close

Enter

Log in using OpenID

ambientecucina

embedDownload
ambientecucina
project
NEW
NE
EW BUSINESS
EW
BUSIN
SIN
NESS M
MEDIA
E
SRL VIA
A ERITREA
ER
ERIITREA
IT
21, 20157
200157 MILANO
MI
NUMERO
N
UMERO 36 MAGGIO 2014
PROGETTI
FUORI SCHEMA
COME CAMBIA
L’ARCHITETTURA
DELLA CUCINA
ambientecucina
project
CHE COS’É E COME SI CONSULTA
Nata quattro anni fa come uno strumento
destinato ai professionisti del progetto,
Ambiente Cucina Project si propone oggi
con una modalità agile e fruibile
su qualsiasi dispositivo, Apple e Android.
E per essere un supporto di lavoro sempre
più concreto e aggiornato, ogni numero
affronta un
solo tema,
ambientecucina
selezionando
le soluzioni
innovative
presenti
sul mercato.
La grafica
lascia grande
PROGETTI
FUORI SCHEMA
spazio alle
COME CAMBIA
L’ARCHITETTURA
foto, senza
DELLA CUCINA
rinunciare a
offrire diversi
approfondimenti grazie ai link testuali,
alle slide show di immagini e agli
inserimenti di video.
project
NEW
NE
EW BUSIN
EW
BUSINESS
SIN
NESS MEDIA
ME
SRL VIA
A ERITREA
ERI
ERITREA
IT
21, 20157
200157 MILANO
MI
numero 36 maggio 2014
Direttore responsabile Ivo Alfonso Nardella
Direttore di redazione Raffaella Razzano - [email protected]
Redazione Carla Cavaliere (caposervizio) - [email protected]
Ufficio grafico Elisabetta Delfini (coordinatore), Elisabetta Buda,
Patrizia Cavallotti, Elena Fusari, Laura Itolli, Silvia Lazzaretti,
Luciano Martegani, Cristina Negri, Luca Rovelli
NUMERO
N
UMERO 36 MAGGIO 2014
Segreteria di redazione Anna Alberti, Donatella Cavallo, Rita Galimberti,
Laura Marinoni Marabelli, Paola Melis, Elena Palazzolo, Katia Simeone,
[email protected]
Collaboratori Paola Leone (coordinamento)
Progetto grafico Elisabetta Delfini e Laura Itolli
Proprietario e Editore New Business Media Srl
Via Eritrea, 21 - 20157 Milano
ambientecucina
project
IN COPERTINA: RECORD È CUCINE, THE CUT,
DESIGN ALESSANDRO ISOLA
Segreteria commerciale
Ufficio traffico [email protected]
Ufficio abbonamenti- Conto corrente postale n. 1017908581
Bonifico bancario su Iban: it-41-z-07601-01600-001017908581
intestato a Tecniche Nuove Spa
L’abbonamento avrà inizio dal primo numero raggiungibile.
Servizio clienti periodici: Tel. +39 02 3909.0440
[email protected]
Attivo tutti i giorni, per informazioni sullo stato del proprio
abbonamento e per supporto ai nuovi ordini
Registrazione Tribunale di Milano n. 169 del 24/4/1977
ROC n. 24344 dell’11 marzo 2014.
Per navigare all’interno del flip è sufficiente
seguire questa legenda:
HOME
à
LINK
SLIDE SHOW
ALLEGATI
VIDEO
APPROFONDIMENTI
Associato a:
Responsabilità: La riproduzione di illustrazioni e articoli pubblicati dalla rivista, nonché la
loro traduzione è riservata e non può avvenire senza espressa autorizzazione della Casa Editrice.
I manoscritti e le illustrazioni inviati alla redazione non saranno restituiti, anche se non pubblicati
e la Casa Editrice non si assume responsabilità per il caso che si tratti di esemplari unici.
La Casa Editrice non si assume responsabilità per i casi di eventuali errori contenuti negli articoli
pubblicati o di errori in cui fosse incorsa nella loro riproduzione sulla rivista.
