close

Enter

Log in using OpenID

Aprile 2014 - Comune di Borgosatollo

embedDownload
comuneaperto
Periodico semestrale d’informazione per Borgosatollo
PRIMAVERA 2014:
si amplia il parco
Cantarane
a
n
u
r
e
p
i
r
u
g
u
a
i
t
n
a
T
a
u
q
s
.
.
a
.
à
P
t
i
a
n
Buon i Pace e sere
d
APRILE 2014
RAINERIDESIGN.COM
CONTO ZERO
IL CONTO CORRENTE DEDICATO
AI NUOVI CLIENTI.
D I F F E R E N T I P E R S C E LTA .
Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni contrattuali si rinvia a quanto indicato nei fogli informativi a disposizione della clientela presso tutte le filiali e sul sito www.agrobresciano.it
ZERO: IL CONTO
NUMERO UNO.
som
mario
3 Editoriale del Sindaco
5 Lavori pubblici, Gestione
patrimonio, Turismo, Rapporti
istituzionali, Partecipazione,
Protezione civile
6 Bilancio, Personale, Rapporti con le società comunali
8 Assistenza, Politiche sociali,
e giovanili
12 Ecologia, Ambiente, Agricoltura, Impianti Sportivi 16 Urbanistica, Edilizia privata
17 Sport, Attività produttive
18 Cultura, Istruzione, Biblioteca
19 Biblioteca
21 Dai Gruppi Consigliari
comuneaperto
Periodico trimestrale d’informazione
per Borgosatollo
Anno XIV - Reg. Tribunale di Brescia
n. 9/1993 del 16 aprile 1993
Direttore responsabile:
Francesco Zanardini
Redazione e revisione testi:
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Realizzazione e Stampa:
CDS Graphica srl
EDITORIALE
Il sindaco
Francesco
Zanardini
ari concittadini, siamo giunti alla fine del mandato amministrativo e, come sempre, quando termina un incarico si compie una valutazione del lavoro fatto. Oggi la legge impone
di stilare la “Relazione di fine mandato quinquennio 2009 2014”, documento che è stato pubblicato sul sito internet
del comune. Nella suddetta relazione, lo schema imposto dal
Ministero ha parecchi dati di bilancio, dai quali si evince il
lavoro svolto dall’amministrazione. Dobbiamo dire che le intenzioni e le speranze iniziali hanno subìto un arresto abbastanza significativo a causa della
grave crisi economica che ha investito non solo l’Italia, ma tutto il mondo.
Pesantemente colpiti sono stati gli enti locali, che hanno patito tagli consistenti nei trasferimenti da parte dello Stato. È stata una crisi tremenda che ha
accompagnato totalmente (qualche sintomo era già apparso nel 2009) il nostro mandato amministrativo, creando grossissime difficoltà e modificando
in modo sostanziale il nostro programma elettorale per quanto riguarda la
realizzazione di opere pubbliche o la manutenzione ordinaria e straordinaria.
Le persone in generale giudicano l’amministrazione comunale dalle opere
realizzate durante il mandato amministrativo. Credo che questo sia un modo
di analizzare quanto fatto piuttosto superficiale. Non si tiene nella dovuta
considerazione il contesto in cui opera chi amministra (legislativo ed economico). È vero che tutti i comuni hanno subito tagli nei trasferimenti statali
ed hanno dovuto, in parte, aumentare le imposte e tasse, ma questi aumenti
non hanno completamente compensato la riduzione dei trasferimenti. Di
conseguenza si è dovuto intervenire sui costi di qualche servizio, razionalizzandoli o rivedendo le categorie dei beneficiari. Negli ultimi due anni è stato
molto faticoso amministrare, in quanto la normativa cambiava continuamente e non si aveva nessuna certezza. La dimostrazione è che, nell’anno
2013, la scadenza per l’approvazione del bilancio di previsione è stata fissata
al 30 novembre, per non parlare poi della vicenda Tares. Al momento della
stesura di questo articolo non conosciamo con esattezza la quantità di risorse che lo Stato ci trasferirà per l’anno 2013, con il bilancio chiuso da tre
mesi. Capite come sia difficoltoso fare programmi.
Ho accennato alle difficoltà in cui si trovano tutti i comuni per la politica del
contenimento della spesa pubblica, che i governi degli ultimi anni ha messo
in cantiere. Il nostro comune ha ancora meno margini di manovra degli altri:
non abbiamo entrate correnti sufficienti a coprire le spese, infatti già negli
anni precedenti al nostro mandato per pareggiare i conti si sono utilizzate
operazioni una tantum (per 2 anni sanzioni amministrative che non abbiamo
ancora incassato), plusvalenze su immobili, per non citare gli oneri di urAPRILE 2014 | comuneaperto
3
EDITORIALE
banizzazione con una percentuale
superiore al 50% e, per finire, una
rinegoziazione di oltre 4 milioni di
mutui per trent’anni. Anche noi per
qualche anno abbiamo utilizzato le
plusvalenze e gli oneri di urbanizzazione per mantenere i servizi e
contenere le tariffe, ma oggi non è
più possibile utilizzare le plusvalenze. Per creare plusvalenze si devono
vendere proprietà e gli oneri di urbanizzazione si incassano solo se le
persone o le imprese costruiscono o
ristrutturano gli immobili, ma oggi
il mercato immobiliare è bloccato.
Per realizzare un’opera non abbiamo altra possibilità che assumere
un mutuo: non sempre è possibile,
poiché la normativa, per chi supera determinati parametri, non lo
permette. Nell’ultimo anno è stato
cambiato più volte il parametro di
riferimento (percentuale di interessi
variata da 8 a 6 a 4, e ora di nuovo all’8% dei primi tre capitoli delle
entrate correnti). Abbiamo in essere mutui rimborsabili con una rata
annuale di circa 700.000 € (quota
interessi e quota capitale), è un
onere molto pesante. Ci sono diversi comuni della provincia che non
hanno mai utilizzato, per pareggiare le entrate con le spese, i proventi
delle plusvalenze o quote di oneri
Francesco
Zanardini
Sindaco
Orari di ricevimento
A accesso libero il giovedì dalle
17 alle 18.30 e il sabato dalle
10 alle 12. Su appuntamento
(telefonando in segreteria)
il lunedì e il mercoledì
dalle 10 alle 12:30
LAVORI PUBBLICI
GESTIONE PATRIMONIO
TURISMO
RAPPORTI ISTITUZIONALI
PARTECIPAZIONE
PROTEZIONE CIVILE
e che non hanno in essere mutui.
Inoltre hanno soldi in cassa che non
possono spendere per rispettare il
patto di stabilità. Le maggiori nostre difficoltà sono dovute al fatto
che Borgosatollo è un paese quasi
esclusivamente residenziale (abbiamo diversi sfratti per morosità così
detta “incolpevole” per mancanza
di lavoro, anche questo pesa sulle
casse del comune), non abbiamo
attività commerciali (non solo a carattere alimentare) come hanno i
paesi confinanti. Non abbiamo neanche opifici industriali di una certa
dimensione, però subiamo tutte le
negatività senza alcun beneficio, in
quanto le attività (ferriere, smaltimento rifiuti) sono sorte ai nostri
confini e il nostro paese ha lo stesso
tasso di inquinamento atmosferico
degli altri comuni.
