close

Enter

Log in using OpenID

Canada - Settore Minerario (2014) (2646K)

embedDownload
CANADA
Settore Minerario
Nota Settoriale – ICE Toronto
Toronto office
365 Bloor St. E., #1802
Toronto, ON - M4W 3L4
T. +1.416.598.1566 F. +1.416.598.1610
E. [email protected] W. www.italtratrade.com
INDICE
INTRODUZIONE
3
1. DATI MACROECONOMICI
5
2. OCCUPAZIONE
10
3. AMBIENTE COMPETITIVO
11
4. AGEVOLAZIONI FISCALI
15
5. SCAMBI COMMERCIALI
17
a. Esportazioni verso Mondo
17
b. Focus: Esportazioni verso l’Italia
20
c. Importazioni dal Mondo
20
d. Focus: Importazioni dall’Italia
23
e. Bilancia Commerciale Settore Minerario
23
f. Andamento Decennale Esportazioni Maggiori Minerali
24
g. Andamento 2014 Import/Export
25
6. I GIACIMENTI MINERARI DEL “RING OF FIRE”
28
7. OPPORTUNITA’ COMMERCIALI PER L’ITALIA
29
8. PRINCIPALI IMPORTATORI – DISTRIBUTORI
32
9. CONTATTI UTILI
33
10. RISORSE ON-LINE
36
11. ICE CANADA
38
Canada – Settore Minerario – Pag. 2
INTRODUZIONE
Le statistiche e le informazioni di mercato contenute nella presente analisi sono state reperite
utilizzando, come riferimento di ricerca, il codice NAICS 212, del sistema di classificazione
industriale Nord Americano (North American Industry Classification System). Il codice 212
identifica il settore minerario in Canada escludendo petrolio e gas. Il sistema di classificazione
NAICS è stato adottato, a partire dal 2007, dal Canada e dagli altri paesi dell’area NAFTA,
integrando e sostituendo i precedenti sistemi.
Il codice NAICS 212, Mining and Quarrying (except Oil and Gas), comprende varie sotto categorie
che delineano in maniera esaustiva l’industria mineraria canadese. Questo codice comprende
entità industriali impegnate principalmente nel settore minerario, che estraggono, trasformano o
trattano minerali metalliferi e non metalliferi, compreso il carbone. Sono esclusi dal codice e da
questa analisi, oltre alle attività petrolifere, anche le attività impegnate nella fornitura di servizi di
supporto, su base contrattuale, necessarie per le miniere e gli scavi di minerali; attività incluse
invece nel codice 21311 - Support Activities for Mining and Oil and Gas Extraction.
La descrizione dettagliata delle tipologie di prodotti manifatturieri di cui al codice NAICS 212 è
disponibile sul sito dell’istituto nazionale di statistica canadese Statistics Canada. L’intera
categoria di riferimento comprende 36 sottocategorie, partendo, in ordine numerico crescente,
dal codice 2121 “Miniere di carbone”, per finire al codice 212398 “Tutti le altre miniere di minerali
non metalliferi”. I minerali metalliferi e non metalliferi e gli annessi stabilimenti dediti alla loro
estrazione inclusi in questa categoria industriale sono:
Carbone, Carbone Bituminoso, Carbone Sottobituminoso, Lignite, Ferro,
Oro e Argento, Rame Nichel Piombo e Zinco, Piombo-Zinco, NichelRame, Rame-Zinco, Altri Minerali Metalliferi, Uranio, Pietra, Granito,
Calcare, Marmo, Arenaria, Sabbia, Ghiaia, Argilla, Ceramica e minerali
refrattari, Sabbia e Ghiaia, Scisto e Argilla, Diamanti, Salii, Asbestos,
Gesso, Potassa, Torba.
Sono invece esclusi da questa categoria stabilimenti dediti:


alla produzione di bricchette di carbone e combustibili confezionati (codice 32419);
alla produzione di ghisa da minerali di ferro tramite altiforni (codice 33111);
Canada – Settore Minerario – Pag. 3


al recupero di rame raffinato tramite
la lisciviazione (leaching) di concentrati di
rame (codice 331410);

alla produzione di mattoni e laterizio
(codice 32712), cemento (32731), calce
(32741), e al taglio e alla finitura di pietra e
prodotti in pietra (codice 32799);

alla produzione di calce (codice
327410);

alla macinazione, polverizzazione o
trattamento di minerali di ceramica
disgiunti da attività minerarie o estrattive
(codice 327110);

alla macinazione, polverizzazione o
trattamento di argilla e minerali refrattari
disgiunti da attività minerarie o estrattive
(327120);
alla produzione di acido fosforico, superfosfati o altri composti di fosfato o prodotti chimici
(codice 32531).
Infine, i dati elaborati in questa nota si avvalgono
delle più recenti analisi ufficiali, rilasciate da
Statistics Canada, da associazioni del settore,1 e
da altri centri di ricerca industriale.2 Dati ufficiali
risalenti agli esercizi 2012 o 2011 vengono
utilizzati esclusivamente quando, al momento
della stesura della presente, non erano ancora
disponibili dati ufficiali per il 2013 e per il primo
trimestre del 2014. E’ importante precisare,
inoltre, che ai dati non ufficializzati o parziali, e
alle informazioni ottenute in via informale tramite
consultazioni con operatori del settore, sono stati
preferiti dati ufficiali e completi risalenti ad
esercizi precedenti. Questa nota settoriale,
quindi, verrà progressivamente aggiornata di pari
passo con la pubblicazione di ulteriori raccolte dati rilasciate dall’ente di statistica nazionale e da
altri osservatori industriali.
1
2
Mining Association of Canada, Mining Industry Human Resources Council, Prospectors & Developers Association of Canada.
Canadian Mining Journal, Casey Research, Canadian Mining Industry Research Organization.
Canada – Settore Minerario – Pag. 4
1. DATI MACROECONOMICI
L'industria mineraria ha un notevole peso nell’economia Canadese, ed è sostenuta da una grande
diversità di risorse: sono oltre 60 i metalli e minerali presenti sul territorio che costituiscono la
grande dotazione geologica del paese. Complessivamente, l’indotto del settore, oltre a impiegare
circa mezzo milione di addetti dal British Columbia alla costa atlantica, dal confine meridionale
alla calotta artica, ha contribuito $52 miliardi CAD al PIL canadese del 2012.3 Negli ultimi dieci
anni, tutte le province canadesi hanno registrato aumenti nella produzione di minerali, e le quattro
province minerarie più importanti sono, nell’ordine, Ontario, British Columbia, Saskatchewan e
Québec. Il Canada è passato da una produzione pari a $19 miliardi CAD nel 2002 a $46 miliardi
3
Mining Association of Canada, Mining Facts.
Canada – Settore Minerario – Pag. 5
nel 2012. In termini di PIL, la sola estrazione di minerali ha generato $20 miliardi CAD e il
trattamento e la produzione di minerali ha generato oltre $32 miliardi CAD.
Nel 2013, i maggiori dodici
minerali prodotti dal Canada
sono stati potassa, carbone,
minerali di ferro, oro, rame,
nichel, diamanti, cemento,
sabbia e ghiaia, pietra, zinco
e uranio. A livello provinciale,
nel 2012, oro e diamanti sono
stati
prodotti
quasi
esclusivamente in Nunavut e
nei
NorthWest
mentre
la
Territories,
potassa
è
maggiormente prodotta in Saskatchewan e nel New Brunswick. In Ontario, la provincia leader
nella produzione di minerali su scala nazionale, i maggiori prodotti sono rame, nichel, piombo,
zinco, pietra, sabbia e ghiaia, oro, argento e altri minerali non metalliferi. Il carbone è quasi
esclusivamente prodotto in British Columbia. Mentre sono sette le province che producono rame,
nichel, piombo e zinco.
L’uranio
invece
principalmente
è
prodotto
dal Saskatchewan,4 e in
maniera minore in Ontario.
Per molti anni, grazie alle
miniere di McArthur River
e
del
dell’Athabasca,
nel
bacino
entrambi
Saskatchewan
del
Nord, il Canada è stato il
più grande produttore di
uranio del mondo, con una
4
World Nuclear Association, Uranium in Canada 2014.
Canada – Settore Minerario – Pag. 6
quota del 22%. Tuttavia, nel 2009 il Canada è stato superato dal Kazakhstan. Ciononostante, la
produzione di uranio canadese dovrebbe aumentare in modo significativo nell’anno corrente
grazie all’apertura della nuova miniera di Cigar Lake. Nel 2013, il valore della produzione
mineraria canadese è diminuito del 5% rispetto all’anno precedente, scendendo a $43 miliardi
CAD. Uno fra i maggiori responsabili del calo è il carbone, il cui valore di produzione totale è
Canada – Settore Minerario – Pag. 7
diminuito del 21% nonostante la produzione sia aumentata del 2,8% rispetto all’esercizio
precedente.
Nonostante una diminuzione complessiva del valore della produzione di metalli e minerali
nell’esercizio 2013, -5% a $43 miliardi dollari, minerali e metalli continuano ad essere un fattore
chiave per l'economia del Canada nel 2013; basti pensare che i primi cinque prodotti minerali
canadesi hanno avuto esportazioni pari a oltre $26 miliardi CAD nel 2013.
I tre gruppi delle materie prime - metalli, non metalli e carbone – hanno tutti visto riduzioni nei
valori di produzione, a causa di prezzi più bassi (lower commodity prices),5 ma nonostante la
diminuzione dei prezzi,6 alcune materie prime, come l'oro e il rame, hanno visto aumenti di
produzione e valore. Potassa, oro e minerali di ferro, sono stati i prodotti più importanti per valore
di produzione nel 2013.
Inoltre, il settore minerario è il maggiore cliente della rete ferroviaria canadese cargo CN e CP,
ed ad esso è riconducibile la maggioranza dei ricavi dell’intero sistema ferroviario federale. E’ un
settore economico importante sia a livello locale che metropolitano. Toronto, per esempio, è il
centro globale per gli investimenti nel minerario, e il TSX e TSX Venture gestiscono il 70% delle
transazioni finanziarie mondiali di titoli minerari.7 A Vancouver hanno sede le più importanti
società di esplorazione, mentre Montreal è la sede delle maggiori imprese di alluminio e minerali
di ferro. Saskatoon infine è il centro per gli investimenti nell’uranio e potassa.
L’industria mineraria e quelle ad essa connesse danno un contributo sostanziale alle casse
provinciali e federali. Secondo le più recenti analisi, nell’ultimo decennio i pagamenti del settore
ai governi è stato pari a $71 miliardi CAD in tasse e royalties. Nel 2012, dall'industria sono confluiti
circa $9 miliardi CAD all’erario8 e gli investimenti sono pari a circa $20 miliardi CAD ogni anno.
Infine, nel 2012, il settore minerario canadese ha investito $638 milioni in ricerca e sviluppo,
superando così gli investimenti nei settori automotive, macchine, legno e carta.
Anche nel 2013 la provincia dell’Ontario è stata la prima per valori di produzione mineraria con
un ammontare pari a $9,8 miliardi CAD. Grazie alla vendite robuste di minerali di ferro, il Québec
5
Natural Resources Canada, Canadian Mineral Production: Information Bulletin, March 2014.
Economic Development Canada, The Commodity Tracker – 20 May 2014.
7
Mining Association of Canada, Report, pag.6.
8
Entrans Policy Research Group, Payments to Governments by the Canadian Mineral Sector 2003-2012.
6
Canada – Settore Minerario – Pag. 8
si è piazzato secondo, a $8,2 miliardi CAD. Rispettivamente terze e quarte il Saskatchewan e il
British Columbia hanno seguito, con valori di produzione pari a $7,2 miliardi CAD e $7 miliardi.
Queste prime quattro province, nel 2013, hanno rappresentato circa i tre quarti del valore totale
della produzione mineraria canadese.
Infine, il prodotto interno lordo9 del settore ha realizzato un tasso di crescita positivo rispetto al
2012 in Nova Scotia, Québec, Ontario, Saskatchewan, Alberta, e British Columbia, ovvero in tutte
e quattro le province con i più importanti settori minerari del paese; nell’ordine: Ontario $6,3
miliardi di PIL, British Columbia $4 miliardi CAD di PIL, Québec $3,3 miliardi CAD di PIL, e
Saskatchewan $2,5 miliardi CAD di PIL.10
9
Cansim Table 379-0030.
Si ricorda che i dati relativi al PIL del settore minerario nel 2013 sono pari: al valore totale dei beni e servizi prodotti da parte di
operatori economici residenti e non residenti nel corso dell’anno e destinati al consumo di acquirenti finali, agli investimenti privati e
pubblici, e alle esportazioni nette (esportazioni totali meno importazioni totali). I dati di riferimento sono reperibili al codice NAICS
212 del sistema di classificazione industriale Nord Americano, che identifica il settore minerario in Canada escludendo petrolio e
gas.
10
Canada – Settore Minerario – Pag. 9
2. OCCUPAZIONE
L'industria mineraria è uno dei maggiori settori di impiego in Canada, ma secondo nuovi dati forniti
da vari osservatori industriali, il suo vero contributo occupazionale potrebbe essere stato financo
sottovalutato. Le statistiche mostrano un sostanziale aumento del numero di canadesi impiegati
nel minerario e settori affini, e nel 2012 gli occupati erano più di 418.000, con contratti a tempo
pieno, in aumento rispetto ai 333.000 del 2011, stando ai dati dell’ente statale Natural Resource
Canada. Ivi riportati alcuni dati in sintesi:

