close

Вход

Log in using OpenID

20140502_5030_475_deliberazione di g. m. n.126

embedDownload
COMUNE DI MONREALE
Provincia di Palermo
VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE
N.126/IE
C
O
P
I
A
OGGETTO: SENTENZA N° 1372/2012 - SIC. GERACI VINCENZO-TRANSAZIONE.
L'anno 2014, il giorno 23 del mese di APRILE, in Monreale nella Sala
destinata alle adunanze, si è riunita la Giunta Municipale con l'intervento dei Componenti i Signori:
Risultano presenti:
Avv.
Di Matteo
Filippo
Sindaco
Sig.
La Corte
Giuseppe
Vice Sindaco
Sig.ra Giangreco
Rosalia
Assessore
Sig.
Cardullo
Giovanni
Assessore
Sig.
Vittorino
Girolamo
Assessore
Giuseppe
Assessore
Salvatore
Assessore
Risultano assenti:
Dott.
La Fiora
Dott.
Scalici
Partecipa il Segretario Generale, Dott. E. Sunseri.
Assume la Presidenza L'Aw. Filippo Di Matteo, in qualità di Sindaco, il quale, riconosciuta
legale l'adunanza, dichiara aperta la seduta ed invita la Giunta a deliberare sull'argomento indicato
in oggetto.
IL DIRIGENTE
VISTA la sentenza n.1371/12 , emessa dal Tribunale di Palermo - Terza Sezione Civile in data 28
marzo 2012, a favore del Sig. Ceraci Vincenzo, nato a Palermo il 31.10.1962, per ottenere il risarcimento dei
danni subiti a seguito delle lesioni riportate nel sinistro da insidia stradale, verificatosi in data 22.05.2007,
mentre percorreva, a bordo del proprio motociclo la via Linea Ferrata, a causa di una buca presente
sull'asfalto, rappresentato e difeso dall'Aw. Rosa Lio, che ingiunge al Comune di Monreale il pagamento
della somma di €. 6,327,00, oltre interessi legali via via rivalutata annualmente dal 22.05.2007 sino alla data
di pubblicazione della sentenza al saldo, spese di giudizio per € 1.778,00, oltre IVA e CPA come per legge,
e C.T.U. per un importo complessivo di € 11.296,66;
VISTO l'atto di precetto del legale di controparte, pervenuto a questo Ente in data 14.09.2012 e
registrato al n. 21470;
VISTO l'atto di pignoramento verso terzi, pervenuto a questo Ente in data 26.10.2012 e registrato al
n. 25270;
VISTO il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale per la Regione Sicilia, per l'ottemperanza a
Giudicato, pervenuto a questo Ente in data 18.07.2013 e registrato al n. 17174;
RILEVATO che trattandosi, di debito fuori bilancio, la somma di € € 11.296,66, è stata inserita nel
piano di riequilibrio finanziario pluriennale approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n.ll del
22.02.13;
VISTA la mail del Dirigente dell'Area Affari Generali, che propone al legale di controparte, Avv.
Rosa Lio la transazione per € 10.000,00 omnicomprensiva, senza nuli'altro a pretendere, che sarebbe erogata
entro il 20 agosto p.v.
VISTA la nota di riscontro dell'Avv. Rosa Lio , che comunica la disponibilità a transigere del suo
assistito per la somma onnicomprensiva di € 10.000,00;
VISTO l'art. 25 dello Statuto Comunale,
VISTA la L.R. 30/2000 e s.m.i.;
VISTO l'Ordinamento Amm.vo degli EE.LL.;
PROPONE
Per quanto in premessa indicato:
Approvare la transazione di cui alla allegata nota dell'Avv. Rosa Lio, , per la somma complessiva di
€ 10.000,00, il pagamento sarà effettuato entro il 20 Agosto 2014;
•
- IMPUTARE la complessiva somma di € 10.000,00, al Gap. 217000 - denomij
Quota Annuale Piano Riequilibrio Finanziario" del bilancio 201
deliberazione di CC n. 78/IE del 28.12.2013.
MONREALE, 15.04.2014
LA GIUNTA MUNICIPALE
VISTA la superiore proposta di deliberazione.
VISTI gli allegati pareri, espressi ai sensi dell'ari. 12 della L.R. n. 30 del 23.12.2000.
VISTO il D.Lgs. n. 267/2000.
VISTO l'Ordinamento Amministrativo degli EE.LL.
Ad unanimità di voti favorevoli, espressi per alzata dì mano, così come proclamato
dal Sindaco.
DELIBERA
APPROVARE e fare propria la superiore proposta deliberativa.
Su proposta del Sindaco
DICHIARA
VISTA la L.R. n. 44/91,
VISTO l'Ordinamento Amministrativo degli EE.LL.
Ad unanimità di voti favorevoli, espressi per alzata di mano, così come proclamato
dal Sindaco.
Il presente provvedimento di IMMEDIATA ESECUZIONE, per garantire il
rispetto dei termini contrattuali.
PARERI
Proposta di deliberazione della GIUNTA MUNICIPALE avente per oggetto:
SENTENZA N. 1371/2012- SIC. CERACI VINCENZO - TRANSAZIONE.
Esperita l'istruttoria di competenza;
Visto l'art. 12 della L.R. n. 30 del 23.12.2000;
II Dirigente del Settore esprime parere FAVOREVOLE, in ordine alla regolarità tecnica, sulla
proposta di deliberazione sopraindicata.
Data 15.04.2014
Il Dirigente
Dott. G?Li Vecchi
II Dirigente dell'Area Gestione Risorse esprime parere FAVOREVOLE, in ordine alla regolarità
contabile, sulla proposta di deliberazione sopraindicata.
Data
22 APR. 2014
nte f.f.
Sunseri
U-.
X
V
All'udienza de, 28 marzo 2012 è preseme ,'aw. Fabio Vaccaro in sostnuzione dcU'aw Rosa
de,ega che deporta, Per rattore fl quale ecceplsce ,a J^ ^ £^£S
dennsitatp il l o n - i o A i o j • •
conclusive di
inclusive e ne, verbali di udienza, deposita nota spese
Entrambi i procuratori chiedono che la causa venga decisa
e
,//
4fW [ CITTÀ
D!
