close

Enter

Log in using OpenID

embedDownload
S
E
R
A
Divisione
I
Apricancelli
OG/2M 25.2M TELECOMANDO BICANALE A CODICE VARIABILE "ROLLING CODE" MODELLO "FAMIGLIA"
OG/4M 25.4M TELECOMANDO QUADRICANALE A CODICE VARIABILE "ROLLING CODE" MODELLO "FAMIGLIA"
Telecomando a 433.92MHz "a codice variabile" o "rolling code", il cui codice cambia ad ogni trasmissione, e che quindi
offre un elevato livello di sicurezza. Da programmare per autoapprendimento sui ricevitori rolling code SOG/4 R oppure
OG/76 R. Dispone delle seguenti funzioni avanzate:
clonazione: è utile per duplicare un telecomando -l'originale già programmato su uno o più ricevitori- creando un clone
funzionante sullo stesso ricevitore. Non è quindi necessario accedere al ricevitore.
cambio del codice: è utile in caso di perdita di un telecomando per cancellarlo dal ricevitore, purchè si possieda almeno
un suo clone. Non è quindi necessario accedere al ricevitore.
TABELLA RIEPILOGATIVA DELLE FUNZIONI PER I VARI MODELLI
MODELLO
2 PULSANTI
4 PULSANTI
DESCRIZIONE FUNZIONE
TRASMISSIONE SICURA A CODICE VARIABILE "ROLLING CODE"
PROGRAMMAZIONE SUL RICEVITORE PER AUTOAPPRENDIMENTO
CLONAZIONE DI UN TRASMETTITORE PER CREARNE UN ALTRO IDENTICO CHE SI PROGRAMMA DA SÈ
CAMBIO DEL CODICE DI ACCESSO PER ESCLUDERE DAL RICEVITORE (CANCELLARE) UN TRASMETTITORE PERSO
PROGRAMMAZIONE (AUTOAPPRENDIMENTO) DA REMOTO DI UN NUOVO TRASMETTITORE
CANCELLAZIONE DA REMOTO DI UNA FAMIGLIA DI TRASMETTITORI PER UN CANALE
CANCELLAZIONE DA REMOTO DI UNA FAMIGLIA DI TRASMETTITORI PER TUTTI I CANALI
CANCELLAZIONE DA REMOTO DI TUTTI I TRASMETTITORI PER UN CANALE
SICUREZZA
OG/2S
OG/4S
FAMIGLIA
OG/2M
OG/4M
AMMINISTR.
OG/2A
OG/4A
NORMALE FUNZIONAMENTO ED AVVISO DI BATTERIA SCARICA: sostituzione della batteria
ATTENZIONE: In caso di pressione
continua, il telecomando interrompe
la trasmissione dopo circa 8s, per
preservare la carica della batteria.
LED IN TRASMISSIONE: ACCESO FISSO
2
B
20¢
1
2
1
C
D
1
2
TIPO
BATTERIA:
2032 - 3V
Lithium
(LiMnO2)
SOLO NEI
RACCOGLITORI
PREPOSTI
2
¢
A
BATTERIA SCARICA
20
LED IN TRASMISSIONE: LAMPEGGIANTE
1
All'inserimento della nuova batteria il LED emette 3 brevi lampeggi. Verificare la nuova batteria tenendo premuto -in
vicinanza del ricevitore -un qualsiasi pulsante per almeno 6s ed eventualmente ripetere l'operazione finchè
l'utenza non viene azionata.
Per la tutela dell'ambiente, le batterie scariche non vanno trattate
come rifiuto secco urbano, ma vanno gettate nei raccoglitori preposti.
!
CATEGORIA DI PRODOTTO E DESTINAZIONE D'USO
Dispositivo elettronico non automatico, per l'uso in ambienti residenziali, commerciali e dell'industria
leggera, atto a trasmettere un segnale di comando in radiofrequenza ad appositi radioricevitori, allo
scopo di pilotare porte per cancelli e garage.
