close

Enter

Log in using OpenID

Comune di Ostuni RASSEGNA STAMPA

embedDownload
Comune di Ostuni
Ufficio Stampa
RASSEGNA STAMPA
selezione di ritagli-stampa ad uso del destinatario - non riproducibili
mercoledì 13 agosto 2014
Sommario
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
“Cavalcata di Sant’Oronzo”: Presentata l’edizione 2014 (Quotidiano)
“Cavalcata di Sant’Oronzo”: Presentata l’edizione 2014 (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Movida rumorosa, monta la protesta (Quotidiano, 2 pagine)
Politica: Interventi di Pd e Fratelli d’Italia (La Gazzetta del Mezzogiorno)
In Vespa da Milano alla Città Bianca (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Stasera Mingo si racconta a Rosa Marina (La Gazzetta del Mezzogiorno)
A Rosa Marina 30 anni con Mingo (Quotidiano)
Le scatole abitate di D’Andrea al “Cicinedda Fruit Bistrot” (La Gazzetta del Mezzogiorno)
“Folletti e Folli”: Diciotto artisti in erba sul palco (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Galleria Orizzonti: “Tetris”, personale di Fabrizio Fontana (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Spettacoli: Saccomanno al Giugrà; I Freezap all’XXL Beach (Quotidiano)
Il personaggio. Poggiolini, il chitarrista tra Marquez e Clapton (La Gazzetta del Mezzogiorno)
L’allarme Xylella. Monitoraggi quotidiani per scongiurare il contagio (Quotidiano)
Flavio Tosi: “Brindo al Sud con il vino pugliese” (Corriere del Mezzogiorno)
Fondi Ue: Sud oscurato dall’Est, ma la Puglia centra gli obiettivi (Quotidiano)
a cura di:
Natalino Santoro
Francesco Pecere
Emilio Guagliani
Presentata l'edizione 2014 che rappresenta l'appuntamento clou dell'estate
Già si scalpita per partecipare
alla Cavalcata di Sant' Oronzo
• Una tradizione ormai plurisecolare. Un marchio storico
della città di Ostuni. E' stata
presentata ufficialmente la "Cavalcata di Sant'Oronzo" edizione 2014 (dal 25 al. 27 agosto),
evento clou dell'estate ostunese. Il luogo dove storia,
sacralità e tradizione trovano
la massima espressione. Un
evento storico ch,e si ripete nel
tempo per dimostrare la devozione della cittadinanza ·di
Ostuni"a Sant'Oronzo, che dal
XVII secolo viene identificato
come Santo Protettore della città. Nella conferenza stampa di
presentazione dell'evento sono
intervenuti il sindaco Gianfranco Coppola, il presidente dell'
Associazione "Cavalcata di
Sant'Oronzo" Angelo Mola e il
vicario foraneo Don Giovanni
Apollinare. Una serie di eventi
anticiperanno e seguiranno
quella che sarà la giornata chiave, ovvero martedì 26 agosto,
quando ci sarà la processione
solenne, "scortata" dai tradizionali cavalli per l'occasione addobbati con paramenti speciali.
Ad ·aprire il corteo un trio di
~··
Il primo cittadino:
Una ·suggestiva
e antica manifestazione
che dà lustro .alla città
Q~~.~~~.-~~no
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
suonatori di "bassa musica"
che sottolinea il cadenzato passo dei' cavalli. 'La divisa dei devoti, richiama il periodo napo- _
Iconico: casacca rossa, pantaloni bianchi, cappello cilindrico
con pennacchio bianco-rosso,
gualdrappa rossa trinata di
bianco. «Sono onorato di poter
partecipare nelle vesti di primo
cittadino a questa importantissima manifestazione - ha dichiarato il sindaco Coppola - si
tratta di un'occasione suggestiva, antichissima che ha sempre
dato lustro alla nòstra città. I
nostri cavalli addobbati per la
devozione al nostro Santo Patrone sono un'attrazione conosciuta in un tutto il mondo. Anche ·quando sono stato consigliere di opposizione ho sempre partecipato a questo appuntamento, quest'anno a maggior
ragione sarò orgoglioso di rappresentare la città in prima fila
La conferenza
stampa
di presentazione
della Càvalcata
di Sant'Oronzo
per questa solennità».
Angelo Mola, presidente
dell'Associazione "Cavalcata
di Sant'Oronzo" mette in risal-.
to il grande lavoro di preparazione intorno a questo evento:
«Mi piace ricordare le tante famiglie che per tutto l' anno faticano per preparare la cavalcata, per queste tre giornate straordinarie. Come ogni anno verrà effettuato un sorteggio per
numerare i cavalli, ma mi preme sottolineare come noi consideriamo di egual valore tutti i
partecipanti, ed il sorteggio è
solo per un fatto prettamente
simbolico. Ci sono stati già i
primi incontri con la nuova
Amministrazione per poter pianificare nel tempo progetti che
andranno a valorizzare sempre
di più questo evento simbolo
della nostra città».
Il vicario foraneo Don Giovanni Apollinare inserisce la celebrazione del Santo Patrono in
un quadro più ampio: «Non ci
può essere festa senza condivisione. La vera festa è soprattutto attenzione agli eventi della
storia.e a chi vive in un modo
difficile di estremo bisogno. La
"Cavalcata" è una vetrina per
la nostra città. L'essere legati ·
da una fede profonda al Santo
ci permette di continuare a porre estrema devozione verso
Sant' Oronzo e verso il suo modo di intendere il V angelo, vera fonte d'ispirazione cristiaIla>>.
D.San.
tùi'W j) PRESENTATI I RITI CHE SI SVOLGERANNO TRA Il 25 ED Il 27 PROSSIMI
Cl'tta' pronta arend. ._ ~~
s
o
Oma·gg10 a .ronzo
Con Ia << eavaIcata >>
_
ParlaitvicarioJoraneo·l
.
·. ctVivere questa:festa·'j
restando attenti alla storia» !
~
t
t
B Ostuni- «Vivere questo momento di ri- <
~~~~rJ:,Fa~~~~~~'.~cc~l~i~:~~~~ti:~~~f
~ell~ s~oria rn un modo difficile sotto situazronr dr acred[ne, di guerre che ci sono nel
;ronda». Cosr ha esordito il Vicario foraneo ,
on Gro"'.annì Apollinare phe ha detto:« 11 pfi-·
.
.
-,~~~tfz~~~~It~t~~i:~!~~1E~~45fu~~~t~
cnstr~nr vengono caccratr dalla loro terra
. _Pens1amQ<;1nche all'.Afganistan all'Ucraina
._agir _s~archr ~ontinui sulle nostr'e coste e a '
e OSTIJNI. La «Città bianca>> si accinge, come scortata dalla Cavalcata. Il raduno è fissato alle 18 . ~j'g' ~~;,?~~~~~za
f'.fr~~aj
8
1 An~he nel_!erriiorio ,
tradizione millenaria vuole tra devozione e fede, a presso il parcheggio di via Ten. Specchia e il corteo - famiglie' e che 0~va a cun1 raga~z1, .alcune~··
celebrare il suo Santo Patrono S. Oronzo e, nelle lungo corso Mazzini dove i primi 10 cavalli sor- ' 'vosu tutta 1a·s~riaa~~~~n~~a~d~ 1f!terrogat1-·
giornate dal 25 al 27 agosto, l'annuale ricorrenza teggiati, saliranno in largo Cattedrale per "scor- -~ · si_tuazioni con non molta ser~~l~re ~~~mpl;~e.
patronale vedrà i riti religiosi e civili intrecciarsi ~e" ~a statua del Santo lungo le principali vie
bt~mo_a\'.ere questa fiducja che sf; te0~j~~~ ·
nella processione con la statua argentea del Santo c1ttadme.
.
\:n.~ qu_estr, non..dqbbiamo tkar;'ci;in.diétrlgal :·
(il 26) con la "scorta" dei cavalli bardati.