MONREALE
E' presente la dott.ssa Sabrina Causa a, finl della pratica forense H ?H ^I^£L^^
An
ILGOT
2 3 APR. 2012
A
,-/
i .-x.jo2.cu33
y..=
Dopo la camera di consiglio alle ore ,4,5 provvede ex art 28, sexies e o
,
d-sposnivo e della conc.sa esposizione delle ra,
'
P'C' * ^
delle ragioni di fatto e di dirino aella dec.sione. come di
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
IL TRIBUNALE DI PALERMO
Terza sezione civile
SENTENZA
Nel procedimento civile n. 11 ^76/^nnq R r
\. promossa
Ceraci Vincenzo rappresentato e difeso dall' Aw. Rosa Lio ed elettivamente domiciliato presso il suo
studio sito in Palermo Via dei Nebrodi n. 126
Attore
Contro
Co mune di Monreale in persona del Sindaco prò-tempore, rappresentato e difeso dall'aw. Gaetano
Cappellano Seminara ed elettivamente domiciliato in Palermo Via Mariano Stabile n. 43
Convenuto
II Tribunale di Palermo, - Terza Sezione Civile
in composizione monocratica, in persona del G.O.T. dott.ssa Giuseppina Notonica, ogni contraria
istanza , eccezione e deduzioni, definitivamente pronunziando, così provvede :
Condanna il Comune di Monreale al pagamento a favore dell'attore della somma di € 6327,00 oltre
agli interessi legali sulla somma via via rivalutata annualmente dal 22.05.2007 sino alla data di
pubblicazione della presente sentenza al saldo;
Condanna il Comune di Monreale alla refusione a favore dell'attore delle spese del presente giudizio
che si liquidano in complessive euro 1778,00, 00 di cui euro 178,00 per spese, oltre spese generali,
IVA e CPA come per legge .Pone definitivamente a carico del Comune convenuto le spese di CTU .
MOTIVI DELLA DECISIONE
L'attore Ceraci Vincenzo con atto di citazione in riassunzione regolarmente notificato ha convenuto
nel presente giudizio il Comune di Monreale in persona del Sindaco prò-tempore, nei confronti del
quale ha chiesto accertarsi la responsabilità e la conseguente condanna al risarcimento dei danni subiti
a seguito delle lesioni riportate nel sinistro da insidia stradale
verifìcatosi in data 22.05.2007
allorquando, mentre percorreva a bordo del proprio motociclo la Via Linea Ferrata di Monreale ,
direzione "acqua park", all'altezza del civico n.30, si imbatteva in una buca presente sull'asfalto e
j
rovinando a terra si procurava lesioni.
II Comune di Monreale , regolarmente evocato, si costituiva contestando nel merito la domanda
ne
chiedeva il rigetto.
Tanto
premesso, il Tribunale ritiene che all'esito dell'istruttoria
espletata,
in
relazione
airaccadimento del fatto storico, è rimasto accertato con i testi Barrovecchio Domenico e Geraci
Stefano, quanto dedotto da parte attrice in atto di citazione ed in sede di interrogatorio formale.
Invero i testi escussi ed in particolare il teste Barrovecchio Domenico ha dichiarato di avere assistito
Ai
alla caduta dell'attore in quanto si trovava sui luoghi mentre percorrendo la via in argomento a bordo
:
della propria autovettura ( cfr verb ud. Del 30.11.2010 " ...avanti a me transitava il sig. Geraci a
I
bordo del suo motore quando ad un certo punto ho visto che lo stesso con la ruota anteriore della
moto andava a finire dentro una buca ed il motore si ribaltava cadendo a terra"}.
Ha inoltre riferito che nell'immediatezza del fatto sono intervenuti i CC di Monreale chiamati da altro
astante presente in quel momento e che, la strada si presentava tutta piena di buche .
Alla luce, pertanto, delle testimonianze assunte che appaiono lineare e non contraddette da altri
elementi acquisiti in giudizio, confortata peraltro dalla stessa documentazione in atti depositata rilevamento tecnico e decrittivo redatto dai CC - compagnia di Monreale ove si evenice " condizione
della strada con buche e avvallamenti" ; il referto del pronto soccorso del 22.05.2007 dell'Azienda
Ospedaliera "Ingrassia" di Palermo- deve ritenersi provato che l'attore è caduto a causa del dissesto
della sede stradale .
In merito alla dedotta responsabilità dell'ente convenuto , è stata dalla Giurisprudenza individuata
una responsabilità per la P.A. ai sensi dell'ari. 2051 e.e.
L'applicabilità alla fattispecie della presunzione di colpa posta dalla predetta norma sarebbe
giustificata da un potere di signoria sul bene pubblico in ogni caso sussistente in capo alla P.A..
considerato che la stessa ha poteri di gestione, disponibilità e controllo su detti beni tali da assimilarla
ad un normale custode ex art 2051. In particolare dalla proprietà pubblica del Comune sulle strade
poste all'interno dell'abitato discenderebbe non solo l'obbligo dell'ente alla manutenzione come
stabilito dall'ari. 5 del R.D. 15.11.1923 n. 2056, ma quello della custodia con conseguente operatività,
nei confronti dell'Ente stesso della presunzione di responsabilità ai sensi dell'ari 2051 e.e. Il
*
danneggiato in questo caso non sarebbe più onerato della verificazione del danno in conseguenza di
*
una situazione qualificabile come insidia o trabocchetto dovendo esclusivamente provare l'evento
dannoso e l'esistenza del rapporto eziologico tra la cosa e l'evento stesso.
|
]
I
Orbene, quanto sopra accertato, per consolidato orientamento giurisprudenziale conduce ad affermare
che la Pubblica Amministrazione, nell'esercizio del potere discrezionale in ordine alla manutenzione
delle strade, è responsabile, in qualità di proprietario , nelle ipotesi in cui la cosa in custodia abbia
causato l'evento dannoso o abbia contribuito concausalmente alla produzione, inserendosi in un
processo dannoso in atto ed alimentando lo stesso con accentuato dinamismo ( Cass. civ. sez. Ili
18.06.1999 n.6121).
