close

Enter

Log in using OpenID

Commissioni 11 Dicembre Meccanica LM-VO

embedDownload
ALMA MATER STUDIORUM − UNIVERSITÀ DI BOLOGNA – FACOLTÀ DI INGEGNERIA
CONSIGLIO DEI CORSI DI STUDIO
IN INGEGNERIA MECCANICA
Ai Docenti
dei C.d.S. in Ingegneria meccanica
LORO SEDI
Bologna, 28/11/2014
Oggetto:
Commissioni e calendario degli esami di laurea Magistrale del 11.12.2014
Invio le composizioni delle Commissioni e il calendario degli esami per la sessione
di laurea specialistica, magistrale e vecchio ordinamento del 11.12.2014.
Invito a controllare sia le composizioni delle Commissioni, sia l'elenco dei
candidati.
Gli orari e le modalità delle proclamazioni potranno essere modificati dai Presidenti
secondo il proprio giudizio.
Ricordo che i membri di Commissione impossibilitati ad intervenire alle sedute di
laurea sono tenuti ad indicare al Presidente della propria Commissione (non a me) il
nominativo del Collega che li sostituirà.
Cordialmente,
Il Presidente del C.C.d.S.
(Prof. Antonio Peretto)
Esami di laurea LS, LM, VO
11/12/2014
I COMMISSIONE
Luca PIANCASTELLI (Presidente)
Alessandra BONOLI
Gian Marco BIANCHI (segretario)
AULA 2.4 ORE 9.30
1
2
3
4
5
6
7
8
COGNOME
NOME
RELATORE
DUMA BIANCOFIORE MICCI BELLUCCI FLAVIA MICHELE GIACOMO MARCO NICOLO' CAVINA GIAN MARCO BIANCHI GIAN MARCO BIANCHI GIAN MARCO BIANCHI SANNIPOLI ERASMO FRANCIA CASTAGNOLI PIETRO CLAUDIO SIMONA ALESSANDRO ALBERTO REGATTIERI ALESSANDRA BONOLI ARTURO BELLUCCI LUCA PIANCASTELLI Ore 11.45 circa proclamazione dei neo Laureati
Esami di laurea LS, LM, VO
11/12/2014
II COMMISSIONE
Giuseppe CATANIA (Presidente)
Lorella CESCHINI
Alfredo LIVERANI (segretario)
AULA 3.6 ORE 9.30
1
2
3
4
5
6
7
COGNOME
NOME
RELATORE
ADORANTE HAMAZA TOGNARINI BERNARDI FABIO SALUA ERIK EUGENIO ALFREDO LIVERANI MARCO CARRICATO MARCO CARRICATO GIUSEPPE CATANIA ZANOTTI ZAPPI BROCCOLI RICCARDO ELEONORA MASSIMILIANO LORELLA CESCHINI LORELLA CESCHINI LUCA TOMESANI Ore 11.45 circa proclamazione dei neo Laureati
CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA
MODALITÀ DI SVOLGIMENTO
DELL’ESAME DI LAUREA MAGISTRALE
E QUINQUENNALE VECCHIO
ORDINAMENTO
Ogni Commissione esamina i candidati uno alla volta. Gli esami si
svolgono secondo le seguenti modalità:
1.
la Commissione entra in aula;
2.
il pubblico entra in aula;
3.
viene chiamato il primo candidato;
4.
il relatore presenta il candidato alla Commissione;
5.
il candidato discute la tesi;
6.
in successione, altri (di solito tre) candidati discutono
la tesi;
7.
il pubblico (o la Commissione) esce dall'aula;
8.
la Commissione formula i giudizi sui candidati;
9.
il pubblico (o la Commissione) rientra in aula;
10. si riprende dal punto 3 fino ad esaurimento dei
candidati.
Il pubblico che intende assistere agli esami di laurea è invitato a non
disturbare i laureandi durante l'esposizione della tesi; in particolare
si raccomanda di non entrare ed uscire dall'aula nel corso di una
esposizione, di entrare ed uscire utilizzando le porte lontane dalla
zona in cui avviene l'esposizione, di liberare rapidamente l'aula
quando la Commissione si accinge a formulare i giudizi, di non
conversare nell'aula.
La proclamazione dei neo-dottori magistrali (unica o separata per le
diverse Commissioni) ha luogo, di regola, alla fine dell'appello o di
ogni mezza giornata.
Corso di laurea in Ingegneria meccanica
REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA QUINQUENNALE
VECCHIO ORDINAMENTO
VOTO DI LAUREA
Per l'attribuzione della votazione finale dell'esame di Laurea la Commissione si deve
riferire alla media dei voti degli esami di profitto, fatta con le regole usuali, dopo averne
fatto l'arrotondamento matematico.
La Commissione può deliberare un aumento della votazione non superiore a quattro
punti.
Può essere dato un aumento non superiore a sei punti in due casi (tesi di maggiore
impegno):
1) - Quando la tesi è presentata da tre relatori, tutti professori di ruolo o ricercatori
confermati di questa università, presenti al momento dell'esame di laurea.
2) - Quando il relatore, un mese prima dell'esame di laurea, ha provveduto a
comunicare al Presidente del corso di Laurea, la sua intenzione di presentare una tesi che
ritiene meritevole di un aumento della votazione superiore a quattro punti.
In casi eccezionali, determinati da particolari caratteristiche del lavoro svolto e del
curriculum dello studente, é consentito, per le tesi di maggiore impegno, superare il tetto dei
sei punti, arrotondando per eccesso la media dei voti degli esami di profitto. In tali casi il
relatore deve comunicare al Presidente del corso di Laurea tale proposta.
SVOLGIMENTO DELL’ESAME DI LAUREA
