close

Enter

Log in using OpenID

embedDownload
ACURA DELLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA E AGRICOLTURA DI TORINO
N. 118 • OHOBRE1952- L.250
o M
^
eco
9
«fi
.
1 Ì P
g 6
r ó
: ? 1 É I
O
1 0 8
w
r
I / o
a
e
>1
101
S?
z o
5
E
0 >
l
CD«
S
o
I
§
S &
olivetti
Divisumma
Non esiste oggi nel mondo
nessun altro c a l c o l a t o r e elettrico scrivente che
riu-
nisca in sè tutto il complesso di prestazioni della Olivetti Divisumma. Esegue le
quattro operazioni, c o m p i e
la
moltiplicazione
abbre-
viata, fornisce i saldi negativi, scrive addendi, fattori,
dividendi, divisori, quozienti e resti.
Ing. C. Olivetti 6 C., S. p.A. - Ivrea
Nelle C A S S E T T E
PROPAGANDA
CINZANO 1 9 5 2
t r o v e r e t e un buono per un p r e m i o garantito.
F r a i premi: A U T O M O B I L I F I A T " 1 4 0 0 " - P E L L I C C E IN V I S O N E
della S. A. Pellicceria Monferrina di Alessandria - T E L E V I S O R I
" P H I L I P S " TX 1410 U - C I N E P R E S A E P R O I E T T O R I P A I L L A R D A P P A R E C C H I F O T O G R A F I C I " L E I C A " IIIF- M O T O L E G G E R E V E S P A
125cc
-AUT0M0BILINI ELETTRICI "LUCCIOLA"- RADIOFONOBAR
" W A T T - R A D I O " - T E N D E P E R C A M P E G G I O " M O R E T T I " - CUCINE
A G A S " T R I P L E X " - L A V A B I A N C H E R I A " G R I P O " - ecc. ecc.
i
/
Ó
9 (3 J . a n c a n o
i s t i t u t o
I S T I T U T O
DI
C R E D I T O
a
n
DI
I P a o l o
d i
D I R I T T O
C
o r i n o
T U T T E LE
OPERAZIONI
di
Duna
Itanca
e
Depositi e conti
Succursali
e
Agenzie
In
Piemonte,
Credilo
londlarlo
P U B B L I C O
S E D E C E N T R A L E IN T O R I N O - S E D I IX T O R I N O , G E N O V A , M I L A N O ,
137
-
Liguria
e
ROMA
Lombardia
correnti
a l 30-9-1961
L.
46.181.382.000
Assegni in circolazione
»
1.418.692.000
in circolazione
»
10.697.381.000
Fondi patrimoniali
>
787.129.000
Cartelle fondiarie
A
Coke
p e r industria
Benzolo
ed omologhi
derivati . Prodotti
e
in
DIREZIONE
6ENERALE : TORINO
RMT
CORSO
VITT.EMAH.8
-
STABILINENTII
RADIO M E C C A N I C A
VIA
PLANA
5
.
TEL.
industria
lastra
PORTO
. TORINO
8S.363
BOBINATRICE LINEARE TIPO UW/N per Mi da mm. 0,05 a mm. 1.2
DIAMETRO
LARGHEZZA
BOBINATRICI
PER
L'INDUSTRIA
MAX.
MAX.
D'AVVOLGIMENTO
D'AVVOLGIMENTO
ELETTROTECNICA
RADIO
E
mm.
250
mm.
200
TELEFONICA
Altri tipi di bobinatrici:
Tipo SLW p e r fili fino a mm. 2.3 e con diametro di avvolgimento fino a 330 mm. - Tipo U V / A V p e r fili
da 0.03 a mm. 0.S - Tipo UV/RVS p e r a v v o l g e r e fili di resistenza su nastri di carta o tela bachelizzata
2
e riscaldamento
. C a t r a m e
azotati
. Materie
. Prodotti
e
p e r agricoltura
plastiche
isolanti
MARGHERA
.
-
. Vetri
"Wltros»*
(VENEZIA)
J
POMPE
CENTRIFUGHE
ELETTROPOMPE
POMPE
E
VERTICALI
PROFONDI
MOTOPOMPE
PER
E PER POZZI
POZZI
TUBOLARI
SOCIETÀ PER AZIONI
INGO.
TORINO
c
- CORSO
a
p
VITTORIO
a
EMANUELE,
m
66
i
AUDOLI & BERTOLA
STABILIMENTI
a
u
Società
IN
t
MONDOVÌ
E IN
TORINO
o
per
fazioni
s
T O lì I IV O
VIA S A G R A DI SAN M I C H E L E 14
LAVORAZIOI>
JE DELL'AMIANTO,
GOMMA
VERNICI
VERNICI
VERNICI
PITTURE
PITTURE
E
AFFINI
E SMALTI SINTETICI
E SMALTI NITROCELLULOSICI
E SMALTI GRASSI
PER LA PROTEZIONE
PER LA DECORAZIONE
P E N N E L L I
Sede e Filiale in TORINO
Via S. Francesco d'Assisi, 3
Telefoni: 553.248 - 44.075
Stabilimento'ed Uffici in
SETTIMO TORINESE
Telefoni: 556.123 - 556.164
3
z
n
T
J1
or
i r
a
c
)
CZJC
n
1
r
1
11
1
sL-y
]
!..
Il
xj
Jt—,
:
(
Z
i _ Y
Z
C
'
Z
II
X
I
l
• C
•
L
C Z J C
fy.j
l
•
1
—
1.
_L
)
1
a
"—"> f
r
\\
l
x
N E L
- ì C A S À F O N DATAI
il
IL
J1
I
K
1 7 0 5
I L
I L
c J /
-
i
r
^
T
^
t
i
l
/ ' t o s c o
r
/
o
n
f
o
r
/
0
CAMERA
DI
COMMERCIO
INDUSTRIA
E
AGRICOLTURA
DI
I
S E T T E M II II E
S
C
R
I
l!»32
10-9-1952
236.899 - M A G L I F I C I O A R T I G I A N O
di M O T T A M A R I O - c o n f . m a glierie - I v r e a , v. del P a t r i o t i
n . 13.
236.900 - B A S S O L U I G I f u F r a n c e sco e B E N E D E T T O G I U S E P P E
di A t t i l l o s. di f. - l a t t o n l e r e
I d r a u l i c o - T o r i n o , v. B a r l e t t a
li. 78.
236 901 - E D I S C O di L. M O S C H E T T I & C. s. a c r . s. - I n d u s t r i a
e commercio editoriale - Torino,
v M a r c o P o l o 41.
236-902 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E U R A N I O 6. r . 1. - c o m pravendita Immobili - Torino,
v. s. F r . d'Assisi 18.
236.903 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E T E R S I C O R E s. r . 1. compravendita Immobili - Torino. v. S. F r . d'Assisi 18.
236.904 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E TALIA s. r . 1. - c o m p r a v e n d i t a I m m o b i l i - T o r i n o , via
S. F r . d'Assisi 18.
236.905 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E P O L I M N I A s. r. 1. - c o m .
pravendita immobili - Torino,
v. S. F r . d ' A s s i r i 18.
236.906 . F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E N I K E s. r . 1. - c o m p r a v e n d ' t a i m m o b i l i - T o r i n o , via
S. F r . d'Assisi 18.
236 907 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E M E L P O M E N E s. T. 1. compravendita Immobili - Tor i n o . v. S. F r . d'Assisi 18.
236.908 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E I R I D E s r. 1. - c o m p r a v e n d i t a Immobili - Torino, via
S. F r . d'Assisi 18.
236.909 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E E U T E R P E s. r. 1. - c o m pravendita Immobili - Torino,
v. S. F r . d'Assisi 18.
236.910 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E D I O N E s r . 1. - c o m p r a v e n d i t a immobili - Torino, via
S. F r . d'Assisi 18.
236.911 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E D O R I D E s. r. 1. - c o m pravendita Immobili - Torino,
v. S. F r . d ' A s s i s i 18.
236.912 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E E L E T T R A s. r. 1. - c o m pravendita immobili - Torino,
v. S. F r . d ' A s s i s i 18.
236.913 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E E R A T O s. r . 1. - c o m p r a v e n d i t a I m m o b i l i - T o r i n o , via
S. F r . d ' A s s i s i 18.
236.914 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E A C A S T E s. r. 1. - c o m pravendita Immobili - Torino,
v. S. F r . d ' A r s i s i 18.
236.915 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E A D M E T E s r . 1. - c o m pravendita immobili - Torino,
v. S. F r . d ' A s s i s i 18.
236.916 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E C A L L I O P E s. r . 1. - c o m pravendita Immobili - Torino,
v S. F r . d ' A s s i s i 18.
236.917 - F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E C L I O s. r. 1. - c o m p r a v e n d i t a I m m o b i l i - T o r i n o via
S F r . d ' A s s i s i 18.
236.918 - B E N E D E T T O M A R I O autotrasporti conto terzi - Tor i n o , v. E. O l a c h l n o 50.
Z
I
TORINO
O
N
MOVIMENTO
ANAGRAFICO
I
236.919 - G E N T I L E ANNA - a u t o trasporti conto terzi - Torino,
v. P r a g e l a t o 19.
236.920 - G A L L O M A R I O - a u t o t r a sporti c o n t o terzi - Carlgnano,
t'raz. C a m p a g n l n o 20.
236.921 - V I S E T T I M A R I O - c o s t r u z i o n i edili e a f f i n i - M o n t a n a r o , v. S. A n n a 9.
236.922 - U G A G L I A di N A R E T T O
CORNELIA - p r a t i c h e a u t o m o b i l i s t i c h e - T o r i n o , v. Nizza 357.
236.923 - T R O V A N T E T T O R E - l a t tonlere idraulico - Torino, via
del F o r t i n o 30.
236.924 - D E L K A d i M O M A R I A i n g r o s s o d o l c i u m i - T o r i n o , via
C. B a t t i s t i 17.
236.925 - M A G G I O R E S E C O N D O a m b . p a t a t e e cipolle - T o r i n o ,
c. M o n c a l l e r l 422.
236.926 - M A R Y F I A S C H I I n F O S SATI - f a b b r . piastrelle per p a v i m e n t a z i o n e - C h l v a r s o , v. P l a t l s I n n o c e n z o 1.
236.927 - DALLE C O R R A D O - s u c c h i e l l i . m e c c h l e , t r i v e l l e ecc. I n g r l a C a n a v e s e . v. C e n t r a l e 1.
236.928 - C H I A R L A G I U S E P P E lattonlere Idraulico - Torino,
v Arborlo 5
236.929 - C A U F I N D I O N I S I O - c o m mercio m a t e r i a l e di
ricupero,
d e m o l l z . a u t o - T o r i n o , v. A l b e n g a 4.
236.930 - CAMTJSSO E D G A R D O Impianti Idraulici - Pinerolo,
v. T r i e s t e 17.
236.931 - B O C C I G N O N E C A R L O commercio vini all'Ingrosso T o r i n o , v. B l z z o z z e r o 22.
236.932 - B e v i l a c q u a J o l a n d a - c o n f e z i o n e m a g l i e r i a In g e n e r e T o r i n o , v. G a r e s s i o 5.
236.933 - B A R A L I S G I U S T O - l a v o razione vetro in lastra - Tor i n o , v. S a l u z z o 41.
236.934 - A V I O S I F R A N C E S C O comm. prod. ortofrutticoli - Tor i n o . v. G . B r u n o 181.
236.935 - G A R E L L I M A R I O - a m b .
m e r c e r i e - S u s a . v. R o m a 2.
238.936 - D I G R A Z I A V I R G I N I A panetteria - rivendita - Torino,
v. G o v e r n o l o 26.
236.937 - S A T T I N G U E R R I N O - c o s t r u z i o n i edili - S e t t i m o T o r i n e s e . v. T o r r i c e l l i 4.
236.938 - B I A S I O L I A L F R E D O - c o s t r u z i o n i edili - S e t t i m o T o r i n e s e . s t r . V l t t . V e n e t o 5.
11-9-1952
236.939 - B R U N O E R E N Z O F A C C I A N O s. d i f . - r l p . a u t o T o r i n o , v. P e r o s a 11.
236.940 - M A R T E L L E R I A
ANRO"
& GILLI - off. artigiana m a r t e l l e r à per a u t o - Grugliasco,
v. M a c e d o n i a 54.
236.941 - O.V.E.B.I. - O R G A N I Z Z A ZIONE
VENDITA
BREVETTI
I T A L I A N I s. r . 1. - T o r i n o , via
A. A v o g a d r o 26 - a c q u i s t o , v e n d i t a e s f r u t t a m e n t o di b r e v e t t i
Industriali.
236.942 - V I V I A N I R E N Z O - r i p a r a z i o n e di a p p a r e c c h i e m a t e riale elettrico - Torino, corso
Sommelller 17/Q.
236.943 - V I L L A T A F R A N C E S C O comm. mobili e oggetti usati
- T o r i n o , v. O . M a m e l i 14.
236.944 - VALSANGIACOMO MARIA - c o m m . a m b u l a n t e a g r u m i e b a n a n e , ecc. - T o r i n o ,
c. D u c a degli A b r u z z i 66
236.945 - A R T E A di DE ALESSI
TERESA - tappezziere In s t o f f a
- T o r i n o , v. Belfiore 63.
236.946 - D R U E T T A N I C O L A - I n grosso l e g n a m e da lavoro - Pin e r o l o . viale R i m e m b r a n z a 48.
236.947 - C R E M O N E S I C L A U D I O verniciatura a spruzzo - Torino,
v. Isslgllo 19.
236.948 - A V E R O N E L U I G I - v e n d i t a al m i n u t o c a l z e - T o r i n o
v. G. C e s a r e 116.
236.949 - P O N T I
DOMENICA
spaccio vini e liquori - Torino,
v. A l r a s c a 7.
236.950 - M O R E R O V I T T O R I A c o m m . cordami, valigeria e scop e - P i n e r o l o . p . F a c t a 4.
236.951 - B E R T O T T I R E N A T A osterìa - Torino, str. della P r e n da n . 43.
236.952 - C O P P O E R N E S T O - t r a t t o r i a - T o r i n o , v. C h i o m o n t e
n . 22.
236.953 - M I R A M O N T I G I U S E P P E panetteria, pasticceria con forno
- T o r i n o , v. B e l l e z l a 5.
236.954 - G H I R A R D E L L O P I E T R O
E GHIRARDELLO EMILIO FRAT E L L I s. di f. - a r t i g i a n i m u r a t o r i - T o r i n o , s t r . C a r t m a n 78.
12-9-1952
236.955 - S U L L I A N A s. r . 1. - c o m pravendita, gestione immobili e
m o b i l i - T o r n o , p . C r i m e a 1.
236.956 - I T A L G R A F I C A s. r . 1. Industria
grafica - Torino
p. G e n e r a l e P e r o t t l 1.
236.957 - LA C E R A M I C A di D E G L I
ESPOSTI ALESSANDRO - commercio articoli casalinghi, l a m p a d a r i e c c . - T o r i n o , v. S. A g o s t i n o 1,
236.958 - CASA DEL B I A N C O di
BUGGINO ALESSANDRO - c o m mercio tessuti e confezioni per
c o r r i s p o n d e n z a al m i n u t o - T o r i n o , v. M o n c a l v o 55.
236.959 - VA I R Ò B E N V E N U T O I d r a u l i c o - T o r i n o , v. S o m a l i a
n . 82/40.
236 960 - C E N T A R O C O S I M O - f a l e g n a m e - T o r i n o - c. N o v a r a
II. 48.
236.961 - G A R R O N E G I U S E P P I N A
- f i o r i - V e n a r i a , v. N. S a u r o 3.
236.962 - M E R L O A N G E L O - r a p p r e s e n t a n t e - T o r i n o , v. O . C a v a l c a n t i 6/4.
236.963 - P E R U G L I A U M B E R T O o f f . m e c c a n i c a - T o r i n o , v. M e s s i n a 19.
236.964 - B O F F A G I U S E P P E - a u t o r i p a r a z i o n i - T o r i n o , c. M e d i t e r r a n e o 54.
236.0K5 - R O T A G I U S E P P E - v e n d i t a e posa in opera vetri, corn i c i . ecc. - T o r i n o , c. R e U m b e r t o 37.
236.966 - Z O C C O L A R U G G E R O mercerie e chincaglierie - Tor i n o , c. V e r c e l l i 73.
236.967 - S T I C C A R E M O - c o m m e r c i o l e g n a e c a r b o n i - Ven a r i a , v. S. M a r c h e s e 15.
236.968
MANUEL
c
MENGA
s. d i f . - c o m m e s t i b i l i - V e n a r i a ,
v. F i u m e 40.
236.969 - R O E R A
UGOLINA
In
GALLIANO - rlv. p a n e ,
dolc i u m i e a f f i n i - O r b a s s a n o , via
P l o s s a s c o 18/4.
236.970 - A R R O B B I O M A L V I N A l a t t e r i a - T o r i n o , c. M o n c a l l e r l
n . 286.
236.971 - A Y M O N E T T I ANGELINA
- rlv. p a n e e commestibili - T o r i n o , c N a p o l i 10.
236.972 - U L L I O M A R I O - o s t e r i a T o r i n o , v. rielle O r ' a n e 34
236.973 - B R U G O O T T A V I O - s a l u m e r i a - T o r i n o , v. M o n g l n e vro 33.
236.974 - M O L A N D R I N O IDA - c a r t o l e r i a , m e r c e r i e , p r o f u m i , gioc a t t o l i - T o r i n o , v. F R o m a n i
n . 4,
236975 - C O N I U G I M O G G I O Poe.
d i f. - c o m m . t e s s u t i al m i n u t o
- T o r i n o v. F r e l u s 85'C.
236.976 - SUDANO A O R T P P I N O c h i n c a g l i e r i e e g e n e r i di m a g l i e r i a , v e n d i t a a m b u l a n t e - Avlg l i a n a , v. T o r i n o Shisa ?3.
236.977 - M E L L A N O G I A C O M O a m b . b u r r o , uova pollame, con i g l i - R t v a r o l o e «e. f r a z . A r genterà, C a s i n a Farina.
236.978 - GONELLA LILIANA
c a r t o l e r i a al m i n u t o - A v l g l l a n a . v. S. P i e t r o 1/D.
236.979 - ROSA E M I L I O - c o m m .
a c c e s s o r i p e r I m p i a n t i di r i s c a l d a m e n t o - A v l g l l a n a , v. P i n e r o lo S u s a 59.
236180 - T E A G N O & G E O M . R A MA s. n . coli. - I m p r e s a di c o s t r u z i o n i - B u r o l o , v. G a r i b a l d i
n . 19.
236.981 - VALLA F R A N C E S C O commercio legnami e combustibili - C a s t a g n o l e P . t e , v. T r e n t o 38.
236.982 - T R O S S E R O B R U N O
f r u t t a e verdura - Perosa Argent i n a , v. C a v o u r 20.
236.983 - MIT,ETTO G I O V A N N I a m b . d o l c i u m i a l l ' l n g r . e al m i n u t o - VIUar F o c c h l a r d o . v i a
P e l l s s e r o 24
236 984 - O B E R T O C E C I L I A - a l l ' i n g r o s s o v i n i - T r a v e r s e l l a , via
R o m a 6.
236.985 - SCAVARDA C A R O L I N A p e t t i n a t r i c e - M o n t a n a r o , v. G a r i b a l d i 69.
236.986 - B O S I O N I N O B A T T I S T A
- a r t . p e s z l di r i c a m b i o a u t o F o r n o C.se. v B. T r u c h e t f l 29.
236.987 - B A L E S T R A L O R E N Z I N A locanda
Mlramontl
Bobbio
Pelllce, v. M a e s t r a 30.
13-9-1952
236.988 - I.C.E.A., I M P R E S A C O S T R U Z I O N I E D I L I A F F I N I soc.
a r. 1. - c o s t r u z i o n e e r i c o s t r u z i o n e I m m o b i l i - T o r i n o , via
P . M l c c a 3.
236. 989 - C O . M E . T O „ C O S T R U Z I O NI
MECCANICHE
TORINESI
s. r. 1. - p r o d u r r e , a c q u i s t a r e ,
v e n d e r e , r i p a r a r e , ecc. m o t o r i a
s c o p p i o - T o r i n o , v. P i e t r o G i u r i a 39.
236.990 - A N D R E A N I E L E N A v e d .
DONATI - autotrasporti conto
t e r z i - T o r i n o , v. P e t r e l l a 65.
236.991 - M A R T I N N A T A L E - a p p a l t i I m p o s t e e c o n s u m o , ecc B u s s o l e n o , v. L a v e z z l 8.
236.992 - BALMA S E R G I O - c e r e a l i
e granaglie, a m b u l a n t e - San
M a u r i z i o .se, f r a z . C e r e t t a 110.
236.993 - M O L I N A R R O È L U I G I f a l e g n a m e r i a - R o c c a C.se, via
Castello 4
236.994 - M E L L O G I O V A N N I - off.
m e c c a n i c a - T o r i n o , v. V l ù 5.
236.995 - C O S T A M A G N A C A R L O r a p p r e s e n t a n t e - T o r i n o , corso
R o s s e l l i 1.
236.996 - A M B U L A N T E A L B E R T O off. m e c c a n i c a - S. M a u r i z i o
C.se, v. C a r l o A l b e r t o 31.
5
T
236 997 - P E L O S I N P O M P I L I A commestibili - Moncallerl, via
T e n i v e l l i 6.
236.998 - S C A R A M U Z Z O D O N A T O
- o s t e r i a , c o m b u s t i b i l i s o l i d i al
m i n . - T o r i n o , v. P e t r a r c a 1/3.
236 999 - G A N A S S I N A N T O N I O ristorante, trattoria
- Torino,
c. T o r t o n a 34.
15-9-1952
237.000 - Z E P P E G N O s. p . a. comm e rapp.za conduttori elett r i c i - T o r i n o , v. G a r i b a l d i 5.
237 001 - S.I.T.I.S., SOC. I M P I A N T I
TERMICI IDRAULICI SANITAR I s r. J . - esecuzione di i m pianti termici idraulici - Torin o , v. M . C r i m i 13.
237 002 - SOC. F E R M A N N d i F E R RINI DONATO & MARMAVOLA
G I O S U È s. d i f . - i n d u s t r i a p r o f u m e r i a - T o r i n o , v. G r a d i s c a
n , 75.
237.003 - V I L L A N O VA C A T E R I N A
- ambulante pantofole - Venar i a . c a s e S n l a 6.
237 004 - T E R R I Z Z I N I C O L I N A a m b u l a n t e telerie - Venaria, via
T r i p o l i 35.
237 005 - SANNA F R A N C A C O R T U SIO - p e t t i n a t r i c e
Torino,
c R e g i n a M a r g h e r i t a 232.
237.006 - SALZA G I U S E P P I N A
c o m m . articoli casalinghi e gioc a t t o l i - T o r i n o , v. L u s e r n a 1.
237 007 - G R A N D O T T I G I O V A N N I
- c r o m a t u r a - T o r i n o , v. R o s s e t t i 9.
237 008 - C I A N I S I L V A N O - f e r r a vecchi e stracci, a m b u l a n t e M o n c a l l e r l , v. T . T a s s o 14.
237 009 - A C T I S M A R I A - l a t t e r i a
e d o l c i u m i - V e n a r i a , c. A v i a zione.
237 010 - C A V A L L O O R S O L A M A RIA f u G i u s e p p e - c o m m e s t i b i l e - T o r i n o , v. G i a c h i n o E n r i c o 66.
237 011 - T A M A G N O N E G I U S E P P E
- commestibili - Venaria, via
B a r o l o 12.
237.012 - G A I A R A M A R I O - b a r b i e r e - B r i c h e r a s i o , p . S. M a r i a
n . 15.
237.013 - M O R E R O G I O V A N N I f a l e g n a m e r i a - B r i c h e r a s i o - via
R o m a 6.
237 014 - M E N S A G U I D O - r i p a r a z i o n i cicli e r i m e s s a - B r i c h e r a s i o , v. V i t t o r i o E m a n u e l e 19.
237.015 - T R U C C O I R M A - p e t t i n a t r i c e - Bricherasio, p. S a n t a
M a r i a 4.
237.016 - F A L C A
MARGHERITA
MARIA - g e n e r i a l i m e n t a r i al
m i n u t o - B r i c h e r a s i o , v. P r o n a t i 1.
237.017 - P E R A S S I F R A N C E S C O n o l e g g i o e r i m e s s a cicli, r i p a r a z i o n i - B r i c h e r a s i o , v. V i t t o r i o
E m a n u e l e 19.
237.018 - F A L C O V E R A N O - f a l e g n a m e - Bricherasio, p. Castelv e c c h i o 1.
237.019 - M E R L O E L S A - p e t t i n a t r i c e - B r i c h e r a s i o , p . S. M a r i a 5.
237.020 - M O R E R O B A R T O L O M E O
- falegnameria
Bricherasio,
v. C a v o u r 6.
237.021
MORERO
GIOVANNI
BATTISTA - commercio all'ingrosso s u i n i - Bricherasio, via
SODravilla 104.
237.022 - P E L L E N E E D O A R D O - r i parazioni calzature - Bricherasio, v. R o m a 6.
237.023
- PRIMO
GIOVANNI
comm. a m b u l a n t e articoli
cas a l i n g h i - B r i c h e r a s i o , v. M o l a r o s s o 7.
237.024 - B A L M A S
PAOLINA
commestibili, osteria e privativa
- B r i c h e r a s i o , v. S a n
Michele
n . 71.
237.025 - D O N Z I N O M I C H E L I N O b o t t a i o - Bricherasio, v. Molar o s s o 8.
237.026 - C A M U S S O F A B I A N O L U CIANO - sarto da u o m o - Bric h e r a s i o , v. V i t t . E m a n u e l e I I
n . 19.
237.027 - B U F F A G I U S E P P E - r i parazione calzature - Bricherasio, v. P r o n a t i 3.
237.028 - B R U N O E D O A R D O - b a r b i e r e - B r i c h e r a s i o - v. R o m a 2.
237.029 - B A D A R I O T T O F R A N C E SCO - riparazioni in genere B r i c h e r a s i o , v. S o p r a V i l l a 97.
237.030 - Z A N I N E T T I F E D E L E
b a r b i e r e - B r i c h e r a s i o , v. V i t t o r i o E m a n u e l e 14.
6
237.065 - A R D U I N O M A R I A T E R E 16-9-1952
SA - l a t t e r i a , b u r r o , u o v a , d o l 237.031 - M O R E R O G I O V A N N I &
c i u m i , ecc. - B o r g o n e d i S u s a ,
F A L C O V E R A N O s. d i f . - p o m v. G . B o b b a 5.
p e f u n e b r i - B r i c h e r a s i o , v. R o 237.066 - T O N D A C A R L O - p a n e t m a 1.
teria e commestibili - Borgone
237 032 - M E S S A
CORRADO
&
d ì S u s a v. IV N o v e m b r e 3.
F R A T E L L I s. d i f . - m o l i t u r a
237.067
INDUSTRIALE
LUIGI
c e r e a l i - B r i c h e r a s i o , v. B r i C O Z Z I D E L L ' A Q U I L A s. p . a. g n o n e 4.
M i l a n o - l a v o r a z i o n e dei m e t a l l i
237 033 - V A I R A F I L I P P O & B E R i n g e n e r e - T o r i n o , v. P i e t r o
TONE GIUSEPPINA - panetteM i c c a 21.
r i a . f a r i n e , ecc. - B r i c h e r a s i o ,
237.068 - I M P R E S A C O S T R U Z I O N E
v. U m b e r t o I n . 4.
S T R A D E , I . C . S . s. r . 1. - a s s u n 237 034
LOCANDA
CORONA
zione lavori s t r a d a l i edili i n geG R O S S A s. d i f. - l o c a n d a e
n e r e - T o r i n o , v. B i o n n a z 15.
v e n d . v i n i - B r i c h e r a s i o , v. V i t 237.069 - LA T O R I N E S E s. r . 1. t o r i o E m a n u e l e I I n . 17.
M i l a n o - c o s t r u z . ed esercizio
237.035 - S I M O N D G U I D O - p u b c i n e m a t o g r a f i c o e sale di s p e t tacoli i n genere - Torino, via
blico esercizio - Angrogna. MoX X S e t t e m b r e 15.
l i n o N u o v o 83.
237.036 - B E R T I N L U I G I - p u b b l i 237 070 - O.ME.CA. s. r . 1. - a c q u i co esercizio - A n g r o g n a , L o c a l i t à
s t o , g e s t i o n e e v e n d . off. m e c c .
V e r n è 63.
- T o r i n o , v. B o g i n o 8.
237.037 - B E R T A L F R E D O - p u b 237.071 - R I C E R C H E , L I C E N Z E E
B
R E V E T T I s. r . 1. - a c q u i s t o ,
blico esercizio - Angrogna, via
vendita e sfruttamento brevetti
P i a n t à 69-B.
T o r i n o , c. P e s c h i e r a 1.
237.038 - D A V I L E O P O L D A - l a t t o 237 072 - P A G A N I N I F I O R A V A N T I
niere - B o r g o n e di Susa, via
& F I G L I s. d i f. - t e s s i t u r a IV N o v e m b r e 8.
C h i e r l , v i a l e D i a z 14.
237.039 - A C C O R N E R O M A R I A G I O 237.073 - P R A L E V I E R C O L E - c a r VANNA - c o m m . t r a t t o r i a - B o r p e n t i e r e - C h i v a s s o , v. P o r t o n e 4.
g o n e d i S u s a , v. A. A ^ e g g 32.
237 074 - M O N T I C O N E G I U S E P P E 237 040 - B R A N D O M A R G H E R I T A elettricista - Torino, p. P. Viis a r t a - B o r g o n e d i S u s a , v. T . M .
l a r i 16.
„„
T a c c a 36
237.075
- F.D.B., F U L V I A D E B E 237 041 - A L P E A U G U S T O - p a n e t NEDETTI - confezione maglieteria e commestibili - Borgone
r i e - S e t t i m o T . s e , v. G . A m e n d i S u s a , v. G . B o b b a 2.
d o l a 9.
237 042 - ALA G I A C O M O - c a l c e ,
237.076 - C E S C O B R U N O - p a l c h e t c e m e n t i - Borgone di Susa, via
t i s t a - T o r i n o , v. B a v e n o 1.
G . B o b b a .23.
237.077 - B I N D I V I E R I - l a t t e r i a 237.043 - ALA E L E N A d i E N R I C O T o r i n o v. C e s a n a 37.
mercerie, chincaglierie e com237.078 - M O S S O T E C L A - l a t t e r i a
m e s t i b i l i - Borgone di Susa, via
e d o l c i u m i - V e n a r i a , c. G a r i X X S e t t e m b r e 1.
baldi.
237.044 - C A R P I N E L L O M A R I O 237.079 - F E R R E R Ò A N N A - a m b u c o m m . b e s t i a m e - B o r g o n e di
iante formaggi e uova - MonS u s a , v. A. A b e g g 21.
c a l l e r l , v. M o n t e n e r o 10.
237.045 - C A T T E L I N O G I U S E P P E 237.080
- RIVER
di
ROSOLINO
c o m m . e r i p a r a z . cicli, a c c e s s o r i
CERNIGLIA
- lavoraz.
resine
in g e n e r e - B o r g o n e di S u s a , via
s i n t e t i c h e - T o r i n o , c. B e l g i o 72,
G . T a r r o B o i r o 4.
237 081 - B E R T O N E L U I G I - a u t o 237.046 - C U G N O C O S T A N T I N O trasporti conto terzi - Torino,
calzolaio - B o r g o n e di Susa, via
v. C i g n a 120.
A. A b e g g 20.
237 082 - G A T T I G I U S E P P E - a u 237.047 - D I B E L L A G I O V A N N I totrasporti conto terzi - Torino,
cicli e a c c e s s o r i , r i p a r a z . , d i s t r i v S a n D o n a t o 10,
b u t o r e c a r b u r a n t i - Borgone di
237
083 - S A N D R I L U I G I - e l e t t r i S u s a , v. A. A b e g g 8.
cista, radioriparatore - Torino,
237.048 - E I R A U D O A G O S T I N A f u
c. P e s c h i e r a 163.
GIUSEPPE - commestibili - Bor237 084 - M A L A N B I A N C A i n B A R g o n e di S u s a , v. B. F l o r i o 3.
R A - m e r c e r i e - T o r i n o , v. N a 237 049 - F E R R E R Ò T E R E S A - s a r p i o n e 20.
t a - B o r g o n e d i S u s a , v. A. A b e g g
237.085
- LONGO MARIO - bar n . 22.
T o r i n o , c. F r a n c i a 15 b i s .
237 050 - F I L I P P I
PAOLINA
in
237.086 - G U G L I E L M E T T I T O M M A BECCARI - a m b u l a n t e mercerie
SINA - riv. pane, pasticceria - B o r g o n e d i S u s a , v. A. A b e g g 4.
T o r i n o , v. S a n t ' A g o s t i n o 1.
237.051 - C A G N O R R I C C A R D O 237
087 - L O N G O F E R N A N D A i n
ambulante m a n u f a t t i - Borgone
COZZA - b a r - p a s t i c c e r i a - Torid i S u s a , v. S a n V a l e r l a n o 13.
n o , s t r . S e t t i m o 57.
237.052 - G I R A R D I F E R D I N A N D O 237 088 - F E R R E R Ò G I U S E P P E ambulante calzature - Borgone
c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , v. V a r a z z e
d i S u s a , v. G . B ^ b b a 20.
n . 9.
237.053 - L I S T E L L O ' A N N A M A R I A
237.089
- BOELLA LORENZO - c o m LUIGIA - comm. f r u t t a e vermestibili, d r o g h e e v i n i al m i d u r a - B o r g o n e di S u s a , via
n u t o - T o r i n o , c. V i g e v a n o 53.
X X S e t t e m b r e 3.
237.090 - C A M P A N A A T T I L I O - v i n i
237.054 - L I S T E L L O R O S I N A - c o m - '
a l l ' i n g r o s s o - T o r i n o , v. A s i a g o
mercio, osteria - Borgone di S u n . 71.
s a , v. X X S e t t e m b r e 2.
237.091
- MARTINETTI ERNESTO
237.055 - M A G N I N O P R I N O U G O - f r u t t a , verdura, analcoolici lattoniere idraulico e art. eletT
o
r
i
n
o , v. T o f a n e 2.
t r i c i - B o r g o n e d i S u s a , v. I V N o 237.092 - C U C C A T O R O S A - c o m v e m b r e 5.
mestibili, drogheria e vini - To237.056 - M A R C H E T T O D E L F I N O r i n o , v. G e n o v a 17.
vini, l i q u o r i all'ingrosso ed al
237.093 - S U P E R T E S S I L E s. r . 1. m i n u t o - Borgone di Susa, via
vend. tessuti e generi di a b b i T . M . T a c c a 18.
g l i a m e n t o a l l ' i n g r o s s o e d al m i 237.057 - M A R C H E T T O M A R I A T E n u t o - T o r i n o , v. B o r g o m a n e r o
RESA - osteria - B o r g o n e di S u n . 57.
s a , v. I V N o v e m b r e 10.
237.094
- VAGLIENTI ELISABETTA
237.058 - M A R T I N E M M A - s a r t a in SARA' - latteria, gelateria B o r g o n e d i S u s a , v. G . B o b b a 18.
M o n c a l l e r l , v. S e s t r i e r e 70.
237.059 - M O S C A L O R E N Z O - f a r 237.095 - C E R E T T O E U G E N I O
m a c i s t a - B o r g o n e di Susa, via
l a t t e r i a - T o r i n o , v. F . s c o R i G . B o b b a 15.
s m o n d o 19.
237.060 - S C H I L L E O E L I S A B E T T A
- o s t e r i a - B o r g o n e d i S u s a , viti
17-9-1952
X X S e t t e m b r e 11.
237.096 - L A U R I A G I O V A N N I - p r o 237.061 - V A I R B I A G I O
FERDIf u m e r i a - T o r i n o , v. B o t e r o 10.
NANDO - calzolaio - Borgone
237.097 - M A T E R P L A S T d i M A R d i S u s a , v. A, A b e g g 12.
GHERITA B E R T O T - lavoraz.
237.062 - B L A N D I N O M A R I A
in
s t r a t i f i c a t i resinosi - Ciriè, Reg.
GANDINI - macelleria - Borgone
F u c i n a 1,
d i S u s a , v. A. A b e g g 8.
237.098
- LA T O R R E S A N B E R 237.063 - N U R I S ' S O G I U S E P P E
N A R D O s. r . 1. - a c q u i s t o , c o n caffè r i s t o r a n t e l o c a n d a Stazioduzione,
gestione
immobili
n e - B o r g o n e d i S u s a , v. T . M .
T o r i n o , v. M a g e n t a 14.
T a c c a 2.
237.099 - S O C . A R . L . G E N Z I A N A
237.064 - F E R R A R I A N G E L A - c o m - TORINO - gestione, costruziomercio a m b u l a n t e f r u t t a e vern e i m m o b i l i , ecc. - T o r i n o , via
d u r a - B o r g o n e di Susa, via
R . S i n e o 16.
B . F l o r i o 16.
237.100 - R O S S I M I C H E L E - a u t o trasporti conto terzi - Lombriasco, v. S a n S e b a s t i a n o 10.
237.101 - A L B E S A N O T E R E S A i n
S U I T A - fiori al m i n u t o - T o r i n o , v. B o r g o m a n e r o 46.
237.102
BAZZONI P I E T R O - generi o r o l o g e r i a a l l ' i n g r o s s o - T o r i n o , v. P . G o b e t t i 5.
237.103 - B E N S O A N G E L A
ved.
MELLANO - p a n e t t e r i a e pasticc e r i a - V i n o v o . v. S. G . C o t t o l e n g o 50.
237.104 - A U G U S T O B O Z Z A L L A m a t e r i e p r i m e tessili - Torino,
v. C o n f ì e n z a 19.
237 105 - C A S T I G L I ANO G I U S E P P E
- c o m m . articoli o t t i c i - Ciriè.
c. M a r t i r i L i b e r t à 41.
237.106 - C H I A T E L L 1 N O
MICHELANGELO - segheria - Carlgnan o , v. B r a l d a 6.
237.107 - C O L E T T O L I N O - m u r a t o r e - T o r i n o , v. L a n z o 169.
237.108 - C R U G N O L A C A M I L L A c o m m e r c i o p e s c i - Ciriè, v. G .
M a t t e o t t i 80.
237 109 - D E F R A N C E S C H I
GUGLIELMO VITTORIO - comm.
pelletterie, o m b r e l l i ed a f f i n i V e n a r i a , v. T r u c c h i 33.
237.110 - E V E R P E N d i B A L Z A R I N I
GIANNI - riparaz. e montaggio
p e n n e stilografiche e m a t i t e T o r i n o , c. V e r o n a 19.
237.111 - G I A C O S A G I A C O M O i m p r e s a edile - Grugliasco, via
A n t i c a R i v o l i 34.
237 112 - G I U S E P P E M O L E T T O &
F I G L I O s. d i f. - c o s t r u z i o n e
mobili e serramenti in legno M e z z e n i l e , v. M u r a s s e 4.
237 113 - R A B B I A C O S T A N Z A p e t t i n a t r i c e - T o r i n o , v. B e n a
B a t t i s t a 1. '
.
237.114 - R O S S I G I U S E P P E & P I O C A N O G I U S E P P E s. d i f . - m e c c a n i c i a r t i g i a n i - T o r i n o , v. R o c h e m o l l e s 11.
237.115 - G A S T A L D O E M I L I O
c o m m . a m b u l a n t e f r u t t a e verd u r a - G a s s i n o T . s e , v. B u s o l l i n o C e n t r o 6.
237.116 - V E R D U C C I F O R T U N A T O
- a m b . stoffe, telerie e d r a p p e r i e - G a s s i n o T . s e , v. S a n M a r t i n o 32.
237.117 - A R G E N T A G I U S E P P E comm. amb. mercerie e chincaglierie - Vigone.
237.118 - B A R D I N A L U I G I - a m b .
s t o f f e e c h i n c a g l i e r i e - S. F r . al
C a m p o v. B r u n a 144.
237 119 - C A S O T T O D O M E N I C O a m b . f r u t t a e v e r d u r a - S. F r .
al C a m p o , v. C i t t a d e l l a 158.
237.120
BERGOIN
GIOVANNI
BATTISTA - comm. equini, suini, bovini e ovini - Pragelato,
B o r g a t a S o u c h e r e s H a u t e s 6.
237.121 - S O T T E R O M A R I O - a m b .
f r u t t a , v e r d u r a e cereali - Agllè,
Cascine Ricco.
237 122 - VAL G I A C O M O - c o m m .
materiale
elettrico
e
attrezzi
i n d u s t r i a l i - F o r n o C.se, F r a z i o n e S. P i e t r o 8.
18-9-1952
237 123 - D E B O R T O L I A N T O N I O carpenteria in legno - Torino,
v. P o m a r o 7.
237 124 - G A I G I U S E P P E - r i p a r a zione automobili e motocicli T o r i n o , c. M o n c a l l e r l 339.
237 125 - M A U R O G A B R I E L E - a u totrasporti conto terzi - Torino,
v. G . G i o i i t t l 10.
237 126 - M O N Z A F E L I C E - c a r p e n t i e r e - S a n g a n o - T o r l n o , v. P i n e r o l o - S u s a 24.
j.
237 127 - A P P L I C A Z I O N E R E S I N E
A R T E S A N I T A R I A . A.R.A.S. d i
ROMANO ROBERTO - fabbr.,
vendita articoli sanitari - Torin o v. M o n t i 29.
237.128
IMMOBILIARE
CLIO
s. r . 1. - g e s t i o n e i m m o b i l i T o r i n o v. B e r t o l a 5.
237.129 - C A S A L E G N O A N T O N I O a m b u l a n t e mercerie - Torino,
v. G i o l l t t l 45.
237.130 - G E R A R D O C U O M O S. n .
coli. - f a b b r . p a s t e a l i m e n t a r i e
aff. - P a g a n i ( S a l e r n o ) e
filiale
T o r i n o , v. M a s s e n a 103.
237 131 - F E R R A R I S
GIOVANNI
& C. s. d i f . - I n d u s t r i a e d i l e M o n t a n a r o , v. G i o v a n n i C e n a 42.
237.132 - L A N Z A G I O V A N N I - a m b .
p o l l a m e , conigli, ecc. - T o r i n o ,
v. N i z z a 378.
237.133 - R O L L E F I L I P P O f u G I U SEPPE ed ANGLESIO G I U S E P P E d i G I O R G I O s. d i f . - o f f i c i na meccanica artigiana - Rocca
C.se, v. d e l C a s t e l l o .
237.134 - V I E T T O O E O M . G I U S E P PE LUIGI - Impresa costr. edile - T o r i n o , v.
Borgomaslno
n . 65-58.
237.135 - V I S C O N T I G I O V A N N I riparaz. e vend. materiale radioe l e t t r i c o e televisivo - Caselle
T.se, F r a z . M a p p a n o 44.
237.136 - P I O V A N O D O M E N I C O t e s s i t u r a - C h l e r l , v i a l e D i a z 18.
237.137 - L A T I N O E R N E S T O - c o m mercio orologeria e oreficeria C h l e r l , v. V l t t . E m a n u e l e 61.
237.138 - B O S C O C A R L O - c i c l i s t a
- C h l e r l , v. V l t t . E m a n u e l e 111.
237.139 - S A N D R O N E M I C H E L E amb. prod. ortofrutticoli - Chlerl, s t r a d a d e l l a R o s a 114.
237.140 - G I O R G I O M I C H E L E - a m b u l a n t e f r u t t a e v e r d u r a - Alp l g n a n o , v. P i a n e z z a 29.
237.141 - G I A N I D A N T E - c a f f è b o t t l g l l e r l a - T o r i n o , v. d e l l a
B a s i l i c a 2.
237.142 - C E R R A T O D O R I N A L U I GIA - c o m b u s t i b i l i solidi, p a t a t e e s c o p e - T o r i n o , v. d e l C a r m i n e 1.
237.143 - V I N D R O L A G I U S E P P E c o m m . accessori per a u t o , m o t o ,
cicli e b e n z i n a , l u b r i f i c a n t i T o r i n o , p . A d r i a n o 3.
237.144 - C O N T I T E R E S I O - p a n e t t e r i a - C h i e r i , v. V l t t . E m a n . 75.
237.145 - A P P E N D I N O A N N E T T A p a n e t t e r i a - C h i e r i , v. P a l a z z o
di C i t t à 16.
237.146 - B E C H I S P I E T R O - c o m m e s t i b i l i e v i n i - C h i e r i , v. P r i n c i p e A m e d e o 1.
237.147 - V O G L I O T T I G I U S E P P E r i p a r a z i o n e f r i g o r i f e r i - S'. M a u r o T . s e , v. M a r t i r i d e l l a L i b e r t à
n . 75.
237.148 - P E R R O N E G I U S E P E
a m b u l a n t e d o l c i u m i - S. M a u r o
T.se, v. M a r t i r i d e l l a L i b e r t à 65.
237.149 - S C A G L I O T T I G I A C O M O comm. ingrosso e m i n u t o prod.
chimici, droghe, coloniali ed a f fini - C h i v a s s o , s t r a d a G . F e r r a r i s 46.
237.150 - G O T T É R O A N N A - c o m mestibili, riv. p a n e - Torre Pell i c e , v. R e p u b b l i c a 22.
237.151 - B A C C O C O R R A D O - p a netteria con forno - s. Mauro
T . s e , v. T o r i n o 72,
237.152 - B A C C O A L D O - p a n e t t e r i a c o n f o r n o - S. M a u r o T . s e
v. T o r i n o 34.
19-9-1952
237.153 - F R A T E L L I
CASTAGNO
E G I D I O & C E L E S T I N O s. d i f .
- r a p p r e s e n t a n z a vini e liquori T o r i n o , v. C h a m b e r y 89-5
237.154 - I M M O B I L I A R E B A R D O N E C C H I A s. r . 1. - a c q u i s t o i m mobili in particolare terreni ecc e t e r a - T o r i n o , v, G a r i b a l d i 35.
237.155 - P E I R O L E R O C A R L O
p r o f u m e r i a - T o r i n o v. N i c o l a
F a b r i z i 85-A.
237.156 - P A R M A L U I G I - a u t o t r a s p o r t i c o n t o terzi - T o r i n o via
A s c o l i 27.
237.157 - M A C C H I O L A M A R I A T E RESA - p r o f u m e r i a - T o r i n o via
D o n i z e t t i 2.
237.158 - E N R I C O G I A C I N T O - a u t o t r a s p o r t i c o n t o terzi - Coile£ e t 2 ° P a r e l l a . T- L o r e n z o G a t t a
237.159 -' D O V O E U G E N I O - r i p a r a z i o n i a u t o - T o r i n o , v. M o r e t t a
n . 74.
237.160 - C O L L O C A G I U S E P P E ambulante manufatti - Torino
v. B u n i v a 26.
237.161 - C.A.B., C O N C E S S I O N A R I A
ARTICOLI
BREVETTATI
di
TALLARIDA GIOACHINO - concessionaria articoli brevettati T o r i n o , v. T a l u c c h l 27
237.162 - B O N A D E ' E N R I C O - e d i l e
- T o r i n o , v. C a t a n i a 19.
237.163 - L I N A , C O N F E Z I O N I A
MAGLIA di GUARALDO NATALINA - fabbr. maglieria esterna
per u o m o e d o n n a - Torino, cors o R e g . M a r g h e r i t a 204
237.164 - B E N E D E T T I L U I G I - t e s s i t u r a m e c c a n i c a - Pavarolo, via
M a e s t r a 32.
237.165 - c H A C O M A
ITALIANA,
s. r . 1. - M I L A N O - c o m m i s s i o naria e commercio macchine per
l'industria in genere - Torino
v. D r o v e t t l 9.
237.166 - L O B I A N C O & C. s. r . 1.
- compravendita, gestione immobili, operaz,
finanziarle
ecc.
- T o r i n o , v. R o m a 260.
237.167 - V A N Z E T T I G I O V A N N I panetteria - Moncallerl
v. S e s t r i e r e 40.
237.168 - F E R R A R I S M A R I A - c h i o sco f r u t t a , dolciumi, gelati T o r i n o , v, S t r a d e l l a 7.
237.169 - F E R R E R Ò E M I L I A L E A N DRA - c o m m e r c i o al d e t t a g l i o
generi di drogheria e cancelleria, mercerie - Moncallerl, via
G . B o c c a r d o 19.
237.170 - M I D I N E T T E d i L A M E R A
G I U S E P P E - c o n f e z i o n i per sig n o r a , calze e g u a n t i ai m i n u t o
- T o r i n o , c. V l t t . E m a n u e l e 73.
237.171 - B O L L E A P R I M I N A - c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , c. V e r c e l l i 21
237.172 - M O R B E L L I F E L I C I T A c o m m e r c i o articoli di
ricambi
a u t o all'ingrosso - Torino, corso
P r . O d d o n e 86.
237.173 - S O C . I N A C C . S E M P L .
KAFF - costruzione, montaggio
e v e n d i t a m a c c h i n e d a caffè, ecc e t e r a - T o r i n o , c. V i t . E m a n . 60
237.174 - T H A G A B R I E L L A i n V I RONDA - macelleria e s a l u m e r i a - C u o r g n è , F r a z . S a l t o 49.
237.175
ORSO
MANZONETTA
BARTOLOMEO - comm. tessuti
e abbigliam. maschile - Cuorg n è , v. T o r i n o 8.
237.176 - B E L T R A M O C E L E S T I N A
- comm. amb. frutta e verdura
- C u o r g n è , v. I s o n z o 12.
237.177 - N O A S C O N E G I A C O M O a m b . olii, s a p o n e , s c a t o l a m e , p a s t e , riso, e c c . - C u o r g n è , C a s c i n a D a l l ò 4.
237.178 - G A M B O T T O E M I L I O a m b u l a n t e salumi, insaccati e
s c a t o l a m e - C u o r g n è , v. I v r e a 16.
20-9-1952
237.179 - V I A N I N O G . F I G L I O ingrosso p a s t e a l i m e n t a r i , risi e
f a r i n e - T o r i n o , v. S. D o n a t o 81
237.180 - D O N A T I N I C O L A - a m b u l a n t e articoli plastici - Torino,
c. C a s a l e 253.
237.181 - P E N S I O N E < N O V A » d i
CANE' F E D E R I C A in B E V E R A SCO - p e n s i o n e - T o r i n o , via
C a r i o A l b e r t o 29.
237.182 - B A Y & G I B E L L O s. d i f .
- e d i l i z i a - C h i e r i , v. G . D e m a r i a 3.
237.183 - L A P I C C I A R E L L A R O S A i n
MINCHILLO - a m b u l a n t e dolciumi
- Torino,
v.
Verzuolo
n. 44-bis.
237.184 - M A R I T A N O
SILVIO
commercio tessuti, tende, tovaglie, c o p e r t e e m a g l i e r i a a l m i n u t o - C u m l a n a , v. P . B o s e l l i 8
237.185 - C O L O M B A T T O A N T O N I A
- chincaglierie, stoffe, mercerie,
ecc. - F i a n o T.se, F r a z . Varisella.
237.186 - C H I A R I G L I O N E E U G E N I O
- m i n u t o , ingrosso prodotti cas e a r l - F r o n t C.se, F r a z . G r a n g i e .
237.187 - P E N S I M A R I O - p u l i t u r a
m e t a l l i - T o r i n o , v. S a n s o v i n o
A n d r e a 280.
237.188 - C A S A R I L M I L E N A - a m bulante salumi, formaggi, scatol a m e , e c c . - T o r i n o , v. V e r o l e n g o 88.
237.189 - P A N O Z Z O B R U N O - d r o g h e r i a - T o r i n o , v. V a r a i t a 13.
237.190 - P E N N A M I C H E L E - v i n i
all'Ingrosso in recipienti chiusi T o r i n o , v. C a v o u r 10,
237.191 . M O R R E A N G E L A - l a t t e r i a - T o r i n o , v. O r m e a 71
237.192
SOLAVAGGIONE
GABRIELE - osteria - Torino, via
N i z z a 335
237.193 - G A G N A C O S T A N Z O
c o m m , olii a l i m e n t a r i e o s t e r i a
- T o r i n o , p . M o n t e b e l l o 38
237.194 - A N G E L I L L I A L M A - c a r toleria, giocattoli e p r o f u m i T o r i n o , v. M a d a m a C r i s t i n a 42
237.195 - C H I A R A C A T E R I N A
commestibili, articoli casalinghi,
p a n e ; s a l u m i e v i n o al m i n u t o
- V a u d o d i F r o n t S u p „ v. B a r b a l a " 1 29.
237.196 - B R U N A A T T I L I O - c a f f è ,
o s t e r i a - T o r i n o , v. C a n d i a 2.
237.197 - B O E R O E N R I C O & B I G N O N E A V E L I N A s. d i f . - s a l u m e r i a e b a n a n e al m i n u t o T o r i n o , v. N i z z a 106.
237.198 - C O M O T T I M A R C O & C.
s. d i f . - c o r d a m i a l m i n u t o T o r i n o , v. L a g r a n g e 29.
22-9-1952
237.199 - G I A R D I N O A L D O - l a b .
o d o n t o t e c n i c o - T o r i n o , v. F i o c c h e t t o 1.
237.200 - A B O L I N O C A R L O - a m b .
f r u t t a e v e r d u r a - T o r i n o , via
d e i M i l l e 40.
237.201 - B O N A F R A N C E S C A v e d .
DE N E G R I - confezione camicie
- T o r i n o , v. A l e s s a n d r i a 2.
237.202 - B O N A M I C O M A R I A - m a g l i e r i s t a - T o r i n o , v. S a n M a s s i m o 46-G.
237.203 - C A P E L L O S T E F A N O a m b u l a n t e v e r d u r a - T o r i n o , via
T i r r e n o 259.
237.204 - CASAS'SA E R N E S T A - m a c e l l e r i a - T o r i n o , c. P e s c h i e r a
n . 312.
237.205 - D E L M A S T R O I T A L O falegname in genere - Torino
c. N o v a r a 9.
237.206 - D I M A T T E O G I U S E P P E ambulante m a n u f a t t i - Torino
c. T a z z o l i 34.
237.207 - G A R A V I N I S A N D R A i n
NEGRO - comm. articoli sport i v i - T o r i n o , v. C. C o l o m b o 33.
237.208 - M A R G U E R E T T A Z
GIUSEPPINA - c o m m . articoli sanitari, ortopedici al m i n u t o - T o r i n o , v. N i z z a 84
237.209 - M I G L I O R E M A R I A - c o m mercio vini in recip. chiusi M o n c a l i e r i , c. D a n t e 12.
237.210 - P A O L I N I G I N O - a u t o trasporti conto terzi - Perosa
A r g e n t i n a , v. A s s i e t t a 19
237.211 - P E L A S S A G I U S E P P E
ambulante f r u t t a e verdura M o n c a l i e r i , v. G e n o v a 174
237.212 - RABAS'CIO A N T O N I O a m b . t e l e r i e - T o r i n o , v. R o c c i a m e l o n e 15.
237.213 - C H I O R I N O P I E T R O - a m b u l a n t e olio, s a p o n e , s c a t o l a m e
- T o r i n o , v. C u o r g n è 10.
237.214 - G I R A U D I A N N A - a m b u l a n t e prod. a l i m e n t a r i e pesce
s e c c o - C a r i g n a n o , v. T e t t i P e r e t t i 19.
237.215 - T E S T A G I O V A N N I - a m bulante prodotti plastici - Tor i n o , c. G . M a t t e o t t i 15
237.216 - M A S C H I O G I N A - p r o f u m e r i a , c h i n c a g l i e r i e , calze, ecc.
- T o r i n o , v. C i f r a r i o 17 b i s
237.217 - V I L L A T A A N G E L A - c o m mercio mercerie - Torino
via
V i b ò 25.
237.218 - C R O M A T U R A F R A T E L L I
M A I N A R D I s. d i f . - c r o m a t u r a
- M o n c a l i e r i , s t r a d a G e n o v a 160
237.219 - B A L B I A N O M A R I A M A D DALENA - riv. p a n e - Torino
v. C e r e s o l e 13.
237.220 - R I V A F R A N C E S C A - m e r c e r i e a l m i n u t o - T o r i n o , via
M a z z i n i 17,
237.221 - D E F I L I P P I C A R L O - l a vori di m u r a t u r a - M o n t a n a r o
v. V i t t . V e n e t o 13.
237.222 - A T T I L I O C A P P I N E - f a b bro-ferraio - Verrua Savoia, f r a z
V a l e n t i n o 19.
237.223 - A L B E R T O N E G I U S E P P I NA - m e r c e r i e e c h i n c a g l i e r i e C o l l e g n o , v. 24 M a g g i o 27.
23-9-1952
237.224 - D E L L ' A N G E L O R O M A N O
- rip. calzature e confezioni su
m i s u r a - T o r i n o , v. B o t e r o 14
237.225 - D I C U O N Z O V I T T O R I A - s a r t a - T o r i n o , v. L e o n c a v a l l o
n , 101.
237.226 - G A I O T T O G I O V A N N I r i p a r a z . a u t o - T o r i n o , v. B u e n o s A y r e s 69.
237.227 - M A I O G L I O L U I G I N A orologeria e oreficeria al m i n u t o
- T o r i n o , v. G a r i b a l d i 17.
237.228 - O L I V E R O R O B E R T O
autotrasporti conto terzi - Tor i n o , v. C o l l e a s c a 12.
237.229 - P U B B L I G U I D E d i O P I N A I T R E & T O R C H I O s. d i f . agenzia pubblicità commerciale
- T o r i n o , c. D u c a d e g l i A b r u z z i
n . 30.
237.230 - S I M O N D I G I A C O M O
l a t t o n i e r e - V o l p i a n o , v. U m b e r t o I, 20.
237.231
STOISS'A
MODESTO
TOMMASO - autotrasporti cont o t e r z i - G r u g l i a s c o , v. P a r a d i s o R . 3.
237.232 - V E C C H I E T T I A N N I B A L E
- d e c o r a t o r e - T o r i n o , v. N i z z a
n . 324.
237.233 - B A R O S S O L I D I A - a m b .
f r u t t a e verdura - Moncalieri
s t r . R e v i g l i a s c o 132.
237.234 - C A N U T O F I L I P P O - e d i l e - T o r i n o , v. D u c h e s s a J o l a n d a 12.
237.235 - A G E N Z I A C O M M E R C I A LE VELA d i C O P P O L A A N T O NIO - agenzia d'affari, c o m p r a v e n d i t a , e c c . - T o r i n o , v. S a n
D o n a t o 54.
237.236 - G R O S S O D O M E N I C O autotrasporti conto terzi - Tor i n o , V. C h e r u b i n i 67.
237.237 - J A C O B E U G E N I O - s a l u m e r i a - T o r i n o , v. S a n Q u i n t i n o 4 bis.
237.238 - J E N N A F R A N C E S C O
e d i l e - T o r i n o , c. R a f f a e l l o 2 C.
237.239 - L O C C I S A N O F R A N C E S C O
- e d i l e - T o r i n o , c. R a f f a e l l o
n . 2 C.
237.240 - M A N F R E D I D A R I A i n
ORECCHIA - pastificio - Torino
c. S e b a s t o p o l i 156.
237.241 - R I Z Z I A N T O N I E T T A a m b u l a n t e pesce fresco - M o n c a l i e r i , v. Le B a s s e 3.
237.242 - R U B I A N O G I U S E P P I N A a m b u l a n t e d o l c i u m i , caffè, c a cao - Moncalieri, viale S t a z i o n e 3.
237.243 - S O N E G O ' M O S E ' - e d i l e T o r i n o , v. d e l l a P r o n d a 19
237.244 - T U R C O M A R I A - a m b u l a n t e fiori f r e s c h i - T o r i n o , via
G i u l i o 16.
237.245 - O L M , O F F I C I N A L A V O R A Z I O N I M E C C A N I C H E 6. r . 1
produzione
di
utensileria
meccanica, artic. tecnici e relat i v a v e n d i t a - T o r i n o , v. C o n t e
V e r d e 8.
237.246 - TE.SA., T E S S U T I S A G R A MOSO di SAGRAMOSO O T T O R I N O - T o r i n o , p. C a v o u r 10.
237.247 - P U G L I E S E A L F R E D O a m b . oggetti a r r e d a m e n t o - Coll e g n o , c. F r a n c i a 14.
237.248 - E L L E N A P I E T R O - c a f f è T o r i n o , v. S a c c h i 54.
237.249 - B E R T O L O N E
FRANCES C O - o s t e r i a - B o r g a r o T.se,
V i a l e d e i M a r t i r i 27.
237.250 - V O G L I N O L U I G I - t r a t t o r i a - T o r i n o , V. R o n d i s s o n e 6.
237.251 - B E Z Z I L I B E R O - s a l u m e r i a - T o r i n o , v. M i l a n o 18.
237.252 - F O I E R I M A R I O - b a r T o r i n o , v. D a n t e d i N a n n i 24.
237.253 - CERLA M A R I N A - m a c e l leria bovina e labor, di insacc a t i - Ciriè, v. M a t t e o t t i 18.
237.254 - F E R R A I U O L O L U I G I c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , v. M o n t e b e l l o 11.
237.255 - O . P . S . E . T . , O F F . D I P R E CISIONE STAMPAGGIO E T O R N E R I A di M a g n a n i , De Salvo
& C. s. a c c . s. - T o r i n o , v. C a n t a l u p o 11.
237.256 - C O M I N O L O R E N Z O
commestibili, bottiglieria - Tor i n o , v. E. G i a c h l n o 50.
237.257
- BENEDETTO
ENZO
commercio e riparazioni radio A z e g l i o , v. G . M a r c o n i 51.
237.258 - A L F I E R I A N T O N I O
T r a t t o r i a d e l l e Alpi, v e n d . v i n i
e l i q u o r i - C o n d o v e , v. F u c i n e
Superiori.
24-9-1952
237.259 - A R G I O d i A R T U S I O &
G I O L I T O s. d i f . - s t a m p a g g i o
e lavorazione lamiera - Torino,
v. M o n t e C i m o n e 25.
237.260 - B E R T E L L O F E D E R I C O a m b u l a n t e t e s s u t i - Torino, via
S. P a o l o 65.
237.261 - D O N A ' A N T O N I O - a m b u l a n t e f o r m a g g i , s a l u m i e olio
- T o r i n o , v. L o m b a r d o r e 10.
237.262 - M A R G H E R I T A F R A N C O
di L U I G I in O D D E N I N O - a u tonoleggio di rimessa - C a r m a g n o l a , v. V a l o b r a 10.
237.263 - G A I A N O C O S T A N T I N O a m b u l a n t e t e s s u t i - T o r i n o , via
A m e d e o 7.
237.264 - G A S T A L D O D O M E N I C O officina m e c c a n i c a - T o r i n o , via
Z u m a g l l a 68.
237.265 - G I O D A R A G . G I U S E P P E
- m e d i a t o r e - T o r i n o , via A r c i v e s c o v a d o 7.
237.266 - G R O S S O M A R I O - a m b u l a n t e a g r u m i , cipolle e p a t a t e T o r i n o , c. G r o s s e t o 78.
237.267 - O . M . O . , O F F . M E C C A N I CHE O B E R T di O B E R T
Rag,
CARLO - lavori dì precisione e
s t a m p a g g i o - T o r i n o , v. F r e j u s
n . 101.
237.268 - M O R E G G I O A L B I N O a m b u l a n t e maglieria - Torino,
v. S o m a l i a 8 2 / 3 0 .
237.269 - F I L O T E R M A d i R A B I N O
MARIO - isolamenti termici T o r i n o , c. F r a n c i a 38.
237.270 - R I D O L F I B R U T O G L A U CO - riv. p a n e - Moncalieri, via
C a v o u r 60.
237.271 - S C A L E N G H E A T T I L I O a m b u l a n t e chincaglierie e merc e r i e - T o r i n o , v. F . S c a l e n g h e
n . 20.
237.272 - T O S ' A T T O M A T T E O
a m b u l a n t e olio, s c a t o l a m e , d e t e r s i v i - T o r i n o , v. V i l l a r 36.
(continua
a
p a g i n a
65)
7
CRONACHE
ECONOMICHE
MENSILE A CURA
DELLA
CAMERA
AGRICOLTURA
DI
Dott.
Comitato
di
COMMERCIO
INDUSTRIA
E
CR.cclaEÌnr
DI
TORINO
A U G U S T O
Prof.
Dott.
ARRIGO
Prof.
Avv.
B A R C O N I
B O R D I »
A N T O N I O
C A L A N D R A
Dott.
CLEMENTE
C E L I D O N I O
Doti.
G I U S E P P E
FRANCO
Prof.
D o t i .
SILVIO
Prof.
Dott.
F.
Dott.
• ESTERO
GOLZIO
P A L AZ Z I - TR I V E L L I
G I A C O M O
D i r e t t o r e
F R I S E T T I
Responsabile
SOMMARIO
Pagina
Movimento
5
anagrafico
8
Situazione dei m e r c a t i
Miglioramento del m o v i m e n t o
ristico belgo-italiano
Parliamo
agraria
ancora
L'impianto
di
tu(Conte
idroelettrico
di
stradali
e problemi
della
circolazione
I « G r a n d i v i n i » del nostro P i e m o n t e
' Elenco
Camera
delle
pubblicazioni
di C o m m e r c i o
.
Navire)
(E.
Castellari)
....
(E.