Ai sensi del D.Lgs 196/03 garantiamo che i dati forniti saranno da noi custoditi e trattati con
assoluta riservatezza e utilizzati esclusivamente ai fini commerciali e promozionali della nostra
attività. I Suoi dati potranno essere altresì comunicati a soggetti terzi per i quali la conoscenza
dei Suoi dati risulti necessaria o comunque funzionale allo svolgimento dell’attività della nostra
Società. Il titolare del trattamento è: New Business Media Srl - Via Eritrea 21, 20157 Milano.
Al titolare del trattamento, Lei potrà rivolgersi al numero 02 3909.0349 per far valere i Suoi
diritti di rettificazione, cancellazione, opposizione a particolari trattamenti dei propri dati, esplicitati
all’art.7 D.Lgs 196/03
FUORI
Tra la molteplicità di proposte d’arredo
cucina viste a Milano - tutte accomunate
da un alto livello qualitativo e di design
- spiccavano in modo evidente alcuni
progetti che hanno osato percorsi fuori
dagli schemi comuni, diversi. Sia per il
concept “alternativo” in termini di modalità
compositiva, di materiali o funzionalità, sia
perché spesso firmati da grandi designer
che hanno debuttato anche nel settore
arredo cucina. Come Patricia Urquiola
con Salinas, di Boffi, che propone un
puzzle di materiali inediti che concludono
i volumi originati da uno “scheletro”
metallico; e Oki Sato dello Studio Nendo
con Ki, di Scavolini, autore di una soluzione
monomaterica e monocromatica in cui
l’elemento-contenitore diventa il prototipo
formale per la definizione dei componenti;
o ancora lo studio di architettura C+S
che ha immaginato per Elmar una
serie di super oggetti dal carattere
immediatamente riconoscibile.
Per segnalare i nuovi percorsi sono stati
individuati alcuni temi forti che guidano
i diversi progetti. Indicazioni di tendenza
che rendono più semplice la lettura,
arricchita dalle numerose gallery e da
video interviste ad alcuni dei designer
protagonisti di una visione della cucina
del tutto originale.
ambientecucina
project
DAGLI
SCHEMI
SUPER OGGETTI
MATERIA
HI TECH
NEW MINIMAL
OUTDOOR
di Paola Leone
BOFFI
4
SORPASSA I TRADIZIONALI SCHEMI DI PROGETTAZIONE LA NUOVA PROPOSTA
DI BOFFI FIRMATA DA PATRICIA URQUIOLA, SALINAS, CARATTERIZZATA
DA UNA STRUTTURA IN TUBOLARE METALLICO E MATERIALI INEDITI
MATERIA
A SCHEMA LIBERO
Salinas, il nuovo progetto Boffi firmato
da Patricia Urquiola
ambientecucina
project
Patricia Urquiola presenta
Salinas, la prima cucina
disegnata per Boffi
BOFFI
5
Ribalta il modo di concepire
l’arredo per cucina Salinas,
il progetto creato da Patricia
Urquiola per Boffi e ispirato
dalla passione per i materiali,
dall’amore per il rigore e la
semplicità costruttiva e da un
forte senso delle proporzioni.
Un sistema ecosostenibile
e di grande innovazione,
costruito come una vera
architettura moderna, ovvero
con una struttura portante
e poi rivestimenti unici come
il metallo, la ceramica e
addirittura la lava. Su cui
Patricia Urquiola appone la
propria “firma”: un motivo
decorativo che conferisce
alla superficie un effetto
tattile e un tocco artistico.
COMPOSIZIONI CREATIVE
L’innovazione principale
apportata dal nuovo concept
sta proprio nella tecnica
costruttiva: invece dei classici
contenitori in truciolare,
Salinas adotta una struttura
in tubolare metallico
a sezione quadrata (3 x 3
cm) in grado di generare
composizioni articolate.
Gli elementi di contenimento
e funzionali così costruiti,
che possono essere sospesi
o a terra, sono finiti con ante
realizzate con un telaio
in alluminio, anodizzato
nero opaco, e pannelli
di rivestimento offerti
in una gamma selezionata
di materiali “affascinanti”:
metallo con finitura rame,
ambientecucina
project
alluminio, ottone, zinco,
alluminio vibrato; laccato
cemento, legno, laccati
e Paperstone ®, un composito
creato con carta e cartone
riciclati. Per i top, ceramica
Dekton®, cemento, pietre,
legno massello e lava con
decoro esclusivo.
