close

Enter

Log in using OpenID

embedDownload
COMUNE DI PRESEZZO (BG)
Centr: 035/464611 – Fax 035/464699
Email: [email protected]
PEC: [email protected]
Sito WEB: www.presezzo.gov.it
COPIA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
N° 5 del 25/03/2014
OGGETTO: AMBITO DI TRASFORMAZIONE RESIDENZIALE "ATR 1".
PIANO ATTUATIVO.
ADOZIONE.
L'anno 2014, il giorno venticinque del mese di marzo alle ore 20:30, nella sala delle adunanze
previa l’osservanza delle formalità prescritte dalla vigente normativa, vennero oggi convocati a
seduta i componenti del CONSIGLIO COMUNALE.
All’appello risultano:
Cognome e Nome
PAGANESSI GIOVANNI BERNARDO
MANZONI GIUSEPPE
PERSONENI DARIO
SALA FABIO
PERICO MARIO
DONDI GIOVANNI
INNO SIMONE GAETANO DIEGO
BOSCHINI STEFANO
ANDREOLI LOREDANA
PEDRONCELLI LAMBERTO
FACOETTI CRISTIAN
BONALUMI LUCIO
BONACINA GUIDO
VILLA ALICE
CARRARA DANIELE
ALESSIO FABIO
PIROLA VALERIA
Qualifica
Sindaco
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Consigliere
Presenti: 15
Presente
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Assente
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Assenti: 2
Partecipa alla seduta Il Segretario Comunale DOTT. ALBERTO CALIMERI, incaricato della
redazione del seguente verbale.
Essendo legale il numero degli intervenuti il Sindaco GIOVANNI PAGANESSI assume la
presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell’oggetto sopra indicato:
Pag. 1
Delibera del Consiglio N° 5 del 2014
OGGETTO:
AMBITO DI TRASFORMAZIONE RESIDENZIALE "ATR 1".
PIANO ATTUATIVO.
ADOZIONE.
Illustra l’argomento, su invito del Sindaco-Presidente Sig. Giovanni PAGANESSI, l’Assessore
all’Urbanistica ed Edilizia privata Sig. Stefano BOSCHINI dando lettura della proposta di adozione
che viene allegata al presente atto per farne parte integrante (ALLEGATO A).
Dopo la presentazione si apre il dibattito a cui partecipano i Consiglieri comunali Sigg.ri Simone
INNO, Guido BONACINA, Giuseppe MANZONI e Fabio ALESSIO.
Al termine della discussione
IL CONSIGLIO COMUNALE
RICORDATO che:

il Comune di Presezzo è dotato di Piano del Governo del Territorio (P.G.T.)
approvato, ai sensi dell'art. 13 della Legge Regionale della Lombardia n. 12 dell'11
marzo 2005 e s.m.i., con deliberazione consiliare n. 44 del 13 dicembre 2012 e
pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia (B.U.R.L.) n. 19
dell'08.05.2013;

il P.G.T. è articolato, come previsto dalla citata L.R. n. 12/2005, nei seguenti atti:
Documento di Piano (art. 8), il Piano dei Servizi (art. 9) ed il Piano delle Regole (art.
10);

il Documento di Piano individua, nell’allegato A14, l’Ambito di Trasformazione
Residenziale (A.T.R.) 1 nella zona di Via G. Leopardi, da attuarsi mediante piano
attuativo, definendone le prescrizioni (anche ambientali) e le compensazioni (anche
del fondo verde);
VISTA la domanda presentata in data 30.09.2013 con prot. n° 6224 da parte delle Sigg.re
Burini Carla Laura, Loglio Camilla e Loglio Livia, proprietarie dei mappali n° 208, 2700, 2702 del
F.G. 9 del censuario Catastale di Presezzo, di approvazione del piano attuativo ATR1 conforme al
vigente P.G.T.;
VISTO il progetto di Piano attuativo, a firma dell’Arch. G. Pelucchi (con studio in via Postale
Vecchia n° 15 Valgreghentino - Lc) e del Geom. G. Calabri (con studio in Ponte San Pietro (BG),
via Piave n° 2/a) e costituito, a seguito di successive integrazioni, dalla seguente documentazione
tecnico-grafica, conforme a quanto previsto dalla normativa del P.G.T. e dalla Delib. G.R.
