close

Вход

Log in using OpenID

44. ateneonews13 - Università di Palermo

embedDownload
NEWS N.13 DEL 18 FEBBRAIO 2014
In questo numero:
IN PRIMO PIANO

“Esperienza inSegna”, una settimana di mostre, laboratori, visite guidate,
incontri dedicati alla probabilità
NOVITÀ UNIPA


Cinquanta laureati dell’Università al lavoro per sei mesi negli uffici dell’Ateneo
Corsi di lingue per mobilità internazionale
BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’








Borse di mobilità bando Eramus placement A.A. 2013/2014 pubblicato l’elenco
provvisorio di assegnazione
Master su “Controllo di Gestione”, a disposizione 15 borse di studio INPS per
figli del personale della Pubblica Amministrazione
Seconda edizione del Diploma in Politica Internazionale
Alla Fondazione CRUI si replica il corso di formazione “Social media: ascoltare
per agire”
Posti di Esperti presso l’OCSE
Borse di studio per laureati e diplomati
Dottorati di ricerca presso la Luiss - Guido Carli
Burger king è alla ricerca dei manager del futuro
INCONTRI, CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI





Addiopizzo Palermo lancia una nuova iniziativa per la città
Arte, cucina e teatro. A lezione di lingua e cultura italiana con la Winter School
Pomeriggi culturali del Fai
“Esperienza inSegna”: Conferenza su Bruno de Finetti
Percorsi terapeutici e umani nelle malattie reumatiche
ECO DELLA STAMPA


Nuove misure per rilanciare l’attività di ricerca in Italia
Università, nuove opportunità di scambio di personale fra atenei italiani e
stranieri
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. “Esperienza inSegna”, una settimana di mostre, laboratori, visite guidate, incontri
dedicati alla probabilità
La probabilità nella scienza, nell’arte, nella storia
dell’umanità, nel gioco, nella cucina, nella salute. A questo tema affascinante – che intreccia
concetti come il caso, il destino, la certezza - è dedicata quest’anno la manifestazione
“Esperienza insegna”, organizzata dall’associazione Palermoscienza in collaborazione con
l’Università di Palermo e curata da Carmelo Arena, Valeria Greco, Marcellina Profumo. Al
Polididattico (viale delle Scienze, edificio 19) il taglio del nastro con il rettore Roberto Lagalla, il
geologo Mario Tozzi, i rappresentanti delle tante istituzioni coinvolte.
Fino a domenica 23, il Polididattico si trasforma nel palcoscenico della kermesse, intitolata
quest’anno “Certo…è probabile”, con 150 esperienze preparate dagli studenti, 16 exhibit a
tema e un vasto calendario di oltre 50 appuntamenti aperti al mondo della scuola e a tutta la
città. Accanto alle 150 esperienze delle scuole intitolate collettivamente “Scienza di classe”,
numerosi sono gli exhibit curati dai dipartimenti e strutture dell’Ateneo: “Macchine
matematiche”, a cura del dipartimento di Matematica e Informatica; Dov’è l’elettrone?” del
dipartimento di Fisica e Chimica;
“Materiali lapidei, materiali tessili. Storia, manifattura e restauro della carta e del libro” del
dipartimento di Fisica e Chimica dell’Università in collaborazione con il Centro regionale per la
progettazione e il restauro; Probabilità e statistica…a tutto tondo” del dipartimento di Scienze
economiche, aziendali e statistiche; Tour the library, la quizoteca” del Sistema bibliotecario
d’Ateneo; “Misure di radioattività del fondo naturale e valutazioni statistiche dei dati nel
decadimento radioattivo” del dipartimento di Energia, Ingegneria dell’Informazione e modelli
matematici; “Il museo a scuola”, a cura del museo di zoologia Pietro Doderlein, del
dipartimento di Scienze e tecnologie biologiche, chimiche e farmaceutiche e dell’associazione
Astrid.
E poi “Il Batik e il risultato pittorico” a cura dell’Accademia di Belle Arti; “Life Science” del Cnr
di Palermo in collaborazione con alcune scuole; “Vulcani, terremoti e il regno della probabilità”,
a cura dell’Ingv; “Scienza per la legalità” della Polizia scientifica; “Probabilità nei fenomeni
naturali” a cura dell’associazione Vulcani e ambiente; “ “Patrimonio culturale siciliano e
probabilità, una sfida dei nostri tempi”, del Centro regionale di restauro e progettazione per
conservare e tramandare la cultura materiale e immateriale siciliana; “Quale minerale o roccia
si forma con più probabilità?” dell’associazione Geode; “Il paesaggio culturale siciliano al tempo
dei Gesuiti missionari in Cina” a cura della Fondazione Prospero Intorcetta, del Cei,
dell’associazione ArtHubMed, del Centro regionale progettazione e restauro.