La responsabilità ex art. 2051 cod.civ. per i danni cagionati da cose in custodia ha carattere oggettivo
e, perché tale responsabilità possa configurarsi in concreto, è sufficiente che sussista il nesso causale
tra la cosa in custodia ed il danno arrecato, senza che rilevi al riguardo la condotta del custode e
l'osservanza o meno di un obbligo di vigilanza, per cui tale tipo di responsabilità è esclusa solo dal
caso fortuito, fattore che attiene non già ad un comportamento del responsabile, bensì al profilo
causale; dell'evento, riconducibile non alla cosa (che ne è fonte immediata), ma ad un elemento
estemo, recante i caratteri dell'oggettiva imprevedibilità ed inevitabilità e che può essere costituito
anche dal fatto del terzo o dello stesso danneggiarne (Cass. civ., Sez. 3. 06/07/2006, n. 15383).
All'attore compete provare l'esistenza del rapporto eziologico tra la cosa e l'evento lesivo, mentre il
convenuto per liberarsi dovrà provare l'esistenza di un fattore estraneo alla sua sfera soggettiva,
idoneo ad interrompere quel nesso causale.
Invero, a fronte degli elementi acquisiti in giudizio ( idonei a suffragare la responsabilità del Comune
convenuto quale ente proprietario della strada ) il Comune ha formulato contestazioni del tutto
generiche e non ha offerto elementi utili ad escludere la propria responsabilità.
Alla luce delle superiori risultanze deve essere affermata la responsabilità del Comune di Monreale
quale Ente proprietario della strada in cui si è verificato l'incidente.
•
Venendo , quindi all'ammontare del danno fisico, si può fare integrale e sicuro rimando alle risultanze
della CTU.
Tali risultanze appaiono invero tratte a seguito dei più opportuni accertamenti e di un'accurata
disamina dei fatti in contestazione e si presentano condotte con corretti criteri e con iter logico
ineccepibile. Esse possono quindi essere condivise e fatte proprie da questo giudice ai fini delle
valutazioni da assumere in questo procedimento. Il CTU ha in particolare accertato che a seguito del
sinistro l'attrice ha subito un " trauma contusivo gomito destro con ferita lacero contusa gomito e
avambraccio destro. Distorsione collo piede destro" che ha quantificato in giorni 20 per inabilità
temporanea assoluta e giorni 200 per inabilità temporanea parziale al 50 % , riscontrando postumi
permanenti nella misura del 4%.
ulla scorta delle superiori valutazioni ed in applicazione della Tabella di cui all'art. 139 del Dlgs
09/2005 aggiornata al D.M. 17/6/2011 si liquidano pertanto Euro 885?6 ( euro 44,28 x20) per I.T.A.,
irò 442,8 ( euro 44,28x 20 al 50% ) per I.T.P. ed euro 3276,00 per danno biologico (tenuto conto
[l'invalidità del 4% e dell'età dell'attore all'epoca del sinistro- anni45 ).
)mpete altresì il risarcimento per danno non patrimoniale da sofferenza morale soggettiva, e che si
.]uida in Euro 1200,00 (v. Cass. SS. UU.. n. 26972/2008) che deve essere personalizzato e, nel caso di
jecie. avuto riguardo alle lesioni subite ed sofferenze patite come descritto dal CTU nella parte
nsiderazioni medico legali della relazione peritale.
cvono altresì essere liquidate all'attrice, quale danno patrimoniale . la somma di euro 524,92 quale
borsi per spese mediche documentate .
E cosi in concreto la somma dovuta per danno alla persona va complessivamente quantificata in euro
6327,00 in base al loro valore attuale .
Le somme così determinate andranno poi attualizzate agli odierni valori monetari mediante
rivalutazione e gravate di interessi sull'importo annualmente rivalutato a decorrere dal 22.05.2007,
secondo i principi affermati al riguardo dalla Suprema Corte a Sezioni Unite (sent. n. 1712 del
17.2.95).
V
Le spese del presente giudizio vengono poste a carico della parte soccombente e liquidate come da
dispositivo.
Le spese di CTU medica si pongono definitivamente a carico del Comune di Monreale stante la
soccombenza.
Così deciso in Palermo all'udienza odierna 28 marzo 2012
IL G.O.T.
Il Funzionario Giudiziario
Dort ssa Angela Gatanqse
Dott^kChuseppina Notomca
REPUBBLICA ITALIANA - IN NOME DELLA LEGGE
Comandiamo a tutti gli ufficiali giudiziari che ne siano richiesti ed
a chiunque spetti di mettere in esecuzione il presente titolo; al
«
pubblico ministero di darvi assistenza e a tutti gli ufficiali della
Forza Pubblica a concorrervi quando ne siano legalmente richiesti.
»
Copia conforme all'originale che si rilascia in forma esecutiva*
all'Avv.
nell'interesse di
y^C^xc&x^
Palermo 16/04/2012
IL CANCELLIERE CI
f.to (Rosaria ROMANO)
ONFORME ALL'ORIGINALE
PALERMO 16/04/2012
II^ÀNGE^LIERE CI
bKósrfiakoMANO
CORRISPOSTI DIRITTI 1)1 COPIA'HX
COPIA FJ AKT. 1M T.U . SI'KSR DI GIUSTIZIA MI-DIANTIAPPLICAZIONE. SUU/ORICilNALH, DI MARCHI-. DA BOLLO PHR COMPLESSIVI
EURO *(L ib\O 16/04/2012
rVrA
'ià
/^ 1 IriC
A • -, ~
.--Vi ;
M
A.*
H
O v /v/\/T c
c 410
i
ju ette:-*?
c<r>.A/i /VctP
c
A
>f
(.=• A c e
v IT
i e j ""
MEDIANTE NOTIFICA
A MEZZO IL SERVIZIO POSTALE
CON RACCOMANDATA A.R_
1 g APR 2012
UFFICIALE
CORTE Ul APPEL
DOTT.