Perché questa analisi sommaria della nostra realtà? Per far capire che
siamo in una situazione difficile e
che la prossima amministrazione
avrà un compito non indifferente:
riuscire a far convivere e soddisfare le necessità e le esigenze della
popolazione. Auspico che il nuovo
governo affronti, finalmente, il problema della fiscalità delle autonomie locali e che riesca a dare certezza agli enti locali circa le risorse per
poter programmare l’attività.
Tantissimi auguri a chi avrà l’onore e
l’onere di amministrare il Comune.
Da un’indagine fatta dall’Anci Re-
gionale della Toscana risulta che
nel periodo 2010 - 2013 il 52% dei
sindaci dopo il primo mandato non
si è ricandidato, è una percentuale
significativa. Ma cosa c’è all’origine
di questa “crisi di vocazione”? Così
commenta il segretario generale di
Anci Toscana Alessandro Pesci: “Al
di là delle motivazioni personali
che pur talvolta sussistono, negli
ultimi anni fare il sindaco significa
operare in una situazione di grande incertezza e confusione sul piano normativo, di scarsità di risorse
e continui tagli ai trasferimenti, di
forte limite se non blocco alla capacità di programmazione, di mancanza reale di autonomia”.
“Un’incertezza troppo grande da
sopportare – aggiunge il segretario di Anci Toscana – a fronte delle enormi responsabilità, sempre
maggiori che si assumono. Non
dobbiamo, infatti, dimenticare che
il sindaco, tanto più in una fase di
crisi come quella attuale, conserva
immutato il proprio ruolo di “front
office” con i cittadini, di primo interlocutore a cui le persone si rivolgono quando hanno un problema”.
Non c’è bisogno di aggiungere altro. Tutto questo è propedeutico
per comunicare che anche il sindaco attualmente in carica rientra il
quel 52%. Lascio con la consapevolezza di aver fatto il possibile, date
le condizioni, per la comunità: ho
dedicato tutto il tempo necessa-
LAVORI PUBBLICI GESTIONE PATRIMONIO
TURISMO RAPPORTI ISTITUZIONALI
PARTECIPAZIONE PROTEZIONE CIVILE
rio, probabilmente si poteva fare
di più. Ho un cruccio, di non essere riuscito a creare un clima di
maggiore collaborazione tra tutte
le forze politiche (maggioranza e
opposizione); ho tentato di farlo
durante la stesura del PGT e degli
atti conseguenti, non voglio ricordare tutto l’iter, ma al momento
dell’approvazione alcuni elementi
hanno di fatto saltare questo timido inizio.
Un’ultima cosa, siccome su Facebook si leggono notizie non veritiere circa l’indennità del sindaco
in particolare, sul sito internet del
comune è stata pubblicata, dal
20/02/2014 al 07/03/2014 la relativa delibera. Come già accennato nelle righe precedenti non
mi ricandiderò: non ho motivo di
accattivarmi qualche voto, e desidero porre fine (lo spero) a speculazioni inutili, ribadendo che ho
rinunciato all’indennità di Sindaco
dal mese di maggio 2013.
Opere ed investimenti effettuati
a partire dal 2013
Ufficio Lavori Pubblici
Considerata la criticità della situazione in cui versa il bilancio comunale,
nel corso degli ultimi mesi l’ufficio lavori pubblici ha potuto intervenire
sul patrimonio unicamente mediante modesti interventi, mirati alla conservazione del patrimonio o finalizzati alla gestione di piccole emergenze. Elenchiamo di seguito le opere più rilevanti.
INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA
dal gennaio 2013 ad oggi:
Riparazione caldaia Centro Sportivo Comunale febbraio 2013
Riparazione rete Centro Sportivo Comunale febbraio 2013
iparazione perdite tubazioni acqua Teatro Comunale aprile 2013 e R
settembre 2013
Sistemazione impianto illuminazione pubblica Piazza Papa Giovanni XXIII - II tranche dicembre 2013
Infiniti auguri di Buona Pasqua
a tutta la comunità.
Fornitura e posa di lattoneria e guaina impermeabilizzante presso il Cimitero Comunale marzo 2014
Il Sindaco
Francesco Zanardini
ealizzazione isola ecologica via Aldo Moro R
e scarico via Canossi marzo 2014
deguamento scarico acque bianche di prima pioggia A
isola ecologica marzo 2014
ostituzione crepuscolari con orologi astronomici installati presso gli
S
impianti di illuminazione pubblica per la gestione dell’accensione-spegnimento, finalizzati al risparmio energetico e manutenzione varia impianti
DICEMBRE 2013 | comuneaperto
5
BILANCIO PERSONALE
RAPPORTI CON
LE SOCIETÀ COMUNALI
Gianpietro
Venturini
Vicesindaco
e assessore
esterno
Orari di ricevimento
Sabato dalle 10 alle 12
Gli altri giorni su appuntamento,
da concordare con l’Ufficio
Ragioneria 030.2507216
Affidamento del servizio
di raccolta e smaltimento
dei rifiuti: per Borgosatollo
un risparmio di un milione
di euro in 9 anni!
Cari concittadini,
come forse avrete avuto modo di
apprendere, attraverso il nostro sito
internet o dalle notizie riportate da
alcuni organi di stampa, la società
comunale “Borgosatollo Servizi” ha
da poco concluso le procedure per
l’affidamento del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Ad aggiudicarsi l’appalto, per i prossimi
9 anni, è stata l’azienda Aprica, società che anche nel passato recente
ha svolto questo lavoro per Borgosatollo.
In quanto presidente del consiglio
di amministrazione della Borgosatollo Servizi tengo ora a scrivervi
per commentare ufficialmente l’operazione, che rappresenta per me
(e per la Giunta intera) un motivo
di grande soddisfazione. Grazie
all’offerta presentata da Aprica,
Borgosatollo risparmierà infatti
un milione di euro nei prossimi
anni, ossia quasi 120.000 € annui,
che non graveranno sulle tasche dei
cittadini.
Prima di approfondire il discorso
vorrei però fare un passo indietro.
Scegliere e puntare fortemente su
un sistema di raccolta differenziata
6
comuneaperto | APRILE 2014
in particolare non è un’operazione
facile per nessuna amministrazione. Molti Comuni, in questi anni,
si sono trovati di fronte all’interrogativo: sistema a calotta o porta a
porta? Ogni sistema porta con sé
vantaggi e comprensibili limiti, non
ne esiste ancora uno privo di difetti.
Ci troviamo in una fase di comprensione e studio, che riguarda tutti i
paesi e le città più popolose (si vedano gli interrogativi che la stessa
Brescia si sta ponendo in queste
settimane, dovendo decidere come
rinnovare la gestione della propria
raccolta differenziata).
Per quanto riguarda Borgosatollo, la Giunta nella quale ricopro il
ruolo di vice-sindaco nel 2010 ha
scelto di puntare sul sistema di
raccolta definito “a calotta elettronica”. Siamo stati il primo paese
dell’hinterland bresciano (secondi
solo a Capriano del Colle in tutta la
provincia) a introdurre tale sistema.
