close

Enter

Log in using OpenID

bando dgr 740/2013 - Ambito Distrettuale di Somma Lombardo

embedDownload
_______________________________________________________________________________________________________________________
ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO – CASORATE SEMPIONE - FERNO
GOLASECCA – LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO
INTERVENTI PREVISTI DALLA DGR 740 DEL 27/09/2013 “APPROVAZIONE DEL
PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IN MATERIA DI GRAVI E GRAVISSIME
DISABILITA’ DI CUI AL FONDO NAZIONALE PER LE NON AUTOSUFFICIENZE ANNO
2013 E ALLA DGR 2 AGOSTO 2013, N. 590. DETERMINAZIONI CONSEGUENTI “
A seguito dei criteri definiti dall’Assemblea dei Sindaci in data 21.02.2014 viene
aperto il
BANDO
DAL 15.03.2014 AL 30.06.2014
Relativamente all’erogazione di buoni/voucher per i seguenti interventi:
•
buono sociale mensile finalizzato a sostenere le prestazioni di assistenza assicurate dal
cargiver familiare;
•
buono sociale mensile finalizzato ad acquistare le prestazioni da assistente personale;
•
fornitura diretta di servizi da parte del Comune attraverso il potenziamento del SAD;
•
erogazione di voucher per l’acquisto degli interventi da soggetti accreditati con il sistema
socio/sanitario o convenzionati/accreditati dai Comuni/Uffici di Piano;
•
buono sociale mensile per sostenere progetti di vita indipendente di persone con disabilità
fisico-motoria grave e gravissima, di età inferiore ai 65 anni (compresa tra 18 e 64), che
intendono realizzare il proprio progetto senza il supporto del caregiver familiare ma con
l’ausilio di assistente personale.
DAL 15.03.2014 FINO AD ESAURIMENTO FONDI (O COMUNQUE
FINO AL 31.12.2014)
Relativamente all’erogazione di contributi sociali per i seguenti interventi:
• per periodi di sollievo in strutture socio sanitarie o sociali.
Finalità
Gli interventi previsti dalla DGR 740/2013, misura B2, di competenza dei Comuni/Ambiti
Distrettuali, si caratterizzano come interventi di carattere sociale di sostegno e supporto alla
persona e alla sua famiglia per garantire una piena possibilità di permanenza della persona non
autosufficiente al proprio domicilio e nel contesto di vita.
1
Ufficio di Piano - Somma Lombardo Tel. 0331.989049 [email protected]
[email protected]
[email protected]______________________________________________________
ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO – CASORATE SEMPIONE - FERNO
GOLASECCA – LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO
Interventi finanziabili
Gli interventi previsti per la finalità sopra riportata sono:
•
buono sociale mensile finalizzato a sostenere le prestazioni di assistenza assicurate dal
cargiver familiare;
•
buono sociale mensile finalizzato ad acquistare le prestazioni da assistente personale;
•
fornitura diretta di servizi da parte del Comune attraverso il potenziamento del SAD;
•
erogazione di voucher per l’acquisto degli interventi da soggetti accreditati con il sistema
socio/sanitario o convenzionati/accreditati dai Comuni/Uffici di Piano;
•
erogazione di contributi sociali per periodi di sollievo in strutture socio sanitarie o sociali;
•
buono sociale mensile per sostenere progetti di vita indipendente di persone con disabilità
fisico-motoria grave e gravissima, di età inferiore ai 65 anni (compresa tra 18 e 64), che
intendono realizzare il proprio progetto senza il supporto del caregiver familiare ma con
l’ausilio di assistente personale.