Battistelli)
....
(F.
Fasolo)
(R.
Zezzos)
e
Note
1.
2.
3.
4.
5.
6.
la
tecnica
•
(A.
Richetti)
Rassegna
per migliorare
tecnico-industriale
Sinossi d e l l ' I m p o r t - E x p o r t
Il m o n d o offre e chiede
Produttori italiani
8
33
36
38
42
ri-
sponde
Conoscere
23
27
32
di C r o n a c a C a m e r a l e
Convegno a Bruxelles delle Camere di Commercio
Premiazione della fedeltà al lavoro e del progresso economico
Schema di regolamento-tipo per la monta taurina
L'inchiesta parlamentare sulla disoccupazione
Catalogo degli importatori ed esportatori della provincia di Torino
Prezzi da valere per la determinazione dei canoni di affitto in natura
e per la valutazione delle scorte
7. Alcuni dati sugli impianti di panificazione esistenti in provincia di
Torino
(Sir J. Cockcroft)
. .
L'energia atomica nell'industria . .
chiede
17
21
Gli avvenimenti politici degli Stati Uniti (elezioni presidenziali) si ripercuotono anche sui
mercati americani e in quelli internazionali. La
vittoria dei repubblicani potrebbe iniziare un
nuovo corso dell'economia statunitense e indirettamente dell'economia mondiale.
Le variabili da considerare sono principalmente
il futuro ritmo degli armamenti per la difesa, e
la politica finanziaria (con tendenze deflazionistiche, secondo alcuni commentatori).
Intanto la produzione industriale degli Stati Uniti
è in nuovo sviluppo, in contrasto con il tono
piuttosto scialbo della prima metà del 1952. In
Europa, la congiuntura è tuttora stagnante in
alcuni settori industriali, m a con migliori prospettive in altri. Una nuova impostazione dei programmi di aiuti americani all'Europa potrebbe
però modificare queste prospettive.
La possibilità di ritornare alla convertibilità della
sterlina e di elevare il prezzo mondiale dell'oro
è un altro punto per cui l'intonazione dei mercati
internazionali appare incerta.
della
Industria
A g r i c o l t u r a di T o r i n o
T r i b u n a degli economisti:
L'econ o m i a del m e r c a t o cooperativo, di
Bakhen e Schaars
Il censimento dell'industria e del
commercio
L'industria
9
13
(E.
San
L e cose forse p i ù g r a n d i di noi . .
Sciagure
E. Marone).
meccanica
Mauro
Situazione
dei mercati
....
45
46
47
53
55
58
ITALIA
I prezzi all'ingrosso continuano a permanere depressi sui mercati nazionali. Questa tendenza è
accentuata soprattutto per le materie industriali,
meno per le derrate alimentari e i beni agricoli.
Al solito, i mercati internazionali segnano la direzione dei movimenti dei prezzi nazionali. Lo
stato di incertezza che, come abbiamo detto,
caratterizza i principali mercati mondiali, si riflette sulle quotazioni nazionali tramite l'inclinazione a differire le trattative di affari in attesa
di una più chiara delineazione.
La crisi dell'industria tessile non facilita certo
un rianimarsi delle contrattazioni. La situazione
monetaria, per quanto non del tutto tranquillante,
non offre comunque alcun nuovo spunto inflazionistico. La recente ripresa della attività industriale negli Stati Uniti potrebbe vivificare anche
la congiuntura italiana, m a questo effetto è condizionato dal verificarsi o meno di numerosi
elementi e in ogni caso sarebbe un effetto a
lunga scadenza.
MIGLIORAMENTO
DEL MOVIMENTO TURISTICO
BELGO-ITALIANO
Relazione
e
presentata
Agricoltura
belgo-italiane
cenno
Nuovi a s p e t t i del t u r i s m o nel
dopoguerra.
Nel passato, il turismo rappresentava un
privilegio riserbato ad una cerchia ristretta
di persone. Molti motivi di indole economica e pratica in genere, ne ostacolavano le
possibilità di sviluppo. In molti casi, i moventi effettivi del turismo, non si identificavano con la tendenza all'indagine e col desiderio di accrescere le proprie cognizioni,
ma risiedevano nel bisogno indeterminato
di evadere dalla vita quotidiana o di interrompere l'uniformità. Essi si traducevano in
un certa distensione fisica e spirituale che
rimaneva, però, chiusa nello stretto ambito
individuale.
Terminata la guerra, il movimento turistico si è gradatamente sviluppato. La spinta
psicologica che muoveva all'indagine ed alla
conoscenza degli altri Paesi, si è propagata
tra persone di condizioni sociali e di età
diversa. Ai consueti turisti, si sono aggiunte
frotte di giovani, di impiegati, di lavoratori
in genere, che, nel periodo delle vacanze,
viaggiando coi mezzi più disparati, si spostano da Paese a Paese.
Il fenomeno riveste aspetti nuovi, e si
prospetta, quasi, come un orientamento che
tende a trasformarsi in una esigenza sociale.
I vantaggi che ne derivano sono evidenti.
La coltura si arricchisce, nuovi motivi di
vita interiore sorgono; i progressi della
tecnica e la complessità dei problemi sociali
ed economici si prospettano nella loro interezza; i confronti fra Paese e Paese perfezionano il senso dell'analisi e favoriscono
l'evoluzione del carattere; i pregiudizi cadono; simpatie ed amicizie sorgono e si
approfondiscono. Cosi, le premesse per una
sincera amicizia tra i popoli, si vengono a
costituire.
I l t u r i s m o c o m e e l e m e n t o <li
equilibrio nello spostamento
«li c a p i t a l i .
Indirettamente, dal movimento turistico,
di qualsiasi natura esso sia, deriva un notevole spostamento di capitali. Esso, per altro,
giova all'equilibrio della bilancia dei paga-
nella
di
dal
Presidente
Torino,
svoltesi
" Cronaca
a
Conte
Bruxelles
Camerale
"
della
Camera
ENRICO
nei
giorni
del
presente
menti di diversi Paesi e può compensare,
sia pure parzialmente, il deficit che sorge
nelle loro bilance in seguito allo scarso
potenziale economico.
Lo studio dell'intensità e delle caratteristiche degli scambi turistici, risponde,
quindi, ad una necessità non soltanto
scientifica ma, anche, pratica. Esso si inserisce, nel quadro dei complessi rapporti
intercorrenti tra Nazione e Nazione, quale
elemento di primo piano.
Un'indagine dell'O E d E
suoi r i s u l t a t i .
e i
Al fine di approfondire lo studio stesso,
il Comitato per il Turismo dell'O.E.C.E. ha
costituito un apposito Gruppo di lavoro
assistito da esperti statistici che ha proceduto ad una elaborazione dei dati complessivi con modalità uniforme di rilevazione.
Il compito, in questa sua prima fase di
attuazione, prospetta indubbie difficoltà.
Tuttavia, i primi risultati sono stati raggiunti e i relativi dati sono attualmente in
attesa di pubblicazione.
Da tali elementi emerge, anzitutto, il
numero dei turisti stranieri complessivamente affluiti nei vari Paesi europei appartenenti all'area dell'O.E.C.E. Nel 1950 si
ospitarono, nel complesso, 12.391.691 forestieri. Nel 1951 il numero salì a 14 milioni 146.576 e registrò così un incremento del 14 % rispetto al precedente anno.
Nell'ordine di importanza dei singoli
Paesi ospitanti, l'Italia risultò al primo posto. Ad essa seguirono la Francia, la Svizzera, la Germania, l'Austria, la Gran Bretagna e, quindi, le altre Nazioni.
Le presenze («nuitées») relative a tale
movimento assommarono, nel 1950, a 81
milioni e 202.699 unità e, nel 1951, a
90.005.834. Quest'ultimo anno registrò, perciò, un incremento dell'11 % rispetto al
precedente. Nella graduatoria dell'importanza, si classificò al primo posto la Francia
seguita dall'Inghilterra, dall'Italia, dalla Svizzera e, quindi, dagli altri Paesi.
Sulla scorta dei dati enunciati, si può
trarre un primo orientamento sulla portata
valutaria del turismo svoltosi nei Paesi ade-
di
MARO
19-21
Commercio,
NE,
ottobre
Industria
alle
1952,
Giornate
di
cui
è
fascicolo.
renti all'O.E.C.E. La spesa media per ognuna delle presenze — che, come si ricorderà,
assommano a circa 90 milioni •— può
essere conteggiata in dieci dollari. Si giunge
così ad un totale di 900 milioni di dollari.
A questo, si dovrebbero aggiungere le cifre
ulteriormente sborsate dai turisti per acquisti, nonché quelle relative ai Paesi che non
trasmisero tempestivamente i dati. Il totale
definitivo può quindi arrotondarsi al miliardo di dollari. La cifra va naturalmente
accettata con tutte le riserve del caso. Tuttavia, essa illustra chiaramente l'importanza
degli scambi turistici internazionali, sotto
l'aspetto economico valutario.
La partecipazione delle singole Nazioni
al movimento totale non è, per ora, accertabile. I dati riportati sono complessivi per
quanto riguarda il Paese ospitante, ma non
selezionano la provenienza in ordine alla
nazionalità dei turisti. È in corso presso
l'O.E.C.E. la raccolta dei dati che varranno
a colmare la lacuna. Però l'esame, sotto
questo aspetto, diviene più difficile poiché
non tutti i Paesi che partecipano al traffico
turistico fanno parte dell'O.E.C.E. Comunque, il problema è stato bene impostato e,
attraverso alle future elaborazioni, esso giungerà, indubbiamente, a conclusioni veramente interessanti ed assai utili.
L e attrattive, la
e le o s c i l l a z i o n i
turismo.
stagionalità
del
nostro
Nel nostro Paese, il movimento turistico
è basato sull'attrazione esercitata da talune
città dotate di particolari patrimoni artistici
ed archeologici. È, inoltre, promosso dal
richiamo di alcune località, favorite nelle
loro caratteristiche naturali o climatiche.
Nei periodi pre-bellici, l'afflusso degli
stranieri seguiva un andamento che registrava due vertici: l'uno in primavera e
l'altro nell'estate.
In questo dopoguerra, la stagionalità si
è, a grado a grado, spostata. Nei singoli
anni, il movimento ha seguito una curva
uniforme che prospetta la massima intensità nei mesi estivi. Contemporaneamente,
la durata delle presenze si è fortemente ab-
9
breviata. In sostanza, il nostro turismo riflette un nuovo aspetto più dinamico, che
si basa, in prevalenza, su forestieri i quali
desiderano visitare, in breve tempo, i nostri maggiori centri. L'estate si è dimostrata
sostanzialmente l'epoca più adatta per questo genere di turismo.
Attraverso gli anni, l'afflusso dei turisti
nel nostro Paese ha seguito un andamento
alquanto irregolare in seguito alle vicende
che travagliarono il mondo intero. Il 1937,
fu, per il nostro turismo uno degli anni
migliori dell'anteguerra. Nel '38 e nel '39,
le complicazioni internazionali che si profilavano, frenarono, gradatamente, il flusso
dei forestieri e nel 1940 il numero dei
turisti stranieri entrati nel nostro Paese
non raggiunse che l'8 % della cifra registratasi nel '37. Negli anni della guerra e
in quelli immediatamente successivi, il movimento, naturalmente, si estinse. I primi
sintomi di risveglio si ebbero nel 1947.
Nel successivo '48 il movimento verificatosi
rappresentò, circa, il 30 % di quello registratosi nel 1937. Durante il '49, si raggiunse una quota di poco inferiore al 65 % ;
nel 1950 si toccò il 95 % e nel '51, infine,
ci si portò ad un livello leggermente superiore a quello raggiuntosi nel 1937.
Movimento turistico
con il B e n e l u x .
Circa i visitatori provenienti dall'area
del Benelux, l'andamento del loro afflusso
rimase inquadrato, all'incirca, tra le coordi-
nate del movimento generale. Il 1937 registrò un primato. Quindi, l'afflusso dei visitatori belgi, olandesi e lussemburghesi,
prese a contrarsi sino ad estinguersi negli
anni della guerra. Col 1948, il movimento
affacciò i primi sintomi di una certa ripresa. Nel '50, con un anticipo sull'andamento generale del nostro turismo, l'afflusso dei visitatori provenienti dai Paesi del
Benelux si riportò su livelli analoghi a
quelli registrati nel 1937. Nel '51, invece,
questo movimento segnò una certa diminuzione rispetto al precedente anno e ciò
in contrasto con gli aumenti che si verificavano nella maggior parte delle altre correnti. La diminuzione, inoltre, risultò dipenIl m i g l i o r a m e n t o
della
dere da una accentuata contrazione che si
era verificata nell'afflusso dei visitatori belgi. Infatti, durante il '51, mentre l'Olanda
accresceva ancora il numero dei suoi visitatori nei confronti del precedente anno, il
Belgio registrava una diminuzione. Questa
fu tale, da assorbire l'aumento accertatosi
nei primi ed a promuovere, anzi, una diminuzione di circa 5000 unità, sul totale
dell'area. In ciò si vede, evidentemente, l'influenza esercitata dall'Anno Santo. In questa
Nazione, eminentemente cattolica, l'Anno
Santo aveva impresso al turismo verso il
nostro Paese particolari impulsi che non
poterono essere eguagliati nell'anno successivo.
attrezzatura
Da parte italiana non si sono risparmiati
gli sforzi per migliorare la ricettività delle
nostre attrezzature e potere, quindi, offrire
la migliore accoglienza ed i più ampi conforti a tutti i turisti.
Il nostro patrimonio alberghiero e quello
immobiliare in genere, al termine della
guerra, in seguito ai danneggiamenti da
essa apportati, risultavano fortemente deteriorati ed erano, in parte, distrutti. L'efficienza delle nostre comunicazioni era enormemente diminuita. Lo sviluppo totale della
rete stradale nazionale era disceso a 170.493
km. contro i 173.296 che si registravano
nel '38. In rapporto all'anteguerra, l'efficienza dei binari di corsa era ridotta al
78,66 % ; quella dei binari di stazione al
turistica
in
Italia.
64,07 % e quella dei binari e delle linee
elettrificate al 10 % circa. Gli impianti di
illuminazione erano ridotti al 38,04 % ; i
fabbricati di esercizio al 60,05 % e le linee
telegrafiche al 48,82 %. Nel materiale rotabile le distruzioni si erano verificate con
analoga intensità. Nei confronti dell'anteguerra, la consistenza complessiva delle locomotive a vapore era ridotta al 43,82 % ;
quella delle locomotive elettriche al 36,86
per cento e quella degli elettrotreni e delle
automotrici termiche rispettivamente al
21 % ed al 15 % circa. Le carrozze per
viaggiatori, bagagliai e postali erano ridotte
al 20,24 % e le navi per il traghetto ferroviario dello stretto di Messina al 15,78%.
Attualmente, la consistenza e l'efficienza
u n i
delle linee di comunicazione si sono portate, in genere, su livelli eguali o, comunque, non lontani da quelli registratisi nell'anteguerra. Tuttavia, rimane ancora da
percorrere del cammino. E ciò, sia per raggiungere l'efficienza dell'anteguerra — in
quelle voci che ne sono rimaste, anche
leggermente, in arretrato — e sia per promuovere quelle espansioni che si rendono
necessarie.
Anche al potenziamento e al rinnovamento delle attrezzature alberghiere e turistiche in genere, si sono dedicate cure particolari.
Nel 1947, il potenziale complessivo dei
nostri alberghi, pensioni e locande, così di
carattere turistico come di categoria usuale,
era costituito da 20.074 esercizi, dotati di
215.986 camere con una capacità complessiva di 365.470 letti. Sul finire del secondo
semestre del 1951, il potenziale globale era
salito a 22.715 esercizi con 239-969 camere
e 402.533 letti. In genere, albergatori e privati datori di alloggi si sono prodigati per
rimodernare i propri impianti, le proprie
attrezzature e migliorare quindi la ricettività degli alberghi e delle pensioni.
1j a
nostra
Nel 1937 si disponeva di 20 funivie, 3
sciovie, 8 slittovie e 4 seggiovie. All'inizio
di questo anno le funivie erano salite a 29
ed altre due erano in corso di costruzione.
Le sciovie ascendevano a 53, le seggiovie
ammontavano a 75 e le slittovie a 14.
In questo dopoguerra, le autolinee si sono
sviluppate e taluni autoservizi di grande
turismo sono stati introdotti. Gli aeroporti
sono stati potenziati ed il loro numero si
è accresciuto. Analogamente le attrezzature
portuali e l'efficienza dei mezzi di navigazione sono state oggetto di particolari attenzioni.
Le fiere, le mostre, le manifestazioni colturali, artistiche e folcloristiche in genere,
hanno subito incrementi ed il loro numero
si è moltiplicato. I musei, le gallerie, le raccolte archeologiche sono stati ripristinati e
arricchiti, per quanto possibile, di nuove
attrattive. Le manifestazioni sportive, i campeggi sono stati attentamente seguiti nella
loro evoluzione. Gli stessi « Alberghi della
Gioventù » — iniziativa, questa, nuova e
peculiare del dopoguerra — sono stati favoriti nel loro sviluppo ed oggi, possiamo
contare in Italia 36 « ostelli ».
organizzazione
Il coordinamento dell'intero movimento
turistico è affidato al Commissariato per il
Turismo al quale sono collegati i singoli
enti turistici locali. Il Commissariato, attraverso i propri uffici, attende al loro ordinamento. Inoltre, esso cura i rapporti turistici con l'estero ed i relativi cerimoniali;
classifica gli alberghi e ne segue le provvidenze; organizza i servizi delle guide, degli
interpreti e dei corrieri; provvede, infine,
alla propaganda ed alla stampa inerenti al
turismo promuovendone, in genere, la valorizzazione.
Nel quadro di quest'ultima finalità, tra il
1950 ed il 1951 furono aperte dieci nuove
delegazioni ed uffici Enit all'estero. Nel
1951 si stamparono 2.678.871 copie di pubblicazioni per complessive 128.223.280 pagine triplicando, cosi, la produzione del
1950. A questa attività propagandistica del1 Ente nazionale, deve essere aggiunto il
notevolissimo contributo pubblicitario fornito dai 92 Enti Provinciali per il Turismo,
nonché quello delle Aziende Autonome di
Cura, Soggiorno e Turismo. I materiali, in
genere, vengono inviati ai Consolati, agli
istituti colturali ed alle agenzie di viaggio
Oltre a ciò, si allestiscono manifesti e cartelli, si provvede ad una certa reclame sulla
stampa internazionale e, in talune Nazioni,
si trasmettono, mediante la radio, notiziari
diversi nelle lingue locali.
Il criterio adottato dalla nostra organizzazione turistica, inoltre, è di partecipare
a tutte le Mostre, Fiere ed Esposizioni allestite all'estero. Ove è possibile, la partecipazione avviene mediante un proprio padiglione dotato di un apposito ufficio di
informazioni. Negli altri casi, l'attività dell'Ente Turistico viene documentata e propagandata nel padiglione allestito dal no-
—
turistica.
stro Istituto per il Commercio con lEstero.
Comunque, si distribuisce, sempre, un abbondante materiale propagandistico così di
carattere nazionale come di indole regionale e locale.
Infine, si mettono a disposizione pellicole di corto metraggio sia in bianco e
nero che a colori concernenti l'Italia turistica, le quali vengono proiettate innanzi
al pubblico straniero, a completamento di
manifestazioni diverse. Recentemente
proprio in Belgio — in occasione della settimana internazionale del documentario turistico è stata proiettata la pellicola « Vendemmia » edita dalla Phoenix Film. Essa ha
vinto il primo dei premi posti in palio dal
Commissariato per il Turismo Belga. In
questi ultimi tempi, gli uffici dell'Enit, sono
venuti nella determinazione di promuovere
la realizzazione di una nuova collana di documentari. Si tratta, in sostanza, di una serie di cortometraggi, di circa 300 metri
ciascuno, tutti a colore, da realizzarsi, sia a
passo normale che a passo ridotto, negli itinerari più seguiti dai turisti nei loro viaggi
in Italia.
recano a visitare i Paesi stranieri, non è
possibile, per ora, rilevare dati attendibili.
I viaggi per affari, le emigrazioni temporanee interferiscono gli spostamenti dei nostri connazionali in viaggio da Paese a Paese
n
n
n
1
—
194;
—
1951
400
Nel complesso, la propaganda si adegua
alle possibilità del bilancio ed è svolta in
una misura compatibile con le necessità
imposte dalla ricostruzione. Taluni suoi elementi rivestono, per noi, aspetti veramente
considerevoli; tuttavia, essa deve svilupparsi
in tutto il mondo e non sempre, quindi,
riesce a soddisfare integralmente le richieste
inoltrate dai diversi Paesi.
L a corrente turistica
d a l l ' I t a l i a al B e l g i o .
Sul nostro turismo «passivo», cioè su
quello svolto dai nostri connazionali che si
11
d'oltre confine, si accavallano, rendendo
pressoché inattuabile qualsiasi tentativo di
accertamento. Nondimeno si può tranquillamente ritenere che il movimento nei confronti del Belgio segua un progressivo sviluppo e sia suscettibile di una indubbia
espansione.
In effetti, i nostri connazionali che hanno visitato il Belgio sono numerosi. Ne sono
ritornati veramente soddisfatti per le attrattive, i conforti e la regolarità dei servizi
che vi hanno trovato. Rientrati in patria,
essi non mancano di esternare queste loro
impressioni; sviluppano, così, una spontanea propaganda, che imprime impulsi, sempre nuovi, al nostro turismo verso il
Belgio.
Il Belgio, in sostanza, possiede tutti gli
elementi idonei ad incrementare il proprio
turismo. La sua posizione geografica —• nel
cuore dell'Europa •— l'importanza dei suoi
porti, delle sue attrezzature industriali e del
suo potenziale economico ne sono gli aspetti
esteriori più facilmente ravvisabili. Intrinsecamente, esso è dotato di un patrimonio
artistico e naturale di indubbio rilievo. La
storia del mondo occidentale rivive in questo Paese: ogni suo angolo parla delle battaglie recenti e passate che hanno insanguinato l'Europa. Il paesaggio in Belgio è
composto da un susseguirsi mutevole di
suggestioni. Coste fatte di morbide dune e
di bionde sabbie, pascoli verdeggianti, rocce
aspre, foreste, fiumi sinuosi, vecchi castelli
12
e città moderne compongono i contorni delicati di questo ampio quadro. Bruxelles,
Anversa, Liegi, Bruges, Ostenda, Verviers,
Malines, e decine di altre città, hanno il
loro colore caratteristico, le loro attrattive
particolari suscitano vive impressioni ed ampi motivi interiori in chi le visita.
Attualmente il Belgio — provato come
fu dalla guerra — è rientrato nella piena
normalità. Le comunicazioni, con le loro
attrezzature ed i loro mezzi terrestri, navali ed aerei sono ampiamente adeguati alle
necessità e soddisfano ogni esigenza. Il potenziale alberghiero belga è assai sviluppato
ottimamente attrezzato e può ospitare un
numero veramente rilevante di forestieri,
anche se le stagioni turistiche si svolgono
in limitati periodi dell'anno. L'organizzazione attuata dal Commissariato Generale
per il Turismo è completa. La propaganda
si presenta in forme sobrie, eleganti ed efficaci: lo provano le recenti pubblicazioni di
cui è auspicabile una diffusione sempre
maggiore nel nostro Paese. Le mostre, le
fiere e le esposizioni organizzate nelle principali città belghe, prospettano aspetti di
particolare interesse e le manifestazioni
colturali, artistiche, folcloristiche e turistiche in genere, vi assumono, sempre, contorni che destano una particolare attrazione.
Lo sviluppo degli scambi turistici f r a Italia e Belgio
p u ò essere u l t e r i o r m e n t e
incrementato.
I nostri Paesi, dunque, possiedono attrattive notevoli ed attrezzature rilevanti. Dobbiamo, reciprocamente, attuare tutti i mezzi
idonei per promuoverne una maggiore conoscenza presso i nostri connazionali. Compatibilmente alle disponibilità di ordine
finanziario, la propaganda — che è già
dettagliatamente predisposta — potrebbe
essere più ampiamente diffusa. La partecipazione alle mostre ed alle fiere dovrebbe
venire incrementata, così, i viaggi collettivi ed i treni crociera potrebbero subire
ulteriori potenziamenti. Nessun sforzo, per
far conoscere il vero valore ricettivo dei
nostri Paesi, deve essere risparmiato.
Lavoratori dediti agli alberghi, ai trasporti, alle agenzie di viaggio ed ai diversi uffici traggono dall'attività turistica, direttamente i mezzi per la propria sussistenza.
Complessi alberghieri, autolinee, organizzazioni di trasporto hanno costruito, appositamente, ingenti attrezzature che occorre
siano sfruttate. Infine, da ogni sviluppo degli scambi turistici, nascono quella reciproca conoscenza e quella trasfusione delle
colture che stabilizzano gli essenziali punti
di incontro tra i popoli da cui sorgono le
sicure premesse per un avvenire di pace e
di prosperità.
PARLIAMO ANCORA
DI MECCANICA AGRARIA
E
Abbiamo qui davanti a noi due recenti pubblicazioni che
riteniamo possano esprimere bene il presente momento
dello sviluppo meccanico agricolo in Paesi di c o n t r a s t a n t e
posizione.
Le due Riviste nella loro s t r u t t u r a , nel vigore della
impostazione editoriale e nel contenuto, differiscono sostanzialmente; sarà utile esaminarle.
La spagnola (una decina di fogli, impaginazione povera
e dispersa) esce mensilmente; p o r t a la pubblicità di u n a
pompa di irrigazione primordiale che innalza altissimi tubi
da cui l'acqua cade sul terreno come da una g r o n d a i a ; è un
articolo propagandistico il cui a u t o r e si immagina un sogno
singolare di un viaggiatore spagnolo: questi, m e n t r e su
d'un cigolante treno percorre la brulla e sconfinata campagna, si appisola e sogna di a t t r a v e r s a r e una p i a n u r a ubertosa e popolata, s p a r s a di messi luccicanti e piena del
rumore di macchine intente a raccogliere i prodotti della
terra... L'articolista si a u g u r a che tale c o n f o r t a n t e visione
divenga realtà, e che ciascuno si adopri per questo fine.
L'articolo di fondo è costituito dal resoconto del Minis t r o dell'Agricoltura spagnolo, discorso « que p a s e r à a la
historia del a g r o hispano ». Con v i b r a n t e parola i n f a t t i , il
Ministro p r o p u g n a la necessità p a t r i o t t i c a di incrementare
al massimo l'efficenza dell'agricoltura con i mezzi moderni
che la tecnica m e t t e oggi a disposizione, assicurando l'appoggio incondizionato del Governo.
Dalla l e t t u r a di queste pagine e con la scorta delle cifre
ufficiali, è facile intuire le condizioni scoraggianti dell'agricoltura spagnola; essa è f e r m a ai sistemi di secoli f a e si
d i b a t t e nei suoi problemi di s e m p r e : p o v e r t à e s t r e m a di
mezzi, i n g r a t i t u d i n e di una t e r r a infeconda e selvaggia.
La rivista americana, al contrario, ci p r e s e n t a un q u a d r o
ben diverso: r o b u s t a di 222 pagine, quindicinale, pullula di
articoli, di pubblicità, di informazioni; è l'organo che sostiene, affianca e p r e c o r r e l'opera già a f f e r m a t a di t u t t o
un popolo di uomini e di macchine o p e r a n t i e tese al massimo sforzo : è il t r i o n f o della organizzazione e della potenza.
Riteniamo i n t e r e s s a n t e r i p o r t a r e un po' d i f f u s a m e n t e il
contenuto di q u e s t a pubblicazione.
Dopo u n a lunga serie di pagine p r o p a g a n d i s t i c h e (ci
soffermeremo sulle c a r a t t e r i s t i c h e di q u e s t a pubblicità) e di
articoli diversi sulla produzione americana, il fascicolo ci
p r e s e n t a gli estremi di questa produzione e li correda con
u n a tale abbondanza di cifre che vale la pena r i p o r t a r n e
alcune.
Alla fine del p r i m o s e m e s t r e 1952 il parco t r a t t o r i s t i c o
americano comprendeva 4.328.000 u n i t à (la consistenza mondiale è di 6.187.027): di queste, 168.000 sono cingolate, disperse nelle zone m o n t u o s e dell'ovest; 301.000 sono motocoltivatori; e le r e s t a n t i macchine, cioè 3.859.000, sono
a ruote.
.
N
A
V
I R
E
Gli Stati Uniti posseggono così, da soli, il 69 % di t u t t e
le t r a t t r i c i esistenti nel mondo.
La produzione nord americana del 1951 ha raggiunto il
totale di 567.446 t r a t t o r i a ruote con incremento del 14 %
sulla produzione del '50; di 177.169 motocoltivatori con un
incremento del 17 % e di 43.680 cingolati con un aumento
d e l l ' l l % sull'anno precedente.
DENSITÀ
DELLE
TRATTRICI
NEI
PRINCIPALI
PAESI
CONSISTENZA
1951
DEI
PARCHI
TRATTORISTICI
retagna
i
r a n c i a Qtffisl
Paesi
L'esportazione è s t a t a di 106.816 u n i t à globali, con un
aumento percentuale del 14 % sul 1950. Da osservare che
gli Stati Uniti destinando solo il 20 % della loro produzione all'esportazione, tengono il primo posto nella classifica mondiale, minacciati dall'Inghilterra e dalla Germania.
La rivista illustra poi, in u n a r a s s e g n a q u a n t o mai significativa, il quadro della consistenza delle macchine agricole
statunitensi, diviso secondo i v a r i S t a t i e le singole Provincie di t u t t i gli S t a t i dell'Unione. Di queste ultime le
tabelle elencano non soltanto il numero dei t r a t t o r i (a ruote,
a cingoli, motocoltivatori), ma anche quello delle f a t t o r i e ,
delle macchine da raccolta, delle imballatrici, delle mietitrebbia, la presenza o meno di energia elettrica, le spese
dedicate alla manutenzione dei t r a t t o r i e delle a l t r e u n i t à
di lavoro, il numero delle automobili nelle aziende agricole
(quest'ultimo è di 4.204.624).
È un elenco imponente. E se pensiamo che tali cifre
sono continuamente controllate ed aggiornate, non possiamo
f a r e a meno di considerare di quale utilità sarebbe possedere anche in Italia u n a documentazione così organica ed
a p p r o f o n d i t a dello sviluppo della meccanizzazione agricola,
invece delle sparse notizie che sporadicamente appaiono sui
nostri giornali e bollettini.
E d ora le considerazioni su q u a n t o esposto in q u e s t a
rapida disamina vengono spontanee alla m e n t e : gli S t a t i
U n i t i ci additano u n a via che è quella del progresso e della
vita dell'agricoltura, sulla quale t u t t i devono s f o r z a r s i di
marciare. Sulla necessità, anzi, preziosità di u n a organizzazione meccanica per lo s f r u t t a m e n t o della t e r r a , ciascuno è
ormai d'accordo: i vari a r g o m e n t i anti-macchina di facile
e consumato repertorio, sono ormai s t a t i a m p i a m e n t e sorp a s s a t i dalla costante dimostrazione che le macchine v a n n o
considerate in ogni campo d'impiego come alleate potenti e
redditizie di lavoro. L'industrializzazione poi, come è s t a t o
a c c o r t a m e n t e osservato, s o t t r a e n d o m a n o d'opera ai eampi,
provoca l'aumento dei salari agricoli e la necessità di rimpiazzare le energie u r b a n i z z a t e s i ; la costruzione e la ma-
14
nutenzione delle macchine su v a s t a scala impegnano (e
potrebbero impegnare sempre più) una crescente schiera di
tecnici e di lavoratori (assorbendo, in tal modo, coloro che
hanno abbandonato le campagne).
Sui v a n t a g g i propriamente agricoli di una coltivazione
meccanizzata non è il caso di soffermarsi; è la macchina
che, permettendo un lavoro tempestivo, veloce e razionale,
accresce di g r a n lunga le possibilità di reddito della terra,
svincola l'uomo dalla precarietà di mezzi di lavoro che
troppo dipendono da f a t t o r i estranei e aleatori.
Queste chiare verità non mancano di esercitare la loro
forza persuasiva su u n a massa sempre maggiore di uomini
comunque interessati alla lavorazione della terra, e possiamo a f f e r m a r e che questa esigenza è oggi soddisfacentemente sentita.
L ' I n g h i l t e r r a sta combattendo anche nel campo meccanico agricolo una d u r a e tenace battaglia, all'interno ed
all'esterno. Poco tempo fa, un esponente del Ministero dell'Agricoltura inglese scrisse che l'agricoltura rende alla
G r a n B r e t a g n a più delle famose industrie del carbone e
dell'acciaio, più del commercio cotoniero! Affermazione
q u a n t o mai significativa, pensando che f u soltanto nei tempi
più recenti che essa venne costretta ad iniziare la coltivazione intensiva delle proprie terre, dedicate nel passato
quasi esclusivamente al latifondo boschivo ed alle riserve
private.
L a G r a n B r e t a g n a produsse nel 1951 137.457 t r a t t o r i
esportandone il 78 % e portando il parco nazionale a
351.269 u n i t à (una grande Casa h a costruito dal 1946 al
giugno 1951 200.000 macchine, e nel solo maggio 1952
7.152 unità!).
L a Germania non è certo a r r e t r a t a in questa g a r a :
nel 1951 f u r o n o costruiti 80.543 t r a t t o r i , di cui 20.959 esport a t i (25 %); il numero delle t r a t t r i c i circolanti è di 180.000.
In F r a n c i a , sempre nell'anno passato, f u r o n o messe in
commercio 16.176 u n i t à di cui il 35 % esportato ; il parco
metropolitano è oggi di 154.380 macchine.
Le t r a t t r i c i circolanti in Italia prima della g u e r r a erano
39.000. Nel 1947 la c i f r a f u p o r t a t a a 45.000; alla fine del
1951 si calcolò che vi fossero nel nostro Paese 66.430 t r a t tori di cui 32.327 nazionali e 34.103 importati.
Sulla produzione di macchine nuove non possediamo dati
sicuri. Le cifre sono contraddittorie e le informazioni date
dai v a r i c o s t r u t t o r i alle agenzie sono, per ovvi motivi, assai
caute. Possiamo però conoscere le macchine di nuova immatricolazione all'U.M.A. ( E n t e che, t r a l'altro, cura la distribuzione dei buoni per l'agevolazione sui c a r b u r a n t i ) ; esse
sono: nel 1949, 3167 (di cui 515 i m p o r t a t e ) ; nel 1950, 5636
(1852 i m p o r t a t e ) ; nel 1951, 9041 (3857 importate). Come
si rileva, le importazioni sono a n d a t e sempre più aumentando, con u n a incidenza del 16 % nel 1949 che nel 1951 è
p a s s a t a al 42 %. Questo è il r i s u l t a t o della sempre maggior pressione esercitata dalla produzione e s t e r a e delle
favorevoli condizioni con cui essa può offrire i suoi prod o t t i : i n f a t t i , a differenza di q u a n t o avviene in Italia, il
loro costo di produzione non deve subire l'aggravio di una
p r e p o n d e r a n t e tassazione governativa.
Le esportazioni, secondo i dati doganali, f u r o n o : 111
nel 1938, 16 nel 1946, 1204 nel 1949, 1421 nel 1950,
2974 nel 1951. Considerando con molta approssimazione il
n u m e r o delle macchine p r o d o t t e in Italia nel 1950 e nel 1951
in 8.000 ciascun anno, c o n s t a t i a m o che si è dedicato alla
esportazione r i s p e t t i v a m e n t e il 17 e il 37 %.
Malgrado le difficoltà innegabili di u n a proficua concor-
renza, per i motivi suesposti, i costruttori italiani fanno
ogni sforzo, come si vede, per essere presenti nelle competizioni dei mercati internazionali.
Ma ora notiamo la densità delle t r a t t r i c i nei principali
paesi: Inghilterra 1 ogni 23 ha. di terreno seminativo, Svizzera 1 ogni 25, USA 1 ogni 48, Germania Occ. 1 ogni 68,
Francia 1 ogni 121, Italia 1 ogni 195. L'Italia è ancora molto
a r r e t r a t a nella classifica delle nazioni meccanizzate. Se si
tiene conto poi che il 37 % delle macchine in esercizio ha
oltre 20 anni (e quindi giunte al limite massimo di usura),
che il 33 % comprende t r a t t r i c i di 11-16 anni di età (e quindi
da rimpiazzarsi), e solo il 14 % unità di 6-10 anni (che
perciò vanno g r a d a t a m e n t e logorandosi), si può concludere
che il 65 % del nostro parco è da sostituire, di contro ad
un 16 % di macchine nuove o in buone condizioni.
Abbiamo f a t t o dei progressi: la n o s t r a produzione è
apprezzata all'estero e nel settore dei cingolati l'Italia occupa il primo posto t r a i costruttori in E u r o p a ; ma la
s t r a d a è lunga ancora. Non possiamo accontentarci: occorrono macchine, sempre di più ed a buon prezzo.
Sino al 1930 non si costruivano p r a t i c a m e n t e t r a t t o r i
in Inghilterra, ma essa è oggi in t e s t a alla classifica di densità mondiale.
Al 1° gennaio 1949 circolavano nel nostro Paese t r a t t r i c i
di 25 marche italiane e 73 estere con centinaia di tipi diversi o quasi affini! L a situazione è oggi migliorata, m a
pure è ancora lontana dall'ideale.
Il 24,5 % dell'intera superfice agraria italiana (e cioè
6.800.000 ha.) è occupata da aziende la cui estensione va
da 0 a 5 e t t a r i : lo sforzo che esse dovrebbero f a r e in questo
momento per meccanizzarsi è superiore alle loro possibilità
e antieconomico perchè non compensato dal reddito dei loro
esigui appezzamenti.
Il restante 76 % è coperto da aziende i cui territori sono
prevalentemente posti in zone di montagna e di collina, e
per la metà di estensione da 5 a 100 ettari. È in questo modo
chiaro che: 1) di t u t t a la nostra superfice nazionale agraria
e forestale una g r a n parte, per ragioni orografiche, non è
meccanizzabile ; 2) del rimanente un'altra aliquota per ragioni
economiche non è in grado di meccanizzarsi ; 3) l'ultima zona
comprende aziende giacenti per lo più in montagna e collina
di cui la metà di media estensione.
Risulta quindi, come orientamento generale, la necessità
preponderante di t r a t t o r i di moderata potenza destinati
in gran p a r t e alla collina. Su queste basi ci sembra che i
costruttori italiani dovranno risolvere il nostro problema
della meccanizzazione.
Trattrice OM
35-40
R con barra falciante
e ranghinatore
Laverda.
Costruire un t r a t t o r e non è così semplice come si può
credere, considerando superficialmente il suo rozzo ambiente
di impiego. Impostamenti specifici, studi, scelta e lavorazione del materiale, f o r m a n o oggetto di t u t t o un processo
che incide sul risultato, sulla sua più o meno buona riuscita
finale. Il t r a t t o r e ha impieghi a f f a t t o particolari, deve possedere c a r a t t e r i s t i c h e di solidità, di regolare funzionamento
nelle condizioni più difficili, di basso consumo ; oggi poi t u t t a
la tecnica c o s t r u t t i v a è in movimento; segue nuovi e ancor
non ben chiari indirizzi. Già abbiamo assistito all'evoluzione
del t r a t t o r e , da macchina p u r a m e n t e t r a e n t e in sostituzione dell'animale, a mezzo capace di t r a s m e t t e r e il movimento all'attrezzo che lavora in uno con esso; si può così
a f f e r m a r e (sulla scorta delle ultime realizzazioni) che si è
verificato un rovesciamento nelle finalità della t r a t t r i c e : la
sua importanza non risiede più t a n t o nell'opera di trazione,
q u a n t o nella molteplicità delle lavorazioni che esso è in
g r a d o di compiere nella duplice funzione di macchina motrice e operatrice.
Nuovi studi, dunque, esperienze, concezioni: non è possibile che industrie a r t i g i a n e siano in g r a d o di a s s i c u r a r e
quella s e r i e t à di metodi e cognizioni indispensabili alla creazione di mezzi così complessi; le g r a n d i industrie, f a t a l mente, finiranno col rimpiazzarle. E da q u e s t a pianificazione
di tipi e di macchine non p o t r à che derivare progresso e
v a n t a g g i o all'agricoltura t u t t a .
L a situazione del t e r r i t o r i o e della g i a c i t u r a delle aziende italiane non è delle più felici.
Dei 27 milioni 800 mila e t t a r i di superfice a g r a r i a e forestale italiana, il 38 % (10,5 milioni di ha.) a p p a r t i e n e a zone
di m o n t a g n a , il 40 % (11,3 milioni di ha.) a zone di collina,
e il 22 % (6 milioni di ha.) alla p i a n u r a .
Supposto che la superfice t e o r i c a m e n t e meccanizzabile
sia r i s p e t t i v a m e n t e del 20 % per la m o n t a g n a , del 45 %
per la collina e del 90 % per la p i a n u r a , ne r i s u l t a che
l'estensione totale di questi t e r r i t o r i equivale a 12,6 milioni
di e t t a r i così d i s t r i b u i t i : m o n t a g n a 2,1, collina 5,1, pian u r a 5,4.
Trattrice Fiat 53 L con terrazzatore nei lavori di rettifica di un'ansa del torrente Sansone (Torino) durante le dimostrazioni pratiche di meccanica agraria indette dal Salone
Internazionale
della Tecnica (settembre 1952).
Il quadro delle condizioni del mercato italiano, riguardo
ai sistemi di vendita, è pieno di confusione.
L'agricoltore è disorientato, f r a s t o r n a t o dalla propaganda dell'uno e dell'altro che vanta della sua macchina le
eccezionali virtù.
Incontriamo t r a t t o r i disparati, offerti dovunque senza
discriminazione. Molte volte però il cliente non è soddisfatto,
e il suo malcontento si ripercuote sul giudizio che egli dà
della meccanizzazione in genere; oppure non sa usare il
mezzo che ha acquistato, ed egualmente si ha un esito negativo. Bisogna ovviare ad ambedue questi inconvenienti, da
una parte unificando i tipi delle macchine, studiandone le
caratteristiche in funzione del loro impiego specifico sul
territorio italiano, e dall'altra preparando il pubblico alla
conoscenza dei nuovi sistemi di lavoro meccanizzato, alla
guida delle moderne trattrici. Siamo di f r o n t e ad un lavoro
di grande responsabilità: ma è necessario combattere questa
campagna già vittoriosamente impostata da altri nei loro
paesi.
Occorre acuire negli agricoltori l'interesse e in seguito
la persuasione della convenienza che essi hanno a sostituire
i tradizionali e sorpassati schemi di coltura; la mobilitazione della stampa, della radio e del cinema nei centri rurali
e nelle campagne, può dare un efficente contributo a popolarizzare la motorizzazione agricola. Ma soprattutto, secondo
il nostro parere, si tengano dimostrazioni e prove pratiche
sul terreno : nulla è più comunicativo e convincente dell'esempio, in special modo quando si t r a t t a di persuadere
un pubblico difficile e quasi impreparato.
Abbiamo letto che in Giappone migliaia di esperti nelle
scienze agrarie, montati democraticamente su biciclette,
vanno viaggiando in t u t t o il Paese per incarico del Governo: essi portano in ogni casa, in ogni pezzetto di t e r r a
l'insegnamento di come si può rendere più bella e confor-
AMARO
A V A LLE
o$o
~>UL CINI,,
j j ® ^
Aperitivo, digestivo, tonico
di pure erbe alpine e medicinali, o t t e n u t o con lavorazione
e
classici che
procedimenti
garantiscono
inalterata la proprietà delle
e r b e di cui
è
L'esperienza
antica ne ha
ottenuto
composto.
un
prodotto
superlativo riconosciuto e
p r e m i a t o in t u t t o il m o n d a
TORINO
16
• Via
Ormea
137
tevole quella casa, più redditizio quel pezzo di terra. La penetrazione capillare, continua, intelligente, f a miracoli.
E circa la propaganda indiretta sui giornali, ci richiamiamo ancora alla rivista americana citata all'inizio.
Possiamo anche qui f a r e un confronto t r a le pubblicazioni americane ed italiane. Regna da noi, in una parte
della nostra stampa, un certo primitivismo anche in questo
campo: non illudiamoci che sia sufficiente la fotografia di
un t r a t t o r e con la fredda elencazione delle sue caratteristiche e la f r a s e d'effetto finale per convincere il probabile
cliente; osserviamo l'accortezza dei propagandisti d'oltre
oceano, impariamo da loro la presentazione artistica e originale accompagnata alla fotografia, alla notizia curiosa,
alla confidenza: essi diventano mezzi che portano alla
réclame la quale acquista una personalità ed un interesse
nuovi. Miriamo a convincere più che a colpire: diamo piuttosto la dimostrazione in cifre evidenti dei vantaggi che
possono derivare dall'acquisto di uno piuttosto che un altro
articolo, dal sostituire un sistema ad un altro. L'evidenza
vince.
La legge statale in favore del Mutuo da concedere agli
agricoltori che intendono acquistare macchine, costruirsi
la casa o irrigare modernamente il proprio podere, è s t a t a
una deliberazione quanto mai auspicata ed opportuna; il
suo successo lo dimostra ampiamente.
In Gran Bretagna furono istituiti, durante la guerra, in
ogni contea agricola, i Centri Statali di Meccanizzazione,
forniti di macchine ed attrezzi, utensili ed officine. Essi
hanno dato così buon esito che si ritenne di mantenerli in
funzione.
Anche qui si potrebbe a t t u a r e intanto qualcosa di simile
(e le cooperative di m o t o a r a t u r a arieggiano questa istituzione); ma bisognerebbe a t t u a r l o su vasta scala, bene organizzato e funzionante.
Esso avrebbe due vantaggi fondamentali: giungerebbe
dove il privato non può, da solo, f a r funzionare una macchina, e instaurerebbe l'abitudine alla lavorazione motorizzata.
L'Italia, il mondo intero, richiedono macchine. Nel nostro
Paese, ove si voglia raggiungere il limite di meccanizzazione esistente negli Stati Uniti, occorrono ancora 120.000
t r a t t o r i ; in Russia, ad esempio, secondo una studio inglese,
per raggiungere almeno la percentuale dell'Australia (1 ogni
100 ha.) saranno necessari, oltre il milione di unità varate
per il presente piano quinquennale, altre 1.250.000 macchine.
Nel vicino e lontano Oriente vi è oggi 1 t r a t t r i c e ogni 2.50013.000 ettari di t e r r e n o : occorrerebbero 6 milioni di unità
(densità americana). Quali prospettive si aprono per l'esportazione internazionale !
L'industria è in grado di f a r f r o n t e a queste necessità.
Uno studio pubblicato recentemente dalla Commissione
Economica dell'ONU per l'Europa, informa che la capacità
produttiva del nostro continente è molto superiore alla reale
produzione, ma non viene s f r u t t a t a , perchè i mercati affollati
dalla presenza di migliaia di esemplari impopolari e costosi
si intralciano e danneggiano a vicenda.
Il coeffieente di produzione mondiale, quando la crisi
degli armamenti fosse superata, crescerebbe ancora: è indispensabile sin d'ora organizzare i piani comuni e particolari
per indirizzare, nel più razionale dei modi, questa massa
enorme di energie all'ordine ed al lavoro.
L'umanità, in pieno e continuo sviluppo, chiede pane in
sempre maggior q u a n t i t à ; soltanto le macchine, con la loro
pacifica battaglia, saranno in grado di sfamarla, eliminando
una delle cause storiche della guerra.
IMPIANTI
L'IMPIANTO
IDROELETTRICO
01 S . M U S I M I
U t i l i z z a z i o n e
ci al lu on
E.
li
di
di
A.E.M. SUL FIUME PO
( I N COSTRUZIONE E IN PROGETTO)
a c cj u e
minima
caduta
§
CASTELLARI
Lo spirito caustico e sempre brioso
dei francesi trova modo di racchiudere
in un bisticcio di parole una formula
di profonda esperienza:
« Fair e, fair e savoir, savoir fair e ».
Per far comprendere
cioè che
le
opere sono un primo passo ma non il
tutto: occorre anche « far sapere » affinchè
si raggiunga il « savoir faire »
e cioè un riconoscimento di benemerenza e di merito.
N o n è la prima volta che Torino ha
noncAi/em
al suo attivo iniziative di grande pregio
e opere di grande risonanza, ed è altrettanto vero che le une e le altre non
Trofaretfo
TSK/Y/CA
sono state accompagnate da proporzionata segnalazione; i torinesi sono gente
tradizionalmente schiva di esteriorità,
sono eccezionalmente modesti: col risultato, però, di essere giudicati come
d e i « bógianen
».
I torinesi ignorano, perchè non la
sentono, la tattica del « faire savoir » e
sovente,
troppo
sovente,
nel
grande
quadro nazionale appaiono come manc a n t i d i « savoir
faire ».
JCòr/c1
lOO'OOO
Se non vi fosse stata l'occasione di
I*r>Et>/Y.
un recentissimo prestito obbligaziona-
J j / f o
rio, per il quale vennero messe in evi-
Portate?
roasu'mà
mc/sec.
denza opere che dovranno per
Potenza
//?s/d>//d>Az?
/ f V
l'ap-
punto essere finanziate, buona parte dei
torinesi ignorerebbe che fra pochi mesi
mec//'o
s.
P r o c / v c / J Z / S / J torero.
Proe/e/cv'AiV/'/j
/MP/AMTO
P o f e o z < 3
p
A W
j
/
a
?
.
r £ p / v o E u r r # / c o
/os/ct//ci/c?
=
30000
eo
WA2>£a/V.
4.50
7
70
zoo
zeo
S500
40OO
&ooo
AO
/o
/a
/o
<£5
r o / ? / M - / y o t t c 4 { / £ / y
/(IV
coo/z'ou/
entrerà in esercizio, proprio nelle immediate vicinanze della città, un nuovo
impianto idroelettrico ideato ed attuato
dall'Azienda Elettrica Municipale. E si
che tale impianto, che deriva l'acqua
dal Po alla confluenza della Stura e
l'utilizza in prossimità di San Mauro,
ha
caratteristiche notevolissime,
fun-
zioni di primo ordine, e dice una solida
parola in fatto di utilizzazione delle
cosi dette acque defluenti, di grande
Lavori per la costruzione
zione (Primavera 1951).
della
traversa di
sbarramento
Affondamento
dei cassoni di
fonda-
volume, e di minima caduta in brevissimo percorso.
L'impianto di San Mauro, astrazion
fatta
dal
raggiungimento
di
questo
massimo di rendimento di energia idroelettrica, ha anche finalità, che per il
momento paiono complementari,
ma
che fra qualche anno diverranno invece
'I
di primissimo ordine.
Infatti, oltre al costituire — con un
ponte di 20 metri di larghezza sovrastante lo sbarramento — congiunzione
stradale per le opposte sponde del fiume
ad uso di popolose arterie cittadine, è
destinato
a
diventare
collegamento
della strada Genova-Pino-Torino coll'autostrada Torino-Milano.
Inutile
aggiungere
parola
e com-
m e n t o a tale finalità di notevolissima
Lavori per la traversa dì sbarramento
Traversa
di sbarramento
con ponte
- Getto delle travate per il ponte
stradale
- Avanzamento
lavori (Estate
stradale.
1952).
importanza.
Vediamo ora le particolarità dell'impianto di San Mauro. Lo sbarramento
di ritenuta è in cemento armato con
paratoie metalliche mobili e consente,
mediante adeguate opere di presa, di
derivare 120 me. di acqua al m. s., e
cioè la portata normale del Po.
Dallo
sbarramento
e
presa
(che
f o r m a a m o n t e uno specchio d'acqua
il cui livello risulterà elevato di qualche metro) h a inizio il canale derivatore della
lunghezza
di circa
1.700
metri, capace di convogliare 120 me.
al secondo e di portarli, con una caduta di 7 metri circa, alla centrale.
Questa, equipaggiata da u n gruppo
generatore turbina K a p l a n alternatore
18
di 9000 K W ,
10.000 K W A ,
6.700
Volt, 93,75 giri al minuto, produrrà in
condizioni
idrologiche
medie,
circa
50 milioni di K W h annui, uniformemente ripartiti tra inverno ed estate.
Lo sbarramento, determinando, come
accennato, una sopraelevazione d'acqua
a monte, ha reso necessarie opere di
arginatura, le quali andranno a tutto
vantaggio delle zone del Meisino che
d'ora innanzi diverranno bonificate nel
senso di non più essere sottoposte alle
alluvioni.
Canale derivatore - Formazione del rivestimento
in conglomerato
cementizio.
Tratteggiate così, nelle grandi linee,
le caratteristiche dell'impianto di San
Mauro,
il compito
informativo par-
rebbe esaurito; ma ciò non può essere,
poiché tale impianto non è che uno fra
gli elementi costitutivi di un organico
piano che l'Azienda Elettrica Municipale ha posto in attuazione sin dal
primo dopoguerra per accrescere le sue
possibilità di produzione e mettersi in
grado di fronteggiare, ed anzi favorire,
quel continuo incremento nei consumi
di energia che è indice di progresso industriale
di elevazione
sociale
della
popolazione.
Oltre agli impianti di alta montagna,
già realizzati e in corso di costruzione
in valle Orco, questo impianto si completerà in un g r u p p o di tre successive
utilizzazioni
Centrale di produzione
- Costruzione
Centrale - Costruzione
delle fondazioni
su un unico cassone (Primavera
della sede per il gruppo
turbo-generatore
(Primavera
1951).
1952).
del fiume Po nel tronco
che interessa la città di Torino.
Gli altri due impianti sono previsti
a monte di quello in via di ultimazione:
l'uno di La Loggia-Moncalieri, l'altro
della Madonna del Pilone. L'impianto
di La Loggia è progettato con un salto
di 6 / 4 metri, ricavato ed utilizzabile a
Moncalieri; il secondo consisterà nella
costruzione di una traversa di sbarramento, con centrale affiancata, nella
zona della Madonna del Pilone.
La costruzione dell'impianto La Loggia-Moncalieri sta per essere
avviata
con quella di una nuova centrale ter-
19
della resa produttiva dell'impianto di
plemento delle centrali alpine): nella
San Mauro che entra in funzione nel
garanzia di poter provvedere in ogni
corrente inverno, è confortevole riassu-
evenienza alla parte essenziale dei ser-
merne e ripeterne alcuni dei principali
vizi pubblici senza sottostare alla ne-
vantaggi, consistenti: nella immissione
cessità di nuove linee e centri di tra-
diretta dell'energia prodotta nella rete di
sformazione; infine nel largo impiego
distribuzione dell'azienda (completando
di mano d'opera durante la costruzione
così il sistema di alimentazione con la
a sollievo della disoccupazione anche
chiusura dell'anello a 27 k W che corre
invernale.
alla periferia cittadina): nella distribu-
N o n era forse utile e doveroso « far
zione stagionale della produzione della
sapere » tutto ciò, ai torinesi non solo,
energia idroelettrica (vantaggioso com-
ma agli italiani?
Opera dì presa - Dissabbiatori
Traversa di sbarramento - Montaggio
toie metalliche.
(Estate
1952).
delle para-
moelettrica, mentre l'impianto intermedio della Madonna del Pilone è tuttora
allo studio, anche per la necessità di
risolvere
nel
modo
migliore i molti
problemi collegati con il fatto che lo
specchio d'acqua formato da questo impianto interessa la zona più strettamente
cittadina. N e risulterà un miglioramento estetico per la città, con maggiori
possibilità sportive e di diporto,
ma
tutto ciò richiede l'attento esame dei
vari aspetti tecnici ed estetici del progetto.
Canale derivatore e vasca di carico della centrale.
N e l suo insieme il gruppo dei tre
impianti consentirà per l'Azienda una
produzione
annua
di
100
milioni
di kwh.
Come si vede si tratta di opere organicamente
onore
ideate e che
tornano
dell'amministrazione
civica
ad
la
quale ha impresso un indirizzo coraggioso a lavori che saranno per dare in
un avvenire non lontano benefici alla
economia cittadina ed alle sue energie
di espansione.
Ritornando,
« presente », e
20
e
per
cioè
concludere,
al
all'immediatezza
LE COSE
FORSE PIÙ GRANDI DI NOI
EMANUELE
BATTISTELLI
Dalla montagna e dalla campagna i giovani se ne vanno
« tratti dalla speranza di fare altrove fortuna ». L'agricoltura, d'altra parte, non dà più sufficienti retribuzioni al
lavoro e al capitale. Le aziende agricole, per essere economicamente vitali, devono abbandonare i vecchi ordinamenti
di stasi e di miseria e fare del binomio foraggio-bestiame
il fulcro della loro economia.
Nei secoli remoti quando il nomadismo delle popolazioni si associava all'utilizzazione dei vegetali spontanei e
l'agricoltura non era ancora n e m m e n o una larva dentro il
miraggio delle moltitudini, la ricerca dei mezzi di sussistenza ispirava il nomadismo stesso. L'istinto di conservazione e di prolificazione giustificava la conquista di nuove
terre e di nuovi territori vergini di risorse. Oggi il fenomeno, pur avendo altre tinte, fondamentalmente si ripete.
Le popolazioni montane discendono le valli che gli avi
aprirono alla multiforme opera agricola e artigiana; le
popolazioni rurali abbandonano le colline che gli avi colonizzarono con la più colonizzatrice delle piante — la vite —
perchè la montagna non dà più il sufficiente da vivere e la
collina lo stesso, e le giovani generazioni intravedono nell'officina e nella città l'ancora di salvezza, il traguardo
all'evasione dalla vita g r a m a della baita e del villaggio.
La regina delle foraggere
: erba medica in un terreno collinare
di Val
Cerrii
Scrissi altrove che « la terra, la quale ai bisogni dei
popoli offre i suoi frutti, non è meno sacra della madre
che ai destini del mondo offre i suoi figli » (1). Ma come
potrà mai assolvere la sua funzione umana e sociale; i figli
suoi non esserne ingrati ed immemori, se la situazione
economica li porta a disamorarsi di lei, a distaccarsene, a
credere che « benedetta è ovunque la mercede che si guadagna con oneste mani » ?
Se le nuove generazioni contadine ritengono che la
terra sia una condanna civile, anziché un'impresa economica, il lavoro campestre un « soffrimento » del corpo,
anziché un conforto dello spirito, se la loro posizione è
giudicata un'inferiorità sociale in confronto a quella degli
operai dell'industria, è evidente che tutta una nuova opera
di rieducazione morale è necessaria ed urgente.
Essa avrà tuttavia la precarietà di un edificio senza fondamenta, se non si ripristineranno parallelamente le premesse economiche idonee a ricondurre alle campagne chi
volontariamente si inurbò « tratto dalla speranza di fare
altrove fortuna ».
La vitalità economica dell'agricoltura è figlia dell'inter(I)
EMANUELE
BATTISTBLLI :
Agricoltura
giocosa.
Monferrato.
1 prati
dell'equilibrio
: ladino
e lolium
Fratelli Ottavi,
in terreno ingrato
di
Casale
Vanda.
nonostante le sollecitazioni dell'irrigazione e dei terricciati,
l'altra, in complesso, non ne è da meno, ad onta della più
felice scelta di varietà e del moderno impiego di concimi.
Taluno dirà che quieta non movere. N o n aprire cioè il
prato stabile alle semine, pena il pericolo di non potervelo
più rifare, di rimanere senza foraggio. Effettivamente prato
non chiama prato, ammenoché tra la fine di un ciclo
prativo e l'inizio di un altro, sullo stesso appezzamento,
non si intercali una serie di colture liquidatrici tipo bietola,
canapa, patata, mais, tabacco, nel settore delle piante industriali; grano, in quello dei cereali autunno-vernini; sorgo,
mais, ecc. in quello delle foraggere furtive.
Luci e ombre praline : a sinistra, l'ottima flora di un prato poliflto
la misera flora di un prato stabile, misera e pessima per la presenza
in rotazione ; a destra,
di carote e pastinache
selvatiche.
vento statale e dell'azione privata. Fino a che lo Stato non
aprirà le foci straniere ai nostri fiumi ortofrutticoli e non
sottrarrà il vino al cilicio del fisco ed alla lebbra della frode;
non si affannerà a rimuovere gli ostacoli che riducono
l'esportazione casearia ad una gincana penosa, la stessa
azione privata di potenziamento produttivo, di resipiscenza
agricola, sarà minata alla base. Oggi non basta più produrre: occorre saper produrre e soprattutto saper vendere.
Saper produrre, per diminuire i costi di produzione e competere con gli altri Paesi produttori sulla scena liberalizzata
degli scambi!
Quid
agendum?
Riordinare soprattutto le aziende nella combinazione
colturale e motomeccanizzarle. Le aziende piemontesi h a n n o
per lo più un ordinamento colturale che risale all'epoca
cavouriana e a quella solariana. U n « quid » di superficie è
investito a prato intangibile, neghittoso e ranuncoloso, e il
rimanente alla successione usuraia di mais, grano, trifoglio,
e grano. L u n a è vittima della stabilità prativa; l'altra della
rapida alternanza, per cui se la prima rende poco e male,
I prati
che noi vogliamo
: trifoglio
ladino
e trifoglio
spadone
in
consociazione.
L'azienda agricola ideale di monte non meno che di
colle, di colle non meno che di piano, ideale e vitale, è
quella che ha per centro sostegno colturale il prato in
rotazione, per centro sostegno economico il bestiame da
reddito. Prato prevalentemente di ladino e di trifoglio spadone lungo i solchi vallivi e sugli alti pianori; nelle spianate irrigue dei territori diluviali e alluvionali; prati esclusivamente di erba medica altrove. Prati comunque costituiti,
destinati nondimeno a dare da 150 a 200 q.li di fieno ad
ettaro, se non meglio nei casi migliori, possibilmente meno
limitati nello spazio ( 5 0 ° / o della superficie aziendale, per
10 meno); possibilmente più limitati nel tempo (3-4 anni
e non più).
C'è chi è favorevole al trifoglio ladino puro, o, quanto
meno, unito al cugino suo « spadone »; c'è chi il ladino lo
preferisce misto: a base di ladino e lolium. L'uno comunque vale l'altro, sebbene a favore di quest'ultimo depongano motivi di equilibrio nutritivo e di idoneità all'insilamento.
La praticoltura avvicendabile è una firma di avallo sulle
prospettive economiche della stalla e, in senso lato, dell'azienda. Purtroppo però tradizione, ignoranza, legami di
locazione e di irrigazione non consentono di insediarla
ovunque le condizioni agronomiche le siano favorevoli.
Gli ostacoli di più difficile rimozione sono i legami di
locazione e quelli di mezzadria — di mezzadria però piemontese — che conferiscono al prato stabile il crisma
dell'intangibilità; e i legami dell'irrigazione collettiva che
impongono permanentemente la praticoltura negli appezzamenti di giacitura più bassa e li vincolano allo stesso
comune destino. N u l l a si è mai fatto e nulla forse mai si
farà per disciplinarvi l'irrigazione, nel senso di introdurre
e favorire gli accorgimenti idraulici atti a sottrarre, ove e
quando si voglia, gli appezzamenti alla rete irrigatoria, in
una parola, al vincolo colturale.
Urge tuttavia riportare la libertà, questo supremo vertice
dell'economia, anche nel settore colturale e più che altro in
quello pratico, ora che la motomeccanizzazione sottraendo
11 bestiame all'obbligo pesante del lavoro lo rende maggiormente partecipe dell'economia aziendale e la migliora.
Migliorandola, contribuirebbe a riportare l'agricoltura nella
coscienza dei giovani contadini, dall'insopportabilità di un
sortilegio, all'orgoglio di un privilegio.
Sciagure
stradali
e problemi
F U B I O
della circolazione
F A S O L O
Con una drammaticità ogni giorno più intensa, la marea
fronti con il passato valgono a dare un'idea più esatta del
delle disgrazie stradali suscita ondate emotive fra il gran pub-
significato di queste cifre. Secondo le rilevazioni dell'Automobile
blico; ma l'attualità del problema, cosi grave dal punto di vista
Club, nel 1930 le disgrazie mortali furono nella proporzione 4,7
umano, si impone anche all'indagine degli economisti, dei socio-
ogni centomila abitanti; nel 1938 la cifra fu di 5,7: i quat-
logi, dei tecnici, degli scienziati, e, infine, di quanti scandagliano
tromila morti del 1952 significano 11,2 lutti ogni
i fenomeni finanziari, trattandosi di questione di ingente por-
abitanti.
tata patrimoniale. In particolare la lotta contro questa forma di
calamità, scaturita dalla meccanizzazione della vita
contempo-
centomila
Quali le cause di questa drammatica ascesa? Questa è l'ansiosa domanda che si rivolsero gli specialisti, nella logica con-
ranea, implica la soluzione di un problema che interessa diret-
vinzione
tamente la floridezza della Nazione: il radicale aggiornamento
razionale del male si potrà trovare un rimedio. Ora tutti sono
che soltanto quando
sarà acquisita
una
conoscenza
della rete stradale, sia per quanto concerne la manutenzione e le
concordi nel riconoscere che le due principali cause consistono
migliorie delle arterie esistenti, sia soprataitto
da un lato nel vertiginoso aumento della circolazione e, dal-
riguarda
per
ciò
la creazione di nuove vie di comunicazioni.
che
Questa
interdipendenza di problemi particolari e di altri d'indole generale si è manifestata con straordinaria
chiarezza durante
gli
interessanti dibattiti che si svolsero a Stresa dai 10 al 12 ottobre
di quest'anno, in occasione della IX Conferenza del Traffico e
della Circolazione, indetta dall'Automobile Club. Fu una specie
l'altro, nell'insufficienza delle strade: e sarebbe superfluo mettere
in risalto l'influenza reciproca dei due fattori. N o n è certo esagerato
qualificare vertiginoso
l'aumento
del
traffico stradale,
quando si pensi che i veicoli motorizzati — autocarri e automobili — da 50 mila che erano nel 1920 passarono a 730 mila
di mobilitazione generale del fior fiore degli specialisti di questi
problemi: non solo tutte le grandi città italiane: da Torino a
Roma, da Genova a Napoli, da Milano a Palermo, inviarono i
LONDRA
tecnici della circolazione, ma anche un grande numero di centri
minori fecero altrettanto; il Ministro dei Trasporti
Malvestiti
e il Presidente della Commissione parlamentare per i trasporti e
\CALAIS jj
LE H A V R E ^
avranno
QS.DIZIER
italiane.