I risultati sono stati oltremodo positivi e hanno premiato la nostra decisione: da una percentuale di
raccolta differenziata del 39%
nell’anno 2009 siamo passati
all’attuale 80%. Al contrario di
molti altri Comuni della provincia,
BILANCIO PERSONALE
RAPPORTI CON LE
SOCIETÀ COMUNALI
dove la tariffa rifiuti è aumentata
anche del 40%, Borgosatollo è andato in controtendenza, nel nostro
comune si è registrata una diminuzione della tariffa a carico sia delle
utenze domestiche che non (vedi
Comune Aperto del mese di dicembre 2013).
L’installazione della calotta elettronica sui cassonetti – come accade
per qualsiasi novità introdotta – ha
vissuto delle iniziali problematiche
in fase di assestamento. Noi ci abbiamo però sempre creduto, lavorando mese dopo mese per migliorarne la funzionalità. Siamo stati
premiati, ci consideriamo ora in
qualche modo “pionieri” e modello
per chi, nel bresciano, ha scelto e
sceglierà di puntare su questo tipo
di sistema, molti sono i Comuni
che dopo la nostra esperienza sono
passati al sistema a calotta (per citarne alcuni: Castenedolo, Lumezzane, Concesio e Botticino).
Siamo adesso al passo successivo:
dovendo riaffidare la gestione del
servizio, nel 2013 abbiamo aperto
il bando descritto in precedenza,
chiedendo ai partecipanti non solo
di proporre un ribasso, ma anche
di garantire implementazioni e innovazioni. Con l’aggiudicazione da
parte di Aprica abbiamo quindi ottenuto, insieme al risparmio, maggiore celerità negli interventi di
manutenzione e numerosi miglioramenti tecnici di cui tutti godre-
mo nel prossimo futuro. Qualcuno
ha criticato la nostra decisione di
affidare la gestione del servizio per
un periodo tanto lungo: siamo consci dei dubbi che possono nascere e
rispettiamo ogni osservazione che ci
viene posta. Tuttavia voglio ribadire
come la nostra sia stata una scelta
ben precisa e motivata. Scegliere
non è mai facile, ma, come nel 2010
abbiamo deciso di puntare sul sistema a calotta, ora abbiamo deciso di
elaborare un bando che potesse garantire continuità a una tecnologia
che sta offrendo risultati importanti
e che, soprattutto, potesse offrire
a Borgosatollo un considerevole risparmio in ottica futura.
Chiudo questa mia lettera ringraziando la cittadinanza per la collaborazione che sta offrendo, chiedendo a tutti di segnalare eventuali
disguidi così da potere migliorare
costantemente il servizio. Segnalate al Comune anche infrazioni e
abbandoni di rifiuti al di fuori dei
cassonetti: aiuterete il paese intero
(e quindi voi stessi) ad avere un sistema di raccolta ordinato ed efficiente.
Io stesso sono a disposizione per
approfondimenti e chiarimenti.
Un abbraccio a tutti.
Gianpietro Venturini
Come molti di voi avranno potuto notare, recentemente abbiamo
provveduto a sostituire i “Green service” (i cassonetti del verde) del
nostro paese. Quelli attuali sono di proprietà comunale e non più
in affitto da Aprica: questa
operazione ci permetterà,
una volta ammortizzati i
costi di acquisto, di ottenere un importante risparmio
in termini di risorse economiche.
Gianpietro Venturini
Giuseppe Ratti
APRILE 2014 | comuneaperto
7
ASSISTENZA
POLITICHE SOCIALI
E GIOVANILI
Manolo
Salvi
Orari di ricevimento
Sabato dalle 10 alle 12
Giovedi: dalle 17 alle 18.30
Previo appuntamento, da fissare
telefonando all’Ufficio
Assistenza 030.2507210

Asilo nido, una
scommessa vinta
Aperte le iscrizioni all’anno
educativo 2014/15
C
ome avete potuto leggere
sull’ultimo numero di questo periodico, l’anno scorso
abbiamo riorganizzato e migliorato
il servizio di asilo nido in collaborazione con la Cooperativa Elefanti Volanti, con un risparmio di circa 50.000 Euro per il bilancio del
Comune e quindi per le tasche dei
borgosatollesi.
L’asilo nido funziona alla grande e
siamo tornati a tre sezioni!
Grazie ai genitori, che ci hanno
scelto; grazie agli operatori degli
Elefanti Volanti per la loro apprezzata e riconosciuta professionalità;
e grazie ai bambini, che sono il futuro del nostro Paese.
Manolo Salvi
Assessore alle Politiche sociali
3345815905, [email protected]
e di Brescia
ato dal Giornal
lic
bb
pu
o
ol
ic
rt
l’a
o
m
ia
rt
Ripo
lo scorso 4 marzo 2014

8
comuneaperto | APRILE 2014
DICEMBRE 2013 | comuneaperto
8

L’Asilo Nido Comunale ”Il Paperotto” si trova a Borgosatollo
in Via Brescia, 4 (di fronte alla chiesetta di Piffione).
L'Asilo Nido garantisce l'armonico sviluppo psicofisico
dei bambini, proponendosi quale luogo educativo, pedagogico e di socializzazione; integra e sostiene l'azione
delle famiglie, in particolare di quelle in cui entrambi i
genitori lavorano.
ASSISTENZA
POLITICHE SOCIALI
E GIOVANILI
Gli “open day” si terranno presso l‘asilo nido “Il Paperotto“ il 12/4/2014 dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e il
17/5/2014 dalle ore 15.00 alle ore 17.00; in quella occasione avrete modo di conoscere le educatrici, il progetto
educativo, tutte le iniziative e le attività collaterali che il
nido propone ai propri iscritti e gli spazi del nido. Previo
appuntamento telefonico è possibile visitare il nido 030
2501330 chiedere di Elena; Elena è altresì disponibile
per ogni ulteriore informazione.
L‘Asilo Nido è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30
alle ore 18.00, con la possibilità di scegliere tra varie
fasce orarie (tempo normale, part-time mattino, part-time pomeriggio e tempo prolungato). Il nido è aperto
dal 1 settembre al 31 luglio di ogni anno educativo.
Presso il servizio sono presenti sezioni omogenee per
età. Le rette sono calcolate in base alla fascia oraria di
frequenza prescelta e sono comprensive di pannolini e
materiale didattico.
Le iscrizioni per l'anno educativo 2014/2015
sono aperte e si raccolgono presso il nido.
PER L'ANNO EDUCATIVO IN CORSO
CI SONO ANCORA ALCUNI POSTI DISPONIBILI,
AFFRETTATEVI!!!
9
NEWS
Sportello di consulenza notarile gratuita
Dal 22 aprile 2014 sarà attivo, presso il Comune di Borgosatollo, un servizio di consulenza notarile gratuita
al quale i cittadini e le imprese locali potranno rivolgersi per eventuali consulenze riguardanti - ad esempio l‘acquisto della prima casa e di immobili in genere, testamenti, eredità, costituzione società, ecc...