DIRETTIVE
Direttiva bassa tensione (BT):.......................................................................73/23/CEE + 93/68/CEE
Direttiva compatibilità elettromagnetica (EMC): ..................................2004/108/CE (ex 89/336/CEE)
Direttiva R&TTE:.................................................................................................................99/5/CEE
Direttiva sulla restrizione all'uso di sostanze pericolose (RoHS): ...................................2002/95/CEE
NORME GENERICHE
Norma Europea sulla sicurezza elettrica: .........................................................................EN 60335-1
Norma Europea sulla EMC - immunità: .........................................................................EN 61000-6-1
Norma Europea sulla EMC - emissioni: .........................................................................EN 61000-6-3
Norme Europee relative agli R&TTE (SRD):.......................EN300220-1+EN301489-1+EN301489-3
È responsabilità dell'istallatore il rispetto di tutte le raccomandazioni riportate nel presente
manuale d'istruzioni, nonchè delle norme e delle leggi pertinenti all'impianto da realizzare,
anche se qui non riportate.
DAL 1965
OG/xM
DATI TECNICI
Radiofrequenza: .............1 canale a 433.92MHz (antenna interna)
Tipo di trasmissione:......................a codice variabile - rolling code
Raggio d'azione in aria libera:................................................100m
Codice individuale già memorizzato per ogni telecomando:...........
...............................uno su oltre 4 miliardi di diverse combinazioni
Alimentazione: .........................................3Vdc nominali, 2 ÷ 3Vdc
Massimo consumo:....................................................[email protected]
Batteria: ...........................................3V al Litio, LiMnO2, tipo 2032
Temperatura di funzionamento: ..................................-10 ÷ +60°C
Temperatura di stoccaggio:.........................................-20 ÷ +60°C
Max. umidità relativa: ........................................95% non condens.
Dimensioni:................................................................76x36x11mm
Peso (batteria inclusa): .............................................................18g
Grado di protezione (con coperchietto applicato):...................IP52
L'apparecchio non presenta parti in tensione pericolosa,
tantomeno accessibili all'utilizzatore. Non è richiesta alcuna
manutenzione particolare.
Pag. 1/4
PROGRAMMAZIONE
4
1
2
4
LED DI
SEGNALAZIONE
ACCEDERE AI PULSANTI NASCOSTI
"A" E "B" PER ATTIVARE LE FUNZIONI AVANZATE
TOGLIERE IL COPERCHIETTO COPRIPULSANTI
K!
IC
CL
INSERIRE UN
CACCIAVITE A
TAGLIO
NELL'APPOSITA
SEDE (1)
5
K!
IC
CL
PULSANTI
PRINCIPALI
DI COMANDO
5
CL
IC
K!
3
FARE LEVA CON FORZA VERSO IL
BASSO FINO ALLO SGANCIO (2); PULSANTI NASCOSTI,
SOLLEVARE IL COPERCHIETTO (3) DI ATTIVAZIONE DELLE
FUNZIONI AVANZATE
CL
IC
K!
APRIRE IL COPERCHIETTO COPRIPULSANTI: accedere ai pulsanti nascosti "A" e "B"
AL TERMINE DELL'USO, RIPOSIZIONARE
IL COPERCHIETTO COPRIPULSANTI
INSERENDO I DENTINI PRIMA DA UN LATO (4)...
... E POI DALL'ALTRO (5)
PROCEDURA DI CLONAZIONE: come duplicare un telecomando
1
- Togliere i coperchietti copripulsanti per rendere accessibili i pulsanti nascosti "A" e "B".
- Orientare tutti i telecomandi in modo che i LED di segnalazione siano rivolti verso chi guarda.
- Preparare i telecomandi per la clonazione disponendo i futuri cloni -max. 3 alla volta- a sinistra e l'originale a
destra.
FUTURI CLONI
2
- Con una penna a sfera, premere brevemente e rilasciare uno dopo l'altro i pulsanti "A" dei futuri cloni, il LED del
telecomando relativo lampeggerà rapidamente, in attesa di ricevere il nuovo codice di accesso entro ~1 minuto clonazione in ricezione-.
