close

Enter

Log in using OpenID

campi d`impiego e indicazioni di posa

embedDownload
ACUSTICA
Rotho Blaas France SARL
France - Colmar
Rotho Blaas GMBH
Austria - Innsbruck
Rotho Blaas Iberica SL
Spain - Manresa
ROTHOBLAAS
NEL MONDO
Rotho Blaas RU
Russia - Saint Petersburg
Rotho Blaas Baltic SIA
Latvia - Riga
Rotho Blaas Argentina SRL
Argentina - Buenos Aires
Rotho Blaas Brasil LTDA
Brasil - Curitiba
Rotho Blaas Colombia SAS
Colombia - Bogotà
Fastener Soluciones SA
Ecuador - Quito
Rotho Blaas Chile SPA
Da noi tutto ciò che riguarda il prodotto
si
svolge
internamente.
Curiamo
l’intero
processo dall’idea allo sviluppo fino all’uscita
sul mercato. Progettiamo, testiamo, eseguiamo
Chile - Santiago
Rotho Blaas Australia PTY LTD
Australia - Sydney
Rotho Blaas Canada Construction Products INC
Canada - Vancouver
i controlli sui prodotti e seguiamo l’intero
processo certificativo. Prepariamo le schede
tecniche, i particolari costruttivi, sviluppiamo
i software per il calcolo e la verifica, offriamo
consulenza completa, a 360°. Ci occupiamo
del marketing, realizziamo i cataloghi, curiamo
direttamente ogni aspetto dell’imballaggio e
dell’etichettatura.
E disponiamo di tutte queste competenze
all’interno dell’azienda.
Robert Blaas
Vogliamo realizzare prodotti che ci
permettano di distinguerci, dovesse essere
anche solo per un singolo dettaglio.
Peter Lang
2
SEDE DI
CORTACCIA
BOLZANO
Ti raggiungiamo ovunque
3
ISOLAMENTO ACUSTICO STRUTTURALE
L’IMPORTANZA DELL’ISOLAMENTO ACUSTICO
Il rumore, inteso come suono con influenza negativa
sul benessere fisico e psichico dell’individuo
rappresenta uno dei più diffusi fattori di nocività
dell’ambiente in cui l’uomo vive e lavora.
La qualità del comfort è uno dei fattori che
maggiormente influisce sulla vivibilità di
un’abitazione. Per questo motivo è da attribuire una
grande importanza all’isolamento acustico.
VALUTAZIONE DEL COMFORT ACUSTICO
In relazione al tipo di ambiente e all’attività in esso
svolta, viene definito il livello di tollerabilità, ovvero la
soglia massima di rumore che non provoca disagio
all’utente. Il superamento di essa porta alla perdita
SORGENTE
della condizione di benessere.
Nella seguente tabella vengono forniti degli
esempi sulle relazioni tra sorgente, livello sonoro e
sensazione:
DECIBEL
Fruscio di foglie, bisbiglio
10 / 20
Biblioteca
30 / 40
Teatro, ambiente domestico
50
Voce alta, ufficio rumoroso
60
Telefono, stampante, Tv e radio ad alto volume
70
Sveglia, strada con traffico medio
80
Strada a forte traffico, fabbrica rumorosa
90
Autotreno, treno merci, cantiere edile
100
Concerto Rock
110
Sirena, martello pneumatico
120
SENSAZIONE
silenzioso
rumoroso
intollerabile
SORGENTI DI RUMORE NEGLI EDIFICI
Le principali sorgenti che causano rumore negli
edifici sono:
•Tipo aereo; è quella parte di energia sonora che
dopo essersi propagata nell’ambiente emittente
attraversa la struttura.
•Tipo d’urto o impattivo; è quella parte di energia
sonora che si propaga dall’ambiente emittente a
quello ricevente per il tramite delle vibrazioni delle
strutture dell’edificio.
4
All’interno delle unità abitative il rumore può essere
generato dagli impianti tecnologici (es.: ascensori,
climatizzatore, scarichi, etc.) e dalle attività delle
persone. Per quanto riguarda le attività delle persone
(es.: televisione, tapparelle, spostamento di mobili,
etc.), il rumore dovuto al calpestio è ritenuto tra i più
fastidiosi.
LA PROPAGAZIONE DEI RUMORI
I suoni si trasmettono nell’aria sotto forma di onde
di pressione. Per diffondersi nell’ambiente hanno
bisogno di un mezzo elastico (gas, liquido o solido).
Nel caso specifico della propagazione del rumore
all’interno degli edifici, tale mezzo di propagazione
è costituito dagli stessi elementi strutturali che
compongono l’edificio, quali pareti e solai.
La trasmissione del suono avviene secondo due
distinti meccanismi di propagazione:
•Trasmissione per via aerea; libera propagazione
nell’aria senza incontrare ostacoli.
•Trasmissione per via strutturale; propagazione
attraverso le strutture solide tramite vibrazioni
elastiche.