DZ7,alle lBcolradunoinpiazzaLibertà,lasfilata ·,_viy~f.h.-e ~nch~ ~~--l~§~rjil(l#l'.tì~~"cii O$tu1Ìi ~':
Ieri è stata presentata dall'Associazione cultu- attraverserà çorso Cavour, Mag. Ayroldi, via Brusta vrven~o anc~ec!l.tar:n:p101é!(4èp~1'roé:lsa g~
rale "Cavalcata di Sant'Oronzo", l'iniziativa che si no, Pell? Pa~ Serafino Tamburrin?, Viale Pola, e
~=~b?chi_e
e qur~d1. 1I ~arp~io;y(Jol dìr_e·il .,_: ):
0 1
avvale del patrocinio della Presidenza della Re- ~o ~sorgJJDento ove, alle ore 20 circa, m Piazza I -·. do nu' ~ ~.no s\jle, d1l!.n ra()ll.O~o, d1 Uf)-mo{
pubblica; della Presidenza del Consiglio dei Mi- I~1a s1 svolgerà la cerimonia di premiazione. Il ) ;:.ra."'le {:l3--·' ra.p~i;irtar,si ~<'.n la _città, Ja culfu-;,· ·
nistri; Vicaria di Ostuni; Regione Puglia, Provin- smdaco ~ppola ha detto: «È il clou di questa )Y~nto:~e'~)~~'èim'~f&rtaQ}e·.g~~sto_rno, -;,~
eia di Brindisi e Comune di Ostuni.
nostras~gion~ all'insegna della partecipazione di I ~:fèoe·i:ion è' maì staccata~d~1 ~~~ ipet~lié_ \a '~~
!festeggiamenti si avvieranno il25, presso l'area tanti !'11'15tL C1 apprestiamo a questi tre giorni che i ;. s_onè, svin'colata· dalla)-elilzion~ ir~e~e-:Per:·
.' .
1
mercatale, adiacente la chiesa della «Madonna del , sono il succo anche della liturgia religiosa seguita ,~rea!tà .C1~1 P/?P°Qlo,_ta'.festa' patrciìiai~·di"'s' e ~~·
Pozzo dove, alle ore 18 si svolgeranno le visite d~a. Cavalcata che rap_Presenta un segno di di- ~J? r.0.n.~9;pe,rJ19(è~sl!:'~J'aIJie.n'te"ùn_grand~ ri~.. :,j
veterinarie dei cavalli e il sorteggio dei numeri di . stmz1one della nostra cittadina a livello interna· 4~-.1a.rcio .~J.:If1/Pi'!13.aft~
'1\td~ Ricgfdof :''
incolonnamento nella processione.
! zionale. I cavalli bardati con i cavalieri sono ?.~II1 1.e1.J)dlJlll;-C!~?ìfqç>'tP".. 'l~prèi,.çessìon~'tÌ
Il 26, giornata clou di celebrazioni con la solenne l'omaggio al Patrono ed è un'attrazione conosciuta ~~~~ça'.v11
:n:c11.!J1p_'agna:ed~e importante~-~
concelebrazione nella Basilica Concattedrale, alle ovunque che ci apprestiamo a viverla anche que- ii- ,.~11'.!el]tç e rifo~_n_o a,u_nélyità agricola"per·-·
9.30 officiata dall'Arcivescovo di Brindisi-Ostuni, sfanno». Da parte sua il presidente .dell'associamons.Domenico càliandroealle l9,laprocessione . zione, Angelo Mola ha detto: «I momenti salienti
possiamo dire che ci riportàno a tutto l'anno perché c'è una preparazione annuale all'evento. Da
subito,c'è un grande apporto delle famiglie intere a
quest'appuntamento che si ripete. Esse sono sempre vicine e vivono accanto ai cavalieri che si
preparano a queste tre giornate. Quest'anno si
pensa che saranno non meno di 30 e negli ultimi .
anni ci siamo stabilizzati tra i 35-36 Iscritti ma poi, 1
all'ultimo momento c'è sempre qualche defaillan; ce, qualche problema...». Una manifestazione che
: trova (come ci ha consegnato lo scomparso storico,
: prof. Luigi Greco) quale suo primo atto notarile del
' 1794 quando arrivò ad Ostunila statua argentea del
. Santo commissionata all'artista napol!!tano, Luca
. Baccaro, dal nobile, don Pietro Sansone. Da quella
,;.
. .. ,
che doveva essere stata in passato una parata di
-~· ·\
soldati che scortavano la processione lungo la stra·
dina che dal fondo valle si inerpica verso il sanEVENTO ASSAI .SENTITO Conto aDa rovescia in vista deDa Cavalcata di Sant'Oronzo a Ostuni
tuario sui colli con una statua lignea, si passò ai
«Valicali» (gli addetti al trasporto merci ed olio su
carri verso Napoli) e su loro interessamento, notar
Felice Giovine ebbe a redigere l'atto del comitato.
5
!,
j
0
tu:J'
..
.
}<:
•
.. OslÙNI, .VtU.EbGwm 'cotimlò NOTIAMBUU. EAMESA~ NIENTE ALCOL IN STRADA
.J
,•
r
,...
...
,..
~
Movida rumorosa, monta la protesta
Il sindaco fa·da paciere: più tolleranza
Monta la protesta, a Ostunì, per: i rumori
che la movida provoca e che hanno già
prodotto un appello da parte di alcuni residenti che centro storico che chiedono più
controlli e regole più severe. Tra chi vorrebbe "spegnere"- le notti e chi invece è
dalla parte del divertimento notturno prova a pare da "paciere" il sindaco Gianfranco Coppola. «Siamo di fronte ad esigenze
diverse - dice -, che comprendo. Cercheremo di trovare il modo di venire incontro
ad entrambe». La protesta coinvolge anche le località délla costa, mentre a Mesagne I' amministrazioone comunale ha deciso di vietare il consumo di alcolici fuori
dai bar del centro.
Alle pagg. 16 e 18
'
<<Basta con i rumori>>
La protesta si allarga
anche in riva al mare
Il sindaco di Ostuni media tra turisti enegozianti
di Danilo SANTORO
Controlli
Il fronte della protesta si allarga. Alle lamentele dei residenti del centro storico si aggiungono le rimostranze dei
villeggianti di Monticelli e Rosa Marina. Nel mirino ancora
una volta caos e rumori costanti che segnano la tranquillità
dei villaggi lungo il litorale a
nord di Ostuni. «Capisco lo
sviluppo di nuove realtà imprenditoriali, soprattutto in un
momento storico come questo.
Ma la situazione ha raggiunto
livelli insopportabili». Salvatore De Paolis, residente di Rosa
Marina, denuncia con amarezza l'attuale invivibilità all'interno dei rinomati complessi turistici. «Siamo circondati da locali che costantemente riproducono musica ad altissimo volume fino alle tarde ore della notte. Attraverso un'applicazione,
scaricata sul mio telefonino,
monitoro i decibel riprodotti: i
dati confermano che sistematicamente sono di gran lunga superiori ai limiti consentiti dalla
legge. E' indispensabile che si
pensi ad una nuova idea di turismo che possa conciliare le esigenze di tutti, senza ledere il
diritto di ogni cittadino. Lo ripeto - conclude De Paòlis -
Sullo smartphone
un'app per seguire
il flusso dei decibel
TREGUA
Turisti nel
centro di
Ostuni. Nelle
foto a sinistra:
eventi serali
nella marine
della Città
bianca
noi Siamo esasperati da questi I
continui abusi, che recano anche un grave danno d'inquin.amento acustico». Situazione
pressoché simile anche a Villanova: tra i res~denti ~a protesta
è costante e s1 muove sempre.
nella stessa direzione: musica
ad altissimo volume senza freni fino a tarda notte.
verranno assisteremo ad un ar- tutto per offrire sia un adeguaUn invito al dialogo e ma rivo considerevole di turisti. to decoro urbano, ed un'immagari al conf~onto t;ra l~ parti ar· Chiedo un po' di tolleranza a gine più consona della nostra
riva dal pnmo cittadino delh tutti: ai residenti, ed anche ai città, ma anche per venire incittà bianca Giarifranco Coppo- gestori dei locali affmché pos- contro alle esigenze dei resila: «E' chiaro che, con riferi- sa esserci un doveroso rispetto denti».