In Salinas non sono
contemplati i pensili, ma
solamente mensole. Altri
dettagli caratterizzanti sono
il canale inserito nel top
per ospitare gli impianti,
che inventa un pratico
porta oggetti aumentando
il contenimento e ospitando
anche una piccola serra
à www.boffi.com
con drenaggio incorporato
nel canale. A questo si
può annettere un sistema
di mensole in metallo con
l’illuminazione Led integrata.
Il grande lavello in pietra
e i tavoli penisola in legno
donano un tocco ancora
più personale e caldo
all’ambiente cucina.
E infine, con un semplice
“clic”, il piano in legno
può ruotare in diagonale
e trasformarsi in un tavolo
per quattro persone.
Il grande tagliere in legno
massello stondato di Salinas può
trasformarsi in un piano snack.
EUROCUCINA 2014 I SUPER OGGETTI
6
GIOCHI DI COLORE
SCHIFFINI
Pampa associa al concept di base,
ispirato alle cucine della tradizione,
una serie di contenitori a giorno di varie
dimensioni, laccati in colori accesi.
Questi si accostano alle composizioni
come elementi a contrasto e di grande
effetto visivo. Altra caratteristica
di Pampa, la delicata manigliafessura ricavata nell’impiallacciatura,
dall’effetto plastico tridimensionale.
Design Alfredo Häberli.
à www.schiffini.com
ambientecucina
project
EUROCUCINA 2014 I SUPER OGGETTI
7
ELEMENTI FORTI
ELMAR
@Home (design Studio C+S - Carlo Cappai e Alessandra Segantini)
è incentrata su alcuni elementi di forte carattere e indipendenti
tra loro: un grande tavolo in legno con zona cottura; una cappa-organo
formata da canne multifunzionali per aspirazione, illuminazione
e diffusione suono; una credenza; una dispensa; una serra; una libreria.
à www.elmarcucine.com
Carlo Cappai e Alessandra
Segantini, dello Studio C+S,
raccontano nel video
i principi che hanno ispirato
il concept di @home.
ambientecucina
project
ROSSANA
informazione pubbliredazionale
8
RICCHEZZA E SOBRIETÁ
RAPPRESENTA AL MEGLIO
IL PERCORSO EVOLUTIVO DI ROSSANA
IL SISTEMA W75, LANCIATO
A EUROCUCINA 2014 E VESTITO
CON LE RICERCATE FINITURE
DELLA COLLEZIONE ATELIER
La nuova W75, finita con i materiali della Collezione
Atelier di Rossana
ambientecucina
project
Massimo Castagna,
art director di Rossana,
spiega nel video le novità
più importanti presentate
a Eurocucina 2014.
ROSSANA
W75: la vetrina
luminosa in
ottone brunito
e con interno
legno.
9
W75 è un sistema costruito
sulla ricchezza: dei materiali,
delle finiture e di una tecnica
costruttiva all’avanguardia.
Pietre, legni trattati, metalli
speciali e uso sapiente della
luce fanno di W75 un sistema
unico per eleganza e ritmo
compositivo. Speciale è la
lavorazione delle ante, spesse
26 mm e con profili diamantati
che enfatizzano lo stacco tra i
battenti e rendono percepibile
la mole dei pannelli.
Anche i profili orizzontali sono
diamantati, e creano la gola di
apertura, assecondata dalla
sagoma inclinata del top.
Così, ancora una volta,
l’architetto e designer
Massimo Castagna, autore
del modello, esprime
l’eleganza del suo tratto
di progetto, puntando sul
gioco tra materia, spessori
e dettagli. Che ingentiliscono
i volumi di W75 e ne esaltano
l’austera ricchezza.
ambientecucina
project
PERSONALIZZARE
E DISTINGUERSI
Nello stand Rossana, W75
era proposta con le finiture
pregiate della Collezione
Atelier - legni e pietre
naturali, nuove superfici
tecnologiche, metalli rivolta ai progettisti
per personalizzare tutte
le cucine dell’azienda.
