close

Enter

Log in using OpenID

clicca qui

embedDownload
2 0 1 4
Supplement to Issue No. 9
September 2014
I N T E R N AT I O N A L
Supplemento al n° 9
Settembre 2014
SPECIALE
EXPO DETERGO INTERNATIONAL
Riv ista di L avande r ia Indust r iale e Pulitura a secco
The Indust r ial L aundr y and Dr y-Cleaning Magazine
FIERA 1
Ecco gli espositori
presenti ad
EXPOdetergo 2014
FIERA 2
Tutte le novità
degli espositori
ad EXPOdetergo
AMBIENTE
Gli chef veneti
aderiscono
alla campagna
"Notate la differenza?"
FIERA 1
List of exhibitors
participating
in EXPOdetergo
FIERA 2
The latest innovations
from exhibitors at
EXPOdetergo
ENVIRONMENT
Veneto area chefs
subscribe to the
"Notice the difference?"
campaign
Grandi
occasioni
vi stanno
aspettando
Many
bargains
are waiting
for you
2014
4
LL 30
A
-L
D/H
PA D K21
N
STA
La cura di sempre.
L’innovazione di oggi.
Da oltre 60 anni Montanari Engineering Construction sviluppa sistemi per automazione
industriale proponendo sul mercato soluzioni innovative e personalizzate, frutto della
conoscenza tecnica maturata nei decenni e della capacità di adattarsi alle specifiche
esigenze dei clienti. I tecnici curano con puntualità e costanza lo studio delle necessità
di chi si rivolge alle competenze dell’azienda, rendendo Montanari l’interlocutore ideale
per le realtà che intendono contenere i costi e migliorare la propria produttività.
Oggi le soluzioni Montanari, sottoposte a test di resistenza e controlli di qualità basati
sugli standard ISO, sono adottate in tutta Europa da un numero in costante crescita
di clienti soddisfatti.
Montanari Engineering Construction s.r.l.
via Emilia Ovest 1123 - 41123 Modena - P.I. 01841940362
tel. 059/330127 - fax 059/826725 - [email protected]
www.montanariengineering.com
2 0 1 4
SOMMARIO•CONTENTS
8
16
14
59 70
6
7
8
10
14
16
20
52
54
56
59
EDITORIAL/EDITORIALE
From EXPOdetergo International to Expo 2015 a
single “mission”: the Environment
Da EXPOdetergo International a Expo 2015
un’unica “mission” che si chiama Ambiente
EVENTI/EVENTS
EXPOdetergo International il piacere di darsi la
mano e dire assieme “Affare fatto”
EXPOdetergo International the pleasure of a hand
shake and the words “It’s a deal”
Elenco espositori Exhibitors’ list
INTERVISTA/INTERVIEW
Chef veneti e Assofornitori uniti da “Notate la
differenza?”
Chefs from Veneto and Assofornitori united under
“Note the difference?”
TECNOLOGIE/TECHNOLOGIES
Robot e manichini ci svelano l’innovazione nello
stiro
Finishing robots show the way forward in ironing
SPECIALE/SPECIAL
Vetrina su EXPOdetergo International
Window on EXPOdetergo International
ASSOSISTEMA
L’uso dei prodotti tessili riutilizzabili
INFORMAZIONE COMMERCIALE/INFO TRADE
Implementazione da grandi numeri alla “KYsely”
A "KYsely" implementation represented by great
figures
IL SEGRETO DEL MIO SUCCESSO/THE SECRET OF
MY SUCCESS
Così stilisti e casalinghe si affidano alle
competenze della Tintoria Chiodini
From fashion designers to housewives they all rely
on the skills of the Tintoria Chiodini
Due secoli di lavanderia industriale per i
64
69
70
71
72
75
76
81
82
84
86
88
90
Borromeo sono storia di famiglia
Two centuries in the industrial laundry business:
this is the Borromeo’s family history
INDAGINE DI MERCATO/MARKET STUDY
Deloitte stima che i servizi tessili in Europa
potrebbero raggiungere un fatturato complessivo
di 46 miliardi di euro
Deloitte estimates that textile services in Europe
could reach total turnover of 46 billion euros
ASSOSECCO
Rispetto dei ruoli tra pulitintori e dipendenti
Aprirsi al mondo: stage in paesi esteri
Come affrontare le questioni legali
INFORMAZIONE COMMERCIALE/INFO TRADE
F.LA.I., la qualità al servizio dell’impresa va in
vetrina a Milano
F.LA.I., technology at the service of the business,
to be Showcased in Milan
CONFARTIGIANATO
Carta di credito o carta di debito l’essenziale è
che non sia una gabella
Rinnovato il CCNL per i dipendenti delle
Lavanderie
INFORMAZIONE COMMERCIALE
Benvenuti in Italsec – E ai corsi di formazione
richiesti dalla legge per avviare e gestire una
lavanderia
CNA TINTOLAVANDERIE
Il mestiere della lavandaia tra storia e cultura
Il SISTRI si è dimostrato un vero fallimento
Riflessioni sulla legge n. 84/2006
ELENCO ISCRITTI ASSOCIAZIONE FORNITORI
AZIENDE MANUTENZIONE DEI TESSILI/MEMBERS
TO THE TEXTILE CARE SUPPLIERS’ ASSOCIATION
INDICE DEGLI INSERZIONISTI/ADVERTISERS’
DIRECTORY
D
E D I T O R I A L
From EXPOdetergo
International to Expo 2015
a single “mission”:
the Environment
It is a short hop from EXPOdetergo International to Expo 2015.
Much shorter than some obvious clues might reveal.
It is not just a matter of the “EXPO” prefix.
It is not just because the locations are so close? since the universal expo will open its pavilions a few steps
from FieraMilano, where the 17th EXPOdetergo International is being held.
Nor are the dates sufficient to fully explain such a strong affinity: from October 3rd to 6th this global trade
show featuring machines and products for the laundering and dry-cleaning industry; in barely six months,
the first of May, the inauguration of EXPO 2015, which will remain open until October 31st.
There’s more, and it goes much deeper. First of all, the same, healthy curve that we hope to call Economic
Recovery. It’s too early to say for sure; the situations of global unrest are there for everyone to see.
But it is equally true that we are looking at irrefutable figures. Both those that speak of the success of
EXPOdetergo International, validated by the extremely early “sell-out” of the 16 thousand sq. m
of available space, reserved by exhibitors from every continent.
As well as those that are opening our eyes to the power of Milan’s Expo: for an idea of what this means,
consider the 150 participating countries, the more than a million sq. m of exhibit space, and the 20 million
visitors expected, equal to one third of Italy’s population.
Actually, it is a beneficial hall of mirrors that finds its true reason in the core focus of both events.
Whose organizers, without needing to consult one another (but limiting themselves to simply taking the
pulse of history), focused in on (though from different perspectives), the same, crucial point of reference:
the Environment.
Treated in the most universal way possible at the Expo, whose participants are called to grapple with a
topic of momentous import, like “Feed the Planet”.
But also intelligently zeroed in on by Assofornitori that, in creating EXPOdetergo International, launches,
not just for trade professionals, the message of the “Notice the difference?” campaign, developed to
safeguard and spread the eco-friendly use of textiles in the hotel and restaurant industry, at the expense
of “disposables” that pollute.
Faced with the encouraging numbers presented by both events, it is comforting to think that the success of
both is due to a common “sense” sparked by the emergencies it faces, but also by the potential of Planet
Earth, to whom humanity must demonstrate it is capable of entrusting its own future salvation.
A “mission” that concerns us all, as EXPOdetergo International 2014 is preparing to show the world.
Including the laundries and those who equip them with ever more “intelligent” machines, calibrated to
safeguard a common good called the Environment.
D
6
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Stefano Ferrio
D
EDITORIALE
Da EXPOdetergo
International a Expo 2015
un’unica “mission” che si
chiama Ambiente
Da EXPOdetergo International a Expo 2015 il passo è breve.
Molto più breve di quanto ci rivelino alcuni, evidenti indizi.
Non è solo questione di prefisso “EXPO”.
Non è solo per le sedi così vicine, visto che l’esposizione universale aprirà i
suoi padiglioni a due passi dalla Fiera di Milano, dove si tiene la diciassettesima edizione di EXPOdetergo International.
Né bastano le date a chiarire del tutto una così stretta affinità: dal 3 al 6 ottobre
questa fiera mondiale delle macchine e dei prodotti per lavanderia; fra appena
sei mesi, il primo maggio, l’inaugurazione di EXPO 2015, che resterà aperta
fino al 31 ottobre.
C’è dell’altro. Che va molto più in profondità. Innanzitutto la stessa, benefica
onda, che ci auguriamo di poter chiamare Ripresa Economica.
È presto per dirlo, e le turbolenze del mondo sono sotto gli occhi di tutti.
Ma è altrettanto vero che siamo di fronte a numeri incontestabili. Sia quelli
che ci parlano del successo di EXPOdetergo International, certificato dal largo
anticipo con cui sono andati “bruciati” i 16mila metri quadrati di spazio disponibile, occupati da espositori
di ogni continente. Sia quelli che stanno aprendoci gli occhi sulla potenza dell’Expo milanese: per capire di
cosa si sta parlando, basta limitarsi ai 150 Paesi partecipanti, al milione abbondante di metri quadrati di
spazi espositivi, e ai 20 milioni di spettatori previsti, pari a un terzo della popolazione italiana.
In realtà è un positivo gioco di specchi che trova la sua ragione più vera nell’anima di entrambe le manifestazioni. I cui organizzatori, senza bisogno di consultarsi, ma limitandosi semplicemente a tastare il polso
della Storia, hanno individuato, pur da diverse angolazioni, un medesimo e cardinale punto di riferimento:
l’Ambiente. Trattato nel modo più universale possibile dall’Expo, i cui partecipanti sono chiamati a cimentarsi su un tema di epocale valore come “Nutrire il Pianeta”. Ma centrato in modo intelligente anche da
Assofornitori che, nel dare vita a EXPOdetergo International, lancia, non solo agli addetti ai lavori,
il messaggio della campagna “Notate la differenza?”, creata per tutelare e diffondere l’uso ecologico del
tessile nella ristorazione e nell’accoglienza alberghiera, a scapito dell’inquinante “monouso”.
Di fronte ai numeri incoraggianti con cui si presentano le due manifestazioni, conforta pensare che
il successo di entrambe sia dovuto a un comune “sentire” suscitato dalle emergenze, ma anche dalle
meravigliose potenzialità, di un Pianeta Terra a cui l’umanità deve dimostrarsi in grado di affidare
la propria, futura salvezza.
Una “mission” che, come EXPOdetergo International 2014 si accinge
a dimostrare al mondo, riguarda tutti. Comprese le lavanderie e chi le dota
di macchine sempre più “intelligenti”, tarate sulla tutela di un fondamentale
bene comune che si chiama Ambiente.
D
7
Stefano Ferrio
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
EVENTI
EVENTS
EXPOdetergo International
il piacere di darsi la mano
e dire assieme “Affare fatto”
EXPOdetergo International the pleasure
of a handshake and the words “It’s a deal”
Ing. Luciano Miotto
Presidente EXPOdetergo International
Ing. Luciano Miotto
EXPOdetergo International President
D
8
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Da sempre, dai tempi delle bestie e delle
sementi portate in piazza, fiera vuol dire
stretta di mano.
Innumerevoli strette di mano.
Accompagnate da un’infinità di possibili
frasi. Una delle quali ha, in ogni lingua del
mondo, un suo positivo e inconfondibile
significato: “Affare fatto”.
Ma è solo l’apoteosi, da un punto di vista
economico, di tutta una serie di “Piacere
mio”, “Allora ci risentiamo”, “Piacere di
conoscervi”, “Complimenti per la vostra produzione”, “I migliori auguri”, “Ci rivediamo
l’anno prossimo”, “Ne parlerò con i miei
soci”. Parole che, nell’esperienza lavorativa,
ma anche nella privata memoria, di chi le
pronuncia e di chi le ascolta, lasceranno
segni importanti, difficilmente cancellabili.
Anche per la diciassettesima edizione di
EXPOdetergo International, che dal 3 al 6
ottobre 2014 fa della Fiera di Milano la
“capitale mondiale della lavanderia”, viene
naturale pensare all’eco fascinosa e millenaria di queste due parole, di capitale importanza, nella storia di una qualsiasi azienda:
“Affare fatto”. Perché, alla faccia della crisi
che così tanti danni si è lasciata alle spalle,
proprio a questo fanno pensare i numeri con
cui EXPOdetergo International 2014 si presenta al mondo. A cominciare dagli oltre
16mila metri quadrati di spazio espositivo
disponibile, andati esauriti ben prima dell’inaugurazione, per essere assegnati a storici
colossi e nomi emergenti di un settore che si
appresta a vivere EXPOdetergo International
Forever, since the days of livestock and crop
seeds sold in the town square, the fair has
meant a handshake. Countless handshakes.
Along with any number of possible expressions. One of which: “It’s a deal” has, in
every language in the world, a positive and
unmistakable meaning.
But, from an economic standpoint, it is only
the clincher in a whole series of phrases like
“My pleasure”, “Let’s stay in touch”,
Pleased to meet you”, “Great product”,
“Wishing you all the best”, “See you next
year”, and “I’ll talk to my partners about
it”. Words that, in the world of business, but
also in the personal experience of those who
pronounce them, and those who listen, leave
a lasting impression, one that is hard to
erase.
And for the seventeenth EXPOdetergo
International which, from October 3rd to 6th
2014, will make the Fiera di Milano the
“world capital of laundering and dry cleaning”, it is only natural to recall the alluring,
age-old echo of these critically important
words: “It’s a deal” in the history of any
business. Because, despite the ruinous effects
of the recession, these are the words that
come to mind as we look at the numbers
leading up to the opening of EXPOdetergo
International 2014. Beginning with the more
than 16,000 sq. m of available exhibit space
that sold out long before the opening date,
and were immediately snapped up by the
iconic industrial giants and emerging firms
in a sector that is getting ready to experience
EVENTI
EVENTS
come l’occasione più giusta per diffondere in
tutto il mondo un contagioso messaggio di
speranza.
Solo così ci si può esprimere di fronte ai
grandi temi attrattivi che “annunciano” da
tempo il successo della nostra fiera.
Imperdibile “expo” di settore, per la quale
decine di migliaia di addetti ai lavori si
danno convegno a Milano da ogni parte del
mondo per toccare con mano in quali modi
l’industria delle macchine, dei prodotti e dei
servizi per la lavanderia dà concrete e praticabili risposte in tema di tutela dell’Ambiente, risparmio energetico, automazione dei
processi produttivi, occasioni di sinergie e di
sviluppo, conquista di nuovi mercati.
Battendo la grancassa di temi così cruciali,
questi ultimi mesi di inevitabili anticipazioni
hanno creato il vivace e un po’ elettrico
clima tipico della vigilia di un Grande
Evento.
Il cui teatro, non dimentichiamolo, è l’Italia.
Paese la cui storica leadership nel settore
della lavanderia interagisce nel modo più
creativo e costruttivo con le prospettive di un
mercato globale dove anche la millenaria
frase “Affare fatto” si colora oggi di nuove e
positive possibilità di senso.
Non ultimo il bisogno collettivo di un
Ambiente più integro e protetto, così come
viene definito dalla campagna “Notate la differenza?”, lanciata da Assofornitori, e fatta
propria da EXPOdetergo International, per
promuovere l’uso del tessile, a discapito dell’inquinante monouso, nella ristorazione e
nell’industria alberghiera.
Per scoprire tutto ciò, benvenuti a
EXPOdetergo International 2014.
EXPOdetergo International as the most appropriate way to spread a contagious message of hope to the entire world.
A given, when you think about the key topics of attraction that for some time
have “announced” the success of our trade fair. Impossible to miss this cleaning “expo” in Milan, where tens of thousands of industry professionals from
every corner of the world plan to gather, to experience in person how the
world of dry cleaning and laundering machines, products and services offers
concrete, workable solutions to issues like safeguarding the environment,
energy savings, automation of production processes, opportunities for partnerships and development, and breaking into new markets.
By highlighting such critical areas of interest, these last few months of
inevitable anticipation have created the lively and electrified climate typical
of the eve of a Major Event. And, let’s not forget, the theater of action is Italy.
A country whose historic leadership in the laundering and dry cleaning sector
interacts in the most creative and constructive manner with global market
perspectives where even the age-old phrase: “It’s a deal” is tinged with new
and positive possible meanings. Last, but not least, the collective need for a
more healthy and protected Environment, as defined in the “Notice the difference?” campaign (launched by Assofornitori, and made its own by
EXPOdetergo International), to promote the use of textiles, rather than disposables, in the restaurant and hotel industries.
To discover all this and more, welcome to EXPOdetergo International 2014.
Elenco Espositori
EVENTI
EVENTS
La società Fiera Milano ci ha fornito l’elenco degli espositori
che hanno perfezionato la partecipazione alla manifestazione
EXPOdetergo International 2014 alla data del 4 Settembre
2014
Exhibitors’ List
2020 - G.L. SRL
3LOGIS BY TAUSOFT
A.C.S. SRL
A13 SRL
A3S
ABG SYSTEMS SRL
ABS LAUNDRY
BUSINESS SOLUTIONS (NL)
AGA - RATIONAL SRL
ALBERTI ANGELO PRODOTTI
CHIMICI INDUSTRIALI
ALGITECH SRL
ALLIANCE
INTERNATIONAL (B)
ALUX (PL)
ALVI OFFICINE MECCANICHE
EDGARDO VIAZZO & C. SRL
AMERICAN DRYER
CORPORATION (ADC) (US)
ANGELINE GROUP LTD (TW)
ANGHINETTI & CAMPTEL SRL
ARCANE INDUSTRIES (F)
ARTMECC
DI FORNARO RENATO
ASSOFORNITORI
ASSOSECCO
ASSOSISTEMA
AUTOVALET SYSTEMS (US)
AUXILIA SRL
BARBANTI SRL
BASI ACHILLE SRL
BATTISTELLA B.G. Srl
BERGPARMA SRL
BIAR SRL
BIELLE DI BREDA LORENZO
E MAURIZIO SNC
BIEFFE SRL
BIKO ENGINEERING AG (CH)
BIMAP SRL
BLU ITALIA SRL
BOLDODUC
FACIL’EN FIL (F)
BÖWE TEXTILE
CLEANING GmbH (DE)
BREVI FABIO
BRONGO SRL
BÜFA REINIGUNGSSYSTEME
GMBH & CO KG (DE)
BURNUSHYCHEM
GmbH (DE)
BUROCCO INDUSTRIAL
VALVES SRL
2
4
4
4
2
2
D11 E12
H12
G06
H21 K22
S29
N09 P10
2
4
B21 - 2 T10
N01 P02
2
2
U23 V24
D27
2
4
R21 S30
G10
2
S01 T02
4
4
2
2
N12
K06
E21 F22
E19
2
2
4
2
2
4
2
2
2
2
2
D19 E20
A07 B10
A23
A21
D24
G21 H30
F01 G10
E26
S09
K01 L02
H01 K02
2
4
2
4
2
V11
H02
K11 L12
E01
U19
2
G28
4
2
4
T21 U22
K20
F22
2
M09 N10
2
S21 T22
4
P09 R10
The Fiera Milano Company has provided us with a list of
exhibitors who confirmed their participation in EXPOdetergo
International 2014 as at September 4th, 2014.
BUSSETTI & Co GmbH (A)
BWE – CHINA (CN)
CARBONELL
COMPANIA ANONIMA (ES)
CARGO PAK
CATINET (ES)
CENTROCOT SPA
CHIMICA SUD
BY MODELCHEM SRL
CHRISTEYNS ITALIA SRL
CLEAN SHOW 2015 (US)
CLINERS SRL
CNA TINTOLAVANDERIE
CO.MA.LI. SRL
COCCHI SRL
COLMAC INDUSTRIES (US)
COLOMBO MARIO SNC
COMESTERO GROUP SRL
CONCORD TEXTILE (F)
CONF INDUSTRIES S.R.L.
CONFARTIGIANATO IMPRESE
CONSORZIO UNIMATIC
CORITEX S.N.C.
DI BOSIO TONINO & C
CTTN IREN (F)
CVR SRL
D.B.G. SERVICE
D.I.M. - DETERGENTI
INDUSTRIALI MILANO SRL
DALMON SRL
DANTE BERTONI S.R.L.
DANUBE INTERNATIONAL (ES)
DATAMARS SA (CH)
DELTA P.B. SRL
DEOCHEMICAL SA SRL
DEPUR PADANA ACQUE SRL
DEPURSOL SRL
DETERGO MAGAZINE
DEXTER LAUNDRY INC. (US)
DIELLE SRL
DOMUS
DONERTAS MACHINERY (TR)
DONINI INTERNATIONAL
DUE EFFE SPA
DUNNMATIEK BV (NL)
DVT SYSTEM APS (DK)
ECOLAB SRL
EDICOM SRL
ELECTROLUX
PROFESSIONAL SPA
2
2
H19
K11 L12
2
2
2
4
T21 U22
T01 U02
M29 N30
G03
4
2
2
4
4
4
4
2
4
4
4
2
4
2
2
4
D01
D01 E10
V15
B17 C20
B22
L29 M30
F19 G20
K11 L12
E10
H09 K10
B01
K21 L22
B24
P01 R06
K21 L30
C27 D30
2
2
2
4
A11
F27
S29
U21 V22
4
4
2
2
2
4
4
4
2
2
2
4
2
4
2
2
4
2
2
4
N11 P12
R21 S22
D21
G21 H29
N21 P22
K01 L02
V09 Z10
F09
B23
A07 B10
B29
A09
G21 H29
C09 D10
B19
A17 B18
L09 M10
K11 L12
R01 S10
H05
4
V11 Z20
EMMEBIESSE SPA
ENGEL-GEMATEX s.r.o.(CZ)
EOLO ELETTRODOMESTICI SRL
ERREZETA2 SRL
EUROFOLDER
EUROMAT INTERNATIONAL KFT (HU)
EXPRESS WASH SERVICE SRL
F.B. ITALY di Fabio Bruno
F.LA.I. SAS di
GIUSEPPE VOLPICELLI e C.
F3 FUMAGALLI SRL
FAGOR INDUSTRIAL
S. COOP (ES)
FANAFEL
BY VALMET LDA (P)
FASTER SRL
FASTPRESS di FERRARI
FERAX SRL
FIBIR DI CERATO RICCARDO
4
2
2
2
2
C21 D24
C11 D20
K29
E29
T28
4
2
4
L09 M10
B29
G11
4
4
P09 R10
A11 B12
2
G21 H29
4
4
4
2
2
FIMAS SRL
FINTEC TEXTILEGESYSTEME
GMBH (DE)
FIRBIMATIC SPA
FOLTEX BV (NL)
FRANCESCA SRL LA GINESTRA
FRETTE SRL
GAVARDO CALDAIE SRL
GHIDINI BENVENUTO SRL
GIRBAU ITALIA SRL
GIRBAU SA (ES)
GMP COMMERCIALE SRL
GOUPIL INDUSTRIE (F)
GRANDIMPIANTI I.L.E. ALI SPA
HEBETEC GmbH (DE)
HOST - INTERNATIONAL
HOSPITALITY EXHIBITION
I.L.S.A. SPA
IDEAL MANUFACTURING
Ltd (UK)
IMESA SPA
INDEMAC SRL
INDUSTRIA TESSILE
GASTALDI & C. SPA
INFORUM GESTICLEAN (F)
INWATEC APS (DK)
IRG SYSTEM KFT
ITALCLEAN SRL
ITALIA SERVICE SRL
ITSA (B)
JENSEN ITALIA S.R.L.
4
H06
N02
D01
S29
V30
U29
C11 D20 D11 D17
2
2
2
4
2
2
2
2
2
2
2
2
2
C11 D20
B01 C10
C27 D28
M15
N23 P24
E22
L11 M20
U01 V10/V01Z10
U01 V10/V01 Z10
M11 N12
T08
F11 G20
K11 L12
2
2
P30
G01 H10
4
4
4
G05
E11 F20
H11 K12
2
4
4
4
2
4
2
4
C09 D10
D09
E02
T05
P01 R06
M02
F28
P19 S12
JIANGSU SEA-LION MACHINERY
GROUP (CORP.) (CN)
2
KAAN LAUNDRY
EQUIPMENT EXPERT
4
KANNEGIESSER HERBERT
GmbH (DE)
2
KANNEGIESSER ITALIA SRL
2
KONA SRL
4
KREBE-TIPPO D.O.O. (SL)
4
KREUSSLER CHEMISCHE
FABRIK & CO. GmbH (DE)
4
LA BALEINE BY HYDRA
INFORMATICA SRL
4
LA TECNICA SNC
4
LACO MACHINERY (B)
2
LAMAC MACHINERY NV (B)
2
LAPAUW INTERNATIONAL (B) 2
LAUNDRY AND CLEANING
NEWS INTERNATIONAL (UK) 4
LAUNDRY COMPUTER
TECHNICS BV (NL)
4
LAVASECCO 1 ORA SRL
2
LAVATEC LAUNDRY
TECHNOLOGY GmbH (DE)
4
LAVENDA L. & T.M. SRL
2
LEATHER CARE PRODUCTS
M. SCHUCKERT
GesmbH Nfg KG (DE)
4
LM CONTROL (F)
4
LOGICS (DK)
4
LOGISTICA PAGGIOLA SRL
4
MACPI SPA PRESSING DIVISION 4
MAESTRELLI SRL
4
MAGIELEK RFID (PL)
4
MAGIKSTIR GROUP SOC. COOP 4
MAGNABOSCO CALDAIE
4
MALAVASI SRL
4
MALKAN MAKINA SAN VE
TIC LTD STI (TR)
4
MAN SOCKS ITALIA SRL
4
MANARA ROBERTO SRL
4
MARK SRL
4
MAS SNC
2
MASA SpA
4
MAXI-PRESS
ELASTOMERTECHNIK
GmbH (DE)
4
MAZZI ARTURO E FIGLIO
DI MAZZI ALESSANDRA
2
MEDIA IMPIANTI SRL
2
MERELLI SANTINO SNC
2
METALPROGETTI SPA
2
METRO INTERNATIONAL
CORPORATION
2
MEVO METZLER GmbH (A)
2
MIELE ITALIA SRL
2
MINGAZZINI SRL
4
MOBICS BV (NL)
2
MOMA’S - KOVINOKLEP
D.O.O. (SL)
4
MONTANARI SRL
ENGINEERING CONSTRUCTION 4
MONTEGA SRL
4
MOUNTVILLE MILLS (B)
2
MUGUE SRL
2
MULTITEX MASCHINENBAU
GmbH (DE)
4
NAOMOTO EUROPA SRL
4
NETTUNO ASG SAS
4
T30
B02
P11 S20
P11 S20
U09
B11 C12
H19 K20
H01
V21 Z22
T09 U10
C27 D28
E01 F10
F12
L11 M12
M29 N30
M21 N22
N01 P02
E18
B10
N04
E09
C11 D20 D11 D17
C27 D30
E16
M01
M29 N30
F30
F01
T06
A17 B20
E29
V19
R29 S30
P09 R10
C30
K09 L10
M19 N20
G11 H20
S01 T02
T19 U20
L01 M10
L19 M20
K11 L12
G02
G21 H30
M19 N20
F26
H01 K02
F02
N09 P10
U06
NORD CHIMICA SNC
NORDESTWASH SRL
NOVAPOD SRL
NOVOZYMES A/S (DK)
NUOVA FOLATI SRL
ONNERA GROUP (ES)
ÖZDEMIR KEGE SANAYI
TICARET LTD STI (TR)
P.F.M. SRL GRUPPO
IGOL BOILER
PAMILAS ITALIA SNC
PAROTEX SRL
PELLERIN MILNOR (US)
PICCHI SNC
PIZZARDI SRL
POLYMARK (UK)
POLYTEX TECHNOLOGIES (IL)
PONY SPA
PRIMA FOLDER SRL
PRIMA SRL
PRIMOLINO - PANDORA SRL
PRIMUS BVBA (B)
PRO.MA. SRL
PROCOM CONTROL FLUID SRL
PULIRE VERONA
RAMPI SRL
RE.MA. PLAST SRL
REALSTAR SRL
REDATEX SRL
REN-PELL A.M.G.I.
DI MIRAGLIA
RENZACCI SPA
REVERBERI ARNALDO S.R.L.
REVISTA MULTISERVICIOS (AR)
REVITEC MAGAZINE
RICATEX SRL
ROSA FRATELLI SRL
ROSSELLO ANTONINA
& C. S.N.C.
ROTONDI GROUP SRL
S.C.A.L. SRL
SAFECHEM EUROPE GmbH
SAN AI INDUSTRIES INC.(J)
SANKOSHA MANUFACTURING
O LTD (J)
SARTITALIA SNC
DI GASPARINI & C.
SCHAERER
TEXTILPFEGESYSTEME AG (CH)
SCHNEIDER
HANS-JOACHIM GmbH (DE)
SCHULTHESS
MASCHINEN AG (CH)
SEITZ GmbH (CH)
SETEL SRL
SHANGHAI SAILSTAR
MACHINERY (CN)
SHANGHAI XUANZHOU
INDUSTRY CO LTD (CN)
SIDI MONDIAL SRL
SIL FIM SRL
SKEMA SRL
SOCHIL CHIMICA SRL
SOCOLMATIC SRL
SOCOM INFORMATIONS
SYSTEME GmbH (DE)
SPRINGPRESS NV (B)
ST.EL. INDUSTRIALE.SRL
4
2
4
4
4
2
E12
T29
L09 M10
D07
P21 R30
G21 H29
2
G30
4
4
4
4
4
4
2
2
4
4
4
2
4
4
4
2
4
4
2
4
C02
N10
N19 P20
V29 Z30
G09 H10
D25 E30
K11 L12
K11 L12
K11 L20
L09 M10
D21 E22
S11 T12
B29 C22
S21 T22
R02
N29
T27 U30
T12
F21 G22
F11
2
4
2
4
2
4
4
E29
K21 L30
D23
H07
N28
V10
M05
4
2
2
2
4
K02
P21 R30
N11 P20
B14
P21 R30
4
N09 P10
2
K20
2
K01 L02
4
U29 V30
2
4
2
L29 M30
L01
C11 D20
2
K11 L12
4
2
2
2
2
2
H04
C01 D02
E11 F12
T21 U22
B11 C12
C22
2
2
2
C21 D22
N11 P20
E30
STAHL Waschereimaschinenbau
GmbH (DE)
2
STEEL CONTROL SRL
4
STIRMATIC SRL
2
STIRO SERVICE SRL
4
STIROTECNICA SRL
4
STUDIO SYSTEMATICA SRL
4
SUEDE PRODUCTS LLC (US)
4
SURFCHIMICA SRL
2
T.LABEL SRL
4
TAGSYS RFID (F)
4
TECHNICALS SAS
DI F.VICARI E C.
2
TEXTILIEN
LORRACH GMBH & CO. KG (DE) 2
TELART CONTRACT SRL
4
TELERIE GLORIA SRL
4
TEMEL MAKINE
SAN.VE.TIC.LTD STI. (TR)
2
TESSILTORRE SRL
2
TESSITURA PEREGO SRL
4
TESSITURA VALDOLONA SRL 4
TESSITURA ZA&BEL SRL
2
TESSITURA ZENONI LUCIANO
SNC di ZENONI OTTAVIO & C. 2
TEXTILLIGENCE-FUJITSU (B) 2
THERMINDUS SRL
4
THERMOPATCH BV (NL)
4
THERMOTEX NAGEL GmbH (DE) 2
TINTOLAV SRL
2
TISSUS GISELE (F)
4
TOLKAR MAKINA SANAYI
VE TICARET A.S. (TR)
4
TOLON INDUSTRIAL
LAUNDRY MACHINES (TR)
4
TRE ARREDI DI
TREMOLADA CLAUDIO
4
TREVIL SRL
4
TRIVENETA GRANDI
IMPIANTI SRL
4
TRSA INTERNATIONAL (US)
2
TWO-M KASEI CO LTD. (J)
4
UID ITALIA SRL
2
UNICA LAUNDRY
MACHINERY (B)
4
UNICA SRL
2
UNICONFORT SRL
2
UNION SPA
4
UNISEC (ES)
4
USTEK TEKNOLOJI LTD STI
2
VALVOLE HOFMANN
BY BONINO ENGINEERING SRL 4
VEGA SYSTEMS BV (NL)
4
VEIT GmbH (DE)
2
VINCIARELLI SRL
2
VIRTUAL LAUNDRY (NL)
2
VITESSE S.R.L.
