close

Enter

Log in using OpenID

bando di servizio civile bando di servizio civile nazionale 2015

embedDownload
[,4iJano,
27 maggio2013
STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE"LA CASA DELLE ARTISTE"
Assocíaziane di promozione saciale e cutturale
ATt. I DENOMINAZIONE
Nel rispettodel CodiceCìviJe,
dellaL.383/2000e dettaLeggeRegtonate
01/08è costituitaIAssoclazione
di
promozionesocialee culturaledenor|inata La Casa delle Ariiste" (dl seguitodeita AssocÌazione).La durata
de l'Associazioneè iillmitata.L'Associazionepotrà esseresciolta per detiberazionedell,Assemblea.
ATT.2 SEDE
I Assoclèz
onehasedFa Mianorrvt,,
i.,v,a,orenressio
3e c t 9 l 6 5 3 7 A O 4 S O Z _ _ _ _
e puÒcostituiresedisecondafie sia in ltalia sia alfestero. l1tfasferimentodella sede sociate in àttro comune
comporia modiflcasiatutaria,viceversa il trasfefimentodella sede allinterno della stessa città é deciso dal
ConsiglioDirettivoe non comporia modificastatutaria.
Art. 3 SCOPI E FINALITA' DELL'ASSOCIAZIONE
LAssociazioneè fruito del lavorosvoltodat gruppo dette parìOpportuniiàdèt Consigtiodizona 6.
L Associazionepone a propriofondarnentoI principidelta Costituzionerepubbticana,e in modo padrcotareil
dettato degli ariicoli 3 e 4. Le finalità e te attività de Assocìazionesono isp rate a principi di democrazia,
uguagiianzadei diritti,.pariopportunitàtra uomini e donne, rispettodei dirittiinviolabjti
de a personae
nonvrolenza.L'Associazionenon ha fini di lucro neppure indireitoe si propone di svolgere attività di uti|]ià
socialea favore delle socie e dei soci nonchéditezi, nel pieno rispettode a libertàe djgnjtàdi ognuno.
'Associazione
sl connoterà come una casa al femminjle, perché gestita da donne, rna le attivìtà e
iatjve potranno essere volte a tutti ll progetio dett'Associazionenasce dat desiderioe dat bisogno di
lezza dalla volontadi facilitare,produrre,promuovere,vatorzzare I arte dj mairicefemmrnrre.
uesto scopo l'Assoctazionesi prefiggedi:
SPAZìOALLE ARTISTE
Promuovere,fomare, realizzaÍeevalorizzarc la produzioneartisticain tutte le sue fornE.
Dare impulsoad opportunitàlavorativein campo artisticoper le donne. Riconosceredignitàa questo
settore attraverso un adeguato corrispettivo economico alle operatrici e agli operatod che lo
3. Promuoverele artiste emergentidi qualsiasi eta ìn tutti i carnpi delte adi, facendo sì che abbiano
adeguatoriconoscimentoneì luoghi ufficialmenteprepostia ,arie.
4 Valorizzaaeil panoramaartisticofemminile locale, nazionalee internazionaledella tradizionee del
contemporaneo.
5. Costruireuno spazio il piÙ possibileattrezzatoe ffuibile per le artisteatiìve Ìn tutii gti arìbiii de 'artel
poesia ìetteratufa musica, fotografia,teatro, pittura, df\ema, performance,video; tale spazio sarà
connotatosia come un po o produtijvo laboratofialesja come spazio esposltivo di siudio di ricerca
e di spe mentazionee didiffusione detleconoscenze.
VIVACIZZARE
IL ÎERRITORIO
1. Creare un punto di contattotra afe e territorio,sla coinvolgendoil contestourbano de la zoaa in
cul l'Associazioneopera, sia aprendosi alla cittadinanza,ponendo l,attenzioneal,arte corne
elemento di costruzionedi nuove forme di sociatjtàe di nuove soggettiviià,vivificatedai valori
universalmentenconosciuiiall'espressloneartistica
2. Raggiungeree conoscere la reattà umana e socìale della zona in cul I'Associazioneooefa.
attraversoazionì che ne documentinota realtà concreta in tutte le sue sfaccettature,e diano
voce' alle persone che la abtano. Rjvalutare e condividere le zone morte dèl quartiefe
attraversointerventiartìsUcimirati,che portinotucesu siti càrichidi poienziatema abbandonaiia
lorostessl
3. Costituireneila città e in particolarenetla Zona 6 det Comune di MiJano,tradjzjonatmentesede di
attività artistiche e ariigianali uno spazo pubbtico d'incontro e d,interesse culturale,
sostenendoneÌe rniziative con particolareriferlmentoala produzionee prornozionedelle artiste
e delleassociazioni
culturali
femminiti.
