close

Enter

Log in using OpenID

All. n.2 Allaccio Enel loc. Is Morinus (pdf)

embedDownload
- 2 -
ELENCO ELABORATI
1
RELAZIONE TECNICA
2
COROGRAFIA SCALA 1 : 25.000
3
PLANIMETRIA SCALA 1 : 10.000
4
PLANIMETRIA SCALA 1 :
5
MONOGRAFIE
6
PLANIMETRIA CATASTALE
7
ELENCO DITTE ED ELENCO PROPRIETARI
8
CARATTERISTICHE CONDUTTORI AEREI ESISTENTI
9
CARATTERISTICHE CAVO SOTTERRANEO, TUBO E SEZIONE
500
10
TABELLA PALI E FONDAZIONI
11
MATERIALI UTILIZZATI
12
CABINA MONOPALO
13
SCHEDA TECNICA INTEGRATIVA VOLO A BASSA QUOTA
14
SCHEDA OSTACOLI ORIZZONTALI
15
TABELLA SOSTEGNI
- 3 ENEL Distribuzione – SVR – PLA DI CAGLIARI
PROGETTO DEFINITIVO ED ESECUTIVO
LINEA A 15 kV IN CAVO SOTTERRANEO E CABINA MONOPALO PER
ALLACCIO " BACCHIS ", IN LOCALITA’ “ IS MORINUS “, NEL COMUNE DI
SANTADI
RELAZIONE TECNICA
L’ENEL Distribuzione – SVR – PLA DI CAGLIARI, deve provvedere alla costruzione
di una nuova linea a 15 kV - 50 Hz in cavo sotterraneo e N° 1 nuova cabina monopalo
per l'alimentazione della nuova utenza " Bacchis ", in località “ Is Morinus “, nel
Comune di Santadi, Provincia di Carbonia Iglesias.
La nuova linea 15 kV in cavo sotterraneo in progetto, prende l’alimentazione da un
sostegno di una linea aerea ENEL esistente, in conduttori nudi, in corda di rame da 25
mmq e va ad alimentare la cabina monopalo in progetto. Esso é del tipo 3 x ( 1 x 70 )
ARE4H5EX 12/20 kV UE con lunghezza pari a m 37 circa.
Il sostegno della linea esistente si trova in prossimità della strada comunale, per
cui, non sarà necessario installare in partenza un nuovo palo. Si prevede, però, di
posizionare sullo stesso, un interruttore di manovra sezionatore motorizzato isolato in
SF6 (IMS).
La cabina monopalo in progetto verrà ubicata all'interno della proprietà privata, a
circa m 5 dal bordo della strada Comunale. La linea transita lungo la stessa strada
sterrata. La soluzione in cavo interrato evita danni alla vegetazione e, quindi, diminuisce
l’impatto ambientale dell’opera.
Il territorio attraversato è pianeggiante.
Il percorso è stato, inoltre, studiato comparando le esigenze della pubblica utilità
dell’opera con gli interessi sia pubblici sia privati ivi interferenti, arrecando il minor
sacrificio possibile alle proprietà private interessate.
VINCOLI
Il territorio interessato si trova al di fuori degli ambiti costieri definiti dal Piano
Paesaggistico Regionale. Non viene attraversato alcun corso d’acqua, ma troviamo nel
territorio limitrofo alcuni Rii e Sorgenti; in particolare:
1. Riu Siriddi a circa 150 m dall'impianto in progetto;
2. Affluente del Riu Su Cani a circa 105 m;
3. Sorgenti Seccaorti a circa 160 m.
Siamo al di fuori di zone SIC o ZPS; non sono, inoltre, presenti vincoli
paesaggistici di altra natura.
Per quanto riguarda il P.A.I., Piano assetto Idrogeologico, la linea è al di fuori di
zone a rischio frane o piene.
Siamo all'interno del Parco Geominerario - Area Sulcis.
Non esistono altri vincoli di natura idrogeologica, forestale.
Non si ricade in zone a vincolo archeologico.
Non sono presenti aree percorse da incendio.
Siamo all'interno del SIN, ma al di fuori di aree perimetrate.
Non vengono individuate altre cause di possibile limitazione alla costruzione di
linee elettriche.