Per l’occasione, W75 era
vestita con frontali in legno
di eucalipto termotrattato
scuro e top in pietra Breche
Nouvelle semilucida, e
completata con contenitori
speciali, che sono proposti per
tutti i modelli Rossana. Come
il pensile luminoso con ante in
vetro temperato senza telaio,
che abbina l’ottone brunito
dell’esterno al legno delle
fiancate interne, disponibili
anche in laccato. Oppure
i contenitori sopra top a
giorno, con fondale in pietra,
o le vetrine colorate rifinite in
ottone brunito. Per finire
con il magnifico armadio
free standing, in legno e vetro,
e la cappa che appare dal
soffitto. Solo quando serve.
W75: armadiatura free standing
in legno e vetro.
à www.rossana.it
TEAM7
informazione pubbliredazionale
10
GUSTO URBAN COUNTRY PER LOFT, LA NUOVA PROPOSTA DI TEAM7,
CHE PUNTA SUL FASCINO DELLA LAVORAZIONE DEL MASSELLO.
SPECIALITÀ CHE FA DELL’AZIENDA AUSTRIACA UN BRAND
DI ECCELLENZA, COME SPIEGA NEL VIDEO THOMAS LEHNER,
DIRETTORE COMMERCIALE ITALIA
IL LEGNO PURO
INCONTRA LO STILE
La nuova cucina Loft presentata a Eurocucina 2014,
in legno di noce selvatico.
ambientecucina
project
Thomas Lehner, direttore
commerciale Italia di
Team 7, racconta nella
video intervista le novità
dell’azienda e i valori che
la caratterizzano.
TEAM7
11
La bellezza del puro legno
massello naturale è di nuovo,
e come sempre, protagonista
della collezione cucine Team7,
con la novità presentata
a Eurocucina 2014: Loft.
Disegnata da Sebastian Desch,
Loft esprime l’eccellente
lavorazione del legno,
peculiarità su cui l’azienda
austriaca ha costruito la forza
del proprio brand. Fondata
55 anni fa con l’obiettivo,
anzi la vocazione, di produrre
mobili in legno, Team7
impiega solo latifoglie
europee a gestione forestale
sostenibile e appartenenti
solo a 7 qualità lignee: noce,
ciliegio, rovere, acero, faggio
selvatico, faggio, ontano.
La versione allestita al Salone
milanese era in noce selvatico,
con una magnifica isola che
evocava un modo conviviale
di vivere lo spazio cucina, dove
la passione per la buona tavola
si esprime anche nel gusto
di un arredo di valore.
Il fronte
dell’isola
di Loft;
dietro,
contenitori
a parete.
MATERIA E DETTAGLI
Austerità formale e materiali
autentici: questo l’abbinamento
che fa, di Loft, un modello
di gusto urban country.
Il legno massello e il cemento
si sposano così con la cura dei
particolari, le linee essenziali,
i dettagli tecnologici. A servizio
della funzionalità, ecco che
l’isola integra, sul top di lavoro,
lavello e piano di cottura, oltre
al tagliere in legno massiccio,
mentre al di sotto trova spazio
una capiente scaffalatura
aperta, che può essere
destinata all’esposizione
di piatti e oggettistica,
diventando l’elemento ideale
per interfacciare l’isola e l’area
cucina con una eventuale
zona giorno.
Anche la composizione a parete
è arricchita da elementi speciali
ad alto comfort ergonomico:
l’anta del pensile in vetro
fumé scorrevole in verticale,
l’illuminazione a Led,
la colonna estraibile.
Loft è dotata persino
di piccoli contenitori per
le erbe aromatiche e utensili
realizzati in acciaio inox
o nei sette legni Team7,
da collocare sotto i pensili
o liberamente sul top.
Come tutte le cucine Team7,
Loft è disponibile anche con
frontali in vetro e top in quarzo,
ceramica, granito e cemento.
