close

Enter

Log in using OpenID

Conferenza "Il Progetto PON GAS AMBIENTE, un modello di

embedDownload
ANCORANTE A VITE W-SA
per fissaggi pesanti in calcestruzzo
• in acciaio zincato bianco
• in caso di smontaggio, lo stesso ancorante
non va utilizzato una seconda volta
Articoli aggiuntivi:
È possibile dimensionare
l’ancoraggio di questo
ancorante tramite il
Technical Software
Art. 0990 903 002
Certificazioni:
Benestare Tecnico Europeo
Opzione 1 per calcestruzzo fessurato e non fessurato
Resistenza al fuoco
Tecnichal Report TR 020 R 30 - R 120
&
Importante: maggiori dettagli sono descritti nel Benestare Tecnico Europeo.
Per scaricare il BTE: www.wuerth.it – prodotti – tasselli ed ancoranti
0512/© by Würth Italia Srl/Riproduzione vietata/004615
Campi d’impiego:
• per fissaggi pesanti in calcestruzzo fessurato
(zona tesa) e non fessurato (zona compressa)
• per realizzare fissaggi secondo il Benestare
Tecnico Europeo - marchio CE, implementare
l’ancorante in calcestruzzo di classe min.
C20/25 e max. C50/60, secondo EN2061:2000-12
• utilizzabile anche su muratura piena compatta
e pietre naturali dure (esente BTE)
• l’ancorante può essere impiegato in ambienti
interni asciutti
• idoneo per il fissaggio di costruzioni metalliche, profilati, travi e pilastri metallici, mensole,
tubazioni, montanti di scaffali, ringhiere ecc.
• ancorante per impieghi statici e poco vibranti
Vantaggi:
• Ø di foratura ridotto
Esempio: per montare un ancorante Ø 10 mm
è sufficiente effettuare un foro da Ø 8 mm
• per facilitare l’avvitamento dell’ancorante, la
parte iniziale del filetto è munito di
dentini
• eventuali smontaggi semplici e rapidi
• montaggio passante e quindi comodo e
rapido
• carichi elevati e contemporaneamente
distanza tra le assi e dai bordi minime
Caratteristiche:
• il modello con rondella maggiorata è
consigliato per fissaggi di travi in legno su
calcestruzzo
• i modelli con t.c. e t.m.t. sono consigliati per
fissaggi di profilati
Istruzioni di posa:
1. Forare
2. Pulire accuratamente
il foro tramite pompa
d’aria e spazzolino
3. Implementare
l’ancorante nel foro
attraverso l’oggetto
da fissare.
4. Avvitare mediante chiave
dinamometrica applicando
la coppia di serraggio
prescritta
GEN 04.1 120
Certificati:
• Benestare Tecnico Europeo ETA marchio CE
• resistenza al fuoco: Technical Report
TR 020 “Valutazione di ancoraggi in
calcestruzzo riguardante la capacità della
resistenza al fuoco“ (incluso nel BTE)
Importante:
Il W-SA va montato esclucivamente in calcestruzzo,
murature piene o pietre naturali dure ed in ottimo
stato.
Non applicabile su materiali friabili o morbidi (p.es.
muratura “mista“ e tufo)
Dati tecnici: Ancorante a vite W-SA
esecuzione
testa esagonale
testa esagonale con rondella
maggiorata Ø int. 13,5 – Ø est. 44
testa piana svasata
Ø 13 x alt. 5 mm
testa cilindrica Ø 13,5 x alt. 4,4 mm
testa mezza tonda Ø 14,5 x alt. 3,6 mm
con filetto M8x14
con filetto interno M8/M10
Ø filetto lungh.
mm
tot./mm
60
7,5
80
100
70
80
100
10
120
140
160
90
100
12
120
140
160
14
110
16
130
20*
100
180
200
12
240
280
320
60
80
100
7,5
120
140
160
spessore max.
serrabile tfix/mm
5
25
45
5
15
35
55
75
95
15
25
45
65
85
15
15
10
105
125
165
205
245
5
25
45
65
85
105
7,5
65
7,5
prof. min.
foro h1/mm
avvitamento Art.
6
65
chiave 13
8
75
chiave 16
10
85
chiave 18
12
14
18
105
130
110
chiave 21
chiave 24
chiave 30
10
85
chiave 18
6
65
Torx 40
10
6
65
Torx 40
0901 057 501
60
5
6
65
Torx 30
0901 057 551
7,5
80
–
6
65
chiave 10
0901 077 501
7,5
60
–
6
65
chiave 13
0901 087 501
0512/© by Würth Italia Srl/Riproduzione vietata/004616
Carichi massimi ammissibili e condizioni di posa:
Ø filetto
mm
Ø foro
mm
trazione/kN
zona tesa
calcestruzzo fessurato C20/25
taglio/kN
trazione/kN
zona compressa
calcestruzzo non fessurato C20/25
taglio/kN
profondità di posa
hef/mm
distanza caratteristica tra ancoranti
scr,N/mm
distanza minima tra ancoranti
smin/mm
distanza caratteristica dal bordo
ccr,N/mm
distanza minima dal bordo
cmin/mm
spessore minimo supporto
hmin/mm
foro passante nell’oggetto da fissare
df/mm
coppia di serraggio
Nm
(1 kN ~
= 100 kg)*senza Benestare Tecnico Europeo
c
c
7,5
6
2,0
3,3
3,0
3,3
40
120
40
60
40
100
9,0
15
Ø foro
d0/mm
10
8
3,6
7,6
4,8
7,6
47,5
142,5
50
71,3
50
115
12,0
40
hmin
df
s
s
d0
hmin
hef
h1
GEN 04.1 121
tfix
12
10
4,8
12,4
6,4
12,4
54,5
163,5
60
81,8
60
125
14,0
55
14
12
7,9
17,1
11,9
17,1
71,5
214,5
90
107,3
90
150
16,0
90
0901 017 501
0901 017 502
0901 017 503
0901 011 001
0901 011 002
0901 011 003
0901 011 004
0901 011 005
0901 011 006
0901 011 201
0901 011 202
0901 011 203
0901 011 204
0901 011 205
0901 011 401
0901 011 601
0901 020 100
0901 011 210
0901 011 206
0901 011 207
0901 011 208
0901 011 209
0901 037 501
0901 037 502
0901 037 503
0901 037 504
0901 037 505
0901 037 506
16
14
11,7
23,3
15,9
23,3
87,5
262,5
100
131,3
100
180
18,0
110
20*
18
–
–
11,0
–
–
300
–
150
–
160
22,0
180
Note:
I carichi sopra descritti si riferiscono ad acoraggi
senza influenza da vordi o altri ancoranti. Per
realizzare fissaggi con distanze tra ancoranti o
dai bordi inferiori ai valori caratteristici bisogna
ridurre i carichi.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 890 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content