close

Enter

Log in using OpenID

ATTIVITA FORMATIVA - Università degli Studi di Perugia

embedDownload
Schema Tipo
ATTIVITA FORMATIVA
ATTIVITÀ FORMATIVA
Insegnamento, laboratorio, tirocinio,
stage, esame finale
CFU
Biochimica e fisiologia
DOCENTE
ORE
Didattic
a
frontale
2
Didattica
Studio
assistita o individual
laboratoriale e;
stage;
tirocinio
19
31
Aspetti fisiologici della
bovina da latte ad alta
produzione
1
Boiti
Cristiano
La biochimica dei processi
ruminali
2
Avellini
Luca
La biochimica della
lattazione (fegatomammella)
2
Avellini
Luca
Fisiologia del fegato, del
tenue e del colon e del
pancreas
3
Brecchia
Gabriele
Fisiologia del rumine
3
Aspetti endocrinologici dei
processi produttivi e
riproduttivi
4
Brecchia
Gabriele
Barbato
Olimpia
La fisiologia della
lattazione
Nutrizione e management
alimentare
Principi di base della
nutrizione della bovina da
latte
I sistemi di valutazione
dei fabbisogni
Il comportamento alimentare
e l’ingestione nella bovina
da latte
Tecniche di coltivazione e
conservazione dei foraggi
Gli alimenti:
caratteristiche e
valutazione
Gli alimenti geneticamente
modificati
4
7
60
10
105
2
DeVincenzi
Sergio
4
Cannas
Antonello
Trabalza
Marinucci
Massimo
Onofri
Andrea
Trabalza
Marinucci
Massimo
Acuti
Gabriele
3
2
3
2
1
Brecchia
Gabriele
Schema Tipo
Le analisi
degli alimenti
2
Produzione dei mangimi e
HACCP
Produzione dei mangimi e
trattamenti tecnologici
La legislazione sui mangimi
e sue applicazioni in campo
Tecniche di
somministrazione
dell’alimento
Ruoli nutrizionali e
dietetici dei foraggi
Il ruolo dell’amido e degli
zuccheri solubili nella
razione
Il ruolo dei minerali nella
nutrizione della bovina da
latte
Ruolo nutrizionale ed
extranutrizionale degli
acidi grassi omega3
Proprietà ed impiego dei
fitoderivati
2
2
2
2
Gestione di asciutta e
transizione per la
prevenzione dei processi
infiammatori e delle
malattie metaboliche del
puerperio
Alimentazione ed immunità
4
Il ruolo degli additivi e
dei fitoderivati
Le contaminazioni da
micotossine: prevenzione e
rischi per la qualità del
latte
Applicazione del body
condition score nella
bovina da latte
Ottimizzazione delle
razioni e composizione
quanti-qualitativa del
latte
Nutrizione e riproduzione
4
2
2
Formigoni
Andrea
Savoini
Giovanni
2
2
2
Savoini
Giovanni
2
Trabalza
Marinucci
Massimo
Trabalza
Marinucci
Massimo
Bertoni
Giuseppe
2
Lacetera
Nicola
Savoini
Giovanni
Ronchi
Bruno
2
2
3
2
Formigoni
Andrea
2
Fantini
Alessandro
Trabalza
Marinucci
Massimo
Formigoni
Andrea
4
2
2
Olivieri
Oliviero
2
Il software di razionamento
Ottimizzazione delle
razioni e composizione
quanti-qualitativa del
Acuti
Gabriele
Mannucci
Gabriele
Mannucci
Gabriele
Chiovoloni
Massimo
Prepi
Marco
Schema Tipo
latte
Gestione ed alimentazione
del vitello e della manza
Le malattie infettive
Le malattie infettive:
impatto sanitario ed
economico nelle produzioni
zootecniche
Le malattie batteriche
3.5
23
1
10
54
Coletti
Mauro
4
Le malattie virali
4
Le sindromi
2
Le patologie infettive
neonatali
Reperti anatomoistopatologici delle
principali patologie
diffusive della bovina
Tecniche di laboratorio per
la diagnosi delle
principali patologie
diffusive
I vaccini utilizzabili e i
piani vaccinali
Dall'esperienza del
progetto Monitor
all'applicazione di
strategie sanitarie per il
controllo delle principali
malattie infettive della
bovina da latte
Malattie parassitarie
Le malattie parassitarie
dei bovini da latte:
impatto sanitario ed
economico nelle produzioni