- 4 -
PALIFICAZIONE
Si prevede l’impiego di un sostegno a stelo unico in lamiera saldata a sezione
ottagonale utilizzato per la cabina monopalo. Esso è Unificato ENEL e viene scelto in
funzione delle sue prestazioni. In particolare la sigla è 10/G/24.
INTERRUTTORE DI MANOVRA - SEZIONATORE
Si prevede l'utilizzazione di un interruttore motorizzato in SF6 posto nel palo
esistente di derivazione..
FONDAZIONI
La fondazione del sostegno è stata calcolata e dimensionata tenendo conto dei
momenti risultanti dal calcolo. Essa è in calcestruzzo cementizio. Il sostegno viene
posizionato in modo tale che non si preveda occupazione della sede stradale e delle
relative pertinenze.
CAVI SOTTERRANEI A 15 kV
Il cavo sotterraneo impiegato a 15 kV è tripolare ad elica visibile in alluminio isolato
con polietilene reticolato a spessore ridotto con schermo in tubo di alluminio sotto guaina
di PE della sezione di 70 mmq. Per la posa vengono utilizzati, quale protezione del cavo,
tubi flessibili “tipo corrugato“, in polietilene ad alta densità per la struttura esterna e
polietilene a bassa densità per la guaina interna, con diametro di 160 mm.
ATTRAVERSAMENTI
Si prevede un attraversamento e parallelismo di strada comunale sterrata in cavo
sotterraneo per una lunghezza totale di circa m 30
NOTE:
Si dichiara che la linea elettrica e i relativi impianti sono stati progettati in
conformità alle norme elaborate dal Comitato Tecnico 11 del CEI che disciplinano la
progettazione, la costruzione e l’esercizio delle linee elettriche (Norma CEI 11-4 e relative
varianti), che costituiscono disposizioni di legge:
- Decreto Ministeriale 21/03/1988, “Approvazione delle norme tecniche per la
progettazione, l’esecuzione e l’esercizio delle linee aeree esterne” (Norma Linee).
- Decreto Ministeriale 16/01/1991, “Aggiornamento delle norme tecniche per la
disciplina della costruzione e dell’esercizio di linee elettriche aeree esterne”.
- Decreto Ministeriale 05/08/1998, “Aggiornamento delle norme tecniche per la
progettazione, esecuzione ed esercizio delle linee elettriche aeree esterne”.
L’ENEL si impegna ad eseguire tutte le opere ed in particolare gli attraversamenti
seguendo le indicazioni progettuali ed i criteri della buona tecnica, nel rispetto delle
norme tecniche che regolano la materia. Dichiara, inoltre, che tutti gli impianti esistenti,
da cui si derivano le linee in progetto, sono stati costruiti nel rispetto delle norme
tecniche vigenti al momento della loro costruzione.
Il progettista dichiara di aver effettuato la verifica di tutti i vincoli esistenti nel
territorio interessato dal tracciato della linea elettrica in oggetto e di aver verificato
autonomamente presso tutti gli Enti o Uffici interessati al rilascio dei successivi nulla-osta
la compatibilità del tracciato della linea elettrica con vincoli esistenti, di qualsiasi genere,
che possano interferire con la costruzione e l’esercizio dell’opera.