È una cifra spaventosa. « Quattromila morti in un anno
—
esclamò il Ministro Malvestiti a Stresa — significano una bat-
BERLINO
CRACOVIA
<>
j LIPSIA
'-^STRASBURGO
5ZCZEC
BRNO
9 NORIMBERGA
1
i
Ì)
PRAGA
VIENNA
MONACO
'o, QIJON
V
'
LOSANNA
GINEVRA 9
attendibili,
funestato le strade
6
/
i l METZ
lificate a dire una parola autorevole.
morti
LIEGI
l
recarono il loro contributo gli esponenti delle categorie più qua-
oltre quattromila
VARSAVIA
<J OSLO
le telecomunicazioni, on. Angelini, parteciparono ai lavori; infine
Alla fine di quest'anno, secondo i calcoli più
© SKIBOTTEN
AMSTERDAM
\
LIONE '
\
f
AQ5TA • ' ' n i L A N O
VALENZA
TORINO q
taglia perduta. In dieci anni, se si procedesse di questo passo,
•
-n VILLACO.-^
jLt
,j> B O L Z A N O
j
TRIESTE
VERONA,1
) "...
!
!
/
~ ~ ' - Ó R ; J BOLOGNA
SAVONA
si lamenterebbero le perdite di una guerra ».
,„„.."••
ANCONA
FIREN2E
PERUGIA,
La lotta è urgente sia per la gravità delle perdite, sia perchè
le statistiche ci dicono che di anno in anno le cifre aumentano,
il fenomeno si inasprisce. Nel
ROrw
1950 si lamentarono 33 mila
FOGGlÀa-
degli incidenti balzò a 54.650 con 3.580 morti: le previsioni
per quest'anno, come si è visto, sono ancora peggiori. I con-
BARI
BRINDISI
incidenti, con 2.350 morti e 29.400 feriti; n e l ' 1 9 5 1 il numero
NAPOLI
Le
11
grandi
strade
internazionali "
in
progetto per l'Italia
PALERMO
MESSINA
viaggiatori-km. e 12 miliardi di tonn.-km. contro i 9 miliardi
di viaggiatori-km. e i 4,5 miliardi di tonn.-km. del traffico
stradale; nel 1950 la rotaia totalizzò 28 miliardi di viaggiatori-km. e 12 tonn.-km., mentre la strada ne totalizzò rispettivamente 23 e 14.
Contro un così imponente dilatarsi del traffico, quale fu il
miglioramento delle strade? A questa domanda risponde una
particolareggiata, analitica documentazione nell'esauriente monografia dell'ANFIAA, Strade e Motori, in cui si afferma: « Dal
1938 ad oggi la rete è rimasta praticamente immutata, non solo
in estensione, ma anche in caratteristiche tecniche. È molto se
la diligenza e capacità dell'Azienda
nazionale della strada e
degli uffici tecnici provinciali e comunali hanno valso a riparare i danni inflitti dalla guerra e a effettuare migliorie locali.
Progresso della circolazione automobilistica in I t a l i a . . .
Eppure negli altri Paesi, anche in condizioni generali simili alle
nostre come la Francia, le comunicazioni ordinarie sono con
... e
nel
mondo.
sforzo continuo mantenute al livello richiesto dal traffico odierno.
nel luglio del 1952.
In breve il nostro sistema di comunicazioni risale, di massima,
Ma a completare il
per tracciato e estensione, a mezzo secolo, e per
quadro bisogna ag-
zione e larghezza a tre lustri. Ben altre sarebbero le esigenze
giungere
della circolazione moderna».
un
altro
pavimenta-
fattore: i veicoli mo-
Molti studi hanno portato alla conclusione concorde che l'in-
torizzati a due ruote
sufficienza dell'attrezzatura stradale è causa prevalente delle di-
che, dalla fine della
sgrazie. Per esempio, uno specialista di questo problemi, Angelo
guerra
del Giaccio, mise in risalto che dell'intera rete italiana soltanto
in poi,
per
un fenomeno che per
la sua repentinità e
imponenza
non
ha
precedenti nella storia mondiale
della
viabilità, i r r u p p e r o
in massa ingente a
congestionare il traffico. Si tratta di un
milione
e
mezzo
quasi di unità, fra
moto
e scooter:
e
cioè 190 mila motocicli, 750 mila motoleggere, 410 mila
biciclette a motore.
Tra parentesi non è
la quarta parte è sistemata secondo una moderna tecnica di
pavimentazione, i tre quarti invece sono allo stato dell'epoca
in cui era ignota la trazione meccanica. Ora accade che, per ovvie
ragioni pratiche, la modesta frazione di strade buone assorbe
la quasi totalità del traffico, e cioè il 98,1 °/o. Ecco il motivo
per cui le arterie italiane sono le più congestionate del mondo.
E che congestione significhi pericolo è concetto troppo ovvio
per richiedere commenti.
È noto che recentemente alla Camera dei Deputati il Ministro
Aldisio annunciò
il grande
programma
concernente
zione di autostrade e di camionali, allargamento e rettifica delle
attuali strade, costruzione di piste pedonali e di altre per biciclette e motociclette. La spesa complessiva sarà di circa mille
miliardi, i lavori si dovrebbero compiere in dodici anni. Quando
u n tale piano sarà attuato le questioni concernenti la circolazione saranno meno ardue; ma la loro presenza si farebbe
superfluo rammentare che questo nuovo
mezzo
di
giudicato
trasporto
dapprima
con diffidenza, quasi
si trattasse di
STRADE
EXTRAURBANE
ImigUiirflKm)
una
voluttuaria, superflua
forma di sport, alla
prova dei fatti è ri-
VEICOLI
sultato u n utile strumento di lavoro, giunto tempestivamente a
integrare l'insufficiente attrezzatura delle comunicazioni nel nostro
Paese. Ma qualche altra cifra gioverà a lumeggiare l'incremento
del traffico stradale. Nel 1938 la rotaia trasportò 14 miliardi di
24
appunto
l'adeguamento della rete stradale alle esigenze del traffico: crea-
1938
sentire, forse con un'intensità di poco inferiore a quella attuale,
qualora non si adottassero apposite misure. Quale ne deve essere
il criterio? Ecco la risposta che a questo quesito diede il
principale relatore della Conferenza di Stresa, Giovanni Cannestrini. « Si presenta Ja necessità -— egli disse — di mutare
l'ambiente (la strada) e di modificare la mentalità, attraverso
una rivoluzione o, se si preferisce, un'evoluzione nel campo
dell'educazione ».
NUMERO
COMPLESSIVO
DEC LI
INCIDENTI AccADUTf
ricani, appunto in considerazione dell'alto numero di fattori
tecnici da cui è composta, denominano « ingegneria del traffico».
ro
Il fattore uomo, bisogna riconoscerlo, è preponderante nella
determinazione delle disgrazie: esso influisce nella proporzione
^
ro
I
i—
dell'80 %, e infatti gli accertamenti statistici dimostrano che
H
CC
O
2
P
molti automobilisti percorrono un numero ingente di chilometri
a
o
senza lamentare il più piccolo incidente, mentre altri ad ogni
istante si trovano nei guai. Ma se si considera l'automobilista
CM
ro
medio o, meglio ancora, in senso più lato, il medio utente della
strada, si è di fronte a questa realtà: il medesimo soggetto si
•
comporta in modo soddisfacente quando le condizioni ambientali
tali e la prescrizione dei rimedi è materia cosi vasta da richiedere
molto spazio per una trattazione adeguata: ci limiteremo quindi
a citare qui i punti più salienti. Intanto, il rimedio più elemen-
1950
Gli i n c i d e n t i
cc
o
2E
00
ro
fO
•
sono favorevoli, mentre, in condizioni avverse, rivela propensione a commettere errori. La diagnosi delle condizioni ambien-
TOR/A/C
O
Ct
00
CM
o
CM
Modificare l'ambiente: ecco una complessa opera che gli ame-
4
1951
1
19 5 2
e l e v i t t i m e d e l l e s t r a d e n e i p r i m i o t t o m e s i di q u e s t ' a n n o
hanno
g i à s u p e r a t o il n u m e r o c o m p l e s s i v o di q u e l l i r e g i s t r a t i t a n t o n e l '50 c h e n e l '51.
tare è costituito da un'abbondante, razionale impiego della segnaletica stradale. I cartelli in perfetta condizione di leggibilità,
disposti nelle località più propizie conseguono il risultato, per
così dire, di condurre per mano l'utente della strada, non solo
indicandogli ciò che deve fare, e suggerendogli i momenti in
cui occorre maggior cautela, ma anche inducendolo a tenere
costantemente fernìa l'attenzione sulle esigenze della viabilità.
È un bene che il Governo abbia deciso di venire in aiuto dei
Comuni per affrontare la spesa.
L'importanza della segnaletica stradale appare tanto maggiore, quando si tenga presente un'interessante
constatazione
compiuta dagli studi analitici dell'infortunistica: su tutte le
strade di grande comunicazione, ove si lamentano disgrazie in
maggior numero, esistono zone cruciali, tratti nevralgici. Le
caratteristiche di aita pericolosità possono essere neutralizzate
con la duplice azione, consistente da un lato nel mettere in
guardia i guidatori, e, dall'altro, nel compiere ritocchi di carattere tecnico. Uno studio a sè meriterebbe l'analisi, compiuta
dall'Automobile Club, della pericolosità di vari tratti di molte
arterie, fra cui l'Aurelia, l'Appia, l'Emilia, la Padana superiore,
la Pontebbana, e la Postumia.
Ma le strade sono tanto più sicure, quanto più i guidatori
e gli utenti hanno idee chiare sul modo di comportarsi. Di qui
la necessità che al più presto giunga in porto il nuovo codice
della strada. In attesa che ciò avvenga, si dovrebbe almeno adottare un provvedimento che i fatti dimostrano ogni giorno più
urgente: quello che concerne la precedenza. Risultati
ottimi
diede in Inghilterra e in America la regola per cui veicoli che
percorrono strade di maggior traffico hanno la precedenza asso-
25
luta su quelli che provengono da strade meno importanti. I
delle strade di grande comunicazione, ove ci sono case sparpa-
cartelli segnalatori ai crocicchi dicono a chi è al volante di fer-
gliate che creano insidie al traffico.
marsi, perchè è imminente una major road, una strada di grande
Ancora: rendere ben visibili i pericoli, il che implica due
comunicazione: il pilota si affaccia, guarda a destra e a sinistra,
diversi ordini di provvedimenti. Da un lato, si manifesta la
e infine si immette. Con un tale comportamento si viaggia
necessità di eliminare le siepi, i muri, gli ostacoli che costi-
sicuri. Da noi invece quali norme vigono? Chi proviene dalla
tuiscono una limitazione della visibilità dei guidatori;
destra ha teoricamente la precedenza, anche se il crocicchio inte-
parte occorre che carri e biciclette siano provviste di adeguate
ressa rispettivamente una strada vicinale o un'arteria a traffico
segnalazioni notturne. Perchè non dotare di catarifrangenti i
intenso e veloce. D'altra parte è praticamente in vigore il con-
d'altra
carri? E in quanto alle biciclette, l'Automobile Club propone
un ingegnoso accorgimento tecnico: la verniciatura delle pedaliere con materia fosforescente.
Molte disgrazie sono provocate dalla difficoltà di
sorpas-
sare i lunghi autocarri, i lunghissimi autotreni, i cui guidatori
sono talvolta nell'impossibilità di udire i segnali acustici di chi
chiede la strada. Perciò si chiede l'obbligatorietà
dell'impiego
dei congegni, recentemente ideati, che consentono di avvertire:
«cedo il passo».
INOSSERVANZA
DELLE
DI
NORME
Ma l'azione e i provvedimenti più radicali sono richiesti
CIRCOLAZIONE
nei confronti del fattore uomo. È questione di mentalità, non
solo, ma anche di ben determinate attitudini fisiche. Sotto quest'ultimo profilo, nessuno ormai ignora quanto sia falso il conATTI
cetto secondo il quale, per il rilascio della patente, siano suffi-
DI
cienti i tre requisiti: sana costituzione, buona vista, udito normale.
IMPRUDENZA
Ben altro ci vuole, specie per chi si assuma la grave responsabilità di guidare pesanti autocarri, o veicoli che disimpegnano
servizio di linea. In tali casi dovrebbe essere obbligatorio il
STATO
responso favorevole di un esame psicotecnico, sui seguenti punti:
FISICO
percezione visiva, la visione a luce ridotta, la visione a luce abba-
PSICHICO
gliante, il campo visivo, il riconoscimento dei colori, la valutazione delle distanze, le funzioni motorie, i tempi di reazione
della mano, i tempi di reazione del piede, la prontezza, l'attenDIFETTI
AVARIE
zione, l'emotività, la percezione acustica, il riconoscimento della
0
provenienza del suono, la funzione vestibolare. E, per ciò che
DEL
VEICOLO
si riferisce ai normali guidatori che pilotano la propria macchina, se si adottasse una ben maggiore severità nel rilascio delle
TTrrrrr
patenti, la sicurezza di tutti se ne avvantaggerebbe.
Esiste infine un problema di educazione, problema complesso
e difficile, in quanto si tratta di cambiare la mentalità degli
uomini. Bisogna riconoscere che in tal senso è • slata intrapresa
un'azione vigorosa e intelligente. In specie, merita
attenzione
ciò che si fa nelle scuole elementari, ove la viva parola degli
cetto della precedenza cronologica: passa per primo chi arriva
insegnanti, la proiezione di film, la distribuzione di materiale di
per primo. Ma i due principi, conciliabili sul terreno del freddo
propaganda realizzato con quella vivace e immaginosa
tecnica
e calmo ragionamento, cozzano spesso l'uno contro l'altro nella
che piace ai ragazzi, e infine esperimenti pratici danno ai fan-
pratica attuazione: e il guaio è che l'urto di teorie diventa...
ciulli il modo di familiarizzarsi con i molteplici aspetti del traf-
urto di veicoli.
fico e della circolazione. Anche su questo punto, Torino, città
Altro punto: la velocità. Ora, com'è noto, il guidatore è
dell'automobilismo, è stata pioniera: nelle scuole della
nostra
libero di correre alla velocità che crede, purché abbia la possi-
città già nel periodo compreso fra le due guerre mondiali, fu
bilità di padroneggiare
iniziata
la macchina
di cui tiene il volante.
È un concetto che poteva essere ammissibile quando le macchine
quest'opera
educativa,
che
ora
viene
intensamente
proseguita.
In tutta Italia, insomma, è in atto la mobilitazione gene-
erano relativamente poco veloci e il loro numero, scarso. Ora
si riconosce la necessità di stabilire limiti di velocità, nelle zone
rale
che l'esperienza dimostra particolarmente pericolose. Tale è, per
tutti è l'agevolare il successo della lotta contro questa forma
esempio, il caso delle zone periferiche cittadine, e di quei tratti
di flagello.
26
per
la guerra
contro
le disgrazie
stradali.
Dovere
di
I " GRANDI VINI " DEL NOSTRO PIEMONTE
Freisa
Grignolino
Malvasia
99
et
HOSSANO
Nebbiolo
ultra99
ZEZZOS
Verso
la «Villa»
Nel n o s t r o ultimo articolo, dedicato a n c h ' e s s o ai « g r a n d i
vini » piemontesi, a b b i a m o p r o m e s s o un seguito, d a t o che
non era possibile p a r l a r e c o n v e n i e n t e m e n t e di t u t t i in u n a
unica t r a t t a z i o n e .
Fedeli alla p r o m e s s a , eccoci qui, pieni di p a r t i c o l a r e
tenerezza p e r il « F r e i s a » n a t o — secondo u n a soave legg e n d a — d a l l ' i n g e n u i t à di u n cuore di b i m b a gentile. E vino
gentile è, i n f a t t i , p e r q u a n t o da giovane sia u n poco a s p r o .
Vivace, di u n bel color g r a n a t a , « è di o t t i m o a b b o c c a t o e
m o l t o serbevole, con delicato lieve p r o f u m o di bosco ». Così
lo definisce u n o dei n o s t r i m a g g i o r i enologi d a l l ' a n i m a di
p o e t a : A r t u r o Marescalchi.
Dire che il « F r e i s a » più r i n o m a t o è quello di Chieri, di
Moncalieri, di P e c e t t o Torinese, è inutile, p e r c h è ciò è r i s a puto, non s o l t a n t o dagli i n t e n d i t o r i , m a a n c h e da chi a m a
s e m p l i c e m e n t e il vino.
L a zona dei F r e i s a , da C a s a l e si p r o t e n d e da u n a p a r t e
v e r s o Torino p e r P o n t e s t u r a , Mombello, Gabiano, Cocconato,
Castelnuovo d'Asti e Villanuova d'Asti; dall'altra, verso Asti
p e r Moncalvo e M o n t e c h i a r o , p r o s e g u e n d o , da Asti, v e r s o
A l b a p e r S a n D a m i a n o , Costigliole d ' A s t i e Canelli. Sono
t u t t i nomi di piccoli Comuni cari a Bacco in P i e m o n t e che
si m e r i t e r e b b e — e c o m e ! — a n c h e lui u n d i t i r a m b o sul
tipo di quello che s c r i s s e il Redi p e r Bacco in T o s c a n a .
Vino p i e m o n t e s e al cento p e r cento, s c h i e t t a m e n t e piem o n t e s e a n c h e come vitigno, il F r e i s a — f o r s e a p p u n t o p e r
la s u a « gentilezza » cui a b b i a m o a c c e n n a t o più s o p r a —
non p u ò v a n t a r e , ed è peccato, u n a v a s t a l e t t e r a t u r a , p e r
q u a n t o Giovanni B a t t i s t a Croce, gioielliere di C a r l o E m a nuele I di Savoia, n o n l ' a b b i a d i m e n t i c a t o in u n suo accur a t o s t u d i o « Sui v i t i g n i della m o n t a g n a di T o r i n o », edito
nel 1606, nel quale p a s s a in r a s s e g n a t u t t i i vini che ivi si
p r o d u c e v a n o nel s u o t e m p o ed o r a in p a r t e s c o m p a r s i , come
ad esempio, il Cascarolo.
Ma, t o r n a n d o al n o s t r o F r e i s a , ecco che la t r a d i z i o n e
h a t e s s u t o i n t o r n o a q u e s t o bel vino, che t a n t o p i a c e v a a
V i t t o r i o E m a n u e l e II, u n a delle più soavi l e g g e n d e che m a i
sia fiorita dalla f a n t a s i a p o p o l a r e .
n
vendemmiare!
(dai " B a c c a n a l i " di G . Baruffaldi).
È t a n t o piaciuta, a noi, che vogliamo r a c c o n t a r l a « per
benino », così come a noi è s t a t a r a c c o n t a t a , a n n i or
sono, da u n a vecchia c o n t a d i n a p r o p r i o di Chieri, la quale,
p a r l a n d o , si commoveva come se n a r r a s s e un f a t t o vero. E
poi, p e r c h è n o n p o t r e b b e essere v e r o ? P e r c h è non p o t r e b b e
essere a c c a d u t o v e r a m e n t e , a n c h e se n e s s u n a d a t a lo precisa nel tempo, a n c h e se n e s s u n nome lo d e t e r m i n a ? Che
i m p o r t a s a p e r e se ciò sia a v v e n u t o nel tale sito e nel tale
anno, e i suoi p r o t a g o n i s t i si c h i a m i n o così e così?
Ciò che c o n t a è s a p e r e che, u n giorno, u n a b i m b a m o l t o
t r i s t e si a v v i a v a p e r u n piccolo r a d o bosco. E r a t r i s t e
p e r c h è la s u a m a m m a — l'unico suo bene al m o n d o — si
e r a a m m a l a t a di s t e n t i , ed il medico a v e v a d e t t o che p e r
r i m e t t e r s i in f o r z a a v e v a bisogno di vino g e n e r o s o ; m a
loro e r a n o t r o p p o p o v e r e p e r c o m p e r a r l o !
O r a essa si a v v i a v a p e r u n piccolo r a d o bosco e, camm i n a n d o , s p i n g e v a lo s g u a r d o al di là delle dolci colline del
P o : ecco, laggiù e r a Torino, la g r a n d e c i t t à di cui t u t t i i
c o n t a d i n i dei cascinali s p a r p a g l i a t i t r a balza e balza dicevano meraviglia.
« Q u a n d o s a r ò g r a n d e vi a n d r ò t u t t i i s a b a t i a vendervi
le viole e poi le f r a g o l e , e poi... » Ma s ' i n t e r r u p p e : il pensiero delle f r a g o l e già le a v e v a f a t t o v e n i r e in m e n t e che
si e r a di m a g g i o e ne a v r e b b e t r o v a t o m o l t i s s i m e p r o p r i o in
quel b o s c h e t t o , f r u g a n d o t r a l'erba.
D e t t o f a t t o , si m i s e a c e r c a r e e dopo poco già ne a v e v a
c o l m a t o il suo g r e m b i u l i n o .
« Che p e c c a t o ! — m o r m o r ò a v v i a n d o s i v e r s o la s u a mis e r a c a p a n n a — che non si p o s s a cogliere così l'uva dei
v i g n e t i ! Se f o s s e possibile, mi r i e m p i r e i ogni g i o r n o il g r e m biule di bei g r a p p o l i , e a c a s a s p r e m e r e i i chicchi e o t t e r r e i
il vino buono, di cui h a bisogno la m a m m a ! Ma ogni v i g n a
a p p a r t i e n e a qualcuno, m e n t r e le f r a g o l e sono di tutti... »
A d u n t r a t t o u n ' i d e a fiorì nel s u o c u o r e : « p e r c h è non
s p r e m e r e le f r a g o l e ? A n c h e le f r a g o l e h a n n o succo: la
b r u t t a , c a t t i v a m a l a t t i a f o r s e n o n si a c c o r g e r e b b e dell'ing a n n o , e c r e d e n d o t r a t t a r s i di vino, si a l l o n t a n e r e b b e dalla
m a m m a ! » I n v a s a t a da q u e s t o pensiero, a p p e n a a casa, si
27
Nel
cuore delle vitifere Langhe : il Castello
di
Serralunga.
cacciò in u n angolo e in g r a n s e g r e t o cominciò a s p r e m e r e
in u n a t a z z e t t a di t e r r a le f r a g o l e a d u n a ad u n a , s t r i n g e n dole f r a i ditini. I n b r e v e il r e c i p i e n t e f u q u a s i pieno d ' u n
bel liquido rosso che la b a m b i n a t r i o n f a n t e p o r t ò alla m a d r e .
« Che cos'è q u e s t o ? » chiese la m a l a t a , s t u p i t a .
« Vino, b u o n v i n o ! », m e n t ì la bimba.
bino lieve, brillante, p r o f u m a t o . Però, bisogna s t a r e a t t e n t i :
a t t e n t i « a non confonderlo col m o s t o vergine di B a r b e r a ,
che t a l u n i f a n n o p a s s a r e per Grignolino. V e r o Grignolino
può t r o v a r s i a Migliandolo d'Asti e, in l i m i t a t a q u a n t i t à ,
in a l t r i paesi a s t i g i a n i ». Così ci a v v e r t e il g r a n d e amico del
vino verace, di cui non diciamo il nome... p e r non ripeterci.
L a r a g i o n e di q u e s t a lenta diminuzione va c e r c a t a nella
poca s t a b i l i t à della c o l t u r a : t r o p p o aleatoria, finisce per
r e n d e r e t r o p p o poco.
P e r chi non lo sapesse, i tipi di « Grignolino » sono
d u e : « d a p a s t o » , che si beve al suo secondo anno di vita,
e p r o p r i a m e n t e « da a r r o s t o » : questo secondo tipo non
può a v e r e m e n o di t r e a n n i e meglio se q u a t t r o e a n c h e
cinque « di cui due di botte e gli altri di bottiglia » avvertono t u t t i i t r a t t a t i di enologia. Noi, messi sul « chi vive »
dalle parole di A r t u r o Marescalchi, vogliamo qui precisare, ad u t i l i t à dei n o s t r i lettori, la « Zona classica di produzione » del « Grignolino » r a p p r e s e n t a t a da « i colli che
fiancheggiano il Tanaro da Asti verso Alessandria e attorno ad Asti » ; s o p r a t t u t t o r i n o m a t o è q u e s t o vino se
p r o v e n i e n t e dai s e g u e n t i p a e s i : Migliandolo d'Asti, P o r t a comaro, Castiglione d'Asti, Castellalfero, Mongardino, Vigliano, A n t i g n a n o , Montemarzo, Revigliasco, Azzano, Castel
d'Annone, S e r r a Q u a t t o r d i o .
Il n o m e di « Grignolino » è di origine i n c e r t a : c'è chi
vede in esso u n a c o n t r a z i o n e delle voci f r a n c e s i « gring a l e t » ( a g g e t t i v o che h a v a l o r e di «piccolo m a v i s p o » )
e « g r i g n o t e r » ossia « r o s i c c h i a r e » s p e c i a l m e n t e il p a n e
ben cotto) b a s a n d o q u e s t e loro asserzioni sulla « leggerezza »
vivace di q u e s t o vino in cui il p a n e si i n t i n g e t a n t o bene;
a l t r i dalla voce l o m b a r d a « g r i g n a » ossia « g r i n t a » per
q u e l l ' a g g r i n z a r e del viso, che si f a bevendo il... « Grignolino » q u a n d o a n c o r a non sia « f a t t o », essendo p i u t t o s t o
aspro.
Ma avviamoci, ora, i n c o n t r o alla « Malvasia » di cui
e s i s t o n o v a r i t i p i ; c o m p r e s o quello di N u s che è ben piem o n t e s e p e r q u a n t o la V a l d ' A o s t a (dove a p p u n t o si t r o v a
N u s ) ne p r o d u c a u n a piccola q u a n t i t à ed a b b i a i m p o r t a n z a
solo locale. L a M a l v a s i a di N u s h a u n a n o t o r i e t à l i m i t a t a ,
sì, m a a n t i c h i s s i m a , e di essa p a r l a a n c h e il già n o m i n a t o
gioielliere-enologo G. B. Croce che la definì « un vino qual
riesce dolce e del sapore
dell'uva».
A n c h e la M a l v a s i a — così come è di t u t t i i vini con
u n p a s s a t o glorioso — h a la s u a leggenda, l e g g e n d a che
« Ma è f r a g o l a , è freisa » disse la d o n n a s o r r i d e n d o .
« È vino, è vino, m a m m a ! » i n s i s t è la piccina, a n s i o s a
di i n g a n n a r e n o n la m a m m a , m a la b r u t t a c a t t i v a m a l a t t i a
che t o r m e n t a v a la m a m m a .
Piemonte
e Liguria
nel Cinquecento
(dall'i Atlante » di A.
B e v e t t e la m a m m a ; ed ecco che, sin dal p r i m o sorso,
s e n t ì nel p e t t o u n i m p r o v v i s o calore circolare, come u n a
n u o v a v i t a ; il liquido nella t a z z a si e r a incupito, p u r cons e r v a n d o u n a f r a g r a n z a di f r u t t a boschiva : e r a p r o p r i o vino.
Nel bosco, dove la b i m b a a v e v a colte le f r a g o l e del Miracolo,
al p o s t o già o c c u p a t o dalle f r a g i l i p i a n t e dai piccoli f r u t t i ,
e r a n o s o r t e delle viti c a r i c h e di g r a p p o l i rubeschi...
N o n a b b i a m o t e m p o p e r s o f f e r m a r c i a m e d i t a r e su q u e s t a
« o r i g i n e » davvero... o r i g i n a l e del F r e i s a : il « G r i g n o l i n o »
ci a s p e t t a ; il « Grignolino » definito da P a o l o Monelli — nel
suo « G h i o t t o n e e r r a n t e » : « vino f a c i l e », m a che in r e a l t à ,
p e r q u a n t o a p p a r e n t e m e n t e leggero, tocca e l e v a t a alcoolicità, specie se p r o d o t t o da uve n a t e in località s o l e g g i a t e .
« E d è p r o p r i o g r a n p e c c a t o che v a d a s c o m p a r e n d o » dice
il Marescalchi, n o n m a i a b b a s t a n z a c i t a t o q u a n d o si t r a t t a
di a r g o m e n t i . . . b i b e r a t i c i .
Sì, g r a n p e c c a t o ! P e r c h è è u n vino s i m p a t i c o , di u n r u -
28
[M-Cjh
Ptdtnwn f&StL
iamìpVtcuwtvp
curri.
•rt<6rS,
Ortelio).
si riallaccia agli usi e costumi medioevali, epoca p r e s e n t e
in Val d'Aosta, più che altrove, per i castelli che testimoniano, con la loro sagoma t u r r i t a il tempo rigido della
potenza dei f e u d a t a r i .
N a r r a q u e s t a leggenda che, all'epoca buia del Mille, nei
pressi di N u s viveva, a p p u n t o in uno di questi castelli,
un signore crudele: investito del potere dall'Imperatore,
g o v e r n a v a i suoi sudditi — u n p u g n o di poveri contadini
viventi in squallide cascine s p a r p a g l i a t e ai piedi dell'altura
su cui sorgeva il m a n i e r o p a d r o n a l e — con indicibile t i r a n nia. Avido di t u t t o avere, a v a r o sino alla sordidezza più
g r e t t a , egli f a c e v a continue visite di s o r p r e s a ai suoi vassalli, p o r t a n d o via dai loro a b i t u r i s e m p r e qualche cosa,
non fosse s t a t o a l t r o che un p u g n o di f a r i n a !
I coloni vivevano in uno s g o m e n t o continuo, rodendo il «
f r e n o in silenzio, chè f e r o c e m e n t e puniti erano s t a t i coloro
i quali a v e v a n o a v u t o l ' a r d i r e di t e n t a r e u n a sommossa.
T r a questi coloni v ' e r a u n certo A d i m a r o , il quale e r a
riuscito a coltivare dietro u n a m o n t a g n o l a s p e r d u t a , u n a
v i g n e t t a da nulla, dalla quale t r a e v a poco vino d e s t i n a t o
p a r t e al vecchio p a d r e s t r e m a t o di forze e p a r t e al sacerdote che officiava nella piccola chiesa s o t t o la giurisdizione del terribile s i g n o r e ; il quale sacerdote, a l t r i m e n t i ,
p e r l'ingordigia del « p a d r o n e » s a r e b b e s t a t o obbligato a
celebrare la m e s s a senza un gocciolino di « licor di Bacco ».
T u t t o andò bene per u n po' di t e m p o ; m a u n giorno,
che il povero A d i m a r o si r e c a v a alla chiesa, r e c a n d o un
minuscolo orciolo con d e n t r o il poco vino della s u a o f f e r t a ,
s ' i m b a t t è nel f e u d a t a r i o che, scorgendo il recipiente ch'egli
s t r i n g e v a al petto, lo f e r m ò b r u s c o chiedendogli quale s o r t a
di liquido contenesse il vaso.
T r e m a n d o , A d i m a r o r i s p o s e : « S u c c o di m a l v a , eccellenza, succo di m a l v a ! ».
Ma l ' a l t r o 11011 si a c c o n t e n t o della r i s p o s t a e volle vedere.
« Oh, Signore, f a i che p r o p r i o succo di m a l v a s i a ! »,
p r e g ò il misero, m e n t r e p o r g e v a l'orciolo.
G u a r d ò il signore, a s s a g g i ò , fece u n a smorfia di disgusto, sputò, e r e s t i t u ì al c o n t a d i n o il suo recipiente, allontanandosi brontolando :
« Che idea di r e c a r con t a n t a c u r a , del succo di m a l v a ! ».
R i m a s e A d i m a r o f e r m o , t u t t o sconvolto a n c o r a dal prodigio; e q u a n d o non scorse più il s u o t i r a n n o , si b u t t ò in
ginocchio p r e g a n d o e r i n g r a z i a n d o Iddio che l ' a v e v a v o l u t o
s a l v a r e con u n prodigio, p r e m i a n d o l o così e del s u o a m o r e
filiale, della s u a f e d e e della s u a p o v e r t à .
A d e s s o d o b b i a m o levarci t a n t o di cappello: ci t r o v i a m o
dinanzi a S u a Altezza il Nebbiolo — o Nebiolo — il cui
n o m e n o n p e r nulla r i m a con quello del R e dei vini... che
è figliato dal suo v i t i g n o !
L ' a p p a r i r e del Nebbiolo si p e r d e nella n o t t e dei t e m p i e
molti l ' h a n n o v o l u t o r i t r o v a r e nell' Allobrogica c i t a t a da Plin i o ; Luigi Cibrario, s t o r i c o p i e m o n t e s e m o l t o a t t e n d i b i l e ,
dopo a v e r elencato nella s u a o p e r a m a g g i o r e ( « O r i g i n e e
p r o g r e s s o della M o n a r c h i a di S a v o i a ») i vini che si u s a v a n o
alla t a v o l a degli a n t i c h i S i g n o r i s a v o i a r d i , d i c h i a r a : « Al
di qua dell'Alpi aveva già qualche nome il Nebiolo ». Anche G i u s e p p e Giacosa ( « I Castelli della V a l d ' A o s t a »)
a f f e r m a che t r a i vini che r a l l e g r a v a n o i nobili s i g n o r i
« era assai gustato il Nebiolo ».
« Grolle » valdostane settecentesche (quella in centro è moderna).
« et vuol t e r r a g r a s s a et m o l t o l e t a m i n a t a , et t e m e l'om« b r a , et t o s t o pullula, et f a vino o t t i m o et da s e r b a r e et
« p o t e n t e molto, et non dee s t a r e ne' g r a s p i oltre u n dì
« o due ; et q u e s t a è m o l t o lodata nella c i t t à di A s t i et in
« quelle p a r t i ».
Come se ciò non b a s t a s s e , a p r o v a r e che il Nebbiolo era
coltivato s i c u r a m e n t e fin dal XIII secolo, vi è la « Raccolta
dei d o c u m e n t i p e r la s t o r i a del P i e m o n t e f r a il 1265 e il
1300 » di S t a n i s l a o Cordero (Torino, 1902) in cui si legge
che « nell'anno 1268 le vigne dì Nibìol di Rìvoli presso
Torino diedero 300 sestari di prodotto ».
A p r o p o s i t o di q u e s t o vino, il già c i t a t o G. B. Croce
così si e s p r i m e : « il suo nome è Nebiolo, et io credo sia
per traspositare le lettere come Nobile, perchè è vino generoso, gagliardo et dolce ancorai ».
Ma la t r a d i z i o n e d à u n a ben a l t r a e più efficace e, nel
meraviglioso, più logica r a g i o n e del nome di q u e s t o v i t i g n o
(e r e l a t i v o vino): q u e s t a , che o r a n a r r i a m o . Nella t r i s t e
p i a n u r a di N o v a r a dai m o n t i s f u m a n t i lontano, t r a il rum o r e delle a c q u e e l ' a f a dei p a n t a n i , il s a n t o Monaco a v e v a
t i r a t o su la s u a c a p a n n a .
P a s s a v a t u t t o il g i o r n o in p r e g h i e r a e in lavoro : p r e g a v a
Dio p e r i p e c c a t o r i e l a v o r a v a la poca t e r r a che c i r c o n d a v a
la s u a c a p a n n a : f o r s e dieci p e r t i c h e in t u t t o . Vi erano, in
q u e s t o suo campicello, r a p e e p a t a t e ; in fondo, poche viti
I paesi
dello spumante : Santa
Vittoria
d'Alba.
Del r e s t o , con bella precisione, il geoponico bolognese
P i e r de' Crescenzi (1250-1307) così si e s p r i m e nel s u o
« Liber cultur ruris » :
« ... E t v ' h a u n ' a l t r a spezie d ' u v a n e r a , la q u a l e è
« d e t t a Nubiola la q u a l e è dilettevole a m a n i c a r e , et è me« r a v i g l i o s a m e n t e vinosa, e h a il g r a n e l l o u n poco lungo,
29
coltivazioni di legumi, m a sulle viti incombeva di continuo
il tenebrore.
Il monaco, s e m p r e lodando il Signore, si dava d ' a t t o r n o
ai suoi tuberi, c o n t e n t o ; non ne aveva m a i a v u t i t a n t i , il
che gli p e r m e t t e v a di d a r da m a n g i a r e a n c h e ai v i a n d a n t i
s p e r d u t i che di q u a n d o in quando g i u n g e v a n o alla sua spelonca. E, d'improvviso, il miracolo a v v e n n e : avvenne in un
m e r i g g i o di s e t t e m b r e , m e n t r e egli e r a i n t e n t o alle sue
rape. U n a g r a n d e luce lo avvolse, lo abbagliò : veniva dal
f o n d o del campicello, su cui non g r a v i t a v a più il nebbione,
m a rideva, splendido, il sole più giocondo che egli avesse
m a i visto.
L a s u a v i g n e t t a , che p e r t a n t i mesi gli e r a s t a t a preclusa, gli si m o s t r a v a alfine bella, rigogliosa, s u p e r b a : i
p a m p i n i p i e g a v a n o sino a t e r r a s o t t o il peso di i n n u m e r i
g r a p p o l i t u r g i d i , rubeschi, come se t u t t a u n a folla di
sapienti enologi vi avesse p e n a t o intorno.
E l'uva n a t a nella nebbia, dalla nebbia, la Nebbiolo, gli
si palesò, piena di p r o m e s s e per la s u a c a n t i n e t t a santificata dalla v o l o n t à del Signore.
*
*
*
Ma è t e m p o di p a r l a r e del vino r i a s s u n t o da noi, nel titolo
del p r e s e n t e articolo, con u n a semplice voce l a t i n a : « e t
u l t r a ».
Prima pagina del libro V dell'opera di Andrea Bacci, dedicato ai vini italiani.
Pier de'
Crescenti.
che d a v a n o il poco vino o c c o r r e n t e al s a n t o m o n a c o il quale
m a n g i a v a e beveva come u n uccellino.
Già da q u a l c h e a n n o viveva così, i g n o r a n d o il m o n d o ;
quand'ecco che u n a m a t t i n a , alzatosi come il solito all'alba,
egli, di sull'uscio della s u a c a p a n n a , non p o t è più s c o r g e r e
il suo campicello, su cui e r a c a l a t o u n nebbione fitto e
c o m p a t t o come u n a coltre.
Ciò gli diede d a p p r i m a u n senso p r o f o n d o di s m a r r i m e n t o e poi d ' a n g u s t i a : ecco bene, e r a g i u n t o il t e m p o di
l a v o r a r e la vite, doveva p r o p r i o c o m i n c i a r e quel giorno, ed
invece la n e b b i a fitta gli v i e t a v a ogni o p e r a !
S t e t t e p e r p l e s s o ; ad u n t r a t t o , la luce si f e c e in lui:
certo q u e s t a c a l a t a di n e b b i a f o n d a e r a u n a m m o n i m e n t o
del Cielo ; p e r essa, Dio voleva significargli che p e r d e v a
t r o p p o t e m p o nel l a v o r o della t e r r a , nel l a v o r o che gli
d a v a il cibo, m e n t r e a v r e b b e d o v u t o i m p i e g a r n e di più nell'orazione. S u b i t o c a d d e in ginocchio e p r e g ò p e r ore ed ore,
senza n e p p u r e r i a l z a r e il capo, d i m e n t i c o di t u t t o e di t u t t i .
V e r s o il t r a m o n t o , come u n a voce lo tolsé d a l l a s u a
e s t a s i : la n e b b i a si e r a d i r a d a t a nella v i c i n a n z a della
c a p a n n a , là dove e r a n o p i a n t a t e le p a t a t e e le r a p e ; m a si
e r a a n c o r a più i s p e s s i t a in f o n d o al campo, d o v ' e r a la v i g n a .
« È la v o l o n t à di Dio, che è g i u s t o : u n suo s e r v o n o n
deve a s s o l u t a m e n t e b e r e vino che è cosa g h i o t t a , m a accont e n t a r s i di a c q u a ! », così si disse, e t u t t o c o n t e n t o , ring r a z i a n d o il S i g n o r e che l ' a v e v a v o l u t o a v v e r t i r e della s u a
colpa, p e r m e t t e n d o g l i di s a l v a r s i , colse d u e r a p e , due p a t a t e
e si p r e p a r ò la cena.
P e r l u n g h i m e s i la n e b b i a in f o n d o al campicello f u
spessa, inviolabile, i m p e n e t r a b i l e ; s p l e n d e v a il sole sulle
30
D E
V I N I S
JEtde his
I T A L I
Romam conuchuntur.
A N D R {-. A E BACCI I E L F I D I A N I
A T q v t-, f ' H t U i S C H ' H l , C I V i i
Li
A E .
BER.
MEDICI,
ROMANI.
Q_V S N T V S.
•sssssf^r
A l . 1 A M mrmteit A n f l « f r ! « r t o w l k i s m i b i B « imwirum, et f o c « u * 11. «iti»-*
«Um Omoiria»,abOwaM»Mft.<|iB f t m n m n f i « •
a vinnM1 un lui1.-'. JJti (tlios pofvfcej diMftcfftjMmUtu
p i m i y à m CttUfauMBCfam»II» ii>»unu illusetiItìJt. F.3iquiN««rrumJr^uiBeiuwmhabn«r,^oW
<(u»n<|Ui'i, M i u l i i i f f i i M l i ' U i » p n w r ijHidOrJia»
a u r a t e * t m in iliil rs£Mwtbtt* wswriMn $cn?U, S--*
f»;Hl c — i W W M W m C r « r t > f w > t h » . «
»
A r a c « v i i JnfclugriKSO&.MiMM* j i C W s o r t o T b i u u r
Hmm<um cr > f . a » a , M f * t i » luxti 1 molom m o n t a » io pi I - M fiume A ( « , Vnmnii c/UìirTMmiak xwiuHXTi «Hi. H i W o M U r t i w » < U J Ì » c n n l c f t p f i f c ^ o M
Alixrict aJwfwMb» ì r r i i l ) . , l t
( . l u n i o r i u u f l l t o l o o u n t Itjlvun ( (jutxl p n m t t t
».«
l c m f u l t t m f w » m c i Sereti h.rtor», c i Cwxur tic *in.4».:«.but,& " D a hx!
u à » .multù w
r . o n . ™ ic!l.«n i bine p j n r ^ « l i t a i it»n.|>«
Ì » t « f » « t > M MKntam
i m a » ni M t u i i vi.l Mv«àk-«<.»(* l .>r,(Ut ipod i l l w o W J . n a ò J •".'bill*
ft»l*WM«l,ii
pcrfcdomtnK»
.lii
WhmJ.ndr*"
V**U. L i . ™ , i i , i . u m i •Iqnr.ac | a n É i » m P « l b » s W < t r a i l i r o v e n t i imffca*!"»r i u n > i < v ù i c i i u « c a f r a , » . ! cun, f , l . r > R o ® » » a l
. m u l i I . « • .11«MlMilbm m n i o é l m t n h i .cium a p«f ip<«< • *"*
"" '
,*
« Voi,! , P w » .
o n U k * , » PrxlKun. i. 1 >"••»<*
1
1
'^"
s , 4 p U u u u i i b i i <onf>wib«i fc l u p a , U g w c i u w * c ,»«* " W "
Questo... « et u l t r a » si riferisce al Moscato di cui però
— chissà e perchè -—• non f a neppure un accenno A n d r e a
Bacci, medico di Sisto V, a u t o r e della g r a n d e s t o r i a dei
vini nell'Italia cinquecentesca. Il quale, del resto, ben poco
si a t t a r d a sui vini piemontesi, dandoci però in cambio molte
notizie i n t e r e s s a n t i e curiose circa la n o s t r a enologia; t r a
le a l t r e m e t t e in rilievo la g r a n d e q u a n t i t à , in Piemonte,
di gentiluomini campagnoli, « tanto ambiziosi della loro
cantina che si fanno una gloria di mostrare certe capacissime loro botti di 50 e fino di 100 barili ( p a r l a di barili
romani, la cui c a p a c i t à è di 60 litri) entro le quali conservano i loro vini per molti e molti anni ».
Il n a p o l e t a n o G i a m b a t t i s t a P o r t a , nella s u a bella e acc u r a t a opera i n t i t o l a t a m o d e s t a m e n t e « Villae, Libri X I I » ,
p u b b l i c a t a a F r a n c o f o r t e nel 1592, p a r l a , è vero, s o l t a n t o
dei vini della s u a t e r r a , però ce ne dà l'origine (almeno
secondo la s u a p r o p r i a i n t e r p r e t a z i o n e ) : « Noi a Napoli
chiamiamo volgarmente l'Uva Apiana di cui parla Plinio,
Moscato; e questo per il rimarchevole suo profumo di muschio, nome che gli antichi non potevano darle poiché il
muschio non conoscevano ».
Ma u n a ben d i v e r s a etimologia del Moscato noi t r o viamo nelle d o t t i s s i m e a n n o t a z i o n i che il Redi a g g i u n s e al
suo « Bacco in T o s c a n a » ove, a p r o p o s i t o di « Moscadello »,
egli precisa che, in u n a t r a d u z i o n e f r a n c e s e di P a l l a d i o ad
opera di Giovanni D a r c e s ( P a r i g i , 1554) a p r o p o s i t o delle
uve A p i a n e si legge : « Le vigne moscate hanno preso il
nome di Apiane dalle mosche da miele che gli italiani chiamano api ». Ma a n c h e il M o s c a t o — e si capisce — h a la
s u a b r a v a l e g g e n d a che si riallaccia, in u n c e r t o senso, appunto, alle api.
Secondo q u e s t a leggenda, u n ricco s i g n o r e a v r e b b e m e s s o
di g u a r d i a alla s u a vigna u n povero schiavo con l'incarico
di v e g l i a r e acciò le m o s c h e non si p o s a s s e r o s o p r a gli s t u pendi g r a p p o l i d'oro, già m a t u r i . . .
Ma nel caldo m e r i g g i o estivo, lo schiavo si a d d o r m e n t ò
e q u a n d o a p e r s e gli occhi u n a g r a n d e disperazione lo colse
giacché s u b i t o vide i bei g r a p p o l i pieni di mosche.
Cacciò le i m p o r t u n e , m a e r a t r o p p o t a r d i chè esse avev a n o l a s c i a t o la loro t r a c c i a su t u t t i i chicchi!
U n Angelo p a s s ò ed ebbe p i e t à del p o v e r e t t o : non
p o t e n d o levare le p i c c h i e t t a t u r e delle m o s c h e sugli àcini,
i n f u s e nei g r a p p o l i m a c u l a t i u n a dolcezza ed u n p r o f u m o
speciale.
A s e r a , q u a n d o il p a d r o n e della v i g n a v e n n e e vide
quella s u a u v a così conciata, m o n t ò su t u t t e le f u r i e e già
s t a v a p e r l a n c i a r s i c o n t r o il suo schiavo, q u a n d o q u e s t i
g e t t a n d o s i in ginocchio, gli disse : « P r i m a di f a r m i del
male, a s s a g g i a , ti prego, u n o di q u e s t i chicchi m a c u l a t i ;
u n o solo, ti s u p p l i c o ! ».
Colpito da q u e s t e parole,
a d e r ì e, come ebbe m a n g i a t o
g r a p p o l o divorandolo. I n f i n e ,
s e r v o a b r a c c e t t o , se lo p o r t ò
sè e lo colmò di doni.
V T K M U
I
*
il signore, se p u r r i l u t t a n t e ,
u n àcino, s u b i t o s t a c c ò u n
pieno di gioia, p r e s e il s u o
a casa, lo m i s e a t a v o l a con
V a s t a è la zona del Moscato piemontese: s'intitola a
Canelli e si t r o v a nelle colline che da Cassine, Strevi e
Acqui f r o n t e g g i a n o la valle della Bormida p a s s a n d o per
Mombaruzzo, Ricaldone, Alice, v a n n o a Nizza ed Incisa
Belbo da u n lato, da u n a l t r o a Cassinasco, S a n t o S t e f a n o
Belbo, Castiglion Tinella, Mango, Neviglie, e infine a
Canelli, Calosso, Costigliole, Castagnole Lanze.
L a produzione in queste t e r r e del Moscato è antichiss i m a : già nel 1200 ne p a r l a n o gli S t a t u t i del Comune di
Canelli, ed è storico che, q u a n d o nel 1616 il Marchese
di M o r t a r a si insediò, con i soldati spagnoli che capeggiava, nel Castello di Canelli, vi trovava... « una cantina
piena di Moscadelli delicatissimi ».
Circa la q u a n t i t à di Moscato p r o d o t t o in queste terre,
essa si a g g i r a sui 100 mila ettolitri, di cui più della m e t à
nel solo Astigiano.
Poiché il Moscato è vino da « dessert », vino che si
beve, quindi, a p r a n z o finito, non a caso a b b i a m o p a r lato di esso p r o p r i o ora.
A n c h e noi a b b i a m o finito... la n o s t r a t r a t t a z i o n e cui
a g g i u n g i a m o , quale conclusione, u n elogio complessivo a
t u t t i i vini del P i e m o n t e — M o n f e r r a t o , Astigiano, L a n g h e — : quei vini di L a M o r r a , che Giulio Cesare (se si
p r e s t a f e d e ad u n a a n n o t a z i o n e dei suoi « C o m m e n t a r i »)
si p o r t ò a R o m a ed è r i t e n u t o l ' a n t e n a t o del Nebbiolo (e
quindi del Barolo).
N o n p e r n i e n t e i Musei di Alba e di A s t i sono ricchi
di ogni s o r t a di vasi v i n a r i r o m a n i r i n v e n u t i in quei t e r ritori... bacchici.
Plinio, del resto, ci p a r l a della f a b b r i c a z i o n e di vasi
potori, sia nella vicina Pollenzo q u a n t o ad Asti, che gar e g g i a v a n o in bellezza con quelli di S o r r e n t o . Se si fabb r i c a v a il contenente... ci doveva p u r essere il c o n t e n u t o !
Q u e s t a dei vasi a vino è u n a t r a d i z i o n e che r i m a n e ,
e a n c o r oggi in Val d ' A o s t a , come ieri, si f a b b r i c a n o le
tipiche « Grolle » d e c o r a t e da s o g g e t t i bacchici.
F r a L e a n d r o Alberti, bolognese del Cinquecento, nella
s u a « Descrizione di t u t t a I t a l i a » dice, a p r o p o s i t o del
M o n f e r r a t o , che il suo n o m e significa Monte di f e r r o perchè « sì come il ferro supera in forza gli altri
metalli,
così i s u o i vini superano in forza gli altri vini ».
L a p r o v a della r e s i s t e n z a dei vini piemontesi al m a r e ,
v e n n e t e n t a t a dalla Società A g r a r i a nel 1821. In d e t t o
a n n o (secondo il « C a l e n d a r i o Georgico » p u b b l i c a t o da
q u e s t a Società) o t t o b o t t i di Nebbiolo, di B a r b e r a , di Costigliole e S a n M a r z a n o d'Asti, v e n n e r o i m b a r c a t e a Genova p e r L i s b o n a . Q u a t t r o f u r o n o poi r i p o r t a t e in Piem o n t e , e « dopo due mesi e mezzo di navigazione
furono
trovate ottime ».
L e a l t r e q u a t t r o v e n n e r o da L i s b o n a s p e d i t e a. Rio de
J a n e i r o , « e colà giunte, il vino fu trovato ben conservato,
generoso, di ottimo profumo e sapore ».
Dopo u n a simile dichiarazione... cosa p o s s i a m o più agg i u n g e r e noi, che suoni onore e v a n t o alla enologia « nostrana » ?
L 1 Q I O I )
T O R I N O
e i , azalelles
& C.
R E G I N A M A R G H E R I T A - T E L E F O N O 79.034
31
ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI
DELLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA E AGRICOLTURA DI TORINO
P U B B L I C A Z I O N I
P E R I O D I C H E
BOLLETTINO UFFICIALE - pubblicazione quindicinale (dall'aprile 1946 al dicembre 1946).
CRONACHE ECONOMICHE - quindicinale a cura della
Camera (dal gennaio 1947 al dicembre 1950), mensile dal
gennaio 1951.
TORINO IN CIFRE - rassegna statistica trimestrale della Provincia, in collaborazione con l'Ufficio Provinciale dell'Industria e Commercio (dal 1947).
LISTINO QUINDICINALE DEI PREZZI all'ingrosso sulla
piazza di Torino (dal 1948).
LISTINO DEI PREZZI all'ingrosso dei prodotti agrari sulla
piazza di Torino - settimanale (dal 1947).
RELAZIONE MENSILE AL MINISTERO DELL'INDUSTRIA
E COMMERCIO SULLA SITUAZIONE ECONOMICA
DELLA PROVINCIA (dal 1948 [f. c.].
PUBBLICAZIONI
NON
PERIODICHE
Q U A D E R N I DI " C R O N A C H E E C O N O M I C H E "
I
- ZIGNOLI PROF. VITTORIO: Aspetti tecnici della crisi del
Piemonte (Stab. Poligr. Roggero e Tortia. Torino, 1947).
II
- PALAZZI
TRIVELLI
PROF.
FRANCESCO:
Della
disciplina
preventiva sugli impianti industriali (Stab. Poligrafico
Roggero e Tortia. Torino, 1947). (Esaurito).
ILI
IV
V
VI
- ALPINO DR. G I U S E P P E : La
crisi
piemontese
ed
i
pro-
blemi del credito (Tip. Aitale. Torino, 1947).
- GIRETTI DR. LUCIANO : Uomini in crisi. Saggio sulla
decadenza del Piemonte (Tip. Artale. Torino, 1948).
(Esaurito).
- CASTELLINO PROF. GIOVANNI: 1 regolamenti
internazionali (Stamperia Artistica Nazionale. Torino, 1949).
- I trasporti automobilistici: A.N.F.I.A.A. : Produzione e
diffusione
dell'autoveicolo;
FARINELLI
AVV. ALDO :
La
riforma del Codice stradale; LERDA DR. FRANCESCO :
Autoservizi passeggeri; SABBATINI AVV. CARLO : Autotrasporti
di cose; ZIGNOLI PROF. VITTORIO : Strada
e
rotaia; ZIGNOLI PROF. VITTORIO e ACCIARDI ING. FER-
VII
RUCCIO: Appendici tecniche (Stamperia Artistica Nazionale. Torino, 1949). (Esaurito).
- Il servizio sociale, visto dagli Insegnanti e dalle Allieve
della Scuola Assistenti Sociali di Torino (Tip. Artale.
Torino, 1949).
VIII
- FRANCARDI DR. PIETRO - STIGLIANI DR. R A F F A E L E : La si-
IX
stemazione della montagna piemontese e ligure nel quadro
della bonifica integrale (Stabilimento Poligr. Roggero
e Tortia. Torino, 1950).
- ALPINO DR. GIUSEPPE: La centrale dei rischi bancari. Problemi della distribuzione del credito (Tip. Artale. Torino, 1952).
INDAGINI
E
P R O B L E M I
EDIZIONI A MULTILITH.
I
- Problemi Agricoli
Torinesi
(Torino, giugno 1950).
(Esaurito).
II
- Profili Demografici
di Torino e Provincia
(Torino,
luglio 1950).
Ili
- Cenni sulla Situazione Finanziaria Creditizia
Nazionale
e Riflessi Provinciali (Torino, agosto 1950).
IV
- 1 Trasporti in Provincia dì Torino (Torino, settembre 1950).
V
- Alcuni Caratteri del Credito Piemontese (Torino, ottobre 1950).
VI
- L'Industria Tessile Piemontese (Torino, novembre 1950).
VII - Produzione e Utilizzazione
del Legname (Torino, dicembre 1950).
VIII - Movimento
Turistico in Provincia di Torino (Torino,
gennaio 1951).
IX
- La Situazione Mineraria del Piemonte
(Torino, febbraio 1951).
X
- Gli aspetti della disoccupazione in Provincia di Torino
(Torino, ottobre 1952).
C O N S U N T I V I
I
II
E
C O M M E N T I
- CASTELLINO PROF. DR. GIOVANNI : Orizzonti
economici
(Torino, 1951).
- L'andamento
economico della Provincia di Torino durante l'anno 1951. Ufficio studi (Torino, 1952).
P U B B L I C A Z I O N I
V A R I E
Estratto dal discorso dell'on. G. B. Bertone, ministro del
Tesoro (pronunciato nel Salone della Borsa Valori di
Torino il 4 novembre 1946).
Studio sulla difesa della proprietà commerciale nei confronti
della proprietà edilizia, del prof. Francesco Palazzi-Trivelli.
Relazioni presentate al Congresso delle Camere di Commercio Italiane e Francesi. Torino, settembre 1948 :
Verso l'Unione Economica tra Francia e Italia, del professor Francesco Palazzi-Trivelli.
La decadenza economica delle Alpi Occidentali e
l'Unione Doganale italo - francese, del prof. Dino
Gribaudi.
Aspetti finanziari dell'Unione Economica italo-francese, del dr. Giuseppe Alpino.
Trasporti e comunicazioni tra Francia e Italia, dell'ing. Edilio Ehrenfreund.
Relazioni commerciali italo - francesi. Un secolo di
storia, del nobile Carlo Ruffini.
Il problema elettrico in Francia ed in Italia e gli
interscambi fra i due paesi, dell'ing. Luigi Selmo.
Les Unions Régionales et l'Economie Mondiale, relazione
presentata dal Presidente della Camera di Commercio,
comm. Cesare Minola, al XII Congresso della Camera di
Commercio Internazionale - Quebec, giugno 1949 (Torino,
Stamperia Artistica Nazionale, 1949).
L'attività camerale a favore dell'agricoltura, relazione del
barone Enrico Mazzonis di Pralafera, membro per l'Agricoltura della Giunta camerale. Torino, maggio 1948.
Dati e notizie relativi ai titoli azionari trattati alla Borsa
Valori di Torino, in collaborazione con l'Istituto di Economia Bancaria dell'Università (ediz. a Multilith, 1949).
I titoli azionari alla Borsa Valori di Torino. Indici, dati e
notizie, in collaborazione con l'Istituto di Economia Bancaria dell'Università di Torino (Tip. Artale, Torino, 1950).
II Piemonte economico, studio sull'economia piemontese
(a cura dell'Ufficio Studi, gennaio 1949).
Relazione sulla Carta dell'Avana e sull'Organizzazione Internazionale del Commercio (a cura dell'Ufficio Studi,
maggio 1949).
Relazioni presentate al Congresso Nazionale per l'Emigrazione tenuto in Bologna nel marzo 1949.
Convegno Nazionale « Agricoltura e massima occupazione ».
Torino, 20-21 maggio 1950, «Atti ufficiali» (Tip. S.P.E.
di Carlo Fanton, Torino, 1950).
Materie plastiche 1950. Numero speciale di « Cronache Economiche ». Torino, S.E.T., 1951.
Problemi riflettenti l'economia confinaria - Problemes se
rapportant à l'économie des Régions frontière, relazione
a cura delle Camere di Commercio Ind. e Agric. del
Piemonte al Convegno delle Camere di Commercio Italiane e Francesi. Parigi, 16-17-18 ottobre 1951. Torino,
S.A.N., 1951.
Convegno di studi su problemi dei Magazzini Generali.
Torino, 16-17 aprile 1951 - Camera di Commercio Torino
e Associaz. Interreg. Magazzini Generali Rete Italia.
Milano (ediz. a Multilith, Torino, 1951).
Conferenza permanente delle Camere di Commercio delle
zone di frontiera Italiane e Francesi. Convegno di Torino,
luglio 1952. Relazioni della C.C.I.A. Torino:
« Integrazione del servizio ferroviario diretto Lione-Torino-Milano »
« Per la costruzione di una strada Torino-Marsiglia per
il valico del Colle della Croce »
« Possibilità per i turisti di varcare la frontiera senza
passaporto a presentazione della carta di identità ».
« Semplificazione dei controlli per il transito in Valle
Roja »
« Libero accesso attraverso la frontiera dei prodotti delle
zone di confine da determinarsi nel genere, nella qualità e secondo la provenienza per ravvivare l'economia
dei territori limitrofi » — Relatore: Camera di Commercio Industria e Agricoltura di Torino.
« Miglioramento delle comunicazioni fra le Valli dell'Are
e della Dora » — Relatore: Ing. Amedeo Savoja.
(Edizione bilingue - S.P.E. di Fanton - Torino, 1952).
Miglioramento del movimento turistico belgo-italiano. Relazione presentata dal Presidente conte Enrico Marone
Cinzano in occasione delle giornate belgo-italiane. Bruxelles, ottobre 1952 (Edizione bilingue a Multilith, Torino 1952).
Gli
aspetti della disoccupazione in Provincia di Torino.
Monografia provinciale, per conto della Commissione
parlamentare d'inchiesta sulla disoccupazione. (Ediz. a
Multilith,'Torino 1952).
Catalogo Importatori ed Esportatori della Provincia di Torino. Ediz. in tre lingue, p. VIII-493, S.A.T.E.T.,
Torino, 1952).
TRIBUNA
L'ECONOMIA
DEGLI
ECONOMISTI
del mercato cooperativo
BAKHEN E SCHAARS
A N G I O L I MA R I G H E T T I
Una delle maggiori aspirazioni odierne è senza dubbio
stanno a base della cooperazione, la sua filosofia ed anche
la sicurezza economica. La vita travagliata e incerta cui
la sua metodologia pratica è dunque un libro destinato a
sono stati sottoposti dalla prima guerra mondiale in poi
recare un apporto di notevole utilità per chi si occupi del-
ha infatti tratto gli uomini a comprendere in tutta la sua
l'argomento. Tale il libro dei professori Bakhen e Schaars
interezza l'importanza di un'esistenza che poggi su basi sta-
dell'Università di Wisconsin (« The economici of coopera-
bili e che permetta di guardare all'avvenire con una certa
tive marketing » - Me. Graw - Hill Book Company, Inc. -
tranquillità. E li ha tratti anche a compiere ogni sforzo
New York and. London), chiaro e semplice nella forma,
nell'intento di procurarsi una simile esistenza.
ma frutto al tempo stesso di studi accurati e profondi, si
Di conseguenza le istituzioni sociali ed i sistemi economici in uso da tempo vengono accuratamente passati al
che la materia viene sviscerata in ogni sua parte e fatta
oggetto di acute considerazioni.
vaglio della critica; nuovi esperimenti vengono tentati allo
Se anche non recentissimo, il libro è stato aggiornato
scopo di evitare, se possibile, le catastrofi che incombono,
nelle successive edizioni che ne sono state fatte. Unico suo
come un incubo pauroso dinanzi alla mente.
difetto, per coloro in ispecie cui più che i principi interes-
Certo c e chi rimane, nonostante i cambiamenti avve-
sano le loro applicazioni pratiche, è che esso si riferisce in
nuti nel mondo, fautore di u n liberismo integrale, m a
questo campo quasi esclusivamente alle cooperative agri-
altri per contro pensa che la pianificazione soltanto possa
cole. M a la cosa non desta meraviglia, se si pensa che
essere la panacea ai mali ché travagliano l'umanità, ed
Bakhen e Schaars sono due professori di economia agricola,
altri ancora sostiene che la cooperazione è il miglior me-
e che l'ottantacinque per cento delle cooperative esistenti
todo di organizzare gli affari, se si desidera assicurare la
negli Stati Uniti è costituito da cooperative agricole di
stabilità economica e sociale.
vendita.