25.07.1997, n. 6/30267:
Allegati descrittivi
All.to A Relazione tecnica illustrativa (REV. 02 - 01.02.2014)
Inquadramento fotografico (Integr. Nov. 2013)
All.to B Bozza schema di convenzione
All.to C Norme tecniche di attuazione
All.to D Computo metrico estimativo delle urbanizzazioni
All.to A Relazione tecnica illustrativa (REV. 02 - 01.02.2014)
Allegati grafici
Tav. 00 Planivolumetrico esteso agli ambiti Atr 1 e Atc – Master Plan (REV. 02 - 01.02.2014)
Tav. 01 Estratto P.G.T. / Estratto Mappa / Ambito sc. 1/10.000 (Integr. Nov. 2013)
Tav. 01A Ricostruzione Estratto Mappa ATR 1 sc. 1/500
Pag. 2
Delibera del Consiglio N° 5 del 2014
Tav. 01B Ricostruzione Aerofotogrammetrico stato di fatto ATR 1 sc. 1/500
Tav. 01C Aerofotogrammetrico interconnessione progetto ATR 1 sc. 1/500
Tav. 02 Scheda d’Ambito ATR1
Tav. 03 Rilievo dello stato di fatto
Tav. 03A Sovrapposizione rilievo / mappe catastali
Tav. 04 Planimetria Generale – Tavola di piano
Tav. 05 Identificazione Aree da cedere
Tav. 05A Identificazione nuova strada di P.L. / stato di P.G.T. / progetto / raffronto
Tav. 06 Planimetria schema fognatura
Tav. 06A Profilo Longitudinale fognatura acque nere
Tav. 07 Planimetria sottoservizi reti enel e telecomunicazioni
Tav. 07A Planimetria sottoservizi reti gas metano e acquedotto
Tav. 08 Planimetria pubbl. Illuminazione
Tav. 09 Planimetria piano stradale
Tav. 09A Livelletta piano stradale
Tav. 09B Sezioni stradali tipo (A-A B-B C-C)
Tav. 10 Planimetria segnaletica stradale
ACCERTATO che il Piano attuativo, così come presentato, risulta conforme alle previsioni
degli atti del P.G.T ed alle indicazioni e prescrizioni della scheda per l’ambito ATR1, contenuta
nell’allegato A14 del Documento di Piano del vigente P.G.T., relativamente ai parametri di
edificabilità, alle modalità di intervento ed alle prescrizioni specifiche per l’ambito;
VERIFICATO che il Piano propone la realizzazione:

in 4 distinti lotti edificabili di n° 4 edifici residenziali disposti su 2 livelli fuori terra, per
una superficie lorda di pavimento di 2.350,00 mq e un volume di 7.050,00 Mc, per
complessive 26 unità immobiliari circa e 47 abitanti teorici;

di opere convenzionate, per urbanizzazione primaria ed opere primarie
extrastandard, oltre alla monetizzazione di aree “ standard” non reperite in sito di
308 mq, per un importo unitario di 80,00 €/mq (pari all’importo unitario stimato nel
vigente piano servizi), con le modalità e per gli importi previsti nel progetto e negli
allegati;
CONSIDERATO che nell’ambito di intervento, nonché per le aree interessate dalla
proposta di progetto di Piano attuativo non risultano presenti vincoli paesaggistico ambientali di
cui al Decreto Legislativo 46/2006 e s.m.i., o vincoli di interesse sovracomunale di competenza di
altri organi o enti sovraordinati;
TENUTO CONTO, altresì, che allo scopo di garantire continuità della pista ciclopedonale
lungo la Via G. Leopardi, gli organi comunali preposti alla valutazione di merito del sistema
viabilistico del piano hanno richiesto l’estensione del solido stradale dal limite sud dell’ATR1 fino al
collegamento su Via Vittorio Veneto con calibro stradale pari al progetto;
VISTO che la richiesta di che trattasi coinvolge proprietà private esterne all’ambito in parola
e per le quali è necessario definire gli aspetti espropriativi;
VISTA in particolare la bozza di convenzione redatta ai sensi dell’art. 28 della L. 17-081942 e s.m.i. e regolante i rapporti tra la proprietà e l’Amministrazione comunale, allegata al
presente provvedimento quale parte integrante e sostanziale;
VISTO il parere favorevole con prescrizioni sulla proposta presentata espresso dalla
Commissione Urbanistica e lavori pubblici nella seduta del 16.12.2013 con verbale n.1.
Pag. 3
Delibera del Consiglio N° 5 del 2014
VISTO il parere favorevole, con prescrizioni, espresso da Hidrogest S.p.A. con propria
nota Prot. n. 1612 del 25.02.2014 in merito alle opere fognarie di urbanizzazione;
RICHIAMATI:

l’art. 14, della Legge Regionale della Lombardia 11-3-2005 n. 12
“Legge per il governo del territorio” e s.m.i. che prevede le modalità di adozione e
successiva approvazione dei piani attuativi conformi alle previsioni del P.G.T.;

l’art.
39
del
D.
Lgs.
14-3-2013
n.
