close

Enter

Log in using OpenID

CAMPEGINE P.P.4 – Lotto L

embedDownload
CAMPEGINE
Via Rosario Livatino
P.P.4 – Lotto L
Costruzione di un Villetta Trifamiliare – sul Lotto “L” del Piano Particolareggiato denominato P.P.4 – composto da:  Lato Ovest: Villetta elevata di PIANO TERRA con Ingresso, Soggiorno/Pranzo con Cucina, Disimpegno, Lavanderia con Centrale Termica, Bagno, Letto/Studio ed Autorimessa con Nr. 4 Porticati ed Area Cortiliva in proprietà esclusiva sui lati Nord/Sud/Ovest; PIANO PRIMO con Disimpegno, Soppalco/Studio, Nr. 2 Letto, Bagno e Nr. 4 Balconi.  Lato Est: Unità Abitativa posta al PIANO TERRA con Soggiorno/Pranzo, Cucina, Disimpegno, Nr. 2 Letto, Bagno, Lavanderia ed Autorimessa con Nr. 2 Porticati ed Area Cortiliva in proprietà esclusiva sui lati Nord/Sud/Est.  Lato Centro/Est: Unità Abitativa elevata di PIANO TERRA con Autorimessa, Lavanderia e Scala di Accesso al piano superiore con Nr. 2 Porticati ed Area Cortiliva in proprietà esclusiva sui lati Nord/Sud; PIANO PRIMO con Ingresso, Soggiorno/Pranzo, Cucina, Disimpegno, Nr. 2 Letto, Bagno, Ripostiglio, Sottotetto allo stato grezzo e Balcone. CAPITOLATO ALLOGGI LATO EST
P.P.4 ‐ lotto L, Porzione Bifamiliare Est DESCRIZIONE DELLE OPERE Premessa: La descrizione dei lavori riportata nel presente opuscolo, si intende sommaria e schematica, con il solo scopo di individuare e fissare gli elementi fondamentali e le caratteristiche degli alloggi. In sede di progettazione esecutiva delle opere potranno essere apportate varianti o modificazioni delle soluzioni strutturali e tecnologiche e nelle scelte dei materiali indicati nella presente descrizione ogni qualvolta la direzione lavori lo ritenga necessario per una migliore condotta dei lavori e per il raggiungimento di u risultato finale corretto e qualitativamente valido. DESCRIZIONE PARTICOLAREGGIATA DELLE FINITURE Fondazioni Le fondazioni saranno formate da un sistema di travi rovesce in cemento armato. Strutture in elevazione Le strutture portanti saranno eseguite travi e pilastri in cemento armato; saranno conformi alle normative vigenti in materia di antisismica. Solai ‐ Tetto Il solaio intermedio sarà realizzato in latero cementizio di spessore risultante dai calcoli. Il solaio di copertura sempre del tipo misto latero‐cementizio, avrà un sovraccarico di kg. 300/mq. oltre il peso proprio. Il solaio delle autorimesse sarà del tipo Bausta o misto latero cementizio. Le pendenze del tetto saranno realizzate a paretine con soprastante tavellone. Il manto di copertura delle falde del fabbricato sarà eseguito mediante la posa in opera di guaina ardesiata accoppiata a pannello in EPS e tegole in cemento colorate adeguatamente fissate. Opere di lattoneria Canali di gronda, pluviali, copertine, scossaline e converse saranno eseguite in rame con spessore 6/10 e di adeguato sviluppo. Isolamenti ed impermeabilizzazioni Il primo solaio sarà coibentato con un massetto in Policem, avente uno spessore di cm. 10. Sul solaio di copertura sarà realizzato un massetto in Policem dello spessore di cm. 15 + un pannello in XPS dello spessore di cm. 10. Le logge saranno impermeabilizzate mediante la posa in opera di guaina cementizia tipo Mapelastic stesa con rete e bandelle perimetrali. Tutte le impermeabilizzazioni saranno rivoltate con una congrua altezza atta a garantire l’impermeabilizzazione a discrezione della Direzione Lavori. Murature, tramezze e architravi Il tamponamento esterno sarà eseguito mediante Blocco laterizio interno da cm. 25 + pannello isolante EPS spessore cm. 15 + (in parte) Blocco laterizio da cm. 8 con soprastante intonaco di finitura, ed in parte, Mattona a facciavista tipo a mano spessore cm. 12. I tramezzi interni, i cassoni degli scarichi e delle canalizzazioni verticali saranno realizzate in mattoni forati dello spessore di cm. 8. Intonaci, Rivestimenti e Decorazioni Tutti i vani interni saranno finiti con premiscelato dato a macchina con soprastante malta di calce tirata al civile. 2