4. Fare rete con le fealtà, associative e non, del terrÌtofio, attraveasoil suppo.to comunicatÌvo
dell'arte,attivandonuovi canalidi comunicazionee diffusioneartistica_
PROI\/|UOVERE
L'EMPOWERMENT
FEMI\,1INILE
1. Favorlre la fiducta delle donne e delle ragazze nelle propie capacità, sviluppando le Ioro
attitudini, ia creaiivltà, il pensiero e i saperi femmÌn t, e j tofo talenti artistici, facititando ta
ttirirrdlrflf,friîir
ririf,
Írr
Milano,27 maggio2013
M
e resestione
deira
ramisria
daparre
didonne
che
" ::::J:?:iT:$Xl:ì:'i.ìi:l?i::?""Jiél'*
'
a
'x^pÉff:t11Ti.:kiitj:1"Í:
j?jì.È
ri.,yitil"iÍlli;ff.iÍt:l:?,g,,:":;i
íi,".j:.*J
e.
sostenere t,incontfo,-rjdratogo parirarro
e ta recrproc€conoscenza fra donne
::::r^*-.I:per eià,
otverce
condizione socii
:ruif,,g::ili:ù;,.1í,1l[d;""H1;i:",i"ji;"J:"tu?tiT,
DJFFONDERE
UNA NUOVAVISIONE
'
î:*%: ilgll',2"i1"Jî"'J.itll".-1"."j"!"
iniziative
ed eventi
su'artein prospettiva
di
:!il:]ii?,'.':î:úi*d"},**
:f i*f",":r:'"ltl*#lt:#;[Tf,r'Jff
r.
ureare e promuovereuna nuova mo^d€lilàJdi'
interaljone F scambroprodunivoùa te otsctpline
ii::,,.:",*$ru::f.;,:"#lYrìl:lÎ;lil:"""*';"."r"'::itgffl.,."
gerarchjche
tra cuttura atta,e.bas
(
ilt:?ì#u,a,eea.s,rc.c
"ii j:9",:Xl*:,tk::i[,":s::i:,:j*ìFj:s".ff
conesuale
attenzione
a,resprro
Internazionare
0",,"."0"rài93Xì3',",ji"";lTfllil"
arrocare
e
Art. 4 AITIV|TA DELL,ASSOCtAZtONE
t''r*#jfffr[il;3.3:';y."s:H,r;;;rÍiillii;]:q|d:":ii!ii::;""
,imoo.sosp.se à rnuàsìiÀ;"ilí.iÉ-";iiì:
:."Ì:i
quotaal pubbricoche partecipaalreattività
aio sc;po di
î"ip:.:iEtî:ff
"#o_0","
r,n",
te."neffl
:ÌTtliff:îli",lài:Í*u:::lr:?;:"J;l#X'#ij,fl
S;';ji;?ÍBf;,',t,ii";fl#f;'m,ru:n*1,ryi::lní"";ÌlTi,."-":,#?
iI
.
'
'
ResidenTeartrsticheato scopo crrinvrr,are€diste
inrernazionari
a Mrrano.che oossanorascrareun roro
conrrbuto artisricoe quesracitta e creàre
un conrfontoproduttivocon re artisterocd,r.
.
'
S
;
;j#,[hT,j#,1Tf[i{#",iî$Aij."?iyfiii"il'.i.l,*?i"
r,l:*fù
Mostre d,arte mntemporanea personE
'
.
\"'V
.
'
.
Incontn
l,a gtianisr
reste,
concerti,
mostre
à;o;;,;àì#1"îJ,i.ii::li,:Ìi:?'J:.,,.,J::,.iJ.;:J:;""il1:,îi,i":0"n".",,,
J$l*:i.ffiji:ijff:: [5*:,î"î3Hî:'"î:îJ:.",;Eiffiiri":
,n,,,,,.,.,,
F,ji"f,J5;.
1'""nn,
Espressionid'arte emergentie più giovanr
come quele regatea e peîfomance o ar videa
fnterventiaftistici e taboraioriali-afl,inte
'-rno or strutturequali ospedali,cDD,
csE, centri antiviotenza,
comunitàdirecupero,;-_Comunicazionee promozionedi manifestazioni/iniziative
dialke associazionidelterrtoflo.
Incontria tema con anisie, apertjala citi€dinanza
e a e scuote(es. un tè con la scultrice).
anche
pubbriche,
tesia
i#JÍ"31'"ì!T3[&i:fi.1l"'s::Ì::'* e iniziative
favorire lo sviluppo
Milano,27 maggio2013
rtrvidette
.
Rassegne,mostree approfondimentided,catiad artistestoriche.
.
Biblioteca/mediatecasu temi riguardantil'arte ièmminile e gli studi sulì'arte in una prospetiiva di
genere
.
Notiziar, cartaceie/o digitali,struÍìènti mediaticidi veicolazionee dÌffusonedei saperì come opuscoii
informatjvi,dispense, libri o bollettini,giornali, rivisle, nonché eventuali strumenti audiovìsìvi,C.D.
musicala,C.D. ROM, videocassette,a circolazioneinternae non, secondo normativedi legge, legate
alle attivitàsvoltedall Associazione
.
Una web€dio o webtv che realizziattìvltàcome ilTG dell'Associazioneper arnpliareil piùrpossibileìl
bacino dl uienza e far conoscere l'Associazioneanche al di fuori di Milanot per diffonderenotizìe in
campo arlistico sia di inieresse nazionale che Ìntemazionale;pef fornire suppoatocoíìunlcativo e
promozionalea manifestazioni/iniziative
di alae assocìazionide terrltorro.