Il tema dell'invivibilità del
mento alla situazione nel cen- , delle ordinanze ordinate».
centro storico è stato fatto
tro storico, siamo di fronte
Il sindaco, poi, annuncia emergere nel corso dell' ultima
. ad 'I.
esigenze diverse, tra chi mten- Ì una novità per quanto riguarda
de la vacanza come relax, e la raccolta differenziata porta a assemblea dell' Associazione
chi come pure divertimento. porta, altro tema su cui i resi- _ "Amici di Ostuni": gli associa_Sono aspetti entrambi .da tene- -denti hanno chiesto ascolto: ti oltre ad analizzare queste
re bene in considerazione». Il «Da questa sera partirà un ser- problematiche, hanno comunque espresso apprezzamento
primo cittadino non esclude_la
vizio speciale di raccolta che per le"prime iniziative intraprepossibilità di un connub~o:
«Ho già invitato le" autontà vedrà impegnati due operatori se dall' Assessorato alla Cultucostantemente per tutta la not- ra, con riferimento soprattutto
competenti ad effettuare conte a tenere pulita zona della l'apertura alla società civile in
trolli specifici per segnalare piazza e del centro storico. Il diverse iniziative.
eventuali abusi. Dall'altra parte non posso che essere anche
dalla parte dei tanti ~omrne~­
cianti, che in una stagione esuva già segnata dal malt~mpo e
dalla forte crisi econoffilca pro"d""'""•"•
vano,_sempre nei limiti de~la
~~!l. ~ano
legge, a creare attrat~ve all' 11~­
ME~COLEDI' 13 AGOSTO 2014
temo del centro stonco per nlanciare i consumi. In queste
ultime settimane e quelle che
I
Q .• ' ..
IA GAZZETfA DEL MEZZOGIORNO
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
[.}i i Il ~ DTAGLIENTE su RITIRO CANDIDATURA ALLA PRESIDENZA DI CONSIGLIO
«Pd, trasparenza e lealtà
mai accordo sottobanco»
• OSTUNI. «Abbiamo ritirato 1a candidatura alla Presidenza del Consiglio comunale
dopo aver preso atto del risultato della votazione». Così esordisce il consigliere comunale del Pd, Giuseppe Tagliente, che poi aggiunge: <<Tutto ciò dimostra la totale assenza
di accordi sottobanco guidati da trasformismo ed òpportunismo. La nostra posizione è
sempre stata caratterizzata da trasparenza,
da assoluta buona fede e dal peso della responsabilità nei confronti dei nostri concittadini, con disponibilità a ragionare su alcuni
punti programmatici in comune. Evidentemente, nel centrodestra, qualcuno erronea·
mente si aspettava un Pd pronto a prostrarsi
pur di ottenere una poltrona in cambio. Non
siamo mai stati disposti a fare da utile stampella ad una minoranza di centrodestra che
crede di essere maggioranza, che tradisce al
buio il proprio sindaco eletto, rinnegando i
buoni propositi di dialogo falsamente decantati sino all'altro giorno e che si sono magicamente volatilizzati Non abbiamo intenzione di avvalorare le velleità e il livore personale di alcuni autorevoli ex compagni di
viaggio, che ancora stentano a comprendere
le·reali ragioni della sconfitta elettorale, promuovendo un'opposizione di facciata, attaccando il Pd ·e celando sotto mentite spoglie
l'abilità di mettere in piedi una velata cabina
di regia apparentemente confermata dal silenzio assordante rispetto alla co-presenza del
Movimento 17 Marzo - Liberi in due coor;
dinamenti politici, l'uno di destra e l'altro di
sinistra, pretendendo così di poter dare lezioni di coerenza». «lo - prosegue Tagliente sono orgoglioso di poterlavorare con un gruppo consiliare fatto da persone all'altezza delle
sfide. Chi esercita pubbliche funzioni deve
adempiere ai propri compiti con trasparenza
e onestà, mettendo tempo ed energia a disposizione della comunità. Da oggi inizieremo 'a parlare dei problemi della città, perché raccogliere consensi vuol dire assumersi
la responsabilità di rappresentare le istanze
dei cittadini alla risoluzione dei problemi ed
avere il coraggio di caratterizzarsi come punto di riferimento nella propria terra e ~ la
propria gente. Avrei molto da dire circa i
primi provvedimenti assunti dalla giunta
Coppola, che non rispondono assolutamente
a quel concetto di trasparenza che ha guidato
la sua campagna elettorale (come ad esempio
il tema legato all'organizzazione del personale nel nostro Comune), maniiriservo, giorno dopo giorno ed in modo più puntuale, la
possibilità di esporre le mie riflessiom e critiche in merito a ciascuno di essi».
OSTUNI IL PUNTO DI VISTA DI ((FRATELLI D'ITALIA·ANn
«Disposti.a esaminare
ogni idonea proposta»
• OSTUNI. C'è grande fermento
in seno a.partiti e movimenti sulle
alleanze per giungere all'elezione
del presidente del Consiglio comunale (dopo il nulla di fatto della seduta dello scòrso 5 agosto). Il di-·
rettivo cittadino di "Fratelli D'Italia
- Alleanza Nazionale", nell'ultima
riunione ha ribadito «il convincimento di garantire alla città un periodo di stabilità politico-amministrativo con conseguente attuazione
del programma del cambiamento
del neosindaco Gianfranco Coppola
. per la durata dell'intero mandato. A
seguito delle ultime e travagliate vicende politiche, si è reso necessario
un esame dell'attuale scenario politico con l'intento di essere protagonisti propositivi ed affidabili.
Tutto ciò, senza ignorare l'identità
politica di Fdi-An, che si pone come
interlocutore storicamente di destra. Primo nostro interesse è il ri·
spetto della volontà dei cittadini.
che hanno espresso.il proposito di
affidare il governo della città al centrodestra». «Premesso tutto ciò continua la nota -Fdi Ostuni ritiene
opportuno rivalutare il documento
presentato dal Pd da cui si evince
una netta chiusura alla proposta di
individuazione di un candidato alternativo alla Presidenza del Consiglio Comunale, avanzata dal coordinamento delle liste civiche di centrosinistra e dal Partito Socialista.
Escludendo, come si comprende dal·
le parole del capogruppo del Pd, Angelo Pomes, nel consesso cittadino,
accordi con le altre liste all'opposizione e la disponibilità dello stesso
a raggiungere un accordo programmatico tale da consentire il governo
della città tenendo conto delle problematiche presenti>>. Concludendo,
si sottolinea: «Valutiàmo comunque
positivamente l'adesione del "Movimento 17 marzo - Liberi" al programma del cambiamento del sin.daco Coppola. Esprimiamo infine la
più ferma determinazione ad assicurare la . realizzazione del programma della coalizione di centrodestra e siamo disponibili a esaminare ogni ragionevole proposta che
permetta la governabilità della città
per tutta la durata del mandato».
. (1}i ii]~ li LUI LOMBARDO, LEI NATIVA DELLA uREGINA DEGLI ULIVI>> SONO PARTITI IL 25 LUGLIO ESONO ATTESI PER IL 16 AGOSTO
lriVespa daMilanò alla Città b~an~a
Sergio e Pamela hanno programmato il viaggio percorrendo 2000 chilometri in otto regioni
• OSTUNI. «Milano-Ostuni in
Vespa>> e per Sergio e Pamela,
l'idea nata a tavolino lo scorso
marzo quando si è iniziato a par·
lare di vacanze, si è concretizzata
quest'~tate. «L'intenzione era
quella di raggiungere come ogni
anno la Puglia- ha detto Pamela Ostuni, non con un semplice "spo.
stamento'', ma con un "Viaggio"
che unisse le nostre città di na·
scita, Milano (Sergio) e Ostuni Oa
mia). Un Viaggio appunto, alla·
scoperta del nostro paese, passando eia luoghi già visitati e scoprendone di molti a noi sconosciuti... senza perdere di vista
l'obiettivo primario: raggiungere
la Città Bianca. Quale modo migliore per esplorare, scoprire e
comprendere l'Italia se non a bordo della Vespa!!! Negli ultimi mesi
questo "progetto di viaggio" ha
piano piano preso forma, e finalmente abbiamo individuato le
tappe principali e un possibile itinerario». Partiti lo scorso 25 luglio da Milano, con una Vespa PX
150 grigia del 2003 e dopo aver
percorso più di 2000 km e attraversato 8 regioni,1a coppia conta
di arrivare finalmente ad Ostuni
il prossimo 16 agostc.