Il servizio verrà reso dal notaio dott.ssa Giuseppina Scoletta, ogni martedì dalle ore 10:00 alle ore 12:30,
presso la sala Giunta, secondo piano del palazzo municipale di via Roma n° 13.
Per accedere a servizio è necessario fissare preventivamente un appuntamento, telefonando all’ufficio segreteria (030/2507200).
Servizi scolastici
Si avvisa la cittadinanza che le iscrizioni ai servizi scolastici per l’annata
2014/2015 si raccoglieranno nel mese
di maggio.
Sportello SDL
Ricordiamo che fino alla fine di maggio 2014
è aperto lo sportello SDL “Free check-up
and strategy” presso la sala civica di piazzetta Italo Calvino.
Il servizio, per il controllo gratuito dei contratti di mutuo e di leasing, è attivo tutti i
venerdì dalle 9 alle 12.
Per informazioni è possibile fare riferimento
al dott. Roberto Venezia (numero di telefono
336/374705).
10 comuneaperto | APRILE 2014
Contatti
Uffici Comunali
PIANO TERRA
Servizi demografici
(anagrafe, stato civile, statistica,
leva, elettorale):
030.2507203 (Ungari, coordinatore)
202 (Rossetti) - 238 (Gavarini)
206 (Cerlini, messo comunale)
[email protected]
Ufficio Relazioni con
il Pubblico:
030.2507203 (Ungari)
[email protected]
PRIMO PIANO
Ecologia
030.2507211 (Mazzali) - 248 (Aguscio)
[email protected]
Lavori Pubblici
e Servizi Manutentivi
030.2507208 (Martinoli, resp. di area)
213 (Fadini) - 215 (Sussi)
[email protected]
Urbanistica ed Edilizia privata
030.2507240 (Lisciani, responsabile di
area) 231 (Macri) - 212 (Cotelli)
[email protected]
Polizia Locale
030.2507205 (Treccani, Comandante)
207 (ufficio) - 348.3575786 (per contatto
diretto agente in servizio)
[email protected]
DAL PAESE
UFFICIO RELAZIONI
CON IL PUBBLICO
Segreteria
030.250711 (Centralino),
030.2507216 (Sbalzer, responsabile di
area) 200 (Verzeletti)
[email protected]
Protocollo
030.2507282 (Natali)
[email protected]
Sportello imprese
030.2507246 (Rassu)
[email protected]
030.2507223 (Birbes)
[email protected]
bs.it
Alcune piccole differenze
di orario riguardano:
PALAZZINA 1° MAGGIO
Urbanistica ed Edilizia privata
Servizi Socio-Assistenziali
Per i soli tecnici, su appuntamento:
Lunedì 16:00 - 18:30
Giovedì 14:30 - 18:30
Servizi Socio-Educativi
Per tutti, senza appuntamento:
Lunedì 10:00 - 12:45
Martedì 10:00 - 12:45
Mercoledì 10:00 - 12:45
Venerdì 10:00 - 12:45
Sabato 10:00 - 12:00
030.2507227 (Gualtieri, responsabile di
area) - 209 (Front office, Cadoni)
210 (Ravelli) - 239 (Puleri, ass. sociale)
[email protected]
030.2507210 (Ravelli)
[email protected]
Servizi Culturali e Sportivi
030.2507209 (Cadoni)
[email protected]
BIBLIOTECA
(Piazzetta Italo Calvino)
030.2501693
[email protected]
Ragioneria e tributi
ORARI:
SITO INTERNET
DEL COMUNE DI BORGOSATOLLO
Lunedì 10:00 - 12:45 16:00 - 18:30
Martedì 10:00 - 12:45
Mercoledì 10:00 - 12:45
Giovedì (no mattina) 14:30 - 18:30
Venerdì 10:00 - 12:45
Sabato 10:00 - 12:00
Borgosatollo Servizi
SECONDO PIANO
030.2507216 (Sbalzer, responsabile di area)
217 (Bianchi) - 218 (Vitali) - 232 (Giori)
[email protected]
Gli uffici comunali
sono aperti al pubblico
nei seguenti orari:
Polizia Locale
Lunedì 10:00 - 12:00 17:00 - 18:30
Martedì 10:00 - 11:00
Mercoledì 10:00 - 11:00
Giovedì (no mattina) 17:00 - 18:30
Venerdì 10:00 - 11:00
Sabato 10:00 - 11:00
Lunedì
15:00 - 18:30
Martedì 15:00 - 18:30
Mercoledì 9:00 - 12:30 / 15:00 - 18:30
Giovedì 15:00 - 20:00
Venerdì 9:00 - 12:30 / 15:00 - 18:30
Sabato 9:00 - 12:00
www.comune.borgosatollo.bs.it
APRILE 2014 | comuneaperto
11
ECOLOGIA AMBIENTE
AGRICOLTURA
IMPIANTI SPORTIVI
Giuseppe
Ratti
Orari di ricevimento
Giovedì dalle 15.30 alle 17.30
Su appuntamento il sabato dalle
ore 10.00 alle 12.00 telefonando
all’Ufficio Ecologia 030.2507211
D
ue importanti progetti sono
stati in cantiere negli ultimi
mesi: uno ha recentemente
preso il via, mentre per l’altro i lavori sono già terminati. Stiamo parlando dell’ampliamento del parco
Cantarane e del “corridoio ecologico ambientale” di via Monchieri.
È con grande soddisfazione che ora
posso fare il punto su queste due
opere. Lo scorso 10 marzo sono iniziati i lavori di ampliamento della
zona nord del parco Cantarane, lavori A COSTO ZERO per il Comune,
grazie al prezioso contributo della
Provincia di Brescia, in particolare
12 comuneaperto | APRILE 2014
Fatti e
non solo parole…
dell’Assessore all’ambiente, e grazie
ad alcuni sponsor privati. Oltre 8
mila metri quadrati di superficie in
più andranno a sommarsi all’area
verde già esistente, per un totale
di 30.000 metri quadrati situati nel
centro del nostro paese. All’interno
di questa area, che verrà piantumata con varie tipologie di essenze e
piante ad alto fusto, sarà realizzata
una nuova pista ciclopedonale lunga 300 metri.
La realizzazione di questa opera
farà da traino a tutta una serie di
attività e progetti che sono collegati
tra di loro:
✔ la conoscenza del nostro territorio
✔ la sensibilizzazione per l’utilizzo
di veicoli più sostenibili per l’ambiente
✔ la realizzazione di un corridoio
ecologico
✔la progettazione e la messa a disposizione di un ambiente naturale per le attività di tutte le scuole
Il costo complessivo dell’ampliamento del parco Cantarane è stato
di 70.000 €, ma tengo a sottolineare nuovamente che dalle Casse
Comunali non uscirà un centesimo. Grazie alla Provincia e agli
sponsor privati abbiamo potuto
dare corso al progetto, rimasto in
stand-by per parecchi mesi.