Sintesi degli elementi di parecchi sistemi economici, via
Del resto più che perdersi nel particolare, il libro enuncia
di mezzo fra gli eccessi di destra o di sinistra, simile ad
principi ed espone direttive che sono di ordine generale e
una società di affari privata nel modo di operare, m a diver-
che riescono di giovamento comune.
gente dalle moderne società commerciali a tipo capitalistico negli scopi che si propone e nella
organizzazione
interna, il cooperativismo elimina indubbiamente
molte
Il diffondersi del movimento cooperativistico è senza
dubbio prerogativa dei tempi moderni, non bisogna credere però che il cooperativismo sia esclusivamente cosa
delle debolezze che intralciano gli altri sistemi, prevenendo
recente. Le sue origini affondano nei secoli,
al tempo stesso gli estremi cui essi giungono e costituendo
primordi del genere umano, chè a quanto pare, l'uomo ha
col suo m o v i m e n t o di riforma una valida barriera a diret-
sempre trovato vantaggioso e conveniente alla sua natura il
tive unilaterali e intransigenti.
risalgono
ai
lavorare riunito in associazioni. Ed ha scoperto senza posa
Di qui la sua fortuna in America in questi ultimi tempi.
nuove vie e nuovi mezzi per accomunare le sue energie e
Fortuna di tali proporzioni da preoccupare i capi stessi del
le sue risorse a quelli dei suoi simili nella speranza di un
movimento, per tema del suo diffondersi anche fra persone
m u t u o beneficio. T a n t o versatile anzi è stato nelle sue sco-
non preparate ad intenderne ed apprezzarne i principi fon-
perte e nell'adottare il suo sistema organizzativo ai nuovi
damentali, sia spirituali che tecnici.
bisogni che si andavano m a n m a n o formando, che si stenta
U n libro in cui vengano chiariti i principi decisivi che
talora a credere che la mente u m a n a abbia avuto la capa-
33
rudimentali
si raccolsero periodicamente a congresso per discutere le
esempi di cooperazione nelle grandi istituzioni cooperati-
questioni vitali e formare piani per lo sviluppo futuro del
vistiche del giorno d'oggi.
movimento.
cità di trasformare a poco a poco i primi
Gli è che, spinto dal desiderio di sottrarsi alla realtà
N e l 1930, a cento anni di distanza dacché le prime
troppo spesso meschina della vita, l'uomo si rifugia talora
società cooperative erano state fondate in Europa, l'Alleanza
nel reame dell'Utopia, rifuggendo dalle cose quali esse sono
diede ordine al suo Comitato centrale di compiere uno
per immaginarle quali egli desidererebbe che fossero in
studio completo dei principi sui quali doveva basarsi la
una società diversa, libera da barriere e da vincoli che la
cooperazione di consumo. Il Comitato fissò per essa sette
costringono e la aduggiano. E che da questa propensione a
principi fondamentali:
foggiare dei piani per il futuro nasce di solito la base strut-
1. Partecipazione aperta
turale per un ordine nuovo, che rimpiazzi le istituzioni
2. Controllo democratico
economiche e sociali ormai odoranti di vecchio e di stantio.
3. Dividendo sugli acquisti
Più gagliardamente vengono concepiti i piani per il
futuro, più è sicuro il progresso dell'uomo specie nei periodi
di rapidi sconvolgimenti del sistema economico e sociale.
Così lo straordinario risultato ottenuto da certe nazioni
europee, come Inghilterra, Irlanda, Danimarca, attraverso
4. Interesse limitato sul capitale
5. Neutralità politica e religiosa
6. Commercio per contanti
7. Sviluppo dell'educazione.
il cooperativismo è dovuto in non piccola parte alla preveg-
Per quanto tali principi non sempre si trovino rispettati
genza ed all'indomabile coraggio degli studiosi e dei pensa-
dalle cooperative di consumo, essi rimangono come un
tori, che f u r o n o loro di guida. Alfred Marshall, il grande
caposaldo, che i cooperatori non dovrebbero dimenticare,
economista inglese, ritiene l'azione collettiva una sorgente
come non dovrebbero dimenticare del pari che se il lato
di forza vitale. A suo giudizio il cooperativismo si distingue
strettamente economico ha notevole importanza per la vita
da ogni altro movimento economico per il suo calmo e sag-
della cooperativa, importanza non minore ne ha quello
gio procedere negli affari e per la fede forte ed ardente
delle relazioni fra i soci. Chi organizza una cooperativa,
che lo sostiene. Può raggiungere grandi mete
appunto
prescindendo da esso, inizia il suo lavoro su basi malferme
perchè, coadiuvato dalla fede, aumenta attraverso di essa
e facili a franare. E poiché il fattore u m a n o è assai variabile,
le proprie energie.
il piano organizzativo della cooperativa non deve essere
-— Vi sono molti modi di migliorare le condizioni del
genere u m a n o •— asserisce un altro tenace assertore del
rigido, ma combinato in modo tale da potersi di continuo
adattare alla mutevolezza dell'elemento umano.
cooperativismo, l'Holyoake, — ma il più nobile di tutti
Occorre insomma tener conto anche del lato psicologico,
è quello della cooperazione. — Attraverso di essa infatti
pur non trascurando naturalmente un esame accurato delle
la democrazia allarga le sue basi, estendendole al campo
condizioni di mercato, l'accertamento dei vantaggi o meno
economico e sociale; coloro che possiedono l'intelligenza
che si possono trarre dall'azione cooperativistica e lo spirito
adatta a dirigere e controllare le attività u m a n e su di una
cooperativistico che anima i possibili soci. Bisogna inoltre
base mutua trovano il campo ove esplicare le proprie
dare alla cooperativa appena costituita veste e capacità
capacità per il vantaggio comune.
legale per porla in grado di agire.
Per questo negli Stati Uniti il movimento cooperativi-
Molte cooperative non hanno corrisposto alle speranze
stico, ostacolato ai suoi inizi dall'incomprensione di magi-
appunto perchè, nell'organizzarle, non si era badato ad
strati che giudicavano illegali le associazioni cooperative e
esaminare con cura tutti questi elementi, e perchè i loro
le ritenevano un ostacolo al commercio, è venuto via via
fondatori non possedevano il dono di penetrare negli intimi
aumentando d'intensità, e le cooperative agricole, tanto per
recessi della mente umana e di conquistarne la simpatia.
citare un esempio, nel 1935-36 erano già 10.500 con
3.660.000 soci.
Valutando le forze latenti che sospingono gli individui
all'azione, combinando e coordinando la loro potenza crea-
D a t o lo sviluppo preso quasi ovunque dal movimento
tiva con quella di altri uomini, tutte queste energie possono
di cooperazione, ad un certo p u n t o parve necessario cercare
venire spese per il maggior benessere sociale. L'uomo sol-
di unificarne le attività e fissare l'interpretazione di certi
tanto può creare valori durevoli. Già nei tempi recenti il
punti base. Sorse così VAlleanza
Coope-
suo dominio sulle forze della materia è riuscito a liberarlo
rativistica, e delegati provenienti da ogni parte del m o n d o
in gran parte dai gravami e dall'uggia della fatica quoti-
34
Internazionale
diana. Per quel che riguarda le sue relazioni con gli altri
pativano la fame, le classi agrarie si andavano di continuo
esseri umani anche ora però non si discosta gran chè dalla
depauperando, perdevano gradualmente i guadagni prima
barbarie. Se tali relazioni fossero invece impostate in modo
ottenuti per le favorevoli congiunture, i prezzi salivano.
che egli operasse non contro i suoi simili ma in perfetta
Sempre più viva diventava la tendenza all'isolazionismo
armonia con essi, al trionfo già ottenuto
economico.
sulla
materia
si aggiungerebbe il trionfo dello spirito per la conquista
della pace, della felicità e dei supremi valori culturali.
Appropriate relazioni fra i m e m b r i delle varie imprese
cooperative possono esercitare un influsso benefico e salu-
Ora il livello della vita non può che diminuire qualora
si persista in una politica di nazionalismo economico, pur
se gli uomini possiedono viva in sè la capacità e la volontà
di procurarsi abbondanti ricchezze materiali.
tare nel campo sociale, possono contribuire ad allontanare
Merito del cooperativismo è l'aver posto un freno a que-
il disastro ed il caos che derivano immancabilmente dalle
ste tendenze pericolose ed aver trovato la forza di svilup-
competizioni internazionali e dai conflitti che ne susse-
parsi e di prosperare a m a l g r a d o di esse, m u t a n d o a poco
guono.
a poco col suo fiorire le opinioni degli uomini, rendendoli
Se il m o v i m e n t o cooperativistico non offrisse agli uomini
propensi a considerare gli altri esseri umani n o n come un
altro vantaggio, questo cui abbiamo accennato è di per sè
pericolo, m a come dei fratelli cui porgere la m a n o nei
di tale importanza, da farci guardare ad esso con interesse
m o m e n t i difficili. Il cooperativismo è infatti un m o v i m e n t o
e simpatia. M a indubbiamente altri ne esistono. Formi-
di fratellanza e di amore, in cui si deve essere pronti a
colano nel cooperativismo speranze che n o n
dovrebbero
sostenersi scambievolmente se occorra, ed ogni m e m b r o
andare deluse. M o v i m e n t o giovane ancora, sebbene non
della cooperativa gode della medesima importanza e delle
più nel periodo dell'inesperienza e dell'impulsività ecces-
medesime possibilità, in cui direttore, amministratore, soci
siva, in grado ormai di sottoporre le sue possibilità ad
concorrono insieme a risolvere i problemi che si presentano
un'analisi critica assai più sottile ed acuta di quella di un
in
tempo, come tutti gli organismi giovani, il cooperativismo
sostegno. Fra questi p r o b l e m i uno dei maggiori è senza
ha in sè infinite risorse. N o n pretende certo di annientare e
dubbio quello del
uno
spirito
di
mutua
comprensione e di reciproco
finanziamento.
Oltre alla Banca Centrale
distruggere il vecchio sistema di distribuzione privato, m a
delle Cooperative esistono oggi in America dodici banche
vuole sussistere insieme ad esso, gareggiare e competere con
distrettuali, che p r o v v e d o n o a risolverlo, m a vi contribuisce
esso, in m o d o che si f o r m i un equilibrio ed un controllo
p u r e la vendita delle merci comuni e la raccolta di fondi
vicendevole per il bene comune.
f r a i m e m b r i . Così, non più a b b a n d o n a t o a se stesso nè
N e g l i Stati Uniti, che pure è paese di illimitate risorse,
costretto a muoversi a fatica f r a l'incomprensione e gli
il sistema del liberismo assoluto aveva portato, dopo l'eu-
intralci continui che a causa di essa gli derivavano, il mo-
foria dell'Ottocento in cui ogni p r o b l e m a era apparso assai
v i m e n t o cooperativistico prosegue nel m o n d o la sua via,
facile a risolversi per la fertilità della terra, la ricchezza
una via che, nell'intenzione dei suoi maggiori sostenitori,
delle miniere e delle foreste vergini e l ' a b b o n d a n z a dei
dovrebbe essere apportatrice a l l ' u m a n i t à di benessere e di
prodotti, ad un e n o r m e squilibrio. I lavoratori industriali
pace.
LE
PITTURE TRASFERIBILI
VIA ARGENTERÒ 6 (P. NIZZA)
TORINO
TEL. 60.911 . 61.080
f A R B O N V
DURANO
D e c a l c o m a n i e con adesione a d a c q u a (scivolanti semplici, a d o p p i o
uso, o p a c h e o trasparenti, g i g a n t i Impermeabili che sostituiscono le
insegne), a d a l c o o l , a vernice. D e c a l c o m a n i e in rilievo a f u o c o
( t i p o Inglese) per vetro • c e r a m i c a .
CONSEGNE
RAPIDE
applicazione facile e sicura, colori intensi, brillanti •
r-e-s-i-s-t-e-n-M-s-s-l-»-l.
FRÀSSINELLI • TORINO • TELEF. 49.646
VIA
CONTE
VERDE 7
35
IL CENSIMENTO
DELL'INDUSTRII
E DEL COMMERCIO
I dati indicati nella tabella-grafico
sono tratti dall'ultimo censimento
dell'industria e del commercio.
Essi riportano, per le principali
città d'Italia, la ripartizione degli
occupati nelle tre grandi categorie di attività economica : industria
(e artigianato) ; trasporti e comunicazioni; commercio, credito, assicurazioni e servizi vari. • Oltre
alla ripartizione percentuale degli addetti, viene pure indicato il
numero assoluto di questi e il
loro rapporto per cento abitanti.
• Risulta che la città di Torino ha
un grado di industrializzazione eccezionale : ben il 75% del totale dei
lavoratori della nostra città presta
la sua opera nel settore industriale.
Pertanto il 30% degli abitanti è
occupato nell'industria. • Questi
dati si riferiscono alla circoscrizione comunale, ma è noto che
anche nel resto della provincia di
Torino il grado di industrializzazione è elevato. Mentre nel centro
metropolitano l'industria prevalente è quella meccanica, nel resto
della provincia la prima industria
è quella tessile. Quando saranno
noti i dati del censimento Comune per Comune sarà possibile una p i ù p r e c i s a configurazione territoriale economica.
W f c ,
...
i.l»^.!»»*'.
• ••
"
i
t
k
INDUSTRIA
TRASPORTI E
COMMERCIO,
COMUNICAZIONI
ASSICURAZIONI
CREDITO
E
SERVIZI
MAMT»»*'»'!^
gxgftx&3
SfflBofih
137.173 addetti
106.809 addetti
47% del totale degli addetti
37% del totale degli addetti
8 % degli abitanti
l i l p K i S f e l
6% degli abitanti
«•»
i r t ^ t f »_•«
n i * • •p|»it'*
365.253 addetti
136.894 addetti
68% del totale degli addetti
X y T l v I v . ' ; 25% del totale degli addetti
28% degli abitanti
W Z & Z Z l u % degli abitanti
''JVWQQÒPQOpQPW
M I 11* *n wk •w«.«.te*
w w».
Z5.879 addetti
30% del totale degli addetti
3%
degli abitanti
WM
53.835 addetti
MUSI
36% del totale degli addetti
5% degli abitanti
Mm^Mm®
« s i i iT ITl i
• • • •
'14.199 addetti
•
• • » « /
• S T O
51.341 addetti
18 % d e l f o t a l e d e g l i
•5 % del totale degli addetti
10% degli abitanti
7
r m
—•
addetti
% degli abitanti
L* • • • • • • •
jgpòwwsffl
J"- wWOCAA
• • «• «• •• •• •• •• •• •• • •TogoQvvw
•
^ w n w mwMOOoCóoooS
nnOmDOn
imMv^mmm
09.721 addetti
:
5% del totale degli addetti
6% degli abitanti
r
: : : W v b S W l i W f é ^ è l f c : 50.956 addetti j j ^ P ^ g g g g g g
25 % dei totale
degli addetti
• • • • • • • • • • • • • • • • • « • • « • • • • • ,^ggQwwwBUQwXXm
>• • •
* * « * • • • • « » * .
NOTE di C R O N A C A
O
C O N V E G N O
D E L L E
C A M E R E
A
B R U X E L L E S
DI
C O M M E R C I O
CAMERALE
italiano e dell'economia italiana col popolo e l'economia
del Belgio, ed ha espresso la convinzione che gli scambi
commerciah, nonché quelli turistici, culturali e umani fra
Nei giorni 19, 20 e 21 ottobre ha avuto luogo a Bruxelles
l'Italia ed il Belgio, possano notevolmente migliorare.
un Convegno delle Camere di Commercio organizzato dal-
Nel Convegno sono stati trattati vari temi che si possono
l'Unione Italiana delle Camere di Commercio, dalla « Fede-
raggruppare nelle tre relazioni fondamentali: quella sugli
ration Nationale des Chambres de C o m m e r c e » di Bruxelles,
scambi commerciah, del dottor Dalla Volta della Camera
ed in accordo con la « Chambre de C o m m e r c e Belga-Ita-
di Commercio di Milano ; quella per il miglioramento delle
lienne » di Bruxelles e con la Camera di C o m m e r c i o Italo-
relazioni turistiche, fatta dal nostro Presidente conte Maronc
Belga di Torino.
e di cui diamo un sunto in questo stesso numero di « Cronache
Il Convegno era stato preceduto da un incontro, avvenuto
Economiche » (pag. 9) ; e quella sulla collaborazione Italo-
il 20 agosto scorso a Zurigo, presso la Camera di C o m m e r c i o
Belga sul piano u m a n o e culturale, fatta dal prof. Merlin,
Italiana in Svizzera, tra il prof. Guglielmo
Presidente della Camera di Commercio di Bologna.
Tagliacarne,
Segretario Generale dell'Unione Italiana delle Camere di
Particolare
segnalazione
va
fatta
delle
dichiarazioni
Commercio; il prof. Guerino Ragazzoni, Segretario Gene-
espresse dal Presidente del Consiglio dei Ministri del Belgio
rale della Camera di C o m m e r c i o Italo-Belga di T o r i n o ;
nelle quali egli ha elogiato il lavoro italiano nel Belgio ed
il dr. Duesberg, Presidente della « Fédération Nationale des
ha riconosciuto che senza di esso le miniere belghe di car-
Chambres de C o m m e r c e Belge » e l'ing. Clement Morraye,
bone non potrebbero essere sfruttate come attualmente sono
Président de la C h a m b r e de C o m m e r c e Belgo-Italienne de
e si aggraverebbe la crisi di cui soffre l'Europa per la man-
Bruxelles, hi detto incontro era stato stabilito il p r o g r a m m a
canza di carbone. È questo — ha concluso il Presidente del
dei lavori e delle varie manifestazioni.
Ai lavori e alle varie manifestazioni hanno partecipato
25 Presidenti di Camere di C o m m e r c i o Italiane in rappre-
Consigho — un esempio di collaborazione sul piano del
lavoro che dovrebbe essere seguito nel più ampio quadro
della Federazione Europea.
sentanza delle varie regioni d'Italia. Fra le autorità belghe
H a n n o anche pronunciato importanti discorsi l'Amba-
c'era il Presidente del Senato, quello della Camera, il Pre-
sciatore Grazzi, il Presidente della Federazione delle Camere
sidente del Consiglio dei Ministri e sei Ministri del Governo
di C o m m e r c i o del Belgio, signor Duesberg e del Presidente
belga. E intervenuto al Convegno anche l'Ambasciatore
della Camera di C o m m e r c i o Belgo-Italiana, signor Morraye.
d'Italia S. E. Grazzi.
La Delegazione italiana era accompagnata dal Sottosegretario al Ministero dell'Industria, on. Carcaterra, il cui
Il C o n v e g n o si è chiuso con la votazione della seguente
Mozione conclusiva:
discorso alla seduta inaugurale ha vivamente interessato,
L'Assemblée des délégués des Chambres de Commerce et d'Industrie ita-
specialmente per gli accenni ad alcune manifestazioni di
liennes, belges et luxembourgeoises a eu lieu à Bruxelles le 20 octobre 1952 en
simpatia del popolo belga verso il nostro Paese: fra di esse
vue de créer un premier contact d'étude des principales questions intéressant les
Fon. Carcaterra ha voluto ricordare il gesto di solidarietà e
relations économiques entre ces pays.
di amicizia compiuto in favore degli alluvionati del Polesine.
L'ing. Brun, Presidente dell'Unione Italiana delle C a -
Ceci constitue un heureux précédent dans les relations modernes italo-belges.
L'Assemblée
a constaté en matière d'échanges commerciaux que ceux-ci
tout en étant limités en volume résultent d'une politique saine basée sur une
mere di Commercio, nel porgere il saluto delle Camere di
pratique de marché et de prix de concurrence, appuyée sur une sélection natu-
C o m m e r c i o Itahane agli operatori economici del Belgio-
relles des production
Lussemburgo, ha ricordato i punti in comune del popolo
dans ces pays.
38
respectives permettant une spécialisation plus poussée
Cette constatation incite les délégués à recommander des contacts plus
industriali, commerciali, agricole e artigiane allo scopo di
premiare la fedeltà al lavoro e il progresso economico.
précis en vue de rechercher des accords sur le pian professionnel.
Ces contacts professionnels peuvent faciliter la réalisation progressive d'une
Diamo ora il testo del Bando di concorso per l'anno 1952
approvato con successiva deliberazione della Giunta stessa,
la quale ha provveduto anche a nominare l'apposita C o m missione che dovrà esaminare le domande che perverranno
alla Camera di Commercio e a determinare l'onere finanziario della iniziativa per il corrente esercizio in complessive L. 3.000.000.
intégration plus vaste des deux économies, en y comprenant les pays d'outre mer.
Il ressort d'une analyse attentive de la question des échanges touristiques
entre ces pays :
1) que le tornirne représente, en Italie cornine en Belgique, un élément extrémement importanti de l'économie nationale, sur les divers plans des capitaux
investis, de la inaili d'oeuvre utilisée, de la balance commerciale et financière des échanges ;
2) que les échanges touristiques entre les deux pays présentent, en outre, une
valeur considérable sur le pian des relations culturelles, humaines et sociales
BANDO
entre les deux peuples.
DI
CONCORSO
1) La Camera di Commercio, Industria e Agricoltura di Torino, indice
Il appardit donc indispensable de développer au maximum du possible
un concorso per l'assegnazione dei seguenti premi, consistenti in una medaglia
l'importance de ces échanges et, dans ce bui, de recommander :
d'oro e relativo attestato :
1) un développement systématique de l'action de propagande menée récipro-
Categ. I
quement par les organismes officiels de tourisme dans les deux pays,
— n. 200 premi per lavoratori che abbiano prestato lungo ed ininterrotto ser-
2) une collaboration active des Chambres de Commerce belges et italiennes
vizio (salvo per malattia 0 per adempimento di obblighi militari) alle dipen-
avec les organismes officiels chargés de promouvoir ces échanges, notamment
denze della stessa azienda industriale, commerciale, agricola 0 artigiana.
par les moyens suivants :
A) Diffusion, dans les Bulletins et Revues des Chambres de Commerce,
Categ. II
d'articles et d'informations de nature à donner et développer le go&t, chez
— n. 25 premi ad imprese individuali 0 familiari che abbiano pià di 50 anni
di ininterrotta attività, se industriali, commerciali 0 agricole, ovvero più
leurs lecteurs, d'une connaissance personnelle de l'autre pays par le moyen
di 25 anni se a carattere artigiano 0 di coltivatori diretti.
du turisme.
— 11. 10 premi per piccole imprese industriali, commerciali, agricole 0 arti-
B) Participation du tourisme aux manifestatimi de tonte espèce : Foires,
giane che abbiano apportato nelle loro aziende notevoli miglioramenti
Expositions, etc., mises sur pied par le Chambres de Commerce.
C ) Promotion, par les Chambres de Commerce, de voyages collectifs
offerts à leur membres, en liaison directe avec la recherche et le développe-
tecnici di carattere sociale 0 nei servizi al pubblico.
— n. 5 premi a chi abbia, dal i-j-51
ment des échanges professionnels et économiques.
D) Etudes sistematimi
et attentives par les Chambres de Commerce en
liaison avec les Organismes nationaux de tourisme de toutes questions de
leur competerne susceptibles d'assurer un développement toujours plus
substentiel des échanges touristiques entre les deux Pays.
2) Possono concorrere all'assegnazione del premio, per le rispettive categorie, i lavoratori residenti nella provincia di Torino e le imprese che hanno
nella provincia stessa la loro sede principale e che non abbiano, per lo stesso
titolo, ricevuto mai altra onorificenza dallo Stato 0 altro premio 0 attestazione
dalle Camere di Commercio.
L'Assemblée des délégués a enfin constati que l'immigration italienne en
U.E.B.L.
al 30-6-52, conseguito un brevetto per
invenzione industriale di particolare valore sociale.
c'est révélée fructueuse pour les deux économies intéressées et capable
de développement ultérieur.
3) Le
imprese industriali, artigiane, commerciali 0 agricole concorrenti
dovranno essere in regola con l'iscrizione nel Registro delle ditte, così pure
le aziende i cui datori d'opera concorrono alla premiazione.
Elle souhaite que l'Italie et l'U.E.B.L.
participent à toute action tendant
à faciliter sur le pian intemational une large circulation des travailleurs en
Sono escluse le aziende agricole che a norma di legge non hanno obbligo
di iscrizione.
tenant compte des situations particulières de chaque pays.
L'Assemblée des délégués souhaite également l'intensification des relations
culturelles à travers un échange de stagiaires, d'étudiants, etc.
C'est dans cet esprit que l'Assemblée des délégués exprime le voeu quii
soit créé, sotis les auspices de la Fédération Nationale des Chambres de Commerce et d'Industrie de Belgique et de l'Unioni
Italienne des Chambres de
Commerce, d'Industrie et d'Agriculture, un coniitc permanent entre les Chambres
de Commerce et d'Industrie d'Italie et de l'U.E.B.L.,
en étroite liaison avec
la Chambre de Commerce Belgo-Italienne en Belgique et Italo-Belge en Italie,
4) Sono esclusi dalla premiazione i prestatori d'opera congiunti dei proprietari, coniuge, figli e altri parenti 0 affini sino al secondo grado.
5) Le domande in carta libera devono essere inoltrate alla Camera di
Commercio, Industria e Agricoltura di Torino (via Cavour 8) non oltre il
giorno 15 novembre 1952 (con successiva determinazione della Presidenza
tale termine è stato prorogato al 22 novembre 1952), corredate di tutti i documenti idonei a comprovare le condizioni di fatto per cui il richiedente ritiene
di aver titolo ad aspirare alla premiazione.
Inoltre per i lavoratori di cui alla categ. 1, deve essere prodotto :
en vue d'approfondir les principes énumérés ci-dessus et d'aboutir à des réali—
sations sur le terrain pratique dans l'intérèt de ces pays.
attestazione del datore di lavoro, indicante la data precisa di assunzione
e lo stato di servizio dell'aspirante, con le sue esatte generalità (nome,
cognome, paternità, maternità), data e luogo di nascita, residenza, e la
dichiarazione che si tratta di cittadino italiano. Per quanto riguarda la
©
PREMIAZIONE
E
DEL
DELLA FEDELTÀ
PROGRESSO
AL
data di assunzione e lo stato di servizio, la Commissione di cui al punto 6)
LAVORO
potrà richiedere al datore di lavoro la documentazione probatoria ;
ECONOMICO
Nel n u m e r o precedente di queste « Cronache », abbiamo
dato notizia della deliberazione adottata dalla Giunta C a m e rale per il conferimento di premi a lavoratori e ad imprese
—
dichiarazione del datore di lavoro sulla inesistenza di vincoli di parentela
col dipendente aspirante al premio ;
e, per le aziende individuali di cui alla categ. II :
—
breve relazione sulla vita dell'azienda dalla costituzione.
6) Le domande saranno esaminate da apposita Commissione nominata dalla
39
La relazione che, più propriamente, è stata intitolata :
Giunta camerale, la quale assegnerà, a suo giudizio insindacabile, i premi,
tenendo conto della graduatoria proposta dalla Commissione stessa.
-f) I prescelti per il conferimento del premio saranno invitati a presentare
alla Camera di Commercio i seguenti documenti, intendendosi il conferimento
Gli
aspetti della disoccupazione
in Provincia
di Torino,
sarà
pubblicata nella collana « Indagini e Problemi » della Camera
di Commercio (fascicolo n. 10).
stesso subordinato all'esame e all'accertamento dei requisiti richiesti:
per i lavoratori di cui alla categ. I :
©
a) certificato di nascita;
C A T A L O G O DEGLI I M P O R T A T O R I ED ESPOR-
b) certificato di cittadinanza italiana;
T A T O R I D E L L A P R O V I N C I A DI T O R I N O
c) certificato del casellario giudiziario ;
d) certificato di buona condotta;
La nostra Camera di Commercio ha provveduto alla
stampa del Catalogo degli importatori ed esportatori della
per le imprese individuali di cui alla categ. II :
a) certificato di cittadinanza italiana;
Provincia.
b) certificato del casellario giudiziario ;
La pubblicazione di circa 500 pagine di testo, redatto
c) certificato di buona condotta.
8) La premiazione verrà fatta in Torino, in luogo e data da stabilire.
9) Al primo classificato per ciascuna delle attività indicate alla categ. I,
la Camera di Commercio offrirà un viaggio in 1" classe a Roma con soggiorno
di due giorni.
in tre lingue, è stata compilata in base ai dati e alle notizie
desunti per ciascuna Ditta dagli atti risultanti al nostro
Ufficio Commercio Estero al quale gh operatori, com'è
noto, sono tenuti a denunziare gli estremi della loro attività
per ottenere i certificati merceologici da presentare al
Ministro del C o m m e r c i o con l'estero per la tenuta dell'ap-
©
S C H E M A
PER
LA
DI
R E G O L A M E N T O - T I P O
M O N T A
T A U R I N A
posito schedario degli importatori ed esportatori. Trattasi
di dati e di notizie del tutto attendibili che sono stati controllati — ad abundantiam — direttamente presso gli inte-
La Giunta camerale ha esaminato, nell'ultima sua tornata,
ressati, interpellati in occasione della pubblicazione, per otte-
lo schema di R e g o l a m e n t o per la m o n t a taurina trasmesso
nere la conferma che essi nulla avevano in contrario a che
dall'Unione Italiana delle Camere di C o m m e r c i o per inca-
i dati e le notizie stesse venissero riportate nel Catalogo.
rico dei Ministeri competenti.
Esso contiene pertanto i nominativi di quelle Ditte che han-
La Giunta stessa dopo aver rilevato, in linea pregiudiziale, che il Regolamento in parola è in contrasto con la
legge organica sulla produzione zootecnica, la quale affida
alle Camere di C o m m e r c i o la disciphna della monta taurina,
ha formulato varie proposte di modifica al testo predisposto
miranti, in primo luogo, a mantenere il servizio nell'ambito
della competenza camerale e poi, ad assicurare nel m o d o
più consono alle peculiari esigenze della Provincia di T o r i n o
no dato la dimostrazione di essere in rapporti con l'Estero
o che, comunque, sono in grado di svolgere un tale lavoro.
Il volume contiene ancora una elencazione analitica,
oltre che in italiano, in francese e in inglese che, oltre ad
essere una ottima guida, agevolerà gli operatori internazionali nella loro attività commerciale, ponendoli nella possibilità di stringere immediate relazioni nello specifico settore
di loro interesse.
La pubblicazione è stata inviata a tutte le nostre rappre-
la disciplina della monta.
sentanze diplomatiche all'estero, alle Camere di Commercio
italiane ed estere e largamente diffusa in tutti gli ambienti
O
L ' I N C H I E S T A
S U L L A
P A R L A M E N T A R E
Sono già pervenute alla Camera molte lettere di piena
D I S O C C U P A Z I O N E
adesione e di compiacimento per la iniziativa, specialmente
Per incarico della Commissione parlamentare d'inchiesta
sulla
economici internazionali.
disoccupazione,
la
nostra
Camera
di
Commercio
ha provveduto a compilare la « Monografia Provinciale ».
da parte di esponenti del campo economico che sono in
grado di valutare al punto giusto l'importanza e l'utilità
del lavoro compiuto.
T. S. DRORY'S IMPORT/EXPORT
T O R I N O
40
Office:
CORSO GALILEO FERRARIS 57 - Telephone
Cables:
DRORIMPEX, TORINO
: 45.776
- Code: BENTLEY'S SECOND
I M P O R T S : Raw materiate, solvente, fine and h e a v y
chemicals.
E X P O R T S : Artsilk (rayon) yarns j- worsted y a m a silk schappe yarns - tentile p i e c e g o o d s in wool,
cotton, silk, rayon and mixed qualities - upholstery and d i a p e r y fabrics - hosiery and u n d e r w e a r
- locknitt and ali kind ol knitted fabricB.
PREZZI
o
DA
VALERE
PER
LA
DETERMINA-
Z I O N E D E I C A N O N I IH A F F I T T O I N N A T U R A
E PER LA V A L U T A Z I O N E DELLE
SCORTE
Una speciale Commissione costituita dai Rappresentanti
delle varie categorie interessate e presieduta dal c o m p o n e n t e
la nostra Giunta camerale, in rappresentanza degli agricoltori, dr. Appendino, ha proceduto alla determinazione dei
prezzi da valere per il calcolo dei canoni d'affitto in natura
e per la valutazione delle scorte.
E anche intervenuto alla riunione un osservatore della
Camera di C o m m e r c i o di Cuneo.
R i p o r t i a m o qui di seguito i prezzi determinati:
I95I/I952
al
ql.
„
la tesa
»
J q]
»
fesco
Carne di bue grasso .
850
B
6 SO
200
B
350
„ 150/250
» 130/200
»
Terricciati a seconda della qualità e maturazione del letame contenuto:
rivoltato
da
terra vergine
al m c .
rivoltare
„ 300/600
„ 250/500
„
150
»
»
Perdita di foraggio per sconcatura effettivamente praticata
per far luogo ai terricciati:
per ogni tavola di prato irriguo »
34.000
44
2.160
. . .
. . . .
»
asciutto »
per ogni tavola di prato irriguo »
4.760
. . .
»
300
200
dopo il taglio della ricetta:
3.850
Grano (prezzo legale meno il 30 %)
Formaggio « Toma »
L
dopo il taglio del fieno maggengo:
Latte
Granoturco
Paglia pressata
» sciolta
Meligazzi
Pula asciutta
Letame maturo
Scoticatine :
Prezzi da valere per gli affitti in natura per l'annata agraria
Fieno maggengo
Stramaglio - Letame - Terricciati :
»
»
asciutto »
150
100
200
Burro di affioramento .
750
Prezzi da valere per le scorte oggetto di trapasso di proprietà
al San Martino ( n novembre 1952)
riferiti a prodotti buoni mercantili
N.B. Il tecnico è in facoltà di effettuare eventuali variazioni ai prezzi,
tanto in più quanto in meno, se giustificate in rapporto alla qualità
e conservazione delle scorte ed all'ubicazione del fondo rispetto
alle piazze di contrattazione. Le misure e stime che non siano
state eseguite da tecnici di categoria, legalmente abilitati ed iscritti
nei relativi Albi professionali, non hanno alcun effetto legale.
Fieni e pascoli di prato stabile :
Fieno maggengo di prato irriguo (r a qualità) al ql.
»
»
»
»
»
(2" qualità)
2.200
(2" qualità)
2.000
2.250
»
» asciutto
Fieno terzuolo di prato irriguo
»
»
A L C U N I
DI
D A T I
S U G L I
P A N I F I C A Z I O N E
P R O V I N C I A
DI
I M P I A N T I
E S I S T E N T I
IN
T O R I N O
(1a qualità) per giornata
1.950
Sulla scorta delle licenze rilasciate dalla nostra C a m e r a
1.850
di C o m m e r c i o siamo in grado di fornire i seguenti dati
10.000
»
»
»
(2a qualità)
»
5.000
»
»
»
(3a qualità)
»
1.500
Pascoli :
statistici sui forni esistenti in Provincia di T o r i n o :
PANIFICI DELLA P R O V I N C I A DI
TORINO
R I P A R T I T I S E C O N D O IL T I P O D I F O R N O
di prato asciutto (i a qualità)
»
©
2.050
asciutto
Erba quartirola di prato irriguo
2.350
2.T00
asciutto (1a qualità)
»
»
»
Fieno ricetta di prato irriguo
L.
»
per giornata
5.000
»
3.000
(23 qualità)
Specie di f o r n o : riscaldamento
TOTALE
Altri fieni :
Diretto
Fieni di prati in rotazione, eventuali riduzioni
Indiretto
Elettrico
alle voci di fieno di prato stabile sino ad un
Torino
massimo del 20 % :
Fieno di erba medica di buona qualità
. . al ql.
r.600
Fieno di stoppie trifogliate con predominanza
di trifoglio violetto di buona qualità . .
»
1.300
»
1.700
Fieno di stoppie trifogliate con predominanza
di trifoglio ladino di buona qualità
. .
14
83
382
479
Provincia
1089
77
93
1259
Totali
1103
160
475
1738
41
INGEGNERIA
NUCLEARE
L'energia atomica nell'industria
di
Sir
J O H N
C O C K C R O F T
(Direttore dello stabilimento di Ricerche Atomiche di Harwell)
Questo articolo tratta dei problemi la cui
soluzione affatica i tecnici che cercano di
dominare l'energia atomica, o energia nucleare, per poter disporre, per scopi pacifici, di una nuova sorgente di calore e di
una nuova forza motrice: in Inghilterra
questo argomento è di estrema attualità non
perchè la nuova energia risulti più economica di quella derivante dal carbone, dai
combustibili liquidi o di quella idrica ma
perchè le necessità interne crescono ogni
giorno e non si riesce più a far fronte alle
continue richieste con le attuali disponibilità
di combustibili tradizionali.
Com'è noto, l'energia nucleare viene ottenuta dai nuclei centrali degli atomi di
uranio mediante apparecchi detti pile atomiche: l'Inghilterra dispone di due pile ad
Harwell, e ben presto ne avrà altre due
a Windscale, nel Cumberland. La pila è formata da una serie di blocchi di grafite alternati con barre di uranio le quali, una volta
messa in funzione la pila, generano calore:
in tal modo la pila può essere usata come
una fornace nucleare, dove le barre di uranio compiono la stessa funzione del fornello
nelle fornaci normali, e se si vuole produrre energia basterà adoperare il calore
per generare il vapore occorrente per il funzionamento di una normale turbina.
zione di energia, e la prima di esse è un
esemplare migliorato della pila maggiore di
Harwell dove, presentemente, l'energia atomica viene usata per il riscaldamento di alcuni fabbricati e per fornire l'acqua calda
necessaria agli impianti. Per poter produrre
economicamente energia in Inghilterra si
sta studiando un nuovo tipo di pila atomica
che sia in grado di lavorare a temperature
molto alte: le barre di uranio dovranno infatti sopportare temperature di 350 gradi
o maggiori e poiché l'uranio è un metallo
facile a deformarsi particolari cure saranno
necessarie per la sua produzione. Le barre
di uranio dovranno inoltre essere racchiuse
in custodie di alluminio o di altri metalli
come il magnesio e lo zirconio per impedire la fuoruscita delle ceneri radioattive:
queste custodie hanno la prerogativa di conservarsi inalterate per lunghi periodi e quindi possono essere usate per molto tempo.
I tecnici di Harwell hanno ottenuto in
questo campo buoni risultati ma in lavori
del genere occorre sempre molto tempo per
potersi dichiarare soddisfatti e bisogna poter disporre di specialisti di prim'ordine.
Tutto ciò è molto semplice in apparenza, ma la questione presenta molti altri
aspetti. Una pila atomica « brucia » uranio,
solido o in polvere, e si tratta di un combustibile quanto mai costoso anche se una
sola « carica » può mantenere la pila in
funzione per molto tempo, perfino per dieci
o più anni. L'uranio è reperibile in due
specie, leggero e pesante: quello leggero,
noto come Uranio 235, può essere usato come combustibile, mentre quello pesante è
inerte; un'altra caratteristica della pila atomica consiste nel fatto che dalla combustione dell'Uranio 235 deriva una cenere radioattiva e per questo è necessario racchiudere
la pila stessa in un rivestimento molto spesso per impedire la propagazione della radioattività: speciali precauzioni sono indispensabili per proteggere gli operatori dalla
radioattività quando si toglie la cenere dalla pila.
Attualmente vi sono almeno quattro specie di pile atomiche che possono essere
usate come fornaci nucleari per la produ-
42
Gli ingegneri, per esempio, hanno il compito di progettare una pila ed una caldaia
che permetta di usare economicamente il
calore prodotto dalla pila per generare vapore e qui si presentano nuovi problemi poiché il calore può essere trasportato facendo
circolare del gas sotto pressione oppure
usando dell'acqua egualmente sotto forte
pressione. Il problema assume qui un aspetto economico: quanto potrà costare un impianto per la produzione di energia nucleare? Quanto verrà a costare il suo combustibile per ciascuna unità di energia elettrica? L'esperienza industriale insegna che
un preventivo abbastanza esatto del costo
dell'intero impianto si potrà avere soltanto
dopo aver costruito, a scala ridotta, un impianto di prova, senza di che qualsiasi calcolo si rivelerà senz'altro erroneo: l'unica
congettura che si possa fare oggi con qualche fondamento è che un impianto per la
produzione di energia nucleare di questo
genere verrà a costare circa il doppio degli
impianti normali, mentre il combustibile
destinato ad alimentarlo potrà importare
una spesa alquanto minore.
0PFM1ND fGR
URAN1UM RODS
ELECTRIC GEKJUTWG FTAHT
La figura mostra imo schema
Il calore
sviluppato
nella
di impianto
pila
genera
per la produzione
vapore
che
alimenta
di energia
un
elettrica, facendo
turboalternatore.
uso di combustibile
nucleare
(uranio).
La
densa nube
tre minuti.
di vapori, provocata
Questa fotografia
dalla
esplosione
della prima
è stata presa alla distanza
bomba atomica inglese,
di circa 75 Km.
dal luogo della
raggiunse
i 4000 metri in
esplosione.
Sarà dunque necessario costruire prima
il controllo della pila. Questa brucerà nella
un impianto sperimentale, tanto più che orparte interna il combustibile originario ma
mai si sa come costruire e maneggiare con
ne produrrà, nel primo rivestimento, un
sicurezza queste pile ed anche perchè in
quantitativo ancora maggiore ed il calore
tal modo le competenti autorità potranno
così ottenuto verrà convogliato dalla parte
disporre di prove pratiche circa il funziointerna alla caldaia a vapore mediante una
namento dell'energia nucleare. Le pile hanro
corrente di metallo liquido simile al sodio.
tuttavia lo svantaggio di bruciare solo una
Questo, in sintesi, lo schema generale
parte dell'uranio leggero che costituisce meno della nuova pila atomica su cui si basa il
dell'I % del totale, e in tal modo si do- futuro sfruttamento dell'energia nucleare:
vrebbero usare ogni anno più di mille ton- ora però lo schema deve essere tradotto in
nellate di uranio per poter ottenere, almeno realtà. Anzitutto sarà necessario produrre
in parte, l'energia necessaria ai consumi inin Inghilterra il combustibile primario, vale
terni: tutto ciò, com'è naturale, importerà
a dire l'Uranio 235 o il plutonio: il primo
una spesa piuttosto ingente. Si potrà tut- si ottiene separandolo dall'uranio pesante
tavia cercare di sfruttare meglio l'uranio in un impianto grande e costoso chiamato
attualmente disponibile, bruciando quello impianto di diffusione, il secondo è prodono
del peso atomico 238: per fortuna sembra
dalle pile atomiche del tipo di quelle di
che vi siano buone possibilità di costruire
Harwell e di Windscale, ma non sarà posun nuovo tipo di pila capace di trasfor- sibile iniziare la costruzione della nuova pila
mare l'uranio pesante in un nuovo metallo. finché non vi saranno scorte sufficienti di
La pila atomica sembra avere le stesse precombustibile nucleare e per questo i primi
rogative della pietra filosofale poiché è cacinque anni del programma inglese saranno
pace di trasformare un determinato metallo dedicati in massima parte alla costituzione
in un altro del tutto diverso, e così dal- di queste scorte.
l'uranio pesante si può ottenere il plutonio,
In un secondo momento sarà necessar'o
un metallo che non esiste in natura e che,
progettare
e costruire i reattori per la pila:
come combustibile nucleare, ha un rendiil primo reattore di questa specie dovrà
mento anche maggiore dell'uranio leggero.
lavorare ad un regime molto basso per perLa pila può anche trasformare il torio, un
mettere ai tecnici di controllare una quanaltro metallo pesante, in Uranio 233, paritità di dati indispensabili per la realizzamenti utilissimo come combustibile.
zione del progetto e mentre si svolge questo
lavoro altri tecnici si occuperanno dei reatUna pila atomica per operare trasformatori ad alto potenziale. Gli esperti in mezioni di questo genere dovrà essere costitallurgia hanno il compito di perfezionare
tuita da una piccola parte centrale, cilinle barre di Uranio 235 o di plutonio che
drica, di uranio leggero, Uranio 235 o pludevono poter resistere a formidabili bombartonio, circondata da un rivestimento di uradamenti delle particelle nucleari nell'interno
nio pesante o di torio: il tutto dovrà a sua
della pila atomica e per questo sarà necesvolta essere ricoperto da un nuovo rivestisario anzitutto eseguire lunghi esperimenti
mento in cui verranno praticate delle aperpreliminari sulle barre attualmente in uso.
ture per l'immissione del combustibile e per
Gli esperti meccanici lavorano intanto per
risolvere il problema della corrente di metallo liquido necessaria per convogliare il
calore dalla pila alla caldaia: occorreranno
quindi nuove pompe, bisognerà studiare i
problemi della corrosione e bisognerà sperimentare la capacità del metallo liquido a
convogliare il calore. Ai chimici spetterà la
soluzione del problema più difficile, vale a
dire la separazione del nuovo combustibile
dagli elementi che lo hanno generato, il torio
o l'Uranio 238: questo processo dovrà svilupparsi in presenza delle ceneri radioattive,
il che renderà più difficili le operazioni e
le renderà più che mai costose, ma al riguardo bisogna tener presente che il costo
dell'elettricità derivante dall'energia atomica
dipenderà quasi interamente da quello del
processo chimico e quindi è chiara l'importanza di curare anche il lato economico
della questione. Man mano che queste diverse attività procederanno gli ingegneri di
Risley, sotto la guida di Sir Christopher
Hinton, potranno disporre dei dati necessari per la costruzione del primo impianto
definitivo e più il progetto si svilupperà,
più questi dati verranno chiesti con maggiore insistenza.
Con la costruzione di una o più pile
atomiche di nuovo tipo, caricate con il
costoso combustibile nucleare, Uranio 235
o plutonio, potrà considerarsi iniziata la
seconda fase del programma di sviluppo
britannico: dopo essere stato adoperato per
un anno o due, il combustibile dovrà essere tolto dalle pile che dovranno essere
caricate nuovamente: il combustibile adoperato verrà quindi recato al reparto chimico
dove, se tutto andrà come si spera, dovrà
uscire in quantità maggiore di quando è
entrato. In tal modo sarà possibile costimire ingenti scorte di combustibile che
permetteranno poi la costruzione di nuovi
impianti nucleari: naturalmente le centrali
atomiche non sostituiranno completamente
quelle termiche, ma le integreranno man
mano che la richiesta interna di energia
verrà aumentando.
Tutto ciò potrà forse avere l'aspetto di
un castello in aria: certo resta ancora molto
da fare e molte prove dovranno ancora essere compiute ma sta di fatto che il primo
reattore a basso regime è già stato realizzato negli Stati Uniti ed ha fornito energia
elettrica in quantità sufficiente per far funzionare un centinaio di stufe ed alcune lampadine elettriche. Non si sa però quali risultati si siano ottenuti nella produzione del
nuovo combustibile.
Naturalmente si dovrà procedere per gradi
e non si può quindi ancora proclamare l'avvento dell'era atomica, in cui l'energia potrà
essere disponibile a buon mercato. Si potrà
però fare ragionevole assegnamento su una
maggiore quantità di energia per far fronte
alle crescenti richieste e per fornire l'energia stessa anche a regioni lontane dalle normali fonti di approvvigionamento dei combustibili tradizionali, dove il costo dei combustibili stessi è oggi molto alto e l'energia,
di conseguenza, scarsa e troppo cara.
43
PROIETTORE
PASSO
jaT i J :a: »; »£ ~
SONORO
16
mm.
fisi'»
|||||||||
Unico
k
ug*parecchio
pr'i
clabfre
uiuolotjftto
della
Pubblica
dal
JbVèuai&ne
M/linibte'io
jM
Proietta oltre 20 m.
Lampada fino a 7 5 0 Watt
• t u t t a
Monte bobine da 600 m. pari
a circa un'ora di proiezione
Pesa Kg. 18, c o m p l e t o
accessori
b a i a
ut
Mita
v a l i g i a
l
di
Ingombro cm. 3 4 x 2 7 x 5 0
"J
STABILIMENTI: VIA MADAMA CRISTINA, 147-149 - TORINO - TEL. 693.024
PBOPACANBAMICBOTECNICA
i ;
INDUSTRIA
LA
TECNICA
Coloro che desiderano avere risposte a quesiti particolari di carattere aziendale, possono rivolgersi al CRA TEMA
(Centro di Ricerca e di Assistenza Tecnica e Mercantile alle Aziende) via Pomba 14 bis, Torino, istituito dalla
Camera di Commercio e dall'Unione Industriale.
Presso il CRATEMA
funziona un apposito Servizio di Informazioni e Consulenza Tecnica allo scopo di facilitare l'applicazione delle più recenti ricerche tecnologiche sull'industria.
Questo servizio è in collegamento con quello esplicalo dal CIR
zione), dall'ECA di Washington e dall'OECE di Parigi.
N O R M E
PER
LA
Q U E S I T O : Si richiedono notizie sui tipi di
catene prodotti negli S t a t i Uniti e sulle
relative n o r m e di f a b b r i c a z i o n e .
INFORMAZIONI
(Comitato Interministeriale per la Ricostru-
F A B B R I C A Z I O N E
TRASMESSE:
Le catene in ferro e in acciaio si fabbricano nei due tipi,
con o senza saldatura, per gli usi più svariati. Nelle catene
di tipo saldato, ogni maglia costituisce un anello continuo
che non può separarsi dalle due maglie adiacenti. Nelle
catene non saldate, le maglie non sono senza soluzione di
continuità e l'intera catena può essere interrotta e ricongiunta a piacere. Le catene scorrevoli e silenziose usate
nei sistemi di nastri trasportatori e per leggere sollecitazioni
a trazione, costituiscono esempi di catene di tipo non saldato.
Tuttavia il presente rapporto si riferisce esclusivamente a
catene di tipo saldato, i cui impieghi principali nell'industria
sono i seguenti:
1) Per sospensione e sollevamento di materiali a
mezzo di gru.
2) Per ancoraggio di bastimenti.
3) Per macchinario pesante.
L'American Society for Testing Materials, pubblica
un capitolato descrittivo, A-56-39, il quale è stato soggetto a cinque revisioni dal 1915 a oggi, riguardante le
catene di tipo saldato. Tale capitolato riguarda catene di
ferro malleabile usate nella sospensione e nel sollevamento
di materiali, per le pale di caricamento a vapore e per usi
marini. Essa inoltre riguarda catene a maglie collaudate
in acciaio speciale, impiegate nelle costruzioni ferroviarie
e per lavori forestali. Le uniche limitazioni imposte dal
suddetto capitolato sono: un limite massimo del 0,06% di
contenuto in manganese per il ferro malleabile e del 0,5%
di contenuto in fosforo e 0,05% di contenuto in zolfo per
1 acciaio. Si richiedono inoltre prove di carico per tutte le
catene e prove di carico di rottura su campioni prescelti.
Per ogni tipo di catena, definito dallo spessore del tondino
che ne costituisce le maglie, si specificano nel capitolato
suddetto i dati di carico normali, carico di rottura, nonché
il peso e le dimensioni principali. Benché al momento attuale
non sia da prevedere nessuna ulteriore revisione del capitolato summenzionato, si pubblicherà tra breve un nuovo
capitolo in aggiunta ai precedenti, il quale riguarderà le
catene in leghe di acciaio.
« ASTM Specification A-56-39, 1939, for IRON
AND
STEEL CHAIN, American Society for Testing Materials, 1916 Race Street, Philadelfia,
Pennsylvania».
11 Bureau of Ships della Marina Militare americana,
pubblica un capitolato tecnico con due emendamenti relativi
a tali materiali. Esso comprende, in aggiunta ai gradi
dell ASTM di catene collaudate per avvolgimenti e sospensioni un terzo grado per le catene a maglie ravvicinate,
contraddistinte dalla sigla « BBB-Coil ». Il ferro malleabile
DELLE
CHIEDE
o l acciaio possono essere adoperati ugualmente per le
catene di grado secondo. Le restrizioni di carattere chimico
seguono da presso quelle elencate dal capitolato dell'ASTM,
con la differenza dei limiti massimali portati per il fosforo
a 0,13%, per lo zolfo a 0,025% e per il manganese a
0,06%, per le catene di grado 1°, catene di ferro malleabili
per gru. Dimensioni, peso e prove di carico sono specificati
per i diversi formali e materiali. Il capitolato segue inoltre
molto da vicino quello dell'ASTM
(Associazione Americana Prove Materiali) per ciò che riguarda le prove di
resistenza, salvo che il ferro malleabile di grado 1°, per
il quale il Bureau of Ships richiede prove di carico con
limiti leggermente maggiorati.
« Bureau of Ships Specification 42C19 (INT) », 15 agosto
1943, Chain and Attachments: Standards, Miscellaneous, with Amendments, del 15 agosto 1943 e 1° luglio
1945 (Ufficio dei capitolati per Navi - Catene ed attacchi: Norme, Miscellanee con emendamenti).
marino
eseguite
Tutte le fabbriche producono in genere tipi di catene che
rispondono ai requisiti previsti dai due capitolati suddetti:
possono produrre però anche catene di tipo speciale. Ad
esempio: l'American Chain and Cable Company, produce
catene per avvolgimento e sospensione e catene del tipo
«BBB-Coil » corrispondenti ai gradi 1° e 2° del capitolato
della Marina, ad eccezione di alcune leggere variazioni
apportate nel carico di rottura per alcuni formati particolari. La suddetta compagnia produce catene per nastri
trasportatori senza fine di alta resistenza e catene di ancoraggio con maglie a perno, le quali hanno usi e proprietà
particolari.
« IVelded Chain Catalogue n. 365 » (Catalogo per catene
saldate). American Chain & Cable Co., Inc. 230 Park.
Avenue, NeW York, N. Y.
C A T E N E
Riprese cinematografiche sul fondo
1200 metri di profondità.
RISPONDE
Attualmente nella produzione di catene per avvolgimento
e sospensione per gru si impiega ferro malleabile, acciaio
carbonioso, trattato a caldo, SAE 1020, e leghe di acciaio
trattate a caldo, SAE 2320, 4615, 4620, 8620. Si raccomanda che le catene in ferro malleabile siano sovente sottoposte a ricottura per un periodo da mezz'ora a due ore ad
una temperatura da 1350 a 1375 gradi F. (737-746° C.),
raffreddate successivamente all'aria per evitare i danni
che possono prodursi nella catena in seguito ad indurimento
per fatica. A tutt'oggi non si hanno notizie di avarie prodotte in seguito ad indurimento per fatica nelle catene
in acciaio carbonioso di elevata resistenza, e di conseguenza
non è da prevedersi alcun trattamento termico per tali
tipi di catene.
«Metal Handbook» 1948, pagg. 540-541, American
Society for Metals, 7301 Euclid Avenue, Cleveland 3,
Ohio. (Manuale dei Metalli - Società Anonima Americana per i Metalli).
da Otis
Barton
con il « Bentoscopio » dentro cui ha raggiunto
i
CONOSCERE
MIGLIORARE
Nei
piati
laboratori scientifici
ai microscopi
degli Stati
Accoppiando
due apparecchi
di televisione,
si ottengono
delle immagini
ad
effetto
stereoscopico.
46
Uniti,
onde ottenere immagini
gli
apparecchi
di televisione
molto nitide su schermo.
vengono
accop-
Uno dei banchi di prova progettati dalla Fiat per i turboreattori Ghost
sperimentale
del Sangone a
Torino.
nella
stazione
marnn^ mmmmmmm
INGEGNERIA NAVALE
UN
N U O V O
T I P O
DI
BATTELLO SPERIMENTATO
S U L L A G O DI
LUCERNA
Sul lago di Lucerna, nel tratto compreso fra
Stanstad, Burgenstock e la punta di Hertenstein, sono stati effettuati degli esperimenti di
estremo interesse, di un nuovo tipo d'imbarcazione, che appaiono davvero d'importanza
rivoluzionaria nel campo delle costruzioni
nautiche. Questa esibizione non è stata fatta
allo scopo di battere il record del mondo di
velocità sull'acqua, dato che il P.T. 30 — una
imbarcazione di nove tonnellate di stazza —
ASSEGNA
TECNICO •INDUSTRIALE
non è stato affatto costruito a scopi sportivi,
ma per essere adibito a trasporto di passeggeri.
Questa distinzione accresce l'interesse dei risultati realizzati dal P.T. 30, risultati che in questo
campo rappresentano un vero e proprio record.
Basti dire che questa imbarcazione, che trasporta
trentadue passeggeri, ha marciato a settantacinque chilometri orari, raggiungendo la punta
massima di ottanta, ciò che significa la possibilità di effettuare il tratto Stanstad-Fluelen,
all'estremità opposta del lago, e ritorno — viaggio che normalmente richiede dalle sette alle
otto ore — in meno di un'ora!
Il segreto del P.T. 30 (costruito in un cantiere svizzero su disegni del barone von Schertel,
un tecnico germanico che da vent'anni si occupa
di questa imbarcazione) è quello delle ali portanti :
appena l'imbarcazione è lanciata lo scafo emerge
alzandosi nell'aria, sostenuto a prua e a poppa
da due paia di ali, che scivolano sull'acqua.
In tal modo l'attrito con la superficie dell'acqua
viene ridotto al minimo, nella fattispecie ai
quattro punti di appoggio costituiti dalle sottilissime lame di acciaio delle ali, con la conseguenza di consumare relativamente poco: un
chilogrammo d'olio al chilometro per alimentare un motore Diesel di 350 cavalli. Il sistema
fa pensare a quello che una quarantina di anni
or sono era stato studiato dagli italiani Forlanini
e Crocco con il loro tipo di imbarcazione a
più piani portanti (a persiana). Esattamente come
aveva pensato l'ing. Forlanini, von Schertel ha
L' « Empire Slate Building » di New York — il più alto grattacielo del mondo — è divenuto ancora più allo, per l'installazione
sinistra è il « Crysler Building », quello a destra è la sede del Segretariato Generale delle Nazioni
Unite.
delle nuove antenne radio-televisive.
L'alto
edificio a
realizzato una felice combinazione fra la tecnica
costruttiva nautica e quella aeronautica propriamente detta.
Le dimostrazioni che si sono svolte fra il
più vivo interesse del pubblico sono state molto
convincenti.
Il P.T. 30 sarà adibito prossimamente a servizi di gran turismo sul Lago Maggiore, dove
appunto Forlanini e Crocco fecero i loro primi
tentativi. Altri modelli di maggior potenza sono
in costruzione per la navigazione marittima,
riprendendo i progetti di uno scafo da ottanta
tonnellate, che, a quanto ci è stato rivelato
era stato segretamente costruito a Danzica nel
1943, nella speranza di poterlo adoperare per
i servizi rapidi di rifornimento alle truppe di
Rommel. Tale imbarcazione sarebbe stata in
grado, a quanto è stato precisato, di effettuare
la traversata del Canale di Sicilia fino alle coste
libiche in meno di quattro ore.
AUTOMOBILISMO
L'INDUSTRIA
AUTOMOBILISTICA BRITANNICA SI O R I E N T A
VERSO
LA P I C C O L A
CILINDRATA
L'industria automobilistica inglese è ormai
alla soglia della terza fase della sua esistenza
postbellica. La prima ebbe inizio subito dopo la
fine della guerra, quando, con tutta una serie
di modelli ormai antiquati, l'industria inglese
si trovò a dover affrontare i mercati automobilistici esteri: tutte le fabbriche europee erano,
più o meno, danneggiate dalla guerra, mentre
l'industria americana doveva soddisfare milioni
di richieste all'interno del paese. Quale decisione avrebbero dovuto prendere i costruttori
inglesi ; Far fronte alla richiesta con i modelli
prebellici, oppure sospendere la produzione e
concentrare tutta l'attività nello studio di nuovi
tipi, capaci di soddisfare le nuove esigenze ;
La decisione, la più saggia date le circostanze,
fu di continuare a costruire i migliori fra i vecchi
modelli, tanto per mantenere attivi gli impianti,
e nello stesso tempo, di preparare nuove macelline facendo tesoro dell'esperienza della guerra,
esperienza che fornì elementi di incalcolabile
valore, specie per quanto riguarda le sospensioni indipendenti, i nuovi sistemi di filtraggio,
le trasmissioni e tutta una serie di dettagli meccanici. In questo periodo le vendite all'estero
di autovetture di vecchio tipo furono notevoli.
Nel 1948 la situazione cambiò bruscamente,
poiché alla Mostra Automobilistica di Londra
venne presentata tutta una serie di modelli
Fig. 1 : Il motore aeronautico Napier Nomati a dodici
cilindri
orizzontali
contrapposti,
ad iniezione,
sovralimentato da due compressori : uno assiale ed uno centrifugo, in serie. Esso comanda il mozzo posteriore
dell'elica
controrotante, mentre quello anteriore è comandato da una
turbina che utilizza
i gas di scarico del motore.
Questa
soluzione
ha dato ottimi rendimenti.
— Fig. 2 : Nuovo
tipo di macchina per fabbricare buste (Gebr. Tellschow
Berlino). — Fig. 3: La nuova « Austin
Champ ». Motore quattro cilindri 2660 cc. Potenza
75 Cv a 3750
giri-min.
Rapporto di compressione
7,5 : 1.
48
zgsm
completamente nuovi, appositamente studiati
per soddisfare i desideri degli automobilisti
esteri: e infatti non tardarono ad arrivare
richieste da ogni parte del mondo, tanto che
in quel periodo ebbe inizio, per l'industria
automobilistica britannica una vera e propria
età dell'oro, e la produzione e l'esportazione
stabilivano nuovi record tutti i mesi.
Ora comincia la terza fase, poiché il periodo
dell'esportazione su vasta scala è ormai finito
e le richieste estere sono molto diminuite, se
pure non sono cessate del tutto: fatta eccezione
per alcuni modelli che sono ancora molto
richiesti, è molto difficile collocare automobili
all' estero poiché si trovano a dover lottare con
la concorrenza, ogni giorno più forte, dell'industria tedesca, francese e italiana. Altri
elementi che hanno contribuito a peggiorare
la situazione in questo campo sono stati le
restrizioni imposte dall'Australia nell'importazione di automobili per mantenere in pareggio
la bilancia commerciale, l'« embargo » imposto
dal Sud Africa su certi tipi di automobili, e le
analoghe restrizioni canadesi: tuttavia è probabile che tutti questi provvedimenti abbiano
carattere temporaneo, tant'è vero che l'atteggiamento canadese al riguardo e già cambiato.
Quali prospettive offrono oggi i vari mercati
del mondo ? Ancora una volta l'industria automobilistica britannica viene a trovarsi in posizione vantaggiosa. Negli anni fra le due guerre
le forti tasse esistenti in Inghilterra hanno costretto l'industria a costruire autovetture piccole
ed economiche, adattissime alle strade inglesi,
ma non altrettanto per quelle estere: nell'immediato dopoguerra e fino ad oggi questi
modelli vennero messi da parte e sostituiti con
altri di maggior potenza, a cinque o sci posti,
ma la situazione mondiale è nuovamente cambiata ed i costruttori hanno compreso che e
tornato il momento delle autovetture di piccola
cilindrata.
Due fattori sopra tutto hanno determinato
la decisione dei costruttori, il costo sempre
crescente del carburante e la sempre maggiore
richiesta di automezzi più economici: l'automobilismo è diventato troppo caro e i due
fattori di cui sopra hanno favorito il sorgere
di industrie fiorenti e redditizie in Germania,
in Francia ed in Italia. A Longbridge, presso
Birmingham, le famose fabbriche Austin stanno
producendo in serie la popolare A.40, mentre
a Coventry Sir John Black ed i tecnici della
Standard Motor Company stanno studiando la
costruzione di una macchina utilitaria che
offra, come requisito essenziale, la massima economia nel consumo: a Cowley continuano a
pervenire richieste per la Morris Minor, ed
altrettanto avviene a Dagenham per la 8 HP
Fig.
1 : L'elicottero
seggeri.
—
Fig.
Austin
una
Bristol
ìjl
«Sycamore»
Il suo motore è un Alvis
2 :
Un
reparto
a Longbridge,
serie
mentre
di
macchine
« Avrò
698»
azionato
Royce.
Velocità
carichi
elevati
prossima
sono
le cui caratteristiche
della
le
Fabbrica
si procede
utilitarie.
da
Leonides
—
quattro
a quella
prerogative
per 4-j
pas-
da 550
Cf.
di
Automobili
alla finitura di
Fig.
3 :
L'aereo
turboreattori
del suono,
di
questo
non sono state ancora rese
Rolls
autonomia
velivolo
pubbliche.
Un pratico,
non
ingombrante
tipo
di
schedario.
Ford Anglia. Ben presto la Austin metterà in La richiesta mondiale di mezzi di trasporto
circolazione anche un altro modello del tutto economici offre all'Inghilterra la possibilità di
nuovo, la Austin 7.
costruire, nella terza fase del periodo postbellico,
Sembra dunque che le autovetture di piccola tutta una serie di vetture in grado di frontegcilindrata riusciranno a compensare la diminu- giare la concorrenza mondiale.
zione delle esportazioni e le vendite all'estero,
dopo aver toccato il massimo, si stabilizzeranno
ad un livello sufficientemente alto da permettere
I N G E G N E R I A MINERARIA
alle fabbriche una produzione costante, mentre
la sempre crescente richiesta di « utilitarie »
LO
S F R U T T A M E N T O
compenserà l'eventuale diminuzione nella proDEL C A R R O N E
SENZA
duzione di altri tipi.
LA ESTRAZIONE DALLE
L'esperienza del periodo postbellico ha fatto
MINIERE
conoscere agli inglesi l'importanza delle parti
di ricambio e così quando L. P. Lord, il diretEsperimenti di enorme interesse non solo dal
tore dell'Austin, introdusse le proprie vetture punto di vista economico e tecnico, ma anche e
negli Stati Uniti e nel Canadà insistette perche soprattutto dal punto di vista sociale sono stati
ogni automobile fosse fornita di una sufficiente condotti a Gorgas, nell'Alabama, dall'Ufficio
scorta di pezzi di ricambio: attualmente le più Miniere degli Stati Uniti.
importanti industrie inglesi sono in grado di
Dopo cinque anni si è riusciti a dimostrare
inviare in tutto il mondo i pezzi di ricambio che si può gassificare il carbone senza estrarlo
necessari oppure di mandare propri operai specia- dai suoi giacimenti sotterranei. Questo significa
lizzati per rimettere a posto qualsiasi macchina. che l'umanità potrà sfruttare una delle sue più
In tal modo l'eventualità di una contrazione vaste risorse energetiche senza dover pagare il
sui mercati mondiali non deve spaventare duro prezzo che è stato necessario finora. La
l'Inghilterra che anzi, in un certo senso, riuscirà professione del minatore nei giacimenti carbovantaggiosa perchè spingerà a coltivare sempre niferi, che espone l'individuo a rischi gravispiù a fondo la vecchia arte delle vendite all'estero. simi dal punto di vista igienico, potrà essere
50
in un prossimo futuro quasi completamente
abbandonata.
