close

Enter

Log in using OpenID

Clicca qui - Agos Srl

embedDownload
Si apre il sipario – Trasporto pulito – Sicurezza garantita
Fissaggio rapido del carico per lo Speed Curtain
Pronto al carico in soli 35 secondi – Un vantaggio decisivo sulla concorrenza per la vostra attività.
Leggete a pagina 4 in che modo il nuovo sistema di fissaggio del carico del trailer Schmitz Cargobull S.CS con
Speed Curtain abbrevia ancora di più le vostre soste sulla rampa.
N. 44 · 2014
N. 42 2014
Un team perfetto
Carico a temperatura controllata: Schmitz Cargobull ha sviluppato internamente un
refrigeratore perfetto per la furgonatura refrigerata S.KO COOL. Il gruppo ha la certificazione
per il trasporto di farmaci dal 1° aprile 2014.
T
Il Consiglio direttivo di Schmitz Cargobull:
Josef Buddenkotte, Ulrich Schöpker, Ulrich Schümer,
Andreas Schmitz, Roland Klement (da sinistra a destra)
L'Europa torna
sulle strade
Panoramica: Il traguardo dei 45.000 ordini è stato
superato, si è investito molto negli stabilimenti centrali
ed è stata posata la prima pietra in Cina. Per l'esercizio
2013/2014 (fino al 31/3/2014) Schmitz Cargobull punta
ancora più in alto.
È
vero che non abbiamo ancora i dati definitivi, ma abbiamo sicuramente superato di gran lunga le previsioni, cioè un fatturato di 1,6
miliardi di euro. Anche la rendita migliorerà." Così Ulrich Schümer,
presidente del Consiglio direttivo di Schmitz Cargobull AG, descrive brevemente il bilancio. Il numero dei veicoli ordinati si è attestato sulle 45.113
unità, quindi ben sopra le previste 42.300. I mercati fluttuano ancora in
modo marcato. "È bello sapere che l'Europa occidentale sta iniziando a
riprendesi nonostante la continua instabilità in mercati di vendita come
Spagna, Italia e Francia", commenta il responsabile del reparto vendite
Ulrich Schöpker. E così lo stabilimento spagnolo ha ripreso a produrre
con maggiore slancio. Il responsabile del reparto vendite registra segnali
positivi anche in Germania, nel Benelux e in Scandinavia.
La situazione è invece negativa in Russia, non solo da quando è iniziata
la crisi in Crimea. A causa delle condizioni generali incerte e della congiuntura sfavorevole, qui i nuovi investimenti vengono sempre più spesso
rimandati. "La presenza regionale con il nuovo stabilimento di montaggio vicino a San Pietroburgo darà sicuramente un nuovo impulso", Ulrich
Schöpker guarda positivamente al 2014. "E accanto all'aumento delle
vendite nell'Europa occidentale, il maggiore fatturato legato ai nostri straordinari servizi ha contribuito notevolmente all'esercizio 2013/2014 che
si è appena concluso." Con investimenti comuni pari a circa 100 milioni
di euro nel nuovo stabilimento di Wuhan, Schmitz Cargobull dà un colpo
di acceleratore all'espansione in Cina. A novembre 2013, il membro del
Consiglio direttivo Andreas Schmitz, che si è trasferito in Cina con la sua
famiglia ad agosto 2013 e gestisce in loco la costruzione degli impianti
produttivi e della rete di fornitori, ha posato la prima pietra della nuova
costruzione insieme ai partner cinesi.
Continua a pagina 2 
utto da un unico fornitore. Lo
sviluppo di un refrigeratore di
produzione propria da parte di
Schmitz Cargobull può essere visto
in quest'ottica. Il T.KM ONE è perfetto
per il semirimorchio furgonato S.KO
COOL. Il controllo sicuro della catena
del freddo è assicurato dal registratore digitale TCI (TrailerConnect Interface) e dalla soluzione telematica Trailer
Connect. Insieme al monitoraggio
delle funzioni del dispositivo tramite
il Cargobull Euro Service nasce così
una soluzione orientata al cliente in
particolare per il trasporto di farmaci,
come confermato dall'organo di certificazione Pharmaserv.
Il refrigeratore T.KM ONE ha anche la certificazione per il trasporto di
farmaci.
Il cuore di ogni trasporto a temperatura controllata è il refrigeratore. Solo
se questo funziona in modo preciso
e costante, le merci sensibili viaggiano in tutta sicurezza nella furgonatura
refrigerata. L'affidabilità e un controllo
costante della temperatura rivestono
quindi un ruolo di primaria importanza
nei gruppi refrigeratori. "Abbiamo studiato il T.KM ONE in modo da mantenere le temperature richieste nel
semirimorchio per tutta la lunghezza.
Così anche la parte posteriore davanti
al portellone rimane alla giusta temperatura", dichiara Norbert Flacke,
amministratore di Cargobull Cool.
Dal punto di vista tecnico, questo è
possibile grazie a una regolazione
continua e precisa del numero di giri e
un disinserimento parziale dei cilindri
nel compressore. Questa intelligente
regolazione del carico parziale assicura la miglior temperatura interna
della struttura e determina un minore
consumo di carburante. Un'altra caratteristica del T.KM ONE è il design
del vaporizzatore. Schmitz Cargobull
ha dotato il primo livello di un numero
inferiore di nervature, perché è proprio
qui che si forma il ghiaccio. "Grazie a
questo tipo di struttura siamo riusciti a ridurre i cicli di sbrinamento fino
al 50%", spiega l'esperto di Schmitz
Cargobull dott. Flacke. Ma se è comunque necessario sbrinare, il T.KM
ONE riesce a farlo in modo particolarmente rapido grazie a riscaldatori a
immersione integrati nel vaporizzatori
con una potenza di riscaldamento
di 9.100 watt, una delle più alte sul
mercato. A ciò si aggiungono tre ventilatori che possono essere collegati
direttamente ai tubi flessibili della ventilazione sotto la copertura. A seconda della lunghezza, trasportano l'aria
Trailer
Trailer
Servizi
Servizi
Tecnologia
Tecnologia
Un nuovo professionista nella
costruzione stradale:
il semirimorchio ribaltabile
termoisolato S.KI SOLID. Pagina 7
Vincete biglietti esclusivi per il
Truck Grand Prix 2014
Pagina 8
L'asse Schmitz Cargobull numero
500.000 prodotto nello stabilimento
di Altenberge.
Pagina 4
calda o fredda nella zona desiderata.
Il T.KM ONE con il suo motore diesel
a quattro cilindri in combinazione con
un alternatore e tutti gli altri componenti di comando è stato sottoposto
a condizioni estreme sugli arieti idraulici dello Schmitz Cargobull Validation
Center. Tutti i componenti hanno superato il test di durata e sollecitazione
per 500.000 chilometri senza subire
limitazioni di sorta.
Senza cinghie –
per una maggiore durata
Il fatto che la macchina non sia
dotata di azionamento a cinghia,
né di comando aria fredda tramite valvole a farfalla e aste scorrevoli è sicuramente un vantaggio
dal punto di vista della durata.
Continua a pagina 2 
www.cargobull.com
2
Cargobull News · N. 44
re tradizionale, ma va a integrare la
centralina TrailerConnect, che copre
un range di temperature da -40 °C
a +85 °C. Stando alle indicazioni del
produttore, l'unità è dotata di una
SIM on Chip saldata che evita guasti
causati da problemi di contatto. TÜV
Süd ha certificato l'intera soluzione
secondo la norma DIN EN 12830 per
la documentazione della catena del
freddo ininterrotta.
Segue da pagina 1
Un team
perfetto
I grandi portelloni sul T.KM ONE permettono ai meccanici, durante la manutenzione e le riparazioni, di accedere più facilmente alle parti soggette
a usura. Schmitz Cargobull ha poi
sviluppato le parti soggette a usura
come i filtri aria, olio e carburante in
modo che abbiano grandi dimensioni. In questo modo gli intervalli di manutenzione si allungano. Non appena
il trailer viene spento, il refrigeratore è
alimentato da una presa di corrente
trifase a cinque poli presente sul lato
inferiore del dispositivo.
Scansionate
il codice QR per
ottenere maggiori informazioni sul perfetto
team formato
da T.KM ONE
e S.KO Cool.
In un colpo d'occhio:
sul display dell'unità di
refrigerazione si possono
comandare tutte le funzioni.
Con il T.KM ONE Schmitz Cargobull offre la soluzione completa
da un unico fornitore.
Segue da pagina 1
L'Europa torna sulle strade
Quattro linee di prodotti – un unico scopo: l’ampliamento a
nuovi mercati.
Crescita continua e mirata
"Oltre al potenziamento dei mercati europei, abbiamo fatto il passo successivo sulla via dell'espansione. Ora vogliamo crescere in modo mirato in
altri mercati in tutto il mondo", così Andreas Schmitz spiega la sua visione.