P.P.4 ‐ lotto L, Porzione Bifamiliare Est I bagni saranno rivestiti su tutte le pareti con piastrelle di semigres, posate a squadro per un’altezza di cm. 200 mentre a cucina e la lavanderia per un’altezza di cm. 160 sulle pareti attrezzate (prezzo di acquisto della ceramica € 15.00 al mq.). Per eventuali pose in opera diverse da quanto previsto sopra verranno imputate le seguenti differenze di prezzo: 
Posa in opera in diagonale – per ogni mq. + € 4,00 
Posa in opera di greche, torelli o listelli – per ogni ml. € 4,00 
Eventuali altre differenze per situazioni qui non previste verranno preventivate al momento della scelta e comunque prima della loro esecuzione. La zoccolatura interna degli alloggi, ove le pareti non siano rivestite in ceramica, sarà realizzata in legno tinta noce, altezza cm. 6/8 o in alternativa, senza aggiunta di costi, in ceramica nella stessa tonalità dei pavimenti. Pavimenti Tutti i locali interni, ad eccezione dell’autorimessa e della lavanderia al piano terra, saranno pavimentati con piastrelle in gres porcellanato – formato cm. 40x40 circa o similare – in opera a squadro o in diagonale, fugato mm. 2, su caldana precedentemente predisposta; colori a scelta su campionatura predisposta in cantiere o presso sala mostra della ditta fornitrice (prezzo di acquisto della ceramica € 15.00 al mq.). Per eventuali pose in opera diverse da quanto previsto sopra verranno imputate le seguenti differenze di prezzo:  Posa in opera formati superiori al cm. 40x40 – per ogni mq. + Euro 3,00  Eventuali altre differenze per situazioni qui non previste (cornici, tappeti, ecc) verranno preventivate al momento della scelta e comunque prima della loro esecuzione La pavimentazione dei Porticati e delle logge sarà eseguita in klinker delle dimensioni di cm. 12x24 circa posato fugato a correre. La pavimentazione dei cortili, ove non sia previsto il verde, sarà eseguita in mattoncino autobloccante di colore grigio. Scala La scala di accesso all’unità immobiliare del piano primo sarà realizzata in muratura ed avrà alzate, pedate e battiscopa in pietra Verde Santa Monica fiammata; sarà dotata di corrimano in ferro. Opere in marmo e pietra Saranno in Verde Santa Monica:  La soglia della porta di ingresso,  Le soglie delle porte balcone,  I davanzali delle finestre. Serramenti Per l’autorimessa è prevista la posa in opera di portone basculante a sollevamento bilanciato avente struttura in lamiera di acciaio, coibentata (modello BALLAN FUSION HF o similare), sarà inoltre predisposto per l’eventuale apertura a distanza. I serramenti saranno in legno Pino di Svezia montati su controtelai in lamiera zincata di spessore mm. 78x65 a doppia guarnizione e cerniera a sfera con copri‐cerniera. Listello fermavetro e vetro a basso emissivo, con antone esterno a perline orizzontali in alluminio verniciato (colore da definire con la Direzione Lavori). Porte Interne Le porte interne saranno della COLLEZIONE CONTRACT, modello BRISTOL, in Tanganika tinto Noce con maniglia in alluminio anodizzato tipo Milena. Portoncino d’Ingresso Il portoncino d’ingresso sarà a due ante, blindato con serratura a doppia mappa. Avrà il rivestimento esterno uguale agli antoni ed il pannello interno della stessa essenza delle porte interne. Verniciatura e tinteggiatura La tinteggiatura delle pareti e dei soffitti dei vani interni, sarà eseguita con idropittura, di colore bianco, fino a completa copertura. Le opere in ferro saranno zincate e verniciate di colore grigio micaceo. Le pareti interne dell’autorimessa saranno tinteggiate con una mano di tempera bianca. 3