33
“Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e
diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” che prevede la
pubblicazione degli atti di governo del territorio (tra cui i piani di attuazione) prima
che siano portati all'approvazione; le delibere di adozione o approvazione; i relativi
allegati tecnici;
RITENUTO, quindi, di dover procedere, a termini di legge, all’adozione del Piano attuativo
di iniziativa privata denominato ATR 1 e insistente lungo la Via G. Leopardi;
VISTE le prescrizioni richieste dall’Ufficio tecnico comunale e riassunte nell’allegato A) al
presente provvedimento;
VISTI i pareri favorevoli sulla proposta di deliberazione del responsabile del servizio per
quanto concerne la regolarità tecnica, del Responsabile di Ragioneria per quanto riguarda la
regolarità contabile, espressi ai sensi dell’art. 49 - comma 1 - del D.Lgs. 18.08.2000, n. 267 T.U.E.L., come sostituito dalla lettera b) del comma 1 dell’art. 3, D.L. 10.10.2012, n. 174, convertito
in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 7 dicembre 2012, n. 213;
CON voti favorevoli n. 10, contrari nessuno, astenuti n. 5 (Bonacina G., Carrara D., Villa
A., Pirola V.), espressi nelle forme di legge dai n. 15 consiglieri presenti
DELIBERA
1. di adottare, ai sensi dell’art. 14 della L.R. 12/2005 e ss.mm.ii. il piano attuativo
ATR1, richiesto in data 30.09.2013 con prot. n° 6224 da parte delle proprietarie
dell’area Sigg.re Burini Carla Laura, Loglio Camilla e Loglio Livia;
2. di dare atto che il piano, a firma dell’Arch. G. Pelucchi (con studio in via Postale
Vecchia n° 15 Valgreghentino - Lc) e del Geom. G. Calabri (con studio in Ponte
San Pietro (BG), via Piave n° 2/a) risulta composto, a seguito di successive
integrazioni, dei seguenti elaborati depositati agli atti d’ufficio:
Allegati descrittivi
All.to A Relazione tecnica illustrativa (REV. 02 - 01.02.2014)
Inquadramento fotografico (Integr. Nov. 2013)
All.to B Bozza schema di convenzione
All.to C Norme tecniche di attuazione
All.to D Computo metrico estimativo delle urbanizzazioni
All.to A Relazione tecnica illustrativa (REV. 02 - 01.02.2014)
Allegati grafici
Tav. 00 Planivolumetrico esteso agli ambiti Atr 1 e Atc – Master Plan (REV. 02 01.02.2014)
Tav. 01 Estratto P.G.T. / Estratto Mappa / Ambito sc. 1/10.000 (Integr. Nov. 2013)
Tav. 01A Ricostruzione Estratto Mappa ATR 1 sc. 1/500
Tav. 01B Ricostruzione Aerofotogrammetrico stato di fatto ATR 1 sc. 1/500
Tav. 01C Aerofotogrammetrico interconnessione progetto ATR 1 sc. 1/500
Pag. 4
Delibera del Consiglio N° 5 del 2014
Tav. 02 Scheda d’Ambito ATR1
Tav. 03 Rilievo dello stato di fatto
Tav. 03A Sovrapposizione rilievo / mappe catastali
Tav. 04 Planimetria Generale – Tavola di piano
Tav. 05 Identificazione Aree da cedere
Tav. 05A Identificazione nuova strada di P.L. / stato di P.G.T. / progetto / raffronto
Tav. 06 Planimetria schema fognatura
Tav. 06A Profilo Longitudinale fognatura acque nere
Tav. 07 Planimetria sottoservizi reti enel e telecomunicazioni
Tav. 07A Planimetria sottoservizi reti gas metano e acquedotto
Tav. 08 Planimetria pubbl. Illuminazione
Tav. 09 Planimetria piano stradale
Tav. 09A Livelletta piano stradale
Tav. 09B Sezioni stradali tipo (A-A B-B C-C)
Tav. 10 Planimetria segnaletica stradale
3. di dare atto che il Piano attuativo risulta conforme alle previsioni degli atti del P.G.T
ed alle indicazioni e prescrizioni della scheda per l’ambito ATR1, contenuta
nell’allegato A14 del Documento di Piano del vigente P.G.T., relativamente ai
parametri di edificabilità, alle modalità di intervento ed alle prescrizioni specifiche
per l’ambito;
4. di demandare al Responsabile del Settore Gestione del Territorio e sue risorse
l'assunzione di tutti gli atti gestionali e consequenziali all'adozione del presente
provvedimento, con particolare riguardo:

agli adempimenti previsti all’art. 14 della Legge Regionale 11.03.2005, n. 12
e s.m.i.,

alla verifica del rispetto delle prescrizioni richieste, come meglio riportate
nell’allegato A) al presente provvedimento,

alla pubblicazione di cui all’art. 39 del D.Lgs. 14.03.2013, n. 33.
*****************************************************************
Successivamente
IL CONSIGLIO COMUNALE
CONSIDERATA l'urgenza di dare attuazione alla deliberazione in precedenza adottata per
consentire il regolare svolgimento dell'attività amministrativa;
VISTO il quarto comma dell'art. 134 del T.U.E.L. - D.Lgs. 18.08.2000, n. 267;
CON voti favorevoli unanimi espressi da n. 15 consiglieri presenti e votanti
DELIBERA
di dichiarare immediatamente eseguibile il presente provvedimento.
Pag. 5
Delibera del Consiglio N° 5 del 2014
Letto, approvato e sottoscritto:
Il Sindaco
F.to GIOVANNI PAGANESSI
Il Segretario Comunale
F.to DOTT. ALBERTO CALIMERI
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE ED ESECUTIVITÀ
Su attestazione del Messo Comunale, si certifica che questa deliberazione, ai sensi dell’art. 124,
primo comma, del D.Lgs. 18/08/2000, è stata affissa in copia all’Albo Pretorio il 17/04/2014 e vi
rimarrà per 15 giorni consecutivi fino al 02/05/2014.
