close

Enter

Log in using OpenID

Anb Informa 7 - Associazione Nazionale Bieticoltori

embedDownload
Numero s ette – 21 febbraio 2014
La situazione dei mercati mondiali
dei cereali - prospettive
18 febbraio 2014
Powered by Aretè s.r.l.
In questo numero
Mercati: le quotazioni nazionali dei principali prodotti agricoli - pagg. 1/2
Mercati: le prospettive del mercato mondiale dei cereali - box pagg. 1/2
Grano: il diserbo di post emergenza del grano e degli altri cereali autunno vernini - pag. 3/5
Rapporto quindicinale sulla situazione dei mercati nazionali
Riferimento dal 3 al 14 febbraio 2014
18 febbraio 2014
CEREALI – Per la campagna 2013/14 IGC
prevede esportazioni di cereali pari a
284,0 milioni di tonnellate, valore superiore a quello della previsione del 28 novembre 2013 e superiore rispetto al valore riportato per l’anno 2012/13 di 18,7
milioni di tonnellate. La previsione della
produzione, che risulta essere pari a
1.963,9 milioni di tonnellate, ha un valore superiore rispetto a quello della previsione del 28 novembre 2013 e superiore rispetto a quello dell’anno 2012/13, di
173,8 milioni di tonnellate. I consumi sono stimati al rialzo rispetto alla previsione del mese precedente di 5,5 milioni di
tonnellate ed al rialzo rispetto al 2012/13
per un ammontare di 91,8 milioni di
tonnellate.
Andamento crescente presenta anche,
rispetto al 2012/13, il rapporto stock finali/consumo attestandosi su di un valore
del 20,29%, superiore dell’1,94% rispetto
a quello registrato nel 2012/13.
Powered by Aretè s.r.l.
GRANO TENERO
Nelle ultime settimane, il mercato italiano del frumento tenero ha manifestato un
andamento stabile/ribassista.
Il 13 febbraio il frumento tenero nazionale n.1 a Bologna è stato quotato 244,00
euro/t, valore invariato rispetto alla quotazione del 30 gennaio. Il 13 febbraio il
frumento tenero nazionale n.3, sulla medesima borsa merci, ha avuto una
quotazione di 207,50 euro/t, valore inferiore di 2,00 euro/t rispetto alla
quotazione del 30 gennaio.
continua
Associazione Nazionale Bieticoltori | e-mail: [email protected] | www.anb.it
1
GRANO DURO
Il grano duro, nelle ultime due settimane, ha presentato un andamento ribassista
nel mercato di Foggia e rialzista in quello di Bologna e Milano.
Il 30 gennaio alla borsa merci di Bologna il frumento duro fino produzione nord è
stato quotato 282,50 euro/t, valore superiore di 4 euro/t rispetto a quello
registrato il 16 gennaio; il frumento duro fino produzione centro è stato quotato
287,00 euro/t, valore anch’esso superiore di 4 euro/t rispetto a quello registrato il
16 gennaio. Il 28 gennaio alla borsa merci di Milano il frumento duro fino nord è
stato quotato 289,50 euro/t, valore superiore di 3 euro/t rispetto a quello quotato
il 14 gennaio. Sulla piazza di Foggia il frumento duro fino il 29 gennaio ha
registrato un valore di 269,5 euro/t valore inferiore di 3 euro/t rispetto al dato del
15 gennaio.
MAIS
Durante le ultime due settimane, il mercato nazionale del mais è stato
caratterizzato da un andamento rialzista.
Alla borsa merci di Bologna, la quotazione del mais nazionale il 13 febbraio (pari a
186,00 euro/t) ha registrato un valore superiore di 3,00 euro/t rispetto alla
quotazione del 30 gennaio. L’11 febbraio il mais nazionale ibrido, sulla borsa di
Milano, è stato pari a 190,50 euro/t, valore superiore di 1,00 euro/t rispetto a
quello registrato il 28 gennaio.
SOIA
Nelle ultime settimane, il mercato nazionale della soia è stato caratterizzato da un
andamento rialzista.
Il 13 febbraio la soia nazionale, sulla borsa di Bologna, ha registrato un valore pari
a 447,50 euro/t, quotazione superiore di 6,00 euro/t rispetto a quella registrata il
30 gennaio.
Sulla borsa merci di Milano, l’11 febbraio, la soia nazionale ha ricevuto una
quotazione pari a 448,50, valore superiore di 1,00 euro/t rispetto a quello
registrato il 28 gennaio.