Se consideriamo quindi la propagazione del suono
tra due locali confinanti possiamo individuare
diversi percorsi di trasmissione. Oltre al percorso
diretto [Dd], attraverso l’elemento divisorio
(parete, solaio), sono presenti altri percorsi,
quali le pareti laterali (trasmissione laterale o
fiancheggiamento) e le vie aeree esterne.
FONOISOLAMENTO E FONOASSORBIMENTO
Nelle costruzioni in legno l’isolamento acustico ha
acquisito un’importanza rilevante e l’inserimento
di materiali fonoisolanti all’interno della struttura è
indispensabile.
I materiali utilizzati si distinguono in:
•Fonoassorbente: non dà origine ad echi o
rimbombi, non riflette onde sonore
•Fonoisolante: non consente al suono di
oltrepassarlo
Molto spesso un materiale possiede ambedue le
caratteristiche di fonoassorbenza e fonoisolamento.
5
ALADIN STRIPE
ALADIN STRIPE
Striscia fonoisolante in EPDM
Idoneo per i più frequenti carichi lineari presenti nelle strutture in
legno. Consigliato un calcolo specifico per analizzare il profilo più
idoneo in base al carico trasmesso dal solaio alla parete.
47,5
95
2
5
5
1
57,5
115
4
7
7
3
Assorbimento fino a 4 dB, secondo Ö NORM EN ISO 140-7
Riduzione del rumore di calpestio certificato dall’Holzforschung
Austria
escola specifica per garantire le stesse prestazioni in condizioni
M
ambientali diverse
Spessore d’impiego ridotto (2 - 3 mm)
Disponibile in 2 larghezze
CODICE
6
VERSIONE
LUNGHEZZA [m]
LARGHEZZA [mm]
SPESSORE [mm]
pz/
1
D82111
soft
100
47,5
5
1
2
D82113
soft xl
50
95
5
1
3
D82121
extra soft
100
57,5
7
1
4
D82123
extra soft xl
50
115
7
1
ALADIN STRIPE
La striscia in EPDM è fornibile in diverse misure. Copre i maggiori carichi lineari presenti in strutture in
legno e si ottiene uno spessore d’impiego tra 2 e 3 mm. La lavorazione risulta facile e rapida perché il
prodotto è approntabile con i comuni attrezzi per il legno.
CARATTERISTICHE
NORMATIVA
UNITÀ DI MISURA
-
Peso specifico
Durezza
VERSIONE
Soft
Extra Soft
-
EPDM
EPDM estruso
ASTM D 297
gr/cm3
1,1 ± 0,02
0,50 ± 0,06
Composizione
EN ISO 868
Shore A
50 ± 5
-
Resistenza allo strappo
-
-
≥9
-
Allungamento alla rottura
-
-
≥ 500
-
EN ISO 815
22 h - 23 °C
-
≤ 25%
EN ISO 815
22 h - 40 °C
-
≤ 35%
EN ISO 815
22 h - 70 °C
-
-
EN ISO 815
22 h - 100 °C
≥ 50
-
-
°C
- 40 / 90
- 35 /100
Deformazione alla compressione
Temperatura di lavorazione
CAMPI D’IMPIEGO E INDICAZIONI DI POSA
•Indicata per la posa tra legno e legno per creare una separazione tra il materiale evitando così il fastidioso rumore dato
dal calpestio.
•Per aumentare le capacità di assorbimento è consigliabile posare il profilo sia sotto che sopra il solaio in legno.
•Per un corretto utilizzo consultare le indicazioni evidenziate dalla tabella d’impiego.
7
ALADIN STRIPE
OGGETTO DELLA PROVA ACUSTICA
Rothoblaas in collaborazione con la Holzforschung Austria, ha dato luogo a dei test di ricerca e sviluppo al fine di
migliorare le prestazioni fonoisolanti della striscia acustica ALADIN STRIPE.
DESCRIZIONE DELLA PROVA ACUSTICA
Le prove acustiche sono state effettuate su una casa in legno a due piani. Le dimensioni in pianta della costruzione
oggetto della prova sono le seguenti: 5,12 x 7 x 52 m.
SVOLGIMENTO DELLA PROVA ACUSTICA
Il piano superiore ha rappresentato per tutte le misurazioni svolte il locale emittente, mentre il piano inferiore il locale
ricevente. Le misurazioni sono state svolte con 3 condizioni di carico diverse che hanno permesso di rilevare il seguente
parametro:
•livello di rumore di calpestio normalizzato rispetto al tempo di riverberazione [Lnt] secondo ÖNORM EN ISO 140-7
LOCALE EMITTENTE
LOCALE RICEVENTE
SCHEMA COSTRUTTIVO
8
DESCRIZIONE
TIPO DI MATERIALE
SPESSORE - QUANTITÀ
Massetto
Massetto in CLS
70 mm
Isolazione acustica
Lana minerale
30 mm
Ghiaia frammentata 4 - 8 mm
80 mm - 1600 kg/m3
Solaio
X-Lam a 5 strati (34 - 22 - 34 - 22 - 34)
146 mm
Supporto controsoffitto
Listello in legno massiccio
150 mm (base 50 mm)
Isolazione acustica
Lana minerale
120 mm
Controsoffitto
Cartongesso
2 x 12,5 mm
ALADIN STRIPE
ESITO DELLA PROVA ACUSTICA EFFICIENZA MIGLIORATA
Nonostante il potere d’isolamento acustico dell’elemento costruttivo pavimento – solaio – controsoffitto, le nuove
miscele di composizione hanno permesso di migliorare notevolmente il potere fonoisolante della striscia acustica
ALADIN STRIPE. Le prove effettuate in collaborazione con la Holzforschung Austria hanno dimostrato il netto salto di
qualità della striscia acustica ALADIN STRIPE.