Tutte le attivitànon conformiag i scop socialisono espressamentevietate.
nodat'tà
Art. 5 GLI ORGANI SOCIALI
G i ofganidell'associazione
sono
- L'Assernbleadelle socle
I ConsiglioDirettivo
- La Presldente
- il ComitatoScientifco.
attiviià
1À
3nofté"]
'iyd.::
e
lpreîtr ! <
t!tl ta
\z ".is
creY.
Í4,
PossonorroltreessFrecoslhuiiiiseguenf organ:
La/le Vicepresidente/i
- La Tesorìera
ll Collegiodei revisorie/o delle revisoredeì conti
Tutìe le cariche sociali sono assunte e assolte a totale titolo qratuitoe hanno durata di due anni. Le socie
sttE nel Consiglio Diretiivo e a Presidentedell'Associazionepossono essere rielette per un totale di tfe
Nella scelta delle cariche soclalj si rispecchierà l'obiettivo di \alotizzate ]a presenza femminile
da finalità oenerali dell'Associazione.Alle socie che ricooronocariche associativesoetta il rimborso
e soese eventualmentesostenute. neì modi e nelle forme stabilite dal reoolamento interno e dalla
scplina fiscale. L'Associazionesi avvale n modo prevalente di aitività prestata in iofma voloniaria e
gratuitadale pfopfie socie e daì propri soci. L'AssociazionepuÒ,in caso di particolarenecessità,assumere
avoratoridipendentio avvalersidi pfestazionidi lavoro autonofiìo,anche ricorrendoa propfi associati Le
socie hanno dìritto ad essere rmborsate delle spese effettivarnentesostenute per l'attivjtà prestata per
interno.
l'Associazionesecondo modaliiàe limitistabilitida reqoLamenio
Art- 6 LE SOCIE
Possonoadefife a l'Associazionetutte le persone fisiche,giuridiche pubblicheo private e igruppi, purché
per mezzo di rappresentanti formalmente designati, che acceti no tutii gli adicolÍ dello Statuto e il
gl scopÌdell'Associazione
Gli
regolamento
interno,condividano
e si impegninoper il loro faggiungimento.
associatie le associatehanno parità di dovefi e di diritti,indipendeniernentedala propria identitasessuale,
nazionalità,appa.tenenzaetnica politicae reiigìosae dall'ammontarèdel propriocontribuioassociativo.Ch
desidera associarsideve presentaredomanda in base alla modulisticapredìsposiadall'Associazionenella
quale verrannorichiesU:
nome e cognome, o denominazione in caso dlverso dalle persone îsiche, luogo e data di nascita,
residenzacodrceiiscale e quant'altroeventualmentenecessarioin base a disposizioninormativespecÍiiche;
dichiarazionedi accettazjonedello Statuto ed impegno ad attenersialle claLrsoleivi contenutenonché alle
del berazionidegli organi sociali.
L'ammissioneall'Associazloneè dellberata dal Consiglio Diiettivo o da uno o più consgliére da esso
espressamentedelegate.La domandadovrà essere esaminataentro un massimo di 30 giornidalla rjchiesta
di adesione,previa veriflca che le aspirantlsocie siano in possessodei requisitiprevisii.Nel caso in cui la
domanda venga respinta, o ad essa non sia data flsposta entro il dovuto termine, l'interessatapokà
presentarerlcorsoalla Presìdente.Sul ricorsol'Assemblèadelle socie si pronunceràin via deiinitivaalla sua
pfima convocazioneordinaria,comunque non oltre novania gìofni dalla sua data di presentazione.All'atto
dell'ammissionela socia sj impegna al versamentodella quota associativaannuale neÌla misura fissata dal
Consiglio Difettivo. ll cont buto è annuale, non è trasferibile né riva utabile; non è restituibileln caso dì
recesso, d decesso o dl perdita della quaita di socla e, salvo che non sia diversamentedisposto, deve
ÀIilano,27 maggio20'13
essere versato 30 giorni p ma della data diconvocazionedell'Assembleaper I'apprcvazionedel rendiconto
economìco-finanziariodell'eserciziodi riferimento. Lo status di socia, una volta acquisito, ha carattere
permanentee può venir meno solo nei casi previstidal successivoart. 9. In base alle disposizionidi legge
675/97 tutti idati personali raccolti saranno soggetti alla riservatezzaed impiegati per le sole finalità
dell'Associazione,previo assenso scritto della socia. ll responsabiledel tEttamento dei dati è designato
annualmentedalConsiglio Direttivofra i suoi membri.lldiniego all'utilizzodeidati personalive motivato.
Sono ammessecinque tipologiedisocie:
Socie fondatrici: le persone tisiche, giuridiche o Enti che, tram;te il loro rappresentanteformalmente
designato, hanno firmato l'Atto Costitutivo.Versano ogni anno la quota associativastabilita dal Consiglio
diretiivoe approvatadall'Assembleanella stessa misuradeliberataper le socie ordinafie.
Socie sostenitrici: sono peEone fisiche o giuridiche che sostengono |Associazione con contributi
finanziari,sponsorizzazioni,donazioni o cedendo in comodato beni o servizi o prestandola propria attività
- Socie ordinarie: sono persone fsiche o giuridicheche aderisconoallAssociazionesecondo le modalÌtà
stabilitedal pesente Statuto e dai regolamentiemessi dal ConsiglioDirettivo;versano la quota associativa
stabilita daì Consiglio Direttivo e hanno accesso líbero é tutte le attìvità e le iniziative promosse
dall'Associazione.