«E
2 * a -. a«
A ^ o ^ <-
cA
Studio Legale
Avv. Rosa Lìo
Via del Quarnaro li - 90144 Palermo
TeL-Fax 091/7833650 - Celi. 339/5292388
[email protected] - [email protected]
P.IVA 04631920826
PROCURA ALLE LITI
Nomino a rappresentarmi
questo giudizio l'Aw. Rosa L
del Foro di Palermo confere
dole ogni e più ampia facoltà
legge, compresa quella di com
liare e transigere la lite, anc
con rinuncia all'azione; a eh:
mare in causa terzi e/o ad ini
giare il contraddittorio, a fa
sostituire da altri procurate
nelle udienze; a rinnovare a
nuHi senza nuova procura;
riassumere il giudizio; a nomic
re altri procuratori a rilasciare
mio nome le quietanze liberai
rie,
Eleggo domicilio, a tal fii
presso il suo studio sito a Pali
mo in Vìa del Quarnaro 11.Contestualmeate dichiaro di <
sere stato edotto, ai sensi de
artt. 7 e 13 del DJgs. 196/03
presto il mio consenso al trat
mento dei dati ai fini del prese
te incarico.
La presente procura è este
all'appello,
alTopposizioì
all'esecuzione forzata, alle opp
sizionì all'esecuzione ed agli a
esecutivi in genere ad ogni fa
grado del procedimento comu
que connessi al mandato-Palermo
Tribunale civile di Palermo
Atto di pignoramento presso terzi
II Sig. Ceraci Vincenzo, nato a Palermo il 31.10.1962 e residente a
Monreale (PA) in Via Pezzingoli 279, C.F.: GRC VCN 63R61
G273Z, elett.te dom.to a Palermo in Via del Quarnaro 11, presso lo
studio dell'Aw. Rosa Lio, C.F.: LIO RSO 69S57 G273T, posta elettronica: rossellaliofa'jibero.it posta certificata: [email protected]
dalla quale è rappr.ta e difesa, giusta mandato a margine dell'atto di
precetto di cui infra, nonché dell'originale del presente atto;
premesso:
- di essere creditore nei confronti del Comune di Monreale, in persona del suo Sindaco prò tempore, e domiciliato per la carica a Monreale in Piazza Vittorio Emanuele 8, della complessiva somma di €.
11.296,66, (euroundicimiladuecentonovantasei/66), meglio specificata nell'atto di precetto notificato in data 14.09.2012, ed allo stesso
spettante in virtù della sentenza resa dal Tribunale di Palermo, Terza
Sezione Civile, in persona del GOT Dott.ssa Notonica, depositata in
cancelleria in pari data, rilasciata in forma esecutiva in data
Vera
16.04.2012 ed in tale forma notificata il 23 successivo;
- che, con tale atto, al debitore è stato intimato il pagamento, entro
dieci giorni dalla notifica, della complessiva somma di €. 11.296,66 j,
: r ! C -'
oltre accessori, spese successive e consequenziali, con diffida in difet- I(
10%
to, di esecuzione forzata;
PROTOCOLLO
2 6 0 T T , 2012
_
iU-2-&*
5 J
k fi±ma
ritenuto
*
- che il Sig. Ceraci Vincenzo, in data 23.05.2012, provvedeva a co-
municare al Comune debitore tutti i dati dallo stesso richiesti al fine
di potere effettuare il pagamento.- che il creditore, nulla ancora ricevendo, il 12.07.2012 sollecitava
nuovamente il Comune ad effettuare il pagamento dovuto.-
che,
ad oggi, il
Comune
debitore
non
ha
provveduto
all'adempimento, neanche parziale, della somma richiesta;
- che l'istante intende sottoporre a pignoramento, ai sensi degli artt.
543 e segg. c.p.c., le somme, i crediti e quant'altro di pertinenza del
Comune di Monreale, in persona del suo Sindaco prò tempore, e
domiciliato per la carica a Monreale in Piazza Vittorio Emanuele 8,
dovuti per crediti, liquidità e quant'altro dall'Unicredit S.p.A.-Banco
di Sicilia, Agenzia di Monreale di Via Benedetto D'Acquisto 6, fino
alla concorrenza dell'importo di €. 13.500,00 (eurotredicimilacinquecento/00) per sorte, accessori e spese;
in virtù ed in esecuzione del suddetto titolo esecutivo
cita
1) - Comune di Monreale, in persona del suo Sindaco prò tempore,
e domiciliato per la carica a Monreale in Piazza Vittorio Emanuele 8;
2) - Unicredit S.p.A., Banco di Sicilia, Agenzia di Monreale Via
Benedetto D'Acquisto 6, a comparire davanti al Tribunale di Palermo, sezione esecuzione mobiliare presso terzi, all'udienza che sarà
-2-
tenuta il giorno 21.11.2012 alle ore 9:00 e segg., nei locali di sue or*!
