close

Enter

Log in using OpenID

Blues Improvisation Complete (In All Keys)

embedDownload
MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Provveditorato interregionale per le OO.PP. Campania – Molise
Stazione unica appaltante
Ente delegato dall’ente Comune di Gragnano (NA)
via Marchese Campodisola n. 21 - 80133 Napoli
Tel. 081/5692.200 - Fax 081/5519234
Italia-Napoli: Servizi di organismi di riscossione 05/08/2014/S 148-266370
Bando di gara Servizi
Sezione I: I.1) Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti — Provveditorato
Interregionale OO.PP. Campania e Molise - Stazione Unica Appaltante — Comune di
Gragnano (NA) Via Marchese Campodisola 21 80133 Napoli - ITALIA - rag. Carlo Vitale
Telefono:
+39
0815692340
Fax:
+39
0815519234
[email protected]
www.provveditorato-ooppcampaniamolise.it; Ulteriori informazioni, capitolato d'oneri,
documentazione, offerte / domande di partecipazione vanno richieste / inviate a: punti
contatto sopra indicati ; I.2) Ministero I.3) Servizi generali delle amministrazioni
pubbliche; I.4) no
Sezione II: II.1.1) Servizio gestione, accertamento e riscossione, ordinaria e coattiva, entrate
tributarie ed extratributarie, servizi connessi e complementari. II.1.2) n. 9; Gragnano (NA);
NUTS ITF33; II.1.5) Servizio di gestione, accertamento e riscossione, ordinaria e coattiva,
delle entrate tributarie ed extratributarie e tutti servizi connessi e complementari.
L'affidamento decorre primo giorno mese successivo quello sottoscrizione contratto e
durata fino al 31.12. sesto anno successivo all'anno decorrenza — CIG: 5660167591; II.1.6)
(CPV) 79940000; II.1.7) no; II.1.8) no; II.1.9) no; II.2.1) 5 200 000 EUR oltre IVA; II.2.2) no;
II.2.3) no; II.3) mesi: 72
Sezione III: 1.1) Art. 75 D.Lgs 163/2006; III.1.2) Fondi Comune Gragnano NA; III.1.3)
Operatori economici art. 34, 36 e 37 del D.Lgs 163/2006; III.1.4) no; III.2.1) Camera
Commercio; III.2.2) Bilanci 2011-2012-2013; Maggiore 10 000 000 EUR ; Idonee referenze
bancarie 2 Istituti.; III.2.3) Art. 53 D.Lgs. 446/1997 Capitale minimo 5 000 000 EUR.— D.M.
11.9.2000, n. 289 riscossioni di entrate di Comuni e/o Organismi Pubblici Minimo 30 000
000 EUR; UNI EN ISO 9001:2008; III.3.1) sì; D.Lgs. n. 446 del 15.12.1997; III.3.2) sì;
Sezione IV: IV.1.1) Aperta, IV.2.1) Offerta economicamente più vantaggiosa : 1. Offerta
tecnica. Ponderazione 70; 2. Offerta economica. Ponderazione 30; IV.3.1) CIG: 5660167591;
IV.3.3) 25.9.2014 - 12:00; no ; IV.3.4) 25.9.2014 - 12:00; IV.3.6) italiano; IV.3.7) giorni: 180;
IV.3.8) 26.9.2014 - 10:00; Provveditorato Interregionale O.PP. Campania-Molise — Via
Marchese Campodisola 21 — Napoli.; sì; Legali rappresentanti o loro delegati.
Sezione VI: VI.1) no; VI.2) no; VI.3) Bando di gara, disciplinare di gara e Capitolato d'oneri
sono visibili lunedì - venerdì ore 9:30-13:00; www.provveditorato-ooppcampaniamolise.it;
VI.4.3) Provveditorato Interregionale OO.PP. Pubbliche Campania-Molise Via Marchese
Campodisola 21 - 80133 Napoli – ITALIA Tel. +39 0815692200; Fax: +39 0815519234; VI.5)
31.7.2014
Il provveditore vicario
dott. arch. Giovanni Di Mambro
Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OPERE PUBBLICHE CAMPANIA – MOLISE
SEDE CENTRALE NAPOLI
Via Marchese Campodisola n. 21,
Tel. 081/5692111 – Fax 081/5519234
STAZIONE UNICA APPALTANTE
ENTE DELEGATO DAL COMUNE DI GRAGNANO (NA)
(Convenzione rep.n.7071 del 11.01.2011 ai sensi dell’art. 33 D.Lvo 163/2006 e s.m.i.)
DISCIPLINARE DI GARA
Procedura aperta, per mezzo di offerte segrete, indetta per il giorno 26 settembre 2014, alle ore 10.00 presso il
Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche Campania – Molise, sede Centrale di Napoli (SUA), per
l’affidamento del servizio di gestione, accertamento e riscossione, ordinaria e coattiva, delle entrate tributarie ed
extratributarie e di tutti i servizi connessi e complementari - nel comune di Gragnano (NA). L’affidamento decorre
dal primo giorno del mese successivo a quello della sottoscrizione del contratto ed ha durata fino al 31 dicembre del
sesto anno successivo all’anno di decorrenza– CIG: 5660167591
Importo del servizio a misura a base di gara Euro 5.200.000,00= (Euro cinquemilioniduecentomila/00) oltre iva
Criterio di aggiudicazione : offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art.83 e seguenti del D.Lgs
163/2006 e smi ed art.117 e seguenti del DPR 207/2010 e smi con le modalità di cui allegato P del medesimo DPR
207/2010, con verifica delle offerte anomale ai sensi dell’art.86 del D.Lgs 163/2006 e smi e con la valutazione ai
sensi degli artt.284 e 121 del DPR 207/2010 e smi, Resta salva la facoltà della verifica di congruità prevista dal c.3
dell’art.86.
Soggetti ammessi : Sono ammessi a partecipare alla procedura gli operatori economici di cui all’art.34, 36 e 37 del
D.Lgs 163/2006 e s.m.i. ed art.275 e seg. D.P.R. 207/2010 e smi
Finanziamento fondi Comune di Gragnano (NA)
1 Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte
Il plico contenente l’offerta e la documentazione, deve pervenire, pena l’esclusione dalla gara, per mezzo del
servizio postale raccomandato, ovvero mediante agenzia di recapito, entro le ore 12,00 del giorno 25 settembre
2014, ESCLUSIVAMENTE al seguente indirizzo: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Provveditorato
Interregionale per le Opere Pubbliche Campania - Molise – Sede Centrale Napoli – Via Marchese Campodisola, 21
–c.a.p. 80133 Napoli – 1° piano stanza 8. Oltre tale termine non saranno ammesse offerte sostitutive o integrative di
quelle già trasmesse.
Il plico deve essere sigillato (ceralacca / nastro adesivo antistrappo), e controfirmato su i lembi di chiusura pena
l’esclusione dalla gara, e deve recare all’esterno – oltre all’intestazione del mittente (singolo/a.t.i./mandataria/
mandante/consorzio/consorziati /ausiliaria) e all’indirizzo (completo di telefono/fax/ email/pec) dello stesso – le
indicazioni relative all’oggetto della gara, il giorno e l’ora dell’espletamento della medesima. Il recapito tempestivo
del plico rimane ad esclusivo rischio dei mittenti.
Il recapito tempestivo del plico rimane ad esclusivo rischio dei mittenti.
Il plico deve contenere al suo interno 3 buste a loro volta sigillate (ceralacca / nastro adesivo antistrappo) e
controfirmate su i lembi di chiusura, pena l’esclusione dalla gara recanti l’intestazione del mittente
(singolo/a.t.i./mandataria/mandante/consorzio/consorziati /ausiliaria) e all’indirizzo (completo di telefono/fax/
email/pec) dello stesso – le indicazioni relative all’oggetto della gara e la dicitura, rispettivamente:
“A – Documentazione Amministrativa”
“B – Offerta Tecnica”
“C - Offerta Economica”.
Nella busta “A” devono essere contenuti, il “modello GAP impresa partecipante”, ed a pena di esclusione, i
seguenti documenti:
1) Domanda di partecipazione, sottoscritta dal legale rappresentante. Nel caso di concorrente costituito da
associazione temporanea o consorzio non ancora costituito la domanda deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che
costituiranno la predetta associazione o consorzio; alla domanda, in alternativa all’autenticazione della
1
sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento valido di identità del/dei
sottoscrittore/i, la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso
va trasmessa la relativa procura, ovvero per i concorrenti non residenti in Italia, la documentazione idonea
equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza;
2) Dichiarazione sostitutiva espressamente resa ai sensi del DPR 445/2000 con la quale il concorrente o suo
procuratore, consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art.76 del medesimo del DPR 445/2000 dichiara di
non trovarsi nelle condizioni di esclusione previste dall’art.38, comma 1 lettere a), d), e), f), g), h), i), l), m),
m/ter e m/quater del D.Leg.vo n.163/2006 e s.m.i., così come modificati dalla Legge 106/2011 di conversione
del D.L. 70/2011. Ai fini del comma 1, lettera m-quater), il concorrente allega, alternativamente, a seconda dei
casi:
1) la dichiarazione di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice
civile con alcun soggetto partecipante alla presente procedura, e di aver formulato l'offerta
autonomamente;
2) la dichiarazione di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti
con cui si trovi in una delle situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver
formulato l'offerta autonomamente;
3) la dichiarazione di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti con
cui si trovi in situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta
autonomamente.