- Socie onorarie: nominatedel ConsiglioDirettivofra le personefìsiche o giuridiche,nella persona del loro
€ppresentante formalmentedesignato,che hanno dato un particolarecontributoalla vita dell'Associazione
stessa o hanno acouisiio oartìcolarÌmeriti oer Ia loro ooera a favoe dell'Associazioneo hanno dato lustro
alla vita culturale e adistica italiana e intemazionale.La loro qualità di socie onorarie non è subordinata
alì'iscrzionee al pagamentodi una quota sociale.
ll nurnerodelle socie è illimitato.
ATt. 7 DIRITTIDELLE SOGIE
Tutie le socie hanno diritto di eleggere gli o.gani sociali e di essere elette negli stessi e hanno idiritti di
informezionee di controllostabilìtidalle leggi e dal prcsente Statuto.Hanno diritto di accessoaidocumenti,
delibere,biland, rendicontie registddell'Associazione.Tutte le socie, se maggiorenni,hanno diitto di votoz,
purchéabbiano proweduìo al versamentodella quota sociale.
z.as\:
Le socie hanno ildifitto:
,r' .:u:o9
, di parteciparealle assembleee dìvotare diettamente o per delega
/ . /
.
- di conoscerei programmicon i quali l'Associazioneintendeattuaregli scopi sociali
|
, I
- proporreattività,progettie ìniziativedé sottoporreal ConsiglioDirettivo
I , ì \ ì\
di parteciparealle attivitàpromossedalì'Assoc;azione
\' . .\"
- di usufruireditutti i servizidell'Associazione
\
:à
\ "rr
- dr drscuterced approvarei rendicont,
- di eleggereed essere elette membridegli organisociali
- didare Ie dimíssioni
in oualsiasimomentú.
Alt. 8 DOVERI DELLE SOCIE
Le socie sono tenute:
- a osseryarele no.me del presenteStatuto,del regolamentointernoe le deliberazioniadottate dagli organi
sociali
-- al pagamentodi una quota ordinariaannuale,nella misurafìssatadal ConsiglioDirettivo
- a svolgerele attìvitaprcventivamentecrnco.date con IAssociazione
- a mantenereun comportamentoconformealle înalità dell'Associazione.
Le socie svolgerannola propria attivita nell'Associazionein modo personale,volontarioe gÉtuito senza f,ni
di lucro, in Égione delle esigenzee disponibilitapersonalidichia.ate.ll comportamentodella socia verso gli
altri membri e all'estemo dell'Associazionedeve essere animato da spi to di solidérietaed atluato con
corettezza, buona fede, onestà, probitae rigore morale,nel rispettodel presenteStatuto,del rcgolamentoe
delle linee prcgrammaticheemanatedall'Assemblea.
Art. 9 RECESSO/ESCLUSIONEDELLA SOCIA
La socia puÒ recedere dall'Associazionemedìantecomunicazionescritta da inviare al ConsiglioDirettivo.ll
recesso ha effetto dalla data di chiusura dell'eserciziosociale nel corso del quale è stato esercitato. La
qualìficadi socia si perde per morcsità e per esclusionedecrctata dal Consiglio Direttivo.ltermini delÌa
morosità saranno stabiliti dal Consiglio Direttivonei confronti di quelle socie che risultino inadernp:ential
veFamento della quota associativa annuale. ll Consiglio Direttivo ha la lacoltà di intrap.endereazìone
disciplinarenei confrontidella socia mediante richiamoscaitto,sospensionetemporaneao esclusionedalle
atiività.La socia può essere esclusadall'Associazionein caso di inadempienzadei doverj previstidall'art.I o
per altri gravi motivi che abbiano arecato danno morale e/o materialeall'associazionestessa, fra iquali, a
titolo di esempìo:
Milano,27 maggio2013
or regge
) finalità
esignato
rio.
almente
:onsiglio
rnîíbuti
altività
ìo0alità
.drnata
innidi
gani
fÌni
) grl
; ^
I'inosservanzadelle cl,sposizionidello Statuto, del regolamentointerno o delle deliberazionldegli
organisociali;
- la denigrazionedell'Associazone, dei suoi organi socjalie delle sue socieì
una cóndotia che risulti dannosa pef I'aitività dell'Associazione ostacolandone lo svÌluppo e
perseguendonelo scioglimentol
- i commetiereo provocaregravidisordinidu€nte le assemblee,
- I'aoorooriazione
indebitadei fond sociali,aiti, documentio altro di pfoprietadell Associazione;
- larecafe in oualunquemodo dannÌ morali o matefialiall'Assoclazione,a LocalÌed ale attrezzature
In casodidolo ildannodovfàessererlsarcito.
di sua pertinenza.