Passando all’altro progetto, il “Corridoio ecologico” di via Monchieri e
di via Molino vecchio, segnalo che
i lavori sono terminati nello scorso
mese di febbraio. Descriverò nel
dettaglio le operazioni eseguite nelle prossime pagine, ma voglio chiarire fin da subito alcuni aspetti. Nelle
scorse settimane sono sorte alcune
polemiche inutili riguardo i costi di
realizzazione del “Corridoio ecologico ambientale”: segnalo e ricordo
a tutti che anche per questo progetto i lavori sono stati finanziati
totalmente dalla Provincia, con
fondi destinati prettamente all’ambiente. Abbiamo partecipato a un
bando specifico e l’opera è stata interamente finanziata.
Concludo il mio articolo porgendo
un sentito ringraziamento ai miei
collaboratori dell’Ufficio Ecologia e
Ambiente per tutto il lavoro svolto in questi cinque anni. Abbiamo
progettato e realizzato opere importanti, che sono costate mesi di
intenso lavoro, ma la soddisfazione
di avere fatto qualcosa di significativo per il mio Paese è stata grande.
Auguro a tutti una
BUONA E FELICE PASQUA.
Assessore all’Ecologia e Ambiente
Giuseppe Ratti
ECOLOGIA AMBIENTE
AGRICOLTURA
IMPIANTI SPORTIVI
Ampliamento parco CANTARANE
Progetto realizzato da: ufficio Ecologia
Superficie interessata: circa 8.000 mq
Importo totale: 70.000 euro finanziati per il 60% dalla Provincia di Brescia (42.000 euro) e per la parte
restante da contributi di ditte private (28.000 euro)
È prevista la piantumazione di 58 alberi, prevalentemente di varietà autoctone (olmi, pioppi, gelsi,
querce, platani, bagolari ecc. ), ma anche di sempreverdi (10 cedri di vario tipo) e in più di 50 arbusti
autoctoni.
La lunghezza della pista cicopedonale che si snoderà in tutta la lunghezza della nuova area sarà pari a circa
270 metri.
Arredo urbano previsto:
✔ 8 panchine
✔ 8 cestini
✔ predisposizione per il posizionamento di 18 lampioni
✔ impianto di irrigazione su tutta la superficie con collegamento al pozzo già esistente
APRILE 2014 | comuneaperto
13
ECOLOGIA AMBIENTE
AGRICOLTURA
IMPIANTI SPORTIVI
Progetto “Corridoio ecologico
di mitigazione ambientale”
1) AREA VIA MONCHIERI
L’intervento ha previsto la copertura di un’area di circa 415 mq con piantumazioni arboree ed arbustive. In particolare sono stati eseguiti i seguenti lavori:
✔ piantumazione di una nuova siepe arborea (carpini) a ridosso del confine
con la cava con funzioni di barriera acustica;
✔ piantumazione di 11 essenze arboree (prunus var. Pissardi e Quercus rubra)
nel parcheggio antistante il Centro Sportivo comunale;
✔ spostamento di 7 essenze arboree (catalpe) presenti attualmente lungo la
pista ciclabile;
✔ potatura dei rami sporgenti sulla pista ciclabile;
✔ potatura della siepe attualmente presente, e rimonda del secco;
2) AREA VIA MOLINO VECCHIO
L’intervento ha coperto un’area di circa 400 mq ed consististo nella sostituzione della siepe esistente e nella ripiantumazione di nuove essenze.
Il progetto di cui sopra, a cura dell’Ufficio Ecologia, era stato presentato alla
Provincia di Brescia e da questa approvato e finanziato per un importo pari a
€ 20.000 a copertura di tutti i costi sostenuti.
1) siepe C
arpinus b
etulus
via Monc
hieri
obilis
Laurus n
2) siepe ieri
ch
via Mon
3) Quercu
s rubra v
ia Monch
ieri
ECOLOGIA AMBIENTE
AGRICOLTURA
IMPIANTI SPORTIVI
hieri
onc
via M
sardi
s pis
nu
5) Pru
4) s
i
“ot epe P
r
to l
uik unus l
en”
aur
oce
ras
o
6) Catalp
e bignon
iod
es via Mo
nchieri
Adotta un'area verde...
un grande successo
In questa nota voglio ringraziare ancora una volta tutte le Attività Produttive di
Borgosatollo che hanno aderito all’iniziativa ”ADOTTA UN‘AREA VERDE”, attivata
nei primi mesi del mio mandato. Molte aree verdi del paese sono state affidate in
convenzione a queste ditte, che si sono preoccupate di riqualificarle e abbellirle,
contribuendo alla vivibilità del nostro paese. Elenco brevemente le aree oggetto di
convenzione e le ditte che si sono fatte carico del loro mantenimento:
DITTA
AREA VERDE GESTITA
Mq.
AD Garden - Pegoiani
2° Rotatoria di Via Molino Vecchio
Loda - Flornova
1° Rotatoria di Via Molino Vecchio
628
Falar - Aprica
Rotatoria Gelsi di Via IV Novembre
3.720
Edilquattro
Rotatoria Via del Canneto
595
CONAD
Aiuole Parcheggio Conad e Viale Caduti del Lavoro
570
Placidi Carburanti
Area Verde in Piazza castello
518
400
Tabaccheria Grandi Ettore e Vanity Hair
Aiuola Via IV Novembre 85
Specialtempra
Area verde via del Canneto
Az. Agricola Panteghini
Area Via Campanella - Area Via Signaroli - Loc. Venezia - Via Ferri
10.031
Centro casa
di Sbaraini Giuliano (TRONY)
Rotonda P.I. Santissima
In via di assegnazione
Area Cani
Effeci - Borgoverde
Rotatoria Gelsi di Via IV Novembre
320
380
1.918
APRILE 2014 | comuneaperto
15
3.720
URBANISTICA
EDILIZIA PRIVATA
Giacomino
Mereghetti
Orari di ricevimento
Lunedì dalle 16 alle 17
Mercoledì, venerdì
e sabato dalle 10 alle 11
Il parcheggio
della Cascina Latteria
è ormai ultimato
S
iamo ormai prossimi alla conclusione del mandato dell’amministrazione comunale “Zanardini”, la quale ha visto definire
alcune vecchie e spinose problematiche.
In primis quella del PGT, voluto dalla
Regione Lombardia in recepimento
a quanto disposto con la legge regionale 12 del 2005. Il 17 novembre
2011 il Consiglio Comunale ha approvato la prima stesura del detto
strumento urbanistico, che ha individuato ben 12 nuove zone edificatorie (6 residenziali, 2 produttive, 1
commerciale, e 3 “promiscue” residenziale-commerciale-produttivo) e
ha stabilito anche le nuove regole
per gli interventi sugli esistenti fabbricati: successivamente ha apportato alcune modifiche e correzioni
al medesimo strumento attraverso
una variante, approvandola definitivamente lo scorso 22 ottobre. Nel
pur persistente momento di crisi
che attanaglia l’economia nazionale, alcune delle nuove proposte edificatorie hanno comunque trovato
piena attuazione: di fatto sono stati
cantierizzati i comparti residenziali in Via Donatori di Sangue e in
Via Paolo VI, mentre lo sarà a breve quello commerciale in Via Aldo
16 comuneaperto | APRILE 2014
Moro (CIS4 Gatta). Attualmente è
in corso il procedimento di approvazione del progetto di Rete Ecologica Comunale (REC), atto finale
che completerà la documentazione
costituente il vigente PGT.