Già nella seconda metà dell'anno verranno consegnati i primi semirimorchi
per il mercato cinese. "I veicoli dovranno essere notevolmente più robusti rispetto a quelli destinati al mercato europeo. Abbiamo quindi sviluppato un prodotto completamente nuovo per questo mercato." A media
scadenza Schmitz progetta di approdare anche in altri Paesi emergenti
con questi semirimorchi. "A pieno ritmo potremo costruire fino a 40.000
veicoli all'anno nello stabilimento di Wuhan." Attualmente un secondo investimento di dimensioni importanti è stato effettuato nello stabilimento
di Altenberge. Oltre 30 milioni di euro sono utilizzati per la costruzione di
una linea produttiva finora unica nel suo genere nella produzione di trailer.
La nuova tecnologia di produzione sostituisce la saldatura, assicurando
notevoli vantaggi per la durata e la resistenza dei longheroni. "Il supporto
realizzato come pezzo unico aumenta la qualità e la precisione", così il
responsabile del reparto ricerca e sviluppo Roland Klement. "Il prossimo
settembre presenteremo per la prima volta ai clienti la nuova tecnologia
alla IAA Nutzfahrzeuge di Hannover."
Le innovazioni garantiscono la leadership sul mercato
Un altro aspetto importante nell'esercizio concluso è rappresentato dal
lancio sul mercato del gruppo refrigeratore T.KM ONE, sviluppato in proprio e prodotto "in house". "Il grande interesse e la buona richiesta di
pacchetti completi formati da veicolo, telematica, refrigeratore e servizi
mostrano che abbiamo colto nel segno", così Ulrich Schöpker. "Con il
concetto Upgrade your business – quindi, più prestazioni, maggiore sicurezza e miglior comfort da un unico fornitore – riduciamo i costi per i nostri
clienti. Anche per quanto riguarda i veicoli per merce sfusa abbiamo incontrato riscontri entusiastici grazie alle innovazioni, perché il settore delle
costruzioni stradali si trova oggi in una situazione di pressione economica".
"Nell'esercizio 2014/2015 si registrano segni di un'ulteriore crescita", così
il presidente del Consiglio direttivo Ulrich Schümer. La direzione aziendale
calcola un fatturato di circa 1,8 miliardi di euro e vendite di ca. 47.500 veicoli nei mercati in cui SCB è attualmente già presente. "Il nostro obiettivo
è chiaro: sfruttare la ripresa del mercato anche per rinforzare e aumentare
gro
ulteriormente la leadership a livello di mercato e tecnologie".
La temperatura del vano refrigerato è
controllata dalla TrailerConnect Interface. Quest'ultima funziona insieme a
due o, in via opzionale, quattro sensori termici all'interno. Inoltre è possibile collegare anche sensori per la
misurazione dell'umidità e il controllo
della quantità di rifornimento nel serbatoio diesel. Il termografo elettronico non sostituisce solo il registrato-
Il refrigeratore completa l'offerta per
i veicoli refrigerati Schmitz ­Cargobull.
In questo modo si riduce anche il
numero di referenti per il cliente,
che può fare ricorso in modo sicuro
e veloce a una rete di assistenza a
­livello europeo per tutti i componenti
dell'unità di trasporto a temperatura
controllata. Il controllo costante dei
componenti del sistema tramite la
­telematica trailer e il monitoraggio
centrale, nonché la gestione dei servizi di assistenza garantisce sicurezza ai clienti. Ciò significa meno spesa
per l'utilizzatore e maggiore flessibilità
grazie a un servizio completo da un
feb
solo fornitore.
L'impegno della tradizione
Manifestazione: Le giornate
dei veicoli ribaltabili sono una
tradizione da tempo. Per la
terza volta, il centro produttivo dei veicoli ribaltabili
di Gotha è stato il cuore di
nuove e innovative soluzioni
di trasporto.
C
irca 300 ospiti invitati hanno
vissuto live la presentazione
delle novità e hanno potuto
dare poi un'occhiata alla produzione industriale di rimorchi ribaltabili. Oltre ai numerosi temi trattati, è
stato presentato anche il rimorchio
ribaltabile con isolamento termico
S.KI Solid. Il modello ha incontrato
il favore dei clienti grazie all'attualità
del tema. Ma nel corso della mani-
festazione il pubblico ha potuto assistere anche alla presentazione del
nuovo portellone posteriore idraulico
e dell'innovativo veicolo ribaltabile
Schmitz Cargobull con comando
­intuitivo delle informazioni sul veicolo
tramite applicazione per smart-phone
e tablet. Per ulteriori informazioni sul
programma di veicoli ribaltabili di
Schmitz Cargobull, consultare il sito:
kuz
www.cargobull.com
Schmitz Cargobull presenta le
innovazioni a Gotha.
Per maggiori
informazioni
sul programma
di veicoli ribaltabili di Schmitz
Cargobull,
scansionare il
codice QR.
Vicini ai clienti italiani
Assistenza: Dal 1° gennaio 2014, i clienti italiani ordinano i loro ricambi direttamente
alla consociata Schmitz Cargobull Italia S.R.L. di Sommacampagna (Verona). In quanto
leader sul mercato europeo, Schmitz Cargobull vuole così sottolineare l'importanza di
questo servizio, ottimizzando ulteriormente la rete sul mercato italiano.
E
levata disponibilità e tempi di consegna brevi per i ricambi rappresentano uno straordinario valore ­aggiunto
per i clienti Schmitz Cargobull. Oltre il 90% di tutti i componenti del ricco assortimento è disponibile entro 24 ore. "I nostri clienti guadagnano viaggiando su strada con i loro veicoli Schmitz Cargobull, e non
rimanendo fermi in officina", afferma Silvia Piccoli. Il competente team di After Sales che fa capo a ­Silvia Piccoli
e Matteo Moscolo
è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 7:00 alle 20:00 e il
sabato dalle 7:00 alle
15:30, per offrirvi i componenti necessari in caso di emergenza. Per l'identificazione e l'ordinazione corrette e veloci
di tutti i ricambi, i trailer Schmitz Cargobull sono registrati
Contatto
tramite i loro numeri di telaio nel catalogo EPOS disponiSchmitz Cargobull
bile online. ­Questo servizio intelligente è offerto da Schmitz
Italia S.r.l.
Via Cesarina, 23
Cargobull in quasi tutti i Paesi europei per assicurare ai propri
I-37066 Sommacampagna (VR)
clienti un'assistenza ottimale dopo l'acquisto dei trailer. Sono inoltre ofTel.: +39 0 45 8 96 19 10 (Int. 3)
ferti molti componenti attuali di altri fornitori, anche per trailer di altri proFax: +39 0 45 8 96 09 88
duttori. Ad eccezione del ­fornitore di ricambi in Italia, Schmitz ­Cargobull
E-mail: [email protected]
prosegue
coerentemente la sua strategia nell'assistenza After Sales.
Visit us at: www.cargobull.com
sh
T h e Tr a i l e r C o m p a n y.
Cargobull News · N. 44
3
Una migliore
visione
d'insieme
Telematica: Cercare e trovare semirimorchi Mega.
È proprio questo che Schnellecke Logistics fa con il
sistema telematico di Schmitz Cargobull Telematics.
S
olo nel territorio comunale di
Braunschweig, l'area trasporto
di Schnellecke Logistics conta
quattro depositi per circa 300 semirimorchi Mega. Non è quindi semplice
trovare il veicolo giusto. "Finora, ogni
giorno due dipendenti dovevano registrare tutti i semirimorchi Mega e
individuarne la posizione", sottolinea
Torsten Colditz, responsabile parco
veicoli di Schnellecke Transport AG.
Per l'intero inventario del parco veicoli, il responsabile aveva bisogno di
circa tre settimane. Ma questo appartiene ormai al passato. Con il sistema
di Schmitz Cargobull Telematics bastano due minuti per capire dove si
trovano le unità rimorchiate. L'azienda che si occupa di logistica offre
servizi variegati. Nella gamma legata
al settore automotive si ricordano trasporti just-in-time, just-in-sequence,
industriali, carichi completi, Milk Run
e Cross Docking. Inoltre, Schnellecke
lavora come spedizioniere sul territorio. Del settore General Cargo fanno
parte carichi completi e parziali, Trailer
Yard, Trucking, circolazione di linea,
logistica dell'approvvigionamento e
delle distribuzioni.
Una sola logistica –
cinque settori aziendali
L'azienda di logistica Schnellecke
Karl-Heinz Neu, amministratore delegato Schmitz Cargobull Telematics, Torsten Colditz, responsabile
del parco veicoli, Thomas Lammer, membro del consiglio di amministrazione trasporti, Daniel Villa
Ramirez, referente agli acquisti (tutti e tre Schnellecke Logistics) e Frank Reppenhagen, direttore
commerciale Germania ed Europa occidentale.