a)
dichiara che non ricorrono le condizione di divieto a contrarre con la pubblica amministrazione ai sensi
del comma 16-ter dell’art.53 del D.Lgs 165/2001 e smi e di essere consapevole delle sanzioni ivi previste;
b) indica i nominativi, le date di nascita e di residenza dei titolari, dei soci, dei direttori tecnici, degli
amministratori muniti di poteri di rappresentanza e soci accomandatari, nonché i nominativi degli
eventuali cessati dalla carica nell’ultimo anno, il socio unico persona fisica, ovvero il socio di
maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società;
c) dichiara di aver preso integrale e piena conoscenza del bando di gara, del disciplinare di gara, del
capitolato speciale di appalto e di accettarne completamente ed incondizionatamente tutte le prescrizioni
in essi contenute;
d)
dichiara di essere in regola, per quanto di competenza, con gli obblighi di cui al D.Lvo n. 81/2008 e di
aver tenuto conto degli oneri derivanti dagli obblighi derivanti dal rispetto di tutta la normativa vigente in
materia di sicurezza ed igiene dei luoghi di lavoro, ambientale e tutela dei terzi;
e) dichiara aver formulato l’offerta tenendo conto degli obblighi derivanti dall’applicazione del C.C.N.L. di
categoria e di impegnarsi al rispetto del medesimo per tutta la durata contrattuale;
f)
1) dichiara per le imprese NON soggette agli obblighi di assunzione di cui alla legge n. 68/99 di non
essere soggetto agli obblighi di cui alla legge 68/99;
2) per le imprese soggette agli obblighi di assunzione di cui alla legge n. 68/99 di essere soggetto e di
aver ottemperato agli obblighi di assunzione obbligatoria di cui alla legge n.68/99
g) dichiara di non essersi avvalso dei piani individuali di emersione di cui alla legge 383/2001 ovvero, di
essersi avvalso dei piani individuali di emersione di cui alla legge 383/2001, ma che il periodo di
emersione si è concluso;
h) attesta di essere in regola con i versamenti previsti per il rilascio della certificazione di regolarità
contributiva (DURC) specificando: il tipo di C.C.N.L. applicato, la dimensione aziendale (numero
dipendenti), nonché: 1) per INAIL il codice ditta e le relative P.A.T.; 2) per INPS la matricola azienda e
la sede competente (principale e secondarie); Cassa Edile il codice impresa e codice cassa (se iscritta);
i) attesta: l’inesistenza a proprio carico di procedimenti per l’applicazione di una delle misure di
prevenzione di cui all’art.6 del D.Lgs 159/2011 o di una delle cause ostative previste dall’art. 67 del
medesimo D.Lgs
La suddetta dichiarazione, espressamente resa ai sensi dell’art.47 del DPR 445/2000, dovrà essere presentata dal titolare e dal
direttore tecnico, in caso di impresa individuale, dai soci e dai direttori tecnici in caso di società in nome collettivo, dai soci
accomandatari e dai direttori tecnici in caso di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di
rappresentanza e dai direttori tecnici, dal socio unico persona fisica, ovvero dal socio di maggioranza in caso di società con meno di
quattro soci, se si tratta di altro tipo di società capitale/consorzi;
j)
Attesta: 1) l’inesistenza a proprio carico di sentenze di condanna passate in giudicato, o di decreto penale
di condanna divenuto irrevocabile, oppure di sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi
dell’art. 444 del codice di procedura penale, per i reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che
incidono sulla moralità professionale; 2) l’inesistenza a proprio carico di sentenza di condanna passata in
giudicato per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode,
riciclaggio quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, della direttiva comunitaria
CE 2004/18; l'esclusione e il divieto operano se la sentenza o il decreto sono stati emessi nei confronti: del titolare o del
direttore tecnico se si tratta di impresa individuale; dei soci o del direttore tecnico, se si tratta di società in nome collettivo; dei
soci accomandatari o del direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice; degli amministratori muniti di potere di
rappresentanza o del direttore tecnico o del socio unico persona fisica, ovvero del socio di maggioranza in caso di società con
meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società o consorzio. In ogni caso l'esclusione e il divieto operano anche nei
confronti dei soggetti cessati dalla carica nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, qualora l'impresa
2
non dimostri che vi sia stata completa ed effettiva dissociazione della condotta penalmente sanzionata; l'esclusione e il divieto in
ogni caso non operano quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato
è stato dichiarato estinto dopo la condanna ovvero in caso di revoca della condanna medesima 3) di non trovarsi nelle
condizioni di esclusione così come previsto dall’art.38 m-ter) del D.Lgs 163/2006 e smi : “di cui alla
precedente lettera b) che, pur essendo stati vittime dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 e 629 del
codice penale aggravati ai sensi dell’articolo 7 del decreto-legge 13 maggio 1991, n. 152, convertito, con
modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203, non risultino aver denunciato i fatti all’autorità
giudiziaria, salvo che ricorrano i casi previsti dall’articolo 4, primo comma, della legge 24 novembre
1981, n. 689. La circostanza di cui al primo periodo deve emergere dagli indizi a base della richiesta di rinvio a giudizio
formulata nei confronti dell’imputato nell'anno antecedente alla pubblicazione del bando e deve essere comunicata, unitamente alle
generalità del soggetto che ha omesso la predetta denuncia, dal procuratore della Repubblica procedente all’Autorità di cui
all’articolo 6, la quale cura la pubblicazione della comunicazione sul sito dell’Osservatorio”;
La suddetta dichiarazione, espressamente resa ai sensi dell’art.47 del DPR 445/2000, dovrà essere presentata dal
titolare e dal direttore tecnico, in caso di impresa individuale, dai soci e dai direttori tecnici in caso di società in nome
collettivo, dai soci accomandatari e dai direttori tecnici in caso di società in accomandita semplice, dagli
amministratori muniti di poteri di rappresentanza e dai direttori tecnici, dal socio unico persona fisica, ovvero dal
socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società di
capitale/consorzio anche se cessati dalla carica nell’anno antecedente la pubblicazione del presente bando. Qualora
uno dei soggetti di cui sopra abbia riportato sentenze di condanna, le stesse dovranno essere
analiticamente indicate, incluse quelle per le quali abbia beneficiato della non menzione anche a
seguito di intervenute acquisizioni di aziende mediante atti di cessione o fusione, dovranno attestare
di non trovarsi nella condizione di esclusione di cui all’art.38, comma 1, lettera c), del D.Lvo n.
163/2006 e s.m.i.. L’esclusione e il divieto operano anche nei confronti dei suddetti soggetti cessati dalla carica qualora
l’impresa non dimostri di aver adottato atti o misure di completa dissociazione della condotta penalmente sanzionata; resta salva, in
ogni caso l’applicazione dell’art. 178 del codice penale e dell’art. 445, comma 2 del codice di procedura penale. L'esclusione e il
divieto, in ogni caso, non operano quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando è intervenuta la riabilitazione ovvero quando
il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna ovvero in caso di revoca della condanna medesima;
k)
l)
m)
n)
o)
p)
q)
attesta di essere a conoscenza della legge 136/2010 e s.m.i. sulla tracciabilità dei flussi finanziari e di
impegnarsi al rispetto di tutte le norme in essa contenute;
di essere a conoscenza di tutte le norme pattizie di cui al protocollo di legalità sottoscritto dalla stazione
appaltante con la Prefettura di Napoli, tra l’altro consultabili al sito http:/www.utgnapoli.it, e che qui si
intendono integralmente riportate e di accettarne incondizionatamente il contenuto e gli effetti;
Dichiara di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nel
bando di gara, nel disciplinare di gara, nel capitolato speciale d’appalto / schema di contratto;
dichiara di aver esaminato gli elaborati progettuali, di essersi recato sul posto dove debbono eseguirsi i
servizi, di aver preso visione delle condizioni locali, della viabilità d’accesso, delle cave eventualmente
necessarie e delle discariche autorizzate, nonché di tutte le circostanze generali e particolari suscettibili di
influire sulla determinazione dei prezzi, sulle condizioni contrattuali e sull’esecuzione dei lavori e di aver
giudicato i lavori realizzabili, gli elaborati progettuali adeguati, i prezzi nel loro complesso remunerativi e
tali da consentire il ribasso offerto; ed allega
dichiara di aver effettuato una verifica della disponibilità della manodopera necessaria per l’esecuzione
dei lavori, nonché della disponibilità di attrezzature adeguate all’entità e alla tipologia e categorie di
lavori;
dichiara di essere a conoscenza delle disposizioni introdotte dalla Legge n.221/2012 sugli oneri a carico
dell'aggiudicatario riguardo le spese di pubblicazione della gara in circa €.10.000,00;
dichiara ai sensi e per gli effetti del DPR 445/2000, consapevoli delle sanzioni penali previste dall’art.76
del medesimo del DPR 445/2000 di essere in possesso dei seguenti requisiti:
1) che la ditta partecipante non è incorsa nel quinquennio precedente a revoche, risoluzioni o
rescissioni di contratti di appalto stipulati con Enti pubblici a causa di inadempienze contrattuali
anche in qualità di soggetto mandante o mandatario di Raggruppamenti di impresa.;
2) Iscrizione, con capitale di almeno 5 milioni di euro, all'Albo dei soggetti abilitati ad effettuare
attività di liquidazione e di accertamento dei tributi e quelle di riscossione dei tributi e di altre
entrate delle province e dei comuni previsto dall’art. 53 del D. L.gs. n. 446 del 15/12/1997 e
disciplinato dal D.M. 11/09/00, n° 289 e s.m.i. Se l’impresa partecipante ha sede in altro Stato
della Unione Europea potrà presentare una dichiarazione rilasciata dall’Organismo preposto nel
Paese di appartenenza con la quale si attesti il possesso di requisiti equipollenti a quelli previsti dal
suddetto Albo.
