close

Enter

Log in using OpenID

"Carta dei Servizi 2014". - Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle

embedDownload
ASO S. CROCE e CARLE
di CUNEO
Struttura Complessa UFFICIO QUALITA’ – COMUNICAZIONE
Via M. Zovetto, 18 - 12100 Cuneo – Tel. 0171.642032
E-mail: [email protected] Fax 0171.642058
CARTA DEI SERVIZI
ASO S. CROCE e CARLE di CUNEO
Informazioni essenziali
(Rev. 8 del 22 luglio 2014)
Per qualsiasi segnalazione od osservazione in merito potete far
riferimento a:
URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico)
Via M. Coppino 26, piano terra, blocco B; orario: 08.00-12.30 e 13.15-16.00
tel. 0171.641048, mail [email protected]
La presente Carta dei Servizi è stata redatta ai sensi del DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
DEI MINISTRI 19 MAGGIO 1995 Schema generale di riferimento della "Carta dei servizi pubblici
sanitari" (in Gazzetta Ufficiale 31 maggio 1995, n. 125).
1
Carta dei Servizi 2014
PARTE PRIMA: PRESENTAZIONE DELL’AZIENDA
OSPEDALIERA
L’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle è Ente di rilievo
nazionale e di alta specializzazione
ai sensi del
DPCM
23.04.1993.
Direttore Generale: dr.ssa Giovanna Baraldi
Direttore Sanitario: dr. Guglielmo Bracco
Direttore Amministrativo: dr. Lorenzo Calcagno
I principali recapiti di interesse per il pubblico sono:
•
mail: [email protected]
•
centralino:
tel. 0171.641111
fax 0171.699545;
•
accoglienza/portineria S. Croce, via M. Coppino, 26 - 12100 Cuneo:
apertura 24 ore su 24 tutti i giorni compresi i festivi
tel. 0171.641333;
•
accoglienza via A. Bassignano – 12100 Cuneo:
apertura dal lunedì al venerdì non festivi dalle ore 07.00 alle ore 19.00
tel. 0171.641336;
•
comunicazione-URP via M. Coppino, 26 - 12100 Cuneo
piano terra blocco B:
dal lunedì al venerdì non festivi dalle ore 08.00 alle ore 12.30
e dalle ore 13.15 alle ore 16.00
tel. 0171.641048
mail: [email protected]
•
accoglienza/portineria Carle, via A. Carle, 5 fraz. Confreria - 12100
Cuneo: apertura 24 ore su 24, tutti i giorni compresi i festivi
tel. 0171.616710
fax 0171.616798.
2
Carta dei Servizi 2014
PRESENTAZIONE
L’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle è nata dall’unione di due presidi
ospedalieri: Ospedale Civile S. Croce di Cuneo ed Ospedale
Pneumologico Antonio Carle situato nella frazione Confreria di Cuneo.
L’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle ai sensi e per gli effetti
dell’articolo 3, comma 1 bis del d.lgs. n. 229/1999, è costituita in Azienda
con personalità giuridica pubblica e autonomia imprenditoriale.
La mission dell’Azienda è principalmente il farsi carico dei bisogni di
salute in fase acuta, anche per patologie inguaribili, delle persone che si
rivolgono ad un’Azienda Ospedaliera ad alta specializzazione, alla luce
delle conoscenze scientifiche costantemente aggiornate, ottimizzando le
risorse disponibili, attraverso l’integrazione di linee di comportamento
comuni e condivise da tutte le Strutture dell’Azienda tramite
collegamenti con altre strutture idonee ed in collaborazione con
operatori sanitari del territorio, nel rispetto del contesto ambientale in
cui l’Azienda è inserita e della programmazione degli organi sanitari
istituzionali.
L’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle si impegna a:
1
garantire ai cittadini un’assistenza sanitaria di qualità in continuo
miglioramento;
2
incrementare ed aggiornare la tipologia delle prestazioni
adeguandole tempestivamente ai bisogni di salute emergenti;
3
ottimizzare l’utilizzo delle risorse disponibili, umane, tecniche,
strutturali ed economiche;
4
promuovere la collaborazione ed i collegamenti col territorio;
5
definire e promuovere linee di comportamento condivise e comuni a
tutte le Strutture;
6
rispettare i principi etici ed i valori sociali del contesto ambientale e
la normativa;
7
promuovere la crescita professionale degli operatori;
8
soddisfare le aspettative dei cittadini e degli operatori.
In linea con l’evoluzione richiesta dal Sistema Sanitario Nazionale questo
Ospedale cerca di adeguarsi alle necessità di ridurre le giornate di
ricovero, di fornire prestazioni orientate fondamentalmente a persone
che hanno problemi “acuti”, stabilizzati o risolti i quali non possono
permanere a lungo nelle strutture ospedaliere ma devono essere rinviate
a domicilio o in altre strutture gestite dai servizi territoriali (ASL,
Consorzi Socio Assistenziali).
3
Carta dei Servizi 2014
L’Azienda svolge la propria attività istituzionale attraverso le seguenti
Strutture:
•
•
Presidio Ospedaliero “S. Croce”, accessibile da via M. Coppino, 26
o da via Bassignano - Cuneo;
Presidio Ospedaliero “A. Carle”, via A. Carle, 5 - fr. Confreria Cuneo.
COME RAGGIUNGERCI
Presidio Ospedaliero “Santa Croce”
4
Carta dei Servizi 2014
Presidio Ospedaliero “A. Carle”
Il Presidio Ospedaliero “A. Carle” è situato a Cuneo, in frazione Confreria.
Per raggiungerlo, partendo dalla città, occorre percorrere in uscita la
variante Est-Ovest direzione Caraglio-Dronero, seguendo le indicazioni
per l’Ospedale Carle.
Le linee di trasporto pubblico locale offrono servizio a coloro che
vogliono raggiungere l’Ospedale Carle dal centro città.
Per i pazienti, i loro accompagnatori, i volontari e i dipendenti, è inoltre
disponibile tutti i giorni feriali un servizio di navetta gratuito tra i due
Presidi Ospedalieri; l'orario di inizio del servizio è dalle ore 7.00 con
corse ogni mezz'ora fino alle 13.30 e dalle ore 14.00 fino alle 19.30 con
corse ogni ora. Il sabato il servizio di navetta funziona dalle 7.00 alle
13.30. All’Ospedale Santa Croce la navetta parte dalla pensilina sulla
rampa d’accesso dell'ingresso di Via Michele Coppino; all’Ospedale Carle
si ferma direttamente davanti all'ingesso.