Programma completo su www.palermoscienza.it
Guarda il video: http://youtu.be/ynxc2kF5pDo
NOVITÀ UNIPA
1. Cinquanta laureati dell’Università al lavoro per sei mesi negli uffici dell’Ateneo
Un’esperienza di lavoro retribuita per cinquanta
neolaureati dell’Università di Palermo. Che saranno inseriti per sei mesi, affiancati da un tutor,
proprio in alcuni uffici dell’Ateneo: dall’Internazionalizzazione al settore legale, da quello
bibliotecario alla Formazione a distanza. In tutto, 36 diversi ruoli. Sono questi i primi risultati
del progetto “Lavoro&Sviluppo4” di Italia Lavoro (l’agenzia tecnica del ministero del Lavoro e
delle Politiche sociali) promosso in collaborazione con l’Università.
Grande entusiasmo per i ragazzi, che percepiranno 500 euro al mese se residenti entro
cinquanta chilometri da Palermo e 1.200 se più lontani, grazie al finanziamento di Italia
Lavoro. Si tratta di laureati nelle più diverse discipline, che sono stati selezionati l’anno scorso
dopo l’emanazione del bando di concorso. Da Giurisprudenza a Ingegneria, da Lettere a
Psicologia. Un bando senza limiti di età, ma che a parità di punteggio ha premiato i più giovani.
Il tutor universitario aiuterà i giovani laureati a inserirsi nell’ambiente e a svolgere il proprio
compito. E, grazie alla collaborazione proficua con Italia Lavoro e all’impegno profuso dal
settore Placement dell’Ateneo, guidato dalla delegata del rettore Ornella Giambalvo, questo è
solo l’inizio. Entro aprile si scorrerà la graduatoria per l’inserimento, con le stesse modalità, di
altri cinquanta laureati.
“E’ un’iniezione di fiducia per i nostri giovani – dice il rettore Roberto Lagalla – che competono
ad armi pari con i laureati di tutto il mondo inserendosi con successo in ogni contesto nazionale
e internazionale, ma che sono spesso condannati a una migrazione intellettuale che costituisce
per la Sicilia una spaventosa perdita di competenze e di energie. L’esperienza negli uffici
dell’Ateneo sarà certamente per loro un primo cruciale approccio con il mondo del lavoro”.
“E’ un’importante iniziativa – aggiunge Ornella Giambalvo - che in un periodo di crisi prova a
dare risposte sul fronte del lavoro ai nostri giovani laureati. L’Università, attraverso l’ufficio
Placement, continua a seguire i laureati anche dopo il conseguimento del titolo, favorendo il
loro inserimento occupazionale, anche con azioni di questo tipo”.
2. Corsi di lingue per mobilità internazionale
Partono da mercoledì 19 febbraio 2014 i corsi di riqualificazione per le lingue inglese, francese,
spagnolo e tedesco finalizzati alla mobilità internazionale anche in funzione del prossimo bando
Erasmus per studio 2014/2015 presso il Centro Linguistico di Ateneo (CLA) di piazzetta
Sant'Antonino a Palermo. I corsi di 30 ore - livello B1 - sono finalizzati a consolidare le
conoscenze linguistiche in particolare degli studenti che prevedono di partecipare al bando
Erasmus per studio 2014/2015, che verrà successivamente pubblicato da questo Ateneo. I
partecipanti saranno invitati con E-mail in cui saranno specificati orari di convocazione e
indicazioni di aule.
Se gli iscritti supereranno le 30 unità, la prima lezione sarà effettuata presso l'Aula Magna del
Complesso di S. Antonino. Se la capacità di ricezione delle aule sarà inferiore rispetto al
numero degli iscritti, parteciperanno ai corsi coloro i quali si siano iscritti per primi fino al
raggiungimento del numero previsto. Per qualsiasi informazione o chiarimento è possibile
contattare il Front Office del CLA al seguente n. di telefono: 091/6169615.
Per partecipare ai corsi è necessario iscriversi utilizzando il modulo scaricabile dal seguente
link:http://portale.unipa.it/amministrazione/area1/uoa02/Esercitazioni-di-linguain-supporto-agli-studenti-in-mobilit-in-uscita-Erasmus-per-studio-dellA.A.-20142015/
BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’
1. Borse di mobilità bando Eramus placement A.A. 2013/2014 pubblicato l’elenco
provvisorio di assegnazione
In riferimento al Programma LLP Eramus Placement
A.A. 2013/2014, pubblicato l’elenco provvisorio degli aventi diritto alle 86 borse di mobilità.
Eventuali ricorsi devono pervenire, entro cinque giorni dalla pubblicazione della graduatoria,
all’Ufficio Protocollo di Ateneo, sito al piano terra di Palazzo Abatelli, piazza Marina n. 61 –
90133 Palermo, ed indirizzati all’UOA Politiche di Internazionalizzazione per la Mobilità, Area
Ricerca e Sviluppo. Farà fede il timbro di ingresso al protocollo d’Ateneo. Trascorso il termine
stabilito, esaminati gli eventuali ricorsi, sarà pubblicato l’elenco definitivo sul portale di Ateneo.
Non saranno effettuate comunicazioni personali. Contestualmente all’elenco definitivo, sarà
pubblicato l’avviso indicante le modalità e le date utili per la firma del contratto.
La firma del contratto, e quindi la reale possibilità di dare inizio al tirocinio, è subordinata
all’approvazione del piano di tirocinio (training agreement) da parte dei relativi Consigli di
Corso di studio. Lo studente vincitore ha quindi l’onere di presentare tempestivamente al
proprio Consiglio di Corso di Studi di afferenza, copia del training agreement, allegato alla
domanda di partecipazione, al fine di acquisirne l’approvazione.
Nel caso in cui l’attività di Erasmus Placement costituisse tirocinio curriculare, il Training
Agreement dovrà riportare il numero di crediti che saranno riconosciuti dal CCS.
Info: UOA Politiche di Internazionalizzazione per la Mobilità - Area Ricerca e Sviluppo Angela M.
Adriana
Ragonese,
E-mail: [email protected] Federica
Di
Rocco,
Email:[email protected] Giuseppina
Randazzo,
Email: [email protected] [email protected] – tel. 091/23893144.
2. Master su “Controllo di Gestione”, a disposizione 15 borse di studio INPS per figli
del personale della Pubblica Amministrazione
Anche quest'anno il Dipartimento DEMS propone il Master, giunto alla 10a edizione sui "Modelli
di simulazione applicati al Controllo di Gestione" nei processi di risanamento e sviluppo
aziendale, con specifico focus sulle piccole e medie imprese e le organizzazioni pubbliche.
Il Prof Carmine Bianchi, coordinatore del Master, sottolinea come "si tratta di un master
pratico-applicativo, che porta i partecipanti a realizzare modelli di simulazione integrati con gli
strumenti tradizionali di programmazione, quali ad esempio il business plan. Il programma
formativo consente di acquisire nuove competenze utili per un più agevole inserimento nel
mondo del lavoro, e di confrontarsi con esperti del settore e colleghi provenienti da diverse
parti del mondo. Il master e' alla sua 10^ edizione e quest'anno potremo contare, tra l'altro,
su 15 borse di studio INPS (ex-INPDAP) per figli di dipendenti (o ex-dipendenti) pubblici
(Università inclusa) e su numerosi accordi con società di consulenza, tra le quali PWC, KPMG,
Ies Consulting e Fair Dynamics Consulting per il progetto sul campo. Anche l'Aeroporto G.
Marconi di Bologna ha confermato la propria disponibilità ad accogliere un'altro partecipante
del Master". La scadenza per la presentazione delle domande è mercoledì 19 febbraio. Il bando
del Master è disponibile su: http://www.ced4.it/
Per maggiori informazioni è possibile contattare Enzo Bivona: [email protected] Cell.
338/4381446.
3. Seconda edizione del Diploma in Politica Internazionale
Prende il via la seconda edizione del Diploma in Politica Internazionale, promosso nell’ambito
del Progetto di Alta Scuola di Politica Internazionale dalla Fondazione Sicilia e ISPI e
patrocinato dall’Università degli Studi di Palermo.
Il progetto avviato nel 2013, è rivolto a 130 studenti delle Lauree Specialistiche in Scienze
Politiche ed Economia e del IV e V anno di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di
Palermo.
Con inizio il 7 marzo 2014, il corso si snoda in 10 moduli da tre ore ciascuno, nei giorni di
venerdì mattina dalle 9.30 alle12.30, gli appuntamenti saranno tenuti da diplomatici italiani,
funzionari di organizzazioni internazionali ed esperti di politica internazionale e si svolgeranno
presso la Società Siciliana per la Storia Patria, in Piazza S. Domenico, 1, con inizio alle ore 9.
Il programma prevede:
7 marzo 2014 - Scenari Globali:prove tecniche di multipolarismo;
14 marzo 2014 - Siria, Iran e il grande gioco nel Medio Oriente;
21 marzo 2014 - Usa: fra declino (politico) e ripresa (economica);
28 marzo 2014 - Il ritorno della Russia?;
4 aprile 2014 - India: la fine dell’epoca Gandhi?;
11 aprile 2014 - Africa;
9 maggio 2014 - La Cina e i nuovi equilibri in Asia;
16 maggio 2014 - L’Europa post-crisi alla prova del voto;
23 maggio 2014 - Brasile: il gigante dai piedi d’argilla?;
30 maggio 2014 - Turchia: le crepe del “modello Erdogan.
Sarà data preferenza ai candidati in base del voto della laurea triennale (minimo 100/110) e,
per la laurea in Giurisprudenza, in base alla media dei voti al momento dell’iscrizione (minimo
27/30), con una graduatoria che privilegerà, a parità di voto, la minore età anagrafica.
La partecipazione al Diploma è gratuita e consentirà l’ottenimento di crediti formativi, per
iscriversi occorre compilare entro il 29 febbraio 2014, l’apposito form.
Info: www.ispionline.it/it/ispi-school/.../master-european-affairs-careers-meac Tel.
02/86.33.131
E-mail: [email protected] [email protected]
4. Alla Fondazione CRUI si replica il corso di formazione “Social media: ascoltare per
agire”
In risposta alle numerose richieste, la Fondazione CRUI organizza il prossimo 12 marzo 2014,
dalle 10 alle 17, presso la propria sede, la replica del I modulo “Social media: ascoltare per
agire” del ciclo formativo Università 2.0 - Opportunità, strategie, tecniche tenuto da Mauro
Facondo. Il corso intende fornire ai partecipanti: una panoramica aggiornata sulle novità del
settore web e social media, le basi metodologiche per mettere a punto una strategia di
comunicazione 2.0,
metodologie e strumenti, che possano integrarsi con quelli tradizionali, per poter gestire in
autonomia, in toto o in parte, le comunità virtuali e social media, (forum, blog, social network
ecc) senza dover necessariamente ricorrere ogni volta al parere e al supporto di consulenti ed
esperti del settore.
Il corso - seminario è rivolto a chi lavora nella comunicazione e nelle relazioni esterne delle
Università, presso gli URP, ma anche a professori, ricercatori e figure professionali che
lavorano o collaborano con gli Atenei interessate ad acquisire nuove tecniche di divulgazione
sul web.
Info: http://www.fondazionecrui.it/seminari/Pagine/Comunicazione/Modulo-1.aspx
Segreteria organizzativa Più: Tel: 06 68441991 (orario 9.00-13.00) - Fax: 06 68130764 - [email protected] Più piazza Rondanini 48 00186 Roma.
Sito Web: www.formazionepiu.it
5. Posti di Esperti presso l’OCSE
Sul sito dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, OCSE, è reperibile il
bando di assunzione relativo alla seguente posizione lavorativa: Economist Economics
department presso Economics Department (ECO). Il termine per l’invio della domanda scade il
25 febbraio 2014.
Info: http://www.oecd.org/site/0,3407,en_21571361_45609340_1_1_1_1,00.html
6. Borse di studio per laureati e diplomati
Il Distretto tecnologico SiciliaNavtec bandisce un concorso per l’assegnazione di 24 borse di
studio, di cui 12 rivolte a diplomati e 12 rivolte a laureati per la creazione di due figure
professionali, tecnici ed esperti della progettazione e gestione degli apparati tecnologici di
bordo, con particolare riferimento a quelli con prevalente valenza energetica e ambientale.
Le borse di studio si inseriscono nell’ambito del Progetto in “Tecnologie ad alta efficienza per la
Sostenibilità Energetica ed ambientale On Board - TESEO” - Corso di Alta Formazione in
“Tecnologie energetiche innovative applicate al settore Navale”.
I corsi che inizieranno nella prima decade di aprile 2014 avranno luogo per i diplomati a
Messina e per i laureati a Catania e Messina, è prevista una borsa di studio di 13.000 euro per i
diplomati e di 16.000 euro per i laureati.
Le domande devono pervenire entro il 3 marzo 2014 al Consorzio di Ricerca per l’Innovazione
Tecnologia, Sicilia Trasporti Navali, Commerciali e da Diporto scarl c/o CNRITAE via Santa
Lucia sopra Contesse, 5 - 98126 Messina.
7. Dottorati di ricerca presso la Luiss - Guido Carli
L’Università "Luiss - Guido Carli", indice una selezione per corsi di Dottorato di Ricerca, XXX
ciclo, i posti messi a concorso riguardano: 20 posti per il corso di dottorato di ricerca in Diritto
ed impresa, le domande dovranno essere presentate entro il 31 marzo 2014; 8 posti per il
corso di dottorato di ricerca in Economics, le domande dovranno essere presentate entro il 15
aprile 2014; 8 posti per il corso di dottorato di ricerca in Management, le domande dovranno
essere presentate entro il 31 marzo 2014.
Possono partecipare ai bandi coloro che siano in possesso di laurea Magistrale o laurea italiana
di vecchio ordinamento o di analogo titolo accademico conseguito all’estero preventivamente
riconosciuto dalle autorità accademiche.
Info: http://ricerca.economiafinanza.luiss.it/node/727 Tel.
06/85225997
- Email:[email protected]
8. Burger king è alla ricerca dei manager del futuro
Al via l’edizione 2014 dell’EMEA Management Trainee Program. Il 1 febbraio Burger King Emea,
la seconda catena di ristoranti che serve Hamburger più grande al mondo ha avviato il
processo di selezione per l’edizione 2014 del suo Emea Management Trainee Program. Rivolto
ai laureati provenienti dalle università di tutta Europa, Burger King è alla ricerca dei migliori
talenti ed è pronta, tramite assunzione, ad offrire ai migliori candidati la possibilità di entrare a
far parte del programma annuale grazie al quale avranno l’opportunità di sviluppare e affinare
le loro capacità di leadership.
Info: Twister communications group - Tel. 02/438114.652 – mob. 335/5942125 [email protected] - www.twistergroup.it
CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI
1. Addiopizzo Palermo lancia una nuova iniziativa per la città
Scegliere un luogo di Palermo per recuperarlo e valorizzarlo, questo
è “Immagine Palermo, adesso scegli tu”. Ecco come scegliere il vostro. “Palermo è nostra e
non di cosa nostra”: chiunque abbia preso parte a delle manifestazioni antimafia promosse nel
capoluogo siculo conosce bene questo slogan.
Liberare Palermo dalla mafia e cambiare il volto ad una città affetta da un cancro gravissimo
per restituirle la sua immensa bellezza è l’obiettivo dell’associazione antiracket Addiopizzo, che
da anni si batte con ogni mezzo per portare alto il valore della legalità.
Chi lo avrebbe immaginato che quel gruppo di giovani, che la notte del 29 giugno 2004
tappezzò la città di bigliettini bianchi con su scritto “Un intero popolo che paga il pizzo è un
popolo senza dignità”, potesse trasformarsi in un’associazione che oggi rappresenta una vera e
propria arma contro il fenomeno del racket.
Qual è il segreto del suo successo? Cosa spinge oggi più di ieri i numerosi commercianti e
imprenditori piegati dal pizzo a rivolgersi ad Addiopizzo Palermo per ribellarsi all'ingiustizia del
fenomeno mafioso? L’elenco delle risposte potrebbe essere lungo ma, probabilmente, la
capacità di elaborare nuove strategie è una delle motivazioni più importanti che possano
trovarsi. Addiopizzo ha compreso la necessità di evolversi insieme al fenomeno mafioso stesso,
assecondandone la mutevolezza e agendo in via preventiva. Come far prevalere, allora,
l’interesse collettivo su quello mafioso?
L’idea Immagina Palermo, adesso scegli tu, lanciata dall’associazione antiracket, è quella di
recuperare e valorizzare i beni comuni e gli spazi pubblici attraverso la creazione di un fondo
comune e trasparente finalizzato a realizzare in città un vero e proprio investimento collettivo.
Saranno i cittadini stessi che, compilando un questionario online potranno manifestare la
propria scelta sui luoghi da scegliere e sulle tipologie d’intervento da operare. Una volta
raccolte le risposte saranno elaborati i progetti definitivi che riguarderanno i siti sui quali è
stata espressa maggiore priorità. Fare la propria scelta e rendersi parte attiva di un progetto
come quello di Addiopizzo è un’opportunità da cogliere al volo per contribuire ad un
cambiamento che non è impossibile. “La mafia è un fenomeno umano e come tutti i fenomeni
umani ha un principio, una sua evoluzione e avrà quindi anche una sua fine”. Giovanni Falcone
Info: www.addiopizzo.org/immaginapalermo/
2. Arte, cucina e teatro. A lezione di lingua e cultura italiana con la Winter School
Degustare arancine, sfincioni e altre prelibatezze tipiche della cucina siciliana insieme a docenti
e tutor. Scoprire la Palermo arabo – normanna accompagnati da una docente esperta in storia
dell’arte e in italiano come lingua seconda e, infine, trascorrere una serata al Teatro Massimo e
all’Opera dei Pupi. Sono queste alcune delle attività previste all’interno della Winter School
2014 (17 febbraio – 14 marzo) organizzata dalla Scuola di Lingua italiana per Stranieri
dell’Università di Palermo e rivolta a studenti stranieri provenienti da paesi di tutto il mondo
(come Libia, Ghana, Siria, Perù, Canada, Marocco, Cina, Turchia, Somalia, Vietnam, Francia,
Inghilterra e Spagna, Venezuela, Argentina, Costa d’Avorio, Russia, Giappone ed altri ) tra cui
anche studenti con lo status giuridico di “minori non accompagnati” per un totale di circa
cinquanta iscritti.
La Winter School, programma che la Scuola propone ormai da diversi anni, è un corso
intensivo di lingua e cultura italiana che accosta alle lezioni in aula (che si tengono ogni
mattina dal lunedì al venerdì) anche numerose attività collegate alla scoperta dell’arte, della
cultura e del territorio attraverso cui gli studenti provenienti da tutto il mondo possono scoprire
modi di vivere e aspetti della città che rimarrebbero sconosciuti con le sole lezioni in classe.
Alle passeggiate artistiche e gastronomiche e alle serate dedicate al teatro si affiancheranno
numerose altre iniziative proposte da giovani studenti italiani universitari che svolgono un
tirocinio e che accompagneranno gli studenti della Winter School alla scoperta di altri luoghi
rinomati per la bellezza della natura e la ricchezza artistica come Cefalù e Monreale.
Anche quest’anno saranno ospiti della Winter School gli studenti con lo status giuridico di
“minori non accompagnati” e che hanno iniziato a seguire le attività e i corsi della Scuola già a
partire dalla Winter School 2013, d’intesa con l’Ufficio Nomadi e Immigrati del Comune di
Palermo. Si tratta appunto di minori che, scappati dalla loro terra e sbarcati a Lampedusa,
sono alla ricerca di un futuro migliore. E la Scuola, consapevole dell’importanza che riveste la
conoscenza della lingua per poter giungere ad una completa integrazione, ha così deciso di
offrire gratuitamente i propri corsi a questi studenti.
Al gruppo di minori che seguono già da diversi mesi i corsi di italiano della Scuola e il corso
speciale di italiano e teatro ospitato dal Centro Santa, si aggiungeranno altri 20 minori neo
arrivati provenienti da Egitto, Somalia e Bangladesh.
3. Pomeriggi culturali del Fai
Continua l’interessante iniziativa i “Pomeriggi culturali” proposta dalla Delegazione Fai con la
presentazione del volume: “La tradizione del cibo, tra alimentazione ed eleganza” , a cura della
Prof. Rita Cedrini, capo delegazione FAI Palermo. L’evento avrà luogo all’Arsenale Borbonico,
via dell'Arsenale, 142 a Palermo, giovedì 20 febbraio alle ore 17.
4. “Esperienza inSegna”: Conferenza su Bruno de Finetti
Nell’ambito della manifestazione “Esperienza inSegna” che si svolgerà dal 17 al 23 febbraio in
viale delle Scienze Ed. 19, sabato 22 febbraio 2014, avrà luogo una conferenza dal titolo:
“Ritratto di Bruno de Finetti: probabilista ma non solo”.
Si ripercorreranno gli episodi più significativi della sua vita per far luce sulla sua figura umana
e scientifica. Con particolare attenzione al suo percorso scolastico per poi esaminare alcuni dei
molteplici campi nei quali ha portato contributi, partendo da quella probabilità soggettiva che
gli ha dato fama internazionale.
Info: http://www.palermoscienza.it/esperienza
5. Percorsi terapeutici e umani nelle malattie reumatiche
“Rete Reumatologica tra sostenibilità e tutela della salute” è il titolo del convegno che si terrà
nella sala delle Capriate di palazzo Chiaramonte a Palermo, sabato 1 marzo 2014.
Programma:
08.30 - Saluto di benvenuto del rettore Roberto Lagalla;
08.45 - Introduzione al Convegno G. Olibrio
I Sessione: Diagnosi e terapia delle malattie reumatiche: un percorso ad ostacoli? Moderatori: S. Amato - G. Olibrio
09.00 - La medicina generale e la rete assistenziale - F. Magliozzo;
09.20 - L’assistenza territoriale al paziente reumatico: il parere dello specialista - P. Pinelli;
09.40 - Il ruolo del centro ospedaliero: terapie complesse, farmaci biotecnologici, malattie rare
- G. Provenzano;
10.00 - L’educazione terapeutica - S. Amato;
10.20 - La voce dei pazienti – E. Bongiorno - M. Fricano - F. Lo Nardo - D. Nicolicchia - L.
Signa;
11.00 – Discussione;
11.30 - Coffe Break;
II Sessione “Il ruolo delle associazioni” - Moderatori: G. Olibrio - G. Provenzano;
12.00 - Oltre la diagnosi. Supporto assistenziale e il ruolo delle associazioni - S. Filetti;
12.10 - Fibromialgia: patologia incompresa e sottovalutata - I. Sutera;
12.20 - Convivere con il LES. Timori, speranze, progettualità - P. Lo Porto;
12.30 - Il malato autoimmune raro ed AMAR (Decreto n.279/2001 “Regolamento di istituzione
della rete nazionale delle malattie rare”) - P. Perini;
12.45 - Resoconto dal tavolo tecnico per le malattie reumatiche - G. Greco;
13.00 Discussione;
Relatori e Moderatori: Salvatore Amato, presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli
Odontoiatri della Provincia di Palermo, Ester Bongiorno, Salvatore Filetti, referente Regionale
A.I.R.A., Massimo Fricano, Giuseppe Greco, coordinatore Consulta Regionale Sanità Sicilia;
Segretario Regionale Cittadinanazattiva Sicilia, Francesca Lo Nardo, Pasqua Lo Porto, Gruppo
LES ITALIANO, Franco Magliozzo, presidente Provinciale SIMG, Annamaria Marchese, Palermo
Donata Nicolicchia, Pino Perini, presidente AMAR, Forlì, Pietro Pinelli, reumatologo ASP 6,
Palermo, Giuseppe Provenzano, responsabile Centro di Reumatologia, UOC Geriatria - AO “
Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello”, Luisa Signa, Ines Sutera, consigliere Direttivo Nazionale
AISF e Referente AISF Sicilia 1, Menfi (AG).
Info: Associazione Malati Reumatici AMR Palermo - via Amedeo D'Aosta 80 - Palermo 90123 tel. 328/0033657 – 347/5665499 – E-mail: [email protected]
ECO DELLA STAMPA
1. Nuove misure per rilanciare l’attività di ricerca in Italia
Il CEPR - Comitato di Esperti per la Politica della Ricerca,
previsto dal D.Lgs. n. 204 del 5/6/1998 e ridefinito nel funzionamento e nell'attività con D.M.
17/12/2009, si è insediato il 9 gennaio 2014. Presieduto dal ministro Carrozza, è stato
nominato quale Vice Presidente Andrea Carlo MORO, Ordinario di Linguistica presso la Scuola
Superiore Universitaria ad ordinamento speciale Iuss di Pavia. L'organo MIUR di consulenza e
di studio in merito alla politica e allo stato della ricerca nazionale e internazionale ha effettuato
la valutazione delle candidature proposte dagli Enti di ricerca per le chiamate dirette di
ricercatori italiani e stranieri dotati di altissima qualificazione scientifica negli ambiti disciplinari
di riferimento, che si sono distinti per merito o insigniti di alti riconoscimenti scientifici. Questo
è il primo passo - in adempimento del D.M. n. 828 del 17/10/2013 - per la ripartizione di €
1.613.045, parte del FOE (Fondo Ordinario di finanziamento degli Enti) stanziato per dare
nuovo impulso alla ricerca italiana.
Il nuovo PNR è stato illustrato in Consiglio dei Ministri il nuovo Programma Nazionale di Ricerca
(PNR) - che si vuole trasformare da triennale a settennale (2014/20) per allinearsi con il
Programma Quadro Europeo Horizon 2020 - destinato a rimettere il sistema della ricerca al
centro dei meccanismi di sviluppo culturale, sociale ed economico del Paese. Il Programma prevedibilmente dotato di circa €900 milioni l'anno (€6,3 miliardi in 7 anni) - individua 11
sfide, emerse dalla strategia di specializzazione intelligente dei territori e si snoda su tre assi
prioritari:
- sviluppo e attrazione di capitale umano, altamente qualificato da inserire nel tessuto
produttivo del Paese;
- identificazione di un numero limitato di importanti progetti tematici a forte impatto sul
benessere dei cittadini;
- promozione, anche attraverso il trasferimento di conoscenza e competenze, della capacità di
innovare e di competere da parte del sistema delle imprese, in particolare piccole e
piccolissime.