La prima serie di esperimenti ebbe luogo a
Gorgas fra il gennaio ed il marzo del 1947,
su iniziativa dell'Ufficio Miniere e della Alabama
Power Company. Scopo di essi era dimostrare
semplicemente se era possibile bruciare il carbone sottoterra e se questa combustione poteva
essere controllata dalla superficie. In questo
senso la risposta fu nettamente affermativa.
Terminati gli studi e le relazioni in proposito,
fu iniziata, nel marzo 1949, una seconda serie
di esperienze non solo per studiare le modalità
pratiche di attuazione e i procedimenti più
adatti ai singoli casi, ma soprattutto per stabilire se era conveniente dal punto di vista economico questo nuovo tipo di sfruttamento. Anche
in questo senso le prove dettero un risultato
veramente lusinghiero.
Dopo un periodo di quattro mesi, quando
cioè era stato bruciato soltanto il 65% del
minerale disponibile, l'energia calorifica che se
ne era ricavata era già superiore all'energia totale
ottenibile da tutto il carbone che i metodi più
moderni di escavazione avrebbero permesso di
estrarre dal giacimento in esame.
A parte quindi qualunque considerazione di
carattere sociale, soltanto questo ultimo dato
positivo sarebbe stato più che sufficiente per
provare la bontà del procedimento.
La gassificazione sotterranea avviene in
maniera estremamente semplice. Si scavano nel
terreno, a mezzo di trapani speciali una serie
di fori che vengono spinti a diverse profondità
in modo da raggiungere i vari strati di minerale.
Attraverso alcuni di questi fori di lascia entrare
aria o altri gas, e si raccoglie dai fori rimanenti
una corrente di aria calda o di vapore o di gas
particolari a seconda delle modalità seguite.
Lo sfruttamento dei giacimenti di carbone
può avvenire secondo tre diversi sistemi:
1) Si può lasciar bruciare completamente il
carbone con aria e in questo caso l'energia
termica prodotta viene poi utilizzata direttamente in una serie di turbine o in generatori di
vapore; 2) Se il carbone, invece, non viene
fatto bruciare completamente, si può ottenere
un gas combustibile, il cosiddetto gas d'aria,
perfettamente analogo a quello che si ottiene
in molti gasogeni industriali; 3) L'ultima possibilità più interessante forse, consiste nell'inviare
attraverso i fori di entrata, correnti di ossigeno
e di vapore. La combustione del carbone dà
origine ad un gas speciale detto gas di sintesi
che e largamente adoperato per la produzione
di materie plastiche e di carburanti sintetici.
Gli esperimenti di Gorgas verranno ora
proseguiti con maggiore intensità e nuove
attrezzature sono in costruzione. Già durante
la seconda serie di tentativi si era riusciti ad
ottenere circa 266 mila metri cubi di gas ad
elevato potere calorifico per ogni ciclo lavorativo di otto ore. Verrà ora provato un metodo
completamente nuovo che consiste nell'immergere in seno al minerale una serie di elettrodi a
diverso potenziale, provocando così il passaggio di forti correnti elettriche che dovrebbero
scavare dei canali trasversali lungo le vene di
carbone.
Se il sistema darà i risultati sperati si eliminerà
qualunque necessità di lavoro manuale nelle
viscere della terra.
E D I L I Z I A
NUOVE
ORIGINALI
SOLUZIONI
EDILIZIE
Quando in Europa si pensa a una città americana si è di solito portati ad immaginare
immediatamente una selva di grattacieli. Ma,
se gli edifici a molti o moltissimi piani sono una
caratteristica tra le più evidenti dei maggiori
conglomerati urbanistici statunitensi, dove hanno
cominciato a sorgere verso la fine del secolo
scorso, non per questo si può dire che essi
improntino nettamente la fisionomia della
maggior parte delle città degli Stati Uniti.
Alla periferia di New York, come del resto
nella maggior parte della città, sorgono invece
molto di frequente casette a uno o due piani
per lo più circondate da giardini. Dove lo
spazio lo consente, gli americani amano infatti
sottrarsi alla spersonalizzazione che porta con
sè l'abitare in edifici troppo grandi e popolati.
E, dopotutto, i grattacieli veri e propri sono per
lo più adibiti ad uffici, a cinematografi e ad
altri locali pubblici.
La lotta contro il grattacielo ha avuto anzi i
suoi paladini, e proprio tra gli architetti di
avanguardia. Primo e più noto fra tutti Frank
Lloyd Wright. Comunque sia, la casa dell'avvenire in America si può prevedere facilmente piuttosto orientata verso un ideale individualistico che verso un ideale di carattere
collettivistico. Cura costante degli architetti
americani sembra poi, in genere, quella di
avvicinarsi ogni giorno di più a forme e a
tecniche tali da unire il massimo di funzionalità
e di organicità al massimo di economia in modo
da conciliare il bello con l'utile.
Significativo a questo proposito è un progetto
da poco esposto al Museum of Modem Art di
New York, in una mostra dal titolo « Casa di
domani ». Si tratta della casa a « cupola geodesica » dovuta alla fantasia di Buckminster Fuller,
autore di un altro progetto di abitazione •— la
casa Dymaxion — che ha ottenuto largo successo negli Stati Uniti per la sua straordinaria
praticità e semplicità.
La nuova casa progettata da Fuller è caratterizzata da una grande cupola iti strutture in
tubo di alluminio e coperta da una superficie
di tessuto plastico impermeabile e -trasparente.
Sotto questa cupola si dispongono su vari piani
le aree abitabili montate su un sistema di impalcature leggere ma assai solide. I vani così ottenuti possono essere delimitati e coperti con
pareti e soffitti della natura più diversa: trasparenti, opachi, isolanti rispetto ai rumori e alla
temperatura, che possono essere sia rigide che
flessibili dato che non hanno alcuna funzione
portante nè debbono riparare dall'acqua. I
servizi: cucina, bagno, un generatore di energia
elettrica, sono espletati da appositi impianti
mobili che possono essere situati ove meglio
si creda e garantiscono all'abitazione una certa
autonomia rispetto ai servizi pubblici.
Si presume che le cupole in questione — la
cui struttura è formata da un sistema contmuo
di archi che si intersecano in punti matematicamente determinanti, per mantenere un equilibrio perfetto di tensione e compressione, possano essere utilmente costruite, data la loro
eccezionale solidità, fino
raggiungere un
diametro di 240 metri.
Il « Magazine of Building », nel trattare la
questione osserva che la cupola di S. Pietro,
la quale misura circa 42 metri di diametro,
pesa 10.000 tonnellate, mentre una cupola
geodesica di ben 240 metri di diametro peserebbe appena 1.000 tonnellate. Inoltre la cupola
geodesica ha molti vantaggi: si può smontare e
rimontare con estrema facilità e con poca spesa
e i suoi elementi, qualora venissero costruiti su
base mdustriale, verrebbero anche essi a costare
molto poco. Una cupola di questo tipo, di
circa 15 metri di diametro, è stata costruita nel
Canadà. La sua erezione ha richiesto l'impiego
di appena 45 ore lavorative e di pochi semplici
strumenti benché il sistema impiegato — attualmente molto migliorato — fosse ancora in
fase sperimentale.
Se il progetto incontrerà il favore del pubblico
e i suoi elementi potranno, come già accennato
essere costruiti in serie, la sua realizzazione sarà
alla portata di tutti. Anche il problema del
trasporto dei materiali impiegati nella costruzione sarebbe ridotto a proporzioni minime
poiché essi sono leggerissimi e occupano poco
spazio.
Concludendo, dunque, se vogliamo accettare
la casa a « cupola geodesica » come un'indicazione di quello che potrà essere l'abitazione
americana di domani, possiamo dire che essa
si ispirerà ad un massimo di senso di praticità,
che cercherà di realizzare la sua eleganza esteriore nella logicità della sua struttura e che
tenderà a dare all'individuo e alla singola famiglia il massimo di autonomia nei confronti della
comunità.
Naturalmente però, va considerato che la
casa a « cupola geodesica » non può rappresentare da sola le più moderne tendenze americane
in fatto di architettura e di ingegneria edilizia.
Essa rappresenta solo una delle molte soluzioni
possibili ed è un progetto di estrema avanguardia.
Buckminster Fuller ha applicato, quasi polemi-
camente, il principio della superiorità della
logica astratta sulla bizzarria dell'estro. Infatti
nel suo progetto le tendenze funzionalista e
organicista possono trovare in qualche modo
un punto di incontro.
ENERGIA ATOMICA
UN NUOVO IMPIANTO
PER LA
PRODUZIONE
D E L L ' U R A N I O 235
L'Uranio 235 è un elemento di importanza
fondamentale per la produzione di energia
atomica. Esso però è presente ni quantità assai
scarse e costituisce soltanto il 0,7% del totale
di uranio presente sulla terra. L'unico elemento
che può sostituirlo è il Plutonio, ricavato, attraverso il molto discusso processo a catena, dall'Uranio 23 8 che è presente in misura assai maggiore rappresentando U 93% di tutto l'uranio
disponibile. Tuttavia gli impianti per la produzione del Plutonio diverrebbero di dimensioni
addirittura enormi se nel minerale di partenza
non si trova dell'Uranio 235.
Per queste ragioni la Commissione per l'Energia Atomica ha deciso lo stanziamento di un
miliardo e duecento milioni di dollari per la
costruzione nell'Ohio di un nuovo colossale
impianto per la estrazione di Uranio 235 dai
minerali radioattivi. Il procedimento sfruttato
sarà quello della diffusione gassosa, assai semplice come principio, ma difficilissimo nella
applicazione pratica.
È noto come le molecole di un gas, ad una
determinata temperatura, si muovono con velocità proporzionali alla loro massa. Quindi in
un composto gassoso contenente Uranio 238
e Uranio 235 le molecole di quest'ultimo si
muoveranno con maggiore rapidità. Su questa
semplice osservazione è fondato tutto il procedimento di separazione dei due isotopi. Il minerale di partenza viene prima trasformato in
Tra le più recenti applicazioni della televisione è quella al telefono. Benché il raggio di azione
tora limitato, è previsto il loro prossimo
impiego.
di questi apparecchi sia tut-
lo studio delle condizioni generali dell'atmosfera. Uno di questi razzi verrà presto lanciato
nel cielo. Quando esso avrà raggiunto la sua
massima quota, e cioè i 128 chilometri di altezza, si aprirà una feritoia e ne uscirà un pallone sonda dotato di un minuscolo apparecchio
radiotrasmittente. In questo modo gli scienziati
potranno avere a disposizione dati esatti sulla
temperatura e sulla pressione esistenti.
Questi esperimenti, per quanto possa apparire strano, hanno anche un immediato interesse
pratico. È molto importante, infatti, poter
sapere con esattezza le condizioni ambiente in
cui un razzo lanciato da terra, viene a trovarsi
nel corso del suo volo. Progressi notevoli sono
stati compiuti negli ultimi anni. Forse tra non
molto una bomba volante potrà darci notizie
sull'esistenza dello strato più caldo, a circa 640
chilometri di altezza, al limite cioè fra l'atmosfera e il vuoto, dove sembra regnare una temperatura di oltre 2.000 gradi.
V A li 1 E
Un nuovo tipo di microscopio elettronico
costruito dall'industria
giapponese
utile per ricerche mediche, fisiche, chimiche
(Shimadzu
Seisakusho
Ltd.
esafluoruro di uranio gassoso e viene quindi fatto
passare attraverso membrane porose. Le molecole di esafluoruro di Uranio 235, più leggere,
attraversano le membrane con maggiore facilità e possono quindi essere « distillate » dal
miscuglio di partenza.
Per ottenere buoni risultati è necessaria naturalmente una lunga serie di celle separate da
membrane e collegate fra loro con sistemi di
tubi e di pompe, che viene detta in gergo
«cascata». La prima « cascata » costruita ad Oak
Ridge e lunga circa 800 metri e questo può
dare un'idea delle dimensioni di un impianto
atomico. Inoltre i tecnici devono poter controllare scrupolosamente le condizioni esistenti in
tutti i punti della « cascata » e quindi sono necessari migliaia di delicatissimi strumenti oltre al
complesso sistema di pompe e tubazioni.
Un'altra difficoltà è poi rappresentata dal carattere particolarmente difficile dell'esafluoruro di
uranio. Si tratta infatti di un gas estremamente
corrosivo che divora letteralmente gran parte
dei materiali con cui viene a contatto. D'altra
parte in un impianto del genere non è logicamente ammissibile neanche la più piccola fuga
di gas. Un vero esercito di specialisti deve quindi
essere sempre in allarme per effettuare tempestivamente la riparazione o la sostituzione di
parti difettose.
R I C E R C H E
S T U D I
SULL'A T M O S F E B
A
Le prime esplorazioni dell'atmosfera e i
primi lanci di palloni sonda, tra la fme del
secolo scorso e l'inizio del presente, avevano
confermato in pieno quella che gli uomini
avevano sempre ritenuto una assoluta certezza
52
-
e per controllo
di materiali.
È stato
Kyoto).
e cioè che la temperatura diminuiva man mano
che dalla terra ci si innalzava nel cielo.
La scienza moderna ha dimostrato che questa
opinione è tutt'altro che esatta. È vero, infatti,
che ad una quota variabile fra i 9.000 e i 12.000
metri si raggiungono temperature di circa 55
gradi sotto zero, ma è anche vero che fra i 30
e i 60 chilometri di quota la temperatura aumenta notevolmente fino agli 88 gradi circa,
per poi diminuire nuovamente.
Queste nozioni sono state dedotte indirettamente, perchè nessun pallone sonda ha finora
raggiunto altezze del genere. Fu durante l'ultima guerra mondiale che gli scienziati rilevarono
questo fenomeno, osservando il modo di
propagarsi delle onde sonore generate dalle
più potenti esplosioni. Si potè constatare, infatti,
che il rombo delle esplosioni poteva essere
percepito in zone molto distanti dal punto di
origine senza che si potesse avvertirlo nelle
regioni intermedie. Le onde sonore, cioè,
irradiandosi verso l'alto, venivano riflesse sulla
terra e questo dimostrava, senza possibilità di
dubbio, l'esistenza di strati a temperatura più
alta del normale nelle alte zone dell'atmosfera.
La ragione di questo strano fenomeno è da
ricercarsi nella proprietà dell'ozono che predomina in quegli strati dell'atmosfera e che assorbe
dai raggi solari molto più calore che non lo
strato d'aria sottostante. Un altro strato caldo
sembra debba trovarsi tra i 73 e gli 83 chilometri di altezza, nella regione cioè in cui si
raccoglie una notevole quantità di polvere
cosmica che, come l'ozono, può trattenere una
notevole parte del calore dei raggi solari.
Tutto ciò potrà essere noto con maggiore
esattezza quando saranno stati compiuti gli
esperimenti ora in preparazione da parte dell'» Army Signal Corps » degli Stati Uniti, con
i quali si potranno sfruttare le grandi possibilità offerte dai razzi « Aerobee » anche per
APPLICAZIONE
DEL
RADAR
L'entrata principale dei laboratori di ricerche
della « General Electric Company » sarà d'ora
in poi attentamente sorvegliata da un apposito
dispositivo radar che fa suonare un campanello
d'allarme ogni volta che qualcuno si avvicina
agli impianti. Il dispositivo è analogo, come
principio, a quelli adoperati nei proiettili antiaerei dell'ultima guerra mondiale. Erano questi
minuscoli apparecchi trasmittenti posti sulla
punta delle granate e che ne provocavano lo
scoppio non appena le radioonde da essi emesse
venivano riflesse dal corpo metallico di un
aeroplano.
Anche il radar della « General Electric »
emette un fascio di onde radio della lunghezza
di soli 12,7 centimetri, che si propagano come
la luce, ma non ad impulsi come nei normali
radar da avvistamento, bensì in maniera continua. Il tutto è congegnato in modo che il
segnale d'allarme suona soltanto quando le
onde radio vengono riflesse da un oggetto in
movimento.
Il sistema può segnalare la presenza di un
uomo a trenta metri di distanza, mentre le auto
vengono avvistate ad oltre centocinquanta
metri.
COMANDI
CENTRALIZZATI
AUTOMATICI PER ASCENSORI
È stato brevettato dall'inventore Joshua
R. Shirley, un sistema che sfrutta la televisione
per la manovra degli ascensori. Non vi sarà
quindi bisogno dei «lift»; un solo manovratore
potrà comandare tutti gli ascensori di un grande
albergo o di un grosso edificio per uffici. Un
trasmettitore televisivo sistemato in ogni ascensore lo terrà informato del numero delle persone
che dovrà trasportare e i passeggeri non dovranno far altro che annunciare, attraverso un
microfono, a quale piano intendono salire. La
centralizzazione dei comandi oltre che a ridurre
il personale servirà anche a sfruttare in modo
migliore gli ascensori disponibili e a distribuire
più razionalmente il traffico.
sinossi dell' import-export
CINA
II Consolato
Generale
d'Italia
a Hong
Kong ha segnalato
le seguenti
richieste
di
merci italiane da parte di ditte cinesi:
farmaceutici,
droghe medicinali,
parti di ricambio per autoveicoli,
materiali
da
costruzione,
strumenti
elettrici,
legname,
macchinari
in
genere, porcellane,
tessuti, cosmetici,
maglierie e calze, prodotti chimici, coloranti
tessili,
materie
plastiche
grezze, resine,
celluloide,
vitamina
C, sulfadiazina
e sulfatiazolo,
strumenti chirurgici, sulfamidici
e
penicillina.
L'elenco dei nominativi
delle ditte
richiedenti è a disposizione
degli interessati
presso
la Sezione Commercio
Estero della
Camera
di Commercio
- via Lascaris 10.
FILIPPINE
Mostra collettiva italiana alla 1" Piera Internazionale di Manila (l" febbraio-30 aprile 1958}. — Il Ministero Commercio Estero
ha affidato all'I.C.E. — Istituto
Nazionale
per il Commercio Estero — l'organizzazione
ed il coordinamento della partecipazione collettiva italiana alla l" Fiera
Internazionale,
che avrà luogo a Manila dal 1" febbraio al
SO aprile 1953.
Le domande di ammissione alla Mostra
collettiva suddetta dovranno pervenire all'Istituto Nazionale per il Commercio Estero
— via Torino 107, Roma — entro il 5 novembre p. v.
Le ditte interessate possono rivolgersi all'I.C.E. per conoscere le condizioni di partecipazione alla suddetta manifestazione.
G E R M A N I A
Dall'Ambasciata d'Italia a Colonia apprendiamo i seguenti dati:
Nel mese di luglio 1952 l'Italia ha esportato
in Germania per 51, milioni di marchi, ed ha
importato dalla Germania per un valore di
73 milioni. Il saldo passivo dell'Italia è stato
di 19 milioni di marchi, contro 18 milioni del
mese precedente. Nel luglio 1951 le esportazioni italiane erano state di so,6 milioni di
marchi, e le importazioni
di 51,8 milioni
(saldo passivo per l'Italia: zi,2 milioni di
marchi).
Come Paese fornitore del mercato tedesco,
l'Italia si è classificata, nel mese di luglio 1952, con il 4,4 % al quinto posto, dopo
gli Stati Uniti (14,3%), l'Olanda (7,3%), la
Svezia (6,5 %)
ed il
Belgio-Lussemburgo
(5,4%). Nel corrispondente mese del 1951 la
partecipazione italiana era soltanto del 2,6 %.
Nella composizione qualitativa delle esportazioni italiane si nota, rispetto allo stesso
periodo dello scorso anno, un rilevante balzo
in avanti dei prodotti ortofrutticoli
e dei
generi alimentari (dal 41,3 al 56,8 per cento),
una posizione stazionaria per le materie prime, ed una forte contrazione per i semiprodotti (dal 24,6 al 7 per cento). Un aumento
di circa tre punti viene registrato per i prodotti finiti (dal 18 al 20,8 per cento).
L'Italia ha assorbito il 4,9 per cento delle
esportazioni tedesche (luglio 1951: 3,9 per
cento), venendo all'ottavo posto dopo l'Olanda (7,6%),
la Svizzera (7,4%),
il BelgioLussemburgo (6,9%),
la Svezia (6,5%),
la
Francia (6 %), gli Stati Uniti (6%) e il Brasile (5,4%). Le esportazioni tedesche in Italia
erano rappresentate per il 64,5 % da prodotti
finiti (luglio 1951: 62,4 %), per il 26,2 da materie prime (27,9), per l'8,3 da semiprodotti
(8,1,) e per l'i per cento da alimentari
(1,3).
Durante il mese di luglio, la congiuntura
economica nella Repubblica Federale Tedesca è stata caratterizzata, sopratutto verso
la fine del mese, da segni di ripresa. £ vero
che l'indice di produzione è sceso da 144 a
137 (rispetto al 1936); è però da rilevare che
la contrazione
è di carattere stagionale
(nel
mese di luglio cominciano
i turni festivi
in
una parte delle aziende
industriali,
particolarmente
nell'industria
estrattiva).
Inoltre,
contrariamente
a guanto
si verificava
da
molti mesi, l'indice di produzione
è rimasto
stabile 0 ha segnato un leggero progresso nel
settore dei beni di consumo,
che era quello
colpito dalla fase depressiva
dell'inverno
e
della primavera.
Un risveglio si è avuto nei
tessili, ove le vendite di fine stagione
hanno
segnato cifre soddisfacenti.
Le industrie
alberghiera ed edilizia hanno superato il livello
dello scorso anno. La disoccupazione
è scesa
a 1 milione
145 mila unità, cioè 131 mila
unità meno dello scorso
anno.
Durante i primi sette mesi del 1952, l'Italia
ha esportato
in Germania
per 368,3 milioni
di marchi (gennaio-luglio
1951: 309,9 milioni) ed ha importato
dalla Germania
per
492,5 milioni
(360,2). Il saldo passivo
per
l'Italia
è salito a 124,2 milioni
di
marchi,
contro 50,3 milioni nel corrispondente
perìodo dell'anno
precedente.
U. S. A .
Il Consolato
Generale
d'Italia
in
Chicago
comunica
che è in corso di costituzione
negli
Stati Uniti una Società per la
importazione
e la vendita
dì automobili
italiane.
Il programma
che la Società stessa si è prefissa
di attuare mirerebbe ad un graduale
sviluppo
delle importazioni,
fino ad un quantitativo
di
n. 5000 vetture
all'anno.
Tale cifra, in rapporto a quella attuale complessiva
delle importazioni re. 23.697 ed in considerazione
del
continuo
estendersi
del mercato
automobilistico negli U.S.A., può considerarsi
una
meta
raggiungibile.
Le automobili
italiane, specie quelle
sportive, hanno avuto sempre un buon nome sul
mercato statunitense.
Dopo il successo
avuto
dalla Casa Pinin Farina con la
carrozzeria
della Supersport
Nash, dopo la buona
prova
data da alcuni prodotti
della nostra
industria meccanica
importati
negli U.S.A.
(come
motoscooters,
macchine
utensili, macchine
da
cucire,
macchine
calcolatrici,
strumenti
di
precisione)
e dopo le belle prove
sportive
delle nostre vetture
automobilistiche
da corsa, l'interesse
americano
verso la
produzione
meccanica
italiana
ed in particolare
verso
quella del settore dell'automobile
e del motociclo è molto
aumentata.
Gli Stati
Uniti, nonostante
la loro colossale produzione,
importano
automobili.
A parere di competenti
sembra che la
produzione
italiana,
più variata e — per taluni tipi •—
nettamente
superiore,
possa competere
con
quella inglese che detiene il primato
assoluto
delle esportazioni
verso gli
U.S.A.
È da tener presente
inoltre
che, con la
sempre
maggiore
diffusione
dell'automobile
negli Stati Uniti, molte persone le quali sono
in grado di acquistare
più di una
automobile
sono inclini a considerare
l'acquisto
di una
macchina
di marca
straniera
che
rappresenti una novità e che abbia
caratteristiche
tecniche
ed estetiche
differenti
dai tipi
standard
americani.
Richieste americane di prodotti italiani. —
L'Ufficio
Commerciale
presso
il
Consolato
Generale
d'Italia a New York segnala le seguenti richieste
di prodotti
italiani da parte
di Ditte
statunitensi:
profilati
estrusi alluminio
- nastri di elastico - tessuti di seta - acciai rapidi - oggetti
religiosi in bronzo (candelabri,
crocefissi,
calici sacri) - automobili
- utensili e
ferramenta
- lana cardata e pettinata
- candele
steariche
- oggetti da regalo - articoli casalinghi - articoli di novità - lamiere di acciaio - crocefissi
e statuette
di legno - marmo - accessori
in
ottone per articoli da tavola - scarpe e pantofole di rafia - ombrelli - chiusure lampo tagliaerba
per giardinaggio
- biciclette,
par-
ti staccate ed accessori - motoleggere
- parti
di grammofoni
- macchine
per lare buste foderame
di cotone e di velluto - tappeti forniture
di bordo - filiere di
porcellana
usate nell'industria
tessile per filatura e tessitura - fuoribordo,
motoscafi
e piccole
imbarcazioni
da diporto - terre refrattarie
crogiuoli
- barre di vetro colorate per la
fabbricazione
di conterie
- fettucce
dì elastico - motori elettrici a corrente
alternata
trifase e monofase
60 cicli - cinture in elastico intrecciato
per abbigliamento
maschile.
Due Ditte americane
sono inoltre
interessate ad entrare
in relazione
con Case italiane nel campo dei tessuti ed accessori per
abbigliamento
femminile,
e con
fabbricanti
di lana cardata e pettinata,
per
assumerne
la
rappresentanza.
Gli elenchi dei nominativi
delle Ditte richiedenti
sono a disposizione
degli
interessati presso la Sezione Commercio Estero della
Camera di Commercio,
via Lascar.s 10.
Vendite speciali di merci italiane nei grandi magazzini americani. — Il Consolato
Generale d'Italia
a San Francisco
—
Ufficio
Commerciale
— comunica che diversi
grandi
magazzini
della regione stanno
organizzando
col suo appoggio e la sua assistenza,
delle
vendite
di merci italiane specie nel
settore
articoli
da regalo, ceramiche,
vetri,
cuoio,
accessori d'abbigliamento
e simili, con predisposizione
di adeguato
lancio
reclamistico,
sfruttando
il buon nome che la
produzione
italiana
del ramo si è fatto sia presso la
clientela di orìgine italiana che presso quella
americana.
Le vendite italiane che si stanno
preordinando per realizzazione
entro il mese di novembre p. v., nella zona che fa capo a San
Francisco,
sono:
— Sears Roebuck & Co. (magazzino
di vendita diretta al cliente in San Francisco « Italìan Bazaar >>);
— Hale's
(grande
« department
store » a
catena, sede di San José - » Italian
Gift
Fair »);
— Weinstock
Lubin & Co. (Dept. Store di
Sacramento
- «Settimana
Italiana»);
— Hale's (sede di Sacramento)
- « Italian
Gift
Fair».
In tutti questi casi, il Consolato
italiano
ha
dato la propria assistenza
e
collaborazione, consistenti
principalmente
nella
partecipazione
all'inaugurazione
delle
manifestazioni, diffusione
di inviti, propaganda
specie nell'ambiente
italiano, prestito di qualche
cartellone
turistico
procurato
dall'Italia
e,
specie nei casi in cui i magazzini non
abbiano
proprie organizzazioni
di acquisto in
Italia,
assistenza
nella ricerca di fonti di
approvvigionamento.
Su di un punto però, su cui l'assistenza
e
l'appoggio
vengono regolarmente
e
costantemente
richiesti,
nessun
ausilio il
Consolato
è in grado di fornire,
e precisamente
per
quanto concerne
il prestito
di attrezzi
e di
arredi tipici italiani,
e soprattutto
di qualche riproduzione
di monumento
od
oggetto
che si ricolleghi nella mente al nostro
Paese
(riproduzione
in scala, ad esempio,
di San
Pietro, della Torre di Pisa, del
Campanile
di Giotto, gondola
veneziana,
carretto
siciliano, o simili),
da utilizzarsi
per
maggiormente attrarre l'attenzione
del pubblico.
Una
richiesta
del genere
viene anche
fatta
in
relazione
al grande successo avuto dalla riproduzione
di San Pietro
e della
gondola
veneziana,
che furono
esibite
alla
vendita
italiana di Macy's in New
York.
Molto utile sarebbe
anche poter
disporre
a scopo di esibizione
di uno stock, sia pure
limitato,
di prodotti
tipici
dell'artigianato:
tessuti,
ceramiche,
vetri o qualunque
altro
pezzo di
effetto.
Il Consolato
predetto
ritiene che con adeguato materiale
del genere si potrebbe
non
solo dare un più pratico ed efficace
appoggio
a quei « department
stores » che già
intendono effettuare
programmi
di vendite
italiane, ma anche avere un efficace
argomento
per incoraggiarne
altri in altri centri, ed attuare simili iniziative.
Inoltre, il disporre
in
via permanente
di articoli utilizzabili,
per il
montaggio
di mostre
di prodotti
italiani
renderebbe
più attraente
e meno costosa la
nostra
eventuale
partecipazione
a fiere locali, quali la World Trade Fair di San
Francisco, la Fiera statale Californiana
di Sacramento, la Fiera di San
Diego.
53
nazionale
J L MONDO
OFFRE E CHIEDE
AFRICA
OCCID.
FRANCESE
Joseph Toubia-Achkar
ABIDJAN (Cote d'Ivoire)
Importa: tessuti gabardine e camiceria da uomo. Desidera prendere contatti con fabbricanti
italiani (corrispondenza
in francese).
ARGENTINA
SUDAMER - S. A. Comercial Industriai y Financiera
Importacion y Exportacion
Av. Pte. Roque Saenz Pena 730
- T.E. 34/9460
BUENOS-AYRES
Esportano: carne ovina, equina,
suina, bovina congelata e salata, strutto di maiale, fertilizzanti, strisce fritte di carne secca,
non salata, sangue coagulato,
farina di ossa, di corna, di unghie, di fegato, farina di guano,
frattaglie congelate, cuoio grezzo, cuoio conciato, olio di sei
qualità: per concie, tessuti, cosmetici, saponi, orologeria, aviazione; glicerina di tre qualità:
per saponificazione, distillata,
per uso farmaceutico; tannino,
vermouth secchi, frutta secca,
semi di scagliola, legno madera
in travi e in tronchi; rafaelita;
minerale asfaltico di colore nero
per pittura, smalti, vernici, materiali isolanti, impermeabilizzazione linoleum, materie plastiche. Desiderano mettersi in contatto con ditte italiane interessate ad importare i suddetti
prodotti (corrispondenza in spagnolo).
fine P. 12/100, fibra media P .
15/150, fibra per imballaggio industriale P. 20/200 in balle pressate da 20 chili. Desidera prendere contatti con importatori
italiani. Condizioni e prezzi
presso l'Ufficio Commercio Estero di Torino, v i a Lascaris 10
(corrispondenza
in
francese).
BELGIO
Etablissements Max Cahn
41, Boulevard Anspach
Importa: tessuti di cotone, di
lana, di rayon in genere. Desidera prendere contatti con f a b bricanti italiani che vogliano
affidare la rappresentanza di
tali articoli per il Belgio (corrispondenza
in
francese).
Comptoir des Dechets
31, rue des Cailloux 31
C L I C H Y s / SEINE
EGITTO
Esporta: stracci e cascami tessili di cotone e di lana, carta
straccia per industrie tessili e
per cartiere. Desidera prendere
contatti con rappresentanti di
vendita in Italia
(corrispondenza in
francese).
Carlo Crespi
C. P. 427
ALEXANDRIA
Desidera entrare in relazione
con ditte italiane fabbricanti di
catene per industrie
(corrispondenza in italiano)
G. B. Michel & Cie
Rue Brouardel 5
TOULOUSE
Fabbricante pelli scamosciate
per garage, ottica, ecc. Desidera
prendere contatti con agente al
quale affidare rappresentanza
per l'Italia (corrispondenza
in
francese).
Etablissements d'IPTIQUE
3. A. Laoun
7, rue Sesostris
ALEXANDRIA
Importa: montature per occhiali e articoli ottici di ogni genere.
Desidera prendere contatti con
fabbricanti italiani che intendano crearsi sbocchi in Egitto
(corrispondenza
in
francese).
Stabilimenti Bachelier & C.
M A N T H E S (Drome)
Fabbrica articoli di maglieria,
specializzata in articoli per bambini in tessuti dei Pirenei, m a n telli con cappuccio, giacche, vesti d a camera, scialli, pullover,
gilets e desidera entrare in rapporti con ditte italiane importatrici degli articoli suddetti (corrispondenza
in
italiano).
FRANCIA
Etablissements Bordet & GIoux
SAINT-MARTIN-DU-VAR
(A. M.)
Esporta: fibra di legno i n pino
sylvestre per imballaggio, fibra
Ing. Lebar
27, Boulevard Henri IV
P A R I S 4°
Si offre come rappresentante a
ditte italiane fabbricanti di:
materiale elettronico, motori alternativi a velocità variabili, filo
elettrico per bobine, filo elettrico smaltato, isolanti, materie
prime per materie plastiche
(corrispondenza
in
francese).
A. Roccotti
6, Avenue du Prado
MARSIGLIA
Esporta: legna da ardere. Cerca
un rappresentante interessato
alla vendita di tale merce i n
Italia.
Pierre Marcellin
P R E I G N A C (Gironde)
Importa: tessuti di cotone, coperte. Desidera prendere contatti con fabbricanti italiani che
desiderino affidare la rappresentanza di tali articoli per la
Francia e Colonie francesi (corrispondenza
in
francese).
GRAN
BRETAGNA
Kurt Hermann
20 Brook Lodge - Brent Bridge
LONDON - N. W. 1 1
Importa: cuscinetti a sfere, cuscinetti a rulli, sfere di acciaio
per cuscinetti. Desidera allacciare rapporti con ditte italiane
produttrici dei suddetti cuscinetti ed interessate nell'esportazione (corrispondenza
in inglese).
?$mxcn fr'Jtmmcu e MftttCta:
SOCIETÀ PER AZIONI - Capitale versato e r i s e r v e Lit. 950.000.000
SEDE
S O C I A L E
E D I R E Z I O N E
Fondata
A.
P.
G
I
A
Fondatore
BANK
N A T I O N A L
S A N
T U T T E
I N
T O R I N O
OF
T R U S T
G E N E R A L E :
M I L A N O
da
N
I
N
I
AMERICA
& S A V I N Q S
F R A N C I S C O ,
N
della
A S S O C t A T l O N
C A L I F O R N I A
L E O P E R A Z I O N I
D I
B A N C A
V i a A r c i v e s c o v a d o n. 7
A : V i a G a r i b a l d i n. 5 7 a n g . C o r s o P a l e s t r o
B: C o r s o V i t t o r i o E m a n u e l e I I n. 3 8
55
ISRAELE
Robert Ellinger
P.O.B. 1300
TEL-AVIV
Importa: stampi
plastica, polveri
polveri fenoliche,
rispondenza
in
dano affidare la rappresentanza
di tali articoli per il Marocco
(corrispondenza
in
francese).
NIGERIA
per l'industria
di stampaggio,
polistirolo (coritaliano).
G. De Marchi
Al B u s h u j a a - 14/11 Karradah
BAGHDAD
Importa: chiodi di qualsiasi
tipo (corrisp. in inglese).
LIBANO
Antoine Ebeide & C°.
Rue St. Antoine
Quartier Jemmezé
B 3 Y R O U T H (Libano)
Importa: dolciumi, cioccolato e
affini. Desidera prendere contatti con fabbricanti italiani che
intendano affidare la rappresentanza di tali prodotti per il
Libano (corrispondenza
in francese).
Zakhia & Chaitimas
B.P. 823
BEYROUTH
Desidera assumere la rappresentanza di Ditte italiane produttrici di prodotti
chimici,
farmaceutici, specialità medicinali ed accessori in gomma ed
in vetro per uso farmaceutico
(corrispondenza
in
francese).
MALTA
Jupiter Trading Company
67a High Street
LIJA (Malta)
Desiderano importare tessuti di
qualsiasi tipo: lana, seta, cotone, flanella, ecc. Desiderano
prendere contatti con ditte italiane produttrici dei suddetti
tessuti ed interessate nell'esportazione dei medesimi
(corrispondenza in
inglese).
MAROCCO
Isaac Bendahan
106, Avenue Général Drude
CASABLANCA
Importa: tessuti di cotone e r a yon uniti e stampati, drapperie
e foderami da uomo, filati cucirini, coperte di lana e di cotone,
copri-letti in rayon, camicie da
uomo, calzetteria in genere, tappeti in velluto di cotone e in
rayon imitazione orientale. Desidera prendere contatti con
fabbricanti italiani che inten-
Omolayo Brothers Importers/Exporters
P.O. B o x 113
YABA
Esportano: legname di varia
misura, piassava (fibra estratta
dalle foglie di palma, ecc.) Sono
rappresentanti a Londra della:
«S.O.O. A B U S U - F.R.S.A. St. Paul's Vicarage - F i n c h l e y L O N D O N - n. 3»
(corrispondenza in
inglese).
OLANDA
Maison « ROYAL ..
109 N. Binnenweg
ROTTERDAM
Alcune ditte desidererebbero importare in Indonesia dall'Italia
i seguenti prodotti :
pasta
dentifricia, biciclette, apparecchi radio, lampadine elettriche,
macchinario per dentifrici, torni, cinghie di trasmissone di
peli di cammello, mattonelle
smaltate, punte di trapano a
spirale (.corrispondenza
in
inglese) .
SIRIA
Nardini & Nahas
Harika Rue Yosef el-Azmé
DAMAS
Importa: vassoi da caffè, cestini
da pane cromati, fiori artificiali.
Desidera prendere contatti con
fabbricanti italiani
(corrispondenza in
francese).
Abdallah G. Khayata
B. P. 44
DAMASCO
Importa: filati di lana pettinata, vel"uti e peluches, tessuti
novità in rayon ecc., tul'i e pizzi in pezze, tappeti scendiletto
imitazione
Oriente.
Desidera
prendere contatti con fabbricanti italiani che intendano
affidare la rappresentanza di
tali articoli per la Siria (.corrispondenza
in
francese).
SOMALIA
Moosabhoy Jooma Dewies
P. O. Box 80
MOGADISCIO
Importa: sapone bianco tipo
Marsiglia, cioccolato, caramelle,
drops, torrone, confetture ed
affini, giornali vecchi (corrispondenza
in
italiano).
PERÙ'
Manuel V. Monteverde
P. O. B. 164
LIMA
Desidera mettersi in contatto
con ditte italiane produttrici di
golf, pullovers, sweaters, ecc. per
uomo e signora di purissima lana di pecora e di angora (corrispondenza
in inglese
e spagnolo).
SPAGNA
PORTOGALLO
José M. Carne
Balmes 358
BARCELLONA
Importa: occhiali speciali antiabbaglianti per autisti. Desira mettersi in contatto con f a b bricanti italiani interessati ad
esportare i loro prodotti in
Spagna (.corrispondenza
in spagnolo) .
Armando C. Teixeira
174, A, Rua Carvalho Araùjo
LISBONA
Importa:
cartoline
illustrate.
Desidera mettersi in contatto
con produttori esportatori italiani, ed eventualmente a f f i dargli la rappresentanza esclusiva dei propri prodotti (corrispondenza
in inglese, francese
e
spagnolo).
José M. Carnè
Balmes 358
BARCELLONA
Desidera prendere contatti con
ditte italiane fabbricanti fisarmoniche ed armoniche a bocca
e che siano interessate
ad
esportare i loro prodotti in Colombia ed in Venezuela
(corrispondenza
in spagnolo
e
francese).
José A. Estrelo
Rua Dr. Oliveira Salazar n. 9
SILVES
Esporta: conserve di pesce delle mig'iori qualità, ananas, melassa, a prezzi convenientissimi.
Importa prodotti alimentari italiani ed è in grado di collocarli rapidamente nel mercato
portoghese ( c o r r i s p o n d e n z a in
francese,
inglese,
spagnolo
e
portoghese).
Chemoleum Corporation
15 Moore Street
NEW Y O R K 4, N. Y .
Ditta produttrice di prodotti
chimici, farmaceutici, olii essenziali, è interessata ad entrare
in rapporti con importanti ditte italiane desiderose di assumere la loro
rappresentanza
(.corrispondenza
in
inglese).
STATI
UNITI
itas
INDUSTRIA
TRAFILERIA
Spare Parts & Equipment C°.
32 Broadway
N E W - Y O R K 4, N. Y . (U.S.A.)
Esportano: parti di ricambio ed
accessori per autoveicoli (corrispondenza
in
inglese).
J. A. Samuel & C°.
220 Broadway
NEW Y O R K , N. Y .
Desidera entrare in relazione
con ditte italiane che trattino
p'atino e metalli preziosi (corrispondenza
in
inglese).
F. J. Pirodi Co.
1431 Second Avenue
O A K L A N D 6, (California)
Si offrono come rappresentanti
a ditte italiane fabbricanti di
bambole (corrispondenza
in italiano).
American Ocean Company
277 Broadway
NEW Y O R K 7, N. Y .
Desidera mettersi in contatto
con ditte interessate per importare velluti di cotone di tutti i
tipi (veVveteen, corduroy), nastri e fettucce elastiche
(corrispondenza
in
inglese).
A. & G. Manufacturing Company
1002 Wilson Avenue
C H I C A G O 40, Illinois
Desidera mettersi in contatto
con fabbricanti italiani di bigiotteria fantasia, collane, braccialetti, spille, orecchini, ecc.
Desidera possibilmente anche i
campioni a pagamento
(corrispondenza
in
inglese).
American Import & Export
Company
1311 Widener Building
P H I L A D E L P H I A 7, P a
Ditta
interessata a stabilire
un'agenzia di vendita in Italia
per il linoleum a prezzi di assoluta concorrenza
(corrispondenza in
inglese).
Kaytee Fabric & Ribbon Co.
133 W. 25th. Street
N E W - Y O R K 1, N. Y .
Importano: decorazioni in stagnola per alberi di Natale. Desiderano prendere contatto con
ditte italiane produttrici dei sopra elencati articoli.
SUD
AFRICA
K.O.P. - Klipfontein Organic
Products Corporation
P.O. Chloorkop
V i a Johannesburg
TRANSVAAL
Offre la rappresentanza dei prodotti K O P a Ditte italiane (in-
Sede amministrativa
e legale:
TORINO
Corso
Massimo
Stabilimento
d'Azeglio
IO
in:
MANTOVA
Vicolo
APPLICAZIONI
SPECIALI
Guasto
3 - T e l . 21.95
Agenzia con deposito per la
Lombardia:
MILANO
Lavorazione di fili e nastri di acciaio speciale al Carbonio - Cromo - Tungsteno
Nichel ecc. per molle - armonico - utensili (rapido) - resistenze elettriche - inossidabili ecc. dal diametro di io m/m. al 0,10 - Profili speciali degli stessi acciai
56
V i a C u r t a t o n e 7 - T e l . 573-700
Agenzia con deposito per il PiemorUet
TORINO
C o r s o Orbassano 25 - a n g o l o
v i a A . V e s p u c c i 42 - T e l . 46.463
setticidi). Gli interessati potranno avere in visione presso
l'Ufficio Commercio Estero della
Camera di Commercio i fogli
descrittivi con le caratteristiche dettagliate dei prodotti
K O P (corrispondenza
alla Legazione del Sud - Africa,
Via
Boncompagni
6, Roma).
SUDAN
G. Ch. Johannides
P. O. Box 80
KHARTOUM
Importa tessuti di rayon, tessuti di cotone e cotone stampato,
popeline, coperte di lana, coperte di cotone, tessuti in genere, ecc. (.corrispondenza
in inglese) .
SVEZIA
Antiebolaget Svcriges Forenade
Konservfabriken
P. O. BOX 79,
GOTEBORG
Ditta fabbricante conserve di
pesce di ogni genere, desidera
mettersi in contatto con ditte
italiane per l'esportazione dei
suoi prodotti ( c o r r i s p o n d e n z a in
inglese).
Robert A. Son Byttner
Allégat 49,
B O R A S (Svezia)
Desidera assumere la rappresentanza di manifatture tessili
italiane (.corrispondenza
in inglese).
SVIZZERA
Dicitapol A. G.
H E R G I S W I L Nidw
Importa: prodotti e specialità
farmaceutiche
(corrispondenza
in
italiano).
TUNISIA
F. Orfeo
26 bis, rue Es-Sadikia
TUNISI
Importa: motori, pompe, mulini a vento, macchinario vinicolo (.corrispondenza
in
italiano).
Jean Borg
35 rue de Marseille
TUNIS
Importa :
motociclette, motoscooters, automobili, tricicli a
motore ecc. (corrispondenza
in
francese).
TURCHIA
Yener Kol. Srl.
Ketenciler Sabuncu Han 2
ISTANBUL
Esportano: pellami, b u d e l l a ,
gomma adragante, sapel, miele,
ossa, unghie, corna, anice, cumino, nocciole amare, f r u t t a
secca (uva e fichi secchi esclusi), legumi secchi, tappeti, spugne, olio di rosa, pepe rosso, pesce salato, carne di cinghiale
(corrispondenza
in
italiano).
CUBA
Posta Kutusu 146
ANKARA
Desiderano allacciare rapporti
commerciali
con
produttoriesportatori dei seguenti articoli:
prodotti siderurgici, tubature,
materiale elettrico, motori Diesel, materiale per costruzioni
metalliche, materiale ferroviario, cavi elettrici, filiere e cordami, generatori elettrici, mezzi
di trasporto a motore
(corrispondenza
in
francese).
Demetrio A. Monteverde
Tarabya Yenikoy Caddesi 22
ISTANBUL
Importa: bottoni di madreperla
per camicie, bottoni per abiti da
uomo e fantasia per abiti da
signora, forme per allargare le
scarpe (con vite regolatrice o
senza) (corrispondenza
in
italiano).
Ismail Kakki Biricik
Veli Alemdar Han 4/5
Galata, Rihtin 158
ISTANBUL
Importa e desidera rappresentare fabbriche italiane produttrici di parti di ricambio per
automobili (corr. in
francese).
Tac Sanayi ve Ticaret T.A.S.
Asirefendi cad. Kucuk Ticaret
Han K a t 1 - n. 3
ISTANBUL
Importa :
utensili
casalinghi,
materiale da costruzione, macchine agricole, materiale di imballaggio (sacchi, barili e simili),
veicoli,
macchinario
tessile,
utensili per falegnameria, tessuti di cotone, filati per lavori
a mano. Importa: cotone greggio, semi oleosi, uva secca, fichi,
tabacco, nocciole ed altra frutta
secca, tappeti
(.corrispondenza
in
italiano).
Halil Tascioglu
B. P. 1130
ISTANBUL
Importa gru elettriche di
CV. (corrisp. in
francese).
2-5
Gundogu Kolleklif Sirketi
Huseyin Dogu, Husamettin
& Sadettin Gunkut
Kurtulus 853, Sokak N. 26.
IZMIR
Esporta: minerali di manganese
(corrispondenza
in
francese).
Demetrio A. Monteverde
T a r a b y a Yenokoy Caddesi n. 22
TARABYA BOGAZICI
ISTANBUL
Importa: sciarpe di seta, lane e
cotone per uomo ( c o r r i s p o n d e n za in
italiano).
Cevdet Alanyali Succs.
Rifat YemiscI et Cie
Hulusi Bey Caddesi 28
IZMIR
Importa: viti e bulloni e relativi
impianti e macchine per la f a b bricazione di viti e bulloni (corrispondenza
in
francese).
Turkimex
Beyoglu, 46 Yenicarsi
ISTANBUL
Importa : automobili,
camion,
trattori, tubi « Bergman » ed accessori, frigoriferi, cemento, ferro per calcestruzzo. Esporta: orzo, granoturco, fagioli, semi di
lino, semi di cotone e cotone,
semi di girasole, noci, fichi, uva
secca, ecc., carne in scatola, se-
gala, pesce salato, pesce in scatola ecc., rottami di metallo ecc.
(corrispondenza
in
inglese).
Albert Jessurun
Av. Gen. Prco. de Miranda
EL ROSAL - C A R A C A S
Ondogu Endustri Tecim Limited
Ortakligì
P. O. B .1701
GALATA - ISTANBUL
Esporta: 300-350 tonn. di rottami di ferro pronti a forno Martin, dimensioni 150x50x50 spessore 4 mm. e più. Desidera prendere contatti con importatori
italiani interessati a tale partita
(corrispondenza
in
francese).
Importa : articoli in plastica
(casalinghi, ecc.), articoli d'elettricità e lampadari, cristallerie
e ceramiche, giocattoli in plastica ed altri, in celluloide e vel.
luto, articoli per carnevale, cravatte, fazzoletti per uomo e signora, bigiotterie fantasia, fiorì
artificiali, bottoni -di ogni genere (corrispondenza
in
francese e
spagnolo).
H. Whittall & C°.
P. O. B. 270
IZMIR
Desidera prendere contatti con
ditte italiane interessate ad importare uva sultanina dalla Turchia (corrispondenza
in
inglese).
La Camera di Commercio
Industria
e Agricoltura
di Torino
e « Cronache Economiche
» non
assumono
responsabilità
per gli annunci
qui
pubblicati.
Ibrahim Tascioglu
Calata, Voyvoda Caddesi 84
ISTANBUL
Importa: macchine per la lavorazione del riso, impianti per
la produzione di ghiaccio artificiale, rendimento 10 tn. di
blocchi di ghiaccio all'ora (corrispondenza
in
francese).
Hasan Fehmi Kiliclar
Sirkeci, A n k a r a Han 12
ISTANBUL
Esporta: stracci di lana e di
cotone, ossa, unghie e corna,
cascami di pelli. Desidera prendere contatti con importatori
italiani di tali articoli (corri
spondenza in
francese).
MISCELATELO
CARBURANTE
FETTA
DELLA
PARTE
DEI
CILINDRI
AL
VOSTRO
PER LA
PERLUBRIFICAZIONE
SUPERIORE
E
VALVOLE
N. A. Colandjian
Germania Han 35
ISTANBUL
Importa: velluti di cotone di
ogni genere, biciclette, radio
riceventi, tubi per creme dentifricie ed altri, flaconi farmaceutici conta-gocce
(corrispondenza in
francese).
Technical Commerce Co. Ltd.
Central P.O.B. 310
IZMIR
Esporta: cotone, semi oleosi,
fichi secchi, uva secca (corrispondenza in italiano).
Demetrio A. Monteverde
T a r a b y a Y e n i k o y Caddesi n. 22
ISTANBUL
Importa: carta
(corrispondenza
in italiano).
C . O . V . N . I. C .
Via Arsenale 42 - Telefono 62.11.77
TORINO
0
VENEZUELA
Pericles Smirnudi & Cia
P. O. B. 4168 Este
CARACAS
Importano: macchine ed attrezzature necessarie per l'installazione di una fabbrica di estratto
di pomodoro ( c o r r i s p o n d e n z a in
italiano).
Agencia Sudamericana
de Representaciones
Apartado 1107
CARACAS
Desiderano importare dall'Italia
i seguenti prodotti : cavi elettrici, accessori elettrici in bachelite, accessori per biciclette
da corsa, biciclette da uomo e
da ragazzo di lusso, biciclette da
corsa, tricicli, tessere per mosaico da 10x10 mm. per muro,
pavimento e soffitto
(corrispondenza in
inglese).
T r a d u z i o n i di carattere t e c n i c o ,
c o m m e r c i a l e , l e g a l e e scientifico da e in i n g l e s e , f r a n c e s e ,
spagnolo,
tedesco
e
russo.
% C o n s u l e n z a l e g a l e in
atti
e contratti con
l'estero.
A disposizione
di:
I m p r e s e i n d u s t r i a l i , per traduzione
di cataloghi, preventivi, brevetti, domande ed offerte, stralci, sunti o
versioni integrali di informazioni di
carattere tecnico nei vari rami del
p r o g r e s s o industriale m o n d i a l e .
Ditte c o m m e r c i a l i e r a p p r e s e n t a n t i ,
per corrispondenza
commerciale,
traduzione di listini, organizzazione
stesura e ricognizione di contratti in
lingue estere, informazioni economiche, ecc.
E d i t o r i , per traduzioni di qualunque tipo, escluso le
letterarie.
P r o f e s s i o n i s t i , per traduzione di
materiale bibliografico.
Agenzie pubblicitarie e turistiche,
per traduzioni di programmi, avvisi
e pubblicità.
N o n c h é di tutti coloro cui occorrano prestazioni del genere per
ragioni di lavoro o di studio.
57
PRODUTTORI
P R O D U C T E U R S
ITALIANI
COMMERCIO -
IT A L I E N S
COMMERCE - I N D U S T R I E - A G R I C O L T U R E - IMPORTATION - E X P O R T A T I O N
ITALIAN
TRADE
-
PRODUCERS-MANUFACTURERS
INDUSTRY
-
AGRICULTURE
INDUSTRIA - AGRICOLTURA - IMPORTAZIONE
Confections — Clotliing
ABBIGLIAMENTO
IMPORT
-
-
EXPORT
ESPORTAZIONE
A. C. ZAMBELLI s. p. A
T O R I N O Corso Raffaello, 20
Telefoni - 6-29-33 - 6-29-34
Apparecchi per laboratori scientifici, industriali, clinici, farmaceutici - Termostati Viscosimetri - Forni per laboratori - Pompe
per alto vuoto Centrifughe per analisi - Autoclavi per sterilizzazione - Vetreria soffiata - Mobili per laboratorio - Distillatori
Manifattura BLANCATO
T O R I N O - Corso Vitt. Emanuele, 96
Telefono 43.552
SPECIALITÀ
BIANCHERIA
-
MASCHILE
Fabrique specialisée dans les confections
de luxe pour hommes - Maison de confiance - Exporiation dans tous les Pays
Specialists in the manufacture of men's high class shirts and
underwear - Exporiation throughout the world
Foodstuffs
Alimentaires
ALIMENTARI
" S A N T A
C L O T I L D E "
Importazioni ed Esportazioni - Rappresentanze Nazionali ed Estere
Via Consolata, 11 - Tel. 40-584 - T O R I N O (704) Italia
LA
F O U R N I E R
TORINO
(Italia)
C o r s o F r a n c i a , 120
Industria abbigliamento, specializzata in camicie seta e cotone, pigiama estivi ed invernali, camicie sportive - Confezioni con popeline
delle migliori marche - Esportazione in tutto il mondo
Maison spécialisée dans la production de chemises en soie et en
coton, pyjama d'été et d'hiver, chemises sportives - Confections avec
les popeline des meilleures marques - Exportation dans tous les
Pays du monde
A firm specialized in men's silk & cotton shirts, winter &• summer pyjama, gentlemen's outfits, manufactured with popeline of
the best brands - Exportation to ali foreign countries
RAPPRESENTANTE
ESCLUSIVA
PER TUTTO IL MONDO
« B I S C O T T I C A M P I D O G L I O » Gallettine - Novellini - Wafers
- Amaretti — « G E L A T I N A I D E A L » Istantanea a base di
carne (Prodotto Rebaudengo) — C A R A M E L L E (Fra-Ber) Cioccolato - Torroncino - Menta - Caffè '- Frutto - Liquore, ecc.
CIOCCOLATO in blocchetti e tavolette di prima qualità
Appareils electrotechniques industriels
Industriai electro-technic appliances
APPARECCHI ELETTROTECNICI INDUSTRALI
ANGELO
M. I. M. E. T.
MANIFATTURA ITALIANA ELASTICA - T O R I N O
T O R I N O - Ufficio: Via Consolata, n - Telef. 45-811
Fabbrica: Via Sparone, 18 - Telefono 291-693
Fabrique de bas èlastiques en file « Lastex » (m. r.) - corsets serrefìancs - ceinlures - serre-ventres — Manufactures of elastic
stockings « Lastex » (reg.) yarn - corsets - beits
S P O R T & MODA s. ». L.
TORINO
Rubiana,
CONFEZIONI
11
—
Telefono
73-827
RADIO-ELETTRICHE
Etuis - Marmottes pour collections d'échantillons — Boxes
- Sample cases for salesmen
ASTUCCI - CAMPIONARI
- VALIGERIE PER LA P R E SENTAZIONE DEI P R O D O T T I
C A R L O
R A N A B O L D O
T O R I N O - Via Giaveno, 23 - Telef. 23-864
CREAZIONI
S P O R T I V E
Impermeabili
per uomo, donna e ragazzi - Giacche a vento
Confezioni uomo - Soprabiti - Pantaloni - Giacche caccia, ecc.
Imperméables
- Jaquettes pour Ski - Confections
hommes - Exportations
dans tous les Pays
de luxe
pour
M. MARCHISIO
T O R I N O - Via Spalato, 100 - Telef. 31-365
Valigie
campionario
prodotti - Astucci
Marmottes
Dr. M A R I O DE LA P I E R R E
- Ecrins
coutellerie,
Forniture complete per laboratori di chimica
striale, biologici, bromatologici, batteriologici,
induclinici
AGLI
per la presentazione
pour
en tous
Représentants
genres
et
dei
posateria,
ecc.
Voyageurs
de
pour
bijouterie,
orfèvrerie,
for
jewellery,
silverware,
etc.
Sample
cases
cutlery,
etc.
INSERZIONISTI
da rappresentanti
in genere per oreficeria, argenteria,
d'échantillons
Commerce
T O R I N O - Via dei Mille, 16 - Telefono 41-472
SCRIVERE
Fabbrica di astucci e campionari
per viaggiatori - Valigeria per
la presentazione
dei prodotti — Fabrique d'etuis et marmottes
d'échantillons
pour représentants et voyageurs de commerce
-
Instruments Scientifìques
Scientific Instruments
NELLO
Via
A V V O L G I T R I C I
PER TUTTE LE APPLICAZIONI
T O R I N O - Via Artisti, 19 - Telefono 82-844
APPARECCHI
SCIENTIFICI
—
MARSILLI
for
salesmen
CITATE
- Boxes
"CRONACHE
ECONOMICHE"
Aromes pour vermouth et liqueurs
Flavours for vermouth and liquore
AROMI PER VERMOUT
E LIQUORI
ERBORISTERIA
OFFICINE MECCANICHE
P O N T I & C.
MARCHISIO
Via Venaria, 22 - Telefono 29-06-92
Via Caluso, 3 - Telefono 29-04-56
TORINO - Via Drovetti, 8 - Telef. 46-319
ERBORIITEMA
AROMATICA
MCDICIHALt
A,
nnncHhio
TÓBIH'O
Cercasi
Rappresentanti
Esportazione specialità: Polveri aromatiche per Vermouth-Torino, Bitter, Elisir di Rabarbaro e di Camomilla
Produits de spécialités: poudres aromatiques pour les préparations des Vin
Vermouth-Tur in, Bitter, Rhubarbe et
Elixir de Camomille
—
On
cherche
des
Reparto impianti saldatura: Impianti completi
per saldatura autogena
Reparto accessori auto: Segnalatori luminosi ed
acustici, paraurti, portabagagli, autotrasformazioni, lavorazioni in lamiera
Représentants
Equipement pour machines-outils
Machines tools equipment
ATTREZZATURE PER
MACCHINE UTENSILI
ITI E
A. C. V I D O T T O
TORINO
OFFICINE
- Via B a l a n g e r o , 1 - T e l e f o n o 29-05-56
Industria specializzata fabbricazione frese utensili
ed attrezzi per la lavorazione meccanica del legno
HANS PFISTER s.
I R
•
fi
PIEMONTESI
S. P . A.
TORINO
Contachilometri - Tachimetri - Orologi - Manometri - Indicatori livello benzina - Comandi
indici direzione - Microviteria e decoltaggio
L.
Scalpelli, ferri, pialla, ecc.
Ciseaux de menuisiers, fers de rabots, etc.
Firmer and foiners chisel, piane irons, etc.
Formones para carpinteros, Hierros para cepillos, etc.
L E U M A N N
(Torino)
- Telefono
79-206
O. G. I. T.
Guernizioni per testate di motori e guernizioni in genere
OFFICINA G U A R N I Z I O N I
INDUSTRIALI
V i a M o n g i n e v r o , 106
Telefono 38-00-94 - T O R I N O
TORINO
PASQUINI MARIO
U T E N S I L E R I A
T O R I N O - Corso Peschiera, 209 - Telefono 32-987
Punte elica - Lime - Seghetti - Mandrini
Maschi
e filiere
-
Strumenti
A U T O - M O T O - CICLI
(Accessori e parti staccate per)
di
- Contropunte rotanti
misura
- Barrette trattate
- Via Nizza,
SOLEX
STAZIONI
FABBRICA
ITALIANA
DI
VALVOLE
PER
PNEUMATICI
T O R I N O - Via Coazze, 18 - Tel. 70-187
SERVIZIO
NEI
PRINCIPALI
LtWìll
INCENZ°
P E R
T O R I N O - Corso Dante, n o (di fronte alla Fiat) - Tel. 693-386
"LEONE"
Specialità: Fodere per interno
B I C I C L E T T E
CASE SPECIALIZZATE PER
L'IMPORT AZIONE-ESPORTAZIONE
IN
GENERE
" S A N T A
O M
S. B. L. I N D U S T R I A TORINESE MECCANICA
A U X
A N N O N C E U R S
P R I È R E
C L O T I L D E "
Via Consolata 11 - Tel. 40-584 - T O R I N O (704) Italia
C A R T O L I N E I L L U S T R A T E (Tecnofoto) —
PIASTRELLE
di C E R A M I C A per gabinetti, cucine, ecc. — SACCHI C A R T A
chiusura a valvola di 3-4-5-6 fogli — DISCHI di tutte le migliori
Case Italiane — C A L Z E N Y L O N di prima scelta e di prima qualità
Casa attrezzata per l'esportazione di qualsiasi
articolo
Micromotori: Forcella-Motore: gruppo brevettato forcella elastica
— Motore: ciclo a 2 tempi - Cilindrata 48 cmc. Trasmissione
a rullo - Velocità 30 km-ora
Accessori ciclo: Cerchi ferro viaggio e sport - Pedali con gomme
nere e bianche - Manubri
sport e corsa - Forcelle elastiche per
micromotori
É C R I V A N T
Maisons
spécialisées pour
l'importation-exportation en
général — General importexport specialized fìrms
Importazioni ed Esportazioni - Rappresentanze Nazionali ed Estere
T O R I N O - Via Francesco Millio, 4 - Telefono 31-286
EIV
vetture
2 tempi - 50 cmc. di cilindrata
Il miglior motorino per semplicità, rendimento e durata
Moteurs auxiliaires pour bicyclettes « LEONE » - Production de
qualité garantie - Caractéristiques:
petit moteur à axe vertical,
50 cmc. de cylindrée, traction à chaine, applicable au ventre de gravite de n'importe quelle bicyclette - Simple, pratique, puissant,
robuste
I T
ACCESSORI
E SELLERIA P E R A U T O
T O R I N O - Via
Madama
Cristina, 55 - Telefono 61-544
V
CENTRI
ZETTE
FABBRICA
MICROMOTORI
S f A.
133 - Telefoni 690-720 - 690-854
OLTRE DODICI
MILIONI
DI
CARBURATORI
IN CIRCOLAZIONE
IN
EUROPA
IL
CARBURATORE
ADOTTATO
IN
SERIE
DA TUTTI
I
COSTRUTTORI
DI AUTOMOBILI
IN ITALIA
E IN
EUROPA
Accessoires pour auto - moto - cycles
Accessoires for cars - motors - cycles
dateilo. U&uttioControllate
il marchio
REGINA
CARBURATORE
TORINO
DE
C I T E R
" C R O N A C H E
E C O N O M I C H E "
59
Fabriques de papier — Paper mills
CARTIERE
C O S T R U Z I O N I
ELETTRO-MECCANICHE
Constructions électromécaniques
Electromechanical appliances
CARTIERA ITALIANA s. P. A.
TORINO - Via Vaieggio, 5 - Telefoni: 47-945
Telegr: C A R T A L I A N A T O R I N O
-
C. R . A. E. M.
47-946 - 47-947
Costruzioni
Riparazioni Applicazioni Elettro
Meccaniche-Controllo Regolazio-
Stabilimenti di Serra valle Sesia, fondali nel XVII Secolo - Carta
da sigarette, da Bibbia « India », per copialettere, per calchi e lucidi,
per valori, da lettere, da disegno, da filtro, da registro, per offset,
quaderni, buste, ecc. - Stabilimento di Quarona: brevettata produzione di « membrane e centratori per altoparlanti » e prodotti vari
li Presfibra » (imballi per 6 bottiglie vermouth, custodie per fiaschi,
cassette imballo fruita, recipienti diversi, barattoli, flaconi, ecc.)
ne Automatismi Elettro Meccanici
T O R I N O - Via Reggio, 19 - Tel. 21 -646
Macchinario elettrico - Avvolgimenti
dinamo, motori, trasformatori - Impianti elettrici automatici a distanza Regolazione automatica dell'umidità, temperatura, livelli, pressioni
- Impianti industriali alta e bassa tensione - Impianti e riparazioni
montacarichi - Forni elettrici industriali - Pirometri - Termostati
- Teleruttori
Constructions métalliques, mécaniques, électriques pour trains et tramways — Metallic, mechanical, electrical
constructions for rails and tramways
C O S T R U Z I O N I METALLICHE,
MECCANICHE
ELETTRICHE E FERR O T R A N V I A R I E
CARTIERA SUBALPINA SERTORIOspa
Sede: T O R I N O - Corso Vinzaglio, n. 16 - Telefoni 45-327 - 45-337
Stabilimenti in Coazze (Torino) Tel. 705 (Giaveno)
Officine Meccaniche
Depositi: Torino, via Am. Vespucci, 69 - Bologna, via Ugo Bassi, 10
- Genova, via Marcello Durazzo, 3 - Milano, via Presolana, 6
- Roma, Concession. Italia Centro-Meridionale U.C.C.I., via
Via Martiri del X X I , 34 - P T N E R O L O
Macchine
cellulosa
Bertoloni, 8
Produzione:
CARTE FINI,
FINISSIME
E
per la fabbricazione
della carta
- Fonderia
ghisa,
bronzo
e leghe
e
della
leggere
COLORATE
Chaìnes de transmission
Drive-chaines
C A T E N E DI
TRASMISSIONE
POCCARDI
Ditta
BENEDETTO
PASTORE
di LUIGI e DOMENICO P A S T O R E - S. r. 1.