5
Carta dei Servizi 2014
6
Carta dei Servizi 2014
7
Carta dei Servizi 2014
8
Carta dei Servizi 2014
PARTE SECONDA: STRUTTURE E SERVIZI FORNITI
ELENCO RESPONSABILI STRUTTURE COMPLESSE E SEMPLICI SANITARIE
STRUTTURA
DIRETTORE o RESPONSABILE
Direzione Sanitaria di Presidio S. Croce e Carle
Algologia e Cure Palliative
Allergologia e Fisiopatologia Respiratoria
Anatomia e Istologia Patologica
Anestesia e Rianimazione
Anestesia e Terapia Intensiva Cardiovascolare
Blocco Operatorio
Blocco Operatorio Cardiovascolare
Cardiochirurgia
Cardiologia
Centro Sclerosi Multipla e Neuroimmunologia
Chirurgia Day Surgery
Chirurgia Generale
Chirurgia Maxillo-facciale
Chirurgia Plastica
Chirurgia Toracica
Chirurgia Vascolare
Cure Intermedie
Pronto soccorso
Dermatologia
Dialisi – Continuità assistenziale
Dietetica e nutrizione clinica
Ematologia
Emodinamica
Endocrinologia, Diabetologia e Metabolismo
Endoscopia Digestiva
Farmacia
Fisica Sanitaria
Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva
Geriatria
Genetica e Biologia molecolare
Immunoematologia e Medicina trasfusionale
Laboratorio Analisi
Libera Professione - Casa di Cura
Malattie Infettive e Tropicali
Malattie Metaboliche e Diabetologia
Medicina d’Urgenza
Medicina Interna
Medicina Nucleare
Medico Competente
Nefrologia
Neonatologia
Neurochirurgia
Neurologia
Neuropsichiatria Infantile
Neuroradiologia
Elide Azzan
Valentino Menardo
Riccardo Pellegrino
Alberto Comino
Giuseppe Cornara
Alessandro Locatelli
Giuseppe Coletta
Nicoletta Barzaghi
Claudio Grossi
f.f. Guido Rossetti
Attilio Gagliano
Domenico Clerico
Felice Borghi
Marco Bernardi
Alberto Rivarossa
f.f. Antonio Cavallo
Claudio Novali
Marco Marabotto
Giuseppe Lauria
Michele Bertero
Silvio Meinero
Giuseppe Malfi
f.f Mariella Grasso
Giuseppe Steffenino
Giorgio Borretta
Luigi Ghezzo
Margherita Abrate
f.f. Stephane Chauvie
Aldo Manca
Giorgetta Cappa
Silvana Ungari
f.f. Dario Marenchino
Carmelo Ginardi
Alessandro Garibaldi
Guido Raineri
Gian Paolo Magro
Bruno Tartaglino
Luigi Fenoglio
Alberto Biggi
f.f. Laura Gerbaudo
Alfonso Pacitti
Giulia Pomero
Claudio Bernucci
Luca Ambrogio
Eleonora Briatore
Luigi Gozzoli
Telefono
di riferimento
0171.641395
0171.641553
0171.616390
0171.641389
0171.642262
0171.642655
0171.642021
0171.642665
0171.642571
0171.642646
0171.641236
0171.642274
0171.642215
0171.642438
0171.642850
0171.641450
0171.641450
0171.616770
0171.641337
0171.616380
0171.616222
0171.642477
0171.642478
0171.641010
0171.642030
0171.642547
0171.616310
0171.641694
0171.642220
0171.616723
0171.616332
0171.642290
0171.641311
0171.642448
0171.616260
0171.642071
0171.642636
0171.641302
0171.641443
0171.641363
0171.616240
0171.642337
0171.642454
0171.641335
0171.616784
0171.641498
9
Carta dei Servizi 2014
Oculistica
Oncologia
Ortopedia e Traumatologia
Ostetricia e Ginecologia
Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico facciale
Pediatria
Pneumologia
Prevenzione Infez. Ospedal. e C. Sterilizzazione
Psichiatria
Radiologia
Radiologia Interventistica
Radioterapia
Recupero Riabilitazione Funzionale
Reumatologia
Stroke Unit
Terapia Intensiva Neonatale
Urologia
Utic
Guido Caramello
Marco Merlano
Lucio Piovani
Eugenio Oreste Volpi
Raffaele Vitiello
Massimo Chiossi
Paolo Noceti
Paolo Pellegrino
Caterina Vecchiato
Maurizio Grosso
Fulvio Pedrazzini
Elvio Russi
In attesa di nomina
Nicoletta Romeo
Piercarlo Gerbino Promis
Giovanni Paolo Gancia
Giuseppe Arena
f.f. Guido Rossetti
0171.642205
0171.616410
0171.642208
0171.642437
0171.642438
0171.642330
0171.616753
0171.641319
0171.616200
0171.641210
0171.641402
0171.641327
0171.641273
0171.616786
0171.641440
0171.642336
0171.641436
0171.642305
ELENCO RESPONSABILI STRUTTURE COMPLESSE E SEMPLICI NON SANITARIE
STRUTTURA
Acquisti
Controllo di Gestione
Economato - logistica
Economico finanziario
Gare
Ingegneria Clinica
OSRU
Patrimonio
Personale
Prevenzione e Protezione
Sistema Informativo Direzionale
Tecnico
Ufficio legale - Affari Generali
Ufficio Qualità - Comunicazione - Urp
RESPONSABILE
Laura Carignano
Luisa Varetto
Armanda Molinengo
Lorenzo Calcagno
Sergio Boschero
Ezio Gastaldi
Piergiorgio Benso
Rita Aimale
Maria Rosa Varallo
Maria Paola Manconi
Chiara Farinelli
Paola Arneodo
Rita Aimale
Telefono
di riferimento
0171.643222
0171.643241
0171.643261
0171.643281
0171.643431
0171.642567
0171.646370
0171.643322
0171.643341
0171.641258
0171.643374
0171.643401
0171.643211
0171.642032
10
Carta dei Servizi 2014
L’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle eroga prestazioni di diagnosi,
cura e riabilitazione in regime di ricovero e in forma ambulatoriale, sia
a carico del Servizio Sanitario Nazionale che in regime di libera
professione. Le suddette prestazioni vengono fornite come attività
programmata o in situazione di emergenza/urgenza.
ATTIVITA’ DI RICOVERO
A) Ordinario
B) Urgente
A) RICOVERO ORDINARIO
Per ricovero programmato si intende un ricovero non urgente.
A sua volta il ricovero programmato può essere:
1) Ordinario
2) Day Hospital o Day Surgery a regime diurno o Week Surgery
Il ricovero ordinario può essere proposto quando il cittadino necessita di
un percorso di diagnosi, cura, terapia e riabilitazione per una patologia
che non presenta carattere d’urgenza e quindi può essere programmata.
Chi può accedere ad un Ricovero Ordinario
Qualsiasi persona in possesso di richiesta di ricovero predisposta da un
Medico specialista dell’ASO S. Croce e Carle, ottenuta a seguito di una
visita ambulatoriale su richiesta del medico curante.
Il ricovero ospedaliero è gratuito per i cittadini italiani e stranieri iscritti
al Servizio Sanitario Nazionale. Per i cittadini dell’Unione Europea ed
extracomunitari si applica la vigente normativa.
Come si accede ad un Ricovero
Come già detto sopra, di norma, il ricovero ordinario o diurno deve
essere disposto da un Medico specialista dell’Azienda Ospedaliera dopo
aver effettuato una visita ambulatoriale.