3) Aver conseguito complessivamente nei bilanci degli ultimi tre esercizi finanziari documentabili,
ricavi del conto economico per attività analoghe a quelle oggetto della gara pari ad un totale di
almeno 10 milioni di euro nei tre anni. Ai sensi dell’art. 48 del Dpr 163/2006 le società costituite da meno di tre
anni potranno dimostrare il requisito in qualsiasi modalità ritenuta valida dalla Stazione Appaltante.
4) aver effettuato, negli ultimi tre anni ( 2011 - 2012 e 2013), incassi derivanti da riscossioni di
entrate di Comuni e/o Organismi Pubblici , su conti correnti intestati alla Ditta partecipante
complessivamente pari ad un totale di € 30 milioni nei tre anni; Il presente requisito viene richiesto
al fine di assicurare che il concorrente sia in possesso di un’esperienza specifica nel campo della
3
r)
riscossione delle entrate pubbliche e di una organizzazione aziendale, nel settore del presente
appalto, tale da garantire il corretto espletamento dell’appalto per il Comune di GRAGNANO.
5) avere effettuato continuativamente e senza interruzioni negli ultimi 36 (trentaseimesi) antecedenti
la data di pubblicazione del presente Bando di gara , congiuntamente il servizio gestione (sede
locale e gestione diretta del contenzioso) , il servizio di accertamento e il servizio di riscossione,
sia ordinaria che coattiva, con riferimento a tutte le entrate ICI/IMU, TARSU,ICP,OSAP (TOSAP
o COSAP), in almeno 1 (un) Comune, con almeno 29.000 abitanti.
6) avere alle proprie dipendenze, alla data di pubblicazione del presente Bando di gara, non meno di
trenta unità lavorative di cui almeno 1 abilitata alla funzione di Ufficiale di Riscossione negli
ultimi tre mesi dalla data di pubblicazione del bando di gara desumibili dal “Libro unico del
Lavoro”
dichiara il fatturato globale d’impresa ed il fatturato per servizi e fornitura, analoghi a quelli oggetto della
presente gara, non inferiore ad € 10.000.000,00 oltre IVA realizzati negli ultimi tre esercizi, con buon
esito, con indicazione analitica dei committenti (Ente/ditta, indirizzo, tel, fax), degli importi, dell’oggetto
dei servizi e del periodo di esecuzione; In caso di R.T.I. i requisiti dovranno essere posseduti da ciascun associato in
misura proporzionale alla quota di partecipazione al raggruppamento; La capogruppo dovrà dimostrare di possedere detto requisito
nella misura del 60% ed il restante cumulativamente dalle mandanti che comunque non potrà essere inferiore per ciascuna
mandante del 10%; analogamente per i Consorzi
s)
t)
u)
v)
dichiara e presenta, in busta chiusa, idonee dichiarazioni da parte di almeno due istituti bancari o
intermediari autorizzati ai sensi della legge 385/1993, attestanti la capacità economica e finanziaria del
concorrente. In caso di raggruppamento/consorzio tale requisito dovrà essere dimostrato da ciascun
associato al raggruppamento o consorzio/consorziata esecutrice;
dichiara, ai sensi degli artt. 77 e 79 del D.Lgs 163/2006 e smi il numero di fax/e-mail/pec cui saranno
inviate le comunicazioni e l’esito della gara;
dichiara di essere a conoscenza delle disposizioni concernenti gli oneri a carico dell'aggiudicatario per le
spese di pubblicazione della gara da rimborsare al Comune;
Dichiara di essere a conoscenza che, in caso di mancanza, incompletezza ed irregolarità essenziale delle
dichiarazioni sostitutive di cui all'art. 38, comma 1, del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., si applicherà la
disposizione imposta dall’art. 38, comma2/bis. L’Amministrazione, applicherà altresì le medesime
disposizioni anche nei confronti dei soggetti terzi, così come disposto dall’art. 46, comma 1/ter del D.
Lgs. 163/2006 e s.m.i. La sanzione pecuniaria di cui al citato art. 38, comma 2/bis del D. Lgs 163/2006 e
s.m.i., è fissata nella misura dell’uno per mille dell’importo complessivo dell’appalto e dunque pari ad
€.5.200,00=.
3)
dichiarazione resa ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s.m.i., con la quale il legale rappresentante attesta di
essere iscritto nel registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed
Agricoltura della provincia di (da indicare) da cui risulti l’iscrizione del concorrente per attività inerente
l’oggetto della gara precisando: il numero e la data di iscrizione, la denominazione o ragione sociale, la
durata della società, l’oggetto sociale, la sede legale, il codice attività, il numero di codice fiscale e la partita
Iva i nominativi, le date di nascita e le residenze dei titolari, amministratori, muniti di poteri di
rappresentanza, socio unico persona fisica, ovvero socio di maggioranza in caso di società con meno di
quattro soci, direttori tecnici, soci, soci accomandatari, dei componenti del collegio sindacale, eventuali
soggetti cessati dalla carica nell’anno antecedente la data del bando di gara, l’inesistenza di procedure
fallimentari, l’inesistenza di procedure concorsuali in corso, l’inesistenza nei confronti della ditta, dei legali
rappresentanti e direttori tecnici, nonché nei confronti di eventuali componenti l’organo di amministrazione
delle cause ostative ai sensi dell’art.67 della legge 159/2011, ai fini della richiesta informativa antimafia
presso la competente Prefettura a norma dell’art. 91, comma 1, del D.Lgs 159/2011, ai fini della richiesta
informativa presso la competente Prefettura a norma di quanto previsto dall’art. 91, comma 1, del D.Lgs
159 del 06/09/2011, come modificato dal D.Lgs. 218/2012.
I concorrenti degli altri Stati dell’Unione Europea non residenti in Italia, dovranno attestare l’iscrizione in
uno dei registri professionali o commerciali istituiti nello Stato di residenza, sempre per attività inerenti a
quella oggetto della gara, in conformità a quanto previsto dall’art. 39 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i.. Le
società costituite all’estero, prive di sede secondaria con rappresentanza stabile in Italia, a norma del D.Lgs
218/2012, devono attestare i nominativi dei soggetti che esercitano poteri di amministrazione, di
rappresentanza e di direzione dell’impresa, le date di nascita e le residenze, al fine di richiedere
l’informativa antimafia presso la competente Prefettura, ai sensi dell’art. 91, comma 1, del D.Lgs 159/2011
e s.m.i.
4)
(in caso di consorzio) dichiara se trattasi di consorzio ex art. 34, lettere b) e c) del Decreto Legislativo
n.163/2006 e s.m.i., ovvero consorzio ex art. 34 lettera e) del medesimo decreto;
5)
(nel caso di consorzio di cui all’articolo 34, comma 1, lettera b) del D.Leg.vo 163/2006, e s.m.i.:dichiarazione
che indichi per quali consorziati designati all’esecuzione del contratto il consorzio concorre. La società
4
consorziata esecutrice dovrà produrre le analoghe dichiarazioni di propria competenza circa il possesso dei
requisiti di ordine generale. A questi ultimi è fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma, pena
l’esclusione dalla gara sia del consorzio sia dei consorziati designati. In caso di inosservanza di tale divieto, si
applica l’art. 353 del codice penale. In caso di aggiudicazione, i soggetti esecutori del servizio non possono
essere diversi da quelli indicati in sede di gara
.
6)
7)
(nel caso di consorzio stabile di cui all’articolo 34, comma 1, lettera c) del D. Leg.vo 163/2006, e s.m.i.
dichiarazione che indichi per quali consorziati eventualmente il consorzio concorre. Le società consorziate per
i quali il consorzio ha dichiarato di concorrere dovranno produrre analoghe dichiarazioni di propria
competenza circa il possesso dei requisiti di ordine generale. A questi ultimi è fatto divieto di partecipare in
qualsiasi altra forma alla gara, pena l’esclusione dalla gara sia del consorzio che dei consorziati designati. In
caso di inosservanza di tale divieto, si applica l’art. 353 del codice penale.
(nel caso di raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti di cui all’articolo 34, comma 1,
lettera e) del D.Leg.vo 163/2006, e s.m.i. o GEIE non ancora costituiti): dichiarazioni rese da ogni
concorrente, attestanti.
a) a quale concorrente, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza;
b) l’impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformasi alla disciplina vigente in materia di lavori/servizi/forniture
pubbliche con riguardo alle associazioni temporanee o consorzio o GEIE.
c) la quota di partecipazione di ciascun concorrente al costituendo raggruppamento e le parti del servizio che saranno
svolte dai singoli operatori economici riuniti, associato o consorziato, pena l’esclusione dalla gara.
8)
(nel caso di raggruppamento temporaneo o consorzio di concorrenti o GEIE già costituiti):
mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria con scrittura privata autenticata,
nel quale è espressamente indicata la quota di partecipazione di ciascuna impresa e le parti del servizio che
saranno svolte dai singoli operatori economici riuniti, e , l’atto costitutivo in copia autenticata del consorzio o
GEIE ed eventuali successivi aggiornamenti;
9)
a) Certificazione di sistema di qualità UNI EN ISO 9001/2008 per attività inerente l’oggetto della gara,
rilasciata dagli organismi accreditati ai sensi delle norme europee, in copia autenticata ai sensi degli artt.18
o 19 del D.P.R. 445/2000, pena l’esclusione dalla gara. Per i R.T.I. e i consorzi tale documento deve essere
presentato da tutti gli associati.