dinare sedute, siti a Palermo in Via Impallomeni, ex Palazzo E.A.S.,
perché la Unicreclit S.p.A.-Banco di Sicilia attraverso il suo legale
rappresentante prò tempore, o un suo procuratore speciale, renda la
dichiarazione prescritta dall'ari. 547 c.p.c. e perché il Comune di
Monreale assista alla dichiarazione stessa ed agli ulteriori atti, con invito al terzo datore di lavoro a comunicare a mezzo raccomandata la
dichiarazione di cui all'ari. 547 c.p.c. al creditore procedente entro
dieci giorni dalla notifica.Ai fini di quanto previsto dall'ari. 9. comma 5, L. 23.12.1999 n. 488,
e sue successive modifiche, si dichiara che il valore del procedimento
èdi€. 13.500,00.Palermo, 22.10.2012.(Aw. Rosa Lio)
L'anno 2012, il giorno
del mese di ottobre, in Palermo;
Visto la sentenza resa dal Tribunale di Palermo, Terza Sezione Civile,
in persona del GOT Dott.ssa Notonica, depositata in cancelleria in pari data, rilasciata in forma esecutiva in data 16.04.2012 ed in tale forma notificata il 23 successivo.Visto l'atto di precetto notificato in data 14.09.2012, con cui è stato
intimato al Comune di Monreale di pagare entro dieci giorni della no-
-3-
tifica, la complessiva somma di €. 11.296,66, oltre interessi maturati e
«
maturandi fino al soddisfo e le spese consequenziali, con diffida, in
i
difetto, di esecuzione forzata;
Io sottoscritto Ufficiale Giudiziario della Corte d'Appello di Palermo
ho sottoposto a pignoramento
le somme, i crediti e quant'altro di pertinenza del Comune di Monreale, in persona del suo Sindaco prò tempore, e domiciliato per la
carica a Monreale in Piazza. Vittorio Emanuele 8, dovuti per crediti,
liquidità e quant'altro dall'Unicredit-Banco di Sicilia, Agenzia di
Monreale di Via Benedetto D'Acquisto 6, fino alla concorrenza
dell'importo di €. 13.500,00 (euro tredicimilacinquecento/O O ) per sorte, accessori e spese;
Ho, altresì, invitato il debitore ad effettuare presso la cancelleria del
Giudice dell'Esecuzione la dichiarazione di residenza o l'elezione di
domicilio in uno dei comuni del circondario in cui ha sede il giudice
competente per l'esecuzione, con l'avvertimento che, in mancanza
ovvero in caso di irreperibilità, le successive notifiche o comunicazioni a lui dirette saranno effettuate presso la cancelleria dello stesso
giudi e e. Ho anche avvertito il medesimo debitore che, ai sensi dell'ari. 495
c.p.c., può chiedere di sostituire alle cose o ai crediti pignorati una
somma di denaro pari all'importo dovuto al creditore pignorante e ai
creditori intervenuti, comprensivo del capitale, degli interessi e delle
-4-
spese, oltre che delle spese di esecuzione, sempre che, a pena di
inammissibilità, sia depositata in cancelleria, prima che sia disposta la
vendita o l'assegnazione a norma degli artt. 530, 552 e 569 c.p.c., la
relativa istanza unitamente ad una somma non inferiore ad un quinto
dell'importo del credito per cui è stato eseguito il pignoramento e dei
creditori intervenuti indicati nei rispettivi atti di intervento, dedotti i
versamenti effettuati di cui deve essere data prova documentale.A tal fine ho ingiunto al Comune di Monreale, di astenersi da ogni atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito suddetto, vantato dal
Sig. Geraci Vincenzo, le somme oggetto del pignoramento, ho intimato aU'Unicredit S.p.A. di Palermo, in persona del rappr.te prò tempore, di non disporre delle somme pignorate senza ordine del Giudice,
sotto le sanzioni di legge ed ho notificato copia, una per ciascuno,
della citazione che precede e del presente atto di pignoramento, perché ne abbiano piena e legale scienza e per ogni altro effetto di legge,
a:
1) Unicredit S.p.A., in persona del direttore prò tempore, dom.to per
la carica a Monreale in Via Benedetto D'Acquisto 6, ed ivi mani di
-5-
I
-
2) - Comune di Monreale, in persona del suo Sindaco prò tempore, e
domiciliato per la carica a Monreale in Piazza Vittorio Emanuele 8,
ed ivi a mani di
Z<o
-6-
U
SET, 2012
-• —i <\u
Studio Legale
Avv. Rosa Lio
Via del Quarnaro li - 90144 Palermo
TeL-Fax 091/7833650 - Celi. 339/5292388
[email protected] - [email protected]
PtfrVA 04631920826
Atto di precetto
II Sig. Ceraci Viaceuzo, nato a Palermo il 31.10.1962, C.F: GRC
VCN 62R3I G273Z, residente a Monreale (PA) in Via Pezzingoli
279, eìettte dom.to a Palermo in Via del Quarnaro 11, presso lo
o
•
D- r*
"^'*
3-'..3
o»
studio dell'Aw. Rosa Lio, C.F.: LIO RSO 69S57 G273T, indirizzo di
posta certicata: ^salio-'a.peca-v-vTa.n. indirizzo di posta elettronica:
rossdlaljo^lìbero.h. che lo assiste e difende giusta procura a margine
del presente atto, espone quanto segue:
•o
Òi^>
C*c*Y
Premesso
-O-—;
«?::<
tJ i-i
ns:e-*:
.Sspi
> Ci
:O
Che, con sentenza n. 1371/2012, emessa in data 28.03.2012 dal
Tribunale di Palermo, Terza Sezione Civile, in persona del G.O.T.
Dottssa Giuseppìna Notonica, depositata in cancelleria in pari data,
O
rilasciata con formula esecutiva il 16.04.2012 ed in tale forma
Et,
notificata il 23.04 successivo, il Comune di Moareale, in persona del
PROCURA ALLE LUI
Nomino a rappresentarmi in
questo giudizio l'Aw. Rosa Lio
del Foro di Palermo conferendole ogni e più ampia facoltà di
legge, compresa quella di conciliare e transigere la lite, anche
con rinuncia all'azione; a chiamare in causa terzi e/o ad integrare ìl contraddittorio; a farsi
sostituire da altri procuratori
nelle udienze; a rinnovare atti
mifli senza nuova procura; a
riassumere il giudizio; a nominare altri procuratori a rilasciare in
mio nome le quietanze liberatorie,
Eleggo domicilio, a 'tal Sne,
presso il suo studio sito a Palermo in Via del Quarnaro 11.Contestualmente dichiaro di essere stato edotto., ai sensi degli
artt. 7 e 13 del D.lgs. 196/03, e
presto il mio consenso al trattamento dei dati ai fini del presente incarico.
La presente procura è estesa
all'appello,
all'opposizione,
all'esecuzione forzata, alle opposizioni all'esecuzione ed agli arti
esecutivi in genere ad ogni fase,
grado dei procedimento comunque connessi al mandato.Palermo
Sindaco prò tempore, dom.to a Monreale in Piazza Vittorio Emanuele
8, è stato condannato al pagamento in favore dell'esponente della
somma di € 6.327.00. oltre gli interessi legali sulla somma rivalutata
dal 22.05.2007 al soddisfo, oltre al rimborso delle spese del giudizio
i
CO 5? I
gr
£I
liquidate in€ 1.778,00, oltre spese generali, I.V.A. e C.P.A. come per
legge.Che, inoltre, con la citata sentenza, sono state poste a carico del
suddetto Comune soccombente le spese di CTU.Ritenuto
Che, con fax dell'11.05.2012, il Comune sopra specificato richiedeva
al Sig. Geraci Vincenzo la trasmissione delle generalità complete e la
modalità con le quali egli avrebbe dovuto ricevere le somme, oltre al
conteggio analitico delle somme.:jj3l
C/
Che, con successivo fax del 23.05, questa difesa provvedeva ad
inoltrare al Comune di Monreale tutte le risposte di cui al prefato fax.Che, nulla ancora ricevendo, il Sig. Geraci Vincenzo, con messaggio
PEC (posta elettronica specificata) del 12.07.2012, sollecitava
ilComune debitore all'immediato e puntuale adempimento.-
Considerato
Che, ad oggi, non è intervenuto alcun pagamento, l'esponente intende
agire esecutivamente per il recupero delle somme.Tutto ciò premesso e ritenuto, il Sig. Geraci Vincenzo, come sopra
rappr.to, dom.to e difeso, intima e fa
Precetto
-2-
al Comune di Monreale, in persona del Sindaco prò tempore, dom.to
a Monreale in Piazza Vittorio Emanuele 8, di pagare all'istante, nel
termine di dieci giorni dal ricevimento del presente atto, pena
l'esecuzione forzata, le somme appresso specificate:
Sorte capitale
€
6.327,00
al 31.07.2012
€
1.545,35
Spese CTU
€
300,00
Spese legali liquidate in sentenza
€
1.778,00
€
200,00
€
72,00
I.V.A. 21% (su€ 1.872,00)
€
393.12
1° subtotale
€
10.543,47
Interessi legali e rivalutazione dal 22.05.2007
7".;.V-:^.