In tale sede verrà richiesto il consenso al trattamento dei dati personali
che dovrà essere sottoscritto dall’interessato, verrà consegnata la
relativa scheda informativa e un promemoria per il ricovero nel reparto
di riferimento. Il Medico specialista compilerà la proposta di ricovero
che verrà poi inviata agli uffici competenti del Presidio Ospedaliero
S. Croce e, successivamente, presso la struttura di ricovero.
Al momento della visita è necessario sempre portare con sé un
documento di identità in corso di validità (carta di identità, passaporto,
patente di guida, eventuale permesso di soggiorno) e la Tessera
11
Carta dei Servizi 2014
Sanitaria. Il paziente accettato viene inserito tramite apposito
programma informatico nel registro di prenotazione.
Nella scheda di prenotazione, oltre ai dati anagrafici del paziente e alla
diagnosi, viene anche indicata la classe di priorità clinica; la chiamata
del paziente avviene nel rispetto dell’ordine cronologico dell’inserimento
nella lista d’attesa e della classe di priorità assegnata dal Medico
specialista.
La gestione della lista di attesa e dell’organizzazione del percorso del
paziente che deve essere sottoposto ad un intervento chirurgico è di
competenza del Centro Programmazione Ricoveri Chirurgici (CPRC),
situato al piano terra, Blocco A del Presidio Ospedaliero S. Croce
(accesso d via M. Coppino n. 26, Cuneo).
I recapiti telefonici del CPRC, a cui è possibile rivolgersi per informazioni
relative al proprio ricovero, sono: 0171.642282-2283-2289, dal lunedì al
venerdì non festivi, dalle ore 10.00 alle ore 14.30.
Gli orari di apertura degli sportelli del CPRC al pubblico sono i seguenti:
dal lunedì al venerdì non festivi dalle ore 07.00 alle ore 08.30 e dalle
12.00 alle ore 13.00.
Preparazione al Ricovero e accesso al Day Service
Il paziente che deve essere sottoposto ad un intervento chirurgico verrà
contattato prima del ricovero per effettuare, in una sola giornata, gli
accertamenti necessari a valutare l’idoneità all’intervento stesso (es.
esami del sangue, visita dall’anestesista, eventuali visite specialistiche o
radiografie ed elettrocardiogramma).
Queste prestazioni vengono eseguite presso la Struttura Day Service
Aziendale, ubicata nel Presidio Ospedaliero Carle, (in frazione Confreria
di Cuneo), primo piano, blocco C, aperta dal lunedì al venerdì non festivi
dalle ore 07.00 fino al termine delle attività programmate. Il recapito
telefonico di questa struttura è: 0171.616420, attivo dalle ore 07.00 alle
ore 15.30.
Sarà il personale del reparto di ricovero o del CPRC che contatterà il
paziente telefonicamente per comunicargli il giorno in cui è previsto
l’accesso al Day Service con le indicazioni necessarie (esempio digiuno
per prelievo di sangue).
In tale data il paziente si recherà presso la suddetta struttura con tutta
la documentazione sanitaria in suo possesso, un documento in corso di
validità, eventuali attestati di esenzione e la Tessera Sanitaria; al
momento dell’accettazione può richiedere il foglio giustificativo per il
datore di lavoro.
12
Carta dei Servizi 2014
Dopo l’esecuzione degli esami ematici e dell’elettrocardiogramma verrà
inviato ai vari servizi per completare il percorso diagnostico che si
concluderà con la visita anestesiologica.
Se fosse necessario effettuare eventuali visite specialistiche o ulteriori
esami strumentali
presso l’Ospedale S. Croce è a disposizione
dell’utente un servizio gratuito di navetta come specificato a pagina 5.
Gli operatori del CPRC contatteranno il paziente per comunicargli la data
di ricovero e di intervento, nonché la preparazione necessaria
all’intervento stesso.
Il paziente, a seconda dei casi, può essere ricoverato:
in degenza ordinaria: ricovero continuativo nelle 24 ore che si protrae
per più giorni
in regime di
diagnostici e
ambulatorio in
durante tutto il
DAY HOSPITAL: si intende un ricovero per accertamenti
terapeutici che non possono essere effettuati in
quanto richiedono assistenza medica e/o infermieristica
corso della giornata.
in regime di DAY SURGERY: si intende un ricovero per interventi
chirurgici minori che in alcuni casi possono richiedere anche il
pernottamento. Qualora il Medico ravvisi la necessità di protrarre
l’osservazione e/o l’assistenza al paziente, la durata del ricovero può
protrarsi fino al giorno successivo (Day Hospital con pernottamento)
oppure essere trasformato in ricovero ordinario.
in regime di WEEK SURGERY: la Week Surgery è un regime di ricovero
breve che permette di effettuare interventi chirurgici e procedure
diagnostiche e/o terapeutiche invasive e semi-invasive con una degenza
limitata ai primi cinque giorni della settimana. Sono pertanto inclusi gli
interventi di chirurgia media e quelli che possono essere gestiti in regime
di Day Surgery. La Week Surgery può essere considerata una evoluzione
della Day Surgery ed è nata in seguito al miglioramento delle tecnologie
di cui dispone l’Ospedale che consentono di ridurre i tempi di ricovero e
alla necessità di far fronte al progressivo incremento della spesa
sanitaria.
Scelta di non farsi più ricoverare
La persona ha sempre la possibilità di cambiare idea sul ricovero o
sull’intervento. Se decide di rinunciare al ricovero DEVE DISDIRE
telefonicamente presso il reparto, così da consentire una riorganizzazione delle liste di prenotazione e poter convocare un altro
13
Carta dei Servizi 2014
paziente. Se il paziente rifiuta il ricovero dopo aver già effettuato le
prestazioni presso il Day Service dovrà pagare il ticket di tutti gli esami
effettuati e potrà ritirarli.
Consensi ed autorizzazioni
Al momento del ricovero verrà chiesto alla persona assistita di indicare
dei recapiti di riferimento da contattare in caso di necessità e, se lo
desidera, per fornire informazioni sul suo stato di salute.
La legge prevede che all’atto del ricovero ad ogni paziente in grado di
intendere e di volere vengano date una serie di informazioni ed alla luce
di queste sia chiamato ad esprimere un consenso rispetto ad un
determinato trattamento o atto sanitario.
Qualora il soggetto sia minorenne, interdetto o non in condizioni psicofisiche che gli consentano di esprimere tali autorizzazioni dovrà
provvedere il titolare ed esercente la potestà genitoriale o il
rappresentante legale (tutore/curatore/amministratore di sostegno).
La decisione può essere cambiata anche nel corso del singolo ricovero,
dandone comunicazione al personale di reparto che provvederà ad
acquisire un nuovo consenso.
Regole di vita in reparto
In reparto verranno fornite informazioni relative alle regole ed agli orari
dei pasti, agli orari di visita, all’accesso per i parenti e per chi fornisce
assistenza.