10) Nel caso di ricorso all’avvalimento di cui all’art. 49 del D.Leg.vo n.163/2006 e s.m.i., il concorrente singolo o
consorziato o raggruppato, può soddisfare i requisiti economico-finanziario e tecnico-organizzativo
avvalendosi dei requisiti di altro soggetto. A tal fine la medesima busta “A” deve contenere, altresì, a pena di
esclusione dalla gara, i seguenti documenti:
dichiarazione sostitutiva espressamente resa dall’impresa ausiliaria, ai sensi dell’art.47 del
D.P.R.n.445/2000, debitamente firmata in ogni pagina (non saranno ritenuti sufficienti i timbri di
congiunzione recanti la denominazione dell’impresa), con la quale la medesima impresa, consapevole delle
sanzioni penali previste dall’art.76 del medesimo D.P.R.445/2000:
1) dichiarazione verificabile ai sensi dell'articolo 48, attestante l'avvalimento dei requisiti necessari per
la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell'impresa ausiliaria, e
delle norme, generali e particolari/esclusive di settore, applicabili ai fini dell’avvalimento;
2) dichiarazione circa il possesso da parte del concorrente medesimo dei requisiti generali di cui
all'articolo 38 , comma 1, lettere a), b) c) d), e), f), g), h), i), l), m), m/bis, m/ter ed m/quater) e comma
2 del decreto legislativo 163/2006 e smi, con particolare riferimento, alle lettere b), e c), delle
sentenze per le quali abbia goduto del beneficio della non menzione anche a seguito di
intervenute acquisizioni di aziende mediante atti di cessione o fusione, dovranno attestare di non
trovarsi nella condizione di esclusione di cui all’art.38, comma 1, lettera c), del D.Lvo n.
163/2006 e s.m.i.; la medesima dichiarazione, limitatamente alle lettere b), c) e m/ter), dovrà essere
presentata dal titolare e dal direttore tecnico, in caso di impresa individuale, dai soci e dai direttori
tecnici in caso di società in nome collettivo, dai soci accomandatari e dai direttori tecnici in caso di
società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza e dai direttori
tecnici, dal socio unico persona fisica, ovvero dal socio di maggioranza in caso di società con meno di
quattro soci, se si tratta di altro tipo di società; così modificata dalla legge 106/2011;
3) dichiarazione sottoscritta da parte dell'impresa ausiliaria attestante il possesso da parte di
quest'ultima dei requisiti generali di cui all'articolo 38, nonché il possesso dei requisiti tecnici e delle
risorse oggetto di avvalimento specificando ogni altro elemento utile all’avvalimento;
4) una dichiarazione sottoscritta dall'impresa ausiliaria con cui quest'ultima si obbliga verso il
concorrente e verso la stazione appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata dell'appalto le
risorse necessarie di cui è carente il concorrente;
5) una dichiarazione sottoscritta dall'impresa ausiliaria con cui questa attesta che non partecipa alla
5
gara in proprio o associata o consorziata ai sensi dell'articolo 34 D.Lgs 163/2006 e smi.;
6) in originale o copia autentica il contratto in virtù del quale l'impresa ausiliaria si obbliga nei
confronti del concorrente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie (da
specificare) per tutta la durata dell'appalto;
7) nel caso di avvalimento nei confronti di un'impresa che appartiene al medesimo gruppo in luogo del
contratto di cui alla lettera f) l'impresa concorrente può presentare una dichiarazione sostitutiva
attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo, dal quale discendono i medesimi
obblighi previsti dal comma 5 art.49 D.Lgs 163/2006 e smi.
Nel caso di dichiarazioni mendaci, ferma restando l'applicazione dell'articolo 38, lettera h) nei confronti dei sottoscrittori, la
stazione appaltante esclude il concorrente e escute la garanzia. Trasmette, inoltre, gli atti all'Autorità per le sanzioni di cui
all'articolo 6, comma 11. Il concorrente e l'impresa ausiliaria sono responsabili in solido nei confronti della stazione appaltante in
relazione alle prestazioni oggetto del contratto. Gli obblighi previsti dalla normativa antimafia a carico del concorrente si
applicano anche nei confronti del soggetto ausiliario, in ragione dell'importo dell'appalto posto a base di gara
11) Garanzia fideiussoria emessa, pena l’esclusione dalla gara, a favore del COMUNE DI GRAGNANO
(NA), dell’importo di €.104.000,00= pari al 2% dell’importo complessivo dell’appalto, ai sensi dell’art.75
del D. Leg.vo 163/2006 e s.m.i., prestata mediante fideiussione bancaria o polizza assicurativa, conformi agli
schemi di polizza tipo approvati con D.M. n. 123/2004, debitamente compilata e sottoscritta in originale
con firma autenticata, tramite notaio, dell’agente del quale siano altresì accertati i poteri.
La medesima garanzia potrà essere rilasciata anche dagli intermediari finanziari, con firma autenticata,
tramite notaio, dell’agente del quale siano altresì accertati i poteri, iscritti nell’elenco speciale di cui
all’art.107 del Decreto leg.vo n.385/93. In tal caso all’atto fideiussorio dovrà essere allegata, pena
l’esclusione dalla gara, copia autenticata, ai sensi degli artt.18 o 19 del D.P.R. n.445/2000,
dell’autorizzazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze prevista dall’art.2, comma 1, del D.P.R.
115/2004, unitamente a idonea dichiarazione resa dall’agente ai sensi del D.P.R. 445/2000, che attesti la
persistenza dell’autorizzazione all’atto del rilascio della garanzia.
La garanzia dovrà essere, in ogni caso, corredata, pena l’esclusione dalla gara, dalla espressa rinuncia da
parte del fideiussore all’eccezione di cui all’art.1957, comma 2, del Codice Civile.
Per le associazioni temporanee di imprese non ancora costituite, la garanzia su indicata dovrà riportare quali
soggetti obbligati tutte le ditte che comporranno il raggruppamento e dovrà essere sottoscritta dai legali
rappresentanti delle ditte medesime, pena l’esclusione dalla gara.
E’ facoltà delle imprese presentare la garanzia fideiussoria per un importo garantito pari al 50% di quello
richiesto dell’importo di €.52.000,00= Per usufruire di tale beneficio alla documentazione dovrà essere
allegata copia della certificazione di sistema di qualità UNI EN ISO 9001/2008, rilasciata dagli organismi
accreditati ai sensi delle norme europee della serie Uni Cei En 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC
17000, autenticata esclusivamente ai sensi dell’art.18 o 19 del D.P.R. n.445/2000 pena l’esclusione dalla
gara. In caso di raggruppamento, per usufruire del beneficio tutte le imprese associate dovranno possedere
la predetta certificazione, in lingua italiana, pena l’esclusione dalla gara;
12) Documentazione attestante il versamento della somma di €.200,00= da effettuare a favore dell'Autorità per la
vigilanza sui contratti pubblici, servizi e forniture, ESCLUSIVAMENTE, pena l’esclusione dalla gara, con
le modalità e i termini di cui alla delibera dell'AVCP in data 05/03/2014.
- scontrino in originale di avvenuto pagamento rilasciato dai punti vendita della rete dei tabaccai lottisti
abilitati al pagamento di bollette e bollettini;
- in caso di pagamento effettuato “on-line”, copia stampata dell’e-mail di conferma, corredata dal
documento di riconoscimento del legale rappresentante, in corso di validità.
- Per i soli operatori economici esteri, sarà possibile effettuare il pagamento anche tramite bonifico bancario
internazionale, sul conto corrente bancario n. 4806788, aperto presso il Monte dei Paschi di Siena (IBAN: IT
77 O 01030 03200 0000 04806788), (BIC: PASCITMMROM) intestato all'Autorità per la vigilanza sui
contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. La causale del versamento deve riportare esclusivamente il
codice identificativo ai fini fiscali utilizzato nel Paese di residenza o di sede del partecipante e il codice CIG
che identifica la procedura alla quale si intende partecipare.
L’indicazione errata o incompleta del CIG comporterà l’esclusione dalla gara.
La mancata presentazione della suddetta documentazione comporterà l’esclusione dalla gara.
Per eseguire il pagamento, indipendentemente dalla modalità di versamento utilizzata, sarà comunque necessario iscriversi on
line, anche per i soggetti già iscritti al vecchio servizio, al nuovo “servizio di Riscossione” raggiungibile all’indirizzo
http://contributi.avcp.it a partire dal 1 maggio 2010 e far riferimento alle istruzioni operative ivi riportate, relative alle modalità e
termini di versamento della contribuzione.
La busta B “Offerta Tecnica” deve contenere la seguente documentazione:
Il concorrente dovrà suddividere la propria offerta tecnica in modo tale da rispettare gli elementi di natura tecnico
qualitativa presentando quindi separate documentazioni per ogni sub-elemento al fine di consentire alla
6
Commissione Giudicatrice la puntuale valutazione per ogni criterio stabilito.
Dovranno essere fatte salve, come condizione minima, tutte le indicazioni contenute nell’elaborato descrittivo di
progetto. Dovranno essere mantenuti, come fattori minimi di qualità, le prescrizioni tecniche e prestazionali descritte
nel Capitolato Speciale d’Appalto. La proposta tecnica dovrà essere esclusivamente migliorativa del progetto e non
dovrà in alcun modo comportare aggravio di costi, direttamente o in modo indotto, per l’Amministrazione
appaltante. La proposta del concorrente deve essere chiara, univoca e motivata. Non possono essere presentate, pena
l’esclusione, più soluzioni alternative per uno stesso elemento.
La proposta tecnica dovrà riguardare i seguenti elementi:
“La gara è esperita con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 83 del D. Lgs.
163/2006 sulla base dei seguenti criteri e sub criteri:
- Relazione Tecnica illustrativa punteggio massimo attribuibile 70 punti
Il punteggio P a ciascuna offerta sarà attribuito sommando il punteggio T attribuito alla relazione tecnica illustrativa
al punteggio E attribuito alla offerta economica.
