close

Enter

Log in using OpenID

7. Mag-Giu 2014 - MG

embedDownload
MAGGIO - GIUGNO• MaY - JUne 2014
PERLE DEL
MEDITERRANEO
Pearls of the
Mediterranean
Pantelleria,
Lampedusa, Cicladi e Baleari
Pantelleria, Lampedusa, Cyclades
and Balearic Islands
A2
e d i t o r i a l e | m o n d o i n b l u e
Franco Pecci
presidente
blue panorama airlines
president of
blue panorama airlines
Cari Passeggeri,
benvenuti a bordo.
Dear Passengers,
welcome aboard.
Lontani da tutto e da tutti. Finalmente felici in uno di quei
luoghi magici che si chiamano Isole. Deserte o quasi, divertenti o rilassanti, scatenate o silenziose. Il sogno, che può diventare realtà, di una vacanza modellata come si desidera, cogliendo
una delle tante opportunità che la natura ci ha regalato e che
noi di Blue Panorama siamo orgogliosi e lieti di aiutarVi a raggiungere. Isole. Ce n’è una per tutti. A cominciare dalle nostre,
appendici africane in terra siciliana, le meravigliose Pantelleria
e Lampedusa, celebrate fin dall’antichità, luoghi che perfino
gli dei sceglievano per i loro piaceri quotidiani. Il lago dove
Venere si specchiava per ammirare la sua bellezza è sempre
là, a Pantelleria, e ci si può ancora fare il bagno. E Lampedusa
con la sua spiaggia dei Conigli, considerata fra le più belle al
mondo.
Ma non è soltanto l’Italia a proporre incanti. Ci sono tante
altre isole nel Mediterraneo, un mare dolce, ricco di storia e
di delizie, quel Mare Nostrum dove anche la cucina o l’animazione della notte sanno incantare i visitatori. E allora le isole
spagnole e quelle greche, un arcobaleno unico e splendente dei
vari colori della vita, dove frenesia e tranquillità si rincorrono
e si alternano, e mutano ogni giorno l’orizzonte della vacanza.
Cari Passeggeri, con l’avvicinarsi della stagione estiva Blue Panorama è ben lieta di poterVi offrire tante possibilità di scelta, con collegamenti diretti che Vi consentono di raggiungere
comodamente le isole che avete scelto per le Vostre vacanze.
Nel mondo di Blue Panorama, ovunque con classe.
Far away from everything and everyone. Finally happy in
one of those magical places called islands. Almost deserted, fun or relaxing, quiet or wild. A dream, that can come
true, of a holiday modelled as you wish, taking one of the
many opportunities that nature has given us and that we of
Blue Panorama are proud and pleased to help you reach.
Islands. There is one for everyone. Starting from our isles,
African appendages in Sicily, beautiful Pantelleria and
Lampedusa, celebrated since ancient times, places that
even the gods chose for their daily pleasures. The lake in
which Venus reflected to admire her beauty is always there,
Pantelleria, and you can swim in it. And Lampedusa with its
beach Dei Conigli, considered among the most beautiful
in the world.
But it is not only Italy to propose charms. There are so many
other islands in the Mediterranean, a sweet sea, rich in history and delights, the Mare Nostrum where even the food
or night animation can enchant visitors. The Spanish islands
and the Greek ones, a unique and shining rainbow of different colours of life, where hustle and tranquillity alternate
and rotate, and change the horizon every day of the holiday.
Dear Passengers, with the approach of the summer season
Blue Panorama is very pleased to offer you many choices,
with direct flights that will allow you to easily reach the islands you have chosen for your vacation.
In the world of Blue Panorama, anywhere with class.
1
sommario
06
PassePartout
Pantelleria
e lamPedusa
06
Fiabe, eroi e un mare da favola
Tales, heroes and a fantastic sea
DI / BY FRANCESCO RICCI
28
isole
del mediterraneo
Tra notti magiche e natura
incontaminata
Between magic nights and unspoiled
nature
DI / BY MARCO VALENTE
32
10
cicladi
28
L'ombelico del mondo
The navel of the world
DI / BY MARCO VALENTE
32
luPita nyong'o
Siate orgogliose di essere nere
Be proud to be black
DI / BY IRENE TEMPESTINI
14
tom cruise
18
kate moss
L'acrobata più pagato
di Hollywood
The highest paid acrobat in Hollywood
DI / BY CLAUDIA GIFUNI
22
Quint'etto
Delicate armonie
Delicate harmonies
DI / BY ANDREA CASARANO & BARBARA
MATTEI
38
42
brasile 2014
10
note italiane
14
sPort
18
motori
riusciranno i nostri eroi?
Will our heroes win?
DI / BY MARCO GALLETTI
wolkswagen
e-golF
un'ibrida tedesca / A german hybrid
DI / BY IRENE TEMPESTINI
2
Portrait
40 anni di Kate
40 years of Kate
DI / BY ANNALISA MARZANO
22
38
42
CONTENTS
mAggio - giugno 2014
MAY - JuNE 2014
ANNO XIII - N°III
04
curiosità dal mondo
WORld cURiOSiTieS
DI
società editrice
Blue Panorama Airlines SPA
Viale della Arti 123 – 00050 Fiumicino (roma)
Tel. +39 06 655081
/ BY CLAUDIA GIFUNI
24
attualità
Evergreen: il giardino non
tramonta mai
the garden never sets
DI / BY BARBARA MATTEI
26
arte
DI
/ BY MILENA MARIANO
books
DI
/ BY BARBARA MATTEI
50 52
cinema
/ BY MILENA MARIANO
Barbara Mattei
[email protected]
Progetto graFico e imPaginazione
redazione
46 48
DI
sub editor
Ashlee Ascione
Smoothies
/ BY BARBARA MATTEI
/ BY ELSA PICCIONE
direzione editoriale mondo in blue
traduzioni
gastronomia
DI
Carla Antonella Cirimbilla
Annalisa Marzano
[email protected]
44
mondoinblue
direttore resPonsabile
MG Media Group S.r.l.
Tel. +39 06 35450903
[email protected]
www.mgmediagroup.it
/ BY BARBARA MATTEI
36
DI
n. 649/2002 del 28/11/2002
Iscritta al r.O.C. n°22842
Marco Galletti
wishlist
DI
autorizzazione del tribunale di roma
musica
DI
/ BY MILENA MARIANO
54 services
in copertina /cover:
Collina fiorita a Oia, Santorini, Cicladi
Floral hill in Oia, Santorini
Elisabetta Galletti
Claudia Gifuni
Sofia Lombardo
Milena Mariano
Dora Mucchi Lugli
Elsa Piccione
Francesco ricci
Sara Terreni
Veronica Trovato
Marco Valente
Pubblicità
MG Media Group S.r.l.
[email protected]
Tel. +39 06 35450903
stamPa
Tipolitografia Trullo S.r.l.
via Ardeatina, 2479 – 00134 roma
www.tipolitografiatrullo.it
hanno collaborato
a Questo numero:
Andrea Casarano, Meryem zeynep Caytak,
Angiolino Di Nuccio, Daniela Spinosa
3
curiosità dal mondo
Regno Unito - UK
le scarpe magiche di dorothy
Se le strade vi sembrano un labirinto
senza uscita e ogni volta che vi muovete a piedi avete paura di perdervi,
le scarpe dell’artista inglese Dominic
Wilcox fanno proprio al caso vostro.
Con un GPS integrato e LED che
indicano la direzione e la distanza percorsa, qualunque sia la vostra meta, le
No Place Like Home vi condurranno
sempre a destinazione. Per attivarle
basterà indossarle ed imitare Dorothy
ne Il mago di Oz battendo il tacco
tre volte. Per ora, delle scarpe No
Place Like Home è disponibile solo il
prototipo: chissà se verranno messe in
produzione?
dorothy's magic shoes
If roads look like a maze with no way out and every time you move
on foot you are afraid of getting lost, the English artist Dominic
Wilcox shoes are right up your alley. With a built-in GPS and LED
that indicates the direction and distance travelled, wherever your
destination, the No Place Like Home will always lead you to your
destination. To activate them, all you need to do is wear them and
imitate Dorothy in The Wizard of Oz by clicking the heel three times.
The No Place Like Home shoes are a prototype only: who knows
when they will be put into production?
Olanda - Netherlands
appena sfornato, anzi... stampato!
Immaginate di ordinare un hamburger
e veder tornare il cameriere con un
panino a forma di scarpa. Non siete
di fronte ad uno scherzo ma all’ultima
frontiera in ambito gastronomico: il
food printing. A Eindhoven, in Olanda,
alcuni ristoranti stanno già sperimen-
Freshly baked!
Or better freshly... printed!
Imagine ordering a burger and seeing
the waiter come back with a sandwich
in the shape of a sneaker. You are not
part of a joke but of the last frontier
in the field of food: food printing. In
Eindhoven, Netherlands, some restaurants are already exeprimenting the
4
innovative technology with which it is
possible to create, or rather, to print
in 3D foods such as pasta, pizza, cakes
and chocolate fully tuned to your taste.
The result: 100% edible foods, unique
in shape, substance and above all in
production.
tando l’innovativa tecnologia con cui
è possibile creare, o meglio, stampare
in 3D cibi come pasta, pizza, dolci e
cioccolata in piena sintonia con i propri
gusti. Il risultato: cibi commestibili al
100%, unici nella forma, nella sostanza
e soprattutto nella produzione.
world curiosities
un cinema... da sogno!
di / by claudia gifuni
Malesia - Malaysia
Qualche tempo fa un noto mobilificio svedese aveva fatto parlare
di sé trasformando il leggendario teatro Olympia di Parigi nell’inaspettata location di una campagna pubblicitaria per promuovere
i propri letti. Oggi in Malesia l’idea è stata ripresa e trasformata in
realtà: in alcune sale dei cinema TGV, lo spettatore può concedersi
il privilegio di guardare un film comodamente sdraiato sui beanbag,
confortevoli letti a due piazze, da condividere con la propria metà o
con gli amici. E se il film fosse troppo noioso, che male ci sarebbe a
schiacciare un pisolino?
a dream cinema
Some time ago a well-known Swedish furniture company had been
the talk of town transforming the
legendary Olympia in Paris in an
unexpected location of an advertising campaign to promote their own
beds. Now in Malaysia, the idea has
been taken up and transformed into
reality: in some theatres of the TGV,
the viewer can enjoy the privilege
of watching a movie lying comfortably on the beanbag, a comfortable
double bed to share with their half
or friends. And if the film was too
boring, what harm would it be to
take a nap?
Stati Uniti - USA
lezioni di baci fai da te
Si sa, il primo bacio non si scorda mai e per non sbagliare,
dalla Florida arriva un’invenzione pensata appositamente
per chi è alle prime armi e vuole rendere quel momento
indimenticabile: un cuscino con naso e bocca di gomma per
imparare a baciare come si deve. L’ideatrice, Emily King, una
designer di 26 anni, ha dichiarato di essersi ispirata al periodo dell’adolescenza quando tutti a scuola usavano il cuscino
per fare pratica con i baci. Forse il risultato estetico è un po'
inquietante, ma di certo farà felice i teenager più inesperti!
Diy lessons in kissing
It is a known fact, the first kiss is never forgotten, and to
make no mistake, in Florida an invention has been designed
specifically for those who are beginners and want to make
that moment unforgettable: a pillow with a rubber nose and
mouth to learn how to kiss. The creator, Emily King, a 26 year
old designer, said she was inspired during the adolescence
period when everyone at school used the pillow to practice
kissing. Perhaps the aesthetic result is a bit disturbing, but it
certainly will make happy the least experienced teenagers!
5
pA s s e pA rt o u t | m o n d o i n b l u e
Pantelleria
& Lampedusa
Fiabe, eroi
e un mare da favola
6
metà strada tra la costa siciliana
e quella d’Africa, nell’ombelico del Mediterraneo, le calette
rocciose dell’isola di Pantelleria sono
state da sempre teatro di miti e racconti.
A cominciare da Omero, che nella sua
Odissea ne fece l’accogliente dimora
della dea Calipso. Ulisse vi naufragò,
scampando ai gorghi di Scilla e Cariddi
e trovando rifugio nella Grotta di Sàtaria, riscaldata dall’amore della dea e dalle
vasche naturali d’acqua termale. Tutt’ora
è possibile inoltrarsi al suo interno, a ridosso di una caletta nella zona sud-ovest
dell’isola, per godere del tepore delle sue
sorgenti.
Pantelleria è sfondo di un altro amore
mitico e divino, quello tra Venere e Bacco. Leggenda vuole che Venere, ebbra
d’amore per il dio, fosse solita accompa-
gnarlo nel suo peregrinare per le isole del
Mediterraneo. Prima di ogni incontro la
dea della bellezza si andava a specchiare
in un lago dell’isola e sospirava, triste,
per la passione che Bacco riservava al
vino e negava a lei. Di sera ancora oggi è
possibile ascoltare quei sospiri, trasportati dal vento verso le rive del lago che
prende nome dal mito: lo Specchio di
Venere, un gioiello azzurro incastonato
tra le colline verdi smeraldo dell’isola.
Alimentato dal Mediterraneo e da calde
sorgenti sotterranee, le sue acque si colorano di bianco e di blu, lì dove il mare
si riversa nell’antica caldera. Il fondale
è ricco dei minerali sulfurei che, oltre a
donare all’acqua le sue sfumature caratteristiche, hanno proprietà rinvigorenti:
un tuffo nello Specchio costituisce un
trattamento ai fanghi naturale e completo. Ma se la dea della bellezza ha saputo
scegliere un lago degno di lei, il dio della
vendemmia non poteva essere da meno.
L’isola del vento è famosa per i suoi vini
DOC, come il Passito di Pantelleria, dolce e ambrato, ottenuto dall’uva Zibibbo
che viene lasciata essiccare naturalmente al sole, o il Malvasia, che prende il
nome dall’uva da cui viene lavorato. Ma
l’ombelico del mare non è solo terra di
fantasia. Nei secoli ci misero piede Fenici, Bizantini, Romani, Arabi e Normanni e ciascun popolo ha lasciato testimonianze del suo passaggio. Così troviamo
assieme i Sesi, antichissimi monumenti
funerari dalla forma ellittica, e il castello
Barbacane, costruito da mani bizantine
ma ampliato da ogni popolo che riuscì
ad espugnarlo, e, ancora, l’architettura
araba dei dammusi.
Se Pantelleria è legata a doppio filo a
miti e racconti, Lampedusa non è da
meno. Per Platone e Diodoro l’isola e il
suo arcipelago andavano a comporre il
continente sommerso di Atlantide, abitato da elefanti e calpestato dai giganti.
Forse ad oggi entrambi non fanno più
parte della colorita fauna locale, ma la siciliana Lampedusa resta comunque una
terra d’Africa dove convivono tradizioni
e culture diverse: come quella africana, che ritroviamo nel cuscus di cernia,
piatto tipico che sintetizza l’incontro
gastronomico tra l’isola e il continente
africano; gli antichi costumi, gialloblù
come il gonfalone di Lampedusa, sono
l’espressione del folklore iberico, arabo
e locale; persino il paesaggio, conteso tra
steppe, praterie e garighe, sembra voler
sottolineare la personalità sfaccettata
dell’isola. Così come Pantelleria, cugina
lontana ma non troppo, Lampedusa è
nel tempo crocevia di eroi, fiabe, popoli
e culture.
di / by FRANCESCO RICCI
A
Nei secoli
ci misero piede
Fenici, Bizantini,
Romani, Arabi e
Normanni
e ciascun popolo
ha lasciato
testimonianze
del suo passaggio
7
pA s s e pA rt o u t | m o n d o i n b l u e
Tales, Heroes
and a fantastic sea
H
alfway between the coasts of
Sicily and Africa, in the navel of
the Mediterranean, the rocky
coves of the island of Pantelleria have
always been a setting for myths and stories. Beginning with Homer, whom in his
Odyssey made it the cosy abode of the
goddess Calypso. Odysseus was shipwrecked here, surviving sea storms from
Scylla and Charybdis, and then finding
refuge in the Cave of Sataria, warmed by
the love of the goddess and the natural
pools of thermal water. It is still possible
to enter inside this, next to a creek in the
south-west of the island, to enjoy the
warmth of its springs.
Pantelleria is the backdrop of another
8
mythical and divine love, the one between Venus and Bacchus. Legend has
it that Venus, intoxicated with love for
the God, used to accompany him in his
travels through Mediterranean Islands.
Before each meeting, the goddess of
beauty would mirror in to an Island lake
and would sigh, sadly, for the passion that
Bacchus had for wine and denied to her.
At night you can still hear those sighs, carried by the wind toward the shores of the
lake which takes its name from the myth:
the Mirror of Venus, a blue jewel nestled
between the emerald green hills of the
island. Powered by the Mediterranean
Sea and from warm underground springs,
its waters are colored in white and blue,
there where the sea pours in the ancient
caldera. The seabed is rich in sulphur
minerals which, as well as giving the water character shades, have reinvigorating
properties: a dip in the Mirror is a natural
and complete mud treatment. But, if the
goddess of beauty was able to choose a
lake worthy of her, the god of the grape
harvest could not be of less. The island
of wind is famous for its DOC wines, such
as the Passito of Pantelleria, sweet and
ambered , made from the zibibbo grape
which is left to dry naturally in the sun, or
the Malvasia, which takes its name from
the grape from which it is made. But the
navel of the sea is not only a land of fantasy. Over the centuries Phoenicians, Byz-
pp A
A ss ss e
e pp A
Ar
r tt o
ou
u tt || m
mo
on
nd
do
o ii n
nb
b ll u
ue
e
Over the centuries
Phoenicians, Byzantines,
Romans, Arabs and Normans
all set foot here, each leaving
traces of its passage
antines, romans, Arabs and Normans all
set foot here, each leaving traces of its
passage. Thus we find the Sesi, ancient
funerary monuments of elliptical shape,
and the Barbican castle, built by Byzantine hands but extended by all people
who managed to conquer it, and more the
architecture of the Arab dammusi.
If Pantelleria is doubly tied to myths and
stories, Lampedusa is no exception. For
Plato and Diodorus the island and its archipelago were part of the lost continent
of Atlantis, inhabited by elephants and
trampled by giants. Maybe today both
are no longer part of the colourful local
wildlife, but Sicilian Lampedusa remains a
land of Africa where traditions and different cultures live side by side, such as the
African one, which we find in the couscous
of Cernia, a typical dish that sums up the
gastronomic meeting between the island
and the African continent; the ancient costumes, yellow and blue like the banner of
Lampedusa, are the expression of Iberian,
Arab and local folklore; even the landscape, filled by steppes, scrublands and
prairies, seems to want to emphasize the
multifaceted personality of the island. Just
as Pantelleria, a not too distant cousin,
Lampedusa is a time line of heroes, fairy
tales, peoples and cultures.
l’isola delle
tartarughe
ThE ISlANd
OF TURTlES
Di fronte alla bianchissima spiaggia dei
Conigli, considerata tra le più belle al
mondo, si trova l’isola dei Conigli. Così
vicina che con la bassa marea è possibile
raggiungerla con una passeggiata, ogni
cinquant’anni l’isola rocciosa riabbraccia
la terraferma, quando una breve striscia di
terra riemerge dall’acqua a ricongiungere
le due coste. L’isola si porta dietro lo stesso nome affidatole dai navigatori inglesi
nell’ottocento, ma al momento non sono
i conigli gli abitanti che destano più interesse. L’isola è infatti l’habitat di riproduzione della tartaruga Caretta caretta, che
ha scelto la piccola spiaggia dell’isolotto
per deporre e far schiudere le sue uova.
Just in front of the white sandy beach
of Conigli (Rabbits), considered among
the most beautiful in the world, lies the
island of Conigli.
So close that at low tide you can reach it
walking, every fifty years the rocky island
embraces the mainland, when a small
strip of land emerges from the water to
join the two coasts. The island still has
the same name given to it by British sailors in the nineteenth century, but at the
moment it is not the rabbits that are of
most interest. The island is in fact the
breeding habitat of the turtle Caretta,
who chooses the small beach of the isle
to lay and hatch her eggs.
9
p o rt r a i t | m o n d o i n b l u e
Lupita U
di / by IRENE TEMPESTINI
Nyong'o
Protagonista di red carpet
ed eventi mondani, il suo stile
ha già conquistato
il pubblico e la stampa
internazionale
n nome difficile da pronunciare ma indelebile nella storia degli Oscar 2014: Lupita
Nyong’o.
Astro nascente del cinema hollywoodiano, Lupita riceve il suo primo Oscar come attrice non protagonista la notte del 2 marzo 2014. La sua interpretazione
di Patsey in 12 Anni schiavo di Steve McQueen – serva preferita di Edwin Epps, proprietario della piantagione di cotone dove presta servizio –, le ha aperto
le porte del cinema inaspettatamente. Poca gavetta e tanto talento: prima di calcare il tappeto rosso
ha ricoperto qualche piccola parte in documentari
e serie Tv. Una volta approdata alla Yale School of
Drama, ha subito capito quale strada intraprendere:
quella cinematografica.
Il segreto del suo successo? Bellezza, bravura e il colore della pelle. Anche se nata da una famiglia agiata
– il padre è un senatore keniota –, in un momento
storico lontano da soprusi e razzismi, la trentenne Lupita ha sempre avvertito il peso della tragica
storia nera. «Accendevo la Tv e vedevo solo persone dalla carnagione chiara – ha raccontato l’attrice
sulle pagine di Vanity Fair –, a scuola ero derisa per
via della mia pelle del colore della notte. L’unica preghiera che rivolgevo a Dio era di risvegliarmi, il giorno dopo, più chiara. Ogni volta era una delusione:
mi scoprivo scura come sempre». Finchè un giorno
la ragazza ha smesso di vergognarsi della sua pelle
di ebano.
Presa coscienza delle sue capacità e forte della storia
del suo popolo, l’attrice decide di dare il suo contributo alla causa del razzismo prima attraverso il
documentario In My Genes – in cui mostra le discriminazioni subite dagli albini in Kenya –, vincitore al
Five College Student Film Festival, e poi attraverso
l’interpretazione di Patsey: un schiava che lotta contro i suo aguzzini (il proprietario della piantagione di
cotone e sua moglie) con tenacia e dignità.
con il cast di 12 anni schiavo
vorrei la pelle...bianca
La stella di 12 anni schiavo denuncia il commercio di una crema schiarente molto in voga tra le ragazze di colore. A pubblicizzare il cosmetico un’altra celebrità dello star system,
Dencia, cantante camerunense che promuove il commercio
del prodotto associando il colore bianco alla “purezza”. Forte la risposta della Nyong’o che grida a gran voce su tutte le
testate: «Siate orgogliose di essere nere!».
10
Lupita Nyong'o (al secolo Guadalupe Amondi
Nyong'o, 1º marzo 1983) è un'attrice e regista
messicana naturalizzata keniota. è nata in Messico
poiché il padre, un senatore, per lavoro si era
momentaneamente trasferito, ma subito dopo
torna nel paese di origine dei genitori, il Kenya. Si
è laureata negli Stati Uniti (Università di Hampshire,
Massachussetts) in Studi cinematografici e
teatrali. A ventisei anni ha realizzato il suo primo
documentario, In My Genes, di cui è regista,
produttrice e ideatrice. In precedenza ha lavorato
come assistente alla produzione e attrice.
«Siate
orgogliose
di essere
nere»
11
p o rt r a i t | m o n d o i n b l u e
Lupita Nyong’o (Guadalupe Amondi
Nyong’o, born March 1st,1983) is a
Mexican actress and director, with
Kenyan roots. She was born in Mexico
as her father, a senator, moved there
temporally to work, but right after her
birth she went back to her parents’
homecountry, Kenya. In the United
States she got a bachelor’s degree in
film and theatre studies (from Hampshire
College, Massachussets). She hit
the spotlight at the young age of 26
thanks to her first documentary, In My
Genes, which she directed, produced
and wrote. Before that, she worked as
assistant producer and actress.
«Be
proud
to be
black»
I would like
white skin...
L
upita Nyong'o: a difficult name to
pronounce but spread all over the
pages of the most glamorous magazines and engraved in the history of the
Oscars 2014.
The new born star of Hollywood cinema,
Lupita receives her first Oscar as supporting actress on the night of March 2nd,
2014. Her interpretation of Patsey in 12
Years of Slave by Steve McQueen – favourite servant of Edwin Epps, owner of
the cotton plantation where the girl works
– has unexpectedly opened the doors of
the cinema for her. Little work and much
talent: before walking the red carpet she
held some small parts in documentaries
and TV series. As soon as she has arrived
at the Yale School of Drama, she quickly
realized which path to take: Cinema.
The secret to her success? Beauty, talent,
and the colour of her skin. Although born
to a wealthy family – her father a Kenyan
senator – during a time distant from historic oppressions and racism, the thirty
year old Lupita has always felt the weight
of the tragic black history. «I switched on
the TV and saw only light-skinned people
– said the actress on the pages of Vanity
Fair – at school I was laughed at because
of my skin being the colour of night. The
12
only prayer I made to God would be to
wake up, the day after, as a white. Each
time was a disappointment: I saw myself
dark as ever». Until one day she stopped
being ashamed of her ebony skin.
Conscious of her capabilities and strong
trough the history of her people, the actress decides to make her contribution
to the fight against racism firstly through
the documentary In My Genes – which
shows the discrimination faced by albinos in Kenya – winner at the Five College
Student Film Festival, and then through
the interpretation of Patsey, a slave who
struggles against her captors (the owner
of the cotton plantation and his wife) with
tenacity and dignity.
Protagonist of
red carpets
and social events,
her style has already
won over
the public and the
international press
The star of 12 Years of Slave, Lupita Nyong'o, denounces the trade
of a lightening cream very popular
among black girls. To advertise the
cosmetic brand another star celebrity, Dencia, Cameroonian singer
that promotes the marketing of the
product by matching the colour
white to "purity." A strong answer
from Nyong'o shouting loudly on
all newspapers: «Be proud to be
black!»
13
p o rt r a i t | m o n d o i n b l u e
L'acrobata
più pagato di Hollywood
di / by ELSA PICCIONE
U
n cinquantenne affascinante, eclettico e con un
cachet da capogiro. Nel
2012 è riconosciuto come attore
più pagato di Hollywood superando Leonardo Di Caprio. A fine
marzo scorso riceve l’importante
riconoscimento alla carriera The
Legend of Our Lifetime nel corso dei
Jameson Emipire Awards 2014 a
Londra. E conquista la copertina
della blasonata rivista di cinema
Empire che quest’anno festeggia i 25
anni del Premio omonimo. Lui, uno
dei volti più conosciuti del cinema
mondiale, ha lavorato con nomi che
hanno fatto la storia del cinema:
Stanley Kubrick, Oliver Stone, Steven Spielberg, Sydney Pollack, Jack
Nicholson, Paul Newman; una carriera che ha origine con un maestro
italiano, Franco Zeffirelli, che nel
1981 gli offre un ruolo nel film Amore senza fine.
Una lunga carriera, grandi nomi,
tanti successi e un filo rosso che
attraversa, percorre e unisce le sue
interpretazioni, senza soluzione di
continuità: la sfida. Tom Cruise ama
mettersi in gioco e ha sempre interpretato personaggi che affrontano
sfide forti, gare, guerre fantascientifiche, acrobatiche corse contro il
tempo; «Adoro questo tipo di film, mi è
sempre piaciuto riuscire a recitare in scene che rappresentano una sfida per me».
«Le acrobazie
sono sempre
funzionali
alla narrazione,
non le faccio
mai tanto
per farle»
TOM
14
Negli ultimi anni lo abbiamo visto,
sempre più spesso, lanciarsi in mirabolanti acrobazie, senza l’aiuto di
controfigure: «sì, faccio acrobazie, perché con esse emerge la fisicità del personaggio; inoltre consentono di riprendere
le scene da punti di vista entusiasmanti.
Sono sempre funzionali alla narrazione,
non le faccio mai tanto per farle».
Naturalmente non potrebbe non
essere così per l’attore che ha dato
il volto al protagonista di tutti i
capitoli di Mission: Impossible. Sfida
allo stato puro. E per chi non lo sapesse, proprio in Mission: Impossible,
l’attore ha recitato qualche battuta
in italiano, mentre si trovava sotto
le mura Gianicolensi di Roma. Anche in questo caso ha dato il meglio:
arrampicandosi sui costrutti di una
lingua piuttosto complicata per un
americano. Insomma, per Tom Cruise non esiste una missione davvero
impossibile!
Cruise
p o rt ra i t | m o n d o i n b l u e
Thomas Cruise Mapother IV,
conosciuto come Tom Cruise
(Syracuse, 3 luglio 1962),
è un attore e produttore
cinematografico statunitense.
La rivista Forbes lo classifica
come una delle più potenti
celebrità al mondo nel
2006. È stato candidato per
tre Premi Oscar e ha vinto
tre Golden Globe. È stato
sposato con l’attrice Nicole
Kidman e con l’attrice Katie
Holmes. Dall’inizio degli anni
’90 è seguace di Scientology.
Edge of Tomorrow Senza domani
Si può tornare nel passato per riparare ai nostri errori? Nel
film di fantascienza in sala in questi giorni che ha come protagonista Tom Cruise Edge of Tomorrow – Senza domani il
ritorno al passato è continuo. Il film si sviluppa in una serie
di loop temporali avvincenti. Tom Cruise interpreta un ufficiale militare che muore durante un combattimento per
contrastare alcuni invasori alieni, ma dopo la morte continua a risvegliarsi e rivivere il momento della sconfitta. Tornando nel passato il protagonista trova
il modo di diventare un soldato migliore.
15
p o rt r A i t | m o n d o i n b l u e
the highest
paid acrobat
in Hollywood
A
charming fifty year old, eclectic, with a head spinning cachet. In 2012, he was recognised as the highest paid actor in Hollywood outdoing Leonardo Di Caprio. At the
end of last March he received an important recognition for lifetime
achievement The Legend of Our Lifetime during the Jameson Empire Awards 2014 in London. He conquers the cover of the famous
film magazine, Empire, which this year also celebrates 25 years of
awards. He is one of the most recognised faces in world cinema,
he has worked with names that have shaped the history of cinema:
Stanley Kubrick, Oliver Stone, Steven Spielberg, Sydney Pollack,
Jack Nicholson, Paul Newman; a career that originated with an Italian master, Franco zeffirelli, who in 1981 offered him a role in the
film Endless Love.
A lengthy career, big names, many successes and a red wire that
crosses, threads and unites his performances, without continuity:
the challenge. Tom Cruise loves to be challenged and has always
played characters who face strong demands, competitions, war
fiction, acrobatic racing against time; «I love these types of film,
I've always liked being able to act in scenes that are a challenge
for me». In recent years we have seen him more and more often,
launching into acrobatics, without the aid of stunt doubles: «Yes, I
do acrobatics, because they help the physicality of the character
emerge; they also allow you to shoot scenes from exciting prospectives. They are always functional to the plot, I don’t do them just to
do them».
«acrobatics are always
functional to the plot,
i don’t do them just
to do them»
16
Thomas Cruise Mapother IV, known as Tom cruise (Syracuse, July 3,
1962) is an american actor and film producer. in 2006 forbes magazine
ranks him as one of the most powerful celebrities in the world. Has been
nominated for three academy awards and won three golden globe
awards. He was married to actress nicole Kidman and actress Katie
Holmes. Since the early 90's he is a follower of Scientology.
Naturally it should have been as so coming from the actor who
played the main role in all movies of Mission Impossible. A challenge in its pure state. And for those who do not know, in Mission
Impossible, the actor has recited a few words in Italian, while he
was under the Gianicolensi walls of rome. Again he gave his best:
climbing on the construction of a rather complicated language for
an American. It seems for Tom Cruise no mission is impossible!
EdGE OF TOmORROW
Is it possible to go back in time to fix our mistakes? In science fiction movie out now, with Tom Cruise, Edge of Tomorrow returning to the past is continuous. The film is set
around a series of compelling time loops. Tom Cruise plays
a military officer who dies during a fight to kill some alien invaders, but after his death continues to wake up and
relive the moment of defeat. Going back to the past, the
protagonist finds a way to become a better soldier.
special cars • motorsport • esibizioni • aftermarket • club
• ecomobilità • entertainment • prestige vintage
17
40
anni
di
K
18
a t
e
p o rt r a i t | m o n d o i n b l u e
“Mia madre
mi diceva:
ma non
puoi essere
normale?”
di / by annalisa marzano
esile, nata nei sobborghi di Londra,
sarebbe entrata di lì a poco nell’Olimpo della moda, contesa dai più grandi
stilisti e paparazzata sui tabloid di tutto il mondo. Come quando nel 2005,
all’epoca fidanzata con il musicista
Pete Doherty, finisce sulla copertina
del Daily Mirror durante un festino a
base di cocaina. Salvo poi, dopo l’annullamento di diversi contratti, la rottura con il “bad boy” e le pubbliche
scuse, uscire dalla gogna mediatica
con ingaggi raddoppiati. Per la serie,
ciò che non uccide, fortifica.
Anche adesso che è una donna sposata (con una rockstar inglese, of course!)
alterna momenti da perfetta signora –
«Faccio una vita tranquilla con mio marito,
mia figlia e il cane. Non sono più una casinista» – a bravate notturne nei locali londinesi, in cui viene spesso fotografata
barcollante per l’alcool – «Sono ancora
casinista, eccome!». Ma a lei, si sa, si perdona tutto.
I
nginocchiata a quattro zampe,
sguardo sexy, orecchie di raso
nero e pon-pon sul lato B: Kate
Moss ha debuttato a gennaio sulla copertina di Playboy per celebrare i 60
anni della rivista maschile e i suoi 40.
Gli scatti – realizzati da Mert Alas e
Marcus Piggott – ritraggono la top
model più sensuale e intrigante che
mai, a dimostrazione che quarant’anni
di eccessi e scandali non hanno scalfito
la regina incontrastata della moda.
Tutto ha inizio nel 1988 quando Kate,
a soli 14 anni, viene notata dall’agente
di moda Sarah Doukas all’aeroporto
JFK di New York. Pur non rientrando
nei canoni di bellezza di quel periodo
– sono gli anni delle supermodel come
Cindy Crawford, Naomi Campbell
e Claudia Schiffer – quella ragazzina
Kate Moss e John Galliano - photo ©
Roxanne Lowitt
con Pete Doherty, relazione finita nel
2007 e durata due anni
con Jamie Hince, suo marito dal 2011
UN’ICONA GRUNGE
A GRUNGE ICON
David Ross la ritrae giovanissima e
innocente all’età di 14 anni; Roxanne
Lowit la insegue nei backstage delle
sfilate e ai party mostrandoci il suo lato
più spontaneo; Chris Levine fa di lei la
sua musa indiscussa e nelle istantanee
di Satoshi Saikusa appare come una
diva: è Kate Moss in alcuni dei trenta
scatti d’autore esposti alla galleria Ono
Arte Contemporanea di Bologna. Kate
Moss: The Icon celebra l’evoluzione di
uno dei personaggi più emblematici
della nostra epoca ed è una testimonianza visiva del fenomeno culturale,
sociale e artistico che la top model ha
contribuito a creare negli anni Novanta.
David Ross portrays the young and
innocent Kate at 14; Roxanne Lowit
follows her backstage at fashion shows
and parties showing her spontaneous
side; Chris Levine makes her his most
undisputed muse and in the snapshots of Satoshi Saikusa she appears
as a diva: this is Kate Moss in some of
the thirty shots exposed at the gallery
Ono Arte Contemporanea in Bologna.
Kate Moss: The Icon celebrates the
evolution of one of the most iconic
characters of our time and is a visual
testimony of the cultural, social and artistic phenomenon the supermodel has
helped to create in the 90's.
19
Katherine Ann Moss, aka Kate (Croydon, January 16th, 1974)
is a British supermodel and fashion designer, featured on the
cover of over 300 magazines and is universally recognized as
a fashion icon. In 2007, TIME magazine nominates her among
the 100 most influential people in the world and in 2012, with
a gain of 9.2 million dollars, she second in the ranking of the
highest paid supermodels in the world as compiled by Forbes.
Since 2011 she is married to musician Jamie Hince, guitarist of
the indie rock band The Kills.
“My mother
used to say to
me: Can’t you be
normal?”
40 years of
kate
K
neeling on all fours, sexy eyes,
satin black ears and a pom-poms
on the B side: Kate Moss made
her debut on the cover of Playboy in
January to celebrate the 60th anniversary
of the men's magazine and her 40th. The
shots – made by Mert Alas and Marcus
Piggott – portray the supermodel more
sensual and intriguing than ever, proving
that four decades of excesses and scandals have not tarnished the undisputed
queen of fashion.
It all began in 1988 when Kate, aged 14,
was spotted by Sarah Doukas, a fashion agent, at JFK Airport in New York.
Although not in the canons of beauty
of that time – it was the time of supermodels such as Cindy Crawford, Naomi
Campbell and Claudia Schiffer – the
20
slender girl, born in the suburbs of London, would have
become part in the Olympus of fashion, contended by
the greatest designers and paparazied on tabloids all
over the world. As in 2005, at the time engaged to musician Pete Doherty, when she ends up on the cover of the
Daily Mirror during a cocaine party. However, after the
cancellation of several contracts, the break up with the
"bad boy" and public excuses, she walks out of the media pillory with her salary doubled. For the series, what
does not kill, strengthens.
Even now that she's a married woman (with a British rock
star, of course!) she alternates from perfect lady – «I lead
a quiet life with my husband, daughter and dog. I'm no
longer a partygirl» – to nocturnal escapades in London
clubs, where she is often photographed staggering
drunk – «I’m still a party girl all right!» But to her, you
know, all is forgiven.
il quint'etto
Delicate Armonie
di / by Andrea casarano e barbara mattei
photo © Anna Maria Ippoliti
C
inque professori dell’Accademia di Santa Cecilia, cinque archi: un Quint’etto. Loro sono:
Rosario Genovese e Ruggiero Sfregola
ai violini, Giovanni Leonetti alla viola,
Francesco Di Donna al violoncello e
Andrea Pighi al contrabbasso. Ciò che
li unisce è l’amore per la musica e la curiosità di sperimentare insieme i molteplici orizzonti sonori che si aprono
oltre il panorama della loro formazione
Classica.
La prima curiosità viene dal nome:
perché vi chiamate Quint’etto?
Ci è piaciuto immaginare gli ascoltatori
al mercato, alla ricerca di "ingredienti"
per nutrire la loro immaginazione. Noi
ci proponiamo come gli “etti” della loro
spesa e ci consideriamo noi stessi come
tali, cioè ascoltatori appassionati di
cose genuine, curiosi di provare nuove
ricette.
Qual è la forza - l’essenza, il concetto, il comune denominatore - che
tiene unite le vostre cinque persona-
22
lità in un progetto di ricerca formale comune?
Ognuno di noi cinque ha un passato da
raccontare, di musica rock, jazz, folk,
pop e perfino sacra, ma siamo uniti
dall'amicizia e dalla musica classica,
ciò permette ad ognuno di noi di sperimentare i generi portati dall’altro. La
gioia che abbiamo nel suonare e, ancor
più, nel creare nuovi brani è il segno di
un piccolo prodigio spirituale del quale l'ascoltatore è partecipe: crediamo
nell’uso di una lingua comune a tutti e "sentiamo"
il nostro pubblico suonare con noi, tanto che il programma, che viene deciso sul palco durante il concerto, non è qualcosa che ha a che fare solo con noi. Gli
ascoltatori rappresentano il mezzo kilo mancante: il
pubblico ci completa.
BIO:
Cosa immaginate per la Musica di domani?
Il Quint'etto esegue
esclusivamente
brani arrangiati dai
suoi componenti e
composizioni originali
ed è ospite delle più
prestigiose istituzioni.
La musica di domani è... oggi! Sconfinare tra i generi
è oggi un fatto, perché l'umanità ha sempre bisogno
delle stesse cose: bellezza, gioia, pace, speranza, e anche memoria, poter tornare a casa dopo un concerto,
cantando un pezzetto di ciò che si è ascoltato. La musica di domani sarà bella come sempre.
Il disco Il peso della
leggera... La leggerezza
della Classica... è presente
nella selezione musicale
di Blue Panorama Airlines:
ascoltalo!
NOTA:
n o t e i ta l i a n e | m o n d o i n b l u e
Delicate Harmonies
F
ive professors from the Academy
of Santa Cecilia, five arches: a quintet. They are: Rosario Genovese
and Ruggiero Sfregola on violins, Giovanni Leonetti on the viola, Francesco Di
Donna on the cello and Andrea Pighi on
the double bass. To unite them is love for
music and a curiosity of experimenting
with the many musical horizons that open
up over the landscape of their classical
training.
The first curiosity comes from the
name, why is your name Quint'etto?
We liked to imagine the listeners on
the market, looking for "ingredients" to
feed their imagination. We are like the
"pounds" (etti) of their shopping and we
consider ourselves as such, that is passionate listeners of genuine things, keen
to try out new recipes.
What is the force – the essence, the
concept, the common denominator
– that binds your five personalities
in a formal research of a common
project?
Each one of us has a story to tell, of rock
music, jazz, folk, pop, and even sacred
music, but we are united by friendship
and classical music, this allows each of
us to experiment with the other genres
brought in by the other. The joy we find
in playing music, and more importantly,
in creating new music are the signs of a
small spiritual prodigy to which the listener is a part: we believe in the use of
a common language and we "feel" our
audience performing with us so much
that the program, which is decided on
stage during the concert, it’s not just
about us. Listeners represent the half a
kilo missing: the audience completes us.
What do you imagine for the music of
tomorrow?
The music of tomorrow is... today! Crossing the border between genres is being
done today, because humanity has always
needed the same things: beauty, joy,
peace, hope, and even memories, being
able to go home after a concert, singing
a little piece of what has been heard. The
music of tomorrow will be as beautiful as
always.
BIO:
The Quint'etto plays
exclusively their own
arranged songs and
original compositions
and is the host of
the most prestigious
musical institutions.
Note:
Il peso della leggera...
La leggerezza della
Classica... compilation
is available in the Blue
Panorama Airlines music
selection: listen to it!
23
at t u a l i tà | m o n d o i n b l u e
Evergreen:
il giardino
non tramonta
mai
di / by BARBARA MATTEI
Q
uando l’orto diventa urbano, quando il giardinaggio si trasforma in guerrilla gardening e la passione
per le piante conquista un hashtag (#plantaddicted)
significa che fare giardinaggio è diventata una cosa trendy.
Occuparsi del proprio balcone o praticare attività social quali il rinverdimento dell’area condominiale o di zone urbane
ingrigite dal cemento sono diventate pratiche sempre più
diffuse anche in Italia. Alcuni programmi televisivi hanno
contribuito allo sviluppo di questo trend, pensiamo all’Erba
del vicino (Rai2), in cui un gruppo di giardinieri risponde di
punta in punta alla chiamata di un condominio bisognoso di
cure per il proprio giardino; perla di questo format tv è che
tutti i condomini sono coinvolti nel lavoro di giardinaggio.
Altro programma molto seguito è Giardinieri in affitto (Sky),
in cui due progettisti offrono la loro consulenza per balconi
e terrazzi di privati. Ma non solo tv. La pratica del gardening
non è un fenomeno relegato ai media: il meraviglioso parco
24
Il meraviglioso parco dell’Appia Antica
ospita uno dei progetti più interessanti
di orto cittadino, Hortus Urbis in cui i
cittadini tutti possono contribuire col
loro lavoro
dell’Appia Antica ospita uno dei progetti più interessanti di
orto cittadino, Hortus Urbis, in cui i cittadini tutti possono
contribuire col loro lavoro, nei giorni e negli orari indicati.
Informazioni precise è la rete a fornirle. Il mezzo più utilizzato dai plant-addicted è sicuramente internet: Facebook e
numerosi blog per scoprire quanto altro verde si nasconde
dentro le nostre città.
at t u a l i tà | m o n d o i n b l u e
Evergreen:
the garden
never sets
W
hen a garden becomes urban, when gardening turns
into guerrilla gardening and passion for plants wins
a hashtag (# plantaddicted) it means that gardening
has become a trendy thing. Taking care of your balcony or enjoying social activities such as the planting in the condominium
or making green urban areas gray by concrete have become increasingly popular practices in Italy. Some television programs
have contributed to the development of this trend, we're thinking Erba del vicino (Rai2), in which a group of gardeners responds
to the calls of buildings and gardens in need of care; the pearl
Gli appuntamenti
di primavera
Orticola - Milano, 9-10-11 maggio
Mostra mercato con 16 anni di edizioni alle spalle, nata dall’impegno dell’Associazione Orticola di Lombardia fondata a Milano
nel 1865, una delle prime istituzioni italiane moderne ad aver
promosso la conoscenza delle piante, dell’arte dei giardini e del
paesaggio vegetale spontaneo. Tra le novità dell’edizione 2014:
una vasta sezione dedicata alla Rosa Italiana.
Festival del Verde e del Paesaggio - Roma- 16-17-18 maggio
Quarta edizione dell’evento che si svolge sul Parco Pensile
dell’Auditorium Parco della Musica. Nella sezione Follie d’autore
è possibile confrontarsi con installazioni di paesaggio che offrono nuove prospettive.
Concours International de Bouquets - Monaco, 14-15 giugno
Fondato dalla Principessa Grace e molto amato dai monegaschi,
alla presenza del Principe Alberto di Monaco e di S.A.R. Caroline di Hannover, vengono presentati e giudicati da due giurie
composizioni floreali di altissima qualità create da appassionati.
Ortensie in fiore - Pinerolo (TO), 29 giugno
Lo storico parco di Villa Doria apre i cancelli al pubblico in occasione della fioritura delle oltre 70 specie e varietà di ortensie
della collezione.
SPRING EVENTS
The wonderful Appia Antica park hosts
one of the most interesting projects of
citizen garden, Hortus Urbis in which all
citizens can contribute with their work
of this TV show is that all residents are involved in the gardening
duties. Another followed program is Giardinieri in affitto (Sky),
in which two designers offer their advice to private balconies
and terraces. But not only TV. The practice of gardening is not a
phenomenon confined to the media: the wonderful Appia Antica
park hosts one of the most interesting projects of citizen garden, Hortus Urbis, in which all citizens can contribute with their
work , during the days and times indicated . Precise information
is provided on the net. The most common means for the plantaddicted is definitely the internet: Facebook and many blogs to
find out how many more green is hidden in our cities.
Orticola - Milan, 9-10-11 may
A show market with 16 years of editions, born from the commitment of the Horticultural Association Lombardy, founded in
Milan in 1865, one of the first modern Italian institutions to have
promoted the knowledge of plants, garden art and spontaneous
landscape plants. Among the novelties of 2014: an extensive section devoted to the Italian rose.
Festival of Green and Landscape - Rome, 16-17-18 may
Fourth edition of the event which takes place on the hanging
Park of the Auditorium Parco della Musica. In the section Follie
d’autore, you can deal with installations of landscape that offer
new perspectives.
Concours International de Bouquets - Monaco, 14-15 june
Founded by Princess Grace and loved by Monaco, in the presence of Prince Albert of Monaco and HRH Caroline of Hanover,
high quality floral arrangements created by lovers of gardening
are presented and judged by two panels.
Ortensia in Fiore - Pinerolo (Turin) 29th june
The historic park of Villa Doria opens gates to the public for the
flowering of the more than 70 species and varieties of hydrangeas in the collection.
25
Wishlist
di / by BArBArA MATTEI
La lista
dei desideri
Dal Giappone con stile. Diverse da tutte le altre per le forme
sinuose e un'impugnatura molto grande, l’esigenza di tagliare
con delicatezza radici e rametti ha portato a realizzare un oggetto
dall’estetica originale e attraente. Niente di più stiloso tra gli oggetti
per il gardening.
From Japan with style. Different from all others for its sinuous shapes
and a large handle, the need for these scissors to cut roots and
branches gently led the production of this original and aesthetically
appealing object.
Nothing more stylish among the objects for gardening.
bacsacs
Il marchio francese Bacsac propone un contenitore per piante
funzionale, leggero, facilmente trasportabile e dal design
accattivante. Il concept è il sacco, il tessuto, la maniglia,
tutto riciclabile al 100%. Sono realizzati in diversi formati per
rispondere alle varie esigenze e garantiti per 10 anni. una scelta
di stile.
The French brand Bacsac propose for a functional plant
container, lightweight, easily portable and attractive design.
The concept is the bag, the fabric, the handle, 100% recyclable.
They are made in different sizes to meet the different needs and
are guaranteed for 10 years. A choice of style.
BONSAI SCISSORS
Garden
lovers
Bowli e Butler sono due nuovi annaffiatoi in plastica colorata prodotti
dalla casa belga Xala. Bowli è il più piccolo, ha una capacità di 2,5 lt,
un’armoniosa forma sferica ed è disponibile in tre tonalità. Butler invece
ha una capacità di 6lt ed è realizzato in tinte pastello o rosa shocking.
Bowli & Butler
26
Bowli and Butler are two new colored plastic watering cans produced
by the Belgian house Xala. Bowli is the smallest, it has a capacity of 2.5
litres, a smooth spherical shape and is available in three shades. Butler
on the other hand has a capacity of 6lt and is made of pastel shades
or bright pink.
pa s s e part o u t | m o n d o i n b l u e
isole del
mediterraneo
Tra notti magiche
e natura
incontaminata
di / by marco Valente
T
ra Panarea e Stromboli nuotano spesso i delfini. Ma
capita anche fra Ibizia e Formentera. Ed emoziona
più Cala Junco a Panarea o la spiaggia dei Conigli
a Lampedusa? La Sciara del Fuoco di Stromboli o l’Arco
dell’elefante di Pantelleria? Il Mediterraneo è un mare di
tesori, di incanti piccoli o grandi che ne fanno uno dei mari
più preziosi del mondo. In Italia, ma anche in Spagna o in
Grecia e anche nella costa africana. Le Eolie, innanzitutto,
le isole dei venti: Lipari, Panarea, Salina, Filicudi, Alicudi,
Stromboli e Vulcano. Isole ancora oggi appartate, rudi e
selvagge, dove le scogliere si alternano a calette dall'acqua
trasparente, il verde della macchia al bianco dei depositi di
pomice, il nero lucido dell'ossidiana ai fumi delle solfatare. Isole di sole, vento e solitudine illuminate di notte dalle
28
eruzioni vulcaniche di Stromboli e Vulcano.
Panarea d’estate diventa il salotto più vivace del Mediterraneo. Fino all’alba e oltre, si balla alla discoteca del Raya – ben
lontana dalle camere – e quando il sole comincia a salire, la
colazione si affaccia in tavola. Come facevano Melanie Griffith e Antonio Banderas, all’inizio della loro passione. E che
oggi fanno le coppie che si trovano e si smarriscono nella
notte magica di Panarea. E poi, a sud, Pantelleria: «Non credo che esista al mondo un luogo più adatto per pensare alla Luna.
Ma Pantelleria è più bella» disse Gabriel Garcia Marquez, innamorato del glamour selvaggio di Pantelleria, di questi che
definì «fondali addormentati», delle «case dipinte di calce dalle
cui finestre si vedono, nelle notti senza luna, i fasci luminosi dei fari
africani».
Isolotto dell'arcipelago di Panarea
pas s e pa rt o u t | m o n d o i n b l u e
«Non credo che esista
al mondo un luogo
più adatto per pensare
alla Luna.
Ma Pantelleria
è più bella»
G.G.Marquez
Più lontane, non meno fascinose, le Baleari, isole imperdibili
che, al di là della mondanità, conservano ancora una dimensione umana in armonia con la natura. Luoghi dove, al tramonto, è sempre possibile, e consigliato, riconciliarsi con i
propri ritmi e il proprio tempo.
O, ancora, a scatenarsi come nottambuli. Perché questo è
il posto magico per loro, dove l’alba è mezzanotte e l’alba
vera, quella con il sole che sorge, è solo l’inizio della serata. Ci
sono discoteche diventate, più ancora che un simbolo, una
vera e propria palestra di gioia della vita: il Pacha, l’Amnesia,
El Divino, El Paradise, l’Eden sono il sogno da raggiungere
e da vivere per giovani affascinati dalla movida, sono l’emozione che rompe gli schemi. Magica Spagna, magico Mediterraneo.
29
Me
di
ter
ran
ean
Between
magic Islands
Maiorca
nights
and D
unspoiled
nature
olphins often swim among Panarea and Stromboli. But this also happens
between Ibizia and Formentera. And is Cala Junco in Panarea or the beach
of Rabbits in Lampedusa more exciting? The Sciara del Fuoco of Stromboli
or the Arch of the elephant in Pantelleria? The Mediterranean is a sea of treasures,
of small and large charms that make it one of the most precious seas of the world.
Italy but also Spain and Greece and also the African coast. The Aeolian Islands, to
begin, the islands of winds: Lipari, Panarea, Salina, Filicudi, Alicudi, Stromboli and
Vulcano. Islands still today secluded, rough and wild, where sea cliffs alternate with
coves of water transparent, from green land to the white deposits of pumice, and
Panarea
30
Formentera
pa s s e pa rt o u t | m o n d o i n b l u e
I luoghi di Ibiza
Il Discobus è trovata semplice e geniale che salva l’isola dalle tragedie della notte, quando ci si mette al volante stanchi, assonnati
e magari dopo qualche bicchiere di troppo. Il bus collega tutte le
discoteche dall’inizio della serata fino a dopo l’alba.
Il Cafè del Mar nasce qui, a Sant Antonio, combinazione di
splendida musica e di un panorama accattivante, su un lungomare accarezzato da rocce e gabbiani. Per notti, e ricordi, che non
muoiono mai.
Ibiza’s places
The Discobus, a simple but brilliant making saves the island from
the tragedies of the night, when you are behind the wheel tired,
sleepy and maybe after a few drinks too many. The bus connects
all the clubs from the beginning of the night until after sunrise.
The Café del Mar was born here, in San Antonio, beautiful combination of music and an eye-catching landscape, on a waterfront
caressed by the rocks and seagulls. For nights, and memories,
that will never die.
then from the shiny black obsidian rocks
to the fumes of the solfataras. Islands of
sun, wind and loneliness lit at night by
the volcanic eruptions of Stromboli and
Vulcano.
Panarea in the summer becomes the
most lively Mediterranean place. Until
dawn and beyond, dancing at the Raya
disco – far from the rooms – and when
the sun begins to rise, breakfast at the
table. Just like Melanie Griffith and Antonio Banderas did at the beginning of
their passion, and that today are couples
who find themselves and lose themselves in the magic night of Panarea. And
then, to the south, Pantelleria: "I do not
Minorca
«I do not think
that there is
a better place
in the world
to think of
the moon. But
Pantelleria is
more beautiful»
G.G.Marquez
think that there is a better place in the
world to think of the moon. But Pantelleria is more beautiful" said Gabriel Garcia
Marquez, in love with the wild glamor of
Pantelleria, calling these "Sleepy backdrops" of the "lime-washed houses,
from whose windows you can see, on
moonless nights, the beams of the African headlights".
Further away, no less fascinating, the
Balearic Islands, islands not to be missed
which, beyond the normality, retain a human dimension still in harmony with nature. Places where, at sunset, it is always
possible, and recommended, to rediscover your own pace and your own time.
Ibiza
31
pa s s e part o u t | m o n d o i n b l u e
CICLADI
L'ombelico
del mondo
di / by MARCO valente
N
iente era più perfetto del cerchio agli occhi dei
Greci e nonostante la loro idea che il tempo fosse
stratificato e non sequenziale, ciclicità e circolarità
hanno sempre costituito un enigma della natura per quelle
menti così razionali. Il termine "ciclico" è anche all'origine del
nome dell'arcipelago più famoso dell'Egeo: Cicladi, appunto.
Le isole infatti sono disposte come un cerchio intorno a Delo,
un posto sacro. È lì che il mito fa approdare Leto perseguitata
dalla gelosia di Era, lì che dà alla luce Apollo e Artemide, i gemelli divini. Il dio della musica e della bellezza, in particolare,
è, con il nome Febo, anche dio del sole, il disco luminoso della
vita, e non è affatto un caso che l'altro luogo sacro panellenico, Delfi, fosse ancora dedicato a lui. Qui si trovava l'omphalos, l'ombelico del mondo: i due estremi, Delo e Delfi, così
si congiungono sotto il segno di Apollo. È con gli occhi della
mente e dei sensi allora che bisogna viaggiare per le Cicladi,
perché altrimenti non si capirebbe come isole così rocciose e
brulle, buone solo per le capre, siano state la culla del mondo
occidentale così come lo conosciamo. A parte Delo, su cui si
tornerà, il percorso segue allora il tragitto del sole, da oriente
a occidente, per terminare sugli splendidi tramonti di Thera, Santorini. Da Amorgos, imperdibile per gli appassionati
32
di trekking, dove il panorama spazia immenso dalle alture
bordate di nuvole viola e dai mulini a vento di Hora, si accede all'incanto fiabesco delle Piccole Cicladi, un gruppo di
isolette fuori dal mondo a ridosso della grande Naxos: solo
quattro – Donousa, Áno Koufonísia, Iráklia e Schinoúsa –
sono abitate, ma gli scenari sono mozzafiato. A Naxos Teseo
abbandonò Arianna di ritorno da Creta, ma alla fanciulla non
Folegandros
È con gli occhi
della mente e
dei sensi che bisogna
viaggiare per
le Cicladi, perché
altrimenti non
si capirebbe come
isole così rocciose e
brulle siano state
la culla del mondo
occidentale
Santorini
andò così male perché trovò conforto
fra le braccia di Dioniso: è per questo
che se siete afflitti dalle pene d'amore
non c'è niente di meglio che affidarsi al
rinomato vino locale. A Páros si trova
un pezzo di storia greca importante: il
marmo più pregiato, quello della VeneDelo
re di Milo per intenderci, viene da qui.
Di Mykonos si può solo dire che la sua
fama di leggerezza e spensieratezza è
pienamente giustificata: non perdetevi
però le atmosfere cubiste di Hora, la
cittadina principale. Prima di piegare
verso occidente bisogna risalire il mel-
temi e raggiungere Tínos e Ándros: al
fervore religioso della prima si può accostare il dolce far niente delle spiagge
della seconda. Il tuffo a sud è costellato di perle di rara meraviglia: Ioulida,
Khytnos, Serifos e Sifnos, giù, fino alla
bellezza eterea e struggente di Folégandros, uno dei luoghi più emozionanti e
languidi dell'Egeo. Théra finalmente,
la fine del cerchio. L'isola è rude, aspra
e spigolosa come la sua storia, fatta di
esplosioni vulcaniche e maremoti, eppure conserva ancora quella dolcezza
impalpabile che si ritrova negli affreschi
di Akrotiri, la città sepolta. È a Santorini, allora, mentre ci si perde nei meandri
liquidi di un cocktail di fronte a uno dei
tramonti più emozionanti della Terra
che bisognerebbe pensare al suo antico
nome, quello che aveva prima dell'eruzione che l'ha trasformata: si chiamava
Strongili a quel tempo, "la rotonda".
33
pa s s e pa rt o u t | m o n d o i n b l u e
UNA CUCINA,
TANTE
CUCINE
Rispetto alla Grecia continentale, dove elementi
non-greci – slavi e turchi in
particolare – hanno lasciato dietro di sé una cultura gastronomica di meticciamento, le Cicladi presentano ancora un panorama
squisitamente locale. Gli isolani sono orgogliosi dei loro piatti
tradizionali che chiamano la "cucina della yayia", della nonna.
Ogni isola ha i suoi e al contrario del continente, dove predomina la carne, qui il pesce e le verdure sono la base: su tutto,
immancabile, l'olio d'oliva, spesso espressione di piccole produzioni locali. Il polpo grigliato è l'insostituibile piatto forte dei
mezedes, gli stuzzichini, a cui si aggiungono le sardine, i gávroi
(acciughe marinate), il lakerdá (pesce affumicato) e l'hainosálata
(insalata di uova di ricci). A parte le mayireftá di verdure stufate,
straordinari sono i formaggi, dall'anthotyró cretese al krasotyri
di Sifnos stagionato nel vino, dal chloro di Santorini al kopanisti
di Mykonos. E a proposito di vino, lasciate stare la retsina: nelle
Cicladi si bevono l'Assyrtiko, l'Athiri o l'Aidani.
One kitchen, many dishes
Compared to mainland Greece, where elements not of Greek
origin – Slavs and Turks in particular – have left behind a mixed culinary culture, the Cyclades still have a very local taste.
The islanders are proud of their traditional dishes they call the
"food of yayia", the grandmother . Each island has its own and
unlike the mainland, where the predominant meal is meat, here
fish and vegetables are the basis: drizzled, inevitably, in olive oil,
often an expression of small local productions. The grilled octopus is the irreplaceable dish of Mezedes , appetizers, in addition
to sardines, gávroi (marinated anchovies), the Lakerda (smoked
fish) and hainosálata (salad of sea urchin eggs). Adding to the
mayirefta of stewed vegetables, extraordinary cheeses, from the
Cretan anthotyró to the kopanisti of Mykonos. And speaking of
wine, don’t go for retsina : in the Cyclades you drink the Assyrtiko, the Athiri or Aidani.
34
cy
cla
des
N
othing was more perfect than the circle in the
eyes of the Greeks and despite their idea that
time was stratified and non-sequential, cyclical
and circularity had always been an enigma of nature to
those rational minds. The term "cyclic" is also at the
origin of the name given to the most famous archipelago
in the Aegean sea: Cyclades. The islands are in fact
arranged as a circle around Delos, a sacred place. That's
where the myth says Leto docked, persecuted by the
jealousy of Hera, then there gives birth to Apollo and
Artemis, the divine twins. The god of music and beauty,
known as Phoebus, is also god of the sun, the bright
source of life, and it is not by coincidence that the other
Panhellenic sacred place, Delphi, was dedicated to him.
Here was the omphalos, the navel of the world: the two
extremes, Delos and Delphi, as so come together under
the sign of Apollo. It is through the eyes of the mind and
senses that one must travel to the Cyclades, because
otherwise it would be difficult to understand how such
rocky and barren islands, only good for goats, have been
the cradle of the western world as we know it. Aside
from Delos, to which we will return, the route follows
the journey of the sun from east to west, ending on the
spectacular sunsets of Thera, Santorini. From Amorgos, a
must for lovers of trekking, where the immense panorama
stretches from the hills bordered with purple clouds and
windmills of Chora, you feel the enchantment fairy tale
of the Little Cyclades, a group of islands away from the
world behind the great Naxos: only four - Donousa, Áno
Koufonísia, Iráklia and Schinoúsa - are inhabited, but
Porta di Apollo, Naxos
The
navel
of the
world
the scenarios are breathtaking. In Naxos
Theseus abandoned Ariadne returning
from Crete, but for the girl it did not go
so badly because she found comfort in
the arms of Dionysus: it is for this reason
that if you are afflicted by the pangs of
love there is nothing better than to rely
on the renowned glass of local wine. In
Páros there is an important piece of Greek
history: a fine marble, the one of the Venus
of Milo to speak, comes from here. Páros
is also the nerve center of the maritime
connections to the Cyclades: Delos and
Mykonos are a little further north. In
Mykonos its reputation for lightness and
lightheartedness is fully justified: but do
not miss the atmosphere of Hora, the
main town. Before folding to the West
Santorini
It is through the eyes of the mind and
senses that one must travel to the Cyclades,
because otherwise it would be difficult
to understand how such rocky and barren
islands, only good for goats, have been
the cradle of the western world
Luxor
you must reach Tinos and Andros: to the
religious fervor of the first you can add
lazing on the beaches of the second. The
dip of the south is dotted with pearls of
rare wonder: Ioulida, Khytnos, Serifos
and Sifnos, down to the ethereal beauty
of Folégandros, one of the most exciting
and languid places in the Aegean.
Thera finally, to close the circle. The
island is rugged, rough and edgy like its
history, made of volcanic eruptions and
tidal waves, yet still has that intangible
sweetness that is found in the frescoes of
Akrotiri, the buried city. Then in Santorini,
as you get lost in a cocktail in front of one
of the most exciting sunsets of Earth you
should think about its old name, the one
before the eruption that has transformed
it: it was called Strongili at that time, "the
round".
Milo
35
aRtE
di / by MILENA MArIANO
roma
frida kahlo
un’incredibile mostra celebra l’estro
creativo della grande pittrice, emblema
dell'avanguardia artistica e dell'esuberanza culturale messicana del secolo
scorso. L’esposizione riunisce i capolavori
assoluti ispirati alle vicende biografiche e
dall’animo profondamente rivoluzionario
di Frida Kahlo che fu anticipatrice dello
spirito femminista. I capolavori proposti
rappresentano anche le correnti politiche
e artistiche che si alternarono nel corso
dei decenni in cui l’artista visse. Si va infatti dal Pauperismo rivoluzionario all'Estridentismo, dal Surrealismo a quello che
decenni più tardi avrebbe preso il nome
di realismo magico. una selezione dei
ritratti fotografici dell'artista, tra cui quelli realizzati da Nickolas Muray negli anni
quaranta, completano la mostra e sottolineano la valenza iconica del personaggio
di Frida Kahlo.
Autoritratto con collana di spine, 1940 ©
Nickolas Muray Collection, Harry Ransom
Center - The University of Texas at Austin,
by SIAE 2014
Frida kahlo
Fino al 31 agosto
scuderie del Quirinale - roma
An amazing exhibition celebrating the
creative genius of the great painter,
symbol of artistic avant-garde and Mexican cultural of the last century. The exhibition brings together masterpieces
inspired from biographical events and
the profoundly revolutionary soul of
Frida Kahlo, who was the forerunner of
the feminist movement. The proposed
masterpieces also represent the political and artistic currents that alternated
over the decades in which the artist
lived. It ranges, in fact, from revolutionary pauperism to Estridentismo, from
Surrealism to what decades later would
take the name of Magic realism. A selection of photographic portraits of the
artist, including those made by Nickolas
Muray in the forties, complete the exhibition and underline the importance of
the iconic character: Frida Kahlo.
milano
estoY viva:
il pac riapre
con JosÉ galindo
las huellas? (2003), premiato alla Biennale
di Venezia, Himenoplastia (2004), Mientras, ellos siguen libres (2007), Caparazon
(2010), Alud (2011), Piel de Gallina (2012),
Descension (2013) e l’inedito Todos estamos muriendo (2000).
estoY viva:
pac reopen with
JosÉ galindo
Estoy Viva è la prima mostra antologica in
Italia dell’artista latinoamericana regina
José Galindo, premiata con il Leone d’oro
alla 51° edizione della Biennale di Venezia come miglior giovane artista. Le sue
opere, a seguire un filone di ricerca molto
seguito nell’ultimo decennio, parlano del
corpo in chiave politica, che viene utilizzato come strumento per non dimenticare,
per riattivare i traumi del rimosso e le rovine della storia.
Numerosi sono i supporti utilizzati dall’artista: fotografie, video, sculture e disegni.
Tra le opere esposte Quien puede borrar
36
Estoy Viva is the first retrospective exhibition in Italy by the Latin America regina
José Galindo, awarded the Golden Lion
at the 51st edition of the Venice Biennale
for best young artist. Her works, following
a line of research in the last decade, speak
of the body in political ways, which is used
regina josÉ galindo estoy viva
Fino all’8 giugno
Pac Padiglione d’arte
contemporanea - milano
as a tool to not forget, to reactivate the
traumas of the repressed and the ruins of
history.
Many media used by the artist: photographs, videos, sculptures and drawings.
Among the works on display Quien puede borrar las huellas? (2003), awarded
at the Venice Biennale, Himenoplastia
(2004), Mientras, ellos siguen libres (2007),
Caparazon (2010), Alud (2011), Piel de
Gallina (2012), Descension (2013) and unseen Todos estamos muriendo (2000).
Nelle immagini: Regina José Galindo.
Estoy viva, PAC - Padiglione Arte
Contemporanea, Milano
37
s p o rt | m o n d o i n b l u e
BRASILE 2014
Riusciranno i nostri eroi?
di / by MArCO GALLETTI
L
a domanda a cui è più difficile rispondere a proposito dei Mondiali di quest'anno non è chi li vincerà ma
se loro ce la faranno a battere l'avversario più temibile, quello che prima di entrare in campo ti taglia le gambe, quello per cui non bastano i miracoli del portiere o le
veroniche dell'attaccante. Lui si chiama "O Maracanaço",
"il disastro del Maracanã" e loro sono i campioni della Seleçao, la nazionale verdeoro. Il fatto è che non è la prima
volta che i Campionati del Mondo di Calcio si disputano
in Brasile: è già successo nel 1950 ed è stato l'evento più
traumatico della storia di questo paese. 16 luglio, il Brasile
è in finale. Di fronte c'è l'Uruguay, giunto fortunosamente
alla fase finale (nel ’50 la coppa veniva assegnata alla prima
classificata di un girone a quattro). Il Brasile aveva spazzato
via la Svezia per 7 a 1 e la Spagna per 6 a 1. L'Uruguay con un
pareggio e una vittoria di misura sembrava incarnare perfettamente il ruolo di vittima sacrificale da immolare sotto
una valanga di gol. Al Brasile sarebbe bastato un pareggio
ma non bastava né per i 200.000 del Maracanã, né per milioni di brasiliani, né per gli 11 del tecnico Costa. Vennero
stampate 500.000 magliette con la scritta "Brasil campeão",
incise canzoni celebrative, i giornali uscirono con titoli altisonanti: "A Copa será nossa", "Estes são os campeões do
mundo". Alle 15 le squadre scesero in campo. Il Brasile aveva fuoriclasse del calibro di Friaça, Zizinho, Ademir, Jair,
Chico, ma l'Uruguay non era da meno: fra i suoi spiccavano i nomi di Ghiggia e Schiaffino. Scrisse Gianni Brera di
quest'ultimo: «Forse non è mai esistito un regista di tanto valore.
16 luglio 1950: la più grande folla
di tifosi nella storia dello sport
(199.854) vede l'Uruguay battere
il Brasile allo stadio Maracana
durante la finale dei Campionati
del Mondo di Calcio
Armin Zoeggeler
38
s p o rt | m o n d o i n b l u e
La nazionale Brasiliana ai Mondiali 2010
Schiaffino pareva nascondere torce elettriche nei piedi. Illuminava
e inventava gioco con la semplicità che è propria dei grandi. Aveva
innato il senso geometrico, trovava la posizione quasi d'istinto».
Alla fine del primo tempo il Brasile è ancora a secco, ma
nella ripresa Friaça vìola dopo 2' la porta della "Celeste".
Il Maracanã esplode ma al minuto 66 Ghiggia salta il suo
avversario e serve Schiaffino: 1-1. Tredici minuti dopo è
ancora Ghiggia a gelare lo stadio. L'uruguagio scende sulla
destra, beffa Bigode e finta il cross che tutti, compreso il
portiere Barbosa, si aspettano sull'accorrente Schiaffino: il
pallone invece si infila beffardo sul primo palo da posizione impossibile. Sul Maracaná cala un silenzio surreale. Al
fischio finale dell'arbitro Reader si consuma il dramma. La
coppa viene consegnata in fretta a Varela, il capitano dell'Uruguay, e i giocatori accompagnati di corsa negli spogliatoi;
sugli spalti ci furono dieci decessi per infarto e due suicidi, 56 e 34 in tutto il paese; la banda non suonò l'inno dei
vincitori perché non l'aveva imparato. Ricorda Jules Rimet
nelle sue memorie: «Era stato tutto previsto, tranne la vittoria
dell'Uruguay». Il giorno dopo il Brasile si svegliò diverso. Le
maglie della nazionale che fino ad allora erano state bianche vennero sostituite con le attuali e i giornali titolarono
a caratteri cubitali: "Nunca mais", "Mai più". Riusciranno
Neymar e compagni a sfatare la maledizione?
Arianna Fontana
Articolo de il “Mundo Esportivo” del 21 luglio 1950
il presidente FIFA Jules Rimet consegna la coppa a Varela
39
s p o rt | m o n d o i n b l u e
Brasil
2014
Will our
heroes win?
T
he most difficult question to answer about the World do." At 3pm the teams took to the field. Brazil had the star playCup this year is not who will win but if they will survive the ers of the caliber of Friaça, Zizinho, Ademir, Jair, Chico, but Urumost worrying opponent, the one that cuts and bruises, guay was no less: with names such as Ghiggia and Schiaffino.
the one for which the goalkeeper’s or attacker’s miracles are Gianni Brera wrote of the latter: «Perhaps there has never been
not enough. He is called "O Maracanaço", "the disaster of the a director of such value. Schiaffino seemed to hide rockets in his
Maracanã", and they, the champions of the Seleçao, the green feet. He lit up and invented the game with the simplicity that is
and gold National team. The fact is that it is not the first time of great men. He had an innate sense of geometry, he found
that the World Cup Championships will
the place almost by instinct». By the end
16th July 1950:
be played in Brazil. They already took
of the first half, Brazil is still dry, but in the
largest crowd
place in 1950 and it was the most trausecond half after 2 minutes Friaça puts it
in sports history
matic event in the history of this country.
in the goal post. The Maracanã explodes
(199,854)
On July 16th, Brazil was in the final. To
but on the 66th minute Ghiggia dribbles
beat Uruguay, gaining with luck the place
past his opponent and passes to Schiafwatches Uruguay
to the final stage (the cup in the 50s was
fino: 1-1. Thirteen minutes later Ghiggia
beat Brazil in World
assigned to the first
freezes the stadium again. The UruguayCup Final at Maracanã
team classified out
an runs down on the right, bluffs Bigode
of 4 teams). Brazil had swept away Swe- and mocks a cross that everyone, including the goalkeeper Barden 7-1 and Spain 6-1. Uruguay with bosa, expect to be passed to Schiaffino: instead he kicks the
a draw and a narrow victory seemed ball at the near post by impossible position. On the Maracanã
to embody perfectly the role of victim falls a surreal silence. At the final whistle of the referee Reader,
to be sacrificed under an avalanche of drama ensues. The cup is delivered quickly to Varela, captain
goals. Brazil only needed a draw but it of Uruguay, and the players accompanied quickly in the locker
was not enough for either the 200,000 Ma- room, on the stadium stands ten deaths from heart attack and
racanãs, nor for millions of Brazilians, nor for two suicides, 56 and 34 across the country, the band did not
the 11 of the Costa team. 500,000 t-shirts play the anthem of the winners because they had not learned
were printed with the inscription "Brasil it. Jules Rimet recalls: «It was all planned, except for the victory
campeão", songs of celebra- of Uruguay». The day after Brazil woke differently from usual.
tion recorded, the newspapers The national teams t-shirts which had been white until then had
came out with high-sounding been replaced with the current ones and newspapers headlined
titles: "A Copa será nossa", in large letters: "Nunca mais", "Never again". Will Neymar and
"Estes são os Campeões do mun- his companions manage to dispel the curse this time round?
40
41
m o t o r i | m o n d o i n b l u e
volkswagen e-golf
un'ibrida tedesca
di / by irene tempestini
A
rriva a giugno sui mercati italiani la Volkswagen e-Golf:
un’ibrida dal comfort compatto.
Più sofisticati gli aggiustamenti inseriti per far sì che le
funzionalità della vettura siano ottimali: sottoscocca carenato, griglie che si aprono e chiudono per offrire meno resistenza all’aria e
batterie ricaricabili poste nel bagagliaio. Il motore ha una potenza
di 85 kW (pari a 115 cv), ciò vuol dire che la vettura non può – per
questione di struttura e, soprattutto, di sicurezza – superare i 140
42
A quarant’anni dalla
nascita della compatta
più famosa d’Europa,
Golf trasforma il suo
cavallo di battaglia in
un'auto ecosostenibile
km/h. Per quanto concerne l’autonomia del veicolo
è stata stimata una resistenza massima di 190 km in
condizioni ottimali e il tempo di ricarica è compreso
tra le 13 e le 8 ore.
Trattandosi di un veicolo elettrico non mancano i
vantaggi rispetto ad una comune vettura alimentata
a combustibile. Apprezzatissima la totale assenza di
rumore: le ibride vantano un silenzio meccanico assoluto. Vale la pena ricordare anche la possibilità di
usufruire di cinque modalità di intervento del sistema di recupero di energia in decelerazione: nullo in
D; medio in D1, D2 e D3; massimo in B.
Pensate sia finita qui? Vi sbagliate. Non solo l’ibrida è
immessa sul mercato a un prezzo vantaggioso – circa
37 mila euro –, ma disporrà di un equipaggiamento
comprensivo del sistema di infotainment – l’impianto che permette di unire più sistemi di comunicazione e intrattenimento–, dell’applicazione in remoto
della carica attivabile anche tramite smartphone e
di una dotazione di cavi di ricarica compatibili con
diversi tipi di colonnina.
Non resta che provarla.
m o t o r i | m o n d o i n b l u e
a german hybrid
Forty years after
the birth
of Europe’s most
popular compact
car, the German
company decides
to make its flagship
eco-friendly
O
ut in June on the Italian market
the Volkswagen-Golf: a hybrid
with comfort. The adjustments
included are more to ensure that the capabilities of the car are optimal: underbody, grills that open and close to provide less air resistance and rechargeable
batteries located in the trunk.
The engine has an output of 85 kW
(equivalent to 115 hp), this means that
the car cannot - as a matter of structure
and, above all, security - exceed 140
km/h. With regard to the autonomy of
the vehicle it was estimated to have a
maximum resistance of 190 km under optimal conditions and the charging time is
between 8 and 13 hours.
Being an electric vehicle there are plenty
of advantages with respect to a common
fuel powered car. An advantage the total absence of noise: the hybrid features
an absolute mechanical silence. It is also
worth mentioning the opportunity to
take advantage of the five modes of operation of the system to recover energy
during deceleration: nil in D; average in
D1, D2 and D3; maximum in B.
Think that’s it? You are mistaken. Not
only is the hybrid placed on the market
at an affordable price – about 37 thousand euro – but will have an equipment
including the infotainment system – the
system that allows you to merge multiple systems of communication and entertainment –, an application in remote
office also activated via smartphone and
a range of charging cables compatible
with different types of pedestals.
You just have to try it.
40 anni portati bene
Il 29 marzo 2014 la Volkswagen ha festeggiato 40 anni
di Golf. Era il 1974 quando uscì il primo modello Golf
della casa tedesca. Da quel momento ne sono state
prodotte più di 30 milioni e il mercato automobilistico
ha sempre visto in cima alle sue classifiche la compatta più solida di tutti i tempi.
a young 40 years old car
On the 29th March 2014 Volkswagen celebrated 40
years of Golf. It was 1974 when the first Golf model
was created. Since then they have produced more
than 30 million models and the automotive market
has always seen this solid compact of all times on the
top of its rankings.
43
g a s t r o n o m i a | m o n d o i n b l u e
di / by BARBARA MATTEI
C
i sono i frullati e le centrifughe, poi ci sono gli smoothies.
Un nome accattivante e morbido da pronunciare. Decisamente
perfetto.
Frutta, verdura, ghiaccio e yogurt bianco: ricetta molto semplice, con tante
possibili declinazioni e altrettante tonalità di colore. Infatti gli smoothies
sono coloratissimi, sani, freschi. Una
bevanda perfetta per l’estate e di certo
molto trendy. Il nome inglese, derivato di “smooth” dall’inglese “leggero,
cremoso”, dà a questo frullato senza
gelato e senza latte il giusto tono internazionale che lo rende molto appetibile al pubblico più attento. Preparare
queste bevande cremose è facilissimo:
serve solo un frullatore e scegliere la
ricetta che vi incuriosisce di più! La bevanda incontrerà il favore del nutrizio-
44
Smoothies
nista e sicuramente è la più consigliata
per tutti coloro che stanno pensando
alla temutissima prova-costume. Un
consiglio: la consistenza spumosa e
densa, le potenzialità estetiche offerte
dalle tante sfumature cromatiche della frutta, permettono di ottenere dei
risultati veramente belli allo sguardo,
quindi non trascurate la presentazione.
Ecco una selezione di ricette, ma il consiglio è quello di lasciare spazio alla fantasia e ai tentativi: chi beve smoothies
è smart e non ha paura di sperimentare!
Preparare queste
bevande cremose
è facilissimo: serve
solo un frullatore e
scegliere la ricetta che
vi incuriosisce di più!
Smoothie
frutti di bosco
(per 2 persone)
1 banana piccola
100 gr di lamponi
100 gr di mirtilli
100 gr di more
50 ml acqua
100 ml di yogurt bianco
2 cucchiaini di zucchero
4 cubetti di ghiaccio
g A s t r o n o m i A | m o n d o i n b l u e
T
here are shakes and juices, then
there are smoothies . A soft and
catchy name to speak. Definitely
perfect.
Fruits, vegetables, white yogurt and ice:
a very simple recipe, with many possible
variations and shades of color. As a matter of fact, smoothies are colorful, healthy,
fresh. A perfect drink for the summer and
of course very trendy. The English name,
derived from “smooth” meaning "light
and creamy," gives this shake with no
smoothie
mela,
carota,
sedano e
zenzero
(per 2
persone)
2 mele, 2 gambi di sedano,
2 carote, q.b. zenzero,
4 cubetti di ghiaccio
smoothie tropicale
(per 2 persone)
1 mango
85 grammi di ananas
70 ml di succo di ananas
70 ml di succo di arancia
Il succo di 1 lime
6 cubetti di ghiaccio
Preparing these creamy
drinks is easy: you just
need a blender and the
recipe that intrigues you
most!
ice cream or milk the right international
flavor that makes it very attractive to the
more conscious. Preparing these creamy
drinks is easy: you just need a blender
and the recipe that intrigues you most!
The drink will be approved by nutritionists and certainly is the most recommended drink for all those who are thinking about the dreaded test – the bikini
one. A tip: the frothy and thick consistency, the aesthetic potential offered by
the many shades of fruit, allow us to obtain results which are really beautiful to
the eye, so do not neglect presentation.
Here is a selection of recipes, but
the advice is to leave room for
imagination and experiments:
those who drink smoothies
are smart and not afraid of
experimenting!
bERRy SmOOThIE
(for 2 people)
1 small banana
100 grams of raspberries
100 grams of blueberries
100 g blackberries
50 ml water
100 ml of plain yogurt
2 teaspoons of sugar
4 ice cubes
APPlE, CARROT,
CElERy ANd
GINGER SmOOThIE
(for 2 people)
2 apples
2 celery sticks
2 carrots
ginger
4 ice cubes
TROPICAl SmOOThIE
(for 2 people)
1 mango
85 grams of pineapple
70 ml pineapple juice
70 ml orange juice
Juice of 1 lime
6 ice cubes
45
m o NDO i NBLUE | m o n d o i n b l u e
La Luna Blu
La tredicesima luna
di / by ELSA PICCIONE
Ma ci sarebbe anche qualcuno che sostiene di aver
avvistato una luna blu. Il satellite della terra, secondo
l’Agenzia Spaziale Europea, può colorarsi a causa di
particolari polveri che si riversano nell’atmosfera terrestre. La luna ha assunto questo insolito colore nel
1883 per le ceneri sollevate dal vulcano Krakatoa in
Indonesia, nel 1927 a causa di intensi monsoni e nel
1951 in seguito a un grande incendio nelle foreste canadesi che ha innalzato nubi di fuliggine.
I
l fascino di questo disco luminoso nel cielo, si sa, ha ispirato
poeti e artisti di ogni tempo. Leopardi tra tutti ha interrogato a
lungo la luna per comprenderne le fasi e la silenziosa, luminosa
presenza in cielo. E così, secolo dopo secolo, con la complicità di
artisti, innamorati e sognatori, la luna si è ritagliata il ruolo di ancella
del buio. Cangiante e mutevole sempre.
“Che fai tu, luna, in ciel?
Dimmi, che fai,
Silenziosa luna?
Sorgi la sera, e vai,
Contemplando i deserti; indi ti posi”
(G.Leopardi - Canto Notturno di un Pastore Errante dell'Asia)
Ma esiste anche una luna blu? L’espressione inglese “blue moon”, da
cui proviene la traduzione italiana, non indica il colore di cui si tinge
il satellite della terra. Non si vedrà quasi mai un plenilunio bluastro
o azzurrino. Con “blue moon” si indica un evento che avviene più o
meno ogni 3 anni: cioè una seconda luna piena nel corso dello stesso
mese. Ogni mese dell’anno è previsto un plenilunio, ma poiché il
ciclo lunare è di 29 giorni e il calendario mensile ha 30 o 31 giorni,
ogni tanto il magico cerchio bianco e brillante appare per due volte
nello stesso mese.
Sin dall’antichità questo evento ha assunto un significato quasi
magico, e in tanti hanno voluto attribuirgli effetti benefici e propiziatori. Il “blue moon” è un fenomeno privo di importanza per
l’astronomia, ma da tempo immemore affascina grandi e bambini, e
nel linguaggio popolare anglosassone ha finito per indicare qualcosa
che avviene molto raramente.
NOTE IN BLUE
Chissà se Richard Rodgers e Lorenz Hart nel 1934 quando scrissero
le parole della canzone Blue Moon pensarono a una luna azzurra
davvero? Qualunque sia la verità, quel che è certo è che la canzone è rimasta un classico per il repertorio di molte formazioni jazz.
Negli anni ’50 Blue Moon venne inserita come cover nell’album
di esordio di Elvis Presley diventando un successo memorabile.
Oggi Blue Moon è la canzone dei tifosi del Manchester City e,
nonostante il testo sia malinconico, viene cantata come fosse un
inno eroico.
46
L'ultima luna blu
si è verificata il 31 agosto
del 2012.
Per vederne un'altra
bisognerà aspettare
il 31 luglio 2015
m o n d o i n b l u e | m o n d o i n b l u e
BLUE
MOON
The last Blue Moon was seen on
the 31st of August 2012. To see
the next one we will have to wait
until July 2015.
The thirteenth
moon
LUGLIO /JULY 2015
Lun/Mon
Mar/Tue
Mer/Wed
Gio/Thu
Ven/Fri
Sab/Sat
Dom/Sun
T
he charm of that luminous disk in the sky, it is known, has
inspired poets and artists of all times. Leopardi among
all has questioned at length to understand the moon’s
phases and its silent, luminous presence in the sky. And so, century after century, with the help of artists, lovers and dreamers,
the moon has carved out a role as a maiden of the dark. Always
changing and changeable.
"What dost thou moon in the sky?
Tell me, what you do,
Silent moon?
Rise in the evening, and go,
Contemplating the deserts; then you lay. "
(G.Leopardi - Night Song of a Wandering Shepherd in Asia)
But does a blue moon actually exist? The English expression
"blue moon" does not indicate the color in which the satellite
of earth is tinged. You will almost never see a full moon in blue
or bluish. "Blue moon" refers to an event that happens more
or less every 3 years: a second full moon in the same month.
Every month there is a full moon, but since the lunar cycle is 29
days and the monthly calendar has 30 or 31 days, sometimes
the magic and bright white full circle appears twice in the same
month.
Since ancient times this happening has taken on an almost
magical significance, and many have wanted to confer beneficial and propitiatory effects. The "blue moon" is a phenomenon void of importance for astronomy, but since time it has fascinates adults and children, and in the Anglo-Saxon language it
has came to signify something that happens very rarely.
But there are also some who claim to have spotted a blue
moon. According to the European Space Agency, the satellite
of the earth may change colour due to special powders that are
poured into Earth's atmosphere. The moon had this unusual
color in 1883 through raised ashes from the volcano Krakatoa
in Indonesia, in 1927 due to intense monsoons and in 1951 following a major fire in the Canadian forests which raised clouds
of soot.
blUE NOTES
Who knows if Richard Rodgers and Lorenz Hart when writing the words to the song
Blue Moon, in 1934, really thought of a blue moon? Whatever the truth, what is certain is that the song has remained a classic in the repertoire of many jazz bands. In
the '50s Blue Moon was included as a cover in Elvis Presley's debut album becoming
a memorable success. Today Blue Moon is the song of the supporters of Manchester
City, and although the text is melancholy, it is sung as it were a heroic anthem.
47
B Ooks
Tutto comincia con un matematico
di fama mondiale che impazzisce
alla notizia che l’ipotesi di riemann,
una teoria matematica mai dimostrata, sia finalmente stata risolta. Il
matematico subisce la notizia come
uno shock psichico che lo porta ad
uno sdoppiamento di personalità:
crede di essere lo stesso Bernhard
riemann.
Il matematico inizierà così una terapia presso uno psichiatra: questo
escamotage narrativo conduce il
lettore attraverso un percorso intrigato fatto di numeri e processi
psicanalitici della mente umana. Il labirinto della mente e dei numeri infittiscono il libro di suspance e di poesia, combinazioni di
numeri e teorie matematiche che si incrociano con la mente umana e la vita stessa, manifestando tutta la potenza poetica e il fascino misterioso che da sempre portano con sè. Il tutto condito
con un elemento del giallo narrativo: la dimostrazione dell’ipotesi
riemann potrebbe rivoluzionare l’intero sistema economico mondiale. «Ah, dottore, se anche lei potesse vedere. I numeri stanno
lì, tutti insieme, in una specie di salone meraviglioso e infinito. (…)
Tutto ha un senso, in quel mondo lontano. C’è armonia, c’è pace».
La guida enologica più famosa d’Italia. Sono 177 le chiocciole assegnate quest’anno
da Slow Wine, tutte rigorosamente visitate di persona, prima di stabilire l’assegnazione
di questo riconoscimento. E
per chi non lo sapesse, la guida nelle pagine introduttive
chiarisce il significato del noto
simbolo. Chiocciola: simbolo
assegnato a una cantina per
il modo in cui interpreta valori (organolettici, territoriali
e ambientali) in sintonia con
Slow Food. I vini della Chiocciola rispondono anche al criterio
del buon rapporto tra la qualità e il prezzo, tenuto conto di
quando e dove sono stati prodotti. E non solo. La guida si
distingue dalle altre per un approccio critico molto attento
all’aspetto etico e alla dedizione che i produttori di vini dedicano al lavoro, al mantenimento dell’azienda e alla loro attività
vitivinicola nel complesso.
una guida fruibile, un progetto editoriale completo, tante indicazioni utili per il piacere del palato.
Stefania Piazzino
L’uOMO CHE CrEDEVA DI ESSErE rIEMANN
Edizioni e/o €16,50
SLOW WINE 2014
Slow Food Editore
€24,00
It all begins with a world-famous mathematician who goes crazy
at the news that the riemann hypothesis, a mathematical theory
never proven, has finally been resolved. The mathematician takes
the news as a psychic shock that leads to a split personality: he
believes to be Bernhard riemann.
With this the mathematician starts a therapy with a psychiatrist:
this narrative escamotage leads the reader through a path made
up of numbers and intrigued psychoanalytic processes of the human mind. The labyrinth of the mind and numbers thicken the
book with suspense and poetry, combinations of numbers and
mathematical theories that intersect with the human mind and
life itself, manifest all the poetic power and the mysterious charm
that have always been with them. All this is topped with a mystery element of narrative: the riemann hypothesis demonstration
could revolutionize the entire global economic system. «Oh, doctor, if you could see too. The numbers are there , all together, in a
kind of wonderful and infinite living room. (...) It all makes sense,
in that distant world . There is harmony, there is peace».
The most famous Italian wine guide. 177 snails have been
awarded this year by Slow Wine, all rigorously visited in person, before handing the award for this recognition.
And for those who do not know, the guide in the introduction
pages clarifies the meaning of the well-known symbol. Snail:
symbol assigned to a winery for the way in which it interprets
values (organoleptic, territorial and environmental) in line with
Slow Food.
The wines given the Snail also meet the criterion of the good
relationship between quality and price, taking into account
when and where they were produced. And not only that, the
guide is distinguished from the others by a critical approach
taking notice of ethics and the dedication that wine producers
devote to work, the maintenance of the company and their
wine business as a whole.
A usable guide, a complete publishing project, with so many
useful information for the pleasure of the palate.
48
di / by BArBArA MATTEI
«Non ho nessun merito per essere ricordato ufficialmente. Per
giustificare una lastra di marmo
su un palazzo. Una lastra davanti
alla quale qualcuno passi e dica:
"Fammi vedere un po' su Wikipedia chi era 'sto Battistini!" Eppure ho una moglie e due figli che
amo, degli amici meravigliosi,
una squadra di ragazzini che darebbero la vita per me. Ho fatto
degli errori, altri ancora ne farò,
ma ho partecipato anch'io alla
festa. C'ero anch'io. In un angolo magari, non ero il festeggiato ma c'ero. L'unico rimpianto è
aver dovuto scoprire di morire per cominciare a vivere».
Lucio Battistini ha una vita come tante, gioie e dolori, una famiglia con i problemi che hanno tutte le famiglie, ma poi arriva
“amico Fritz”, così lo chiama lui, il cancro.
«Stavo per vincere e invece mi hanno dato un rigore contro al
90º»: Lucio Battistini ha poco più di 40 anni e gli restano solo 90
giorni da vivere. un tempo molto breve per scoprire che la vita è
buffa e ti sorprende sempre. un tempo molto breve in cui Lucio
decide di impegnarsi nella cosa più difficile di tutte: essere felice.
«Mia madre diceva sempre
che, quando si è veramente
innamorati, non c’è bisogno di
parole perché c’è una lingua
speciale che è quella degli occhi e delle sensazioni». Sono
tante le storie che Silvia Cassamagnaghi testimonia in questo
libro: incontri, innamoramenti e
matrimoni tra soldati americani
e donne italiane nati dalle ceneri di una guerra mondiale.
«Dopo le opposizioni paterne e la rocambolesca fuga
fino a Trieste, Rita e Edmond
Armstrong si sposarono a
Roma nel luglio del 1948, in una giornata drammatica e confusa per
la città, quella dell’attentato a Togliatti». Tra il ’46 e il ’50 furono circa
centomila le “spose di guerra” che dall’Europa emigrarono negli
Stati uniti. Operazione spose di guerra racconta questo particolare
fenomeno migratorio, interessante dal punto di vista sociologico
e molto potente sotto l’aspetto umano. Il libro è dedicato a due
gran donne: la figlia di rita, Leda e a sua figlia Nicoletta, loro stesse
testimoni di come l’amore non muoia mai.
Fausto Brizzi
CENTO GIOrNI DI FELICITà
Einaudi - Stile libero Big €18,50
Silvia Cassamagnaghi
OPErAzIONE SPOSE DI GuErrA
Feltrinelli €24,00
«I have no merit to be officially remembered. To justify a
marble statue on a building. A slab, with someone passing by
it and saying: "Let me find on Wikipedia who was this Battistini
guy!" Yet I have a wife and two children whom I love, wonderful
friends, a team of kids who would give their lives for me. I've
made mistakes, and some I will make, but I was part of the
party. I was there. In a corner maybe, I was not the celebrated
one but I was there. The only regret is having to discover to be
dying to then begin to live».
Lucio Battistini has a life like many others, joys and sorrows, a
family with problems like all families, but then comes "friend
Fritz", as he calls it, cancer.
«I was going to win and instead gave me a penalty on the
90th minute»: Lucio Battistini is a little over 40 and has only
90 days to live. A very short time to discover that life is funny
and always full of surprises. A very short time in which Lucio
decides to engage in the most difficult thing of all: to be
happy.
«My mother always said that when you are truly in love, there
is no need for words because there is a special language
which is that of the eyes and feelings.» There are many
stories that Silvia Cassamagnaghi writes about in this book:
meetings, love affairs and marriages between American
soldiers and Italian women, born from the ashes of a world
war.
«After the objections of his father and the daring escape to
Trieste, Rita and Edmond Armstrong married in Rome in July
1948, in a dramatic and confusing day for the city, the day of
the attack on Togliatti.»
Between 1946 and 1950 there were about one hundred
thousand "war brides" who emigrated to the u.S. from
Europe. Operation war brides tells of this strange migration
phenomenon, interesting from the sociological point of view
and very powerful in human terms. The book is dedicated
to two great women: the daughter of rita, Leda and her
daughter Nicoletta, witnesses of how love never dies.
49
cinema
padre vostro - Svecenikova djeca
PAESE: croazia, 2014
GENERE: commedia
durata: 93'
Irriverente e poetico allo stesso tempo,
questo film croato diretto da Vinko Bresan. Il protagonista è un parroco di una
piccola isola della Dalmazia, dove da
anni non si celebrano nuove nascite, ma
solo funerali. Preoccupato per il calo demografico e certo di agire a fin di bene
– "anche il Papa è contro l'uso del preservativo" ripete il religioso – il parroco
inizia a danneggiare tutti i profilattici
in commercio sull'isola procurando dei
buchetti. Marin è un farmacista locale
che inizia, a insaputa delle malcapitate,
a somministrare pillole di vitamine invece di contraccettivi. Il risultato? Crescita
delle gravidanze indesiderate con don
Fabijan che da bravo prete cattolico,
cerca di indurre le coppie al matrimonio
tolo internazionale The Priest's Children
oltre che con Il prete dei bambini. Tra
gli interpreti compaiono Kresimir Mikic,
Niksa Butijer, Marija Skaricic, Inge Appelt, Petar Atanasoski, Ana Begic, Mile
Blazevic, Goran Bogdan.
cristiano. Ma ben presto, l'azione del
religioso inizia a influenzare la vita degli
abitanti del luogo, che smettono di essere i padroni della propria fede.
Il film, che alterna toni da commedia a
quelli drammatici, è anche noto con il ti-
The Priest's Children
Irreverent and poetic at the same time,
the Croatian film directed by Vinko
Bresan. The protagonist is a priest of a
small island in Dalmatia, where for years
they have not celebrated new births, but
50
only funerals. Concerned about the declining population and certain to act in
good – "Even the Pope is against the use
of condoms" says the religious – and the
priest begins to damage all of the con-
REGIA DI / DIRECTED BY:
Vinko Bresan
CAST:
Kresimir Mikic, Niksa Butijer, Marija
Skaricic
country: croatia, 2014
GENRE: COMEDY
RUNNING TIME: 93'
doms on the market on the island with
small holes. Marin is a local pharmacist
who begins, not knowing of the damage, to administer vitamin pills instead of
contraceptives. The result? A growth of
unwanted pregnancies with Don Fabijan
that as a good Catholic priest, tries to induce couples for Christian marriage. But
soon, the action of the priest begin to affect the religious life of the locals, who
quit to be masters of their own faith.
The film, which alternates in tone from
comedy to drama, is known by the international title The Priest 's Children.
Among the performers there are Kresimir
Mikic, Niksa Butijer, Marija Skaricic, Inge
Appelt, Petar Atanasoski, Ana Begic,
Mile Blazevic and Goran Bogdan.
di / by MILENA MARIANO
songs of silence
Song of Silence è un film drammatico
di produzione cinese diretto da Chen
Zhuo.
La trama è basata su una storia realmente accaduta ed è ambientata nello
Hunan, provincia natale del regista; interpretato in modo molto convincente
da attori per lo più non professionisti
che parlano nel dialetto locale, tra i
quali Yin Yaning, Wu Bingbin, Li Qiang.
Il film ha avuto una gestazione di due
anni e racconta la vita di un'adolescente sordomuta, Jing che abita in un villaggio di pescatori con il nonno e lo zio
materno poichè non vuole vivere con la
madre e il suo amante. Trascura gli stu-
country: china, 2012
GENRE: drama
RUNNING TIME: 114'
Song of Silence is a Chinese Production drama directed by Chen Zhuo. The
story is based on a true story and is set
in Hunan, home province of the director; interpreted in a very convincing way
by mostly non-professional actors who
speak the local dialect, including Yaning
Yin, Wu Bingbin, Li Qiang. The film had
a creation period of two years and tells
the story of a deaf-mute teenager, Jing,
who lives in a fishing village with her
grandfather and her uncle as she does
not want to live with her mother and lover. She neglects her studies constantly
seeking refuge in the young uncle’s
di e cerca costantemente rifugio nella
barca del giovane zio, l'unica persona
con la quale si sente a proprio agio e
dalla quale si sente amata. L’ambiguo
rapporto tra i due parenti costringe
Jing ad andare a vivere in città con il
padre Zhang Haoyang, uno sciovinista
funzionario dell’ufficio di polizia. Il quadro si complica ulteriormente quando
la sua amante Mei – giovane musicista
indipendente e ribelle – rimane incinta
e Zhang la porta a vivere con sé e con la
figlia. Il difficile rapporto tra due donne
così diverse e alcuni accadimenti drammatici portano Zhang a riflettere sulla
propria esistenza.
PAESE: cina, 2014
GENERE: drammatico
durata: 114'
REGIA DI / DIRECTED BY:
Chen Zhuo
CAST:
Li Qiang, Yin Yaning, Wu Bingbin
boat, the only person with whom she
feel comfortable and from whom she
feels loved. The ambiguous relationship
between the two family members forces
Jing to go and live in the city with her
father Zhang Haoyang, a chauvinist official of the police. The picture is further
complicated when his mistress Mei – an
independent and rebellious young musician – gets pregnant and Zhang brings
her to live with him and his daughter.
The difficult relationship between two
very different women and dramatic
events, lead Zhang to reflect on his own
existence.
51
musica
di / by milena mariano
resurrection
definitely maybe
ANASTACIA
oasis
Anastacia, il grande ritorno. Il nuovo album, dal titolo significativo, è stato anticipato dall’uscita in marzo del primo singolo Stupid Little Things. Brano di gran successo soprattutto nel web,
concepito in linea con il suo stile di sempre, lo Sprock, una miscellanea di soul-pop e rock.
Resurrection è stato registrato a Los Angeles e contiene dieci
nuove canzoni nella versione standard e quattordici in quella
deluxe. Nel frattempo l’interprete di Paid My Dues è tornata a
collaborare con i produttori Sam Watterse e Louis Biancaniello.
Resurrection è il primo album di brani inediti dell’artista da Heavy
Rotation del 2008 ed è il suo sesto in generale. Anastacia, apprezzata a livello mondiale per la sua incredibile voce, ha venduto nella sua carriera oltre 30 milioni di dischi.
Resteranno delusi i fan dei fratelli Gallagher che aspettavano
una réunion della band, con tanto di nuovi pezzi e tour. Si dovranno accontentare di un remastering di Definitely Maybe, l’album che segnò il debutto della band vent’anni fa, nell’ormai
lontano 1994. Il cofanetto celebrativo, disponibile in triplo cd (il
primo contiene l’album rimasterizzato, il secondo tutti i b-sides
mentre il terzo è riservato a demo e rarities), in doppio vinile o
in versione deluxe con vinile e cd, contiene delle bonus track e
una riedizione del singolo Supersonic pubblicata in vinile per il
Record Store Day 2014.
Intanto Noel Gallagher ha annunciato che sta lavorando ad un
nuovo progetto che, a detta di Mark Coyle, storico collaboratore di Gallagher, sarebbe "fottutamente grande”.
Anastacia's big return. The
new album, with significant
title, has been anticipated
from its release in March of
the first single Stupid Little
Things. A song of great
success, especially on the
web, conceived in line with
her usual style, Sprock, a
mix of soul-pop and rock.
Resurrection was recorded
in Los Angeles and contains ten new songs in the standard version and fourteen in the
deluxe. Meanwhile, the singer of Paid My Dues, returned to work
with producers Sam Watterse and Louis Biancaniello.
Resurrection is the first album of unreleased tracks by the artist since Heavy Rotation in 2008 and her sixth overall. Anastacia,
appreciated worldwide for her incredible voice, has sold over 30
million records during her career.
Fans of the Gallagher
brothers who were waiting
for a reunion of the band
with lots of new pieces
and live tours are likely
to remain disappointed.
They will have to settle for
a remastering of Definitely
Maybe, the album that
marked the debut of the band twenty years ago, back in 1994.
The celebratory box set, available in triple CDs (the first containing the remastered album, the second all the b-sides while the
third is reserved for demos and rarities), comes in double vinyl or
in deluxe version with vinyl and CD containing the bonus track
and a re-release of the single Supersonic published on vinyl for
Record Store Day 2014.
Meanwhile, Noel Gallagher has announced that he is working
on a new project which, according to Mark Coyle, Gallagher collaborator, it would be "Fucking great."
52
53
S e R V i c e S
inFormazioni utili
useFul inFo
nuove regole di sicurezza in aeroPorto
neW eU SecURiTY RUleS aT aiRPORTS
una guida raPida Per aiutare
il Passeggero
Per proteggervi contro la nuova minaccia derivante dagli esplosivi liquidi, l’unione Europea ha adottato nuove regole di sicurezza che limitano le quantità di liquidi che possono essere
introdotti nelle aree sterili. Tali regole si applicano nei confronti
tutti i passeggeri in partenza dagli aeroporti dell’unione Europea verso qualsiasi destinazione.
Ciò significa che ai controlli di sicurezza, il passeggero e il relativo
bagaglio a mano devono essere controllati per verificare la presenza di liquidi.
Comunque, le nuove regole non limitano la quantità di liquidi che possono essere
acquistati presso gli esercizi commerciali situati oltre il punto di controllo del titolo di viaggio od a bordo di un aeromobile di compagnia appartenente all’unione
Europea.
le nuove regole si applicano a partire da lunedì 6 novembre 2006, in tutti gli aeroporti dell’Unione europea, in norvegia, islanda e Svizzera a meno di eventuali
modifiche.
a SHORT gUide TO HelP YOU
To protect you against the new threat of liquid explosives, the European Union (EU)
introduced new security rules to limit the amount of liquids that you can take through
security checkpoints. They apply to all passengers departing from EU airports to all
destinations.
This means that, at security checkpoints, you and your hand luggage must be inspected for liquids screening in addition to other prohibited articles. However, the
new rules do not limit the liquids that you can buy at shops located beyond the
checkpoints.
The new rules are in force as to Monday 6th November 2006 at all airports in the EU
and in Norway, Iceland, Switzerland until further notice.
cosa c’È di nuovo?
WHaT iS neW?
durante la PreParazione del bagaglio a mano:
È consentito portare solo piccole quantità di liquido nel bagaglio
a mano. Tali liquidi devono essere posti in singoli contenitori della capacità massima di 100 ml ciascuno. Tali contenitori devono
essere chiusi in una busta di plastica trasparente, richiudibile, di
capacità non superiore a 1 Litro per singolo passeggero.
WHile PacKing:
You are allowed to carry only small amounts of liquids in your hand luggage. These
liquids must be in individual containers with a maximum capacity of 100 ml each. You
must pack these containers in one transparent zip-top re-sealable plastic bag of not
more than one litre capacity per passenger.
disPositivi elettronici Portatili
PORTaBle elecTROnic deViceS
Tutti i dispositivi elettronici, inclusi i telefoni cellulari, dovranno essere tenuti spenti per le fasi di rullaggio, decollo ed
atterraggio. Durante il volo è invece consentito l’utilizzo di lettori CD, DVD, MP3, videogiochi e computer portatili verificando che abbiano la
connessione wireless disattivata. I telefoni cellulari potranno essere utilizzati,
esclusivamente durante la fase di crociera, solo se la modalita’ “In-volo” è stata
precedentemente impostata a terra.
All electronic devices, including mobile phones, must be switched off whenever
the “fasten seat sign” is on for taxi, take off and landing. During the cruise phase
the use of cd, dvd, mp3 player, videogames and portable computer is permitted
as long as the wireless connection is disabled. Mobile phones can be used, when
airborne, only if the “in-flight mode” has been selected on ground.
jet lag
Il vostro “orologio biologico” può a volte non gradire i cambi di fuso
legati al viaggio aereo: senso di affaticamento, difficoltà a prendere
sonno e riduzione dell’appetito sono tra i sintomi più comuni. Per minimizzare l’impatto di tale fenomeno, si consiglia di dormire bene la
notte prima del volo e di mantenere le proprie “lancette biologiche”
sull’orario di casa se la permanenza nel luogo di destinazione non dovesse superare i due giorni. In caso di una permanenza più prolungata, è
opportuno adeguarsi il prima possibile all’orario locale e attenersi a regole di vita
salutari, tenendo presente che il recupero degli effetti “jet lag” è generalmente
più rapido se si viaggia con direzione ovest e più lento con direzione est.
Sometimes you “biological clock” may not welcome the time changes involved
in air travel and it finds ways of letting you know about this. Some of the most
common symptoms are a sense of weariness, difficulty in falling asleep at night
and appetite loss. To minimize jet lag effects, make sure you get a good night
sleep before leaving and, if you plan to stay abroad less than two days, keep you
biological clock set on your home time (i.e. keep your regular eating and sleeping
habits). In the event of a longer trip, it is advisable to get used to local time as
soon as possible and to conduct a regular and healthy life. Remember that getting over jet lag is generally quicker when travelling westwards than eastwards.
54
elenco / liST
sono considerati liQuidi / THe fOllOWing aRe cOnSideRed liQUidS:
- Acqua e altre bevande, zuppe, sciroppi / water and other drinks, soups, syrups;
- Creme, lozioni ed olii / creams, lotions and oils;
- Profumi / perfumes;
- Spray / sprays;
- Gel, inclusi quelli per capelli e shampoo / gels, including hair and shower gels;
- Contenitori pressurizzati, inclusi schiuma da barba, altre schiume e deodoranti /
content of pressurized containers, including shaving foam, other foams and deodorants;
- Sostanze pastose, incluso il dentifricio / pastes, including toothpaste;
- Sostanze miste liquide-solide / liquid-solid misture;
- rimmel / mascara;
- Ogni altro articolo con caratteristiche simili /any other item with similar characteristics
cosa non cambia?
WHaT iS ReMaining UncHanged?
È semPre Possible / YOU STill can:
- Porre le sostanze nel bagaglio da imbarcare in stiva: le nuove regole riguardano
solo il bagaglio a mano / put your liquids in checked luggage: new rules apply only
to carry–ons;
- Trasportare nel bagaglio a mano medicine e altri cibi per diete particolari, incluso il
cibo per bambini, da utilizzare durante il viaggio. Al passeggero può essere richiesta
prova della effettiva necessità di tale trasporto / Medicines, baby food and special
dietary food are allowed in carry-ons for use while on-board. You may be asked to
provide evidence of the effective need to carry such items on board;
- Acquistare liquidi come bevande e profumi sia in un esercizio commerciale dell’unione Europea, qualora sito oltre il controllo del titolo di viaggio, o a bordo di una
compagnia appartenente all’unione Europea /Purchase liquids, such as drinks and
perfumes, both in shops located beyond the checkpoints and on board of flights
operated by EU carriers;
- Qualora venduti in una busta speciale sigillata, non aprirla sino a che non siano
stati effettuati i controlli di sicurezza, altrimenti il contenuto potrà essere sequestrato
presso il punto di controllo (qualora il passeggero sia in transito su uno scalo dell’unione Europea, non aprire la busta prima che sia stato effettuato il controllo presso
l’aeroporto di transito o presso l’ultimo aeroporto in caso di più transiti successivi) / In
case of items sold in a sealed plastic bag, you are required not to open the bag until
you reach you final destination and only beyond the checkpoint. Passengers failing
to do so, will not be permitted to carry such items through the checkpoint (in case
of connecting flights in EU, sealed bags must not be opened before the security recheck process or until the last security check process at your final destination, in case
of more than one connection).
Le suddette quantità sono in più rispetto a quelle più sopra menzionate e poste nelle
buste di plastica richiudibili.
The above mentioned amounts are larger than quantities allowed in the re-sealable
bags.
Per qualsiasi dubbio rivolgersi alla compagnia aerea o agente di viaggio prima di
intraprendere il viaggio.
If you have any doubt, please ask your airline or travel agent.
I passeggeri sono pregati di essere pazienti e di collaborare con gli operatori sicurezza e delle compagnie aeree.
Passengers are kindly requested to be patient and collaborative with security officers
and airline staff.
Il presente documento è stato ideato congiuntamente alla Commissione Europea,
dall’Associazione delle compagnie aeree europee e dall’associazione dei gestori
aeroportuali europei.
This document has been created in co-operation with the European Commission,
the Association of European Airlines and the Airport Council International Europe.
Il presente documento riassume per informazione al passeggero i punti salienti della
regolamentazione europea; non è il reale testo della norma.
This document is intended to provide passengers with a brief summary of EU regulations on airport security measures; this is not the extract form the relevant official
regulations.
in aeroPorto / aT THe aiRPORT
Per agevolare gli oPeratori di sicurezza occorre:
TO HelP OfficeRS dURing ScReening OPeRaTiOnS YOU MUST:
- Presentare tutti i liquidi trasportati agli operatori per il controllo / declare all carried
liquids for inspection at the checkpoint
- Togliere giacche e/o soprabiti. Devono essere controllati separatamente dal passeggero / Take off jackets and overcoats for separate inspection at checkpoint
- rimuovere pc portatili ed altri oggetti elettrici e/o elettronici di grandi dimensioni
dal bagaglio a mano. Devono essere controllati separatamente dal bagaglio a mano /
Remove lap tops and other electrical devices from your hand luggage for separate
inspection at checkpoint.
55
s e rv i c e s
la flotta
the fleet
PIAGGIO P180 ( 2 aerei)
Velocità massima di crociera:
732 km/hr a 8.500 mt
Altitudine massima:
12.500 mt
Autonomia
massima: 3.241 km
(5 passeggeri e 2
membri d’equipaggio, riserva VFR)
Distanza di decollo: (livello dal mare, ISA, MTOW, 15
mt. ostacolo)
869 mt
Distanza di atterraggio: (livello dal mare, ISA, MLW,
15 mt. ostacolo,
senza inversione di spinta)
872 mt
Motori:
Pratt & Whitney - PT6A-66
Potenza: 850 SHP 634 kW ognuno
(certificato fino a
1.100 Kw)
Dimensioni esterne:
Apertura alare: 14.03 mt
Lunghezza: 14.41 mt
Larghezza: 3.98 mt
Dimensioni cabina:
Altezza: 1.75 mt
Larghezza: 1.85 mt
Lunghezza: 4.55 mt
Stiva:
Volume: 1.25 m3
Lunghezza: 1.70 mt
Capacità massima: 181 Kg
Posti:
6 passeggeri in cabina Executive
PIAGGIO P180 ( 2 aircrafts)
Maximum Cruise Speed:
395 Ktas at 28,000 ft
Ceiling:
41,000 ft
Maximum Range: 1,750 nm
(with 5 passengers and 2
crew, VFR Reserve)
Take-Off Distance: (Sea Level, ISA, MTOW, 50 ft
obstacle)
2,850 ft
Landing Distance: (Sea Level, ISA, MLW, 50 ft
obstacle, no reverse)
2,860 ft
Engines:
Pratt & Whitney - PT6A-66
Power: 850 SHP 634 kW ea.
(flat rated from 1,485
Hp)
External Dimensions:
Wing Span: 46.03 ft
Lenght: 47.28 ft
Height: 13.06 ft
Cabin Dimensions:
Height: 5.74 ft
Lenght: 6.07 ft
Height: 14.93 ft
Baggage Compartment:
Volume: 44.15 cu.ft
Length: 5.58 ft
Maximum Weight: 400 Lbs
Seating Capacity:
6 passengers in Executive cabin
Boeing 737-300 (3 aerei)
Registrazione aeromobile: I-BPAI ; I-BPAG
Peso massimo al decollo: 56.400 Kg
Costruttore: The Boeing Company Commercial
Airplane Seattle (Washington)
Autonomia: 2100 miglia nautiche
Velocità: 946 Km/h
Quota massima di crociera: 11.277 mt
Posti: Economy Class / 148 passeggeri
Boeing 737-300 (3 aircrafts)
Aircraft registration: I-BPAI ; I-BPAG
Maximum take-off weight: 124,500 Lbs
Manifacturer: The Boeing Company Commercial
Airplane Seattle (Washington)
Range: 2,100 nm
Speed: 447 Knts (.8 mach)
Maximum operating altitude: 37,000 ft
Seats: Economy Class / 148 passengers
BOEING 737-400 (1 aereo)
Apertura alare: 29 mt
Lunghezza: 36,5 mt
Altezza: 11 mt
Motori: CFM International
Tipo di motori: CFM 56
Numero di motori: 2
Cabina di pilotaggio: di tipo avanzato e avionica digitale
Massimo carico utile: 16.000 Kg
Capacità carburante: 18.300 Kg
Velocità di crociera: 780 km/ora
Quota di crociera: 10.060 mt
Autonomia: 5.370 km
Sistema di intrattenimento: monitor CRT
Posti: 168 passeggeri su tutti i B737-400 Accordo
per parti di ricambio: Lufthansa
BOEING 737-400 (1 aircraft)
Wingspan: 94ft. 10in.
Length: 119ft. 7in.
Height: 36ft. 6in.
Engine Manufacturer: CFM International
Engine type: CFM 56
Engine number: 2
Cockpit: advanced flightdeck and digital avionics
Max payload: 35,274 Lbs
Fuel capacity: 40,345 Lbs
Typical cruising speed: 420 Knts
Typical cruising altitude: 33,000 ft
Range: 2.900 nm
Inflight entertainment system: CRT monitors
Seats: 168 passengers on all B737-400 aircraft
Agreement for spare parts: Lufthansa
Boeing 737-500
Posti: 128
Quota di crociera: 10.060 mt
Velocità di crociera: 780 km/ora
Numero di motori: 2
Tipo di motori: CFM 56
Boeing 737-500
Seats: 128
Typical cruising altitude: 33,000 ft
Typical cruising speed: 420 Knts
Engine number: 2
Engine type: CFM 56
BOEING 767-300 ER (2 aerei)
Apertura alare: 47,5 mt
Lunghezza: 55 mt
Altezza: 16 mt
Motori: Pratt & Whitney
Tipo di Motori: PW 4062
Numero di Motori: 2
Cabina di pilotaggio: di tipo avanzato e avionica digitale
Massimo carico utile: 16.000 Kg
Capacità carburante: 73.000 Kg
Velocità di crociera: 852 Km/h
Quota di crociera: 10.668 mt
Autonomia: 11.100 Km
Sistema di intrattenimento: monitor CRT & LCD,
cuffie auricolari
Posti / Pitch Prima Classe: 12 passeggeri / 46”
Posti / Pitch Economy: 264 passeggeri / 30”
Totale posti a sedere: 276 passeggeri
Accordo per parti di ricambio: Lufthansa
BOEING 767-300 ER (2 aircrafts)
Wingspan: 156ft. 1in.
Length: 180 t. 3in.
Height: 52ft. 7in.
Engine Manufacturer: Pratt & Whitney
Engine type: PW 4062
Engine number: 2
Cockpit: advanced flightdeck and digital avionics
Maximum payload: 35,274 Lbs
Fuel Capacity: 160,940 Lbs
Typical cruising speed: 460 Knts
Typical cruising altitude: 33,000 ft
Range: 6,600 nm
Inflight entertainment system: CRT & LCD
Monitors, headphones
Seats / First Class Pitch: 12 passengers / 46”
Seats / Economy Class Pitch: 264 passengers / 30”
Total seats: 276 passengers
Agreement for spare parts: Lufthansa
56
intrattenimento individuale
“on demand” blue class
BLUE CLASS INDIVIDUAL AUDIO & VIDEO “ON DEMAND” SYSTEM
Solo Boeing 767 300er / Only Boeing B767 300er
Sui voli di lungo raggio, per i passeggeri Blue Class, è disponibile un
sistema d’intrattenimento individuale. Dispositivi con schermo LCD
da 7 pollici “touch screen” permettono di gestire in totale autonomia
una gamma di film in prima visione, selezioni musicali e videogiochi,
concedendo durante il volo piacevoli momenti di svago.
On long haul flights, Blue Class Passengers can enjoy an upgraded
entertainment experience thanks to our AVOD system (audio & video
on demand) provided by a 7 inches LCD “touch screen controlled”
individual players, integrating a selection of blockbuster movies,
audio programs and videogames.
istruzioni per l’uso
1) Connettere l’auricolare all’apposito attacco posizionato sul lato del riproduttore
2) Accendere il riproduttore premendo il tasto ON/OFF contrassegnato dal simbolo
3) Attendere il caricamento del software per alcuni secondi
4) Selezionare la lingua desiderata toccando il monitor con il dito
5) Attendere il caricamento del menu principale
operating instructions
1) Plug the headset on the side of the players
2) Turn on the device by pressing the ON/OFF button
3) Wait for few seconds for software loading
4) Select desired language by tapping the display with the finger
5) Wait for the main menu to be uploaded
menu principale
movies
music
games
1) Toccare con il dito una delle icone FILM – MUSICA – GIOCHI per
accedere ai menu contenuti
2) Fare scorrere la lista e toccare con il dito il programma scelto per
cominciare la riproduzione
3) Premere l’icona RIPRESA per continuare la visione del programma
dal punto d’interruzione
main menu
I dispositivi saranno disponibili esclusivamente durante la fase
di crociera. Per ricevere assistenza nell’utilizzo del riproduttore,
contattare un Assistente di Volo
Players will be available during cruise only. For any assistance in
managing the device, please, contact a member of your cabin crew
1) Tap one of the icons MOVIES – MUSIC – GAMES to access the
contents menu
2) Scroll the contents list and tap your favourite program to start
playing
3) Press RESUME icon to restart a program from where it stopped
57
S e R V i c e S
B l U e
Pa n O R a M a
a i R l i n e S
le destinazioni
La Havana
destinations
Cayo Largo
Vola dai principali aeroporti italiani verso le più importanti
destinazioni turistiche del mondo.
Santa Clara
Holguin
Santiago de Cuba
Fly from the main Italian airports towards the most
important tourist destinations of the world.
MESSICO
JAMAICA
dA milAno per:
CuBA (Havana, Cayo Largo, Holguin,
Santa Clara)
rEPuBBLICA DOMINICANA (La romana)
MESSICO (Cancun)
JAMAICA (Montego Bay)
dA romA FiumiCino A:
CuBA ( Havana, Santiago de Cuba)
rEPuBBLICA DOMINICANA (La romana)
MESSICO (Cancun)
58
• CUBA
• EGITTO
• GRECIA
• JAMAICA
• KENYA
• MESSICO
• REPUBBLICA DOMINICANA
• RUSSIA
• TURCHIA
• SPAGNA
• TANZANIA
• TUNISIA
• CUBA
• JAMAICA
• KENYA
• MESSICO
• REPUBBLICA DOMINICANA
• RUSSIA
• TANZANIA
CUBA
REP. DOMINICANA
Per inFormazioni
e Prenotazioni
call center 06 98956666
prenota on-line www.blue-panorama.com
MilanO
via P.da cannobbio, 2 - 20100
tel. 02 8855171 fax 02 72001670
email: [email protected]
ROMa
via Barberini, 111 - 00187
tel. 06 487711 fax 06 4883342
email: [email protected]
RUSSIA
CROAZIA
GRECIA
SPAGNA
ALBANIA
TURCHIA
TUNISIA
EGITTO
dA milAno A: reggio Calabria,
Lampedusa, Pantelleria
dA romA A:
reggio Calabria, Torino, Bergamo,
Lampedusa, Pantelleria, Bodrum,
Ibiza, Menorca, Palma de Mallorca,
Cefalonia, Lefkada, Corfù, Creta, Kos,
Mykonos, rodi, Skiathos, Santorini,
zante, Mosca
dA torino A:
roma
dA CAtAniA A:
Creta, Mykonos, Santorini, rodi, roma
dA pAlermo A:
roma, Bari, San Pietroburgo, Mosca
dA bolognA A: Mykonos,
Santorini, zante, Lefkada
dA tirAnA A: Milano, Bergamo,
Verona, Venezia, Bologna, Pisa, roma,
Ancona
KENYA
Cairo
Marsa
Matrouh El
Alamein Sharm el Sheikh
Marsa Alam
Luxor
TANZANIA
San Pietroburgo
Mosca
Bergamo
Verona
Milano
Venezia
Torino
Bologna
Pisa Ancona
Palma de
Mallorca
Ibiza
Menorca
Roma
Palermo
Pantelleria
Lampedusa
Bari
Tirana
Corfù
Skiatos
Reggio
Lefkada
Calabria Cefalonia
Bodrum
Mykonos
Kos
Zante
Santorini
Rhodi
Catania
Heraklion
Call center: lun - dom 08.00/22.00 - tel. 06-98956666 - www.blu-express.com
59
cinema a bordo
s e rv i c e s
cinema on board
dall’italia / from italy
rush
Cast: Chris Hemsworth,
Olivia Wilde, Natalie Dormer,
Lee Asquith-Coe
Regista / Director: Ron Howard
Durata / Runtime: 119’
Genere / Genre:
Drammatico / Drama
La vera storia della spietata rivalità
tra lo spericolato James Hunt e il
suo geniale avversario Niki Lauda. Ambientato durante l'entusiasmante periodo d'oro delle corse
della Formula Uno negli anni 70 .
The true story of the fierce rivalry
between the reckless James Hunt
and his methodical, brilliant opponent, Niki Lauda. Set during the
glamorous Golden Age of Formula
One racing in the 1970s.
per l’italia / to italy
maggio - giugno / may - june
Captain Phillips attacco in mare aperto
Captain Phillips
Cast: Barkhad Abdi, Barkhad
Abdirahman, Catherine Keener,
Tom Hanks
Regista / Director:
Paul Greengrass
Runtime: 120’
Genere / Genre: Azione / Action
La vera storia di Richard Philips,
Capitano di una nave-cargo che
si arrende ad un gruppo di pirati somali per liberare il suo
equipaggio.
The true story of Richard Phillips, the cargo-ship captain
who surrendered himself to a
group of Somali pirates so that
his crew would be freed.
ARRESTED DEVELOPMENT
modern family
(30 min)
(22 min)
SOLO PER GLI INGLESI - 03x02
Michael si innamora di una bellissima
donna inglese mentre indaga su una
compagnia di costruzioni britannica
che ha ingannato il padre. Gob ha
intenzione di sorprendere il padre
con un sofisticato trucco di magia.
THE BRITISH BOMBSHELL - 03x02
Michael falls in love with a beautiful
British woman while investigating his father’s claim that he was
a patsy set up by a British construction firm; and Gob plans to
impress his father with an elaborate magic trick.
GRANDI SPERANZE - 01x08
Claire vuole sorprendere Phil dedicandogli una performance privata
di uno dei loro musicisti preferiti:
peccato che Phil non ha idea di chi
si tratti. Cameron e Mitchell invitano
il loro amico Sal per un'uscita serale.
Jay si dedica ad un serata in famiglia
con i ragazzi.
GREAT EXPECTATIONS - 01x08
Claire wants to surprise Phil with a private performance by one
of their favorite musicians, only Phil has never heard of him;
Cameron and Mitchell invite their friend Sal out for a night on
the town; and Jay hosts family night for the kids.
burn notice
WHITE COLLAR
(60 min)
(60 min)
VIOLAZIONE DI DOMICILIO - 02x01
Per soccorrere la famiglia rapita di
un informatico, Michael deve recuperare degli importanti documenti
da una compagnia privata che fornisce materiali all'esercito, per poi
consegnarli alla donna misteriosa
che pensa sia responsabile della sua
espulsione.
BREAKING AND ENTERING - 02x01
To rescue a computer tech's kidnapped family, Michael must
retrieve vital data from a private military-contracting company,
and deliver it to the mystery woman he believes is responsible
for his being burned.
60
per l’italia / to italy
dall’italia / from italy
programmi tv tv shows
IL PASSATO RITORNA - 01X13
Neal è affiancato ad un altro agente
dell'agenzia per assisterlo in un caso
di rapimento, visti i suoi precedenti
con il sospettato: Ryan Wilkes. Ma ci
vorrà poco per accorgersi che è tutta
una trappola orchestrata da Wilkes
per incastrare Neal.
FRONT MAN - 01X13
Neal is loaned out to another agent in the bureau to help
out on the case of a kidnapping because of his connection
to the suspect, Ryan Wilkes; but it soon becomes clear that
it’s a set-up orchestrated by Wilkes in order to trap Neal.
s e rv i c e s
musica
music
evergreen
1. Breakfast In Bed / Dusty Springfield - Just
Dusty
2. How Long Will I Love You / Ellie
Goulding - Halcyon Days
3. Can't Help Falling In Love / Michael
Bublé - Come Fly With Me
4. Sacrifice / Elton John - Greatest Hits
(1970-2002)
5. A Change Is Gonna Come / Sam Cooke
- A Change Is Gonna Come
6. Yesterday / The Beatles - 1 (One)
7. (You Make Me Feel Like A) Natural
Woman / Respect - Aretha Franklin The Very Best Of
8. Tonight's the Night (Gonna Be Alright)
/ Rod Stewart - Some Guys Have All
the Luck
9. Think Twice / Cèline Dion - The Essential:
10. One Moment In Time (2000 Remaster)
/ Whitney Houston - The Ultimate
Collection
11. Try / P!nk - The Truth About Love
12. Summertime Sadness (Radio Mix) /
Lana Del Rey - Summer Sadness - Single
13. Do Nothing Till You Hear From Me /
Robbie Williams - Swing When You're
Winning
14. Englishman In New York / Sting - The
Very Best Of
15. (Sittin' On) The Dock of the Bay / Otis
Redding - The Very Best of
16. Tiny Dancer / Elton John - Rocket Man The Definitive Hits
17. Troppo Buono / Tiziano Ferro - L'amore
è una cosa semplice
11. XO / Beyoncé
12. Counting Stars / OneRepublic - Native
13. Heart To Heart / James Blunt - Moon
Landing
14. Little Me / Little Mix - Salute (Deluxe
Edition)
15. Story of My Life / One Direction Midnight Memories (Deluxe)
16. Let Me Go / Gary Barlow - Single
17. Invisible (RED) Edit Version / U2 - Single
18. Do It All Over Again / Elyar Fox - Single
19. Paper Thin / Clare Maguire - EP
20. I'll Wait / Bebe Black - I'll Wait - EP
21. Bloodsport / Raleigh Ritchie - Black
and Blue EP
22. Skyscraper / Sam Bailey - Single
23. Deeper / Ella Eyre - Deeper - EP
24. Luna / Bombay Bicycle Club - So Long,
See You Tomorrow
and Louis Armstrong - The Ultimate
Collection: Louis Armstrong
11. Pure Imagination / Jamie Cullum Momentum
12. Smile / Nat King Cole - The Ultimate
Collection - 125 Original Recordings
13. The Way You Look Tonight / Harry
Connick Jr - Your Songs
14. You're Goin' Miss Your Candyman /
Terry Calliery - What Color Is Love
15. You and I / Michael Bublé - Caught In
the Act (Live)
16. You Do Something to Me / Frank
Sinatra - It Had to Be You
light classical
1. Piano Sonata No. 14 in C-Sharp Minor,
Op. 27 No.2 Moonlight: I. Adagio
sostenuto / Beethoven: Moonlight
2. Rhapsody On a Theme of Paganini, Op.
43: Variation 18 / Figures Libres
ITALIAN pop
3. Requiem, Op. 48: VII. in paradisum /
1. Jubel / Klingande - Jubel
Adagio
2. Sabbia e Nuvole / Chiara Iezzi 4. Rusalka, Op. 114, Act 1: Mesicku na
L'Universo (feat. R. K.) - EP
nebi hlubokém / 111 Years of Deutsche
3. La sua bellezza / MODà - Gioia...non è
Grammophon
mai abbastanza!
4. Per sognare ancora / Neffa - Molto calmo 5. Kinderszenen, Op. 15: VII. Träumerei /
Schumann: Kinderzenen & Kreisleriana
(Special Edition)
6. Missa Papae Marcelli: Kyrie / The Sound
5. Bacco è in giardino / Inigo &
Of Sixteen
Grigiolimpido - Controindicanzoni
6. Il Mio Prossimo Amore / Romina Falconi - 7. Carmen: Prelude to Act III / 50 Classical
Chillout
Il Mio Prossimo Amore - Single
8. Missa de Angelis: Sanctus / Eternal Light
7. Ciao / Two Fingerz - Two Fingerz V
9. Cavatina (Arr. John Williams) / Cavatina
8. Smalltown Boy / Antonella Lo Coco 10. Kinderszenen, Op. 15: VII. Träumerei /
Single
Schumann: Kinderzenen & Kreisleriana
9. El Confine / Tiziano Ferro - Rosso
11. Symphony No. 1 in E Minor, Op. 39:
Relativo
I. Andante, ma non troppo - Allegro
10. Words / Elaphe Guttata - Planeta DJ
great orchestral
energico / Sibelius: Symphonies Nos
Essential: Top Dance, Vol. 5 (Ibiza Dance
1. Symphony No. 2 In D Major, Op. 73:
1&4
Sound)
IV. Allegro Con Spirito / Brahms:
12. O Magnum Mysterium / Eventide
11. Un filo di seta negli abissi / Elisa Symphonies Nos. 1 and 2
13. Goldberg Variations, BWV 988: Aria /
L'anima vola
2. String Quartet No. 2, Op. 10: III. Allegro
Bach: Goldberg Variations
12. Fai male / Giò - Single
giocoso / Kodàly: String Quartets,
14. Guitar Concerto No. 1 in A Major, Op.
13. Odyssey / Nathalie - Odyssey - EP
Intermezzo & Gavotte
30: 3. Polonaise (Allegretto) / Master of
14. Se Vuoi Uccidimi / Zero Assoluto 3. Symphony No. 5 in D Major, Op. 107,
the Guitar
Single
MWV N15, Reformation: III. Andante /
15. Alla fine / Renato Zero Mendelssohn in Birmingham, Vol. 1
new age
Amo, Capitolo II
4. Symphony No. 4 in A Major, Op. 90,
1. Hands and Clouds / Andreas
MWV N16, Italian: II. Andante con moto 16. Ultima chance / Samuele Bersani Vollenweider - Late Night Tales:
Nuvola numero nove
/ Mendelssohn in Birmingham, Vol. 1
Röyksopp
17. Bella / Gianni Fiorellino - Sangue
5. Symphony No. 5 in D Major, Op.
2. Love's River / Laura Sullivan - Love's River
napoletano
107, MWV N15, Reformation: IV.
18. Sbadiglio / Levante - Sbadiglio - Single 3. LUX (Nicolas Jaar Remix) / Brian Eno and
Andante con moto - Allegro vivace /
Nicolas Jaa - Single
19. Goodbye / Osvaldo Supino - Exposed
Mendelssohn in Birmingham, Vol. 1
4. Solar Eclipse / KITARO - Final Call
6.Symphony No. 4 in A Major, Op. 90, MWV 20. La solitudine / Laura Pausini ft. Ennio
5. Ka Man - The Shark / AA.VV. - Rough
Morricone - 20 the Greatest Hits
N16, Italian: III. Con moto moderato /
Guide To Native America
21. Due come tutti / Greta - Ad ogni costo
Mendelssohn in Birmingham, Vol.1
22. Per Dirti Ciao! / Tiziano Ferro - L'amore 6. Mi Mundo / Armik - Besos
7. Cello Sonata in G minor Op.65 : II
7. Sway and Play / Govi - Pure At Heart
è una cosa semplice (Special Edition)
Allegro con brio / 40 Most Beautiful
8. Summertime / Michael Allen Harrison 23. Davvero / Emma Marrone - Sfida
Cello Classics
Jazz Showcase: The Mellow Muse, Vol. 9
8. Symphony in D Minor: III. Sehr innig und 24. I cowboy non mollano / Max pezzali 9. Ahir: Ashtanga Class Chilled / Chill
Max 20 /
breit / Zemlinsky: Symphonies
Yoga Music: Chilled Beats for Ashtanga
25. Kurt Cobain / Brunori Sas - Il Cammino
9. Kammermusik No. 1, Op.24 No.1: IV.
Yoga Class
di Santiago in taxi, vol. 3
Finale: 1921 (Lebhaft) / Hindemith:
10. Single Glance / Catherine Duc - Single
Kammermusik 1-7
11. Beautiful Bones / Diane Arkenstone
jazz
10. Cello Concerto in E Minor, Op. 85: I.
- Union Road
1. Baby I'm a Fool / Melody Gardot - My
Adagio - Moderato / Elgar & Carter:
12. Raymond Blue / Jose Travieso One and Only Thrill (Deluxe Version)
Cello Concertos
A Retrospective - the Early Years
2. Brother Where Are You? / Oscar Brown
Jr - The Greatest Chicago Jazz
INTERNATIONAL pop
3. Easier That Way / Robin McKelle and The soul
1. Happy / Pharrel Williams - Despicable
1. Hai Delle Isole Negli Occhi /
Flytones - Heart of Memphis
Me 2 (OST)
Tiziano Ferro - L'amore è una cosa
4. Hey Laura / Gregory Porter - Liquid Spirit
2. Timber / Pitbull ft. Ke$ha - Single
semplice (Special Edition)
5. It Had to Be You / Ray Charles - 100
3. Crying for No Reason / Katy B - Crying
2. Get Down Saturday Night /
Essential Hits
for No Reason
Oliver Cheatham - Get Down Saturday
4. Dark Horse / Katy Perry ft. Juicy J - PRISM 6. J'ai Deux Amours / Madeleine Peyroux
Night
- Careless Love
5. Trumpets / Jason Derulo - Tatoos
3. Love Come Down /
7.
Let's
Fall
In
Love
/
Diana
Krall
The
Very
(Deluxe)
Evelyn"Champagne"King - Greatest
Best of
6. Can't Remember To Forget You / Shakira
Hits
8. Mad About The Boy / Dina Washington ft. Rihanna - Single
4. Risin' to the Top / Keni Burke - Changes
Mad About The Boy
7. How Long Will I Love You / Ellie
5. My Love Is Your Love / Whitney Houston
9. Moments / Eliane Elias - More of the
Goulding - Single
- The Ultimate Collection / Soul
Most Relaxing Jazz Music in the
8. Wild Heart / The Vamps - Single
6. Juicy Fruit / Mtume - Juicy Fruit
Universe
9. Team / Lorde - Pure Heroine
7. Heaven / The Chimes - Back To Reality
10. Pennies from Heaven / Bing Crosby
10. Adore You / Miley Cyrus - Bangerz
8. Don't Tell Me You Love Me Anymore /
Emma - Maybe - EP
9. Let the Beat Hit 'Em / Lisa Lisa & Cult
Jam - Work It Out
10. Housecall (Your Body Can't Lie To Me)
[Remix Radio Edit] / Shabba Ranks ft.
Maxi Priest - Back To Reality
11. Incredible / Céline Dion & Ne-Yo Loved Me Back to Life (Deluxe Version)
12. Bonita Applebum (Radio Edit) / A
Tribe Called Quest - The Trevor Nelson
Collection Vol 2
13. Say My Name (Radio Edit) / Destiny's
Child - Survivor
14. Be Happy / Mary J. Blige - Refection, A
Retrospective
15. No Scrubs / TLC - Fanmail
16. You Make Me Wanna... / Usher - My Way
Tropical sounds
1. Vivir / Mucho Gusto
2. Valiò la Pena / Vida Loca
3. Como Yo Te Quiero / Bachata Linda
4. Cuentame / Explotion Latina
5. Te Esperare / Golden Bachatas Vol 8
6. Joe Le Taxi / International Hots Hits
Latinos
7. Siento Que Te Quiero / Chiquilla
Chiquita Compilation
8. La Botella / Bachata Doc Collection
9. Bachata Rosa / Mi Vida Latina
10. Traisionera / Bachata Te Quiero
11. Ahora Quien / Explosion Latina
12. Si Si, No No / El Sueno Latino
13. Perdidos / Pasion Latina Compilation
14. Nina / 20 Exitos de Coleccion - Las Tres
Mujeres
15. La Distancia / The New Original
Bachata Sounds
spotlight: 4 italian oscars
Luca Pincini e Gilda Buttà
1. Almost america / Luis Bacalov
2. Il postino / Luis Bacalov
3. Da lontano / Luis Bacalov
4. Lolita / Ennio Morricone
5. Come un'onda / Ennio Morricone
6. Mosè / Ennio Morricone
7. Rag in frantumi / Ennio Morricone
8. C'era una volta il west / Ennio Morricone
9. La stanza del figlio / Nicola Piovani
10. Caro diario / Nicola Piovani
11. La vita è bella / Nicola Piovani
12. La dolce vita / Nino Rota
13. Il padrino / Nino Rota
14. 8 e 1/2 / Nino Rota
15. Fragmenta of mission (dedicata a Ennio
Morricone) / Luca Pincini
NOTE ITALIANE:
IL PESO DELLA LEGGERA...
LA LEGGEREZZA DELLA CLASSICA
- LIVE
IL QUINT'ETTO
1. Hard headed woman / Demetrius
2. Cicco's speech
3. The volga boatman / Glen Miller
4. Flor d'luna (Moonflower) / Tom Coster
5. Mozart 2006 / W.A. Mozart, A. Pighi
6. Tu si' 'na cosa grande / D. Modugno
7. Tu vuo fa' / AA.VV.
8. Parole / L. Chiosso, G. Del Re, G. Ferrio
9. Cartoon Fantasy Medley / AA.VV.
10. Oblivion / A. Piazzolla
11. Djangology / D. Reinhardt, S. Grappelli
12. Nel blu dipinto di blu / D. Modugno
13. Fantasia sconcertante / R. Granci
14. Latin Strings Medley / AA.VV.
15. Non ti fidar di un bacio a mezzanotte
/ G.Kramer
16. Four brothers / J.Giuffre
Transcription and arrangements by :
Francesco di Donna - Andrea Pighi - Bobby Crabs
61
menu
blu-eXPress menu colazione
BlU-eXPReSS BReaKfaST MenU
€4,50
1 bevanda calda
1 hot beverage +
1 bibita analcolica
1 soft drink +
1 dolce da forno
1 pastry
blu-eXPress menu italiano
BlU-eXPReSS iTalian MenU
€7,00
1 panino o 1 pizza calda
1 sandwich or 1 hot pizza +
1 bibita analcolica
1 soft drink +
1 bevanda calda
1 hot beverage
snack salati e dolci
SalTY and SWeeT SnacKS
Panini / sandwich farciti / Pizza calda*
Stuffed sandwiches / Hot pizza................€4,50
snack salati / Patatine / arachidi tostate
Salty snacks / chips / Toasted peanuts.....€2,00
biscotti / snack dolci / barrette ai cereali
Biscuits / chocolate snacks / cereal bars....€2,00
croissant / brioches /dolci da forno
croissants / Pastries.................................€2,00
cioccolatini chocolates........................€3,00
caramelle / gomme da masticare
candies / chewing gum.....€2,50
caramelle tic tac /
Tic Tac candies....... €1,50
bevande analcoliche
SOfT dRinKS
bevande calde /
HOT dRinKS
caffè / coffee....................€1,50
caffè decaffeinato
decaf coffee.......................€1,50
caffè espresso
espresso coffee**..................€2,00
the / Tea................................€1,50
camomilla / camomille.........€1,50
bevande Fredde / cOld dRinKS
acqua naturale o gassata /
Still or sparkling water (50 cl)................€2,00
acqua tonica / Tonic water..................€2,50
aranciata / fizzy Orange.....................€2,50
coca cola, coca cola zero,
7uP, chinotto...........................€2,50
€2,50
tè freddo / ice Tea...................€2,50
€2,50
succhi di frutta
fruit juices (33cl).............€2,50
red bull......................... €4,00
*nei voli serali chiedete agli assistenti di volo se sono previste
offerte speciali sui panini - on evening flights, ask your cabin
crew for sandwich deals availability
**disponibilità soggetta alla presenza a bordo della macchina
per espresso - subjected to coffee machine availability on board
62
s e r V i C e s | m o n d o i n b l u e
bevande alcoliche
alcOHOlic dRinKS
birra e vini / BeeR and WineS
birra / Beer................................................................€4,00
vino bianco o rosso / White or red wine..................€4,00
vini doc / dOc WineS (37,5 cl)
Barbera d'alba, langhe dolcetto (rosso/red).............€7,00
Roero arneis (bianco/white).......................................€7,00
nebbiolo d'alba (rosso/red)......................................€10,00
spumante / Sparkling wine........................................€5,00
Le immagini rappresentate sono puramente illustrative e possono non corrispondere esattamente alla realtà.
Product images are for illustrative purposes only, and may slightly differ from the actual product
Shopping a bordo
astuccio relaX /
PillOW € 8,00
carte da gioco /
PlaYing caRdS €11,00
aereo
gonFiabile /
inflaTaBle
aiRPlane € 3,00
caPPellino /
HaT € 8,00
aereo antistress /
anTiSTReSS
aiRPlane € 6,00
il nostro b757 /
OUR B757 € 12,00
cinghia valigia /
BelT € 8,00
Presa universale /
UniVeRSal adP €11,00
sigaretta elettronica
elecTROnic cigaReTTe € 10,00
il nostro b737 /
OUR B737 € 11,00
il nostro b767 /
OUR B767 € 13,00
63
S e R V i c e S
benessere a bordo
well being in the air
Questa sezione fornisce suggerimenti e consigli per
migliorare il vostro benessere durante la permanenza a
bordo dei nostri aerei
To help you feel better when you fly with us, just follow these
tips and suggestions designed to enhance your well being on
board
Stare a lungo seduti in una stessa posizione può farvi sentire a
disagio sull’aereo. Sgranchitevi gambe e braccia ogni due ore
circa. Alzatevi di tanto in tanto e camminate su e giù per il corridoio oppure fate i semplici esercizi* di stretching illustrati per
prevenire problemi circolatori.
Prolonged sitting in a fixed position can make you feel uncomfortable in the plane. Every few hours, stretch your arms and legs
or carry out some easy exercises* suggested below.
Consumate pasti leggeri, mangiate con moderazione e limitare
bevande gassate, tè e caffè.
Eat a light meal and moderate you intake of fizzy drinks, tea and
coffee.
Bevete molta acqua naturale, meglio se in piccole quantità e
spesso.
Drink plenty of water to keep you hydrated.
Moderate il consumo di bevande alcoliche, poiché queste sono
assorbite più facilmente dal corpo ad alta quota a causa della
bassa pressione dell’aria all’interno della cabina.
Moderate your intake of alcohol.
In caso di permanenza prolungata a bordo è consigliato sostituire le lenti a contatto con degli occhiali per evitare irritazioni
oculari. Togliete sempre le lenti a contatto prima di dormire.
In case of a long flight it is recommended to wear eyeglasses
rather than contact lenses. Remove contact lenses before sleeping.
*Vi suggeriamo di sospendere immediatamente questi esercizi
se causano dolore o disagio.
*We suggest you stop doing these exercise immediately should
you feel pain or discomfort.
1.
Iniziate gli esercizi stando seduti in modo comodo ed eretto.
Start the exercise by sitting in comfortably in your seat in an upright position.
64
2.
Poggiate entrambi i piedi sul pavimento. Flettete i piedi puntando i talloni in su e poi in giù. ripetete per cinque volte.
Rest both feet on the floor. Flex both feet with toes pointing
upward, then point your toes downward Perform this exercise
five times.
3.
Sollevate dolcemente il ginocchio verso il busto per alcuni secondi, poi lasciatelo andare, poggiando nuovamente il piede
sul pavimento. Fate lo stesso con l’altra gamba. ripetete cinque
volte per gamba.
Raise you knee gently towards the chest for a few seconds and
then release, placing your feet back on the floor. Continue with
the other leg. Repeat five times for each leg.
4.
Mettete le mani sotto una coscia e sollevatele dolcemente verso il busto. ruotate la caviglia in modo circolare per 5 secondi.
ripetete con l’altra gamba. ripetete questo esercizio cinque
volte per gamba.
Place your hands under one thigh, and gently lift toward your
chest. Rotate your ankle in a circular motion for 5 seconds. Repeat with the other leg. Perform this exercise five times with
both legs.
FIERA di
OSPITARVI
PIÙ DI 100.000 MQ ESPOSITIVI, 6000 AZIENDE PARTECIPANTI,
1.000.000 DI VISITATORI
Via Portuense, 1645 - 1647, 00148 Roma - Tel. 06/65074200-201 - www.fieraroma.it
66
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
5 833 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content