T O R I N O - Corso Firenze ang. via Parma, 71
Filiali: Milano - Roma - Genova
CAMI
Telefono 21-024
Esportazione
Serrande avvolgibili « La corazzata » - Serrande avvolgibili « La
corazzata » a maglia - Serrande avvolgibili « L a corazzata » tubolare - Finestre avvolgibili « L a corazzata » - Finestre avvolgibili
« L a corazzata » in duralluminio - Cancelli riducibili - Portoni
ripiegabili « Dardo » metallici - Porte scorrevoli « Lampo »
C A T E N E
AUTO
MOTO
IND
di M A R E N G O &
T O R I N O
M a n i f a t t u r a di L a n e i n
SACCONE
-
V I A
T E L E F O N O
M A Z Z I N I
N.
CHIODI - VITI
AMI D A PESCA
N.
13
4 4 - 4 1 r
Clous - Vis - Hamecons
Nails - Screws - Fishing-hook
O. MUST AD & FIGLIO
Chiodi
per
ferrare
Filés - Tissus - Fibres textiles
Yarns - Cloths - Textile fibres
FILATI - TESSUTI
FIBRE TESSILI
USTRIA
P I N E R O L O
- Viti per legno
-
Ami
da
MANIFATTURA
M A Z Z O N I S
T O R I N O - Via San Domenico, 11 - Tel. 46 732
pesca
Telegrammi:
C O N T A T O R I P E R A C Q U A E D Compteurs d'eau et appareils de
A P P A R E C C H I P E R IL C O N - contróle thermique — Water meters
T R O L L O TERMICO
and thermic control instruments
CONTATORI P E R ACQUA
nafta - metano - vapore ecc.
MANIMAZ TORINO
Esportazione di tessuti stampati e tinti,
in pezze di cotone, rayon e fiocco
M A N I F A T T U R A
TORINO
- Via
Donati,
DI
12
Telegrammi: M A N I P O N T
BOSCO & C.
Telefoni:
60
693-333
WHEN
-
TORINO
- 693-334
'—
WRITING
Via
Buenos
Telegr.
TO
Aires,
Borgosesia
S. A. Capitale interamente versato L. 1.500.000.000
Sede e Direz. Gen. in T O R I N O , Corso Galileo Ferraris, 26
Telefono 45-976 - Telegrammi: M E R I N O S T O R I N O
Filatura con tintoria in Borgosesia - Telefono 3-11
Filiale in M I L A N O - Via Leopardi, 1 - Tel. 80-911
Filati di lana pettinata greggi e tinti
Raw and dyed Threads of combed Wool
4
MISACQUA
ADVERTISERS
Esportazione
e tinti
PLEASE
di
in
pezze
MENTION
tessuti
di
- Telef.
"CRONACHE
42-835
TORINO
tinti
cotone,
P O N T
in
raion
filo
e
fiocco
ECONOMICHE'
FONDERIE
SOC.
IN
ACC.
SEMPL.
WILD
& C .
TORINO - Corso Galileo Ferraris 60 - Tel. 40-056 - 40-057 - 40-058
Telegrammi: W I L D E C O TORINO
Agenzie
Telefono
di v e n d i t a : M I L A N O
892-192 - Telegrammi:
- F o r o B o n a p a r t e , 12
B R U S A B I G L I MILANO
Tessuti di cotone candeggiati in semplici e doppie altezze - Tissus de
colon bianchi en simple et doublé largeur - Bleached cotton, sheetings
ERBORISTERIE
ESTRATTI PER VERMOUTH E LIQUORI
Herboristeries - Extraits pour vermouths et liqueurs — Herbs Extracts for vermouth and liquors
Fonderies — Foundries
Ditta SPAGNOTTO AGOSTINO
(dei F.lli Guido e Giuseppe Spagnotto)
TORINO (Collegno) - Telefono 79-140
Foìideria e torneria metalli - « Fabbrica forniture ombrelle » Specialità fusioni in conchiglia
Installations électriques industrielles et civiles — Industriai
and civil electric establishings
IMPIANTI ELETTRICI
INDUSTRIALI E CIVILI
TOMMASO C A R R A R A
M A S S E R A
T O R I N O - Via Belfiore, 19
Grams : C A R R A R A T O
Telefono 61-618
Code Used A. B. C. 5 th & 6 th Ed. - Bentley's
V I N C E N Z O
TORINO
Import-Export. Erbe aromatiche medicinali, droghe - Polveri aromatiche per la preparazione di Vermouth dolce e secco - Fernet - Bitter
ecc. — Aromatic and medicinal herbs and drugs - Aromatic powders
for the preparation 0/ dry and sweet Vermouth - Fernet - Bitter etc.
ESTRATTI PER
LIQUORI E PASTICCERIA
S. I. L . E . A .
Ufficio:
Via
Officina:
Massena,
28
Telefono
48-042
Telefono
694-702
Extraits pour liqueurs et pàtisserie
Confectionery and liquors extracts
Società Italiana Lavor. Estratti Aromatici
T O R I N O - Largo Bardonecchia, 175 - Tel. 70-008
Aggiudicatala delle attività della Ditta OEHME &
impianti e l e t t r i c i
industriali
T o r i n o
BAIER
IMPIANTI
ELETTRICI
INDUSTRIALI
-
CIVILI
di Torino - Provvedimento Ministeriale N. 414892 del 21-XI-1948
E S T R A T T I
N A T U R A L I
E S S E N Z E - OLII - C O L O R I I N N O C U I
per industrie dolciarie e conserviere; per pasticcerie, gelaterie;
per fabbriche di liquori, sciroppi, vermout e acque gassate
INSETTICIDI
DISINFETTANTI
Insecticides,
Insecticides,
S. A. C. I. T.
SPECIALITÀ ANTISETTICI CHIMI)
TORINO - VIA VILLA GIUSTI 9 -
FORNITURE
PER FONDERIE
Fournitures pour Fonderie
Foundry Supply
désinfectants
disinfectants
TEL.'32.133
Prodotti chimici per l'industria
per l'agricoltura - Disinfettanti
Deodoranti
Insetticidi
Detersivi
- Cere
preparate
L A M I N A T U R A PIOMBO,
STAGNO, ALLUMINIO
Laminage en plomb, étain et aluminium
Lead, tin and aluminium rolling works
Soc. An. " I N D U S T R I A
STAGNOLE"
Capitale L. 48.000.000 interamente versato
T O R I N O - Via Bologna, 120 - Tel. 21-326
Capsule metalliche per bottiglie e spumanti - Stagnole bianche,
colorate, goffrate, litografate, per avvolgere cioccolato, formaggi, torroni, tabacchi ecc. - Qualsiasi tipo di stagnola mista senza 0 con
carta paraffinata od incollata a strisele - Piombina in fogli - Tubetti
a vite per dentifrici, vaseline, lanoline, colori e lucidi per scarpe ecc.
in stagno puro, in piombo placcato stagno ed in piombo puro
_
FORNITURE
PER
INDUSTRIA EDILIZIA,
A G R I C O L T U R A
Fournitures pour industrie, édilité,
agriculture — Industriai, edile,
agjicultural supplies
P A O L O SCRIBANTE & C.
ARTUSIO & BUCHER
T O R I N O - Via Principi d'Acaja, 61 - Telefoni: 73-774 - 70-600
Impianti
Materiali per costruzioni industriali, edilizie, ferroviarie - Trafilati Nastri - Laminati a freddo - Materiali ferroviari e decauville - Ferri
Machines et fournitures pour l'industrie
de la pàtisserie et confisene — Machines
and supplies for confectionery industry
MACCHINE
PER L'INDUSTRIA D O L CIARLA E F O R N I T U R E
per
TORINO
- Poutrelles - Tubi - Lamiere in ferro zincate - Metalli - Attrezzi
Costruttori
impresa ed agricoltura - Materiali leggeri per edilizia e per copertura
Biscotti
l'Industria
Alimentare,
Chimica
e
Dolciaria
- Via Valentino Carrera, 67 - Telefono 77-20-60
macchinario
Wafer
-
per
Forni
pasticceria
elettrici
-
WENN SIE A N DIE A N N O N C E U B E SCHREIBEIV, BEZIEHEN SIE SICH B I T T E A U F " CRONACHE ECONOMICHE "
Riparazioni
in
genere
61
C A R L O
R A N A B O L D O
S. I. M. U.
T O R I N O - Via Giaveno, 23 - Telef. 23-864
Società Istrumenti e Macchine Utensili
Fabbrica di astucci e campionari per viaggiatori - Valigeria per
la presentazione dei prodotti — Fabrique d'etuis et marmottes
d'échantillons pour représentants et voyageurs de commerce
T O R I N O (411) - V i a Lamarmora, 58 - Telefoni: 53-001 - 48-844
Filiale di M I L A N O - V i a M. Macchi, 38 - Telefono 206-981
Rappresentante
Officine
TORINO
-
Meccaniche
VIA
LANUSEI,
19
GARETTO
-
TELEFONO
31-319
Tutte le macchine per la fabbricazione del cioccolato - Macchine
per pasticcerie (Nuove e d'occasione - Permute - Riparazioni)
Mulini a palle per vernici, da 200 a 1000 kg. di capacità
Reparto stampaggio lamiere
O. M. S. - O f f i c i n e M e c c a n i c h e S a l a
T O R I N O - V i a Piedicavallo, 19 - Tel. 70-054
Macchinari
e forni elettrici fissi, continui
a catene ed a nastro d'ac-
ciaio per biscotti, pasticceria e Wafers - Machines et fours étectriques
fixes,
en continuité
pdtisserie
à chaines
et à ruban
et Wafers - Fastened,
and electric - Furnaces
d'acier
pour
chained, steel banded -
for Biscuits,
Wafers
delle seguenti
Ditte:
biscuits,
CAMUT
Machinery
and Pastry
works
Machines à laver le linge
L a u n d r y washing machinery
M A C C H I N E
LAVABIANCHERIA
per l'Italia
ACIERA S. A. - Fabrique de Machines de Prccision - Le Lode
ALFRED J. AMSLER Si Co. - Sciaffusa
BAMMESBERGER & Co. - Leonberg b. Stuttgart
W. O. BARNES Co. INC. - Detroit
ANDRÉ BECHLER S. A. - Fabrique de Machines - Moutier
BILLETER & Co. - Neuchatcl
F. BIRINGER - Constructions Mécaniques - Strasbourg
G. BOLEY - Werkzeug u. Maschinenfabrik - Esslingen - Neckar
BOHNER & KOHLE - Esslingen a. N.
DIA METAL S. A. - Bienne
S. A. GIORGIO FISCHER - Sciaffusa
OSWALD FORST - G. in. b. H. - Solingen
FORTUNA WERKE A. G. - Stuttgart - Bad Cannstatt
SOC. GENEVOISE D'INSTRUMENTS DE PHYSIQUE - Ginevra
ERNST GROB - Zurigo - GROB BROTHERS - Grafton
LA RIGIDE S. A. - Rorschach
MOVOMATIC S. A. - Neuchatel
REISHAUER WERKZEUGE A. G. - Zurigo
ALFRED H. SCHUTTE - Werkzeugmaschinen - Koin-Deutz
SMERIGLIFICIO SVIZZERO S. A. - Winterthur
ALBERT STRASMANN KG. - Remscheid - Ehringhausen
GUSTAV WAGNER - Maschinenfabrik - Reutlingen
s o c . p . AZ.
T O R I N O - V i a Nicola Fabrizi, 42 - Telefono 77-36-72
Costruzione dì rettificatrici idrauliche per superaci piane
CAMUT
Mod. 1400 - Torni paralleli - Torni a revolver K 25 e K 4
Costruzioni meccaniche iyi genere
Agente esclusivo di vendita: Ditta F R A N C E S C O C A P P A B I A N C A
" LA SOVRANA " di Favaro Baldassarre
T O R I N O - V i a Villa Giusti, 8 - Tel. 31-136
Macchine
lavabiancheria
di
per uso domestico
lavanderia
per
istituti,
- Corso
completi
ecc.
Svizzera,
52
- Telefono
70-821
Matières plastiques -— Plastic materials
MATERIE PLASTICHE
- Impiantì
alberghi,
TORINO
B R E Z Z O & C.
-
COSTRUZIONI
MECCANICHE
T O R I N O - V I A M A S S E N A N . 70 - T E L E F O N O N. 62-28-11
Ditta FRANCESCO CAPPABIANCA
T O R I N O
Commercio
Torni
-
Corso
Svizzera,
eli macchine
Marelli-Samas:
52
utensili
di ogni tipo - Fresatrici
Agente esclusivo
di vendita per l'Italia
nuove
70-821
e d'occasione
- Presse
della produzione
idrauliche
paralleli
meccaniche
STAMPAGGIO
MATERIE
PLASTICHE
tecnici - Rulli numerati
e ogni particolare d'auto
CAMUT
per superaci
- Tomi
OUTILS
Fraiseuses mécaniques universelles
engrenages « Pfauter » automatiques
l'eles mono et conopulie
Magneti
- Torni
Soc. p.
piane
Fabbrica
a
Articoli
EN
Cancelleria
e
Reclame
Torino
V i a Spalato, 94 - Tel. 380-808
Az.:
CAMUT
a revolver K 25 e K 4 -
-
Matite
matite
automatiche
speciali
—
a mina continua e cadente - Portapastelli
Porte-mines
automatiques
- Porte-mines
pastels et crayons spéciaux
MATERIALI E APPA-
Matériels et appareils
RECCHI
Electrical
ELETTRICI
REPRÉSENTATIONS
et verticales
- Tours
- Rectifieuses universelles
- Perceuses sensitives
« Petermann
ÉCRIVANT
AUX
électriques
and
engines
^ E P
FABBRICA
MATERIALI
E
A P P A R E C C H I
PER L' ELETTRICITÀ'
paral-
smammi
et pour
à banc et à colonne
» - Tourelles porte-fers
materials
e
à
mmmm•
- Tailleuses pour
à différentiel
« Conti-
nental 11 pour tours parall'eles - Pantographes pour gravures
62
calcolatrici
F A C E R T
- T o u r s revolver - E t a u x l i m e u r s mono et
- Scies alternatives
- Tours automatiques
per
-
in genere
MACHINES
internes, hydrauliques
Tastini
Porte-mines automatiques
A u t o m a t i c pencils
T O R I N O - C. Dante, 125 - Telef. 60-142
conopulie
-
MATITE
AUTOMATICHE
ecc.
CO. MA. U. R A .
COMMERCE
Particolari
Pomelleria
E
BOLEY
di rettificatrici
1400 - Tomi
Costruzioni
Telefono
- Rettifiche
Agente esclusivo di vendila della produzione
Mod.
-
Torni a revolver S. 36 tipo PITTLER
revolver 26 N. tipo
Costruzioni
STAMPI
Machines industrielles et outillage
Tools and industriai machinery
MACCHINE UTENSILI
E I N D U S T R I A L I
etc.
A N N O N C E U H S
PR1ÈRE
DE
CI T E R
" C R O N A C H E
E C O N O M I C H E "
MOBILI IN F E R R O
Meubles en fer —
S I A M so c i e t à
Italiana
Iron furnitures
Arredamenti
Metallici
P R O D O T T I CHIMICI
Ditta
CATRAME E PRODOTTI
Optique —
R.
Opticalgoods
P R O D O T T I
INDUSTRIA
L.
T O R I N O
-
LENTI
Via
OCCHIALI
Nizza,
82 -
DA
Telefono
SOLE
Prodotti: Occhiali sole - Occhiali vista in celluloide - Lenti graduate bianche e colorate - Vetri neutri colorati per occhiali sole —
Esportazione in tutto il mondo
RAPPRESENTANTE :
Produits: Lunettes à soleil - Lunettes optiques en celluloide - Lenlunettes à soleil —
Exportation
dans le monde
S P E C I A L I
ANTIBRINA
«ECLISSE»
per
uso
agricolo
A N T I S C H I U M A
«P O R T E N T O »
COMPOSTO
PER
CAVI
ELETTRICI
EMULSIONI
BITUMINOSE
« EMULBIT
»
MASTICE
PLASTICO
per serramenti e lucernari
SOLVENTE
PER
LAVAGGIO
« LINDEX
»
693-345
tilles gradués blanches et couleur - Verres neutres en couleurs
ROSSI
pour
ENRICO
-
Via
A.
Saffi,
11
-
Milano
entier
" S A N T A
P E N N E STILOGRAFICHE
DERIVATI
Catrame distillato fluido - CARBOLINEUM
- OLIO
MEDIO
- OLIO DI ANTRACENE
- OLIO
PER
IMPREGNAZIONE
LEGNO
OLI
NEUTRI
PECE
GRASSA
(.Holzement) - CEMENTO
PLASTICO
(per riparazione
screpolature
di terrazze,
manti
impermeabili,
cornicioni,
converse
ecc.)
VERNICI
NERE
AL
CATRAME
ed al
BITUME
OSSIDATO
- Idrofughe, elastiche, antiacide,
antiruggine, per protezione del ferro, legno e cemento
Meubles et casiers pour bureau - Equipements
navals - Equipements
pour hópitaux et
cliniques
ILOS
MELLÉ
TORINO
Mobili e schedari per ufficio - Arredamenti
navali - Arredamenti per ospedali e cliniche
S.
F R A T E L L I
Chemicals
V i a G. Fagnano, 27 (ang. via Avellino) - Tel. 70-050
Sede in Torino
Corso Massimo D'Azeglio, 54-56
Capitale L. 66.000.000
OTTICA
Produits chimiques —
Stylos —
Fountain Pens
C L O T I L D E "
Importazioni ed Esportazioni - Rappresentanze Nazionali ed Estere
V i a Consolata, 11 - Tel. 40-584 - T O R I N O (704) Italia
RAPPRESENTANTE
ESCLUSIVA
FER
TUTTO
IL
MONDO
« A Z O T A N » Nitrogen vita naturale pregiato - Fertilizzante
humus
concentrato (Brevetto Ing. Tanzarella) — Colorante « T E A » Uso
famiglia (Prodotto Rebaudengo)
M E D I C I N A L I : Histophil - Toss - Neurophil della L.P.M.
Clorargil Gengivario - Clorargil Colluttorìo - Polvere adesiva per
dentiere - Polvere dentifricia
- Antinevral cachet della Ossan
PRODOTTI
POMPE
Pompes
IDRAULICHE
hydrauliques
Hydraulic
COSTRUZIONI MECCANICHE
TORINO
" VIRITAS
Pompe per alte pressioni a stantuffi e
rotative - Accumulatori
idropneumatici
- Distributori a comando - Macchine
idrauliche per ogni
applicazione
Pompes pour hautes pressions,
rotatives et à pistons Accumulateurs
hydropneumatiques.
- Distributeurs
à
comande
- Machines
hydrauliques
pour toutes
applications
COSTRUZIONI
"
-
ISTITUTO
Persiennes roulantes —
P E S T A L O Z Z A & C.
T O R I N O
Corso R e Umberto, 68
Tel. 77-42-70
Telef. 40 849
a colonne per stampaggi bachelite, lamiere ecc.
in lamiera acciaio per stampaggio gomma
Presses à colonne pour moulage de bakélite, estampage
de la tóle etc. - Presses en tóle d'acier pour le moulage
du caoutchouc
U H EIV
» RITIiVC
TO
ADVKRTISERS
Lockings, rolling shutters
presses
TORINO
Presse
Presse
S. p. A .
Manufactureers
and exporters of OPEIN
VIRITAS
the welknow
collyrium, SOL- f OD « Viritas » collictorium, and other pharmaceutìcal specialties, and medicinal produits
F.lli S A N D R E T T O
V i a Pietro Cossa, 22
BIOCHIMICO
hydrauliques
Hydraulic
MECCANICHE
products
Producteurs et exportateurs de l'OPEIN
VIRITAS
le bien connu
collyrium, SOL-f OD « Viritas » collutoire, et d'autres
spécialités
pharmaceutiques et médicinaux
SERRAMENTI
IDRAULICHE
Pharmaceutìcal
T O R I N O - Corso Vittorio Emanuele, 6-A
Tel. 81-420 - Telegr. : V I R I T A S T O R I N O
V i a Pietro Cossa, 22 - Tel. 77-42-70
Presses
Produits pharmaceutiques
pumps
F.lli S A N D R E T T O
PRESSE
FAR-
M A C E U T I C I E AFFINI
PLEASE
Persiane
Tende
M E N T I O .Ai
" C R O N A C H E
ed
autotende
E C O N O M I C H E "
avvolgibili
brevettate
63
SPEDIZIONIERI
SPECIALIZZATI
COSTRUZIONI
AVVOLGIBILI
Maisons spécialisées de transports
Specialized forwarding Agents
PIETRO
SICCO
T e n d e
N u o v i
S. P. A.
ELEMENTI
OSCURANTI
T O R I N O - V i a Giotto, 25
Tel.: 69.47.27 - 69.07.72
COSTA
Agenzie: C H I A S S O - L U I N O - D O M O D O S S O L A - T R I E S T E
VENEZIA
Corrispondenti: in tutte le principali città d'Europa
ALBERTO
Case alleate: V I E N N A
T O R I N O - V i a Ricaldone, 51 - Tel. 35-608
Fabbrica
Posa
-
persiane
- BASILEA - NEW
-
Outils —
D
Liquid
S . A . C . I. T .
M
A
S
Maschi e filiere di precisione
Assortimenti in cassetta per filettare
Tarauds et filieres de precision
Assortiments en boite de bois polir fileter
Torino: Via Villa Giusti 9 - Tel. 32-133
Disinfettanti
Insetticidi
Precision taps an dies
Threading sets in wooden-box
Cercasi A g e n t i in tutti i Paesi del Mondo
On cherche des représentants dans tous les P a y s
I W a n t e d agents for ali the world
Tale g r a p h i t e — T a l e g r a p b i t e
TALCO GRAFITE
SOCIETÀ TALCO E GRAFITE VAL CHISONE
Soc. p.
U
FABBRICA ITALIANA
UTENSILI
FABRIQUE ITALIENNE D'OUTILS
ITALIAN
TOOLS
FACTORY
Soaps
SPECIALITÀ ANTISETTICI
CHIMICI
INDUSTRIALI
Saponi
liquidi
D
eodoranti
Tools
Verniciatura
Savons liquides —
SAPONI LIQUIDI
YORK
UTENSILI
avvolgibili
Riparazioni
TRASPORTI
E
Internazionali terrestri e marittimi
Sede: T O R I N O - V i a Cialdini, 19-21 - Telefoni: 70-744 - 73-228
Filiali: M I L A N O : V i a Tartaglia, 7-9, Tel. 95-678, 981-406 R O M A : V i a Ger. Benzoni, 55, Tel. 571-064, 571-252 - V i a Arco
della Ciambella, 8 A, Tel. 53-158 - G E N O V A : V i a Cairoli, 14,
Tel. 25-690 - N A P O L I : V i a Giovanni Manna, 27; V i a S. Giovanni
in Corte, 25, Tel. 21-490 - B I E L L A : Viale G. Matteotti, 29,
Tel. 35-13 - B O R G O M A N E R O : V i a Arona, 31, Tel. 167 - B O R G O S E S I A : V i a Gilodi, 7, Tel. 319 - O M E G N A : V i a G. Ferraris
(Piano Egro), Tel. 298
TAPPARELLE
ACCESSORI
C.A.T.T.A.N.E.O
S P E D I Z I O N I
T O R I N O
Azioni
(Jtaly) - Corso Casale, 130 - Telefono N. 81.101
PINEROLO
Talco e Grafite d'ogni qualità - Elettrodi in grafite
naturale per forni elettrici
- Materiali
isolanti
in Isolantite
e Talco ceramico per elettrotecnica
Wiredrawìng
Filières
TRAFILERIE
FRATELLI
OCCHETTI
Works
Telefoni:
Vini
TORINO
IL
-
-
TRAFILATI
via
Vochieri,
8 -
^ ^ ^
TORINO
TUTTE
LE
mn
A M M E N D O L A
LAVORAZIONI
^ ^ ^
F A B B R I C A
REGINA
G I R A U D O ,
PIETRO
- Vini
Wines
Vins
3-12-23
liquorosi
- Suieet Thick
- Vins
22-113/14
- Mistelle
Wines
lìquoreux
-
Esportazione
- Mistelle
- Vin Mistelle
Wine -
Exportation
Exportation
CATETO jJiLuLUfeCO'
MARCHIO
(EHM
BULLONERIA
Telefono
DI
T O R I N O - Corso Venezia, 8
C O M F E D E
LAMINATI
Wines
Vins
VINI
AL
CROMO
- VIA
&
^ ^
I T A L I A N A
COAZZE
~
DI
V A L V O L E
N. 18 - TELEFONO
mm
P E R
P N E U M A T I C I
70.187
/Q mini ni si razione:
T O R I N O
-
VIA
ANDREA
DORIA,
7 - TELEF.
INT.
47.285 -
«.007
13 - C. C. I. T O R I N O
64388
PEPINO
ED
AL
Sia
VEGETALE
biliinento:
C A S T E L L A M O N T E
- TELEFONO
L a collaborazione a Cronache E c o n o m i c h e è per invito. L ' a c c e t t a z i o n e degli articoli d i p e n d e dal giudizio insindacabile della Direzione. L a respons a b i l i t à p e r gli a r t i c o l i f i r m a t i s p e t t a e s c l u s i v a m e n t e ai s i n g o l i a u t o r i . L a
riproduzione
t o t a l e o parziale del c o n t e n u t o della rivista può essere
consentita soltanto dalla Direzione.
Abbonamento annuale
L. 2500
Direzione - Redazione e Amministrazione
V e r s a m . sul c / c postale Torino n. 2/31608
TORINO - P A L A Z Z O CAVOUR
Spedizione in a b b o n a m e n t o (3° Gruppo)
Semestrale
• 1300
Via Cavour, 8 - Telcr. 553.322
,
,
.. T T „ , „ ,
,,,
( E s t e r o il d o p p i o )
A u t o r i z z a z i o n e del T r i b u n a l e di T o r i n o
Inserzioni
presso
gli
Uffici
di
U n a c o p i a c o s t a L. 250 ( a r r e t r a t a l i d o p p i o )
in d a t a 25-3-1949 - N . 430
Amministrazione
della
Rivista
S T A M P A T O
64
SU
WENN
C A R T A
F O R N I T A
SEE A N D I E A N N O N C E U R E
D A L L A
C A R T I E R A
SCHREIBEN,
BEZIEHEN
S U B A L P I N A
SUE S I C H B I T T E
ALI
S E R T O
R I O
S . p .
A
" CRONACHE ECONOMICHE '
MOVIMENTO
ANAGRAFICO
{Contlnuazlono
da
pagina
7)
237.273 - T R I V E L L A T O & M A L L A R I N O s. d i f . - l a t t o n i e r l I d r a u l i c i - T o r i n o , v. A r o n a 23.
237.274 - F R A T E L L I A P P A R I G L I A T O s. di f. - c o m m . f e r r a m e n t a
e utensileria - Venaria,
viale
B u r l d a n l 29.
237.275 - B I A N C O C A R L O - v e n d .
v i v a n d e c o t t e - T o r i n o , v. B e r t l i o l e t 27.
237.276 - G I G L I O T O S L U I G I
edilizia - C a s c l n e t t e d'Ivrea, via
C h i a v e r a n o 48.
237.277 - M E R L I N O A L E S S A N D R O
- costruzioni edili stradali - T o r i n o , c. V i t t o r i o E m a n u e l e 121.
237.278 - L E S C A P I E R I N O - c o m m .
olii a l l ' i n g r o s s o e p r o d . d e t e r s i vi - T o r i n o , v. S a c c h i 2.;
2fì7.279 - G I O R D A G I U S E P P E
di
Giuseppe - ambulante frutta e
v e r d u r a - M o n c a l i e r i , v. T e n i v e l l l 12 b i s .
237.280 - P E T T I N A T T I G I O R G I O riparazioni moto-scooter - Tor n i o , v . M a r t i r i d e l l a L i b e r t à 33.
237.281 - P E Z Z A T O B R U N O - I m pianti riscaldamento - Torino,
v. C o l l i 2,
237.282 - S C H I A V I N O G I O V A N N I i m p i a n t i t e r m i c i - T o r i n o , via
C o l l i 2.
237.203 - M A S E R A L O R E N Z O - c a p o m a s t r o - C h i e r i , v. A v e z z a n a
n . 6.
237.284 - R E P U B L I C P I C T U R E S O F
I T A L Y I N C . s. p . a., R O M A n o l e g g i o film - T o r i n o , v . d e l
M i l l e 7.
237.285 - M O S C H I N I C E S A R E & C .
s. r . 1. - s p e t t a c o l i c i n e m a t o g r a fici e t e a t r a l i , n o l e g g i o f i l m , e c c .
- T o r i n o , v . N i z z a 3*8.
237.286 S . P . A. I M M O B I L I A R E
CAVALLI - P I E M O N T E - costruzione, acquisto, vendita e gestion e di f a b b r i c a t i e terreni - Torin o v . B e r t o l a 5.
237.287 - G U I D E T T I A U G U S T O a m b u l a n t e lamette per
barba,
p e n n e l l i - C a s c i n e t t e , v. C h i a v e r a n o 20.
237.288 - C E V O L A N I P I E T R O
&
C O S T A M A R I O s. d . f . - T o r i n o ,
v . P . p e T o m m a s o 3.
237.289 - B O N Z A N O C E S A R E - c a f f è b a r - T o r i n o , v. P . T o m m a s o
n . 3.
237.290 - M A R E N G O A N T O N I A
al m i n u t o p a s t e e cereali - T o r i n o , v . B e l f i o r e 10.
237.291
IMMOBILIARE
RIO
G R A N D E s. r . 1. - a c q u i s t o , g e stione
e conduzione
di
beni
I m m o b i l i - T o r i n o , v. P a s t r e n e o
li. 28.
237.292 - P R O C A C C I
FRANCESCO
& R U S T I G L I A N O V I T O s. d i f
- T o r i n o , v . G i o b e r t i 17.
237.293
TRANSROPA
TORINO
s. r . 1. - t r a s p o r t i i n t e r n a z i o n a li, r a p p r e s e n t a n z e , e c c . - T o r i n o , v. B e l l i n i 3.
237.294 - C A N E M A R I A i n V I T T O NE - mercerie, chincaglierie
C o l l e g n o , v . R o m a 48.
237.295 - M I L A N O
BATTISTA
comm. articoli casalinghi,
ecc
- F o r n o C . s e , p . S t a t u t o 10.
237.296 - G A M B U T O F R A N C E S C O a m b u l a n t e z u c c h e r o , caffè, riso,
e c c e t e r a - C o l l e g n o , v . T i z i a n o 5.
237.297 - M A R C H I S I O T E R E S I O a m b . mercerìe, chincaglierie, ecc.
- C o l l e g n o , v. D o n l z e t t i 20.
237.298 - G R A S S I S M A R I O - c a p o
m a s t r o - C a s c i n e t t e , v . I v r e a 85.
237.299 - F E R R E R Ò A N T O N I O - l e gna da ardere all'ingrosso - Gass i n o T . s e , s t r a d a B u s s o l l n o 43.
237.300 - D ' U R S O D O M E N I C O - a u totrasporti conto terzi - Pinerolo, c . T o r i n o 33.
237.301 - P E Y R O T E M I L I O - l e g n a me e segheria - Prali, Borgo
Ghigo.
25-9-1952
237.302 - A . R . B . , A R M A N D O
RIS C A L D I N O , B R A N D I Z Z O s . r . 1.
- lavoraz. di pizzi a t o m b o l o ,
treccia elastica ed affini - B r a n d i z z o , v. T o r i n o .
237.303 - C A S A L E G N O L U I G I - m e d i a t o r e - T o n n o , v . T . T a s s o 5.
237.304 - R O A S I O C A R L O & E R N E S T O s. di f. - a u t o t r a s p o r t i B e i n a s c o , v . G . G a l i l e i 38.
237.305 - B A R E L L I T E R E S A - a r t i coli s a n i t a r i e g o m m a , ecc. - T o r i n o , v. G . M e d i c i 113.
237.306 - A M B R O S I A N I T E O D O L I N D O - e d i l e - T o r i n o , v. S a l u z z o
n . 35.
237.307 - S I L V E S T R I G I U S E P P E ambulante carte da macero
V e n a r i a , v. S a n M a r c h e s e 9 - B .
237.3U8 - C A S S I N O P A O L O F R A N CESCO - amb. uova e rooiole T o r i n o , V. M a r t i r i d e l l a L i b . 3.
237.309
- BROSIO
ADELINA
di
FRANCESCO in BROolO - vendita vini e liquori m recipienti
chiusi all'ingrosso - T o n n o , via
"Villa G i u s t i iz b i s .
237.310 - B O R L A T E R E S I O - a r m a tura in legno per cemento arm a t o - Torino, a b r a d a Del Beil a r d o 4.
237.311 - B O R G H E S I A D A L G I S A amo. mercerie e chincaglierie M o n c a h e n , v. S a n c r o c e 30.
237.312 - S U A R A N I P A R I S - v e r n i c i a t o r e - T o n n o , v . l ' o s s a l a 50.
237.313 - R I Z Z I M A R I N A i n M A R T I N E T T O - c o m m e r c i o tessuti al
m i n u t o - T o n n o , v. R . l v i a r t o r e i l i 80.
237.311
-
QUARRA
CATERINA
&
INIZIA G i u S e i - P E - s a o o i a t u r a
m e t a l l i - T o n n o , v . C . ' C a n o n e 5.
237.3x5 - L U p A i n O F E L I C E - c o m m .
teiene, tappeti e tendaggi - Tor n i o , v. C n . e s a d e i l a a m a t e 116.
23l.3it> - L O i V l l i A x c D u cA-ctivUilijilNA
- c o m m . ai m i n u t o calcature T o r n i o , v. U a n o a i d i i o .
237.311 - S O C . ilViiVionXLlARE P E R
a ^ i O i n i v i G i n u l a s. p . a . - c o m p r a v e n d i t a , gestione, p e r m u t a di
t e r r e n i i a o u n c a o n i , eoe. - T o r i n o , v . t r a n b e w u i i a o titì.
237.31.8 - faioOi-,1 m u l a - c o n f e z i o n i - T o n n o , v. F . F . C a m i 2 .
231.ola
-
OMOAC,
OFF.
MECTJANI-
i o a S'iAivlr-i A l l'jxiSZZl CAL.Ii o R l d i U-cirtOLAiViO 1 5 £ , r T l l \ A R DI - on. mecc. stampi attrezzi
c a l i b r i - T o n n o , p . G a i i m o e r t i 7.
237.0.20 - R O b o l t t O G I O V A N N I
c o m m . al m i n u t o b i a n c n e n a e
t e s s u t i - T o n n o , v . . b e r t o l a 23.
237.321
-
IMMOBILIARE
ADRIANA
26-9-1952
237.324 - M O S C A O R S O L I N A - d r o gheria, torrefaz. caffè - S e t t i m o
T . s e , v, L e y n ì 31.
237.325 - N A V A R R A C L E T O - b a r ristorante
- T o r i n o , v. C h e r u b i n i 46.
237.326 - S I L E N G O G I U S E P P E
a m b . m e r c e r i e - T o r i n o , v. S a l a s s a 14.
237.327
- TABONE
FRANCA
in
C A M P E R I - giocattoli al m i n u t o
- T o r i n o , v . d e l l e R o s i n e 8.
237.328 - B A R A V A L L E G I O R G I O autotrasporti conto terzi - Carm a g n o l a , v. M i l a n e s i o 11.
237.329 - C R A V E R I G I O V . B A T T I STA & MARANTA
GIUSEPPE
s. di f. - a u t o t r a s p o r t i
conto
t e r z i - T o r i n o , v . D a m . C h i e s a 44.
237.330 - DiULLA V A L L E T O M A S O amb. dolciumi e caffè tostato T o r i n o , v . B a s i l i c a 2.
237.331 - D E M A R I M A R I N O - a u totrasporti c o n t o terzi - Torino,
v . A s c o l i 10.
237.332 - D O R O N Z O S A V E R I O
a m b . c a l z a t u r e - T o r i n o , v. L i m o n e 12.
237.333 - O . C . R . A . M . s. r . 1. - c o m m .
articoli di m e c c a n i c a - Milano e
T o r i n o , c . S . M a r t i n o 2.
237.334 - L I B R E R I A R I N A S C I T A d i
ALLIA G I U S E P P I N A - vend. lib r i - T o r i n o , v . N i z z a 231.
237.335 - B A K B E R I S G I O V A N N I comm. amb. sapone,
detersivi,
e c c . - T o n n o , v . C o n s o l a t a 12.
237.336 - B O R R A G I O R G I O - f a b b .
caramelle e confetti - Torino,
v. L e v a n n a 29.
237.337 - B O S C H E T T I P A S Q U A i n
MODONI - c o m m . telerie - Tor i n o , v . S a c c a r e l l i 32.
237.338 - F A S S O N S I L V I O - f a l e g n a m e - T o n n o , v. C . C o l o m b o
n . 41.
237.339 - G I A V E N O L U I G I - a m b u lante saponi, saponette e deters i v i - T o r i n o , v. S a o r g i o luo.
237.340 - MAINITOAN A M A L I A - m e r cerie e chincaglierie al m i n u t o V e n a r i a , v . F i u m e 21.
237.341 - T U R E L L O B A R T O L O M E O
- autotrasp. conto terzi - Nichel i n o , v . b e l f i o r e 174.
237.342 - A U T O R I M E S S A R O C C A d i
R O C C A AiiHiSoAinDRO - a u t o rimessa e riparaz. - Torino, via
G . C a s a l i s 73.
237.343 - S A L S I A D E L M O - i n d u m e n t i usati al m i n u t o - T o n n o ,
v . M a r t i n e t t o 6.
237.344 - V E L A R D I C A R M E L A
a m b . s t o n e - T o r i n o , v. M o n t a n a r o 27.
247.345 - R A G . C O S T A N T I N O V I A N ZONE - fabor., vendita e applicazione prodotti resinoplastiui T o n n o , v. ù t r a u e n a t>o.
237.346 - V I R A G O G I A C I N T O - a r tigiano argenter.a e orenceria T o n n o , v. n a g r a n g e 2.
237.347 - Z I T O F'itAiMCO - f a b b r .
calzature per bamoini - Tonno,
s t r a d a a n u c a d i D r u e n t o 23.
237.348 - R E C O M A T - R K V I t ì l O -
INIS,
COMMERCIO
MAU^HIME
s . r . 1. - g e s t i o n e ,
compravend i t a beni i m m o b i l i - Torino, via
B o t e r o 19.
T u R U n o s. r . 1. - c o m p r a v e n d i t a , c o s t r u z . m a c c h i n e , ecc. - 'l'or i n o , v . A b e g g 7.
237.322 - I S O L , I M P O R T A Z . S P E CIALITÀ' OLII
LUBRIFICANTI
s . r . 1. - c o m m . o l i i l u b r i f i c a n t i
- T o r i n o , v . B o u c h e r o n 4.
237.323 - C O N R O T T O T E R E S A
commestibili - Mombello
T.se,
v . R o m a 5.
237.349
MO.CA.F.ER.
TORINO
s . r . 1. - e s e c u z i o n e e m o n t a g g i o
carpenteria in ferro e in lamier a - T o r i n o , p . C a r l o F e l i c e 19.
237.350 - S M E R A L D I N A a. r . 1. ind. e c o m m . di q u a l u n q u e gen e r e - T o r i n o , c . M a t t e o t t i 3.
237.351 - S . I . R . E . , S O C I E T À ' I T A L I A N A R A Z Z I JESi-LOBlVI s. r . 1.
- i n d u s t r i a e c o m m e r c i o esplosivi m g e n e r e - T o n n o , c. M a t t e o t t i 3.
237.352 - C A M E R A R I O O L I M P I A d i
G I O V A N N I - p a s t a i o al m i n u t o
- T o n n o , c. P a l e r m o 60.
237.353 - V A S S A L L I M A D D A L E N A
- vini all'ingrosso - T o r i n o via
L . R o s s i 4.
237.354 - f A S T O R E C A R M E N - p a r rucchiere
Torino,
Galleria
S u b a l p i n a 1.
237.055 - M A R T I N I F R A N C E S C O macelleria
bovina
(Torino)
V e n a r i a , v . I V N o v e m b r e 7.
237.356 - P U P P I O N E T E R E S A
In
RUOTOLO - commestibili - Tor i n o , v . S a n t a C h i a r a 34.
27-9-1952
237.357 - S T E L L A R O B E R T O - p e t t i n a t r i c e - T o n n o , c. G . C e s a r e
n . 23.
237.358 - M O N A R I R O B E R T O - r a p p r e s e n t a n t e giocattoli e palle 'i o r i n o , c. D u c a d e g l i A b r u z z i 30.
237.359 - S U Z Z I A G o o T I N O - r a p presentante macchine utensili T o n n o , v. M o d e n a 31.
237.360 - G A I C A R L O - a . u t o t r a s p .
conto terzi - Moncalieri, Strada
S a n d a 6.
237.0tjl - O D D O N E C A R L O - a m b .
f r u t t a e v e r d u r a - Torino, via
d e l l e C a m p a g n e 64.
237.06Z - B a r d i m i R O S A - c o m m .
formaggi e salumi - Torino, corso Vaidocco.
237.363 - B O T T I E R O T O M M A S O vend. pezzi di ricambio per a u t o
- T o r i n o , v. C r i s t a l l i e r a 3 - B .
237.364 - G A R E L L A
TERESA
-
am-
bulante mercerie e chincaglierie
- L e i n i , v . D o n S a s s i 3.
237.365 - S O C . I M M O B I L I A R E F R A G A R s. p . a . - c o s t r u z . e c o n d u z .
b e n i i m m o b i l i , ecc. Torino,
c . V i t t . E m a n u e l e 97.
237.366 - M A N C I N I S I L V I O - a m b .
d o l c i u m i , caffè i n genere, ecc. T o r i n o , v . C i g n a 88.
237.367 - M A R C H I S I O A D E L A I D E c o m m . a m b . fiori - T o r i n o , c o r e o R a c c o n i g i 148.
237.368
FRATELLI
PANTASSI
s. di f. - off. m e c c a n i c a e f o n d e r l a - M o n t a n a r o , v. M o n t e b e l l o 7.
237.369 - P O R C E L L I L E O N A R D O a m b . limoni, erbe aromatiche T o r i n o , v . B . L u i n i 69.
237.370 - R A I T E R I L E T I Z I A - c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , v. N i z z a 324.
237.371 - M O R E L L O
TERESA
c o m m . articoli casalinghi e gioc a t t o l i - T o r i n o , v. G . M e d i c i
n . 32.
29-9-1952
237.372 - M O R I N O P I E T R O - b a r b i e r e - T o r i n o , v . N i z z a 126.
237.373 - A L B O Z Z I G I N A i n S A L A TI - comm. biancheria, maglier i a e r i c a m i - T o r i n o , v. B a r b a r o u x 8.
237.374 - B E N E D E T T O M I C H E L E a m b u l a n t e pesci - Torino, via
M o n g i n e v r o 263.
237.375 - U B E T d i U B E R T I & C
s. acc. s. - c o s t r u z . r i p a r a z . e
m a n u t e n z i o n e edili - Torino, via
S . C h i a r a 54.
237.376 - I M M O B I L I A R E C I S A s o c .
a r . 1. - g e s t i o n e i m m o b i l i - T o r i n o , v. S. T e r e s a 3.
237.377 - B E N E D E T T I A R T U R O ambulante
dolciumi, miele
in
b a r a t t o l i - T o r i n o , v . M o n z a 9.
65
237.378 - D E L L ' A G L I O G I U S E P P E a m b u l a n t e p a t a t e , cipolle, a g r u m i - T o r i n o , v. S. M a s s i m o 14.
237.379 - G H E R L O N E B A R T O L O MEO - a m b u l a n t e s a p o n i , d e t e r sivi, olio - T o r i n o , v. R i v a r a 12.
237.380 - MAINA M I C H E L E - a m bulante scatolame, pasta
alim e n t a r e - T o r i n o , c. C a s a l e 32.
237.381 - R U B A T R E M O N D L U I G I al m i n u t o e a l l ' I n g r o s s o c e m e n to, calce, l a t e r i z i ,
costruzione
a r t i g i a n a t u b i c e m e n t o - Caselle
T o r i n e s e , v. V e n a r l a 2.
237.382 - S A N M A R T I N O M I C H E L E
- commercio legnami all'ingrosso - O r b a s s a n o , f r a z . T e t t i V a l f r é 31.
237.383 - S O F I A C A R M E L O C A R L O
- s a r t o - T o r i n o , v. M. C r i s t i n a 26.
237.384 - C E R I T s. r. 1. - c o m p r a vendita e costruzioni immobili
- T o r i n o v. C o n s o l a t a 8.
237.385 - G A I M I C H E L E - v i n i i n
r e c i p i e n t i c h i u s i al m i n u t o , a l l ' i n g r o s s o , vini, l i q u o r i e olii a l i m e n t a r i - T o r i n o , v. R a v e n n a 6.
30-9-1952
237.386 - N E H O N di P A O L O D E Q U A R T I - v e n d . access, r a d i o e l e t t r i c i - S. A n t o n i n o d i S u s a ,
v. A. A b e g g 16.
237.387 - C A F F É ' S T E L L A di F E R RENO GIOVANNI - caffè - Tor i n o , v. V e r o l e n g o 136.
237.388 - R I C C I O A T T I L I O - i n g r o s s o v i n o - M o n c a l l e r i , v. S o m a l i a 3.
237.389 - C A N C E L L I E R I G I U S E P PE - a m b u l a n t i stracci e ferravecchi - Moncalieri, viale P. P i a c e n t i n a 47.
237.390 - FAS'SIO M A R I A - c o m m .
fiori - M o n c a l i e r i , v. S e s t r i e r e 11.
237.391 - P I C H E T T O M A R C E L L O
f u Luigi - autotrasporti conto
t e r z i - T o r i n o , v, C e v a 40.
237.392 - M O R E L L O G I O V A N N I ambulante frutta e verdura M o n c a l i e r i , s t r . R e b a n d e 7.
237.393 - T A B A C C H I V I T T O R I A a m b u l a n t e m e r c e r i e - Rivoli, via
G a l l o 3.
237.394 - S A N T I E U P L I O - a m b u l a n t e c h i n c a g l i e r i e - T o r i n o , via
D o n B o s c o 56.
237.395 - T E P P A E L V I R A - a m b u l a n t e b a n a n e , ( r u t t a secca - T o r i n o , v. R o s a z z a 6.
237.396 - P R A T A P A S Q U A L E - a m b u l a n t e tela da sacchi, sacchi,
c o r d a m i - T o r i n o , v. F r e j u s 1.
237.397 - F R A C C A M A T T E O - i d r a u lica i n g e n e r e - T o r i n o , v. M e t a s t a s i 13.
237.398 - M U L A T E R O S T E F A N O a m b u l a n t e chincaglierie - Tor i n o , v. P l a n a 5.
237.399 - G R O S S O P I E R I N A - c o m mercio pesce fresco - Moncalieri,
v. P a l l i 2.
237.400 - F E R R A N T E N I C O L E T T A
- a m b u l a n t e chincaglieria - Tor i n o , c. V i t t o r i o E m a n u e l e 32.
237.401 - C O L E T T A G I U S E P P E a m b u l a n t e calzature - Torino,
v. P. B r a c c i n i 60.
237.402 - B U O N F I G L I D A N T E
s a r t o - T o r i n o , v. P . M i c c a 10.
237.403 - B A L L O R C A R L O - a m b u l a n t e v e r d u r a - T o r i n o , v. V e g l i a 63.
237.404 - D A L M I N E s. p . a. - i n d u stria siderurgica Milano - Tor i n o , c. V i t t o r i o E m a n u e l e 44.
237.405 - C O M O G L I O E R N E S T O pianoforti, riparaz. e accordatur e - T o r i n o , v. P o 20.
237.406 - S. R . L. « G . G A L I L E I > gestione culturale G. Galilei T o r i n o , v . O. R e v e l 16.
237.407 - SOC. T O R I N E S E E L E T T R O G A S S T E L G A S s. r . 1. costruz. e c o m m . di fornelli,
cucine e apparecchi da riscald a m e n t o - T o r i n o , v. M a s s e n a
n . 5.
237.408 - N E O N A M B R I E L s. r . 1. c o s t r u z i o n e di i n s e g n e l u m i n o se, ecc. - T o r i n o , v. G r a v e r e
n . 135.
237.409 - M A Z Z O C C O P I E T R O rlv.
panetteria,
pasticceria
e
drogheria - Collegno, borg. S a n t a Maria - Reg. Margherita.
237.410 - R E D O M E N I C O - m a c e l leria, v e n d i t a c a r n e bovina, s u l n a . c a p r i n a ed ovina - Cafasse,
v. R o m a 79.
237.411 - B O T T E R O M A R G H E R I T A
- minuterie e annessa privativa
- T o r i n o , e. I n g h i l t e r r a 29.
66
O T T O B R E
1952
1-10-1952
237.412 - S. R . L. LA MOLE - t r a s p o r t i i n g e n e r e , ecc. - T o r i n o ,
p . S o l f e r i n o 9.
237.413 - ARIANO AMELIA I n B E NEDETTI - maglierista - Torin o , v. B e r t o l a 29.
237.414 - B E N D A Z Z I A N T O N I O f e r r a m e n t a al m i n u t o - T o r i n o ,
v. P o 46.
237.415 - C U P A N I V I N C E N Z O a m b u l a n t e mercerie e chincag l i e r i e - T o r i n o , v. G . di B a r o l o
n . 20.
237.416 - Z U C C A R O G I U S E P P E a m b u l a n t e chincaglierie - Torin o , v. I n d u s t r i a 2.
237.417 - G A Y G I U S E P P E - f a l e g n a m e e v e n d . al m i n u t o m o b i l i
- T o r i n o , v. R . M a r t o r e l l l 74.
237.418 - G I R A U D O M A R C E L L I N O
autotrasporti conto terzi - Tor i n o . v. L u s e r n a 25.
237.419 - G R I L L I N O A D A M A S T O R
- c o m m . al m i n u t o , f r u t t a fresca e secca, caffè - Torino, coreo IV N o v e m b r e 116.
237.420 - L O R E N Z I N I C A R L O m u r a t o r e - T o r i n o , v. C a v o u r
n . 46.
237.421 - N A P I O N E M I C H E L E - a u totrasporti conto terzi - Torino,
s t r . B r a m a f a m e 18.
237.422 - O T T E N G A G I U S E P P I N A d r o g h e r i a - T o r i n o , v. B u e n o s
Aires 73 bis.
237.423 - P A G N I U S A T F R A N C E S C A
i n P O N Z O - a m b u l a n t e fiori T o r i n o , v. V i t t o r i a 16.
237.424 - S O F F I E T T I G I A C O M O a m b u l a n t e q u a d r i - Torino, via
S. T o m m a s o 1.
237.425 - C H I O V I T T O P A S Q U A L E a m b u l a n t e v e r d u r a - T o r i n o , via
A s i n a r i d i B e r n e z z o 1.
237.426 - F I D A L E M I C H E L A N G E L O
- lavoraz. sartoria - Torino, via
d e l l a R o c c a n . 1.
237.427 - G E N T A G E O M . R O D O L F O - c o s t r u z i o n i e d i l i civili e d
i n d u s t r . B e i n a s c o , v. T o r i n o 7.
237.428 - M A L A C A R N E C E L E S T E amb. erbe aromatiche e limoni T o r i n o , c. B. B r i n 16.
237.429 - M E L L A N O G E O M . G I O VANNI i m p r e s a c o s t r u z i o n i
T o r i n o , v. P o 28.
237.430 - M I T T I C A G I U S E P P I N A l a t t e r i a - T o r i n o , c. S e b a s t o p o l i
n . 240.
237.431 - R A B E L L I N O M A R I O - v i n i a l l ' i n g r o s s o - T o r i n o , v. P i e t r o C o s s a 12.
237.432 - B E R G A M A S C O E N R I C A
in BOERO - t a p p e t i , stoffe al
m i n u t o - T o r i n o , v. P . T o m m a so 3 b i s .
237.433 - ROSST M A T T E O fiori
all'ingrosso - Torino, Piazza dell a R e p u b b l i c a ( m e r c a t o d e i fiori).
237.434 - M O R I O N D O P I E T R O macelleria bovina - Torino, via
C i b r a r i o 31 b i s .
237.435 - CASANOVA E S T E R I N A commestibili, drogheria - Torin o , v. P o l l e n z o 37.
237.436 - L A R D O N E A N N E T T A i n
BEVIONE f u BARTOLOMEO c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , c. R e g i n a
M a r g h e r i t a 198.
237.437 - DALLA A R I O D A N T E - al
m i n u t o articoli abbigliamento T o r i n o , v. P o 32.
2-10-1952
237.438 - F O N T A N A P I E T R O - c o m mercio feretri, articoli in genere
- R i v o l i , p . B o l l a n i 14.
237.439 - T O S E L L I O N O R A T O &
G I A C O M O s. di f . - c a s e i f i c i o e
a l l e v a m e n t o m a i a l i - Volvera,
v. P . B o s e l l i 3.
237.440 - V O T T E R O
QUARANTA
CARLO - n i c h e l a t u r a e c r o m a t u r a - T o r i n o , v. C o g n i e t t i 26.
237.441 - C O R R A D I N I M A R I A
mercerie e chincaglierie a m b u l a n t e - T o r i n o , v. P . M a r o n c e l l i
n . 32.
237.442 - D ' A U R I A C A L O G E R O a m b u l a n t e giocattoli - Torino,
c. R e g . M a r g h e r i t a 226.
237.443 - D A V I C O A N D R E A - a u t o trasporti conto terzi - Torino,
v. B r a n d i z z o 19.
237.444 - R I S T O R A N T E ALLA B U C CA D I SAN F R A N C E S C O d i F O RASSTEPI S I R I O - r i s t o r a n t e T o r i n o , v. S a n F r a n c e s c o
da
P a o l a 27.
237.445 - M E L L O G I O V A N N I - t r a sporto merce per conto terzi C a s t i g l i o n e , v. V a l l e G a r a v o g l i a
n . 6.
237.446 - P I C C O L O ZOO d i O S E L L I
PIETRO - comm. animali domestici e selvàtici, a t t r e z z a t u r e
p e r z o o t e c n i c a , ecc. - T o r i n o ,
c. M a t t e o t t i 3.
237.447 - I N G . G I O V A N N I P I G A T T I
- impresa costruzioni edilizia T o r i n o , c. R e U m b e r t o 28.
237.448 - T E S S U T I P I E R I N O - c r o matura, nichelatura, ramatura,
e c c e t e r a - S. F r . al C a m p o , via
C e n t r o 135.
237.449 - VALLE L U I G I , F A L E G N A MERIA TORINESE - f a l e g n a m e r i a - T o r i n o , v. M o d e n a 44.
237.450 - B E L T R A M O A N T O N I O all'ingrosso pesce fresco - Torin o , p . d e l l a R e p u b b l i c a 1 bis.
237.451 - B E R T I L L A DAVI - p e t t i n a t r i c e - T o r i n o , v. C a r l o Alb e r t o 39.
237.452 - B I L E T T A A G O S T I N O r i c u p e r o di s t a g n o per s a l d a t u r a
- T o r i n o , v. T i c i n o 12.
237.453 - G A R D A N O S I L V I O S E R G I O - m e r c e r i e , c h i n c a g l i e r i e al
m i n u t o - G r u g l i a s c o , v. G i o v a n n i L u p o 48.
237.454 - B E L T R A M E A N N I B A L E r a p p . t e libri, s t a m p a t i - Torino,
v. F.lli C a r l e 54.
237.455 - C H I A D A s. r . 1. - l a v o r a z .
e v e n d i t a di generi a l i m e n t a r i ,
scatolami e affini, operaz. f i n a n z i a r i e , ecc. - M o n t a n a r o e T o r i n o , v. G a r i b a l d i 7.
237.456 - M I C R O ALFA s. r . 1. stampaggio lamiera, attrezzature
m e c c a n i c h e , f u s i o n i ed affini T o r i n o , c. S v i z z e r a 36.
237.457 - L U B R I T A L s. r . 1. - m i s c e l a z i o n e , e s s i c a z i o n e e l a filt r a z i o n e d i olii e g r a s s i l u b r i ficanti,
ecc. - M o n c a l i e r i , v. C e s a r e B a t t i s t i 8.
237.458 - G I U S E P P I N A F O N T A N A c o m m . a r t i c o l i e l e t t r i c i al m i n u t o - T o r i n o , v. R o s s i n i 22.
237.459 - M E C C A N O T E C N I C A G A M BA & P O R Z I O s. d i I. - c o s t r u zioni meccaniche in genere T o r i n o , v. S. M a r i n o 52.
237.460 - F L O R I O L O R E N Z O - c o m b u s t i b i l i s o l i d i al m i n u t o - T o r i n o , v. C o r i o 32.
237.461 - G A L L O T E R E S A - l a t t e r i a - T o r i n o , v. C r a v e r o 48.
237.462 - MAL VICINO A N D R E A c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , c. U n i o n e
S o v i e t i c a 125.
237.463 - C A S T A L D O G A S P A R E c o m m e s t i b i l i - C o l l e g n o , v. G i a c o m o M a t t e o t t i 25.
237.464 - B O G G I A F R A N C E S C A i n
MOLINAR - libreria, cartoleria,
cancelleria, materiale ottico e
f o t o g r a f i c o , a r t i c o l i s p o r t i v i , ecc.
- Noie, v. 24 M a g g i o 41.
237.465 - G R E S P A N V I T T O R I A commestibili e salumi - Albiano
d ' I v r e a , v. R i c c a r d i .
237.466 - G A L L A R D O V I N C E N Z O compravendita grano, granoturco, ecc. - M o n t e u d a P o , c o r s o
I n d u s t r i a 64.
237.467 - T O N I N O A N T O N I O - a m b u l a n t e f r u t t a e v e r d u r a - Albiano d'Ivrea - cascina Longoria.
237.468 - O B I A L E R O L U I G I - s a l u meria e commestibili - Casalborgone, p. Cavour.
237.469 - F O N T A N A M I C H E L E a m b . l a t t i c i n i , f o r m a g g i , ecc. O r i o C.se, v. C a r b o n e r a 8.
3-10-1952
237.470 - S O C . I M M O B I L I A R E B O L U M E s. r . 1. - c o m p r a v e n d i t a ,
gestione
immobili
Rivarolo
C.se, v. R e y n e r o 4.
237.471 - R E B U F F O D O T T . A T T I LIO - r a p p r e s e n t a n t e - Torino,
c. P e s c h i e r a 61.
237.472 - BIAVA C A R O L I N A
in
B U R L A N D O - c a l z a t u r e al m i n u t o - T o r i n o , s t r . S e t t i m o 45.
237.473 - B O I S S O N E B E N V E N U T O
- tappezziere in stoffe - Torino,
c. F r a n c i a 103.
237.474 - B O R D O N E F R A N C A - m a g l i e r i a , l a n a e c a l z e al m i n u t o M o n c a l i e r i , v. S a n t a C r o c e 16.
237.475 - CAS'ETTI B E N I T O - c o m mercio frutta, verdura, granaglie
F o r n o C.se, p . S t a t u t o 13.
237.476 - C O L L I V A D I N O A L B E R T O
- a m b u l a n t e f r u t t a - Torino,
v. P r a l y 4.
237.477 - G R E G O R I O G I A N F R A N C O
di P I E T R O - all'Ingrosso formaggi, burro, latticini - Torino,
p . C e s a r e A u g u s t o 5.
237.478 - P R O . C A R d i C O N D E M I
E Z I O & S A S S I G . P A O L O s. d i f .
- trattamenti termici e prodotti
i n g e n e r e - T o r i n o , v. T e s s o 10.
237.479 - SAVIO P I E R I N A i n B I SACCO - v e n d . m o b i l i al m i n u t o - T o r i n o , v. P o l l e n z o 44.
237.480 - B I E I ANNA - l a t t e r i a O r b a s s a n o , v. S a n R o c c o 6.
237.481 - B O N A R D O L U I G I - a u t o t r a s p o r t i c o n t o t e r z i - Cìrlè, via
P . B r a c c i n i 35.
237.482 - CO.SE.MA., C O S T R U Z I O NE S E P A R A T O R I M A G N E T I C I
s. p . a. - f a b b r i c a z i o n e e c o m m e r c i o d i p r o d o t t i e l e t t r i c i In
g e n e r e - T o r i n o , v. G a l l i a n o 23.
237.483 - L I N G U A CESARE - c o m m e r c i o al m i n u t o a r t l c . c a s a linghi e chincaglierie - Torino,
v. V e n a r l a 43.
237.484 - B A L D A C C H I N I
ANTONIETTA
- locanda
ristorante
< Antica b u o n a f a m a : - Carig n a n o , p . L i b e r a z i o n e 1.
237.485 - COL G I U S E P P I N A
In
STINCHI - mercerie, confezioni,
i m p e r m e a b i l i al m i n u t o - T o r i n o , c. V i t t o r i o E m a n u e l e 45.
237.486 - F E R R A R O L U I G I - rlv.
p a n e - T o r i n o , c. B r e s c i a 48.
237.487 - L A R D O N E M A R G H E R I T A
in BASSINO - macelleria bovin a - T o r i n o , c. V i t t o r i o E m a n u e l e 63.
237.488 - C A R I G N A N O CELSINA rlv. p a n e , pasticceria,
drogher i a - T o r i n o , c. R e g i n a M a r g h e r i t a 218.
237.489 - S I L E T T I R E N Z O - f a b b r .
attrezzi da lavoro - Castellam o n t e , Case Sparse.
237.490 - R O L A N D O C H I A F F R E D O
- c o m m . cereali e granaglie B o b b i o Pellice, B a l m e t t e .
237.491 - P O N T E T ANNA C A R O L I NA i n G E Y M O N A T comm.
tessuti,
calzature
e
abbigliam e n t o in genere - Bobbio Pellice, F o n t e d e l l a S a l u t e 2.
237.492 - D E M O G I O V A N N I - m u r a t o r e - R i v a r o l o C.se, v. M o n t e n e r o 3.
237.493
S"EREN-BERNARDONE
S I L V I A - al m i n u t o filati d i l a n a e cotone, maglierìa in gen e r e - R i v a r o l o C.se, v. I v r e a 41.
237.494 - C H I A D O ' L U C I A N O - r a p presentanza e comm. biancheria,
maglieria, mercerie in genere R o b a s s o m e r o , v. T o r i n o 7.
237.495 - G I A N N O N E
BARTOLOMEO - c o m m . a m b u l a n t e , p e n ne, m a t i t e stilo, collane, articoli
d i o r o l o g e r i a , ecc. - P r a t l g l l o n e ,
v. C e n t r o .
237.496 - F A S S I O E R S I L I O - t r a t toria Fucina d'Oro - Pinasca,
v. G a l l i a n o R o c c o .
4-10-1952
237.497 - B E R R U E R I
CARLO
commercio
vini In
recipienti
c h i u s i - T o r i n o , v. B r i o n e 18.
237.498 - C R I V E L L I N S I L V I O
a m b u l a n t e olio, s c a t o l a m e e s a p o n e - T o r i n o , c. L e c c e 25/2.
237.499 - F A S S I N A A N G E L O - d e c o r a t o r e a r t i g i a n o - T o r i n o , via
S a l u z z o 53.
237.500 - F U G I G L A N D O D O M E N I CO & C. s. d i f . - c o m m e r c i o
ferramenta, chincaglierie e articoli casalinghi, c a r b o n i - Vill a f r a n c a P i e m o n t e , v. S. F r a n c e s c o D'Assisi 10.
237.501 - O D D O F I L I P P O - d e c o r a z i o n i - P i o s s a s c o , v. O b e r d a n .
237.502 - R A B I N O G I U S E P P E - r i parazioni motoscooter - Torino,
c. U n i o n e S o v i e t i c a 5.
237.503 - R A T T I G I A C O M O . B O Z ZOLA
GUIDO
E
FILIPPONE
P I E T R O s. d i f . - e d i l i z i a - T o r i n o , v. R i z z i 5.
237.504 - R O S S O M A R I A - f o t o g r a f o - R i v o l i , c. T o r i n o 60.
237.505 - R U O R O C H E D O A R D O
& BERUATTO GUIDO - AUTOT R A S P O R T I s. d i f . - a u t o t r a s p o r t i c o n t o t e r z i - Corio, f r a z i o n e T r i n i t à 87.
237.506 - B E N E D E T T O L U I G I - a u totrasporti conto terzi - Torino,
v. S a n t h l à 2.