Ai fini della valutazione delle offerte i punteggi e sub-punteggi verranno espressi con due cifre decimali.
L’individuazione
dell’offerta economicamente più vantaggiosa verrà effettuata come segue:
Attribuzione del punteggio alla Relazione Tecnica illustrativa (massimo punti 70):
Il punteggio massimo T attribuibile a ciascun progetto tecnico è di 70 (settanta) punti.
Il punteggio a ciascun progetto tecnico sarà attribuito esaminando i seguenti elementi progettuali; esso va da 0 (zero)
al massimo punteggio indicato in appresso per ciascun elemento. Per ciascun elemento progettuale, è indicato il
contenuto minimo da rispettare
T1 ORGANIZZAZIONE GENERALE DEI SERVIZI
saranno privilegiate nella attribuzione del punteggio le soluzioni che prevedono :
- Descrizione delle dotazioni della sede sul territorio del Comune
- Creazione anagrafe tributaria delle entrate gestite che dovrà essere costantemente
aggiornata ed i cui contenuti dovranno essere rilasciati in forma gratuita al Comune
alla scadenza del contratto.
T2 Organico che si prevede di impiegare per la erogazione dei servizi
L’organico dovrà riportare in particolare la indicazione del numero complessivo di
persone che si intende impiegare e del numero di persone che si intende impiegare
presso la sede ubicata nel territorio comunale, specificando per ciascuna di esse la
tipologia di attività da espletare;
Si precisa ulteriormente che la mancata dichiarazione del suddetto impegno da parte
della Ditta partecipante comporterà la attribuzione di punti zero all’elemento di
punteggio T2.
Si precisa che il Comune si riserva la facoltà di richiedere alla Ditta aggiudicataria
entro i 15 giorni successivi alla aggiudicazione definitiva di inserire tra le persone che
si intende impiegare presso la sede ubicata nel territorio comunale n. 2 lavoratori già
impegnati in lavori socialmente utili presso il Comune, fermo restando la capacità
delle suddette persone di espletare le attività previste.
T3 SISTEMA INFORMATICO
Descrizione delle attrezzature informatiche e telematiche utilizzate per la esecuzione
dei servizi; saranno privilegiate nella attribuzione del punteggio le soluzioni che
prevedono sistemi informatici opportunamente dimensionati e tecnologicamente
adeguati
- gestione integrata delle differenti entrate
- gestione centralizzata dei dati
- accesso controllato da parte degli operatori.
- sicurezza delle procedure e dei dati;
- controlli di qualità
T4 GESTIONE IMU TARES ICP DPA TOSAP
- puntualità e completezza dei riferimenti legislativi
- modalità di gestione del front-office con acquisizione e lavorazione delle pratiche
- emissione avvisi ordinari
saranno privilegiate nella attribuzione del punteggio le soluzioni che prevedono la
catalogazione ed archiviazione di tutte le differenti pratiche presentate dai
contribuenti con codifica delle pratiche ed attribuzione di causali specifiche alle
diverse operazioni
T5 ACCERTAMENTO EVASIONE IMU ICI TARES TARSU ICP DPA TOSAP
- descrizione delle modalità di individuazione delle situazioni di evasione
- modalità di gestione degli omessi/parziali versamenti
massimo 5 punti
massimo 5 punti
massimo 5 punti
massimo 15 punti
massimo 10 punti
7
- puntualità e completezza dei riferimenti legislativi
- emissione avvisi di accertamento
T6 SERVIZI DI VALORIZZAZIONE E DISMISSIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE
T7 SERVIZI DI GESTIONE DEI FITTI ATTIVi
T8 SERVIZI DI SUPPORTO PER IL RECUPERO DELLE ENTRATE ERARIALI
T9 MODALITA’ DI GESTIONE DELL’ITER DI NOTIFICA DEGLI AVVISI
T10 MODALITA’ DI GESTIONE DEL CONTENZIOSO
con specifico riferimento al contenzioso delle entrate principali ICI/IMU e TARSU/TARES;
saranno privilegiate nella attribuzione del punteggio le soluzioni che meglio
illustreranno le casistiche principali del contenzioso gestito con riferimento ad
ICI/IMU e TARSU/TARES
T11 COMPLETEZZA DELLE PROCEDURE DI RISCOSSIONE COATTIVA
T12 MODALITA’ DI RISCOSSIONE,RIVERSAMENTO E RENDICONTAZIONE
T13 SERVIZI DI SUPPORTO PER I CONTRIBUENTI
massimo 3 punti
massimo 2 punti
massimo 3 punti
massimo 4 punti
massimo 4 punti
massimo 8 punti
massimo 3 punti
massimo 3 punti
Il calcolo dell’offerta economicamente più vantaggiosa sarà effettuato ai sensi dell’allegato “P” del DPR
n°207/2010, lett.a), punto 4), mediante la seguente formula:
C(a ) = Sn [Wi × V(a )i ]
dove:
C(a)
S
n
è l’indice di valutazione dell’offerta (a), corrispondente al punteggio in graduatoria;
è la sommatoria
è il numero degli elementi, sub-elementi da valutare (11 nel caso, 10 di natura quantitativa e 1 di natura
qualitativa);
Wi
è il peso attribuito all’elemento, sub-elemento (i), come indicato nella suindicata tabella;
V(a)i sono i coefficienti, compresi tra 0 e 1 ed espressi in valori centesimali, attribuiti all’offerta (a) rispetto
all’elemento, sub-elemento (i), determinati, per gli elementi di natura qualitativa, mediante la media dei
coefficienti attribuiti discrezionalmente ed autonomamente da ciascun Commissario, e per gli elementi di
natura quantitativa come di seguito indicato.
I coefficienti V(a)i sono determinati, per quanto riguarda gli elementi di natura qualitativa , attraverso la
media dei coefficienti attribuiti dai singoli commissari come previsto dal presente disciplinare ovvero, i
singoli Commissari attribuiranno, a proprio insindacabile giudizio, per ogni elemento e/o sub elemento un
coefficiente variabile tra 0-1, con un numero massimo di cifre decimali pari a 2 con la seguente gradualità:
sufficiente da 0,00 a 0,20 medio da 0,21 a 0,40; discreto da 0,41 a 0,60; buono da 0,61 a 0,80; ottimo da 0,81
a 1.
Una volta terminata la procedura di attribuzione discrezionale dei coefficienti, si procederà a trasformare la media dei coefficienti
attribuiti ad ogni offerta da parte di tutti i commissari in coefficienti definitivi, riportando ad uno la media più alta e proporzionando a
tale media massima le medie provvisorie prima calcolate.
Il coefficiente così ottenuto sarà preso in considerazione fino alla seconda cifra decimale arrotondando la terza cifra all’unità superiore
ove questa sia maggiore o uguale a cinque.
La busta "C - Offerta economica" deve contenere, a pena di esclusione:
1)
Una dichiarazione con l'indicazione, a pena di esclusione, del ribasso percentuale offerto, espresso in cifre
ed in lettere (calcolato come analiticamente specificato di seguito), sottoscritta dal legale rappresentante o dal
suo procuratore. In caso di discordanza tra il ribasso offerto in cifre ed in lettere sarà preso in considerazione
quello espresso in lettere. Il ribasso offerto sarà preso in considerazione fino alla terza cifra decimale
qualunque sia il valore delle restanti cifre decimali.
2)
Una dichiarazione, sottoscritta dal legale rappresentante o dal suo procuratore, con la quale il concorrente
indica l’importo relativo ai propri costi specifici interni o aziendali precisando che gli stessi sono inclusi
nell’offerta ai sensi degli art.86 ed 87 del D.Lgs 163/2006 e smi
Attribuzione del punteggio alla Offerta economica -
punteggio massimo 30 punti
Il punteggio massimo V m a x attribuibile a ciascuna offerta economica è di 30 (trenta) punti.
Il punteggio Vai attribuito a ciascuna offerta economica i è determinato come segue :
Per ogni offerta i si determina in primis il valore Ai della offerta i-esima ottenuto applicando agli aggi
AS1,AS2,AS3,AS4,AS5,AS6,AS7,AS8,AS9, AS10,AS11,AS12 offerti dalla Ditta concorrente i-esima la seguente
8
formula : Ai = (2xAS1) + (2xAS2) + (2xAS3) + (2xAS4) + (1,5xAS5) + (1,5xAS6) + (1xAS7) + (1xAS8) +
(1xAS9) + (1xAS10) + (1xAS11) + (1xAS12)
Che attribuisce pesi diversi agli aggi offerti in base alla rilevanza dei servizi a cui sono riferiti :
peso 2 agli aggi AS1, AS2, AS3,AS4,
peso 1,5 agli aggi AS5, AS6
peso 1 agli aggi AS7, AS8, AS9,AS10, AS11,AS12
dopo aver calcolato I valori Ai per tutte le offerte in gara si determina il valore Asoglia dato dalla media aritmetica
dei valori Ai; cioè si sommano tutti i valori Ai delle differenti offerte e si divide il risultato per il numero delle
offerte
SOMMA Ai
Asoglia = -------------------------------------------N (numero delle offerte in gara)
Il punteggio Vai attribuito all’offerta del concorrente i-esimo si calcola con la seguente formula :
Vai = 30 x Ci dove
Ai
Se il valore Ai della offerta i-esima è minore o uguale al valore Asoglia Ci = ------------Asoglia
A soglia
Se il valore Ai della offerta i-esima è minore o uguale al valore Asoglia Ci = 0,80 x ----------------Ai
In caso di raggruppamento temporaneo o consorzio non ancora costituiti, l'offerta deve essere sottoscritta da tutti i
soggetti che costituiranno il raggruppamento o il consorzio ordinario di concorrenti.
La stazione appaltante si riserva di procedere all’aggiudicazione in presenza anche di una sola offerta
valida.