è costituita da cinque aree aziendali: logistica della fornitura, del
­confezionamento, del trasporto,
montaggio modulare e assemblaggio tramite saldatura, informatica.
La società con sede a Wolfsburg,
Hightech per una
maggiore sicurezza
nel trasporto
Tre domande a: Schmitz Cargobull Telematics amplia il
sistema telematico trailer alle funzioni riconoscimento truck,
sensore serbatoio con indicatore di livello a LED e comunicazione a due vie. Cargobull News ha incontrato il direttore
tecnico Dieter Honkomp per parlare dei vantaggi delle funzioni.
Schnellecke Logistics è stato uno
dei primi clienti a poter utilizzare il
riconoscimento truck. Come funziona la tecnica a radiofrequenze
(RFID)?
Honkomp: Presso di noi un transponder RFID da 868 MHz invia un
numero identificativo univoco alla
sponda posteriore della motrice a brevi intervalli. Il modulo di ricezione del
semirimorchio riceve il segnale inviato
dal transponder. Poiché normalmente
la portata dei transponder è pari a diversi metri e più veicoli con transponder vicini tra loro si sovrappongono,
per l'identificazione univoca dei moduli congiunti è necessario uno scambio di altri dati correlati. Per questo
motivo, i segnali ricevuti vengono resi
plausibili con altre informazioni del
­sistema telematico trailer. Un algorit-
mo di sviluppo interno assicura che
solo il segnale del transponder della
motrice accoppiata venga ­trasmesso
tramite sistema telematico, e non
quello di una delle motrici vicine.
Il trasduttore di livello classico
viene offerto già da molto tempo.
Cosa fa di tanto particolare il sensore serbatoio?
Honkomp: In prima linea, il sensore serbatoio (in combinazione con la
telematica trailer) deve essere in grado
di misurare il livello di riempimento del
serbatoio con la massima precisione
possibile. Per questo la nostra soluzione funziona con un sensore capacitivo
senza componenti meccanici. Siamo
così riusciti a trasformare la colonna
di liquido in un'unità di misura elettrica praticamente perfetta. Inoltre, con
Controllo di diverse zone
climatiche con RIFD.
fondata nel 1939, dà lavoro in tutto
il mondo a 19.000 dipendenti in 47
centri. L'area logistica del trasporto
conta oltre 190 motrici, suddivise tra
i centri di Braunschweig, Zwickau,
Garbsen, Emden, Ludwigsfelde e in
Slovacchia. A queste si ­sommano
oltre 400 fra trailer e rimorchi, di
cui 300 sono veicoli per trasporti di
grandi volumi. Per questi, l'azienda
ha introdotto la telematica trailer.
jh
Eccellente vicinanza
ai clienti
Assistenza: L'International Key Account Management
(IKAM) di Schmitz Cargobull AG ha ricevuto per la seconda
volta consecutiva l'ambito riconoscimento per l'assistenza
clienti flessibile e personalizzata.
Dieter Honkomp durante
l'intervista.
il nuovo sensore la curva caratteristica
del livello di riempimento per il serbatoio in plastica Schmitz Cargobull è
stata rilevata con la massima precisione e memorizzata nell'elettronica
del sensore. I punti citati assicurano la
precisione richiesta e il rilevamento affidabile anche di quantità minime, per
esempio in caso di furto di gasolio. In
una parte dei sensori disponibili sul
mercato, l'informazione del livello di
riempimento del serbatoio può essere
letta solo con la macchina frigorifera
inserita. Ci siamo occupati di questo
aspetto utilizzando un'alimentazione
di corrente propria dal sistema complessivo in modo che i dati fossero
costantemente disponibili a prescindere dallo stato del refrigeratore.
Con Schmitz Cargobull il gerente
può influire anche sul refrigeratore. Come è immaginabile questo?
Honkomp: Finora abbiamo letto solo
i dati del refrigeratore, presentandoli
all'utente in un portale in modo ben
strutturato. Con la funzione ampliata DataTrak/CoolMacPro, il nostro
cliente può comandare in aree parziali
anche il funzionamento del refrigeratore tramite il nostro portale Internet. In particolare in caso di trasporti
­incustoditi (come su rotaia o nave),
questo è sicuramente un importante
vantaggio e serve al controllo dell'intejh
ra catena del freddo.
Hartmut H. Biesel (a sinistra), presidente del Consiglio direttivo
di EFKAM e Josef Warmeling (a destra), direttore International
Key Account Management di Schmitz Cargobull AG mentre
ricevono il riconoscimento.
L
a European Foundation for Key Account Management e.V. (EFKAM)
ha premiato Schmitz Cargobull con il certificato "KAM Professional".
Schmitz Cargobull AG ottiene questa onorificenza dal 2011 (la prima
azienda in Europa). "Con questa onorificenza, l'azienda conferma la sua
leadership come società efficiente e orientata ai clienti e all'assistenza più
importante del settore", così Harmut H. Biesel, socio gerente di APRICOT
GmbH e presidente del Consiglio direttivo della EFKAM. L'esaminatore
­Biesel ha attestato a Schmitz Cargobull un key account management eccellente e coerente che verifica le richieste dei clienti e le trasforma in prodotti e prestazioni su misura. Dal suo punto di vista, sono le chiare strategie
e l'orientamento preciso al valore aggiunto per il cliente i fattori di successo
del key account management di Schmitz Cargobull. Così i clienti possono essere assistiti intensamente in tutta Europa. Già nel 1998, Schmitz
­Cargobull ha iniziato la formazione di un key account management professionale. Da allora si è registrata una richiesta sempre crescente di soluzioni personalizzate e complessive da parte dei clienti. "Accanto agli elevati
requisiti di qualità richiesti ai nostri prodotti innovativi, i servizi di assistenza
come finanziamento, telematica, Full Service e un approvvigionamento di
ricambi ottimale diventano sempre più spesso parte integrante dei contratti", spiega Josef Warmeling, responsabile dell'IKAM di Schmitz Cargobull.
Schmitz Cargobull offre quindi i "Value Added Services" legati ai semirimorchi. In questo modo il cliente riceve tutto da un unico fornitore. Sulla
base di questa esperienze gli standard dei veicoli vengono costantemente
gro
aggiornati e l'assistenza viene orientata alle esigenze individuali.
www.cargobull.com
4
Cargobull News · N. 44
Caratteristiche
di sicurezza alla
prova sul campo
Veicolo speciale: Schmitz Cargobull e l'azienda di logistica Dachser accelerano
l'installazione della terza luce freno sul semirimorchio. In futuro un altro prototipo del
semirimorchio furgonato S.KO COOL EXECUTIVE viaggerà con questa illuminazione
aggiuntiva per l'azienda logistica Dachser.
Più veloce, più sicuro ...
Speed Curtain
Sicurezza: Affinché il semirimorchio centinato
SPEED CURTAIN si apra e si chiuda ancora più
facilmente, Schmitz Cargobull ha migliorato alcuni
dettagli, rendendo il veicolo ancora più sicuro.
Le aste di bloccaggio provvedono a un maggiore appoggio
nella parte posteriore in caso di carico parziale.
L
'apertura e la chiusura scomode e lunghe del telone appartengono
al passato. Con il semirimorchio centinato SPEED CURTAIN Schmitz
Cargobull ha immesso sul mercato un veicolo efficiente dal punto di
vista dei costi, con cui è possibile aprire il trailer in 35 secondi per il carico
e scarico. In questo modo, il carico e scarico e la messa in sicurezza del
carico risultano molto veloci e il conducente è presto in grado di riprendere
il viaggio.
Prototipo in uso: Dachser si basa sulla tecnica di refrigerazione
e sicurezza di Schmitz Cargobull. Da sinistra: Dieter Wensing
(distribuzione tecnica furgonature, Schmitz Cargobull), Ralf Bek
(vendita, PEMA), Cornelia Blenk (acquisti tecnici, Dachser), Thomas
Flex (acquisti, PEMA), Jens Schroth (key account manager, Schmitz
Cargobull) e Kristian Wundrack (key account manager, PEMA)
P
rototipo già in uso: il semirimorchio per celle frigorifere
più recente di Dachser è sotto
una doppia lente d’ingrandimento.