COLZA
I prezzi sul Matif sono pari a 373,50 euro/t sulla scadenza di maggio 2014 e 361,00
euro/t sul raccolto con scadenza agosto 2014.
GRANO – Per la campagna 2013/14 IGC
prevede esportazioni di grano pari a
146,6 milioni di tonnellate, valore superiore di 4,3 milioni di tonnellate a quello
della previsione del 28 novembre 2013, e
in aumento rispetto all’anno 2012/13 di
6,1 milioni di tonnellate. La previsione
della produzione, che risulta essere pari
a 707,0 milioni di tonnellate, assume un
valore superiore rispetto a quello registrato il 28 novembre 2013 ed è stimata
in aumento rispetto all’anno precedente di 51,8 milioni di tonnellate. Anche i
consumi vengono stimati al rialzo, per
un ammontare di 17,0 milioni di tonnellate, rispetto al 2012/13.
Andamento crescente presenta anche,
rispetto al 2012/13, il rapporto stock finali/consumo attestandosi su di un valore
del 27,25%, superiore dell’1,64% rispetto
a quello registrato nel 2012/13.
MAIS – Per la campagna 2013/14 IGC
prevede esportazioni di mais pari a
108,4 milioni di tonnellate, valore superiore rispetto a quello della previsione
del 28 novembre 2013 e superiore di 12,3
milioni di tonnellate rispetto al valore
registrato nel 2012/13. La previsione della produzione, che risulta essere pari a
958,6 milioni di tonnellate, assume un
valore superiore rispetto a quanto stimato il 28 novembre 2013 ed è stimata
al rialzo rispetto al 2012/13, per un ammontare di 97,5 milioni di tonnellate.
Anche i consumi sono stimati al rialzo
per un ammontare di 62,9 milioni di
tonnellate rispetto al 2012/13.
Andamento crescente presenta anche,
rispetto al 2012/13, il rapporto stock finali/consumo attestandosi su di un valore
del 16,98%, superiore del 2,31% rispetto a
quello registrato nel 2012/13.
Associazione Nazionale Bieticoltori | e-mail: [email protected] | www.anb.it
2
L'importanza del monitoraggio delle
malerbe nei cereali autunno vernini
IL DISERBO DI POST EMERGENZA DEI CEREALI AUTUNNO VERNINI
GRANO TENERO, GRANO DURO, ORZO
La competizione idrica e nutrizionale
esercitata dalle erbe infestanti limita le
potenzialità produttive dei cereali autunno vernini. La presenza di infestazioni incontrollate, inoltre, può costituire
un ostacolo alle operazioni di raccolta e
deprimere il valore commerciale del
prodotto.
Il controllo delle infestanti dei cereali autunno vernini viene, in genere, effettuato con un unico intervento diserbante nella fase di post emergenza.
L’arco temporale per eseguire tale diserbo è molto ampio, essendo compreso fra l’inizio della fase di accestimento e lo stadio di botticella.
Si riportano alcune delle possibili soluzioni, raggruppate in base alla flora
infestante presente.
L'accertamento della flora infestante
presente nei seminativi di grano e orzo
rappresenta uno strumento indispensabile per razionalizzare gli interventi, a
garanzia di un efficace controllo delle
malerbe e del contenimento dei costi
colturali.
Infestazione mista di dicotiledoni, con esclusione di veronica e galium
Come nella precedente annata, anche
nell'autunno 2013 le semine anticipate e
l'andamento stagionale favorevole hanno creato condizioni ideali per lo sviluppo di alcune infestanti. Fra le graminacee si segnala frequentemente la presenza di Avena e Lolium, mentre fra le
dicotiledoni si rilevano, principalmente,
infestazioni di veronica, crucifere e di
alcune ombrellifere.
