close

Enter

Log in using OpenID

Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200

embedDownload
SIMATIC
S7-1200
Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200, edizione
01/2015
Informazioni sul prodotto
Informazioni generali sull'aggiornamento della documentazione
dell'S7-1200
Nonostante gli sforzi per garantire la massima precisione e chiarezza nella documetazione del prodotto, alcune pagine del
Sistema di automazione S71200 Manuale di sistema contengono informazioni incomplete, errate o false.
Indicazioni di sicurezza
Siemens commercializza prodotti di automazione e di azionamento per la sicurezza industriale che contribuiscono al
funzionamento sicuro di impianti, soluzioni, macchinari, apparecchiature e/o reti. Questi prodotti sono componenti essenziali
di una concezione globale di sicurezza industriale. In quest’ottica i prodotti Siemens sono sottoposti ad un processo
continuo di sviluppo. Consigliamo pertanto di controllare regolarmente la disponibilità di aggiornamenti relativi ai prodotti.
Per il funzionamento sicuro di prodotti e soluzioni Siemens è necessario adottare idonee misure preventive (ad es. un
concetto di protezione di cella) e integrare ogni componente in un concetto di sicurezza industriale globale all’avanguardia.
Considerare in questo contesto anche i prodotti impiegati da altri costruttori. Per ulteriori informazioni sulla sicurezza
industriale, vedere qui (http://www.siemens.com/industrialsecurity).
Per restare informati sugli aggiornamenti cui vengono sottoposti i nostri prodotti, suggeriamo di iscriversi ad una newsletter
specifica del prodotto. Per ulteriori informazioni, vedere qui (http://support.automation.siemens.com).
Questo documento contiene i seguenti aggiornamenti
● Impostazione della lunghezza massima del record per alcune istruzioni di comunicazione Profibus (Pagina 2)
● Condizione di errore con GEO2LOG (Pagina 2)
● Assegnazioni dei piedini del connettore RS485/RS422 (Pagina 2)
● Possibili problemi durante l'esecuzione di un aggiornamento del firmware dal server Web (Pagina 3)
● Correzione della specifica della corrente di ingresso della CPU 1211C DC/DC/relè (Pagina 3)
● Impossibilità di scrivere valori in virgola mobile dal server Web (Pagina 3)
● Firmware CM 1241 V2.1 necessario per comunicazione punto a punto, Modbus RTU ed istruzioni della biblioteca USS
(Pagina 6)
● Utilizzo delle istruzioni DPRD_DAT e DPWR_DAT per accedere ai dati coerenti (Pagina 7)
© Siemens AG 2015. Tutti i diritti riservati
A5E03666864-AA, 01/2015
1
Impostazione della lunghezza massima del record per alcune
istruzioni di comunicazione Profibus
Se si utilizza un modulo master Profibus CM1243-5 per comandare un dispositivo Profibus ET200SP o ET200MP che si
serve di un modulo punto a punto RS232, RS422 o RS485, per alcune istruzioni di comunicazione occorre impostare
esplicitamente la variabile del blocco dati "max_record_len" a 240 come definito di seguito:
Istruzione
Limite
Send_P2P
Impostare "max_record_len" a 240 nel DB di istanza (ad esempio "Send_P2P_DB".max_record_len)
dopo aver eseguito una qualsiasi istruzione di configurazione come Port_Config, Send_Config o Receive_Config.
Modbus_Master
Impostare "max_record_len" a 240 nella sezione Send_P2P del DB di istanza (ad esempio "Modbus_Master_DB".Send_P2P.max_record_len dopo aver eseguito Modbus_Comm_Load.
Modbus_Slave
Impostare "max_record_len" a 240 nella sezione Send_P2P del DB di istanza (ad esempio "Modbus_Slave_DB".Send_P2P.max_record_len dopo aver eseguito Modbus_Comm_Load.
È necessario assegnare esplicitamente un valore per max_record_len solo per la comunicazione Profibus; la comunicazione
Profinet utilizza già un valore valido.
Condizione di errore con GEO2LOG
L'indirizzo GEO2LOG segnala l'errore 16#8095 se il programma lo utilizza per tentare di ottenere l'indirizzo di un modulo di
I/O configurato. Non è possibile utilizzare GEO2LOG per ottenere gli indirizzi dei moduli della periferia centrale (del telaio di
montaggio locale), lo si può invece utilizzare per ottenere quelli dei moduli della periferia decentrata.