­Schmitz ­Cargobull ha consegnato al
gigante della logistica un S.KO COOL
­EXECUTIVE con refrigeratore T.KM
ONE sviluppato internamente. In questo modo Dachser vuole accumulare
altre esperienze con la macchina frigorifera di trasporto. Poiché il semirimorchio per celle frigorifere è un pezzo
unico, Dachser ha incaricato Schmitz
Cargobull di effettuare un'altra installazione speciale: la terza luce freno. "Già
nel 2011 abbiamo iniziato spontaneamente a dotare le unità rimorchiate
della terza luce freno sul bordo del
­tetto", afferma Cornelia Blenk, tecnica/
acquisti tecnici in Dachser. Dal 2013,
Dachser installa luci freno supplementari anche sugli autocarri a struttura
­fissa. La tecnica è semplice: alcuni
metri di cavo, un set di LED e il segnale che attiva le altre luci freno.
La sfida più grande è rappresentata
dalla posa dei cavi, perché i tecnici di
Schmitz Cargobull devono posizionare la terza luce freno sul telaio supe-
riore della sponda posteriore, quindi
dove normalmente si trovano le chiusure a gancio del portellone posteriore. L'alternativa all'installazione al
centro è rappresentata dal montaggio
di due luci posizionate a uguale distanza a destra e sinistra del centro.
Luci freno supplementari:
una soluzione intelligente
Per il nuovo refrigeratore per Dachser, Schmitz Cargobull ha scelto la
seconda variante per attuare le disposizioni di legge. Le due luci freno
supplementari (ognuna dotata di 12
LED) sono montate in corrispondenza del telaio superiore della sponda
posteriore, accanto alle chiusure a
gancio. I cavi collegati ai LED vanno
dalla struttura di caricamento al telaio
della sponda posteriore, procedendo
verso l'alto. "Il veicolo Dachser è un
pezzo unico, poiché abbiamo montato un telaio della sponda posteriore
speciale", spiega Friedhelm Busch,
responsabile di prodotto per i cassonati Schmitz Cargobull. Oltre ai cavi
che vanno fino all'estremità superiore del telaio della sponda posteriore,
i costruttori hanno pensato anche a
una soluzione resistente e a basso livello di manutenzione per il fissaggio
delle luci.
Il risultato è evidente. Premendo il pedale del freno, i listelli a LED brillano
con una forte luce rossa, segnalando
agli utenti della strada che seguono il
rallentamento dell'autoarticolato. "Nel
traffico sempre più intenso sulle strade e, soprattutto, nel traffico urbano,
la luce freno supplementare (posizionata a quasi quattro metri di altezza)
viene riconosciuta prima rispetto alle
"sole" due luci tradizionali sul paraurti. "Il nostro motto è "Safety first" ",
sottolinea Cornelia Blenk. Con l'uso
dell'S.KO COOL EXECUTIVE, Dachser e Schmitz Cargobull si impegnano
attivamente per una maggiore sicurezza nel trasporto merci. Quello che
ancora manca è una ponderazione
del legislatore, per stabilire se la terza
luce freno debba far parte della dotazione di base dei veicoli nuovi. Ad ogni
modo, questo espediente rappresenterebbe un importante contributo alla
sicurezza sulle strade. La dotazione di
sicurezza sarebbe allora utilizzata non
jp
più solo sui prototipi. Per aprire il telone laterale, il conducente deve solo aprire due chiusure.
Deve poi andare nella parte posteriore, allentare il telone con un tenditelone a cricchetto, sbloccarlo e aprirlo. Per garantire ancora più semplicità,
il telone scorrevole si sposta in una guida ad accoppiamento di forza sia
nel settore inferiore del telaio, sia nella cinghia superiore del tetto. Così non
solo il telone si apre e chiude velocemente, ma le forze che agiscono sui
micromontanti nel telone possono anche essere assorbite senza problemi.
Gli S.CS con SPEED CURTAIN non necessitano di ulteriore messa in sicurezza del carico in caso di carico completo ad accoppiamento di forma.
Questo è garantito dai micromontanti integrati nel telone che assicurano
la necessaria solidità alla struttura. Si rinuncia quindi all'uso di montanti intermedi e sopralzi. I micromontanti sono ora zincati di serie per una
maggiore protezione dalla corrosione. Dispositivi di arresto telone supplementari presenti sui primi micromontanti bloccano il telone (che si muove
facilmente) per evitare che scivoli involontariamente. Se il veicolo viaggia
con un carico parziale, il conducente ha a disposizione fino a 30 coppie
di occhielli di ancoraggio nel telaio esterno per assicurare il carico. Ogni
occhiello di ancoraggio è in grado di sopportare una forza di trazione di
due tonnellate. Per offrire un accesso ottimale dall'alto attraverso il tetto
scorrevole da aprire, le rotaie forate superiori sono state modificate per la
sicurezza del carico posteriore. Le rotaie forate (da un lato fissate alla centina tetto e dall'altro inserite nel pianale) consentono di spostare le aste di
bloccaggio verticali in alluminio in modo confortevole e sicuro. Le barre trasversali orizzontali possono essere bloccate in altezza in maniera flessibile.
In questo modo i carichi vengono fissati a diverse altezze in tutta sicurezza.
La sicurezza per il carico deriva dalla dimostrata stabilità della carrozzeria,
certificata e documentata da DEKRA e TÜV in conformità alle norme EN
12642 XL, VDI 2700 foglio 12 e DC 9.5, anche per il trasporto di bevande.
jh
Pronti per la prossima stagione di costruzioni delle strade e sotto il livello del suolo
Un'occhiata ai ribaltabili: Più di 46 clienti della Francia
occidentale hanno sfruttato il finora mite inverno per
visitare lo stabilimento Schmitz Cargobull che si occupa
di veicoli ribaltabili in Turingia.
L
o stabilimento ha aperto le porte
per le aziende con parco veicoli
che si dedicano per la maggior
parte alle costruzioni delle strade e
sotto il livello del suolo. In Francia, un
mercato in crescita (+23% nel 2013),
i veicoli con l'elefante blu hanno conquistato già il secondo posto. I clienti
sono rimasti colpiti dalla moderna
produzione industriale. Ricorrendo ai
migliori materiali e a innovativi impianti
produttivi, vengono realizzati veicoli di
alta qualità che daranno ottimi risultati
nel difficile lavoro quotidiano. Ogni fase
di produzione è stata spiegata. È stato
quindi possibile seguire la ­costruzione
del veicolo passo dopo passo: dal
taglio delle piastre metalliche, ai pro-
I 46 esperti francesi durante
la visita a Gotha.
cessi di saldatura, passando per la
logistica dei materiali, i continui quality
gate, il rivestimento superficiale eco-
logico e il preciso montaggio finale.
Tutti erano dell'opinione che il processo produttivo si svolgesse al pari
di quello delle automobili, solo che
qui si realizzano mezzi del peso di 6,5
tonnellate invece che di 1,5 tonnellate.
Ma non solo. Gotha si trova infatti in
una regione culturale. Basti pensare
a Erfurt. Qui, nel cuore di questa città universitaria della Turingia, ancora
tante idee aspettano di essere tradotte in nuove soluzioni per i veicoli.
gro
T h e Tr a i l e r C o m p a n y.
Cargobull News · N. 44
5
La Gran Bretagna segue altre strade
Semirimorchi centinati:
Per il mercato inglese e
irlandese, Schmitz Cargobull
offre ora il semirimorchio
centinato S.CS con FIXED
ROOF. Il mezzo dispone di
una struttura più alta, offrendo così un maggiore volume
di carico.
lunga durata. Il telaio ROTOS assicura
un comportamento di marcia stabile
e uniforme. Quest'ultimo è su misura
per le condizioni stradali. L'innovativo sistema di ventilazione dei dischi
dei freni determina temperature più
basse nel cuscinetto ruota e assicura
un'usura uniforme delle pastiglie.
I
n Inghilterra e Irlanda possono
circolare sulle strade strutture di
veicoli più alte. E con peso totale
ammesso fino a 44 tonnellate, questi
Paesi sono più flessibili del resto d'Europa. Questo non va solo a vantaggio
delle aziende di trasporti. Anche Schmitz Cargobull sfrutta queste insolite libertà nel S.CS FIXED ROOF. Al
momento di scegliere il materiale per
la sponda anteriore e il tetto, gli ingegneri hanno optato per l'alluminio. Per
questo motivo il trasportatore britannico può portare un carico maggiore
in centinati da 6.600 kg.
La sponda anteriore funge al contempo da spazio di stivaggio per le
cinghie di fissaggio. Se il conducente
vuole, per esempio, ancorare in basso il carico, può ricorrere alla cavità
della sponda anteriore. Qui è possibile riporre le cinghie. Queste possono
essere ancorate in tutta facilità agli
occhielli nel telaio esterno. Utili sono
anche i fori passanti di ancoraggio,
che consentono una flessibilità ancora maggiore.