Si certifica che la presente deliberazione diverrà ESECUTIVA il 27/04/2014 decorsi dieci giorni
dalla pubblicazione sempre che non intervengano denunce di vizi di legittimità o competenza ai
sensi dell’art. 134, 3° comma, del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267.
Il Segretario Comunale
F.to DOTT. ALBERTO CALIMERI
_____________________________________________________________________________
Presezzo, 17/04/2014
Copia conforme all'originale, in carta libera per uso amministrativo.
Presezzo, 17/04/2014
Il Responsabile Area Affari Generali
MANUELA MENGHINI
Pag. 6
Delibera del Consiglio N° 5 del 2014
COMUNE DI PRESEZZO
Provincia di Bergamo
UFFICIO TECNICO COMUNALE
tel
fax
035/464670
035/464699
e-mail [email protected]
OGGETTO: Piano Urbanistico attuativo in ambito ATR1 conforme al vigente P.G.T. –
art. 14 della legge regionale 11.03.2005, n.12
tipo di pratica
Piano Attuativo convenzionato
Oggetto:
Piano Urbanistico attuativo in ambito di intervento ATR1 conforme
al vigente P.G.T. ai sensi dell’art. 14 della legge regionale
11.03.2005, n.12
Richiedente:
BURINI CARLA , LOGLIO CAMILLA. LOGLIO LIVIA
Ubicazione:
Via Leopardi
zona per il D.D.P del P.G.T.
Ambito di trasformazione “ATR 1” (ALLEGATO A14 DEL
DOCUMENTO DI PIANO (SCHEDE AMBITI DI TRASFORMAZIONE)
PROPOSTA ADOZIONE
In data 30.09.2013 con prot. n° 6224 è pervenuta la richiesta di approvazione di cui
all’oggetto da parte dei titolari, le Sig.re Burini Carla Laura, Loglio Camilla e Loglio Livia,
proprietarie dei mappali n° 208, 2700, 2702 del f.g 9 del censuario Catastale di Presezzo,
a firma dell’Arch. G. Pelucchi con studio in via Postale Vecchia n° 15 Valgreghentino (Lc)
e del Geom. G. Calabri con studio in Ponte San Pietro (BG),via Piave n° 2/a
In fase istruttoria, il progetto è stato integrato con :
Richiesta
integrazione
25.10.2013 Protocollo n° 6935
documenti (ufficio tecnico)
Documentazione integrativa (1) 09.11.2013 Protocollo n° 7303
Richiesta
integrazione
18.01.2014 Protocollo n° 427
documenti (ufficio tecnico)(2)
Documentazione integrativa (2) 01.02.2014 Protocollo n° 807
Documentazione integrativa (3) 13.02.2014 Protocollo n° 1228
Richiesta
integrazione
17.02.2014 Protocollo n° 1326/6224
documenti (ufficio tecnico)(3)
Documentazione integrativa (4) 19.02.2014 Protocollo n° 1353 (20.02.2014)
1
A seguito delle integrazioni pervenute il progetto è costituito dai seguenti:
1 Allegati descrittivi. (REV. 01.02.2014)
All.to A Relazione tecnica illustrativa (REV. 02 - 01.02.2014)
Inquadramento fotografico (Integr. Nov. 2013)
All.to B Bozza schema di convenzione
All.to C Norme tecniche di attuazione
All.to D Computo metrico estimativo delle urbanizzazioni
2 Allegati grafici (REV. 01.02.2014)
Tav. 00 Planivolumetrico esteso agli ambiti Atr 1 e Atc – Master Plan (REV. 02 - 01.02.2014)
Tav. 01 Estratto P.G.T. / Estratto Mappa / Ambito sc. 1/10.000 (Integr. Nov. 2013)
Tav. 01A Ricostruzione Estratto Mappa ATR 1 sc. 1/500
Tav. 01B Ricostruzione Aerofotogrammetrico stato di fatto ATR 1 sc. 1/500
Tav. 01C Aerofotogrammetrico interconnessione progetto ATR 1 sc. 1/500
Tav. 02 Scheda d’Ambito ATR1
Tav. 03 Rilievo dello stato di fatto
Tav. 03A Sovrapposizione rilievo / mappe catastali
Tav. 04 Planimetria Generale – Tavola di piano
Tav. 05 Identificazione Aree da cedere
Tav. 05A Identificazione nuova strada di P.L. / stato di P.G.T. / progetto / raffronto
Tav. 06 Planimetria schema fognatura
Tav. 06A Profilo Longitudinale fognatura acque nere
Tav. 07 Planimetria sottoservizi reti enel e telecomunicazioni
Tav. 07A Planimetria sottoservizi reti gas metano e acquedotto
Tav. 08 Planimetria pubbl. Illuminazione
Tav. 09 Planimetria piano stradale
Tav. 09A Livelletta piano stradale
Tav. 09B Sezioni stradali tipo (A-A B-B C-C)
Tav. 10 Planimetria segnaletica stradale
2
Nell’ambito di intervento, e per le aree interessate dalla proposta di progetto di Piano attuativo ATR 1
conforme al vigente Piano di Governo del Territorio ai sensi dell’ art. 14 L.R. 12/2005, non risultano
presenti vincoli paesaggistico ambientali di cui al Decreto Legislativo 46/2006 e s.m.i., o vincoli di
interesse sovracomunale di competenza di altri organi o enti sovraordinati.