Assegnazioni dei piedini del connettore RS485/RS422
La tabella A-257 descrive i piedini del connettore RS485/RS422. Il presente aggiornamento della tabella fornisce
informazioni aggiornate sulle assegnazioni dei piedini:
Tabella 1
Connettore RS485 o RS422 (femmina)
Piedino
Descrizione
1
Connettore
(femmina)
Piedino
Descrizione
Massa logica o di comunicazione
6 PWR
+5 V con resistenza in serie di 100 ohm:
Uscita
2 TxD+ 1
Collegato per RS422
Non viene utilizzato RS485: Uscita
7
Non collegato
3 TxD+ 2
Segnale B (RxD/TxD+): Ingresso/uscita
8 TXD- 2
Segnale A (RxD/TxD-): Ingresso/uscita
4 RTS 3
Request to send (richiesta di invio)
(livello TTL) Uscita
9 TXD- 1
Collegato per RS422
Non viene utilizzato RS485: Uscita
5 GND
Massa logica o di comunicazione
CORPO
Massa del telaio
I piedini 2 (TxD+) e 9 (TxD-) sono i segnali di trasmissione per RS422.
I piedini 3 (RxD/Tx+) e 8 (RxD/TxD-) sono i segnali di trasmissione e ricezione per RS485. Per RS422 il piedino 3 è
RxD+ e il piedino 8 è RxD-.
3 RTS è un segnale di livello TTL e può essere usato per comandare un altro dispositivo half-duplex basato su questo
segnale. È attivo durante la trasmissione e disattivato negli altri casi.
1
2
2
Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200, edizione 01/2015
A5E03666864-AA, 01/2015
Possibili problemi durante l'esecuzione di un aggiornamento del
firmware dal server Web
In caso di interruzione della comunicazione durante l'aggiornamento del firmware dal server Web, il browser di rete potrebbe
visualizzare un messaggio in cui si chiede se si desidera uscire o rimanere nella pagina attuale. Per evitare eventuali
problemi scegliere di rimanere nella pagina attuale.
Se si chiude il browser di rete mentre sta eseguendo un aggiornamento del firmware dal server Web, non sarà possibile
modificare il modo di funzionamento della CPU in RUN. In questo caso occorre spegnere e riaccendere la CPU per
consentirne il passaggio a RUN.
Correzione della specifica della corrente di ingresso della CPU 1211C
DC/DC/relè
La tabella relativa all'alimentazione (tabella A-15) contiene un errore. La corrente di ingresso della CPU solo a pieno carico
per la CPU 1211C DC/DC/relè è 300 mA a 24 VDC (non 30 mA a 24 VDC).
Impossibilità di scrivere valori in virgola mobile dal server Web
Il server Web non è in grado di scrivere valori in virgola mobile come 3,5 nelle variabili PLC o di un blocco dati di tipo Real o
LReal né dalla pagina web standard di stato delle variabili, né da una pagina web personalizzata. Per scrivere un valore in
virgola mobile in una variabile Real o LReal o in una variabile di un blocco dati oppure in un indirizzo di memoria esistono le
seguenti opzioni:
● Nel caso delle variabili PLC e delle variabili di un blocco dati standard (non ottimizzato) di tipo Real si può utilizzare la
pagina di stato delle variabili per modificare il valore attraverso il suo indirizzo di memoria diretto anziché il nome della
variabile. Non è possibile modificare il tipo LReal dalla pagina di stato delle variabili utilizzando un indirizzo di memoria.
● Utilizzare variabili intere per l'inserimento dei dati del server Web e operazioni in virgola mobile nel programma STEP 7
per convertire il numero nel grado di precisione desiderato.
● Scrivere la rappresentazione esadecimale o binaria di un numero in virgola mobile IEEE 754 nella variabile in virgola
mobile o nella posizione desiderata in memoria. Questo metodo è disponibile soltanto per l'inserimento di dati dalla
pagina web standard di stato delle variabili. Dalle pagine web personalizzate non è possibile scrivere valori binari o
esadecimali nelle variabili in virgola mobile.
Modifica di variabili Real attraverso indirizzi di memoria
Nella pagina web standard Stato delle variabili si può inserire l'indirizzo di una variabile Real contenuta nella tabella delle
variabili PLC o in un blocco dati non ottimizzato, ad es. MD0 o DB1.DBD0. Gli indirizzi dei blocchi dati contengono il numero
del DB e l'offset all'interno del blocco dati che sono riportati in STEP 7. Con il tipo di visualizzazione FLOATING_POINT si
può quindi modificare la memoria in base alla variabile Real. Non è possibile modificare le variabili LReal attraverso
l'indirizzo di memoria.
Conversione di dati di numero intero del server Web in valori in virgola mobile
Poiché il server Web non è in grado di scrivere valori in virgola mobile nel PLC, si potrebbero creare delle variabili intere (ad
esempio UInt, SInt, DInt) nel programma STEP 7 in modo che i dati del server Web vengano accettati. Sulla base del grado
di precisione desiderato, le variabili intere potrebbero rappresentare 10, 100, 1000 volte (o un altro multiplo di 10) il valore in
virgola mobile attuale.