Si consiglia di non tenere con sé oggetti di valore, né somme consistenti
di denaro in quanto l’Amministrazione non risponde di eventuali furti.
Orario dei pasti
Solitamente i pasti vengono distribuiti:
colazione a partire dalle ore 07.00;
• pranzo a partire dalle ore 12.00;
• cena a partire dalle ore 18.30.
I pasti sono confezionati nella cucina centralizzata dell’Ospedale S.
Croce e distribuiti in tutti i reparti con vassoio personalizzato per ogni
degente. Viene chiesto al ricoverato di scegliere fra i menù proposti il
giorno precedente, in relazione ai piatti disponibili ed ai criteri
dietologici legati alla particolare patologia.
I familiari ed i care givers autorizzati a prestare assistenza continuativa
possono usufruire di un pasto caldo completo bevande escluse
prenotandolo, entro le ore 10.00, presso la caposala del reparto che
14
Carta dei Servizi 2014
rilascerà un apposito modulo per il pagamento al COP
(Centro
Ospedaliero Prenotazioni).
Il pasto può essere consumato nella mensa aziendale (solo a pranzo dei
giorni feriali: piano seminterrato dell’Ospedale S. Croce e a piano terra
dell'Ospedale Carle) o in reparto, qualora ci sia sufficiente disponibilità
di spazio.
All’interno delle sedi ospedaliere operano alcune Associazioni di
volontariato che possono essere contattate per aiutare i pazienti
durante i pasti o per intrattenimento.
Chi ne avesse necessità può rivolgersi al personale infermieristico del
reparto.
Orario di visita
L’attuale orario di visita è dalle 13.00 alle 14.30 e dalle 19.00 alle 20.00,
ma può variare a seconda dei diversi reparti, per cui si consiglia di
prendere visione delle indicazioni della struttura di ricovero in merito
alle regole di accesso dei visitatori.
Presenza continuativa accanto alla persona ricoverata
In alcuni casi può essere utile la presenza continuativa di una e una sola
persona vicina al ricoverato. Tale presenza è sempre consigliata nel
caso di minorenne.
Tale presenza deve essere sempre concordata con il personale sanitario
del reparto.
Nelle ore notturne la persona autorizzata dovrà dichiarare le proprie
generalità sull’apposito registro.
Farmaci personali e terapie
In caso di ricovero si consiglia di portare con sé tutti i farmaci
abitualmente assunti così da consentire una valutazione da parte del
Medico.
Durante la degenza, il reparto normalmente provvede a fornire i farmaci
necessari. In taluni casi può essere richiesto alla persona ricoverata (o a
un suo parente/tutore) di portare in Ospedale il medicinale di sua
proprietà per il primo periodo di ricovero. Al momento della dimissione i
farmaci personali vengono restituiti all’assistito qualunque sia la
quantità residua. In nessun caso può essere richiesta al Medico di
Medicina Generale una prescrizione di farmaci per una persona
ricoverata.
15
Carta dei Servizi 2014
Sulla lettera di dimissione il medico indicherà tipologia e dosaggio della
eventuale terapia da proseguire a domicilio con le indicazioni utili al
Medico di famiglia per le successive prescrizioni.
L’assunzione delle terapie deve avvenire esclusivamente secondo le
indicazioni fornite dal personale di reparto (nella tipologia, quantità,
orario e modalità) e nessuno può prendere iniziative autonome.
In caso di qualsiasi dubbio o necessità occorre far riferimento agli
operatori della struttura di ricovero.
Assistenza Religiosa
In Ospedale è presente la cappellania della Chiesa Cattolica (sono
presenti cappelle sia al Presidio Ospedaliero S. Croce che al Presidio
Carle che sono aperte tutto il giorno e dove si celebrano funzioni
religiose). Presso l’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle è in vigore il
protocollo d’intesa con le maggiori religioni non cattoliche, stipulato ad
agosto 2011. L’obiettivo è garantire che i pazienti aderenti a diverse
confessioni religiose, oltre alla religione cattolica, possano ricevere
assistenza spirituale dai propri referenti di culto. Per informazioni
generali e materiale divulgativo rivolgersi all’URP e al personale dei
reparti di ricovero.
Il Servizio di Mediazione Culturale
L’Ospedale può avvalersi della collaborazione di interpreti linguistici e
mediatori interculturali: chi avesse necessità di questo tipo può farlo
presente al personale sanitario.
Dimissione
La dimissione dal ricovero viene disposta dai Dirigenti Medici del reparto
o su richiesta del ricoverato (dimissione volontaria). Al momento della
uscita verrà consegnata alla persona ricoverata o alla persona avente
diritto, la lettera di dimissione da consegnare al Medico curante, nella
quale sono evidenziate la diagnosi e le prescrizioni terapeutiche da
seguire a domicilio, con indicazioni rispetto ad eventuali controlli
ambulatoriali successivi. A richiesta dell’interessato, viene avviata la
procedura “on line” per il rilascio del certificato di malattia e la relativa
trasmissione all’INPS.
Dimissione Protetta
Al fine di garantire un percorso integrato di continuità di cura ospedaleterritorio finalizzato alla presa in carico del paziente dall’inizio fino al
completamento del suo percorso di cura è attivato in Azienda il NUCLEO
16
Carta dei Servizi 2014
OSPEDALIERO CONTINUITA’ DI CURE (NOCC) cui è affidato il compito di
farsi carico del paziente fragile ricoverato in Ospedale con
pluripatologie bisognoso ancora di cure mediche, assistenziali o
riabilitative per una ottimizzazione ed integrazione dei servizi sanitari e
socio-assistenziali in grado di fornire ai cittadini in condizioni di non
autosufficienza risposte adeguate ed appropriate ai bisogni espressi.
Il NOCC si occupa delle criticità nella dimissione dei pazienti fragili >65
anni o persone i cui bisogni sanitari e/o assistenziali siano assimilabili
ad anziano non autosufficiente (per pazienti fragili si intendono pazienti
oltre i 65 anni di età o pazienti “a rischio” per condizioni cliniche
precarie – comorbilità cronica, politerapia, disabilità in ambito
cardiorespiratorio, neurologico e osteo-articolare – o mancanza di un
adeguato supporto di rete familiare).
L’obiettivo è assicurare all’utente la più idonea continuità terapeutica ed
assistenziale ed una presa in carico territoriale. Per questo motivo viene
elaborato un piano di intervento, che coinvolge oltre all’interessato, i suoi
famigliari, l’Assistente Sociale Ospedaliera, il Nucleo Distrettuale
Continuità di Cure (il quale a sua volta attiverà il Medico di Medicina
Generale (MMG), il Servizio Sociale di residenza o l’UVGT - Unità di
Valutazione Geriatrica Territoriale).
Almeno tre-quattro giorni prima della dimissione le Strutture di degenza
coinvolte identificano i pazienti a rischio di ospedalizzazione prolungata
o con probabile difficoltà nella dimissione e li segnalano al NOCC; il
NOCC provvederà alla segnalazione al Distretto di competenza in caso di
ipotesi di attivazione di Cure domiciliari.