à www.team7.at/it/home
Loft in rovere selvatico: dettaglio del tagliere in legno integrato nel top.
ambientecucina
project
BVA
12
UN NUOVO BRAND, BVA, UNITO A UNA
TRADIZIONE DI ECCELLENZA PER
TRE PROGETTI INNOVATIVI PRESENTATI
A MILANO. SCAVA, VOGUE E FUGA,
DISEGNATI DA MAMA-STUDIO, SONO
PROPOSTE PENSATE PER DEFINIRE
CON CARATTERE E GRANDE QUALITÀ
L’ARCHITETTURA DELLA CUCINA
PROPOSTE
TAILOR TECH
Rovere Silver segato, acciaio satinato e lamigress Fokos Piombo definiscono
l’identità di Scava, che propone la maniglia ricavata nello spessore dell’anta.
ambientecucina
project
informazione pubbliredazionale
BVA
Total white per Fuga,
che ha la maniglia con
una presa che si rivela
solo all’occorrenza.
13
In basso, un mix
raffinato tra
il laccato Ink Blue,
l’acciaio Ice finish e
il legno di Palissandro
per la cucina Vogue.
Tra le novità di spicco
presentate a Milano c’era
sicuramente il nuovo brand
BVA, voluto dall’imprenditore
Antonio Arangiaro e nato
dall’incontro con il know how
tecnologico di un marchio
storico come Binova.
Tre le proposte presentate,
ognuna con una dichiarata
personalità ma tutte unite dal
filo rosso di una realizzazione
sartoriale e dalla massima
cura del dettaglio.
A partire da Scava, il cui
progetto armonizza tre
materiali ricchi e tecnici
al tempo stesso, come il legno
di rovere Silver segato con
poro spazzolato utilizzato
per le ante, l’acciaio inox
18/10 satinato protagonista
delle colonne e il lamigress
Fokos Piombo per il piano di
lavoro. La maniglia è ricavata
direttamente nella profondità
dell’anta e ne valorizza il forte
spessore, mentre il top
è caratterizzato dal bordo
salvagoccia.
Con la funzionalità di un
laboratorio professionale,
Fuga si distingue per il totale
e coerente rigore estetico.
ambientecucina
project
Proposta in un monocromatico
total white, Fuga è movimentata
da uno spazio retro base
scandito in molteplici
e funzionali contenitori di varie
dimensioni. Le maniglie
si fondono con le ante per poi
rivelarsi e aprirsi in modo
efficace al momento giusto,
dichiarando tutta la perizia
costruttiva dell’azienda.
Il segno della maniglia
integrata in legno Palissandro
diventa elemento grafico
verticale in Vogue e gioca con
à www.bvadesign.it
la
il laccato lucido della finitura
Ink Blue delle ante. Il know how
evoluto dell’azienda si esprime
anche attraverso il piano
scorrevole, sempre in legno
di Palissandro, previsto
sull’isola. Un semplice
comando permette di svelare
la zona operativa della cottura
e del lavaggio e di trasformarla
in un piano snack.
Ancora legno per i contenitori
cui si accede direttamente dal
piano di lavoro in acciaio Ice
finish di 6 mm di spessore.
EUROCUCINA 2014 I MATERIA
14
CERAMICA SUPER RESISTENTE
MAISTRI
Look monomaterico per Giza, il cui nome
vuole evocare i concetti di durevolezza
e di uno stile senza tempo. Il progetto
prevede rivestimenti in pietra,
in graniti naturali o nel nuovo Lapitec®,
ceramica ad alta tecnologia connotata
da un’elevata resistenza meccanica.
I pannelli dei cestoni scorrevoli tagliati
a 45° creano un effetto volumetrico di
grande compattezza.
Design Alberto Minotti.
à www.maistri.it
ambientecucina
project
EUROCUCINA 2014 I MATERIA
15
ECO-CHIC
VALCUCINE
Ecocompatibile e totalmente riciclabile, Riciclantica si rinnova con il top in vetro
Linea C6, la boiserie attrezzata in legno Rovere Tattile Millenium, studiata
per l’alloggiamento degli impianti, e la finitura acciaio “touch” - sabbiato, brunito
e protetto con nanotecnologie – dei pannelli delle caratteristiche ante, dotate
di telaio strutturale in alluminio. Design Gabriele Centazzo.