V . V "' Rimborso spese generali 12,50%(su€ 1.600,00)
^ Contributo 4% C.P.A. (su € 1.800,00)
Compenso per attività giudiziale svolta nella fase decisoria, in quella
esecutiva e per la redazione del precetto, determinato secondo i
parametri di cui alla Tabella A - Avvocati, allegata al D.M. n. 140 del
20.07.2012
€
516,00
Diritti per rilascio n. 2 copie esecutive del titolo
€
12,41
Costo notifica titolo esecutivo
_€
10.28
2° subtotale
€
538,69
Rimborso spese generali 12,50% (su € 516,00)
€
64,50
Contributo 4% C.P.A ( su € 580,50)
€
23,22
I.V.A. 21% (su 603,72)
€
126.78
Totale
€
11.296,66
-3-
(diconsieuroundicimiladuecentonovantasei/66) oltre gli accessori
come per legge, gli interessi maturati e maturandi fino al soddisfo, le
spese, i diritti e gli onorari successivi, che si intendono parimenti
«C
precettati, con avvertimento e diffida, che, non pagando nel termine
di dieci giorni Halla notifica del presente atto, si procederà ad
esecuzione forzata. Ai fini di quanto previsto dall'art. 9, comma 5, L. 23.12.1999 n. 488,
si dichiara che il procedimento è di € 11.296,66.Salvis juribus late.Palermo, 10.09.2012.(Aw. Rosa Lio)
Relata di notificazione
Ad istanza del Sig. Ceraci Vincenzo e delTAw. Rosa Lio, io
sottoscritto Ufficiale Giudiziario, addetto ali' U.N.E.P. presso la
Corte di Appello di Palermo, ho notificato e dato copia del superiore
atto, perché ne abbia piena e legale scienza e per ogni altro effetto di
legge, a:
Comune di Monreale, in persona del Sindaco prò tempore,
dom.to per la carica a Monreale in Piazza Vittorio Emanuele 8, e ciò
mediante
MEDIANTE NOTIFICA
A MEZZO IL SERVIZIO POSTALE
CON RACCOMANDATA A.R.
PALERMO
] 1 SET
2]
UFFICIALE
CORTE DI APRALO - PAtBL
DOTT. AGGELA RIZZO
-4-
CITTÀ Di MOHREALE |
PROTOCOLLO GENERALE '
y?/-'Studio Legale
m (feCQuarna.ro, 11-90144 <Pa&rmo
^0.^091/7833650 - && 339/5292388
1 8 LUG. 2013
P.IVA 04631920826
rosatio @pecavvpa. it
'O. it
PROCURA ALLE LITI
Onorevole Tribunale Amministrativo Regionale per la Regione Sicilia Nomino
..
,-,.
,.
_
. xr .
_. .
,. _ , , A , „,-
rappresentarmi m
questo giudizio l*Aw. Rosa Lio
, _ *
dei i-oro di Palermo conferendole osili e più ampia facoltà di
Ricorso per lottemperanza a Giudicato
. _.
a
.,
del Sia. Ceracii, \mcenzo nato a Palermo il 31.10.1962 e residente a Mon- .legge,
compresa quella di conci-
Uare c crai:sis"? h ^ d"che
o reale-Pioppo (PA) in Via Pezzineoli 279. C.F.: GRC VCN 61R31 G2732.
• con rinuncia ali azione; a cnia-
Q.
™.
rappr.to e difeso da Avv. Rosa LLO. C.F.: LIO RSO 69b:>7 G273T. posta
^
,.,-
mare ni causa rerzi e o ad uue,..
graiv il connuddirruno: a car>:
^
jo?d:i:ir^ d.i altri procurarori
^
Q
r,
.
_ „
r^r-^. rr\" --? /--iT-T
.
t-
elettronica: rossellalio'^hbero.it: posta certificata: rosaliO'ttpecav\p3.iL lax: nelle
„ ucienze: a runiov-.irc ara
r -r.
ji
- T-•
>t:i/:.i nuova procura: a
«• r,f\t
091 /-io-.-,
JS^jó^O.
presso -iil cui studio
a T*Palermo
m
Via deli /-\i
Quarnaro
11. elee- r-as^uiiiur-j il giudizio;
. ,. . a nor-iniu-
_g
o:
O
ce altri procura;uiri a rilasciare in
irJo nome !e quieranze liberatorie.
gè domicilio, ricorrente.contro
I =
» 2 o
OH
O o o
r
ElegL.;') duirdciliu. n raì fine.
pre^.>o il >uo srudio >iro a Palcr-
0.
Comune di Monreale. m persona del suo Sindaco prò tempore, con sede '
i;i ro 11.^ 1U "tf* Qiuirnur
Conresrjulmtiiire dicliiaro
i/ì • *r lesale a Monreale in Piazza Vittorio Emanitele 8. resistente.-
Q «—
•— co
CC O co
f~
>,
^=, OJ
R rs
w
arrt. ~ e 13 del D.Ljs. l-'O '.'3. ^
J^
r> i
i ---TI 'i-i
i -T- -i
i- T-, i
-r
n
Della sentenza n. 137L 12. emessa dal Tribunale di Palermo. Terza Sezio-
.<* i,e Civile, in persona del Giudice Dott.ssa Giuseppina Notonica. in data
"O
,S "S
o r-, -> -~ì A t ^
ti•
• «.•!