Procedura di aggiudicazione
L’aggiudicazione avverrà sulla base di una valutazione effettuata dalla commissione giudicatrice all’uopo nominata
dall’Amministrazione ai sensi dell’art. 84 del D. Lgs. n° 163/2006 e s.m.i.
La Commissione deputata all’espletamento della gara, nel giorno ed all'ora indicati, si riunirà in prima seduta pubblica,
presso la sede del Provveditorato sita in Via Marchese Campodisola, 21 Napoli.
Durante tale fase la Commissione procederà:
• alla numerazione in ordine progressivo e verifica della conformità di ciascun plico pervenuto, relativamente al
termine di arrivo ed ai requisiti esterni richiesti dal presente disciplinare;
• all'apertura dell'unico plico contenitore, rispettando l’ordine progressivo attribuito a ciascun plico, ed alla verifica
dei requisiti esterni dei quattro plichi previsti dal presente disciplinare ossia: Busta A “Documentazione
Amministrativa", Busta B “Offerta Tecnica”, Busta C ”Offerta Economica”.
• all'apertura ed esame della documentazione amministrativa contenuta nella busta “A” con conseguente
ammissione o esclusione dei concorrenti in base all’esito del suddetto esame; In caso di mancanza,
incompletezza e ogni altra irregolarità essenziale delle dichiarazioni sostitutive di cui all’art. 38 comma 2
del D.Lgs 16372006 e s.m.i. si applicheranno le norme e sanzioni ivi previste;
successivamente al sorteggio dei concorrenti nella misura minima del 10% delle offerte ammesse, a cui
richiedere di comprovare, ai sensi dell’art. 48 del D.Lvo 163/2006 e s.m.i. ed entro 10 giorni dalla richiesta, il
possesso dei requisiti di partecipazione dichiarati in sede di gara relativamente i requisiti economico-finanziario
e tecnico-organizzativo con la presentazione in originale o copia ai sensi degli artt. 18 o 19 del D.P.445/2000 e
s.m.i.;
Nella medesima seduta o in una eventuale successiva seduta pubblica la Commissione giudicatrice:
procede all’apertura della busta “B Offerta Tecnica” e da atto della documentazione presentata da ciascun
concorrente;
La seduta di gara sarà sospesa per l’esame, in seduta riservata da parte della Commissione giudicatrice, della
documentazione contenuta nella busta “B Offerta Tecnica” ai fini attribuzione dei relativi punteggi, in base ai criteri
indicati nel presente disciplinare. La medesima Commissione procederà, a suo insindacabile giudizio,
all’attribuzione dei punteggi sulla base dei criteri pesi e sub –pesi previsti nel presente disciplinare di cui all’allegato
“P” del D.P.R. 207/2010
Nel giorno fissato per la seduta pubblica la Commissione giudicatrice:
darà lettura dei punteggi attribuiti alle singole offerte tecniche e procederà all’apertura delle buste “C –
Offerta Economica”, alla verifica della regolarità del loro contenuto ed alla eventuale esclusione delle offerte
per le quale si sia accertato in modo univoco, sulla scorta dei documenti presentati a norma dell’art.38, comma
9
2, del D. Lgs. n.163/2006 e s.m.i., l’imputabilità ad un unico centro decisionale.
La Commissione quindi darà lettura dei ribassi e procederà al calcolo del relativo punteggio secondo le formule
sopra indicate.
Al termine di tale operazione si procederà alla formazione di una graduatoria dell'offerta economicamente più
vantaggiosa. Ai fini della valutazione delle offerte i punteggi saranno espressi con tre cifre decimali arrotondati all’unità
superiore qualora la quarta decimale sia pari o superiore a 5.
La graduatoria per l’individuazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa è effettuata sommando i punteggi
attribuiti a tutti gli elementi dell’offerta di ciascun concorrente. L’aggiudicazione sarà pronunciata a favore del
concorrente che avrà raggiunto il maggior punteggio complessivo.
Sono ammesse solo offerte economiche in ribasso di quello previsto in appalto.
In caso di aggiudicazione le proposte migliorative diventeranno parte integrante del progetto esecutivo poste a base di
gara e non avranno in alcun caso effetto sull’offerta economica che rimarrà fissa ed invariata.
Nel caso risultino aggiudicatarie due o più concorrenti con punteggio complessivo uguale si procederà come segue: la
gara sarà aggiudicata provvisoriamente al concorrente che abbia totalizzato il miglior punteggio nell’elemento di natura
quantitativa (ribasso); In caso di ulteriore parità la gara sarà aggiudicata provvisoriamente mediante sorteggio.
L’aggiudicazione sarà effettuata anche nel caso di presentazione di una sola offerta valida, sempreché sia ritenuta
congrua e conveniente dalla stazione appaltante.
Si procederà quindi alla verifica della anomalia delle offerte ai sensi dell’art.86 del D.Leg.vo n.163/2006 e s.m.i..
Pertanto, ai sensi dell’art. 86 comma 2, lettera a), del D.Lvo 163/2006 e s.m.i, sarà effettuata la valutazione delle
offerte anomale ai sensi degli artt.284 e 121 del DPR 207/2010 e smi e con le modalità di cui il c.1 dell’art.86 e
segg. del D.Lgs 163/2006 e smi., e saranno considerate anormalmente basse le offerte in relazione alle quali, all’esito
della verifica, risultino attribuiti contemporaneamente:
- un punteggio relativo all’elemento di natura economica P.1. pari o superiore ai 4/5 del corrispondente peso
ponderale (nel caso di specie pari o superiore ai 4/5 di 30 = 24 );
- un punteggio complessivo relativo a tutti gli elementi diversi da quello di cui al precedente punto se pari o superiore
ai 4/5 della somma dei corrispondenti pesi ponderali (nel caso di specie pari o superiore ai 4/5 di 70 = 56).
La seduta di gara sarà sospesa affinché il RUP dell’Amministrazione comunale all’uopo interessata dalla Stazione
Unica Appaltante, possa inoltrare ai concorrenti interessati la richiesta delle giustificazioni da sottoporre all’esame
con le modalità e le procedure previste agli artt. 87 e 88 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i..
In ogni caso sarà possibile valutare la congruità di ogni altra offerta che, in base ad elementi specifici, appaia
anormalmente bassa, a norma dell’art.86, comma 3, del D.Leg.vo n.163/2006.
A norma di quanto disposto dall’art.88, c.7, del medesimo D.Lgs. n.163/2006, l’Amministrazione si riserva la facoltà di
procedere contemporaneamente alla verifica di anomalia delle migliori offerte, non oltre la quinta.
L’esito dell’eventuale sub procedimento di verifica delle offerte anomale sarà comunicato in occasione dell’ultima
seduta pubblica, che avrà ad oggetto l’eventuale esclusione delle offerte ritenute anomale e l’individuazione dell’offerta
economicamente più vantaggiosa. La stessa seduta sarà convocata mediante comunicazione a mezzo fax a tutti i
partecipanti.
L’aggiudicazione definitiva avverrà con l’approvazione del verbale e degli atti di gara, fatte salve le verifiche di
legge.
Alle sedute pubbliche sono ammessi a presenziare i legali rappresentanti dei concorrenti ovvero soggetti muniti di
idonea delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti con allegata copia del documento di riconoscimento
del delegante e delegato.
E’ ammesso un solo delegato per ciascun soggetto concorrente.
L’offerta è valida per un periodo di 180 giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione.
ALTRE INFORMAZIONI
A. Delibera a contrarre assunta con Determinazione reg. Gen. n. 258 del 18-03-2014 – Determinazione n. 69 del
18-03-2014 del Settore finanziario Determinazione R.G. n. 452 del 14-05-2014 - Determinazione n. 113 del 1405-2014 del settore Finanziario Gragnano (NA).
B. Considerato la particolarità dell’appalto tutte le condizioni ed i requisiti di partecipazioni debbono ritenersi
essenziali per la partecipazione.
C. L’Amministrazione si riserva, a proprio insindacabile giudizio, la facoltà di revocare o annullare, in ogni fase
della gara, il bando o di non procedere all’apertura delle buste, ovvero di non procedere all’aggiudicazione e di
conseguenza non dare luogo al contratto senza che i concorrenti abbiano nulla a pretendere ad alcun titolo per il
fatto di aver presentato l’offerta.
D. L’Amministrazione procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.
E. In caso di avvalimento il concorrente può avvalersi di una sola impresa ausiliaria per ciascun requisito di
qualificazione. Resta inteso che non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si
avvalga più di un concorrente e che partecipino alla stessa gara sia l’impresa ausiliaria che l’impresa avvalente
(c.8 art.49 D.Lgs 163/2006)..
10
F. Per i raggruppamenti temporanei di imprese e per i consorzi ordinari di concorrenti, la mandataria o un’impresa
consorziata devono eseguire le prestazioni nella percentuale corrispondente alla quota di partecipazione al
raggruppamento.
G. Il ribasso offerto sarà preso in considerazione fino alla terza cifra decimale qualunque sia il valore delle restanti
cifre decimali;
H. In caso di offerte uguali si procederà all’aggiudicazione provvisoria che abbia totalizzato il miglior punteggio
nell’elemento di natura quantitativa (ribasso); In caso di ulteriore parità la gara sarà aggiudicata
provvisoriamente mediante sorteggio
I. L’aggiudicatario deve prestare cauzione definitiva nella misura e nei modi previsti dall’art.113 del D. Leg.vo
163/2006 e smi;
J. Le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana.
K. Il contratto sarà stipulato entro 120 giorni dalla data in cui diviene efficace l’aggiudicazione definitiva;
L. E’ vietato subappaltare o comunque cedere ad altri l’esecuzione di tutta o parte della prestazione di servizio
oggetto della gara;
M. La Stazione unica appaltante, in ottemperanza a quanto previsto dall’art. 48 del D.Lvo n. 163/2006 e s.m.i.,
procederà, nei confronti dell’aggiudicatario e del concorrente classificatosi 2° in graduatoria, alla verifica dei
requisiti economico-finanziario e tecnico-organizzativo richiesti per la partecipazione alla gara richiedendo gli
atti in originale o copia ai sensi degli artt. 18 o 19 del D.P.445/2000 e s.m.i..