«Come in tutti i viaggi in Vespa
·conclude Pamela - ci aspettiamo
che il nostro sia lento, talvolta faticoso e sicuramente con qualche
imprevisto, ma siamo certi che al
nostro arrivo ne sarà valsa la pena>>.
L'Associazione di accoglienza
turistica e promozione locale «Il
Borgo Ostuni», con il presidente
Giorgio Bagnardi, ha deciso di sostenere e promuovere l'iniziativa
.di questa giovane coppia che ha
scelto un'insolita ed avventurosa
maniera per tornare ad Ostunl
per le vacanze. «L'AsSOciazione ha sottolineato· sposa pienamente l'idea di viaggio lento, che fa
apprezzare il territorio, e che aumenta il desiderio della destinazione. Quando poi questa idea è
messa in atto da persone che hanno origini nel nostro territorio, o
che àa sempre lo frequentano, allora ancor di più sviluppiamo la
consapevolezza che l'autenticità
del nostro territorio è la nostra
più grande ricchezza, che va promossa con i mezzi al passo con i
tempi e preservata senza indugi
partendo dall'adeguata informazione e sensibilizzazione innan·
zitutto dei cittadini residenti. per·
ché ne sono i primi fruitori e promotori. Per l'occasione l'Associa·
zione "Il Borgo Ostuni" ha rilan·
ciato .anche il progetto della Co·
smo Design "Itinerari Moto Pu·
glia", che suggeriscè gli itinerari
mototuristici più interessanti del·
la nostra regione, raggiungibile
sul sito www.itinerarimoto.it».
2Mll.AKMIN
VESPA
Sergio e
Pamela, la
coppia
protagonista
di questa
incredibile
avventura
'··.
. ..:. ...
b.
' -·~.
IA GAZZETfA DELMEZZOGIORNO
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
IA GAZZETIA. DEL MEZZOGIORNO
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
Stasera Mingo
si racconta
a Rosa Marina
Presso l'Anfiteatro della. Masseria
ingo si racconta>> è
·
l'appunta-.
mento di
questa sera alle 21 presso l'anfiteatro della masseria del villaggio di Rosa Marina e rientrante tra gli incontri e iniziative del calendario estivo del
villaggio sulla costa ostunese.
Incalzato dalle domande di Daniela Mazzacane e con video,
curiosità e aneddoti, Domenico
De Pasquale, in arte Mingo, si
racconterà tra passato e presente di artista iniziando proprio dall'esordio a Rosa
Marina
(quando prendeva parte alle serate prese so la Piscina
80 0 al ristorante a mare
o al capanno),.
sino al grande successo ottenuto (insieme a Fabio) con la
trasmissione televisiva di Canale 5: «Striscia· la notizia».
Con il suo umorismo pungente,
la sua verve e simpatia, Mingo
sarà il protagonista della serata così come faceva agli al. bori della sua carriera, quando
da ragazzino partecipava alle
feste nelle ville del villaggio e
teneva testa alla serata con battute, storielline e la sua ,simpatia. Nato a Bari il 19 giugno
<< M
Tra video, curiosità,
aneddoti vati
ele domande· .
di Daniela Mazzacane
1966, dopa la maturità scientifica, si iscri.Ve alla Facoltà di
Giurisprudenza della locale
Università ma nel 1985 decide
di trasferirsi a Roma per seguire un corso di recitazione
diretto da Nino Scardina e per
alcuni anni si divide tra la Capitale e la Puglia, lavorando
come attore in numerosi spettacoli di cabaret. Nel 1993 par·
tecipa a uno spot-cortometraggio autoprodotto, intitolato
«Piano piano» e diretto Alessandro Piva. Il film, girato in·
teramente in 35 millimetri, viene distribuito in molte sale italiane. Nel 1997 partecipa alle
selezioni fatte da Antonio Ricci, in cerca di volti nuovi da
proporre come inviati di «Striscia la Notizia» e viene scelto
insieme all'amico e collega Fa·
bio De Nunzio. Nascono cosi
«Fabio e Mingo», il duo di inviati dalla Puglia che da 15 anni
è una presenza fissa del Tg
satirico. Sempre nel 1997 idea e
interpreta «Il killer», programma satirico quotidiano in onda
su Antenna Sud. Nel 1998 realizza e interpreta «I.'ascenso·
te», mini film trasmesso da Ca·
nale 5 mentre il 2000 si apre con
una nuova versione televisiva
di «Zero a zero», il varietà sportivo di Raitre dove Mingo è .
l'inViato alle prese con i giocatori e gli allenatori della serie A. Nel maggio 2003 è te-
RITORNO A ~OSA MARINA Mingo si raccorÌta nell'anfiteatro
stimonial, insieme a Fabio di
spot di contenuto sociale in onda sulle reti Mediaset uno sulla sicurezza stradale per l'As·
sociazione Vittime della Strada
e un altro per l'Associazione
Italiana Nutrizione Artificiale
Domiciliare (AINAD). Poi; «Attenti a quei due»; interpreta il
cortometraggio «Lo spaventapasseri»; dal maggio 2005, coprotagonista con il direttore
del Tg Norba, Enzo Magistà, de
«Il Graffio», format di satira e
approfondimento del lunedì sera, in onda su Telenorba, che
condurrà nel 2006 e nel 2007.
Nel 2008, nella quarta edizione
de «Il Graffio», Mingo ha anche
uno spazio tutto suo dedicato
alla satira nello stile del «David
Letterman Show». Nel 2006 è
tra i protagonisti del film del
regista greco Panos Angelopoulos «Un eroe a Roma», gi·
rato tra Atene, Roma e il nord
Barese. Nel 2007 partecipa al
film indipendente «Lo stallo»
di Silvia Ferreri, scritto da Antonio Andrisani, nel quale recita insieme a Debora Villa. Nel
2008 partecipa a un episodio di
«Arrivano i mostri», film di-
retto da Vito Cea, .scritto e interpretato da Antonio Andrisani, che vuole essere un omaggio a "I mostri" di Dino Risi del
1963. Nel 2009 è in prima linea
con lo spot per la LILT ed è
protagonista di una puntata
della fiction «La scelta di Laura» (Canale. 5), diretta dal regista Alessandro Piva. Nel 2011
conduce lè selezioni finali ·di
Miss Mondo.Nel corso della loro carriera gli inviati pugliesi
di Striscia Fabio e Mingo hanno ricevuto vari riconoscimenti che hanno premiato il loro
impegno e il modo nuovo di
fare informazione, tra i quali:
2002 Premio giornalistico Città
di Pesaro; 2004 Premio La Lampara, Trani e premio speciale
Città di Sapri; 2005 Premio alla
Carriera dal Consorzio di Rosa
Marina; 2007 Premio Sirio al
Festival del Cabaret di Martina
Franca; 2008 Premio Solidarietà Regione Puglia; 2009 Premio
Cinemasmile (manifestazione
svoltasi a Ostuni che premia i
cortometraggi a sfondo sociale
e di denuncia) e 2010 Premio
Barocco, Terra del Sole Awards.
Q1!~t~~i_ano
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
L'ARTISTA
DELLA TV
Sopra, un primo
piano di Mingo
De Pasquale,
uno degli inviati
storici di Striscia
la Notizia
30 anni con Min o
e Sarà la cornice naturale del-
!' anfiteatro della Masseria di
Rosa Marina, con inizio previ. sto per le ore 21, ad. ospitare
l'evento intitolato "Uno di
Noi" con cui Mingo
Pasquale festeggerà i suoi primi
trent'anni di carriera. Un'occasione speciale per l'eclettico artista, che nel corso delle sue attività ha vestito anche i panni
di attore, regista e produttore
cinematog~afico oltre che di
volto storico del telegiornale
satirico "Striscia la notizia", in
un luogo altrettanto speciale
per· Mingo e significativo per
la sua strada professionale.