DATI SPERIMENTALI DI PROVA
TIPO DI STRISCIA
CARICO SUPPLEMENTARE
L‘nT,W [dB]*
Assente
assente
38
Extra soft
assente
34
Soft
assente
35
Extra soft
12 t
36
Extra soft
24 t
35
Soft
24 t
35
* Misurazioni effettuate senza impiego di staffe
e/o sistemi di fissaggio tra parete e solaio.
VALORI RICAVATI DALL’ELABORAZIONE DEI DATI SPERIMENTALI
CODICE
DESCRIZIONE
CARICO LINEARE [kN/m]**
ABBATTIMENTO ACUSTICO L‘nT,W [dB]*
D82111
soft
9 - 15
≤3
D82113
soft xl
18 - 30
≤3
D82121
extra soft
2-9
≤4
D82123
extra soft xl
4 - 18
≤4
* Risultati garantiti senza impiego di staffe e/o di sistemi di fissaggio tra parete e solaio. Validi per geometria e pacchetto corrispondenti al setup di prova.
** Il carico lineare si ottiene sommando il valore caratteristico del carico permanente, il 50 % del valore caratteristico del carico accidentale (escluso il carico
della neve) e il 25 % del valore del carico della neve.
9
STRISCIA FONOISOLANTE
STRISCIA
FONOISOLANTE
Striscia in EPDM dentellata per l’abbattimento del rumore dovuto al
calpestio.
La striscia in EPDM è fornibile in diverse misure. Copre i maggiori carichi lineari presenti in strutture in
legno e si ottiene uno spessore d’impiego tra 2 a 3 mm. La lavorazione risulta facile e rapida perché il
prodotto è approntabile con i comuni attrezzi per il legno.
CODICE
VERSIONE
LUNGHEZZA [m]
LARGHEZZA [mm]
SPESSORE [mm]
D82111
standard
100
47,5
5
1
D82113
standard xl
50
95
5
1
CARATTERISTICHE
pz/
NORMATIVA
UNITÀ DI MISURA
VALORE
-
-
EPDM
Peso specifico
ASTM D 297
gr/cm3
1,2 ± 0,02
Durezza
Composizione
EN ISO 868
Shore A
65 ± 5
Resistenza allo strappo
-
-
≥8
Allungamento alla rottura
-
-
≥ 250
EN ISO 815
22 h - 23 °C
-
Deformazione alla compressione
Temperatura di lavorazione
EN ISO 815
22 h - 40 °C
-
EN ISO 815
22 h - 70 °C
≤ 40 %
EN ISO 815
22 h - 100 °C
-
-
°C
- 35 / + 70
CAMPI D’IMPIEGO E INDICAZIONI DI POSA
•Indicata per la posa tra legno e legno per creare una separazione tra il materiale evitando così il fastidioso rumore dato
dal calpestio.
•Per aumentare le capacità di assorbimento è consigliabile posare il profilo sia sotto che sopra il solaio in legno.
10
ABSORBER STRIPE
ABSORBER STRIPE
Striscia fonoisolante ad alte prestazioni
Prodotto altamente specifico per l’abbattimento acustico.
Diviso in gamme di carico, va progettato specificamente per
le diverse pareti in base al carico lineare trasmesso dai solai.
Abbattimento acustico certificato
Varie tipologie per soddisfare un’ampia fascia di carichi
Chiara identificazione dei prodotti grazie alla scala colori
Lavorazione facile e rapida con i comuni attrezzi da carpentiere
Permanentemente elastico
CODICE
VERSIONE
LUNGHEZZA [m]
LARGHEZZA [mm]
SPESSORE [mm]
pz/
D82311
red
5
100
12,5
1
D82313
red
5
150
12,5
1
D82321
yellow
5
100
12,5
1
D82323
yellow
5
150
12,5
1
D82331
green
5
100
12,5
1
D82333
green
5
150
12,5
1
D82341
blue
5
100
12,5
1
D82343
blue
5
150
12,5
1
D82351
violet
5
100
12,5
1
D82353
violet
5
150
12,5
1
11
ABSORBER STRIPE
Miglioramento dell’isolamento acustico, approvato dalla Holzforschung Austria.