tecnico incaricato: Ing. Giovanni Pisano
numero incarico: 7800255807
descrizione impianto:
Unità emittente PLA CAGLIARI
Linea 15 kV in cavo sotterraneo e PTP
Denominazione progetto:
Linea 15 kV in cavo sotterraneo e cabina monopalo in località " Is Morinus ", nel Comune di Santadi
tecnico Enel: Roberto Ferrara
Ente
Aeronautica
Agenzia Del Demanio
Anas
Arpa
ARST - Ferrovie Complementari Sarde
ARST - Ferrovie Meridionali Sarde
ARST - Strade Ferrate Sarde
Comune
Comune
Comune
Comune
Comune
Comune
Cons.Area Svil.Ind.Le
Consorzi Strade Vicinali
Consorzio Bonifica
Demanio Marittimo
Direzione Regionale Ministero Beni
Culturali Ambientali
Ente Acque Della Sardegna (ENAS)
Ente Nazionale Aviazione Civile (ENAC)
Tipo autorizzazione
Nulla Osta linee aeree per voli a bassa
quota
Quando è da interessare
Tutte le linee aeree
Se esiste interferenza con terreni del Demanio dello
Autorizzazione allo scavo
Stato
Nulla Osta attraversamenti o parallelismi
Se esiste interferenza
Linee 2^ classe aeree nude e cabine, escluso cavo
Comunicazione per campi elettromagnetici "cordato"
Nulla Osta attraversamenti o parallelismi
Se esiste interferenza
Nulla Osta attraversamenti o parallelismi
Se esiste interferenza
Nulla Osta attraversamenti o parallelismi
Se esiste interferenza
Autorizzazione allo scavo
Se esiste interferenza con strade comunali
Autorizzazione per Aree percorse da
Incendi
Vedi Planimetrie Aree percorse da incendi
Concessione edilizia / permesso a costruire In caso di realizzazione di una o più cabine
Nulla Osta PAI in zone a rischio geologico o
idraulico Hi1 o Hg1
Vedi Planimetrie Piano Assetto Idrogeologico
Vedi Planimetrie Piano di Stralcio delle Fasce
Nulla Osta PSFF in zone a rischio idraulico Fluviali
Nulla Osta Paesaggistico
Linee bt per comuni delegati
Nulla Osta attraversamenti o parallelismi
Se esiste interferenza
Se esiste interferenza con terreni dei Consorzi per le
Autorizzazione allo scavo
strade vicinali
Nulla Osta attraversamenti o parallelismi
Se esiste interferenza
Se esiste interferenza con terreni del Demanio
Autorizzazione allo scavo
Marittimo
Nulla Osta Sopr. Architettonica (vincolo
paesaggistico) e Sopr. Archeologica
(vincolo archeologico)
In caso di coinvolgimento di più Soprintendenze.
Nulla Osta attraversamenti o parallelismi
Se esiste interferenza
Marina Militare
Ministero Ambiente
Nulla Osta linee aeree in aree aeroportuali
Nulla Osta linee aeree per voli a bassa
quota
Nulla Osta linee aeree per voli a bassa
quota
Nulla Osta per vincolo SIN
Ministero Dello Sviluppo Economico e
delle Comunicazioni
Nulla Osta
Parchi
Provincia (Attr.)
Nulla osta
Nulla Osta attraversamenti o parallelismi
Provincia (L.R. 43/89)
Ras Assessorato Ambiente - Servizio
SAVI
Decreto L.R. 43
Tutte le linee aeree
In zone perimetrate all'interno del SIN
Tutte le linee 1^ e 2^ classe interrate e aeree eccetto
condutture aeree o sotterranee realizzate in cavi
cordati ad elica
In zone perimetrate all'interno dei Parchi e/o Riserve
Naturali
Se esiste interferenza
Tutte le linee 2^ classe interrate e aeree e < 1.000 V
se oltre 1 km da linee autorizzate aventi tensione
compresa tra 1.000 e 30.000 volt
Nulla Osta per vincolo SIC/ZPS
Vedi Planimetrie SIC/ZPS
Esercito
RAS Assessorato Industria - Servizio
Attività Estrattive e Recupero Ambientale Nulla osta
REG - Demanio Regionale
Autorizzazione allo scavo
REG - Servizio Genio Civile
REG - Servizio Tutela Paesaggistica
RFI - Ferrovie Dello Stato
SERVIZIO GENIO CIVILE e Servizio
Idrografico
Attraversamento rii o fiumi
Nulla Osta Paesaggistico
Nulla Osta attraversamenti o parallelismi
Nulla Osta PAI in zone a rischio idraulico
Hi2 - Hi4
Nulla Osta PAI in zone a rischio geologico
Hg2 - Hg4
Nulla Osta in aree boscate o soggette a
vincolo idrogeologico
Nulla Osta Archeologico
Servizio Idrografico
Servizio Ripart.Le Foreste/Province
Soprintendenza Archeologica
tecnico incaricato:
firma per asseverazione
necessaria
(SI/NO)
SI
NO
NO
SI
NO
NO
NO
SI
NO
NO
NO
NO
NO
NO
NO
NO
NO
SI
NO
Se passaggio linea aerea in cono di atterraggio
NO
Tutte le linee aeree
SI
SI
NO
NO
NO
SI
NO
SI
Impianti in prossimità di cave o concessioni
minerarie
Se esiste interferenza con terreni del Demanio
Regionale
In ogni caso di attraversamento o a distanza minore
di 10 m dal bordo dell'alveo
Linee MT o linee bt per comuni non delegati
Se esiste interferenza
NO
SI
NO
Vedi Planimetrie Piano Assetto Idrogeologico
NO
Vedi Planimetrie Piano Assetto Idrogeologico
NO
Vedi Carta dei vincoli
Da valutare caso per caso
NO
SI
Ing. Giovanni Pisano
NO
NO
- 6 LEGENDA
LINEA A 15 kV IN CAVO SOTTERRANEO ENEL IN PROGETTO
“
“
“
AEREA ENEL ESISTENTE INALTERATA
CABINA MONOPALO ENEL IN PROGETTO
DIVISIONE INFRASTRUTTURE E RETI
MACRO AREA TERRITORIALE CENTRO
SVILUPPO RETE SARDEGNA
PROGETTAZIONE LAVORI CAGLIARI
LINEA 15 kV IN CAVO SOTTERRANEO E CABINA MONOPALO
PER ALLACCIO " BACCHIS ", IN LOCALITA’ “ IS MORINUS ",
NEL COMUNE DI
Data:
SANTADI
COROGRAFIA:
SU CARTE
I. G. M. I.
Scala: 1: 25.000
Progettista
SCALA 1 : 25.000
FOGLIO
N° 565
III
N° CLIENTE:
N° WBS:
990310726
UDS1M140007
Tecnico
Responsabile PL - CA Responsabile PLA
- 7 LEGENDA
LINEA A 15 kV IN CAVO SOTTERRANEO ENEL IN PROGETTO
“
“
“
AEREA ENEL ESISTENTE INALTERATA
CABINA MONOPALO ENEL IN PROGETTO
DIVISIONE INFRASTRUTTURE E RETI
MACRO AREA TERRITORIALE CENTRO
SVILUPPO RETE SARDEGNA
PROGETTAZIONE LAVORI CAGLIARI
LINEA 15 kV IN CAVO SOTTERRANEO E CABINA MONOPALO
PER ALLACCIO " BACCHIS ", IN LOCALITA’ “ IS MORINUS ",
NEL COMUNE DI
Data:
SANTADI
PLANIMETRIA:
SCALA 1 : 10.000
SU CARTE R.A.S. FOGLIO
Scala: 1: 10.000
Progettista
N° 565-090
N° CLIENTE:
N° WBS:
990310726
UDS1M140007
Tecnico
Responsabile PL - CA
Responsabile PLA
- 8 LEGENDA
LINEA A 15 kV IN CAVO SOTTERRANEO ENEL IN PROGETTO
“
“
“
AEREA ENEL ESISTENTE INALTERATA
CABINA MONOPALO ENEL IN PROGETTO
DIVISIONE INFRASTRUTTURE E RETI
MACRO AREA TERRITORIALE CENTRO
SVILUPPO RETE SARDEGNA
PROGETTAZIONE LAVORI CAGLIARI
LINEA 15 kV IN CAVO SOTTERRANEO E CABINA MONOPALO
PER ALLACCIO " BACCHIS ", IN LOCALITA’ “ IS MORINUS ",
NEL COMUNE DI
Data:
SANTADI
PLANIMETRIA:
SCALA 1 : 500
SU CARTE R.A.S. FOGLIO
Scala: 1: 500
Progettista
N° 565-090
N° CLIENTE:
N° WBS:
990310726
UDS1M140007
Tecnico
Responsabile PL - CA
Responsabile PLA
- 9
-
DIVISIONE INFRASTRUTTURE E RETI
MACRO AREA TERRITORIALE CENTRO
SVILUPPO RETE SARDEGNA
PROGETTAZIONE LAVORI CAGLIARI
LINEA 15 kV IN CAVO SOTTERRANEO E CABINA MONOPALO
PER ALLACCIO " BACCHIS ", IN LOCALITA’ “ IS MORINUS ",
NEL COMUNE DI
Data:
SANTADI
MONOGRAFIE
Scala:
1 : 100
Progettista
N° CLIENTE:
N° WBS:
990310726
UDS1M140007
Tecnico
Responsabile PL - CA
Responsabile PLA
- 10 LEGENDA
LINEA A 15 kV IN CAVO SOTTERRANEO ENEL IN PROGETTO
“
“
“
AEREA ENEL ESISTENTE INALTERATA
CABINA MONOPALO ENEL IN PROGETTO
DIVISIONE INFRASTRUTTURE E RETI
MACRO AREA TERRITORIALE CENTRO
SVILUPPO RETE SARDEGNA
PROGETTAZIONE LAVORI CAGLIARI
LINEA 15 kV IN CAVO SOTTERRANEO E CABINA MONOPALO
PER ALLACCIO " BACCHIS ", IN LOCALITA’ “ IS MORINUS ",
NEL COMUNE DI
Data:
SANTADI
PLANIMETRIA CATASTALE
Scala: 1: 4.000
Progettista
N° CLIENTE:
N° WBS:
990310726
UDS1M140007
Tecnico
Responsabile PL - CA
Responsabile PLA
N°
F.