Proprio nel villaggio di Rosa Marina, uno dei paradisi di
Puglia tra natura incontaminata e mare da vivere, l'inviato
barese più noto del piccolo
schermo ha mosso i suoi primi
passi nel mondo dello spettacolo, principalmente nel cabaret,
dopo le esperienze romane sotto la guida del maestro Nino
Scardina. Durante la serata, imprevedibile e dal fermat originalissimo, elemento e stile tipico che contraddistingue tutte
le produzioni firmate da Mingo, è prevista la presenza di
De
Daniela Mazzacane, ·anche lei
volto storico del Gruppo Norba. La giornalista condurrà un
vero e proprio viaggio nella
sua vita artistica, dai suoi inizi
nel Villaggio fino al grande
successo avuto con il fortunato
programma di Antonio Ricci~
divenuto oramai un cult della
. satira italica apprezzato in tut-
ta Europa.
Sarà proprio Mingo, infatti,
nel corso della particolare intervista, a raccontare episodi,
curiosità ed aneddoti, magari
già noti ma anche meno noti
ai più, legati al trentennio di .attività trascorse gradualmente
tra tv locali; serie tv e sit-com,
teatro, cinema e giom!ilismo di
denuncia, passando anche per
la tv sociale e per la solidarietà, aspetti questi ultimi che lo
hanno visto negli anni come testimonial dell'Associazione Nazionale Vittime della Strada,
dell'Associazione Italiana Nutrizionale Artificiale Domiciliare, dell'Associazione Amici
dei Bambini dell'Eritrea e, ancora; protagonista delle campagne sociale a favore della donazione del sangue (Fratres), della lotta ai tumori (Lilt e Fondazione Ant) e della sicurezza
stradale (dapprima con le campagne "Lo vita non è uno
scherzo prendila sul serio").
IA GAZZETIA DEL MEZZOGIORNO
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
Le scatole abitate di ·D'Andrea
al «Cicinedda Fruit Bistrot»
AOstuni notevoli consensi per questa galleria a cielo aperto
n vicolo come spazio ideale della D'Andrea, che accolgono preper essere trasformato in senze femminili, che, distrattamente,
galleria a cielo aperto, aper- si lasciano indag;µ-e da chi guarda,
ta a tutti, perfetta per ospi- che donano una parte della propria
tare le opere di Valentina D'Andrea, intimità; sono figure che inseguono i
alcune delle quali create in esclusiva propri pensieri, sussurrando messagper la mostra. Il «CicineddaFruit Bi- gi, a occhi chiusi o persi lontano. Tra
strot» - di Angelica con i fratelli Ivan e ballerine, madonne, popolane, c'è anGiovanni- ha creato questo luogo spe- che Frida Kahlo, emblema di una femciale, affacciato su piazza della Li- minilità indipendente, c:Oraggiosa,
bertà, dove, insieme alla frutta e alla sensibile ·e anticonformista: un moverdure, in tutte le loro declinazioni, dello di riferimento per l'artista sasi dà vita ad eventi e coinvolgenti lentina e per tutte le donne. La scelta
occasioni di incontro. «Ho messo a ·deJ nome della mostra è stata sugfrutto» è il titolo della mostra e alle gerita proprio dalla voglia comune, sià
pareti bianche della stradina si tro- di Angelica Laveneziana sia della
veranno appese le "scatole" abitate D'Andreà, di «mettere a frutto» le pro-
U
prie passioni, di non lasciarle in un
cassetto, ma di renderle sostanza attraverso il fare e la condivisione. Valentipa d'Andrea, scenografa ed illustratrice, inventa nel 1999 "Officina diFantadesign", uno spazio che si occupa di moda, arte e design, mettendo
a dialogare più materiali all'interno
·della stessa funzione. Le collezioni
Fantadesign sono costituite da prodotti realizzati esclusivamente a mano: pezzi unici preziosi capaci di esprimere creatività e ricerca. Produce una
serie di accessori per Wla quotidianità
poetica: «stoffe di petali di gelsomino,
oggetti dai lineamenti di vento, colori
come sorsi di passeggiate immagina·
~,,,·
HO MESSO A FRUTTO È la mostra al •Cicinedda Fruit Bistrot>•
.ii.e, forme spettinate e ricomposte in
fantasie emotivamente docili>>.
Creatività, ricerca, gperimentazione, contaminazione sono le sue parole
chiave e l'artista dice: «Un oggetto
diventa importante quando è il supporto di un sogno, gli oggetti di Fantadesign sono esercizi dei sensi ed
hanno la forza di un onda che porta il
peso del sale. L'oggetto, insomma, va
prima pensato, pof progettato ed in·
fine sognato: è nel sogno che l'oggetto
compie la sua sperimentazione, si ca·
rica di verità e fWlzione. L'oggetto
venuto dal sogno ha compiuto il collaudo sensoriale».
IA GAZZETIA DEL MEZZOGIORNO
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
e<"
f1#j'JiJ~Jf STASERA APALAZZO CIRIGNOLA
Diciotto artisti in «erba»
sul pàlco per esprimere
la propria vena creativa
e OSTUNI. Questa sera alle 21 serata di improvvisazione di teatro, musica ed espressività
corporee.
«L'associazione culturale "Folletti e Folli" e il
Centro di Cultura Donato Cirignòla hanno il piacere di ospitare sul palco del Giardino del Palazzo
Cirignola a Ostuni via Mazzini, 18 giovani artisti
in una serata di improvvisazioni libere - spiega
una nota-. Gli artisti avranno a disposizione tra i
5e i IO minuti a testa per esprimere liberamente la
loro vena creativa e artistica,
con pezzi teatrali, musicali,
danze e qualsivoglia . forma
espressiva. Lo
scopo non è e
non vuole essere una mera
forma di esibizione di bravura, ma la voglia di
trasmettere un messaggio attraverso l'arte, come
è nella logica dell'associazione ''Folletti e Folli"».
«Vi aspettiamo numerosi e pronti ad una serata
di scambi culturali», spiegano i promotori, che
aggiungono: «Gli artisti,che hanno voluto partecipare ci hanno contattato almeno 2 giorni prima per organizzare e poter inserire i nominativi
in una scaletta».
IA GAZZETIA DEL MEZZOGIORNO
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
Qu?.!~~iano
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
Davide Saccomanno
Melodie classiche
al Giugrà di Pascarosa
e
Questa sera, al Giugrà in
contrada Pascarosa ad Ostuni
dalle 22, Davide Saccomanno
in "C'era Una Volta il Night".
All'età di quattro anni riproduceva le sigle di note tr~smissio~
ni televisive al pianoforte. A
dieci anni le prime serate di
piano bar con il padre che si
dilettava suonando il saxofono
tenore. Fondamentale la conoscenza di Alfredo Lofino grazie al quale · Davide ritenuto
-uno dei maggiori giovani italiani conoscitori dei brani inquadrati in contesti storico politici
dell'Italia degli anni trenta quaranta e cinquanta. Infoline:
327.0147286.
Il duo dei Fieezap
nella cornice
dell'XXL beach
• . Questa sera, dalle 22.30,
all'XXL beach cafè di Ostuni, torna la musica dei Freezap live.
·
Un duo acustico che propone i classici del rock rigorosamente in chiave acustica, due chitarre e due voci:
Paolo Zappi già cantante dei
Malgarbo con i quali ha
aperto il concerto di Vasco
Rossi a Bari, ed Enrico Frisullo virtuoso della chitarra
che ha ottenuto molti riconoscimenti come miglior chitarrista in diversi festival della
regione.
· Lo spettacolo è ricco di
improvvisazioni divertimento e coinvolgimento. Ingresso libero con consumazione
obbligatoria telefonando al
numero
di
telefono:
346.8353513-331.4840796.
IL PERSONAGGIO
L'.INTERVISTA DELLE 100 DOMANDE
FEDERICO
POGGIPOWNI D
cMarrista e cantalllol'll
della band di Luciano
Ligabue è stato ad
Ostuni per un concerfO.