P.P.4 ‐ lotto L, Porzione Bifamiliare Est Le pareti ed i soffitti esterni intonacati saranno tinteggiati con pitture al quarzo, opache; colore a scelta della direzione lavori. Impianto gas L’impianto del gas è previsto del tipo autonomo, in posizione da concordare con l’azienda erogatrice (Enia), compreso i rubinetti porta gomma cromati ed i tubi in rame per l’alimentazione della cucina‐gas. Impianto di riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria con integrazione solare Sarà realizzato un impianto di riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria a servizio dell’unità immobiliare alimentato da caldaia a gas a condensazione installata nel locale lavanderia/centrale termica al piano terra. Il generatore di calore sarà dotato di sistema di regolazione avente le seguenti funzioni:  Gestione della temperatura dell’acqua di mandata dell’impianto di riscaldamento in funzione dalla temperatura esterna;  Programmare gli orari di funzionamento dell’impianto di riscaldamento;  Regolare la produzione dell’acqua calda sanitaria e gestire l’impianto solare. La produzione dell’acqua calda sanitaria sarà affidata ad un bollitore a doppio serpentino collegato alla caldaia ed ai collettori solari installati sulla copertura dell’edificio. Il riscaldamento degli ambienti avverrà tramite pannello radiante a bassa temperatura alloggiato nel pavimento che garantirà uniformità di calore senza creare movimento di aria e polvere. Nei bagni il riscaldamento verrà integrato con l’installazione di un Termo a colonnetta in acciaio della Ditta Irsap o similare posizionato preferibilmente sotto la finestra. Dotazione di massima: BAGNO  Piatto doccia di cm. 80x100 con saliscendi GROHE New Tempesta Due Getti.  Vaso igienico in vetrochina della POZZI E GINORI serie YDRA con cassetta di scarico ad incasso e sedile in legno.  Bidet in vetrochina della POZZI E GINORI serie YDRA, con miscelatore della GROHE serie Eurostyle.  Lavabo in vetrochina della POZZI E GINORI serie YDRA con miscelatore della GROHE serie Eurostyle. LAVANDERIA  Vaschetta Lavatoio in vetrochina serie Dolomite Lago delle dimensioni di cm. 60x50 circa appoggiata su mobiletto di colore bianco con miscelatore monoforo monocomando della GROHE Eurostyle 33975.  Attacco lavatrice completo di rubinetto e scarico sifonato a parete tipo jumbo. CUCINA  La cucina sarà provvista di attacco lavello con scarico in Geberit e attacco lavastoviglie, completo di scarico a parete. Impianto di raffrescamento E’ prevista la sola predisposizione di impianto di raffrescamento composta da due unità interne ed una unità esterna collocata in posizione da concordare con l’installatore. Nell’unità abitativa saranno predisposte le tubazioni per l’installazione di climatizzatori tipo Split System; i diametri delle tubazioni (diam. 3/8 e diam. ¼) saranno idonei alla installazione di apparecchiature che l’impresa normalmente installa in impianti di questo tipo. Impianto Elettrico – IMPIANTO FOTOVOLTAICO Tutti gli impianti saranno eseguiti sottotraccia in tubi P.V.C., secondo le seguenti norme: 1. Del comitato elettrotecnico italiano (CEI) 2. Della prevenzione infortuni con particolare riguardo alle disposizioni di legge del D.P.R. nr. 547 ed alle eventuali altre disposizioni in vigore alla data dell’esecuzione dei lavori 3. Della società distributrice dell’energia elettrica (E.N.E.L.) 4. Della società concessionaria dei telefoni (Telecom) 5. Delle tabelle di unificazione u.n.e.l. Le apparecchiature saranno della ditta B‐TICINO serie LIVING INTERNATIONAL con placchetta in Tecnopolimero di colore nero. Tutti i materiali saranno di prima scelta e di gradimento della direzione lavori. 4