Fissaggio del carico anche
ai sensi del codice XL
Con il centinato il cliente può scegliere
tra due tipi di veicolo con diverse soluzioni di fissaggio del carico. Schmitz
Cargobull offre così il centinato con
le "Load Restraint Straps" (cinghie
Con il S.CS FIXED Roof Schmitz Cargobull porta nel Regno Unito la "German efficiency".
di fissaggio del carico) per evitare lo
scivolamento laterale. Le "Load Restraint Straps" sono fissate in guide
continue nel tetto e possono essere
ancorate al telaio esterno in tutta sicurezza. Senza sopralzi, il veicolo è
velocemente pronto al carico, poiché
occorre solo aprire il telone. Grazie al
tenditelone di facile utilizzo e ai fermi
portiera, occuparsi di telone e portelloni diventa un'operazione facile
e sicura. La seconda variante del
centinato con FIXED ROOF dispone di un fissaggio del carico grazie
a tre coppie di montanti con due file
di sopralzi. Questi vanno rimossi in
fase di carico e scarico. Così il veicolo offre una robustezza strutturale
certificata ai sensi della norma DIN
EN 12642 codice XL. Per Schmitz
Cargobull anche l'utilizzo sicuro dei
collegamenti fa parte del tema sicurezza. Per escludere una possibile
confusione, vengono impiegati una
presa a 15 poli e giunti a C Plus 2 x
7. Il maggiore spazio a disposizione
grazie all'altezza totale è stato sfrutta-
Corri, corri, corri ...
Assale: L'autotelaio ROTOS di Schmitz Cargobull scrive
una nuova pagina nella sua storia costellata di successi.
Ora il 500.000esimo assale ha lasciato il centro produttivo
di Altenberge.
D
all'inizio della produzione nel 2004, l'assale per trailer (sviluppato
internamente) del telaio ROTOS rappresenta una componente fissa della produzione di Schmitz Cargobull. A febbraio 2014 è stato
prodotto il 500.000esimo assale. Circa 150.000 assali sono prodotti ogni
anno nel centro produttivo di Altenberge. Da qui proseguono il loro viaggio verso gli impianti di Vreden, Gotha, Toddin, Saragozza e Panevėžys.
Oggi circa l'80% di tutti i trailer Schmitz Cargobull è dotato dell'assale
ROTOS. Oltre al modello standard con freni a disco da 22,5 pollici, è disponibile anche una versione più piccola con freni a disco da 19,5 pollici
per il semirimorchio centinato S.CS MEGA. Dal 2012, Schmitz Cargobull
ha ampliato la propria gamma di prodotti con un asse sterzante, che aiuta
il conducente in fase di manovra nelle rotatorie, poiché lo pneumatico
entra molto più raramente in contatto con il marciapiede interno. Questo
risparmia gli pneumatici
e riduce il consumo,
in quanto il trailer procede con più facilità
kuz
in curva. to dai costruttori aumentando l'altezza di caricamento laterale e portandola a 3100 mm. A questo si aggiunge
la sponda anteriore dritta che rende
il carico e lo scarico un vero e proprio gioco da ragazzi. I trasportatori
possono così sfruttare la larghezza di
carico massima senza spostamenti
laterali del carrello elevatore. La struttura assorbe gli urti in fase di carico e
scarico perché l'area dello zoccolo è
protetta da respingenti Delta in acciaio (a richiesta). Il veicolo sopporta gli
urti non solo all'interno. Esternamente il veicolo può infatti contare su re-
spingenti angolari in acciaio, che proteggono la struttura dai danni dovuti
all'avvicinamento alle rampe.
Bullonatura invece
che saldatura
Per quanto concerne telaio e assali,
Schmitz Cargobull punta interamente
sui componenti del modello europeo.
Così il "centinato britannico" è formato dal telaio bullonato MODULUS in
cui si fa a meno della saldatura. Ogni
componente viene innanzitutto zincato a caldo. I clienti hanno così a disposizione uno chassis preciso e di
Tutti questi componenti rendono l'S.
CS con FIXED ROOF un esperto in
carichi talmente straordinario che
Schmitz Cargobull offre una garanzia
di dieci anni contro la ruggine passante. Inoltre viene messa a disposizione
una garanzia della durata di sei anni o
un milione di chilometri sul telaio. La
variegata offerta di servizi di Schmitz
Cargobull assicura allo spedizioniere
tutte le sicurezze legate al veicolo.
Con il contratto Full Service, il proprietario può pianificare e sapere con precisione quali costi di manutenzione
dovrà sostenere. Con la Breakdown
Cover, la protezione completa dalle
conseguenze di un'avaria causata da
panne o incidente, Schmitz Cargobull
si occupa di tutto il necessario e provvede a un veicolo sostitutivo in caso
di riparazione. Per impedire tempi
di fermo lunghi, i centri di assistenza hanno a disposizione in qualsiasi
momento ca. 48.000 ricambi (forniti
in tempi brevi) in una rete europea.
jh
Combinazione perfetta
Una grossa commessa: Schmitz Cargobull consegna
380 semirimorchi centinati a DHL Freight Finland e DHL Freight
Sweden. Oltre che su strada, i trailer viaggiano anche su navi
e su rotaia.
D
HL Freight Finland e DHL
Freight Sweden, con i loro
circa 3.000 veicoli, sono tra
i maggiori spedizionieri scandinavi.
Con questo parco veicoli, DHL svolge incarichi di trasporto non solo in
Scandinavia, ma effettua anche importazioni/esportazioni da e verso
l'Europa occidentale, meridionale e
orientale. Gli incarichi arrivano dai
settori più disparati. Fra questi, trasporto del collettame per il settore
automobilistico, oltre a trasporti per
l'industria siderurgica, del legno, alimentare e farmaceutica.
Per svolgere questi incarichi così
diversi tra loro, le aziende che si occupano di logistica hanno bisogno
di un sistema di veicoli affidabile e
variabile che non solo possa essere caricato e scaricato velocemente, ma che offra anche la massima
sicurezza. Per questo motivo DHL
ha ordinato in tutto 380 semirimorchi centinati Schmitz Cargobull che
quest'anno andranno ad ampliare la
flotta nordica DHL.
La grossa commessa del gigante
della logistica comprende in tutto
300 S.CS E DB Schmitz ­Cargobull.
La struttura ad alta resistenza con
un solido inserto in acciaio nel bordo di protezione sulla sponda ante-
riore del trailer e i montanti d'angolo
rinforzati rendono questi centinati
partner affidabili apribili in modo
­facile e veloce. Con la certificazione ai sensi della norma DIN EN
12642 codice XL, l'S.CS è inoltre
ben ­equipaggiato per la produzione
"just-in-sequence" (che si contraddistingue per il ritmo serrato e la difficoltà) dell'industria automobilistica
nordica.
Variabile per un
volume maggiore
Per il trasporto di grandi volumi,
DHL Freight Finland ha optato per
80 S.CS MEGA con VARIOS TopTechnology. Grazie al tetto sollevabile regolabile in altezza di questi
veicoli, DHL non solo avrà un risparmio in termini di tempo durante il
carico con carrello elevatore e gru,
ma potrà anche sfruttare l'intera altezza massima ammessa in Europa:
quattro metri. Grazie al sistema di
tetto variabile, il conducente può
aumentare l'altezza del vano di carico passando da 2,75 a 3,05 metri
e raggiungendo un volume di carico
fino a 100 metri cubi, con l'ausilio di
un connettore.
Su richiesta di DHL Freight Finland,
Schmitz Cargobull ha inoltre modificato entrambi i tipi di veicolo per
Equipaggiato per traffico
combinato: il centinato di DHL.
adattarli ai campi d'utilizzo. Basti
pensare alle 16 cinghie fisse per il
fissaggio del carico e alle tasche per
montanti supplementari nel telaio
esterno. Al momento di scegliere
lo chassis, DHL ha optato per la
variante rinforzata. Così gli S.CS
UNIVERSAL e gli S.CS MEGA sono
perfetti per il trasporto combinato
con treno o traghetto. Tutti gli autotelai sono zincati. Questo non
solo rappresenta un vantaggio nel
rigido inverno finlandese, ma offre
anche una perfetta protezione dalla
corrosione causata dall'acqua salata. Il pacchetto personalizzato per
DHL è completato dall'allestimento
per trasporto marittimo di Schmitz
­Cargobull. Questo assicura un veloce ancoraggio durante il trasporto
per nave dei 380 semirimorchi con
kuz
telone scorrevole. www.cargobull.com
6
Cargobull News · N. 44
Dream team per il materiale
grossolano: l'S.KI 24 SL con il
suo potente cavallo da traino,
il Volvo FH 4x2.
alto è perfetto per diverse condizioni
stradali. È adatto sia per i trasporti
a lunga percorrenza, sia per strade
sporche, cantieri e cave. Il cambio
I-Shift a 12 marce comprende il software distribuzione e cantieri per lavorare sempre nel modo corretto su
terreni difficili. L'offerta include anche
il freno motore VEB+, il sistema di frenata elettronico e l'equipaggiamento
di ribaltamento idraulico. Per il conducente, il produttore ha sviluppato
i componenti del pacchetto comfort
Drive e il pacchetto audio High con
collegamento Bluetooth al telefono.