2
WARETEX GmbH BERLIN (DE) 2
WASH & CLEAN
INTERNATIONAL SRL
2
WATER TREATMENT
PROCESS SRL
4
YAC JAPAN (US)
2
ZETOLINK SRL
4
ZOLLNER WEBEREI
WASCHEFABRIK
GMBH + CO.KG (DE)
2
ZUCCHETTI
CENTRO SISTEMI SPA
4
U11 V12
B07 C08
L11 M20
S09 T10
M11
T20
E18
L21 M22
S05
S29 T30
C23
F20
B09 C10
N29 P30
L30
H11 K12
G19 H20
N05
F29
S11 T12
B21 T10
M09
N21 P22
T13 U12
M01 N02
P01
U01 Z06
R09 S02
G12
H29 K30
E21
F30
E06
N11 P20
T09 U10
P09
B15
F21 G30
K09 L10
U21 V22
P21 R30
U11 V12
M21 N22
Z12
C16
H09 K10
S19 T20
B29
T11 U20
C20
M09
R10
L21 M22
INGRESSO
Pad. 2
Pad. 4
RISPARMIA TEMPO!
La registrazione è disponibile online
Pre-registrati subito
SAVE YOUR TIME!
The registration is available online
Pre-register now
2014
17ª Mostra internazionale specializzata delle attrezzature, servizi, prodotti
e accessori per lavanderia, stireria e pulizia dei tessili e affini in genere
17th Specialized international Exhibition of equipment, services, products
and accessories for laundry, ironing, cleaning of textiles and allied products
Fiera Milano (Rho) 3-6 Ottobre/October 2014
EXPO Detergo S.r.l.
Via Angelo Masina, 9 - 20158 Milano - I
Tel. +39 02.39314120 - Fax +39 02.39315160
[email protected]
FIERA MILANO S.p.A.
S.S. del Sempione, 28 - 20017 Rho, Milano - I
Tel. +39 02.4997.6215-6241 - Fax +39 02.4997.6252
[email protected]
www.expodetergo.com
INTERVISTA
INTERVIEW
di/by Stefano Ferrio
Chef veneti
e Assofornitori uniti da
“Notate la differenza?”
Chefs from Veneto and Assofornitori united under
“Note the difference?”
Prestigiosa associazione di cuochi veneti
aderisce alla campagna lanciata per promuovere l’uso del tessile sulle tavole della migliore
ristorazione italiana
D
14
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Prestigious association of Veneto chefs joins
campaign to promote use of table linen in the
finest Italian restaurants
Una naturale alleanza, quella nata in tempi
recenti fra AssoFornitori e il Team
Venezian Chef nel segno di “Notate la differenza?”. Campagna che l’Associazione
Fornitori delle aziende preposte alla manutenzione dei tessili ha lanciato con la
ragionevole speranza di trovare nuove
sinergie su cui guardare al futuro. La
risposta positiva giunta da questa prestigiosa “squadra” di cuochi veneti dice che
la strada intrapresa è davvero quella giusta. Così come si evince conversando con
il team manager degli chef, Alessandro
Silvestri.
- Silvestri, tanto per un inquadramento
storico, come e perché, nel 2012,
nasce il Team Venezian Chef?
“L’idea di partenza è stata quella di costituire un visibile e attivo punto di riferimento per l’enogastronomia del Veneto,
così ricca di storia e di valori.
Su questa base ci siamo ritrovati in venticinque, che è un numero confortante, perché consente di suddividere fra tutti molte
e importanti mansioni di segreteria, comunicazione, ideazione di eventi”.
- Basi solide, dunque.
“Sì, rafforzatesi durante una precedente
esperienza associativa, denominata Team
Veneto Chef. Già allora ci siamo tolti soddisfazioni stupende, come ad esempio
vincere a Mosca la prestigiosa Cop-pa
Cremlino per squadre di cuochi. Anche nel
nostro futuro ci piace immaginare esperienze del genere”.
- Nel frattempo nasce questa importante
sinergia con Assofornitori.
“Per la precisione nasce in un contesto
bello e prestigioso come Vinitaly, la Fiera
italiana del vino, dove il contatto avuto
The recent, natural alliance between AssoFornitori and Team Venezian Chef is
called “Note the difference?” This campaign was launched by the Textile Care
Suppliers Association to find new synergies for the future. The positive response
that came from the prestigious “team” of
Veneto chefs is an indication that they made
the right decision. This is what the team
manager, Alessandro Silvestri told us.
- Mr. Silvestri, can you tell us how and
why Team Venezian Chef was set up in
2012?
“It all started with the intent of setting up a
visible, active contact point for the wine
and food sector in the Veneto region,
which has such a rich history of values.
There were 25 of us, which was comforting, because we could divide the many
important secretarial, communication and
even-organization tasks among us”.
- Which makes for strong foundations.
“Yes, which are strong because of a previous association called Team Veneto Chef.
Back then we won the prestigious Kremlin
Cup in Moscow for teams of chefs. This is
how we would like our future to be”.
- Meanwhile this important synergy with
Assofornitori came into being.
“To be more precise it all started at the
beautiful, prestigious Vinitaly, the Italian
wine trade fair where, speaking with the
president of EXPOdetergo International,
Luciano Miotto, we were told about “Note
the difference?” And inevitably liked what
lay behind it and its objectives”.
- Why?
“We love our country and its traditions,
starting with its cuisine and wine of
con il presidente di EXPOdetergo International, Luciano Miotto, ci porta a scoprire “Notate la differenza?”. E inevitabilmente ad apprezzarne l’ispirazione e gli
obbiettivi”.
- Come mai?
“Amiamo il nostro Paese e le sue tradizioni, a cominciare, ovviamente, da quelle
enogastronomiche, visto il lavoro che
abbiamo scelto di fare. Da qui abbiamo
maturato la consapevolezza che, al giorno
d’oggi, mangiare bene è un’idea che non
può limitarsi al cibo e alle bevande”.
- Cosa bisogna aggiungere?
“Un’idea totale di qualità. Che, quando
accogliamo un ospite a tavola, non può
prescindere dal servizio”.
- Questo cosa significa?
“Salute, innanzitutto, ma anche piacere
estetico, autentica convivialità”.
- Con scelte coerenti, quindi.
“Esatto. Non solo mettendo al bando l’inquinante monouso, ma anche preparando
tavole rese belle e accoglienti dal migliore
tovagliato possibile per tessuto, disegni e
colori”.
- Tanto per notare la differenza...
“Proprio così. E contiamo di partecipare a
EXPOdetergo International per ribadirlo”.
INTERVISTA
INTERVIEW
course, given the work we have chosen to
do. This made us understand that, nowadays, eating well is not just about food
and drinks”.
- What should be added?
“The total quality concept. Which, when
we welcome a guest at the table,
inevitably means the service”.
- What does this mean?
“Health, first of all, but also the pleasure of
aesthetics, and of authentic wining and
dining”.
- Which means making the right choices.
“Exactly. Not just by doing away with disposable tablecloths and napkins, but by
making tables beautiful and inviting with
the finest table linens in terms of fabrics,
patterns and colors”.
- So as to note the difference...
“That’s exactly it. And we count on being at
EXPOdetergo International to point this out”.
Tecnologie
Technologies
di Ing./by Eng.
Corinna Mapelli, Trevil
D
16
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Robot e manichini
ci svelano
l’innovazione nello stiro
Finishing robots show the way
forward in ironing
All’interno della filiera della cura del tessile,
le operazioni di stiratura costituiscono il passaggio a maggior intensità di manodopera:
ogni capo deve essere trattato singolarmente,
tenendo conto di numerosi fattori che differenziano un pezzo dall’altro, come ad esempio la diversità di taglia e di foggia.
L’operazione di stiratura, e la scelta dei relativi macchinari, risulta quindi critica per ottenere un buon risultato finale.
La realtà italiana della cura del tessile è cambiata e sta tuttora evolvendo verso laboratori
sempre più automatizzati, capaci di riconsegnare il capo al cliente in 24 ore.
I punti di forza del servizio sono oggigiorno
il prezzo contenuto e la rapidità.
Molti imprenditori consolidano le operazioni
di pulitura e stiratura in un unico stabilimento che serve una rete di punti “freddi”.
In ogni caso le esigenze dei professionisti
della cura del tessile sono produttività, automazione (che va a compensare la scarsità e il
costo della manodopera qualificata) e un ritorno dell’investimento in tempi ragionevoli.
A questo si aggiunge un’attenzione sempre
più spiccata per il contenimento dei consumi
di acqua ed elettricità.
Come rispondono i produttori di macchine da
stiro a queste esigenze?
I player di riferimento del settore hanno puntato da anni sull’automazione, cioè sullo sviluppo di veri e propri “robot di stiratura”.
Governati da un software, questi macchinari
sono costituiti da vari cinematismi in grado
di afferrare il capo e metterlo in forma, mentre getti di vapore e di aria eseguono l’operazione di stiratura.
In particolare, è imprescindibile l’uso di questi macchinari dotati di dispositivi di tensionamento del capo, quando si sia lavato il
capo in acqua con metodi “wetcleaning”.
In questo caso, infatti, il tessuto risulta particolarmente stropicciato e le cuciture di cotone o alcune fodere possono essersi ritirate.
Within the textile care supply chain, ironing
operations are the most labor intensive of
all: each item must be processed individually
by taking into account the numerous factors,
such as the size and shape for example,
which differentiate one garment from the
other. The ironing process and selection of
the best suited machinery is therefore critical
to ensure good results. The Italian textile
care sector has changed and is still evolving
towards increasingly automated plants capable of delivering the item back to the customer within 24 hours. These days a reasonable price and fast turn-around are the key
strengths of service.
Many companies perform the cleaning and
ironing at one central location which serves
a network of laundry service “points”.
In any case, the requirements of textile care
professionals are productivity, automation (to
offset the lack and cost of qualified human
resources) and a reasonably fast return on
investment.
Moreover, there is also an increasingly high
level of attention being paid to minimizing
water and electricity consumption.
How do ironing machinery manufacturers
respond to these requirements?
For years now the big names in the industry
have been focusing on automation, namely
the development of true and proper “ironing
robots”. These software-driven machines are
equipped with different kinematic elements
that allow them to grip, position and shape
the item as required, while steam and air jets
perform the actual ironing.
Machines of this type, which are equipped
with tensioning devices, are in fact essential
for laundries that use water or “wet cleaning” processes because these methods are
known to result in severely wrinkled fabric as
well as shrinkage of cotton seams or linings.
All major manufacturers now offer tensioning
finishers for all types of garments and espe-
I maggiori produttori ormai offrono manichini tensionati per tutti i capi, in particolare per
giacche, pantaloni e camicie.
I migliori prodotti presenti in commercio sono governati da software che sono in grado
di regolare i parametri di stiratura come la
forza di tensionamento, la quantità di vapore
e di soffiaggio, per adattarsi a diversi tipi di
tessuto e di foggia di capo.
Questi parametri vengono memorizzati in un
programma di stiratura ad-hoc per quel tipo
di capo, il programma viene memorizzato
nella scheda di controllo della macchina e richiamato ogni volta che si stira un capo analogo.
É importante che il software che governa la
macchina sia semplice da utilizzare, che offra, ad esempio, la possibilità di apportare rapidamente delle varianti al ciclo di stiratura
per il capo che si sta stirando, ad esempio
l’esclusione di un dispositivo di tensionamento.
Poiché l’operatore passa diverse ore al giorno
davanti ad una macchina da stiro, l’attenzione dei produttori è di rendere queste macchine sempre più ergonomiche e confortevoli.
Nel panorama dei macchinari da stiro, gli stiracamicie meritano un’attenzione particolare.
Il mercato della camicia da uomo è una porzione crescente del servizio di pulizia e stiro.
Se fino a pochi anni fa la massaia italiana
lavava e stirava in casa le camicie da uomo,
sono in molti oggi che si appoggiano ad un
professionista, almeno per la stiratura.
Chiaramente l’operazione di stiro richiede la
previa bagnatura della camicia e quindi la
sua stiratura su un manichino apposito per
camicie.
Un manichino stiracamicie soffiante, con possibilità di stirare
camicie a manica corta
Blowing shirt finisher with short-sleeve ironing option.
Le camicie da uomo hanno forma e tipologia
abbastanza uniforme e si prestano molto bene
ad essere stirate in maniera automatica, rag-
cially jackets, trousers and shirts.
The best products currently on the market
have software by which ironing parameters
such as the amount of tension, steam and air
jets output can be set and adjusted as required for each type of fabric and garment shape.
These settings are stored on the machine memory card as a custom program for that type
of item, so they can be recalled and used
each time a garment of that type needs ironing.
It is important for the machine software to be
user-friendly and have functions to quickly
change the existing ironing cycle settings - to
disable a tensioning device for example - as
required for the item being ironed.
Since the operator spends several hours a
day in front of an ironing machine, manufacturers have been striving to make these machines increasingly ergonomic and comfortable.
Within the scope of ironing machinery, shirt
press finishers deserve special attention.
The men’s shirts sector is an increasingly
important share of the cleaning and ironing
service market. Until recently, Italian women
washed and ironed men’s shirts at home but
today many rely on the services of a professional, at least when it comes to ironing
them. Clearly, the shirt has to be wet before
it can be ironed on a shirt finisher.
Since men’s shirts are more or less of the
same type and shape, they are well suited for
automatic ironing; a single operator may
process up to 60 shirts/hr.
There are basically two types of shirt finishers currently on the market: the blow-type
and the press-type. The ironing quality obtained with the blow-type is more akin to handironing, providing better results in ironing
some details.
The press-type is faster although it can cause
a few defects, especially in the back darts
area.
Tecnologie
Technologies
D
17
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Tecnologie
Technologies
giungendo produttività fino a 60 capi/ora con
un solo operatore.
Gli stiracamicie presenti sul mercato oggi
sono essenzialmente di due tipi: il tipo soffiante e il tipo pressante. Il tipo soffiante
offre una qualità di stiratura più simile a
quella manuale, con una miglior cura di alcuni dettagli. Lo stiro pressato, sebbene possa
introdurre alcuni difetti soprattutto nella zona
delle pinces posteriori, risulta il più veloce.
Un manichino stira giacche,
adatto anche per cappotti e abiti lunghi
Jacket ironing unit also suitable
for winter coats and long garments.
D
18
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Per non compromettere la produttività complessiva è necessario che la camicia venga
stirata alla perfezione dal manichino, cioè
che non siano necessari ritocchi che fanno
perdere tempo. Non sarebbe efficiente sfornare una camicia al minuto per poi dover
impiegare il doppio del tempo in ritocchi
manuali. Tanto varrebbe utilizzare un macchinario più accurato anche se più lento.
Entrambi i tipi di stiracamicie, pressante o
soffiante, utilizzano calore per asciugare le
camicie, dunque i produttori si concentrano a
trovare metodi per aumentare l’efficienza
energetica di questi macchinari.
È questo un ambito tuttora in evoluzione.
L’indispensabile complemento dell’automazione sono i tavoli da stiro per il ritocco di
particolari che non è possibile rifinire a macchina.
Al giorno d’oggi il tipo di tavolo da stiro più
adatto a questo scopo è il tipo aspirante e
soffiante. Ogni produttore ne offre una versione. Al momento della scelta di un tavolo è
importante puntare sulla comodità per l’operatore. In particolare, è bene scegliere un
modello con regolazione dell’altezza e adeguati sistemi di supporto del ferro da stiro e
dei relativi cavi. Una lampada di illuminazione dell’area di lavoro può risultare utile.
To avoid compromising the overall productivity, the shirt unit must be able to iron the
shirt perfectly, so it does not require any
additional, time-consuming touch-ups.
It would not be efficient to process one shirt
per minute just to waste double the time
thereafter touching it up by hand.
You’d be better off using a more accurate, if
slower machine.
Tavolo da stiro aspirante e soffiante,
con regolazione in altezza e allestimento
con punta a destra ideale per la stiratura in soffiaggio
Suction and blow ironing board with adjustable height
and right-facing tapered end, ideal for blow ironing
Both blow and press type machines use heat
to dry the shirts and therefore manufacturers
have focused on finding ways to make these
machines more energy efficient. In this
regard the industry is still evolving.
Ironing boards are an indispensable automated accessory for touching up details that
cannot be finished by the machine.
The best ironing board currently available
for this purpose is the suction and blow type.
Every manufacturer offers several versions.
It is important to focus on the operator’s
comfort when choosing a table. More specifically it may be best to choose a height
adjustable model with suitable supports for
the iron and the related power supply cables.
A built-in work light may also be useful.
Beretta Gualtiero
Servizi e soluzioni per la lavanderia professionale
Assistenza tecnica impianti e macchine
Vendita attrezzature nuove e usate
Consulenza normativa e libretti di manutenzione
www.berettagualtiero.it
Servizio tecnico e commerciale autorizzato
Operiamo in tutto il nord Italia
Via Darwin, 28
Trezzano Sul Naviglio (MI)
Tel./Fax 02/4451959
Cell. 348/2329398
[email protected]
IMPRESA CERTIFICATA PER LA MANUTENZIONE DI IMPIANTI FRIGORIFERI
Questo è lo spazio che ti offriamo,
ad un costo eccezionale
Formato moduli: base 90 mm x h. 63 mm
Materiale da pubblicare: pdf alta definizione
Prenotazione spazi entro
il giorno 28 del mese precedente
per informazioni: [email protected]
Condizioni di pagamento: riba 60 gg. data fattura
Costi: € 1.000,00 x 11 uscite
€ 600,00 x 6 uscite
Piccola pubblicità, grandi successi
Riservata a venditori, rivenditori, agenti, laboratori
DETERGO offre, annunci a basso costo di un ottavo di pagina,
consentendo così anche a piccole aziende di farsi conoscere e promuoversi,
riallacciando i rapporti con i vecchi clienti e procacciandosene di nuovi.
La pubblicità è un un’arma preziosa: usiamola!
ational EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo Internationa
Speciale S p e c i a l
É come vedere la “griglia” di
una partenza di Formula Uno.
Bolidi rombanti, scoppiettii di
adrenalina, curiosità di scoprire
chi riuscirà ad accelerare più
forte degli altri.
Con la differenza che qui non
siamo a Monza, anche se ci
troviamo ad assistere lo stesso
a una sorta di emozionante e
irripetibile gran premio.
Dove la “corsa” è quella che
andiamo qui a presentarvi, la
splendida e sorprendente
It’s like the lineup for a
Formula 1 race.
The rumbling engines,
rush of adrenaline and excited
anticipation to see who will be
first off the starting line.
The difference is that we are
not at the Monza speedway,
even though we are watching
a kind of thrilling and unique
grand prix unfold.
Where the “race” is the
fantastic, astonishing
“competition” taking place at
“competition” che ha come
teatro la diciassettesima
edizione di EXPOdetergo
International, dal 3 al 6 ottobre
alla Fiera di Milano.
Qui vi anticipiamo come la
affrontano aziende di assoluta
eccellenza del settore macchine
e prodotti per lavanderia.
Per cui avete fra le mani la
miglior guida possibile per
visitare una fiera che già si
annuncia “imperdibile”...
the 17th EXPOdetergo
International, from
October 3rd to 6th at Fiera
Milano.
In this preview, we will reveal
how some of the leading
industry manufacturers of
laundry machines and
products “line up”.
Making this the best possible
guide to a trade show that is
sure to be one “you don’t want
to miss”...
D 20
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
TECNOLOGIA
Sistema di Lavaggio Modulare Carbonell
meraviglia a EXPOdetergo International 2014
L’azienda spagnola esporrà il suo gioiello nello stand
Carbonell che condivide con Skema srl, sua collaboratrice italiana da una decina d’anni con fruttuosi risultati
Nel Sistema di Lavaggio Modulare Carbonell vedi passato, presente e, soprattutto, Futuro della lavanderia.
Ragione per cui questo “gioiello” di fabbricazione spagnola, con sede a Barcellona, si conferma una delle
grandi attrazioni di EXPOdetergo International 2014, dal
3 al 6 ottobre alla Fiera di Milano.
D’altra parte, quando un marchio si accinge a diventare “secolare”, state certi che di mezzo c’è una sola cosa,
il cui nome è Qualità. A cominciare dalla costruzione di
una macchina interamente di acciaio inossidabile (AISI
304), conforme alle norme CE (ISO 10472 1-2-3-4 e
ISO 7772, EN 292).
Un’inequivocabile legge di mercato, dimostrata in tutta
la sua evidenza da Carbonell, azienda spagnola che dal
1918, ovvero da 96 anni, esporta in ogni parte del
mondo la sua Qualità.
Sapienza artigianale, eccellenza tecnologica, personale
altamente qualificato. Sono risorse che Carbonell sfoggia con particolare rilevanza nella diffusione planetaria
del suo Sistema di Lavaggio Modulare TL 72/110.
Balza subito agli occhi la scelta di Carbonell di non chiamare la propria macchina tunnel di lavaggio, proprio per
rimarcare una sostanziale e decisiva differenziazione dal
resto dell’offerta.
D’altra parte è dal 1987 che, puntualmente aggiornata
nel solco del progresso tecnologico, questa macchina
impone al mondo i tesori della sua unicità. Andiamo a
enumerarli.
• Innanzitutto si tratta, per l’appunto, di un sistema
modulare, dove ogni modulo lavora in perfetta indipendenza dagli altri.
• Sono moduli il cui ciclo è di 18 giri completi al minuto. Il fattore decisivo risulta l’azione meccanica prodotta sollevando la biancheria per lasciarla poi cadere
fino in basso, con effetti superiori a qualsiasi altro
sistema quanto a qualità e velocità di lavaggio.
• Il sistema non lavora in contro-corrente.
• Occorre un massimo di dieci minuti per aprire la macchina in qualsiasi sua parte, separando due moduli a
piacimento.
• Il lavaggio è identico a quello prodotto da una lavacentrifuga tradizionale. Di conseguenza, semplicità e
rapidità di programmazione lo rendono autonomo e di
semplice uso.
• I tempi di lavaggio, nonché i valori energetici necessari, risultano molto inferiori a quelli di ogni altro
sistema esistente sul mercato.
• Il semplice concept, nonché la linearità della sua
costruzione, concepita per implementare ogni possibile aggiornamento, fanno sì che sia di ausilio perpetuo
per un lavandaio che aspira a garantire ai clienti un
lavoro di assoluta eccellenza, e a se stesso le basi di
ogni possibile futuro.
• Forniamo ora dei numeri in grado di dare ulteriore
sostanza a quanto abbiamo finora enunciato a proposito del sistema di lavaggio modulare Carbonell.
1) 360 sono i gradi di rotazione del modulo.
2) 18 sono i giri completi al minuto (ciò significa: minore tempo di lavaggio, minore consumo di prodotti
chimici, di vapore e di acqua).
3) Cariche di 72 o 110 chili, con trasferimento totale del
contenuto dei moduli (bagno e biancheria).
4) Entrate per 5 prodotti chimici (una di acqua pulita,
due di acqua recuperata e risciacquo, due di acqua
pressa e risciacquo).
5) Serbatoi da 325 litri di acqua pulita, 325 litri di acqua
recuperata dalla pressa, 450 litri di acqua recuperata dai tre primi risciacqui.
Tutti numeri virtuosi che per addetti ai lavori e semplici
visitatori rende necessario ammirare il Sistema di
lavaggio modulare Carbonell a EXPOdetergo International 2014
• • • • • • FIMAS
Fimas come sempre sarà presente alla manifestazione
EXPOdetergo International, dove presenterà tutta la
gamma completa della sua produzione. Fondata a Vigevano nel 1986, Fimas nel corso dei decenni è sempre
stata attenta alle esigenze del mercato e dei clienti, puntando molto sullo sviluppo e la ricerca di nuove e sempre più avanzate tecniche finalizzate alle soluzioni per le
più svariate e differenti problematiche della stiratura.
21
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
D
national EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo Internationa
• • • • • • CARBONELL C.A.
L’innovazione
per le lavanderie
CARBONELL C.A.
C/Paris 1 Planta 2° Pol. Ind. Cova Solera - E – 08191 Rubi - Barcelona
Tel. +34 936971281 - Fax +34 936992478
E-mail: [email protected] - WEB: www.carbonellcia.com
Detergo 06 2014 tr.ai
1
27/06/2014
14:13:08
EXPOdetergo International EXPOdeter
Fimas propone una vasta gamma di macchinari di ottima qualità, con una produzione assolutamente italiana
e di alta flessibilità quali tavoli da stiro aspiranti, aspiranti e soffianti, aspiranti e vaporizzanti, aspiranti, soffianti e vaporizzanti, ogni tipologia di manichini quali
gruppi stira camicie, manichini specifici per capispalla,
multifunzione e girevoli con doppia stazione, topper,
presse con differenti forme da stiro, cabinet, smacchiatrici e cabine di presmacchiatura, generatori di vapore,
mangani e tavoli per maglieria oltre a tavoli specifici
rettangolari e per tendaggi.
Gli sforzi dello staff tecnico Fimas entrano nello specifi-
co con sofisticate e programmate quote tecniche per
poter raggiungere un livello di qualità sempre al top.
La vasta gamma dei prodotti è in grado di soddisfare i
bisogni, oltre che delle lavanderie tradizionali, di lavanderie industriali, tintorie, stirerie, hotels, ospedali, ristoranti e comunità di ogni tipo.
Il mercato oggi richiede sempre più produttività nei
macchinari, facile uso e manutenzione, bassi costi di
gestione ed alta qualità di lavoro e di risultato.
Proprio in questa direzione, senza nulla tralasciare per
il resto della gamma, Fimas sta concentrando le proprie
forze nel potenziamento dei manichini tensionanti con
stiro soffiato o pressato con nuove versioni più potenti
in grado di asciugare il capo appena uscito dal lavaggio
e di stirarlo, nuovi accessori per un perfezionamento
sempre più avanzato nello stiro e più veloce e versioni
totalmente elettriche laddove un impianto vapore non
è previsto o non sia possibile.
Tutto questo per sposare a pieno le nuove tecniche di
lavaggio Wet Cleaning o più genericamente del lavaggio
ad acqua.
La capacità di coniugare le richieste e le esigenze dei
propri clienti con il processo produttivo industriale ha
permesso la realizzazione di un prodotto affidabile ed al
tempo stesso flessibile, con una varietà di macchinari
molto vasta.
I punti di forza di Fimas sono quindi una gamma completa e dettagliata ed una produzione di qualità italiana:
questo binomio fa sì che il prodotto Fimas sia un articolo di alto profilo generato da quella laboriosità ed impe-
International EXPOdetergo International
gno miste a passione per il proprio lavoro che sono lo
specchio dello stile di lavoro dell’Azienda.
Partecipando a tutte le più importanti fiere e rassegne
internazionali del settore e godendo di una capillare rete distributiva a livello mondiale, Fimas riesce sempre e
comunque ad essere presente in tutti i mercati più importanti, per soddisfare tutte le richieste che da questi
mercati provengono.
Fimas vi aspetta allo Stand C11 D20 D11 D17, dove
avrete la possibilità di vedere importanti novità sui
macchinari da stiro da essa prodotti, dimostrazioni pratiche di ogni tipologia e personale qualificato saranno a
Vostra completa disposizione per qualsiasi informazione
possiate necessitare. BUONA FIERA!
------------------------------------------------------------Fimas, as asual, will be present at EXPOdetergo International where is going to introduce the full range of its
production. Established in 1986 in Vigevano, Fimas over
the decades has always been attentive to the needs of
the market and of the customers, focusing his attention
on the development and research of new and more
advanced techniques aimed to the solutions for the
most varied and different problems connected to the
pressing phase.
Fimas offers a wide range of machines of excellent quality, with a completely Italian production of high flexibility such as vacuum – vacuum and blowing – vacuum
and steaming – vacuum, blowing and steaming - ironing tables, all types of dummies as shirt finishing units,
turnable and multifunctions dummies specific for jackets with double station, toppers, presses with different
shapes, cabinets, spotting of pre-spotting cabins, steam
generators, mangles and tables for knitwear as well as
specific rectangular tables even for curtains.
The efforts of Fimas technical staff always come with
specifically programmed and sophisticated techniques
and technologies to achieve a level of quality always at
the top.
The wide range of products can meet the needs of the
traditional laundries as well as the industrial laundries,
the dry cleaners, the finishing rooms, the hotels, the
hospitals, the restaurants and communities of any kind.
The current market requires more and more productiv-
where you will have the possibility to see the important
news on machinery with practical demonstrations by
qualified staff who is at your disposal for any information
you may need. GOOD FAIR!
• • • • • • ILSA
Tutte le novità tecnologiche e le soluzioni dedicate alla
migliore gestione dei solventi alternativi, sono esposte
allo stand G01 H10 di iLSA Spa.
Venite a visitare il nostro stand per valutare la migliore
soluzione per la vostra attività. In una speciale conference room saremo lieti di esporvi quanto abbiamo sviluppato rispetto ai temi energia, produttività e ambiente.
EXPOdetergo International EXPOdeter
ity by the machines, easy use and maintenance, low
running costs and high quality results.
In this direction, leaving no stone unturned for the rest
of the range, Fimas is concentrating its forces in the
expansion of the tensioning dummies with blown or
pressed finishing with new more powerful versions able
to dry the garment just out of the wash and finished it,
new accessories for a refinement more and more
advanced and faster in the finishing and fully electric
versions where a steam plant is not provided or is not
possible.
All this is to fully embrace the new washing techniques
“Wet Cleaning” or more generally the washing with water.
The ability to combine the demands and the needs of its
customers with the industrial production process has
enabled Fimas to realize a reliable product, flexible at
the same time, with a very wide variety of machines.
The strengths of Fimas are therefore a complete and
wide range and a high-quality Italian production: this
combination makes Fimas product an article of high
profile generated by the hard work and dedication
mixed with a passion for own work, which are the mirror of the working style of the Italian company.
Participating in all the most important fairs and international exhibitions and enjoying and exploiting a worldwide distribution network, Fimas can be always present
in the main markets, to satisfy all the requests that
come from these markets.
Fimas awaits for you at booth nr. C11 D20 D11 D17
ational EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo International
Un innovativo scenario della tecnologia per lavaggio a
secco vi attende, i nostri esperti sono a vostra disposizione per aiutarvi nella logica di un “ACQUISTO CONSAPEVOLE”.
------------------------------------------------------------All the technical news and our modern solutions dedicated to the best practice for dry cleaning with new solvents are displayed to iLSA booth G01 H10.
Come and visit our stand to see the best solution for
your business. Thanks to a special conference room we
will be pleased to introduce you our last developments
in terms of energy, productivity and environmental.
A new scenario about dry cleaning technology awaits
you. Our experts are at your disposal to support you to
a “CONSCIOS AND CONSISTENT PRCHASING”.
• • • • • • ITALCLEAN
Per l’appuntamento di Milano ITALCLEAN presenterà la
nuova evoluzione della macchina a idrocarbonio DRYTEC senza distillo.
Infatti sono le DRYTEC con il cesto sospeso con e senza
distillo ad essere oggi le macchine più richieste nei mercati d’avanguardia, e non solo per solvente idrocarbonio, ma anche per altri solventi siliconici (come il Green
Earth) o per l’ultimo arrivato K4, coi quali le nostre
macchine hanno dato prova di una straordinaria efficienza.
Infatti le macchine ITALCLEAN con il cesto sospeso riescono a concludere un ciclo di lavaggio in meno di 50
minuti, mentre per quelle rigide siamo pochissimo sopra
l’ora.
La versione senza distillo è quella che ora in Europa
occidentale accoglie il maggiore interesse, per la sua
economicità, non solo sul costo di acquisto ma anche
grazie ai ridottissimi consumi di acqua ed elettricità.
In altri paesi è ancora il percloro a farla da padrone, non
essendoci le rigide norme sull’ambiente che troviamo
qui e in nordamerica, e verrà, quindi presentata la
gamma completa delle macchine percloro e soprattutto
la mitica Liberty 200, che per la sua affidabilità, qualità
e semplicità sta riscuotendo un successo incredibile.
Inoltre presenteremo un nuovo computer progettato
appositamente per ITALCLEAN e studiato per meglio
sfruttare le risorse dell’inverter e per svolgere con faci-
D 26
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
lità qualsiasi operazione richiesta dall’utilizzatore fornendogli in tempo reale tutte le informazioni utili sulla
macchina e sul ciclo in corso.