237.507 - F O R T I N I A R G I A In M A R CARINO - a m b u l a n t e
chincaglierie
Torino,
v.
Sacchi
n . 28 bis.
237.508 - S T E L L A P I E R I N O - c o m m e s t i o n i ai m i n u t o - Torino,
V B e l l e z i a 15.
237.509 - G i O R D A N E N G O M A R I A p r o f u m e r i a al m i n u t o - Torino,
p. d e l l a R e p u b b l i c a 1.
237.510 - B O T T O F E L I C I N A - r l v .
p a n e e pasticceria - Torino, cors o P a l e s t r o 22.
237.511 - D E G I O R G I S F R A N C E S C A
- latteria e bevande a n a l c o l i c h e - T o r i n o , v. C e r n a l a 30.
237.512 - B O N O P A O L O - b a r b i e r e
- T o r i n o , v. C e r n a l a 24.
237.513 - LA B I E L L E S E d i R A MELLA P A Y R I N R E D E N T A
t e s s u t i I n g e n e r e al m i n u t o T o r i n o , c. S. M a r t i n o 9.
237.514 - CAI G I U S E P P E - d r o g h e ria, s c a t o l a m e , c o n s e r v e ,
burro, f r u t t a e v e r d u r a a l
min u t o - Torino, corso F r a n c i a
n . 141 b i s .
237.515 - B O N I N O G I O V A N N A p r o f u m e r i a al m i n u t o - T o r i n o ,
c. G i u l i o C e s a r e 14.
237.516 - V O T T A P I E T R O - p a n e t teria e pasticceria con f o r n o L a n z o T o r i n e s e , v. C l b r a r i o 1.
237.517 - B A R B I E R I R A I M O N D O a m b . p r o f u m i , articoli di b e l l e z z a - I v r e a , v. G . G o d a n o 8.
237.518 - P O L L I O T E R N E S T O
t r a t t o r i a del P i n o - Villar P e r o s a , v. P r i m o L a u r e n t l 2.
8-10-1952
237.519 - I N V E S T I M E N T I T E R R E STRI E MARITTIMI
I.T.E.M.
s. r . 1. - T o r i n o , v. S. T o m m a s o 29.
237.520 - I N D I A N A P O L I S s. r . 1. fabbricazione e commercio giochi p e r esercizi p u b b l i c i in gen e r e - T o r i n o , v. A s s a r o t t l 3.
237.521 - A N T O N I E T T A D A N T E &
C. s. d i f . - t e r r a z z i e r i - T o r r a z z a P i e m o n t e , v. B o r g o r a t o 15.
237.522 - DANNA A L B E R T O - a m bulante chincaglierie - Torino,
v. B a r d o n e c c h l a 124.
237.523 - C I F A - I N D E A d i L O R E N Z O
FERRARIS - laboratorio prodott i c h i m i c i v a r i - T o r i n o , v. R o s s i n i 12.
237.524 - G R A N A T A M A R I O - a m b u l a n t e dolciumi, zucchero, caff è I n g r a n a - T o r i n o , v. C a v o u r
n . 10.
237.525 - M A C C A R I O G I U L I O
elettrolavaggio e stireria - Chlerl. v. V i t t o r i o E m a n u e l e 73.
237.526 - R A G A Z Z O N I E M M A - r i v .
p a n e - G r u g l l a s c o , v. S a b a u d i a
n . 92.
237.527
- S.T.O.P..
SPECIALITÀ'
T A R G H E O G G E T T I PUBBLTCITART d i E L I A M A R I A I n G U A STALLA - articoli p u b b l i c i t a r i
all'ingrosso, accessori per i n t e r n i di carrozzerie a u t o - T o r i n o ,
v. G . d i B a r o l o 3.
237.528 - R . G . W I N T E L E R - M I LANO - Ind. e c o m m .
prod.
chimici per fonderie - Torino,
v. A. V e s p u c c i 20.
237.529 - A U T O S C U O L A S A B O T I N O
di M O L I N A R O M A T T E O - a u t o s c u o l a - T o r i n o , v. M u r i g l l o 19.
237.530 - M I L A M A R T I N O - a m b .
zucchero, caffè, d o l c i u m i - T o r i n o , c. R e s i n a M a r g h e r i t a 51.
237.531 - C O M B A N I C O L A - l a t t e ria, latticini, d o l c i u m i - Carlg n a n o , v. S a v o l a 2.
237.532 - Z E P P E G N O L U I G I A
comm. mercerie e chincaglierie T o r i n o , v. F . D e S a n c t i s 69.
237.533 - P E L U S I A M A L I A - c o m m .
articoli di m o d a , cappelli per signora, confezioni biancheria, ecc e t e r a - T o r i n o , c. V i n z a g l i o 1.
237.534 - B O R G A R I N O G I U S E P P E
- comm. farine, crusche, panett e r i a - N o n e , v. R o m a 15.
237.535 - CALA' F R A N C E S C O
c o m m . c a l z a t u r e ed a f f i n i - Coll e g n o , v. M a c e d o n i a 2.
237.536 - N I C O L A N G E L A I n C R O CE - c o m m e s t i b i l i , polli e c o n i g n l - C o l l e g n o , v. P r o v a n a 18.
237.537 - T U R E L L O C E C I L I A
di
ANDREA in BONESSA - Caffè
S o c i a l e - C a v o u r , v. G . G i o l i t t i
n . 41.
237.538 - L I O N E T T O A N T O N I O d i
LANDOLFO - combustibili solidi - Collegno, villa Cristina 1
(Savonera).
237.539 - B O S C O
GIUSEPPE
di
GIOVANNI - costruttore edile N i c h e l i n o , v. P o 21.
7-10-1952
"
237.540 - R I C O T T I M A R I O - l a t tonlere idraulico - Torino, cors o M a t t e o t t i 5.
237.541 - R A M E L & C. s. r . 1. c o m p r a v e n d i t a t e s s u t i al m i n u t o - T o r i n o , v. P o 18 b i s / E .
237.542 - G A G L I A R D O N E L U I G I ambulante frutta e verdura T o r i n o , v. M o n g i n e v r o 271.
237.543 - C O N I U G I B O G L I A N O c o m m . g u a n t i e pezzi per g u a n t i a l m i n u t o - T o r i n o , c. V i t t o r i o E m a n u e l e 64.
237.544 - L A B O R A T O R I O R I P A R A ZIONE E VENDITA APPARECC H I R A D I O di C A M P A G N O L O
RENATO - riparaz. e vendita
di a p p a r e c c h i r a d i o - M o n t a n a ro, s t r . C r o s a 1.
237.545 - C O A T T O A L D O - r i c u p e r i
metallici, carta e sacchi all'ing r o s s o - T o r i n o , v. C l a m a r e l l a
n . 26.
237.546 - D O R O N Z O B A R T O L O M E O
- ambulante verdura - Torino,
v. P o l l e n z o 10.
237.547 - G I A C O S A E R A L D O - c a r ta e cartaccia all'Ingrosso - Tor i n o , v. L e C h i u s e 96; m a g a z z i n o , v. A v e l l i n o 27.
237.548 - H U M B E R T L I N D A - a m b u l a n t e pesce fresco - Torino,
v. M o n g i n e v r o 263.
237.549 - LA P E R L A di C H I A B O T T O M A R I O . NATA F R A N C E S C O
e N A T A G I O V A N N I s. d i f . lavaggio a secco e t i n t o r i a T o r i n o , c. S t a t i U n i t i 7.
237.550 - I M P R E S A E D I L E d i M I C H E L O N & C O L T R O s. d i f . I m p r e s a edile, c o s t r u z . e r i p a r a zioni - Moncalieri, str. Mongin a 1.
237.551 - N I G R A G I O V . B A T T I S T A
- a m b u l a n t e tessuti - Torino,
c. V i g e v a n o 52.
237.552 - N I Z I A G E O M . M A R I O e d i l i z i a - S. M a u r i z i o C.se, v i a
T o r i n o 84.
237.553 - V I A N Z O N E L U I G I - a m b .
f r u t t a e verdura - Moncalieri,
v. S. M i c h e l e 18.
237.554 - F . I . B . S . - F A B B R I C A I T A LIANA B R U C I A T O R I
- SOLE >
d i T U A & C A S S I N A s. d i f . lavoraz. m e c c a n i c h e di p r e c i s i o n e in g e n e r e - T o r i n o , v. I s s l g l i o 5.
237.555 - I M M O B I L I A R E S. A G N E SE s. a c c . s. d i C R O C E G I U S E P P I N A & C. - a c o u i s t o t e r r e n o
p e r la c o s t r u z i o n e s t a b i l e - T o r i n o v. C a r l o A l b e r t o 18.
237.566 - J A N A , B I A N C H E R I A M A S C H I L E d i C O R I N O & A. B O R D O N E s. n . coli. - c o n f e z i o n e e
vendita biancherìa maschile
T o r i n o , v. G . P o m b a 1.
237.557 - C O R I N O C O S T A N T I N O c o m m . olii a l i m e n t a r i e v i n i a l l ' i n g r o s s o - T o r i n o , v. C h i e s a
d e l l a S a l u t e 79 g i à 73.
237.558 - B A R B E R I S A L E S S A N D R O
- d r o g h e r i a al d e t t a g l i o - T o r i n o . c. S t a t i U n i t i 1.
237.559 - G I U L I A N O A L B O F R A N CO - c o m m e r c i o b e s t i a m e b o v i n o - C a l u s o , v. D i a z 37.
237.560 - B R U S A G I A C O M O - a m b u l a n t e pesce fresco - Carignan o , f r a z . B r a s s l 51.
237.561 - S A R T O R E M I C H E L I N A c o m m . stoffe - Perosa Argentin a , v. M o n t e G r a p p a 11.
8-10-1952
237.562 - D A N S E R O C E S A R E - e d i l i z i a - T o r i n o , v. G . R e n i 86
i n t . 37.
237.563 - F O R A P A N I C A R M E N confezioni maschili
Torino,
v. S a g r a S. M i c h e l e 67.
237.564 - R A N D O N E C R I S T I N A a m b . s c a m p o l i - T o r i n o , v. S e s i a 40.
237.565 - Z O L A L U C I A N O - a m b .
m a g l i e r i a - T o r i n o , v. F o s s a t a 5.
237.566 - B O E S S O C O S T A N T E
e l e t t r a u t o e d a f f i n i al m i n u t o T o r i n o , c. P . O d d o n e 86.
237.567 - B O N O M I D O M E N I C O m e c c a n i c o - T o r i n o , v. P a s t r e n g o 29.
237.568 - C A P P O N I A L P I N O - a m b .
caffè i n grana, zucchero, dolcium i - T o r i n o , v. V. A n d r e i s 6-8.
237.569 - C A V A L L E R Ò E V A S I O amb. biancheria confezionata T o r i n o , v. S a n S e c o n d o 48.
237.570 - C E R G N U L & M A R C H I S I O
s. d i f . - I m p i a n t ì e l e t t r i c i - T o r i n o , v. C a v a l c a n t i 6.
237.571 - F U N D O N I L I V I A - a m b .
s c a m p o l i - T o r i n o , v. F o s s a t a 35.
237.572 - A U T O R I P A R A Z I O N I
di
G R O S S O & B O S I O s. d i f . - a u t o r i p a r a z . - T o r i n o , v. A c c a d e m i a A l b e r t i n a 35.
237.573 - M A T T A L I A G I O V A N N I a m b . m a n u f a t t i - T o r i n o , v. U r b i n o 34.
237.574 - P A T R I T I A N G E L A - s t i r e r i a - T o r i n o , v. M a d . C r i s t i n a
n . 111.
237.575 - P E G H I N I S I L V I O - a m b .
fiori f r e s c h i - T o r i n o , v. N i z z a
n . 342, i n t . 2.
237.576 - R E B A U D O C L E M E N T E amb. saponi, saponette, detersivi - T o r i n o , v. T . T a s s o 3.
237.577 - R E L L E C A T I G . B A T T I S T A
- t o r n e r i a in l e g n o - T o r i n o , via
G . B o g e t t o 15.
237.578 - A U T O R I M E S S A A U R O R A
di SABRE DOMENICO - eserc.
di a u t o r i m e s s a - T o r i n o , vìa
G i o t t o 1.
237.579 - T R E V E S P I A - p r o f u m i e
affini, bijotterla
- T o r i n o , via
M o n t e d i P i e t à 11-G.
237.580 - I T A L T U B I s. r . 1. - c o m m .
ferro, m e t a l l i ed affini, lavoraz.
laminazione e rigenera/, tubi T o r i n o , v. M o t t a l c l a t a 15-19.
237.581 - B O R E A L s. r . 1. - f a b b . e
vendita all'ingrosso e
minuto
p e n n e stilografiche ed accessori
- T o r i n o , v. P i s - a f e t t a 44.
237.582 - I N D U S T R I A S E G H E A F F I N I P I E M O N T E S E , I.S.A.P. s.
r . 1. - f a b b r l c a z . e v e n d ' t a s e ghe. coltelli da pialle ed affini T o r i n o , v. B o l o g n a 125.
237.583 - I M M O B . CASACCE d i SAN
B E N E D E T T O s. r . 1. - a c q u i s t o ,
a m m i n i s t r a z . di b e n i i m m o b i l i T o r i n o , v. V i c o 8.
237.584 - G U I D O S A M B O N E T
commercio articoli casalinghi T o r i n o , v. S a n t a T e r e s a 19.
237.585 - P R I N A L O R E N Z O - c o m m e r c i o c a l z e - T o r i n o , v. N i z z a
n. 11.
237.586 - D E P E T R I N I L I N A - m e r c e r i e - T o r i n o , v. N. F a b r l z l 49.
237.587 - DALLA Z O T T A G I L B E R T O - off. a u t o - r i p a r a z i o n i - T o r i n o , v. D o n B o s c o 66 b i s .
237.588 - A G E N Z I A S I B A C d i M E Z ZO ARMINO - r a p p r . b r u c i a t o r i
c a r b o n e e n a f t a - Torino, via
P a l a z z o d ' C i t t à 11.
237.589 - P E R L O D O M E N I C O
comm. ferramenta, attrezzi r u rali. ecc. - V i l l a f r a n c a P.te, via
S. F r . d ' A s s i s i 11.
237.590 - G A S T A L D O B R A C G I N O
- autotrasporti conto terzi
C h i a v e r a n o . v. N a - s ' o C a s a l e 9.
237.591 - S O C . A U T O T R A S P O R T I
T O R I N O s. r . 1. - a u t o t r a s p o r t i
conto terzi e conto proprio T o r i n o , v. R l c a s o l i 1.
9-10-1952
237.592 - D E L I , ' A Q U I L A M I C H E L E
- comm. all'ingr. ferravecchi e
m e t a l l i - T o r i n o , c. R e g . M a r g h e r i t a 140.
237.593 - C A V A L L A R I G O F F R E D O
- v e n d i t a a c c e s s o r i p e r cicli e
m o t o c i e l l - T o r i n o , v. M a d . C r i s t i n a 73.
237.594 - S E R R A G I A C I N T O - v i n i
all'ingrosso in rec'p. chiusi T o r i n o , v. C a r i s i o 16.
237.5°5 - G H O C R I S T I N A i n C A SALIS - c o m m . mercerie, c h i n caglierie, stoffe al m i n . - M o n c a l l e r l , s t r . C a r i e n a n o 72.
237.596 - F E R R A U D O G I A C O M O montaggio serramenti in ferro T o r i n o , v. S a n S e c o n d o 32.
237.597 - C O L O M B O E R M I N I O a m b . stracci, ferravecchi - Torino, v. d e l l e G h i a c c i a i e 240.
237.598 - B O N E T T O A N T O N I O a f f i t t u a r i o a g r i c o l o - S. F r . a l
Campo, borgata Centro Cascina
G r a n g i a 99.
237.599 - B I S E L L O F R A N C E S C O a m b . m a n u f a t t i - Torino, via
B a l n s l z z a 1-25.
237.600 - B A L L E S I O F . L L I s. d i f.
- r i q u a d r a t o r i - T o r i n o , v. B r a m a f a m e 1.
237.601 - V I S C O N T I A L D O - a u t o trasporti conto terzi - Torino,
v. C a r a g l i o 19.
237.602 - T A G L I A N O C A R L O - a m bulante sapone, saponette, det e r s i v i - T o r i n o , v. F . l l i C a l a n d r a 17,
237.603 - C H I A R A G U G L I E L M O amb. salumi, formaggi, scatolam e , e c c . - T o r i n o , c. P a l e r m o 112.
237.604 - P I O V A N O D O M E N I C O Impianti idrosanitari - Torino,
v. C a n t o l r a 11.
237.605 - A M E R I O M A R I A - c o m m .
m e r c e r i e al m i n u t o e c h i n c a g l i e r i e - T o r i n o , v. I s s i g l i o 1.
237.606 - V A R N A G I U S E P P E - c o m mercio verdura all'ingr. - Torin o , v. G . B r u n o 181.
237.607 - P A I R E M I C H E L E C E L E STINO - comm.
chincaglierie,
m e r c e r i e e l a n e al m i n u t o - L u s e r n a S. G l o v . , v. 1° M a g g i o .
237.608 - B A R A L E M A R G H E R I T A
in P I C A T T O - riv. p a n e ed affin i - L u s e r n a S. G l o v . , f r a z . B e l lonatti.
10-10-1952
237.609 - B E R T O L I N O A N T O N I O autotrasporti conto terzi - Torin o , v. M o n t a n a r o 66.
237.610 - S. C I P R I A N O s. r . 1. a c q u i s t o , gestione di Immobili T o r i n o , c. S l c c a r d l 11 b i s .
237.611 - I N G . G I O R G I O L A T T E S
& C. - i n d . t i p o g r a f i c a e l i t o g r a f i c a i n g e n e r e - T o r i n o , via
S e r r a n o 15.
237.612 - I M M O B I L I A R E
ILAMA
s. r . 1. - l ' a c q u i s t o , v e n d i t a , p e r m u t a e gestione di Immobili T o r i n o , v. S u s a 14.
237.613 - R A G . G I U L I O P A L O S C H I
- t e s s i t u r a c o n t o terzi - Chlerl,
v. A l b u s a n o 8.
237.614 - C A M B I MAFALDA - l a v a n d e r i a a v a p o r e - T o r i n o , via
G u i d o d a V e r a z z a n o 6.
237.615 - P A S T I F I C I O B O L O G N A d i
SBURLATI GIUSEPPE - fabbr.
p a s t a f r e s c a - T o r i n o , v. P i a v e 5
237.616 - G A R E L L O G I U S E P P E costruz. edili - Plossasco, fraz.
Garola.
237.617 - M A R I C E T U S d i R I M O L D I
DR. ATTILIO
- sfruttamento
brevetto
c Dinamometro
regis t r a t o r e » n . 431597 - T o r i n o , via
V a l d i e r i 4.
237.618 - E N R I A B A R T O L O M E O amb. frutta e verdura - Carmag n o l a , v. B e l l i n i 9.
237.619 - D A L L ' O L I O P R I M O U M BERTO - amb. maglieria e scamp o l i - T o r i n o , v. J u v a r a 10.
237.620 - C O L E T T O V I T O - c o m m .
r i v . p a n e - O r b a s s a n o , v. B r u i n o .
237.621 - C A P E T T I N I I N E S - s a r t a
- T o r i n o , v. d e l l a R o c c a 36.
237.622 - A C C O M A Z Z O C A R L O c o m m . generi a l i m e n t a r i vari T o r i n o , c. D a n t e 40 ( D o c k s P i e montesi).
237.623 - S E G H I Z Z I G . B A T T I S T A
- liquori e sciroppi, rapp.te V o l p i a n o . v. C a r l o A l b e r t o 4.
237.624 - C A L Z A T U R I F I C I O P O L VIS
di
SCRIBANTE
PAOLO
CARLO - fabbrlcaz. calzature T o r i n o , v. A. P e y r o n 10.
237.625 - A N G L E S I O M A R G H E R I T A
In E N R I C I - c o m m e s t i b i l i , d r o g h e r i a - T o r i n o , c. R a c c o n i e l 13.
237.626 - F O N T A N A G I O V A N N I commestibili, drogheria - Torin o . v. V a l d e l l a t o r r e 105.
237.627 - ROASTO M I C H E L E
&
G A L L I A V I N C E N Z O s. d i f . comm. carne bovina fresca T o r i n o , v. B i d o n e 3.
237.628 - F O R Z A T O G I O V A N N I comm. frutta, verdura,
bibite
a n a l c o l i c h e - Venaria, str. L a n z o 319.
237.699 - F . A . T . T . . F O R N I T . A R T I COLI TABACCHI TORINO
di
DEMARIE SECONDO - comm.
ingr. e m i n u t o carta, canceller i a . e c c . - T o r i n o , v. G a r i b a l d i 9.
237.630 - B A L D I N T E R E S A - t r a t toria, commestibili,
cancelleria,
chincaglieria e riv. n a n e - Chiv a s s o , fra 1 /. T o r a c i 33.
237.631 - M U L A T E R O T E R E S A fiorista
- N o i e C.se. v. R o m a 26.
237.632 - G A N D I N O A L E S S A N D R O
- amb. sapone, scatolame - Monc a l i e r i , s t r . S. M a r t i n o 19.
237.633 - G I R A R D I M I R A N D A c o m m . fiori - C o l l e g n o , v. M a r t i r i d e l 30 ADrile. 9.
237.634 - P O R Z I O R O S E T T A - c o m mercio stufe, articoli casalinghi,
e c c . - G a s s i n o T . s e , v. S a n M a r t i n o 8.
11-10-1952
237.635 - P I T T I E D O A R D O - a u t o trasporti conto terzi - Borgofranco d'Ivrea.
237.636 - D U R A N D O F R A N C E S C O a u t o t r a s p . conto terzi - Ivrea,
s t r . T o r ' n o 46-C.
237.637 - D O R A S O C . C O O P E R A T I VA a r . 1. - ass. a p p a l t i l a v o r i T o r i n o , v. D u c h e s s a J o l a n d a 16.
237.638 - D A S. E S E R C I Z I O R A P P R E S E N T A N Z E di CALVI C E S A R E Se C. s. a c c . s. - c o m m . e
r a o p . z a p e r la v e n d i t a di p r o d .
a l i m e n t a r i - T o r i n o , v. G o l t o 12.
237.639 - I.M.E.. I M P I A N T I M A T E R I A L I E L E T T R O F O N I C I s. r . 1.
- c o s t r u z . di l ì n e e
elettriche,
l m p . e reti t e l e f o n i c h e , ecc. T o r i n o , v. P i e t r o M l c c a 21.
237.640 - M A R T I N A C E S A R E - a m b u l a n t e p o l l a m e vivo - Torino,
v. C i m a r o s a 30.
237.641 - G O F F I E L I G I O - l a t t o n l e re Idraulico - Rivoli, f r a z . Cascina Vlca.
237.642 - C A M P O R A A N T O N I O s a r t o - T o r i n o , v. S a n
Tomm a s o 12.
237.643 - B O N Z A N O T E R E S A - m a glierie al m i n u t o - T o r i n o , via
Chiesa della S a l u t e 46-F.
67
237.644 - B O Z Z A T O V I T T O R I O amb. pollame, uova e conigli T o r i n o , v. C o c c o n a t o 13.
237.645 - C R E S T O & C O S T A - L A V O R A Z I O N E L E G N O s. d i f. l a v o r a z . d e l l e g n o , ecc. - C u o r g n è , v. P e d a g g i o 18.
237.646 - F O R N E L L I T O M E G I U SEPPE - legnami in genere B a l a n g e r o , v. C a n a v e s e 26.
237.647 - F U R N O G I U S E P P E - r a p p r e s e n t a n t e tessuti - Torino, via
V i o t t i 1.
237.648 - G R O S S O C A M P A N A &
S P I N G O R s. d i 1. - c o m m . al
m i n u t o ed ingrosso carta, c a r t o n i d a imballo - Torino, via
C a n o v a 36.
237.649 - L A Z Z E R I E T T O R E - a m b .
f r u t t a e verdura - Moncalieri,
v. L u n g o P o 12-1.
237.650 - L U C A R E L L I V I T O - a m b .
maglierie e camicerie - Torino,
v. G o i t o 4.
237.651 - P A P I N U T T O U M B E R T O verniciatore a f u o c o e n i t r o cell u l o s a - T o r i n o , v. E . G i a c h i n o
n . 64.
237.652 - P R O N O R E N Z O - a m b .
p i z z i e m e r l e t t i - T o r i n o , v. S a l u z z o 36.
237.653 - S A C C H E T T I A L D O - a r t i g i a n o c a l z a t u r e - T o r i n o , v. A r s e n a l e 1.
237.654 - T A B E R N A L U I G I - f a l e g n a m e - L e u m a n n , v. P r o v a n a 19.
237.655 - A. Z E G N A s. a c c . s. - f i l a t u r a p e t t i n a t a delia l a n a - M i l a n o ; T o r i n o , v. X X S e t t e m b r e
n . 69.
237.656 - P O N C I N I S E R A F I N O a u t o r i m e s s a - T o r i n o , v. M o t t a r o n e 13.
237.657 - B U R Z I O G I O R G I O - c o m mercio articoli casalinghi e m l n u t e r ' e al m i n u t o - Torino, eor^ s o F r a n c i a 83.
237.658 - B I A N C O C H I N T O D O M E NICA - Osteria del p a s s a t e m p o C a r l g n a n o , f r a z . T e t t i P e r e t t l 32.
237.659 - M I C H E L E B E R T O C C O s.
r . 1. - c o m m . f o r n i t u r e i n d u s t r .
ed e l e t t r o d o m e s t i c h e - T o r i n o ,
v. B l i g n y 10.
237.660 - S A C C O M A D D A L E N A vend. uova, burro, formaggi T o r i n o , v. C h i e s a d e l l a S a l u t e
n . 118.
237.661 - F A V A R O L U I G I A f u M O D E S T O In MAINA - orologeria
e o r e f i c e r i a - P o i r i n o , v. I n d i p e n d e n z a 40.
237.662 - A.L.C.E., A Z I E N D A L O M B A R D A C A V I E L E T T R I C I s. r . 1.
- c o m m . e r a p p . z a di cavi e l e t t r i c i - T n r i n o . v, G a r i b a l d i 5.
237.663 - C O M E L . C O V M I S S . M E RIDIONALE ELETTROCONDUTT O R I s. r . 1. - c o m m . e r a p p . z a
m a t e r i a l e e l e t t r i c o - T o r i n o , via
G a r i b a l d i 5.
SETTEMBRE
137.274 - S O C . P . AZ. C O M M I S S I O N A R I A - o p e r a z . di c o m p r a v e n d i t a , e c c . - T o r i n o , via B.
G a l l i a r i 6. — M o d i f i c a : t r a s f . i n
c o r s o G . C e s a r e 183.
1952
13-9-1952
192.735 - D O M I N I C I S E B A S T I A N O ambulante frutta e verdura Carmagnola, fraz. San Michele.
— Modif.: nuovo esercizio: a m b u l a n t e pesci freschi.
112.620 - L U I G I R O L A N D O - c o m mercio prod. agricoli,
autotrasporti conto terzi - Brandizzo,
v. M. R o s s i 7. — M o d i f i c a : a g g .
c o m m .ambulante foraggi.
234.254 - C O R N A G O L I L I A N A
commercio articoli tecnici per
disegno e f o r n i t u r e in genere Torino, Galleria Nazionale, corso V i t t o r i o E m a n u e l e 46 b i s . —
Modifica:
nuova
rag.
socialeCARTOLERIA
TECNICA
CORN A G O di L. C O R N A G O .
227.136 - C A F F É ' B A R T O R R E F A ZIONE CUCCO di T R I G L I O G O DINO ADELE e T R I G L I O G O DINO G I U S E P P E - caffè bar e
t o r r e f a z i o n e - T o r i n o , v. G a r i b a l d i 59. — M o d i f i c a : n u o v a r a gione soc.: « C A F F É ' BAR R O B E R T O di T R I G L I O
GODINO
ADELE
e
TRIGLIO
GODINO
G I U S E P P E » s. d . f.
157.118 - P E R U G L I A G I O V A N N I &
M A R I O - soc. d i f a t t o - c o m m .
all'ingrosso, c a r b u r a n t i , a l i m e n t a r i e g e n e r i di d r o g h e r i a - P i n e r o l o , v. S a l u z z o 4. — M o d i f i ca : n u o v a r a g . s o c . : « P E R U G L I A
M A R I O d i G I O V A N N I ».
203.410 - M O B I L I F I C I O A R T I G I A N O d i D. L O R E N Z O & C. - s o c .
acc. s e m p l i c e
fabbricazione
mobili - Torino, corso S a n M a u r i z i o 69 b i s . — M o d i f i c a : i n f a l limento.
236.570 - G R A N D I F I R M E I N D U S T R I A L I - s o c . a r . 1. - r a p p r .
agenzia compravendita prodotti
t e c n i c i i n d u s t r i a l i - T o r i n o , via
Arcivescovado
2. —
Modifica:
t r a s f . i n c. V i t t o r i o E m a n . 70.
217.810 - M A R O C C O G I O V A N N I macelleria bovina, comm. bestiam e e c c . - S t r a m b i n o , v. C e n t r a l e 45-A. — M o d i f i c a : a g g . a u t o t r a s p o r t i conto terzi.
106.564 - P E R O N A G I U S E P P E
&
F I G L I - s. d . f. - s e g h e r i a , c o s t r u z i o n e casse da i m b a l l o - T o n n o . v. O r b e t e l l o 161. — M o d i f i ca: agg. a u t o t r a s p o r t o c o n t o t e r zi, n u o v a r a g . s o c . : « P E R O N A
G I U S E P P E E F I G L I » s. d . f .
201.076 - O F F I C I N E M E C C A N I C H E
V E R B A N E S I - off. m e c c a n i c h e
in genere - Torino, p. Castello
n . 161. — M o d i f i c a : t r a s f o r m a z .
I n s o c . p. a z . - n u o v a r a g . s o c . « OFFICINE MECCANICHE VERB A N E S I » soc. p . az. - a u m e n t o
capitale.
68
15-9-1952
188.964 - Z E P P E G N O & C. - C O N DUTTORI E MATERIALI ELETT R I C I T O R I N O s. r 1. - c o n duttori e materiali elettrici T o r i n o , v. B o n a f o u s 5. — M o difica: in liauidazione.
231.755 - F A D D A R O B E R T O - f a b b r o - T o r i n o , v. G u ' d o R e n i 86.
— Mod'fica: cessa l'att. di f a b b r o . i n i z i a il c o m m e r c i o d i c a r ne b o v i n a ed ovina.
219.304 - R U S C O N I A L F R E D O
F.A.R.T. - c o m m . ingrosso ferr a m e n t a - T o r i n o , v. C i a l d i n i 17
— M o d i f i c a : t r a s f . In via S a n ;
D o m e n i c o 51-B.
16-9-1952
155.176 - L O N G O N I C O L A - c a f f è T o r i n o , p . E . F i l i b e r t o 4. —
Modifica: a g g i u n t o u n esercizio
d i c a f f è i n c. M o n c a l i e r i 33.
159.749 - P O Z Z O C O S M O - c o s t r u z .
In f e r r o e f u c i n a t u r a - T o r i n o ,
v. S. P a o l o 82. — M o d i f i c a : t r a s f e r i m e n t o i n v. C r e v a c u o r e 69.
100.244 - B A L B O A L F R E D O R I C C A R D O - m a c e l l e r i a - S. A n t o nino. — Modifica: aggiunto u n
esercìzio di macelleria in B o r gone Susa.
98.113 - M E Z Z A N O E V A S I O - f r u t t a e c a s c a m i di riso - C a v a i u o lo, C a s e O s t i n o 2. — M o d i f i c a :
a g g i u n t o l ' a t t i v i t à dì t r a s p o r t o
merci.
15.820 - A S S . G E N . M U T U O S O C CORSO FRA GLI OPERAI
commestibili e vino - Brlcherasio, v. d e l B e d a l e 2. — M o d i f i ca- n u o v a r a g s o c . : S O C . AN.
COOPERATIVA DI
CONSUMO.
7.261 - C A P U C C H I O C. d i G I U S E P PE CAPUCCHIO - fabbr. crav a t t e - T o r i n o , v. M i l a n o 13. —
M o d i f i c a : n u o v a r a g . s o c . : C.
CAPUCCHIO di G I U S E P P E CAPUCCHIO & FIGLIO.
231.361 - B A L O C C O G I U S E P P E s a r t o - T o r i n o , v. C a v o u r 5. —
M o d i f i c a : t r a s f . i n v. P . T o m m a s o 3.
214.911 - T O M A S S O N E S I L V I N A E
IRMA - drogheria e commestibili - Borgone Susa. — Modifica: n u o v a rag. soc.: TOMASSONE SILVINA.
205.210 - S O S S O P A O L O . P E R O N O
PIETRO, SBICEGO PIETRO
fonderla ghisa - Settimo Tor.
— Modifica: n u o v a rag. soc.:
SOSSO
PAOLO
&
PERONO
PIETRO.
200.379 - S U L O T T O P I E T R O - c a l z a t u r e - T o r i n o , v. C o s s i l a 13.
— Modifica: n u o v a rag. soc.:
EREDI SULOTTO PIETRO.
17-9-1952
120.258 - O R E S T E G R A F F I - f a b b r .
c i o c c o l a t o , c a r a m e l l e , ecc. - R i voli, v. P i a v e 14. — M o d i f i c a : i n
fallimento.
113.010 - D E M A R I A M A T T E O - m a c e l l e r i a - V e n a r l a , v. C. B a t t i s t i 3. — m o d i f i c a : a g g i u n t o l a
a t t i v i t à di t r a s p o r t o m e r c i c o n t o
terzi.
102.377 - M A R C H I N O É I E T R O - i n grosso e m i n u t o cereali, g r a n a glie - T o r i n o , v. d e l l a R o c c a 17.
— M o d i f i c a : t r a s f . i n v. B a v a 16.
94.020 - B E R T I N A T T I F E R M O f u
Battista - parrucchiere - Tor i n o , v. S a c c h i 2. — M o d i f i c a :
n u o v a rag. soc.: B E R T I N A T T I
F E R M O & C. s. d i f .
5.605/A - C A F F A R O A L B I N O - p a n e t t e r i a e c o m m e s t i b i l i - Vico
Canavese. — Modifica: decesso
del t i t o l a r e : n u o v a rag. soc.:
CAFFARO AMEDEO.
236.943 - V I L L A T A F R A N C E S C O oggetti e mobili usati - Torino,
v. G . M a m e l i 14. — M o d i f i c a :
cessata la v e n d i t a mobili usati.
Continua
la
sola
esposizione
mobili.
235.812 - P E C O R I N I ADA - a r t . f o tografici, cartoleria e bigiotteria - Buttlgliera Alta. — Modifica:
aggiunto
l'attività
di
amb. fotografo.
233.256 - V E R C E L L I N O G I U S E P P E
MICHELE E ELSA - materiale
da costruz. - C u o r s n è , p. IV Nov e m b r e 6. — M o d i f i c a : a g g i u n t o
l'attività di a u t o t r a s p o r t i .
227 292 - M I L E T T O E O L I V E R O
s. d i f . - r i p . f r i g o r i f e r i - T o r i n o
v. V e r r e s 16. — M o d i f i c a : r e c e s so s o c i o M l l e t t o A n t o n i o . N u o v a
rag. soc.: OLIVERO RENZO.
222.935 - M A G A Z Z I N I A.C.S.A. d i
FOSSATI ROSA - Ingrosso cart a - T o r i n o , v. P o r p o r a t i 11. —
M o d i f i c a : t r a s f . i n c. V i g e v a n o
n . 57.
196.462 - M I L E S I A N T O N I O - a b b a t t i n e piante, segheria - Ulzlo, f r a z . G a d . — M o d i f i c a : a g g i u n t o il c o m m . i n g r o s s o e m i n u t o c o m b u s t i b i l i solidi.
191.601 - S O R A S I O G I U S E P P I N A autotrasporti conto terzi - Tor i n o , p . G a l i m b e r t i 22. — M o difica: istituz. di u n
recapito
a m m i n i s t r a t i v o I n v. S. Q u i n t i n o 21.
175.559 - C A M E R A R I O G I U S E P P E
- f a l e g n a m e - T o r i n o , c. T o r t o n a 44. — M o d i f i c a : t r a s f . I n
v. O s l a v l a 28.
173.107 - M A R C H I O R I A N T O N I O a m b . s c a m p o l i - T o r i n o , v. S a n
D o n a t o 54. — M o d i f i c a : o g g e t t o
amb. ferravecchi e rottami met a l l i c i i n v. G . D u r a n d o 12.
2.944 - O L I V E T T I & C. - i n d . e
c o m m . m a c c h i n e per ufficio I v r e a , v. C a s t e l l a m o n t e . — M o difica: a u m e n t o capitale.
18-9-1952
178.681 - G . B. G A N D O L F I s. r . 1. r e m i n e ed operazioni di borsa,
compravendita, terreni,
stabili,
e c c . - T o r i n o , v. C. B a t t i s t i 2 / A .
M o d i f i c a : t r a s f . i n v. S . A n t o n i o d a P a d o v a 6.
222*306 - G A R I G L I O A N N A - c a f f è
- T o r i n o , c. V e r c e l l i 144. — M o difica: n u o v a rag. soc.: « C A F F È N O R D d i G a r i g l l o A n n a >.
228.138 - M A G G I O R A C A R L O - off.
meccanica
riparazioni
auto
T o r i n o , v. A s i n a r l d i B e r n e z z o
n . 43. — M o d i f i c a : t r a s f . i n c o r s o M o n t e c u c c o 8; a g g i u n t o a t tività autonoleggio.
178.204 - B E V I L A C Q U A F R A T E L L I
- panetteria e panificazione C h i e r i , v. P . A m e d e o , v. P a l a z z o
d i C i t t à 16. — M o d i f i c a : c e s s a
l'eserc. di via P a l a z z o di C i t t à
n . 16.
226.111 - G A R D E S I N A d i C O M U N E
& C. s. a c c . s. - f a b b r . b i b i t e T o r i n o , v. P ì n e l l l 55. — M o d i f i ca recesso socio: n u o v a rag. soc.:
- GARDESINA di COMUNE E R N E S T O >.
224.766 - M A R O C C O A N D R E A
autotrasporti conto terzi - Chier i , v. C a s t e l n u o v o 36. — M o d i f i c a : a g g . 11 c o m m . d i g e n e r e a l i m e n t a r i i n C h i e r i , v. P a l a z z o
d i - C i t t à 4.
212.797 - F O S S A T I F R A N C E S C O costruz. piastrelle in cemento e
a f f i n i - C h i v a s s o , v. P l a t i s I n n o c e n z o 2. — M o d i f i c a : c e s s a la
c o s t r . d i p i a s t r e l l e . I n i z i a la r i p r o d u z i o n e disegni in eliografia.
210.702 - P I E R O B U L L I O D R A N ZON - c o s t r u z i o n i e d i l i e s t r a d a l i - T o r i n o , v. T o r r i c e l l i 12.
— M o d i f i c a : n u o v a r a g . soc.:
• BULLIO DRANZON FRATELLI
s. d i f . ».
67.329 - D O V A N A E R N E S T A - m e r cerie - T o r i n o , gali. U m b e r t o I
n . 40. — M o d i f i c a : n u o v a r a g .
soc. » DOVANA T E R E S A e P I E T R O f u F . s c o s. d i f . >.
74.571 - SOC. F I N A N Z I A R I A I M M O B I L I A R E S . F . I . s. r . 1. - c o m pravendita Immobili - Torino,
c. R e g i n a M a r g h e r i t a 79. — M o difica: in liquidazione.
122.251 - S. P . A. M A G A Z Z I N I
STAND A - comm. articoli abbigliamento e arredamento, profumeria, vend. tessuti, Milano filiale
T o r i n o , v. R o m a 9. —
Modifica: a u m e n t o capitale.
19-9-1952
211 407 - S. R . L . A P P L I C A Z I O N E
B R E V E T T I I N D U S T R I A L I A.B.I.
- importazione, esportaz.
mat e r i a l i f e r r o s i - T o r i n o , v. C e v a
n . 44. — M o d i f i c a : i n l i q u i d a zione.
235.136 - S T A M P A G G I O T E S S U T I
A MANO
STAM
di
CORNO
EDERA - stampaggio tessuti a
m a n o - T o r i n o , c. V l t t . E m a n u e le 98 - v. G . P a c c h i o t t l 17 ( l a b o r a t o r i o ) . — M o d i f i c a : t r a s f . 11
l a b o r a t o r i o i n v. C a m e l l o 121.
1.126 - S.N.T.. F R A T E L L I
GONDRAND. MILANO - trasporti e
s p e d i z i o n i - T o r i n o , v. B o g i n o
n . 31. — M o d i f i c a : a u m e n t o c a pitale.
203 341
GHEZZI
PIETRO
di
GHEZZI ARTURO - saldatura
a u t o g e n a ed elettrica, m e c c a n i ca i r r g e n e r e - T o r i n o , v. S a l u z z o 59. — M o d i f i c a : t r a s f . I n
s. d i f., n u o v a r a e . sor-.: , G H E Z ZI P I E T R O di G H E Z Z I A R T U RO & FRANCESCO F.LLI f u
P I E T R O ».
124 733 - C U R R A D O D E M E T R I O d i
MASSA OLIMPIA ved. C U R R A DO
&
FIGLI
CORRADO
E
F R A N C O s. di f. - c o m m . a l l'ingrosso a m i d i - Torino, corso
V i t t o r i o E m a n u e l e 92. — M o d i f i c a : n u o v a r a g . soc.: « C U R RADO CORRADO
184.245 - T O N D O L O P I O - r i p a r a z i o n e di a p p a r e c c h i a t u r e e m a teriale elettrico e idraulico
B a r d o n e c c h l a , v. M e d a l l 49. —
Modifica: agg. la vend. di a p p a recchi radio, trasf. in Bardonecc h l a , v. G ' o l l t t i 1 2 / B .
204 171 - U N I O N E
RAPPRESENTANZE P R O D O T T I INDUSTRIAL I S P E C I A L I U R P I S s. r . 1. c o m m . e r a p p r . di m a t e r i e prim e e m a n u f a t t i - Torino, via
Montecuccoll
6. —
Modifica:
t r a s f . i n c. A n t o n e l l l 7.
200.967 - L . I . M . P . E . A . a. r . 1. - l a vorazione e c o m m e r c i o del m e talli preziosi ed a f f i n i - T o r i n o ,
v. d e l l a R o c c a 6. — M o d i f i c a :
a u m e n t o capitale.
1.991/A - B R I C C A A N G E L A - c o m mercio ambulante
mercerie
e
s c a m p o l i - C u o r g n è , v. R l v a s s o l a 1. — M o d i f i c a : c e s s a l a v e n dita a m b . mercerie e scampoli,
i n i z i a il c o m m . a m b .
filati
e
tessuti.
116.364 - P I A T T I G I U S E P P E - r i parazione e vendita calzature G a s s i n o T o r i n e s e , v. C a r l o A l b e r t o 29. — M o d i f i c a : a g g . 11
c o m m . al m i n u t o c a l z a t u r e in
T o r i n o , c. O r b a s s a n o 40.
20-9-1952
50.908 OLIVETTI
MORESA &
BEISONE, O M B - off. elettrom e c c a n i c a - T o r i n o , c. V e r o n a 8.
— Modifica: a u m e n t o capitale.
217.976 - A S T R E A s. i . 1. - C o m p r a v e n d i t a e r a p p r . a p p a r . igien i c o - s a n i t a r i , t e r m i c i ecc. - T o r i n o , c. M a t t e o t t i 32-A. — M o d i fica: a u m e n t o di capitale: p r o roga d u r a t a della società.
144.994 - S AL A M I N O G I U S E P P E panetteria e pasticceria con forn o - T o r i n o , v. N . F a b r i z l 17.
— Modifica: aggiunto u n negozio di p a n e t t e r i a e pasticceria
I n v. M . C r i s t i n a 19.
54.263 - B A G G I O A L E S S A N D R O & C .
- Importazione esportaz, rappresentanze e comm. minuto e Ingrosso p o r c e l l a n e , c e r a m i c h e ecc.
- T o r i n o , c . M a r c o n i 9. — M o d i f i c a : c e s s a t a la v e n d i t a al m i n u t o p o r c e l l a n e , c e r a m i c h e ecc.
217.803 - Q U A R E L L O O T T A V I O c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , v. M o n t e v l d e o 57. — M o d i f i c a : a g g i u n t o u n negozio di c o m m e s t i b i l i
e vini In T o r i n o , v. M a r t i n l a n a 25.
22-9-1952
181.973 - C I R C A S S O G A S P A R E p a r r u c c h i e r e - T o r l o o , v. S a l u z z o , 21. — M o d i f i c a :
nuova
rag. soc. « G A S P A R E » di C I R CASSO GASPARE.
192.856 - M E Z Z A N O C O R R I N O
a u t o t r a s p o r t i conto terzi - Verr u a S a v o l a , v . S i b e r i a 144. —
M o d i f i c a : cessa l ' a t t . di a u t o trasporti,
inizia
l'industria
e
commercio In legnami.
229.544 - S E R R A T E R E S I N A - c o m mestibili, genepesca
Torino,
v. B u n i v a 11. — M o d i f i c a : i n
fallimento.
205.031 - C O S T R U Z I O N I E D I L I T O R I N O < C O . S . E . T . » s . r . 1. - c o s t r u z i o n i edili stradali in genere
- T o r i n o , c . V l t t . E m a n u e l e 98.
M o d i f i c a : t r a s f . i n v. S a n
P i o V, 36.
208.070 - D E L I S I A N N A - v e n d .
all'Ingrosso f r u t t a e verdura T o r i n o , v . G . B r u n o 181. — M o difica: invece dell'attiv. sopracit a t a , i n i z i a 11 c o m m e r c i o d i c o m bustibili
solidi all'ingrosso
in
T o r i n o , c . M o n c a l i e r i 27.
23-9-1952
188.898
INDUSTRIA
CHIMICO
FARMACEUTICA < SINGAL-YAT R O S ... - f a b b r . e v e n d i t a p r o d o t t i c h i m i c i , f a r m a c e u t i c i , ecc.
- T o r i n o , v. N i z z a 57. — M o d i fica:
t r a s f . i n v. S . O t t a v i o 54.
71.770 - A R L O R I O & F I G L I - f a b b r .
v e r m u t , liquori, ecc. - T o n n o ,
c . V i n z a g l l o 3. — M o d i f i c a : t r a s f e r i t a m v . P a l m i e r i 40.
232.945 - D E S T E F A N O F . L L I s. r . 1.
- Ind. e comm. specialità gastron o m i c h e , ecc. - isollengo. — M o difica: in liquidazione.
132.287 - C O N C E R I A D I B O R G A R O
T O R I N E S E - concia pelli - T o r i n o , v . A. D o n a 15; s t a b . B o r garo T.se. — Modifica: trasf. sed e l e g a l e a M i l a n o , v . V i v a i o 11,
con s t a o . i n B o r g a r o T.se.
59.828 - V E R S I N O I V I C O L A E R E D I
- albergo, ristorante - Torino,
v. L a g r a n g e
45. —
Modifica:
n u o v a rag. soc.: A L B E R G O R I STORANTE AUTORIM. < GRAN
MOGOL » di
VERSINO
GIUSEPPE.
234.368
IMPIANTI
ELETTRICI
D O M E S T I C I I N D . , I . E . D . I . s . r . 1.
- costruz. impianti elettrici dom e s t i c i i n d u s t r i a l i , ecc. - T o r i n o , v. C o n s o l a t a 8. — M o d i f i c a :
t r a s f . i n v. G e r m a n a s c a 23.
229.552 - R E S S I A P I E T R O - a m b .
m a g l i e r i a - T o r i n o , v. R o s s a n a
n . 28. — M o d i f i c a : a g g i u n t o l a
vendita commestibili; trasf. in
T o n n o , v . S e s i a 28.
170.673 - M A S S A A G O S T I N A - m e r cerie, c h i n c a g l i e r i e - T o r i n o , via
Borgomanero
39. —
Modifica:
aggiunto la vendita di mercerie
i n v . N . F a b r i z i 128.
196.235 - F E R R A R I S F R A N C E S C O f a b b r . casse i m b a l l o - Ciriè, via
R o b a s s o m e r o 11. — M o d i f i c a : a g g i u n t o la vendita legna da ardere al m i n u t o .
234.777 - B E C C U T I M A R I O - c a f f è
crudo e tostato all'ingrosso
T o r i n o , v . S . F r . d a P a o l a 40. —
Modifica: a g g i u n t o la vendita al
m i n u t o caffè c r u d o e tostato.
234.408 - Z A N E T T I E M I L I O - a u t o trasporti conto terzi - Torino,
v. B a r d 38. — M o d i f i c a : m o d i fica
oggetto In trasporti merci
conto terzi con motocarro.
24-9-1952
187.255 - P A L E R M O V I T A i n G H I RARDINI - amb. mercerie - Tor i n o , v . B e r g a m o 9. — M o d i f i c a :
c e s s a t o il c o m m . a m b . ,
inizia
labor.
confez. abbigliam.
mas c h i l e i n T o r i n o , c . N o v a r a 9.
219.735 - V A R E T T O S E C O N D O
panetterìa con forno e pasticc e r i a - T o r i n o , c . R a c c o n i g i 130.
—• M o d i f i c a : c e s s a l ' e s e r . d i c o r s o R a c c o n i g i 130, i n i z i a il c o m m .
di drogheria, c o m m e s t i b i l i - Tor i n o , v . C o r d e r o d i P a m p a r a t o 15.
223.255 - L U C ' S A V I A F I L M s. r . 1.
- diffusione della cinematografia
- T o r i n o , v. C o n s o l a t a 5 . — M o difica: in liquidazione.
229.429 - G E S T I O N E A U T O R I M E S SA s. r . 1. - g e s t i o n e a u t o r i m e s s a - T o r i n o , v. R o s m i n i 5. —
Modifica: a u m e n t o capitale.
172.961 - S O C . I M M O B I L I A R E LA
C A N A V E S A N A s. a c c . s. d i R .
B O T T I N E L L I & C. - c o s t r u z i o n i
civili e I n d u s t r i a l i - T o r i n o , via
S t a m p a t o r i 21. — M o d i f i c a : a u m e n t o c a p i t a l e , n u o v a r a g . soc,SOC. I M M O B I L I A R E LA CAN A V E S A N A s. a c c . s. d i a . c o l o m b o & c . >.
170.420 - R O L F O G I U S E P P E - c o m mestibili, vini, drogheria e liq u i d i i n f . - T o r i n o , c. M o n c a l i e r i 406. — M o d i f i c a : a g g . c o m m e s t i b i l i i n c . M o n c a l i e r i 492.
182.281 - B O N O R A A L E S S A N D R O r a p p r e s e n t a n z a - Torino, corso
IV N o v e m b r e 198. — M o d l f . : c e s s a
l'att. di rappresentanza,
Inizia
la f a b b r i c . a r t i g . di lisciva, s a p o n i e d a f f i n i , n u o v a r a g . soc.- INDUSTRIA LISCIVE, SAPONI
E AFFINI di BONORA
ALESS A N D R O », V. P a s s o B u o l e 48.
201.310 - R O V I D A E M I L I O - c o m m .
r o t t a m i ferrosi, metalli, lamiere
e t r a f i l a t i - T o r i n o , v. R . G e s s i
n . 4. — M o d i f i c a : t r a s f . i n c o r s o
O r b a s s a n o 94, T o r i n o .
219.753 - M O N D I N O & V O L P A T T O
- m a n u t e n z i o n e ascensori - Tor i n o , c . R e g . M a r g h e r i t a 43. —
M o d i f i c a : t r a s f . i n v. S . F r . d a
P a o l a 15.
113.905 - G I A C O M A S S O
PIETRO
ALESSIO - amb. latticini - Monc a l l e r l , v. S t a z i o n e 4. — M o d i fica: c e s s a il c o m m . a m b u l a n t e ,
i n i z i a il c o m m . fisso b u r r o , l a t ticini, uova in Moncalieri, via
S a n M a r t i n o 8.
1.593 - G I L O D I L U I G I d i I T A L O ,
GUGLIELMO, ELSA & PILONE
M A R G H E R I T A v e d . G I L O D I s. n .
coli. - l a t t o n i e r e i d r a u l i c o , ecc.
- T o r i n o , v. M e l c h i o r r e
Gioia
n. 8-E. — Modifica: a u m e n t o capitale, n u o v a rag. soc.: G I L O D I
L U I G I di G U G L I E L M O , ELSA &
PILONE M A R G H E R I T A ved. G I L O D I s. n . c o l i .
61.110 - G H E R N E R A R M A N D O d i
GHERNER GIOVANNI - comm.
b a n a n e , f r u t t a secca e vini, liq u o r i , n o n c h é il c o m m . a l l ' i n g r .
f r u t t a - T o r i n o , v . G . B r u n o 181.
- Modifica: aperto in Aosta u n a
s u c c u r s a l e di v e n d i t a i n v. L o s t a n 23.
186.317 - C U M I N E T T I C L E T O - a m bulante mercerie e chincaglierie
- T o r i n o , v . P e t t i n e n g o 11. —
Modifica: cessa mercerie e c h i n caglierie, inizia a m b . f r u t t a .
199.004 - B A I G U E R A A N T O N I O c a f f è - r i s t o r a n t e - S è t t i m o T.se,
v . R e g i o P a r c o 3. — M o d i f i c a :
cessa caffè-ristorante, inizia
il
c o m m . a c q u e g a s a t e , b i r r a , ecc.
i n S e t t i m o T . s e , v . I t a l i a 20.
25-9-1952
194.417 - D A L M A R E R A O U L
c o m m . b i a n c h e r i a al m i n u t o T o r i n o , v. B e r t o l a 23 e c o m m .
c o t o n e r l e , t e s s u t i i n v. S a n M a s s i m o 7. — M o d i f i c a : c e d u t o l ' e s e r c i z i o d i v . B e r t o l a 23.
226.472 - A R A T O R I N A L D O - c o m mercio granaglie,
viti,
piante,
s e m e n t i , ecc. - P e c e t t o T.se, via
U m b e r t o I , 50. — M o d i f i c a : a g g . :
a u t o t r a s p o r t i conto terzi.
199.972 - P R O D O T T I
INDUSTRIALI
SCAMBI
COMMERCIALI,
P R I S C O s . r . 1. - i m p o r t a z i o n e ,
e s p o r t a z i o n e di m a t e r i e p r i m e T o r i n o , v . R i b e t 5. — M o d i f i c a :
in liquidazione.
224.084 - C A N A V E R A & M O L I N A R
s. d i f . - off. m e c c a n i c a - C o r i o
C.se, r e g . T e n q u a . — M o d i f i c a :
recesso socio, n u o v a r a g . soc.:
CANAVERA GIUSEPPE di ANGELO.
226.953 - B A R A L I S P I E R I N O - i m presa c o s t r u z i o n i edili - Torino,
v. C a s t e l g o m b e r t o 136. — M o d i fica:
agg. r i v e n d i t a p a n e e p a s t i c c e r i a - T o r i n o , c. I V N o v e m b r e 198.
181.940 - S . A . P . , S O C I E T À ' A U T O T R A S P O R T I P I E M O N T E s . r . 1.
- autotrasporti conto terzi - Tor i n o , v . d e l l a R o c c a 49. — M o d i f i c a : t r a s f . i n v . V. S t e f f e n o n e .
224.589 - LA M A N D R I A N A s. p . a .
- industria agricola - Torino,
c. G . F e r r a r i s 16. — M o d i f i c a :
n u o v a rag. soc.: LA VAUDANA
s. p . a .
234.794 - U . B E R T O N & C. - c o m bustibili solidi all'ingrosso - Tor i n o , c . V a l d o c c o 1. — M o d i f i c a :
iniziato
il c o m m .
al
minuto
c o m b u s t i b i l i solidi.
236.614 - C A S T A G N O D O L C I N O confezione maglieria - Torino,
c. V i t t . E m a n u e l e 64. — M o d i f i c a : a g g . il c o m m e r c i o a l l ' i n g r o s so maglieria confezione.
220.501 - F O R M E N T O G E O M . L U I GI - rappresentanza apparecchi
s a n i t a r i - T o r i n o , v. C a v a l l e r m a g g l o r e 14. — M o d i f i c a : t r a s f .
i n c . P e s c h i e r a 354,
26.9.1952
218.067 - F A G A ' & R A M A S C H I s.
di f. - c o m m . e rip. a p p a r e c c h i
per c i n e m a t o g r a f i a , ecc. - T o r i n o , v. G o i t o 5 b i s . — M o d i f i c a :
n u o v a rag. soc.:
RADIOCINEMATOGRAFIA
ING.
ATTILIO
FAGA'.
196.314 - B O F F A L E T I Z I A - p a r rucchiere - Gali. S u b a l p i n a 1 d r o g h e r i a - v. N . F a b r i z i 30. —
M o d i f i c a : c e d u t o il n e g o z i o di
parrucchiere.
184.363 - S E R V E T T I E . & C . d i
SERVETTI ENRICO &
GIANN O T T I CARLO - ingrosso profumerie e art. per toeletta - Tor i n o , v . R o d i 2. — M o d i f i c a :
n u o v a rag. soc.: E. S E R V E T T I
& C. d i G I A N N O T T I C A R L O .
167.702 - F E R R E R Ò V I R G I N I O
r a p p r e s e n t a n t e - T o r i n o , c. R e g .
M a r g h e r i t a 151. — M o d i f i c a : c e s sata l'attività di rapp.; iniziato
il c o m m . g i o c a t t o l i e c a s a l i n g h i
a l l ' I n g r o s s o i n v . L e C h i u s e 73,
c o n la rag. soc.: F E R V I R
di
FERRERÒ VIRGINIO.
220.906 - O C C H I E N A M I C H E L E r i q u a d r a t o r e edile - 'l'orino, via
Carmagnola
24.
—
Modifica:
n u o v a r a g . soc.: O C C H I E N A & C.
235.328 - G U G L I E L M E T T O E R N A L DO - d e c o r a t o r e - Torino, via
C a l a b r i a 25. — M o d i f i c a : c e s s a t a
l'attività di decoratore; iniziato
il c o m m . a m b . m a g l i e r i e .
161.248 - C O N D U T T O R I E L E T T R I C I I S O L A T I S A C E I s. r . 1. ind. conduttori elettrici e affini
— T o r i n o , v . S . T o m m a s o 19. —
modifica: in liquidazione.
157.250
FABBRICA
ITALIANA
VERNICI
AFFINI
TORINO
I . V . A . T . s. r . 1. - I n d . v e r n i c i e a f fini
- T o r i n o , v . C a s t i g l i o n e 8.
— Modifica: in liquidazione.
1.652 - F E R R O G A R E L R O B E R T O
— amb. carne ovina - Torino,
p. E. Filiberto. — Modifica: agg i u n t o l'attività di caffè in piazz a R e p u b b l i c a 3.
220.988 - S O C . I T A L I A N A P R O D U ZIONE APPARECCHI IGIENICI,
S . I . P . A . I . - T o r i n o , v . P o 1. —
Modifica: in liquidazione.
2.919/A - F O N D E R I A F . L L I C H I A N TORE - fondita metalli - Torin o , v. C i r c o n v a l l a z i o n e
18. —
Modifica: in liquidazione.
217.941 - A D E L C H I D O N N A - l a n e '
e c a s c a m i - T o r i n o , v. O r f a n e
n . 10. — M o d i f i c a : i n l i q u i d a z .
221.296 - S T A B I L I M E N T O I T A L I A NO LAVORAZ. TUBI GOMMA E
A F F I N I s . r . 1. T U B I G O M M A ind. tubi g o m m a - Grugliasco.
— Modifica: n u o v a rag. sociale:
I N D U S T R I A LAV, G O M M A T U B I G O M M A , I L G O M s. r . 1.;
a u m e n t o capitale.
203.002 - C R E A Z I O N I
D'ANGELO
di MARIA T E R E S A - conf. ogg e t t i di a b b i g l i a m e n t o e il l o r o
c o m m e r c i o - T o r i n o , v. P . M i c c a 9. — M o d i f i c a : n u o v a
rag.
soc.: C O M M E R C I O CALZE MAGLIERIA,
A L I N A proroga
durata - nomina amm.
unico.
27-9-1952
198.225 - M I R O G L I O s . p . a . - f a b b r .
bulloneria e viteria metallica M i l a n o , v . C a r a d o s s o 16 - T o r i n o , c . S e b a s t o p o l i 258. — M o d i fica:
a u m e n t o capitale.
207.845 - R I N A U D O P I E T R O - p a n e t t e r i a - T o r i n o , v . C a g l i a r i 20.
— Modifica: rilevato u n esercizio di drogheria, spaccio vini e
c a f f è i n c. M . D ' A z e g l i o 82.
157.455 - B O N G I O V A N N I G I U S E P P I N A ved. BRANDOL - c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , c. U . S o v i e t i c a
n . 3. — M o d i f i c a : a g g i u n t o l a
v e n d i t a generi di drogheria in
v . C a b o t o 26.
233.451 - D E R S E d i D E R O S S I
& C O N T I s. n . c o l i . - c o m m . e
conf. drapperie e tessuti - Tor i n o , c. M o n t e g r a p p a 58. — M o difica: n u o v a rag. soc.: D E R S E
di D E R O S S I S E R G I O .
193.145 - C O M P A G N L A
COMMERCIALE ESPORTAZIONE ED IMPORTAZ.
GENERAL
EXPORT
s. r . 1. - T o r i n o , c . S o m m e l l l e r
n . 17. — M o d i f i c a : t r a s f . I n c o r s o S o m m e l l l e r 15.
212.678 - C A R T O T E C N I C A D O R A d i
U G O MONTICELLI, PAOLA CRESPI & DALL'OGLIO
- fabbr.
scatole, a r t . affini e di legator i a , ecc. - T o r i n o , v. S. D a l m a z z o 16. — M o d i f i c a : n u o v a r a g .
soc.: C A R T O T E C N I C A D O R A di
GIORGIO DALL'OGLIO.
218.115 - P E R N O G I O V A N N I - c o m mercio legna e carboni, gestione
e manutenzione imp. riscaldam e n t o - T o r i n o , v . R l v a l t a 42. —
Modifica: t r a s f . in T o r i n o , via
M o n t e A s o l o n e 116.
225.650 - A V E R O N O & C A N A L I S i m p . I n d u s t r i a l i , tecnici, ecc. T o r i n o , v . C a m i l l o R i c c i o 20.
Modifica: n u o v a rag. soc.: CANALIS MICHELE.
235.180 - I M P R E S A
COSTRUZIONI INDUSTRIALI MONCALIERI
I . C . I . M . s . r . 1. - c o s t r u z . m e c c .
- T o r i n o , v. R e g g i o 19.
Modifica:
n u o v a r a g . s o c . : S'OC. I N DUSTRIA
PEZZAMI
AFFINI,
S . I . P . A . a r . 1. - r a c c o l t a e c l a s sificazione pezzami e lavanderia, ecc. - n o m i n a a m m . u n i c o .
168.195 - S O C . P . A Z . T E M P O R I N I
& C. - i n g r o s s o e d e t t a g l i o t e s s u t i , m e r c e r i e , ecc. - T o r i n o , via
O r f a n e 10. — M o d i f i c a : n u o v a
r a g . SOC.: T E M P O R I N I M A R I O t r a s f o r m a z . i n s. n . coli. - r i d u zione del capitale.
174.381 - R U B I E T T I G I U S E P P E a m b . e rip. orologi - T o r i n o , vìa
L u c e n t o 90 b i s . — M o d i f i c a : c e s s a t a la precedente attività, iniz i a t o il c o m m . a m b . g e n e r i e l e t trici p e r c a n d e l e , per m o t o r i , ecc.
96.229 - T R I B O L O & M U S S A d i
MUSSA BATTISTA GIOVANNI off. m e c c a n i c a - T o r i n o , v. C i b r a r i o 91. — M o d i f i c a :
nuova
rag.
soc.:
MUSSA
BATTISTA
GIOVANNI.
17.553/A - D E M A R I A T E R E S I O macellerìa - Frassinetto
Canavese. — Modifica: a g g i u n t o l'attività
di
autotrasporti
merci
conto terzi.
192.619 - D A N T E & M A R I O s. r . 1.
- comm. artìcoli e forniture per
parrucchieri in genere, p r o f u m e r i a , ecc. - T o r i n o , v. V a n c h i g l i a
n . 19. -— M o d i f i c a : a u m e n t o c a pitale.
161.982 - I M M O B I L I A R E P I E M O N TESE SANTA RITA - gestione
i m m o b i l i - T o r i n o , c. R a f f a e l l o
n . 12. — M o d i f i c a : t r a s f . i n v i a
D o n M i n z o n i 10.
214.1S6 - S C A M B I s. r . 1. - c o m m e r c i o i n t e r n o ed estero m a n u f a t t i - T o r i n o , v . J u v a r a 10. —
Modifica: in liquidazione.
190.997 - I . T . O . , I N D U S T R I A
TOR I N E S E O C C H I A L I s. n . c o l i . ind. occhialeria in genere - Tor i n o , v . S a l u g g l a 7. — M o d i f i c a :
in liquidazione.
230.787 - S O C . I T A L I A N A C O M M .
AUTO-MOTOVEICOLI
RAPPRESENTANZA TORINO, S'IC A R T
s . r . 1. - c o m m e r c i o , r a p p r e s e n tanza auto-moto-veieoli - Torin o , v . S a n t a T e r e s a 19. — M o difica: in liquidazione.