Ricerca e Innovazione nelle imprese
È stato presentato il 6 febbraio 2014 in Consiglio dei Ministri il pacchetto di incentivi "Ricerca e
Innovazione nelle Imprese - Misure di sostegno immediato alle attività innovative e di ricerca
alle imprese". Con una dotazione prevista di 250 milioni di euro per il 2014, il programma si
articolerà in varie misure, destinate ad estendere l'occupazione qualificata e il potenziamento
dell'innovazione e l'internazionalizzazione delle imprese.
Le prime 5 azioni riguarderanno più da vicino il settore universitario:
- "Rise & Shine" concede incentivi alle imprese che assumono con contratto a tempo
indeterminato, previo stage annuale, dottori di ricerca e laureati magistrali in discipline
tecnico-scientifiche;
- "Mille e più dottorati industriali" a sostegno della diffusione di tali percorsi di studio da
avvicinare ai temi rilevanti per le imprese;
- "Reti per l'innovazione" promuove l'aggregazione di gruppi di ricerca attorno a grandi
tematiche di studio;
- "Ricerca in movimento" sviluppa le capacità di partecipazione ai bandi Horizon 2020;
- "Un laureato in ogni impresa" concede un credito di imposta pari al 35% del costo aziendale
per le assunzioni/stabilizzazione a tempo indeterminato di personale in possesso di laurea
magistrale o dottorato di ricerca nella misura massima di duecentomila euro annui.
(www.rivistauniversitas.it)
2. Università, nuove opportunità di scambio di personale fra atenei italiani e stranieri
Il Ministro Maria Chiara Carrozza ha firmato il 30 gennaio 2014 il decreto "visiting", mirato a
stimolare una maggiore interazione tra atenei italiani ed esteri sul piano delle collaborazioni
scientifiche e didattiche. Obiettivi prioritari del decreto sono incentivare lo scambio di docenti e
ricercatori e favorire accordi di cooperazione fra università italiane ed estere per l'erogazione di
corsi di laurea che rilascino il doppio titolo o un titolo congiunto.
Nel riformulare il precedente decreto ministeriale n. 167 del 26 aprile 2011, il provvedimento
prevede che le università possano siglare convenzioni che consentano ai loro professori e
ricercatori a tempo pieno di svolgere attività didattica e di ricerca presso un ateneo diverso da
quello di appartenenza. Gli atenei convenzionati potranno stabilire le modalità di ripartizione
degli oneri stipendiali del personale coinvolto.
In particolare, le convenzioni e i contratti avranno una durata minima di un anno e massima di
cinque, e non potranno riguardare professori o ricercatori ritenuti indispensabili ai fini del
possesso dei requisiti di docenza nei corsi svolti nei rispettivi atenei. I professori e i ricercatori
incardinati in Italia saranno conteggiati in proporzione all'attività didattica svolta. Ai fini della
valutazione delle attività di ricerca svolte, il rispettivo apporto sarà ripartito in proporzione alla
durata e alla quantità dell'impegno in ciascuno dei due atenei.
In merito ai rapporti con le università estere, il decreto consente agli atenei di stipulare
contratti per attività di insegnamento con docenti e ricercatori di atenei e centri di ricerca
stranieri da utilizzare in corsi finalizzati al rilascio di un titolo congiunto o di un doppio titolo
con una università non italiana. I contratti saranno validi ai fini dell'accreditamento dei corsi. Si
potranno anche stipulare contratti di docenza con personale straniero, utilizzabile nei corsi di
studio italiani. Anche in questo caso questi contratti varranno ai fini dell'accreditamento dei
corsi universitari.
Con queste azioni il Ministero mira così a stimolare una maggiore internazionalizzazione del
nostro sistema universitario, chiamato a vincere le sfide della globalizzazione, della
razionalizzazione e della mobilità dei cervelli. Si attende ora la pubblicazione in Gazzetta
Ufficiale.
(www.rivistauniversitas.it)
Author
Документ
Category
Без категории
Views
0
File Size
368 Кб
Tags
1/--pages
Пожаловаться на содержимое документа