•
> O;/, -i2S.03.2012,
pubblicata
nella medesima
data, notificata
il successivo
o
23.04.2012 e per la quale, come da apposita certificazione del 21.05.2013
m
...
presto il mio consenso al truttanvjnto dei dari a- fini de! presc-n-
re
La
ail appello,
ali opposizione.
iill esecuzione roi'xara. alle OPPO-
,..
s:;::o:ii mi esecuzione eu agi; .irn
Dentivi ir. ycr.crL1 ad osjni iiisc.
rado de! proceJimcnco couiur.-
cme connèssi almandaro.-
fdoc. 1). non e stata proposta impugnazione nel termine previsto aall art. ^Palermo
o
o
J _ ; C.p.C.-
Premesso
•
Che il Tribunale Civile di Palermo. Terza Sezione Ch'ile, nel procedimento n. 1127609 R.G. tra il Sig.re Ceraci Vincenzo ed il
Comune di Monreale ha reso la sentenza n. 1371 '2012. pubblicata
il 28.03.2012. con cui. in accoglimento delia domanda principale
-1 -
di
essere sra:o c-aotro. ai sensi dajh
,,
.
Per l'esecuzione
*H." :O= KI
OJ
^•*
. ,-. . . ._,
111Q m
Ò09504/A04 01
3.25
g^RACI VIN
5OSAJJC.
oqp j^gwiuNE O' ^.ìigg^j
spiegata dall'attore, "condanna il Comune di Monreale al pagamento
a favore dell'attore della somma di € 6.327,00 oltre agli interessi legali sulla somma via via rivalutata annualmente dal 22.05.2007sino
alla data di pubblicazione della presente sentenza al saldo; Condanna il Comune di Monreale alla refusione a favore dell'attore delle
spese del presente giudizio che si liquidano in complessive euro
1778,00,00 di cui euro 178,00 per spese, oltre spese generali, IVA e
CPA come per legge. Pone definitivamente a carico del Comune convenuto le spese di CTU" (cfr. doc. 1).Che il prefato provvedimento giudiziale è stato munito di formula esecutiva in data 16.04.2012 e, in tale forma, notificato al Comune di
Monreale (cfr. doc. 1) ed avverso la quale, come da suddetta certificazione del 21.05.2013, non è stata proposta alcuna impugnazione ex art.
327 c.p.c.Che, con fax dell'I 1.05.2012 (doc. 2), il Comune di Monreale richiedeva i dati anagrafici dell'odierno ricorrente ed il codice IBAN onde
effettuare il bonifico.Che, seppur con fax del 23.05 successivo, con cui la difesa del Sig. Ceraci evadeva la richiesta del Comune e indicava sia i dati anagrafici che
ove accreditare le somme (doc. 3), il Comune debitore ha continuato a
rimanere inerte nel corrispondere la complessiva somma di €
10.507,58, oltre interessi e liquidanda tassa di registrazione.-
-2-
•
Che, quindi, con atto di precetto notificato il 14.09.2012 (doc. 4), il
Sig.re Ceraci, ha intimato il pagamento della complessiva somma di €
11.296,66, come meglio specificato nel richiamato atto di ingiunzione.-
•
Che, a nulla è valso anche l'atto di pignoramento presso terzi del
26.10.2012 (doc, 5), attesa la dichiarazione negativa della Banca Unicredit (doc. 6).-
•
Che, quindi, dato il persistente silenzio dell'Amministrazione, il ricorrente con fax del 15.04.2013 (doc. 7) comunicava che avrebbe proceduto con il giudizio di ottemperanza.-
•
Che, ancora una volta, il Comune di Monreale è rimasto inerte e inadempiente.-
•
Che si sono verificati i presupposti necessari e sufficienti per
l'esperibilità del giudizio di ottemperanza.-
«
Che, infatti, la sentenza è passata in giudicato e che sussiste
l'inadempimento conclamato dell'amministrazione agli obblighi nascenti dalla sentenza. -
•
Che, pertanto, il Comune di Monreale ha l'obbligo di pagare al Sig.
Ceraci Vincenzo la "'somma di € 6.327,00 oltre agli interessi legali
sulla somma via via rivalutata annualmente dal 22.05.2007 sino alla
data di pubblicazione delia presente sentenza al saldo" nonché a rifondere "te spese del presente giudizio die si liquidano in complessive
euro 1778,00 dì cui euro 178,00 per spese, oltre spese generali, IVA e
CPA come per legge" nonché, ancora, a rifondere "te spese di CTU" e
-3-
»
. -' ii
>*.;
gli interessi successivi fino al saldo, nonché, infine, a rifondergli la
tassa di registrazione del provvedimento giudiziale de quo.Tutto quanto è stato sopra premesso, il Sig.re Ceraci Vincenzo, come sopra
rappr.to, dom.to e difeso,
ricorre
aU'IIl.mo TAR
affinchè voglia.