Amante della Puglia e
IA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
-~ • _ dell~ • Città biancà~ in •
· · parllcolare ha due punti
· di riferimento, la sua·
.. compagna nella vita,
Ligabue nella musica
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
e
.. .e
FedericòPoggipollini è un
.:chitarrista e cimtaùtore italiano.
Noto come.<;ap~anFede, dal
:-:94 con la régistrazione di Trij iuto ad Augusio (Augusto
'. Da olio, vdcedei N dfl\adi) e
Buon c ompl~anno ;1vis (1995),
..~entrate) a far piirt!f.{jel gruppo
;~f\é a&è'Q'm'pagna;t.i!i6iano Ligabue;·d o1.ié'tutto ra ·s ù6na. A
Ostuni per
partecipare a un
concerto,
ha accettatodi rispondere
alle nostre
100domande.
Rmggipollini, il chitarrista
tfaMarquez eClapton
Le figlie sono la gioia più grande eil personaggio più ammirato è Stalin
Nome
Federico
Cognome
Poggi pollini
lavM
La cose che non rifarebbe
È difficile dirlo...
La cosa che rifarebbe
Data di nascita
26 marzo 1968
Luogo di nascita
Tutto
Bologna
Lemie figlie
Nome dei genitori
La delusione più grande
Giancarlo e Alida
Nessuna
La gioia più grande
Segno zodiacale
li sogno
Ariete
Sognare fino
all'ultimo giorno
della m ia vita
Ascendente
Scorpione
Scuola
La donna dena
Istituto tecnico per
odontotecnici
Università
sua vita
Enrica
Il migliore ami·
No
CO
Professione
Più di uno
Musicista
La migHora
Lingue
Inglese
Statocivih
Celibe
Figli
Due
A 16anni
Estroverso
Dove
Treagget•
tivi perde·
scriversi
Nel negozio di m ia madre
Appassionato, sensibile, solare
Una donna, non ricordo più il suo nome
li colore
preferito
i: automobile
Odio le auto.
!:hobby
Lo sport in genere
li pregio
Il cibo preferito
I piatti della nostra tradi·
zione culinaria.
Il difetto
Il piatto preferito
Ne ho tanti
Spaghetti alle vongole
Il torto pe!l!)lore
Il dolce preferito
L'invidia
La crostata.
Marcello Mastroianni.
Attrice preferita
Mariangela Melato
Il migliore attore
di sempre
Paul Auster.
Charlie Chaplin ·
La migliore attrice
, di sempre
Margaret Mazzantini
Il giornale preferito -
Giulietta Masina.
Regista preferito
La Repubblica.
Bonuel
Il giornalista
più bravo
Apprezzo tutti
La giornalista più brava
Il migliore regista
disempno
Federico Fellini e Francois
Truffaut.
Canzone pt'eferita
Non so
Il giomarista più lmwo di
sempre
Paolo Giordano.
• Londn Calling» di Clash.
La migliore canzone di
sempre
Hl a cura» d i Battiate.
Cd o lp preferito
li miglior
telegiornale
Skylg 24
Losho·
wmantv
«Are yau ex perience» di S.
Hendrix
Pippo Baudo
Cantante pre·
ferito/a
Lasho·
J ohn Lennon.
wwomantv
Raffaella
Il migliore can·
tante di sempre
Carrà
La trasmissione tv più
bella
Portobello
Il personaggio storico più
ammirato
Stalin
Film preferito
«Il fantasma del palcoscenico»;
Ultimo film visto
«Jobsn, il film su Steve Jobs.
La cosa che· più odia
Libro preferito
Miglior film di sempre
Non odio mai
«Centanni di sol~udine• di G.
«Barry Lyndonn di Stanley
La cosa che più ama
Sandro Panini
Attore preferito
Scrittrice preferita
Con chi
Rosso
Non mollo
mai
Ultimo libro letto
La biografia di Eric Oapton
Scrittore pre·
ferito
amica
Più di una.
i: età migliore
26 anni
Sesso per la prima voi·
ta
Carattere
Kubrick.
Garcia Marquez.
• Londn Calling» di Clash.
Migliore cd o lp di sempre
La donna porrtica nazio·
nale preferita
Nuova Zel anda
La migliore politica pugliese
oggi
La più bella località di Puglia
Ostuni
La più bella località di Basilicata
Non so.
Lo statista italiano del passato
Bernalda
La più bella loca-
Sandro Pertini.
Lo statista straniero del
passato
lità d'Italia
La Puglia
Non so.
La sua estate più balla
Per chi vota
Riccione 1992
Ultimamente non ho le idee
Il suo ricordo delYesame
di maturità
chiare.
!:imprenditore più bra·
vo in Italia
Mollo offu-
scato.
La persona che ha
più contato
nella sua vita
Gianni Agnelli.
L"imprenditore più bravo nel mondo
Bill Gates.
L"imprenditore più bra·
vo della regione
Non so
Sport preferito
Calcio e tennis.
Sportivo preferito
Maiorca.
Dal punto
di vista pro·
fessionale,
Luciano Ligabue; da quello affettivo, la mia
compagna.
Squadra del cuo•
Cosa guarda prima di tut·
to in una donna
Bologna.
li fascino.
Il pregio principale di una
donna
re
Giocatore preferi-
Ultimo concerto visto
!:uomo politico nazionale
preferito
Nel Salento.
Il viaggio sognato
Vendola.
Billie Holiday.
ccJesus Christ superstar».
Lo ! pett!!.co!o ~n ~es~!~rt~
•Zoo Tvn-U2.
Italia
Vacanza preferita
Il miglior pofrti·
co pugliese oggi
Elvis Presley
Lo spettacolo teatrale
Nazione preferita
Nori saprei
La migliore
cantante di sempre
Afterhours;
New York.
to
Maradona
Il migliore sportivo di
sempre
Maradona
Lo sguardo.
La cosa di Brindisi che più
mi piace
Non saprei: della Puglia, la
1·1aiu1a.
sempre
Maradona
Città preferita nel mondo
La cosa di Brindisi, che
meno mi piace
Non saprei.
L'ALLARMEXYLELLA :f. :~·-;· I PROVVEDIMENTI .
• «Nessun pericolo per gli ulivi
che si trovano nella zona di
Brindisi. La Xylella fastidiosa si
è estesa nel sud Salento, da Gallipoli verso Santa Maria di Leuca e non verso il nord Salento».
Il dirigente dell'Osservatorio regionale fitopatologico, Antonio
Guario sgombra il campo da
ogni dubbio circa la diffusione
del b11tterio killer degli ulivi.
«E stata. però, individuata
una fascia di sicurezza larga 2 ·
chilometri che va dall'Adriatico
allo Jonio, al confine tra le province di Brindisi e Lecce per
una sorta di quarantena delle
piante per evitare che la Xylella
salga lungo la penisola» aggiunge. In questa· fascia; che taglia
trasversalmente la penisola salentina, sarà effettuato costantemente un capillare monitoraggio
«allo scopo di confermare, in
primis, lassenza di vettori e di
· piante infette e successivamente
una eventuale presenza di vettori o piante infette» aggiunge
Guario.
La fascia di sicurezza, che è
stata· individuata in relazione alle caratteristiche del territorio
(bassa densità demografica, utilizzo agricolo, ecc.), si estende
complessivamente per circa novemila ettari e in base alle conoscenze attuali non risulta infetta.
E, comunque, risulta posizionata a una adeguata distanza di sicurezza rispetto a quella infetta. «Tale fascia - spiega, ancora,
Guario - assumerà funzione di
area di sicurezza ad alta sorveglianza fitosanitaria e potrà costituire concretamente barriera
ad eventuale avanzamento della
infezione verso nord. Sempre in
questa fascia sono previste specifiche attività di monitoraggio,
sia con telerilevamento che con
campionamenti in. superficie, su
insetti e piante, al fine di confermare ·l'assenza della infezione e
Monitoraggi quotidiani
per scongiurare il contagio
Individuata unafascia di sicurezza tra Lecce e Brindisi
Le tappe
del programma
Q~~!!~~ano
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
Le linee guida
Pronto un vademecum
per combattere l'insetfo
elimitare la propagazione
I dibattiti
Le associazioni
mettono a disposizione
le loro competenze
I nuovi focolai
Gli ultimi accertamenti
parlano di ulteriori
infezioni nel sud Salento
di porre in essere una elevata
sorveglianza fitosanitaria atta a
garantire nel tempo la sanità
della stessa. A ulteriore protezione di tale fascia saranno anche monitorate vaste aree attigue della provincia di Lecce
nelle quali saranno immediata-
mente messe in atto misure di
eradicazione in caso si accerti
la presenza di infezioni».