Sul fronte della precedente programmazione urbanistica, sono
in fase finale sia quella del programma integrato di Via Santissima (P.I.I.1) sia quella riguardante la struttura della Cascina
Latteria di Via Molino Vecchio.
Per la prima è in fase di ultimazione
la pavimentazione del Sagrato della Chiesetta della SS. Trinità, recentemente approvata dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici:
la conclusione dei lavori è prevista
per il mese di maggio. Per quanto
riguarda invece il piano attuativo
della Cascina Latteria, l’apertura
al pubblico della viabilità interna
e dei parcheggi pubblici è prevista
anch’essa per maggio: la ditta consegnerà al Comune le relative aree,
compresa quella per il collegamento della suddetta viabilità interna
con Via Roversi. Detto intervento
viabilistico, previsto in seno ad un
accordo con l’Attuatore della vicina lottizzazione in Via S. Giovanni
Bosco (PL1), troverà realizzazione in
autunno insieme ai lavori di collegamento con Vicolo S. Barbara, per i
quali il Comune sta attualmente acquisendo le relative aree.
SPORT
ATTIVITÀ
PRODUTTIVE
Piero
Zanardini
Orari di ricevimento
Lunedì dalle 9 alle 12
Giovedi: dalle 16 alle 18
È
arrivato il quinto anno di Amministrazione e, vi garantisco,
è stata una esperienza molto
impegnativa e allo stesso tempo fantastica. Non voglio tediarvi elencando
tutti gli argomenti affrontati in questo
mandato, ma mi concentro su quelli
che possono essere più interessanti
per la collettività. Il momento economico è particolarmente difficile per
amministrazioni locali: i ripetuti tagli
di trasferimenti da parte dello Stato
non hanno contribuito a una tranquilla gestione della macchina pubblica.
Mi sono trovato costretto a tagliare
i contributi, in particolar modo quelli
rivolti alle società sportive, le quali comunque ringrazio per non averci fatto
pesare questa mancanza.
Il nostro mondo sportivo e associativo è sicuramente uno di quelli più
organizzati: è riuscito a mantenere
la stessa qualità nell’offerta, anche
grazie alla nostra collaborazione nei
servizi e nelle attrezzature. Desidero
ringraziare tutte le figure con cui ho
collaborato.
Cinque anni di impegno
per Borgosatollo
In questi anni siamo riusciti a rendere l’ufficio Commercio più efficiente,
con l’introduzione del SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive)
anche on-line. La burocrazia è stata
notevolmente snellita, offrendo agli
interlocutori la possibilità di gestire in via telematica tutte le pratiche
di apertura, chiusura e trasferimento di qualsiasi attività commerciale,
artigianale e industriale. Abbiamo
lavorato per recuperare la possibilità, da tempo accantonata, presso la
Regione Lombardia, di ottenere la
licenza per l’apertura di una nuova
farmacia comunale. Questo potrebbe finalmente rappresentare l’occasione per studiare qualche forma di
scontistica per i nostri cittadini, che
con sofferenza affrontano situazioni
di salute difficili, nonché per i nostri
pensionati.
La sistemazione del mercato settimanale, con il suo completamento
e l’ottimizzazione dei regolamenti,
consentirà allo stesso di offrire una
tipologia di merce sempre più varia.
La zona del mercato è stata dotata di
videocamere di sorveglianza diurna e
notturna, così da aumentare il controllo e la prevenzione dei frequenti
atti vandalici che si verificano in piazza Castello.
Per il centro sportivo abbiamo lavorato, attraverso il bando, in modo da
poter risparmiare su quel contributo
di gestione che la precedente amministrazione vi aveva devoluto grazie
a una convenzione. Sicuramente il
bando avrà bisogno di qualche ulte-
riore messa a punto, così da potere
funzionare nel miglior modo possibile. Coinvolgendo nella gestione del
centro quel mondo associativo di cui
Borgosatollo si vanta, sono certo che
la prossima amministrazione avrà il
compito facilitato.
Una nota la dedico anche al centro
bocce, che ha visto la nascita di una
associazione ad hoc: spero che la vita
della stessa possa continuare, così da
potere gestire il nostro bocciodromo
nel migliore dei modi.
Lascio con rammarico i miei incarichi
con la consapevolezza di non essere
riuscito a dare vita a quella benedetta Polisportiva che avrebbe dovuto
gestire, nei prossimi anni, tutti gli
impianti sportivi del nostro paese.
Credo che da troppi anni e da troppe
amministrazioni di questo argomento si sia solo parlato: siamo arrivati a
un punto in cui l’individualismo prevarica sugli interessi della comunità.
Ringrazio tutta la popolazione per
il grande affetto che ha saputo dimostrarmi. Ringrazio i miei colleghi,
che hanno lavorato con me e non
hanno mai fatto mancare supporto
alle mie iniziative. Ringrazio il Sindaco Francesco per il grande impegno
che ha profuso per dare a tutti una
buona amministrazione del nostro
Comune.
Un abbraccio con reverenza a Borgosatollo, il mio paese.
Piero Zanardini
APRILE 2014 | comuneaperto
17
Giovanni
Monti
Orari di ricevimento
Lunedì dalle 15 alle 17
Sabato dalle 10 alle 12
CULTURA
ISTRUZIONE
BIBLIOTECA
In vista della scadenza del mandato
amministrativo, l’assessorato alla Cultura
ricorda gli ultimi appuntamenti ancora in
programma.
Per
“ASPETTANDO VENERDÌ”
in teatro si terranno gli spettacoli:
“IMMENSAMENTE LIB(E)RI”
Per il ciclo
rimane invece in programma la presentazione del libro
“LE COSE DELLA VITA – TRE ROMANZI”
di Carlo Simoni
(Biblioteca, 8 maggio 2014, ore 21)
Ricordiamo infine che, come ogni anno,
il 25 aprile si terranno le consuete
iniziative di commemorazione
presso il parco dei Caduti di via Roma.
18 comuneaperto | APRILE 2014
BIBLIO
TECA
Biblioteca, che passione!
L
a biblioteca vive non solo di libri ma soprattutto di persone
che leggono, si incontrano, discutono...
Per questo, accanto ai libri ed al
tradizionale servizio di prestito e di
consulenza, la biblioteca da tempo
organizza incontri con gli autori o
con altri testimoni di conoscenza e di
vita, per soddisfare le necessità e le
più varie curiosità dei propri lettori.
Nel corso di quest'anno si sono già
svolti alcuni “incontri per esplorare
e dialogare in buona compagnia”,
nell‘ambito della rassegna “Immensamente lib(e)ri” organizzata
dall‘Assessorato alla Cultura e dalla biblioteca, incontri che qui rapidamente ricordiamo: il 9 gennaio
è stato presentato il libro di Giovanna Buonanno “Insulto dunque
sono... modi e funzioni dell'ingiuria
razzista” (Editore EMI) che ha offerto un ampio campionario di insulti
e parolacce a sfondo razzista, per
ricordare come questi temi siano
sempre presenti e come possano, al
di là degli stereotipi, aprire la strada ad episodi più gravi. A seguire, il
23 gennaio è stata la volta di “Graffiti dell'anima” (Editore Vannini) di
Angela Gio Ferrari: commovente
carrellata di parole, disegni e sentimenti lasciati sui muri e nei pianerottoli dell‘Ospedale Civile dai
ragazzi, amici di altri ragazzi ricoverati in gravi condizioni dopo un
incidente stradale. Il 20 febbraio
erano invece presenti alcuni degli
autori di “Fallimenti” (Ed. MalEdizioni), per presentare una carrellata di disastri, nobili decaduti, idee
strampalate. Fallimenti, insomma.