Verrà anche presentata la nuova serie di macchine supercentrifuganti AV (da 9 a 60 kg di capacità) e soprattutto
gli essiccatori a circuito chiuso SQ che hanno una richiesta molto superiore alle nostre più rosee attese.
Padiglione 2 Stand P01 R06
------------------------------------------------------------In Milan Show ITALCLEAN presented the new evolution
of hydrocarbon machine DRYTEC without distillation.
In fact the DRYTEC soft mounted/hard mounted with
and without distillation are today the machines more
demanded in the more developed markets, and not only
for hydrocarbon solvent, but also for other silicone solvents (such as the Green Earth) or for the last arrived
K4, with which our machines have proven to have an
extraordinary efficiency.
In fact the machines ITALCLEAN with the basket suspended complete a cycle in less than 50 minutes,
whereas for rigid ones we are very little over the hour
The version without distillation is now the most requested in the Western Europe, thanks not only to its purchase cost, but also thanks to the low consumption of
solvent, water and electricity’.
In other countries perc still leads the way, since there
are not the strict rules on the environment that we find
here and in North America, so we will present the complete perc range, included the legendary Liberty 200
which is enjoying an unbelievable success due to its
reliability, quality and simplicity.
Machines will also have a new computer dedicated to
ITALCLEAN and projected in order to exploit the
resources of the inverter (included in all machines, both
drycleaning and washing) and to easy any operation
needed by the drycleaner and to give him any useful
information about the machine and the working cycle.
It will be also showed the new range of high spin
washer extractors AV (from 9 to 60 kg capacity’) and
especially the closed-circuit SQ dryers which are obtaining a demand much more higher than our expectations.
Pavilion 2 Stand P01 R06
• • • • • • JENSEN
JENSEN alla fiera EXPOdetergo 2014
L’edizione di quest’anno dell’EXPOdetergo segnerà il debutto mondiale di una nuova generazione di essiccatoi
con la più elevata efficienza energica sul mercato. Presso
il nostro stand di Milano presenteremo anche altre innovazioni destinate a tutti i settori della lavanderia:
ational EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo International
• Smistamento e movimentazione di biancheria sporca
e pulita con Futurail - con nuovi carrelli e un nuovo
software con sistema di gestione tramite inverter.
• Risultati di lavaggio ed estrazione eccellenti con il
minimo impiego di risorse: tunnel di lavaggio Senking
con il nuovo QuickSoak, pressa SEP 50 MDPlus
SpeedExtract; novità assoluta essiccatoio WR con
carico tramite VacuTrans.
• La gamma più vasta di sistemi di finissaggio: introduzione a distanza grazie al Jenrail 2000 Automatic, con
la più ampia selezione di postazioni di carico. Il sistema Jenrail sarà presentato con una linea alberghiera
di capi di grandi e piccole dimensioni ad elevata capacità e qualità. Ad essere presentate saranno anche le
note piegatrici ad alta qualità Jenfold Concorde TF e
Jenfold Tematic Pro.
• Finissaggio di indumenti per personale professionale e
sempre impeccabile: Metricon, il sistema di trasporto
automatico per la movimentazione e lo smistamento
degli indumenti, con la nuova interfaccia utente Metricon Plus.
• Automazione per ridurre al minimo il tempo di produzione e il consumo di risorse grazie a JENSEN Cockpit,
che offre un nuovo login/logout centralizzato degli
operatori.
“Sfrutteremo l’occasione offerta dall’EXPOdetergo per far
conoscere al pubblico internazionale i nostri nuovi essiccatori WR e presentare molti altri interessanti sviluppi per
le lavanderie che desiderano incrementare la propria produttività ed efficienza ecologica”, conferma Georgio
Cinalli, Direttore Generale di JENSEN Italia. JENSENGROUP vanta una presenza decennale in Italia. Dal 2008
gestiamo un centro indipendente di vendita e assistenza
JENSEN a Novedrate,
vicino a Milano.
La nostra promessa
“La performance che
sogni – sguardo globale con attenzione locale” viene mantenuta
ogni giorno dal nostro
team in JENSEN Italia
e in tutte le nostre
sedi del mondo e naturalmente dai nostri
esperti di lavanderie allo stand JENSEN #P19/S12 nel
padiglione 4.
------------------------------------------------------------JENSEN at EXPOdetergo 2014
This year’s Expo Detergo will mark the world première
of a new generation of dryers - the most energy-efficient dryers in the market. At our booth in Milano, we
will be presenting even more innovations for all sections
of the laundry:
• Sorting and handling of soiled and clean linen with
Futurail - with new trolley and new software incl.
inverter management solution.
• Best washing and extraction results with minimal
resources: Senking tunnel washer with new QuickSoak, Water extraction press SEP 50 MDPlus SpeedExtract; brand new WR-dryer with VacuTrans loading.
• The widest range of finishing systems: Decentralized
feeding by Jenrail 2000 Automatic with the largest
selection of loading stations. Jenrail will be shown in
combination with a high capacity, high quality, large
and small piece hospitality line. The popular high
quality folders Jenfold Concorde TF and Jenfold
Tematic Pro will be demonstrated as well.
D 28
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
• Finishing of garments for “pro-fashional” staff: Metricon, the automated conveyor system for garment
handling and sorting, with NEW user interface
Metricon Plus
• Automation to minimize the throughput time and
media consumption with JENSEN Cockpit, featuring a
new central operator login/logout.
“We will be using EXPOdetergo International to unveil
our new WR-dryers to the global public and show many
other exciting developments for laundries that want to
increase their productivity and ecological efficiency”
confirms Georgio Cinalli, General Manager of JENSEN
Italy. The JENSEN-GROP has been present in Italy for
decades. As of 2008, we are operating an independent
JENSEN sales and service office in Novedrate, close to
Milano.
Our promise “Your Performance in Mind - local in the
world” is lived by our team at JENSEN Italy and all our
locations around the globe and of course by our laundry
experts at the JENSEN booth #P19/S12 in hall 4.
• • • • • • MAESTRELLI
Una società fondata con lo spirito del pioniere non può
che continuare su questa strada nonostante le difficoltà
e le traversie economico/politiche che imperversano
nella geografia mondiale.
Nel 1935 (anno di inizio della nostra attività) il mercato
era limitato all’utilizzo interno oggi quasi 80 anni dopo
il mercato è divenuto GLOBALE la Maestrelli è presente
e, senza mai accontentarsi di tutto quello che ha realizzato in questo relativamente lungo lasso di tempo, continua a proporsi con innovazioni tecnologiche sempre
realizzate affiancando la rete vendita e molto spesso
confrontandosi con la clientela finale.
Può sembrare un paradosso ma è sempre e soltanto
confrontando le idee del nostro staff responsabile della
progettazione e della produzione con le problematiche
presenti nel mercato che siamo andati avanti e così
facendo buone intuizioni, si sono spesso trasformate in
soluzioni uniche ed utilissime.
Quindi possiamo dichiarare e senza timore di essere
smentiti di aver il più numeroso, qualificato e multietnico reparto tecnologie avanzate del mondo industriale, la nostra clientela.
Certamente le capacità di selezionare, focalizzare e proporre soltanto le effettive soluzioni valide ed aggiornate senza disperdere energie, capacità ed investimenti
immensi sono la concreta effettiva caratteristica della
Maestrelli, lasciare tante piccole impronte indelebili nel
tempo.
Questa è una delle fondamenta che ancora supportano
una azienda flessibile nelle risposte ma rigida nel mantenere sempre e comunque gli impegni assunti con la
rete distributiva.
Il mercato nel suo evolversi modifica di continuo le
necessità ma ancora per la Maestrelli vige una vecchia
semplice formula ”rapporto qualità prezzo indiscutibile“
per tutte le potenziali richieste ricevibili.
Un nostro collaudato distributore, durante una sua visita per partecipare al collaudo di macchine di ultima
generazione, ci ha omaggiato di una semplice e didascalica affermazione che, a nostro modesto parere, racchiude molto di quello che noi abbiamo cercato di realizzare sino ad ora “benvenuti nella storia benvenuti nel
futuro”.
Questa in sintesi la giusta immagine della prima azienda produttrice di macchine ed impianti lavasecco in
Maestrelli is still here and in spite of any goal already
achieved all along this relatively long lapse of time
keeps proposing technological innovations being constantly in touch with both its sales network and its final
customers.
It can seem a bit of a paradox but we have always moved
on thanks to a very close attention of our Research &
Development Staff towards the problems arising from the
“real” market and very often a good intuition has turned
EXPOdetergo International EXPOdeter
Italia in Europa nel mondo.
Questo abbiamo fatto e questo continueremo a fare
mantenendo il nostro stile.
Chi ci visiterà quindi ad EXPOdetergo International
(Padiglione 4 – Stand C27-D30) potrà ammirare la nostra vasta gamma di macchine multi-solventi pensate
per utilizzare ogni solvente di nuova generazione ad
oggi sul mercato, da quelli a base di idrocarburi fino ai
siliconici: le nostre macchine con capacità da 11kg fino
a 45kg possono essere con o senza distillo, larghe o
compatte, rigide od ammortizzate ed a Milano esporremo anche una macchina della nuova linea dedicata
all’utilizzo del Solvon K4 !
Non mancheranno però anche le più “tradizionali” macchine a percloroetilene, dalla piccola e compatta 6kg
con un unico serbatoio fino alle versioni industriali di
capacità 80kg con 2 filtri e 3 serbatoi (e che, nella versione “twin” possono raggiungere anche la capacità di
150kg).
Maestrelli non significa però solo lavaggio a secco e
contiamo quindi che anche le nostre più moderne soluzioni per il lavaggio ad acqua non mancheranno di sorprendere i nostri visitatori vi aspettiamo numerosi !
------------------------------------------------------------A company that was founded with a pioneering spirit
has no other choice than going on following this way
despite all the economical/political problems we have
right now to face all over the world.
Back in 1935 (when we started our activity) there was
only one market, the local one today after almost 80
years we have to speak of one huge global market well
ational EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo Internationa
• • • • • • MONTEGA
into a unique and very useful solution.
Hence, we can say with no doubts that we have the
biggest, various and qualified Research & Development
Department in the industrial world, our customers.
Surely the capacity to choose and propose only the
most effective and useful solutions without wasting
energies and investments has always characterised the
activity of Maestrelli…leave many small foot-prints all
along the time.
This is still one of the most important factors that are at
the basis of a company flexible with the requests of all
its customers but very determined to maintain all the
commitments taken towards its sales network.
Market changes quickly and very often but we have
always well in mind what we do want offer the right balance between quality and price with no doubts.
One of our more loyal distributors who was visiting our
headquarters during the final testing of a “last generation” machine suggested us a “motto” that we do
believe can sum up very well what we have always tried
to do until now “welcome into the history welcome into
the future“
That is -to sum up- our image, the image of the first
company producing dry-cleaning machines in Italy in
Europe all over the world.
That is what we did and what we will always do while
preserving our style and philosophy.
Who is visiting us at EXPOdetergo International (Hall 4
– Stand C27-D30) will have the chance to admire our
wide range of multi-solvent machines that can use ay
kind of “new generation” solvent right now available on
the market, from the hydrocarbon to the silicon ones:
our machines having capacity from 11kg up to 45kg can
be with or without distillation, large or compact size,
hard or soft mounted and in Milan we will show also a
machine from the new line dedicated to Solvon K4 !
Of course we can not forget also the more “traditional”
perchloroethyelene machines, from the smallest and
most compact 6kg model with 1 single tank up the
industrial models with 80kg capacity, 2 filters and 3
tanks (machines that in their “twin” version can reach a
capacity up to 150kg).
But Maestrelli does not mean only dry-cleaning and that
is why we are very confident that also our most updated solutions in terms of washing machines and washer
extractors will please and surprise everyone wishing to
visit our stand we hope we can meet all of you!
D 30
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Montega srl, azienda impegnata da oltre 30 anni nella
ricerca di soluzioni innovative per il tessile e per la
detergenza, è presente all’edizione 2014 di EXPOdetergo International. Ci potete trovare nel Padiglione 4,
negli Stand M19-N20.
Ricordiamo che la produzione Montega si rivolge alle
lavanderie di ogni dimensione, dalle piccole self-service
alle più grandi strutture industriali dotate di macchine
lavacontinua.
Montega srl sarà lieta di presentare ai visitatori la propria linea di prodotti per la detergenza professionale,
che include detergenti liquidi ed in polvere, ammorbidenti ed un nutrito numero di altre specialità chimiche.
Uno spazio particolare sarà riservato ai prodotti appartenenti alla gamma Green, caratterizzata da una speciale attenzione per il tema dell’ecologia. Si tratta di
prodotti selezionati in base ad un rigido decalogo interno che ha portato all’esclusione di un larghissimo
numero di materie prime.
A puro titolo di esempio è possibile citare i detergenti
liquidi ed in polvere denominati rispettivamente Deter
Green L e Deter Green P, entrambi caratterizzati dall’impiego di particolari tensioattivi ad altissima biodegradabilità; di un profilo tossicologico estremamente favorevole e per di più ottenuti dalla lavorazione di materie
prime di origine naturali, rinnovabili e la cui coltivazione non ha comportato la distruzione di porzioni di foreste pluviali.
A ciò si aggiunga che i processi produttivi sono avvenuti mediante energia elettrica autoprodotta dall’impianto
fotovoltaico aziendale. In conclusione, la Linea Green di
Montega possiede tutte le caratteristiche necessarie per
affrontare con sicurezza ed efficacia la domanda di prodotti tessili liberi da sostanze nocive per l’uomo o per
l’ambiente, con un occhi rivolto anche ai processi
estrattivi e produttivi.
Per maggiori informazioni contattare lo staff tecnico
commerciale direttamente nel nostro stand o tramite
email all’indirizzo [email protected]
[email protected]ga srl is a company that from over 3 decades is
committed to the research of innovative solutions for
the textile and for the laundries. We are present at the
edition 2014 of EXPOdetergo International. Please come
and visit us at the Pavillon 4, stand M19-N20.
We remind you that the production of Montega is suitable for all kind of laundries, starting from the little
“self-service” up to the biggest industrial facilities with
multi-chamber continuous machines.
Montega srl will be glad to introduce to the visitors its
line of chemical specialties for the professional laundries, which includes detergents (liquid or powdered),
softeners and a huge number of other specialties.
High relevance will be given to the products that belong
to the “Green Range”, which are characterized by a particular attention to the ecological issues. They are products that were obtained by a rigid selection of the raw
ingredients according to a strict internal Decalogue.
For example, we can mention the detergents liquid and
powdered respectively named Deter Green L and Deter
Green P. Both are characterized by the presence of
highly biodegradable surfactants having an extremely
favorable toxicological profile. Moreover, the surfactants of these products are obtained from renewable
raw substances of natural origin. It is worth to know
that the cultivation of the natural sources did not imply
• • • • • • MUGUE
Mugue, azienda italiana leader nella produzione di spazzole adesive ma non solo, è lieta di presentarVi le novità:
• Pet Bag: la busta per il lavaggio in lavatrice degli indumenti e accessori per il tuo animale a 4 zampe, 100%
Polypropylene. Pet Bag protegge i capi e la lavatrice,
perché è realizzata in un materiale speciale che permette il passaggio di acqua e detersivo, ma evita il
contatto tra i capi in lavatrice e trattiene al suo interno i peli e qualsiasi cosa possa intasare il filtro. Pet
Bag aiuta a proteggere i capi dallo shock da centrifuga e dall’infeltrimento conservandoli più a lungo nel
tempo, ed è garantita riutilizzabile per circa 20 lavaggi fino a 60°C.
• Armonie: la nuova linea di fragranze concentrate di oli
essenziali distillati da frutta, piante e fiori e principi
attivi profumanti in acqua ed etanolo, ideali da esse-
re utilizzati in lavanderia, su tessuti o per guardaroba,
armadi, spogliatoi etc.
Il principio attivo presente nel formulato, completamente ecologico, assicura, ove nebulizzato, l’eliminazione di
cattivi odori. Utilizzato sui tessuti il prodotto non lascia
macchie.
La linea Armonie è composta da 10 fragranze da 500 ml
EXPOdetergo International EXPOdeter
the destruction of portion of rainforests. In addition, the
productive processes inside Montega’s facilities did use
exclusively energy self-produced by its own solar cell
plant.
Definitely, the Green Range of Montega has all the characteristics to satisfy the demand of textile products free
from substances harmful for humans or for the environment.
For further info please contact our technical - commercial staff in our stand or by email at the address [email protected]
International EXPOdetergo International
con spruzzino erogatore, per 7.500 nebulizzazioni di puro piacere olfattivo. E non dimentichiamoci delle nostre
spazzole adesive Pelù! Le migliori, super efficaci, esclusive, realizzate da noi, in Italia e finalmente diventate
brevetto internazionale.
La famiglia delle spazzole adesive Pelù è cresciuta,
nuove spazzole sono state create, ognuna per rispondere ad ogni singola esigenza del nostro cliente: Pelù Pet
Cat, dedicata ai gatti, Pelù Pet Dog, la spazzola adesiva
per cani con olio di Neem ed olio di Argan, e ancora Pelù
Mini Pet e Pelù Mini Brush, le spazzole adesive tascabili
da borsetta, di tanti colori, tutte da collezionare.
Le spazzole adesive brevettate Pelù sono testate in
Università degli Studi di Milano e sono tutte profumatissime perché l’adesivo è arricchito di oli essenziali puri,
ad azione terapeutica.
Visitate il nostro sito internet.
La qualità e l’efficacia adesiva delle nostre spazzole
verrà dimostrata durante la prossima fiera EXPOdetergo
International, dal 3 al 6 ottobre.Quindi, veniteci a trovare al padiglione 2, stand h01 k02: le tintolavanderie
che ci verranno a trovare verranno omaggiate di un kit
utilissimo nel loro settore ed avranno il piacere di conoscere in prima persona tutte le nostre novità.
------------------------------------------------------------Mugue, the leading Italian company in the production of
adhesive brushes and not only, is pleased to present
you the new item:
• Pet Bag, the bag for the machine-wash of pet clothing
and accessories, made of 100% Polypropylene. Pet
Bag protects clothes and the washing machine: it’s
made of a special material that allows the entrance of
water and detergent, but prevents contact between
the clothes in the washing machine and works by
retaining all pet hair and everything that may clog the
filter of the washing machine. Pet Bag helps to protect
garments from the centrifugal shock and from felting,
saving them for a long time and is guaranteed reusable for about 20 washes up to 60°C.
Mugue will homage its visitors with a useful kit and the
visitors will also have the pleasure of trying and discovering all our new item.
• • • • • • NORD CHIMICA
Da anni noi della Nord Chimica abbiamo come priorità
quella di soddisfare in pieno le richieste dei clienti,
tenendo come punto di riferimento le necessità dell’ambiente. Per questo durante la vostra visita a EXPOdetergo, passando dal nostro stand, conoscerete le nostre
novità e capirete quanto per noi è importante rispettare ciò che ci circonda.
Approfittiamo di questa occasione per anticiparvi due
nuove proposte.
Natural Line rappresenta l’inizio di una nuova concezione di eco prodotti. I tensioattivi non ionici sono stati utilizzati dall’industria detergente per molti anni e per
molte diverse applicazioni. Un gruppo di questi ci ha
permesso di creare tre nuove formulazioni, un detergente, uno sgrassatore e un ammorbidente.
Questa gamma di prodotti è caratterizzata dai suoi vantaggi ecologici e tossicologici che non possiamo trovare
nei soliti tensioattivi utilizzati. Può vantare di un’emissione di CO2 ridotta al minimo, un basso consumo di
acqua e di energia. Non richiede frasi di rischio, sicurezza, avvertimento sull’etichetta, anche con una concentrazione del 100%. Sono completamente di origine
vegetale, incolore e inodore, innocui per la pelle e
appunto amici dell’ambiente.
EXPOdetergo International EXPOdeter
• Armonie: the new range of concentrated fragrances of
essential oils distilled from fruits, plants and flower,
and scented active ingredients in water and ethanol,
ideal for the use in laundry, on fabrics, for wardrobes,
dressing rooms etc.
The active ingredient in the formulation, completely
eco-friendly, ensures, when sprayed, the elimination of
bad odors. sed on fabrics, the product does not leave
stains.
The Armonie range consists of 10 fragrances of 500 ml
with sprayer, for 7.500 nebulisations of pure pleasure.
And don’t forget about our Pelù range! The best, superefficient, exclusive adhesive brushes made by us, in
Italy and finally become international patent.
Pelù adhesive brushes family has grown and new lint
roller has been created.
Each lint roller wants to meet the needs of our customer: Pelù Pet Cat is dedicated to cats, Pelù Pet Dog is
for dogs, with Neem and Argan oil, and, again, Pelù Mini
Pet and Pelù mini Brush, the pocket-sized adhesive
brush: engaging, colored and collectables.
The patented Pelù adhesive brush are tested in
niversity of Milan and are perfumed, because the
adhesive part has been enriched with essential oils,
with therapeutic action.
Please visit our website.
The quality and the adhesive effectiveness of our lint
roller will be shown during the EXPOdetergo International, from 3 to 6 October.
So, come to see us at pavilion 2, stand h01 k02:
ational EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo International
Sunny Collection è invece una nuova linea di ammorbidenti che permette di ottenere risultati strabilianti nel
lavaggio in acqua, per offrire un servizio più professionale e completo alla clientela.
Il sistema Odor Control Management non nasconde i
cattivi odori, ma li elimina abbattendone un ampio spettro, sia di tipo organico che inorganico. Sul tessuto neutralizzato il profumo risulta gradevole, fresco e viene
gradualmente rilasciato ogni volta che il tessuto asciutto verrà manipolato (Fresh Scent Release at any touch).
Il capo indossato rilascerà un fresco profumo ad ogni
tocco e ad ogni movimento.
L’occasione di un incontro al nostro stand ci permetterà
di approfondire questi argomenti e di illustrarvi le altre
nostre nuove proposte, pensate per migliorare la qualità del vostro lavoro.
Con la nostra gamma di prodotti per il lavaggio a secco,
ad acqua e per il trattamento del pellame, otterrete un
ottimo risultato finale con procedimenti di lavaggio rapidi e semplici, senza aver trascurato la tutela della vostra
salute. nostro desiderio confrontarci con voi sulle problematiche del settore, che quotidianamente dovete
affrontare, insieme riusciremo a trovare le risposte vincenti! Vi aspettiamo al Pad 4 stand E12.
------------------------------------------------------------For many years, in the Nord Chimica we have the priority to satisfy the customer requests, having as focus
the environment needs. For this reason, during your
visit to our stand in Expodetergo you will know our
news and you will understand how is important for us
to respect what surrounds us.
We take this opportunity to anticipate two new proposals.
Natural Line represents the next generation of green
products. Non-ionic surfactants have been used by the
detergent industry for many years and for many different applications.
A group of these allowed us to prepare three new formulations, a detergent, a degreaser and a softener.
This range of products is characterized by its ecological
and toxicological advantages when compared with other
non-ionic surfactants. It can boast low emission of CO2
and low water and energy consumption. It need no sentences of risk/safety or warning symbols on the label,
even at 100% concentration. They are completely vegetable origin, colorless and odorless, harmless to the skin
and environmentally friendly.
Sunny Collection is a new line of fabric softeners that
allows to get amazing results in washing, in order to offer
D 34
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
more professional and complete service to the customers.
The Odor Control Management system doesn’t hide bad
smells but eliminates them, reducing a wide spectrum,
both organic and inorganic. On the fabric neutralized the
smell is pleasant, fresh and is gradually released whenever is manipulated.(Fresh Scent Release at any touch). The
garment worn release a fresh scent with every touch and
every movement. The opportunity to meet us at our stand
will allow us to explore these topics and to show you other
news designed to improve the quality of your work.
With our range of products for dry cleaning, washing and
for the treatment of leather, you will get a good final
result with quicker and easier processes, caring about
your health.
We would like to deal with you on the typical problems
you daily faced, together we can find winning answers!
We’ll be waiting for you at Pad 4 stand E12.
• • • • • • NUOVA FOLATI
Ci presentiamo ad EXPOdetergo International 2014 con
altre novità nel nostro bagaglio: i 4 anni trascorsi dall’edizione 2010 ci hanno visto impegnati nella ricerca,
unico strumento per noi efficace per affrontare la crisi
che continua ad interessare il nostro paese e il nostro
settore. L’Europa e l’ottimizzazione delle linee di stiro:
abbiamo nuovi confini. Ci confrontiamo tecnicamente su
un territorio più vasto a cui portiamo l’esperienza di
oltre 60 anni di attività. Raccogliamo idee ed innovazioni da offrire al mercato Italia. Rappresentiamo ormai da
4 anni la SAN-AI giapponese in tutta Europa: abbiamo
allargato ai confini della CEE la collaborazione che in
Italia durava da oltre 25 anni. La nostra specializzazione e competenza per sottofondi a molle e perfezionamento della stiratura al mangano, è sempre maggiore.
Con il brevetto dei rivestimenti GREEN POWER, abbiamo raggiunto ulteriore tecnicità al servizio della moderna lavanderia che ha bisogno di linee di stiro sempre più
veloci e performanti!
Il Letto Sanitario HIP: l’innovazione di un letto che
nasce per lo specifico impiego sanitario. Sino ad oggi la
biancheria ospedaliera aveva le stesse caratteristiche
dell’alberghiera: spesso con qualità inferiore. La Linea
HIP offre all’impiego Sanitario una biancheria tecnica in
risposta a specifiche esigenze: confort del paziente,
compatibilità medica con la degenza, costo per l’utente
e soprattutto opportunità di riqualificazione per la
lavanderia più moderna. Innovazione, tecnicità e professionalità, per guardare al futuro e al progresso.
Il Risparmio Energetico: è nostro argomento da oltre 10
anni grazie allo Scaricatore di Condensa ad Orifizio.
Abbiamo raggiunto risultati in lavanderia con soluzioni
per la gestione del vapore. Il nuovo scaricatore NEST
STS è l’ultima novità in fatto di tecnicità e risparmio, per
non parlare dell’intera gamma che non è composta solo
da valvole, scambiatori, economizzatori, ma soprattutto
dalla consulenza del nostro Team di Venditori/Tecnici
sempre pronti a proporre la giusta soluzione a specifiche esigenze!
La consulenza è la nostra missione e la nostra forza: in
ogni ambito siamo in grado di supportare la clientela
offrendo le nostre conoscenze a favore della soluzione
ideale ad ogni contesto. Ricerchiamo e sviluppiamo,
raccogliamo e condividiamo esperienze, ci aggiorniamo
e ci formiamo:il fine è quello di mettere al servizio della
moderna lavanderia industriale un Team di persone preparate e competenti ed affidabili per crescere insieme!
PAD 4 STAND P21 R30
------------------------------------------------------------We will be present at the forthcoming EXPOdetergo
International 2014 with other news among our of
knowledge: the 4 years passed from the 2010 edition,
have seen us engaged in the research, sole instrument
effective to face up to the crisis which continues to
interest our Country and our sector.
Europe and the optimization of the ironing lines: we
have new borders. We confront ourselves technically
over a wider territory to which we bring the experience
of over 60 years of activity. We gather ideas and innovations to offer to the Italian market. We represent
since 4 years the Japanese SAN-AI all over Europe: we
have widen to the CEE territory, the collaboration which
lasted since over 25 years. Our specialization and competence for spring paddings and everlasting improvements of the ironing, is always greater. With the
patenting of the GREEN POWER felt covers, we have
reached further technicality to the service of the modern laundry which needs ironing lines always faster and
more performing!
The Sanitary HIP Bed: the innovation of a Bed which is
produced for the specific sanitary use. ntil today the
hospital linen had the same characteristics of the Hotel
ones: often of a lower quality. The HIP range, offers to
the Sanitary use, technical linen in answer to specific
requirements: comfort of the patient, medical compatibility with the stay in hospital, cost for the user and
most of all the opportunity of requalification for the
most modern laundry. Innovation, technicality and professionalism, to look to the future and to the progress.
The Energy Saving: is our topic since more than 10
years thanks to the orifice steam trap. We have reached
results in the laundry with solutions for the running of
steam. The new steam trap NEST STS is our latest novelty in terms of technicality and saving, without talking
about the whole range which is not made of only valves,
exchangers, economizers, but particularly by the advice
of our team of Salesmen/Technicians always ready to
propose the right solution to specific needs!
The consultancy is our mission and our strenght: in
every area we are able to support our customers by
offering our knowledge in favor of the ideal solution to
every contest. We search and develop, gather and
share our experiences, we keep up to date and trained:
the aim is that of putting to the service of the modern
industrial laundry a team of skilled, competent and reliable persons to grow together!
HALL 4 STAND P21 R30
P R E S E N T A
®
la Rivoluzione nella Stiratura
®
la prima linea per il Letto Sanitario
®
l’Energia che porta il Risparmio
Nuova Folati Srl
PAD 4 STAND P21 R30
00065 Fiano Romano (RM) - Via dell’Archeologia, 2
Zona Industriale Prato della Corte
Tel. 0765 456006 - Fax 0765 456010 - [email protected]
www.nuovafolati.it
ational EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo Internationa
• • • • • • PONY
Pony affronta questo importante appuntamento puntando sulla tecnologia più avanzata per fronteggiare le
sfide odierne ed investendo risorse sempre più consistenti nell’innovazione dei suoi prodotti. Lo stand, di
grande impatto visivo, presenta una vasta area stiro
che simula installazioni tipo in alcune realtà produttive
moderne e razionali. Con l’ausilio del personale PONY, il
visitatore verrà guidato, attraverso la conoscenza dei
vari macchinari, alla scelta della soluzione migliore per
le sue specifiche esigenze.
Una grande novità a EXPOdetergo International è il
manichino soffiato Eagle, già lanciato alla fiera di New
Orleans in versione vapore, ed ora disponibile anche
nella versione totalmente elettrica. Questa nuova versione della macchina risponde intelligentemente alle
esigenze di riduzione dei consumi ed ottimizzazione dei
tempi di lavoro. La macchina non richiede nessuna connessione a fonte di vapore o alla rete idrica; funziona
con un semplice interruttore. possibile scegliere tra
due modalità di consumo energetico in funzione della
produttività richiesta: ECO con assorbimento di energia
ridotto (18 kW) e PRO per la massima velocità di asciugamento (25 kW); è anche possibile monitorare il consumo istantaneo tramite il visualizzatore, infatti la gestione/controllo della macchina è totalmente affidata al
PLC. Il risparmio energetico reso possibile dalla versione elettrica va da aggiungersi alla riduzione dei consumi già ottenuta attraverso l’efficace sistema di recupero dell’aria calda dal pressa-spalle, rendendo la macchina un modello altamente ecologico.
Abbinato alla nuova pressa CCP elettrica, dotata di
riscaldamento dei piani inferiore e superiore e aspiratore temporizzato, risolve brillantemente il problema della
camicia in lavanderia.
L’Eagle elettrico pensato prevalentemente per il mercato italiano, dove prevalgono piccole realtà produttive
spesso sprovviste di impianti vapore ed elevata potenza elettrica, sarà affiancato da un’altra nuova macchina
stira-camicie studiata in chiave internazionale, destinata a competere con l’offerta dei più grandi produttori
mondiali di sistemi di stiratura professionali. La macchina permette cicli di lavorazione velocissimi con conseguenti altissimi volumi di produzione ma, allo stesso
tempo, offre la garanzia della qualità italiana nelle finiture e nei dettagli. Nonostante le prestazioni straordinarie, la macchina presenta dimensioni compatte, che la
rendono facilmente trasportabile ed installabile senza
doverla smontare. Questo manichino è destinato a completare definitivamente la dotazione di stiro di una
D 36
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
moderna ed avanzata realtà di lavanderia.
Oltre alle novità, lo stand esporrà la gamma completa
dei manichini camicie che includono ANGEL, per la stiratura pressata della camicia che ha già riscosso successo in tutto il mondo e continua a proporsi come affidabile strumento per offrire un inappuntabile servizio
camicie alla clientela. Un campione dell’intera gamma di
tavoli, presse, smacchiatrici, manichini tensionati per
capi spalla verrà esposto con dimostrazioni dal vivo
sulle principali macchine per tutta la durata della manifestazione.
Vi aspettiamo sullo stand nr. K11 L20, pad. 4P per poter
toccare con mano le grandi innovazioni PONY!
------------------------------------------------------------Pony prepared for this important gathering investing in
the most advanced technology to face today’s challenges, and employing consistent resources into its
product innovation. The high impact booth presents a
large finishing area simulating standard installations in
modern and functional production plants. With the help
of PONY staff, the visitor will be guided through the various equipment to the selection of the best solution for
his specific needs.