Ad es. se sono previsti dei valori in virgola mobile con una precisione di tre punti decimali, si potrebbero accettare i dati di
operatori con un moltiplicatore di 1000 e quindi eseguire una divisione per 1000,0 nel programma utente STEP 7.
Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200, edizione 01/2015
A5E03666864-AA, 01/2015
3
Una possibile dichiarazione di variabili in una tabella delle variabili PLC o in un blocco dati è la seguente:
Dalla pagina di stato delle variabili o da una pagina web personalizzata gli operatori inserirebbero quindi un valore intero per
la variabile Valuex1000. Se, ad esempio, il valore in virgola mobile da inserire è 45,678, l'operatore inserirebbe 45678 per la
variabile Valuex1000.
Il programma STEP 7 includerebbe quindi la logica per ricavare il valore in virgola mobile desiderato dal valore intero
inserito, ad es.:
Ovviamente il programma STEP 7 dovrebbe eseguire una verifica del campo di valori.
Conversione di un numero in virgola mobile in valore esadecimale
L'S7-1200 salva i numeri in virgola mobile nel formato IEEE 754. Questo formato è costituto da un bit di segno, un
esponente "polarizzato" per la potenza di 2 e la mantissa e si basa sulla seguente formula:
<segno> 2 esponente * mantissa
Il tipo di dati Real utilizza 32 bit mentre il LReal ne utilizza 64. Qui di seguito sono rappresentate le assegnazioni ai bit al
segno, all'esponente e alla mantissa per entrambi i tipi di dati:
Figura 1
Rappresentazione a 32 bit di un numero Real nel formato IEEE 754
Figura 2
Rappresentazione a 64 bit di un numero LReal nel formato IEEE 754
Per convertire un numero in virgola mobile in un valore esadecimale procedere nel seguente modo:
1. Convertire il numero in virgola mobile a base 10 in base 2 (binario). Ad es. 3,510 = 11,12 (2 + 1 + 1/2)
2. Normalizzare il valore risultante in modo che abbia una sola cifra a sinistra della virgola binaria, moltiplicandolo per la
potenza di 2 adeguata: 11,12 = 1,11 * 21
3. Determinare il segno, l'esponente (potenza di 2) e le cifre a destra della virgola binaria del risultato normalizzato. In
questo esempio il segno è 0 perché 3,5 è positivo; l'esponente è 1 e la cifra a destra della virgola binaria è 11.
4. Determinare l'esponente polarizzato sommando 12710 all'esponente per un valore Real a 32 bit e sommando 102310 per
un valore LReal a 64 bit. Nell'esempio per il valore 3,5, l'esponente polarizzato è 12810 per il valore Real e 102410 per il
valore LReal. Determinare la rappresentazione binaria di questo esponente polarizzato. La rappresentazione binaria di
12810 è 100000002. (Anteporre tanti 0 quanti ne sono necessari per formare un esponente polarizzato a 8 bit per Real o
un esponente polarizzato a 11 bit per LReal.)
4
Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200, edizione 01/2015
A5E03666864-AA, 01/2015
5. Rappresentare la mantissa a 23 bit per un Real o a 52 bit per un LReal aggiungendo degli 0 alla fine delle cifre a destra
della virgola binaria al passo 3 per il numero di bit richiesto.
6. Ad es. la rappresentazione di 3,5 nel formato IEEE 754 sia a 32 bit che a 64 bit è la seguente:
Segno
Esponente
Mantissa
0
10000000
11000000000000000000000
Rappresentazione di un Real a 32 bit nel formato IEEE 754
Segno
Esponente
Mantissa
0
10000000000
1100000000000000000000000000000000000000000000000000
Rappresentazione di un LReal a 64 bit nel formato IEEE 754
7. Convertire la rappresentazione binaria in esadecimale. Utilizzare una cifra esadecimale da 0 a F per distinguere i singoli
gruppi di quattro cifre binarie.
Conversione da rappresentazione binaria a esadecimale
0000 = 0
0100 = 4
1000 = 8
1100 = C
0001 = 1
0101 = 5
1001 = 9
1101 = D
0010 = 2
0110 = 6
1010 = A
1110 = E
0011 = 3
0111 = 7
1011 = B
1111 = F
Conversione in esadecimale, la rappresentazione a 32 bit in formato IEEE 754 di 3,5 è la seguente:
0100 0000 0110 0000 0000 0000 0000 00002 = 4060 000016
Di conseguenza la rappresentazione a 64 bit è la seguente:
0100 0000 0000 1100 0000 0000 0000 0000 0000 0000 0000 0000 0000 0000 2 = 400C 0000 0000 000016
Nota
Esistono strumenti di conversione che supportano l'utente nell'esecuzione di conversioni numeriche, in particolare per i
numeri che non sono facilmente convertibili dal formato decimale all'IEEE 754.