zootecniche
Le malattie protozoarie e
piani di profilassi
Le malattie elmintiche e
piani di profilassi
Le principali infezioni
micotiche
Controllo dei principali
infestanti ed ectoparassiti
La diagnostica
parassitologica
2
Malattie metaboliche
Le malattie metaboliche:
impatto sanitario ed
economico nelle produzioni
zootecniche
Fustini
Mattia
3
3
Marenzoni
M Luisa
Valla
Giorgio
Cabassi
Silvia
Cabassi
Silvia
Vitellozzi
Giovanni
2
4
Passamonti
Fabrizio
3
2
4
4
14
2
4
Valla
Giorgio
Filippini
Giovanni
32
Piergili
Fioretti
Daniela
4
Diaferia
Manuela
Diaferia
Manuela
Moretti
Annabella
Veronesi
Fabrizia
Diaferia
Manuela
4
2
2
4
5.5
36
2
3
13
89
Rueca
Fabrizio
Schema Tipo
La nutrizione clinica nella
vacca da latte
Acidosi ruminale clinica e
sub-clinica
Chetosi clinica e subclinica
Lipidosi epatica
2
Eziopategenesi della
dislocazione dell’abomaso
Tecniche chirurgiche per la
dislocazione abomasale
Tecniche chirurgiche per la
dislocazione abomasale
Ipocalcemia post-partum
2
Eziopatogenesi della
ritenzione delle membrane
fetali
Edema mammario patologico
2
Stress ossidativo
2
Stress da caldo
3
2
Il profilo emato-chimico
4
2
Biopsia epatica ecoguidata
2
2
Ruminocentesi
2
2
2
2
4
3
3
2
2
Analisi del succo ruminale
Gestione Sanità della
Mammella e Igiene delle
Produzioni
Introduzione –
Definizioni
Epidemiologia
Fantini
Alessandro
Fantini
Alessandro
Fantini
Alessandro
Bernabucci
Umberto
Fantini
Alessandro
Gialletti
Rodolfo
Vescera
Franco
Fantini
Alessandro
Fantini
Alessandro
Fantini
Alessandro
Avellini
Luca
Bernabucci
Umberto
Avellini
Luca
Rueca
Fabrizio
Rueca
Fabrizio
Sali
Giovanni
2
7
38
2
4
Costo delle mastiti
2
Patogenesi e Immunità
2
Diagnostica
4
L’ambiente
3
Terapia principi
2
Asciutta e periparto
2
Terapia in lattazione
2
4
26
111
Zecconi
Alfonso
Zecconi
Alfonso
Zecconi
Alfonso
Zecconi
Alfonso
Zecconi
Alfonso
Zecconi
Alfonso
Zecconi
Alfonso
Zecconi
Alfonso
Zecconi
Alfonso
Schema Tipo
Controllo delle mastiti e
gestione sanitaria
Mungitura & Mungitrice
6
Mungitura & Mungitrice
4
Il capezzolo e la
mungitura
Il capezzolo e la
mungitura
Automazione nella
mungitura
Controllo e
standardizzazione
dell’analisi del latte
National Service for
Udder Health & Milk
Quality in Israel
Tecniche di proteomica
applicate allo studio del
latte
Leggi e norme sulla
produzione, lavorazione e
commercializzazione del
latte e suoi derivati
Semeiotica Medica
La Semeiologia
nell’allevamento
intensivo dei bovini da
latte
Semeiologia del bovino
Hachaklait: the Clinical
Veterinary Services in
Israel
Podologia
Aspetti storici della
mascalcia del bovino
Anatomia e fisiologia del
piede
Le malattie metaboliche
causa di affezioni podali
Le principali patologie
podali
La mascalcia: metodologie
Approccio pratico alla
mascalcia
Genetica
° Richiami di
miglioramento genetico I:
il carattere quantitativo
, il modello additivo
infinitesimale;
Zecconi
Alfonso
Zanini
Lucio
Zanini
Lucio
Zecconi
Alfonso
Zecconi
Alfonso
Zanini
Lucio
Orlandini
Silvia
4
3
4
8
3
1.5
3
Foà Gips
Marina
2
Chiaradia
Elisabetta
4
Cenci Goga
Beniamino
10
2
4
4
24
Rueca
Fabrizio
4
Sali
Giovanni
Sharir
Benjamin
4
2
11
1
6
33
Moriconi
Franco
Ceccarelli
Piero
Rueca
Fabrizio
Pepe
Marco
Tarantino
Stefano
Tarantino
Stefano
2
2
2
4
6
4
27
3
5
9
64
Pieramati
Camillo
Schema Tipo
ereditabilità,
ripetibilità e
correlazioni
° Richiami di
miglioramento genetico
II: parentela e
consaguineità; l’EBV e la
sua accuratezza
° Marker e QTL; MAS e
GAS; parentele e
valutazioni genomiche.