Lesclusìone della socìa e deliberata dal Consiglio Direttivo. Deve essere comunicata a mezzo lettera
ofdinaria,fax o ema a a medesjma socia, assleme alle motivazioniche hanno dato luogo allesclusione,e
rauficatada ,Assernbleadelle socie nella prima riunione utile. L'esclusioneha effetto dal trentesimoglomo
successivoalla notiflcadel provvedimento.socie recedutee/o escluse che abbiano cessato dl appartenere
all'Associazione,non possono richiedere la restjtuzionedei conkibuti versati, né hanno dirjtto alcuno sul
oatrimoniodell'AssocÌazione.
-
Art.10 L'ASSEMBLEA
LAssemblea è Iorgano deliberativodell,Associazione.L'Assembleapuò essere ordinaria o stfaordrnarla.
All,assembleaordinafiao straordinariahanno dlrittodi pariecipafetutte le socie e possonovotare solo queLie
ln regola con il pagamenio della quota associativa.LAssemblea rappresentaIuniversalitàdelle socie e e
in conformitàatto Statuto,obbtìganotutte le socie,anche se assentio dissenzienti.
sue àetìberazioni,p=rese
Può essefe convocatadalla Presidenteo da chi ne fa le veci, dal ConsiglioDirettivoa maggioranzao da
almeno un decimo delle socieì in tal caso l'Assembleadovrà aver luogo entro 30 giorni dalla data in cui
viene ichlesta. La convocazioneavvÌene mediante avviso affisso nei locali dela sede e awiso scritto da
inviarevÌa letteraordina.ia,fax o emajl alle socie, almeno 2 settimaneprirna del giorno fissato.Gli avvisi di
convocazionedevono contenereI'ordinedel giorno dei lavori,giorno,orar;oe sede ln cui si tiene la riunione.
LAssembleaè presiedutadalla Presidenieo da una sua deìegata,nomjnataAa imembri de Consgljo
Dlrcttivo. L'ordine del glorno viene stabiliio da chi convoca I'Assemblea Le dlscussionie le deliberazion
de\Fssemblea ordinaria e straordinariasono riassunte in !n verbale che può essère redatto da una
corilonente dell'Assembleanominata segfetafia a rotazioneffa le socie e i soci in ciascun'assemblea ll
verbÀle.sotioscriitodalla Presidentee dal suo estensore,è trascrittosu appositofegistro,conseruatoa cUra
'Associazione.
Ogni socia ha dinltodi consultareiverbalì delle sedutee
delJ presidenteneltasede det
c|feaerne. a oroorie spese, una copia. L'Assemblea puÒ nominare !n addetto alle relazjoni esterne che
q?1,/era
i rapporticon rsoci e gli esternrdando nouzladelle decislonie delle iniziativesociali e quantaltro gli
o"legaro
dal ConsigloDi ettrvore-ìendo'raopo'ucon i le zi.
-,/ere
AÉ.11 L'ASSEMBLEAORDINARIA
L'Assembleaordinaia, convocataalmeno una volta I'anno,deliberasu:
.
Bilancioconsuntivoe preventivodeìl'Associazione
. Elezionedel ConsiglioDirettivo
. Indirizzìe diretiive gerìerali dellassociazionee su quant'altroad essa demandato per legge o per
Statutononchésottopostodal ConsiglìoDirettìvo
. Approvazionedel programmaannualedellAssociazione
. Approvazione dei Regolamento che disciplina o svolgimento dell'attività dell'Associazione,
predispostodal ConsiglioDìretiivo
Le deliberazÌonidell'Assembleaordinaaavengono prese a maggìoranzadelle presentie de le rappresentate
per delega; sono decretate con voto palese, fanne quelle su problemi riguardantile persone e la qualità
delLepeÈone o quando I'Assemblealo rltengaopporiuno.Ogni socia ha diritto di esprimereun solo voto e
può presentare una sola delega ìn soslituzione di una socia. Ognuno dei rappresenlantiformalrnente
designatoda Enti giu dici pubblicio p vati o gruppl ha diriito a un solo voto L'Assembleaordinariaè valida
in prima convocazionese è presentela rìaggioranza delle iscriite,presenti in proprioo a mezzo delega da
conferirsiesclusivamentead altfe socie. ln seconda convocazìone,da tenersi anche nello stesso giorno e
valida oualunouesia il numerodelle presenti.
Art. 12 L'ASSEMBLEA STRAORDINARIA
L'Assembleastraordinarlain prima convocazioneè valida se sono presentii due ieîzi delle socie, e delibera
a maggioranza delle presentí e dele rappresentate per deega ln seconda convocazione, è valda
qualunquesia il numerodelle socie presentie rappresentateper de ega, e deliberacon il voto favorevoledei
due ierzi delle preseniì.
L'Assembleastraordinariade ibera su:
. i trasferimentodella sede leqale per i casi stabilitl dall'Ari.2
îrirúíl
rilfliiiir
iriilr
lt
27 maggio2013
lvlilano,
.
la modifìcadello statuto,che deve esserc prcsentataalt'Assembleada uno degli organi socialio da
almeno un decimo delle socie e dei soci. Ogni modificao aggiuntaallo Siatuto non potrà essere iî
contrastocon glìscopi sociali,con il regolamentointernoe con ìe leggivigenti.
. loscioglimentodell'Assocìezione.