La Commissione Urbanistica e lavori pubblici nella seduta del 16.12.2012 con verbale n.1 ha
espresso parere favorevole con prescrizioni sulla proposta presentata.
DATI DI PROGETTO – DISTRIBUZIONE INSEDIATIVA
LOTTI EDIFICABILI (tav 04)
L’ambito edificabile ATR1 al mappale n° 2855, è suddiviso in n° 4 lotti con relativa superficie fondiaria
ed edificabilità:
Superficie fondiaria Sf
Superficie lorda di pavimento (src)
Volume src x 3
lotto
1
998,82 mq
455,00 mq
1.365,00 mc
2
978,78 mq
455,00 mq
1.365,00 mc
3
1024,77 mq
500,00 mq
1.500,00 mc
4
1984,73 mq
TOTALI
940,00 mq
2.350,00 mq
2.820,00 mc
7.050,00 mc
L’edificabilità è indicativa con possibili modifiche nei limiti e modalità previste dall’art. 14 L.R. 12/2005
EDIFICI RESIDENZIALI : Volume di progetto = 7.050 MC
•
•
•
•
•
Tipologia = n° 4 edifici (1 edificio per lotto), in unico corpo disposto su 2 livelli fuori terra.
Numero unità immobiliari non definite (stima su base 270 mc/unità) = 7.050/270= circa 26 unità
Altezza massima (inviluppo verticale) 7,5 mt
Distanza dai confini 5 mt
Distanza edificio esistente lotto confine est 5 mt (inferiore ai 10 mt prescritti dal PDR)
AREE STANDARD E DI URBANIZZAZIONE
ABITANTI INSEDIABILI: 47 ab. (7.050,00 MC / 150)
DOTAZIONE DI SERVIZI RICHIESTA DA PGT : 15 mq/ab. a parcheggio: Fabbisogno = 47 x 15 = 705 mq
Parametri proposta di progetto :
Strade
= 712,00 mq
Marciapiedi
= 297,50 mq
Aiuole a verde
=
40,50 mq
Standard a Parcheggio reperito in sito (n° 35 parcheggi)
= 397,00 mq < 705 mq MQ
Aree totali per Standard e urbanizzazioni reperite in sito
= 1.447 mq
Richiesta monetizzazione Standard art. 11 norma DDP 1= 705 – 397,50 = 308 mq
In convenzione importo unitario di 80,00 €/mq (pari all’importo unitario piano servizi)
1 ART. 11 D.D.P. Comma 2) Relativamente all’edificabilità di tipo residenziale, viene stabilito l’obbligo di realizzare,
all’interno di ciascun ambito di intervento, servizi pubblici e/o di uso pubblico nella misura minima prevista nelle schede
d’ambito.
Comma 4) A giudizio dell’Amministrazione comunale è consentita la monetizzazione delle aree a servizi di cui sopra;
potrà altresì essere prevista, in luogo della monetizzazione, la cessione di corrispondenti quote di aree per attrezzature
previste dal P.G.T. all’esterno del perimetro del Piano Attuativo.
3
OPERE DI URBANIZZAZIONE
Le opere di urbanizzazione e standard a carico dei privati, comprese opere per sottoservizi
(Gas/H2O/Enel/Telecom/Fognarie) a cura degli enti gestori di tali servizi, sono stimate in € 215.000,00
compresi oneri per la sicurezza di € 5.800,00 (escluse spese tecniche e somme a disposizione).
I proponenti assumono a proprio carico, la realizzazione diretta delle seguenti opere di urbanizzazione:
- strade veicolari, sia interne che esterne all’ambito ATR 1 per l’allargamento di via Leopardi.
- percorsi ciclopedonali e marciapiedi.
- spazi di sosta, di parcheggio ed eventuali aiuole.
- A titolo di extrastandard:
- sistemazione del tratto di via Leopardi tra il limite sud dell’ATR 1 e via Veneto
- spostamento palo Enel
- Pavimentazione bitumata del mappale n° 248
Tali opere extrastandard saranno realizzate accertata la disponibilità delle aree da parte del Comune, e
i relativi oneri saranno a scomputo dell’importo di monetizzazione o delle urbanizzazioni secondarie.
In recepimento delle indicazioni amministrative il progetto è stato modificato, e definito negli Elementi
convenzionali (di seguito in sintesi):
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Stipula convenzione entro 1 anno dalla comunicazione esecutività della delibera di approvazione.
Realizzazione opere di urbanizzazione primaria e parcheggi entro 5 anni dalla convenzione ad
esclusione del tappetino di usura; 3 anni per transitabilità delle strade e sottoimpianti.
Progetto esecutivo delle opere di urbanizzazione entro 1 anno dalla stipula, e fornito alla A.C. per
approvazione in formato cartaceo e digitale, con elaborati as built a fine lavori.