- Senza attendere, premere brevemente e rilasciare il pulsante "B" dell'originale e il suo LED lampeggerà
rapidamente in attesa di cedere il proprio codice di accesso entro ~30s -clonazione in trasmissione-.
A
A
A
ATTENDE LA
RICEZIONE
DEL CODICE
PER MAX 1 minuto
ATTENDE LA
RICEZIONE
DEL CODICE
PER MAX 1 minuto
ATTENDE LA
RICEZIONE
DEL CODICE
PER MAX 1 minuto
B
ATTENDE LA PRESSIONE
DI UN PULSANTE
PRINCIPALE
PER MAX 30s
- Entro 30s dalla pressione del pulsante "B", avvicinare l'originale al primo clone, quindi premere e rilasciare il
pulsante 1.
- Il LED dell'originale si accende fisso per ~15s, durante i quali avvicinare l'originale al clone come in figura, e
muoverlo leggermente a ridosso del clone sul lato sinistro, finché il LED del clone non smette di lampeggiare
rapidamente.
CLONAZIONE RIUSCITA:
il LED del clone emette 2 lampeggi
di conferma poi si spegne. Il clone è
pronto per essere usato, ed il suo
comportamento sarà identico a
quello dell'originale.
OR
IGI
N
AL
E
3
ORIGINALE
CLONE RIUSCITO
ORIGINALE
Pag. 2/4
DAL 1965
4
CLONE FALLITO
- Dopo la trasmissione del codice di accesso, il LED dell'originale ricomincia a lampeggiare velocemente. Ripetere il
punto 3 con il clone successivo, oppure uscire dalla programmazione premendo il pulsante "A" o il pulsante "B".
- Al termine riapplicare tutti i coperchietti copripulsanti come descritto in precedenza.
OG/xM
FUTURO CLONE
IN ATTESA DEL
NUOVO CODICE
DI ACCESSO
CLONAZIONE FALLITA:
il LED del clone si spegne senza
emettere i 2 lampeggi di conferma.
Per questo trasmettitore la procedura
va ripetuta dal punto 2.
PROGRAMMAZIONE
PROCEDURA DEL CAMBIO DI CODICE: come escludere un telecomando perso
1
- I telecomandi della famiglia 1 sono ottenuti per clonazione e comandano tutti le stesse utenze. Se ad esempio il
telecomando 4 è stato perso, si utilizza uno dei rimanenti, per esempio il telecomando 1, per escludere quello
perso.
3
4
TELECOMANDO
PERSO DELLA
FAMIGLIA 1
2
2
1
TELECOMANDI
DELLA
FAMIGLIA 1
- Sul telecomando 1 premere e mantenere premuto il pulsante nascosto "A" finché il LED di trasmissione non si
spegne.
- Rilasciare il pulsante "A": il LED di trasmissione esegue periodicamente un singolo breve impulso.
- Premere e rilasciare per 2 volte il pulsante nascosto "B": il LED di trasmissione esegue prima 2 e poi 3 impulsi.
- Premere e rilasciare il pulsante "A". il LED di trasmissione si accende fisso per ~1s durante il quale trasmette il
nuovo codice ai ricevitori, dopodiché emette 2 brevi lampeggi di conferma. Ora il cambio codice è completato per il
telecomando 1.
NOTA: questi passi possono essere eseguiti anche lontano dai ricevitori; gli effetti si manifesteranno al prossimo
uso del telecomando.
1
1
1
1
B
A
1
1
1
B
A
~3"
TELECOMANDO
DELLA FAMIGLIA 1
(PER ESEMPIO IL N°1)
3
ACCESSO
AL MENÙ
RIUSCITO
2 IMPULSI
1 IMPULSO
CONFERMA
2 LAMPEGGI: CONFERMA
LED ACCESO FISSO PER ~1s
L'AVVENUTO CAMBIO
INVIA IL COMANDO DI CAMBIO DEL CODICE DI ACCESSO.
DEL CODICE D'ACCESSO.
- Il telecomando 1 è l'unico rimasto programmato, con un nuovo codice d'accesso. È l'unico telecomando che può
ancora comandare le stesse utenze con gli stessi pulsanti, come in precedenza.
- I telecomandi 2, 3 e 4 risultano non programmati, vanno riprogrammati applicando la precedente procedura di
clonazione.
IL TELECOMANDO
1 DISPONE DI UN
NUOVO CODICE,
E' L'UNICO CHE
COMANDA LE
UTENZE
1
4
3 IMPULSI
3
2
I TELECOMANDI
2,3 DEVONO
ESSERE
RIPROGRAMMATI
ESEGUENDO LA
PROCEDURA DI
CLONAZIONE
4
IL TELECOMANDO
PERSO
NON COMANDA
PIÙ LE UTENZE:
È STATO
DEFINITIVAMENTE
ESCLUSO.
- Eseguire la procedura di clonazione precedentemente descritta utilizzando il telecomando 1 come "originale", ed i
telecomandi 2 e 3 come "cloni".
- Alla conferma della ricezione del codice di accesso, ciascun clone è pronto e può essere nuovamente usato come
il telecomando 1.
MARSUPIO
1a
1b
2
DAL 1965
OG/xM
Il telecomando viene fornito con un comodo contenitore che può
essere attaccato ad una parete mediante la schiuma biadesiva da
applicare sul retro. In alternativa utilizzare 2 viti ø2.9mm.
Pag. 3/4
DESCRIZIONE GENERALE
COSA SIGNIFICA "CLONAZIONE": come funziona e quando va usata
RICEVITORE CHE CONTROLLA
IL PORTONE DEL GARAGE
DELLA FAMIGLIA 1
AUTOAPPRENDIMENTO
AU
TO
A
RICEVITORE CHE CONTROLLA
IL PORTONE DEL GARAGE
DELLA FAMIGLIA 3
AUTOAPPRENDIMENTO
ESEMPIO:
RICEVITORE CHE CONTROLLA
IL PORTONE DEL GARAGE
DELLA FAMIGLIA 2
AUTOAPPRENDIMENTO
R
CO IL ICEV
RT CA IT
ILE NC OR
CO ELL E C
MU O HE
NE DI A CO
DE CC NTR
L C ES OL
ON SO LA
DO AL
MI
NI
O
La clonazione permette di duplicare un telecomando di tipo famiglia -detto originale-, i pulsanti del duplicato -detto clone- comanderanno le stesse
porte dell'originale programmandosi automaticamente sugli stessi ricevitori al primo utilizzo. L'uso tipico si ha nei condomini multifamiliari, si veda la
prossima figura, nei quali ciascuna famiglia controlla -con i pulsanti che desidera- lo stesso cancello comune oltre al proprio garage privato.
L'istallatore quindi programma per auto apprendimento sul ricevitore del cancello un solo telecomando per ogni famiglia -prima o dopo la clonazione. La famiglia ha poi la possibilità di acquistare telecomandi supplementari -sempre di tipo famiglia- e di realizzare autonomamente dei duplicati con la
funzione di clonazione, quindi senza ulteriori interventi dell'istallatore. Durante la clonazione, il codice di accesso dell'originale viene trasferito al
clone. Dopo la clonazione, originale e cloni diventano di fatto equivalenti non serve più distinguerli -costituiscono una "famiglia di telecomandi"-: un
qualsiasi clone può a sua volta essere utilizzato come originale in una successiva operazione di clonazione. Non c'è limite al numero dei membri di
una famiglia, salvo per lo spazio di memoria nei ricevitori SOG/4R e OG/76R : al massimo 33 telecomandi espandibili a 813 utilizzando l'espansione
di memoria SOG/2 A. Eventuali programmazioni o cancellazioni eseguite su un qualsiasi ricevitore per un membro della famiglia verranno
automaticamente estese anche a tutti gli altri membri: il comportamento di tutti i telecomandi della famiglia sarà sempre ed automaticamente lo
stesso. Può diventare clone anche un telecomando che in precedenza era stato utilizzato per comandare altre utenze. In tal caso esso perderà tale
capacità per poter comandare le stesse utenze dell'originale.
