close

Enter

Log in using OpenID

A4 - QGIS Tutorials and Tips

embedDownload
Leaflet Web Maps with qgis2leaf
QGIS Tutorials and Tips
Author
Ujaval Gandhi
http://google.com/+UjavalGandhi
Translations by
Pino Nicolosi a.k.a Rattus
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
Realizzare mappe web leaflet con qgis2leaf
Leaflet è una celebre libreria di Javascript open-source idati per realizzare applicazioni
di mapping su web. Il plugin qgis2leaf ci offre un semplice strumento per esportare la
vostra mappa QGIS e trasformarla in una mappa web basata su Leaflet. Questo plugin è
uno strumento efficace sia per iniziare a lavorare con il web mapping sia per creare una
mappa web interattiva a partire da Layer GIS di tipo statico.
Descrizione dell'esercizio
Creeremo una web map leaflet degli areoporti presenti sul pianeta.
Altri aspetti che avremo modo di apprendere nel corso dell'esercitazione.
• Usare il comando CASE SQL nel Calcolatore Campi per creare un nuovo campo di
attributi basato su condizioni differenti.
• Trovare e usare le icone SVG in QGIS.
Ottenere i dati necessari
Useremo il dataset Airports da Natural Earth.
Scaricate lo shapefile Airports.
Fonte Dati [NATURALEARTH]
Procedimento
1. Installiamo il plugin qgis2leaf andando su Plugins ‣ Istalla e gestisci Plugin.
Tenete conto del fatto che questo plugin è attualmente classificato come
sperimentale, quindi la casella che corrisponde alla voce Mostra anche plugin
sperimentali dovrà essere spuntata. (Vedi Usare i Plugins per maggiori dettagli
sull'installazione dei plugin in QGIS).
2. Estraete il file appena scaricato ne_10m_airports.zip. Aprite QGIS e andate su
Layer ‣ Aggiungi Vettore... Individuate la cartella in cui i file sono stati decompressi
e selezionate ne_10m_airports.shp. Fate click su OK.
3. Una volta che il file ne_10m_airports è stato caricato, utilizziamo lo strumento
Informazioni elemento per fare qualche click sugli elementi puntuali e dare un
primo sguardo agli attributi. Creeremo una mappa in cui suddivideremo gli
aeroporti in tre categorie principali. L'attributo type ci sarà prezioso proprio
quando andremo a suddividere gli aeroporti in diverse categorie.
4. Tasto destro sul layer ne_10m_airports e selezionate Opri Tabella Attributi.
5. Nella finestra della tabella degli attributi fate click sul pulsante Modalità di Modifica
e quindi sul pulsante Apri il calcolatore dei campi .
6. Ciò che intendiamo fare, adesso, è creare un nuovo attributo che chiameremo
type_code. In tale attributo assegneremo valore 3 agli aeroporti più grandi, 2 a
quelli di medie dimensioni e 1 a tutti gli altri. Utilizzeremo la clausola di selezione
CASE e scriveremo un'espressione che esaminerà i valori dell'attributo type e
creerà un nuovo attributo type_code basato sulla condizione inserita
nell'espressione. Spuntate la casella Crea un nuovo campo e inserite ``type_code`
come Nome campo in output. Selezionate Numero Intero (integer) alla
corrispondente voce Tipo campo in output. Dentro la finestra chiamata Espressione
inserite il codice seguente
CASE WHEN "type" LIKE '%major%'
WHEN "type" LIKE '%mid%' THEN 2
ELSE 1
END
THEN 3
7. Torniamo nella finestra della :guilabel:` Tabella Attributi` e vedrete la nuova
colonna che si è aggiunta in fondo alla tabella. Verificate che la nostra espressione
abbia lavorato in modo corretto e quindi fate premete il pulsante Modalità Modifica
per salvare i cambiamenti appena realizzati.
8. Adesso possiamo finalmente tematizzare in modo significativo il layer degli
areoporti usando il nuovo attributo chiamato type_code . Fare click con il tasto
destro sul layer ne_10m_airports e selezionate Proprietà.
9. Selezionate nel layer la scheda Stile nella finestra di dialogo Proprietà . Selezionate
lo stile Categorizzato dal menu a discesa e scegliete type_code come Colonna.
Scegliete una scala di colore a vostra scelta e fate click su Classifica. Ora fate click
su OK per tornare alla finestra principale di QGIS.
10. A questo punto, vedrete una mappa degli aeroporti ben tematizzata. Ora
esportiamo questa mappa in una finestra interattiva che potrebbe essere presente
su web. Andiamo su Web ‣ qgis2leaf ‣ Exports a QGIS Project to a working leaflet
webmap.
11. Nella finestra di dialogo di QGIS 2 Leaflet fate click su Get Layers per avere la lista
dei layer. Selezionate l'opzione Full screen per avere una mappa web a schermo
intero. Scegliete layer extent come Extent della mappa da esportare. Scegliete sul
vostro sistema una cartella per la cartella di output su cui il plugin andrà a scrivere
i file di output. Click su OK.
12. Terminato il processo di esportazione, andate sulla cartella in cui avete indirizzato
il processo di output. Aprite il file index.html in un browser. Vedrete una mappa
web interattiva che è una replica della mappa di QGIS. Potete effettuare operazioni
di zoom e di pan intorno alla mappa e, facendo click sugli elementi, otterrete una
finestra di popup con una serie di informazioni riguardanti l'aeroporto su cui avete
fatti click. Per avere una vera web map sarà sufficiente copiare il contenuto di
questa cartella su un web server.
13. Ora esamineremo alcune funzioni avanzate di questo plugin che vi permetteranno
