close

Enter

Log in using OpenID

CNV E MICROESPRESSIONI

embedDownload
CNV E MICROESPRESSIONI
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
Quando incontriamo un estraneo, ci creiamo un’impressione in pochissimi secondi
affidandoci ad alcuni meccanismi di giudizio basati essenzialmente sul nostro
istinto. La validità di tale approccio è ovviamente puramente empirica anche se
basata sulla comunicazione non verbale inviata dalla persona che ci troviamo di
fronte.
Senza pensarci, osserviamo i dettagli del modo in cui sta in piedi, di come usa le
mani, dei, movimenti dei suoi occhi e delle espressioni del suo volto e veniamo
influenzati dal tono di voce, dalla velocità di eloquio e forse troppo, dal contenuto
delle parole.
Le conclusioni che ne traiamo possono essere esatte o inesatte, ma certamente
influiscono nel nostro agire nel seguito dell’incontro.
La comunicazione è composta da diversi livelli, che influiscono in maniera diversa
sulle nostre emozioni quando entriamo in contatto con un altro essere umano.
Questi livelli furono dettagliatamente descritti intorno agli anni 70 dal Professor A.
Mehrabian in uno studio pubblicato nel 1972 con il titolo di Silent Messages
(Wadsworth Publishing Company July 1972)
Quanto proposto dal Prof. Mehrabian era un concetto importante ossia che la
comunicazione Non Verbale influisce nel concetto di simpatia ed antipatia, piacere
o non piacere della persona che abbiamo di fronte, in maniera rilevante.
Questi livelli di comunicazione (Verbale – Para Verbale –Non Verbale o Parole Voce – Corpo) al di la dei numeri, definiscono il nostro comportamento subordinato
al messaggio che ci invia la persona che abbiamo di fronte.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
A livello inconscio quello che influisce maggiormente è quindi la comunicazione non
Verbale. Il Prof. Meharabian visto l’uso a volte distorto dei numeri pubblicati nella
sua ricerca tenne ad evidenziare che:
"Vi prego di notare che questa e altre equazioni riguardanti l'importanza dei
messaggi verbali e non verbali sono state ricavate da esperimenti che si occupano
della comunicazione di sentimenti e atteggiamenti (ad esempio, simpatia-antipatia,
like-dislike). A meno che un comunicatore non stia parlando dei suoi sentimenti e
atteggiamenti, queste equazioni non sono applicabili".
La comunicazione non verbale supera il significato letterale delle parole espresse,
perché è molto più profonda. Le parole esprimono il contenuto del messaggio, così
come la postura, l’espressione e la tonalità della voce costituiscono il contesto nel
quale il messaggio è immerso. Insieme essi attribuiscono significato alla
comunicazione.
Accade allora che, quando le tre componenti della comunicazione non sono
congruenti ed in sintonia tra loro, il messaggio che stiamo cercando di trasmettere
può essere frainteso.
La bravura di un buon comunicatore consiste nell’evitare che ciò accada e per fare
ciò bisogna o sapere individuare la mappa di comunicazione dell’interlocutore o
utilizzare una mappa globale che abbracci (metaforicamente) tutti gli stili di
comunicazione legati ai tre livelli verbale-para-verbale-non-verbale.
Lato verbale ossia le parole, abbiamo diversi aspetti da considerare, ossia la
sintassi, la semantica, la pragmatica, la morfologia (grammatica), l’etimologia etc.
Capite già da questo che una semplice parola come Amore o Rispetto nascondono
in se diverse insidie linguistiche che sommate alle insidie della fonologia e quindi
dell’aspetto para-verbale della comunicazione , rendono un messaggio una sorta di
codice da “decripatare”.
Pensate in tutto ciò abbiamo escluso finora la Cinesica che si occupa praticamente
di tutto il resto. Ma cos’è tutto il resto ?