Regge qualsiasi cosa
Una coppia vincente
per i cantieri
Cooperazione: Con il Volvo FH e il semirimorchio ribaltabile S.KI di Schmitz Cargobull, Volvo
Trucks Germany offre un eccezionale autotreno completo all'inizio della stagione.
V
olvo Trucks Germany mette a
disposizione due diversi veicoli
completi per scopi particolari.
Nel giro di sette giorni, il cliente può
ritirare l'autocarro compresa l'unità
rimorchiata. Con il nome "Xpress",
Volvo distribuisce subito le combina-
zioni autotelaio-struttura disponibili.
Per l'edilizia, questo costruttore di
autocarri punta sulla collaborazione
esclusiva con Schmitz Cargobull per
i rimorchi ribaltabili. All'inizio della stagione di costruzione, i due produttori
hanno realizzato 20 autotreni comple-
ti affinché i clienti non debbano rinunciare a lungo alla loro combinazione
preferita. Volvo ha scelto l'FH 4x2
Euro 6 come motrice. La motrice da
13 litri vanta una potenza di 469 CV e
una coppia di 2346 Nm. L'autocarro
con sospensioni pneumatiche e telaio
Come unità rimorchiata ideale per l'FH
4x2, il produttore ha scelto il rimorchio ribaltabile di Schmitz ­Cargobull.
Volvo ha optato per il rimorchio ribaltabile a 3 assali con cassone tondo
in acciaio S.KI 24 SL 06 7.2 per essere pronto anche ai carichi pesanti.
Per il rimorchio ribaltabile, ­Schmitz
­Cargobull combina uno chassis in
acciaio saldato con un cassone semirotondo realizzato in un acciaio
speciale resistente alla ammaccature.
È dotato di sponde spesse 4 mm,
mentre il pianale è spesso 5 mm. Con
una struttura lunga 7.300 mm, una
larghezza di 2.354 mm e un'altezza
della sponda di 1.460 mm il cassone raggiunge un volume di 24 m³.
In questo modo il rimorchio ribaltabile soddisfa i requisiti del settore.
Senza dimenticare il peso a vuoto di
6.247 kg. Così restano 28.726 kg di
carico utile ammesso, ma tecnicamente sono possibili nientemeno che
32.726 kg. Il peso totale ammesso
arriva a 35 t. La sponda anteriore è inclinata a 17 gradi e dotata di supporti
stabili per il cilindro di ribaltamento
anteriore. Inoltre è presente una pedana di lavoro con accesso e una
scaletta per accedere al cassone. Sul
lato posteriore, il rimorchio ribaltabile
vanta un portellone interno con prolunga, inclinato anch'esso di 17 gradi.
Un bloccaggio a due ganci assicura
una chiusura sicura.
Per non perdere il carico, Schmitz
Cargobull dota il veicolo di un telone avvolgibile in PVC. Quest'ultimo
presenta un profilo angolare e arresti
laterali. Corde elastiche fanno sì che
il telone sia alloggiato in modo saldo. Questo migliora l'aerodinamica,
come risulta evidente dal consumo
di carburante. Anche l'autotelaio
ROTOS con freni a disco (sviluppato
dal produttore) è studiato per l'utilizzo
in condizioni difficili. Il sistema di frenata elettronico è dotato di programma di stabilità (Roll-Stability-Program,
RSP), che controlla costantemente la
velocità, l'altezza del baricentro e l'accelerazione trasversale.
Con questa combinazione esclusiva
costituita dal Volvo FH 4x2 e dal semirimorchio ribaltabile S.KI 24 SL 06
7.2, il cliente è equipaggiato per un rapido utilizzo e può cominciare subito.
jh
Robusti pannelli in Ferroplast®
Furgonatura più flessibile: Lo stabilimento di
produzione Schmitz Cargobull in Lituania ha appena
consegnato 15 motrici M.KO (12 t) all'organizzazione
commerciale russa della grande azienda di trasporti
francese Norbert Dentressangle.
S
I semirimorchi per il trasporto di bobine
possono anche avere un bell'aspetto.
Perché è la prestazione che conta!
Vantaggi: L'azienda di trasporti e logistica
Volker Valerius sa bene perché da 15 anni
si affida ai trailer di Schmitz Cargobull.
I
l trasporto di bobine di acciaio non è un gioco da
ragazzi. Per il trasporto di anelli in acciaio del peso
fino a 35 tonnellate sono quindi necessari trailer in
grado di trasportare questo peso in maniera affidabile
e sicura. Da oltre 15 anni, l'azienda di logistica ­Valerius
di Sundern-Hachen punta sui semirimorchi telonati di
Schmitz Cargobull. "Oltre alle 25 motrici e ai furgoni,
abbiamo 40 semirimorchi e rimorchi nel nostro parco
veicoli", dichiara Volker Valerius, amministratore delegato di Valerius Transporte GmbH. "E più della metà
sono di Schmitz Cargobull".
Il suo acquisto più recente: un semirimorchio centinato
S.CS Coil con un telone digitale di Schmitz ­Cargobull.
Questo è stato dotato dalla fabbrica di una stampa digitale specifica per il cliente di Valerius SSW Stahl-Service Westhoff. "Solo per SSW ho tre veicoli con que-
sto telone digitale. Il cliente ha apprezzato la ­stampa
e lo stesso vale ovviamente anche per me", afferma
­soddisfatto Valerius.
i tratta delle prime sovrastrutture per motrici (dopo diversi
ordini di semirimorchi) prodotte per l'azienda francese. Le motrici ora prodotte sono testate con le
diverse condizioni stradali in Russia,
sono robuste e vantano una stabilità adatta alle elevate sollecitazioni
nella piccola distribuzione. I famosi
pannelli Ferroplast® sono stabili
e offrono buone possibilità di riparazione.
Il rapporto qualità-prezzo è valido
Poiché proprio i Coil-Transporter sono quelli che
­ricevono i carichi più pesanti, Valerius attribuisce un
particolare valore alla qualità. Alla Valerius i ­veicoli
­centinati vengono utilizzati in media per cinquesei anni. "Per me è importante che un veicolo sia
­ancora in discrete condizioni dopo questo periodo
di ­tempo", così Valerius motiva la sua decisione di
acquisto. "Il rapporto qualità-prezzo e la collaborazione con ­Schmitz Cargobull sono perfetti". A suo
­parere ­questo è vero anche per il supporto di ­Schmitz
­Cargobull Parts & Services. Infatti, oltre a ­stazioni di
rifornimento e tunnel di autolavaggio, ­Valerius dispone anche di un'officina propria in cui vengono
­effettuate tutte le riparazioni comuni. In questo caso,
l'officina Valerius può contare su una consegna entro
kuz
24 ore. Variabile e adattabile individualmente: la furgonatura M.KO
Nella motrice M.KO sono a disposizione del cliente numerose opzioni
per l'adattamento individuale delle
strutture. Tra queste si ricordano
una parete di circolazione o i profili
di circolazione di aria fredda e i canali di aerazione per ottenere una diminuzione uniforme della temperatura. Le guide laterali per il fissaggio
del carico in acciaio zincato, incol-
late e inserite a livello nella sponda
laterale, e le guide su due piani in
alluminio, anch'esse incollate per un
eventuale caricamento a due piani,
sono dei classici nel programma
Schmitz Cargobull. Inoltre anche i
veicoli a temperatura multipla possono essere dotati di vaporizzatori
a soffitto.
Zone climatiche diverse
La nuova parete divisoria (facilmente maneggevole e ottimizzata
dal punto di vista dell'isolamento)
assicura l'isolamento termico di diverse zone di temperatura. Oltre alla
separazione trasversale del vano di
carico, è possibile, come per i semirimorchi furgonati, una separazione
longitudinale. Norbert Dentressangle è una società che si occupa di
trasporto internazionale, logistica e
spedizioni, con un fatturato annuale di €4 miliardi nel 2013. Norbert
Dentressangle progetta soluzioni dall’alto valore aggiunto nei tre
settori in tutta Europa, in America
e in Asia, ponendo lo sviluppo
sostenibile al cuore di tutte le sue
attività. È conosciuta in 26 Paesi, dà
lavoro a 37.700 persone e genera
il 60% del suo fatturato al di fuori
sh
della Francia. T h e Tr a i l e r C o m p a n y.
Partnership per
l'assistenza ad alto
livello
Riconoscimento: In questo esercizio, l'azienda francese
SAMI ha ricevuto il premio come miglior partner di assistenza
Schmitz Cargobull.