Copre ampia scala di carichi, da 1 a 230 kN/m.
Permanentemente elastico, privo di ammorbidenti e altre sostanze volatili.
Chiara identificazione dei prodotti, grazie alla scaletta colori. Lavorazione facile e rapida, approntabile
con comuni attrezzi per il legno.
In entrambi i tipi di suoni (trasmissione per via aerea e
strutturale) è indispensabile adottare, tra i materiali
costruttivi con caratteristiche acustiche diverse, delle
tecniche di connessioni strutturali adeguate. Oltre alla
proprietà acustica dei singoli elementi costruttivi –
parete e solaio – sono i punti d’incontro dei medesimi
ad influenzare notevolmente la qualità sonora dell’intero
edificio. Il suono non si propaga solo direttamente
attraverso un elemento, bensì si cerca anche un
percorso di trasmissione laterale oppure chiamato
fiancheggiamento.
Le strisce elastiche di alta qualità ABSORBER STRIPE
hanno raggiunto dei miglioramenti in qualità di potere
fonoisolante nell’entità di 8 dB, per quanto riguarda
la trasmissione per via strutturale e di 14 dB nella
trasmissione per via aerea. Non sono da escludere ulteriori
miglioramenti. Per raggiungere risultati così elevati è di
particolare importanza l’ottimale rapporto fra elasticità
CODICE
LARGHEZZA
[mm]
NOME
e stabilità delle strisce fonoisolanti. La striscia deve essere
da un lato abbastanza morbida al fine di contrastare la
propagazione del suono e dall’altra, deve sostenere i
carichi statici senza subire degli abbassamenti notevoli
e/o permanenti.
La gamma di prodotti ABSORBER STRIPE é realizzata
con materiale idoneo a mantenere l’elevata qualità
fonoisolante con carichi statici diversi. Un criterio
fondamentale per l’efficienza elastica della striscia è
la frequenza di risonanza del sistema [f₀]. I carichi che
agiscono sulla striscia e la rigidezza del profilo ABSORBER
STRIPE contribuiscono all’entità della frequenza. Per
raggiungere un alto potere fonoisolante la frequenza
di risonanza deve essere la più bassa possibile: le strisce
ABSORBER STRIPE garantiscono una frequenza massima
non superiore a 24 Hz. Una fono isolazione strutturale
efficiente degli elementi costruttivi con il sistema
ABSORBER STRIPE ha luogo da 35 Hz in poi.
CARICO LINEARE
APPLICABILE* [kN/m]
COMPRESSIONE
APPLICABILE [N/mm2]
ABBASSAMENTO [mm]
da
a
da
a
min
max
red
1
7,5
0,01
0,08
0,1
1
11
0,01
0,08
0,1
1
D82311
100
D82313
150
red
1,5
D82321
100
yellow
7,5
15
0,08
0,15
0,5
1,1
D82323
150
yellow
11
23
0,08
0,15
0,5
1,1
D82331
100
green
15
35
0,15
0,35
0,5
1,3
D82333
150
green
23
54
0,15
0,35
0,5
1,3
D82341
100
blue
35
75
0,35
0,75
0,6
1,3
D82343
150
blue
54
118
0,35
0,75
0,6
1,3
D82351
100
violet
75
150
0,75
1,5
0,7
1,3
D82353
150
violet
118
230
0,75
1,5
0,7
1,3
* Il carico lineare si ottiene sommando il valore caratteristico del carico permanente e il 50% del valore caratteristico del carico accidentale (qgk + 0,5 qvk)
Striscia in elastomero di poliuretano in diverse durezze e dimensioni. Ogni colore identifica una durezza diversa. In base
al carico lineare che grava sulla striscia, va individuata la versione consigliata nella tabella. La striscia é fornibile in due
larghezze per soddisfare le diverse dimensioni degli elementi prefabbricati in legno.