Alcuni autori (come Paul Ekman, V. Mastronardi, A. Regina) hanno proposto, una
scala che rappresenta gli aspetti considerati come espressione del presentarsi e del
comunicare di una persona dal punto di vista del “codice” non verbale tra questi
aspetti rientrano:
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
Aspetto
Andatura e abbigliamento
La prossemica
La postura
Il contatto fisico
Il viso e le manifestazioni delle emozioni (microespressioni)
Segni analogici (innati, istintivi, metacomunicativi)
Gesti o emblemi come ad es. il segno di dire ok
Gesti illustratori come ad es. "ha una pancia grossa così…”
Gesti regolatori (regolano ed influenzano il flusso della comunicazione)
Gesti adattatori (allontanare oggetti o pulire sporco inesistente o briciole)
Gesti chiamati affect-display (ossia le microespressioni facciali)
I microsegnali subliminali
Segni vocali non verbali come rumori emozionali (risata, pianto, raschietto in
gola)
L’insieme di tali elementi viene chiamato:
CINESICA
Ossia lo studio della comunicazione non verbale volontaria ed involontaria degli
essere umani. All'interno di questa “scienza” ricade praticamente tutto ciò che
riguarda il linguaggio del corpo e argomenti correlati, ne deriva quindi, che
l'insieme dei muscoli volontari ed involontari del nostro corpo emette in continuo
dei messaggi che come abbiamo visto prima passano a livello inconscio come
comunicazione.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
E' praticamente impossibile controllare ogni muscolo del nostro corpo poichè
questi è alla continua ricerca dell'Omeostasi ossia dell'equilibrio chimico-fisico, se
quindi un'emozione provoca una reazione a volte con grande consapevolezza ed
allenamento, possiamo controllare l'impulso che ne deriva ma molto spesso ciò
crea accumuli di tensione che vanno a scaricarsi in varie parti del corpo
provocando quindi una reazione allo stimolo interno od esterno ricevuto
comunicando al nostro interlocutore un messaggio che passa all'inconscio, spesso
il messaggio è di perfetta incongruenza tra la comunicazione Verbale e ParaVerbale e Non Verbale.
LA PROSSEMICA E LA CRONEMICA
La prossemica ossia lo studio delle distanze personali e la cronemica ossia lo
studio della gestione del tempo personale sono altri elementi della mappa
dell'essere umano.
Ricordiamoci sempre che ogni persona è unica ed in particolare lo è nella gestione
dello spazio personale.
Sono state indentificate secondo E. Hall delle zone la cui sfera di prossimità varia
ovviamente da persona a persona da contesto a contesto e da cultura a cultura.
Dare quindi una distanza in cm per sapere se si è invasa o no una certa sfera
piuttosto che un’altra è puramente accademico.
Lato pratico è importante invece osservare se sono presenti segnali di tensione
gradimento o rifiuto in base alla tabella precedente ed ascoltare se nell’interloquire
il tono e la velocità aumentano, in tal caso può esserci un segnale palese che
stiamo invadendo la sfera della persona che abbiamo davanti.
La teoria è puramente superflua ciò che conta è un acuto spirito di osservazione.
QUANDO CI AVVICINIAMO AD UNA PERSONA RICORDARSI SEMPRE DI FARE
ATTENZIONE ALLA SFERA DI PROSSIMITA’ , NE VA DEL RAPPORT CHE SI
ANDRA’ AD INSTAURARE CON TALE PERSONA.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
Le due principali orientazioni che le persone possono assumere nel corso di
un’interazione sono:
§ frontale (faccia a faccia)
§ di fianco
La scelta è tipicamente orientata da criteri di ruolo e di status:
§ collaborazione
§ gerarchia
§ intimità
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
La cronemica è invece il modo in cui gli individui percepiscono ed usano il tempo
per organizzare le proprie attività e per scandire la propria esperienza.
§ Esiste una differenza tra le culture (culture veloci e culture lente).
§ Ogni individuo è portatore di uno specifico ritmo personale.
§ La comunicazione tra soggetti che hanno ritmi biologici, culturali e psicologici
differenti può provocare distonie, sfasamenti, disagio.
Cosa fondamentale, la gestione del tempo è diversa in ognuno di noi, di
conseguenza tra gli elementi che rientrano spesso nel concetto di RISPETTO che
altro non è che un valore degli esseri umani, rientra la gestione del tempo,
teniamone sempre conto, è un qualcosa quasi codificato.
Nei corsi avanzati di PNL come il Practitioner ed il Master Practitioner si studia I
Metaprogrammi (alcuni dei quali vedremo anche più avanti), la gestione del tempo
definita Urbana e Rurale è uno di questi ed influisce molto nei tratti tipici della
personalità di una persona e nelle interazioni sociali.