Giovedì 20 marzo Barbara Baldassari ha presentato la propria forte
testimonianza narrata in “Andrà
tutto bene... ho il cancro” (Ed. Serra Tarantola): la sua forza di vivere
si è trasformata in una lotta senza
quartiere contro la malattia, diventando così lezione di vita per tutti.
Maria Sardella, con “La musica del
mais” (Ed. Bibliofabbrica) il 3 aprile
ha illustrato il suo romanzo sentimentale e psicologico che indaga
le inquietudini di una donna nella
mezza età che, cercando aiuto, si
confida all‘analista.
Il dottor Pierangelo Ferri, psicologo,
ha incontrato nelle due date del 6
febbraio e del 6 marzo il pubblico
su due temi molto sentiti: le difficoltà che coinvolgono genitori e ragazzi quando questi ultimi devono
fare i compiti della scuola, nel mese
di febbraio; mentre nell’incontro di
marzo si è discusso dell‘amore, tanto necessario quanto difficile.
Il prossimo futuro, infine, prevede
un incontro con lo scrittore e saggista Carlo Simoni, già direttore della
rivista “Atlante Bresciano” ed autore
di numerosi interventi sull'archeologia industriale. Giovedì 8 maggio
Simoni presenterà i suoi romanzi “storici” “L'orizzonte del lago”,
“I tempi del mondo” e “Il segreto
dell'arte” (Cierre Edizioni). I romanzi
sono ambientati sul Lago di Garda
e la carrellata storica, che abbraccia
il Settecento e l‘Ottocento, presenta
ambizioni ed inquietudini di personaggi del passato nei quali, però,
possiamo specchiarci.
E la situazione della biblioteca? In
quali condizioni si trova, in questi
momenti difficili per tutti, compreso
APRILE 2014 | comuneaperto
19
BIBLIO
TECA
le Amministrazioni Comunali. È opportuno presentare in questa sede le indicazioni del “bilancio sociale” così come è stato elaborato a cura del Sistema
Bibliotecario Brescia Est, del quale fa parte la biblioteca di Borgosatollo. Il “bilancio sociale” è uno schema che prende in considerazione diversi dati (dagli
abitanti residenti nel 2013 alle spese sostenute nello stesso anno, dal numero dei prestiti effettuati al
prezzo medio di libri e dvd) per individuare il risparmio generato dalla biblioteca con i propri servizi. La
domanda – sottintesa – è: quanto avrebbero speso i
cittadini di Borgosatollo se la biblioteca non ci fosse?
I dati dimostrano la redditività dei servizi bibliotecari
(della nostra biblioteca come delle altre biblioteche
pubbliche) e come la cultura ed i servizi culturali in
generale debbano essere considerati non come dei
costi, ma come delle risorse e delle opportunità.
ANNO 2013 – BILANCIO SOCIALE 2013 – BIBLIOTECA DI BORGOSATOLLO
DATI RILEVANTI
Spesa complessiva 2013 (dal consuntivo)
€ 112.251,44
Abitanti residenti al 31/12/2013
9218
Prestito locale volumi nel 2013 (no interbibliotecario)
Prestito locale multimedia nel 2013 (no interbibliotecario)
Prezzo medio delle opere pubblicate (ultima rilevazione ISTAT del 2009)
Prezzo medio del noleggio presso videoteche
13453
1506
€ 20,58
€ 3,00
ELEMENTI DEL BILANCIO SOCIALE
Spesa pro-capite (spesa complessiva/abitanti residenti)
Risparmio generato sull'acquisto dei volumi
€ 12,18
€ 276.862,74
Risparmio generato sul noleggio dei DVD
€ 4.518,00
Risparmio totale nel 2013 su acquisto volumi e noleggio DVD
€ 281.380,74
Risparmio pro-capite (risparmio totale/abitanti residenti)
€ 30,53
Redditività dell'investimento (risparmio/spesa*100)
250,67%
UTILE DEL SERVIZIO
Utile (differenza tra il risparmio totale e la spesa complessiva)
20 comuneaperto | APRILE 2014
€ 169.129,30
PAGINA A DISPOSIZIONE
E A TOTALE RESPONSABILITÀ
DEL GRUPPO CONSIGLIARE
“ZANARDINI
SINDACO”
Le politiche sociali
di fronte alla sfida demografica
P
er inquadrare il problema riportiamo uno stralcio di un
articolo del Prof. Marco Nicolai, apparso sul Corriere della Sera
il 13/11/2013 (“Nuove risorse per il
welfare”).
“La crisi in atto ha messo a nudo
l’insostenibilità del sistema di welfare; un sistema di sicurezze costruito nei paesi più sviluppati in un secolo di storia grazie alla conquista
di trattamenti pensionistici, assistenza sanitaria e socio assistenziale, tutele del lavoro, casa, formazione, ecc.. In Italia l’allungamento
della vita media delle persone e il
calo demografico, dovuto alla scarsa natalità, fanno gravare il costo
di questo welfare su una quota più
esigua di popolazione occupata.
Un peso divenuto eccessivo e nel
futuro insostenibile: basti pensare
che la spesa pensionistica, quella
sanitaria e quella socio-assistenziale assorbono il 63,7% del PIL pro
capite di ogni occupato e nel 2060
sarà il 73,2%. In questo valore non
è per altro incluso il welfare della
famiglia, quello dei minori, della
povertà. In Europa l’insostenibilità
vale sia per un welfare a carico della
fiscalità generale come in Italia sia
per un welfare finanziato da mutue
obbligatorie come nel caso della
Germania; ma la situazione non è
diversa nei sistemi privatistici come
negli USA, dove il Presidente Obama è stato costretto ad ampliare
l’ombrello dell’intervento pubblico
per sopperire ai limiti economici e
sociali del sistema assicurativo sanitario privato. Del dramma che ci
aspetta nel futuro c’è poca consapevolezza tanto che anche con
riferimento al solo sistema pensionistico, welfare tra i più dibattuti,
MEFOP –società per lo sviluppo dei
Fondi pensione- ha rilevato che tra
i lavoratori è cresciuto il grado d’informazione sui requisiti anagrafici
di pensionamento ma non quello
sui tassi di sostituzione: in sostanza sappiamo a che età andremo in
pensione ma non a che condizioni.
Questa inconsapevolezza è ancor
più grave se si considera che più
di un terzo degli italiani nel 2050
maturerà una pensione inferiore
all’assegno sociale, oggi 442 euro
al mese, e che con quella somma
dovrà pagare di più quei servizi che
sono oggi a tariffazione calmierata o pagare servizi oggi completamente gratuiti”.