P.P.4 ‐ lotto L, Porzione Bifamiliare Est Elenco degli impianti previsti  Impianti ed usi elettrodomestici  Impianto videocitofonico  Canalizzazioni televisive  Canalizzazioni telefoniche  Impianto di messa a terra  Quadro per servizi generali I punti luce saranno comandati mediante pulsanti installati nei punti principali d’ingresso e di passaggio nonché in corrispondenza dell’ingresso di ogni appartamento. Impianto di illuminazione e forza elettrodomestica I contatori verranno installati al piano terra in posizione da concordare con l’Azienda erogatrice. I circuiti per l’illuminazione e per la forza elettrodomestica saranno distinti. Ogni circuito luce o forza elettrodomestica avrà il proprio interruttore magnetotermico. Impianto Fotovoltaico Ogni unità immobiliare sarà dotata da impianto fotovoltaico con incentivi canalizzati nel conto energia. L’installazione dei campi fotovoltaici (un numero adeguato a garantire 1 KW di potenza) è prevista sul piano copertura mentre l’Inverter e l’unità di misura verrà installato in posizione da concordare con l’installatore. Elenco degli utilizzi: per ogni alloggio sono previsti i seguenti utilizzi:  Nr. 4 punti luce interrotti  Nr. 4 punti luce deviati  Nr. 3 punti luce invertiti  Nr. 20 prese da 10  Nr. 4 prese da 16 Eventuali punti luce o prese in più saranno contabilizzati con il seguente criterio: per cadauna presa luce € 40,00 ‐ cadauna presa forza protetta € 80,00 ‐ cadauno punto luce interrotto € 47,00 – cadauno punto luce deviato € 88,00 – cadauno punto luce invertito € 116,00 ‐ cadauno punto luce interrotto a parete € 46,00 – cadauna presa bipasso € 80,00 ‐ cadauna presa stagna da esterno € 90,00 comprensive anche di tutte le necessarie opere murarie. Impianti videocitofonici e di portiere elettrico In ogni alloggio è previsto un apparecchio videocitofonico con incorporato pulsante apri‐cancello. Impianto T.V. E’ prevista la realizzazione di impianto TV per la ricezione del pacchetto dei Canali Digitali ricevibili nella zona ed Impianto Satellitare. Le utilizzazioni per ogni singolo appartamento saranno Nr. 3 per la TV digitale terrestre e Nr. 1 per l’impianto satellitare (ogni eventuale punto TV digitale terrestre aggiuntivo verrà contabilizzato al costo di € 98,00). Tubazioni Vuote per Telefono E’ prevista la realizzazione delle tubazioni vuote per il passaggio dei cavetti dell’impianto telefonico, secondo le prescrizioni delle società concessionarie con le relative cassette esterne del tipo incassato. Le utilizzazioni saranno Nr. 2 (ogni eventuale punto TELECOM – scatola vuota – aggiuntivo verrà contabilizzato al costo di € 57,50). Impianto di Allarme È prevista la predisposizione di Impianto di Allarme Volumetrico/Perimetrale composto da:  Predisposizione Centrale in posizione da concordare con l’Installatore;  Predisposizione Nr. 3 sensori volumetrici (Nr. 2 nell’alloggio e Nr. 1 Nell’autorimessa); 5
P.P.4 ‐ lotto L, Porzione Bifamiliare Est 
Predisposizione Nr. 2 tastiere di attivazione/disattivazione impianto posizionate: nell’autorimessa e nei pressi dell’ingresso dell’alloggio Predisposizione Nr. 1 contatto su ogni telaio esterno (ad eccezione del portone basculante dell’autorimessa); Predisposizione Combinatore telefonico; Predisposizione per Sirena interna; Predisposizione per Sirena esterna. 



Sistemazioni Esterne La recinzione esterna sarà formata in parte da un muretto in c.a. con soprastante cancellata in ferro zincato e parte sempre da muretta in c.a. con soprastante rete metallica secondo accordi presi tra la Direzione Lavori e l’Amministrazione Comunale. Il cancello carraio di accesso sarà a funzionamento automatico con telecomando a distanza. Il marciapiede, gli ingressi pedonali e gli ingressi carrai verranno eseguiti in mattoncini autobloccanti di colore grigio. Per il verde, verrà sistemato il solo terreno alla quota di progetto. Sottotetto allo stato grezzo alloggio piano terra/primo Per maggior chiarezza fra le parti si puntualizza che il sottotetto grezzo previsto al piano primo non sarà munito di: impiantistica, intonaci, caldane, pavimenti e tinteggi. 6
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
133 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content