Mapp.
Porz
COLTURA
Qualità
SUPERFICIE
Classe
COMUNE DI SANTADI
1
602
107
2
609
80
PASCOLO CESPUGL
ENTE URBANO
Ha
A
Ca
REDDITI
Dominicale
DITTA
Agrario
LINEA 15.000 V
2
8
50 €
9
45
0,35
-
€
0,18 MEI VINCENZO ANTIOCO NATO A SANTADI IL 15/02/1903
-
AREA DI ENTI URBANI E PROMISQUI
0 7 07
"
( "38 #
0
!
(
" 8:
" #
"" 0#0""0 #
20
$%&
3 :)
/ 9(
023
#
(0 0""
" #
%'
( "38 !0
) %*
&
1
023
7
2
$* #
"(
0 " ; 0
+ ,-'.'%$$*/&
0#+
" #
)
+ %'* .4-&%
0
7
"
#
"
<
&#
8;
0 "
(0
"
"
0
8 " "0
"0
( "0
0 7 07
*&
" #
$%4
56
*%
2 77
!
#
=
8 "
$
*%
=
3
#
""0
=
8=
=
70
!
"
#
#3"0
7
0
3
0 8 # 7 07
023
#
83"
"
" 8
" #
Linee aeree MT in conduttori nudi
Tavola
MATERIALI
M1.1
CONDUTTORI
Ed. 1
Corda di rame da 25 e 35 mm²
Corda di lega di alluminio 35 mm²
Aprile 2001
Corda di rame da 70 mm²
Corda di lega di alluminio da 70 mm²
Conduttori
Caratteristiche
Rame
Sezione nominale
Diametro (d)
ENEL DISTRIBUZIONE – INGEGNERIA - SVR
25
35
70
35
70
6,42
7,56
10,7
7,56
10,7
7x2,14
7x2,52
19x2,14
7x2,52
19x2,15
[mm]
Formazione
Lega di Alluminio
Sezione teorica
[mm²]
25,18
34,91
68,34
34,91
68,34
Massa teorica
[kg/m]
0,2283
0,3166
0,6258
0,9429
0,1878
DC 7
DC 8
DC 9
DC 10
DC 11
310402
310404
310406
315202
315204
Tabella
Matricola
Corda di alluminio – acciaio da 150 mm²
ALLUMINIO ACCIAIO da 150 mm²
Alluminio
26x2,50
Acciaio
7x1,95
Alluminio
127,6
Acciaio
20,9
Totale
148,5
Formazione
Sezioni teoriche
[mm²]
Massa teorica [kg/m]
0,5162
Tabella
DC 13
Matricola
317010
Materiali per legature
Sezione
nominale
[mm²]
Matricola
Sezione
teorica
[mm²]
Diametro
6,3
10x1
Carico
di rottura
[kg]
Tipo
di
materiale
Tab.
[mm]
Peso
teorico
[kg/km]
310072
6,158
2,8
54,8
135
Filo di rame
ricotto
DC 81
314071
10
--
27
70
Nastro di
alluminio ricotto
DC 83
SPECIFICA DI COSTRUZIONE
Pagina 2 di 10
Cavi MT tripolari ad elica visibile per
posa interrata con conduttori in Al ,
isolamento a spessore ridotto, schermo
in tubo di Al e guaina in PE
DC 4385
Enel Distribuzione
Rev. 2
del Giugno 2008
Sigla designazione cavi:
ARE4H5EX
ARP1H5EX
1. Scopo
Le presenti prescrizioni hanno lo scopo di indicare le caratteristiche dei cavi MT ad elica
visibile per posa interrata con conduttori in Al, isolamento estruso a spessore ridotto in
XLPE o in materiale elastomerico termoplastico, schermo in tubo di Al e guaina in PE.