Fate quindi molta attenzione specialmente con I vostri pazienti ad individuare il tipo
di gestione del loro tempo ed a rispettarla.
GESTI
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
LA BASELINE ED IL CONTESTO
Non potrete mai dire di aver osservato attentamente una persona, se prima non
conoscete il suo comportamento a riposo o comportamento base (baseline).
L'osservazione della Baseline ci permette di capire la conformazione Neutrale
ossia in assenza di stimoli emotivi, dei muscoli facciali. Le variazioni delle Baseline
definiscono poi le varie microespressioni o i comportamenti anomali in merito a
gesti, microsegnali etc.
Paul Watzlawick nel suo libro sulla "Pragmatica della Comunicazione Umana"
postulava che "Non si può comunicare" quindi anche se a fronte di alcuni nostri
stimoli la persona davanti a noi, mostra un'espressione Neutrale, anche questa è
una risposta che va analizzata.
Ci sono persone ad esempio che mostrano una faccia da Poker (Poker Face) per
evitare di mostrare emozioni. Se tenete conto quindi del contesto di osservazione,
anche questa espressione è un segnale.
I giocatori di Poker Professionistico infatti indossano spesso Occhiali, cappelli con
lunghe visiere e sono spesso arricchiti da una folta barba che maschera alcuni
movimenti dei muscoli facciali, nonostante ciò, agli occhi dei più esperti
osservatori, una microespressione facciale captata può significare la vincita di una
partita.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
Quando si parla di linguaggio del corpo o meglio di cinesica è estremamente
importante quindi la pre-verifica della Baseline della persona, ossia tenere in
considerazione dei comportamenti/atteggiamenti/espressioni etc che fanno parte
dello standard fisiologico e comportamentale della persona. Ad es il fatto che la
persona potrebbe tenere le braccia conserte per abitudine e tenere in
considerazione sempre anche il contesto, ossia siamo in una giornata fredda e la
persona tende a proteggersi. Se siamo ad es davanti al pubblico è normale provare
un minimo di tensione emotiva, se siamo ad es in un’interrogazione a scuola o un
colloquio di lavoro.
Al netto quindi del contesto e della baseline della persona, andiamo ad analizzare I
vari elementi che compongono la comunicazione non verbale della persona.
Non dimenticate quindi la baseline per ogni elemento dei successivi che verranno
trattati.
I MICROSEGNALI SUBLIMINALI
Cosa sono i microsegnali subliminali ? Semplicemente qualcosa che non può
essere sempre controllato consciamente e che evidenzia una risposta del corpo
non perfettamente allineata con il nostro verbale ossia le nostre parole. Non
necessariamente bugia sia ben chiaro.
Micro: Sono segnali non verbali brevissimi e piccoli;
Segnali: Sono sintomi che comunicano qualcosa;
Subliminali:
Sono al di sotto della soglia di coscienza, sia per chi li emette che
per chi li riceve
Le zone dove si manifesta la massima tensione sono quelle del naso e della bocca
o nelle loro immediate vicinanze. La punta del naso è la zona di massimo scarico
tensionale. Per trarre conclusioni, occorre un approccio da detective sensoriale con
grande acuità e sensibilità e sopratutto ETICA.
Ogni segnale è un indizio, lo inserisco in un contesto più ampio e dopo aver
accumulato altri indizi, traggo delle conclusioni. (Approccio sistemico)
Stiamo aggiungendo ogni giorno una parte a livello di competenza ed anche a
livello di attenzione, ricordate sempre che il nostro cervello, oltre un certo numero di
informazioni non riesce a processare a livello conscio è quindi fondamentale la
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
pratica pratica pratica per arrivare a rendere capacità insconsce le tecniche di
“ascolto” fin qui acquisite.