Non solo. Saranno anche
programmati interventi per limitare la presenza dei vettori con
l'utilizzo di insetticidi a basso
impatto ambientale e tossicolo-
~IJIUllllllllEl:B
gico già utilizzati ordinariamen.te dagli agricoltori per contrastare altri parassiti. Interventi che
dovranno essere effettuati anche nelle aree tampone.
«L'eventuale presenza di ·altre aree focolaio nelle zone vicine a quelle infette comporterà
-~ /~a~~~!~~·~t~~~~1:~:~~~~~~·~·~'~ 1 "~~·)~Jt
n·.-•21'àgostBieiffiìs11fe:Afniliné!a1e·HàI•govemo:
•L'ìriéOntro del4 agòsto a Roma,: tra il mìriistro
_·alle Politiche agriCqJe;:Maurizio Martina, ei rap. presentanti della ]{egiorte Puglià; ha iporta:t$! alla
deCi'sione:di integrare- la proposta di .decreto, già;··
attes1l da tempo, cort èuiverrà_dichiàtatolci stato
di emergenza fitosanitaria, Il decreto d'elll.ergen:ili
fitosanitariaXylella fastidiosa dovrà accogliere le
IDJ~ure ~~çutiv_e_ ç11e..Ia Regi9nç Rùgliil pfC>!lop:à
~~"'~"::>"&'.~~~~-
~·
... , ._
_,,~~"-'
.......~h. ._,,,,_-....
~
•
.
il 27 :agòstò, misure già condivise dal Comì!àti
fitosanitario nazionale, e istituire una _cabina di regia incaricata clf èoordinare le varie: iniziative. I
punti salenti del decreto che si attende entro la fine• dell'estate saranno: dettaglio delle misure da
a_dottare con l'approfondimento'. degli strumenti
normativi;· piano esecutivo di intervento; ncerca
per completare la_ mappa della diffusione; risorse
pe~ arginare i danni del settòre:
.
una rimodulazione delle zone
tampone - hanno spiegato dal!' assessorato regionale alle Politiche agricole -. In ogni caso, allo stato attuale, è necessario ed
urgente attuare quanto stabilito
dafla Decisione Comunitaria
emanata per contrastare l'avanzamento del batterio e per non
compromettere o procrastinare
la definizione e l'approvazione
del piano di cofinanziamento
comunitario che consentirà con-cretamente di rafforzare ed intensificare tutte le forze in campo e di porre in esiere concrete
azioni per il ristoro del danno
subito dagli olivicoltori, dai vivaisti e da eventuali alti soggétti della- filiera olivicola salentina interessati dall'emergenza fitosanitaria nonchè per il recupero del potenziale produttivo
danneggiato che costituisce fonte essenziàle per la rinascita del
territorio cosl fonemente e improvvisamente colpito».
Ribadito; ancora una volta,
che «non si conosceva la Xylella sull'ulivo in nessuna parte
del mondo» Guario spiega che
in altri Paesi il batterio, che però non si è presentato nella forma che ha colpito gli ulivi salentini, aveva attaccato vite e
agrumi.
Ora, per- salvare il salvabile
occorre espiantare gli ulivi mnmalati «secondo le regole previste in questo caso - dice il dirigente dell'Osservatorio -. Ora,
però, la priorità è contenere il
batterio, attraverso I' eradicazione delle piante malate e l'abbattimento del vettore». Questo
per evitare che ci sia una ulteriore propagazione. «Non c'è
nessun segnale di .attacco su vite o agrumi» aggiunge per tranquillizza gli agricoltori terrorizzati che la Xylella possa colpire presto altre colture.
M.C.Min.·
..
Lega·'é.·~ezzogi9iito La'poie!Tiìc~
- - ·.:.... . .
• ....._
. ._
•
...
. . ....
-
;\;'"-" ~.-
•
I'
·-
.....
...
--
••••
Tosi: <<Brindo al Sud con il vino pugliese»
Il sindaco leghista snobba chi non lo ritiene degno di ricevere un premio in Salento
BARI - Rivendica il proprio
impegno con Vinitaly a sostegno del settore enologico italiano e pugliese, le nette prese di
distanza dalle rivendicazioni
antimeridionaliste della Lega e
di Umberto Bossi, e scalda anche i motori in vista di possibili
primarie del centrodestra: il
sindaco di Verona, Flavio Tosi,
si difende con tenacia dalle polemiche scaturite dal rifiuto di
partecipare al Premio Terre del
:\egroamaro, a Guagnano {Lecce), manifestato dagli anisti Nabil Salameh c Paola Tu.rci, indisponibili a salire sul palco con
W1 esponente dcl partito di Matteo Salvini. Tosi riceverà, nel·J'ambito dell'evento, il premio
di maggiore prestigio.
Sindaco, si aspettava una
cosi forte polemica per un premio legato alla promozione dl
una eccellenza italiana e pugliese come il Negromaro?
«No, ma constato che queste
reazioni hanno alimentato W1a
grande pubblicità intorno alla
manifestazione. L'atteggiamento di chi protesta dimostra poca
intelligenza politica e scarso
amore per i territori».
Gli organizzatori della kermesse le riconoscono Il merito
di aver sempre sostenuto Vmltaly.
.Si tratta di W1a vetrina internazionale del settore, se112a alcun connotato localista. n Premio Terre del Negroamaro per
me è tutto fuorché occasionale:
nasce da un rapporto consolidato tra la città di Verona e le
aziende pugliesi del vino».
Si aspetta contestazioni durante la cerimonia del 22 agosto?
<<Spero di no, perché si arrecherebbe un danno al premio e a
quello che rappresenta per tutto
il settore industriale vinicole».
Che rapporto ba con la Puglia?
«Ho fatto tante vacanze a
OstutÌi e nel Salento. Con l'occa-
sione del premio, mi fermerò
per cinque giorni a Polignano a
Mare».
li cantante Nabil Salameb
non ritirerà il Premio per la
pace perché non se la sente di
condividere un rièonoscimento con esponente del Carroc-
Ha mai avuto collaboratori cio.
pugliesi?
«Eppure la Lega sulle ultime
«Scherza? Ho un assessore in guerre, dalla Libia all'Ucraina,
giunta e un ~asigliere comu- ha espresso posizioni forti connale entrambi pugliesi: Antonio tro i conflitti>>.
Lella, murgiano di Altamura, e
Anche la Turci ba decllnato
Salvatore Papadia di Cocumola l'Invito.
in provincia di Lecce».
«E a lei rico·ro.o che ha parteC'è un lino pugliese che ap- cipato l'anno scorso, senza poleminare, alla rassegna "Veneprezza in modo particolare?
«L'eccellente rosato delle razioni" promossa dall'anµniCantine Due Palme di Angelo nistrazione comunale di VeroMacb>.
na>>.
La risposta. Nabll
«Negli ultimi conflitti
la Lega ha espresso
posizioni forti
contro la guerra»
La risposta a T..d
«L'anno scorso partecipò
senza polemizzare
a una manifestazione
veronese»
Si sente vittima di una discrintlnazlone preventlva?
«SÌ. Bisognerebbe conoscere
le persone e i percorsi politici:
le mie tesi sulla Puglia e sul Sud
mi hanno portato a dissentire
' vivacemente dalle posizioni
espresse da Bossi>>.
La Lega nelle ultime europee ba raccolto qùasi 50 mila
voti al Sud, Salvini. oltre dodicimila preferenze. Rafforzerete la presenza nel :\lerldione?