150.349 - P U M C O
di
COMETTO
GIOVANNI - lavoraz. e comm.
utensileria
- Torino, p.
Gran
M a d r e d i D i o 5. — M o d i f i c a :
t r a s f e r i t a i n T o r i n o , v. del T i r r e n o 103.
206.592 - L A S O V R A N A d i F A V A R O
BALDASSARE - ind. m a c c h i n e
p e r l a v a n d e r i e - T o r i n o , v. V i l l a
G i u s t i 8. -V- M o d i f i c a : n u o v a r a g .
SOC.: L A S O V R A N A d e i F . L L I
F A V A R O s. d i f . ; t r a s f . i n v i a
L a T h u i l e 13.
159.930 - D A N I E L E M A R I O - t r a sporti c o n t o terzi - Torino, via
L a L o g g i a 10. — M o d i f i c a : t r a s f .
i n c . R e U m b e r t o 75.
116.418 - R A T T O C A R O L I N A - c o m m e r c i o a l m i n u t o filati - T o r i n o ,
v . S t a m p a t o r i 12. — M o d i f i c a :
agg. laboratorio
artig. per
la
confez. biancheria.
I
69
30-9-1952
174.035 - C H I E S A M A R I A - c o m b u stibili, legna e carboni - Torino,
v. A r t i s t i 8. — M o d i f i c a : n u o v a
r a g . soc.: P I O V A N O T T O S E C O N D O di C H I E S A M A R I A A M A BILE.
236.777 - L E P R O N I R I C C A R D O c a f l è - b a r - T o r i n o , c. V i t t . E m a n u e l e 64. — M o d i f i c a : n u o v a r a g .
soc.: C A F F E ' - B A R L E R I d i L E PRONI RICCARDO.
203.180 - C I G N E T T I C A R L O - tra-i
s p o r t i c o n t o t e r z i - T o r i n o , via
R l v a l t a 31. — M o d i f i c a : t r a s f . i n
T o r i n o , L a r g o T i r r e n o 121.
123.820 - S A T T A G U I D O - a m b u lante artic. casalinghi - Torino,
c. N o v a r a 25. — M o d i f i c a : c e s s a
il c o m m . a m b . , i n i z i a l ' e s e r c ì z i o
d i l e g a t o r i a - T o r i n o , v. L a g r a n ge n . 17.
234.652 - B E R T O G L I O A L E S S A N D R O - c o m m e s t i b i l i , polli, c o n i gli, ecc. - T o r i n o , v. V. C a r r e r a
n . 48. — M o d i f i c a : c e s s a c o m mestibili,
inizia l'esercizio
di
drogheria.
33.041 - B E R N A R D G I A C O M O
fabbr. liquori e acque gassate,
v e n d i t a vini, all'ingrosso e m i n u t o , a u t o t r a s p . conto terzi, n o leggio di rimessa,
depositario
birra - Perosa Argentina,
via
C. A l b e r t o 10 ( F r a z . P o m a r e t t o ) .
— Modifica: n u o v a rag. sociale:
BERNARD GIACOMO & FIGLI
s. d i f.
188.316 - C O O P E R A T I V A
AUTOTRASPORTI
E
RAPPRESENTANZE FRA EX PARTIGIANI,
C.A.R.P. s. r . 1. - a u t o t r a s p o r t i T o r i n o , v. G . V e r d i 9. — M o d i fica : i n i z i a l a v e n d i t a d i o l i o l u brificante, gomme, ricambi
ed
accessori
per
auto,
macchine
a g r i c o l e al m i n u t o - T o r i n o , v i a
G i o r d a n o B r u n o 160-C.
224.763 - P I A Z Z O P I E R A N G E L O amb. uova, burro, formaggio A l p i g n a n o , v. S. G i l l i o 35: —
Modifica: n u o v o esercizio a m b .
frutta e verdura - Alpignano,
v. S a n G i l l i o 47.
OTTOBRE
19 5 2
1-10-1952
235.406 - C A N T A &
MARIANO,
O F F . M E C C A N I C A s. d i f . costruzione stampi,
conchiglie,
attrezzature meccaniche in gen e r e - T o r i n o , v. G i a n F . s c o R e
n . 73. — M o d i f i c a : r e c e s s o s o c i o ,
n u o v a rag. soc.: CANTA F R A N CESCO, O F F I C I N A MECCANICA.
168.579 - P A S T O R I N O A L C E S T E combustibili solidi - Torino, via
S a n t a T e r e s a 23. — M o d i f i c a :
a g g . la v e n d i t a a l l ' i n g r o s s o o l i o
combustibile.
188.161 - C A N A L E E T T O R E U G O
di FRANCESCO - all'ing. m a t e riali ed accessori, s a l d a t u r a elettrica, a u t o g e n a ed u t e n s i l e r i a T o r i n o , v. S . P i o V 15. — M o d i f i c a : t r a s f . i n v. A c c a d e m i a A l b e r t i n a 40.
218.645 - F R U A O T T A V I O & R O L E T T O A T T I L I O s. d i f . - c o m mercio sabbia e ghiaia all'ing r o s s o - T o r i n o , c. M o n c a l i e r i
n . 282. — M o d i f i c a : t r a s f . i n
M o n c a l i e r i , v. 24 M a g g i o 9.
165.982 - SA V I N I G I U S E P P E - o r o logeria, oreficeria a r t i g i a n a - T o r i n o , v. L i v o r n o 3. — M o d i f i c a :
n u o v a rag. soc.: E S T E R DA VOLI
ved. SAVINI.
195.534 - V A R A L L O M A R I O - a m b u l a n t e telerie, maglierie - P o i r l n o , v. P r a l o r m o 19. — M o d i f i c a : agg. a m b . stoffe.
103.999 - P O N T I M A R I O - c o m m . a l
m i n u t o t e s s u t i di d r a p p e r i e T o r i n o , v. G a r i b a l d i 31. — M o d i f i c a : a g g . il c o m m . a l l ' i n g r o s s o
di tessuti.
166.630 - C A R I T A ' L O D O V I C A
cartoleria, cancelleria, giocattoli
- T o r i n o , v. C i b r a r i o 21. — M o difica: cessa l'esercizio di via Cib r a r i o 21, i n i z i a l a v e n d . d i c a f f è
e s u r r o g a t i al m i n u t o , d e n o m i n a z i o n e : « T O R R E F A Z I O N E » CARITA' LODOVICA in ERCOLE T o r i n o , c. S p e z i a 32.
183.906 - A L B E R T O G I O V A N N I a m b . stoffe, s c a r p e ed a f f i n i P i n e r o l o , v. S a l u z z o 14. — M o difica: cessa l ' a t t . di a m b . , i n i zia a u t o t r a s p o r t i p e r c o n t o terzi
i n C a r m a g n o l a , v. d e l M u l i n o 3.
70
188.848 - V O T A C A R L O - a m b u l a n te scope ed affini - B a r b a n i a ,
v. G r a n g i e . — M o d i f i c a : c e s s a
a m b . scope ed affini, inizia c o m mercio e raccolta latte in F r o n t
C a n a v e s e , v. G r a n g i e 42.
223.837 - S O C . D . F . < F R A T E L L I
CAVALLO > - f a b b r i c a z i o n e
e
utilizzazione di ritagli di legno
compensato - Moncalieri, strada
d ì G e n o v a 34. — M o d i f i c a : n u o v a r a g . soc.: < CAVALLO G I O V A N N I ».
230.505 - G H E R L O N E F L O R I N D O o s t e r i a - T o r i n o , v. M a d . C r i s t i n a 137. — M o d i f i c a : c e s s a l ' e s e r c i z i o d i v. M a d . C r i s t i n a 137,
i n i z i a l ' e s e r c . d i c a f f è i n c. C a s a l e 106.
236.302 - D A P P I A N O P A O L O - c o m mercio all'ingr. calce, c e m e n t o
e l a t e r i z i - T o r i n o , v. B r a n d i z z o
n . 91. — M o d i f i c a : a g g . il c o m m e r c i o al m i n u t o .
'35.321 - E R T Z ,
ELETTRONICA
RADIO
TELEVISIONE
ZENIT R O N s. p . a . - T o r i n o , v. V i t t o r i o A m e d e o 9. — M o d i f i c a :
n u o v a rag. soc.: « E R T - ELETTRONICA RADIO TELEVISIONE
COSTRUZIONI ELETTRONICHE
s. p . a . >.
223.964 - B R U N E T T I F A U S T I N O comm. amb. pantofole e calzat u r e - T o r i n o , v. R o s s i n i 1. —
M o d i f i c a : c e s s a il c o m m . a m b u lante, inizia laboratorio fotografico e c o m m e r c i o d i a r t i c o l i f o tografici al m i n u t o .
185.228 - M E R L O M A R I A - a m b u l a n t e mercerie e chincaglierie,
a r t i c o l i r e l i g . - T o r i n o , v. B o r g o
D o r a 6. — M o d i f i c a : c e s s a m e r cerie.
122.742 - G I A N G R A S S O D O M E N I C O
- c o m m e r c i o al m i n u t o , m e r c e rie, s c a m p o l i e a f f i n i - T o r i n o ,
v. C a r l o A l b e r t o 18. — M o d i f i c a :
c e s s a l ' e s e r c . d i v. C a r l o A l b e r t o 18, i n i z i a l a b o r a t o r i o s a r t o r ì a ,
v e n d . al m i n u t o t e s s u t i e i m p e r m e a b i l i , T o r i n o , c. R e U m b e r t o 9/4.
200.040 - C A P E L L O L U I G I - a m b u l a n t e olio e s a p o n i , l e g n a m i d a
opera, d a a r d e r e all'ingrosso ed
al m i n u t o - C a r ì g n a n o . s t r . S a l u z z o 50. — M o d i f i c a : c e s s a a m b u l a n t e olio e s a p o n i .
217.366 - S C I O L L A C A R L O - c o m b u s t i b i l i solidi, a u t o t r a s p . c o n t o
t e r z i - T o r i n o , v. C o r i o 32. —
M o d i f i c a : cessa l'eserc. di c o m bustibili solidi.
228.837 - P R O D O T T I T O R L O V I T d i
FENOGLIO NAZZARENO - produzione e vendita dei prod. brev e t t a t i T o r l o v i t , f a b b r . fiale e
t u b e t t i di vetro - Torino, via
G . C o l l e g n o 46. — M o d i f i c a : s p e c i f i c a c h e il l a b o r a t o r i o d e i p r o d o t t i b r e v e t t a t i T O R L O V I T è In
v. C i b r a r i o 55.
3-10-1952
2-10-1952
119.089 - M A S O E R O A N G E L O - s a lumeria, commestibili e macelleria - Casalborgone, p. Cavour.
— Modifica: cessa l'esercizio di
salumeria e commestibili.
213.223 - U G O M A R I O - a u t o n o l e g g i o - B o l l e n g o , v. P r o v i n c i a l e 11.
— Modifica: agg. r i p a r a z i o n e e
vendita
trattori
e
macchine
agricole.
218.815 - S E C C A T I C C I G I N A t M A GLIFICIO DANY » - confezione
i n d u m e n t i a maglia - Torino,
v. B o u c h e r o n 2. — M o d i f i c a : i n
fallimento.
109.139 - B O N A V E R I L U I G I - T r a t toria del G i a r d i n o - Buttigliera
A l t a , p . d e l P o p o l o 10. — M o difica: n u o v a rag. soc.: BONAVERI ERCOLE.
58.927 - E R E D I T R A S C H E T T I - i m p i a n t i idraulici, sanitari e term i c i - T o r i n o , v. P i e t r o B a i a r d i
n . 31. — M o d i f i c a : a p e r t u r a d ì
u n Ufficio con denominazione:
«REPARTO GESTIONE IMPIANTI DI RISCALDAMENTO > in
T o r i n o , c. V i t t o r i o E m a n u e l e 88.
236.614 - C A S T A G N O D O L C I N O confezione maglieria, comm. ing r o s s o m a g l i e r i a - T o r i n o , c. V i t t o r i o E m a n u e l e 64. — M o d i f i c a :
agg. c o m m e r c i o m a c c h i n e
per
maglieria al m i n u t o .
236.646 - S O C . S K Y G O L F s. r . 1. c o s t r u z i o n i edili s t r a d a l i - T o r i n o , v. C o n f i e n z a 19. — M o d i fica: t r a s f . i n v. A r c i v e s c o v a d o 3.
171.421 - P A C I F I C O G I O V A N N I vetrerìe di ricupero, r i v e s t i t u r e
fiaschi
e d a m i g i a n e al m i n u t o T o n n o , v. S. P e l l i c o 20. — M o difica: n u o v a rag. soc.: R.I.V.A T
RICUPERI VETRERIE
AFFINI
TORINO
di
PACIFICO
GIOVANNI.
62.381 - F O R N A T T O M A R I O - c o m mercio ingrosso formaggi - Tor i n o , c. D a n t e 40. — M o d i f i c a :
a p e r t u r a di u n a succ. in Piner o l o , v. C h i a p p e r ò G . 10.
224.382 - A N D R I A N O G I U S E P P E fabbr. e riparaz. pettini per tel a i - C h i e r i , p . S i l v i o P e l l i c o 16.
— M o d i f i c a : a g g . il c o m m e r c i o
al m i n u t o di a r t i c o l i p e r la t e s s i t u r a (spole, n a v e t t e , ecc.).
233.891 - D E M A R I A G I U S E P P I N A l a t t e r i a e gelateria, riv. p a n e T o r i n o , v. C r a v e r o 48. — M o d i fica: c e s s a l ' e s e r c i z i o d i l a t t e r i a
e gelateria.
184.808 - V O L P I N I & L U N G O , I M P R E S A C O S T R U Z . E D I L I s. d i f .
— I m p r e s a costruzioni edili - T o r i n o , v. M a n c i n i 6. — M o d i f i c a :
recesso socio, n u o v a rag. soc.:
C LA M I A C A S A » d i V O L P I N I
L U I G I - t r a s f . i n v. B o g i n o 13.
71.804 - G A I B A R T O L O M E O - m a c e l l e r i a - T o r i n o , c. R e g . M a r g h e r i t a 114. — M o d i f i c a : d e c e s s o
del t i t o l a r e , n u o v a r a g . socialeCOGNAZZO CAROLINA ved. GAI.
97.245 - C R I V E L L O S E R A F I N O &
FIGLIO - autofficina - Torino,
v. Q u a r t o d e i M i l l e 21. — M o difica: a g g i u n t o l'attività di a u tonoleggio da rimessa.
222.402 - M A N G O S I O G I U S E P P E i n g r . m e r c e r i e - T o r i n o , v. P o l o n g h e r a 8. — M o d i f i c a : t r a s f . i n
v. S'. T e r e s a 17.
140.958 - LA S E T T E N T R I O N A L E d i
BAUDINO ALBERTO - autotrasporti e spedizioni Torino,
c. P . E u g e n i o 40. — M o d i f i c a :
t r a s f . I n v. A q u i l a 8 e v. D o n
B o s c o 47.
206.912 - I T A L C O M S O C . I N D U STRIALE COMMERCIALE ITAL I A N A - T o r i n o , v. C a m p a n a 9.
Modifica: In liquidazione.
225.194 - P R O - D E - M I
PROFILATTICI DERIVATI E MIGLIORAMENTO IPPICO - fabb. e commercio prodotti galenici, f a r m a c e u t i c i , ecc. — M o d i f i c a : i n liquidazione.
222.923 - B A R B E R O G E O M . E R MANNO - art. sanitari - Torino,
v. M o n g i n e v r o 36. — M o d i f i c a :
n u o v a r a g . soc..- S A L U S d i B A R BERO GEOM. ERMANNO.
229.220 - S C O G N A M I G L I O
GIOVANNI - lav. b o t t o n i - Torino,
v. V a n c h i g l i a 28. — M o d i f i c a :
cessata la p r e c e d e n t e
attività,
i n i z i a t o il c o m m . a m b . m e r c e r i e ,
c h i n c a g l i e r i e i n v. P a l a z z o C i t t à
n . 10.
234.120
AGENZIA
GENERALE
< CASTOIL > di ZARDO ANTON I O - r a p p . c o m m . i n g r o s s o olii
e grassi lubrificanti - Torino,
v. S. F . d ' A s s i s i 21. — M o d i f i c a :
t r a s f . i n c. V i n z a g l i o 14.
88.477 - B E G A L L A F E L I C E & F I G L I O s. d i f . - i n d . l a t t o n i e r a
- T o r i n o , c. N a p o l i 40. — M o d i fica:
t r a s f o r m a z . i n s. n . coli.,
t r a s f e r . i n c. N a p o l i 64.
180.481 - S O C . I T A L I A N A R A P P R E SENTANZE INDUSTRIALI RIUNITE, S I R I R - rapp. e commercio p r o d o t t i Ind. - Torino,
c . D u c a A b r u z z i 15. — M o d i f i c a :
n u o v a r a g . soc.:
CAMPANILE
s. r . 1.
211.268 - I M M O B I L I A R E
CARRO
s. p . a . - c o m p r a - v e n d i t a , c o n d .
gestione beni stabili - Torino,
v. P r a t i 1. — M o d i f i c a : t r a s f . i n
v. B e r t o l a 17.
4-10-1952
168.019 - F A V R E G I U S E P P E - i n d u s t r i a a c q u e g a s s a t e - Ulzio,
v. V i t t o r i o E m a n u e l e 21. — M o d i f i c a : a g g . il c o m m e r c i o a l l ' i n grosso di a c q u e gassate e c a r bone.
218.335 - A M P R I M O & B O N I N s o c .
di f. - e l e t t r i c i t à e r a d i o - Vill a r P e r o s a - v. G . A g n e l l i . —
Modifica: n u o v a r a g . soc.: A M PRIMO CARLO di ALBERTO.
218.027 - S C A N D O N E M A R I A - p r o f u m e r i a In g e n e r e
Torino,
p. d e l l a R e p u b b l i c a 1 ( c h i o s c o )
e v. B à r b a r o u x 1 ( n e g . ) . — M o d i f i c a : c e d u t o il c h i o s c o s i t o I n
p . d e l l a R e p u b b l i c a 1.
83.428 - F I G L I D I G ì A C O L E T T O
G I U S E P P E s. d i f. - off. m e c canica stampaggio e
finltura
F o r n o C.se, r e g . B a s s e d i V i a n a .
— M o d i f i c a : t r a s f . i n e. r . 1.
215.165 - G I R O T T O P I E R C A R L O
— c o m m e r c i o c o m b u s t i b i l i solidi
— P i a n e z z a , v. G a r l g l l e t l 15. —
M o d i f i c a : a g g . 11 c o m m . c o m b u s t i b i l i s o l i d i I n T o r i n o , c. V i t t o r i o E m a n u e l e 180.
174.142 - V E T R E R I A S A P P A D E L F I N O - f a b b r i c a z i o n e flaconi d i
v e t r o - T o r i n o , v. P i a n e z z a 14.
— Modifica: cessa la f a b b r . f l a coni di vetro, Inizia officina
meccanica
per la
costruzione
macchinario vetrario.
226.276 - V I N E L L I L I V I A P I A b i a n c h e r i a e m a g l i e r i a al m i n u t o - T o r i n o , v. d e l l a R o c c a 3 - C .
— Modifica: agg. f o r n i t u r e per
s a r t i e filati a l m i n u t o .
216.911 - S O L V E R , S O L V E N T I E
VERNICI
di
CAPPELLINI
&
ZUCCA s. d i f . - f a b b r i c a z i o n e
s o l v e n t i e v e r n i c i - T o r i n o , via
O r s i e r a 2. — M o d i f i c a : t r a s f . I n
v. B o s t o n 103 ( B o r g . S. R i t a ) .
231.838 - A . M I . C . di CALVI G I O VANNI - costruzione apparecchi
e macchine industria chimica T o r i n o , v. C i l a d i n i 17. — M o d i fica: t r a s f . i n c. M a t t e o t t i 2
6 - C O T O N I F I C I O VALLE D I SUSA
C.V.S. s. p . a. - i n d u s t r i a t e s s i l e
T o r i n o , c. R e U m b e r t o 8. — M o d i f i c a : t r a s f . i n c. P e s c h i e r a 292
il r e p a r t o t r a s p o r t i .
6-10-1952
221.765 - D E L E I T O G I U S E P P E biciclette ed accessori - Torino,
v. S a l u z z o 102. — M o d i f i c a : I n
fallimento.
62.895 - S O Z Z I E L V I R O - s a r t o r i a T o r i n o , v. N a p l o n e 49. — M o difica: a g g i u n t o la v e n d i t a tessuti e drapperie.
212.268 - C A R E L L O M O N T R O S E &
C. - c o m m . p a s t a - T o r i n o , v i a
V a l g i o i e 50. — M o d i f i c a : t r a s f .
i n s t r . L i o n e t t o 31.
200.473 - T O R T O R E G I O V A N N I ingr. f r u t t a e verdura - Carìg n a n o , v. U m b e r t o 60. — M o difica: a g g i u n t o l'attività di a u t o t r a s p o r t i c o n t o terzi.
131.720 - B R O N D I L O R E N Z O - r i p .
a p p . e l e t t r i c i - T o r i n o , v. G i u l i a
d i B a r o l o 11 b i s . — M o d i f i c a :
n u o v a rag. soc.: B R O N D I , COSTRUZIONI ELETTRICHE
TELEFONICHE.
175.699 - S.T.E.L.M.A., T O R I N E S E
E L E T T R I C I T À ' LAVORAZ. METALLICHE ED AFFINI - comm.
e rappr. art. elettrici e meccan i c i - T o r i n o , c. V. E m a n u e l e
n . 65. — M o d i f i c a : t r a s f . I n
p . C.L.N. 222.
229.037 - R A D I O E L E C T R O N d i B A I A R D O & C A P R I O G L I O - cos t r u z i o n e app. radio ed elettron i c i - T o r i n o , v. C a r r ù 4. —
Modifica: n u o v a rag. soc.: R A DIOELECTRON
di
BAIARDO
ADALBERTO.
230.490 - O L I V E R O T R A S P O R T I d i
P I E T R O O L I V E R O & C. - t r a s p o r t i - T o r i n o , c. F r a n c i a 34.
— M o d i f i c a : t r a s f . i n c. N o v a r a 6.
230.762 - S O C . I M M O B I L I A R E E L B A a r . 1. - c o m p r a - v e n d i t a ,
cond., a m m . Immobili - Torino,
G a l l e r i a S u b a l p i n a . •— M o d i f i c a :
t r a s f . i n v. E l b a 22.
229.541 - L.I.D.V.E.A., LAV. I N D .
DERIVATI VERGELLA E AFFINI - c o m m . e Ind. derivati verg e l l a e a f f i n i - T o r i n o , v. B o g i n o 18. — M o d i f i c a : t r a s f . I n
v. M a c e d o n i a 3 ( R e g i n a M a r gherita).
198.475 - C A P E L L I N O F A S S I B E R T O T T O - ingrosso e dettaglio
d r a p p e r i e , t e s s u t i , ecc. - T o r i n o ,
v. P a p a c i n o 4. — M o d i f i c a : t r a s f .
i n v. O . R e v e l 18.
234.844 - N I C O L E T T A P I E R A I n
MARZOCCHI - compra-vendita
biancheria e maglieria - Torino,
c. P e s c h i e r a 176. — M o d i f i c a :
n u o v a rag. soc.: EMMEPI'
di
MARZOCCHI PIERA.
224.128 - F O R N I T U R E I N D U S T R I E
ODONTOIATRICHE
SANITARIE
A S T I G I A N E , F.O.S.A. - c o m m .
mav. prod. odont. e sanitari T o r i n o , v. G a r i b a l d i 57. — M o d i f i c a : t r a s f . i n v. C o n t e V e r t e 8.
7-10-1952
221.651 - B E N O T T O M E L C H I O R R E
- olii a l i m e n t a r i e v i n i Ingrosso,
b o t t i g l i e r i a - T o r i n o , c. B r e s c i a
n . 32: v. C h i e s a della S a l u t e 79.
M o d i f i c a : c e d u t o l'esercizio
c o r r e n t e i n v. C h i e s a della S a l u t e 79.
219.578 - LA P I E M O N T E S E d i P E DRETTI PRIMO - art. casaling h i al m i n u t o - T o r i n o , v. L o m b r l a s c o 2. — M o d i f i c a : c e s s a t a
la v e n d i t a al m i n u t o , i n i z i a t a l a
vendita all'ingrosso art. casalinghi e giocattoli.
132.889 - P E R A S S O F E R D I N A N D O
- a m b . libri - T o r i n o , v. S. D o n a t o 3. — M o d i f i c a : c e s s a t o il
comm. amb., iniziata l'attività
di c a r t o l e r i a e m i n u t e r i a a n n ,
riv. g i o r n a l i i n v. S. D o n a t o 5.
234.418 - F O N D E R I A
OFFICINA
L U C E N T O di G R I S S I O T T O & C.
di
GRISSIOTTO
GIUSEPPE,
RONCO ATTILIO & LUINO FELICE - T o r i n o , v. L u c e n t o 47. —
Modifica: n u o v a rag. soc.: F O N DERIA OFFICINA LUCENTO di
G R I S S I O T T O & C. d i G R I S SIOTTO GIUSEPPE & RONCO
ATTILIO.
167.467 - R O M E R O M A R I A i n L U POTTI - art. casalinghi - Moncallerl, v. R o m a 8. — M o d i f i c a :
n u o v a r a g . s o c . : R O M E R O MARIA
&
LUPOTTI
FIRMINO
s. d i f .
224.659 - A R N A U D O R O M E O - b a r
c a f f è - T o r i n o , v. P . A m e d e o 28.
— M o d i f i c a : n u o v a r a g . soc.:
BAR G I A N D U I A di A R N A U D O
ROMEO.
/ •
69.952 - B O G E T T I F R A N C E S C O c a f f è - T o r i n o , v. N i z z a 17. —
M o d i f i c a : n u o v a r a g . soc.: C A F FÉ'
EUROPA
di
BOGETTI
FRANCESCO.
222.509 - O F F I C I N A MECCANICA
FORAPANI OSCAR - t o r n e r i a T o r i n o , v. R o c c a f o r t e 10. — M o d i f i c a : t r a s f . i n v. C i r e n a i c a 42.
198.967 - C I T T O N E di R O B E R T O &
ALBERTO CITTONE - comm.
t a p p e t i - T o r i n o , v. L a g r a n g e 10.
— M o d i f i c a : a p e r t o i n v. Alfieri
n . 20 i m l a b . p e r la r i p . t a p p e t i .
8-10-1952
153.161 - B A R R A L G U I D O A L E S SANDRO - commestibili, m e r cerie, rlv. p a n e , f r u t t a e v e r d u ra, t r a t t o r i a - R o r e t o C h i s o n e
(Fraz. Balma). — Modifica: agg i u n t o la v e n d i t a vino all'ing r o s s o e al m i n u t o e a c q u e g a s sate.
229.876 - F A N T O L I N O CARLO c o l t i v a z i o n e o r t a g g i e fiori - T o r i n o , v. L u c e n t o 124. — M o d i f i c a :
a g g i u n t o l'attività di a u t o t r a sporti merci conto terzi.
119.339 - SCAGLIA A G O S T I N A c o m m e s t i b i l i - P o i r i n o , v. V i t t .
E m a n u e l e 20. — M o d i f i c a : d e cesso t i t o l a r e : n u o v a r a g . soc.:
MOSSO FRANCESCO.
192.047 - P E Y R A N I L U I G I - scavi
meccanici e autotrasporti - Tor i n o , c. B r u n e l l e s c h i 25. — M o d i f i c a : t r a s f . i n c. P e s c h i e r a
n . 355-8.
232.284 - E N R I E T T I F R A N C E S C O off. m e c c a n i c a - O z e g n a , v. Airale Castello. — Modifica: n u o va r a g . s o c . : E N R I E T T I F R A N CESCO & A C O T T O D O M E N I C O
soc. di f a t t o .
233.588 - I M M O B I L I A R E CLAUDIA
- i n d . e d i l i z i a - T o r i n o , v. C a r l o
A l b e r t o 18. — M o d i f i c a : a u m e n to capitale.
199.150 - P I G L I O N E G I U S E P P E m u r a t o r e - Moncalieri, str. P r a ciosa 21. — M o d i f i c a : t r a s f . i n
T o r i n o , v. M o n a s t i r 10.
217.675 - BALZO S A N T I N A - c o m b u s t i b i l i solidi - T o r i n o , corso
T o r t o n a 2. — M o d i f i c a : a g g i u n t o
11 c o m m . i n g r o s s o l e g n a d a a r d e r e I n v. O r o p a 495.
230.159 - O L M I G I O V A N N I - a m b .
ferravecchi e stracci - Moncallerl, v. P a s t r e n g o 12. — M o d i f i c a :
a g g i u n t o l ' a t t i v i t à di a u t o t r a sporti conto terzi.
230.313 - SOC. S E G G I O V I E
DI
C H I O M O N T E - c o s t r u z . ed e s e r c i z i o seggiovie, s k i l i f t , ecc. C h i o m o n t e , v. V e s c o v a d o 1. —
Modifica: a u m e n t o capitale.
211.853 - I M M O B I L I A R E LA G I N E STRA - compravendita,
amm.
c o n d . i m m o b i l i - T o r i n o , v. Acc a d e m i a d e l l e S c i e n z e 2. — M o difica: a u m e n t o capitale.
220.443 - I M M O B I L I A R E V I L L E T TA s. r. 1. - c o m p r a v e n d i t a c o n d .
I m m o b i l i - T o r i n o , v. L a m a r m o r a 55. — M o d i f i c a : a u m e n t o
capitale. '
230.490 - I M M O B I L I A R E NAVA i n d . e d i l i z i a - T o r i n o , c. F i u m e 2. — M o d i f i c a : a u m e n t o c a pitale.
218.861 - C I S I T A L I A - i n d u s t r i a
mecc. e automobilistica - Torin o , v. B r i c h e r a s i o 11. — M o d i f i ca: a u m e n t o capitale.
C E S S A Z I O N I
S E T T E M B R E
1952
11-9-1952
236.023 - G A M B A L U N G A R U Y BLAS
- a m b . dolciumi, caffè e zucc h e r o - T o r i n o , v. R l v a r a 4.
226.338 - SOC. C O S T R U Z . I M P I A N T I A E R O F U N I C O L A R I - SCIA soc. a r . 1. - c o s t r u z i o n e f u n i v i e
e seggiovie - Torino, corso F r a n c i a 34.
227.063 - V E G L I O F I L I P P O - c o m mercio foraggi, cereali, m a t e r i a l e
e d i l i z i o - T o r i n o , c. V e r c e l l i 377.
227.261 - I N D U S T R I A C A R D E A F FINI TORINO
di BOSCO
&
CANAVESIO, I C A T s. d i f . f a b b r . di m a c c h i n e c a r d a t r i c i T o r i n o , v. C a r l o A l b e r t o 18.
213.280 - S A R Z A N O G I U S E P P E tk
M E R I A N O L U C I A N A s. d i f. p a n e t t e r i a , pasticceria con f o r n o
- T o r i n o , v. B e l l e z l a 5.
126.463 - R I V A P I E T R O f u F R A N C E S C O - o s t e r i a - T o r i n o , via
C h i o m o n t e 22.
111.584 - G I R I V E T T O SARA - o s t e r i a - T o r i n o , v. d e l l a F r o n d a 43
N. I. - R A B B O N E A L B I N A - c o r d a m i - P i n e r o l o , p . F a c t a 4.
N. I. - F O R N A R E S I O G I U S E P P E spaccio vini e liquori - Torino,
v. A i r a s c a 7.
12-9-1952
85.405 - S A N T O N I T E R E S A - m e r c e rie e chincaglierie - Torino, corso Vercelli 73.
175.703 - A R R O B B I O MALVTNA v e dova CAROLLO - cartoleria V e n a r i a , v. I V N o v e m b r e , 16.
220.898 - D I P I E T R O G I U S E P P E amb. f r u t t a e verdura - Torino,
v. M a z z i n i 50.
228.694 - B O N O C A T E R I N A - c o m m e r c i o f i o r i - V e n a r i a , v. N a z a r i o S a u r o 1.
235.487 - B R A I A T T O V I T T O R I O c o m m e r c i o legna e c a r b o n i - Ven a r i a , v. S a n M a r c h e s e 15.
233.059 - R I N E R O M A R T A - c o m m e s t i b i l i - V e n a r i a , v. F i u m e 40.
232.210 - G A L L I A N O E L I S A B E T I A
- p a n e t t e r i a - O r b a s s a n o , v, P i o s s a s c o 18/A.
225.015 - CAUDANA O L G A - l a t t e r i a
- T o r i n o , c. M o n c a l i e r i 286.
223.956 - S A N V I T O M A R I O - c o m mestibili, riv. p a n e - Torino, corso N a p o l i 10.
193.122 - B I A N C O G I O R G I O - s a l u m e r i a - T o r i n o , v. M o n g i n e v r o 33.
196.515 - M O L A N D R I N O M I C H E L I NA - c a r t o l e r i a , m e r c e r i e , g i o c a t t o l i - T o r i n o , v. R o m a n i 4.
156.581 - D A N I E L E O R S O L A
in
GHIVARELLO - comm. tessuti
al m i n u t o - T o r i n o , v. F r e i u s
n. 85/C.
104.841 - A. B L A N C f u L U I G I s. f.
- fabbr. macchinario per molino
- T o r i n o , c. L e p a n t o 30.
164.071 - D E S S I L A N I M A R G H E R I T A
- a m b . m e r c e r i e - T o r i n o , via
M a l o n e 31.
231.231 - F E R R E T T I M A R I O - a m b .
maglie e calze - Torino, corso
T a z z o l l 114.
215.312 - G A R I S G I U S E P P E - m e r cerie e chincaglierie - Torino,
v. R o c c a v i o n e 29.
13-9-1952
228.945 - G ì K A P P A s. r. 1. - p r o d o t t i d i b e l l e z z a - T o r i n o , corso
P e s c h i e r a 359.
234.909 - F I O R E N Z A R O C C O - t r a s p o r t i c o n t o t e r z i - T o r i n o , via
G. Casalis 4.
196.326 - P O M E L L I G I U S E P P E - n i chelatura, cromatura - Torino,
via R o s s e t t i 9.
224.315 - MARRELLA G I U S E P P A ristorante, bottiglieria - Torino,
c. T o r t o n a 34.
211.313 - B A R B I E R I P A O L O - a m b u l a n t e b i b i t e , g e l a t i , ecc. - T o r i n o , v. P o 52.
232.582 - VALSANIA G I U S E P P E c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , v. T i n i velli 6.
227.416 - F R A T E L L I BALMA - c o m mercio cereali e granaglie - S a n
M a u r i z i o C.se, f r a z . C e r e t t a 110.
225.090 - M O N T I P I E T R O - o s t e r i a ,
c o m b u s t i b i l i solidi - T o r i n o , via
P e t r a r c a 1/3.
15-9-1952
187.860 - M A R T E L L I & C. s. acc. s
- confezione e comm. articoli abb i g l i a m e n t o - T o r i n o , v. R o m a n i 2.
160.226 - R O B E R T I V I T T O R I A i n
RIVOLTI - berrettificio - Tor i n o , v. G u a s t a l l a 6.
195.790 - I M P R E S A B E R T O L I N I E L I S E O - e d i l i z i a - T o r i n o , v. T e r a m o 3.
226.811 - F U N A R O A R R I G O - r a p p r e s e n t a n z e - T o r i n o , v. C l b r a r i o 9.
230.738 - G U E R R E R A S A L V A T O R E
- confezione e vendita abiti ratti
- T o r i n o , v. M a r i a V i t t o r i a 31.
103.075 - G O R G I A T T O M A R I A ved.
MOFFA - cnmmestibili - Torino,
v. E. G l a c h l n o 64.
134.058 - B A R G I S T E R E S A - c o m mestibili, l a t t e r i a e vini - Ven a r i a , v. B a r o l o 12.
16-9-1352
N. I. - DELLA BELLA Z A N I R A m e r c e r ì e - T o r i n o , v. N a o i o n e 20.
N. I. - F R A S S A T I G I U S E P P E - b a r ,
s u p e r alcoolìcl - Torino, corso
F r a n c i a 15 b i s .
219.771 - C E L E G H I N I P I A - r i v . p a ne, pasticceria, drogheria, comm e s t i b i l i - T o r i n o , v. S a n t ' A g o s t i n o 1.
224.935 - C I U T I N E L L O f u A N D R E A
- bar. pasticceria - Torino, strad a S e t t i m o 57.
225.220 - B A N N O ANGELA - c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , v. V a r a z z e 9.
231.614 - S O L I A N I A L B E R T I N O c o m m e s t i b i l i , d r o g h e e v i n i al
m i n u t o - T o r i n o n. V i g e v a n o 53.
231.757 - C A R O S S O F I O R E N T I N A vini i n r e c i p . c h i u s i a l l ' i n g r . T o r i n o , v. Asiago 71.
132.818 - M A R I N M A R I A - c h i o s c o
analcoolicl, f r u t t a e verdura, gel a t i - T o r i n o , c. M o n t e G r a p p a
a n g . iV. C a r r e r a .
207.490 - P E T R I B R U N A i n B E N E D E T T I - c a f f è - T o r i n o , c. M o n c a l l e r l 33.
205.414 - N O V A R A G I O V A N N I - i p p o t r a s p o r t l - T o r i n o , v. C o r t e m i l l a 410.
226.866 - DA V I C O U G O - off. a r t i g i a n a - T r o f a r e l l o , v. R o m a 11.
212.040 - R I C O T T I G I U S E P P E - l a t t o n l e r e i d r a u l i c o - Torino, corso
M a t t e o t t i 5.
209.533 - V O L A ANNA - c o m m . e l e t t r o d o m e s t i c i ed a f f i n i - Torino,
v. C. C a p e l l i 9.
208.957 - B E R T E L L A F R A N C E S C O
- latteria, gelateria - Torino, via
F . R i s m o n d o 19 - M o n c a l i e r i ,
v i a S e s t r i e r e 70.
17-9-1952
207.459 - T O R T E L L A P A S Q U A L E a m b . o m b r e l l i - T o r i n o , c. G r o s s e t o 169.
235.530 - F I O R E N T I N O M A T T E O a t t i v i t à edili ed affini - Torino,
v. C h a t i l l o n 26.
228.040 - B O R G E G I U S E P P E - e d i l e
- V o l p i a n o , v. U m b e r t o I, 11.
229.737 - B E N N A T I M A R I N O - s c o r t e c c i a t u r a l e g n a m i - L a n z o T.se,
v. S a n C o t t o l e n g o .
221.994 - R E G E L U I G I - a m b . f r u t
t a e v e r d u r a - G i a v e n o , v. V l l l a n o v a 5.
226.863 - C I B R A R I O P I E T R O - f e r ravecchi e stracci, a m b u l a n t e N o i e C.se, v. S t a t u t o 22.
199.863 - T O P P A R O C A T E R I N A amb. mercerie, chincaglierie, pell e t t e r i e - S a n B e n i g n o C.se, via
M u l i n o 2.
226.325 - G I A C O L E T T O M. MADDALENA in VAL - c o m m . m a t e r i a l e e l e t t r i c o - F o r n o C.se,
f r a z . S a n P i e t r o 8.
18-9-1952
211.113 - BEVTONE M I C H E L E commestibili, riv. p a n e - Torre
Pellice, v. R e p u b b l i c a 22.
208.958 - BOSCO CATERINA - c o m m e s t i b i l i - Chieri, v. V i t t . E m a n u e l e 99.
231.439 - MAZZA I N G . CARLO &
POMA A L B E R T O - m o n t a g g i o
parti meccaniche - Torino, corso G . L a n z a 72.
235.248 - T O U R N ALDO - v e n d . a c cessori p e r a u t o , m o t o , cicli,
benzina e lubrificanti - Torino,
p . A d r i a n o 3.
184.925 - B U T T O G I O V A N N I - a m b u l a n t e pelli greggie - T o r i n o ,
c. R e g . M a r g h e r i t a 229.
220.261 - G E M E L L O E N R I C O - c o s t r u t t o r e edile - T o r i n o , via
N. B i a n c h i 41.
220.103 - C R A V O T T O G I U L I O b o t t i g l i e r i a , c a f f è - T o r i n o , via
d e l l a B a s i l i c a 2.
137.512 - CHIESA CAROLINA In
S A R T O R I S - c o m b u s t i b i l i solidi,
p a t a t e e scope al m i n u t o - T o r i n o , v. d e l C a r m i n e 1.
160.154 - LAVEZZO S E R A F I N O p a n e t t e r i a - C h i e r i , v. V i t t o r i o
E m a n u e l e 75.
193.421 - G I L A R D I L U I G I G U I D O
- c o m m e s t i b i l i e v i n i - Chieri,
v. P . A m e d e o 1.
199.977 - AG A G L I A T E G I O V A N N I
- amb. f r u t t a , verdura, scatolam e - S a n M a u r o T.se, v. M c n canino.
90.804 - B E R T O L O G I U S E P P E l a t t e r i a - T o r r a z z a P . t e , v. S a l u g g i a 56.
220.255 - I M M O B I L I A R E MARAL
s. r. 1. - o p e r a z . i m m o b i l i a r i M i l a n o ; filiale T o r i n o , c. F r a n c i a 121.
37.314 - BACCO M O D E S T O - p a n e t t e r i a - S a n M a u r o T.se. v. T o r i n o 34-72.
105.415 - O R E G L I A D O T T . P I E T R O
- prod. chimici per farmacie,
ecc. - C h l v a s s o . s t r . G . F e r r a r i s
n . 46.
19-9-1952
231.110 - B A T T A G L I O T T I A N G E L O
- a m b . chincaglierie - Torino,
V. V i t t . Americo 17.
230.819 - O C C H I E N A M A R I A - c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , r . Vercelli 21.
235.424 - D I CARO G I O V A N N I a m b u l a n t e chinca.gPerie e crav a t t e - T o r i n o , v. S t . a m o a t o r i 15.
177.845 - G R I S G I O V A N N I - a m b .
accessori per biciclette - Torino,
v. P a s t r e n g o 3.
228.291 - T R I B E R T I F R A N C E S C A c h i o s c o a c q u e dolci, g e l a t i , f r u t t a - T o r i n o , v. S D o n t i n l 5.
188.629 - N E L L I F R A N C O - a m b .
f r u t t a e v e r d u r a , g e l a t i , ecc. T o r i n o , v. C a m p a n a 26.
76.077 - B A U S A N O S I L V I O - a l i mentari, drogheria, cancelleria,
ecc. - M o n c a l i e r i , v. B o c c a r d o 19.
217.524 - M I D I N E T T E di L Y D A
TACCOLA i n T U R C K - cappelli,
c o n f e z i o n i per signora, calze e
g u a n t i al m i n u t o - T o r i n o , c o r so V i t t . E m a n u e ' e 83.
232.133 - M O R B E L L I P I E T R O c o m m e r c i o articoli di r i c a m b i
ed a c c e s s o r i p e r a u t o a l l ' i n g r .
20-9-1952
177.701 - P E I S I N O C O N I U G I - p a n e ,
p a s t i c c . al m i n u t o - T o r i n o , via
M a d . C r i s t i n a 19.
231.253 - B A S S I N O G I O V A N N I l a v o r i e d i l i - M o n t a n a r o , vicolo
Arduino.
199.781 - TEXXL s. r. 1. - t e s s i t u r a
i n g e n e r e - T o r i n o , v. V a s s a l l i
E a n d i 23.
71.765 - O S T O R E R O A D E L C H I off. m e c c a n i c a - T o r i n o , v. O r t a
n . 4.
205.421 - D O M A d i O R L A N D I A N G E L O - c a r p e n t e r i a in f e r r o T o r i n o , v. R o c c a d e B a l d i 1.
212.731 - V O L A N D O M A R I A - c o m m e s t i b i l i e v i n i - T o r i n o , via
M a r t i n i a n a 25.
227.209 - B O R A S I G E O M . L U I G I d r o g h e r i a - T o r i n o , v. V a r a l t a
n . 13.
225.548 - M A S S A Z Z A ALDO - v i n i
all'ingrosso in recip. chiusi T o r i n o , v. C a v o u r 10.
233.249 - M E L I G A T E R E S I O - l a t t e r i a - T o r i n o , v. O r m e a 71.
234.926 - A C C I O M A R I A - o s t e r i a T o r i n o , v. N i z z a 335.
71
158.579 - CASTAGNO E G I D I O - olii
alimentari e osteria - Torino,
p. M o n t e b e l l o 38.
165.155 - D U T T O ANGELA - c a r t o leria, g i o c a t t o l i e p r o f u m i - T o r i n o , v. M a d . C r i s t i n a 42.
204.044 - CHIARA ALDO - c o m m e stibili. a r t i c o l i c a s a l i n g h i - V a u d a di F r o n t , v. B a r b a n i a 29.
204.449 - BRUNA G I O V A N N I - caffè,
o s t e r i a - T o r i n o , v. C a n d i a 2.
78.048 - BIANCO G I O V A N N I - s a l u m e r i a , b a n a n e al m i n u t o T o r i n o , v. Nizza 106.
103.628 - C O M O T T I L U I G I - c o r d a m i al m i n u t o - T o r i n o , v. L a g r a n g e 29.
22-9-1952
68 710 - M A Z Z U R I T
VINCENZA
d e t t a P A L M I R A - m e r c e r i e al
m i n u t o - T o r i n o , v. M a z z i n i 17.
209.614 - R O S S O CARLO - m o n t a g gio m a n u b r i p e r cicli - M o n c a lieri, s t r . G e n o v a 160.
228.022 - BECCARIA NATALINA r i v e n d i t a p a n e - T o r i n o , v. C e rasole 13.
196.632 - D E B E R N A R D I ADELE m e r c e r i e - T o r i n o , v. V i b ò 25.
156.732 - CASALEGNO ELDA - c o m m e r c i o g e n e r i di p r o f u m e r i a T o r i n o , v. C i b r a r i o 17 bis.
152.571 - M A N N I AMELIA - a m b .
f r u t t a e verdura - Torino, corso Vercelli 122.
230.878 - P E C O R A G I U S E P P E - a m b u l a n t e m e r c e r i e - T o r i n o , via
T o r r i c e l l i 60.
185.237 - S A C C H E T T O M A R I A amb. f r u t t a e verdura - Torino,
p. C h i r o n i .
23-9-1952
230.021 - G I R O T T O M A R I A - b a r T o r i n o , v. D a n t e di N a n n i 24.
23.308 - V A L E T T O G I U S E P P E
m a c e l l e r ì a - Ciriè, v. M a t t e o t t i
n . 18.
223.633 - NOVARA G I U S E P P E c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , v. M o n t e b e l l o 11.
176.464 - O P S E T di M A G N A N I E R MANNO - off. d ì p r e c i s . s t a m p i
ecc. - T o r i n o , v. C a n t à l u p o 11.
"230.749 - R E G G I A N I G I U S E P P E commestibili, bottiglieria - Tor i n o , v. E. G i a c h i n o 50.
214.390 - C O R D E R O M A T T E O - s a l u m e r i a - T o r i n o , v. M i l a n o 18.
196.255 - ZUCCA G I O V A N N I - t r a t t o r ì a - T o r i n o , v. R o n d i s s o n e 6.
139.046 - STOLA M A R I A i n B A R B E R I S - osteria del T r a n v a i B o r g a r o T.se, v i a l e d e i M a r t i r i
n . 27.
134.017 - M A R C H I S I O E M I L I O c a f f è - T o r ' n o , v. S a c c h i 54.
227.121 - D A N I E L E F E L I C E - a m b u l a n t e chincaglierie - Torino,
v. M o n c r i v e l l o 3.
165.495 - SOC. P . AZ. F O R N I T U R E
INDUSTR. OROLOGERIA,
SAFINO - commercio f o r n i t u r e Ind u s t r i a l i - T o r i n o , v. S a n D a l m a z z o 12.
224.974 - S E L L E R I A A U T O M O B I L I
T O R I N O s. r . 1. - f a b b r i c a z . d i
selleria per a u t o m o b i l i e generi
a f f i n i - T o r i n o , v. La T h u i l l e 9.
223.663 - L E M B O G I O V A N N I - c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , v. Sesia 28.
234.815 - Z I N G A R E L L I G I U S E P P E
- amb. borse in genere - Torino,
v. B a v a 6.
213.838 - B A R A C C O G I L D O f u M A R I N O - m e r c e r i e - T o r i n o , via
N. F a b r i z i 128.
24-9-1952
237.289 - B O N Z A N O C E S A R E
c a f f è - b a r - T o r i n o , v. P . T o m m a s o 3.
237.290 - M A R E N G O A N T O N I N A v e n d . al m i n u t o p a s t e a l i m e n t a r i , ecc. - T o r i n o , v. B e l f i o r e
n . 10.
227.387 - V I G N A A D O L F O - c o m mercio legnami, ingrosso e m i n u t o - M o m p a n t e r o , v. T r i n i t à .
226.421 - D I T U L L I O L U I G I - m a glieria a m b u l a n t e - Torino, corso P a l e r m o 106.
197.536 - M E I R O N E A N T O N I O c o m m . ingr. f r u t t a e verdura,
autrasporti - Pinerolo
stradale
R i v a 14.
130.612 - M A S E R A L O R E N Z O - i m p r e s a e d i l e - C h i e r i , v. A v e z z a n a 6.
210.449
DELLA
VALENTINA
GIUSEPPE - ambulante mercer i e e t e l e r ì e - T o r i n o , c. M a r o n celli 33.
138.033 - T I B A L D I F R A N C E S C A commestibili, drogheria - Torin o , v. C o r d e r o d i P a m p a r a t o 15.
25-9-1952
237.322 - I M P O R T A Z I O N E S P E C I A LITÀ'
OLII
LUBRIFICANTI
I S O L s. r. 1. - c o m m e r c i o l u b r i ficanti - T o r i n o , v. B o u c h e r o n 4.
29.812 - B O S I O M A R G H E R I T A commestibili
- Mombello, via
R o m a 7.
179.900 - M A R I N I E G L E - l a b o r a t o r i o m a g l i e r i a - T o r i n o , v. S a n
F.sco D'Assisi 2.
132.848 - R O S S O C E L E S T I N O
ambulante f r u t t a e verdura T o r i n o , p . S. S e c o n d o .
234.148 - B A R B A G A L L O A L F I O c o m m . a l l ' i n g r o s s o olio - T o r i n o , v. d e i M e r c a n t i 3.
173.428 - CORMAN
TRASPORTI
s. r . 1. - t r a s p o r t i - T o r i n o , via
A. V e s p u c c i 41.
222.247 - B O R G O & B A L L I A N O m e c c a n i c a - T o r i n o , v. B o r g o s e sia 90.
26-9-1952
214.050 - S F I P , SOC. F I N A N Z I A R I A
D I P U B B L I C I T À ' s. r. 1. - l a n c i o
p u b b l i c i t a r i o di m a r c h e e p r o d o t t i - T o r i n o , v. S. F . s c o D ' A s sisi 18.
69.838 - P A T R U C C O R O S A - c a f f è T o r i n o , p . d e l l a R e p u b b l i c a 3.
122.579 - F E R R A R I S L U I G I - p a n è t t e r i a - M o n c a l i e r i , v. S e s t r i e r e 40.
232.276 - M U S S O E R N E S T A v e d .
CERRATO - generi di p a s t a i o
al m i n u t o - T o r i n o , c. P a l e r m o
n . 60.
236.026 - B O E R O O R E S T E di E N R I CO - a l l ' I n g r o s s o v i n i - T o r i n o ,
v. L a u r o R o s s i 4.
230.290 - L A I D E L L I G I L D A - c o m mestibili
- T o r i n o , v.
Santa
C h i a r a 34.
226.652 - G H I G N O N E
GIOVANNI
- macelleria bovina - Venarla,
v. IV N o v e m b r e 7.
27-9-1952
221.875
SUZZI
AGOSTINO
comm. mobìli e macchine u t e n sili - T o r i n o , v. M o d e n a 31.
B E R G A L L O AMALIA - c o m m . a r ticoli casalinghi e giocattoli T o r i n o , v. G . M e d i c i 32.
232.438 - B E R I A E M I L I O d i G i a como - estrazione ghiaia e tras p o r t o - N o i e C.se, f r a z . G r a n gie 1.
232.137 - R I V A M A U R O - d r o g h e r i a
e spaccio vini, caffè - Torino,
c. M. D ' A z e g l i o 82.
29-9-1952
234.500
- CHIESA
ANGELA
in
GHIONE - vend. vini, liquori,
olii a l l ' i n g r o s s o - T o r i n o , via
R a v e n n a 6.
227.832 - C O N T I F E L I C E - a m b u l a n t e chincaglieria - Torino, via
A. D o r l a 19.
233.235 - P E L I Z Z A R I E L S A - a r t i coli c a s a l i n g h i , c e r a m i c h e , ecc. T o r i n o , v. S. M a s s i m o 46.
30-9-1952
237.411 - B O T T E R O M A R G H E R I T A
- minuterie e annessa privativa - T o r i n o , c. I n g h i l t e r r a 29.
88.138 - S T A B I L I M E N T O T O R I N E SE I N D U S T R I A
PIANOFORTI
MECCANICI
AUTOPIANI
NAZ I O N A L I S.T.I.P.M.A.N. di C O MOGLIO ERNESTO - fabbrica
p i a n o f o r t i - T o r i n o , v. M o r e t t a
n . 37.
208.993
ANTONIOTTI
GEOM.
MANLIO - c a p o m a s t r o edile T o r i n o , v. P a c c h i o t t i 50.
235.990 - Z U C C O G I A C O M O - a m b u l a n t e fiori - T o r i n o , v. C a v a glià 23.
138.540 - C O N T E N T I M A R I A T E RESA f u Carlo - laboratorio leg a t o r i a - T o r i n o , v. L a g r a n g e _ 1 7 .
228.319 - M A E S T R I M A R I A - r i v .
panetteria, pasticceria, drogheria - Collegno, reg. S a n t a M a ria, R e g i n a M a r g h e r i t a .
231.019 - C O R O N A A N D R E A - v e n d .
c a r n i f r e s c h e di bovini, suini,
o v i n i e c a p r i n i - C a f a s s e , via
R o m a 79.
O T T O B R E
1952
1-10-1952
223.545 - R O L A N D I N O A N T O N I O ambulante limoni e banane T o r i n o , c. B e l g i o 36.
234.141 - C A F F É ' S P O R T d i D E Z Z U T T I CAROLINA - caffè - T o r i n o , c. C a s a l e 106.
210.414 - M E T A L C H I M I C A dì B E RAR.DI E Z I O - f a b b r i c a z i o n e
g u a r n i z i o n i i n d u s t r i a l i - Alpig n a n o , p. V i t t o r i o V e n e t o 3.
233.194 - G I A N O T T I IDA - v e n d i t a
a l l ' i n g r o s s o fiori - T o r i n o , p .
della R e p u b b l i c a .
114.249 - M A R E N G O R O S A v e d o v a
CARPEGNA - macelleria bovina
- T o r i n o , v. C i b r a r i o 31 bis.
235.232 - ALMONDO MARIA - c o m mestibili, drogheria - Torino,
v. P o l l e n z o 37.
216.170 - P I C O L L O CARLO - c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , c. R e g i n a
M a r g h e r i t a 198.
2-10-1952
- DA R O L D G I O V A N N I a r t i c o l i e l e t t r i c i al m i n u t o T o r i n o , v. R o s s i n i 22.
219.266 - T E A G N O M A R I O - a r t i g i a n o edile - B u r o l o , f r a z . M a d dalena.
156.884
- MILONE
LORENZINA
- tabaccheria e minuteria - Tor i n o , v. B a v a 4.
209.083 - A P I , A P P A R E C C H I P E R
I L L U M I N A Z I O N E di T O M B A R I
A L B E R T O - T o r i n o , v. L u i s a del
C a r r e t t o 26-5.
1.
- PALMAROCHI CESARINA s a r t o r i a - T o r i n o , c. R e U m b e r t o 9-4.
233.829 - M O D E N A M A R C E L L O a m b u l a n t e chincaglierie - Tor i n o - v. S. G i o r g i o C a n a v e s e 10.
213.040 - T I P O G R A F I A A R T I G I A N A
S A N T A G I U L I A s. r. 1. - t i p o g r a f i a - T o r i n o , v. B a v a 32.
233.346 - T E R M O C A S A s. 1'. 1. installazione, m a n u t e n z i o n e di
i m p i a n t i r i s c a l d a m e n t o ecc. T o r i n o , c. S. M a r t i n o 8.
231.864 - P O R Z I O B A T T I S T A officina m e c c a n i c a T o r i n o , via
C a r l o C a p e l l i 33.
217.234 - Z E P P E G N O V I T T O R I O c o m m e s t i b i l i - C o l l e g n o , v. G .
M a t t e o t t i 25.
228.420 - R O E R O NATALINA
c o m m e s t i b i l i - T o r i n o , c. U n i o n e
S o v i e t i c a 125.
3-10-1952
210.094 - L ' A U S I L I A R I A d i MASSA
SIMEONE - commissionario
T o r i n o , v. d e l l e R o s i n e 6.
205.375 - M O N T E V I T A L E - a m b u l a n t e m a n u f a t t i - T o r i n o , via
L e y n ì 64.
208.408 - R O C C I M A R I A - a m b u lante scatolame e formaggi T o r i n o , v. A n t i c a V e n a r l a 17.
75.853 - C A S T E L L O E U G E N I O locanda con ristorante
Antica
Buona
Fama Carignano,
p . L i b e r a t r i c e 1.
232.446 - M A N I F A T T U R A
ARTIC O L I G O M M A - M A R G A s. r . 1.
- lavorazione della g o m m a e
l a t t i c a di g o m m a in genere T o r i n o , v. D r o v e t t i 10.
156.731 - C O S T A M A R I A I n G A R LUTO - comm.
impermeabili,
c o n f e z i o n i e m e r c e r ì e al m i n u t o
- T o r i n o , v. G r a m s c i 1.
188.802 - V I O R A ANNA - r i v . p a n e
e p a s t i c c e r i a - T o r i n o , c. B r e s c i a ,
n . 48.
172.704 - P E R E N O P I E R I N O - m a celleria bovina fresca - Torino,
c. V i t t o r i o E m a n u e l e 63.
173.598 - C H I O N E T T I C A T E R I N A riv. p a n e , p a s t i c c e r i a e d r o g h e r i a - T o r i n o , c. R e g i n a M a r g h e r i t a 218.
1.
- SAVI M A R I A - c o m m . a r t i coli c a s a l i n g h i , c h i n c a g l i e r i e T o r i n o , v. V e n a r l a 43.
1.
- FUCINA D ' O R O di J O U R DAN I S M A L I A i n G A Y - T r a t toria
- Pinasca,
v.
Galliano
Rocco.
4-10-1952
210.772 - A R T U S O E R N E S T O
t r a t t o r ì a de! P i n o - Villar Perosa.
v. P r i m o L a u r e n t ! 2.
116.473 - F A L E T T O G I U S E P P E comm. bevande analcooliche e
l a t t e r i a - T o r i n o , v. C e r n a l a 30.
114.047 - D I G A E T A N O N I C O L A b a r b i e r e - T o r i n o , v. C e r n a l a 24.
2 I - U 2 - LA B I E L L E S E , T E S S U T I
N O V I T À ' di M A R U C C H I C H I E R RO FERDINANDO - commercio
al m i n u t o t e s s u t i i n g e n e r e T o r i n o , c. S. M a r t i n o 9.
215.818 - P I C C A - P I C C O N E M A R I A
ved. BAIMA B E S Q U E T & B A I M A
BESQUET IRENE in COLOMBO
s. d i f . - g e n e r i d i d r o g h e r i a ,
s c a t o l a m e , f r u t t a e v e r d u r a al
m i n u t o - T o r i n o , c. F r a n c i a ,
n . 141 b i s .
SATET - SOCIETÀ P. AZIONI T I P O G R A F I C O EDITRICE TORINESE
72
217.337 - S T I B I L G I U L I O - p r o f u m e r i a - T o r i n o , c. G . Cesare 14.
215.142 - A L B A R E T T O SILVIO p a n e t t e r i a , p a s t i c c e r i a con f o r n o
- L a n z o T o r i n e s e , v. C i b r a r i o 1.
229.776 - R E V I G L I O MARIA - riv.
pane e pasticceria - Torino,
c. P a l e s t r a 22.
212.442 - SOC. ITALIANA C O M M I S S I O N A R I A S.I.C. s. r. 1. importazione,
esportazione
e
r a p p r e s e n t a n z a - T o r i n o , corso
V a l d o c c o 1.
120.863 - R E G I S MILANO F L A M I NIA - al m i n u t o a r t i c o l i i g i e n i c i
- - T o r i n o , v. M i l a n o 14.
117.316 - VIGNALE M A R I A - c o m b u s t i b i l i solidi - T o r i n o , v. D a n t e
Di N a n n i 51.
6-10-1952
219.894 - S O B R E R O F R A N C E S C O c a f f è S o c i a l e - C a v o u r , v. G . G l o l i t t i 41.
235.723 - F E R R O A L E S S A N D R O a m b u l a n t e p e s c e - T o r i n o , via
M o r e t t a 25.
234.646 - COSTA M A R I O - a r t i g .
p e l l e t t e r i e - T o r i n o , v. Belfiore
n . 51.
228.250 - A R D U I N O AMILCARE a m b u l a n t e filati e m a g l i e r i a T o r i n o , c. R a c c o n i g i 225.
223.215 - AMASIO SILVIA I n C O LOMBO - a u t o t r a s p o r t i
conto
t e r z i - T o r i n o , v. S. F r a n c e s c o
d'Assisi 31.
220.873 - G.T.M., G I A I ,
TENUA
& M I G L I O R E s. d i f. - r a p p r e sentanze in genere, procacciat o r e d ' a f f a r i - T o r i n o , v. S. T o m m a s o 18.
202.441 - A R B O C O A R M A N D O
v e n d i t a olio c o m m e s t i b i l e a l l ' i n g r o s s o - T o r i n o , v. B e l l i n i
n. 1-B
200.677 - O R L A F E L I C I N A - fiori T o r i n o , v. S t r a d e l l a 215.
152.687 - L O C A T E L L I A R T U R O c o n c e r i a - T o r i n o , v. A l r a s c a 11.
226.787 - G O N E L L A MEDANA P A O LINA - n i c h e l a t u r a , z i n c a t u r a ,
g a l v a n i c a - T o r i n o , v. F e l e t t o 39.
223.156 - G E N T A C A T E R I N A - l a t te-la, latticini e dolciumi
C a r i g n a n o , v. S a v o i a 2.
227.175 - T O S O W A N D A - g e n e r i d i
mercerie e chincaglieria - Tor i n o , v. F . De S a n c t i s 69.
215.664 - C A N T O N E F R A N C E S C O v e n d i t a a r t i c o l i di m o d a , c a p pelli p e r s i g n o r a , c o n f e z i o n i p e r
b a m b i n i , ecc. - T o r i n o , c. V l n z a g l i o 1.
7-10-1952
186.542 - V I N D R O L A R O S A - a m b u l a n t e m e r c e r i e - T o r i n o , via
P a r m a 3.
20.485 - B O N G I O V A N N I C L E M E N TINA ved. CHIAPINO - c o m mercio alimentari e cantina C a s a l b o r g o n e , v. M a d o n n i n a .
235.986 - F I O R I B A T T I S T A - a m b u l a n t e s a p o n e - T o r i n o , via
A q u i l a 10.
153.611 - N E P O T E R O S A - c a r t o leria, m i n u t e r i a , r i v . g i o r n a l i al
m i n u t o , cartoline illustrate, carta da lettera all'ingrosso - Tor i n o , v. S. D o n a t o 5.
218.830 - F E R R E R Ò A N T O N I O G I U SEPPE - arnb. articoli f o t o g r a fici - T o r i n o , v. G . Bove 10.
8-10-1952
168.089 - D O R M A M A R I O & C.
s. di f . - c o m m . f e r r a m e n t a e
o t t o n a m i - T o r i n o , v. Vibò 25.
234.315 - T A R A N T I N O G A E T A MARIA A R C A N G E L A - c o m m e s t i bili - T o r i n o , c. M o n c a l i e r i 47.
220.102 - C R A V E R O C A R O L I N A c o m m e r c i o c o m b u s t i b i l i solidi T o r i n o , v. C a p r i o l o 37.
72.525 - C A S T A G N O G I U S E P P E c o m m e r c i o c a l z e - T o r i n o , via
Nizza 11.
160.615 - A M E R I O M A R I A - c o m mercio mercerie - Torino, via
N i c o l a F a b r i z i 49.
208.803 - A L B E R T I N A T T I P I E R I N O
- off. a u t o r i p a r a z i o n i - T o r i n o ,
*v. D o n B o s c o 66 bis.
235.599 - E R M A C O R A V I R G I L I O e d i l i z i a - P i a n e z z a , v. G . M a z z i n i 3.
217.851 - P O N C H I O N E R O S A - a m b u l a n t e m e r c e r i e - T o r i n o , via
C a m p a n a 26.
237.588 - M E Z Z O A R M I N O - r a p presentante bruciatori di carb o n e e n a f t a - T o r i n o , v. P a l a z z o d i C i t t à 11.
- VIA V I L L A R 2 - T E L E F . 290.754, 290.777 -
TORINO
tEROSTllDIO SORGHI
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
4
File Size
11 316 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content