Tabella dei segnali inconsci di Gradimento Tensione e Rifiuto
Gradimento
Avvicinamento
Tensione
Micrograttatine
Linguino
Bacio analogico
(Movimento delle labbra
tipo bacio)
Accentuato, se ci
appoggio un dito
Bacio analogico ad un
oggetto (es. penna)
Accarezzamento. Più
efficace nella zona del
viso e collo
Mano sul cuore
Giocare con l’anello al
dito
Dilatazione della pupilla
Accarezzamento dei
capelli Accarezzare
oggetti
Passare la lingua sulle
labbra
Mordicchiamento del
labbro
Portare il busto in avanti
(verso l’interlocutore)
Tirarsi su le maniche
della giacca o della
camicia - Tirarsi su i
pantaloni
Aggiustarsi la cravatta
Schiarirsi la voce
(raschietto) (può essere
anche rifiuto)
Arrossamenti del viso
Rifiuto
Allontanamento da
persone
Allontanare oggetti (es.
cibo)
Spazzolamenti
Pulirsi (es. bocca)
Sudorazione
Dire no con la testa
Deglutizione forzata
Indietreggiare con il
capo
Battere il tempo con il
piede
Indietreggiare con il
busto
Battere le dita sul tavolo
Passarsi le dita
all’interno del collo
della camicia
(soffocam)
Far roteare la penna o gli Sbottonare la camicia
occhiali tra le dita della
allentare nodo della
mano
cravatta
Soffiare nervosamente il Chiudersi la giacca
fumo verso il basso
(verso l’alto invece indica
gradim.)
Incrociare gambe e
braccia
Nascondere mani
dietro la schiena o
sotto glutei
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
LE MICROESPRESSIONI FACCIALI
Sempre all’interno della Cinesica, c’è una branca tutta a parte che si occupa di
come sul nostro volto, vengono proiettate le emozioni che viviamo (a volte per
frazioni di secondo per poi reprimerle, per cultura, paura o altri motivi reconditi).
La scienza delle Micro Espressioni Facciali, è stata portata alla ribalta in questi anni
da Paul Ekman, David Mastumoto ed altri scienziati basandosi su studi di Darwin
del 1872.
In base a questi studi, è stato evidenziato che indipendentemente dal luogo del
mondo, dalla cultura, ed addirituttura per i ciechi dalla nascita, esistono 7 emozioni
che vengono espresse in maniera universale in tutto il mondo.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
LA FELICITÀ
La felicità è ovviamente l'emozione più desiderata da tutti. Chiunque vorrebbe
essere circondato da persone sorridenti, allegre, felici, piene di gioia che si
divertono.
Quando questa categoria di emozioni si manifesta, il ritorno emotivo è quasi
naturale ed immediato, è anche una delle emozioni che spesso viene utilizzata per
celare tutte le altre ad eccezione negativa, come ad esempio il disprezzo o
superiorità, il disgusto, la sopresa etc. Osservare la microespressione di Felicità
(intesa come apprezzamento, piacere, divertimento etc) è cruciale nel business,
nella vita privata, ed in qualsiasi tipo di relazione.
A differenza del disprezzo (molto simile ma con asimmetria) presenta una simmetria
di azione a livello di muscoli facciali.
La manifestazione di sorriso di circostanza la si osserva in tantissime occasioni in
particolare occasioni pubbliche, di lavoro ed anche familiari al fine di mascherare
altre emozioni.
Basta conoscere la dinamica del sorriso e dell'espressione di felicità che non sarà
più possibile essere ingannati.
Attenzione al Botox ovviamente. Se non si è osservata attentamente la baseline di
una persona e questa ha utilizzato il Botox o ha avuto un intervento di chirugia
estetica, è facile commettere errori.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
IL DISPREZZO
Il Disprezzo è un’emozione rivolta esclusivamente verso le persone poichè deve
essere intesa maggiormente come superiorità. Ad esempio si può provare
disprezzo di fronte ad una situazione da noi ritenuta immorale e ci si sente quindi
superiore rispetto a chi ha compiuto l’azione. Oppure si può mostrare disprezzo
quando qualcuno ci da un consiglio o ci fa una proposta specialmente se la
persona in questione viene da noi ritenuta inferiore. La mimica è estramente
semplice da rilevare grazie ad una asimmetricità d'azione dei muscoli dello zigomo
che provocano la salita del labbro da un solo lato. Il disprezzo è una
microespressione molto frequente da notare ed importante da rilevare sopratutto
nel business.
IL DISGUSTO
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
Disgusto è sinonimo di repulsione verso qualcosa,verso qualcuno o verso un'idea.
I segnali evidenti della mimica del disgusto si possono osservare all'altezza della
bocca e nel naso, meno nelle palpebre e nelle sopracciglia.
Il naso è arricciato è il segnale più evidente, il labbro superiore sollevato, quello
inferiore può essere sia sollevato che normale, le palpebre inferiori sollevate e le
sopracciglia abbassate. In alcuni casi l'espressione di disgusto è usata per
sottolineare a livello di mimica una parola per rafforzarne il significato all'interno di
una conversazione. Può essere a volte confuso con la mimica facciale della rabbia.
E' una delle emozioni facili da simulare a livello di mimica e spesso può essere
usata per nascondere la rabbia che viene considerata un'emozione più forte. Visto
che gli elementi importanti della mimica sono nella parte bassa del volto si può
riuscire a controllare meglio e quindi a similare tale espressione.
Per comprendere se la mimica è reale o simulata si utilizza il Body Language
Congruency Model che è un modello di analisi del linguaggio corporeo e delle
microespressioni che si utilizza e viene insegnato durante il corso Practitioner in
Microespressioni Facciali e che in parte vedremo anche più avanti.
LA RABBIA
La rabbia è una emozione molto primitiva e tipica per l'essere umano ed animale in
generale, può essere osservata anche nei bambini molto piccoli infatti insieme alla
gioia e al dolore, la rabbia è una tra le emozioni più precoci.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
E' un'emozione tipicamente inibita dalla nostra cultura e quindi è una delle emozioni
che viene più facilmente repressa a livello razionale e che compare quindi sotto
forma di microespressione facciale prima di essere controllata.
Rappresenta insieme ad disgusto e disprezzo la triade delle microespressioni di
ostilità e tipicamente si manifesta insieme a queste altre in varie combinazioni. Si
può parlare all'interno della categoria Rabbia di emozioni come la collera,
il furore, l'ira che possono essere considerati diversi livelli di espressione di questa
emozione.
Nell'espressione di rabbia di solito le sopracciglia sono inclinate verso il basso e
ravvicinate, le palpebre tese, gli occhi fissi e le labbra tipicamente serrate. Il
ravvicinamento delle sopracciglia provoca delle rughe verticali tra le due
sopracciglia. Non ci sono rughe orizzontali nella fronte se presenti, sono da da
considerarsi righe permanenti e facenti quindi parte della Baseline della persona.
Esistono tantissime varianti che vengono studiate nei nostri corsi grazie ai video
formativi.
Ad es. gli occhi possono essere più o meno aperti a seconda del livello di intensità
le labbra serrate oppure la bocca aperta. Se le labbra sono serrate è possibile che
si stia reprimendo la rabbia oppure che si stia per rispondere fisicamente alla
potenziale aggressione. Se la bocca è aperta è possibile che si stia per rispondere
all'aggressione verbalmente.
LA TRISTEZZA
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
L'emozione della tristezza si può presentare a diversi livelli di intensità passando
da una sorta di malinconia, di sofferenza, sino a poter arrivare fino alla disperazione
più profonda. La delusione può manifestarsi sotto forma di tristezza. Nella sua
espressione sul viso la tristezza può presentare intensità differenti riconoscibili in
base a quanto sono marcate le espressioni del volto.
Dal punto di vista della mimica facciale, compare sul volto nelle tre zone principali
grazie all’attività delle sopracciglia, degli occhi e della bocca. La mimica della
tristezza presenta: gli angoli interni delle sopracciglia sollevati; - la pelle scoperta
sotto il sopracciglio forma un triangolo con l’angolo interno verso l’alto - la fronte
appare lievemente corrugata per effetto del movimento delle sopracciglia - gli
angoli della bocca sono piegati in giù.
La bocca potrebbe restare inespressiva in alcuni casi che possono portare
l'osservatore a confondere la tristezza con il disgusto il disprezzo. Se non vengono
utilizzati i muscoli della parte superiore del volto è probabile che la tristezza sia
simulata a meno che la baseline di una persona o la sua mimica standard, non
presentino già il coinvolgimento naturale delle aree tipiche nella mimica della
tristezza. In questi casi l'osservazione diventa decisamente più complessa. Se
l'intensità è lieve, l'unico vero indizio è rappresentato dalla piega della sopracciglia
e della palpebra superiore, la pelle scoperta sotto il sopracciglio forma un triangolo
con l’angolo interno verso l’alto
LA SORPRESA
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
La sorpresa è tra le emozioni la più breve a livello di durata e si manifesta
improvvisamente nel volto con il coinvolgimento di sopracciglia, fronte, occhi bocca
a diversi livelli in base all'intensità dell'emozione.