Inserimento di numeri binari e esadecimali nel server Web
Nei campi della pagina di stato delle variabili ai numeri binari si antepone 2# e a quelli esadecimali 16#. Per il valore in
virgola mobile 3,5 si può inserire una delle seguenti rappresentazioni:
Real: 2#01000000011000000000000000000000
Real: 16#40600000
LReal: 2#0100000000001100000000000000000000000000000000000000000000000000
LReal: 16#400C000000000000
Effetti sull'esempio relativo al controllo remoto di una turbina eolica
L'esempio riportato nel manuale di sistema dell'S7-1200 relativo al controllo remoto di una turbina eolica si riferisce spesso a
campi in virgola mobile editabili in una pagina web personalizzata. La CPU S7-1200 V4.1 non supporta più questo esempio
nella sua forma attuale.
Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200, edizione 01/2015
A5E03666864-AA, 01/2015
5
Informazioni di avvio per l'OB di interrupt di processo
Le informazioni contenute nella seguente tabella integrano le informazioni riportate nel manuale di sistema dell'S7-1200 al
capitolo 5.1.3.5 "OB di interrupt di processo":
Ingresso
Tipo di dati
Descrizione
LADDR
HW_IO
Identificazione hardware del modulo che avvia l'interrupt di processo
USI
WORD
Identificazione per i futuri ampliamenti (non rilevante per l'utente)
IChannel
USINT
Numero del canale che ha avviato l'interrupt di processo
EventType
BYTE
Identificazione del tipo associato all'evento che avvia l'interrupt (ad es. un fronte di
salita)
Questa identificazione è riportata nella descrizione del rispettivo modulo.
Firmware CM 1241 V2.1 necessario per comunicazione punto a
punto, Modbus RTU ed istruzioni della biblioteca USS
L'update V2.1 del firmware S7-1200 CM 1241 è necessario per i moduli di comunicazione CM 1241 che supportano la
nuova comunicazione punto a punto, Modbus RTU e le istruzioni della biblioteca USS che descrive il Manuale di sistema del
controllore programmabile S7-1200 V4.1 . Senza l'update del firmware V2.1, il moduli di comunicazione CM°1241
supportano solo le versioni meno recenti delle istruzioni di comunicazione.
6
Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200, edizione 01/2015
A5E03666864-AA, 01/2015
Utilizzo delle istruzioni DPRD_DAT e DPWR_DAT per accedere ai
dati coerenti
Le descrizioni delle istruzioni DPRD_DAT e DPWR_DAT sono state corrette così come vengono visualizzate di seguito:
Tabella 2
Istruzioni DPRD_DAT e DPWR_DAT
KOP / FUP
SCL
ret_val := DPRD_DAT(
laddr:=_word_in_,
record=>_variant_out_);
ret_val := DPWR_DAT(
laddr:=_word_in_,
record:=_variant_in_);
Descrizione
L'istruzione DPRD_DAT consente di leggere uno o più
byte di dati da una delle seguenti posizioni:
• Moduli o sottomoduli nella base locale
• Slave DP standard
• Sistema di periferia PROFINET
La CPU trasferisce i dati letti in modo coerente. Se non
si verificano errori durante il trasferimento la CPU inserisce i dati letti nell'area di destinazione impostata dal
parametro RECORD. L'area di destinazione deve avere
la stessa lunghezza di quella configurata con STEP 7
per il modulo selezionato. Quando si esegue l'istruzione
DPRD_DAT si può accedere solo ai dati di un modulo o
sottomodulo. Il trasferimento inizia dall'indirizzo di inizio
configurato.
L'istruzione DPWR_DAT consente di trasferire in modo
coerente i dati di RECORD nelle seguenti posizioni:
• Modulo o sottomodulo indirizzato nella base locale
• Slave DP standard
• Sistema di periferia PROFINET
L'area d'origine deve avere la stessa lunghezza di quella configurata con STEP 7 per il modulo o sottomodulo
selezionato.
● PROFIBUS supporta fino a 4 byte di dati coerenti. Le istruzioni DPRD_DAT e DPWR_DAT permettono di accedere in
modo coerente a più di 4 byte di dati.
Siemens AG
Division Digital Factory
Postfach 48 48
90026 NÜRNBERG
Aggiornamento del manuale di sistema S7-1200, edizione 01/2015
A5E03666864-AA, 01/2015
A5E03666864-AA,
01/2015
7
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
397 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content