Il piano assistenziale rispondente ai bisogni rilevati può comportare:
trasferimento presso Strutture di postacuzie/riabilitazione,
rientro al domicilio con eventuale attivazione delle Cure
domiciliari (es. ADI/ADP),
segnalazione all’Unità di Valutazione Geriatrica Territoriale del
Distretto di residenza o ai Servizi Sociali per l’attivazione dei
servizi domiciliari,
rientro o istituzionalizzazione in Struttura Residenziale (RSA,
RAF, RA, RAA).
Gli utenti che necessitano di un periodo di cura o di riabilitazione presso
le Strutture territoriali vengono inseriti nelle liste di attesa in base alla
necessità assistenziale.
17
Carta dei Servizi 2014
Eventuali preferenze manifestate dal paziente e/o familiari nella scelta
della Struttura di destinazione sono prese in considerazione - ancorché
non garantite - qualora ve ne sia la disponibilità.
Il personale del NOCC contatta le varie Strutture territoriali per avere la
disponibilità dei posti letto utile alla programmazione delle dimissioni.
L’assegnazione dei posti letto disponibili avviene in base alle liste
d’attesa e alle caratteristiche degli stessi (es. sesso, autosufficienza o
non autosufficienza, con fisioterapia o senza) e vengono avvisate le
Strutture di degenza per la sede e la data di trasferimento.
E’ responsabilità della Struttura di degenza, valutata la dimissibilità del
paziente, informare l’assistito e/o il care giver della destinazione
designata, dando conferma tempestiva al NOCC.
Il personale del NOCC si occupa della pianificazione e del trasporto
dell’utente.
Per eventuali ulteriori informazioni telefonare dal lunedì al venerdì non
festivi ai numeri: 0171.642836 – 0171.642879
Fax 0171.641035
B) RICOVERO URGENTE
Con ricovero urgente si intende quello non programmato e predisposto
dal personale medico del Pronto Soccorso.
Chi e come si accede ad un Ricovero Urgente
Chiunque venga valutato da un Medico del Pronto Soccorso tramite
apposita procedura.
L’entrata del Pronto Soccorso è in corso Monviso (tel. 0171.641337).
L’accesso alle prestazioni di questa Struttura può avvenire direttamente,
tramite 118 o su proposta del Medico di Medicina Generale o della
Guardia Medica. Nell’Ospedale S. Croce sono presenti oltre al Pronto
Soccorso anche il Pronto Soccorso Ostetrico Ginecologico (quinto piano,
blocco C, tel. 0171.642231/2241) e il Pronto Soccorso Pediatrico (quarto
piano, blocco B, tel. 0171.642330).
I punti di Pronto Soccorso sono aperti 24 su 24, tutti i giorni e l’accesso
alle prestazioni è diretto ed è regolato dal metodo Triage che, con
l’assegnazione di un codice colore, permette di selezionare con criteri di
priorità i casi sulla base della reale urgenza clinica.
18
Carta dei Servizi 2014
Ogni codice colore viene assegnato dall’infermiere responsabile del
Triage secondo la seguente classificazione:
Codice rosso: situazione di emergenza, consente l’accesso
immediato alle cure
Codice giallo: caso urgente con accesso alle cure nel più
breve tempo possibile
Codice verde: caso meno urgente con accesso alle cure
dopo i codici rossi e gialli
Codice bianco: caso differibile, non urgente, accesso
improprio soggetto a pagamento del ticket e con attesa
che potrebbe essere anche lunga.
I codici di ingresso vengono confermati o modificati dal Medico al
momento della dimissione.
Alla prestazione di Pronto Soccorso possono seguire il ricovero presso
un reparto ospedaliero dell’Azienda, l’osservazione breve o la dimissione.
Nel caso venisse confermato il codice bianco di ingresso, è previsto, per
chi non ha esenzioni, il pagamento di un ticket.
Rilascio copia Cartella Clinica
La copia della Cartella Clinica può essere richiesta da:
1) diretto interessato;
2) genitore di minorenne o avente la tutela;
3) tutore di minore;
4) tutore di persona interdetta;
5) amministratore di sostegno a ciò espressamente abilitato da decreto
di nomina;
6) eredi (legittimi o testamentari).
La richiesta può essere presentata:
presso gli sportelli del Centro Ospedaliero di Prenotazione (COP) negli
orari riportati di seguito:
Ospedale S. Croce: lunedì - venerdì ore 07.45 - 17.00;
Ospedale A. Carle: lunedì - venerdì ore 08.00 - 16.00;
via fax al numero 0171.641064 inviando la richiesta in carta semplice;
tramite servizio postale, inviando la richiesta in carta semplice al
seguente indirizzo: Centro Ospedaliero di Prenotazione - Azienda
Ospedaliera “S. Croce e Carle” via M. Coppino, 26 - 12100 Cuneo.
19
Carta dei Servizi 2014
Al momento della richiesta e/o al momento del ritiro devono essere
presentati:
fotocopia del documento di identità del titolare (diretto interessato);
delega, nel caso in cui la richiesta/ritiro non sia fatta dal titolare, ma
da
persona
designata,
unitamente
al
documento
d’identità
dell’interessato e della persona delegata.
Nel caso in cui la documentazione sia di un paziente deceduto, solo
l’erede legittimo può effettuare la richiesta presentando, oltre ai
documenti identificativi, anche la dichiarazione sostitutiva di atto
notorio in qualità di “erede legittimo” (modulo fornito dal COP).
I tempi di consegna previsti sono di 7 giorni lavorativi dal momento della
chiusura sanitaria della Cartella, la quale deve già essere disponibile
presso l’Archivio Sanitario; al momento del ritiro della Cartella Clinica
richiesta l’utente deve esibire un documento di riconoscimento.
La copia delle Cartella può essere ritirata presso lo sportello della
Accoglienza (Portineria Blocco Ambulatoriale) di via Bassignano, dal
lunedì al venerdì non festivi dalle ore 07.00 alle ore 19.00 oppure spedita
tramite contrassegno postale a domicilio o presso qualsiasi altro
indirizzo indicato all’atto della richiesta.
Il rilascio di copia dei documenti è subordinato al rimborso dei costi di
riproduzione secondo le tariffe stabilite e periodicamente aggiornate.
Nel caso in cui un paziente ricoverato abbia la necessità di avere copia
della documentazione, potrà esser fatta una richiesta parziale di Cartella
Clinica e in tal caso la copia sarà consegnata nel più breve tempo
possibile (24-48 ore).
Richiesta copia materiale radiologico
La copia del materiale radiologico prodotto durante il ricovero è gratuita
e può essere richiesta presso la segreteria del Dipartimento Radiologico
(primo piano blocco B – Ospedale S. Croce) o telefonicamente dal lunedì
al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 15.30 al n. tel. 0171.641446.
Il CD verrà preparato e consegnato nei 3 giorni successivi alla richiesta.