A big novelty at EXPOdetergo International will be the
blowing finisher Eagle, already disclosed at the New
Orleans show in the steam version, and now available
in the total electric version. This new smart model
reduces energy consumptions and optimizes working
times. It does not require a connection to a steam or
water supply, it works with a simple switch. It is possible to choose between two different modes which modulate energy consumption according to the productivity
requested: ECO with a reduced energy takeover (18
kW) and PRO for the fastest drying (25 kW). It also
gives the chance to monitor the immediate consumption through the display connected to the PLC controlling all machine functions. The energy reductions made
possible by this electric version , sum up with the energy cuts already achieved with the efficient system for
the recapture of hot air from the shoulder press, thus
making this model a highly ecological one.
Paired with the new electric CCP , equipped with heated lower and upper bucks and temporized vacuum ,
brilliantly solves the shirt issue in a laundry premise.
The electric Eagle , basically aimed at the Italian market , where a lot of laundry plants often lack of steam
PIU’ IN ALTO, SOLO EAGLE.
H.A.R
R.S
S
TECHN
HN
NOLO
OGY
• 30% IN PIU’ DI RENDIMENTO
• 30% IN MENO DI CONSUMO
ENERGETICO
• ROBUSTA MA COMPATTA
• FACILE DA TRASPORTARE
E INSTALLARE
• ESTREMAMENTE PRECISA
• REGOLABILE IN ALTEZZA
• MIGLIOR RAPPORTO
QUALITA’/PREZZO
• DISPONIBILE IN VERSIONE
“TOTAL ELECTRIC”
EAGLE. SISTEMA DI STIRATURA AVANZATO.
Intelligente, rapido, preciso, pronto a elevare gli standard di stiratura professionale.
Eagle è l’avanzato sistema stira camicie a tecnica “soffiata” che sfrutta il brevetto H.A.R.S.
(hot air recovery system), capace di garantire un 30% di produttività in più minimizzando i tempi di stiratura.
Robusto e compatto, Eagle è in grado di stirare in “pressata” sia il “carré” sia i “fessini” della camicia,
con i gruppi tendi maniche ancorati sulla colonna centrale.
La vostra stiratura professionale vola alto con Eagle!
EXPOdetergo International
Pad. 4 – Stand K11 – L20
www.ponyitaly.com
ational EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo Internationa
and high electric power supply, will be placed side by
side with another new equipment engineered with an
international outlook and intended to compete with the
top world international manufacturers of professional
finishing systems. The machine allows extremely fast
production cycles and huge production volumes but also
grants, at the same time , the Italian quality in finishing and details. Despite its extraordinary performances
the machine has compact sizes and can be hauled and
installed without disassembling it. This shirt system
completes for good the range of finishing equipment
aimed at a modern and cutting edge laundry premise.
Beyond the new products, Pony shows the complete line
of shirt finishers, including ANGEL, for the pressing finish of shirts, already successful all over the world and
still being offered as a reliable partner for an unimpeachable shirt service to the clients. A pattern of the
entire line of tables, presses, spotting tables and cabins, tensioning form finishers for outer-wears will be
displayed with live demonstrations during the entire
exhibition.
We wait for you at Booth K11L20 Hall 4P to see with
your own eyes the great Pony innovations!
• • • • • • RAMPI
Una sola missione
Dal passato al futuro: sempre al fianco dei clienti
Per ritagliarsi un ruolo stabile in un mercato sempre più
competitivo e complesso come quello attuale, le lavanderie del futuro dovranno essere in grado di fornire al
cliente un servizio di qualità.
C’è solo un problema: cosa significa esattamente servizio di qualità? Sempre più spesso sentiamo questa
espressione buttata qua e là come consiglio evergreen,
valido per tutte le stagioni e applicabile a tutti gli
ambienti imprenditoriali: la confusione sembra regnare
sovrana.
Per la Rampi, produttrice di detergenti e servizi per
lavasecco e self service, offrire un servizio di qualità
invece non è un concetto che appartiene al futuro: è la
realtà quotidiana, e lo è da molti decenni ormai.
Dalla sua nascita la Rampi è sempre stata al fianco delle
lavanderie per aiutarle ad adattarsi ai continui cambiamenti e a entrare nel futuro, capendo prima di molti
altri che un servizio di qualità è un servizio a 360 gradi,
il cui faro deve essere l’innovazione costante: l’assoluto
valore dei detergenti Rampi, punto di riferimento per
tutto il settore, è solo uno dei tasselli che compongono
la sua offerta.
Per fare un esempio, in largo anticipo rispetto al settore di riferimento l’azienda negli anni si è impegnata a
fornire soluzioni volte a salvaguardare la salute dei lavoratori nelle lavanderie, perché qualità significa anche
garantire al cliente finale un servizio di pulizia dei capi
rispettoso della salute di tutti gli operatori coinvolti
lungo la filiera.
Salvaguardare gli operatori però non è abbastanza, fondamentale è anche il rispetto dell’ambiente: su questo
fronte la Rampi è sempre stata in prima linea, ad esempio fornendo soluzioni integrate di ritiro e smaltimento
dei residui chimici e delle acque di contatto venendo
incontro alle piccole realtà entrate in difficoltà davanti ai
sempre più rigidi protocolli in materia di gestione del
loro laboratorio.
Non solo, per l’azienda qualità significa anche mettere a
disposizione del cliente l’enorme bagaglio di conoscenze tecniche accumulate nel corso degli anni unite a
D 38
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
quelle sempre nuove acquisite quotidianamente nei
propri laboratori.
In sintesi per la Rampi offrire un servizio di qualità, nel
passato come nel futuro, significa dedicare la massima
cura a tutte le componenti decisive sia per chi sta dietro al bancone delle lavanderie che per i loro clienti:
salute, ambiente, valore dei prodotti, know-how, tecnologia.
------------------------------------------------------------RAMPI – One mission
Always with the customer, in the future as in the
past
In order to play an important role in an increasingly
complex and competitive market, tomorrow’s dry cleaners must be able to provide a high quality service to
their customers.
There’s just one problem: what does “provide a high
quality service” mean?
The word quality is used over and over, we hear it associated with every possible context, especially in business: there is a lot of confusion.
For Rampi (who produces detergents and provides services to dry cleaners and self-service laundries) however, providing a high quality service ain’t something
associated with the future: it’s an everyday reality, and
it has been like this for decades now.
Since it was founded, Rampi has always worked with
dry cleaners in order to help them adapt to changes and
move towards the future; the company was the first to
understand that providing a high quality service means
providing a comprehensive, 360 degrees service, in
which constant innovation is the keystone. On this
regard, it must be said that the well-known quality of
Rampi’s detergents and chemical products is but one of
many parts that constitute its offer.
For example Rampi was by far the first company to provide services and solutions aimed at protecting the
health of people working in dry cleaners, because providing a high quality service means also paying attention to people, and not just products.
In addition, it is well known that now more than ever it
is fundamental to respect the environment: Rampi pioneered environmental policies, for example by being
the first company to provide fully integrated services for
hazardous waste disposal, a fundamental help for those
small customers who struggle to keep up with the
increasingly severe regulations.
PRODOTTI E SERVIZI PER LAVANDERIE
ational EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo Internationa
For this innovation driven company quality also means
making available to customers the enormous amount of
technical knowledge collected throughout the years,
along with the new information gathered in its laboratories on a daily basis.
Summarizing, for Rampi to provide a high quality service, in the future as in the past, means focusing deeply
on each of the components which play a fundamental
role for people who work in dry cleaners and their customers: health, environment, products, knowledge,
technology.
• • • • • • RENZACCI
Visitare lo stand Renzacci alla fiera EXPOdetergo
International sarà veramente come entrare nel “Centro
dell’innovazione”, termine che ormai da qualche anno
l’azienda ha scelto per riassumere la propria missione e
la propria carta di identità imprenditoriale.
Lo stand Renzacci infatti, ubicato nel PAD. 4 al no. K21
- L30, avrà l’innovazione tecnologica come tema ufficiale con cui l’azienda ha deciso di festeggiare a partire da
questo evento i 50 anni di esperienza nel settore e la
sua presenza in 120 paesi nel mondo.
E’ per questo che la divisione Ricerca e Sviluppo della
Renzacci Spa, in qualità di unico fabbricante mondiale
del settore lavaggio industriale che vanta la più lunga
ed ininterrotta tradizione nello studio, progettazione e
fabbricazione non solo di macchine per il lavaggio a
secco, ma anche di macchine lavatrici ad acqua, essiccatori rotanti e calandre da stiro, grazie ad un forte
investimento nelle nuove tecnologie sarà in grado di
presentare delle novità in anteprima mondiale in tutte
le divisioni di macchinari sopra ricordati in cui opera con
successo la società.
In uno stand particolarmente originale e curato nelle
forme e nel design si inizierà con il lavaggio a secco,
dove si preannunciano grandissime novità, tra le quali
guadagnerà senz’altro la ribalta delle cronache quella
riguardante una serie estremamente innovativa di macchine a nuovi solventi naturali alternativi – della gamma
EXCELLENCE PREMIUM – le quali includeranno un ventaglio molto vasto e ricco di modelli con e senza unità
di distillazione che spaziano dagli 11 kg (30 lbs) fino ad
arrivare a 90 Kg (176 Lbs) di capacità di carico; tutte
equipaggiate con il nuovo ”NATURE CARE SYSTEM”, che
riduce notevolmente i consumi d’acqua e d’energia.
D 40
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Tutti questi modelli sono stati realizzati per eseguire
cicli di alta qualità utilizzando nuovi solventi alternativi,
e si caratterizzano per l’importante vantaggio di poter
lavorare con tempi estremamente ridotti, che permettono non solo una grandissima produttività ma anche un
notevole abbattimento dei consumi di energia, acqua e
solvente.
Ma le novità non finiscono certo nel settore del lavaggio
a secco!
Infatti nel settore delle macchine per il lavaggio ad
acqua, i riflettori saranno puntati su una novità assoluta che rivoluzionerà senz’altro le tecniche di lavaggio,
passando dalle tradizionali esecuzioni dei trattamenti in
wet cleaning a quelli più evoluti, moderni e performanti del PERSONAL CLEANING, che consentono di personalizzare i cicli di lavaggio in funzione delle specifiche e
particolari esigenze di ogni cliente.
La Renzacci Spa inoltre presenterà a EXPOdetergo International la nuova ed avanzata linea di macchine lavatrici ad acqua e di essicatori COIN-OP per lavanderie
self-service, la quale ha ottenuto a grande successo in
termini di interesse e di vendite in Europa ed ha avuto
uno speciale riconoscimento per la sua carica innovativa anche nel mondo del COIN-OP negli USA ed in
Australia.
Se EXPOdetergo International si preannuncia dunque
come una fiera da non perdere, è senz’altro nello stand
RENZACCI che gli intenditori di tecnologia ed innovazione troveranno il loro massimo punto di incontro.
Vi aspettiamo dunque presso lo stand RENZACCI PAD.
4 no. K21 - L30
------------------------------------------------------------Visiting the RENZACCI stand at the next EXPOdetergo
International Exhibition is really like entering the
“Innovation centre”, expression that the company has
chosen since some years and to put together its mission
and its entrepreneurial identity card.
The Renzacci stand, sited in Hall 4 No. K21-L30, will
have technological innovation as official subject, the
starting point from which the company has decided to
celebrate starting from this important event the 50
years of experience in the field and its presence in 120
countries worldwide.
It is for this reason that the Research and Development
Division of Renzacci SpA, as the only manufacturer in
the world in the field of industrial cleaning, boasting the
longest and continuous tradition in study, design and
manufacturing not only of drycleaning machines, but
also of washing machines, tumbling dryers and ironing
calenders, thanks to high investments in the new technologies, will introduce in world preview new models for
all the machine divisions above mentioned, in which the
company operates with success.
In a particularly original stand, painstaking in shape and
design, we will start with drycleaning, about which very
important news will be announced. Among them, the
extremely innovative series of multisolvent machines –
EXCELLENCE PREMIM - rang will come into the limelight, with a large and enriched line of models with and
without distillation unit, ranging from 11 kg (30 Lbs) as
far as 90 kg (176 Lbs) loading capacity.
All machines are equipped with the new “NATRE CARE
SYSTEM”, reducing significantly water and energy consumptions.
All these models have been realized to perform high
quality cycles by using new, alternative solvents and
they are characterized by an important feature that
enable them to operate in very reduced times. This
allows not only great productivity, but also huge reduction of energy, water and solvent consumption.
But news does not refer to the drycleaning only!
As a matter of fact, in the field of washing machines,
the spotlight will focus on a brand new product, which
will totally change the techniques of washing, passing
from the traditional treatment operations in wet cleaning to the most advanced, modern and performing PERSONAL CLEANING, allowing the customization of the
washing cycles according to each client’s specific and
particular needs.
Moreover, Renzacci SpA will introduce at EXPOdetergo
International the new and advanced line of COIN-OP
washing machines and dryers for self-service laundries.
This line has been very successful in terms of interest
and sales in Europe and has had special reviews for its
innovative aspects also in the S and Australian COINOP world.
If EXPOdetergo International promises to be an exhibition not to be missed, it is certainly at the RENZACCI
stand that experts of technology and innovation will find
their main meeting place.
We are waiting for you at the RENZACCI booth PAD. 4
no. K21 - L30!
Sidi si presenta al nuovo appuntamento di EXPOdetergo
International con una offerta sempre più ampia e differenziata di macchine e nuove proposte tecnologiche in
grado di soddisfare le necessità della clientela più esigente.
L’azienda, investe consistenti risorse nella ricerca e sviluppo di prodotti all’avanguardia ed è attenta ai progressi in termini di risparmio di energia, collocandosi tra
i migliori produttori mondiali del settore.
Un’assidua ricerca ed una costante evoluzione delle tecnologie applicate, hanno permesso a Sidi di ampliare la
gamma degli stira camicie, oggi considerati gli strumenti chiave per aumentare la competitività e la redditività
di una realtà produttiva di lavanderia. Sarà presentato
per la prima volta MAGIC, un nuovissimo manichino per
la stiratura soffiata della camicia dotato di un sistema
per il recupero dell’aria calda dal pressa spalle che assicura un risparmio energetico del 30% ed una maggiore
resa produttiva. La macchina presenta anche una pala
anteriore con movimento a scorrimento orizzontale
dotata di comandi delle funzioni principali ed un nuovissimo sistema di pinzatura delle maniche ad altezza
regolabile, con pinze girevoli arrotondate. Magic sarà
disponibile nella versione a vapore o Elettrico per chi
non dispone di un impianto a vapore o di una sufficiente potenza elettrica.
I visitatori potranno apprezzare anche PEGASUS, manichino per la stiratura pressata della camicia che garantisce un’ottima stiratura della camicia in tempi brevissimi senza bisogno di ritocchi. Peculiarità della macchina
sono i tendi-maniche pneumatici e i due pressa-fessini
per una finitura impareggiabile della manica. L’offerta è
completata dal manichino Easyform 3000 che, grazie ad
una doppia predisposizione della macchina, consente
una alta qualità di finitura sia sulle camicie che sui capi
spalla tradizionali.
Altra novità assoluta a EXPOdetergo International sarà
la pressa pantaloni POLARIS a doppi piani orizzontali,
adatta sia al pantalone classico con piega che a quello
sportivo, che consente di stirare le due gambe del pantalone contemporaneamente, velocizzando i tempi e
migliorando la qualità di finitura.
Oltre alle novità, Sidi presenterà un campione rappre-
41
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
D
national EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo International
• • • • • • SIDI
International EXPOdetergo International
sentativo della sua vasta gamma di tavoli, presse, topper stira-pantaloni, tavoli e cabine per la smacchiatura
ed un manichino tensionato per lo stiro dei capi lavati
col sistema wet cleaning.
Dimostrazioni dal vivo su tutte le macchine animeranno
lo stand Sidi.
EXPOdetergo International si preannuncia come una
manifestazione densa di novità ed innovazione e Sidi
promette di esserne all’altezza! Non mancate di visitarci al nostro Stand C01-D02 Pad. 2.
------------------------------------------------------------At the new edition of EXPOdetergo International, Sidi
will exhibit a wide and diversified range of equipment
applying new technological ideas able to face today’s
business challenges.
Thanks to consistent investments in the research and
development of cutting-edge products and to the great
attention for energy-saving issues, the company today
ranks among the top world manufacturers in this industry.
Tireless research and constant technological evolution,
allowed Sidi to expand its line of shirt-finishers, considered today the key factors to maximize competitiveness
and profits of a laundry business.
Sidi will disclose MAGIC, a state-of-the-art blowing shirt
finisher with an efficient system for the recapture of the
air from the shoulder press reducing energy consumption by 30% and increasing production throughput.
The machine is equipped with a front horizontal sliding
paddle with controls of the basic functions and brand
new adjustable cuff-clamp system, with rotating rounded clamps. Magic will be available in the steam version
or total electric version for those who do not have either
a steam or an adequate electric system.
Visitors’ attention will also be captured by PEGASS, a
single buck shirt press unit which generates an outstanding finish of the shirt in extremely short times
IL MON D I A L V I N C E N TE E ’ S O L O S ID I
PAD. 2
STAND C01-D02
SIDI MONDIAL dal 1960
vuol dire prestazioni, facilità d’uso, innovazione.
Il marchio italiano per una stiratura davvero vincente.
SIDIMONDIAL.COM
Lavatrici efficienti, semplici, “economiche”.
Sono le tre caratteristiche che il mercato della lavanderia richiede espressamente per macchine progettate in
modo da garantire il massimo della pulizia assieme al
massimo del risparmio.
In questo settore la risposta di Schulthess, ultracentenario marchio svizzero del bucato perfetto (anno di fon-
• • • • • •SCHULTHESSMASCHINEN
Schulthess, protagonista a EXPOdetergo International
con la formidabile efficienza di tutta la sua linea WMI
SCHULTHESS MASCHINEN AG
Landstrasse 37
CH - 8633 Wolfhausen
Tel. +41 552535214
Fax +41 552535218
E-mail: [email protected]
WEB: www.schulthess.ch
EXPOdetergo International EXPOdeter
without any touch-ups. Peculiarities of the machine are
the adjustable pneumatic sleeve tensionings and the
two sleeve-placket presses for an incomparable sleeve
finish. The offer is completed by Easyform 3000, a finisher featuring a double selector for wet and dry
cleaned garments finishing allowing a high quality finish
on both shirts and on traditional jackets and coats.
Another great innovation at EXPOdetergo International
will be the trouser press POLARIS with double legger
horizontal pressing, perfect for both classic and sports
trousers.
The two legs of the trouser are pressed at the same
time, providing fast operating times and a high quality
finish.
Beyond the novelties, Sidi will show a representative
sample of its wide line of tables, presses, pants-toppers, spotting tables and cabins and one tensioning
form finisher for the finish of all wet cleaned garments.
Attendants will have the chance to see all machines in
action being able to appreciate their features and technology.
EXPOdetergo International is expected to be very rich in
innovations and new products and the Sidi booth promises not to disappoint. Don’t miss our booth Nr. C01D01, Hall 2!
International EXPOdetergo International
dazione 1870) risplende tutta nella linea “WMI”, fra le
principali attrazioni della nuova edizione di EXPOdetergo International, alla Fiera di Milano dal 3 al 6 ottobre
2014.
Quelle tre lettere, “WMI”, una volta unite a Schulthess
altro non significano che una nuova, eccezionale generazione di macchine leggere, maneggevoli, adattabili ed
ergonomiche, già approdate sul mercato con esiti incon-
testabili.
D'altra parte, nella fascia “7 – 30 chili”, i benefici tecnologici e i numeri che mette in campo Schulthess con
questa sua linea sono a dir poco esemplari. Autentiche
“meraviglie”, la cui efficienza si basa innanzitutto sull'interfaccia di nuova generazione USB, soluzione integrata
che è disponibile esclusivamente nelle macchine
Schulthess. USB significa una chiavetta che, con grande semplicità e maneggevolezza, semplifica e velocizza
ogni mansione operativa, a cominciare dall'utilizzazione
pratica e rapida di qualsiasi programma di lavaggio.
Su tali premesse di maneggevolezza, e di controllo
costante di gestione, trovano fondamento altre virtù
della linea “7 – 30 Kg”. Nei confronti di modelli precedenti, queste macchine Schulthess sono infatti in grado
di risparmiare fino al 40% di acqua e al 20% di corrente, con effetti chiaramente virtuosi, nonché “vistosi”, sui
costi d'esercizio. Un abbattimento di spese con effetti
durevoli.
Una volta poste queste premesse, indispensabili per
competere nel mercato dei nostri giorni, le lavatrici
Schulthess WMI assurgono al ruolo di indiscutibili “numero uno” grazie ad altri segni di indiscutibile eccellenza. Ci riferiamo a una semplicità d'uso finalizzata ad
assicurare risultati ottimali di lavaggio e asciugatura
tramite display intuitivo, tasti di selezione dotati di pittogrammi, ampio spazio di memoria, grafica con testi
disponibili in ben 25 lingue.
Da tutte queste premesse prende vita quel procedimento di lavaggio Wet-Clean che, appositamente realizzato
• • • • • • SKEMA
Presente da oltre vent’anni nel settore delle Lavanderie
Industriali, la Skema S.r.l. ha saputo, nel corso degli
anni, imporre sempre più la sua presenza nel mercato
nazionale ed estero differenziando la propria produzione di macchinari sino a coprire interamente le necessità
di movimentazione e manipolazione del prodotto all’interno di una Lavanderia Industriale.
La Skema S.r.l. forte di una cultura tecnica acquisita nel
tempo, ha creduto nella spinta verso l’innovazione tecnologica ed a questo proposito continuerà ad investire
in risorse umane ed economiche affinché, nelle proprie
realizzazioni, siano impiegati i migliori materiali, le
attrezzature e le tecniche più aggiornate ed efficienti.
Le dimensioni dell’azienda sono notevolmente cresciute
nel corso degli anni e la ditta nel 1998 si è trasferita in
uno stabilimento di più grandi e confortevoli dimensioni,
accrescendo e potenziando inoltre anche l’organico interno, dandogli un’organizzazione estremamente duttile
che consente alla Skema S.r.l. una grande flessibilità di
servizio, adattabile alle esigenze della committenza, sia
per quanto concerne i tempi, sia per le modalità di progettazione ed esecuzione delle commesse acquisite.
La Skema progetta, produce e commercializza:
• Stazioni di cernita e conteggio della biancheria di
varia tipologia, statiche o a scarico automatico
• Impianti di stoccaggio aerei adibiti al caricamento di
macchine lavacontinue corredati di applicazioni
gestionali computerizzate per il controllo dei codici di
lavaggio/articolo e cliente
• Shuttle di trasbordo da pressa ad essiccatoio
• Linee di nastri automatiche per evacuazione essiccatoi
• Linee di confezionamento con prelievo automatizzato
dalle piegatrici
• Macchine termoretraibili di piccole e grandi dimensioni
• Magazzini dinamici per lo stoccaggio della biancheria
pulita e confezionata, possibilità di automatizzazione
del carico e scarico prodotto con navette a traslazione
veloce.
• Trasportatori a settori per l’alimentazione di macchine
lavacontinue con dispositivo di pesatura
• Applicazioni software gestionali applicate ai nostri
impianti o fornite separatamente
• Lavanderie Chiavi in mano.
Stile e tecnologia rappresentano due elementi chiave
nella storia aziendale.
In oltre 30 anni di attività, abbiamo implementato la
nostra professionalità applicandola costantemente nell’ambito produttivo e finalizzandola all’ottenimento di
un prodotto rispondente con prontezza e flessibilità alle
nuove esigenze di mercato che variano costantemente
in funzione delle sempre più sofisticate attrezzature a
disposizione delle lavanderie industriali.
Un’attenta valutazione nella scelta dei partner, per le
fasi di tintura e finissaggio del tessuto, contribuiscono al
conseguimento di un prodotto finale di ottima fattura.
Sviluppo e originalità creativa, ricerca di novità e garanzia della tradizione, vengono fuse per cercare un prodotto “made in Italy” tessuto all’interno del nostro insediamento produttivo.
In questo modo garantiamo controlli accurati e soprattutto continuità di prodotto, volti a semplificare le fasi di
lavorazione all’interno dei cicli produttivi delle lavanderie industriali.
------------------------------------------------------------TECHNOLOGY AND STYLE, A WINNING COMBINATION
FOR TESSILTORRE
Style, technology, creativity and quality are words that
summarize our Company’s philosophy. Style and technology are the two key components of our company’s
history.
• • • • • • TESSILTORRE
TECNOLOGIA E STILE, L’UNIONE FA IL SUCCESSO DI
TESSILTORRE
Stile, tecnologia, creatività e qualità. Ecco le parole
nelle quali si riassume la nostra filosofia aziendale.
45
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
D
ational EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo International
per le macchine Schulthess, rende possibili risultati ottimali di ogni genere, compresi quelli che consentono di
vincere agevolmente le sfide notoriamente più impegnative del lavaggio. Ci riferiamo ad articoli tessili impegnativi come l'abbigliamento da lavoro, gli indumenti
anti-incendio, i tendaggi, le tute da sci e da moto. Gli
specifici programmi Wet Clean delle lavatrici Schulthess
puliscono infatti i tessuti con la massima delicatezza,
ottenendo effetti igienici di insuperabile eccellenza.
Tutte meraviglie, queste della linea “7 – 30” che, assieme alle altre realizzate dalla celebre azienda svizzera,
saranno ammirabili nel magnifico stand Schulthess allestito a EXPOdetergo International 2014.
• • • • • • TINTOLAV
La combinazione tra esperienza e il costante rinnovamento hanno fatto di Tintolav un’azienda di riferimento
nel panorama internazionale.
Il nostro team Ricerca & Sviluppo lavora per mettere a
punto soluzioni che sappiano assicurare la massima
soddisfazione dei professionisti più esigenti.
I materiali scelti con la massima cura e i moderni processi di lavorazione garantiscono elevati standards qualitativi per ogni articolo prodotto.
Tintolav è oggi in grado di proporre più di 400 referenze tra prodotti chimici ed accessori a prezzi molto competitivi.
La presenza di un efficiente servizio tecnico è in grado di
garantire una precisa e puntuale assistenza ai clienti.
La soddisfazione ed il servizio dei clienti, nel rispetto
della sicurezza e dell’ecologia, rappresentano la mission
aziendale.
Lo staff del laboratorio chimico, in stretta collaborazione con il marketing, aggiorna costantemente le formulazioni per garantirne un’efficacia sempre maggiore nel
rispetto assoluto della salute e dell’impatto ambientale.
Oltre al brand Tintolav® la casa madre ha da qualche
tempo sviluppato altri due marchi di successo,
Hygienfresh® e Bioxelle®, che si sono affermati con
rapidità in Italia e che si apprestano a raggiungere un
importante rilievo europeo e mondiale.
L’organizzazione Tintolav è quindi pronta a raccogliere
le prossime sfide del mercato e ad inseguire nuovi e stimolanti traguardi !
------------------------------------------------------------Tintolav® is the benchmark in the laundry and dry
cleaning sector through the combination of experience
and constant innovation. Our R&D team works to develop solutions which ensure that the most demanding
professionals are completely satisfied. Each item is produced with the finest raw materials and the latest manufacturing process to guarantee the high standards of
quality. Tintolav® offers more than 400 references
across the range of chemical products and accessories,
all at very competitive prices. Our efficient technical
service ensures an accurate and timely assistance to
our customers. Our Laboratory Staff, in close collabora-
EXPOdetergo International EXPOdeter
For over 30 years, we have proven our professionalism
by implementing it consistently within the production
and directing it towards obtaining a product which
responds quickly and flexibly to the constantly changing
market and to the increasingly sophisticated equipment
available to the industrial laundries. Careful evaluation
in the choice of partners for the dyeing and finishing of
the fabric, contributes to the production of a final product of excellent workmanship. Creativity, originality,
tradition and development and are fused together to
produce a fabric uniquely “made in Italy”. By producing
exclusively in our facility we can guarantee the quality
and above all the continuity of product, simplifying the
processing phases within the production cycles of the
industrial laundries.
tional EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo International
tion with the Marketing Department, is constantly updating formulations in order to guarantee a greater
effectiveness, improving the health and safety of downstream user’s and reducing the environmental impact
In addition to the Tintolav® brand, the company has
recently developed two other successful brands, Hygienfresh® and Bioxelle®, which have already achieved
an excellent reputation in Italy and abroad.
Tintolav® is then ready to meet the future market challenges and to pursue new and exciting projects!
• • • • • •TREVIL
Trevil,laqualitàalserviziodell’impresa
All’edizione 2014 di EXPOdetergo International, nel pad.
4 stand H29-K30, Trevil offrirà ai visitatori dimostrazioni dal vivo della gamma completa di manichini per lo
stiro di camicie, giacche e pantaloni.
Trevistar è la soluzione offerta da Trevil per stirare fino
a 50 camicie all’ora con finitura morbida e cura dei dettagli. La versione 2014 si presenta ancora più compatta e con consolle riposizionabile, per collocare lo stiracamicie e la relativa pressa collo e polsi anche in spazi
ristretti.
Al giorno d’oggi non può mancare l’attenzione per l’ergonomia e il comfort dello spazio di lavoro: Trevistar
può essere ora accessioriato con una cappa aspirante
che, raccordata ad un sistema centralizzato di evacuazione, rimuove l’aria calda dallo spazio di lavoro.
Infine, il circuito di riscaldamento dell’aria di Trevistar è
stato ottimizzato per sfruttare al massimo il calore
latente del vapore e ridurre i consumi.
Presto FC è la più recente aggiunta alla gamma Trevil
per lo stiro pressato delle camicie. Per svilupparlo i tecnici Trevil hanno intervistato gli utilizzatori e ne hanno
raccolto i desideri.
“L’obiettivo era quello di realizzare lo stiracamicie ideale, un concentrato di soluzioni al servizio della qualità”,
dice l’Ing. Corinna Mapelli, a capo del reparto di sviluppo prodotti, “La macchina è stata disegnata in modo da
offrire la vestizione più rapida e confortevole possibile:
l’operatore deve fare pochi movimenti per caricare e
scaricare le camicie.”
“Abbiamo poi lavorato sui tanti accorgimenti che concorrono ad ottenere una stiratura curata senza ritocchi.
Ad esempio, abbiamo congegnato un sistema di trazione dell’orlo posteriore che riduce la fatica della vestizione e migliora la qualità di stiratura di tutta la parte
posteriore. Infine, ci siamo concentrati a sviluppare
sistemi che mantengano inalterata la qualità dei stiratura anche al variare dello stile, della taglia e del tessuto
della camicia. Ad esempio, Presto FC permette di regolare l’inclinazione delle maniche al variare del taglio
della camicia; può imprimere una diversa tensione ai
fianchetti, in base al tessuto.
Ad Expodetergo 2014 sarà possibile apprezzare il funzionamento di Pantastar, la prima macchina per la stiratura completa dei pantaloni classici, inventata da Trevil
nel 2009. Grazie al meccanismo bevettato TreviXpand,
Pantastar riunisce le funzioni di un topper e di una pressa pantaloni. Pantastar può stirare pantaloni di qualsiasi taglio e tessuto, anche delicato o elasticizzato, grazie
alle regolazioni elettroniche del tensionamento. La pressione delle presse è regolabile, per stirare anche tessuti sensibili allo schiacciamento come il velluto; il disegno
delle presse è stato studiato per non lasciare il segno
della cucitura laterale sul diritto del tessuto. Inoltre,
Pantastar può stirare i pantaloni senza piega selezio-
D 48
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Pantastar, la prima macchina per la stiratura completa dei pantaloni classici.
Pantastar riunisce le funzioni di un topper e di una pressa pantaloni.
Pantastar, the first machine for the complete pressing of classic trousers.
Pantastar combines the functions of a topper and a trouser press.
nando l’apposita funzione “topper”.
------------------------------------------------------------Trevil, quality in the service of business
At the 2014 edition of Expodetergo, in pavilion 4, stand
H29-K30, Trevil will offer visitors live demonstrations of
the full range of finishers for shirts, jackets and pants.
Trevistar is Trevil’s solution for ironing up to 50 shirts
per hour with a soft finish and attention to detail.
The 2014 version is even more compact and has a repositionable console for the placement of the shirt finisher and related cuff&collar press, even in tight spaces.