12
ABSORBER STRIPE
CARATTERISTICHE
NORMATIVA
U/M
Carico permanente statico
-
N/mm2 **
0,075
0,15
0,35
0,75
1,5
Carico di punta
-
N/mm2 **
max 2,0
max 3,0
max 4,0
max 6,0
max 8,0
Tensione alla rottura minima
DIN EN ISO 527 3/5/100*
N/mm2 **
0,75
1,5
2,5
4
7
Allungamento alla rottura
DIN EN ISO 527 3/5/100*
%
450
500
500
500
500
DIN 53516
mm3
> 1400
> 550
> 100
> 80
> 90
Deformazione alla compressione
DVR
EN ISO 1856
%
<5
<5
<5
<5
<5
Modulo di taglio statico (a carico
permanente statico)
DIN ISO 1827*
N/mm2
0,13
0,21
0,35
0,61
0,8
Modulo di taglio dinamico (a carico
permanente statico, 10 Hz)
DIN ISO 1827*
N/mm2
0,18
0,29
0,47
0,86
1,18
Fattore di perdita meccanico
DIN 53513*
-
0,07
0,08
0,08
0,09
0,1
Modulo di elasticità statico (a carico
permanente statico)
DIN 53513*
N/mm2 **
0,75
1,1
2,55
6,55
11,8
Modulo di elasticità dinamico (a
carico permanente statico, 10 Hz)
DIN 53513*
N/mm2 **
0,9
1,45
3,35
7,7
15,2
Temperatura di utilizzo
-
°C
- 30 / + 70
- 30 / + 70
- 30 / + 70
- 30 / + 70
- 30 / + 70
Temperatura massima
-
°C
120
120
120
120
120
DIN 4102 /
EN ISO 11925-2
classe
B2/E
B2/E
B2/E
B2/E
B2/E
Attrito
Reazione al fuoco
RED
YELLOW
GREEN
BLUE
VIOLET
* Valori ottenuti secondo le Normative in vigore
** Valori valgono per il fattore di forma q=3, spessore materiale 25 mm
*** La misurazione dell’attrito dipende da diversi parametri di prova
Tutte le indicazioni e i valori si basano sul nostro stato attuale di cognizione. Possono essere impiegati come valori di calcolo e come valori indicativi, sono
soggetti alle tolleranze di produzione correnti e non rappresentano caratteristiche rassicurate.
Riservasi cambiamenti.
13
SILENT UNDERFLOOR
SILENT UNDERFLOOR
Striscia fonoisolante per sottolistelli di pavimentazioni
Profilo fonoisolante in EPDM da applicare ai listoni nel pacchetto
termoacusitico del solaio. Evita la trasmissione delle vibrazioni tra il
pavimento e il solaio.
Profilo adesivo di semplice applicazione, anche mediante LIZARD
Antivibrante per le nervature del pacchetto pavimento
Migliora il comportamento acustico del solaio
CODICE
SPESSORE [mm]
LARGHEZZA [mm]
LUNGHEZZA [m]
D84613
4
50
30
CARATTERISTICHE
ROTOLI/
DIM. CONFEZIONE [m]
PESO [kg]
0,25 x 0,25 x 1
1
20
NORMATIVA
UNITÀ DI MISURA
VALORE
ISO 845-95
kg/m3
140
ASTM D1056-00
%
max 10
167 h a 70 °C
-
passato
Resistenza allo strappo
ISO 1798-7
kN/m2
400
Allungamento a rottura
ISO 1798-7
%
> 180
• 25 % di compressione
ASTM D1056-00
kPa
40
• 50 % di compressione
ASTM D1056-00
kPa
105
-
%
35
-
°C
- 40 / 85
Densità
Assorbimento acqua
Invecchiamento con calore e deformazione permanente
Resistenza a compressione
• 50 % - 22 h a 20 °C
Temperature di esercizio
• in continuo
• intermittente
Reazione al fuoco
Resistenza all’aria + UV
-
°C
100
FMVSS 302
-
passato
-
-
eccellente
CAMPI D’IMPIEGO E INDICAZIONI DI POSA
SILENT UNDERFLOOR può essere applicato direttamente al listello in legno o metallico. Per accorciare i tempi di
montaggio in cantiere consigliamo di utilizzare l’apposita macchina LIZARD. Consigliamo l’utilizzo del PRIMER per
superfici ruvide come pannelli OSB grezzi o calcestruzzo. Le superfici devono essere asciutte, prive di polveri e solventi
come grassi oppure oli.
14
SILENT EDGE
SILENT EDGE
Fascia autoadesiva per la desolidarizzazione perimetrale
Striscia desolidarizzante in polietilene espanso a cellule chiuse,
autoadesiva, preincisa, accoppiata con bandella di polietilene.
CODICE
LUNGHEZZA [m]
LARGHEZZA [mm]
SPESSORE [mm]
D84123
50
155 (105 + 50)
7
CARATTERISTICHE
DIM. CONFEZIONE [m]
pz/
0,80 x 0,60 x 0,60
5
NORMATIVA
UNITÀ DI MISURA
VALORE
Spessore
-
mm
6
Temperature massimo d’impiego
-
°C
-20 / 80
Colore schiuma
-
-
grigio
Peso specifico
-
kg/m3
22 - 25
UNI EN ISO 140/6
dB
20 - 25
-
dB
58 - 59
Isolamento al calpestio ΔLw calcolato in laboratorio
Isolamento al calpestio L’n,w in cantiere
Sollecitazione a compressione al 10% di deformazione
UNI EN 826
kPa
13,002
Conducibilità termica (a + 10 °C)
-
W/mK
0,035
Conducibilità termica (a + 40 °C)
-
W/mK
0,039
-
MN/m3
43
Rigidità dinamica
CAMPI D’IMPIEGO E INDICAZIONI DI POSA
La striscia SILENT EDGE va posta a raccordo tra l’isolante acustico per i rumori di calpestio SILENT FLOOR e le parti
emergenti dal pavimento per evitare ponti acustici dovuti a punti di contatto del massetto.