di personalizzare la mappa. Per esempio, alcuni attributi non sono molto utili e le
finestre di popup nell'insieme sono piuttosto brutte. Possiamo modificare il popup
di default con del nostro codice HTML per renderlo molto più attraente. Questo
risultato si ottiene aggiungendo il nostro codice HTML in una colonna chiamata
html_exp. . Fate click con il tasto destro sul layer ne_10m_airports e selezionate
Apri Tabella Attributi.
14. Nella finestra della tabella degli attributi fate click sul pulsante Modalità di Modifica
e quindi sul pulsante Apri il calcolatore dei campi .
15. Spuntate la casella Crea un nuovo campo e digitate html_exp come Nome campo
in output. Scegliete Testo (stringa) alla voce Tipo campo in output. Dal momento
che creeremo una stringa HTML piuttosto lunga, scegliete 200 come larghezza
campo in output. Inserite l'espressione di seguito nello spazio Espressione.
L'espressione è complessa solo in apparenza, in realtà definisce una tabella HTMLe
sostituisce le intestazioni delle celle iata_code, name e type. Controllate
l'anteprima in basso per assicurarvi che l'espressione abbia svolto il suo compito
come previsto.
concat('<h3>', "iata_code", '</h3><table>', '<tr><td>Airport Name: <b> ',
"name", '</b></td></tr><tr><td>Category: <b> ', "type",
'</b></td></tr></table>')
Note
Il formato shapefile può contenere un massimo di 254 caratteri in un campo. Se
volete immagazzinare quantitativi di dati maggiori dovete scegliere un diverso
formato.
16. Torniamo nella finestra della :guilabel:` Tabella Attributi` e vedrete la nuova
colonna che si è aggiunta in fondo alla tabella. Verificate che la nostra espressione
abbia lavorato in modo corretto e quindi fate premete il pulsante Modalità Modifica
per salvare i cambiamenti appena realizzati.
17. Adesso esportiamo la mappa di nuovo, usando Web ‣ qgis2leaf ‣ Exports a QGIS
Project to a working leaflet webmap.
18. Impostate le opzioni esattamente come avete fatto sopra.
19. Quando il processo sarà concluso, andate nella cartella in cui avete indirizzato
l'output. Troverete una sottocartella che ha come nome la data e l'ora in cui è stato
lanciato il processo. Trovate al suo interno il file index.html e apritelo in un
browser. Fate click su qualsiasi geometria e date un'occhiata alla nuova finestra di
popup.
20. Un'altra caratteristica molto utile del plugin qgis2leaf è la sua abilità nello
specificare un'icona personalizzata da usare con la web map. Questo si ottiene
specificando il path dell'icona in un campo chiamato icon_exp.. Creeremo un
nuovo layer contenente solo gli areoporti classificati come principali e lo
tematizzeremo usando un'icona SVG .scelta da noi. Individuate il pulsante Select
features using an expression dalla barra degli strumenti.
21. Inserite l'espressione qui sotto e premete Seleziona per selezionare tutti gli
aereporti più grandi.
"type_code" = 3
22. Click con il tasto destro sul layer del file ne_10m_airports e selezionate Salva
Selezione con Nome....
23. Nella finestra di dialogo Salva vettore con nome... chiamiamo il file di output con il
nome di major_airports.shp. Spuntate la casella Aggiungi il file salvato sulla
mappa e fate click su OK.
24. Una volta che il layer major_airports è stato caricato in QGIS, fate click con il
tasto destro e selezionate Apri Tabella degli Attributi.
25. Nella finestra della tabella degli attributi fate click sul pulsante Modalità di Modifica
e quindi sul pulsante Apri il calcolatore dei campi .
26. Nella finestra del calcolatore campi, inserite icon_exp come Output field name. e
definitelo come Testo (stringa). Nell'area Expression inserite la seguente
espressione
'airport.svg'
27. Save your edits by clicking the Toggle Editing button in the Attribute Table.
28. Aprite il qgis2leaf plugin da Web ‣ qgis2leaf ‣ Exports a QGIS Project to a
working leaflet webmap. Fate click su Get Layers per portare entrambi i layer da
QGIS. Ci sono molti e diversi layer a disposizione, pre-costruiti che si usano
agevolmente per le mappe di base. In questa mappa però stiamo facendo qualcosa
di diverso e carichiamo lo Stamen Watercolor come Basemap.. Click su OK.
29. Come ricorderete, abbiamo specificato il nome airport.svg per l'icona degli
areoporti. E' necessario trasportare manualmente quell'icona nella directory in cui
abbiamo inviato il nostro output. QGIS fornisce un'ampia collezione di icone. In
ambiente Windows queste icone sono collocate nella cartella C: ‣ OSGEO4W64 ‣
apps ‣ qgis ‣ svg.Ma il percorso può essere diverso a seconda della vostra
piattaforma e del tipo di installazione. Individuate la cartella e scegliete l'icona che
preferite. Per la nostra mappa, possiamo usare l'icona amenity=airport.svg che
si trova sotto la categoria transport.
30. Copiate l'immagine e incollatela nella cartella di output che avete specificato
quando avete esportato la mappa. Rinominate l'immagine con il nome
di``airport.svg``.
31. Ora aprite il file index.html che si trova nella cartella. Vedrete una bella mappa di
base con le nostre icone ad indicare gli areoporti principali. Noterete anche che il
pannello in alto a destra ha la possibilità di visualizzare entrambi i layer.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
6
File Size
10 741 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content