L'Assembleastraordinaflache delibera lo scioglimentodell'Associazionenomina uno o più liquidatorie
deliberasulla destinazionedel patrimonioche residuadalla liquidazionestessa.A seguitodello scioglimento
dell'Associazìone,
il pat monio sarà devolutoa favore di associazìonidi promozionesocialedifinalita similari
o ad altra organizzarone non lucrativadi utilità sociale o comunque a fini di pubblica utilità,purché con il
voto favorevoledi almeno i tre quartidelle socie presentie/o rappesentate per delega..
AÍ. I3 IL CONSIGLIODIRETTIVO
L'Associazioneè amministratada un ConsiglÌo Direttivo eletto dall'Assemblea.Il Consiglio Diettivo può
dall'Assemblea-ll
essere compostoda quaftroa diecìsocÌe,cuÌsiaggiunge la Presidenteelettadirettiamente
Consiglio D;rettivo,se lo ritiene opportuno,può scegliee al suo intemo uno o più membi con particolari
cui demandare la funzione di Tesoriera e un
compiti di gestione e rendìcontazioneeconomico-finanziaria
Segretario con la funzione di verbalizzaz,onedelle adunanze dell'Assembleae del Consiglio Direttivo. ll
seg€tario coadiuva la Presidenteed ilConsigljo Direttivonello svolgimentodelle attivitàamministEtiveche
dell'Associazione
si rendanonecessarieo opportuneper il funzionamentodell'amministrazione
ll Segretadocura la tenuta del libro dei verbali delle Assembleee clel Consiglio Direttivononché del iibro
degli aderenti all'Associazione.La convocazionedel ConsiglioDirettivoè decisa dal Presidenteo richiestae
automaticamenteconvocatada almeno tre membridel ConsiglioDirettivostesso. Le delibee devono avere
il voto deila maggioranzaassolutadei presenta;a paritadi voti prcvale il voto della Presidente.
ll ConsiglioDirettivodeliberasu:
. la gestioneordinariae straordinariadell'Associazione
. le attivita dell'Associazione,in base alle linee di indiizzo contenute nel programma gene|ale
approvetodall'Assemblea,stabilendonemodalitae tempi;
-L
.
proposte clelle socie e dei soci, su cui può richiedere ìl parere non vincolante del
Scientifico. Oualora il Consiglio Direttivo non tenga conto del parere espresso dal
scientifico,deve opportunamentemotivarele propriedeliberazioni.
. i fegolamenti
. i bilancipreventivie consuntivi
. i piani di lavoro e le relazioni sull'attività dell'Associazioneda sottoporre per app
allAssemblea.
l'istituzionedigruppi di lavorc per ìa promozionee lo svjluppodispecifiche aftivitàdellAssocÌazio
. la nominadi procuÉtori
. la nominadel responsabiledeltrattamentodei dati personalidellesocie
. la delegadi paatedelle sue funzionia sue componentiinteme e/o esteme
ll Consiglio Direttivo redige e presenta all'Assembleail €pporto annuale sulle attività dèll'Associazionee
proponeall'AssembleaI'ammontaredelle quote associative.ll ConsiglioDirettivoammette le nuove socie e
le esclude,salvo ratificadella prima Assembleaordinariadelle socie ai sensi dell'aft.g del presenteStatuto.
ll ConsiglioDirettivo,nell'ambitodelle propriefunzioni,può avvalersi,per compiti ope.ativio di consulenza,
dell'attivltàvolontariadi cittadinee cittadininon soci in grado, per competenzespecifiche,dicontribuire alla
rcalizzazionedi specifici programmi, owero costituie, quando dtenuto indispensabile,specifìci rapporti
professionali,nei limiti delle previsionieconomicheapprovatedalt'Assemblea.ll Consiglio Direttivocura la
gestionedi tutti i beni mobilie immobilidi prcprietàdell'Associazioneo ad essa affdatj; decide le modalitadi
partecipazionedell'Associazionealle attivìta organizzate da altre Associazioni o Entì. Le riunioni del
ConsiglÌodirettivosono valide quando è prcsente la maggioranzadelle sue componentie le delibere sono
approvate a maggioranzaassoluta dei voti delle paesenti.In caso di dimissioni di una componente del
ConsiglioDirettivo,questa potrà essere sostituitaper cooptazione.ll numerodelle componenticooptate non
potrà essere supedorc a un terzo delle componenti complessive dèl Consiglio Diretiivo. Le eventuall
cooptazioni dovranno essere approvate e ratificate nella prinia seduta utile dall'Assemblea-ll Consiglio
Direttivoè convocatodalla Presidentealmèno quattro volte l'anno e tutte le vo'te che se rawisi l'esigenza
medianteawiso diconvocazione,contenenteil ìuogo, la data, l'ora e I'ordinedel giorno,da ìnviarevia mail,
fax o lettera alle consiglieree ai consigliedalmeno 15 (quindici)giorni prima della riunione. ll Consiglio
Direttìvoè convocato in via stEordinaria quando ne faccìanorichÌestaalmeno trc consigliere.Deve essere
redettoappositoverbale delle deliberazionidel Consiglioa cura del Segretario,scelta, anche a rotazione,fra
le componentideì ConsaglioDirettivo.ll Segretariofifma il verbale insieme alla Presidente.Tale verbale è
conservatoaglÌattied è a disposizionedelle sociè che richiedanodiconsultarlo-
EE
27 maggio2013
ocjali o da
ftt
ogrrmento
té simitari
ttivo può
erticolari
ettivo. Il
Jel libro
,v
12ionè
ì
l,f LA PRESIDENTE
P|E+*,E ha la fegale reppresentanzadell'Associazioneed è la sua po.tavoce
F
ufficiate.Convoca
rAryÍòe
dei socr e ii consigrro DirettNo sra In caso di convocazioniordinarie che straordinarie.