Con questo brano abbiamo voluto
dare la misura della sfida che ci attende.
A Borgosatollo abbiamo dato corso
a un’operazione di riorganizzazione
delle politiche sociali che possa consentirne la sostenibilità economica
nei prossimi anni. Tuttavia, di fronte
alla sfida epocale che l’invecchiamento della popolazione ci pone,
la società civile deve ritornare protagonista e deve essere ricostruito
quel tessuto di solidarietà sociale
che ha permesso anche alla nostra
comunità di superare i momenti più
difficile della nostra storia.
Una società di “individui” non può
resistere; una società in cui le famiglie, i gruppi e le comunità si
trasformano da soggetti passivi di
politiche altrui a soggetti attivi e
propositivi può avere una speranza,
non vana ma solida.
Manolo Salvi
Assessore alle Politiche sociali
APRILE 2014 | comuneaperto
21
“VIVERE
BORGOSATOLLO”
“LA RUOTA”
PAGINA A DISPOSIZIONE
E A TOTALE RESPONSABILITÀ
DEL GRUPPO CONSIGLIARE
Le risposte degli enti locali
alla sfida demografica
dell'invecchiamento della popolazione
I
capisaldi su cui poggia il nostro
Servizio Sanitario Nazionale (SSN)
sono l’universalità e l’accessibilità (legge n. 833 del 1978). I sistemi
ispirati a questi criteri hanno vissuto
la fase di maggiore crescita durante
gli anni settanta ed ottanta, il periodo in cui lo sviluppo del cosiddetto
Welfare State ha avuto il suo più
grande successo e la spesa sanitaria ha assunto una rilevanza sempre
maggiore in termini di quota rispetto al PIL. La crisi economica ha messo in discussione lo stato assistenziale e, di conseguenza, anche le scelte
in campo sociale e sanitario sono
state riviste e l’organizzazione del
sistema è stata più volte riformata
per migliorare l’appropriatezza delle
prestazioni e l’efficienza nell’offerta
dei servizi.
Un elemento non trascurabile nell’ideare le sfide che il sistema sociale e
sanitario dovrà affrontare nei prossimi anni è l’invecchiamento della popolazione, che se da un lato ha garantito più anni di vita, al contempo
non ha assicurato più anni di salute.
Questo aspetto, da tempo ricono-
sciuto, ha determinato un aumento
della quota di persone in condizione
di fragilità con differenti livelli di cronicità e non-autosufficienza.
E’ sufficiente osservare una piramide
della popolazione per rendersi conto che l’Italia è un paese dal punto
di vista demografico in recessione.
La quota dei giovani non è più sufficiente a garantire il supporto alla
popolazione anziana. Se oggi ancora
l’indicatore della popolazione attiva
consente di farsi carico, a fronte di
una crescita dell’imposizione fiscale,
della quota di popolazione inattiva
(minori di 14 anni e over 65), fra pochi anni questo trend non sarà più
sostenibile e allora molte delle garanzie finora date per scontate non
lo saranno più. In questo rapporto,
finora, sono stati i cittadini immigrati a consentire di spostare in avanti il
problema, con i loro tassi di natalità
superiori a quelli degli italiani, con
la loro età media inferiore a quella
italiana e con la loro propensione ai
consumi ancora al di sotto di quella
italiana (sì, perché al di là dei proclami di certi politici nazionali mossi
da sentimenti razzisti, gli immigrati
costano molto meno degli italiani).
Questi nuovi cittadini e gli altri che
si aggiungeranno sono ancora una
volta una risorsa, non un problema.
Quale deve essere quindi il ruolo degli enti locali in questa sfida?
Se i Comuni vogliono continuare a
mantenere il ruolo di garanzia dei
servizi sociali per i cittadini in condizione di bisogno è necessario un
cambio di prospettiva. Sarà davvero
miope continuare ad immaginarsi
autonomi da un sistema che almeno deve ragionare in termini distrettuali. In questi anni si è accumulato
un enorme ritardo soprattutto per
colpa di un’amministrazione non in
grado di cogliere questi elementi e
di tradurli in azione. Si è traccheggiato senza proporre e prospettare
soluzioni. Il prossimo assessore ai
servizi sociali, che verrà designato
dal nuovo Sindaco dovrà cambiare
decisamente marcia se vorrà essere
soggetto attivo in questa sfida.
Ma non sarà solo la nuova amministrazione a dover modificare la
modalità con cui si affronta l’erogazione dei servizi. Borgosatollo è un
paese nel quale molte realtà ancora
agiscono con una radicata e stantia
modalità. La nuova amministrazione
sarà chiamata ad agire anche contro
queste mentalità ormai perdenti.
Non sarà un’impresa facile, si tratterà di dire dei “No” decisi. Dei “No”
all’abitudine di molte realtà ad avere
senza condividere, ad ottenere senza garantire.
Ogni anno perso sarà un anno in
meno per progettare la sfida ad un
problema già esistente.
Paolo Berta
Claudia Portesi
GRUPPO MISTO
22 comuneaperto | APRILE 2014
Per decisione dell’Assessorato alla mobilità del Comune di Brescia,
dalla fine dell’anno scolastico in corso la linea 14 cambierà tragitto,
terminando il suo percorso al capolinea di via Volta.
Lì si intersecherà con la metropolitana e le altre linee urbane:
riportiamo di seguito un’immagine che sintetizza
le principali opzioni di cambio che saranno disponibili.
artecasacolosio.it
Via iV NoVembre, 50
25010 borgosatollo (bs)
F. 030.2502091
T.
030.2501320
VILLE COLOMBERA
BORgOSATOLLO
realizzazione di nuove ville bifamiliari e
singola poste in zona defilata dal centro del
paese. tutte le unità abitative sono disposte
su unico piano con ampio giardino esclusivo
ed interrato con taverna e doppio box.
Possibilità di personalizzare le finiture.
Classe eNergetiCa a
Cura e ricercatezza anche nelle finiture
esterne.
CASCINA LATTERIA
BORgOSATOLLO
in corte ristrutturata disponiamo in vendita di:
Bilocali posti al piano terra con giardino
esclusivo e portico o al secondo ed ultimo
piano con soggiorno ed angolo cottura, camera
matrimoniale e bagno.
a partire da €
110.000,00
Trilocali disposti su due livelli con soggiorno/
pranzo e cucina separata posti al piano primo e due
camere e bagno posti al piano secondo.
trilocale piano primo con soggiorno/pranzo, cucina
separata, due camere, ampio disimpegno e bagno.
trilocale piano terra con ingresso
indipendente, soggiorno/pranzo, cucina, bagno
e due camere. giardino sui due lati e portico.
a partire da €
180.000,00
Quadrilocali disposti su due livelli con al piano
primo soggiorno/pranzo e cucina separata, al
piano secondo tre camere e bagno.
Quadrilocale posto al piano terra con
soggiorno/pranzo e cucina separata, tre
camere e bagno. giardino sui due lati e portico.
253.000,00
a partire da €
in corso di realizzazione aCe C
Possibilità di usufruire
delle detrazioni fiscali
fino al 65% per la
ristrutturazione edilizia
e miglioramento
dell’efficienza energetica
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
7 215 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content