Tali cavi avranno la sigla di designazione ARE4H5EX in caso di isolamento estruso in XLPE
e ARP1H5EX in caso di isolamento estruso in materiale elastomerico termoplastico.
2. Campo di applicazione
I cavi previsti in specifica sono destinati a sistemi elettrici di distribuzione con Uo/U=12/20
kV e tensione massima Um= 24 kV.
3. Componenti
Di
Dc
d
D
s1
s2
I cavi previsti in specifica sono di seguito illustrati:
I
II
III
I - C o n d u tto re
I I - S tra to s e m ic o n d u tto re
I I I - Is o la n te
IV
V
VI
V II
V III
I V - S tra to s e m ic o n d u tto re
V - N a s tro s e m ic o n d u tto re ig ro e s p a n d e n te
VI
V I I - G u a in a
V I I I - S ta m p ig lia tu ra
- S c h e rm o
Fig. 1
DC4385
USO AZIENDALE
Copyright 2007. All rights reserved.
SPECIFICA DI COSTRUZIONE
Pagina 3 di 10
Cavi MT tripolari ad elica visibile per
posa interrata con conduttori in Al ,
isolamento a spessore ridotto, schermo
in tubo di Al e guaina in PE
DC 4385
Enel Distribuzione
Rev. 2
del Giugno 2008
Sigla designazione cavi:
ARE4H5EX
ARP1H5EX
PROSPETTO 1 - Caratteristiche dei cavi
1
2
Matricola
Tipo
3
Isolante
4
Numero di
conduttori per
sezione
nominale
33 22 84
DC 4385/1
XLPE
DC 4385/3
HPTE
DC 4385/2
XLPE
DC 4385/4
HPTE
Diametro
circoscritto
Dc
6
Massa
7
8
Portata
Corrente
termica di
corto circuito
circa
(1)
(2)
(mm)
(kg/km)
(A)
(kA)
3 x (1x70)
65
2150
200
9
3 x (1x185)
78
3550
360
24
(n° x mm2)
33 22 82
5
max.
1. I valori di portata valgono in regime permanente per il cavo posato singolarmente e direttamente interrato alla
profondità di 1,2 m, temperatura dei conduttori non superiore a 90 °C; temperatura del terreno 20 °C e resistività
termica del terreno 1 °C m/W
(Poiché allo stato attuale non esiste una normativa che recepisce pienamente il cavo in tabella, si consiglia di preferire
la posa in tubo, in questo caso i limiti di portata sono circa : 160 A e 288 A).
2. I valori della corrente termica di corto circuito valgono nelle seguenti condizioni: durata del corto circuito 0,5 s,
temperatura iniziale dei conduttori pari alla temperatura massima ammissibile in regime permanente (90 °C),
temperatura finale dei conduttori 250 °C.
ESEMPIO DI DESCRIZIONE RIDOTTA
CAVO
XXXXXXX
1 2 / 2 0 k V
3 x ( 1 x XXX)
4. Prescrizioni di riferimento
¾ cavo del tipo ARE4H5EX (isolamento in XLPE)
- costruzione: CEI 20-68 (esclusa guaina e per quanto applicabile)
HD 620 S1 o IEC 60502-2 (guaina)
- collaudo:
Specifica Enel DC 4587 (esclusa guaina)
Specifiche Enel DC 4585, DC4585a (guaina)
¾ cavo del tipo ARP1H5EX (isolamento in materiale elastomerico termoplastico)
- costruzione : Norma CEI 20-86
- collaudo :
DC4385
Specifica Enel DC 4582 Ed.II giugno 2008
USO AZIENDALE
Copyright 2007. All rights reserved.