Q
uesta onorificenza è stata consegnata allo stand di
Schmitz Cargobull alla fiera
Solutrans di Lione in presenza del
team di vendita francese di ­Schmitz
Cargobull. Schmitz Cargobull collabora con successo con SAMI
già dal 1986. A SAMI, con filiali a
­Rennes, Nantes e Bordeaux e numerose altre officine in Bretagna, è
stato assegnato l'ambito premio per
il suo team di assistenza competente, istruito e orientato alla clientela,
i suoi efficienti metodi di lavoro e
la sempre ampia scorta di ricambi
Schmitz Cargobull. Grazie al moderno equipaggiamento d'officina
(come il grande dispositivo di verniciatura), SAMI dimostra la propria
competenza nel fornire un'assisten-
za completa. Sono stati organizzati corsi di formazione specializzati
(come ad esempio per il nuovo
­refrigeratore T.KM ONE di Schmitz
Cargobull) per il team addetto all'assistenza di SAMI. Anche in questo
caso, SAMI ha in magazzino tutti i
ricambi necessari.
"Conosciamo come agisce Schmitz
Cargobull per il nuovo refrigeratore fin dall'introduzione degli assali Schmitz Cargobull e siamo certi
che anche questa volta diventerà un
successo", sottolinea Pascal Peltier.
"Siamo lieti di proseguire la collaborazione ­produttiva e offriamo il nostro
sostegno, per altri successi ­insieme",
dichiara ancora l'amministratore
sh
­delegato di SAMI. Cargobull News · N. 44
A qualcuno piace caldo
Costruzione stradale: Le aziende che si occupano di costruzioni stradali dovranno in
futuro coprire bene i loro veicoli ribaltabili. Schmitz Cargobull reagisce alle future disposizioni legate alla temperatura e, oltre a un intelligente isolamento termico come kit di
retrofit, presenta una nuova soluzione per veicoli ribaltabili che debutterà alla IAA 2014.
S
ta succedendo qualcosa sulle strade tedesche.
Secondo i dati del Ministero federale delle finanze,
fino al 2017 tra 10,5 e 12,1 miliardi di euro all'anno dovranno essere investiti nell'ampliamento e nella
conservazione delle infrastrutture di trasporto. Singole
misure legate alla costruzione delle strade saranno date
in appalto nella stagione 2014.
Chi desiderasse partecipare a questo appalto, dovrà
tuttavia fare i conti con alcune novità. Con l'inizio della stagione di costruzione il 1° gennaio 2015, si userà
solo asfalto caldo controllato sulle strade tedesche. Per
garantire tutto questo, il legislatore prevede l'uso di cassoni ribaltabili isolati termicamente per il trasporto della
miscela asfaltica. In futuro occorrerà poi controllare e
documentare con precisione la temperatura della miscela. Il Ministero federale dei trasporti e delle infrastrutture digitali (BMVI) vuole così garantire il miglioramento a
lungo termine della qualità della sovrastruttura stradale
e, quindi, una maggiore resistenza delle vie di comunicazione.
Per assicurare ai clienti un chiaro vantaggio sulla
­concorrenza per questi appalti, Schmitz Cargobull
ha già reagito alla nuova direttiva e ha sviluppato un
­pacchetto termico per veicoli ribaltabili che, da aprile
2014, potrà essere ordinato per il postmontaggio anche
presso Schmitz Cargobull Parts & Services.
Dalle sponde spesse – flessibile –
resistente al calore
Da sinistra a destra: Francois Jolys, Michel Lemoy, Bertrand Fourmont
e Pascal Peltier (entrambi di SAMI), Sylvain Berhault e Jean-Louis
Defait.
A vostro nome
Design di teloni: Schmitz Cargobull offre dalla fabbrica
scritte personalizzate "pronte" per il trailer.
7
L'isolamento termico flessibile per il semirimorchio ribaltabile S.KI 7.2 con vasca a sezione tonda in acciaio è un
involucro su misura fatto nel materiale per teloni per le
superfici anteriori e laterali. È studiato per temperature
fino a 200° Celsius e, in combinazione con appositi tappetini, garantisce la resistenza alla trasmissione termica
prescritta. Il telone avvolgibile come copertura del cassone assicura l'isolamento verso l'alto. Un altro tappetino viene adattato al portellone posteriore. Così il veicolo
ribaltabile conserva la sua intera funzionalità. La dotazione supplementare per il trasporto di asfalto rimane
comunque leggera (ca. 120 kg per tutti i componenti).
Per soddisfare l'obbligo di tracciamento per la qualità
necessaria dell'asfalto, le sponde laterali dei veicoli ribaltabili dispongono di quattro collegamenti a vite per
paratie per l'inserimento dei sensori che consentono il
rilevamento manuale della temperatura della miscela
tramite un misuratore esterno. Con questa misurazione
in quattro punti è possibile documentare in modo preciso e confortevole la temperatura corretta alla consegna.
Possibilità di montaggio a posteriori:
l'isolamento del ribaltabile termico.
Se l'isolamento non è più necessario o se si desidera
rivendere il veicolo ribaltabile, è possibile rimuovere rapidamente l'isolamento termico.
Il kit di retrofit ha un altro vantaggio. Il legislatore salvaguardia i diritti acquisiti per i veicoli ribaltabili immatricolati fino al 31/12/2015. Chi vuole quindi dotare il proprio
veicolo ribaltabile dell'isolamento termico flessibile di
Schmitz Cargobull, a partire dal 2016 non dovrà sostituirlo con veicoli con cinque sensori termici installati in
modo fisso e indicazione digitale della temperatura.
Il nuovo veicolo ribaltabile termico
arriva alla IAA 2014
Anche in questo caso Schmitz Cargobull ha già reagito sviluppando una vasca a sezione tonda in acciaio
con isolamento termico e dotazione completa. Questa comprende una struttura con isolamento installata in modo fisso, costituita da uno strato spesso 70
millimetri in lana minerale e uno spesso 20 millimetri in
espanso Ferroplast, che notoriamente rende il veicolo
ribaltabile dell'S.KO Schmitz Cargobull una delle furgonature refrigerate meglio isolate sul mercato.
Affinché la miscela arrivi al cantiere alla temperatura
ottimale per la costruzione, sul lato interno del cassone sono montati cinque sensori. Questi sono collegati
a un termografo che documenta la temperatura con
la massima precisione. Insieme alla telematica trailer
di Schmitz Cargobull, il cliente ha così a disposizione
una misurazione e documentazione completamente
automatizzate (su richiesta anche con stampa cartacea). Il prototipo di questo nuovo sviluppo verrà
presentato alla IAA Nutzfahrzeuge 2014 di Hannover.
Saremo ben lieti se questo prototipo riuscirà ad accaparrarsi qualche commessa di costruzione grazie
alla competenza di Schmitz Cargobull nell'isolamento
kuz
termico. Cinquantesimo anniversario aziendale: la logistica Fischermanns ha fatto preparare interamente da Schmitz Cargobull il trailer per la ricorrenza.
S
critte personalizzate per il veicolo dalla fabbrica sono un
altro elemento importante del
"100% made by Schmitz Cargobull".
La scritta viene ordinata semplicemente insieme al trailer. Una soluzione veloce, facile ed economica.
Non è quindi più necessario coordinarsi con i diversi fornitori. In questo
modo si risparmia tempo e il veicolo
può essere impiegato direttamente
nel parco veicoli. Grazie a una consulenza competente, una grande
esperienza creativa, una moderna
produzione fino all'archiviazione
dei dati per ordini futuri, il cliente
Schmitz Cargobull viene seguito a
livello individuale. Che si tratti di una
stampa digitale realistica, una verniciatura a fasce, una semplice scritta
o tutto insieme, gli specialisti della
grafica svolgeranno il lavoro in parallelo alla produzione del trailer. Si
terrà conto della vostra offerta personalizzata, che si tratti di diciture
per vano bagagli, telone, ribaltabile
sh
o autotelaio. Con il ribaltabile termico si fornisce l'asfalto alla giusta temperatura.
www.cargobull.com
8
Cargobull News · N. 44
Nell'allestimento dell’S.CS
Schmitz Cargobull si è attenuta
interamente ai desideri di
Coca-Cola.
Sotto una
bandiera
bianca e rossa
Produzione per il cliente: Dodici semirimorchi centinati
S.CS Schmitz Cargobull stanno circolando dall'inizio dell'anno per Coca-Cola HBC Schweiz. Non è solo l'appariscente
telone bianco e rosso a rendere speciali questi centinati.
D
a Ginevra, nell'ovest della
Svizzera, attraverso il Ticino
e i Grigioni e non ultimo anche a Zurigo, Berna, Basilea e San
Gallo: sono i nuovi luoghi di utilizzo
per dodici centinati S.CS di Schmitz
Cargobull. Percorrono la Svizzera in lungo e in largo a servizio della
Coca- Cola HBC Schweiz, il produttore di bevande leader della Svizzera.
"I veicoli sono utilizzati per le consegne a clienti importanti come Coop,
Migros, Denner, Aldi e Lidl“, riferisce
Thomas Omelko, responsabile delle
consegne di Coca-Cola HBC Schweiz. Inoltre i dodici S.CS rossi di
Coca Cola sono usati per il trasferimento di merci tra i siti di Coca-Cola
Schweiz di Bolligen e Brütisellen. "Nei
cassoni non viaggiano solo bevande,
ma anche espositori, imballaggi usa-
e-getta e vuoti a rendere. Ci sforziamo ogni giorno di programmare con
la massima ­efficienza i nostri percorsi." ­Tenendo in considerazione la
diversità ­delle merci da trasportare,
Coca-Cola HBC Schweiz ha deciso
di ­impiegare il centinato S.CS con
sponde laterali in alluminio alte 820
mm, che sono state inoltre provviste
di una guida di ancoraggio combinata
per barre di ­chiusura. In combinazione con i ­montanti fissi e le aste innestate ­laterali, i dodici trailer in leasing
garantiscono un trasporto sicuro nel
rispetto di DIN EN 12642 codice XL.
Sicurezza e risparmio
di tempo
Per tener conto anche della sicurezza
dei conducenti, i semirimorchi sono
stati inoltre dotati del Roof Safety Air
Bag (RSAB) di Schmitz Cargobull. Si
tratta di un sistema collaudato che elimina in modo facile e sicuro i carichi
pericolosi sul tetto tramite l'aria compressa presente nel trailer. Premendo
un pulsante, l'intero tetto viene sollevato al centro con un tubo flessibile sotto il telone del tetto. In questo
modo l'acqua scorre di lato e si evita
la formazione di lastre di ghiaccio.
Durante i rigidi inverni svizzeri l'RSAB
offre un vantaggio in più in termini di
sicurezza: il conducente non deve arrampicarsi sulla struttura per pulire il
tetto del trailer.
Schmitz Cargobull ha messo a punto
specificamente per Coca-Cola HBC
Schweiz anche il telone. "Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto
con il telone, che esprime il nostro
forte attaccamento con la realtà locale", spiega Omelko. Il telone riporta lo slogan "Prodotto in Svizzera dal
1936", perché non solo Coca-Cola
HBC Schweiz miscela e imbottiglia
con successo da quasi 80 anni la bevanda dissetante del gruppo americano The Coca-Cola Company, ma il
95% degli ingredienti provengono da
fornitori svizzeri.
Coca-Cola HBC Schweiz
Coca-Cola HBC Schweiz è il produttore leader di bevande analcoliche
in Svizzera, con stabilimenti di produzione a Bolligen (BE), Dietlikon/
Brüttisellen (ZH) e Vals (GR). Insieme a oltre 50.000 partner nel settore della gastronomia e della vendita,
questa azienda "disseta" ogni anno
la Svizzera con quasi 500 milioni
di litri delle sue bevande. Per maggiori informazioni consultare il sito
kuz
www.coca-colahellenic.ch. Partecipate
e vincete
Gioco a premi: Schmitz Cargobull sorteggia
5 biglietti per 2 persone per il Truck Grand Prix 2014
al Nürburgring.
T
ruck Race. Questo vuol dire inseguimenti avvincenti e sorpassi
spettacolari ai limiti della fisica. Dal 18 al 20 luglio 2014, il circo
del FIA European Truck Race Championship si fermerà di nuovo
al Nürburgring. Nel 2013 erano presenti circa 165.000 visitatori che fremevano, si sono emozionati e hanno festeggiato insieme a piloti e team.
E anche quest'anno gli appassionati di automobilismo e diesel prenderanno possesso dell'Eifel. Accanto ai Race Truck da oltre 1.000 CV, il
Truck Grand Prix offrirà un colorato spettacolo collaterale fatto di show,
musica e fiere nel weekend della competizione. Così anche il settore dei
veicoli industriali si presenta su un'ampia area espositiva, come una piccola IAA. Anche Schmitz Cargobull è della partita. E lo stesso potrebbe
essere per voi.
La redazione di Cargobull News estrarrà 5 biglietti per due persone
della categoria argento. I vincitori avranno così accesso in tutto a sei
tribune, compresa quella principale, potranno passeggiare nel paddock
durante le pause della competizione e avere libero accesso al più grande
festival country open air d'Europa. Formatevi da soli un'immagine dei nostri veicoli e servizi e venite a trovarci nell'area fieristica vicina. Alla pagina
www.cargobull-events.com/teilnahme potrete partecipare al concorso.
Basta rispondere a tre brevi domande, compilare il modulo di contatto
e fare clic sul pulsante Partecipa.
Avrete così la possibilità di vincere un fine settimana emozionante
Scansionate il
codice QR e vincete!
ricco di musica, show e automoSchmitz Cargobull
bilismo. Un piccolo suggerimenvi augura buona
to: le risposte alle domande del
fortuna e sarà lieta di
incontrarvi al Truck
concorso sono presenti nel vostro
Grand Prix 2014.
kuz
­Cargobull News
Tesori in pensione
La vostra scorciatoia
Desiderate maggiori informazioni
sui nostri veicoli e servizi?
Se siete interessati, avete domande o desiderate fissare un
appuntamento, è sufficiente scansionare il codice QR qui sopra.
Entrerete in contatto con l'ufficio vendite internazionale.
IMPRESSUM
Cargobull News N. 44
Rivista per i clienti di
Schmitz Cargobull AG
Editore:
Schmitz Cargobull AG, Postfach 109,
D-48609 Horstmar, www.cargobull.com
Responsabile dell'editore:
Gerd Rohrsen, [email protected]
Redazione:
F. Bon (feb), S. Hesener (sh), R. Johanning
(jh), J. Pichler (jp), G. Rohrsen (gro),
K. Zimmer (kuz),
Foto:
ADAC, Schmitz Cargobull, Thomas Küppers
Grafica e produzione:
Stephanie Tarateta, Marcus Zimmer,
Knut Zimmer
Realizzazione:
EuroTransportMedia (ETM)
Verlags- und Veranstaltungs GmbH
Handwerkstraße 15, 70565 Stoccarda
Telefono: +49 (0) 711 / 7 84 98-80,
Internet: www.etm-verlag.de
Parola chiave: Alcuni veicoli hanno già dato il meglio di sé
e rappresentano ora una "riserva" non utilizzata. Schmitz
Cargobull fa ora incetta di questi veicoli in un progetto pilota
limitato alla Germania e chiamato "Telonati in pensione".
I
nsieme a un'azienda professionale riconosciuta che si occupa di
smaltimento, Schmitz Cargobull
ricicla in modo regolare i veicoli "in
pensione", assicurando un "ciclo di
materiali riciclabili" sostenibile. Per i
primi 100 semirimorchi centinati "in
pensione" di Schmitz Cargobull riceverete 2.000 euro in contanti. Ma anche per i vecchi veicoli di altri costruttori vengono corrisposti 2.000 euro
nella regione di vendita in Germania
per un nuovo acquisto o l'acquisto
di un veicolo usato del programma
di fornitura Schmitz Cargobull. Ecco
come funziona l’iniziativa. Chiamate
la "linea diretta per i tesori in pensione" o un partner Schmitz Cargobull.
A questo punto si concorda su come
procedere e vi viene indicato il centro di smaltimento più vicino (solo
22 stazioni in Germania). Poi è sufficiente fissare un appuntamento e un
luogo e consegnare il veicolo insieme
ai documenti di circolazione. A tutto il
­resto provvederà Schmitz Cargobull a
Linea diretta:
Tesori in pensione:
+ 49 (0) 2 51 3 84 30-57 57
nome vostro. Niente di più ­semplice.
Così prendete due piccioni con una
fava: il veicolo sarà smontato (in base
al tipo) nel rispetto dell'ambiente e
smaltito in modo professionale. E voi
"troverete un tesoro" di 2.000 euro.
Il progetto pilota è limitato alla sola
sh
Germania. Stampa:
W. Kohlhammer Druckerei
GmbH + Co. KG
Avvertenza: I commenti specialistici
­riportano il punto di vista dell'autore. La
redazione si riserva il diritto di accorciare
i testi. Tutti i diritti riservati. Ristampa ed
­elaborazione elettronica sono possibili sono
con espressa approvazione scritta dell'editore. Con riserva di modifiche tecniche.
Young European Truck Driver 2014
Ci siamo di nuovo: Scania è nuovamente alla ricerca di giovani conducenti
di automezzi pesanti per la più grande competizione europea per conducenti:
Young European Truck Driver 2014. Per maggiori informazioni consultare il sito:
http://www.scania.com/drivercompetitions/de-de
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 164 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content