prodotto
dose
TRIMMER SX
GRENADIER75 DF/NUANCE
GRANSTAR ULTRA SX
MAROX SX
NIMBLE
TRATON SX
GAIO SX/FINY/PIKE 20WG/
MELTUS
20-30 g/ha
15-20 g/ha
40-50 g/ha
50-60 g/ha
30-50 g/ha
35 g/ha
Epoca: III foglia- botticella
Epoca: III foglia- botticella
Epoca: III foglia- botticella
Epoca: III foglia- botticella
Epoca: III foglia- botticella
Epoca: III foglia- botticella
indicazioni
15-20 g/ha
Epoca: III foglia- botticella
GRANSTAR POWER SX
1,09 Kg/ha
LOGRAN
BRIOTRIL
37 g/ha
1,5-1,8 l/ha
Epoca: inizio accestimento-levata, più attivo su
veronica
Epoca: IV foglia-accestimento
Epoca: IV foglia-inizio levata, più attivo su veronica
Infestazione mista di dicotiledoni, incluso galium, esclusa veronica
prodotto
dose
KICKER/FLORANET
1,5-1,8 l/ha
ARIANE II
3,5-4 l/ha
MANTA GOLD
2,5-3 l/ha
ZENITH
0,75 l/ha
AZIMUT
0,1-0,125 l/ha
INTENSITY
COLUMBUS
0,033 l/ha
1,5 l/ha
indicazioni
Epoca: inizio accestimento-inizio levata, buona
attività perenni
Epoca: fine accestimento-fine levata, parziale su
papavero
Epoca: fine accestimento-levata, parziale su papavero
Epoca: fine accestimento-II nodo
Epoca: inizio accestimento-inizio levata, anche a
basse temperature; non attivo su fumaria
Epoca: III foglia- I nodo
Inizio accestimento-secondo nodo
Associazione Nazionale Bieticoltori | e-mail: [email protected] | www.anb.it
3
Infestazione mista di dicotiledoni, inclusi galium e veronica
prodotto
MEXTROL PLUS/
CEREBAS GOLD
MEXTROL SUPERB
dose
1,5-2,5 l/ha
1,3-2 l/ha
50-70 g/ha
TOOLER
indicazioni
Epoca: accestimento-levata
Epoca: accestimento-levata
Epoca: da inizio accestimento a inizio botticella; da
miscelare con il coadiuvante Dash HC
Infestazione mista di mono e dicotiledoni, inclusi galium e veronica
prodotto
dose
FLORAMIX
0,265 kg/ha
CALIBAN TOP
0,3-0,4 kg/ha
IRAZU POP
1 kg/ha
indicazioni
Epoca: inizio accest.-II nodo. Add. olio colza/bagn.
non ionico. Alopecurus, lolium, Phalaris, Bromus, e
dicotiledoni annuali incluso Gallium
Epoca: III foglia-fine accest. Add. bagnante Wetting plus 1 l/ha. Alopecurus, Lolium, Phalaris, dicot.
ann.
Epoca: III foglia-fine accest. Add. bagnante Wetting plus 1 l/ha. Alopecurus, Lolium, Phalaris, dicot.
Ann.
lolium
Diserbanti prevalentemente graminicidi attivi su alcune dicotiledoni
prodotto
dose
ATLANTIS WG
0,5 kg/ha
PUMA GOLD EC
1,25 l/ha
HUSSAR MAXX
0,3 kg/ha
MISCANTI DUO/ZEUS DUO
0,333 l/ha
TRAXOS ONE
1 kl/ha
RAVENAS EXTRA
1 l/ha
indicazioni
Epoca: inizio acc-in.lev. Add.Biopower 1 l/ha - Avena, Alopecurus, Lolium, Phalaris, Bromus, anche
alcune dicotiledoni.
Epoca: inizio accest.-inizio levata. Addizionare Biopower 1 l/ha. Alopecurus, Phalaris Lolium, dicotiledoni annuali esclusi Gallium e papavero
Epoca: inizio acc-in.lev. Add.Biopower 1 l/ha - Avena, Alopecurus, Lolium, Phalaris, Bromus, anche
alcune dicotiledoni.
Epoca: III foglia-fine accestimento. Alopecurus,
Lolium, Phalaris, dicotiledoni annuali con esclusione Gallium. Addizionare specifico bagnante 1 l/ha,
già allegato alla confezione per Zeus Duo.