N. Il Comune di Gragnano si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all’art. 140, commi 1 e 2, del D.
Leg.vo 163/2006 e s.m.i.;
O. E’ esclusa la competenza arbitrale. Il foro competente per eventuali controversie di carattere civile, sarà quello
di Torre Annunziata (NA); per le controversie di carattere amministrativo sarà il TAR CAMPANIA – Napoli;
P. Tutte le dichiarazioni devono essere rese ai sensi del D.P.R. 445/2000 e devono contenere l’esplicito richiamo
alle sanzioni penali previste dall’art.76 per l’ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate. In tal
senso dovrà essere resa anche la dichiarazione di conformità delle copie trasmesse ai fini dell’autenticità
prevista dall’art.19 del D.P.R. 445/2000 e pertanto non sarà ritenuta sufficiente la sola dicitura “per copia
conforme”, apposta sulle copie stesse, pena l’irricevibilità di tali dichiarazioni;
Q. Responsabile del Procedimento: dott. Antonio Verdeoliva Tel +39 0818732317 Fax +39 0818732376 –
[email protected][email protected]
R. Eventuali chiarimenti di natura tecnica dei e dei sopralluoghi e tutti i patti e condizioni previsti dal capitolato
Speciale d’Appalto dovranno essere richiesti direttamente al Responsabile del Procedimento del comune di
Gragnano: dott. Antonio Verdeoliva Tel +39 0818732317 Fax +39 0818732376 –
[email protected][email protected]
S. Eventuali chiarimenti di natura amministrativa in relazione al bando e disciplinare di gara potranno essere
richiesti alla Stazione Unica Appaltante, a mezzo fax 081/5519234 e Tel. 081/5692340, fino al giorno della
scadenza della presentazione delle offerte. Oltre tale termine non sarà preso in considerazione alcun quesito;
T. Ai sensi dell’art.77, comma 1, e art. 79 del D.leg.vo n.163/2006 e s.m.i.., tutte le comunicazione e gli scambi di
informazioni tra la stazione appaltante ed i concorrenti avverranno a mezzo fax al numero indicato nella
dichiarazione di cui al punto 2;
U. Ai sensi dell’art.13 del D.Leg.vo n.196/2003, i dati forniti dai concorrenti saranno trattati dal Comune di
Gragnano e dalla Stazione Unica Appaltante, anche con l’uso di procedure informatizzate, secondo principi di
correttezza, liceità e trasparenza, esclusivamente in funzione e per finalità attinenti la gara e saranno conservati
presso le sedi competenti dell’Amministrazione.
Il conferimento ed il trattamento dei dati previsti dal bando, dal presente disciplinare e dal capitolato speciale
d’appalto è obbligatorio, pena l’esclusione dalla gara e pertanto la presentazione dell’istanza di partecipazione
sarà intesa quale esplicita manifestazione di consenso del trattamento.
Agli interessati sarà comunque garantito l’esercizio dei diritti di cui all’art.7 del D.Leg.vo 196/2003.
L’Amministrazione potrà comunicare i dati raccolti ai soggetti aventi titolo ai sensi della legge 241/1990 che ne
facciano richiesta nonché agli Enti previdenziali e assistenziali ed agli organi dell’autorità amministrativa e
giudiziaria per l’assolvimento degli adempimenti previsti dalla normativa vigente.
Titolare del trattamento è il comune di Gragnano.
Il Bando di gara, il disciplinare di gara, il capitolato d’Oneri sono visibili nei giorni feriali dal lunedì al venerdì
dalle ore 9.30 alle ore 13.00, presso Ministero Infrastrutture e dei Trasporti – Provveditorato Interregionale per le
Opere Pubbliche Campania Molise, Via Marchese Campodisola N.21 Napoli – Tel. 081/569340 - Fax 081/5519234
e sono pubblicati sul sito: www.provveditorato-ooppcampaniamolise.it dal quale è possibile estrarre copia.
Il bando di gara integrale è pubblicato sul sito : www.serviziocontrattipubblici.it
Napoli, lì 31 luglio 2014
IL PROVVEDITORE VICARIO
(Dott. arch. Giovanni Di Mambro)
11
MODELLO G.A.P.
(Art.2 legge del 12.10.1982 n. 726 e legge del 30.12.1991 n. 410)
|_|_|_|_|_|
|_|_|
Nr. Ordine Appalto (*)
|_|_|_|_|
Lotto/Stralcio (*)
Anno (*)
IMPRESA PARTECIPANTE
Partita IVA (*)
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_||_|_|_
Ragione Sociale(*)
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|
|_|_|
Luogo (*) (Immettere il Comune italiano o lo Stato estero dove ha sede l’impresa)
Sede Legale (*)
Prov.(*)
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|
Cap/Zip: |_|_|_|_|_|_|_|_|
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|
Codice Attività(*): |_|_|_|_|_|
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_| , |_|_|
Tipo d’Impresa(*): Singola |_|
Consorzio |_|
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_| , |_|_|
Raggr. Temporaneo Imprese |_|
Tipo Divisa: Lira
|_|
Euro
|_| Volume Affari
Capitale Sociale
IMPRESA PARTECIPANTE
Partita IVA (*)
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|
Ragione Sociale(*)
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|
|_|_|
Luogo (*) (Immettere il Comune italiano o lo Stato estero dove ha sede l’impresa)
Sede Legale (*)
Prov.(*)
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|
Cap/Zip: |_|_|_|_|_|_|_|_|
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|
Codice Attività(*): |_|_|_|_|_|
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_| , |_|_|
Tipo d’Impresa(*): Singola |_|
Consorzio |_|
|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_|_| , |_|_|
Raggr. Temporaneo Imprese |_|
Tipo Divisa: Lira
|_|
Euro
|_| Volume Affari
Capitale Sociale
N.B.
1) Il modulo dovrà essere compilato in stampatello e con penna nera o blu.
2) (*) Le scritte contrassegnate dall’asterisco sono obbligatorie.
12
Dichiarazione sostitutiva di certificazione
(D.P.R. n. 445 del 28.12.2000)
_l_ sottoscritt_ (nome e cognome) _____________________________________________________
nat_
a
__________________________
Prov.
________
il
________________
residente
a_____________________ via/piazza _____________________________________n.____
consapevole delle sanzioni penali in caso di dichiarazioni false e della conseguente
decadenza dai benefici eventualmente conseguiti (ai sensi degli artt. 75 e 76
D.P.R. 445/2000) sotto la propria responsabilità
DICHIARA
che nei propri confronti non sussistono le cause di decadenza, di sospensione o di divieto di
cui all’art. 67 del D.Lvo 06/09/2011, n. 159.
Il/la sottoscritto/a dichiara inoltre di essere informato/a, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 (codice in
materia di protezione di dati personali) che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con
strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente
dichiarazione viene resa.
______________________
data
______________________________________________
firma leggibile del dichiarante(*)
N.B.: la presente dichiarazione non necessita dell’autenticazione della firma e sostituisce a tutti gli effetti le
normali certificazioni richieste o destinate ad una pubblica amministrazione nonché ai gestori di pubblici servizi e
ai privati che vi consentono. L’Amministrazione si riserva di effettuare controlli, anche a campione, sulla veridicità
delle dichiarazioni (art. 71, comma 1, D.P.R. 445/2000). In caso di dichiarazione falsa il cittadino sarà denunciato
all’autorità giudiziaria.
(*) Ove il richiedente è una società l’autocertificazione dovrà essere prodotta dal rappresentante legale e da tutti
gli amministratori, direttori tecnici e da tutti i soggetti indicati dall’art.85 del D.Lgs 159/2001 e smi.
13
Dichiarazione sostitutiva di certificazione
(D.P.R. n. 445 del 28.12.2000)
_l_ sottoscritt_ (nome e cognome) _____________________________________________________
nat_ a __________________________ Prov. ________ il ________________ residente a _________
______________________ via/piazza _____________________________________n.____________
in qualità di________________________________________________________________________
della società_______________________________________________________________________
consapevole delle sanzioni penali in caso di dichiarazioni false e della conseguente
decadenza dai benefici eventualmente conseguiti (ai sensi degli artt. 75 e 76
D.P.R. 445/2000) sotto la propria responsabilità
DICHIARA
ai sensi dell.art.85 del D.Lgs 159/2011 di avere i seguenti familiari conviventi di maggiore età:
1) ______________________________________nato a _______________il___________________
2) ______________________________________nato a _______________il___________________
3) ______________________________________nato a _______________il___________________
4) ______________________________________nato a _______________il___________________
5) ______________________________________nato a _______________il___________________
6) ______________________________________nato a _______________il___________________
7) ______________________________________nato a _______________il___________________
8) ______________________________________nato a _______________il___________________
9) ______________________________________nato a _______________il___________________
Il/la sottoscritto/a dichiara inoltre di essere informato/a, ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003 (codice in
materia di protezione di dati personali) che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con
strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente
dichiarazione viene resa.