Le sopracciglia appaiono rialzate come se fossero sollevate da un sottile filo
centrale, la pelle sotto il sopracciglio diventa più visibile ed le sopracciglia sollevate
producono rughe orizzontali sull'intera lunghezza della fronte, in base anche all'età
ed all'elasticità della pelle.
Attenzione sempre ad avere la Baseline della persona in particolare per gli anziani
che hanno diverse rughe espressive sempre presenti. Possono comparire occhi
sgranati e la mascella inferiore sembra cadere.Nell'emozione di sorpresa si
evidenzia la parte bianca superiore(sclerotica) dell'occhio sopra la parte colorata
(iride).
Di solito gli occhi sono accompagnati da movimenti della bocca e della fronte,
quando ciò non accade non è detto che si tratti di un'emozione di sorpresa che è
facile da simulare proprio perché alcuni dei suoi movimenti tipici sono usati anche
come emblemi nel discorso.
LA PAURA
L'emozione della paura compare quando si teme di subire un danno fisico o
psicologico o entrambe. E' facilmente confondibile con sorpresa poiché coinvolge
gran parte degli stessi muscoli. Le sopracciglia si sollevano avvicinandosi, gli occhi
ben aperti e la palpebra inferiore tesa, le labbra possono essere tese all'indietro.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
Nella paura rispetto alla sorpresa le sopracciglia sono meno incurvate ed il
movimento è di solito abbinato al movimento della bocca e degli occhi.Le rughe
orizzontali che appaiono sulla fronte occupano una vasta area.
Gli occhi sono ben aperti e tesi con la sclerotiche superiore evidenziata (la parte
sopra la zona colorata dell'occhio).
Rispetto alla sorpresa in questo caso la parte bianca dell'occhio inferiore è invisibile
poiché coperta dalla palpebra inferiore tesa. La bocca nella paura si può aprire in
base a livello di intesità, Se ad esempio sola bocca assume un'espressione di
paura e il resto del viso è neutro, più che di paura vera e propria potremmo parlare
di preoccupazione, o di uno stato precedente alla paura vera e propria. Se questo
movimento della bocca compare e scompare velocemente, allora è una probabile
microespressione che può voler dire che non si vuole far notare la propria paura.
Per la paura cosi come per le altre microespressioni, esistono diverse varianti (26 in
totale delle 7 emozioni di base) che grazie ad una piattaforma online
la METV ovverosia la Microexpressions Training Video possono essere
approfondite fino a diventare dei veri esperti di Microespressioni Facciali.
Una piattaforma online formativa con oltre 300 video che è a disposizione gratuita
per coloro che partecipano al practitioner in microespressioni facciali per diventare
ottenere la certificazione oppure è acquistabile come abbonamento per coloro che
volessoro solo allenarsi, senza formazione aggiuntiva online ed in aula.
Un modo veramente semplice ed efficace per amplificare l’intelligenza emotiva di
una persona ed essere efficaci nella comunicazione.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
IL LINGUAGGIO DEL CORPO ED IL MODELLO DI CONGRUENZA
Esistono diverse altre varianti di comunicazione non verbale e solo per questa parte
sarebbe necessario un corso specifico come lo sarebbe per la parte
microespressioni facciali.
Il nostro approccio è: vedere se con questi strumenti in più si producono risultati,
se la risposta è affermativa come sempre avviene, allora approfondire diventerà un
piacere ed una naturale conseguenza.
Il modello che vedete qui sotto è il modello di congurenza del linguaggio del corpo
che insegniamo ai corsi di certificazione per diventare esperti (certificazione
Practitioner) in microespressioni facciali.
NON OK 3 1-­‐OK 2-­‐OK NON OK 4 NON OK 5 NON OK 6 NON OK 7 La linea verde rappresenta ciò che accade a livello di microespressione facciale
(caso più attendibile) o microsegnale subliminale o qualsiasi altro movimento
apparentemente inconscio a livello di linguaggio del corpo.