15
TIE-BEAM STRIPE
TIE-BEAM STRIPE
Profilo sotto banchina
Profilo acustico isolante da posizionare all’interfaccia tra il cordolo in
cls e la banchina perimetrale. Isola i due elementi dalle reciproche
vibrazioni limitando il trasferimento acustico tra pareti e copertura.
Compensa eventuali irregolarità della superficie e migliora
l’isolamento acustico.
In EPDM ad alta densità
Sviluppato per il nodo parete / banchina
Compensa irregolarità di superficie
Abbatte il passaggio di vibrazione tra elementi
Caratteristiche meccaniche costanti nel tempo
16
CODICE
LARGHEZZA [mm]
LUNGHEZZA [m]
ALTEZZA [mm]
D67644
71
50
9
pz/
1
TIE-BEAM STRIPE
PROPRIETÀ
Durezza
NORMATIVA
UNITÀ DI MISURA
VALORE
EN ISO 868
shore A
50
1,1
ASTM D 267
g/cm3
Carico di rottura
EN ISO 37
MPa
≥9
Allungamento a rottura
EN ISO 37
%
≥ 500
Deformazione alla compressione 22 h – 100 °C
EN ISO 815
%
< 50
Temperatura d’esercizio
-
°C
- 40 / + 90
Colore
-
-
nero
Densità
CAMPI D’IMPIEGO E INDICAZIONI DI POSA
Profilo sotto banchina per raccordi tra muratura/legno,
calcestruzzo/legno o legno/legno. Il profilo grazie
alla sua composizione in mescola speciale di EPDM,
garantisce prestazioni meccaniche costanti nel tempo
anche se sollecitato da carichi ciclici, come neve o altri
carichi non permanenti. Inoltre migliora la tenuta all’aria
tra le giunzioni dei diversi elementi abbattendo in parte
la trasmissione delle vibrazioni.
Disporre TIE BEAM STRIPE con le due strisce in rilievo
verso la superficie maggiormente irregolare. Fissare
meccanicamente ogni 50-60 cm con graffatrice a
martello durante le operazioni di posa.
17
SILENT FLOOR
SILENT FLOOR
Isolante acustico per i rumori da calpestio
Membrana acustica in materiale accoppiato bitume / agugliato
sintetico. Garantisce ottime caratteristiche meccaniche, resistenza al
punzonamento, protezione del solaio sottostante anche nella fase
di cantiere.
Bistrato ad alta resistenza meccanica
Elevata resilienza per isolamento di pavimenti galleggianti
Consigliato in combinazione con i connettori VB per solai
legno – cemento
Perfetta tenuta all’acqua purché correttamente nastrato
L ’agugliato sul lato inferiore mantiene il prodotto nella posizione
posata
CODICE
ALTEZZA [m]
LUNGHEZZA [m]
SUPERFICIE [m2]
PESO [kg]
D84113
1
10
10
15
COMPOSIZIONE
18
pz/
20
STRATO SUPERIORE
Strato bituminoso fonoresiliente
STRATO INFERIORE
Agugliato di tessuto non tessuto in polipropilene
DIM. BANCALE [m]
1,13 x 1,17 x 1,15
SILENT FLOOR
PROPRIETÀ
NORMATIVA
UNITÀ DI MISURA
VALORE
Massa areica
-
kg/m2
ca. 1,5
Spessore
-
mm
ca. 7,5
-
MN/m3
7
-
MN/m3
27
Rigidità dinamica apparente - s’t
Rigidità dinamica - s’
Stima teorica del livello di attenuazione al calpestio ΔLw (3)
Riduzione spessore da prove di compressione sotto carico costante
Comprimibilità – determinazione spessore
-
dB
26
EN 106 (200 kg/m2)
mm
≤1
EN 12431:2000
mm
≤2
Resistenza al punzonamento
> statico
EN 12730
kg
35
> dinamico
EN 12691
cm
20
-
-
80000
> tessuto non tessuto
-
W/mK
0,045
> lamina fonoresiliente
-
W/mK
0,17
-
KJ/m2K (1)
1,62
-
m2K/W (2)
0,13
EN 1928
kPa
1
Coefficiente di diffusione al vapore acqueo µ
Coefficiente di conducibilità termica λ
Capacità termica per superficie
Resistenza termica R
Impermeabilità all’acqua
(1) Valore apparente ricavato per calcolo dei valori dei singoli componenti riferito per m2 di materiale.
(2) Valore determinato sul materiale sottoposto ad un carico di 1 KPa (100 kg/m2).
(3) Metodo di calcolo semplificato TR UNI 11175. (Guida alle Norme della serie UNI EN 12354 per la previsione delle prestazioni acustiche degli edifici) per
massetti di densità superficiale 100 kg/m2. Sono disponibili ulteriori informazioni e consulenza per una stima teorica di attenuazione al calpestio.