Esecuzione delle opere di urbanizzazione al servizio diretto dell’ambito da parte dei lottizzanti, ai
sensi dell’art. 32 d.lgs 163/2006 e s.m.i., escluse le opere da realizzare a cura di terzi concessionari
di pubblici servizi su preventivo e spese a competo carico dei lottizzanti. Non sono previste
nell’ambito opere di urbanizzazione secondaria.
Allacciamento ai pubblici servizi a cura e spese dei lottizzanti.
La cessione gratuita al Comune (art. 3 comma 8), delle aree necessarie alla realizzazione delle
opere di urbanizzazione primaria e standard su richiesta del Comune non oltre 5 mesi dalla
ultimazione delle opere e non oltre l’avvio delle opere di costruzione nei singoli lotti.
Realizzazione di una Src di 2.350,00 mq, reperimento e cessione in sito di 397 mq di parcheggi
pubblici, e monetizzazione dei parcheggi pubblici non reperiti in sito per l’importo proposto di mq
80,00 €/mq x 308 mq e complessivi 24.640,00 € da versare all’atto della sottoscrizione della
convenzione, previo formale verifica ed eventuale conguaglio per la realizzazione delle opere
extrastandard quantificate in € 22.837,00.
Garanzia finanziaria per la corretta esecuzione della convenzione urbanistica con tutti i relativi
obblighi, pari all’importo stimato per le opere di urbanizzazione, da estinguersi previo formale
collaudo tecnico e della regolarità di ogni adempimento connesso. Possibile riduzione della
garanzia in corso d’opera su richiesta dei lottizzanti a completamento di una parte funzionale delle
opere e formale collaudo in corso d’opera.
Polizza assicurativa per responsabilità civile verso terzi per lavori in cantiere sino al collaudo delle
opere di urbanizzazione.
Efficacia dei titoli edilizi per le costruzioni residenziali gli oneri di urbanizzazione primaria sono
dovuti in misura ridotta (art. 14 comma 3) “deducendo dalla misura in vigore al momento del rilascio
stesso la quota del costo delle opere di urbanizzazione realizzate direttamente in proporzione agli
spazi da edificare oggetto del singolo permesso di costruire”, salvo conguaglio e accertamento del
costo effettivamente sostenuto per la realizzazione delle opere di urbanizzazione.
In convenzione (art. 14 comma 5) c’è il riferimento alla corresponsione del “Fondo aree verdi”, per
la maggiorazione del contributo concessorio, per intereventi sul territorio Comunale, per interventi di
4
•
•
•
•
•
•
•
•
rilevanza forestale/a rilevanza ecologica/di incremento della naturalità, ai sensi dell’art. 43 L.R.
12/2005 e disposizioni collegate Delib.G.R. 22-12-2008 n. 8/8757”, D.G.R. 11297/2010) 2.
Varianti ammesse nei termini e modalità ammesse dalla L.R. 12/2005, per varianti non costituenti
variante urbanistica, fermi restando i termini convenzionali.
Destinazioni diverse nell’ambito, tra quelle ammesse dal P.G.T., potranno essere assentite in base
a verifica delle aree per servizi e infrastrutture pubbliche e conguaglio delle stesse secondo
modalità della norma del P.G.T.
Collaudo della lottizzazione entro 3 mesi dalla dichiarazione di avvenuta ultimazione da parte di
tecnico nominato dalla P.A. a spese dei lottizzanti, con verifica eventualmente anche parziale delle
opere e della documentazione richiesta e correlata.
Cessione con la firma della convenzione delle aree per urbanizzazione primaria e standard di mq
1.447,00 (art. 18), comprese le aree ad uso scolastico di circa 10.000 mq (esatti mq 9.755),
indicate nelle tavole progettuali 01/04, secondo prescrizioni della scheda d’ambito ATR1 .
Nella superficie di cessione al Comune ai mappali n° 208-2700-2702 è individuata nella tav.
04 una superficie di 3.593,00 mq “libera drenante” ai sensi del regolamento di igiene:
rivestendo tale superficie rilievo igienico sanitario la stessa quantità sarà vincolante anche per i
successivi interventi urbanizzativi nell’area, in occasione dei quali dovrà essere garantita la stessa
funzione di permeabilità ed equivalente capacità di trattenuta e dispersione delle acque meteoriche.
(Art. 19) Manutenzione delle opere di urbanizzazione a carico dei privati sino al formale collaudo;
manutenzione del verde a cura dei lottizzanti o subentranti per 3 anni dal collaudo; Il lottizzanti
possono riconoscere al Comune il costo di manutenzione stabilito in € 3,50 / mq per anno da
versare alla stipula della convenzione a garanzia dell’attecchimento di prati, arbusti e alberi.
Tutte le spese, comprese imposte e tasse frazionamenti rogiti notarili, inerenti la convenzione sono
a carico dei lottizzanti.
Per quanto sopra indicato in allegato al progetto e con successive integrazioni documentali è stata
prodotta la documentazione prevista dalla norma di P.G.T. e dalla D.G.R. 25.07.1997, n.6/30267,
come parte integrante della convenzione urbanistica.