TUBO PROTETTIVO FLESSIBILE
“TIPO CORRUGATO”
DS 4247
Gennaio 2002
Ed. IV - 1/2
RIFERIMENTI NORMATIVI
(CEI EN 50086-1)
(CEI EN 50086-2-2)
(CEI EN 50086-2-4)
L
INGEGNERIA - UNIFICAZIONE
D
MATRICOLA
TIPO
29 55 10
29 55 11
29 55 12
29 55 13
29 55 14
29 55 15
DS 4247/1
DS 4247/2
DS 4247/3
DS 4247/4
DS 4247/5
DS 4247/6
D
(mm)
25
32
50
63
125
160
L
(m)
50
50
50
50
50
25
UNITA' DI MISURA : m
MATERIALE :
I tubi devono essere realizzati:
- il tipo DS 4247/1/2/3 in materiale termoplastico a base di PVC autoestinguente di
colore grigio RAL 7001.
-
il tipo DS 4247/4/5/6 in polietilene ad alta densità (HDPE) di colore nero per la
struttura esterna, e polietilene a bassa densità per la guaina interna (LDPE).
Il fornitore deve documentare la provenienza dei materiali impiegati.
CARATTERISTICHE :
-
-
i tubi devono essere realizzati secondo quanto stabilito dalle Norme CEI EN 500862-2; e CEI EN 50086-2-4
rispondenti alle seguenti caratteristiche di cui al punto 6 "Classificazione":
6.1.2.2 resistenza all'urto - Normale la struttura dovrà essere realizzata da un tubo esterno corrugato e da una guaina
interna liscia priva di irregolarità;
il raggio minimo di curvatura ammesso senza alterazioni delle caratteristiche
meccaniche, dovrà essere pari a 5 volte il diametro esterno;
nelle giunzioni, devono essere garantite le caratteristiche di protezione meccanica
dichiarate per il tubo.
Descrizione ridotta:
T U B O
C O R R U G A T O
P R OT E Z
C A V I
φ x x x m m
! "#
($
'
' $
)*
%%
% + *
$% # &
'
'
+
%
,
-
' %
%
#
(m)
(cm)
(cm)
(kg)
'.
($
(m)
Linee aeree MT in conduttori nudi
Tavola
MATERIALI
M7.4
SOSTEGNI
Ed. 1
Aprile 2001
PALI DI ACCIAIO A SEZIONE OTTAGONALE
( )
( )
*
( )
*
ENEL DISTRIBUZIONE - INGEGNERIA - SVR
Quote in cm
*
In sede di emissione della specifica può essere opportuno richiedere al fornitore l’estensione della fasciatura fino ad un metro in
modo da proteggere sia il bagnasciuga che l’incastro.
Palo
tipo
Matricola
Sigla
H/tipo/d
H
[m]
d
[cm]
D
[cm]
Massa
[kg]
Tabella
B
C
D
E
F
G
H
237213
237223
237233
237243
237253
237263
237273
12/B/14
12/C/15
12/D/15
12/E/17
12/F/17
12/G/24
12/H/24
12
12
12
12
12
12
12
14
15
15
17
17
24
24
26,0
30,0
33,5
42,5
45,5
52,5
62,0
180
234
253
311
371
509
754
DS 3010
Tavola
Linee aeree MT in conduttori nudi
MATERIALI
M9.10
SCAVI E FONDAZIONI
Ed. 1
Aprile 2001
AFFIORANTI PER PALI DI ACCIAIO A SEZIONE OTTAGONALE
Posizione del blocco
Ø = D + 5-10 cm
10 cm
c
h
δ/2
e
Sabbia costipata
D
axa
Sigla del
palo
H/tipo/d
12/B/14
12/C/15
12/D/15
12/E/17
12/F/17
12/G/24
12/H/24
Tipo di
fondazione
N
N
M
N
M
N
M
N
M
N
M
N
M
h
e
c
[m]
[m]
[m]
M1
a
[m]
Vs
Vc
3
3
[m ] [m ]
M2
a
[m]
Vs
Vc
3
3
[m ] [m ]
M3
a
[m]
Vs
Vc
3
3
[m ] [m ]
1.20 0.10 1.30 1.00 1.20 1.30 1.40 2.35 2.55 1.60 3.07 3.33