La linea blu rappresenta le parole che diciamo.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
A secondo del sincronismo tra le due linee abbiamo congruenza o incongruenza in
quello che viene detto, sempre con le dovute accortezze espresse anche
precedentemente, in merito a:
•
•
•
•
CONTESTO
TEMPISMO
RIPETIZIONE DEL SEGNALE
ANALISI DELLA BASELINE
1. Parole coerenti al linguaggio del corpo ossia che arrivano allo stesso istante
à risposta congruente.
2. Parole che arrivano dopo la risposta del corpo e sono coerenti con il
contesto à risposta congruente.
3. Parole che non contengono significati relativi ad emozioni paventate ed il
corpo che invece invia segnali troppo marcati ed in maniera evidente à
qualcosa di strano ossia risposta incongruente.
4. Parole che evidenziano una qualche emozione, ad es: rabbia ma il corpo non
è congruente à la rabbia è probabilmente simulata ossia risposta
incongruente.
5. Parole che arrivano prima del linguaggio del corpo o della microespressione
à l'emozione è anche qui simulata ad es "sono veramente triste per questa
cosa" e poi arriva la microepsressione di tristezza si tratta sicuramente di
simulazione ossia risposta incongruente.
6. Se appare un’espressione o una microespressione con un picco immediato
per poi tornare alla normalità mentre nelle parole tale evidenza (analizzando
anche la voce) non compare à risposta incongruente
7. Potremmo avere una microespressione che potrebbe anche essere una risata
che sparisce troppo lentamente rispetto al resto del messaggio verbale à
risposta incongruente
I segnali di incongruenza tipici sono quindi:
1.
2.
3.
4.
5.
Mancanza di congruenza tra microespressioni ed intensità delle parole
Il Timing non è naturale
La microespressione è interrotta all'improvviso
La microespressione è camuffata con un sorriso
La microespressione è asimmetrica
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
CORSI FUTURI PER AMPLIARE LE CONOSCENZE
PRACTITIONER IN MICROESPRESSIONI FACCIALI
CON LA CERTIFICAZIONE DEL CENTER FOR BODY LANGUAGE
Una giornata di formazione in Aula altamente interattiva cui abbiniamo una quantità
di materiale che da sola vale il costo del corso:
un anno di accesso alla piattaforma METV la più innovativa al mondo con oltre 300
video di microespressioni facciali persone che parlano o ascoltano e mostrano
microespressioni, video a velocità normale, doppia o ridotta, possibilità slow
motion, video di bambini, video muted e di persone di diverse culture con la
possibilità di rivedere i video del corso Una piattaforma unica al mondo.
4 video formativi con tutti gli argomenti completi di slide (Durata oltre 8 ore)
3 Video Bonus Formativi (Durata oltre 3 ore)
8 lezioni gratis sul linguaggio del corpo (Durata oltre 2 ore)
Oltre 10 Webinar gratuti su argomenti in tema. (Durata oltre 8 ore)
Il manuale Practitioner in formato pdf (70 pagine in Italiano per voi)
E l’accesso alla piattaforma per l'Effective Conversation Training
Il programma include anche la Certificazione Practioner Internazionale in Micro
Espressioni) e se vorrete anche la possibilità di andare avanti e diventare Trainer.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
Questo corso è eccezionale perché:
Potrai…
IMPARARE ad INDIVIDUARE le BUGIE attraverso le Micro Espressioni, i segnali
più affidabili di fronte ad un inganno.
SCOPRIRE la BLINK Conversation Technique™ per conoscere ciò che qualcuno
prova solo con uno sguardo, senza bisogno di porre domande (rischiando quindi
risposte falsate).
IMPARARE la Q4 technique™ per recuperare le informazioni del corpo che ti sono
sfuggite a livello di attenzione con delle semplici domande ben poste.
ESSERE FORMATO PERSONALMENTE da Roberto Micarelli Trainer per l'Italia
del Center For Body Language e Trainer di PNL con la NLP Society di Richard
Bandler.
Potrai inoltre proseguire gli studi con i nostri Trainers Certificati e diventare uno dei
prossimi Trainer Certificati in Italia.
Scopo del Corso
Diventare più consapevole del linguaggio del tuo corpo e raggiungere maggiori
successi come agente di vendita, negoziatore, leader, insegnante, medico,
avvocato, imprenditore, direttore del personale e nella vita di tutti i giorni.