______________________
______________________________________________
data
firma leggibile del dichiarante(*)
N.B.: la presente dichiarazione non necessita dell’autenticazione della firma e sostituisce a tutti gli effetti le
normali certificazioni richieste o destinate ad una pubblica amministrazione nonché ai gestori di pubblici servizi e
ai privati che vi consentono. L’Amministrazione si riserva di effettuare controlli, anche a campione, sulla veridicità
delle dichiarazioni (art. 71, comma 1, D.P.R. 445/2000).
In caso di dichiarazione falsa il cittadino sarà denunciato all’autorità giudiziaria.
(*) Ove il richiedente è una società l’autocertificazione dovrà essere prodotta dal rappresentante legale e da tutti
gli amministratori, direttori tecnici e da tutti i soggetti indicati dall’art.85 del D.Lgs 159/2001 e smi.
14
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL CERTIFICATO DI ISCRIZIONE ALLA CAMERA
DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA
(resa ai sensi dell'art. 46 Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di
documentazione amministrativa n. 445/2000)
Il/La sottoscritt_
nat_ a
_____________________________________________________
________________________________ il ___/___/_____
residente
a
_________________________________
__________________________
nella sua
dell’impresa
qualità
di
Via
______________________________________________
__________________________________________________
DICHIARA
che l’impresa è iscritta nel Registro delle Imprese di ____________________________
con il numero Repertorio Economico Amministrativo __________________________
Denominazione : _______________________________________________________
Forma giuridica : _______________________________________________________
Sede : _______________________________________________________________
_______________________________________________________________
Codice Fiscale : ________________________________________________________
Data di costituzione : ___/___/_____
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
Numero componenti in carica :
___________________
COLLEGIO SINDACALE
Numero sindaci effettivi :
___________________
Numero sindaci supplenti :
___________________
OGGETTO SOCIALE :
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
15
TITOLARI DI CARICHE O QUALIFICHE :
COGNOME
NOME
LUOGO E DATA DI NASCITA
CARICA
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
RESPONSABILI TECNICI* :
COGNOME
NOME
LUOGO E DATA DI NASCITA
CARICA
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
* per le Imprese di costruzioni vanno indicati anche i Direttori Tecnici con i relativi dati
anagrafici.
SOCI E TITOLARI DI DIRITTI SU QUOTE E AZIONI / PROPRIETARI :
COGNOME
NOME
LUOGO E DATA DI NASCITA
CARICA
QUOTA/POSSESSO
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
16
SEDI SECONDARIE E UNITA’ LOCALI :
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
_____________________________________________________________________
Dichiara, altresì, che l’Impresa gode del pieno e libero esercizio dei propri diritti, non è
in stato di liquidazione, fallimento o concordato preventivo, non ha in corso alcuna
procedura prevista dalla legge fallimentare e tali procedure non si sono verificate nel
quinquennio antecedente la data odierna.
Luogo e Data ___________________________ ___/___/_____
IL TITOLARE / LEGALE RAPPRESENTANTE
Variazioni degli organi societari - I legali rappresentanti degli organismi societari, nel termine di trenta giorni dall'intervenuta
modificazione dell'assetto societario o gestionale dell'impresa, hanno l'obbligo di trasmettere al prefetto che ha rilasciato
l'informazione antimafia, copia degli atti dai quali risulta l'intervenuta modificazione relativamente ai soggetti destinatari delle
verifiche antimafia.
La violazione di tale obbligo è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria (da 20.000 a 60.000 Euro) di cui all'art. 86, comma
4 del D. Lgs. 159/2011.
17
Cassa Edile
SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE
Modulo
per la richiesta del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC)
MODULO UNIFICATO:
1)
APPALTI DI LAVORI PUBBLICI
Quadri da compilare : "A" + "B" a cura della Stazione Appaltante/P.A.
2)
APPALTI DI FORNITURE
Quadro da compilare : "A" + "B" a cura della Stazione Appaltante/P.A.
3)
APPALTI DI SERVIZI
Quadro da compilare : "A" + "B" a cura della Stazione Appaltante/P.A.
4)
LAVORI PRIVATI IN EDILIZIA (per DIA e permesso di costruire)
Quadri da compilare : "C" a cura dell’Impresa
5)
VERIFICA AUTODICHIARAZIONE
Quadri da compilare : "C" a cura della Stazione Appaltante/P.A.
6)
PARTECIPAZIONE / AGGIUDICAZIONE APPALTO
Quadro da compilare : "C" a cura dell'Impresa o della Stazione Appaltante/P.A.
7)
ATTESTAZIONE SOA / ISCRIZIONE ALBO FORNITORI
Quadro da compilare : "C" a cura dell'Impresa o della SOA
8)
AGEVOLAZIONI / FINANZIAMENTI / SOVVENZIONI / AUTORIZZAZIONI
Quadro da compilare : "C" a cura della Stazione Appaltante/P.A.
9)
CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI IN ECONOMIA CON AFFIDAMENTO
DIRETTO
Quadro da compilare : "C" a cura della Stazione Appaltante/P.A.
10)
ALTRI USI CONSENTITI DALLA LEGGE
Quadro da compilare : "C" a cura dell'Impresa
Mod. RD_01_AB
Versione 4.1
17.07.2013 14:25:00
Cassa Edile
Modulo unificato
A1
Quadro A
C.I.P. / Prot.
TIPO RICHIEDENTE
Azienda
Stazione Appaltante/P.A.
A2
Appalto di lavori pubblici
A3
Stipula contratto / convenzione / concessione
A4
Stato di avanzamento lavori alla data del ___/___/______ (1)
A5
Liquidazione finale / Regolare esecuzione lavori alla data del ___/___/______ (1)
A6
Emissione ordinativo / Liquidazione fattura alla data del ___/___/______ (2)
A7
TIPO CONTRATTO
A8
RECUPERO CIP
Appalto
I
STAZIONE APPALTANTE
1
Codice Fiscale *
Denominazione /
ragione sociale *
Indirizzo *
2
3
II
1
2
3
III
1
2
IV
1
2
3
4
Appalto pubblico di forniture
Subappalto
Affidamento
E-mail PEC
E-mail *
Cap
Via/Piazza
Appalto pubblico di servizi
Comune
APPALTO/GARA
Codice identificativo gara (CIG)*
Protocollo n. *
Del *
Importo appalto *
Pr
N°
Assenza CIG
Tipo appalto/gara *
Incidenza % manodopera *
CANTIERE / LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO
Oggetto dell’appalto
*
Cap
Comune
Indirizzo *
Via/Piazza
APPALTATORE
Tipologia soggetto aggiudicatario *
Codice Fiscale *
E-mail *
Denominazione /
Pr
N°
E-mail PEC
ragione sociale *
Sede legale *
Cap
Via/Piazza
Comune
Pr
N°
(*) campo obbligatorio
(1) relativo ai soli lavori pubblici; per il pagamento di acconti su stati di avanzamento lavori pubblici e liquidazione finale relativi a debiti della P.A.
di cui al Capo I del DL n. 35/2013 e alla L. 64/2013 indicare la data di emissione della fattura o dell’equivalente richiesta di pagamento; negli altri
casi la data è valida solo per le Casse Edili
(2) relativo alle sole forniture e servizi; per la liquidazione di fatture relative a debiti della P.A. di cui al Capo I del DL n. 35/2013 e della L. 64/2013
indicare la data di emissione della fattura.
Luogo / data
Firma richiedente
…………………………………………………..
……………………………………………………
Mod. RD_01_AB
Versione 4.1
17.07.2013 14:25:00
Cassa Edile
Modulo unificato
I
Quadro B
C.I.P. /Prot.
IMPRESA ESECUTRICE
Tipo ditta *
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
II
1
III
1
2
3
Datore di lavoro
Gestione separata – Committente/Associante
Lavoratore autonomo
Gestione separata – Titolare di reddito di lavoro
autonomo di arte e professione
Codice Fiscale *
E-mail
E-mail PEC (2)
Fax (1)
Denominazione / Ragione
Sociale *
Cap
Via/Piazza
Cap
Sede operativa /
Indirizzo attività * Via/Piazza
Recapito corrispondenza *
Lavori/Forniture/Servizi *
C.C.N.L. applicato *
Sede legale *
Comune
Comune
sede legale
sede operativa
eseguiti
da eseguire
PEC
Edilizia
Edile con solo impiegati e tecnici
Altri settori ………………………………………..………………………
Dimensione aziendale (3)
Totale lavoratori per
l’esecuzione dell’appalto (3)(4)
Data inizio lavori/appalto (4)
Sospensione lavori
Importo IVA esclusa *
Pr
N°
Pr
N°
da 1 a 5
da 6 a 15
da 51 a 100
di cui dipendenti
da 16 a 50
oltre 100
___ / ___ / ______
Data fine lavori/appalto (4)
___ / ___ / ________
___ / ___ / _______
Al
Incidenza % manodopera(4)
___ / ___ /________
Dal
LAVORAZIONI ( Vedere le istruzioni per la compilazione)
Codice lavorazione *
ENTI PREVIDENZIALI
INAIL - codice ditta *
INPS – matricola azienda *
INPS – codice fiscale *
INPS – pos. contr. individuale*
INAIL – sede competente *
INPS – sede competente *
INPS – sede competente *
INPS – sede competente *
CASSA EDILE – sede
competente *
CASSA EDILE – codice
impresa *
(*) campi obbligatori
(1) campo obbligatorio in assenza di e-mail PEC
(2) campo obbligatorio in assenza di numero Fax
(3) campo obbligatorio solo per Datore di lavoro
(4) campo obbligatorio solo per lavori pubblici e, per le date, se i lavori sono già eseguiti o se è stata barrata la casella A4 o A5 del quadro A
Luogo / data
Firma richiedente
…………………………………………………..
……………………………………………………
Mod. RD_01_AB
Versione 4.1
17.07.2013 14:25:00
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
37
File Size
640 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content