5
PARERE DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il progetto, a seguito di esame della commissione urbanistica prima dell’adozione del Consiglio
comunale (organo preposto all’adozione e approvazione ai sensi dell’art. 14 L.R. 12/20053), è stato
verificato, e/o adeguato, per le seguenti proposte progettuali:
¾ Collocazione della strada di urbanizzazione di collegamento tra l’ambito ATC e via Leopardi (
non nella zona nord dell’ambito).
¾ Definizione importo di monetizzazione importo unitario piano dei servizi = 80,00€ / mq)
¾ Proposta di progetto coerente con lo studio di inserimento paesistico (DGR 7/11045 deI8/1
1/2002) relativo a viabilità / connessioni con mobilità minore marciapiedi-percorsi ciclopedonali
/ reti ecologiche in continuità con i corridoi esistenti sul territorio a valenza paesistico ambientale (fasce alberate, siepi aree verdi anche per utilizzo del fondo verde previsto dalla
L.R. 12/2005), e per il possibile utilizzo di risorse per fondo aree verdi.
¾ Presa d’atto per inviluppo dei fabbricati sul confine est a 5 mt dal fabbricato produttivo esistente,
anche in relazione alla distanza inderogabile dei 10 mt dalle pareti finestrate prescritta dal D.M
1444/1968.
¾ Superficie libera drenante = 30 % della st, di cui parte nell’ambito ATR1 EDIFICABILE e parte
nell’ambito ATR 1 di PREVISTA CESSIONE PER ATTREZZATURE SCOLASTICHE. Vincolo con
carattere igienico sanitario, sull’area di prevista acquisizione da parte del Comune; ogni successivo
intervento urbanizzativo nell’area dovrà considerare e garantire la superficie libera drenante, o
condizioni alternative per trattenere le acque meteoriche in sito.
¾ Modificazione del perimetro dell’ambito soggetto a Piano Attutivo ATR1 ricomprendendo il mappale
n° 248 ubicato nel tratto terminale di via Leopardi, tra il limite nord del mappale n° 2855 e il cancello
carrale del comparto scolastico.
¾ Il Master plan tav. 00 sottoscritto anche dai titolari dell’ambito ATC;
¾ Sistemazione dell’intera via Leopardi secondo scheda ATR 1 sino a via Veneto.
¾ Cessione delle aree per urbanizzazione e standard (art. 18) con la firma della convenzione.
¾ Fondo aree verdi modalità applicative, per le finalità e la corresponsione della maggiorazione del
contributo concessorio per il fondo aree verdi, per interventi di rilevanza forestale/a rilevanza
ecologica/di incremento della naturalità) ai sensi dell’art. 43 L.R. 12/2005 delib.G.R. 22-12-2008 n.
8/8757”, D.G.R. 11297/2010.
Si prende atto della comunicazione prot. 1353 del 20.02.2014 in merito all’assenza di previsioni
progettuali in deroga e che non necessitano, pertanto, della sottoscrizione congiunta dei titolari
ATR1 e ATC del Master plan (tav. 00);
Tale prescrizione di sottoscrizione del master plan, introdotta nella scheda ATR1 in parziale
accoglimento dell’osservazione prot. 5127 del 11.07.2012 (osservazione Sig.re Burini progr. d’ordine n°
1 all. 1 delibera C.C. n° 43/2012), ha infatti l’espressa finalità di consentire l’eventuale edificazione in
3
a) Procedura per i Piani Attuativi conformi al PRG ex art. 14 L.R. n.12 /2005 e s.m.i.
La procedura di approvazione di un piano attuativo conforme al Piano regolatore Vigente è regolata dall'art. 14 della
Legge Regionale 12/2005 e sue successive modificazioni ed integrazioni, in particolare:
- Il Piano Attuativo viene adottato dal Consiglio Comunale nel termine di 90 giorni dalla sua presentazione; il termine può
essere interrotto una sola volta qualora gli uffici comunali chiedano, nel termine di 30 giorni dalla presentazione,
integrazioni documentali necessarie alla istruttoria della istanza.
- La delibera di adozione è depositata per 15 giorni nella segreteria comunale e ne viene dato avviso mediante affissione
all'albo pretorio.
- Durante il periodo di pubblicazione chiunque ha facoltà di prendere visione degli atti e entro 15 giorni dalla scadenza
del termine di pubblicazione cui sopra, può presentare osservazioni.
- Entro 60 giorni dalla scadenza del termine di presentazione delle osservazioni, a pena di inefficacia degli atti assunti, il
Consiglio Comunale approva il piano attuativo, decidendo nel contempo sulle osservazioni presentate.]
- Dopo l’approvazione del piano attuativo per la realizzazione degli edifici e delle opere di urbanizzazione dovrà essere
richiesto l’atto abilitativo edilizio (permesso di costruire o denuncia di inizio attività edilizia ai sensi della L.R. 12/2005) nei
termini convenzionali.
6
deroga ai limiti di distanza tra gli edifici di 10,00 mt. impegnando contestualmente i confinanti a
realizzare edifici nel rispetto degli inviluppi dei 2 ambiti.