Acquisirai le capacità di esprimere la tua personalità e utilizzarla con tutte le sue
potenzialità. Inoltre, sarai in grado di vedere ciò che gli altri provano o pensano,
solamente osservando i segnali non-verbali che non possono nasconderti
Potrai TENERE TRACCIA e MISURARE I TUOI PROGRESSI nell’acquisizione
delle capacità di riconoscimento grazie a degli strumenti online.
Cosa otterrai dal Corso:
1. Imparerai a scoprire come riconoscere le 26 variazioni delle 7 Micro Espressioni
Facciali universalmente codificate per riconoscere le emozioni dal viso.
2. Ad individuare i bisogni dei tuoi clienti perché potrai vedere ciò che provano
grazie alla BLINK Conversation Technique™
3. A riconoscere quando qualcuno mente o prova a nascondere qualcosa grazie
al Body Language Congruency Model™
4. Ad integrare ciò che i vostri Migliori Venditori e Negoziatori fanno, usando la Q4
Technique
5. Leggere il linguaggio del corpo dei tuoi clienti per identificare le buone
occasioni nei primi 4/5 minuti di conversazione.
8. Sarai formato personalmente dai Fondatori del primo Corso di Formazione sul
Body Language per il Business al Mondo.
9. Potrai essere Certificato Practitioner in Micro Espressioni a livello
Internazionale.
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
10. Riceverai esercizi di approfondimento ed un anno di accesso agli esercizi per il
riconoscimento delle Micro Espressioni con i video della piattaforma METV con 12
ore di formazione in aggiunta e tanti filmati aggiuntivi con cui esercitarti.
A chi è consigliato il corso ?
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
C
Imprenditori
CEO, Direttori
Leader
Head Hunter
Diplomatici
Negoziatori
Agenti di Vendita (Commerciali)
Avvocati
Insegnanti
Consulenti
Speakers
Coach
Trainers
Politici
Educatori
Assistenti Sociali
Psicologi e Psicoterapeuti
Cosa mostrano le ricerche:
In una società farmaceutica internzionale, i rappresentanti di vendita che si trovano
ai primi 3 posti hanno guadagnato un punteggio pari al 50% ai Test sul
riconoscimento delle Micro Espressioni, mentre coloro che si trovavano più in
basso hanno totalizzato un punteggio del 5%. Coloro che hanno totalizzato il
miglior punteggio al nostro Test sulle Micro Espressioni inoltre vendono il 25% dei
prodotti in più rispetto a coloro che hanno i punteggi più bassi. In una delle più
grandi Società di Assicurazioni Europea, abbiamo verificato che la metà dei più
bravi agenti hanno ottenuto un punteggio più alto del 20% sulle Micro Espressioni
rispetto all’altra metà degli agenti. Questi studi dimostrano che:
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it CNV E MICROESPRESSIONI
COLORO CHE LEGGONO MEGLIO LE MICRO ESPRESSIONI VENDONO DI PIÙ
Descrizione del programma:
• Come riconoscere le 3 espressioni basi sul viso.
• Come leggere le 4 emozioni avanzate.
• Come riconoscere le micro espressioni facciali.
• Come rilevare le bugie usando le micro espressioni.
• Come imparare a riconoscere le emozioni nella Vendita, nel Reclutamento e
nella Leadership ed in generale in qualsiasi lavoro di relazione.
• Come reagire quando rilevi delle bugie.
Trainer del corso il Dr Roberto Micarelli - Fondatore della Nocom
• Trainer in Micro Expressioni Facciali per il
Center for Body Language in Italia
• Trainer NLP (Con la Society of Neuro
Linguistic Programming di Richard
Bandler)
• Trainer in corsi di Public Speaking
• Dottore in Matematica indirizzo
informatico
• Diplomato alla Accademy for Human
Resource Development (HRD)
• Amministratore della Nocom Formazione in PNL
• Ha partecipato come staff ai Training con Anthony Robbins in Italia
• Lavora con Corporate ed Associazioni Industriali
• Ha erogato formazione per strutture Pubbliche e Private
Quando e Dove: VEDI IL CALENDARIO SUL SITO
NoCom Formazione © -­‐ www.nocom.it -­‐ [email protected] -­‐ 2013/2014 Via Federico Cammeo 13 00165 Roma Tel: 06 4566 8497 Fax: 06 4567 4518 www.microespressioni-­‐facciali.it www.corsogratispnl.it 
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
1 103 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content