L’Occupazione nel settore minerario rappresenta uno ogni 41 posti di lavoro canadesi.

La retribuzione media settimanale per un lavoratore minerario nel 2012 è stata di $1,559
CAD - superando le retribuzioni medie degli occupati nel settore forestale, manifatturiero,
finanziario e edilizio.

Le quattro occupazioni minerarie con maggiori offerte di lavoro sono: lavoratori di
produzione; minatori di produzione e sviluppo; servizi minerari sotterranei e lavoratori di
supporto; supervisori (miniere e cave).11
Nonostante le paure legate ad un possibile rallentamento del tasso di crescita della Cina, gli
analisti rimangono ottimisti sulle prospettive del settore minerario, confidando sulla ciclicità del
settore. Date le previsioni di crescita per la Cina, l'India e altrove, e ipotizzando un ambiente di
investimento positivo, la domanda di minerali e metalli è destinata a rimanere forte nel mediolungo termine. Tuttavia, una preoccupazione del settore è il cosiddetto "deficit" di lavoratori
specializzati,
verrà
dal
che
aggravato
progressivo
pensionamento di
molti
tecnici
e
ingegneri minerari.
Secondo il Consiglio delle Risorse Umane per l’Industria Mineraria,12 il bacino di risorse umane
qualificate in Canada non sarà sufficiente per soddisfare la crescita esponenziale nella domanda
di lavoratori specializzati. Già nel 2015, per 66 tipologie di lavoro del settore, il “talent gap” sarà
pari a oltre due mila unità. Secondo le proiezioni, il gap aumenterà fino a 16 mila unità entro il
2023.
11
12
MIHR, Report, pag. 52.
Mining Industry Human Resources Council, 10 Year Outlook 2013.
Canada – Settore Minerario – Pag. 10
3. AMBIENTE COMPETITIVO
Il settore minerario canadese comprende 220 miniere attive e 33 fonderie e raffinerie, poiché in
Canada vi sono depositi di livello mondiale di uranio, potassa, met-carbone, diamanti, e metalli di
base.13 Nel 2011, in Canada erano più di 3,200 le imprese nel settore, che operano sia sul
territorio che all'estero, un numero secondo solo agli Stati Uniti. Sul TSX e il TSX Venture sono
listate il 58% del società minerarie del mondo. Gli scambi azionari nel 2011 ammontavano a $450
miliardi CAD, il 47% dei quali in progetti minerari al di fuori del Canada. Tra il 2001 e il 2011, sul
TSX e TSX Venture hanno transitato oltre l'80% dei finanziamenti globali di capitale minerario.
Nell’esplorazione, il Canada vanta il più grande cluster di compagnie minerarie junior14 del mondo,
oltre 1200 solo in British Columbia. Il Canada è la principale destinazione mondiale per gli
investimenti d’esplorazione – il 16% del totale.15 Ogni anno, il Canada produce oltre 60 tipologie
di minerali e metalli e sono 220 le miniere attive. Sui listini del TSX e TSX-Venture sono quotate
le maggiori compagnie minerarie globali, ben 1.673 a fine 2013. Sudbury è il centro d’eccellenza,
e considerato l’ipermercato minerario Canadese (“Canada’s mining superstore”).16
L’intero sistema minerario Canadese è sostenuto dalla grande diversità di risorse presenti nel
sottosuolo. Questa diversità ha favorito un’ampia specializzazione delle aziende operanti nel
settore, riunite in clusters. Il settore si è via via sviluppato intorno a clusters di eccellenza o
specializzazione, un grande ecosistema industriale di esplorazione, estrazione, trattamento e
produzione. I cluster minerari canadesi si suddividono in base all’attività mineraria svolta, alla
tecnica di produzione, ai servizi connessi, e alle tecnologie specifiche.
Da un industria a clusters è nato un sistema interconnesso di sotto-settori che generano business
e che hanno sviluppato e applicato le conoscenze tecniche per risolvere sfide di carattere
industriale. Il tutto è stato sostenuto a livello politico grazie a una regolamentazione prudente, per
favorire lo sviluppo e l’innovazione, grazie anche a partnership pubblico/privato e una rete robusta
di partner commerciali.
13
Mining Association of Canada, Facts & Figures of the Canadian Mining Industry 2013.
Il settore dell’esplorazione mineraria è costituita soprattutto da piccole aziende minerarie, chiamati "juniors", che si avvalgono
dell'apporto di capitale di rischio (venture capital). La maggior parte delle compagnie minerarie del mondo sono listate sulle borse
canadesi, e in particolare le società junior di prospezione e esplorazione sono listate sul Toronto TSX Venture Exchange. Per
ulteriori informazioni sulle società juniors, si può consultare questa ricerca del MIHR.
15
PDAC, Core Winter 2014.
16
Mining Association of Canada, 2013 Report by Pierre Gratton, President, Canada as a Global Mining Leader.
14
Canada – Settore Minerario – Pag. 11
Il Canada quindi:
1)
2)
3)
4)
Vanta il maggiore settore minerario junior del mondo;
Ospita il principale centro mondiale di finanziamento per l’attività mineraria;
Detiene uno dei più innovativi settori di fornitura mineraria;
E’ stato il maggiore destinatario mondiale di investimenti minerari esplorativi per 20 degli
ultimi 34 anni.
Gli operatori del settore minerario canadese investono massicciamente anche all’estero. Nel
2011, il 9% degli investimenti diretti esteri canadesi era del settore minerario, valore pari a $58
miliardi CAD. Il 48% dei 9041 progetti minerari quotati sul TSX/TSX Venture sono internazionali,
e 491 società quotate sul TSX/TSX-V possiedono oltre 1526 proprietà minerarie in America
Latina.17
Nel 2012, alle compagnie minerarie canadesi era riconducibile il 37% del budget di esplorazione
mondiale: la quota maggiore. Più di 800 aziende canadesi stanno conducendo esplorazioni in
oltre 100 paesi, e rappresentano la quota maggiore della spesa esplorativa negli Stati Uniti, in
Centro e Sud America, in Europa e in Africa. Nel 2012, gli investimenti diretti esteri del Canada
del settore minerario hanno rappresentato il 9,5% del totale, pari a $62 miliardi CAD. Gli
17
Canadian Mining Association, Facts & Figures 2013.
Canada – Settore Minerario – Pag. 12
Investimenti canadesi per regione nel 201218 sono stati: Nord e Sud America (escluso Canada),
44,1%; Canada, 33,8%; Africa, il 9,9%; Asia, 5,2%; Europa, 4,3% e l'Oceania 2,7%. La Export
Development Canada, l’agenzia di credito all'esportazione, sostiene le esportazioni canadesi
aiutando le aziende a rispondere alle opportunità di business internazionali, tramite servizi
assicurativi e finanziari agli esportatori / investitori ei loro clienti internazionali e sostegno agli
investimenti diretti canadesi all'estero. Nel 2012, la EDC ha sostenuto più di 7.400 aziende
canadesi in 187 paesi - oltre il 30% nei mercati emergenti.
Di seguito la tabella con gli investimenti diretti esteri del settore minerario canadese, codice
NAICS 212, negli ultimi 5 anni, disponibile sul sito del Ministero degli Affari Esteri canadese.
Da uno stock pari a $38 miliardi CAD nel 2009, gli investimenti diretti esteri canadesi nel minerario
mondiale sono quasi raddoppiati, arrivando ai $66 miliardi CAD del 2013.
Sul fronte degli investimenti diretti esteri in Canada, invece, seguendo il codice NAICS 212, gli
ultimi 5 anni presentano un quadro diverso, riportato nella seguente tabella.
Dal 2009 al 2013, lo stock di investimenti diretti confluiti dall’estero nel settore minerario
canadese, è passato dai $12 miliardi CAD a $20 miliardi CAD. Tuttavia, lo stock estero presente
in Canada era maggiore nel 2006 e 2007, pari a rispettivamente $22,3 miliardi CAD e $23 miliardi
CAD, dimezzato poi a $9,8 nel 2008, in concomitanza con la recessione globale.
18
Ultimi dati disponibili, Natural Resources Canada e Statistics Canada.
Canada – Settore Minerario – Pag. 13
Inoltre, il Canada è il paese più importante del mondo per l'esplorazione di minerali e nel 2012 gli
investimenti nell’esplorazione erano il 16% degli investimenti globali; l’Australia ha il 12%, gli Stati
Uniti l'8%, e il Messico il 6 %. L’esplorazione in Canada è dislocata in tutto il territorio, con una
forte concentrazione nelle regioni nordiche. Più di 800 aziende canadesi sono attive
nell’esplorazione all’estero, e coinvolte in operazioni e in scavi in oltre 100 paesi. Ciò ha portato
le aziende canadesi ad avere la quota maggiore delle spese di esplorazione negli USA, in Centro
e Sud America, in Europa, e recentemente in Africa.
Infine, il portale Canadian Company Capabilities, di Industry Canada, dispone di una banca dati
delle aziende canadesi del settore minerario. La banca dati è consultabile a titolo gratuito e la
ricerca può essere effettuata e raffinata in base a parametri diversi fra cui la ragione sociale
dell’azienda, il numero di dipendenti, il fatturato, la provincia, la città di ubicazione. Per consultare
il database delle aziende minerarie canadesi, cliccare il seguente link.
Canada – Settore Minerario – Pag. 14
4. AGEVOLAZIONI FISCALI
Il sostegno fiscale primario fornito dal governo federale al settore minerario è il sistema “Super
Flow Through”,19 che consente alle aziende di dedurre il 100% delle spese ammissibili di
esplorazione (CEE, Canadian Eligible Exploration Expenses) sul territorio canadese, e far
scorrere (flow –through, appunto) quelle spese agli investitori che possono poi dedurli dal loro
reddito imponibile.20 Le aziende possono beneficiare di un ulteriore credito fiscale del 15%, il
Mineral Exploration Tax Credit, per esplorazioni minerali condotte in superficie invece che nel
sottosuolo.21 Altro incentivo federale è il Prospector’s and Grubstaker’s Shares Deduction, che
favorisce i prospettori e coloro i quali danno credito a imprese minerarie in cambio di
partecipazioni azionarie (grubstake). E’ una disposizione fiscale che permette ai prospettori di
detrarre il 50% del valore delle azioni ricevute, vendute e incluse nel reddito, dal loro reddito
imponibile totale.
Al di là degli incentivi fiscali offerti dal governo federale, alcune giurisdizioni provinciali (British
Columbia, Manitoba, New Brunswick, Nunavut, Ontario, Québec) offrono ulteriori agevolazioni
fiscali per l'esplorazione, che vanno dalle detrazioni fiscali sul reddito per le società e/o i loro
investitori, agli sconti sulle tasse applicate ai carburanti utilizzati dai veicoli esplorativi.
In Québec vi è il più generoso regime fiscale per l’industria mineraria. I produttori di minerali
possono detrarre il 125% delle spese di ricerca esplorativa, mentre gli investitori possono dedurre
fino al 150% del costo delle azioni flow-through dal loro reddito imponibile.
Anche in British Columbia, Manitoba, Ontario e Saskatchewan vi sono incentivi complementari