Nowadays, you can’t overlook attention to the ergonomics and comfort of the workspace: Trevistar can now
be accessorized with an extraction hood, connected to
a centralized evacuation system, that removes hot air
from the workspace.
Finally, Trevistar’s air-heating circuit air has been optimized to take full advantage of the latent heat of the
steam and reduce consumption.
Presto FC is the latest addition to the Trevil line of hot
plate shirt units. During its design, Trevil’s engineers
interviewed users and listened to their needs. “The goal
was to create the ideal shirt-press through a constellation of solutions to improve quality,” said engineer
Corinna Mapelli, head of the product development, “The
machine was designed to provide the fastest, most
comfortable dressing possible: the operator needs to
make few movements to load and unload shirts.”
“We then developed many tricks that work together to
achieve a careful pressing without touch-ups.
For example, we devised a system for pulling the rear
hem that reduces dressing fatigue and improves the
pressing quality of the entire back. Finally, we focused
on developing systems that maintain the pressing quality unchanged even as the style, size and fabric of the
shirt changes. For example, Presto FC allows adjusting
the inclination of the sleeves as the cut of the shirt
changes; you can apply a different tension to the sides,
based on the fabric.
At Expodetergo 2014, you will be able to see Pantastar
in action, the first machine for the complete pressing of
classic trousers, invented by Trevil in 2009. Thanks to
The new Trevistar (left) for ironing up to 50 shirts per hour with a soft finish and attention to detail.
For greater productivity requirements, Trevil offers Presto FC (right), a hot plate shirt unit.
the patented TreviXpand mechanism, Pantastar combines the functions of a topper and a trouser press.
Pantastar can press trousers of any cut and fabric, even
delicate or elasticized, thanks to electronic regulation of
the tension. The pressing pressure is adjustable for
pressing even fabrics sensitive to crushing like velvet;
the press was designed to leave no seam impressions
on the right side of the fabric. In addition, Pantastar can
press unpleated pants by selecting the specific “topper”
function.
EXPOdetergo International EXPOdeter
Il nuovo Trevistar (a sinistra) per stirare fino a 50 camicie all’ora con finitura morbida e cura dei dettagli.
Per esigenze di produttività maggiore, Trevil propone Presto FC (a destra), unità per lo stiro pressato delle camicie.
ational EXPOdetergo International EXPOdetergo International EXPOdetergo International
• • • • • • NOVOZYMES
di Thorsten Spanier & Lotte Jensen-Holm*
E se potessi ridurre il tuo tasso di rilavaggio?
I gestori di lavanderia sanno quanto siano seccanti i
rilavaggi. Quando appare una macchia sui tessuti lavati, stirati e piegati, bisogna ripetere l’intero processo di
lavaggio, e si sprecano manodopera, prodotti chimici,
acqua ed energia. Una delle conseguenze peggiori è la
consegna ritardata al cliente.
Ma il rilavaggio è semplicemente un processo spiacevole senza soluzione?
Non secondo Ecolab e Novozymes.
Meno rilavaggi, maggiore durata
Le due aziende hanno collaborato nello sviluppo di un
programma di lavaggio enzimatico che elimina il rilavaggio contribuendo ad allungare la durata dei tessuti.
“Mettiamoci nella giusta prospettiva”, afferma Gianluca
Mainolfi, VP Marketing Global Textile Care di Ecolab.
“L’abbigliamento da cucina, la biancheria dei ristoranti e
gli indumenti da lavoro del settore alimentare richiedono da sempre l’utilizzo di parecchi prodotti chimici, alte
temperature e lunghi cicli di lavaggio a causa dello sporco che accumulano.
“I cuochi esigono giacche immacolate, la biancheria da
tavola deve apparire sempre come nuova, e sono
necessari indumenti igienicamente puliti per una produzione alimentare sicura. Ma anche le misure estreme
non sono sempre sufficienti per mantenere basso il
tasso di rilavaggio.” Inoltre, afferma Mainolfi, questi
rigidi processi di lavaggio possono pesare sui tessuti
riducendone la durata.
Prestazioni comprovate grazie a soluzioni multi-enzima
Enzimi eco-sostenibili distruggono le macchie organiche
e possono sostituire parte dei meccanismi chimici tradizionali del processo di lavaggio, inclusa la candeggina a
base di agenti caustici, tensioattivi e cloro. Dal momento che ogni enzima ha una funzione specifica (e le macchie sono spesso composte da più sostanze), le soluzioni multi-enzima sono più efficaci nel rimuovere le macchie.
Per esempio, spiega Mainolfi, uno dei clienti Ecolab lava
per una mensa con tolleranza zero verso le macchie
sulle uniformi degli chefs. Anche utilizzando un programma aggressivo con attivatore della proteasi (70°C,
85 min; Fig. 1), quel cliente ha riportato un tasso di rilavaggio del 20%. Ma dopo aver utilizzato uno dei nuovi
programmi di lavaggio multi-enzima di Ecolab, a temperatura inferiore, come da filosofia Ecolab, più breve e
con il 50% in meno di sostanze chimiche tradizionali
(Fig. 1), il tasso di rilavaggio è sceso al 2-7% stabilizzandosi a quel livello (Fig. 2). “Ciò significa che il cliente ha risparmiato manodopera, prodotti chimici, energia
e acqua”, afferma.
Mainolfi menziona inoltre gli ulteriori benefici del nuovo
processo di lavaggio enzimatico, riportati introducendo
il nuovo processo nelle altre lavanderie del cliente:
minor perdita di resistenza alla trazione grazie alla
maggiore delicatezza del processo di lavaggio e un
grado di bianco più elevato. “Così si ottiene anche una
maggiore durata dei tessuti.”
Inoltre, aggiunge, il processo di lavaggio multi-enzima
aiuta le lavanderie ad essere best-in-class nella sostenibilità, l’uso della chimica pulita, e un minor contenuto
di COD nelle acque di scarico.
“Per anni, Ecolab è stata alla guida di questa filosofia
introducendo formule concentrate, processi a bassa
temperatura e apparecchiature per l’ottimizzazione
D 50
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
energica. Questi nuovi attivatori multi-enzima costituiscono un ulteriore e importante passo avanti in tal
senso.
*Thorsten Spanier ([email protected]) è
Senior Product Marketing Manager presso Ecolab. Lotte
Jensen-Holm è Senior Business Development Manager
presso Novozymes.
Figura 1
Meno rilavaggi grazie a una nuova soluzione multi-enzima che consente di risparmiare sulla manodopera, il consumo energetico e il consumo idrico, fornendo una
maggiore durata dei tessuti
Figura 2
Ridotto tasso di rilavaggio delle uniformi da cuoco con un processo di lavaggio
multi-enzimatico più delicato
------------------------------------------------------------What if you could reduce your rewash rate?
By Thorsten Spanier & Lotte Jensen-Holm*
Every laundry manager knows the undesirability of
rewash. When a stain shows up on the washed, ironed
and folded textile requiring the entire process to be
repeated valuable labor, chemistry, water and energy is
wasted. Or, even worse, the customer’s delivery is delayed.
But is rewash just an unpleasant fact of life?
Not if you ask Ecolab and Novozymes.
Less rewash, more lifetime
The two companies have worked together to develop an
enzymatic wash program that addresses the rewash
challenge?and helps extend fabric lifetime.
“Let me put things into perspective,” says Gianluca
Mainolfi, VP Marketing Global Textile Care, Ecolab.
“Kitchen workwear, restaurant linens and garments for
the food industry traditionally require lots of chemistry,
high temperatures and long wash cycles because they
get so dirty.
“Chefs want their jackets to be spotless, table linens
have to look like new, and you need hygienically clean
garments for safe food production. But even extreme
measures aren’t always enough to keep the rewash rate
down.” What’s more, he says, such tough wash processes can take their toll on textiles and reduce fabric lifetime.
Proven performance with multi-enzyme solutions
Environmentally friendly enzymes break down organic
stains and can replace part of the traditional chemistry
in a wash process, including caustic, surfactant and
chlorine bleach. Since every enzyme has a specific function?and since stains are often composed of multiple
substances?multi-enzyme solutions remove stains most
efficiently.
For example, Mainolfi says, one of Ecolab’s customers
serves a kitchen with zero stain tolerance for chef uniforms. Even using a tough program with a protease
booster (70°C, 85 min; Fig 1), they had a 20% rewash
rate. But after implementing one of Ecolab’s new multienzymatic wash programs, with lower temperature,
shorter time and 50% less traditional chemistry (Fig 1),
the rewash rate dropped to 2-7% and stayed there (Fig
2). “This means they save on labor, chemistry, energy
and water,” he says.
Mainolfi also cites additional benefits of the new enzymatic wash process when it was later implemented in
the customer’s other laundries: lower loss of tensile
strength because of the milder process and greater whiteness. “So they’re getting longer textile lifetime too.”
Furthermore, he adds, multi-enzyme wash processes
support the laundry industry’s move toward sustainability, green chemistry and lower COD in the wastewater.
“For years, Ecolab has been leading this movement
through efforts like concentrated formulas, low-temperature processes and energy optimization equipment.
These new multi-enzyme boosters are one more important step forward.”
WHAT IF
YOU HAD
LOWER
REWASH?
Novozymes’ multi-enzyme blends enable laundries
to reduce their rewash rates and improve textile quality.
Want to know more?
Visit us at booth D07
*Thorsten Spanier ([email protected]) is a
Senior Product Marketing Manager at Ecolab. Lotte
Jensen-Holm is a Senior Business Development
Manager at Novozymes.
Novozymes is the world leader in bioinnovation.
Together with customers across a broad array of
industries we create tomorrow’s industrial
biosolutions, improving our customers’ business
and the use of our planet’s resources.
Read more at www.novozymes.com
Figure 1
Less rewash with new, multi-enzyme solution means savings in labor, chemistry,
energy and water-and longer textile lifetime
Normal w/
protease
Weeks with multi-enzyme booster
L’uso dei prodotti
tessili riutilizzabili
Assosistema
al Congresso AICO
Dal 16 al 18 ottobre 2014 si terrà a
Verona, presso il Palazzo della Gran
Guardia, il XVI Congresso Nazionale
di A.I.C.O., l’Associazione Italiana
Infermieri di Camera Operatoria.
Il tema portante di questa edizione
sarà il rapporto fra evoluzione continua, cambiamento e comunicazione
nel mondo della salute.
D
52
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Il tema è molto interessante, soprattutto perché calato in un contesto,
quello sanitario, molto complesso in
cui la delicatezza degli argomenti
trattati (salute, sicurezza, lea, governo della spesa, ecc.) impongono un
approccio all’informazione, professionale, chiaro e trasparente.
ASSOSISTEMA insieme a 18 imprese del settore sarà presente a Verona con un stand dedicato al Tessuto Tecnico Riutilizzabile (TTR) e ai
processi di sterilizzazione.
Nei giorni del Congresso presso lo
stand Assosistema saranno effettuate dimostrazioni pratiche di allestimento di un teatro operatorio per
chirurgia generale, ortopedia, cardio-
chirurgia, video-laparoscopia.
Le dimostrazioni oltre a consentire
un approfondimento sugli aspetti
tecnici del prodotto e del processo
di sterilizzazione, saranno l’occasione per esplorare ipotesi applicative e
modalità di utilizzo.
Il 17 ottobre alle ore 12:30 presso la
Sala Convegni nella 1^ Sessione parallela avrà luogo il Workshop:
“L’utilizzo del TTR in sala operatoria:
esperienze pratiche, garanzia di processo e sicurezza dei prodotti” in cui
le imprese di Assosistema si confronteranno con autorevoli rappresentanti del settore.
Il processo di sterilizzazione
Le industrie di sanificazione e sterilizzazione gestiscono per conto della
struttura ospedaliera tutto il ciclo di
sterilizzazione e di vita dei dispositivi
tessili per sala operatoria: ricondizionamento, sterilizzazione, stoccaggio,
magazzino, logistica e smaltimento.
Grazie alla forte capacità produttiva
ed organizzativa, tali imprese sono in
grado di fornire un servizio “chiavi in
mano”.
Tale modello di business, oltre a
garantire uno standard qualitativo, di
sicurezza e rintracciabilità immediata
del prodotto e del processo, non
pone a carico della struttura sanitaria
alcun onere se non quello di utilizzarlo.
Il TTR Tessuto Tecnico Riutilizzabile
Il Tessuto Tecnico Riutilizzabile è un
materiale tessile impiegato negli
interventi chirurgici per l’allestimento
del campo operatorio, sicuro e altamente confortevole nell’utilizzo.
Questo tipo di tessuto, in funzione
delle sue caratteristiche fisiche di
impermeabilità ai liquidi e traspirabilità è perfettamente riutilizzabile
dopo ogni ciclo di sterilizzazione e
mantiene inalterate le proprie caratteristiche. È, inoltre, perfettamente
identificabile e rintracciabile grazie a
microchip rilevati da un software di
gestione.
L’Impatto socio-economico e
ambientale
Dal punto di vista economico, del
costo di vita del prodotto, l’utilizzo
del TTR produce annualmente importanti risparmi e di diversi fattori:
• Riduzione dei costi indiretti di
gestione: amministrativi, personale, stoccaggio e movimentazione
dei dispositivi.
• Riduzione dei costi nazionali:
Nella filiera del TTR l’80% del valo-
re aggiunto si concentra sul territorio nazionale, con importanti risvolti
a livello regionale stante la localizzazione degli impianti in tutte le
regioni del territorio.
Ne consegue che l’Italia oltre a
guadagnare una buona fetta di
valore aggiunto in termini di
Prodotto Interno Lordo, risparmia
le spese di gestione e smaltimento
dei dispositivi (- spese, quindi, e +
ricavi).
• Riduzione dei costi collettivi e
ambientali: La caratteristica della
riutilizzabilità dei prodotti in TTR
riduce la quantità complessiva di
rifiuti generata (-300.000 kg); inoltre, al momento dello smaltimento,
i prodotti in TTR sono rifiuti industriali assimilabili agli urbani in
quanto la dismissione del prodotto
avviene dopo il controllo qualitativo
posto a valle del processo.
Informazione
commerciale
Info trade
Implementazione
da grandi numeri
alla “PRADELNA KYsely”
Così Montanari “sfonda”
in Repubblica Ceca
A "PRADELNA KYsely" implementation represented
by great figures
Montanari breaks through in the Czech Republic
Realizzato in questo 2014 l’imponente progetto di
potenziamento che riguarda una lavanderia industriale in grado di servire a getto continuo alberghi,
ospedali e case di riposo. Un intervento capillare
dall’ingresso all’uscita dei capi, in uno stabilimento
dove di media ogni dipendente gestisce
tre tonnellate e mezza di biancheria alla settimana
D
54
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
This impressive upgrade project, implemented in
2014, concerns an industrial laundry capable of
serving in a continuous stream of hotels, hospitals
and nursing homes. Capillary action from garment
input to output, in an establishment where on
average each employee handles three and a half tons
of laundry per week
In questo 2014 Montanari “sfonda”
in Repubblica Ceca, grazie alla produzione d’avanguardia fornita a PRADELMA KYsely, marchio vincente della
lavanderia in quel Paese del Centro
Europa.
Nonostante la crisi del 2008 abbia
avuto riflessi anche a Praga e dintorni, l’economia della Repubblica Ceca
resta una delle più fiorenti dell’attuale quadro europeo, considerando che
il Pil è aumentato di circa il 100%
negli ultimi vent’anni.
Un’economia ancora con il vento in poppa, quella ceca, così
come dimostrato dalla vitalità e dalle potenzialità di sviluppo della lavanderia, settore produttivo di cruciale importanza nel tastare il polso di un Paese. La conferma viene dall’imponente progetto di implementazione produttiva realizzato per la KYsely, fiorente azienda di lavanderia industriale che
ha sede a Vlasim, località a meno di un’ora di macchina da
Praga.
Il progetto era finalizzato alla ricerca di soluzioni logistiche
finalizzate ai regimi di alta e continua produttività realizzati da KYsely, puntando su eccellenza di macchine, ottimizzazione di spazi, controllo costante di cicli lavorativi.
Ci si riferisce a una fabbrica dove la produttività è tarata
settimanalmente sulle tre tonnellate e mezza di biancheria
per dipendente, e dove la committenza copre tutto l’indotto
che può essere servito da una lavanderia industriale d’avanguardia per noleggio di biancheria e servizio lavaggio:
alberghi di varie categorie, ospedali e case di riposo a cui
garantire periodiche forniture di biancheria piana, abiti da
lavoro, camici e indumenti in spugna.
Montanari breaks through in the Czech Republic in 2014
thanks to cutting-edge production supplied to PRADELNA
KYsely, a winning brand in the laundry sector in this
Central European country.
Despite the 2008 crisis having had an impact on Prague
and the surrounding localities, the Czech economy remains
one of the most flourishing of the current European framework, considering the GDP has increased by about 100%
over the past twenty years.
The Czech economy is always on the roll as has been shown
by the vitality and development potential of the laundry
sector, which is a productive sector of crucial importance in
measuring the pulse of a country. This is confirmed by the
impressive implementation project carried out for the
KYsely, a thriving industrial laundry company based in
Vlasim, which is less thanone hour's drive from Prague.
The project was aimed at finding logistic solutions aimed at
high speeds and continuous productivity implemented by
KYsely, focusing on machine excellence, space optimisation
and constant monitoring of operating cycles. We refer to a
factory where productivity is calibrated weekly on three
and a half tons of laundry per employee, and where the
client covers all linked industry that can be served by a
vanguard industrial laundry for rental of linen and laundry
service: hotels in various categories, hospitals and nursing
homes that are guaranteed regular supplies of flat linen,
work clothes, gowns and sponge garments.
For the target to be achieved, Montanari was initially provided with an accurate layout of the establishment, complete with the types of machines to be implemented according to the current customer requirements. The mission consisted of studying the most efficient and flexible solutions
as possible, able to consistently harmonise production
Per centrare l’obbiettivo, a Montanari è stato inizialmente
fornito un accurato “layout” dello stabilimento, completo
delle tipologie delle macchine da implementare secondo le
attuali necessità del cliente. La “mission” consisteva quindi
nello studiare le soluzioni più efficienti e flessibili possibili,
in grado di armonizzare costantemente i picchi produttivi
con la gestione della biancheria, la sua ripartizione nei lotti
produttivi, l’ottimizzazione dei sistemi automatici comprensiva della gestione completa dei carrelli, sia in zona sporco
che in zona pulito.
Su queste basi, Montanari ha implementato un sistema di
cernita e conteggio della biancheria da lavare che consiste
in una “contapezzi” automatica a 12 buche e in una
semiautomatica a 8 buche. La prima alimenta una postazione di carico per lo stoccaggio aereo di sacchi e, in alternanza, supporta il sistema di trasporto pneumatico convogliando la biancheria. La seconda gestisce l’accumulo di
biancheria su carrelli che, a seconda delle necessità, possono essere manovrati manualmente dagli operatori.
Ognuno dei due impianti è già predisposto a un futuro
ampliamento di quattro buche, ed è dotato di sistema di
conteggio a raggi incrociati e di sistema di pesatura posto
su ciascuna buca, in modo da tarare cernita, misurazione di
peso e conteggio dei capi in ingresso nello stabilimento.
La dotazione di display “all in one”, installati su ogni coppia di buche, consente inoltre agli operatori di visualizzare
in tempo reale le attività svolte (conteggio, peso, tipologia
di biancheria, etc.).
È fondamentale evidenziare come la piattaforma rialzata a
tre metri dal suolo permetta una perfetta gestione degli
spazi a terra, nonché un fluido immagazzinamento dei carrelli in uscita dai camion.
Montanari ha inoltre provveduto a implementare lo stoccaggio aereo secondario per la biancheria in attesa di lavaggio, realizzando un sistema con capacità da nove tonnellate e potenziale ampliamento di altre cinque tonnellate
e mezza. Il management informatico del sistema garantisce
e controlla il contenuto di ogni sacco, con database delle
“anagrafiche” destinati a un unico e affidabile server, nonché il costante interfacciamento con il tunnel di lavaggio
completamente automatico.
Si passa poi al sistema di stoccaggio aereo terziario per la
biancheria emessa dagli essiccatoi. Qui i numeri consistono
in 2 postazioni di carico automatico, 8 linee di accumulo sacchi da 90 chili, 1 linea di ritorno sacchi vuoti, capacità di 10
sacchi per ogni linea (per un totale di 80 sacchi), 6 postazioni di scarico automatico a servizio delle linee di stiro.
Queste ultime sono tarate su una capacità di stiro superiore
alle 9 tonnellate di magazzino, e si sviluppano in modo da
servire nel modo più accurato ogni linea di stiro.
Si approda così a una linea di confezionamento automatica
basata su 18 punti di uscita dalle linee di stiro, una linea
per la biancheria piana e per le spugne, sistema basculante
di incrocio-linee, un’area di ricomposizione dei lotti, e un
sistema di etichettatura automatica
Tutti numeri che danno ragione di una sinergia MontanariKYsely di assoluta eccellenza.
peaks with linen management, its distribution in production
batches, optimisation of automated systems including the
complete management of the trolleys in a dirty area as
well as a clean area.
Based on the above, Montanari implemented a sorting and
counting system of the laundry to be washed, which consists of an automatic 12-hole "item-count" and a semi-automatic 8-hole count. The first feeds a loading station for
bags to be stored in suspension and alternately supports
the pneumatic transport system conveying the laundry. The
second manages the accumulation of linen on trolleys that
can be handled manually by the operators, if necessary.
Each of the two systems is already preset for a future
expansion of four holes, and is equipped with a counting
system with crossed spokes and a weighing system placed
on each hole so as to calibrate sorting, weighing and counting of the garments entering the establishment. The "all in
one" display installed on each pair of holes also allows the
operators to view the activities in real-time (counting,
weighing, type of linen, etc.).
It is important to highlight how the platform that is raised
3 metres above the ground allows the ground space to be
managed perfectly as well as fluid storage of the trolleys
exiting the trucks.
Montanari has also arranged to implement the secondary
suspended storage for linen waiting to be washed by creating a system with a capacity of nine tons and a possible
extension of another five and a half tons. The computerised management of the system guarantees and monitors
the contents of each bag, with a database of "personal
data" intended for a unique and reliable server, as well as
constant interfacing with the fully automatic washing tunnel.
It then moves on to the third suspended storage system for
linen emitted from the driers. This consists of ONE automatic loading station, 4 x 90 kg bag storage lines, 1 empty
bag return line, capacity of 10 bags per line (a total of
ABOUT 40 bags) and 6 automatic unloading stations for
the ironing lines.
The latter are calibrated on an ironing capacity of over 9
tons of storage and are developed so as to serve each ironing line as thoroughly as possible.
Lastly, an automatic packaging line is reached, which is
based on 18 output points from the ironing lines; one line
for the flat linen and sponge, a tilting system of cross-lines,
a batch re-composition area and an automatic labelling system.
Such figures represent absolute excellence created between
Montanari and KYsely.
Progetto lavamderia ospedaliera
ed alberghiera
Project for hospital
and hotel loundry
Il segreto del
mio successo
The secret of
my success
di/by Stefano Ferrio
Così stilisti e casalinghe
si affidano
alle competenze
della Tintoria Chiodini
From fashion designers to housewives they
all rely on the skills of the Tintoria Chiodini
Da decenni marchi di alta moda e famiglie
del piano di sopra sanno che l’esperienza
e la passione di questa famiglia di lavandai
possono risolvere qualsiasi problema.
Per la giacca della cresima come per la
sfilata di moda a Parigi
D
56
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
For decades, high-fashion brands and families from upstairs knows that the experience
and passion of this family of launderers-drycleaners can solve just about any problem.
For the confirmation jacket and for the Paris
fashion show
Quanta vita in una lavanderia come la
storica Tintoria Chiodini di Marcallo con
Casone, in provincia di Milano.
Dove, sopra un qualche tavolo o cestone, il “contatto” simbolico di un giorno
come un altro può essere fra la sottoveste in raso e pizzo di Dolce e Gabbana
appena indossata dalla top model Laetitia Casta per il servizio fotografico su
un rotocalco di moda, e la giacca di “gabardine” che il signor Mario Bianchi, da
accorto padrino, vuol far rinascere come
nuova in vista della cresima di suo nipote Luca.
Chi conosce le vicende e i talenti acquisiti sul campo dalla Tintoria Chiodini non
trova nulla di cui stupirsi.
So much life flows through the doors of
a shop like the legendary Tintoria Chiodini in the town of Marcallo con Casone,
west of Milan.
Where, on table tops and in baskets, the
symbolic “contact” of a typical day might
include a satin and lace slip by Dolce e
Gabbana just worn by top model Laetitia
Casta in a photo shoot for a fashion magazine, and the “gabardine” jacket belonging to Mr. Bianchi, the astute godfather who wants his jacket to look like
new for his nephew, Luca’s, confirmation.
Those familiar with the events/affairs/business and talents acquired on the job by
the Tintoria Chiodini will not be amazed.
Between customers and staff, the prestige this brand has acquired in 70 years
of history is simply a fact that translates
to artisan quality and embedded passion
for one’s work. Without one and without
the other, it would be impossible to
Fra clienti e addetti ai lavori, è semplicemente un dato di fatto il prestigio acquisito in settant’anni di storia da questo
marchio di fabbrica, che significa semplicemente alta qualità artigianale e
profonda passione per il proprio lavoro.
Senza l’una e senza l’altra, non si spiegherebbero il prestigio e la duttilità di
una lavanderia che da sempre sa differenziare la propria attività fra i marchi
dell’alta moda e i bisogni della famiglia
Bianchi.
Così è dai tempi in cui a guidare le sorti
dell’azienda era Beniamino Chiodini,
imprenditore non solo lungimirante, ma
anche animato da un senso di appartenenza alla categoria dei pulitintori così
appassionato, da portarlo alla vicepresidenza di un’associazione come Assosecco. Da quando, nel 2010, il signor
Beniamino ha lasciato questo mondo,
spetta ai tre figli Anna, Cristina e Giuseppe mandare avanti l’azienda con una
passione e una competenza perfettamente ereditate da papà.
Le due sorelle, assieme al marito di
Cristina, Fulvio Galli, seguono la cosid-
explain the prestige and the flexibility/adaptability of a laundry that has long
understood how to differentiate its activities between high-fashion labels and the
need of the Bianchi family.
That is how it has been since the days
when the company’s fortunes were in
the hands of Beniamino Chiodini, an entrepreneur with foresight who was also
driven by a sense of belonging to the
dry-cleaning industry so strong as to
lead him to the vice presidency of an
association like Assosecco. Since 2010,
when Mr. Chiodini left this world, it is his
three children: Anna, Cristina and Giuseppe who run the company with the
kind of passion and skill they could only
have inherited from their father.
The two sisters, along with Cristina’s
husband, Fulvio Galli, take care of what
they call ‘caring for used clothing’ , that
is the laundering and dry cleaning for a
vast and varied clientele, including those
who bring in their party best every three
months and those who rely on them for
weekly changes of shirts and pants.
Depending on their wardrobe and their
detta manutenzione dell’usato, ovvero i
lavori di lavaggio e pulitura realizzati per
una folta e variegata clientela, comprensiva di chi porta un vestito da festa ogni
tre mesi come di chi affida alla ditta pantaloni e camicie di un ricambio settimanale. Dipende dai guardaroba e dai bisogni. Giuseppe Chiodini si occupa invece
del trattamento del nuovo, ovvero dei
vari lavori di rifinitura che i grandi marchi
di moda richiedono per i loro capi: dalla
tinteggiatura dei jeans allo stone-washing grazie a cui ottenere ineccepibili effetti di invecchiamento, ai più raffinati
interventi di finissaggio. Dipende dalle
esigenze, nonché dagli obbiettivi di marketing, che si prefiggono di volta in volta
clienti come Dolce e Gabbana, Versace,
Ferragamo, Gucci e altri, grandi nomi del
pret a porter italiano.
In realtà il rapporto con le grandi “griffe”
della moda è ancora più profondo e arti-
needs. Giuseppe Chiodini handles the
‘new’ garments, which involves various
types of refinishing that the large fashion
houses require for their garments: from
dyeing jeans to stonewashing to achieve
impeccable ‘ageing’ effects, to the most
sophisticated finishing jobs. Depending
on the needs, as well as the marketing
goals, that customers like Dolce e
Gabbana, Versace, Ferragamo, Gucci
and other big names in Italian ready-towear set for themselves.
Actually, the relationship with the top
designer “labels” runs even deeper and
is more complex, because it also calls
for the perfect rehabilitation of clothing
stock victim of a huge blunder in the dye
bath, or during the “distressing” process,
or in refinishing articles that need to look
appropriately “worn” from their very first
appearance. “You could say we take a
comprehensive approach to the fabric,
Il segreto del
mio successo
The secret of
my success
D
57
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Il segreto del
mio successo
The secret of
my success
D
58
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
colato, perché prevede anche interventi
di perfetto recupero di stock di vestiti
incorsi in un qualche errore madornale
nella colorazione, nell’”invecchiamento”
o nella rifinitura di capi che devono risultare opportunamente “vissuti” sin dal
loro primo apparire. “Si può
dire che il nostro è un approccio integrale al tessuto, a tutte
le sue possibili problematiche
in fase di finissaggio del nuovo o pulitura dell’usato – spiega Cristina Chiodini – ma d’altra parte non potrebbe essere
diversamente per chi ha ereditato non solo una azienda, ma
anche una sorta di ‘mission’,
da un papà come il nostro”.
Un pulitintore così noto e
apprezzato, il signor Beniamino, che molti, nell’ambiente,
ricordano ancora certi suoi
miracoli. “Come quello delle
giacche firmate di cui, dopo i
lavaggi effettuati altrove, restava solo l’ordito dei fili –
racconta ancora sua figlia Cristina mentre scompariva la trama dei fili orizzontali. Quando gli portarono quei capi,
papà capì che non c’era nessuna magia
nera, ma semplicemente un problema di
temperatura del lavaggio. Una volta che
lo ebbe risolto, ricomparve anche la trama dei fili”. Esperienza e adattabilità ai
tempi hanno fatto sì che il servizio della
tintoria Chiodini diventasse sempre più
universale da una parte, e differenziato
dall’altro, comprensivo di lavori di sartoria oggi indispensabili per una pulitura al
passo con i tempi. Solo in questo modo
si riesce, magari nel giro di un minuto, a
soddisfare la signora dell’ultimo piano
che dà nuova vita al proprio cappotto
rosso, tingendolo tutto di nero, il giovane
avvocato praticante pronto a far lavare le
sue scarpe firmate pur di non sfigurare
in tribunale, e lo stilista a caccia del più
nuovo ed esclusivo effetto-vintage per i
capi delle sue ultime collezioni.
Piccoli e grandi miracoli. Come dire la
normalità per la tintoria Chiodini.
to all the possible issues that could arise
during the finishing phase of both new
and used items – explains Cristina Chiodini – but, it really couldn’t be any other
way, for those who inherited not only a
business but also a sort of ‘mission’ from
a father like ours”. Beniamino Chiodini, a
dry-cleaner so well known and appreciated, that many, in the trade still remember certain ‘miracles’ he performed.
“Like the time, after cleaning elsewhere,
only the warp thread on the jackets remained – relates his daughter Cristina while the horizontal weft had disappeared. When they brought in those
jackets, Papa’ understood there was no
black magic involved, but simply a problem of wash temperature.
Once the mystery had been solved, the
weft threads reappeared”.
Experience and the ability to adapt to
changing times ensured that the services
of the Chiodini dry-cleaners became, on
one hand, more and more universal, and,
on the other, differentiated, including tailoring tasks that are indispensable today
for cleaning in step with the times.
This is the only way to meet, in less than
a minute, the needs of the woman upstairs that brings new life to her red coat
by dyeing it black, the young attorney
trainee, ready to have his designer shoes
cleaned in order to put in a good appearance in court, and the stylists, on a
quest for the latest and most exclusive
vintage effect for the items in their most
recent collections.
Miracles large and small. All in a day’s
work at the Chiodini cleaners.
Due secoli di
lavanderia industriale
per i Borromeo sono
storia di famiglia
Il segreto del
mio successo
The secret of
my success
di/by Stefano Ferrio
Two centuries in the industrial laundry business:
this is the Borromeo's family history
Da sei generazioni questa azienda milanese serve
alberghi e ristoranti del territorio, dai tempi del biroccio a cavallo ammirato in un bellissimo video a un
presente che corre con i furgoni della ditta
“Ho iniziato a lavorare in lavanderia al
termine degli studi obbligatori e dopo la
morte di papà, a 17 anni, quando ho
dovuto cominciare ad assumermi quelle
responsabilità necessarie perché l’azienda avesse una sua continuità. Dopo sessant’anni, sono ancora qui, e mi appassiono al lavoro come il primo giorno.
