close

Enter

Log in using OpenID

embedDownload
Scritta nel 1954 da un parroco fu cantata una volta sola da “I mocassini”
Dopo il tormentone di “Donega”
anche Gattorna ha il suo innO
Appello di Corfole: chi lo riporterà in voga?
“Gatturna”
Ho dovuo andà pe-o mundu
vive luntan da tì
ma anche s’è passou i anni
Gatturna t’ho sempre in tu coeu
t’è comme o primmo amù
che scorda o no se poe.
Quando mi seru i oggi
alloua rivedo ti
scordu che t’è luntan-a
e ti me pagi lì
(Ritornello)
Gatturna tè a ciù bella da toe vallà
in mezzu ai toe duì scummi
e cua to strà
i munti inturnu
i te fan da curunn-a
te in picculu paesettu
ma te a perla da Funtann-a bunn-a
M’an scritto i mae vegetti
dixan che t’è cangià
che oua t’è ancun ciù bella
e che mi ghe devo turnà
pe vede o me torrente
a me casa a me mamma
Madonna faeme a grassia de tunrnà
turnaghe ancun una votta
e poighe pe sempre restà.
Correva l'anno 1954, Gattorna era ancora in
festa per la ricorrenza del centenario del miracolo di N. S. della Guardia per la liberazione
dal colera. I “Mocassini di Gattorna”, così venivano chiamati i giovanotti del paese visto il
successo delle famose scarpe appena importate dall'America, guidati dal Parroco Don Luigi Canessa avevano formato una compagnia
teatrale che avrebbe dovuto continuare nel
tempo ma per vari motivi eseguì una sola e
unica rappresentazione il sabato e la domenica successivi la festa. Come sigla d'inizio e
della fine dello spettacolo venne eseguita
una canzone popolare in dialetto genovese
scritta dal Parroco di Pianezza Don Daniele
Noce, che era anche il direttore musicale del-
lo spettacolo: “intitolato “Gaturna” avrebbe
dovuto diventare l'inno ufficiale del paese - racconta Mauro Piffero (in foto) - ma venne dimenticato e le parole con gli accordi scritti su un
anonimo foglietto sono rimaste chiuse in uno
dei tanti cassetti in Parrocchia. Tempo fa nel
ripristinare l'archivio parrocchiale me lo sono
ritrovato fra le mani e memore dei miei trascorsi musicali (molto lontani) ho ripreso la chitarra
con uno spartano tentativo di rimettere in musica il brano. Ora occorrerebbe che qualcuno
producesse un bel video ad hoc”. Chissà che
non parta una collaborazione con gli autori
di “Donega” e magari un giorno su MTV vedremo apparire “Gattorna, by Rusenenti Feat.
Mauro Piffero”.
Guarda il video
con la canzone
su www.corfole.it
a copula da gesgia
o cian da costa e o campanin
i forman tutti in quadro
qua torretta e qun-i so pin
“C’ e’ posta per te, cartoline
dalla Valfontanabuona”
“I Love VF”, le cartoline per promuovere il turismo e la conoscenza del territorio della Val
Fontanabuona. L’iniziativa, patrocinata dalla
Regione Liguria, consiste in un portfolio di
nove cartoline raffiguranti scorci, panorami,
tradizioni della vallata che sarà distribuito
gratuitamente con l’invito, per chi lo riceverà, a spedire a sua volta una cartolina della
Val Fontanabuona agli amici. Il kit è disponibile presso In-Mobiliare (Gattorna, Via del
Commercio) oppure si può richiedere via
mail a [email protected]
/ www.corfole.it
11
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
3 468 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content