°
Il
ruolo
Quali
funzionali per
millennio ?
dell’AIA.
controlli
il terzo
3
Negrini
Riccardo
°
Quali
prospettive
offrono alla selezione le
nuove
tecniche
dei
laboratori di genetica ?
° La profilassi genetica
per le malattie
mendeliane
° Lo schema di selezione
della Frisona
° La valutazione genetica
della Frisona
° Dalla valutazione
genetica alla valutazione
genomica
° Le valutazioni
internazionali
° Comprensione ed
utilizzo degli indici
° Servizi ANAFI: Web
PaACK. PGA. Winthor
°Valutazione
genetica
nella razza Bruna
5
3
Finocchiaro
Raffaella
5
2
Rossoni
Attilio
5
2
Degano
° Valutazione genomica e
panorama internazionale
° Lo schema di selezione
della
razza
Bruna
nell’era della genomica
°
Selezionare
per
la
qualità delle produzioni
° Servizi per applicare
uno schema di selezione
aziendale efficace
°La pezzata rossa:
6
Schema Tipo
consistenze, performance
e caratteristiche
°Lo schema di selezione
della pezzata rossa
° La valutazione genetica
della pezzata rossa
° Comprensione ed
utilizzo degli indici
genetici della pezzata
rossa
° I servizi dell’ ANAPRI
° Marcatori, SNP e Chips
nei bovini da latte: LD,
50K, HD, Whole-genom
sequences
° Genom-wide Association
Study (GWAS): teoria e
modelli
° GWAS: la dislocazione
dell’abomaso, un caso
concreto di applicazione
nei bovini da latte
°La struttura zootecnica
internazionale e l’ICAR
(Internation Commettee
for Animal Recording)
° Metodi internazionali
di identificazione e di
registrazione delle
produzioni
° Interbull e la
valutazione genetica
internazionale – sviluppi
futuri
Gestione della fertilità
Le patologie del postpartum
La diagnostica del postpartum
Anatomia patologica del
tratto genitale
Analisi dei fattori di
rischio delle patologie
del post partum
Calving monitoring system
Lorenzo
3
2
Biscarini
Filippo
3
6
34
4
Rosati
Andrea
18
4
2
4
2
2
Metodologie e terapia per
la ripresa della
ciclicità nel post-partum
Diagnostica per
l’accertamento del
rischio Repeat breeder
cows e dell’aborto
Pianificazione e
gestione della
3
7
Parmigiani
Enrico
Monaci
Maurizio
Lepri
Elvio
Palombi
Claudio
Monaci
Maurizio
Cairoli
Fausto
3
2
98
Stradaioli
Giuseppe
2
Mutti
Francesco
Schema Tipo
ginecologia in
allevamento. Esperienze
pratiche
Esame andrologico,
analisi e conservazione
seminale.
Metodi per il rilievo
dell’estro. La
fecondazione artificiale
Metodologia dell’Embryo
Transfer
Sessioni pratiche di ET e
della visita post partum
Disciplina della
riproduzione animale
Rischi da sostanze chimiche
Composti organoclorurati, metalli
pesanti, micotossine:
loro presenza a livello
ambientale e cicli
biogenici
Composti organoclorurati, metalli
pesanti, micotossine:
Meccanismi di tossicità
ed effetti sugli animali
in produzione
Interferenti endocrini
dall'alimentazione
animale agli alimenti per
l'uomo: analisi del
rischio
Impatto ambientale
derivante dall’impiego
del farmaco veterinario
negli animali da reddito:
destino dei farmaci e
loro effetti biologici
Fonti e rischi da residui
Analisi e gestione del
rischio
Piano nazionale dei
residui
La farmacovigilanza
veterinaria: obblighi e
opportunità per il
buiatra
Tecniche d’allevamento
controllo di gestione
L’allevamento
3
6
Sylla
Lakamy
3
Stradaioli
Giuseppe
3
Guarneri
Pierluigi
Monaci
Maurizio
Scorcellett
i Sergio
6
3
2
18
2
32
della Rocca
Giorgia
3
della Rocca
Giorgia
3
Mantovani
Alberto
3
della Rocca
Giorgia
2
Alessandra
Di Salvo
Alessandra
Di Salvo
Alessandra
Di Salvo
Scoppetta
Fausto
2
1
2
e
4.5
34
3
L’asciutta
2
8
8
70
Fantini
Alessandro
Tinelli
Schema Tipo
La transizione
2
La lattazione