à www.valcucine.it
ambientecucina
project
EUROCUCINA 2014 I MATERIA
16
VETRO STAMPATO
ARCLINEA
Si rifà al modello Gamma30, degli anni ‘70, la nuova collezione
Gamma, che in termini di finiture e di elementi trasversali
si collega all’Arclinea Collection. In particolare, Gamma78
è caratterizzata per le ante con fascia in vetro stampato
a righe orizzontali in rilievo, dalla superficie leggermente
irregolare. La collezione si estende a living e bagno ed è
ideale per progetti contract. Design Roberto Pamio&Partners.
à www.arclinea.it
ambientecucina
project
project: Arbet design
www.martinimobili.it
FRANKE
informazione pubbliredazionale
18
DESIGN ECCELLENTE,
DETTAGLI CHIC
A EUROCUCINA, LA VOCAZIONE DI
FRANKE PER IL DESIGN SI È ESPRESSA
CON UNO STAND ESCLUSIVO. IN CUI
SPICCAVA LA CAPSULE COLLECTION
CRYSTAL, SERIE TOP CON DETTAGLI
PREZIOSI COME GIOIELLI
Primo piano sul forno Crystal Black Mirror,
dotato delle nuove manopole-gioiello
ambientecucina
project
Alexander Zschokke,
Chief Executive Officer
di Franke, commenta
il ruolo di Eurocucina
e del mercato italiano
FRANKE
Lo stand Franke a Eurocucina 2014,
progettato da Carlo Colombo.
19
Uno spazio pensato come un
living: così si è presentata
Franke a Eurocucina 2014,
con un accogliente stand
firmato dall’architetto Carlo
Colombo, il cui concept
esprimeva tutto il dna Franke,
ovvero eleganza, avanguardia
tecnologica e forte spinta
innovativa. Espositori pensati
come banconi, quinte,
schermi al plasma e zone
conversazione hanno creato
una location suggestiva, dove
Franke ha proposto le novità
e organizzato show cooking
tematici. Protagonisti, lo chef
Sebastiano Rovida e i blogger
Leonardo Romanelli, Chiara
Maci, Arianna Vianelli, Anna
Turcato. Tra gli ospiti di primo
piano non poteva mancare il
testimonial dell’azienda, lo
chef Bruno Barbieri, che ha
preparato piatti a 7 stelle. Per
tutti gli eventi, una sola parola
d’ordine: #iocucinosocial,
lanciata in contemporanea sui
vari social network.
ambientecucina
project
ESTETICA E TECNOLOGIA
Tra i prodotti in mostra allo
stand spiccava Cystal Capsule
Collection, serie composta
da piano cottura, forno
e lavello, connotata
dall’abbinamento tra acciaio
e vetro. In particolare, piano
cottura e forno sono proposti
con un nuovo dettaglio
prezioso e caratterizzante:
le manopole gioiello, seppure
à www.franke.it
lineari nel design, che brillano
come diamanti sul cristallo.
Un particolare raffinato,
che si unisce a una tecnologia
all’avanguardia. Il piano
cottura Crystal è infatti dotato
di cinque bruciatori ad alta
efficienza, tripla corona 3.600
W e para-calore magnetico
removibile, per manopole
sempre fredde.
Il forno Crystal Black Mirror
(73 lt; Classe A) si distingue
per le 12 funzioni esclusive
come Menu Completo, per
cuocere un menu in meno
di un’ora e fino a 4 pietanze
insieme. La tecnologia
brevettata Dynamic Cooking
Technology (DCT) garantisce
poi prestazioni eccellenti e
un forte risparmio energetico.
Le nuove manopole gioiello
del piano cottura Crystal.
EUROCUCINA 2014 I HI-TECH
20
BOISERIE EVOLUTE
ERNESTOMEDA
Linee decise per Soul, che sposa la modernità in termini di funzionalità
e finiture. Le laccature sono trattate in superficie con nanotecnologie
attraverso un film di microsfere di ceramica, che conferiscono durezza
e alta resistenza all’abrasione. Spiccano il grande lavello di gusto
vintage, la boiserie attrezzata e i pensili in vetro trasparente con luci
Led. Design Giuseppe Bavuso.