può
Errìae
da una a tre Vìcepresidenteche ta rappresentanoin ogni "u. ;il;;r,"""
ognr qLralvottata
fÈ:rErre sia impeditaaI esefcrziode[e prcprie funzioni.I soro inte;unió ci *" vtupr"",ounte per i
terzi
è Ftryè ddtimped'mento deta presrdenie..La.presidente inoftr" pró a"fàgà,J
una o pru tunzioni a un
rsntr. der consigrio Direttivo La presidentedà esècuzionea[e derib"r"
o"ióon"ìftio o;i"ttivo, convola e
!e*]de il ConsiglioDirettivoe t,Assembteade e socie e dei soci
AÉ I5II COLLEGIO DEI REVISORIE,/ODELLE REVISORIDEI CONTI
Assemblea,se.lo rilien€opportuno,può scegliere,anche al suo esterno,i membri
-L
det Coitegiodei revisori/
delcont 1tCo e€io der Reviso.i, de e revisoredei conti ; compàsto
la armenotre memnn e
=:)_f-e,v]s9j:
rr'.afle In c€rrcatre anni fl colegio ha ir compitodi controllare|operato der
consigrio Direttivoper veriîcarnè
E rtspondenzaegti scopi statutari ed alta normativa vigente. r ver;àìi-detÉ
iirnioni o.t Collegio dei
RevÉori/delleRevisore dei conti sono trascritti su apposilo regisiro.
t cotiegìo Javra rnoirizzarea tutti i
r,snbn der consigrio Direttivorè raccomandazjoniche iiterrà utili-alfìneci per-'iett"è
rt mrgiiorassorvimento
compiti iofo assegnati ner rispetto dele norme e delo statuio. r]
consigrio
=
- Diretiivo provvede al
"
rersamento
dell'eventuatecompensoa favore dei revisori/dee revisor; a.i .".ii
ART. I6 LATESORIERA
La Tesorie.acuÉ la geationedella cassa dell'Associazionepfovvedendo
alla tenuta de/te scdtturecontabiJi,
anche con |ausirio di consurentiintemi ed estemi; effettua re reìativeu".rti"n",
"àìtrorr" ra tenuta dej ribfi
contabili, predispone,dal punto di vista contabile, it bilancio consu;tiv; "-qr!fiJ
fr"u"noro, corredati di
opportunerelazionicontabÌti
ArL l7 LIBRI DELL,ASSOCTAZIONE
Gllre alla tenuÈ oei tioriprescriitiper legge. IAssociaz,ore provvedeattatenuta
di:
- lib\ de;ve.bahde e adunanzee det,tdetiberazioîi
oehAssembtea;
hbrqdeiveroei det,e..alunanze
e dertedeJibera,zioni
de,Cons;gtio
D:rehivo;
- libro
Fegli adereîti all'Associazjone;
- libÈfelle unionidel Coltegiode Fievisofi(se presente).
4*/s rr-comraro scrENTrFrco,Assembtea,
ryonsiglro Direttrvo su proposta de
dejta presidente e dei suoì stessj membfl,
etegge un
p._Tmposto-da unnurneroimprócisato
ci memtii intJli là"tài-niìrln""ocjazione,
'Jii,il,iilr5',iliÉ che,
=Ty,-:
^sî:a,
atte
toro
comprovate
s.zie
competenze,garanriscono
tuto.
porti
)ali
)Jro
za
arl
lio
ir vaìorecurrurare,
r" *ri",i
-"ó-n"urtrvo,
ErizÉtive
promossecondivisèo sostenutedal Associazione.
rn qr"rit" ai oig"ìo
ne'ambÌtodel
p€rsegurmentodegri obiettivi propri del Associazro
ne, ir òomrtato li"nt'ii"o "t,.or" t. "ttiuita
ctdlAssociF'ionevotte at raggiungímento
degtiscopt so;iati, predd;e ;;;i;;nt''
e professionati
nspeuo alle attivitàdell'Associazione
oarantjsceta pertinenzaC.f]. "ttiiiA """o","t,ue con te finatjtà
presenie
éfresise ner
staiuto,fornisceionsurenzastàtegicae suggeriÀànti.r-òii",grioDirettivotramite
nì€rnorandum,
note,doclmenti.