A) assegnare un termine di giorni trenta al Comune di Monreale per disporre il pagamento di complessivi € 10.507,58, oltre spese, interessi fino
al saldo e tassa di registrazione secondo quanto specificato nel titolo esecutivo e nell'atto di precetto, previo compimento di tutti gli atti necessari ad
assicurare il pagamento in favore del ricorrente derivanti dalla disposizione
di cui al D.L. 112/2008, art. 78 e succ. decreti di attuazione.B) Nominare, per il caso di ulteriore inadempimento, un commissario ad
acta affinchè provveda in via sostitutiva. Con vittoria di spese, diritti ed onorari.Si dichiara che, ai sensi dell'ari 13, comma 6 bis D.P.R. n. 115/2002 e sue
successive modificazioni, il presente procedimento è soggetto al pagamento del contributo unificato nella misura di € 10.507,58.Si offrono in comunicazione i documenti sopra indicati dai nn. da 1 a 7.Salvisjitrìbus late.Palermo, 01.07.2013.(Avv. Rosa Lici)
-4-
M EU"IANTE~NO~TTF1 d'À
A MEZZO IL SERVIZIO POSTALE
CON RACCOMANOATA/A RPALERMO
16LUG
MANGANO) GIUSE'EPA
UFFICtALEÌGIUDIZIARIO
CORTE DI APPÈLLO - PALERMO
STUDIO DI CONSULENZA
LEGALE FISCALE E DEL LAVORO
J4w. QfysaLio
Via deCQuarnaro 11 - 90144 gafermo
Teli <Fa%091/78336SO - Ce& 339/5292388
Palermo, 20.03.2014.Spett.lc
Comune di Monreaìe
Area Affari Istituzionali
e Generali
Cortese Attenzione:
Dott. G. Li Vecchi
La Corte Giuseppe
lacorteQ8i(n)1ibero.it
Sindaco Comune di Monreaìe
Aw. Filippo Di Matteo
sindaco. monrealeCffpec.it
Oggetto: Sentenza n. 1371/12 resa dal Tribunale di Palermo tra GeracLVincenzo e Comune
di Monreaìe.-
Egr. Dott. LiVecchi,
faccio seguito alla pregressa nostra corrispondenza nonché alla Sua ultima nota del 04.03
U.S., al fine di contestarne l'intero contenuto ed al fine di precisare quanto segue:
• Credo che le mio1 parole, per Lei non comprensibili, siano abbastanza chiare, ma
cercherò di esprimermi meglio: nella precedente Sua nota del 04.02 non mi pare
abbia fatto riferimento ad un termine certo entro cui il Comune avrebbe effettuato il
pagamento, stante che il termine di 90 gg. sarebbe iniziato a decorrere da una non
meglio precisata "darà di deliberazione approvata dalla G.M.".• Inoltre, il lungo lasso di tempo intercorso dalla emissione della sentenza al giorno in
cui il Comune si decidesse a ricontattare il mio assistito, ha comportato spese, per
quest'ultimo, di precetto, di ben due pignoramenti e di un giudizio di ottemperanza,
tutt'ora pendente.• Conscguentemente, dette ulteriori spese, successive alla sentenza, del tutto evitabili
da parte del Comune con un comportamento diverso da parte dei Suoi
rappresentanti, giustificano la richiesta odierna della loro refusione da parte del Sig.
Geraci. Non si crede che esse siano state inutili, evitabili ovvero siano inesistenti,
considerati i numerosi solleciti da me effettuati, finanche con l'invio dei dati e
dell'I SAN del mio assistito..
• Nulla il Comune dice sulla liquidanda tassa di registrazione delia sentenza, che, pure \à il s
Si RICEVE SOLO PER APPUNTAMENTO
STUDIO DI CONSULENZA
LEGALE FISCALE E DEL LAVORO
•
jtw. 3&sa LÌG
Via ddQu&rnaro 11 - 90144 Vafernio
Tet. ^091/7833650 - Ceti 339/5292388
Non si ritiene che il Comune debitore sia nella posizione di imporre una
transazione, per usare le Sue stesse parole, "non contrattabile e finale", atteso che,
prima o dopo, anche il giudizio innanzi al TAR terminerà.-
Conscguentemente, alla luce del contenuto della Sua nota, oggi in
contestazione, e considerato quanto sopra, il Sig. Ceraci Vincenzo, mio tramite, è costretto
a rifiutare la proposta contenuta nella Pregiata Sua non ravvisandola congrua e
conveniente in relazione all'intera vicenda processuale, ai suoi tempi di svolgimento, oltre
che al suo contenuto intrinseco.Rimanc ferma la proposta di chiudere tutti i contenziosi dietro
corresponsione, da parte del Comune di Monreale, della somma onnicomprensiva di €
10.000,00, così distinta, quanto ad € 2.000,00, oltre IVA e CPA, a titolo di refusione di
spese legali da versarsi direttamente alla scrivente Avvocato, e quanto ad € 8.000.00 per il
Sig. Ceraci Vincenzo, tutto incluso, ad eccezione della tassa di registrazione della sentenza,
la cui ricevuta di pagamento dovrà essere allegata alla presente transazione.Detta proposta rimarrà ferma per io gg. dalla ricezione della presente.Diversamente, ognuno proseguirà i giudizi approntando le difese che riterrà
più opportune.Distinti saluti.(Aw. Rosa Lio)
Si RICEVE SOLO PER APPUNTAMENTO
Da
"affarigenerali.monreale" <[email protected]>
A
"[email protected]" <[email protected]>
Data martedì 4 febbraio 2014 - 10:03
Sentenza n.1371/12 - Ceraci Vincenzo
Preg.mo Aw., al fine di procedere alla liquidazione della somma di € 11.296,66,di cui al precetto introitato il
.14/09/2012, si richiedono le generalità complete dell'attore, nonché il codice IBAN. L'Ufficio di Ragioneria
procederà al pagamento delle suddetta somma in ordine cronologico, così come previsto dal Agente regolamento
di contabilità. Ove la S.V. volesse accedere ad una transazione con una decurtazione dell'importo in argomento
non inferiore al 30%, detto pagamento verrebbe effettuato entro gg.90 dalla data della deliberazione approvata
dalla G.M. - Sì fa presente che l'Ente trovasi in pre-dissesto finanziario e che lo stesso è in attesa
dell'approvazione o meno, da parte Jel Ministero dell'Interno, del piano pluriennale di finanziamento, ex di.174/12.
In attesa di cortese riscontro, si porgono cordiali saluti.
IL VICE SEGRETARIO GENERALE
Dott.G.Li Vecchi
Letto e sottoscritto
II Sindaco - F.to: Avv. F. Di Matteo
L'Ass. Anziano - F.to: Sig.ra R. Giangreco
II Segr. Gen.le - F.to: Dr. E. Sunseri
Pubblicata all'Albo Comunale dal
.5 MAG. 20U
al
1 9 MAG. 20H
Monreale, lì "5 MAG, 2QU
II Messo Comunale
Maurizio
Ai sensi degli artt. 12/2 e 16
Immediatamente Esecutiva.
della L.R. n. 44/91,
la presente deliberazione è
Monreale, lì 23.04.2014
II Segr. Gen.le
- F.to: Dr. E. Sunseri
Author
Документ
Category
Без категории
Views
0
File Size
6 386 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа