close

Enter

Log in using OpenID

articolo Gazzetta di Parma

embedDownload
45
GIOVEDÌ 13 NOVEMBRE 2014
L'intervista
NUOTO
LA TRAVERSATA DELL'ADRIATICO
Voltolina,
l'impresa rivive
tre anni dopo
centrato il miglior tempo in 9 ore
e 8 minuti e nel 2002 sono stato il
primo atleta nazionale all’Ironman Hawaii. Nel 2006 la traversata della Manica: 13 ore e un minuto, record italiano. Nel 2011 il
Progetto Adriatico, pieno di significati scientifici, culturali e, nel
contempo, sportivi: l’impresa è
stato un autentico lavoro di squadra, una nave al seguito con 37 uomini di equipaggio dove, fra gli altri, c’erano quattro parmigiani:
mia moglie Sara Paini - responsabile organizzativo del Progetto
Adriatico -, mio fratello Paolo anche lui triatleta, il fisioterapista
Claudio Rossi e Massimo Zucchi».
Su Deejay tv le immagini del record del 2011
«Le sfide speciali riescono solo se ci credi»
---------------------------------------
Damiano Ferretti
V
---------------------------------------
entitré ore e quarantaquattro minuti di nuoto in mare aperto, quasi centomila bracciate,
ottantacinque chilometri ad una velocità media di
quasi quattro chilometri orari.
Sono gli incredibili numeri scritti in lettere rendono più l’idea - della traversata a nuoto non
stop del Mar Adriatico, dall’Italia
all’Albania, portata a termine con
successo nel settembre 2011 dall’highlander parmigiano Massimo Voltolina che, in quell’occasione, firmò l’impresa più bella
nel suo già straordinario palmares da sportivo. Nello scorso fine
settimana, la sfida vinta Voltolina
è stata proiettata per tre giorni su
Deejay tv nel programma «Blue
Horizon-Progetto Adriatico»: un
documentario che ha raccontato
il coraggio, la fatica, una resisten-
NUOTO MASTER
Oltre alla preparazione fisica,
quanto incidono la volontà e
l’aspetto psicologico per tagliare certi traguardi?
«La spinta motivazionale è quello che un uomo deve avere per
compiere grandi imprese e l’essenza del progetto Adriatico è,
per quanto mi riguarda, un
esempio di progettualità, di studio e organizzazione».
za fuori dal comune, il brivido di
scrutare gli abissi per ben 12 ore
(sulle quasi 24 totali, ndr) senza
un attimo di tregua e, soprattutto, il benché minimo aiuto esterno ma soltanto con l’ausilio di occhialini, costume e cuffia.
«Perche le sfide speciali si possono fare solo se ci credi»: parola
del triatleta 51enne nostrano che
fin da bambino è sempre stato attratto dai motori: disputò, infatti,
diversi campionati europei di Enduro con il sogno nel cassetto che lui stesso definisce un «treno
perso» - di correre la Dakar. Finché un giorno, a 28 anni, mentre
stava leggendo una rivista dal
barbiere scatta la scintilla per le
sfide estreme, per il triathlon, la
specialità riservata agli «uomini
d’acciaio».
«Il progetto
Adriatico
è stato un lavoro
di squadra
con 4 parmigiani»
C’è un sentimento che ha prevalso su tutti gli altri in questa
traversata di quasi 24 ore?
«Sicuramente quello di sentirmi
un privilegiato ovvero di avere
l’opportunità di portare fisicamente a termine un’avventura
del genere perché c’è tanta gente
che, invece, non può neanche godere una vita. Io lo posso e lo devo
fare: muovo le gambe e le braccia
per chi non lo può più fare».
Come mai ha dedicato l'impresa al piccolo Tommaso Onofri?
«La tragica vicenda di Tommy è
rimasto impressa nel mio cuore.
Ho deciso di dedicare la traversata a questo piccolo dolce angelo
dagli occhi zaffiro e, soprattutto,
ho voluto fare un dono speciale
alla sua mamma».u
Con quale risultato?
«Ho disputato dieci Ironman di
cui quattro campionati del mondo
mentre nel 1997 in Germania ho
Protagonista Massimo Voltolina con la moglie Sara Paini, in alto, e durante la traversata, qui sopra.
q.TANTI I SUCCESSI INDIVIDUALI PER GLI ATLETI DI VILLA BONELLI, COOPERNUOTO E NUOTO CLUB 91
I parmensi conquistano Bologna
---------------------------------------
Ben otto le vittorie
di specialità oltre
a un quinto e un ottavo
posto di squadra
---------------------------------------
Matteo Pia
---------------------------------------
II Per un fine settimana Bologna
è stata terra di conquista per i
nuotatori Master parmigiani. Il
dodicesimo Trofeo De Akker
Team ha infatti visto il Villa Bonelli chiudere al quinto posto
nella classifica per società, seguito dal Nuoto Club 91 ottavo e la
Coopernuoto diciannovesima
solo perché per regolamento
non ha potuto contare sui punti
della categoria Under 25 in cui
sono arrivate tre vittorie e un secondo posto. Andando con ordine, il Villa Bonelli ha ottenuto
quattro primi posti con Paolo
Soresina nei 100 sl U25, con Stefano Terzi nei 50 dorso M25 e
con Sara Morini che ha completato la doppietta 50 dorso-50 sl
PALLAVOLO
Master La squadra del Villa Bonelli, a sinistra, e quella della Coopernuoto, a destra, che hanno gareggiato a Bologna.
tra le M35. I secondi posti di Cristina Di Ronza (50 rana), Michela Vicariotto (50 dorso), Stefano
Terzi (50 sl) e Pierangelo Spina
(50 dorso e 100 misti) e le terze
piazze occupate da Paolo Sore-
sina (50 farfalla), Mario Franchini (50 rana) e Francesco Venì (50
sl e 100 misti) hanno completato
il cospicuo bottino: «Ottimi risultati – ha commentato il presidente Gino Passigatti – soprat-
tutto considerando che siamo in
una fase di carico in vista delle
gare più importanti di Parma e
Riccione».
Il Nuoto Club 91 ha avuto invece nei 100 sl il proprio terreno
q.SERIE D MASCHILE
Matteo Billi
---------------------------------------
II Non si ferma la corsa del Pgs
Lauda San Benedetto (9 punti in
classifica dopo tre vittorie piene)
che vince la stracittadina con la
Coopnordest (6 i punti al suo attivo) e rimane l’unica squadra
del campionato di D maschile a
punteggio pieno dopo tre giornate. Un'ottima partenza, quindi, che lascia ben sperare anche
per il prosieguo del campionato
2014-15.
Sale al terzo posto il Busseto (7
punti in classifica) mentre non
fa punti la Fineco (ferma a quota
3) a Castel San Giovanni ed è
ancora ferma al palo l’Opem.
Il derby di Parma è a senso unico con una Coop poco determinata e che paga l’assenza dell’op-
BUSSETO VOLLEY
REGGIOCASE.IT
sto di Gabriella Reggiani nella categoria M55 e i terzi posti di Michela Corlianò (M35) e Andrea
Zanza (M50). Il NC91 ha completato l’ottimo weekend con le
vittorie di Gaetano Simonelli nei
q.SERIE D FEMMINILE
Non si ferma la corsa del Pgs Lauda
primo in classifica a punteggio pieno
---------------------------------------
di conquista. Nella distanza regina della velocità il club di via
Zarotto ha conquistato due vittorie con Mario Breschi (58”69
negli M30) e Lorenzo Zanettini
(59”72 tra gli M35), il secondo po-
50 sl M70 e di Peter Riolo nei 50
rana, distanza su cui Lorenzo Zanettini e Andrea Zanza hanno ottenuto altri due secondi posti.
Come detto in avvio, anche a
Bologna la Coopernuoto ha avuto ottime risposte dai suoi Under
25: Noemi Bucalossi ha vinto sia
i 50 farfalla che i 100 sl mentre
Nicolò Menozzi ha messo tutti in
fila nei 50 rana ed è arrivato secondo nei 50 farfalla. Al debutto
in una gara Master, Chiara Delazer è salita subito sul podio con
il terzo posto nei 50 rana M25.
Giornata particolare quella di
domenica per Norma Molinarich:al mattinoha vinto i 100 farfalla e ottenuto l’argento nei 200
misti nella gara disputata al
mattino a Saronno, al pomeriggio a Bologna ha vinto i 50 farfalla e si è piazzata seconda nei
50 rana. Due atleti di Parma, ma
che gareggiano per società di
fuori provincia pur allenandosi a
Moletolo, sono saliti sul podio a
Genova nella gara riservata alle
distanze speciali: Giulio Trinca
(Reggiana Nuoto) ha vinto gli
800 sl M30 con un tempo sotto il
muro dei 10’, mentre Davide
Melli (AICS Brescia)è arrivato
terzo sempre negli 800 sl tra gli
M45.u
3
0
CASTELLANA VOLLEY
NOVOLLEY FINECO
34
1
(25-14, 25-15, 25-22)
Busseto Volley: Denti, Marocchi 1, Gnocchi 3,
Pisaroni 5, Trevisan 6, Buzzetti 8, Fontanelli 5,
Bertoldi (L), Cattani S., Perdetti 2, Gambazza
M., Gerosa (25). All. Parimbelli-Pizzola
Reggiocase.it Primavera Life Reggio Emilia:
Mantovi 8, Barbieri 3, Riciputo 8, Giovanardi 2,
Bagnacani 3, Mourji 3, Rotonda, Re 1, Incerti
(L). All. Bonilauri
Arbitro: Mutti (Pc)
(25-17, 25-20, 18-25, 25-23)
Castellana Volley Castel San Giovanni: Giorgio, Molinaroli, Fassi, Dallavalle, Canesi, Bossella, Scrivo, Marchioni, Franchini, Bersani,
Perelli, Parenti (L), Bastiani (L). All. Villa
NoVolley Fineco Bank Fornovo: Donati, Belletti,
Gaibazzi, Maiorano, Di Martino, Aielli, Bocchi,
Camorali, Gandolfi (L). All. Kratchmarov
Arbitro: Scarano
PGS LAUDA
COOPNORDEST
UNIVERSAL
OPEM
3
0
(25-13, 25-18, 25-21)
Pgs Lauda San Benedetto Parma: Allodi 1,
Spadoni 10, Albertelli 6, Olivieri 15, Roncoroni
13, Cocconi 4, Carboni 3, Zanichelli (L). N.e.:
Ferrari, Moruzzi, Zamboni. All. Maragnoli
Coopnordest Parma: Marmiroli, Freddi, Vecchini G, Capacchione, Vecchini P., Vecchini A.,
Goldoni Ceccato Rognoni
Arbitro: Clemente (Pr)
3
0
(25-20, 25-19, 25-16)
Universal Carpi: Borsetti, Lombardi, Lorenzini,
Possega, Migatti, Pivetti, Formentini (L), Mari,
Contini 1, Voloc 1. N.e.: Gianserra. All. Mettifogo
Opem Parma Pallavolo Project: Peracchi, Nichelini, Giampietri, Beltrami, Montanari, Monica, Pianforini (L), Thei, Bisaschi, Zurlini, Muroni. All. Raho-Parmigiani
Arbitri: Crespi e Gozzi (Re)
posto Baricchi.
«Le prossime due gare a Reggio e in casa con Busseto saranno
un discreto test per capire dove
possiamo arrivare», sono le parole di Maragnoli, tecnico del
Lauda.
Partita in discesa per i bussetani con la prova magistrale dell’opposto Gerosa (25 i punti messi a referto per lui).