VISITE SPECIALISTICHE AMBULATORIALI
Le tipologie di visita sono:
• PRIMA VISITA
• VISITA DI CONTROLLO
20
Carta dei Servizi 2014
Chi può accedere ad una visita specialistica ambulatoriale
Qualsiasi persona in possesso di impegnativa formulata da:
• Medico di Medicina Generale (redatta su ricettario regionale con
richiesta debitamente compilata);
• Medico specialista che, a seguito di ricovero o prima visita
specialistica, richiede la relativa visita di controllo;
• Medico di Pronto Soccorso, in seguito ad accesso al Pronto Soccorso
in casi di urgenza ed emergenza;
• Medico
specialista
ospedaliero
oppure
Medico
specialista
dell’Azienda Ospedaliera che opera in regime di libera professione;
• Guardia Medica territoriale.
Come si accede ad una visita specialistica ambulatoriale
Per effettuare la prenotazione è necessario, nella maggior parte dei casi,
rivolgersi al Centro Prenotazioni (COP).
Il COP si trova presso:
Presidio Ospedaliero S. Croce blocco E, con ingresso da via A.
Bassignano o da via M. Coppino, 26 - ed accessibile con il seguente
orario:
•
dal lunedì al venerdì non festivi dalle ore 07.45 alle ore 17.00;
Presidio Ospedaliero A. Carle Via A. Carle 5, Confreria accessibile
dall’ingresso principale a sinistra con il seguente orario:
•
dal lunedì al venerdì non festivi dalle ore 08.00 alle ore 16.00.
E’ possibile prenotare telefonicamente, contattando il numero 0171.078600
attivo dalle ore 08.00 alle 18.00 dal lunedì al venerdì non festivi.
Il numero è operativo per prenotazioni, disdette e per chiedere informazioni
su visite specialistiche ambulatoriali, prestazioni radiologiche, risonanze
magnetiche e prestazioni di Medicina Nucleare da effettuarsi presso le
strutture sanitarie dell’ASO S. Croce e Carle e dell’ASL CN 1..
Al momento della prenotazione vengono fissati il giorno, l'ora e il luogo in
cui la prestazione verrà effettuata.
Il Call Center unificato permette, inoltre, di avere informazioni sulla
prenotazione effettuata (data, ora, eventuale preparazione, etc.) e/o di
disdirla entro i 2 giorni lavorativi precedenti la sua erogazione.
Il pagamento del ticket per i cittadini non esenti viene effettuato presso gli
sportelli del COP al momento della prenotazione o al momento
dell’accettazione della visita ambulatoriale.
Al momento della prenotazione o della prestazione potrebbe essere
richiesto l’eventuale certificato di esenzione del ticket.
21
Carta dei Servizi 2014
Il pagamento del ticket può essere effettuato presso gli sportelli del COP
nell’orario di apertura con contanti o Bancomat e verrà rilasciata apposita
ricevuta.
Presso l’Ospedale Carle il pagamento del ticket può essere effettuato
presso l’Ufficio Cassa situato a piano terra accanto allo sportello di
Accettazione delle visite ambulatoriali dalle ore 08.00 alle 16.00 dal lunedì
al venerdì non festivi.
Sono presenti inoltre alcuni Punti Gialli che permettono il pagamento
automatico del ticket senza la necessità di fare la coda agli sportelli del
COP: sono collocati nell’atrio dell’Ospedale Carle e all’Ospedale S. Croce.
Come accedere alle prestazioni del Dipartimento Radiologico
Le prenotazioni per effettuare prestazioni del Dipartimento Radiologico si
possono effettuare con le seguenti modalità:
□ per tutte le prestazioni:
• telefonicamente dal lunedì al venerdì non festivi al numero
0171.078600 dalle ore 08.00 alle ore 18.00;
• di persona agli sportelli del primo piano, Blocco B, (segreteria
Dipartimento Radiologico), Presidio Ospedaliero S. Croce, dal lunedì al
venerdì non festivi, dalle ore 08.00 alle ore 16.00;
• di persona presso il COP, blocco E, piano terra, Presidio Ospedaliero
S. Croce, dal lunedì al venerdì non festivi dalle ore 07.45 alle ore
17.00 per Radiologia Tradizionale e Ecografia;
• di persona presso lo sportello del primo piano Blocco B, (Radiologia)
dal lunedì al venerdì non festivi dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 14.00
alle 16.00 per le prestazioni di Risonanza Magnetica.
SERVIZIO RECALL
E’ stato attivato per alcune prestazioni sanitarie, principalmente per quelle con un
tempo di attesa più lungo, il servizio che ricorda all’utente l’appuntamento per una
visita ambulatoriale; l’obiettivo è quello di confermare oppure cancellare
appuntamenti non ritenuti più necessari permettendo di riassegnare il posto libero
ad altri pazienti favorendo così il contenimento delle liste di attesa. La chiamata
viene effettuata da un operatore oppure con un sistema automatico pochi giorni
prima dell’appuntamento con un messaggio registrato che è possibile riascoltare
(l’utente deve seguire le indicazioni fornite dal servizio).
RINVIO PRENOTAZIONE
Se l’esecuzione di una visita specialistica oppure di un esame dovesse essere
rinviato per problemi organizzativi dell’Azienda Ospedaliera, il personale avviserà
l’utente in tempo utile e la prestazione verrà riprogrammata.
22
Carta dei Servizi 2014
CAMERE MORTUARIE
In caso di decesso nei presidi ospedalieri dell’Azienda, le salme vengono
composte, a cura del personale, nelle camere mortuarie.
Ospedale S. Croce - ingresso Via Monte Zovetto (angolo Corso Monviso)
tel. 0171.641463
Ospedale A. Carle - nell’area ospedaliera, a sinistra dell’ingresso
principale tel. 0171.616726
Il rosario viene recitato tutti i giorni, ed in entrambi i presidi, alle ore 18.00.
Le camere mortuarie dei due presidi osservano il seguente orario:
dal lunedì alla domenica dalle ore 09.00 alle ore 19.00.
ATTIVITÀ DI LIBERA PROFESSIONE
Presentazione
L’Azienda Ospedaliero S. Croce e Carle di Cuneo affianca all’attività
istituzionale del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) l’Attività liberoprofessionale intramuraria (intramoenia).
Per Attività Libero Professionale si intende l'attività che il personale
sanitario esercita, secondo quanto disciplinata dalla normativa nazionale,
regionale ed aziendale:
al di fuori dell'orario di lavoro, a livello individuale o in équipe;
per l'effettuazione: di prestazioni in regime ambulatoriale - visite
specialistiche e attività di diagnostica strumentale - e di ricovero;
su libera scelta dell'utente; con pagamento di una predeterminata tariffa
- definita dal professionista d’intesa con l’Azienda - che è detraibile dalle
imposte; una percentuale della tariffa stessa viene trattenuta
dall'Azienda a copertura dei costi.