5
Il welfare
5
Legislazione del
benessere animale
La misurazione delle
performance
La lettura dei dati
AIA/ANA
Il conto economico
nell’allevamento
I fattori condizionanti
la
redditività
dell’allevamento
della
vacca da latte
Cincinnato
2
Welfare
del
vitello
patologie neonatali
Il neonato normale
e
4
2
3
2
Sebastiano
Tinelli
Sebastiano
Fantini
Alessandro
Tondo
Alessia
Tondo
Alessia
Fantini
Alessandro
Fantini
Alessandro
Milanesi
Arrigo
Milanesi
Arrigo
3
3
3
2
4
26
2
4
Antonella
Nocco
47
Sylla
Lakamy
Sylla
Lakamy
Rueca
Fabrizio
La sindrome da di-stress
respiratorio
Approccio
clinico
alle
malattie
neonatali
del
vitello
La vitellaia e il
benessere del vitello
3
4
Sorgia
Emanuela
Fondamenti di semiologia
del vitello, aspetti
clinici delle affezioni
respiratorie ed enteriche
e le malattie congenite
Quadri ecografici del
vitello riferentesi alla
circolazione ombelicale e
alle cardiopatie
congenite
Diagnostica di
laboratorio delle
alterazioni idroelettrolitiche ed acidobase del vitello:
correlati interventi
terapeutici
Misure di controllo delle
enteriti parassitarie con
particolare riferimento
alla criptosporidiosi
4
Gentile
Arcangelo
3
3
9
2
Conti
Beatrice
3
Conti
Beatrice
2
Veronesi
Fabrizia
Schema Tipo
Biosicurezza negli
allevamenti delle bovine
da latte
Legislazione sulla
Biosicurezza
2
18
2
30
1
Abrami
Silvestro
Bertocchi
Luigi
Valutazione
della
Biosicurezza
nell’allevamento bovino
1
Biosicurezza: qualità e
rischio
microbiologico
nel latte
Biosicurezza mastiti e
contaminazione chimica
del latte
Biosicurezza e IBR
2
Bolzoni
Giuseppe
2
Bertocchi
Luigi
1
Biosicurezza e BVD
1
Biosicurezza e
Paratubercolosi
Staphylococcus aureus e
MRSA nelle mastiti bovine
Biosicurezza e aborti
1
Biosicurezza e malattie
neonatali
1
Tubercolosi e brucellosi:
due
zoonosi
da
tenere
sotto controllo
Biosicurezza nei
trasporti animali
2
Nigrelli
Arrigo
Nigrelli
Arrigo
Arrigoni
Norma
Luini
Mario
Alborali
Loris
Vezzoli
Fausto
Zanardi
Giorgio
Biosicurezza
e
clostridiosi
(botulismo,clostridiosi
gastroIntestinali,
tetano)
Prevenzione infortuni e
antropozoonosi
Visita Reparto Produzione
Primaria dell’IZSLER
1
1
1
1
Abrami
Silvestro
Rosignoli
Carlo
2
Sali
Giovanni
Zanardi
Giorgio
2
820
Studio individuale totale
Stage e Prova finale
8
200
Tirocinio
Totale
Totale
ore 368
10
Totale
ore 112
Totale
Ore 1020
Schema Tipo
CFU 60
Totale Ore
1500
(1) Ogni CFU corrisponde a 25 ore complessive di lavoro per lo studente. Il numero complessivo delle ore di ogni attività formativa va ripartito nelle colonne sottostanti. Sedi di svolgimento delle attività didattiche
1) Lezioni frontali:
Dipartimento di Medicina Veterinaria, via San Costanzo 4 – PG
2) Lezioni pratiche, tirocinio e stage:
1. Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e delle Marche – Perugia
2. Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna – Brescia
3. Fondazione Iniziative Zooprofilattiche e Zootecniche - Brescia
4. Associazione Nazionale Allevatori Frisona Italiana – Centro Genetico, Cremona
5. Hachaklait – Clinical Veterinary Services. Caesaria, Israel
6. Azienda didattico-sperimentale – Landriano (PV)
7. Conagit S.p.A. Città di Castello – Perugia
8. Laboratorio gruppi sanguigni – Cremona
9. Parco tecnologico Padano – Lodi
10. Clinica Veterinaria “La Meridiana” – Brescia
11. Allevamenti di bovine da latte in convenzione con il Dipartimento di Medicina Veterinaria
dell’Università degli Studi di Perugia.
11
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
236 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content