Epoca: III foglia-inizio levata. Avena, Alopecurus,
Phalaris, Lolium, dicotiledoni, non su veronica
Epoca: III foglia-fine accestimento. Attivo su Avena, Alopecuro, Poa, veronica, viola.
avena
Diserbanti specifici indicati in presenza di infestanti graminacee
prodotto
STARPROP/FOXTROT
dose
1 l/ha
VIP 80/TRACE
0,75 l/ha
GOLEM
0,25 l/ha
AXIAL PRONTO
1 l/ha
TRAXOS PRONTO
1 l/ha
GRASP 40
1 l/ha
indicazioni
Epoca: acc.-inizio lev, miscib. dicotil. eccetto dicamba/ormonici; contro Avena Alopecuro
Epoca: acc.-inizio lev, miscib. dicotil. eccetto dicamba/ormonici. Attivo Avena, Alopecurus
Epoca: acc.-inizio lev, miscib. dicotil. eccetto dicamba/ormonici. Attivo Avena, Alopecurus
Epoca: III foglia-fine levata. Più attivo su Lolioum,
Phalaris, Avena
Epoca: III foglia-fine levata. Più attivo su Aloperus,
Avena, Lolium, Phalaris
Attivo su Avena, Lolium
Associazione Nazionale Bieticoltori | e-mail: [email protected] | www.anb.it
veronica
4
Diserbanti specifici indicati in presenza di galium
prodotto
dose
TOMAHAWK/TOMAGAN
FLUIZOL/FLUXYR 200 EC
0,7-0,9 l/ha
STARANE GOLD
1,5-1,8 l/ha
indicazioni
Epoca: inizio accestim.-botticella anche su fallopia
e convolvulo
Epoca: inizio accestimento-inizio levata, attivo su
gallium e convolvulus, spettro d'azione limitato
Diserbanti specifici indicati in presenza di veronica
dose
indicazioni
FOX
prodotto
1,5-2 l/ha
DUPLOSAN KV
1,5-12 l/ha
FLAVOS
1,1-1,5 l/ha
Sino a fine accestimento
Epoca: da fine accestimento a II nodo; attivo anche su Fumaria
Epoca: IV foglia-inizio levata, anche crucifere, fallopia: intervenire T. superiori 10 gradi; consigliato
in miscela con ormonici per ampliare spettro.
Diserbanti specifici indicati in presenza di leguminose, compostite, ombrellifere
prodotto
dose
LONTREL72 S
110-140 g/ha
CLIOPHAR 100
0,8-1 l/ha
indicazioni
Epoca: tra accestimento e botticella; controlla camomilla, girasole, romice, Cirsium, trifoglio, veccia,
xanthum, Soncus,Bifora, Daucus c.
Epoca: tra accestimento e botticella; controlla camomilla, girasole, romice, Cirsium, trifoglio, veccia,
xanthum, Soncus,Bifora, Daucus c.
Diserbanti ormonici da impiegare in epoca ritardata (contro crucifere, cirsium, convolvolo, equiseto, papavero)
prodotto
BUCTRIL UNIVERSAL
MONDAK 21SG
ERBITOX COMBI
U46 COMBI-FLUID
FENOXILENE MAX/
U46 M CLASS
DUPLOSAN KV
ERBITOX E30
VALGRAN
U46 D FLUID
dose
1 l/ha
0,4-0,5 l/ha
0,75-1,5 l/ha
0,75-1,5 l/ha
2-3 l/ha
1,5-2 l/ha
2-3 l/ha
3-4 l/ha
0,6-1,2 l/ha
indicazioni
gallium
Per esigenze di sintesi le soluzioni riportate non rappresentano la totalità delle
possibili scelte. La selezione si basa su
caratteristiche di fruibilità, praticità e
flessibilità d'impiego, unite a peculiarità
di efficacia e selettività. Per una consultazione integrale dei programmi di contenimento delle infestanti dei cereali autunno vernini si invita a consultare le
pubblicazioni riportate nella stampa
specializzata.
Epoca: inizio accestimento-levata
Epoca: inizio accestimento-levata
Epoca: inizio levata-botticella
Epoca: inizio levata-botticella
Epoca: inizio levata
Epoca: fine accestimento-levata
Epoca: inizio levata
Epoca: inizio levata
Epoca: inizio levata
Si raccomanda di rispettare le disposizioni vigenti in materia e quanto previsto dalle direttive o da eventuali specifici protocolli, anche in relazione
alla possibile revisione o revoca di alcuni prodotti.
Per l’impiego dei fitofarmaci, attenersi scrupolosamente alle modalità ed
alle avvertenze riportate in etichetta.
In ogni caso la scelta dei prodotti, delle epoche e dei dosaggi dovrà essere
compatibile con le condizioni della coltura.
Realizzato da Giovanni Bellettato e
Oddone Secchiero - Associazione Nazionale Bieticoltori
Associazione Nazionale Bieticoltori | e-mail: [email protected] | www.anb.it
5
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
1 284 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content