CAMPI D’IMPIEGO E INDICAZIONI DI POSA
SILENT FLOOR è adatto come materiale fonoassorbente
per i rumori e le vibrazioni date dal calpestio. Inoltre
la composizione a base bituminosa della lamina
fonoimpedente lo rende completamente impermeabile
all’aria, all’acqua e all’umidità. Il materiale in questione
ristabilisce una continuità all’interno del pacchetto
solaio atta a compensare le porosità e le fessure presenti
nelle strutture tradizionali o nei sistemi a secco. Inoltre
garantisce una protezione della struttura sottostante in
caso di guasti agli impianti o perdite di qualsiasi genere.
La lamina ha il compito di proteggere il tessuto non
tessuto dalla pasta cementizia in fase di realizzazione del
massetto. Infatti, le proprietà elastiche del materiale sono
racchiuse nell’agugliato di polipropilene. Questo strato
crea uno spazio di separazione elastico fra elementi
rigidi, massetto, solaio e parete che smorza le vibrazioni
provocate dal calpestio e dalle diverse sorgenti sonore
presenti all’interno delle stanze.
SILENT
FLOOR
è
particolarmente
indicato
nella realizzazione anche dei solai collaboranti
impermeabilizzando la struttura sottostante in legno
durante il getto del calcestruzzo. Inoltre la particolare
composizione della lamina di protezione permette
l’inserimento dei connettori senza ulteriori accorgimenti
per assicurare una perfetta tenuta all’acqua. Lo strato
bituminoso, infatti, possiede la capacità di aderire e
chiudersi attorno alle connessioni compensando le
lacerazioni provocate da quest’utime.
19
SILENT WALL
SILENT WALL
Membrane acustiche per installazioni
Lamina acustica bituminosa fonoimpedente ad alta densità, massa
5kg/m2, µ=100.000, frequenza critica > 85.000 Hz.
Potere fonoisolante fino a 26 dB
Idonea per il revistimento di cavedi e vani impianti
Utilizzabile in prossimità di installazioni idrauliche
Rivestita in polipropilene su entrambi i lati
Utilizzabile per isolare acusticamente i cassonetti di
avvolgibili / frangisole
CODICE
ALTEZZA [m]
LUNGHEZZA [m]
SUPERFICIE [m2]
PESO [kg]
D85113
1
8,5
8,5
42
COMPOSIZIONE
20
pz/
24
STRATO SUPERIORE
Mescola a base bituminosa fonoimpedente
STRATO INFERIORE
Spalmatura autoadesiva protetta da film siliconato
DIM. BANCALE [m]
1,13 x 1,17 x 1,15
SILENT WALL
PROPRIETÀ
NORMATIVA
UNITÀ DI MISURA
VALORE
Massa areica
-
kg/m2
ca. 5
Spessore
-
mm
ca. 4
UNI EN 29052/1
MN/m3
-
Potere fono isolante (valore calcolato)
-
dB
27
Frequenza critica (spess. 10 mm, dens. 1.250 kg/m3)
-
Hz
> 85000
Coefficiente di diffusione al vapore acqueo µ
-
-
100000
Calore specifico
-
KJ/KgK
1,7
Coefficiente di conducibilità termica λ
-
W/mK
0,17
UNI 9177
classe
1
Rgidità dinamica - s’
Classe di reazione al fuoco (1)
(1) Certificato Istituto Giordano
CAMPI D’IMPIEGO E INDICAZIONI DI POSA
La lamina SILENT WALL viene posata per migliorare
le proprietà acustiche delle lastre in cartongesso delle
contropareti e dei controsoffitti isolanti. Possono essere
usate anche come rivestimento interno dei cassonetti
in legno delle tapparelle per migliorare l’isolamento
acustico di facciata, oppure come antivibranti su lamiere
metalliche.
SILENT WALL può sostituire l’intonaco ed il rinzaffo
interno all’intercapedine delle doppie pareti tradizionali.
Essendo dotata di un‘elevata resistenza al passaggio del
vapor acqueo, nel caso di parete esterna verrà posata
sulla faccia calda dell’isolante fibroso con la funzione di
barriera vapore.
Con SILENT WALL si riducono i tempi di posa, poiché
non necessita di chiodi. Infatti, è sufficiente togliere
il film siliconato e premere il foglio sulla superficie da
isolare. Affinchè l’adesione tra le superfici sia la più
solida e compatta possibile, la superficie su cui poserò
SILENT WALL dovrà essere idonea all’incollaggio e quindi
integra, pulita, asciutta e compatta (sono da evitarsi
finiture superficiali che possano diventare elemento
di distacco tra le superfici, quali rivestimenti in sabbia,
segatura, residui di precedenti lavorazioni).
La posa in semplice autoadesione va sospesa
con temperature inferiori a +5 °C e/o aiutata con
apparecchiature ad aria calda o con fiamma per
temperature inferiori a +10 °C e/o in particolari condizioni
di umidità ambiente.