à www.ernestomeda.it
ambientecucina
project
BORA Basic
BORA Classic
BORA Professional
BORA COLLECTION
Aspirazione efficace dei vapori nel loro punto di origine
FRIGO 2000 Srl - Distributore esclusivo per l’Italia - Tel 02 66047147 - www.frigo2000.it [email protected]
EUROCUCINA 2014 I HI-TECH
22
BLOCCHI IN MOVIMENTO
RECORD È CUCINE
Proposta dal carattere forte, The Cut sorprende per l’imponenza
dei due blocchi che si intersecano e ruotano per creare diverse
configurazioni, lineari o ad angolo; in questo caso il tavolo in legno
ruota e fuoriesce dalla fessura centrale. La zona sovrastante ospita la
cappa e dei contenitori accessibili. Design Alessandro Isola.
à www.recordcucine.com
ambientecucina
project
Aprire, chiudere, stupire:
Push to open Silent per ArciTech
Cassetti senza maniglie che si aprono quasi da soli, con un ampio accesso al contenuto. E poi si
richiudono delicatamente. Il comfort non è mai stato così facile da ottenere. Il tutto senza nulla
di elettrico, solo con la meccanica. La rivoluzione silenziosa per un design essenziale.
www.hettich.com
EUROCUCINA 2014 I NEW MINIMAL
24
VOLUMETRIE INEDITE
SNAIDERO
Elle è un progetto con un segno essenziale e riconoscibile, connotato
da un’estetica limpida e rigorosa. Protagonisti sono il concept delle
ante, aggettanti rispetto ai top, e il sistema di apertura con gole,
verniciate con finitura materica. I top si raccordano invece ai fianchi
creando volumi continui. Nuove anche le altezze delle colonne:
130, 150 e 182 cm. Design Monica Armani.
à www.snaidero.it
Nella video intervista
rilasciata ad Eurocucina
Monica Armani racconta
i punti salienti del progetto
Elle
ambientecucina
project
EUROCUCINA 2014 I NEW MINIMAL
25
CONTENITORI LIBERI
SCAVOLINI
Il progetto di Ki si fonda
sul concetto di contenitore,
interpretato con una nitida
connotazione, che si moltiplica
sulle lunghe mensole soprastanti
le basi sospese. Il codice
espressivo del contenitore si
ripete poi nella struttura formale
del lavello, del blocco cottura
e della cappa e anche nel concept
delle sedute. Ki è disponibile
in tre decorativi legno.
Design Studio Nendo, di Oki Sato.
à www.scavolini.com
ambientecucina
project
EUROCUCINA 2014 I OUTDOOR
26
SCATOLA MAGICA
FOSTER
Finalmente! è una cucina per
esterno che si chiude come una
scatola per aprirsi all’occorrenza
svelando una funzionalità
ineccepibile. Interamente in
acciaio inossidabile AISI 304,
con finitura Microfoster
antigraffio, offre due elementi
di cottura modulari a induzione:
un piano a due zone e un teppan
yaki. Si completa con la cappa
a scomparsa Domino Ghost.
Design Benedini Associati.
à www.fosterspa.com
ambientecucina
project
EUROCUCINA 2014 I OUTDOOR
27
ANCHE INDOOR
BOFFI
Cucina da esterno o da interno, Open
si identifica con un monoblocco in acciaio
con zona cottura, area lavaggio, tagliere
centrale con due cassetti, ripiano inferiore
in vetro retinato. Al blocco sono abbinabili
il tavolo in legno con due ripiani e
la Madia con ante a cornice in legno
di abete invecchiato. Design Piero Lissoni.
à www.boffi.it
ambientecucina
project
28
SE VUOI RILEGGERE
IL NUMERO 35,
CLICCA QUI.
à
ambientecucina
project
NEW BUSINESS MEDIA SRL VIA ERITREA 21, 20157 MILANO
NUMERO 35 MARZO | APRILE 2014
MILANO EUROCUCINA FTK 2014
Eventi e anteprime da non perdere
Events and preview no to be missed
NON PERDERTI IL PROSSIMO NUMERO
AMBIENTE CUCINA PROJECT 37 SARÀ DEDICATO ALLE SOLUZIONI TECNOLOGICHE
PIÙ INNOVATIVE PRESENTATE NELL’ULTIMA EDIZIONE DI FTK.
Nella foto, il piano cottura firmato Wolf, brand che ha rinnovato completamente la propria gamma prodotti.
ambientecucina
project
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
8 156 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content