1.20 0.10 1.30
1.20 0.20 1.40
1.20 0.20 1.40
1.20 0.20 1.40
1.20 0.30 1.50
1.20 0.30 1.50
1.20 1.73 1.87 1.60 3.07 3.33 1.80 3.89 4.21
1.50 2.70 2.93 1.80 3.89 4.21 2.10 5.29 5.73
1.30 2.20 2.37 1.70 3.76 4.05 1.90 4.69 5.05
1.60 3.33 3.58 1.90 4.69 5.05 2.20 6.29 6.78
1.60 3.33 3.58 1.90 4.69 5.05 2.20 6.29 6.78
1.90 4.69 5.05 2.20 6.29 6.78 2.50 8.13 8.75
1.80 4.21 4.54 2.10 5.73 6.17 2.40 7.49 8.06
2.20 6.29 6.78 2.40 7.49 8.06 2.80 10.19 10.98
2.00 5.60 6.00 2.30 7.41 7.94 2.70 10.21 10.94
2.40 8.06 8.64 2.70 10.21 10.94 3.20 14.34 15.36
2.60 9.46 10.14 2.90 11.77 12.62 3.30 15.25 16.34
3.10 13.45 14.12 3.40 16.18 17.34 3.90 21.29 22.82
ENEL DISTRIBUZIONE - INGEGNERIA - SVR
bisettrice
dell'angolo di linea
Malta di cemento
SPECIFICA TECNICA
Pagina 22 di 25
INTERRUTTORE DI MANOVRA-SEZIONATORE
DA PALO ISOLATO IN SF6
PER LINEE AEREE MT IN CAVO
DY 807
ed. 4
marzo 2012
Figura 4: Caratteristiche dimensionali dell'apparecchiatura
DY 807
USO AZIENDALE
Copyright 2012. All rights reserved.
Posto di trasformazione su palo
Tavola
DISPOSIZIONI COSTRUTTIVE
C1.2
COLLEGAMENTI DI MESSA A TERRA
E RELATIVI DISPERSORI
Ed. 1
Aprile 2001
MASSE DEL PALO PORTA TRASFORMATORE
1
3
ELENCO MATERIALI
Rif.
4
6
7
5
(1)
12
Descrizione
Tavola
1
Cimello di acciaio per linee aeree MT
M4.1
2
Vite di fissaggio cimelli per linee aeree MT
M4.1
3
Traversa di acciaio per linee aeree MT
M4.1
4
Supporto per scaricatori e terminali cavi
unipolari MT
M4.6
5
Mensola di acciaio per appoggio
trasformatore
M4.3
M4.4
6
Trasformatore trifase MT/BT
M9.1
7
Supporto di amarro per linee aeree MT in
cavo cordato su fune portante
M4.2
8
Piattina di zinco (1)
M7.1
9
Capocorda a compressione per
collegamenti di terra
M7.2
10
Conduttore in corda di rame 35 mm2
M7.1
11
Capocorda a compressione a due fori per
conduttore in corda di rame Ø 7,56 mm
M7.2
12
Paletto di terra
M7.2
solo per sostegni c.a.c.
9
part. A
10
11
10
12
part. A
N.B.:
per il collegamento alla calata, sul supporto rif.
4, degli scaricatori o S.C.S., se presenti, Vedi
Tavole C5.1 e C5.2.
ENEL DISTRIBUZIONE - INGEGNERIA
2
!"
#! "! #
#!$%!"&'(
$()('! *
"'!$'!"&'&
!
#!
& %'
+
!
!#&
!
"
#! !
!
,
1
,
"# ./
-.
$2$
3
-0
4
3
-5
-+
-
5
-
-0
-
1 6
-
6
-
,
-
$
-
$
,
%"
+
$%
" - # $$$
0
!
(
"#
-
" - "$ $$$
:
$%
#
!
& %'
"
(
* +, -
#&
)
&"
#
,
, ./
, 0
#&
"
(
// ., 1
2 +, , .
- //6
2 /
/6,/
+ -
. ,3 +,
75 ,
+,/,
1
(444
1 4(444' +
. + 75 /, 5
(/(7( - //, 77 8 - + , +
-
,55
,
' /6,/
, 5
) , //,
,/
.
"
#&
9 &#
# 1
&
9
#
#
#
&
&#
&
1
&
: ""
#
1
#
#
1
&
/
6
* / 55
/
0(
!
"
#!
$ %
!#&'
$ +
! # #$$
&#
'
$
)
$ ,,
*) )
# $
#
()*) )
-'#$
).)/)
# $
$
# ' !#
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 744 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content