«.!!o creato la fondazione "'Ricostruiamo il Paese" con questo
scopo e siamo già radicati in
Calabria, Basilicata e Sicilia. Prima di ritirare il premio a Guagnaao, sarò a Specchia nel'
l'azienda Specchiasol: il titolare
orgogliosamente pugliese, Giuseppe Maria Riccbiuto, ha la
gran parte delle sue aziende nel
veronese».
In Puglia si terranno le primarie del centrodestra per la
scelta dcl governatore. Condi-
vide questo metodo di selezione?
«L'alleanza tra Lega, Forza
Italia e gli altri partiti deve rinascere su base nazionale attraverso le primarie. Conosco e
condivido le convinzioni di
Raffaele Fitto su questo nodo
politico. E se ci saranno prima·
rie per il candidato premier
parteeiperò sicuramente».
Avrà l'appoggio di Corrado
Passera e del suo movimento
"Jtalla L'nlca"?
<<Ho ottimi rapporti con l'ex
ministro. Il 26 presenterò il suo
libro Io siamo a Rimini. Abbiamo lo stesso obiettivo: ricostruire il centrodestra».
Quando riceverà Il Premio
Terre ciel Negroamaro, con un
calice di rosso in mano, a cosa
brinderà?
«.Agli straordinari successi
dei vini pugliesi».
Michele De Feudis
"
Le mie tesi su Puglia
e Meridione mi hanno
portato a dissentire
vivacemente dalle
posizioni cli Bossi ·
La vicenda
n rJconosclmento
L"edizione 2014 di «Terre del Negroamaro»di
Guagnano premierà. tra gli altri, Il sindaco leghista
Flavio Tosi quale «giusto riconoscimento alla città
scaligera. per !"ospitalità riservata alle cantine
pugliesi durante il Vinitaly», come recita fa
motivazione del premio.
La pol<imlca
La consegna del premio, previsto per la sera del 22
agosto, ha suscitato numerose polemiche per
!"estrazione polit;c~ leghista di Tosi. Culminate con
la defezione annunciata dagli artisti Nabll Sùlameh
e· Paola Turciche hanno deciso di non salire sul
palco del «Terre del Negroamaro» per ritirare,
rispettivamente. un premio speciale per la pace e
pr.Senzlare quale ospite d'onore.
Al fresco degli uHvl il sindaco leghista di Verona Flavio Tosi durante una sua vacanza in Puglia, con l'ex sindaco di Ostuni Tanzarella
Qu~~i.d}ano
MERCOLEDI' 13 AGOSTO 2014
Fondi Ue, Sud oscurato dall'Est
Ma la Puglia-centra gli obiettivi
L'allarme dell'Eurispes._ERenzi prepara tour edossier sul Mezzogiorno
di Franèesco G. GIOFFREDI
Il "vento dell'Est" -come la
- scia del sorpasso. E lasse strategico della spesa dei fondi europei che si sposta progressivamente e inesorabilmente verso larea
del mar Baltico, a danno proprio
del bacino mediterraneo. Il tutto
in virtù di indici di spesa delle
risorse a tripla velocità: il Sud
d'Europa, e soprattutto d'Italia,
che si distingue sempre per scarsa capacità di mettere a frutto ir
forziere comunitario; l'Europa
continentale,
quella
della
competitività, che riesce a macinare con costanza buone perfor-.
mance; e poi l'Est in impetuosa
crescita. L'allarme è lanciato da
uno studio Eurispes, che ha passato al setaccio i dati dell'ultima
rendicontazione della spesa comuni taria
per
il
ciclo
2007-2013: .L'Italia «si dÌstingue
per la sua, tutt'altro che lusinghiera, incapacità nello spendere
i fondi comunitari», 'con «un ritardo cronico nei confronti degli
altri Paesi membri». Il tasso di
attuazione in Italia è «poco al di
sopra .del 45%, ben al di sotto
della media Ue (60,81%), e del
Paese che ha registrato la performance più lusinghiera, la Lituania (80,1 %)>~. Solo due Paesi
«sono riusciti a fare peggio di
noi: ·la Croazia (22%) e la Romania (37%)». Dei fondi europei
2007-2013, ancora «ben 14,39
miliardi devono essere spesi entro la data limite» di fine 2015,
e ad oggi «è stato speso meno
della metà delle risorse disponibili». ·un copione in cui.il Me:z;,-
I datiregìonaliu
Buone le performance:
59,4% e62,2% i risultati
ma c'è il nodo del Patto
zogiorno recita: pur con leccezione quantitativa della Puglia,
un ruolc;> tristemente . di primo
piano.
Anche per questo il premier
Matteo Renzi sta dirottando i fari sul Sud: domani ci s~à un ·
nuovo, doppio blitz (Napoli e
Calabna) per tastare il terreno, e
altre tappe arriveranno a stretto
giro. Intanto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio - il playmaker delle
politiche di coesione - lavora sottotraccia, cucendo e ricucendo
con le Regioni l'Accordo di par-
tenariato: in sostanza è il docu- ' miliardi su 3,25 in Puglia, 1,12
mento che spiegherà come e do- miliardi su 1,92 in Calabria, 146
ve saranno spese le risorse del milioni su 429 in Basilicata.
II rischio, concreto e tangibiciclo 2014-2020 in rampa di lancio, cruciale perché è l'ultimo a le, è quello della procedura di diParallelamente simpegno automatico delle risordisposizione.
Delrio gioca di sponda con i go- se se non saranno spese entro il
vernatori per incassare dalla 2015: tradotto, restituzione alCommissione europea la nettiz- l'Europa. Ecco perché il congezazione della quota di cofinan- gno della programmazione
ziamento regionale dei fondi eu- 2014-2020 sarà oliato in ogni miropei ai fini del calcolo del Pat- nimo ingranaggio. La dotazione
to di stabilità: una misura impro- è di oltre 32 miliardi di euro, e
crastinabile per liberare ulterior- 22,3 spettano alle Regioni meridionali. Cifre a cui vanno sommente (e meglio) la spesa.
La panoramica Eurispes è mate la quota di cofinanziamenspietata, del resto. Il tasso di at- to nazionale (32 miliardi. di eutuazione medio dei programmi ro), la quota di cofinanziamento
operativi regionali (Por) relativi regionale (10,4 miliardi di euro)
ali' obiettivo Convergenza (le re- e le risorse del Fondo sviluppo e
gioni meridionali) listituto di ri- coesione, il cui rifinanziamento,
cerca intravede «due velocità: i per il periodo 2014-2020, è previrtuosi, Basilicata ed in minor visto in 54 miliardi di euro.
misura la Puglia, con valori chia- Complessivamente per il Sud un
ramente superiori alla media del tesoretto da 57,5 miliardi. Il proSud Italia; dall'altro Iato i ritar- blema però, come sa benissimo
datari che esibiscono livelli di at- la Regione Puglia e come ha più
tuazione dei programmi operati- volte sottolineato il governatore
vi particolarmente modesti, so- Nichi Vendola, è altrove: le tenaprattutto in relazione alla· spesa glie del Patto di stabilità, talmendei fondi Fesr. Il 33,3% della te asfissianti che potrebbero obCampania spicca negativamen- bligare il governo vendoliano. a
te». II tasso di realizzazione per restituire una parte della dotaziole risorse Fesr si ferma al 33,3% ne europea 2007-13, come anin Campania, al 36,5% in Cala- nunciato da Vendola. Ecco perbria, al 40,5% in Sicilia, al ché la nettizzazione è l' unica via
59,4% in Puglia, al 62,2% in Ba- d'uscita: normalmente per liberasilicata; per il Fse al 56,4% in re tutti i fondi in cassa occorre
Sicilia, al 59,1 % in Campania, cofinanziare con risorse proprie,
al 59,6% in Calabria, al 62% in e tuttavia s'apre il bivio tra spenPuglia, al 74,3% in Basilicata. dere, e rischiare di sforare il PatComplessivamente, tra Fesr e to col cofinanziamento; o star
Fse, gli stanziamenti non spesi fermi, e quindi congelare i fondi
sono pari a circa 2,52 miliardi europei. Un dilemma che col
su 3,99 impegnati in Campania, nuovo ciclo la Puglia vorrebbe
2,4 miliardi su 4,3 in Sicilia, 1,3 evitare.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 337 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content