L’ASO S. Croce e Carle consente di usufruire di 2 tipologie di Attività in
Libera Professione:
attività ambulatoriale: visite o esecuzione di indagini sono svolti dai
dirigenti medici dipendenti con rapporto di regime esclusivo con
l’Azienda nelle sedi adibite dall’ASO, presso i poliambulatori
convenzionati o gli ambulatori privati autorizzati (cosiddetta Libera
Professione allargata);
attività di ricovero: ricoveri ordinari, di Day Hospital e Day Surgery
possono essere effettuati presso la Casa di Cura. Restano esclusi
dall’attività di libera professione i ricoveri in emergenza/urgenza. Inoltre
non è consentito accedere al ricovero in Casa usufruendo
esclusivamente delle prestazioni alberghiere.
23
Carta dei Servizi 2014
Attività ambulatoriale in Libera Professione
Per prenotare una visita specialistica in Libera Professione, dopo aver
scelto lo specialista di fiducia, è necessario telefonare al
“Centro
Ambulatori Libera Professione” oppure agli studi convenzionati/ autorizzati.
Per ottenere informazioni relative ai Medici Specialisti che effettuano
attività libero professionale, in merito alle tariffe ed alle modalità di
accesso, l’assistito può rivolgersi a:
Centro Ambulatori Libera Professione:
ubicazione: via Degli Artigiani, 30 - Cuneo
tel.: 0171.319280 (dal lunedì al venerdì non festivi, dalle ore 08.30 alle
ore 13.30)
fax: 0171.319286
E’ sempre possibile la prenotazione diretta recandosi presso la
segreteria degli Ambulatori dal lunedì al venerdì non festivi dalle ore
13.30 alle ore 19.30.
e-mail: [email protected]
La visita non necessita dell'impegnativa del medico di base ed è
necessario presentarsi presso la sede indicata alla data e ora stabilite al
momento della prenotazione con tutta la documentazione sanitaria.
La fattura per la prestazione erogata viene rilasciata direttamente dal
personale del Centro Ambulatori Libera Professione o del poliambulatorio
convenzionato, ovvero direttamente dal medico su bollettario dell’Azienda
se la prestazione viene erogata in uno studio autorizzato. Il pagamento può
essere effettuato tramite: contanti, bancomat, carta di credito, assegno.
Attività di Ricovero in Libera Professione
L'utente può scegliere la Libera Professione anche per quanto riguarda il
ricovero ordinario, di Day Hospital e di Day Surgery. In Libera Professione
non possono essere invece effettuati ricoveri d'emergenza/urgenza e
ricoveri per parti.
La scelta del ricovero in Libera Professione consente al paziente di
affidarsi alle cure del professionista o dell'equipe di fiducia che lo seguirà
durante il periodo di permanenza presso la struttura ospedaliera e che ha la
responsabilità
del
percorso
diagnostico-terapeutico
oltreché
dell’assistenza fino al momento della dimissione.
L’onere della prestazione è a completo carico del cittadino salvo i casi in
cui l’assistito disponga di una copertura assicurativa.
24
Carta dei Servizi 2014
Per avere informazioni sull'attività della Casa di Cura, è possibile rivolgersi:
all’Ufficio Libera Professione negli orari di ufficio di persona o
telefonicamente (informazioni su costi, modalità di pagamento, rapporti
con Compagnie di Assicurazione);
al Coordinatore infermieristico/personale infermieristico (informazioni di
tipo assistenziale).
Per informazioni inerenti il percorso di diagnosi e cura l’assistito deve
invece rivolgersi al medico di sua fiducia.
Casa di Cura:
ubicazione: quarto piano blocco A dell’Ospedale S. Croce
tel.: 0171.641356 Ufficio Libera Professione (dal lunedì al venerdì non
festivi, dalle ore 08.00 alle ore 16.00)
tel.: 0171.642448 Coordinatore Infermieristico (Capo Sala)
tel.: 0171.642640 Ufficio Infermieri
e-mail: [email protected]
posti letto disponibili: 10
Prima del ricovero in Libera Professione
Il ricovero è subordinato alla valutazione clinica del medico, dipendente
dell'Azienda, scelto dall'utente ed all’accettazione dell’assistito. Il curante,
oltre a fornire informazioni relative al piano di cura e le modalità di
ricovero, provvede ad inserire l'utente nella lista di prenotazione.
La prenotazione del ricovero è subordinata all’accettazione dello stesso
tramite l’obbligazione di pagamento.
Prima del ricovero il paziente deve prendere visione e sottoscrivere il
preventivo di spesa. Di norma è richiesto il pagamento di un acconto. Il
saldo delle prestazioni effettivamente usufruite durante il ricovero deve
avvenire entro 7 giorni dal ricevimento della fattura che verrà inviata al
domicilio dell'utente e che potrà essere pagata tramite bonifico bancario o
direttamente in sede.
Il ricovero in Libera Professione
Il ricovero avviene presso la Casa di Cura.
Le prestazioni fornite dalla Casa di Cura comprendono:
assistenza infermieristica volta a soddisfare i bisogni dei clienti-utenti e
nel contempo a fornire al cliente-medico il necessario supporto;
25
Carta dei Servizi 2014
servizi alberghieri con comfort adeguato comprendenti: camera singola
o camera doppia con letto per eventuale accompagnatore; telefono;
televisore con canali digitali integrati; accesso internet tramite
chiavetta fornita dalla struttura; poltrona relax; servizi igienici
individuali accessoriati; pasti serviti in camera con menù prenotabile
(compatibilmente con la situazione clinica); orari di visita flessibili;
salotto/soggiorno all’ingresso della struttura;
supporto di tipo amministrativo per l’espletamento delle pratiche
relative al ricovero.
L’èquipe assistenziale è costituita da infermieri con autonomia operativa e
competenze multidisciplinari consolidate periodicamente secondo una
pianificazione dell’aggiornamento professionale basata sull’identificazione
dei bisogni formativi inerenti le patologie più rappresentate all’interno della
Struttura. Gli infermieri, nelle loro attività assistenziali, sono coadiuvati da
Operatori Socio Sanitari.
PARTE TERZA: IMPEGNI E PROGRAMMI
I principi fondamentali sui quali l’ASO S. Croce e Carle di Cuneo basa le
proprie scelte ed indirizza l’operato dei propri curanti sono quelli di:
eguaglianza
imparzialità
continuità
diritto di scelta
partecipazione
efficienza ed efficacia
Periodicamente, a partire dalle indicazioni fornite dal Ministero e dalla
Regione, l’ASO programma impegni ed obiettivi da perseguire nei tempi
indicati.
Il raggiungimento degli obiettivi dell’ASO viene monitorato costantemente
all’interno dell’Azienda da parte degli uffici deputati e all’esterno da parte
dei diversi organismi regionali e locali.
Gli impegni presi, dichiarabili pubblicamente, vengono comunicati nella
Conferenza dei Servizi e pubblicati integralmente nelle apposite aree della
pagina internet ospedaliera.