Il Consiglio ha deliberato di adottare le seguenti modalità per lo svolgimento dell'esame di
laurea:
A. L'esame di laurea é pubblico.
B. È prevista la possibilità che due o più Commissioni di Laurea operino simultaneamente
in aule distinte.
C. Ogni Commissione esamina i candidati uno alla volta. Gli esami si svolgono secondo le
seguenti modalità:
1. la Commissione entra in aula;
2. il pubblico entra in aula;
3. viene chiamato il primo candidato; il relatore presenta il candidato alla
Commissione; il candidato discute la tesi;
4. in successione, altri (tre) candidati discutono la tesi;
5. il pubblico (o la Commissione) esce dall'aula;
6. la Commissione formula il giudizio sui candidati;
7. il pubblico (o la Commissione) rientra in aula;
8. si riprende dal punto 3 fino ad esaurimento dei candidati;
9. la proclamazione dei neo-dottori magistrali (unica o separata per le diverse
Commissioni) ha luogo alla fine dell'appello (o di ogni mezza giornata).
Corso di laurea in Ingegneria meccanica
REGOLAMENTO DEGLI ESAMI DI LAUREA
SPECIALISTICA/MAGISTRALE NUOVO ORDINAMENTO
Per l'attribuzione della votazione finale dell'esame di Laurea Specialistica, la
Commissione si deve riferire alla media dei voti degli esami di profitto, calcolata con le
regole di seguito riportate, dopo averne eseguito l'arrotondamento all’intero superiore
1) Alla prova finale sono attribuiti 12 CFU, corrispondenti a 300 ore di attività.
2) Il voto di laurea viene espresso in centodecimi.
3) Si assume come voto di partenza la media pesata dei voti di merito ottenuti negli
esami, essendo peso il numero di CFU di ciascun esame, applicando i seguenti
criteri:
a) nel computo della media vengono esclusi i voti degli esami relativi ad eventuali
debiti formativi e le idoneità corrispondenti a tirocini e laboratori (anche nel
caso in cui questi ultimi fossero stati scelti dallo Studente quali corsi a scelta o
di tipologia D);
b) nel computo della media vengono inclusi i voti degli esami della LS riconosciuti
allo Studente a fronte dei crediti precedentemente acquisiti.
4) Non è previsto alcun incremento corrispondente alla maggiore rapidità nel
conseguimento del titolo finale.
5) Non è prevista alcuna influenza della carriera pregressa (voto finale conseguito
nella laurea triennale) nel computo della votazione media di partenza.
6) Sono previste tesi di normale impegno e tesi di maggiore impegno.
7) L’aver ottenuto l’idoneità nel laboratorio di tesi non ha alcuna incidenza nella
valutazione del voto finale.
CRITERI PER LA DEFINIZIONE DELLE TESI DI NORMALE O MAGGIORE
IMPEGNO
Tesi di normale impegno: la Commissione può deliberare un aumento della votazione
non superiore a cinque punti.
Tesi di maggiore impegno: può essere dato un aumento non superiore a sette punti (tesi
di maggiore impegno) se vengono soddisfatte contemporaneamente le due condizioni:
a) la tesi è presentata da un Relatore e da due Correlatori, tutti professori di ruolo o
ricercatori confermati di questa università, che dovranno essere presenti al momento
dell'esame di laurea e i cui nomi dovranno necessariamente comparire nel
frontespizio della tesi;
b) il Relatore ha provveduto ad inviare al Presidente del C.C.d.S., tassativamente 14
giorni prima della sessione di laurea, obbligatoriamente in formato informatico
(E-mail) e, possibilmente, anche in formato cartaceo (per motivi di sicurezza), una
lettera di richiesta circostanziata e motivata al fine del riconoscimento del
maggiore impegno da parte della Commissione di laurea; nella lettera andranno,
ovviamente, riportate, le motivazioni per le quali si richiede la valutazione di tesi di
maggiore impegno; andranno, inoltre, specificati il nome dello Studente, la
matricola, il titolo della tesi e i nominativi dei due correlatori, (potrà, eventualmente,
essere allegata una copia del frontespizio, da inoltrare sempre via E-mail); il
Presidente si preoccuperà di inviare per posta elettronica tale documentazione ai
membri della Commissione di laurea assieme alla convocazione della Commissione
stessa (circa dieci giorni, una settimana prima della data fissata per la sessione di
laurea).
I membri della Commissione di laurea, essendo informati preventivamente riguardo alle
tesi di maggiore impegno, se lo ritengono, potranno chiedere ai Relatori, eventuali
informazioni aggiuntive, che permettano loro di formulare un giudizio maggiormente
motivato.
Il C.C.d.S. in Ingegneria Meccanica, nella seduta del 9 Marzo 2006, auspica che le
Commissioni di laurea decidano sempre all’unanimità riguardo alla votazione massima o
all’eventuale lode.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
276 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content