Dopo un brutto avvio la Fineco,
innervosita anche da un arbitraggio a senso unico, getta l’occasione di far punti a casa della
Castellana dilapidando nel
quarto set un buon vantaggio.
Brutta botta d’arresto per i ragazzi di Raho che non riescono
in nessun parziale a imprimere
un gioco convincente che valga
la categoria.u
Soltanto l'Inzani Isomec
riesce a raccimolare un punto
II Un
solo punto, quello dell’Inzani Isomec (8), per le formazioni ducali nella 4ª giornata della D femminile. La squadra di
Pessina va sotto 2-0, parte forte
nel terzo (18-11) ma si fa rimontare fino al 24 pari prima di chiudere ai vantaggi. Vinto il quarto,
il quinto è tutto in salita: sotto
8-3, poi 11 pari, quindi una svista
arbitrale e un errore delle parmensi consegnano il successo a
Sant’Ilario.
Prestazione opaca della Parma
Pallavolo Project ancora senza
punti in classifica che nonostante tutto perde di misura secondo
e terzo set. Sconfitta senza attenuanti quella di Fidenza. Gioca bene ma non raccoglie punti il
Borgovolley (1) che paga ancora
lo
scotto
dell’inesperienza.u m.b.
PARMA P. PROJECT
POOL VOLLEY 2002
0
3
EMMEZETA
FIDENZA
3
0
(15-25, 22-25, 22-25)
Parma Pallavolo Project: Bricoli, Silva, Goffrini, Enweonwu, Guggia, Romano, Giorgi (L),
They, Rollo, Conti, Cantadori. All. Cattani-Gualandri
Pool Volley 2002 Reggio Emilia: Baroni, Magri,
Bonetta, Costa, Pisani, Fiaccadori, Monney,
Ruggeri, Vecchi, Piccinini. All. Magnani
Arbitro: Di Pasquale
(25-12, 25-14, 25-15)
Emmezeta Volley Team 03 Piacenza: Civetta,
Ziliani, Nedelkovic, Fumi, Pautasso Sim., Pautasso Sil., Cappellini, Farina, Markovic, Molinaroli, Marchetti, Lanfranchi (L). All. Corraro-Pavlovic
Fidenza Volley: Cenci 5, Tizi 2, Dattaro, Bigliardi 6, Barbarini 4, Raineri 1, De Totero,
Pezzini 1, Besagni 4, Bianchi 1, Barborini,
Piantadosi (L). All. Sagliani.
PARMAREGGIO
INZANI ISOMEC
BORGOVOLLEY
JOVI VOLLEY
3
2
(25-16, 25-20, 24-26, 20-25, 15-12)
Parmareggio Sant’Ilario d’Enza: Guareschi 5,
Riccardi 16, Ferro 11, Reverberi 8, Ranieri 10,
Agnoletti 12, Gatti (L), Giordani (L), Rignanese
9, Zoni 4, Vignoli. N.e.: Blanco. All. Donelli-Piazza
Polisportiva Inzani Isomec Parma: Bergamaschi
4, Azzimonti, Giovannacci 24, Boschesi 5, Davoli
14, Mazzaschi 8, Conti (L), Rossi 1, Colla E. 2, Gandolfi 11, Colla G., Mazzoni. All. Pessina-Pensieri
Arbitro: Amorosi (Re)
0
3
(19-25, 19-25, 21-25)
Borgovolley Team Fidenza: Cabassa 8, Berzolla
1, Rastelli 7, Gotti 6, Volta 6, Pilotti 4, Gallicani
4, Gandolfi (L), Crivellari, Ajolfi, Vetrucci, Cavallini, Drapni (L). All. Franzini-Affaticati
Jovi Volley Taneto di Gattatico: Sistici, Callegari, Delnevo, Gianferrari, Artioli, Montorsi,
Lusetti (L), Aita, Salati Mar., Ghirelli, Salati
Man., Ferrari. All. Badodi
Arbitro: Boni
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
426 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content