close

Enter

Log in using OpenID

Depliant Rigenera - ROMANO LANZI

embedDownload
LA RADIOFREQUENZA
La radiofrequenza è una metodica non invasiva e non dolorosa
che contrasta efficacemente i
segni
dell’invecchiamento
cutaneo e consente di ottenere
un duraturo miglioramento della
qualità della pelle del viso,
attenuando con una certa
stabilità i principali inestetismi che la riguardano come le
rughe o le lassità.
I risultati della radiofrequenza sono visibili fin dalle prime
sedute ed i progressi conseguiti si mostrano stabili nel
tempo.
Una vera sferzata di ritmo al nostro corpo e all’ecosistema
pelle, dalla superficie alle zone più profonde, che riattiva i
naturali meccanismi riparativi e anti infiammatori corporei.
Attraverso la Radiofrequenza si attiva un’iperemia endogena omogenea sui diversi livelli della struttura trattata.
La Radiofrequenza usata in sinergia con il trattamento
tramite le cellulle C.M.A. favorisce e accorcia il periodo di
riparazione.
timbro convenzionato:
Chiama il numero verde per un’ analisi della pelle GRATUITA
NUMERO VERDE
800 58 73 32
Iscriviti alla Newsletter del dottor Romano Lanzi per essere sempre
aggiornato sulla Medicina estetica tramite il sito
www.romanolanziestetica.com
NOVITÀ
GRANDIOSA!
Il dottor Romano Lanzi
presenta
L' E S T E T I C A D E L FU T U R O
Ripara qualsiasi inestetismo:
Smagliature, cicatrici, bruciature,
lassità cutanea, grasso localizzato,
cellulite, rughe, macchie e vitiligine.
LE CELLULE C.M.A.
NEL RINGIOVANIMENTO CUTANEO
La ricerca sulle cellule C.M.A. (Cellule Mesenchimali
Autologhe) è destinata a costituire la nuova frontiera
della medicina estetica.
Una volta inserite nel tessuto cutaneo le mesenchimali
si convertono in fibroblasti, che poi danno vita a nuove
cellule del derma e si aprono. Un’alta concentrazione di
fibroblasti permette anche una migliore riuscita della tecnica
del lipofiller, grazie ad un migliore attecchimento delle
cellule grasse.
Si tratta di una ricerca relativamente recente sulla quale sono in
corso studi clinici in tutto il mondo. Nonostante i problemi di
tipo etico che continua a suscitare questa branca della medicina, a causa del fatto che una particolare fonte di queste preziosissime cellule è prelevabile dal cordone ombelicale e da
embrioni fetali, le potenzialità sono davvero enormi.
Il tessuto adiposo è infatti un’altra importante fonte di cellule
C.M.A., non perché ve ne siano in abbondanza, ma perché il
prelievo aspirato risulta più facile, il cosiddetto microlipofilling rappresenta infatti uno dei principali metodi di reiniezione cellulare nella pelle.
La medicina estetica utilizza tuttavia le cosiddette mesenchimali adulte, si tratta di un tipo di cellule indifferenziate e
completamente plasmabili o replicabili a seconda dello stimolo ricevuto. Queste cellule sono contenute in piccola percentuale in ogni tessuto corporeo (ad eccezione del midollo osseo
dove sono abbondanti), e vengono utilizzate dagli organi
stessi per ripararsi in seguito ad un problema o un danno
subito, ad esempio in caso di infarto il cuore mette in moto tali
cellule per riparare il tessuto, ma non sempre tale meccanismo
agisce in maniera sufficiente a riparare il danno complessivo.
I fibroblasti stimolano la produzione di sostanze necessarie
all’elasticità della pelle come collagene ed elastina, ma la loro
quantità si riduce con il passare del tempo.
Tramite appositi macchinari oggi è divenuto possibile
isolare e prelevare tali cellule e reinserirle nel tessuto
danneggiato, riparando così danni al sistema nervoso e
vari organi. Nella medicina estetica queste cellule si utilizzano principalmente per correggere i guasti cutanei, non
solo dovuti all’invecchiamento, ma anche ustioni, cicatrici, la pelle infatti, essendo esposta agli agenti atmosferici
e all’azione dei radicali liberi, si danneggia con facilità.
Le terapie rigenerative con le C.M.A. servono proprio a
compensare tale calo mantenendo la pelle ricca di queste
cellule. Sono in corso ulteriori ricerche volte proprio a dimostrare come i fibroblasti siano prelevabili da un campione di
cute ed immediatamente reiniettabili oppure conservabili in
vitro per futuri trattamenti.
Le terapie basate sulle C.M.A. offrono una sicurezza che
pochi altri trattamenti raggiungono, in quanto si tratta di
cellule prelevate dal corpo stesso e che quindi non causano
rigetto.
Tratto da medicinamoderna.tv
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
151 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content