21
ROOF METAL
ROOF METAL
Stuoie tridimensionali per coperture metalliche
Posate su supporto continuo favoriscono la microventilazione delle
comperture metalliche impedendone la corrosione. Garantiscono
un ottimo abbattimento acustico del rumore da pioggia. La densità
delle stuoie 3D è idonea anche per lamiere in alluminio.
Stuoie in monofilamenti estrusi di polipropilene vergine
Disponibili con membrana inferiore impermeabile traspirante e con
TNT superiore drenante
Il TNT impedisce l’ingresso di sporco nella stuoia e migliora la
pedonabilità
22
CODICE
NOME
LARGHEZZA [m]
LUNGHEZZA [m]
SUPERFICIE [m2]
PESO [kg]
D42786
TRASPIR 3D COAT
1,5
25
37,5
22,2
DIM. BANCALE [m]
pz/
4
1,2 x 0,8 x 1,7
D42772
3D NET
1,4
25
35
12,5
6
1,2 x 0,8 x 1,6
D42774
3D NET COAT
1,5
25
37,5
17,9
6
1,2 x 0,8 x 1,7
ROOF METAL
TRASPIR 3D COAT
Codice prodotto
3D NET
1,4
3D NET COAT
D42772
1,5
D42774
1,5 T
Composizione prodotto
D42786
membrana altamente traspirante
a 3 strati in PP accoppiata a
stuoia tridimensionale in PP e
rivestita da uno strato protettivo
stuoia tridimensionale in
monofilamenti estrusi
aggrovigliati in PP
stuoia tridimensionale
in monofilamenti estrusi
aggrovigliati in PP rivestita da
uno strato protettivo
PROPRIETÀ
U/M
TRASPIR 3D COAT
3D NET
3D NET COAT
Grammatura
g/m2
585 (300)
350
470 (350)
Spessore a 2 kPa
mm
8,50
7,50
8,00
Spessore a 10 kPa
mm
7,75
6,75
7,25
m
0,02
-
-
Proprietà di trasmissione del vapore
d’acqua (Sd)
Resistenza a trazione MD/CD
N/50 mm
325 / 225
-/-
-/-
Allungamento MD/CD
%
45 / 70
-/-
-/-
Resistenza a lacerazione chiodo MD/CD
N
185 / 195
-/-
-/-
Impermeabilità all‘acqua
classe
W1
-
-
Stabilità UV
mesi
4,00
4,00
4,00
°C
- 40 / + 80
- 40 / + 80
- 40 / + 80
classe
E
E
E
m3/m2 h 50 Pa
< 0,02
-
-
Resistenza termica
Reazione al fuoco
Resistenza al passaggio dell‘aria
Conduttività termica (λ)
W/mK
0,30
0,30
0,30
Calore specifico
J/kgK
1800
1800
1800
°
>5
-
-
Classe massa areica e resistenza a
trazione UNI 11470
classe
A / R2
-/-
-/-
Resistenza a trazione MD/CD NET
kN/m
-/-
1,3 / 0,5
1,3 / 0,5
Allungamento MD/CD NET
%
-/-
95 / 65
95 / 65
Indice dei vuoti
%
95
95
95
Indice di attenuazione al calpestio ΔLw
UNI EN ISO 140-8:1999 *
dB
28 ( -3 ; +3)
28 ( -3 ; +3)
28 ( -3 ; +3)
Pendenza minma installazione
CAMPI D’IMPIEGO E INDICAZIONI DI POSA
La membrana traspirante TRASPIR 3D COAT si pone
parallelamente alla linea di gronda, a partire dal
bordo inferiore del tetto. Il secondo strato deve essere
sovrapposto almeno 10 centimetri al precedente. Ogni
strato deve essere fissato al supporto con un dispositivo
di fissaggio meccanico (es: graffatrice a martello /
pneumatica / manuale). Il telo deve essere applicato
sotto l’isolamento su supporto continuo, come un
tavolato in legno. Una volta giunti in sommità della
copertura, è consigliabile che la membrana sporga oltre
la linea di colmo per almeno 10 centimetri favorendo
una perfetta sovrapposizione con gli strati di telo che si
sovrapporranno sull’altra falda della copertura.
Si raccomanda inoltre di sovrapporre i teli di almeno 10
centimetri anche nelle giunzioni di testa.
Per ottenere una corretta sigillatura all’aria e all’acqua
si raccomanda l’utilizzo di DOUBLE BAND, MEMBRANE
GLUE, FLEXI BAND o FROST BAND.
Il prodotto 3D NET / 3D NET COAT si pone parallelamente
alla linea di gronda, a partire dal bordo inferiore del tetto.
Il secondo strato deve essere accostato al precedente.
Ogni strato deve essere fissato al supporto inferiore
continuo con un dispositivo di fissaggio meccanico.
23
1500519_01
01ACOUE1IT
Tel. +39 0471 81 84 00 - Fax +39 0471 81 84 84
[email protected] - www.rothoblaas.com
COD
Rotho Blaas srl - I-39040 Cortaccia (BZ) - Via Dell‘Adige 2/1
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
5 807 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content