con il programma flow-through federale, che prevedono detrazioni aggiuntive per gli investitori
residenti, che vanno da un credito d'imposta rimborsabile (refundable tax credit) del 5% in Ontario,
ad un credito non rimborsabile (non-refundable tax credit) del 30% in Manitoba.
Fra gli altri incentivi mirati, vi sono uno sgravio fiscale del carburante per i veicoli esplorativi in
Nunavut e una detrazione di imposta sul reddito (income tax deduction) del 150% per i produttori
del New Brunswick.
19
PDAC, Core Magazine, Spring/Summer 2014. Pages 10-11.
KPMG, A Guide to Canadian Mining Taxation. Pages 10-11.
21
British Columbia, Ministry of Finance, Tax Bulletin, July 2010.
20
Canada – Settore Minerario – Pag. 15
Infine, il Québec si distingue dalle altre giurisdizioni in quanto è l’unica provincia ad erogare
capitale di rischio (venture capital) per l'esplorazione e lo sviluppo, tramite organizzazioni quali la
Caisse de Dépôt et Placement du Québec e SIDEX. Il fondo Sodémex22 della Caisse ha finora
investito $50 milioni in compagnie junior, mentre SIDEX è un ente creato nel 2001 dal governo
del Québec e dal Fonds de solidarité FTQ, con un bilancio quinquennale di $50 milioni CAD.
SIDEX ha il compito di diversificare la base minerale del Québec e aprire nuove aree
esplorative.23
Intanto, l’anno scorso la Caisse ha annunciato la creazione di Sodémex Development, un fondo
da $250 milioni CAD che farà investimenti da $5 a $20 milioni in aziende nel settore delle risorse
naturali del Québec che hanno raggiunto la fase di sviluppo.24
22
http://www.lacaisse.com/fr/investissements/quebec/sodemex
http://www.sidex.ca/
24
http://www.lacaisse.com/en/news-media/press-releases/creation-sodemex-developpement-fund
23
Canada – Settore Minerario – Pag. 16
5. SCAMBI COMMERCIALI
Il Canada è tra i primi cinque produttori mondiali di uranio, potassa, nichel, platino, alluminio,
diamanti, zinco e carbone siderurgico. L'industria mineraria canadese ha generato il 20,4% delle
esportazioni totali del 2012, pari a $92 miliardi CAD. Minerali metalliferi e non metalliferi sono la
maggiore categoria d’esportazione canadese, considerati “star export performers”25 e sono usati
in un’ampia gamma di prodotti di consumo: dalle batterie agli schermi tv e cellulari, dai strumenti
musicali alle attrezzature sportive, oltre a veicoli, articoli da cucina, etc.
Di seguito, le statistiche sulle esportazioni e importazioni di minerali nel 2013 sono state elaborate
usando i codici internazionali HS dell’Organizzazione Mondiale delle Dogane (Harmonized
Commodity Description and Coding System, HS, World Customs Organization) utilizzati dagli
uffici ICE coinvolti nel progetto Machines Italia (Chicago e Los Angeles per gli Stati Uniti, e Città
del Messico per il Messico): 71 Pietre e Metalli Preziosi; 76 Alluminio e Lavori di Alluminio, 26
Minerali Scorie e Ceneri, 72 Ghisa Ferro Acciaio, 73 Lavori di Ghisa Ferro Acciaio, 75 Nichel e
Lavori di Nichel, 74 Rame e Lavori di Rame, 25 Sale Zolfo Pietre Gessi, 79 Zinco e Lavori di
Zinco, 68 Lavori di Pietre Gesso Cemento Amianto, 78 Piombo e Lavori di Piombo, 81 Altri Metalli
Comuni, 69 Prodotti Ceramici.
a. Esportazioni Verso Mondo
Nel 2013, come nei due anni precedenti, la maggiori voce di esportazione minerale canadese
sono state le Pietre e i Metalli Preziosi (Oro, Argento, Diamanti, Monete, Cascami ed avanzi di
metalli preziosi, Platino), con un ammontare esportato pari a $24 miliardi CAD, il 5,1% di quota
delle esportazioni totali. Le maggiori destinazioni pietre e metalli preziosi canadesi sono
nell’ordine Regno Unito ($8,6 miliardi, -36% sul 2012), Stati Uniti ($8,1 miliardi CAD, +17% sul
2012), Hong Kong ($2,9 miliardi CAD, +308% sul 2012), Svizzera ($1,09 miliardi CAD, +279%
sul 2012) e Belgio ($1,04 miliardi CAD, +26% sul 2012).
L’oro è il maggiore metallo prezioso esportato dal Canada, con un ammontare 2013 pari a $16
miliardi CAD, +5,6% sul 2012. Le maggiori destinazioni dell’oro canadese sono Regno Unito
(quota del 46%), Stati Uniti (quota del 20%), Hong Kong (quota del 18%) e Svizzera (quota del
25
Economic Development Canada, Export Performance Monitor – May 2014.
Canada – Settore Minerario – Pag. 17
6%). Il secondo maggiore metallo prezioso esportato dal Canada è l’argento, con un ammontare
pari a $2,3 miliardi CAD nel 2013, +4,7% sul 2012. La maggiore, e quasi unica destinazione delle
esportazioni di argento canadesi sono gli Stati Uniti, con una quota del 96% pari a $2,2 miliardi
CAD nel 2013. Il terzo maggiore metallo prezioso esportato dal Canada è il diamante, con un
ammontare pari a $2,294 miliardi CAD nel 2013, -4,6% sul 2012. Le maggiori destinazioni dei
diamanti canadesi sono nell’ordine Belgio ($1,065 miliardi CAD, +28% sul 2012), Regno Unito
($456 milioni CAD, -59% sul 2012), Botswana ($295 milioni CAD, nel 2012 e 2011 era “0”), e Stati
Uniti ($199 milioni CAD, +6,8% sul 2012). La quarta maggiore tipologia di metalli preziosi
esportata dal Canada è la moneta (“Coin” in inglese, senza corso legale, in oro o argento) con un
ammontare nel 2013 pari a $1,8 miliardi CAD, +19% sul 2012. Le maggiori destinazioni delle
monete canadesi sono Stati Uniti (quota del 88%) e Germania (quota dell’8%). La quinta
maggiore tipologia di metalli e pietre preziose canadese esportate sono i Cascami ed avanzi di
metalli preziosi, con un ammontare pari $881 milioni nel 2013, -23% sul 2012. Le maggiori
destinazioni mondiali del cascame prezioso canadese sono nell’ordine Regno Unito (quota 53%),
Stati Uniti (quota 36%) e l’Italia (quota 5,9%)26.
La seconda voce di esportazione minerale è l’alluminio, con un ammontare esportato pari a $8,7
miliardi CAD, l’1,8% di quota delle esportazioni totali. Nel 2013, le maggiori destinazioni
dell’alluminio canadese sono state nell’ordine Stati Uniti ($7,1 miliardi CAD, +3,1% sul 2012),
Olanda ($470 milioni CAD, +29% sul 2012), Messico ($248 milioni CAD, -1,8% sul 2012), Cina
($185 milioni CAD, -11,7% sul 2012) e Corea del Sud ($168 milioni CAD, -15% sul 2012).
ESPORTAZIONI MINERARIE CANADESI VERSO MONDO in Mln $CAD
% Quota
%Var.
HS Tipologia
2011
2012
2013 2011
2012 2013 13/12
71
76
26
72
73
75
74
25
79
68
26
PIETRE E METALLI PREZIOSI
ALLUMINIO
MINERALI, SCORIE E CENERI
FERRO E ACCIAIO
PRODOTTI IN FERRO/ACCIAIO
NICHEL E LAVORI DI NICHEL
RAME E LAVORI DI RAME
SALE; ZOLFO; PIETRE
ZINCO E LAVORI DI ZINCO
LAVORI DI PIETRE, GESSO
26381
9824
8902
7697
4774
6594
3521
1564
1275
956
23092
8573
8790
7271
5353
5241
3235
1435
1128
1012
24066
8745
8724
6899
5070
4749
3509
1283
1170
1062
5,91
2,2
1,99
1,72
1,07
1,48
0,79
0,35
0,29
0,21
5,08
1,89
1,93
1,6
1,18
1,15
0,71
0,32
0,25
0,22
5,1
1,85
1,85
1,46
1,07
1,01
0,74
0,27
0,25
0,23
4,2
2,0
-0,7
-5,1
-5,3
-9,3
8,4
-10,6
3,7
5,0
Maggiori dettagli nel paragrafo b) Focus Esportazioni verso l’Italia.
Canada – Settore Minerario – Pag. 18
78 PIOMBO
81 ALTRI METALLI COMUNI
69 PRODOTTI CERAMICI
708
552
122
603
469
128
628 0,16
433 0,12
171 0,03
0,13
0,1
0,03
0,13
0,09
0,04
4,0
-7,6
32,9
La terza maggiore tipologia di minerale esportata dal Canada sono Scorie e Ceneri di Minerali,
con un ammontare 2013 pari a $8,7 miliardi CAD, -0,75% sul 2012. Le maggiori destinazioni
mondiali delle Scorie e Ceneri di Minerali canadesi sono nell’ordine Cina ($3,1 miliardi CAD,
+12% sul 2012 e una quota del 35%) Giappone ($1,3 miliardi CAD, +6,2% sul 2012 e una quota
del 15%), Stati Uniti ($776 milioni CAD, -23% sul 2012 e una quota del 8%) e Olanda ($620 milioni
CAD, -1,8% sul 2012, e una quota del 7,1%).
Il quarto maggiore gruppo di minerali esportato dal Canada sono il Ferro e Acciaio, con un
ammontare 2013 pari a $6,8 miliardi CAD, -5,1% sul 2012. Le maggiori destinazioni del Ferro e
Acciaio canadesi sono nell’ordine Stati Uniti ($5,5 miliardi CAD, quota del 80%), Messico ($329
milioni CAD, quota del 4,7%) e Egitto ($190 milioni CAD, quota del 2,7%).
Seguono al quinto posto i Prodotti in Ferro e Acciaio, con esportazioni pari a $5 miliardi nel 2013,
-5% sul 2012. Le maggiori destinazioni dell’esportazioni di prodotti in Ferro e Acciaio canadesi
sono nell’ordine Stati Uniti ($4,4 miliardi CAD, quota del 87%), Messico ($69 milioni CAD, quota
del 1,3%) e Cina ($46 milioni CAD, quota dello 0,9%).
Il sesto maggior minerale esportato dal Canada è il Nichel e i lavori in nichel, con un ammontare
2013 pari a $4,7 miliardi CAD, -9% rispetto al 2012. Le maggiori destinazioni del Nichel canadese
sono nell’ordine Norvegia ($1,4 miliardi CAD, quota del 30%), Stati Uniti ($1 miliardi CAD, quota
del 23%), Regno Unito ($720 milioni CAD, quota del 15%) e Cina ($421 milioni CAD, quota del
8%). Da notare che tutti i primi 4 paesi importatori di nichel canadese hanno visto importazioni in
calo nel 2013, con una media del -7% rispetto al 2012.
Il settimo maggior minerale esportato dal Canada è il rame, con un ammontare 2013 pari a $3,5
miliardi CAD, +8,4% sul 2012. Le maggiori destinazioni mondiali di rame canadese sono
nell’ordine Stati Uniti ($2,9 miliardi CAD, quota del 83%), Cina ($287 milioni CAD, quota del 8%),
e Norvegia ($169 milioni CAD, quota del 4%).
L’ottavo maggiore gruppo di minerali esportati dal Canada è Sale, Zolfo, Pietre, con un
ammontare 2013 pari a $1,2 miliardi, -10% sul 2012. Lo Zolfo è il maggiore fra questi con $360
milioni esportati nel 2013, -34% sul 2012, destinato principalmente in Stati Uniti, Australia e Cina.
Segue il Sale e Cloruro di Sodio Puro, con esportazioni pari a $166 milioni CAD, +27% sul 2012,
destinato quasi esclusivamente negli Stati Uniti (quota del 99,4%). Insieme, Sale, Zolfo, Pietre
varie sono principalmente esportate in Stati Uniti ($997 milioni CAD, +1,8% sul 2012, con una
quota del 77%), Australia ($88 milioni CAD) e Cina ($46 milioni CAD).
Canada – Settore Minerario – Pag. 19
Il nono maggior minerale esportato dal Canada è lo zinco, con un ammontare 2013 pari a $1,1
miliardi CAD, +3% sul 2012. Le maggiori destinazioni mondiali dello zinco canadese sono Stati
Uniti ($1 miliardo CAD, quota del 92%), Taiwan ($49 milioni, quota del 4%) e Hong Kong ($16
milioni CAD, quota del 1,3%).
Infine, il decimo maggior gruppo di minerali esportato dal Canada è “Lavori di pietre, gesso” con
un ammontare 2013 pari a $1,062 miliardi CAD, +5% sul 2012, la cui destinazione principale sono
gli Stati Uniti, con un ammontare pari a $973 milioni CAD, una quota del 91%. Seguono Cina e
Francia con cifre al di sotto dei $20 milioni di dollari.
b. Focus: Esportazioni Verso l’Italia
Nel 2013, l’Italia è stata:








la 12esima destinazione di pietre e metalli preziosi canadesi, con un ammontare pari a
$53 milioni CAD, -30% sul 2012, che però, va sottolineato, era stato un anno boom con
$77 milioni CAD, registrando un +155% sul 2011, e tuttora il record degli ultimi vent’anni.
la 14esima destinazione dell’oro canadese, appena $230 mila dollari nel 2013, -84%
rispetto al 2012.
la terza maggiore destinazione mondiale di Cascami ed avanzi di metalli preziosi (dietro
a Regno Unito e Stati Uniti) con un ammontare pari a $52 milioni CAD nel 2013, +90% sul
2011 (-30% sul 2012), e una quota pari al 5,9%.
la nona destinazione mondiale dell’alluminio canadese, con un ammontare pari a $34
milioni, -5,7% sul 2012, che tuttavia era stato un anno boom registrando un +688% sul
2011 con $36 milioni CAD. Nel 2003 il Canada ha esportato $67 milioni CAD di alluminio
verso l’Italia, risultato mai più eguagliato nel decennio successivo.
la 20esima destinazione mondiale di Scorie e Ceneri di minerali canadesi, con un
ammontare 2013 pari a $40 milioni, -40% sul 2012. Da notare che l’ammontare del 2013
è il più basso dal 1995.
la 15esima destinazione mondiale del Ferro e Acciaio canadesi, con un ammontare pari
a $18 milioni CAD, -18% sul 2012. L’Italia è la 30esima destinazione mondiale invece dei
prodotti in ferro e acciaio canadesi con un ammontare 2013 pari ad appena $7 milioni
CAD, -14% sul 2012.
la 12esima destinazione mondiale del nichel canadese, con un ammontare pari a $33
milioni CAD, +25% sul 2012.
la nona maggiore destinazione mondiale di rame canadese, con un ammontare 2013 pari
a $5 milioni CAD, -13% sul 2012, e lontana dai $38 milioni del 2009 e $315 milioni del
2008.
c. Importazioni da Mondo
Nel 2013, la maggiore voce di importazione minerale canadese è stata Pietre e Metalli Preziosi,
con un ammontare pari a $14 miliardi CAD, -7,2% rispetto al 2012. Di questi, l’oro è stato il
maggiore metallo prezioso importato, con un ammontare pari a $9,5 miliardi CAD, -2,5% sul 2012.
Canada – Settore Minerario – Pag. 20
L’oro importato in Canada nel 2013 è provenuto maggiormente, nell’ordine, da Peru ($2,1 miliardi,
quota del 22%), Argentina ($1,3 miliardi CAD, quota 14%) Stati Uniti ($1,1 miliardi CAD, quota
12%), e Repubblica Dominicana ($1 miliardo CAD, quota 10%). Il secondo maggiore metallo
prezioso importato è stato Cascami ed avanzi di metalli preziosi, con un ammontare 2013 pari a
$1,2 miliardi CAD, -30% sul 2012. I principali paesi fornitori di cascami e avanzi preziosi sono,
nell’ordine, Stati Uniti ($882 milioni, quota 68%), Australia ($194 milioni CAD, quota 15%), Regno
Unito ($102 milioni CAD, quota 7,9%) e Bulgaria ($81 milioni CAD, quota 6,3%).
IMPORTAZIONI MINERARIE CANADESI DA MONDO in Mln $CAD
HS Description
2011 2012 2013
71 PIETRE E METALLI PREZIOSI
17522 15409 14300
73 PRODOTTI IN FERRO O ACCIAIO
10945 12190 12006
72 FERRO E ACCIAIO
8527 8529 7633
76 ALLUMINIO
3651 3757 3959
26 SCORIE E CENERI DI MINERALI
3778 3727 3417
83 LAVORI DI METALLI COMUNI
2178 2503 2473
74 RAME E LAVORI DI RAME
1856 1808 1989
68 LAVORI DI PIETRE GESSO CEMENTO
1521 1693 1745
69 PRODOTTI CERAMICI
1000 1090 1174
25 SALE, ZOLFO, PIETRA, GESSI
766
869
1020
75 NICHEL E LAVORI DI NICHEL
383
408
370
79 ZINCO E LAVORI DI ZINCO
63
64
60
78 PIOMBO
29
17
22
% Quota
2011 2012 2013
3,9
3,3
3,0
2,4
2,6
2,5
1,9
1,8
1,6
0,8
0,8
0,8
0,8
0,8
0,7
0,4
0,5
0,5
0,4
0,3
0,4
0,3
0,3
0,3
0,2
0,2
0,2
0,1
0,19 0,2
0,09 0,09 0,08
0,01 0,01 0,01
0,01 0,01 0,01
% Var
13/12
-7,2
-1,5
-10,5
5,3
-8,3
-1,2
10,0
3,0
7,7
17,3
-9,3
-6,0
29,2
Il terzo metallo prezioso più importato sono Minuterie e gioielli di metalli preziosi, con un
ammontare 2013 pari a $1,092 miliardi CAD, +10% sul 2012. Segue al quarto posto l’argento,
con importazioni nel 2013 pari a $1 miliardo CAD, -30% sul 2012 e circa -68% sul 2011. I principali
paesi fornitori di argento sono, nell’ordine, Stati Uniti ($538 milioni CAD, quota 53%), Svezia ($99
milioni CAD, quota 9,9%), e Regno Unito ($90 milioni CAD, quota 9%). Infine, nel 2013 il Canada
ha importato $578 milioni CAD di diamanti, +15% sul 2012. I principali paesi fornitori di diamante
sono, nell’ordine, Israele ($112 milioni CAD, quota 19%), Stati Uniti ($103 milioni CAD, quota
17%) e India ($101 milioni CAD, quota 17%).
Il secondo maggior minerale importato in Canada nel 2013 è stato “lavori in Ferro o Acciaio”, con
un ammontare totale pari a $12 miliardi CAD, in leggera flessione rispetto al 2012 (-1,5%) che
però era stato l’anno record dal 1995. I maggiori fornitori di prodotti in ferro o acciaio sono Stati
Uniti ($6,7 miliardi CAD, quota 56%) e Cina ($1,9 miliardi, quota 16%). Seguono Giappone,
Taiwan e Messico, ma con ammontare rispettivi inferiori ai $380 milioni CAD.
Canada – Settore Minerario – Pag. 21
Il terzo maggior minerale importato in Canada nel 2013 è Ferro e Acciaio, $7,6 miliardi nel 2013,
-10,5% rispetto al 2012. Il maggiore fornitore di ferro e acciaio sono gli Stati Uniti ($5,4 miliardi
CAD, quota al 71%), e tutti gli altri fornitori hanno quote al di sotto del 4%.
Il quarto maggiore minerale importato in Canada nel 2013 è l’Alluminio con un ammontare pari a
$3,9 miliardi CAD, +5,3% sul 2012. Il maggiore fornitore di alluminio sono gli Stati Uniti, con $2,9
miliardi CAD e una quota del 73%. Segue la Cina con $442 milioni CAD, quota 11%, e la
Germania, con $107 milioni CAD, e una quota del 2%.
Il quinto maggiore gruppo di minerali importato in Canada è Scorie e Ceneri di Minerali, con un
ammontare 2013 pari a $3,4 miliardi CAD, -8,3% rispetto al 2012. I maggiori fornitori sono Stati
Uniti ($1,6 miliardi, quota 48%), Peru ($538 milioni, quota 15%) e Messico ($301 milioni, quota
8%).
Il sesto maggiore gruppo di minerali importato in Canada nel 2013 è Lavori diversi di Minerali
comuni, con un ammontare pari a $2,4 miliardi CAD, -1,2% sul 2012. I maggiori paesi fornitori
sono Stati Uniti ($1,2 miliardi CAD, quota 52%, Cina ($561 milioni CAD, quota 22%) e Messico
($166 milioni CAD, quota 6,7%).
Il settimo maggiore minerale importato in Canada nel 2013 è Rame e Lavori di Rame, con un
ammontare pari a $1,9 miliardi nel 2013, +10% sul 2012, e proveniente principalmente da Stati
Uniti ($1,1 miliardi CAD, quota 59%), Cile ($395 milioni CAD, quota 19%) e Cina ($103 milioni
CAD, quota 5%).
L’ottavo maggiore gruppo di minerali importati in Canada nel 2013 è Lavori di Pietre Gesso
Cemento, con un ammontare pari a $1,7 miliardi CAD, +3% sul 2012, e i principali paesi fornitori
sono Stati Uniti ($1,1 miliardi CAD, quota 63%), Cina ($154 milioni CAD, quota 8%) e Italia ($87
milioni CAD, quota 5%).27
Il nono maggiore minerale importato in Canada nel 2013 è Prodotti Ceramici, con un ammontare
pari a $1,1 miliardi CAD, +7,7% sul 2012, e i principali paesi fornitori sono stati Cina ($405 milioni
CAD, quota 34%), Stati Uniti ($285 milioni CAD, quota 24%) e Italia ($132 milioni CAD, quota
11,3%).28
Infine, il decimo maggiore gruppo di minerali importato in Canada nel 2013, e l’ultima voce
superiore al miliardo CAD, è Sale, Zolfo, Pietre, Gessi, con un ammontare pari a $1,02 miliardi
CAD, +15,9% sul 2012. I principali paesi fornitori sono Stati Uniti ($701 milioni CAD, quota 68%),
Marocco ($75 milioni CAD, quota 7%), e Cina ($71 milioni CAD, quota 7%).
27
28
Maggiori dettagli in d. Focus: Importazioni dall’Italia.
Maggiori dettagli in d. Focus: Importazioni dall’Italia.
Canada – Settore Minerario – Pag. 22
d. Focus: Importazioni dall’Italia
Nel 2013, l’Italia è stata:








Il 25esimo fornitore di Pietre e Metalli preziosi, con un ammontare pari a $86 milioni CAD,
+26% rispetto al 2012. Il maggiore componente dell’importazione di Metalli e Pietre
Preziose dall’Italia sono “Minuterie e oggetti di gioielleria di metalli preziosi” con un
ammontare pari a $75 milioni CAD che fa dell’Italia il quinto maggiore fornitore di Minuterie
preziose del Canada, dietro a Stati Uniti ($442 milioni CAD, +6% sul 2012), Thailandia
($169 milioni CAD, +29% sul 2012), India ($123 milioni CAD, +14% sul 2012), Cina ($115
milioni CAD, +10% sul 2012).
Il nono fornitore di Lavori in Ferro o Acciaio, con un ammontare pari a $191 milioni, +1%
rispetto al 2012, e il 16esimo fornitore Ferro e Acciaio $53 milioni CAD nel 2013, -28%
rispetto al 2012.
Il 12esimo fornitore di alluminio, con un ammontare pari a $20 milioni CAD, +60% sul
2012, il dato più alto dal 2006.
Il decimo fornitore di Lavori Diversi di Metalli Comuni, con un ammontare pari a $26 milioni
CAD, -0,09% sul 2012, dietro a Austria ($32 milioni CAD), e Corea del Sud ($30 milioni
CAD).
Il 14esimo fornitore di Rame e lavori in rame, con un ammontare pari a $8,8 milioni CAD,
+3% sul 2012, e dato più alto dal 1995.
Il terzo fornitore di Lavori di Pietre Gesso Cemento, con un ammontare pari a $87 milioni
CAD, -4,5% sul 2012, che però era stato l’anno record per l’Italia. Notare che l’Italia, dal
1995 al 2013, è sempre stata nei top 3 fornitori di Lavori di Pietre Gesso Cemento in
Canada. All’interno del gruppo di minerali, il più importante è Pietre da taglio o da
costruzione, il Canada ne ha importato $325 milioni CAD nel 2013, di cui $76 milioni dalla
Cina e $60 milioni dall’Italia (secondo fornitore). Da notare che fino al 2007, l’Italia era il
primo fornitore di Pietre da Taglio in Canada, e poi è stata superata dalla Cina.
Il terzo fornitore di Prodotti Ceramici, con un ammontare pari a $132 milioni CAD, +11%
sul 2012. Da notare che l’Italia è nel top 3 paesi fornitori al Canada di prodotti ceramici dal
1995. Il quarto fornitore, il Messico, è staccato di oltre $60 milioni CAD.
Il 17esimo fornitore di Sale, Zolfo, Pietre, Gessi, con un ammontare pari a $2,8 milioni
CAD, -8% sul 2012.
e. Bilancia Commerciale Settore Minerario
Nel 2013, il Canada ha realizzato esportazioni nette di:








Pietre e Metalli Preziosi (soprattutto Oro, Diamante, Monete, Argento)
Scorie e Ceneri di Minerali (soprattutto concetrati di ferro e concentrati di rame)
Alluminio
Nichel
Rame
Zinco
Piombo
Sale, Zolfo, Pietra, Gesso
E sempre nel 2013, il Canada ha registrato deficit commerciali per:
Canada – Settore Minerario – Pag. 23






Prodotti in Ferro o Acciaio (deficit con l’Italia $184 milioni CAD)
Lavori diversi di metalli comuni (deficit con l’Italia $25 milioni CAD)
Prodotti Ceramici (deficit con l’Italia $131 milioni CAD)
Ferro e Acciaio (deficit con l’Italia $35 milioni CAD)
Lavori di Pietre Gesso Cemento (deficit con l’Italia $86 milioni CAD)
Altri Metalli Comuni (deficit con l’Italia $21 milioni CAD)
HS
71
73
26
76
75
74
83
79
69
72
68
78
25
81
f.
Bilancia Commerciale Mineraria
Tipologia
PIETRE METALLI PREZIOSI
PRODOTTI IN FERRO O ACCIAIO
SCORIE E CENERI DI MINERALI
ALLUMINIO
NICHEL E LAVORI DI NICHEL
RAME E LAVORI DI RAME
LAVORI DIVERSI DI METALLI COMUNI
ZINCO E LAVORI DI ZINCO
PRODOTTI CERAMICI
FERRO E ACCIAIO
LAVORI DI PIETRE, GESSO, CEMENT
PIOMBO
SALE, ZOLFO, PIETRA, GESSO
ALTRI METALLI COMUNI
2011
8859
-6170
5123
6173
6210
1665
-1095
1211
-878
-829
-565
679
798
130
Anno
2012
7682
-6836
5063
4815
4832
1426
-1343
1064
-961
-1258
-681
586
565
28
2013
9766
-6936
5306
4786
4379
1519
-1290
1110
-1003
-734
-682
605
262
-30
% Var
12/11
-13,2
10,8
-1,1
-21,9
-22,1
-14,3
22,5
-12,1
9,4
51,6
20,5
-13,7
-29,1
-77,8
% Var
13/12
27,1
1,4
4,8
-0,6
-9,3
6,5
-3,9
4,2
4,4
-41,6
0,2
3,3
-53,6
-206,7
Andamento dei Maggiori Minerali Canadesi Esportati
Andamento Decennale Esportazioni Minerarie Canadesi
18000
16000
14000
12000
10000
8000
6000
4000
2000
0
2003
2004
2005
Oro
Nichel e lavori di Nichel
Concentrati di Rame
2006
2007
2008
2009
Alluminio
Concentrati di Ferro
Argento
2010
2011
2012
2013
Lavori in Ferro/Acciaio
Rame e lavori di Rame
Diamante
Canada – Settore Minerario – Pag. 24
g. Andamento Import/Export Periodo Gennaio-Marzo 2014
Nei primi tre mesi del 2014, dieci minerali canadesi hanno mostrato trend esportativi in negativo
HS
Tipologia Minerale Esportato, in
Mln $ CAD
71
PIETRE E METALLI PREZIOSI
Periodo Gen-Marz
Var %
2012 2013
2014 14/13
6397 6847
5730 -16,3
7108
7118
7102
7106
ORO
MONETE
DIAMANTE
ARGENTO
4286
324
800
514
4635
557
546
772
4379
383
316
248
76
ALLUMINIO
2316
2194
2193 -0,01
26
SCORIE E CENERI MINERALI
1956
1853
1981 6,96
875
694
841
718
924 9,93
810 12,7
1923
1314
1514
845
295
293
251
305
159
1729
1223
1277
899
295
287
255
290
159
1900
1275
1135
1045
306
268
265
253
160
9,8
4,2
-11
16,1
3,6
-6,3
3,9
-12,9
1
124
92
116
25,4
8105 METALLINE E LAVORI DI COBALTO
8112 BERILLIO CROMO GERMANIO
71
14
56
9
65
17
15,2
84,3
69
32
43
38
-13,3
2601 CONCENTRATI DI FERRO
2603 CONCENTRATI DI RAME
72
73
75
74
83
79
68
25
78
FERRO E ACCIAIO
LAVORI IN FERRO/ACCIAIO
LAVORI DI NICHEL
LAVORI DI RAME
LAVORI DI METALLI COMUNI
LAVORI DI ZINCO
LAVORI DI PIETRE, GESSO, CEMENTO
SALE; ZOLFO; PIETRE; GESSI
PIOMBO
81
ALTRI METALLI COMUNI
PRODOTTI CERAMICI
-5,5
-31,3
-42,1
-67,7
rispetto allo stesso periodo del 2013. Nel gruppo Pietre e Metalli Prezioso, tutti i maggiori minerali
sono in negativo: il peggiore è l’argento, con un -67%. Altri minerali in negativo sono Lavori di
Canada – Settore Minerario – Pag. 25
Nichel, Lavori di Zinco, Sale Zolfo, Pietre, Gessi, e Prodotti Ceramici. Positivi invece Concentrati
di Ferro e di Rame, Ferro e Acciaio, Lavori di Rame, mentre l’Alluminio è stabile a -0,01.
HS
Tipologia Minerale Importato, in
Mln $ CAD
71
PIETRE E METALLI PREZIOSI
Periodo Gen-Marz
Var %
2012 2013
2014 14/13
3846 3778
3114 -17,5
7108
7118
7102
7106
ORO
MONETE
DIAMANTE
ARGENTO
2429
15
126
403
2562
52
125
299
76
ALLUMINIO
923
930
26
SCORIE E CENERI MINERALI
738
774
667 -13,8
145
163
241
199
187 -22,6
133 33,1
2218
3078
101
471
582
16
436
176
3
1894
2868
95
551
586
14
427
196
5
2049
3009
151
507
637
19
442
234
5
8,1
4,9
57,8
-7,9
8,6
33
3,5
19,6
0,5
108
105
133
26
2607 CONCENTRATI DI PIOMBO
2603 CONCENTRATI DI FERRO
72
73
75
74
83
79
68
25
78
FERRO E ACCIAIO
LAVORI IN FERRO/ACCIAIO
LAVORI DI NICHEL
LAVORI DI RAME
LAVORI DI METALLI COMUNI
LAVORI DI ZINCO
LAVORI DI PIETRE, GESSO, CEMENTO
SALE; ZOLFO; PIETRE; GESSI
PIOMBO
81
ALTRI METALLI COMUNI
8104 MAGNESIO E LAVORI DI MAGNESIO
8112 TITANIO E LAVORI DI TITANIO
69
PRODOTTI CERAMICI
2007
19
125
278
-21,6
-62,5
0,2
-6,9
1038 11,6
42
25
37
28
52
40
37,7
40,8
268
249
285
14,7
Anche nelle importazioni, i primi tre mesi del 2014 mostrano un andamento negativo delle pietre
e dei minerali preziosi. Oro, Monete, Argento sono in negativo, Diamante stabile. Gli altri due
minerali in negativo sono Scorie e Ceneri di Minerale, Lavori di Rame. Tutti gli altri minerali
Canada – Settore Minerario – Pag. 26
mostrano trend positivi - importazioni in aumento - rispetto allo stesso periodo dell’esercizio
precedente. Alluminio, Concentrati di Ferro, Lavori di Nichel, Lavori di Zinco, e Altri Metalli Comuni
hanno mostrato nei primi tre mesi del 2014 incrementi significativi, dall’ 11% dell’Alluminio, al 57%
dei Lavori di Nichel.
Canada – Settore Minerario – Pag. 27
6. I GIACIMENTI MINERARI DEL “RING OF FIRE”
Il “cerchio di fuoco” è il nome dato a un grande progetto di estrazione di cromite nella zona di
James Bay Lowlands, nel nord Ontario, ricchissima di minerali. La cromite è un ingrediente chiave
nella propduzione di acciaio inossidabile. Lo sviluppo del cerchio di fuoco impatterebbe nove
comunità aborigene canadesi (First Nations) e le aziende minerarie devono, per legge, negoziarvi
accordi sull’ impatto benefico dei progetti prima di poterli portare avanti.29
Nel 2011, il cerchio di fuoco è stato definito "una delle più grandi riserve di minerali dell’Ontario"
con "più di 35 società esplorative juniores e intermedie attive su una superficie di circa 1,5 milioni
di ettari. Nonostante la zona si estenda per 5mila chilometri quadrati, la maggior parte delle
scoperte di minerali fatte nel 2012 erano entro una striscia specifica lunga 20 chilometri. Nel 2012
si contavano 30mila richieste di esplorazione e estrazione, 35 società di prospezione, e scoperte
significative di cromo, rame, zinco, nichel, platino, vanadio e oro; mentre erano solo due i grandi
progetti proposti: il progetto “Noront Resource’s Eagle’s Nest” e il progetto “Cliffs Natural
Resources.”30
Secondo la Camera di Commercio dell’Ontario, lo sviluppo dell’enorme giacimento di cromite
potrebbe creare fino a 4400 posti di lavoro in otto anni, e generare $9,4 miliardi dollari di nuova
attività economica nel prossimo decennio.31 Lo sviluppo della zona potrebbe far confluire nelle
casse dell’erario $2 miliardi CAD nei primi 10 anni e fino a $6,7 miliardi dollari entro il 2040.
Tuttavia, per sviluppare la zona ricca di minerali è necessaria la costruzione di una grande
autostrada per accedervi; il cerchio di fuoco è remoto, e si trova a 400 chilometri a nord-est di
Thunder Bay. La mancanza di una via di trasporto è stata uno dei principali ostacoli allo sviluppo
della zona ed è tuttora al centro del dibattito economico fra i tre principali partiti politici
dell’Ontario.32
29
CBC, Ring of Fire Internal Memo, 4 Feb 2013.
Ontario Business Report, Ring Of Fire Lights Up Norther Ontario’s Mining Industry, 2012.
31
Ontario Chamber of Commerce, The Ring of Fire: Beneath the Surface, 2014.
32
The Star, Igniting the Ring of Fire, Mon June 09, 2014.
30
Canada – Settore Minerario – Pag. 28
7. OPPORTUNITA’ COMMERCIALI PER L’ITALIA
Gli investimenti diretti esteri hanno svolto un ruolo storico centrale nel progresso economico del
Canada, paese con un quadro giuridico stabile e una regolamentazione con poche barriere per
incentivare gli investimenti dall’estero e la crescita. Solo alcuni settori strategici sono tutelati da
misure protezionistiche, e anche se gli investimenti esteri di grande portata sono soggetti a
revisione, nella maggioranza dei casi vengono approvati a condizione che vi sia “un netto
beneficio per il Canada.”33 Nel 2003, l’ammontare degli investimenti diretti esteri in Canada era
pari a $373 miliardi CAD, e nell’arco di dieci anni è raddoppiato, toccando $686 miliardi CAD nel
2013,34 a dimostrazione che il Canada offre molte opportunità d’investimento, soprattutto nel
settore delle risorse. Tuttavia, come sottolineato da Deloitte, occorre una conoscenza precisa del
diritto canadese, della regolamentazione fiscale, degli standard contabili, e delle best practices
nelle fusioni e acquisizioni, per operare investimenti redditizi a lungo termine.35
Tra il 2012 e il 2013, il Ministro dell'Industria canadese ha approvato 18 domande ai sensi della
legge sugli investimenti in Canada, e 664 notifiche sono state depositate. Gli Stati Uniti hanno
operato nuovi investimenti per oltre $15 miliardi CAD, consolidando il loro status quale primo
paese investitore in Canada, mentre l'UE ha operato $7,5 miliardi CAD di nuovi investimenti. Nel
2013, l’Italia era il 21esimo maggiore investitore estero in Canada con uno stock pari a $1,1
miliardi CAD, in crescita rispetto ai $968 milioni del 2012, ma lontano dai $1,4 miliardi del 2003.36
Il 2013 sarà ricordato per due investimenti di alto profilo nel settore oil&gas canadese. Il primo è
stato l'acquisto della Nexen dalla statale cinese CNOOC (il più grande acquisto internazionale da
parte di una società cinese) e l'acquisto di Progress Energy da parte di Petronas, la compagnia
petrolifera controllata dalla Malesia.37
Il settore delle risorse (resource sector) è stato il maggiore destinatario di investimenti esteri, con
94 operazioni finanziarie per un ammontare pari a $33 miliardi, e un valore medio pari a $354
milioni.38 Il settore manifatturiero (manufacturing sectors) ha attirato 141 investimenti esteri, pari
a $5,8 miliardi CAD, con un valore medio pari a $41 milioni CAD. Nel settore del commercio
33
Industry Canada, Investment Canada Act: Annual Reports2012-13.
Statistics Canada, Table 376-0051.
Deloitte, Canada’s Mining Industry: Opportunities through M&As, 2009.
36
Statistics Canada, Table 376-0051
37
https://www.ic.gc.ca/eic/site/ica-lic.nsf/eng/lk81150.html#s1.3
38
Industry Canada, Annual Report on Investiment Canada Act activity, 2013.
34
35
Canada – Settore Minerario – Pag. 29
all’ingrosso (wholesale sector) sono confluiti 124 investimenti, pari a $10 miliardi CAD, con un
valore medio pari a $89 milioni CAD. Il business sector39 invece è stato il destinatario di 249
investimenti, per un totale pari a $5,2 miliardi CAD e un valore medio pari a $20 milioni CAD. In
tutti gli altri settori (Other sectors) sono stati ricevuti 74 investimenti esteri, per un totale pari a
$1,4 miliardi CAD e un valore medio pari a $19 milioni CAD.
Secondo Valerie Chort e Jurgen Beier, entrambi mining specialists della Deloitte Canada,40 le
maggiori opportunità commerciali per l’Italia sono per i produttori e/o fornitori di attrezzature e/o
servizi per il settore minerario; società con tecnologie prospettive e estrattive state-of-the-art e
standard altamente competitivi. Le aziende italiane che intendono puntare sul settore minerario
canadese devono essere disposte a cogliere le opportunità offerte dalla domanda canadese di
attrezzature e servizi per grandi progetti di investimento.
Secondo Alan Plata, Technical Affairs specialist della PDAC41 (Prospectors and Developers
Association of Canada) le società minerarie italiane con una elevata specializzazione che
troverebbero in Canada varie opportunità d’investimento sono: CARBOSULCIS per il carbone;
EURIT per la trasformazione di minerali, GOLDER per progettazione geotecnica; IGEA per la
sicurezza dei siti ex minerari e le bonifiche ambientali; IMERYS TALC ITALY e IMI FABI per
l’estrazione di Talco canadese per soddisfare la domanda americana; CONTI VECCHI per salii;
MINERALI INDUSTRIALI per vari minerali d’interesse; PROTERCAVE per il recupero ambientale
di cave di calcari e la produzione di conglomerati cementiti; SIBELCO ITALIA per i prodotti
ceramici; SILVER
per sabbie silicee e granulati; STUDIO GREENPIT per la consulenza
specialistica (cave, miniere, acque termali e minerali) e competenze tecnico professionali
(ingegneria, architettura, geologia, agronomia, topografia); VENETA MINERARIA KREAS per il
cemento e la ceramica; COSMI per la progettazione, ingegneria e procurement di impianti
estrattivi chiavi in mano; PROGER per i servizi di Ingegneria “integrata” e il project management;
SEMATAF per servizi ambientali specializzati (prelievo, trattamento, recupero, smaltimento e
trasporto di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi).
Inoltre, l’ufficio ICE Canada consiglia di includere il Canada nella lista di paesi del progetto
“SESAMO” curato da Assomineraria, che mette a disposizione degli associati un sistema
Il business sector comprende aziende che forniscono servizi: servizi informatici, ingegneristici, agenzie per l’occupazione, agenzie
pubblicitarie. Le definizioni dei settori industriali sono consultabili alla nota 10 della rapporto annuale di Industry Canada sugli
investimenti esteri.
40
Entrambi possono essere contattati a: [email protected] oppure 416.601.6147; [email protected] oppure 416.874.3146.
41
Raggiungibile a [email protected] oppure 416.362.0101 ext 286
39
Canada – Settore Minerario – Pag. 30
informativo a supporto della loro attività in Paesi. "SESAMO" prende attualmente in
considerazione tredici Paesi esteri: Algeria, Angola, Arabia Saudita, Cina, Congo, Croazia, Egitto,
Emirati Arabi Uniti, Libia, Kazakhstan, Kuwait, Nigeria e Russia, e fra questi manca, appunto, il
Canada.
Questi, infine, sono i principali eventi fieristici del settore minerario canadese che potrebbero
essere d’interesse per gli operatori del settore italiani:

Sudbury, ON | April 30 – May 1, 2014 – Canadian Mining And Industrial Exposition

Vancouver, BC | May 11-14, 2014 – CIM 2014 Convention (Canadian Institute of
Mining, Metallurgy and Petroleum)

Timmins, ON | May 28, 2014 – Northern Mines Expo (Gold)

Victoria, BC | June 22 - 25, 2014 - Hydrometallurgy 2014 Conference

Calgary, AL |
August 11-13, 2014 - ICANM 2014: International Conference &
Exhibition on Advanced & Nano Materials

Vancouver, BC | June 25 & 26, 2014 - 3rd Annual Global Sustainable Mining Summit

Vancouver, BC | September 10 -12, 2014 - The Coal Association of Canada, 2014
Conference and Trade Show

Vancouver, BC | September 8 - 11, 2014 - Geosynthetics Mining Solutions 2014

Quebec City, QB | September 15 - 17, 2014 - ICMM2014: International Conference &
Exhibition on Mining, Material & Metallurgical Education

Sudbury, Ontario | September 10 & 11, 2014 - N.A.M.E. 2014 (North American Mining
Expo)

Sudbury, Ontario | September 16 - 18, 2014 - Seventh International Conference on
Deep and High Stress Mining

Toronto, Ontario | September 25 – 26, 2014 – Canadian Investor Conference 2014

Saskatoon, Saskatchewan | October 28 & 29, 2014 - 2014 SMA Environmental Forum

Winnipeg, MB | November 19 – 21, 2014 - The Manitoba Mining and Minerals
Convention
Canada – Settore Minerario – Pag. 31
8. PRINCIPALI IMPORTATORI – DISTRIBUTORI
Sul sito internet di Industry Canada è
possibile consultare la lista completa di
tutti gli importatori e distributori di
minerali in Canada. Occorre munirsi
solo del codice di riferimento HS del
minerale i cui importatori si desidera
contattare,
poi
inserire
il
codice
numerico nella barra di ricerca, e
cliccare ‘search.’
Il link è http://www.ic.gc.ca/cgi-bin/sc_mrkti/cid/cid_e.cgi e il servizio sulla pagina web dà la
possibilità agli utenti di trovare tutti gli importatori per tutte le categorie di prodotto importate. Se
per esempio si desidera trovare la lista degli importatori di oro e lavori in oro, basta inserire il
codice HS dell’oro ‘7108’ nel campo
di ricerca e cliccare ‘search.’
Nella pagina successiva verranno
riprodotte delle tipologie di oro e
lavori in oro più specifiche, e per
trovare la lista degli importatori di
ciascuno è sufficiente cliccare sulla
prima icona a sinistra nella colonnina
denominata ‘Actions’. In una nuova
pagina verrà riprodotta la lista degli
importatori di quel prodotto.
Per esempio, quando si clicca la prima icona ‘General Report for selected Product’ per la
categoria 710813 ‘Gold in Semi-Manufactured Form (Non-Monetary)’ il risultato, in una pagina
successiva,
mostra
sia
i
dati
macroeconomici del mercato del prodotto
in Canada che i maggiori importatori
canadesi.
In
questo
caso,
vengono
mostrati i nomi di 3 importatori ubicati in
Canada con i relativi codici postali.
Canada – Settore Minerario – Pag. 32
9. CONTATTI UTILI
MAC - Mining Association of Canada
350 Sparks Street
Suite 1105
Ottawa, ON K1R 7S8
General and Media Inquiries:
T: 613.233.9392 ext. 225
F: 613.233.8897
E: [email protected]
CAMESE – Canadian Association of Mining Equipment and Services for Export
Suite 101, 345 Renfrew Drive, Markham, Ontario, L3R 9S9, Canada
Telephone: 1-905-513-0046, Fax: 1-905-513-1834,
e-mail: [email protected]
Canadian Mining Innovation Council
1770 Courtwood Crescent
Suite 202
Ottawa, ON
K2C 2B5
Email: [email protected]
Phone: +1.613.627.0771
Prospectors & Developers Association of Canada
135 King Street East
Toronto, Ontario
M5C 1G6
CANADA
Phone: 416 362 1969
Fax: 416 362 0101
Email: [email protected]
Natural Resources Canada
http://www.nrcan.gc.ca/contact-us
601 Booth St., Room 350 Ottawa, Ontario Canada K1A 0E8

FEDERALE
Industry Canada, Corporations, 365 Laurier Avenue West, Jean Edmonds Tower South,
9th Floor, Ottawa, Ontario, K1A 0C8
Telephone: (613) 941-9042
Fax: (613) 941-0601
Web site: www.strategis.ic.gc.ca/sc_mrksv/corpdir/burst.html
E-mail: [email protected]

ALBERTA
Canada – Settore Minerario – Pag. 33
Alberta Government Services, Corporate Registry
P.O. Box 1007, Main Post Office
Edmonton, AB T5J 4W6
Telephone: (780) 427-2311
Fax: (708) 422-1091
Web site: www.gov.ab.ca/gs
E-mail: [email protected]

BRITISH COLUMBIA
Corporate & Personal Property Registries
Corporate Search Unit
P.O. Box 9431 Stn. Prov. Govt.
Victoria, BC V8W 9V3
Telephone: (250) 387-7848
Fax: (250) 356-0206
Web site: http://www.bcregistryservices.gov.bc.ca/bcreg/corppg/index.page

MANITOBA
Companies Office
Woodsworth Building
405 Broadway, Room 1010
Winnipeg, MN R3C 3L6
Telephone: (204) 945-2500
Fax: (204) 945-1459
Web site: http://www.gov.mb.ca/business/
E-mail: [email protected]

NEW BRUNSWICK
Department of Service New Brunswick Corporate Affairs
P.O. Box 6000, Centennial Bldg.
Fredericton, NB E3B 5H1
Telephone: (506) 453-2703
Fax: (506) 453-2613

NEWFOUNDLAND AND LABRADOR
Dept. of Government Services and Lands
Commercial Registrations Division
Registry of Deeds and Companies
P.O. Box 8700
St. John's, NF A1B 4J6
Telephone: (709) 729-3316
Fax: 729-0232
Web site: http://www.nr.gov.nl.ca/nr/
E-mail: [email protected]

NORTHWEST TERRITORIES
Registrar, Securities and Legal Services
Telephone: (867) 873-7492
Fax: (867) 873-0306
Web site: http://www.justice.gov.nt.ca/JobOpportunities/index.shtml
Canada – Settore Minerario – Pag. 34

NOVA SCOTIA
Department of Business & Consumer Services
Registry of Joint Stock Companies
P.O. Box 1529
Halifax, NS B3J 2Y4
Telephone: (902) 424-7770
Fax: (902) 424-4633
Web site: www.gov.ns.ca/snsmr/rjsc/default.asp
E-mail: [email protected]

ONTARIO
Ministry of Consumer and Business Services
Companies Branch
375 University Avenue, Suite 200
Toronto, ON M5G 2M2
Telephone: (416) 314-8880
Web site: www.ccr.gov.on.ca
E-mail: [email protected]

PRINCE EDWARD ISLAND
Consumer & Corporate Services
P.O. Box 2000
Charlottetown, PEI C1A 7N8
Telephone: (902) 368-4550
Fax: (902) 368-5383

QUEBEC
Direction des Entreprises
800 place d'Youville, 6th Floor
Québec, QC G1R 4Y5
Telephone: (418) 643-3625
Fax: (418) 528-5703
Web site: www.req.gouv.qc.ca/default_eng.htm

SASKATCHEWAN
Corporations Branch
1871 Smith Street
Regina, SK S4P 3V7
Telephone: (306) 787-2962
Fax: (306) 787-8999
Web site: www.saskjustice.gov.sk.ca
E-mail: [email protected]

YUKON
Department of Justice, Corporate Affairs
Box 2703
Whitehorse, YK Y1A 2C6
Telephone: (867) 667-5314
E-mail: [email protected]
Canada – Settore Minerario – Pag. 35
10. RISORSE ON-LINE
Ministeri e Enti Pubblici
Alberta Department of Energy
British Columbia Ministry of Energy, Mines and Petroleum Resources
Canada Centre for mineral and Energy Technology [CANMET]
Human Resources and Social Development
Job Seekers with Natural Resources Canada
Manitoba Department of Industry, Trade and Mines
Natural Resources Canada - Minerals and Metals Sector
New Brunswick Department of Natural Resources
Newfoundland & Labrador Department of Mines and Energy
Northwest Territories Department of Industry, Tourism and Investment
Nova Scotia Department of Natural Resources
Nunavut Department of Economic Development & Transportation
Ontario Ministry of Northern Development and Mines
PEI Department of Development and Technology
Ressources Naturelles et Faune Québec
Saskatchewan Industry and Resources
Working in Canada
Yukon Department of Energy, Mines, and Resources
Associazioni del settore Minerario
Alberta Chamber of Resources
AEMQ
Association Minière du Québec
Canadian Aboriginal Minerals Association [CAMA]
Canadian Association for Mining Equipment and Services for Export [CAMESE]
Canadian Council of Professional Geoscientists
Canadian Institute of Mining, Metallurgy and Petroleum - [CIM]
Canadian Mining Industry Research Organization
Coal Association of Canada
Mining Association of British Columbia
Mining Association of Canada
National Association of Professional Engineers, Geologists & Geophysicists of the NWT and
Nunavut
Northern Prospectors Association
NWT & Nunavut Chamber of Mines
Ontario Mining Association
Prospectors and Developers Association of Canada [PDAC]
PDAC Students' Page
Saskatchewan Mining Association
Yukon Chamber of Mines
Canada – Settore Minerario – Pag. 36
Pubblicazioni del settore Minerario
Canadian Mining Journal
Canadian Mining News
International Prospecting and Mining Journal
The Northern Miner
The Canadian Mining and Metallurgical Bulletin
Sindacati
Canadian Autoworkers Union (CAW)
Communications, Energy and Paperworkers Union of Canada
United Steelworkers of America (USWA) - Canada
United Mine Workers of America
International Union of Operating Engineers
Varie
Mining Technology
Infomine
Career Jet - Mining Jobs
Mining Works for Canada
Goldsheet Mining Directory
Canadian Mining Hall of Fame
The Mining Industry Human Resources Council
Canadian Geoscience Education Network
MIRARCO
Women in Mining
Earth Sciences Canada
Mineral Resources Education Program of British Columbia
BC HR Task Force - Explore for More British Columbia
Potential to Prosperity
Learning 2 Mine
Manitoba Rocks
Mining Matters
Canada – Settore Minerario – Pag. 37
Toronto office
Montreal office
365 Bloor St. East, Suite 1802
Toronto, ON, M4W 3L4
T. +1.416.598.1566
F. +1.416.598.1610
E. [email protected]
W. www.italtrade.com
1000 rue Sherbrooke Ouest, Bur. 910
Montréal, QC, H3A 3G4
T. +1.514.284.0265
F. +1.514.284.0362
E. [email protected]
W. www.italtrade.com
Canada – Settore Minerario – Pag. 38
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 646 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content