Destinatari
1. Anziani residenti in uno dei Comuni dell’Ambito Distrettuale di Somma Lombardo, di età
superiore a 65 anni in condizione di non autosufficienza, in possesso di invalidità 100%;
2. Disabili gravi, residenti in uno dei Comuni dell’Ambito Distrettuale di Somma Lombardo di
età compresa tra 18 a 64 anni, in possesso di invalidità 100% e del certificato di
disabilità grave di cui all’art. 3, commi 1 e 3, della Legge 104;
3. Minori disabili gravi, residenti in uno dei Comuni dell’Ambito Distrettuale di Somma
Lombardo in possesso di indennità di accompagnamento e del certificato di
disabilità grave di cui all’art. 3, commi 1 e 3, della Legge 104;
4. I soggetti di cui al punto 1, assistiti al proprio domicilio da propri familiari o da assistente
personale assunto con regolare contratto, devono essere in possesso di un ISEE familiare non
superiore a € 15.000,00;
5. I soggetti di cui ai punti 2) e 3), assistiti al proprio domicilio da propri familiari o da assistente
personale assunto con regolare contratto, devono essere in possesso di un ISEE familiare non
superiore a € 20.000,00.
Interventi e valori
1.
Gli interventi di sostegno alle persone anziane non autosufficienti e disabili gravi vengono
definiti e quantificati nel seguente modo:
2
Ufficio di Piano - Somma Lombardo Tel. 0331.989049 [email protected]
[email protected]
[email protected]______________________________________________________
ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO – CASORATE SEMPIONE - FERNO
GOLASECCA – LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO
a. buono sociale mensile finalizzato a sostenere le prestazioni di assistenza assicurate dal
cargiver familiare:
• Euro 150,00 per i richiedenti che frequentano strutture diurne socio assistenziali o
socio sanitarie;
• Euro 250,00 per i richiedenti che non frequentano strutture diurne socio assistenziali
o socio sanitarie;
b. buono sociale mensile per acquistare le prestazioni da assistente personale assunto
con regolare contratto di lavoro, del seguente valore:
Assunzione superiore a 30 ore settimanali
€ 200,00 per i richiedenti che frequentano
strutture diurne socio assistenziali o socio
sanitarie;
€ 250,00 per i richiedenti che non
frequentano
strutture
diurne
socio
assistenziali o socio sanitarie;
Assunzione oltre 20 e fino a 30 ore € 100,00 per i richiedenti che frequentano
settimanali
strutture diurne socio assistenziali o socio
sanitarie;
€ 150,00 per i richiedenti che non
frequentano
strutture
diurne
socio
assistenziali o socio sanitarie
Assunzione fino a 20 ore settimanali
il buono sociale non compete
c. buono di importo massimo di euro 200,00 mensili, definito in sede di valutazione
multidisciplinare, per il potenziamento del servizio SAD erogato dal Comune;
d. voucher di importo massimo di euro 200,00 mensili, definito in sede di valutazione
multidisciplinare, per l’acquisto degli interventi da soggetti accreditati con il sistema
socio/sanitario o convenzionati/accreditati dai Comuni/Uffici di Piano;
e. contributo sociale di euro 25,00 giornalieri, per un massimo di 31 gg. continuativi
nell’arco di 12 mesi, per periodi di sollievo in strutture socio sanitarie o sociali accreditate;
f. buono di importo massimo di euro 200,00 mensili per sostenere progetti di vita
indipendente di persone con disabilità fisico-motoria grave e gravissima, di età inferiore ai
65 anni (compresa tra 18 e 64), che intendono realizzare il proprio progetto senza il
supporto del caregiver familiare ma con l’ausilio di assistente personale.
2.
3.
Il valore mensile degli interventi di cui alle lettere a), b), c), d) e f) sopra indicati verrà
assegnato per un numero massimo di 12 buoni nel periodo Gennaio/Dicembre 2014 e
comunque sulla base del progetto definito nel PAI.
Il valore del contributo sociale di cui alla lettera e) per periodi di sollievo verrà assegnato
in un numero massimo di 1 mensilità.
3
Ufficio di Piano - Somma Lombardo Tel. 0331.989049 [email protected]
[email protected]
[email protected]______________________________________________________
ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO – CASORATE SEMPIONE - FERNO
GOLASECCA – LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO
Modalità di accesso alle prestazioni
1. L’accesso alla prestazione avverrà tramite bandi distrettuali, pubblicizzati in tutti i Comuni
dell’Ambito.
2. La durata di apertura del Bando è fissata dal 15.03.2014 al 30.06.2014. A ciascun bando
relativo al periodo in questione verrà assegnato un fondo pari al 70% della quota
complessivamente assegnata dalla Regione e ripartita nel Piano Operativo.
3. A seguito di valutazione da parte dell’Assemblea dei Sindaci, del numero di domande
pervenute, dei fondi utilizzati, delle domande non soddisfatte, della necessità di spostamento
di fondi tra i diversi interventi, delle domande ancora accoglibili, si procederà ad una seconda
apertura, indicativamente nel mese di Settembre, con scadenza al 31.12.2014. A ciascun
bando aperto nel secondo periodo verrà assegnata la residua quota del fondo attribuito dalla
Regione.
4. Per gli interventi di cui alla lettera e) si prevede l’apertura di un bando “a sportello” con
decorrenza 15.03.2014 e chiusura ad esaurimento fondi o, comunque, in data 31.12.2014
5. A partire dalla data di apertura dei bandi gli interessati potranno presentare domanda, su
apposito modulo predisposto dall’Ufficio di Piano, presso il Servizio Sociale del proprio
Comune di residenza.
6. Il Servizio Sociale comunale verificherà la regolarità della domanda e provvederà alla
predisposizione della valutazione multidisciplinare e del PAI (Progetto Assistenza Individuale),
in integrazione con gli operatori dell’Azienda Sanitaria Locale. Nel PAI, sottoscritto dal
beneficiario e dagli operatori dell’equipe di valutazione , dovrà essere riportata la valutazione,
il progetto individuale, la durata, gli impegni del beneficiario, e:
il numero di buoni/voucher/contributo spettanti in relazione alla durata dell’intervento
(massimo n. 12 buoni nell’anno 2014);
l’impegno del richiedente a segnalare al Servizio Sociale, dopo la presentazione della
domanda, ogni variazione che possa comportare la decadenza del diritto al beneficio;
la dichiarazione del richiedente di essere a conoscenza che il Servizio Sociale comunale
e/o l’Ufficio di Piano distrettuale effettueranno puntuali controlli sulla veridicità delle
dichiarazioni effettuate adottando, nel caso di accertata non veridicità, i provvedimenti
conseguenti, a norma di legge (DPR 445/2000).
7. Il Servizio Sociale comunale, terminata l’istruttoria, provvederà a trasmettere all’Ufficio di
Piano, a mano o a mezzo PEC, le domande ricevute, validate dal Responsabile dell’Area
Sociale, corredate della documentazione richiesta.
8. L’ufficio di Piano procederà alla predisposizione delle graduatorie in ordine crescente di ISEE e
alla liquidazione del beneficio fino ad esaurimento delle graduatorie stesse o delle risorse
assegnate al bando.
9. Le domande relative al bando per periodi sollievo di cui alla lettera e) dovranno essere
inoltrare dal Servizio Sociale Comunale all’Ufficio di Piano non appena ultimata l’istruttoria, in
modo da consentire in tempi rapidi la comunicazione al richiedente dell’accoglimento o del
diniego del beneficio.
Modalità di erogazione
1.
I buoni e voucher spettanti per gli interventi di cui ai punti a), b), c), d) e f) saranno
liquidati dopo l’approvazione delle singole graduatorie.
4
Ufficio di Piano - Somma Lombardo Tel. 0331.989049 [email protected]
[email protected]
[email protected]______________________________________________________
ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO – CASORATE SEMPIONE - FERNO
GOLASECCA – LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO
2.
Il contributo sociale per periodi di sollievo in strutture socio sanitarie o sociali accreditate di
cui alla lettera e) verrà liquidato a seguito di presentazione al Comune di residenza di
dichiarazione rilasciata dalla struttura dell’avvenuto ricovero, della relativa durata e della
copia della fattura.
3. Per tutte le tipologie di interventi la liquidazione è subordinata al controllo, da parte del
Servizio Sociale del Comune di residenza, della regolarità formale delle domande pervenute e
della reale attuazione degli interventi concordati.
Limiti alla partecipazione
1.
2.
3.
Gli interventi previsti dalla misura B2 sono compatibili con gli interventi previsti dalla misura
B1 esclusivamente nei casi di:
persone con gravissima disabilità (di cui alle lettere a) e c) della Misura B1) per le quali sia
indicato l’avvio di un progetto per la vita indipendente;
persone affette da malattie del motoneurone, ivi compresa la SLA, già beneficiarie, alla
data di approvazione della DGR 740/2013, degli interventi di cui alla DGR 4139/2012
(livelli C e D).
Nei casi sopra evidenziati la misura B2, è attivabile ad integrazione della misura B1,
esclusivamente per remunerare le prestazioni rese da assistente personale/badante
regolarmente assunto.
Le persone interessate possono presentare domanda per una sola fra le misure previste ai
punti a), b), c), d) e f).
L’intervento per contributo sociale per periodi di sollievo in strutture socio sanitarie o sociali
accreditate di cui alla lettera e) è compatibile con l’intervento previsto dal punto a) (buono
sociale mensile finalizzato a sostenere le prestazioni di assistenza assicurate dal cargiver
familiare). Nel caso di presentazione di domanda per entrambe le tipologie di intervento il
buono mensile finalizzato a sostenere le prestazioni assicurate dal caregiver familiare è
erogato per un numero massimo di 11 mesi nell’arco dell’anno 2014 e non è riconosciuto per
il periodo di sollievo effettuato in struttura.
Verifiche e controlli
1.
2.
I Comuni/l’Ambito distrettuale si riservano di verificare la veridicità della situazioni
dichiarate.
Nel caso sia accertata l’erogazione indebita di contributi dovuta alla perdita dei requisiti, a
dichiarazioni non veritiere, i Comuni provvederanno immediatamente alla revoca del
beneficio e alle azioni di recupero delle somme indebitamente corrisposte, fatte salve le
responsabilità penali derivanti dal rendere dichiarazioni mendaci.
Decadenza dal beneficio
1.
Il diritto all’erogazione dei benefici decade in caso di:
a) ricovero definitivo in strutture di tipo residenziale;
5
Ufficio di Piano - Somma Lombardo Tel. 0331.989049 [email protected]
[email protected]
[email protected]______________________________________________________
ARSAGO SEPRIO - BESNATE - CARDANO AL CAMPO – CASORATE SEMPIONE - FERNO
GOLASECCA – LONATE POZZOLO - SOMMA LOMBARDO - VIZZOLA TICINO
2.
2.
b) trasferimento di residenza del beneficiario in Comune non rientrante tra quelli
dell’Ambito distrettuale di Somma Lombardo;
c) decesso.
E’ altresì causa di decadenza l’annullamento del progetto conseguente alle verifiche del
Servizio sociale comunale.
Il beneficio decade dal 1° giorno del mese successivo al verificarsi degli eventi sopra
richiamati.
Monitoraggio e flussi informativi
1.
A conclusione delle procedure di assegnazione, l’Ufficio di Piano relazionerà all’Assemblea
dei Sindaci in merito ai risultati dell’attuazione degli interventi e provvederà ad assolvere il
debito informativo secondo le indicazioni regionali.
Trattamento dei dati personali
1.
Il trattamento dei dati personali e sensibili rilasciati dal richiedente verrà effettuato nel pieno
rispetto del Decreto legislativo 30.6.2003, n. 196 “ Codice in materia di protezione dei dati
personali”.
6
Ufficio di Piano - Somma Lombardo Tel. 0331.989049 [email protected]
[email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
198 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content