PP
RE
ND
ENDIM
AUTOA
PPREN
LE
NA
IGI IA 1
OR MIGL
FA
ION
NAZ
NAZ
CLO
E
ON 1
CL IGLIA
FAM
E
ON 3
CL IGLIA
M
A
F
ION
E
ON 2
CL IGLIA
M
A
F
ION
E
ON 1
CL IGLIA
M
A
F
LE
NA
IGI IA 3
OR MIGL
FA
LE
NA
IGI IA 2
OR MIGL
FA
E
I TELECOMANDI CLONI
DEVONO ESSERE TUTTI
DI TIPO "FAMIGLIA" O
"AMMINISTRATORE"
DIMENT
O
E
ON 2
CL IGLIA
M
FA
E
ENTO
NAZ
APPR
E
ON 3
CL IGLIA
M
FA
CLO
AUTO
TO
E
EN
CLO
IM
COSA SIGNIFICA "CAMBIO DEL CODICE DI ACCESSO": come funziona e quando va usata
DIRETTIVA RAEE 2002/96/CE
Questo apparecchio è stato prodotto dopo il 13/08/2005. A tutela dell'ambiente: a fine utilizzo, non smaltire l'apparecchio come rifiuto municipale misto, ma depositarlo presso un
centro di raccolta RAEE (Rifiuti diApparecchiature Elettriche ed Elettroniche).
DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ CE
SERAI spa dichiara che i prodotti della famiglia OG a codice variabile, ed in particolare OG/2M ed OG/4M sono stati progettati e realizzati nel rispetto delle direttive e norme
sopra riportate.
DAL 1965
CONDIZIONI DI GARANZIA
L'azienda si riserva di apportare eventuali modifiche senza preavviso. La garanzia convenzionale dei prodotti SERAI è valida 24 mesi dalla data di rilascio del documento fiscale che ne prova
l'acquisto ed è prestata nella sede di Legnaro -PD- o presso i Centri di Assistenza autorizzati. Le spese di trasporto sono a carico del Cliente. Numero telefonico per l'Assistenza Tecnica:
049.790.295 dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 18:00, tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì compresi.
ELETTRONICA PADOVA I
MADE IN ITALY
VIA ENRICO FERMI, 22
35020 LEGNARO - PADOVA
I
T
A
L
I
A
TELEFONO 14 LINEE 049 79 01 77
TELEFAX
049 79 07 84
E-MAIL [email protected]
WEB
www.serai.com
OG/xM 02 04 090618 - A4VL 40g/mq - IS OG/2M
Questa funzione è dedicata alle famiglie dotate di più telecomandi di tipo famiglia ottenuti per clonazione. Non è importante sapere quale sia
l'originale e quali i cloni, poichè dopo la clonazione tutti i telecomandi si comportano allo stesso modo e risultano di fatto equivalenti. Se uno dei
telecomandi viene perso o rubato, è possibile renderlo inutilizzabile cancellandolo dai ricevitori senza accedere ai ricevitori stessi, quindi senza
l'intervento dell'istallatore.
Si noti che per eseguire la procedura di cambio del codice d'accesso non serve sapere quali o quante siano le utenze o i ricevitori comandabili con i
telecomandi della famiglia, nè quali siano i canali usati sui ricevitori, nè serve sapere esattamente dove essi siano collocati o come siano stati
effettuati i collegamenti. Non è neppure necessario attivare la funzione di cambio codice tenendo il telecomando nel raggio d'azione dei ricevitori: i
relativi effetti si manifesteranno comunque al primo utilizzo in loro prossimità.
Se una famiglia perde l'unico telecomando di cui è dotata, per escluderlo si dovrà richiedere l'intervento dell'istallatore, che attiverà la funzione di
cancellazione canale direttamente sul ricevitore. In tal caso verranno cancellati anche tutti gli altri telecomandi eventualmente memorizzati nel
ricevitore stesso, che andranno poi nuovamente memorizzati con la procedura di autoapprendimento sul ricevitore. Quindi, per evitare questo tipo di
intervento, si consiglia ad ogni famiglia di dotarsi di almeno un clone per poter piuttosto applicare la procedura qui descritta.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
196 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content