Da ragazzino avevo a che fare con una
famosa macchina chiamata bateuse,
che buttava acqua dappertutto, e poi,
via via, ho visto in azione le pullman a
cesto orizzontale, le prime lava-centrifughe, e infine le lavacontinue che avete
davanti agli occhi. Grazie al nostro lavoro, credo di avere vissuto in prima persona la storia della lavanderia industriale”. Il racconto arriva dalla voce pacata e
dolcemente lumbard di Angelo Borromeo, mentre ci guida nell’azienda di famiglia gestita con il fratello Giovanni.
Il loro stabilimento di Segrate, in provincia di Milano, pullula di quella “vita”
senza la quale non esiste lavanderia.
This Milanese company has been serving local hotels
and restaurants for six generations, since the age of
the horse-drawn carts shown in the charming video,
up to the present with the firm's busy trucks
“I started working in the laundry when I
finished my mandatory schooling and
after the death of my father, at 17, when
I had to take on some of the responsibilities in order for the company to remain
in business. After sixty years I'm still
here, and I love this job just like I did in
the beginning. As a kid I had to work
with a machine called a 'bateuse', which
threw water everywhere, and then, little
by little, I saw the horizontal drum pullmans in action, then the first washerextractors, and finally the continuous
washers you see before you. With our
work, we've experienced the history of
industrial laundries first-hand.” Angelo
D
59
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Il segreto del
mio successo
The secret of
my success
D
60
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Nulla di più indicato, come storia e come presente, alla vigilia di un evento
mondiale della lavanderia come EXPOdetergo International, alla Fiera di Milano
dal 3 al 6 ottobre 2014.
A dimostrazione di questa vitalità, ecco
un furgone che parte diretto al ristorante
da rifornire di tovaglie, coprimacchie,
“runner” e tovaglioli.
E, nello stesso lasso di tempo, un altro
che invece rientra, carico della biancheria usata appena ritirata in un albergo
della zona.
È il ritmo di lavoro a cui si è abituati nella
lavanderia Borromeo, sita in quella frazione di Segrate denominata Lavanderie,
chiaro riferimento di quella che era la
principale attività lavorativa della zona,
in provincia di Milano. Venticinque sono i
dipendenti con il sostegno degli addetti
ai trasporti, e con l’importante apporto
fornito dalla contigua stireria Stirnolo.
Questo gioiello di lavanderia familiare,
ottimamente servita di macchine da un
colosso come la tedesca Kannegiesser,
gestisce i carichi quotidiani di una produzione divisa fra un 80% di settore
alberghiero e un 20% di settore ristorazione.
Ritmo non solo quotidiano, ma addirittura secolare, se solo si solleva lo sguardo
dal presente per allargarlo a un passato
che ci riporta indietro di due secoli.
Per esempio alla foto, datata 1900, della
lavanderia di Lambrate gestita da un altro Angelo Borromeo, nonno degli attuali
titolari.
“Tre generazioni di lavandai da parte di
quel nonno, e ben sei da parte della
nonna, che si chiamava Giuseppina Pogliaghi – precisa il nipote durante la visita. – Più che una storia, la nostra è una
saga familiare tutta ambientata in lavanderia. Infatti veniamo proprio da qui, e
ne siamo non solo consapevoli, ma
anche fieri”. Nel dire così, il dito è puntato a mostrarci la gigantografia che
riproduce un immenso, scomparso fab-
Borromeo tells his story in his calm and
mildly Lombard voice, as he takes us on
a tour through the family company he
runs alongside his brother Giovanni.
Their Segrate plant in the Milan province
is just swarming with that “life” which is
so characteristic of a successful laundry.
Nothing is more appropriate, in history
as well as the present, on the eve of a
worldwide laundry event like
EXPOdetergo International, at the Fair of
Milan on October 3-6, 2014.
As confirmation of this vitality, here's a
truck pulling out that's headed directly to
the restaurant to supply tablecloths,
tablecloth overlays, runners and napkins.
And, within the same lapse of time,
another truck pulls in, loaded with used
linen just collected from a local hotel.
This is the work pace to which they're
accustomed to in the Borromeo laundry,
located in the Segrate hamlet called
Lavanderie (Laundries), a clear reference
to what was the primary working activity
of the area, in the province of Milan. The
laundry has twenty-five employees, with
the support of the transportation workers
and an important contribution provided
by the nearby Stirnolo ironing establishment. This jewel of a family laundry, optimally served by machines from a worldclass giant like the German
Kannegiesser, manages daily production
loads that can be broken down into 80%
from the hotel sector and 20% from the
food-service sector.
A pace that is not only daily, but even
secular, as becomes clear when you lift
your eyes from the present and broaden
your view to a past taking you back two
centuries. Looking at the photo dated
1900, for example, a photo of the
Lambrate laundry managed by another
Angelo Borromeo, grandfather of the
current owners.
“Three generations of laundrymen starting with that grandfather, and as many
as six from the grandmother's side, a
bricato della zona, dove le lavanderie di
oltre un secolo fa si facevano sì concorrenza, ma con i portoni di ingresso uno
attaccato all’altro. “Erano anni in cui era
tutto più - racconta Borromeo.
A cominciare da un’infinità di acqua in
più. Per dare il senso della differenza,
con la bateuse, si usavano anche 70 litri
d’acqua per ogni chilo di biancheria,
mentre oggi, per la stessa quantità, e
con risultati ancora migliori, possono
bastare cinque, sei litri”.
“Erano anni di sviluppo, di crescita industriale, di continuo miglioramento del
tenore di vita - continua l’imprenditore per cui la concorrenza esisteva sì, ma su
Modulo
Certificazioni
Manutenzione
Impianti
Business
Intelligence
Contabilità
analitica/industriale
grandmother who was named
Giuseppina Pogliaghi,” explains the
grandson during the visit. “More than a
story, ours is a family saga entirely set in
the laundry. In fact, this is where we
come from, and we're not only aware of
this, we're proud of it.” In saying this, he
points his finger to direct our attention to
the blow-up that shows an immense,
long-gone building of the area, where
the laundries of more than a century ago
competed with one another, but had
their main doors side by side. “Back
then everything was more,” says
Borromeo. “Starting with the endless
amount of additional water. To give an
idea of the difference, with the 'bateuse'
they used as much as 70 liters of water
for each kilogram of linen, while today,
for the same quantity and with even better results, just five or six liters can be
enough.”
“Those were years of development,
industrial growth, constant improvement
of lifestyles,” continues the entrepreneur,
“for which there was indeed competition, but on a much more open playing
Cernita Sporco
Contapezzi
Contratti
Stampa Etichette
TouchScreen
Manggan
ani
Dotazioni Cliente
Gestione Capi
Dispositivi RFID
Fatturazione
Ricomposizione
Capi
Programmi
Lavaggio
Minimi Garantiti
Il segreto del
mio successo
The secret of
my success
Magazzini
(Stock,Circolante,WIP)
Buoni di Prelievo
Gestione Pacchi
Consultazione Dotazioni
WEB
Generale
Cespiti
Giri Autisti
Pianificazione
Ritiri/Consegne
Listini Fornitori
Pubblicazione Documenti
Clienti
Ritenute
Antievasione IVA
Buoni di Prelievo
Preparazione
Carrelli
Verifica
Disponibilità/Scorte
E-Com
Commerce (B2B,B2C)
IVA in sospensione
Cash Flow
Emissione Bolle da
TouchScreen
Emissione Bolle da
Buoni
Proposte di Acquisto
Contenzioso
Remote Banking
Etichette Pacchi
Rientro Autisti
Acconti
Ordini / DDT acquisto
CRM
E-Mail
Sincronizzazione Sedi
Remote
Sicurezza Accessi
Sicurezza sui dati
Document
Manage
g ment
Personalizzazione
Stampe
Esportazione
Excel, PDF
Import Dati
Il segreto del
mio successo
The secret of
my success
D
62
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
un terreno più aperto, dove si trovava
spazio in tanti. Oggi, come è noto, il
quadro è diventato molto più difficile e,
inevitabilmente, questa crisi economica
globale ha avuto ripercussioni anche
sulla lavanderia”.
A questo punto, tanto per apprezzare le
solide basi su cui continua a poggiare la
lavanderia Borromeo, compare la figlia
del signor Angelo, Elisabetta, che affianca papà Angelo e zio Giovanni in azienda. “I carichi quotidiani di biancheria –
racconta - arrivano anche ai 150 quintali.
Numeri importanti, che spronano a guardare al futuro con ottimismo, anche se le
battaglie quotidiane sono tante, e tutte
molto dure”.
“Di sicuro - continua Elisabetta Borromeo - un domani che questa crisi sarà
alle spalle di tutti serviranno relazioni di
tipo nuovo. Lo sostengo occupandomi
in ditta proprio dei rapporti con la clientela. So per esperienza che con albergatori e ristoratori, una volta che ci si incontra di persona, oppure vengono a
trovarci in azienda, i rapporti diventano
più chiari, costruttivi, proiettati verso un
futuro da condividere. C’è una situazione
debitoria da sanare da parte del cliente?
A volte, parlandone, si trovano le premesse per imboccare una qualche via
nuova, un punto di partenza comune”.
“E poi - precisa Elisabetta Borromeo bisogna in qualche modo intensificare i
rapporti anche fra aziende.
Perché è vero che siamo concorrenti,
ma anche interessati a battaglie comuni
dai principi condivisi, come ad esempio i
parametri in base a cui offrire al mercato
un ottimo servizio a prezzi equi”.
Ad aprire queste finestre sul futuro è la
stessa giovane donna che, assieme a
papà, zio e ad altre valorose “comparse”
in costume dell’800, anima il bellissimo
video aziendale dato in visione a chiunque visiti il sito della lavanderia Borromeo. Dove, come le immagini dimostrano, i furgoni di oggi si sono sostituiti al
biroccio di oltre un secolo fa, trainato dal
cavallo di famiglia.
A rimanere la stessa è una passione di
famiglia chiamata lavanderia.
field, where there was room for many.
Today, as we all know, the situation has
become much more difficult and,
inevitably, this global economic crisis has
had repercussions on the laundry sector
as well.”
At this point, just to appreciate the solid
foundation on which the Borromeo laundry continues to rest, Mr. Angelo's
daughter appears, Elisabetta, who flanks
her father Angelo and uncle Giovanni in
the company. “The daily loads of linen,”
she says, “can be as much as 15,000
kilograms. Significant numbers, which
lead us to have an optimistic outlook on
the future, even though the daily battles
are many, and all quite difficult.”
“One thing is certain,” – continues
Elisabetta Borromeo, “when this crisis is
finally behind us, we'll need new types of
relationships. I advocate this precisely by
handling customer relations in the firm. I
know by experience that once you meet
the hotel and restaurant owners in person, or they come to see us in the company, the relationships become clearer,
more constructive, projected towards a
shared future. Is there a situation of customer indebtedness to resolve?
Sometimes, by talking with them, you
can find the grounds for starting down a
new path, a common starting point.”
“And finally,” explains Elisabetta
Borromeo, “you need to somehow step
up the relations between companies.
Because even though we're competitors,
we're also interested in common battles
with shared principles, as for example
the parameters based on which we offer
the market an excellent service at fair
prices.”
Opening these windows on the future is
the same young woman who, together
with her father, uncle and other valuable
"extras" in 19th century dress, animate
the charming company video, which is
shown to anyone visiting the Borromeo
laundry site. Where, as the images
demonstrate, the trucks of today have
replaced the carts of more than a century ago, drawn by the family horse.
The one thing that remains the same is a
family passion called laundry.
Nordest
V.le Enrico Fermi, 31 - 31010 - Asolo (TV)
Tel: +39.0423.952981 - FAX:
+39.0423.521948
8
F
+39.0423.52194
[email protected]
mail: [email protected]
estwash.com
sh
h. m
LAVATRICI WET CLEANING
ESSICCATORI ECOLOGICI
A CAMERA CHIUSA
NEGOZI LAVASECCO
CHIAVI IN MANO
CONVOGLIATORI
DISPONIBILITA’ DI
MACCHINE US
USATE
PULITURA SPECIALIZZATA
BORSE e SCARPE
Via San Massimo, 94 - Sedriano
Tel. 02 90.36.43.59 - www.dbgservice.it
SIL FIM by SILC
Benvenuti al nostro stand
Pad. 2 Stand E11 – F 12
Welcome to our booth
Pav. 2 Stand E11 – F 12
www.silcspa.it - [email protected]
Indagine
di mercato
Market
study
Deloitte stima che
i servizi tessili in Europa
potrebbero raggiungere
un fatturato complessivo
di 46 miliardi di euro
Deloitte estimates that textile services
in Europe could reach
total turnover of 46 billion euros
Secondo quanto emerso da una ricerca di mercato condotta
da Deloitte1 per conto della European Textile Services
Association (ETSA - Associazione Europea di servizi per il
settore tessile) e WIRTEX e.V., il comparto dei servizi per il
settore tessile in Europa potrebbe totalizzare un fatturato
complessivo di 46 miliardi di euro
According to a market study conducted by
Deloitte1 for the European Textile Services
Association (ETSA) and WIRTEX e.V., the
textile services sector in Europe could
reach total turnover of 46 billion euros
Alternativa ai capi tessili di proprietà, il
servizio di noleggio possiede un enorme
potenziale. Il mercato dei servizi di noleggio comprende, infatti, anche gli indumenti da lavoro che possono essere noleggiati e inviati ad un partner del settore
per la pulitura. Poiché oggi ancora molte
aziende acquistano e lavano internamente gli indumenti da lavoro (o affidano
As an alternative to customer-owned
textiles, textile rental services hold vast
potential. The textile rental market also
includes workwear that can be rented
and sent out to be laundered by a textile
services partner. Since many businesses
still purchase and internally launder
workwear (or expect their employees to
do it), there is great growth potential for
D
64
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Fatturato annuo in miliardi di euro
Annual turnover in billions of euros
Potenziale di crescita
Growth potential
50
€46 Miliardi
€46 Billions
40
30
20
10
€11 Miliardi
€11 Billions
0
Mercato attuale (2012)
Current market (2012)
Mercato potenziale
Potential market
Mercato complessivo relativo al servizio di noleggio
Overall rental service market
Indagine
di mercato
Market
study
ai propri dipendenti questa mansione),
per i servizi del comparto tessile il
potenziale di crescita è significativo.
Con circa 11 miliardi di euro (2012) e
135.000 dipendenti nell’UE, il comparto
dei servizi per il settore tessile rappresenta già una voce importante nell’economia europea. Nonostante la congiuntura negativa, infatti, il mercato ha continuato a crescere in quasi tutti i comparti
e settori produttivi.
È questa la conclusione emersa dal rapporto di Deloitte1 “Quantifying the
Opportunity” a seguito di una ricerca di
mercato per conto di ETSA e WIRTEX e
pubblicato lo scorso giugno 2014.
La tabella riportata di seguito illustra la
crescita suddivisa in cinque aree geografiche.
Ulteriori informazioni sono disponibili
consultando lo studio di Deloitte.
Unità: € M
the textile services industry.
With turnover of about 11 billion euros
(2012) and employing 135,000 people in
the EU, the textile services industry is
already a major contributor to the
European economy. Despite the negative economic climate, the market has
continued to grow in almost all segments and manufacturing sectors.
This is the conclusion drawn by the
Deloitte report “Quantifying the
Opportunity”1, a market study carried out
for ETSA and WIRTEX and published in
June of 2014.
The table below outlines growth for five
geographic areas. Additional information
is available in the Deloitte report.
Based on a model of current and potential customers who outsource all their
needs for textile services, the textile rental
market could quadruple its current size.
Mercato dei
servizi a noleggio
Rental market
2012
Potenziale del mercato:
scenario conservativo
Market potential:
conservative scenario
Potenziale del mercato:
scenario aggressivo
Market potential:
aggressive scenario
3.450 - 3.650
7.100 - 8.100
11.500 - 13.500
2.600 - 2.800
5.500 - 6.300
8.500 - 10.500
Settore 2 /Area 2
3.400 - 3.600
7.500 - 8.500
14.500 - 16.500
Francia /France
Italia /Italy
Spagna /Spain
1.700 - 1.800
1.000 - 1.050
575 - 600
3.000 - 3.500
2.250 - 2.750
1.500 - 1.900
5.500 - 6.500
5.250 - 6.250
2.750 - 3.250
Settore 3/Area 3
Settore 4/Area 4
Settore 5/Area 5
1.250 - 1.350
1.100 - 1.200
750 - 800
2.000 - 2.300
1.800 - 2.100
1.550 - 1.750
3.500 - 4.000
3.200 - 3.700
2.700 - 3.000
21.500 - 26.000
38.000 - 46.000
Unit: € M
Settore1/Area1
Germania /Germany
TOTALE/TOTAL (*) 10.500 - 11.500
(*) Non sono riportati i dati relativi ai paesi non appartenenti ai cinque settori.
(*) Data for the countries outside the five areas is not included.
D
65
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Mercato dei servizi per il comparto tessile
Textile services market
Servizi di noleggio
Rental services
Servizi di pulitintoria
Outside laundering services
D
66
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Capi tessili di proprietà dei clienti
Customer-owned garments
Servizi di pulitintoria
Outside laundering services
Pulizia dei capi interna
all’azienda (OPL)
Internal laundering (OPL)
Pulizia domestica
degli indumenti da lavoro
Home laundering
of work wear
Secondo un modello focalizzato sul numero di clienti attuale e potenziale, che
per le esigenze relative ai servizi dei capi
tessili si avvalgono completamente di
aziende esterne, il mercato dei servizi a
noleggio potrebbe mostrare una crescita
quattro volte superiore rispetto alle
dimensioni attuali. Alla luce della tendenza attuale di esternalizzare i servizi in
linea con una strategia di risparmio dei
costi, le prospettive per il futuro del settore sono molto promettenti.
“Nell’ambito dell’economia globale, in
cui i processi aziendali hanno un’importanza determinante, il comparto dei servizi per il settore tessile riveste oggi un
ruolo quanto mai importante. Il comparto
high-tech di cui disponiamo consente ai
nostri clienti di risparmiare tempo e
denaro offrendo soluzioni ottimali e professionali. Nel settore sanitario e alimentare, ad esempio, i processi di pulitintoria, unitamente alla tecnologia, garantiscono massima affidabilità dei risultati
dal punto di vista dell’igiene.
La costante crescita che ha caratterizzato il nostro settore negli ultimi anni è la
prova del ruolo importante che riveste il
comparto dei servizi dei capi tessili nell’economia europea”, ha dichiarato
Christina Ritzer, presidente (2011-2014)
di ETSA.
Given the current trend toward outsourcing as a cost-saving measure, the industry’s future looks very bright.
“In a global economy in which business
processes play a vital role, the textile
services industry is more essential than
ever.
Our high-tech industry saves our customers time and money, while providing
an optimal and professional business
solution. In the health or food sector, for
example, industrial laundering processes
and technology combine to ensure a
hygienic result.
Our steady growth in recent years is a
testament to the vital role the textile
services industry plays in the European
economy,” stated Christina Ritzer, president (2011-2014) of ETSA.
ETSA
ETSA rappresenta da 20 anni gli interessi
dell’industria dei servizi per il settore tessile in Europa. Oggi ETSA è la piattaforma
per il networking e lo scambio delle
migliori tecniche per i suoi 34 membri:
aziende leader di servizi di noleggio, associazioni nazionali e istituti di ricerca. I servizi dei capi tessili offrono un’alternativa
economicamente vantaggiosa e a lungo
ETSA
For 20 years, ETSA has represented the
interests of the textile services industry
in Europe. Today, ETSA is the platform
for the networking and sharing of best
practices for its 34 members: leading
textile rental and supplier firms, national
associations and research institutes.
Textile services provide a sustainable,
cost-effective alternative to disposable
Indagine
di mercato
termine rispetto agli indumenti monouso,
di proprietà e al lavaggio domestico.
Market
study
textiles, ownership of textiles and washing at home.
WIRTEX:
il settore e l’associazione
WIRTEX e.V. è l’associazione commerciale dei servizi per il settore tessile.
Il comparto dei servizi per il settore tessile comprende: servizi, finanziamento,
logistica e assistenza clienti a 360 gradi.
Le aziende del settore, regionali, nazionali e internazionali, servono una clientela appartenente ai più disparati settori
commerciali, dagli artigiani ai gruppi
industriali. Mettono a disposizione sistemi di fornitura di capi tessili nei comparti
degli indumenti da lavoro, biancheria per
hotel, ristoranti, ospedali, come pure
panni per le pulizie, tappetini, soluzioni
per l’igiene dei bagni pubblici e articoli
per la sicurezza sul lavoro. I membri di
WIRTEX vantano ampia competenza in
TRISANOX LIQUID ®
Tre componenti per una maggiore
igiene, efficienza e tutela ambientale.
Negli ospedali, nelle case di cura e nei ricoveri o nell‘industria
alimentare: ovunque gli indumenti igienici debbano soddisfare
alti requisiti, TRISANOX-LIQUID® garantisce, grazie al suo sistema a tre componenti, una qualità microbiologica inalterata
nell‘utilizzo. E ciò alla temperatura particolarmente conveniente
di 60° C.
Il risultato:
Il nuovo TRISANOX-LIQUID® garantisce una pulizia visibile e
una detersione igienizzante degli indumenti unite al massimo
grado in termini di tutela ambientale ed efficienza conveniente.
Perizie indipendenti comprovano l‘efficacia battericida, funghicida e virucida secondo le severe norme dell‘associazione VAH
(DGHM) e dell‘istituto RKI.
Vi aspettiamo a EXPOdetergo
international
2014,
Milano
Mailand | 3. - 6.10.2014 |
padiglione 2 | stand n. S21-T22
Germania:
BurnusHychem GmbH
Karl-Winnacker-Straße 22
D-36396 Steinau a. d. Straße
Tel. +49 6663 976 100
Email: [email protected]
Italia:
Burnus S.r.l. – Unico Socio
Via Cascinetto 17/B
I-26100 Cremona (CR)
Tel. +39 0372 450 251
Email: [email protected]
Svizzera:
Burnus AG
Bielstrasse 42
CH-4500 Solothurn
Tel. +41 326263510
Fax +41 326263511
Austria:
Burnus Austria GmbH
Babenbergerstrasse 9/9
A-1010 Wien
Tel. +43 1 585 34 57-0
Email: [email protected]
diversi ambiti, dalla ricerca dei materiali
e consulenza, alla consegna regolare,
alla biancheria, alla cura, ai controlli delle
norme, al rilevamento completo della
logistica differenziata per i propri clienti,
fino alle soluzioni di massima valorizzazione/sfruttamento e smaltimento.
Per ulteriori informazioni e per avere
una copia dello studio condotto da
Deloitte, rivolgersi a: Aisling O’Kane,
+32 2 282 09 93 [email protected] oppure visitare il sito:
www.textile-services.eu
1 “Quantifying the Oppurtunity (Quantificare le
opportunità di crescita). Studio del mercato
europeo per conto di ETSA”. Pubblicato a luglio
2014. La ricerca di Deloitte comprende: 30
paesi europei, suddivisi in cinque regioni geografiche; quattro comparti (hotel, ristoranti, assistenza sanitaria e industria, commercio e servizi);
nonché cinque settori merceologici (tovaglieria,
indumenti da lavoro, toilette, depolverizzazione e
clean room (camere bianche).
WIRTEX:
the sector and the association
WIRTEX e.V. is the trade association for
the textile services sector.
The textile services industry includes:
services, financing, logistics and 360degree customer assistance.
The regional, national and international
businesses in the sector serve customers from the most disparate trade
sectors, from artisans to industrial
groups. They provide textile supply systems in the areas of workwear, hotel
linens, restaurants, hospitals, as well as
cleaning cloths, mats, sanitation solutions for public restrooms, and articles
for safety in the workplace.
Members of WIRTEX are highly skilled in
various fields, from research on materials
and consulting, to on-time delivery,
linens, fabric care, and checking current
standards, to the complete monitoring of
differentiated logistics for its own customers, and solutions for maximizing
potential/exploitation and disposal.
For further information and a copy of
the Deloitte study, contact:
Aisling O’Kane, +32 2 282 09 93
[email protected]
or visit www.textile-services.eu
1 ”Quantifying the Opportunity. European Market
Sizing Study for ETSA”. Published in June 2014.
The Deloitte study covers 30 countries in
Europe, grouped in five geographical areas; four
industry segments (hotels, restaurants, healthcare, and industry, trade and services); and five
textile product ranges (flat linen, workwear,
washroom, dust control and cleanroom).
Rispetto dei ruoli
tra pulitintori e dipendenti:
senso di appartenenza
o conflittualità
Il capitalismo vecchio stile si limitava a “comprare”il lavoro e il suo sudore e per il resto non prestava nessuna o quasi attenzione nei confronti dell’operaio, mantenendo una divisione netta tra lui e
i lavoratori, l’azienda moderna è giunta a interessarsi dei suoi bisogni, della sua personalità e persino della sua felicità e della sua famiglia.
Il cosiddetto “senso di appartenenza” è diventato
la parola d’ordine di una nuova politica del personale. L’azienda vuole dipendenti integrati, completi ed efficienti, perché coinvolti nell’intero processo produttivo e quindi responsabilizzati nei
confronti dei risultati aziendali.
Questo, naturalmente, nel migliore dei mondi possibili (succede in alcune realtà, ma purtroppo non
è generalizzato).
Complessivamente dobbiamo registrare la convinzione che esista un conflitto naturale tra datore di
lavoro e dipendenti. Eppure ci rifiutiamo di credere che questa conflittualità codificata sia la vera
essenza del rapporto di lavoro, perché se così
fosse l’ambiente di lavoro, inteso sia come luogo
fisico sia come insieme di rapporti umani, sarebbe
insostenibile, oltre che scarsamente produttivo.
Per chiarire i reciproci ruoli, il datore di lavoro
deve rimanere datore di lavoro ed il dipendente
deve restare dipendente: ciò consentirà di ottenere
rapporti chiari e fiduciari, basati su un assetto giuridico rispettoso dei rispettivi diritti e doveri.
Nelle pulitintolavanderie questo è ancora più vero
perché ci troviamo in un ambiente nel quale l’interazione tra datore di lavoro e dipendente (spesso
uno solo per negozio) è costante e deve essere
sinergica e collaborativa per fare in modo che la
gestione sia efficiente e produca reddito.
L’imprenditore dovrebbe, come detto in apertura,
creare senso di appartenenza, rispettare e coinvolgere il dipendente nell’attività per lasciare che
questo porti non solo il lavoro manuale, ma l’esperienza, l’intelligenza e la volontà. Prestare
attenzione ai suggerimenti dei dipendenti è sinonimo di apertura mentale ed il clima generale ne
beneficerà. Nel contempo il datore di lavoro deve
dare linee guida precise da seguire, a dimostrazione della chiarezza e della semplicità con le quali
sa condurre l’impresa, senza cambiamenti repentini per mancanza di lucidità o semplicemente per
seguire pulsioni del momento senza una riflessione approfondita delle ripercussioni che le decisioni assunte potrebbero produrre.
Se il datore di lavoro deve garantire questo stato
di cose, è imprescindibile che il lavoratore si comporti in modo appropriato, vale a dire con dinamicità, diligenza e zelo, ma soprattutto responsabilmente, collaborando con l’imprenditore senza
sostituirsi a lui (pur avendo competenze a volte
superiori).
Il dipendente dovrebbe avere ben presente che
l’impresa, pur non appartenendogli, deve essere
curata, potenziata, preservata, perché è il luogo
dove trascorre gran parte del tempo attivo ed è la
fonte delle risorse economiche che gli consentono
di vivere bene o almeno decorosamente.
L’imprenditore ed il dipendente non devono fronteggiarsi in modo aggressivo, ma trovare una linea
da seguire, un comune denominatore che preservi
le rispettive caratteristiche.
E se il datore di lavoro deve essere cortese e comprensivo nei confronti delle esigenze del dipendente, dall’altra parte ci si aspetta che il dipendente faccia il suo dovere senza approfittarsi della
benevolenza dell’imprenditore e senza accumulare
ingiustificate assenze, pretesti per non lavorare,
malattie inesistenti o protratte all’infinito pur
essendo semplici raffreddori, ecc. Lo stress e la
stanchezza sono comuni per datori di lavoro e
dipendenti (anche se per cause diverse), ma il
primo si limiterà ad un fine settimana di tranquillità, mentre il secondo andrà dal medico a farsi
prescrivere 15 giorni di malattia: è sbagliato e
dannoso per l’intera economia aziendale. Forse
con un comportamento collaborativo e con un
maggior dialogo si potrebbero superare queste criticità che sono alla base dei problemi nelle piccole
imprese, a cominciare dalle tintorie.
Oltre al dialogo è bene che l’azienda abbia un
consulente per verificare la giusta applicazione del
contratto di lavoro. A tal proposito, è cronaca
recente la sentenza a favore di una dipendente, la
quale a causa di una gravidanza particolarmente
difficile avrebbe avuto la necessità d usufruire dell’assistenza integrativa, ma non ha potuto farlo,
perché il datore di lavoro non aveva mai versato i
contributi previsti. Pur trattandosi di contributi
volontari, il giudice ha condannato il datore di
lavoro al pagamento di tutte le spese mediche
della sua dipendente.
I diritti dei lavoratori vanno tutelati, ma nel contempo il datore di lavoro ha il diritto alla giusta
remunerazione del capitale investito, a veder premiate le proprie intuizioni, alla produttività d’impresa.
Il lavorare in perfetta sinergia, nel rispetto dei
rispettivi, rende il quadro lavorativo meno (o per
nulla) conflittuale.
Il datore di lavoro ed il dipendente sono due elementi di sviluppo della stessa entità destinata al
successo: l’azienda.
Gabriella Platè
ASSOSECCO
PARLIAMO
ANCHE DI
QUESTO
D
69
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
ASSOSECCO
D
70
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Aprirsi al mondo:
stage in paesi esteri
La formazione e l’aggiornamento costante
sono alla base di un’attività destinata a svilupparsi.
Infatti gli imprenditori che si aggiornano
sono anche i più aperti ai cambiamenti e
sanno adattare l’attività alle richieste del
mercato senza sentirsi penalizzati a livello
personale o familiare, ma trovando sempre
nuovi stimoli.
Per aggiornasi è anche indispensabile avere
una visione umile della professione: mi spiego meglio. Gli arroganti ed i presuntuosi non
ammetteranno mai l’esigenza di sviluppare le
conoscenze e si stupiranno per gli insuccessi
senza trovare la soluzione ad essi solo per la
semplice considerazione che loro non possono sbagliare: è il mercato ad essere in crisi, i
colleghi ad utilizzare pratiche concorrenziali,
o sono i consumatori a creare dei problemi.
Questo non è un approccio accettabile, soprattutto in una realtà in perenne movimento
come quella attuale, nella quale è imperativa
la necessità di adattarsi in modo duttile ed
intelligente.
Quindi, l’atteggiamento umile, che significa
ascoltare gli altri, confrontare le esperienze e
lavorare con serietà e responsabilmente, nel
rispetto dei doveri e dei diritti reciproci, potrebbe essere un percorso da intraprendere da
parte di chi ha obiettivi certi e consapevoli da
raggiungere.
Come accennavo in apertura, l’aggiornamento è importante in tutte le professioni.
Figuriamoci nella nostra!
Ebbene, oltre a partecipare agli incontri formativi che le varie Associazioni organizzano,
non sarebbe male prendere contatto con realtà europee, e non solo, per partecipare a brevi
stage durante i quali comprendere l’operatività e la gestione di un’azienda in Paesi che
non sono l’Italia.
Questo genere di iniziative sono da tempo
impiegate da un famoso centro a Lione che
ormai ha fatto scuola e potrebbe essere preso
ad esempio migliorando le sinergie tra Paesi
ed operatori.
Un gemellaggio tra Associazioni europee
(tanto per iniziare da realtà simili alla nostra)
per fare in modo che gruppi di pulitintori
visitino le aziende ed approfondiscano le
metodologie di lavoro in essere potrebbero
rivelarsi molto utili, affinché gli imprenditori
acquistino nuovi strumenti da introdurre nell’attività quotidiana.