26
Carta dei Servizi 2014
PARTE QUARTA: MECCANISMI DI TUTELA E VERIFICA
Diritti dei cittadini nelle Strutture sanitarie
(Carta dei Diritti del Malato, giugno 1995)
Diritto al tempo: ogni cittadino ha diritto di vedere rispettato il suo
tempo al pari di quello della burocrazia e degli operatori sanitari.
Diritto all’informazione e alla documentazione sanitaria: ogni
cittadino ha diritto a ricevere tutte le informazioni e la documen-tazione di
cui necessita, nonché ad entrare in possesso di tutti gli atti utili a
certificare in modo completo la sua condizione di salute.
Diritto alla sicurezza: chiunque si trovi in una situazione di rischio per
la sua salute ha diritto ad ottenere tutte le prestazioni necessarie alla sua
condizione e ha altresì diritto a non subire ulteriori danni causati dal
cattivo funzionamento delle strutture e dei servizi.
Diritto alla protezione: il servizio sanitario ha il dovere di proteggere
in maniera particolare ogni essere umano che, a causa del suo stato di
salute, si trovi in condizione momentanea o perma-nente di debolezza, non
facendogli mancare, per nessun motivo e in alcun momento, l’assistenza di
cui ha bisogno.
Diritto alla certezza: ogni cittadino ha diritto ad avere dal servizio
sanitario la certezza del trattamento nel tempo e nello spazio, a
prescindere dal soggetto erogatore, e non essere vittima degli effetti dei
conflitti professionali ed organizzativi, di cambiamenti repentini delle
norme, della discrezionalità nella interpretazione delle leggi e delle
circolari, di differenze di trattamento a seconda della collocazione
geografica.
Diritto alla fiducia: ogni cittadino ha diritto a vedersi trattato come un
soggetto degno di fiducia e non come un possibile evasore o un sospetto
bugiardo
Diritto alla qualità: ogni cittadino ha diritto di trovare, nei servizi
sanitari, operatori e strutture orientati verso un unico obiettivo: farlo
guarire e migliorare comunque il suo stato di salute
Diritto alla differenza: ognuno ha il diritto di vedere riconosciuta la
sua specificità derivante dall’età, dal sesso, dalla cultura e dalla religione e
ricevere di conseguenza trattamenti differenziati a seconda delle diverse
esigenze.
Diritto alla normalità: ogni cittadino ha diritto a curarsi senza alterare,
oltre il necessario, le sue abitudini di vita.
27
Carta dei Servizi 2014
Diritto alla famiglia: ogni famiglia che si trovi ad assistere un suo
componente, ha diritto di ricevere dal servizio sanitario il sostegno
materiale necessario.
Diritto alla decisione: il cittadino ha diritto, sulla base delle
informazioni in suo possesso e fatte salve le prerogative dei medici, a
mantenere una propria sfera di decisione e di responsabilità in merito alla
propria salute e alla propria vita.
Diritto al volontariato, all’assistenza da parte dei soggetti no-profit e
alla partecipazione: ogni cittadino ha diritto ad un servizio sanitario, sia
esso erogato da soggetti pubblici che da soggetti privati, nel quale sia
favorita la presenza del volontariato e delle attività no-profit e sia garantita
la partecipazione degli utenti.
Diritto al futuro: ogni cittadino, anche se condannato dalla sua
malattia, ha diritto a trascorrere l’ultimo periodo della vita conservando la
sua dignità, soffrendo il meno possibile e ricevendo attenzione ed
assistenza.
Diritto alla riparazione dei torti: ogni cittadino ha diritto, di fronte ad
una violazione subita, alla riparazione del torto ricevuto in tempi brevi e in
misura congrua.
Meccanismi di tutela e verifica
L’ASO lavora per obiettivi assegnati dalla Regione al Direttore Generale che
a sua volta, li traduce in obiettivi di lavoro per le Strutture sanitarie ed
amministrative.
L’ospedale ha al proprio interno uffici che svolgono costantemente funzioni
di monitoraggio circa il raggiungimento degli obiettivi ed il consumo di
risorse. Da anni, inoltre, si avvale di enti esterni o per obbligo istituzionale
(es. Nucleo di Valutazione, Regione per l’Accreditamento Istituzionale) o
per scelta volontaria (es.: team di professionisti per l’Accreditamento
professionale) che eseguono verifiche a livello documentale e sul campo
(dette Audit) per controllare a campione la rispondenza ai requisiti di legge,
ai criteri di qualità dichiarati, agli standard prefissati.
Le associazioni di volontariato e gli organismi del Terzo Settore che
collaborano con l’ASO esprimono loro rappresentanti nella Conferenza
Aziendale di Partecipazione, organismo che raccoglie elementi utili a
fornire pareri su modalità di organizzazione, di valutazione e di erogazione
dei servizi.
I dati visibili al pubblico, integrali o in estratto, vengono comunicati tramite
Conferenza dei Servizi e le apposite aree della pagina internet ospedaliera.
28
Carta dei Servizi 2014
Modalità di presentazione e gestione di reclami, suggerimenti, richieste
di informazioni
Gli utenti, i parenti o affini, o organismi di volontariato e di tutela dei diritti
possono presentare reclami, suggerimenti, richieste di informazioni relativi
ad atti o comportamenti che, a parer loro, limitano la fruibilità delle
prestazioni di assistenza sanitaria.
Reclami, suggerimenti, richieste di informazioni possono essere trasmessi
con le seguenti modalità:
invio di e-mail contenente la segnalazione all'indirizzo di posta
elettronica [email protected] (con la descrizione del fatto e delle
circostanze in cui è avvenuto, il luogo dove si è verificato, la data in cui
si è verificato ed ogni ulteriore elemento ritenuto necessario per
descrivere al meglio il fatto segnalato);
compilazione del modulo Scheda per la segnalazione di disfunzioni,
suggerimenti e reclami disponibile presso l’URP o scaricabile dal sito
web aziendale e:
o consegna diretta o spedizione all'Ufficio Relazioni con il Pubblico
via M. Coppino, 26 - 12100 Cuneo
o invio tramite fax: 0171.699545
o trasmissione via mail
accesso diretto all’URP.
Le osservazioni, i reclami e le segnalazioni comunque presentati o ricevuti
nei modi sopra indicati, se di competenza e qualora non trovino immediata
soluzione, vengono istruiti e trasmessi alla Direzione Generale ed alle
Strutture interessate affinché queste possano adottare tutte le eventuali
misure necessarie a risolvere l’oggetto della segnalazione e attivare le
opportune azioni volte a prevenire ulteriori disservizi e forniscano all'Ufficio
richiedente le informazioni necessarie per comunicare un'appropriata
risposta all'utente entro 90 giorni salvo situazioni particolarmente
complesse dal punto di vista della gestione dell’istruttoria.
La Direzione valuta periodicamente le osservazioni, i reclami e le
segnalazioni presentate, provvede attraverso suoi collaboratori a redigere
un report annuale di quanto segnalato e definisce eventuali azioni
correttive volte a contribuire a migliorare i servizi offerti dall’Azienda
Ospedaliera S. Croce e Carle.
29
Carta dei Servizi 2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
656 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content