Risultando il progetto con inviluppo degli edifici a una distanza > 10 mt dall’edificio produttivo presente
nell’ambito ATC, e considerato che nel piano delle regole (art. 5 comma 12) è comunque
espressamente prescritto il rispetto dei 10 mt tra pareti finestrate (in accoglimento all’osservazione
dell’UTC prot. 6863 del 24.09.2012; progr. d’ordine n° 33 all. 1 alla delibera C.C. n° 43/2012), la
sottoscrizione congiunta del master plan non ha significato, o valenza, di tutela di ragioni di ordine
superiore (urbanistico edilizia, igienico sanitaria, sicurezza, diritti dei terzi), e come tale è ininfluente per
l’approvazione e realizzazione degli interventi previsti nell’ATR1.
In ordine a quanto esposto si recepisce il parere tecnico pervenuto in data 26.02.2014 (prot. 1558 del
27.02.2014) dell’Ing. P. Piazzini, estensore del vigente P.G.T., in ordine alle finalità delle indicazioni e
prescrizioni introdotte nella scheda d’ambito ATR1 in parziale accoglimento dell’osservazione prot. n°
5127 del 11.07.2012, e dell’ininfluenza della sottoscrizione del master plani da parte dei titolari dei 2
ambiti confinanti, ATR 1 e ATC non sussistendo esigenza di deroga alle distanze tra gli edifici in
ragione dell’impostazione dell’ATR 1 nel rispetto della distanza di 10 mt dall’edificio produttivo
nell’ambito ATC.
Si dà inoltre atto che, con l’integrazione documentale prot. 1228 del 13.02.2014, il progetto è stato
completato con l’autocertificazione, in materia igienico sanitaria e di sicurezza (sostitutiva del parere
igienico sanitario ai sensi dell'art. 3.1.14 del Regolamento locale di igiene), per gli edifici a destinazione
residenziale con assunzione di ogni responsabilità in ordine a tali requisiti; Per il parere Hidrogest è in
corso l'integrazione documentale (con presentazione della relazione geologica in riscontro a
comunicazione Hidrogest).
E’ pervenuta in data 20.02.2014 con prot. n. 1381, l’autorizzazione del dirigente Provinciale edilizia
scolastica, per la sistemazione del mappale n. 248 di mq 429, a cura e spese degli attuatori dell’ATR1.
PARERE FAVOREVOLE CON PRESCRIZIONI:
[X]Integrazione convenzione, in coda all’art. 11 comma 3 (monetizzazione standard) inserire il
periodo: “Tale conguaglio avverrà previo formale comunicazione del Comune per la disponibilità
delle aree; la presente clausola non vincola il Comune in caso di mancata disponibilità delle aree
stesse, intendendosi confermato l’importo complessivo di monetizzazione da versare al Comune
per aree standard non reperite in sito.
[X] Recepimento delle prescrizioni del parere Hidrogest prot. 1612 del 25.02.2014, pervenuto con
prot. 1548 del 27.02.2014
[X] prescrizioni in fase attuativa degli interventi edilizi-urbanizzativi:
¾ Fotoinserimento in 3D
¾ Relazioni in riscontro alle prescrizioni dello studio geologico idrogeologico e sismico
La proposta di Progetto di Piano attuativo conforme al P.G.T., non ha valore di atto abilitativo per
gl interventi edilizi per le opere di urbanizzazione e per gli edifici residenziali, che dovranno essere
perfezionato nei termini convenzionali ai sensi e con le modalità previsti dalla L.R. 12/2005 e s.m.i.
Si sottopone, il progetto per l’esame e l’adozione da parte del Consiglio comunale.
Presezzo lì 27.02.2014
IL RESPONSABILE DEL SETTORE
Gestione del territorio e sue risorse
Arch. Costantino Bonomi
7
SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO E SUE RISORSE
PARERE DI REGOLARITA’ TECNICA
Vista la presente proposta di deliberazione da sottoporre al Consiglio Comunale ed esperita
l’istruttoria di competenza, ai sensi dell’articolo 49, comma 1, del decreto legislativo 18.08.2000,
n.267, il sottoscritto nella sua qualità di responsabile del Settore tecnico esprime parere favorevole
in ordine alla regolarità tecnica della proposta stessa.
Presezzo il 27.02.2014
IL RESPONSABILE DEL SETTORE
Gestione del territorio e sue risorse
Arch. Costantino Bonomi
SETTORE GESTIONE RISORSE ECONOMICHE E FINANZIARIE
PARERE DI REGOLARITA’ CONTABILE
Vista la presente proposta di deliberazione da sottoporre alla Giunta / Consiglio Comunale
ed esperita l’istruttoria di competenza, ai sensi dell’articolo 49, comma 1, del decreto legislativo
18.08.2000, n.267, il/la sottoscritta nella sua qualità di responsabile del Settore finanziario esprime
parere ____________________ in ordine alla regolarità contabile della proposta stessa.
Presezzo, _________________
IL RESPONSABILE DEL SETTORE
Gestione risorse economiche e finanziarie
8
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
7 443 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content