Vedere come un pulitintore francese, inglese
o tedesco gestisce una lavanderia potrebbe
rivelarsi molto utile e stimolante: il contatto
con i clienti, i solventi utilizzati, le macchine
a disposizione, i rapporti con i dipendenti, la
normativa in vigore, ecc., tutto ciò che può
fornire una panoramica di quanto offre il
mercato internazionale allo scopo di “carpire” idee e soluzioni da personalizzare ed inserire in azienda per migliorare performance
e risultati economici e gestionali.
Questo “gemellaggio” tra imprenditori potrebbe avere costi limitati (il semplice viaggio e soggiorno), ma essere utilissimo per
consolidare alcune questioni ed assistere a
momenti formativi sui metodi di smacchiatura, lavaggio e stiratura in vigore all’estero.
Ci spingiamo ad auspicare di poter essere
ospiti di colleghi europei ricambiando poi
l’ospitalità ricevuta, ma forse questo sarebbe
troppo! Indubbiamente si rivelerebbe un ottimo sistema per conoscere anche il modo di
vivere degli stranieri, le usanze, le opinioni,
la “cultura in senso generale”.
Cosa c’è di meglio che crescere e condividere, comprendendo l’importanza di mettere a
confronto sistemi diversi per individuare
nuovi percorsi di crescita imprenditoriale e
personale.
Per i “curiosi della vita” l’Associazione è il
luogo ideale nella quale avviare esperienze
ed iniziative nuove: aspettiamo le vostre testimonianze!
Gabriella Platè
Intrattenimento
ed argomenti seri: come
affrontare le questioni
legali con il sorriso!
ASSOSECCO
Vi aspettiamo numerosi
DOMENICA 5 OTTOBRE, alle h. 10.15, Sala LEM 2 B
Ci sono molti dubbi su: etichettatura di composizione e di manutenzione, valore dei capi,
tempi di giacenza, normativa in caso di smarrimento o di danneggiamento di un capo dopo il trattamento in lavanderia, burocrazia,
rapporti con i dipendenti, contenziosi con
clienti, rapporti con i confezionisti ed i commercianti di prodotti tessili e di abbigliamento, significato del termine “a regola d’arte”,
ecc. ecc. ecc.
Il massimo esperto legale del settore in Italia,
l’avv. Rosaria Limonciello, ci guiderà - con
parole semplici ed esemplificazioni che ci
possono aiutare a comprendere l’intricata
materia - attraverso i meandri della professione per chiarire cose forse risapute, ma che
dobbiamo affrontare quotidianamente e che è
tempo di conoscere in dettaglio per essere
preparati nel contraddittorio con clienti e negozianti.
Per il pulitintore, ben lo sappiamo, non è sufficiente far uso della diligenza ordinaria - il
famoso concetto della “diligenza del buon
padre di famiglia” - ma la diligenza deve essere per così dire … qualificata.
Ed allora possono sorgere dubbi e perplessità
e necessità di chiarimenti: il convegno consentirà ad Associati e no di porre domande e
… pretendere … risposte chiare e non
approssimative, come capita spesso in occasioni seminariali.
L’avv. Limonciello proporrà soluzioni chiare
per affrontare le situazioni più insidiose per
le quali, a volte, serve molta preparazione per
confrontarsi con i clienti e con le situazioni
senza dover sempre … subire!
L’avvocato ci presenterà in dettaglio la mediazione, un procedimento, riservato ed informale, finalizzato a superare un conflitto
tra due o più parti con l’aiuto di un terzo (il
mediatore), imparziale, neutrale ed indipendente, il cui ruolo è quello di facilitare il raggiungimento di un accordo volontario, soddi-
sfacente e reciprocamente vantaggioso.
Alle Camere di Commercio la Legge del
1993 ha assegnato il compito di costituire
commissioni di arbitrato e conciliazione per
la risoluzione delle controversie tra imprese e
tra imprese e consumatori ed utenti.
L’intervento del Segretario Generale di Federmoda, dott. Massimo Torti, fornirà il
punto di vista del negoziante nel tentativo di
creare una sinergia tra i commercianti, i clienti e pulitintori con l’obiettivo di ottenere
dei capi perfetti dopo il trattamento di manutenzione, perché i tessuti sono esattamente
quelli descritti nell’etichetta di composizione,
i colori sono resistenti al ciclo di lavaggio ed
ai prodotti utilizzati e gli accessori che arricchiscono il capo sono resistenti e non considerano solo il glamour e la moda passeggera,
ma sono robusti e durevoli.
Gli argomenti sono, quindi, interessanti e stimolanti, ma ci sarà spazio anche per lo spettacolo, perché … i temi saranno introdotti da
scenette recitate da attori teatrali, artisti che
in tutto o in parte sono anche pulitintori nella
vita di tutti i giorni: parliamo di Monica Locati e Gianmaria Arietti, solo per citare i più
famosi, affiancati da una compagnia amatoriale, ma non per questo meno professionale.
Insomma ci sarà da divertirsi e da riflettere,
ma soprattutto da discutere, perché il lavoro
del pulitintore cresce e si perfeziona con lo
sviluppo della società. Non ci stancheremo
mai di sottolineare la funzione sociale che il
settore garantisce alla collettività: è tempo di
prendere coscienza di tutto questo e di saper
valorizzare l’attività svolta.
Il convegno durante EXPOdetergo International aiuterà proprio in questo senso e stimolerà una nuova visione della professione:
responsabile e rivolta verso nuovi traguardi
imprenditoriali.
Partecipate numerosi!!!!!
Emilia Pecorara
Il convegno
che Assosecco
organizza durante
EXPOdetergo
International 2014
intende fornire utili
informazioni
approfondendo
le responsabilità
del pulitintore
nei confronti
delle contestazioni
con i clienti
o con i fornitori
D
71
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Informazione
commerciale
Trade info
F.LA.I., la qualità al
servizio dell’impresa
va in vetrina
a Milano
F.LA.I., technology at the service of the
business, to be Showcased in Milan
La F.LA.I è presente
anche quest’anno
alla manifestazione
EXPOdetergo
International 2014,
nel polo fieristico di
Milano-Rho, dal 3 al
6 Ottobre, per promuovere i prodotti
innovativi e di qualità,
per lavanderie industriali, a tutti i visitatori.
In particolare, troverete tutte le eccezionali novità tecniche, che la F.LA.I. nel corso di questi ultimi quattro anni è riuscita a proporre sul mercato delle lavanderie
industriali.
Innanzitutto, lo sviluppo dei rivestimenti per mangani da stiro ci ha
consentito di ottenere risultati eccellenti con l’applicazione dei nostri
feltri e mollettoni NETGRIP®. Sono strumenti che hanno migliorato la
qualità del finissaggio della biancheria di molte lavanderie italiane, che
hanno deciso di affidarsi a noi della F.LA.I., evidentemente perché da
oltre vent’anni riconoscono in F.LA.I. l’azienda che più ha ricercato e
investito per trovare la soluzione migliore per lo stiro, considerando
tutte le condizioni e tipologie di biancheria e tovagliato misto sintetico.
Nuovi nastri guida biancheria, adatti alle alte temperature, a bassissimo allungamento e notevoli caratteristiche di resistenza e nuovi sistemi per la lubrificazione e pulizia della superfici di stiro, realizzati con
materiali ad alta tecnologia, per migliorare l’efficienza dei mangani.
Vi presenteremo la gamma di carrelli roll per trasporto biancheria della
FIORE srl.
Noi di F.LA.I. abbiamo continuato a percorre la strada del risparmio
energetico, sensibilizzando tante lavanderie industriali, divulgando le
giuste informazioni tecniche, fornendo i più adatti strumenti tecnologici per ottenere il massimo rendimento, dal momento in cui si produce
il vapore in centrale termica, fino al suo ritorno sotto forma di condensa. Risultati resi possibili grazie all’installazione del nostro sistema di
recupero condense, ormai un must per tutte le lavanderie che danno
priorità fondamentale al contenimento dei costi di produzione.
Siamo lieti di presentarvi tutta la gamma di valvole di altissima qualità
della BUROCCO INDUSTRIAL VALVES srl, per la gestione e regolazio-
F.LA.I. is also present at the event this
year EXPOdetergo International 2014 in
Milan-Rho exhibition center, October 3
to 6, to promote the innovative and quality products, for industrial laundries, to
all visitors.
In particular, you will find all the great
technical innovations, F.LA.I. during these
past four years has been able to provide
to the industrial laundries market.
First, the development of coatings for
ironer, we were able to get excellent
results with the application of our products. Felts and moltons NETGRIP®,
which have improved the quality of the
finishing of linen in so many italian laundries, who decided to trust F.LA.I., for
over twenty years the company has
researched and invested more to find
the best solution for the ironing, with all
the conditions and types of linen table
cloths and synthetic blends.
New linen guiding tapes, suitable to high
temperatures, with a very low elongation
and remarkable characteristics of resistance, new systems for the lubrication
and cleaning of the surfaces of beds,
made with high technology materials, to
improve the efficiency of the ironers.
We will present the range of roll trolleys
for transportation of linen FIORE srl. We
continued to follow the road of energy
saving, awareness many industrial laundries, disseminating the right technical
information, providing the most suitable
technological tools to achieve maximum
performance, from the moment it produces steam, until his return to form
condensate, with the installation of our
condensate recovery system, now a
must for all laundries which give the right
ne in automatico del vapore, disponibili
nella versione modulante, ON/OFF a
sede inclinata, riduzione pressione e per
lo scarico fanghi caldaia, con leva
manuale, che distribuiamo in esclusiva
per l’Italia nel settore lavanderie
Industriali.
Inoltre prosegue con successo la distribuzione in esclusiva per l’Italia dei prodotti della MAXI-PRESS GmbH, in particolare le membrane per presse, disponibili per tutti le marche di presse, ed in
diverse tipologie di materiali e tante
novità tecnologiche per migliorare le prestazioni delle membrane in condizioni di
lavoro particolarmente gravose.
Troverete presso il nostro Stand tutte le
novità, come le guarnizioni per lavacontinua in gomma sintetica bianca, resistenti ai prodotti chimici ed alle alte temperature, tutti gli accessori e ricambi per
lavacontinue, presse, essiccatoi e lavacentrifughe di tutte le marche.
Vi invitiamo a visitare lo stand della
F.LA.I., Padiglione 4 Stand P9 R10.
Vi aspettiamo
importance for the containment
of production costs.
We are pleased to present the
full range of valves of high quality BUROCCO INDUSTRIAL
VALVES srl, for the steam management and automatic adjustment, available in modulating or
ON/OFF angle seat, reducing
pressure and exhaust boiler
sludge, with hand lever, which
we distribute in Italy exclusively
in industrial laundries market.
In addition, the success continues with exclusive distribution in Italy of
MAXI-PRESS GmbH products, in particular membranes for presses,
available for all brands of presses, and various types of materials and
many technological innovations to improve the performance of membranes in working conditions particularly harsh.
You will find at our booth all the news, such as white synthetic rubber
seals for continuous batch washer, resistant to chemicals and high
temperatures, all accessories and spare parts for continuous batch
washers, presses, dryers and extractors of all brands.
We invite you to visit the booth of F.LA.I., Hall 4 Booth P9 R10.
We are waiting for you
+
Carta di credito o carta
di debito l’essenziale è
che non sia una gabella
Il Ministero dello Sviluppo economico ha finalmente av-viato il
tavolo di confronto sul tema
della diffusione delle transazioni
con carte di pagamento, in seguito all’entrata in vigore dal
1 luglio scorso dell’obbligo per
esercenti e professionisti di accettare i pagamenti di importo
superiore ai 30 euro effettuati
con carte di debito cioè quelle
che normalmente chiamiamo
carta di credito o bancomat.
Il tavolo, aperto dallo stesso
ministro Guidi e coordinato dal
capo della segreteria tecnica
Stefano Firpo, vede la partecipazione stabile dei rappresentanti della Banca d’Italia e del
ministero dell’Economia e delle
Finanze, mentre alla prima riunione hanno preso parte anche i
rappresentanti del Consorzio
Bancomat e dell’ABI.
C’è da augurarsi che il sistema
bancario comprenda che non è il
momento di fare cassa con le
imprese, ma ho qualche dubbio
in proposito.
A questo primo appuntamento è
seguito un secondo incontro con
rappresentanti dei principali
operatori del mercato dei pagamenti elettronici, con l’obiettivo
di completare l’analisi dei costi
e delle commissioni associate
all’installazione, alla manutenzione e all’utilizzo dei Pos.
Ed anche qui c’è da sperare che
comprendano che non si può
continuare a spremere chi ha già
dato in abbondanza.
di VITO CARONE
Presidente CONFARTIGIANATO ANIL
Il tavolo proseguirà i suoi lavori
incontrando le organizzazioni di
categoria dei commercianti, degli artigiani e dei professionisti,
in modo da condividere un percorso comune che possa da un
lato colmare il forte ritardo, rispetto agli altri Paesi europei,
che l’Italia registra nell’uso
della moneta elettronica e, dall’altro, possa condurre ad una
riduzione dei costi associati a
questa modalità di pagamento,
attivando economie di scala, e
maggiore concorrenzialità.
D
75
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Notizie Sindacali
Rinnovato il CCNL
per i dipendenti
delle Lavanderie
Questi i contenuti dell’ipotesi di accordo per
il rinnovo del CCNL Area Tessile-Moda Lavanderie sottoscritto il 25 luglio 2014 da Confartigianato Moda, CNA Federmoda, CNA
Servizi alla Comunità, Casartigiani, Claai e le
Organizzazioni sindacali Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil.
In primo luogo, va sottolineato che nell’ambito della trattativa che ha portato all’accordo
sono state respinte integralmente le richieste
sindacali finalizzate a far pagare al datore di
lavoro in ogni caso i tre giorni di carenza per
la malattia, introdurre un elemento economico
di garanzia pari a 250 euro per quei territori
che non hanno accordi economici al secondo
livello di contrattazione - come previsto nei
rinnovi di altri comparti non artigiani – chiarire che l’assemblea da svolgersi nei luoghi di
lavoro possa essere convocata altresì dalle
organizzazioni sindacali territoriali.
Di seguito evidenziamo le principali novità
dell’accordo.
• VIGENZA CONTRATTUALE
Una delle principali novità dell’accordo è
l’ampliamento della vigenza contrattuale di
ulteriori 6 mesi rispetto a quanto previsto dagli accordi interconfederali dell’Artigianato.
Pertanto, il CCNL Area Tessile-Moda Lavanderie avrà validità dal 1° gennaio 2013 fino al
30 giugno 2016.
Tale soluzione, come si vedrà di seguito, ha
consentito alla parte datoriale di spostare al
2016 l’ultima tranche di incremento salariale.
• INCREMENTI RETRIBUTIVI
L’accordo prevede un incremento salariale a
regime, pari a euro 65,00 per il 3° Livello
(operaio qualificato) da erogarsi in tre tranches con le seguenti decorrenze: 1° agosto
2014, 1° aprile 2015, 1° maggio 2016.
Nelle tabelle seguenti sono riportati gli
aumenti retributivi convenuti per tutti i livelli,
da corrispondersi nelle suddette tre tranches.
Eventuali somme erogate a titolo di anticipazioni contrattuali cesseranno di essere corrisposte a partire dalla retribuzione del mese di
agosto 2014.
• UNA TANTUM
Il periodo interessato – Gli Importi
L’una tantum, prevista “ad integrale copertura del periodo di carenza contrattuale” è
stata fissata in 105 euro lordi. Essa copre
l’intero periodo dall’1/1/2013 al 31/7/2014.
Dal 1/8/2014 decorrono infatti i nuovi
aumenti contrattuali.
Quando versare
L’importo “una tantum” da erogare è, dunque, pari a 105 euro lordi.
La prima tranche, di 55 euro, deve essere
corrisposta con la retribuzione relativa al
mese di ottobre 2014; la seconda, di 50 euro,
deve essere corrisposta con la retribuzione
relativa al mese di marzo 2015.
Si ricorda che, come da consolidata prassi,
l’una tantum è esclusa dalla base di calcolo
del TFR. Le somme eventualmente corrisposte a titolo di futuri aumenti contrattuali
devono essere detratti da tale importo, fino a
concorrenza, poiché devono essere considerate a tutti gli effetti anticipazioni degli
importi di una tantum.
A chi compete
Tale importo compete ai soli lavoratori in
forza alla data di sottoscrizione del presente accordo (25 luglio 2014).
L’intero importo sarà riconosciuto ai lavoratori anche in caso di dimissioni o licenziamento.
Riproporzionamento
L’importo deve essere suddiviso in quote
mensili, o frazioni di queste, a seconda della
effettiva durata del rapporto nel periodo interessato.
L’importo una tantum va inoltre ridotto proporzionalmente, come di consueto, in caso di
servizio militare, assenza facoltativa post
partum, part-time, sospensioni per mancanza
di lavoro.
Apprendisti
La quota da erogare agli apprendisti è pari al
70% dell’importo e dovrà essere erogata con
le medesime decorrenze sopra stabilite.
• CONTRATTO A TERMINE
Disciplina della «acausalità»
Nel testo del rinnovo è stato recepito quanto
previsto dal nuovo comma 1, art. 1, del D.
Lgs. 368/2001, così come novellato dal D.L.
20 marzo 2014 n. 34 convertito, con modifiche, in Legge 78/2014, circa la possibilità di
stipulare un contratto a termine senza l’obbligo di dover indicare la ragione giustificatrice,
fino ad un massimo di 36 mesi e per lo svolgimento di qualunque tipo di mansione.
Dunque sono state definitivamente superate
le causali giustificatrici specifiche che il contratto collettivo in parola prevedeva ai fini
dell’assunzione dei lavoratori con contratto a
termine.
Limiti quantitativi di assunzione
I previgenti limiti quantitativi per le assunzioni a tempo determinato sono stati confermati secondo la seguente modulazione:
• nelle imprese che occupano da 0 a 5 dipendenti è consentita l’assunzione di 2 lavoratori a termine;
• nelle imprese con più di 5 dipendenti è consentita l’assunzione di un lavoratore con
rapporto a tempo determinato ogni 2 dipendenti in forza.
Per calcolare la consistenza dell’organico
aziendale ai fini della corretta applicazione di
tali limiti quantitativi occorre prendere in
considerazione sia i lavoratori a tempo indeterminato che gli apprendisti, in forza al 1°
gennaio dell’anno di assunzione.
Va ricordato, inoltre, che nel computo del
personale con contratto a termine ai fini della
verifica del rispetto dei predetti limiti quantitativi non deve tenersi conto dei contratti
instaurati per la sostituzione del personale
assente con diritto alla conservazione del
posto. A stabilirlo è, infatti, la lett. b) del
comma 7, art. 10 del D.Lgs. 368/2001 con
una previsione che ha il valore di norma
inderogabile.
Assenza di intervalli temporali
Con l’accordo viene ribadito che ai sensi della
legislazione vigente il periodo di intervallo tra
un contratto a termine e il successivo è fissato
in 10 giorni per i contratti a termine di durata
fino a 6 mesi e in 20 giorni per i contratti a
termine di durata superiore ai 6 mesi; inoltre
le parti hanno convenuto che ai sensi dell’art.
5, c. 3, del D.Lgs. 368/2001, così come novellato dal D.L. 76 convertito in Legge 99/2013,
non sono previsti intervalli temporali nel
caso di assunzioni a tempo determinato effettuate per sostituire lavoratori assenti con diritto alla conservazione del posto.
Diritto di precedenza
È stato convenuto che il periodo di congedo
di maternità è utile al fine del raggiungimento del semestre per l’acquisizione del diritto
di precedenza nelle assunzioni a tempo indeterminato.
• APPRENDISTATO
PROFESSIONALIZZANTE
La regolamentazione dell’apprendistato professionalizzante ai sensi del D.lgs. 167/2011
D
77
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
D
78
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
- disciplinato nel solco già tracciato
dall’Accordo interconfederale del 3 maggio
2012 - nonché la sua definitiva messa a regime, costituiscono le più importanti novità per
le imprese dell’Area Tessile-Moda.
Essa si applica ai rapporti di apprendistato
costituti a partire dal 1° agosto 2014.
Periodo di prova
È stato previsto un allungamento del periodo
di prova per gli apprendisti fino ad un massimo di 4 mesi. In precedenza erano previste 8
settimane.
Durate massime dell’apprendistato
Con l’accordo è stata data piena attuazione
all’art. 4, c. 2, D.lgs. 167/2011 che consente
alla contrattazione collettiva dell’Artigianato
di regolamentare l’apprendistato lungo fino a
5 anni, in deroga alla durata massima di 3
anni prevista per tutti gli altri comparti; di
fatto riconoscendo, anche per via contrattuale,
che l’apprendistato svolto presso le imprese
artigiane riveste una forte valenza formativa.
Le parti, dunque, hanno confermato le previgenti durate per la gran parte delle figure
professionali (operai e impiegati tecnici), fatta eccezione per gli impiegati amministrativi
la cui durata è ridotta a 3 anni, a tutti gli effetti contrattuali ivi compresi quelli retributivi. È stata inoltre recepita nel contratto la
durata minima legale dell’apprendistato di 6
mesi. Considerato che le durate stabilite dal
contratto collettivo costituiscono un “minimo” e un “massimo” deve ritenersi possibile
per il contratto individuale stabilire una durata che si collochi tra questi valori temporali.
Sommatoria dell’apprendistato del primo e
secondo tipo (art. 3, c. 2 bis, D.Lgs. 167/2011)
Per i giovani lavoratori che hanno completato
l’apprendistato per la qualifica e il diploma
professionale ai sensi del d.lgs. 226/2005, la
cui durata può essere di 3 oppure 4 anni, è
possibile l’assunzione con contratto di apprendistato professionalizzante, per l’acquisizione di una qualifica ai fini contrattuali,
fermo restando che la durata massima complessiva dei due periodi di apprendistato non
può eccedere quella prevista dal punto 6)
della regolamentazione dell’apprendistato
professionalizzante.
L’assunzione con contratto di apprendistato
professionalizzante è possibile anche quando
i due periodi di apprendistato si equivalgono
(es. 3 anni), in questo caso il lavoratore
dovrà comunque svolgere un anno di apprendistato professionalizzante.
Retribuzione
Le percentuali utili alla determinazione della
retribuzione degli apprendisti sono state confermate secondo la precedente progressione.
Formazione professionalizzante
In materia di formazione le parti hanno confermato il monte ore stabilito dall’Accordo
interconfederale del 3 maggio 2012, vale a
dire 80 ore medie annue comprensive delle
ore per la formazione in sicurezza prevista
dall’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre
2011. In aggiunta a ciò, con una nota chiarificatrice le parti hanno condiviso che qualora
il datore di lavoro assuma un apprendista che
abbia già seguito i corsi della formazione in
sicurezza durante un precedente periodo di
apprendistato svolto presso un altro datore di
lavoro, il medesimo datore di lavoro sarà tenuto ad erogare la formazione in sicurezza
solo a condizione che la nuova attività lavorativa si collochi in una diversa classe di rischio e conseguentemente il monte ore andrà
ridotto (cd. principio di non ripetizione).
In attuazione del D.L. 34/2014 è stato previsto che il Piano Formativo Individuale (PFI)
da allegare al contratto di apprendistato deve
essere redatto “in forma sintetica”.
Recesso
La disciplina del recesso è stata adeguata alle
disposizioni della normativa speciale in materia di apprendistato. Inoltre l’accordo prevede che in caso di licenziamento dell’apprendista la malattia insorta durante il periodo di preavviso non è in grado di sospenderne gli effetti, per cui il rapporto cessa,
una volta decorso il preavviso, alla data
comunicata dal datore di lavoro. È stata dunque esclusa, in questi casi, l’operatività del
principio del cd. “preavviso lavorato” che la
giurisprudenza ha spesso utilizzato in assenza
di diversa indicazione delle parti contraenti,
causando di fatto uno slittamento degli effetti
risolutivi.
• MALATTIA
Allungamento del comporto in caso di “grave
infermità”
In aggiunta all’ordinario periodo di comporto
previsto dal contratto collettivo il lavoratore
che sia affetto da patologie per le quali venga
riconosciuto lo stato di «grave infermità» (es.
patologie oncologiche) da parte delle strutture
ospedaliere e/o delle AA.SS.LL. potrà usufruire di un ulteriore periodo di comporto per
malattia, per un periodo continuativo e non
frazionabile, prolungabile fino ad un massimo
di ulteriori 12 mesi. Circa la definizione di
“grave infermità” si fa rinvio ai chiarimenti
del Ministero del Lavoro forniti con la risposta ad interpello n. 16/2008 e con la circolare
prot. 25/I/0016754 del 25 novembre 2008.
• ASSENZA INGIUSTIFICATA
E CONSEGUENZE
Nell’ambito di diverse clausole contrattuali
contenute nell’accordo di rinnovo è stato previsto che il lavoratore che entro 5 giorni dal
termine del periodo di ferie (art. 38) o malattia (artt. 83, 92,
92-bis) non si presenti al lavoro senza giustificato motivo
sarà considerato dimissionario.
Si rileva che tale previsione, che attribuisce comunque in
capo al datore di lavoro una potestà e non un obbligo, nella
valutazione fatta dai sottoscrittori dell’accordo, non confligge
con le disposizioni che mirano a contrastare il fenomeno
delle dimissioni in bianco di cui alla Legge 92/2012. Infatti,
sul punto, tale normativa legale ha una finalità anti-elusiva
nei confronti di tutti quei casi in cui la scelta del lavoratore di
dimettersi o di risolvere il contratto per mutuo consenso
possa non essere frutto di una sua libera scelta, e pertanto
non confligge con le clausole contrattuali che prevedono che
un determinato comportamento (nella fattispecie l’assenza
ingiustificata per più di 5 giorni dopo il periodo delle ferie o
anche dopo il periodo di malattia) abbia gli effetti delle
dimissioni. In ogni caso, anche sulla base di osservazioni
ricevute da alcune strutture territoriali, stiamo attentamente
valutando l’esatta portata della norma in questione, analoga
peraltro a norme presenti anche in altri CCNL (ad es. il
CCNL dell’industria Alimentare).
dell’anno solare successivo a quello di maturazione.
Conseguentemente, in caso di mancata fruizione gli stessi
verranno monetizzati sulla base della retribuzione globale di
fatto relativa al mese della loro scadenza.
• DIRITTO ALLO STUDIO
È stato chiarito che i permessi retribuiti per ragioni di studio,
riconosciuti ai lavoratori secondo le regole stabilite dall’art.
60 del CCNL, sono fruibili anche dai lavoratori, in particolar
modo stranieri, che vogliano seguire corsi di lingua italiana.
• ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA
È stato previsto che a decorrere dal 1° agosto 2014, sono
iscritti al Fondo anche i lavoratori a tempo determinato a
condizione che il loro rapporto di lavoro abbia una durata iniziale almeno pari a 12 mesi; le iscrizioni non sono dovute nei
casi di contratti a termine instaurati per durate inferiori, e
successivamente prorogati o rinnovati fino a superare la
soglia dei 12 mesi.
• SCADENZA ROL
Il termine ultimo per la fruizione delle 16 ore annue di permessi retribuiti previsti dall’art. 37 è stato portato alla fine
Le sedi territoriali di Confartigianato sono a disposizione per
chiarimenti ulteriori sull’applicazione di quanto previsto dall’accordo.
INF
A
N
U
R
PE
A
T
E
L
P
M
O
C
E
N
O
I
Z
A
ORM
a
i
t
a
n
o
b
ab
Abbonarsi a DETERGO conviene sempre; oggi più che mai, con questa rinnovata offerta.
Perché DETERGO è lo strumento informativo indispensabile per chi opera nel settore Manutenzione
del Tessile e Affini; ti offre, mese dopo mese, tutte le novità che possono migliorare il tuo lavoro e la sua
redditività, leggi e normative, comportamento di tessili e capi confezionati, aggiornamenti operativi,
notizie su capi difettosi, problemi di vita associativa.
ON LINE GRATIS
Per ricevere DETERGO in forma gratuita per l’anno 2014 inviare una e-mail contenente
dati anagrafici dell’azienda, comunicando l’intenzione di voler ricevere in forma gratuita
la rivista in formato elettronico, Inviare richiesta a: [email protected]
CARTACEO
Per chi si abbona, DETERGO offre un abbonamento a prezzi super scontati
Abbonamento per 11 numeri € 32,00 anziché € 42,00
Abbonamento per 22 numeri € 54,00 anziché € 84,00
(Per chi è già abbonato, l’abbonamento sottoscritto avrà inizio al termine dell’abbonamento corrente.
L’abbonamento alla rivista decorre dalla data della sottoscrizione
Queste le modalità di pagamento: Deterservice - Via Angelo Masina, 9 - 20158 Milano
BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA - IT 11 C 05387 01609 000001504285
Benvenuti in ITALSEC
E ai corsi di formazione
richiesti dalla legge per avviare
e gestire una lavanderia
Informazione
commerciale
Corsi di formazione Italsec. Non solo
indispensabili per avviare e gestire
una lavanderia (automatica, ma soprattutto a secco) secondo quanto
oggi prescritto dalla legge.
Ma anche di assoluta qualità, per
agevolare futuri imprenditori vincenti
della lavanderia.
Italsec ve li propone, uniti a eccellenza
tecnologica di macchine e prodotti,
nonché a vocazione alla consulenza.
Ecco perché Italsec è la dimostrazione
che i tempi cambiano, e in meglio.
Se, infatti, ai nostri giorni, qualcuno
ha capitali da investire nel settore
lavanderia, questa dinamica azienda
di Cinisello Balsamo, nell’hinterland
di Milano, è quanto di meglio si può
reperire sul mercato in tema di avviamento di una nuova impresa.
Forte di trent’anni di storia, Italsec
garantisce infatti ogni tipo di risposta
soddisfacente in tema non solo di
macchine, ma anche di consulenza,
assistenza tecnica, finanziamenti, training professionale.
La chiave per comprendere le dimensioni della forza di Italsec ha un solo
nome: fattore umano. Che significa
presenza costante e competente di
qualificati addetti ai lavori, in grado di
fornire ogni risposta possibile a chi,
volendo aprire una nuova lavanderia,
“self service” o “a secco”, scopre di
avere un’infinità di quesiti da porre.
“Perché noi siamo la differenza, complici del vostro successo” si legge nel
sito sempre chiaro, ricco e aggiornato di Italsec.
Nulla di più coerente con una concreta realtà di mercato, resa “indiscutibile” da dati incontestabili. Ci riferiamo
alle oltre trecento lavanderie automatiche aperte e avviate da Italsec in
tutto il Paese.
Un numero importante, la cui forza si
basa su quattro “perché”.
Eccoli.
1. Perché Italsec realizza lavanderie
self-service uniche nel loro genere,
sempre nuove, tecnologicamente
aggiornate e in sintonia costante
con i bisogni dell’utenza.
2. Perché Italsec garantisce assistenza
in ogni fase dell’avviamento. Ciò
significa scelta del negozio, richiesta di finanziamenti anche personalizzati, fondamentale gestione delle
pratiche burocratiche.
3. Perché Italsec si rivela semplicemente “unica” nel garantire assistenza tecnica qualificata e specializzata su ogni tipo di macchina
della lavanderia a gettone, in
modo da non essere mai messi in
discussione dai clienti.
4. Perché Italsec garantisce il meglio
in base a una profonda e costantemente aggiornata conoscenza dell’intero settore.
Ciò significa il meglio dei materiali,
la più vasta gamma di macchine immaginabile e un’estrema cura in ogni
particolare, compresa la realizzazione di quegli spazi che oggi qualifica-
no le lavanderie automatiche nel contesto di una ben precisa comunità:
zona relax, spazio bimbi, servizio
sartoria, biblioteche di libri usati.
In considerazione di tutto ciò, a
cominciare da questo autunno, Italsec
organizza corsi di formazione per
aspiranti imprenditori e manager di
lavanderia automatica, con l’apporto
didattico di professionisti del settore
altamente qualificati, allo scopo di
presentare nuove tecniche di lavaggio e stiro, sempre più aggiornate
nonché finalizzate all’ottimizzazione
dei costi a favore della qualità del
servizio.
L’obbiettivo è quello di approntare tre
o quattro corsi all’anno, ognuno concentrato nello spazio di un week end,
per facilitare il più possibile la partecipazione degli interessati, e ognuno
tenuto da docenti di assoluta eccellenza in tutte le materie necessarie
all’avviamento di un self service: tecnologia, sicurezza, legislazione,
organizzazione del lavoro, e
quant’altro è necessario per entrare
da protagonisti in un mercato in
costante evoluzione come quello
della lavanderia.