ArL 19 | MEZZI FINANZ|ARI
ll patrimoniosociareder|Associazionèè indivisib,re,ner corso dela vita
de|,AssociezionersrngoJiassociati
non possono chredefe ra divisione defle risorse comuni. ogni mezzo
che non sia iri conirasto con ir
inìe,rnoe con te tegsr de o.staro ttatianopotra e"Sser.utitl.àtJ
5,T-"]..I"lj:
óe; a;;ogsiafe e sostenerei
nnanzramentiatt'Associèzronee ar cchiè it suo patfjmonio. tt Consìgfio
Oirettivol;tià rifiutare quatsiasi
jn quatsivostiamodo |,Associazóne. provàni
t"* a con-drzionarc
r
oerreativita,
::.1:_.].1.:,"1-i
:'t
avanzr
or gesione,
nonché fondi riserve o capitari non verranno distrÌbuiti,neanche In modo sti utiJie
indiretto,
cturanteia vita derlAssociazione,sarvo che ra.destinazioneo ra distriuuai-a
nonr"i"no imposii per regge e
p€nanto sèrenno uririzzatiper ro svo'oimentode'reat.vrtà istiruzrona
i ea it raggiungimentooer t' oersegurr,
datAssodazione. I fondi sono deoolitati presso 'rilri"ìi
"*"it" "Lii,ià'a""rto"r,g,,o
D,rehivo. ogîl
opeÉzione finanziariaè dispostacon firma deta presidenteo, i" """à olì-pàoi-"titr-,
dèra
vice-presidente
detJa presidente. I mezzi finariziari p.i ir r,-ion"r!ià
j;*n""
alìi:Às"ociazione pot.anno
:.j*,9f
."1"" i-Àrra
mísura
prooosta
a.rnuèrmer
redè.co.ìsst.oDie :vo
:]
lygsjîgg!
o/ conmoufl
straofdtnari delle socie
")
cl)
i3î1Íi"#iTilfl!îsx'f lîi:i:Jii'"tîi:
jmmobitidi
beni
mobÍlie
o innatura
provenienti
dapersone
e/oentirecuirnarità
proprjetàdeil,Associazione
o ed essa daii in qestione
I
Milano,27maggio2013
e)benimobi|ieimmobilidiognispecieacquistatidal|'Associazioneedestinafia||area|izzazionede||e
sue finalitàistituzionali
f I oroventide vantidal propriopatrimonio
g/ 'nliatlve plomoTEnalie di Iund raEinq
organismi
i1 l.ntiiorti dello Stato, di Enti o di lstituzioni pubbliche, dell'unione Europea e di
nell'ambito
progremmi
realizzati
documentati
internazionalianche finalizzatial sostegnodi specificie
deifini statutari;
])svo|gimentodiaftivitàeconomichedinaturacommercia|e,artigiana|eoagrico|a'svolte|nman|eÉ
ausiúadae sussidiariae comunquefìnalizzateal raggiungimentodegli obietiiviistituzionali
iì entratederivaniida convenzioni
k) eventualefondo di riseNa
quali feste e
il' Àntratè terivant; da iniziative promozìonalì Îtî,alizzale al proprio finanziamento'
prcrnl
a
sottoscrizionianche
!J
rL,Associazione, per it raggiungimentodegti scopi sociati,poirà stiputareaccordi.o convenzionicon Enti sia
pil"ìl o JÀ' prólessionistii impiese' che vorrenno promuoverei prop'i servizi e prodotti a
;;il;i;;
favore delle socie.
'Art.20
r e s e r cBILANCIO
iziosociarevada|l"gennaiodiognianno'||p.imoesercizioi.'iziaa||ada|adicostituzione
dellAssociazionee termina iltrcntuno dicembredello stesso anno
pfedispostodalla
Entro ouattro mesi dalla fine di ogni esercizio,che lo preveda per obbligo di legge, vefra
rendiconlo
economrco
Fr""iOlni" o detta Tesoriera o o;t Collegio derle revisore/deirevisori der conti un
ratificato
dallAssemrllea
finanziario,che deve essee approvatodal ConsiglloDirettivoe
palesea maggioranza
i Oiiun"ipr.u"ntiuo " "onsuntivósono approvatidall'Assembleaordina'ia con voto
almeno 20 giorni pflma
presso
dell'associazione
la
sed€
depositati
sono
preventivo
e
consuntivo
I 6ilanci
e
socio'
dell'Assembleae possonoessere consultatoda ognisocia
ART. 2f CONTROVERSIA
pfesente statuto ifa gli
Qllalsiasi controverstaoovesse sorgere per l'intefpretazone e |esecuzione del
inapoelaorle
detelminazione
alla
essere
devoluta
i
deve
qli
tÉ
soci.
i
soci
ovvero
orqani socralie
oroan,.tra
"ex bono ed aequo
giudicheranno
iquati
composirori,
amichevoti
tre
arbitri
tofmato
da
"rúiira.
àiÌ," i"ilàg:;
lofó determinazioneavfa
ienza forfratitadi procedura,satvocont.addittorio,entrc 60 giorni da a nom;na.La
uno
da
ciascunadelle partied il
nomrnati
parti.
sono
Gtr
arbitii
tra
te
Éggrunrc
effettodi accorclodiettamente
presidente
Milano,
alquale nominera
dr
detta Corte d appello
Èrzo Oai primi Oue o, in difetto diaccordo, dat
proweduto
anche larbitro per la parte che non vi abbia
AÉ. 22. DISPOSIZIONIFINALI
Civile e
Per tutto caòche non e espressamene previsto si appìicanole disposizionicontenute nel Codìce
nelleleggrvgentiin materia.
\ i
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
4 150 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content