Il mestiere della lavandaia
tra storia e cultura
Per una visione completa dei documenti storici
cui si fa riferimento in
questo articolo, si invita
a visitare lo stand di
CNA/TINTOLAVANDERIE appositamente allestito all’interno degli
spazi espositivi di
EXPODETERGO 2014.
D
82
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
All’interno della Fiera Internazionale EXPOdetergo 2014, CNA/TINTOLAVANDERIE
ha dedicato il suo stand al tema della professione della lavandaia declinato tra storia e
cultura.
Attraverso foto, documenti e l’esposizione di
alcuni strumenti professionali storici e tipici
(vere chicche per gli appassionati), nel piccolo stand di CNA è possibile seguire un percorso virtuale che accompagna i visitatori
dello stand nella conoscenza di un fenomeno
economico e sociale, non unico nel nostro
Paese ma pur sempre emblematico ed interessante, quello - cioè - di un mestiere interamente fuso con il destino di un territorio.
Nel 2014, nella più importante Fiera internazionale di settore dove lo sviluppo tecnologico applicato la fa da padrone, consapevoli
che gli espositori, quelli veri, avrebbero messo in mostra le nuove tecnologie, i nuovi prodotti e i materiali che determinano il mercato
della moderna professione di tinto lavanderie, CNA, con una curiosità da antropologo, ha voluto indagare sulle radici storiche
e culturali di un mestiere là dove si sono
mescolate con le stesse radici di un territorio
che ha fatto di questo mestiere il suo “essere
comunità”.
Bagno a Ripoli (Comune di Firenze) affonda
le radici del connubio interdipendente tra territorio e mestiere (quello appunto della
lavandaia) fin dal Medio Evo.
La curatura delle stoffe e la lavatura dei
panni è documentata fin dai primi anni del
Quattrocento a Bagno a Ripoli, e specialmente nella zona di Rimaggio attraversata dall’omonimo affluente di sinistra dell’Arno.
Una villa della zona era addirittura chiamata
popolarmente Villa delle Cure poiché in un
fabbricato annesso si svolgeva ancora nel
secolo scorso l’antica attività del curandaio,
utile a sbiancare e ammorbidire i tessuti ed in
particolare le pezze di lino che allo stato
grezzo erano ruvide e giallognole.
Allo stesso tempo l’operazione consentiva di
sterilizzare i panni grazie al ranno e all’acqua bollente. L’inchiesta industriale del 1768
ci permette di sapere, attraverso i documenti
dei deputati della lega del Bagno a Ripoli,
che proprio in questo territorio, più impegnato di altri in tale attività, si curavano tele di
diversa qualità per i mercanti fiorentini:
annualmente venivano trattate 280 tele lunghe dalle sessanta alle oltre cento braccia ciascuna, per una lunghezza totale che superava
i ventimila metri lineari. Nel 1781 si contavano quindici curandai concentrati nel triangolo Quarto – Candeli - Vicchio di Rimaggio.
Ma con il trascorrere degli anni l’attività subì
un processo di trasformazione così che verso
la metà dell’Ottocento, abbandonata la curatura delle tele, ci si concentrò sempre più sul
bucato, lavando biancheria sporca e indumenti della borghesia fiorentina. Il periodo di
Firenze capitale d’Italia fece esplodere il
fenomeno, che divenne assai vistoso anche
sull’Ema nella zona di Grassina, tanto che al
censimento del 1871 si contavano a Bagno a
Ripoli ben 404 addetti (163 maschi e 241
femmine) di cui 161 esercitavano l’attività
per conto proprio e 243 per conto altrui a
fronte dei 339 (112 maschi e 227 femmine)
censiti dieci anni prima. Considerando la
demografia dell’epoca, questi numeri dimostrano con evidenza la vocazione produttiva
di quel territorio fortemente concentrata sull’attività della lavandaia, che veniva effettuata sia da donne che da uomini: si trattava, in
sostanza, dell’economia trainante di quel territorio. Sia che si lavassero i panni propri o
quelli degli altri, all’epoca si faceva largo
uso del ranno fatto in casa e ottenuto facendo
passare acqua bollente attraverso la comune
cenere prodotta nel focolare domestico,
disponendo il tutto in una conca di terracotta,
panni compresi, detta appunto conca da
bucato perché sul fondo aveva un’apertura.
Attraverso quel foro si recuperava il ranno
che, scaldato sempre più sul fuoco, si riversava poi nella conca nella quale erano stati
sistemati i panni da lavare, con un ciclo di
riempimenti e svuotamenti che richiedeva
un’intera mattinata di lavoro.
I panni così tenuti a mollo, venivano estratti
dalla conca, riposti in cesti di canne o di
sbrocchi d’olivo - talvolta era semplicemente
un lenzuolo che faceva da contenitore per il
trasporto - e si andava al fiume a lavarli per
sfognare i lenzuoli, sbattendoli ripetutamente
nell’acqua, e sciacquare l’altra biancheria.
Questa operazione era fatta soprattutto in riva
a un corso d’acqua poiché i viai erano poco
diffusi in campagna, a meno che non si trattasse di zone dove la lavatura dei panni era
una vera e propria attività organizzata.
Sia al viaio, sia al fiume, i panni venivano
stropicciati con sapone per lo più fatto in casa
con grassi animali, pezzi di sugna e soprattutto morchie cui si univa soda caustica e pece
greca, il tutto bollito in una caldaia e poi fatto
raffreddare in un contenitore basso.
Grassina, frazione di Bagno a Rivoli, fino ad
inizio del secolo scorso, era nota come “il
paese delle lavandaie” in quanto la vicinanza
a due torrenti, l’omonimo Grassina e l’Ema,
permetteva di ricevere numerosi capi di biancheria dalle famiglie benestanti fiorentine.
La “cultura lavandaia” per secoli ha distinto i
grassinesi. Le lavanderie, chiuse negli anni
sessanta a causa della diffusione delle lavatrici, operavano principalmente nello storico
quartiere della Mestola, dove le case si affacciano sul torrente Grassina.
Ancora oggi nelle case storiche si possono
vedere gli strumenti del mestiere simbolo
della frazione di Grassina. Il fulcro delle attività delle donne grassinesi era il chiassolo
(piccolo chiasso, ovvero piazzetta) su cui
appunto sorgevano le abitazioni dei vecchi
lavandai. Ancora presenti gli strumenti di
lavoro usati: i viai, i caloriferi e le prime
lavatrici, dette volgarmente canarone, che
consistevano in grossi cilindri al cui interno
venivano posti i panni da lavare e i tòrci una
sorta di cestelli che tramite la forza centrifuga asciugavano i panni. Questi strumenti
sono il lascito dell’ ultima fase dell’attività di
lavandaia, che impegnava sia donne che
uomini, i quali trascorrevano la maggior
parte del tempo in ginocchio sui greti dei
fiumi con cenere o sapone, esposti alle
intemperie. I lavandai si occupavano anche
del trasporto della biancheria pulita per la
restituzione alla clientela cittadina, utilizzando dei carri (“barrocci”) trainati da muli o
asini.
Nelle vicinanze del paese troviamo la Fonte
della Fata Morgana, fatta costruire nel tardo
Cinquecento dalla famiglia Vecchietti, nel
parco della propria villa e che si pensa fosse
utilizzato come sito di bivacco per i lavandai
che andavano a Firenze a riconsegnare la
merce.
A testimonianza di quanto descritto finora,
una statua di bronzo a grandezza naturale che
rappresenta una lavandaia nell’atto di sciacquare dei panni rimane il principale monumento della principale piazza del paese.
L’autore della statua è lo scultore Silvano
Porcinai (natio proprio a Grassina e ironia
della sorte (?) proprio del quartiere della
Mestola.
Avvicinandosi ai tempi nostri, fa sorridere
con un pizzico di nostalgia la genesi dello
strumento principe della moderna professione della lavandaia: la lavatrice.
La lavatrice moderna, inventata in America
nel 1906, assemblando un mastello di legno
con una pompa da giardino, modificata nel
1930 dall’industria Miele (ancora attiva nel
campo degli elettrodomestici) variando il
primo movimento sussultorio continuo in un
movimento ondulatorio circolare e reversibile,
La statua della lavandaia che si trova
a Grassina, frazione del Comune di
Bagno a Ripoli (Firenze)
D
83
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
arrivò in Italia per la prima volta, nell’aspetto
e con la tecnologia simile a quella che conosciamo oggi, nel 1946 alla fiera di Milano.
All’inizio fu scambiata per una macchina che
serviva a montare la panna (a causa della
grande quantità di schiuma che produceva). In
seguito, con grandi difficoltà (dovute soprattutto alle scarse disponibilità economiche
delle famiglie di allora e alla diffidenza delle
donne verso qualunque dispositivo che sostituisse le loro abilità manuali) cominciò lentamente a diffondersi verso la fine degli anni
‘50, creando così un’alternativa ad un antichissimo mestiere. Ovviamente il lavaggio
professionale non esce di scena, anzi si va
specializzando in diverse direzioni di mercato
( oltre a quello familiare, si consolida quello
mirato a dare un servizio alle imprese operanti in altri settori ed il lavaggio di tipo industriale). In questo percorso il lavaggio professionale ha permesso la nascita e lo sviluppo di
una vera e propria attività imprenditoriale che,
con fasi alterne e varie vicissitudini, contraddistingue una delle tante attività economiche
di servizio nella società contemporanea.
A cura di Mario Turco, responsabile nazionale di CNA/TINTOLAVANDERIE, che ha utilizzato documentazione varia messa a disposizione dal Comune di Bagno a Ripoli
CNA/TINTOLAVANDERIE ringrazia il Comune di Bagno a Ripoli per la preziosa collaborazione e la
documentazione storica prestata per l’allestimento del suo stand, nonché per il patrocinio che ha voluto dare a questa iniziativa storico-culturale sul mestiere della lavandaia proposto da CNA/TINTOLAVANDERIE e appositamente preparata per l’evento EXPOdetergo 2014.
Il SISTRI
si è dimostrato
un vero fallimento
Le aziende lo bocciano senza riserva, come dimostra
l’indagine condotta da CNA
D
84
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Le aziende bocciano senza appello e
senza riserve il Sistri: è 2 il voto che, su
una scala da 1 a 10, le imprese hanno
assegnato al Sistri, risultato dell’indagine
condotta dal Centro Studi CNA.
A infliggere la “condanna” un campione
altamente rappresentativo di circa 1.700
imprese associate alla Confederazione,
tutte soggette al sistema di controllo e
tracciabilità dei rifiuti.
Com’è ovvio, siamo convinti che la tracciabilità dei rifiuti debba restare un obiettivo irrinunciabile, che purtroppo diventa
ingestibile con uno strumento come il
Sistri, del tutto inadeguato a garantire la
tutela dell’ambiente secondo il 90% delle imprese.
Il Sistri aveva lo scopo di sostituire il
precedente sistema cartaceo con uno
strumento più avanzato tecnologicamen-
te, eppure la funzionalità dei dispositivi e
la piattaforma software del sistema non
convincono gli interpellati dalla nostra
indagine, che assegnano anche in questo caso voti bassissimi. Stesso giudizio,
pesantissimo, sulla gestione delle procedure, la chiarezza e l’applicabilità della
normativa.
Inoltre, il Sistri, oltre a non fornire vantaggi operativi, è costoso: sono molte le
imprese intervistate che registrano oneri
economici aggiuntivi dalla sua introduzione.
Per quanto riguarda il comparto delle
tinto lavanderie, grazie all’impegno e al
lavoro - non solo ma in particolare della CNA è stata ottenuta per decreto
del Ministero dell’Ambiente la cancellazione dalla procedura delle aziende con
meno di 10 dipendenti oppure con più di
10 dipendenti ma che non producono
rifiuti pericolosi.
Tuttavia, lo stesso decreto ha istituito
una nuova procedura di cancellazione,
attraverso l’area riservata del software
della chiavetta, facendo tornare a galla
tutte le difficoltà tecnologiche di questi
dispositivi.
La nostra associazione di categoria, a
questo punto, ha proposto la cancellazione cumulativa, al fine di snellire il
lavoro tecnico e offrire supporto alle
aziende.
È per questo che invitiamo le aziende
interessate a contattare gli uffici della
CNA presenti in tutto il territorio nazionale per attivare la cancellazione cumulativa, consapevoli che nel frattempo la
Confederazione sta lavorando per ridurre
al massimo i disagi creati da questo sistema.
Anna Maria Pioni Portavoce Nazionale
CNA/TINTOLAVANDERIE
Riflessioni sulla legge
n° 84/2006
D
86
DETERGO Supplemento al n° 9 SETTEMBRE 2014
Sono già trascorsi otto anni dalla emanazione della legge per il nostro settore
che allora fu accolta con grande enfasi
essendo una priorità che veniva richiesta
a gran voce dalla base fin dagli anni 80
e che sistematicamente finiva nel vuoto
per le continue cadute dei vari governi
per cui si doveva ricominciare tutto daccapo.
Questa legge entra in vigore il 22 febbraio 2006, in un periodo nel quale si
intravvedevano delle difficoltà nel nostro
settore e con alle porte la grave crisi
economica che, a tutt’oggi, sta attanagliando pesantemente la nostra economia nazionale
I giudizi furono nella stragrande maggioranza positivi poi ci si accorse che sarebbero nati dei problemi con un corso
di formazione di 1200 ore.
Con l’intervento di CNA e di altre associazioni il numero delle ore viene drasticamente ridotto a 450 e vengono attivati, dopo molto tempo e su richiesta delle
associazioni artigiane, incontri con la
Conferenza Stato Regioni per definire le
linee guida dell’applicazione della legge
la quale affida alle Regioni la competenza per dare attuazione alla legge 84.
Qui, a mio avviso, nasce il grave problema che va ad appesantire maggiormente
le problematiche del nostro mestiere.
Ritengo che, in linea di principio, la legge abbia aspetti positivi ma si trasformano in negativi nel momento in cui il problema passa nelle mani delle Regioni.
Era dal febbraio 2008 che le Regioni
avrebbero dovuto emanare leggi o regolamenti per dare attuazione alla 84 ma
purtroppo questo percorso è stato lungo
e faticoso, non ancora completato, e
con differenze tra Regione e Regione.
Nelle regioni che hanno legiferato, dopo
le molteplici pressioni di CNA e di altre
organizzazioni, ci troviamo di fronte ad
un colossale problema che riguarda la
possibilità di istituire i corsi di formazione previsti dalla legge. I fatti sono chiari:
risulta problematico avere un gruppo
sufficiente di “aspiranti responsabili tecnici” per poter istituire un corso, senza
contare la difficoltà nel trovare una sede
logistica idonea che possa venire incon-
tro alle esigenze dei partecipanti con il
minore dispendio di tempo e soprattutto
a costi sostenibili.
Purtroppo i vari funzionari regionali questo non lo hanno recepito fino in fondo
anche perché spesso le leggi regionali
sulla formazione pongono dei paletti
insormontabili e quindi il problema assume una importanza di tipo politico sindacale.
È necessaria una forte e decisa presa di
posizione - che la CNA intende portare
avanti con le altre associazioni che vorranno condividere questo percorso - sia
presso il Governo nazionale che presso
le Regioni, in modo particolare per quelle totalmente inadempienti perché, a mio
avviso, ci potrebbero essere soluzioni
alternative ai nostri problemi.
Tutte le Regioni dovrebbero consentire
percorsi formativi (anche in via sperimentale) utilizzando corsi di formazione
a distanza e stage presso aziende autorizzate - naturalmente con tutti i controlli
del caso - dove le associazione artigiane
potrebbero essere dei tutor di garanzia.
Se le cose non cambiano noi avremo dei
grossi problemi tra i quali si deve inserire
anche la concorrenza sleale, e non possiamo avere e non vogliamo delle soluzioni tampone: un dato di fatto certo e
sicuro è che in tutte quelle Regioni dove
si è legiferato non è stato possibile ancora far partire un solo corso di formazione.
COSÌ NON SI PUÒ ANDARE AVANTI
Presidenza Naz. CNA/TINTOLAVANDERIE
Giovanni Molinari
Associazione Fornitori Aziende Manutenzione dei Tessili
20158 Milano, Via Angelo Masina, 9
Tel. (02) 39314120 Fax (02) 39315160
e-mail: [email protected] - www.assofornitori.com
L’Associazione Fornitori Aziende Manutenzione dei Tessili,
oltre a provvedere alla tutela degli interessi di categoria,
ha come obiettivo primario la rappresentanza di un comparto disomogeneo per sua natura e la promozione degli
aspetti caratterizzanti come la crescita culturale della
manutenzione del tessile e l’etica dell’immagine dei fornitori quali partners dei clienti finali.
Per entrare a far parte dell’Associazione Fornitori
Aziende Manutenzione dei Tessili è richiesto un contributo annuo di Euro 1.000,00 .
Vi preghiamo di compilare ed inviare alla Segreteria
associativa la scheda riprodotta.
SCHEDA DI ADESIONE
La sottoscritta azienda __________________________________________________________
con sede in ______________________ Via ________________________ n°_______________
Tel. ____________________________
Fax _________________________________________
e-mail _________________________
www. _______________________________________
chiede di aderire alla
Associazione Fornitori Aziende Manutenzione dei Tessili
obbligandosi ad osservare le norme dello Statuto in vigore nonché tutte le
deliberazioni conformi alle leggi e allo statuto che saranno prese dai componenti
organi dell’Associazione.
SOCI ORDINARI
❑ fabbricanti di macchinari
❑ produttori di detergenti, solventi, materie ausiliarie, accessori
❑ produttori di manufatti tessili
❑ rappresentanti generali ed esclusivi/filiali di agente generale
SOCI AGGREGATI
❑ agenti/rappresentanti di produttori italiani (devono essere agenti generali ed esclusivi)
Nome e cognome del rappresentante dell’azienda
____________________________________________
Codice fiscale/Partita IVA _____________________
Data ________________
Timbro e firma_____________________
C O N TAT TAT E C I P E R S A P E R N E D I P I Ù
Elenco iscritti all’Associazione Fornitori
Aziende Manutenzione dei Tessili
Members to the Textile
Care Suppliers’ Association
MACCHINARI
MACHINERY
Aziende produttrici e filiali
di produttori esteri
Manufactoring companies and
subsidiaries of foreign
manufacturers
DALMON S.r.l.
Via San Benedetto, 24
36016 THIENE VI
ELECTROLUX PROFESSIONAL S.p.A.
Viale Treviso, 15
33170 PORDENONE PN
FIRBIMATIC S.p.A.
Via Turati, 16
40010 SALA BOLOGNESE BO
GIRBAU ITALIA S.r.l.
Via delle Industrie, 29 e
30020 MARCON VE
GRANDIMPIANTI I.L.E. Ali S.p.A.
Via Masiere, 211 c
32037 SOSPIROLO BL
ILSA S.p.A.
Via C. Bassi, 1
40015 SAN VINCENZO DI GALLIERA BO
IMESA S.p.A.
Via degli Olmi, 22 - II° Z.I.
31040 CESSALTO TV
INDEMAC S.r.l.
Zona Ind.le Campolungo
63100 ASCOLI PICENO
ITALCLEAN S.r.l.
Via Ossola, 7
40016 SAN GIORGIO DI PIANO BO
JENSEN ITALIA S.r.l.
Strada Provinciale Novedratese, 46
22060 NOVEDRATE CO
KANNEGIESSER ITALIA S.r.l.
Via Cesare Pavese, 1/3
20090 OPERA MI
LAVASTIR S.r.l.
Contrada Motta
87040 CASTROLIBERO CS
MAESTRELLI S.r.l.
Via Stalingrado, 2
40016 SAN GIORGIO DI PIANO BO
MIELE ITALIA S.r.l.
Strada Circonvallazione, 27
39057 APPIANO SULLA STRADA DEL VINO BZ
MONTANARI S.r.l.
ENGINEERING CONSTRUCTION
Via Emilia Ovest, 1123
41100 MODENA MO
PIZZARDI S.r.l.
Via Nino Bixio, 3/5
20036 MEDA MI
REALSTAR S.r.l.
Via Filippo Turati, 5
40010 SALA BOLOGNESE BO
RENZACCI S.p.A.
Via Morandi, 13
06012 CITTà DI CASTELLO PG
SKEMA S.r.l.
Via Clelia, 16
41049 SASSUOLO MO
THERMINDUS S.r.l.
Via Gino Capponi, 26
50121 FIRENZE FI
UNION S.p.A.
Via Labriola, 4 d
40010 SALA BOLOGNESE BO
ZETOLINK S.r.l.
Piazza Leopoldo, 11
50134 FIRENZE FI
Distributori
Distributors
SETEL S.r.l.
Via delle Industrie
26010 CASALETTO CEREDANO CR
MACCHINARI PER LO STIRO
IRONING EQUIPMENT
Aziende produttrici e filiali
di produttori esteri
Manufactoring companies and
subsidiaries of foreign
manufacturers
BARBANTI S.r.l.
Via di Mezzo, 78 San Giacomo Roncole
41037 MIRANDOLA MO
DUE EFFE S.p.A.
Via John Lennon, 10 - Loc. Cadriano
40057 GRANAROLO DELL'EMILIA BO
FIMAS S.r.l.
Corso Genova, 252
27029 Vigevano PV
GHIDINI BENVENUTO S.r.l.
Via Leone Tolstoj, 24
20098 SAN GIULIANO MILANESE MI
MALAVASI S.r.l.
Corso Genova, 53
27029 VIGEVANO PV
PONY S.p.A.
Via Giuseppe Di Vittorio, 8
20065 INZAGO MI
SIL FIM S.r.l. marchio SILC
Via Campania, 19
60035 JESI AN
TREVIL S.r.l.
Via Nicolò Copernico, 1
20060 POZZO D'ADDA MI
Distributori
Distributors
LAVASECCO 1 ORA-CATINET/SANKOSHA S.r.l.
Via Roma, 108
10070 CAFASSE TO
DETERGENTI, SOLVENTI,
MATERIE AUSILIARIE, ECC.
DETERGENTS, SOLVENTS,
AUXILIARIES, ECC.
Aziende produttrici e filiali
di produttori esteri
Manufactoring companies and
subsidiaries of foreign
manufacturers
BIAR AUSILIARI BIOCHIMICI S.r.l.
Via Francia, 7/9
20030 SENAGO MI
CHRISTEYNS ITALIA
Via F.lli di Dio, 2
20063 CERNUSCO SUL NAVIGLIO MI
CLINERS S.r.l.
Via Giuseppe Di Vittorio, 38
25125 BRESCIA BS
DIM S.r.l. Detergenti Ind. Milano
Via Guglielmo Marconi, 15
20812 LIMBIATE MB
ECOLAB
Via Paracelso, 6 - Centro Dir. Colleoni
20864 AGRATE BRIANZA MB
FALVO S.a.s.
Via del Progresso, 12
00065 Fiano Romano RM
RARO S.r.l.
Via 1° Maggio, 14
75100 MATERA MT
SURFCHIMICA S.r.l.
Via Milano, 6/6
20068 PESCHIERA BORROMEO MI
TINTOLAV S.r.l.
Via Massimo D'Antona, 7
10028 TROFARELLO TO
MANUFATTI TESSILI
TEXTILE PRODUCTS
Aziende produttrici e filiali
di produttori esteri
Manufactoring companies and
subsidiaries of foreign
manufacturers
CORITEX S.n.c.
Via C Volpari, 25
24024 GANDINO BG
EMMEBIESSE S.p.A.
Piazza Industria, 7/8
15033 CASALE MONFERRATO AL
GASTALDI & C. S.p.A.
Industria Tessile
Via Roma, 10
22046 MERONE CO
LAMPERTI CARLO
TESSITURA E FIGLIO S.p.A.
Via della Tecnica, 8
23875 OSNAGO LC
MASA S.p.A. INDUSTRIE TESSILI
Via Mestre, 37 - Loc. Bolladello
21050 CAIRATE VA
NOBILTEX S.r.l. - GRUPPO TESSILE LG
VIA I° MAGGIO, 39/41
25038 ROVATO BS
PAROTEX S.r.l.
Via Massari Marzoli, 17
21052 BUSTO ARSIZIO VA
TELERIE GLORIA S.r.l.
Viale Carlo Maria Maggi, 25
Loc. Peregallo
20855 LESMO MB
TESSILTORRE S.r.l.
Via Giuseppe Verdi, 34
20020 DAIRAGO MI
TESSITURA PEREGO S.r.l.
Via Milano, 23/A
24034 CISANO BERGAMASCO BG
INFORMATICA
ACCESSORI
INFORMATION TECHNOLOGY
ACCESSORIES
Aziende produttrici e filiali
di produttori esteri
Manufactoring companies and
subsidiaries of foreign
manufacturers
Aziende produttrici e filiali
di produttori esteri
Manufactoring companies and
subsidiaries of foreign
manufacturers
ABG SYSTEMS S.r.l.
Via Milano, 7
20084 LACCHIARELLA MI
SINDATA S.p.A.
Via Rovereto, 17
20871 Vimercate MB
A 13 S.r.l.
Via Venini, 57
20127 MILANO MI
ALVI S.r.l.
Strada Statale 230, 49
13030 CARESANABLOT VC
NUOVA FOLATI S.r.l.
Via dell'Archeologia, 2 - Z.I. Prato Corte
00065 FIANO ROMANO RM
SCAL S.r.l
Viale Rimembranze, 93
20099 SESTO SAN GIOVANNI MI
Distributori
Distributors
CROTEX ITALIA S.r.l.
Via U. Mariotti Z.I. Agostino
51100 PISTOIA PT
www.assofornitori.com
D
DETERGO Pubblicazione ufficiale di Associazione Fornitori Aziende Manutenzione dei Tessili
Direttore responsabile: Stefano Ferrio
Comitato di redazione: Roberto Colombo, Laura Lepri, Claudio Montanari, Luciano Miotto, Gabrio Renzacci,
Riccardo Ripamonti, Felice Mapelli, Gabriella Platè, Giovanni Salvati
Si ringraziano i signori: Angelo Borromeo, Vito Carone, Cristina Chiodini, Laura Lepri, Corinna Mapelli, Giovanni Molinari,
Emilia Pecorara, Anna Pioni, Gabriella Platè
Direttore Generale: Ugo Sala
Segretaria di redazione: Franca Cesarini
Direzione, redazione, amministrazione, pubblicità:
DETERSERVICE srl • 20158 Milano • via Angelo Masina, 9
Tel +39 02 39314120 • Fax +39 02 39315160 • e-mail: [email protected] - www.detergo.eu
Progetto grafico e impaginazione: STRIKE/Milano • e-mail: [email protected]
Stampa: Presscolor • Milano
La riproduzione degli articoli pubblicati non è consentita salvo autorizzazione scritta.
Abbonamento annuo (11 numeri) Euro 32,00 (anziché Euro 42,00) - (22 numeri) Euro 54,00 (anziché Euro 84,00)• Estero Euro 80,00 • Una copia Euro 4,50
ON LINE - In formato elettronico verrà inviata in forma gratuita. Inviare e-mail con richiesta a: [email protected]
I versamenti intestati a Detersevice SRL - Via A. Masina, 9 - 20158 Milano, possono essere effettuati a mezzo bonifico
BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA AGENZIA 10 MILANO - IBAN: IT11 C 05387 01609 000001504285 BIC: BPMOIT22 XXX
Gli abbonamenti possono decorrere da qualsiasi numero. I manoscritti non si restituiscono.
L’editore non si assume responsabilità per errori contenuti negli articoli o nelle riproduzioni.
Le opinioni esposte negli articoli impegnano solo i rispettivi Autori. Ad ogni effetto il Foro competente è quello di Milano.
Tiratura: 11.000 copie
La pubblicità non supera il 50% del numero delle pagine di ciascun fascicolo della Rivista
Autorizzazione Tribunale di Milano n° 2893 del 25.11.1952 - Iscritta al Registro Nazionale della Stampa ROC N. 18402
Distribuzione: Poste Italiane s.p.a.
LEGGE PRIVACY - TUTELA DEI DATI PERSONALI
INFORMATIVA AI LETTORI
Rendiamo noto agli abbonati e ai lettori di Detergo che i dati utilizzati per la spedizione della rivista fanno parte dell’archivio elettronico della Deterservice srl,
con sede in Milano, Via A. Masina, 9 - 20158 Milano.
I dati vengono trattati ed utilizzati nel rispetto delle norme stabilite dal D.Lgs.
196/2003 sulla tutela dei dati personali a mezzo strumenti cartacei o elettronici.
In particolare questi dati (consistenti essenzialmente in nome e indirizzo) vengono utilizzati per la spedizione della rivista e di materiale a stampa connesso con
l’attività editoriale della Deterservice srl.
Ciascun lettore può richiedere in qualsiasi momento, a mezzo posta o fax, di
sapere quali suoi dati sono in archivio, richiederne la modifica, la rettifica o
anche la cancellazione. I dati non sono ceduti e diffusi a terzi né utilizzati per
scopi diversi da quelli sopra citati.
FAC-SIMILE DI RICHIESTA DI ESERCIZIO DEI DIRITTI DI CUI ALL'ART. 7 DEL CODICE DELLA PRIVACY
Il sottoscritto……………………………………………………………...................
Azienda………………………………………………………….................................
Indirizzo………………………………………………………....................................
Località………….....………................................ Cap…………… Prov. …………
Chiede alla Deterservice srl, con sede in Milano, Via A. Masina, 9 - 20158
Milano- e-mail: [email protected] - Tel. 02 39314120 - Fax 02 39315160
❐ di conoscere i suoi dati contenuti nell’archivio elettronico di Deterservice srl;
❐ di modificare i dati come sopra specificati;
❐ di cancellare nell’archivio i suoi dati
FIRMA .............................................................................
INDICE DEGLI INSERZIONISTI ADVERTISERS’ DIRECTORY
BARBANTI
BERETTA GUALTIERO – BUFA
BURNUS
CARBONELL
COCCHI
CONSORZIO UNIMATIC
D.B.G. SERVICE
DEMA
EXPODETERGO INTERNATIONAL
F.LA.I.
FIBIR
FIMAS
FIRBIMATIC
HYGIENFRESH by TINTOLAV
ILSA
ITALCLEAN
ITALSEC
JENSEN
MAESTRELLI
MASA
MONTANARI
MONTEGA
MUGUE
NORD CHIMICA
NORDEST WASH
NOVOZYMES
NUOVA FOLATI
PONY
RAMPI
RENZACCI
SIDIMONDIAL
SCHULTHESS
SILC
SKEMA
STUDIO SYSTEMATICA
TESSILTORRE
TINTOLAV
TREVIL
ULM
WELCOME IN LAVANDERIA
VINCIARELLI
3a di copertina
19 - 63
67
22
74
19
63
63
13
73
4
23
53
15 - 19 - 47 - 85
24
25
63 - 79
27
29
4a di copertina
3
31
32
33
63
51
35
37
39
2a di copertina
42
43
63
44
61
46
15 - 19 - 47 - 85
49
19
63
63
I tessuti Masa.
Qualità e durata
in primo piano.
Il tempo è il giudice più severo per garantire la qualità di un prodotto. Lo sappiamo bene noi della Masa che, per la produzione della nostra
tovaglieria e dei nostri coordinati per camera e bagno, utilizziamo solo filati altamente selezionati. Inoltre, gli elevati standard tecnologici
di produzione - e il costante controllo qualitativo su tutte le fasi di confezionamento - ci consentono di ottenere un prodotto finito che
unisce a un design moderno ed esclusivo carratteristiche di resistenza e di durata senza paragoni. Solo in questo modo possiamo
essere sicuri che i nostri prodotti, anche dopo ripetuti lavaggi industriali, mantengano inalterata la loro qualità e la loro bellezza originali.
THE MASA FABRICS. LONG-LASTING PRODUCTS GIVING PROMINENCE TO QUALITY. Time is the severest judge to guarantee product
quality. Masa, who is well aware of it, uses only highly selected yarns to manufacture its own table linen as well as bathroom and bedroom
sets. Moreover, high technological production standards and the constant quality control on all packaging phases allow us to realise a
finished product that can combine a modern and exclusive design with matchless wearability and durability features. Only in doing so,
we can be sure that our products can keep their original quality and beauty unaltered even after repeated industrial washing processes.
Azienda con Sistema Qualità
UNI EN ISO 9001:2000 - Certificato N. 247
Masa S.p.A Industrie Tessili - Via Mestre 37 - 21050 Bolladello di Cairate (VA) Italy
Tel. +39 0331 310145 Fax +39 0331 311325 E-mail: [email protected]
www.masa.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
15 292 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content