close

Enter

Log in using OpenID

2° trimestre 2014

embedDownload
Indice costruzioni Svizzera
La congiuntura edilizia in sintesi
2° trimestre 2014
Livello dell'indice 2° trimestre 2014: 143
Variazione rispetto al trimestre precedente: 3 punti


Variazione rispetto al 2° trimestre 2013: 4 punti
Indice costruzioni Svizzera
T1 1996 = 100, destagionalizzato, in termini nominali, punti = trend atteso
L'indice costruzioni Svizzera viene pubblicato
trimestralmente dal Credit Suisse insieme alla
Società Svizzera degli Impresari-Costruttori
(SSIC). Esso funge da indicatore previsionale
della congiuntura edilizia in Svizzera, in quanto
pronostica il fatturato del settore principale della
costruzione per il trimestre in corso. L’indicatore
è calcolato dal Credit Suisse Economic Research e si basa perlopiù sulla rilevazione svolta
trimestralmente dalla SSIC fra i suoi membri.
Dati aggiuntivi provengono dall’Ufficio federale
di statistica e dal Baublatt. Cifre dettagliate ed
esatte, nonché approfondite analisi del 1°
trimestre 2014, sono disponibili nella statistica
trimestrale della SSIC pubblicata il 04.06.2014.
150
140
130
120
110
100
90
Interlocutori:
80
2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015
Elevata attività edilizia in assenza di ulteriori impulsi di crescita
L'indice costruzioni prosegue nella sua solida crescita. Nel 2° trimestre l'indice si attesta del 2,1% sopra il trimestre precedente e del 3% al di sopra del trimestre corrispondente dello scorso anno. Il sottoindice relativo alle opere di genio civile ha registrato un
incremento dell'1,7% rispetto al trimestre precedente. Le opere di genio civile sorprendono quindi con un nuovo incremento, già di per sé molto elevati, dei fatturati. Questi
ultimi, a loro volta, rispecchiano le consistenti richieste di ampliamento e manutenzione
delle infrastrutture. Ciononostante non prevediamo solidi impulsi di crescita nei prossimi
trimestri. Innanzitutto, alcuni grandi progetti stanno per essere ultimati. In secondo luogo, sono sempre di più gli annunci di provvedimenti di risparmio da parte del settore
pubblico. Nelle opere di edilizia convince il sottoindice edilizia commerciale, grazie a un
balzo del 10%. Vista la solida congiuntura in concomitanza con bassi tassi d'interesse,
questa crescita si è fatta attendere a lungo. Al contrario, il sottoindice edilizia residenziale si stabilizza su un livello elevato. Gli ordinativi vanno a gonfie vele. Prevediamo un 2°
semestre 2014 solido, con fatturati stabili a livelli elevati. Nel frattempo la progettazione
di nuovi appartamenti, sulla base delle richieste edilizie, segna una flessione del 12%
(raffronto semestrale). Nell'ambito delle opere di edilizia nel loro complesso, il volume
delle domande per nuovi edifici presentate negli ultimi sei mesi è calato raggiungendo la
media pluriennale. Perciò incombono le premesse per una flessione della domanda
edilizia, anche se non dovrebbero riflettersi in un calo dei fatturati prima della fine del
2014 per via dell'accumulo dei progetti edilizi.
Anno:
Trimestre:
Indice costruzioni
Indice delle opere di edilizia
Edilizia residenziale
Edilizia commerciale
Indice delle opere di genio civile
© Credit Suisse AG / SSIC
II
130
109
124
102
158
2012
III
137
115
131
111
168
IV
132
111
124
111
161
I
132
110
121
110
164
2013
II
III
139 140
116 116
131 133
113 110
170 173
IV
140
116
133
108
173
Christian Kraft
Credit Suisse Economic Research
Uetlibergstrasse 231, 8070 Zurigo
Tel. 044 333 73 14, fax 044 333 56 79
[email protected]
Silvan Müggler
Società Svizzera Impresari-Costruttori
Weinbergstrasse 49, 8042 Zurigo
Tel. 044 258 82 62, fax 044 258 84 01
[email protected]
L'indice costruzioni Svizzera viene pubblicato con
cadenza trimestrale e può essere sottoscritto
gratuitamente in abbonamento presso il Credit
Suisse. A tale proposito vogliate comunicare il
vostro indirizzo e-mail al seguente servizio:
[email protected]
I risultati dettagliati della rilevazione trimestrale
della SSIC, che seguono di una settimana l'indice
costruzioni, possono essere richiesti alla SSIC.
Ulteriori cifre e fatti sul settore principale della
costruzione
sono
disponibili
al
sito
www.baumeister.ch/zahlen-und-fakten.
2014
I
II
140 143
115 118
133 132
107 118
173 176
Variazione dell'indice in punti rispetto
1° trim. 2014
3

3

-1

11

3

2° trim. 2013
4

3

1

5

6

1/6
Indice costruzioni Svizzera
2° trimestre 2014
Andamento dei sottoindicatori
Indice delle opere di edilizia T1 1996 = 100, destagionalizzato, in termini nominali, punti = trend atteso
140
130
120
110
100
90
80
Indice edilizia residenziale
Indice edilizia commerciale
Indice opere di edilizia
70
60
Assenza di impulsi di crescita per il 2015
L'indice delle opere di edilizia registra una crescita del
3% rispetto al 1° trimestre. Ciò è da ricondursi a un
incremento del 10% della componente dell'edilizia
commerciale. Quest'ultima dispone di maggiori capacità poiché le frenetiche attività nell'ambito dell'edilizia
residenziale si stanno leggermente ridimensionando.
Tutto lascia presagire un solido 2014, ma un'assenza
di ulteriori impulsi di crescita per il 2015. Gli ordinativi
sono consistenti, ma l'andamento delle richieste
edilizie mostra che la pianificazione di nuovi appartamenti sta calando in modo consistente (12% sulla
base di un raffronto semestrale). Ciò non dovrebbe
riflettersi in flessioni dei fatturati prima della fine del
2014 per via del lasso di tempo che intercorre tra la
presentazione della domanda edilizia e i lavori effettivi e
dell'accumulo dei progetti edilizi. Tuttavia incombono le
premesse per una flessione della domanda edilizia.
2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015
Indice delle opere di genio civile T1 1996 = 100, destagionalizzato, in termini nominali,
punti = trend atteso
180
I risparmi tornano d'attualità
Rispetto al trimestre precedente l'indice delle opere di
genio civile registra un incremento dell'1,7%. Le opere
di genio civile sorprendono quindi nuovamente grazie
alla capacità di crescita del livello dei fatturati, già di
per se elevato. Come per le opere di edilizia, non
ipotizziamo più consistenti impulsi di crescita nei prossimi trimestri. Alcuni grandi progetti, come ad esempio
il passante di Zurigo, stanno per essere ultimati. Inoltre
molte amministrazioni pubbliche sono sempre più
costrette a risparmiare. Anche le FFS pianificano un
pacchetto di risparmi in conseguenza delle elevate
spese di manutenzione per la rete dei binari. Negli
ultimi anni tali spese hanno pesato parecchio, soprattutto sul comparto «infrastrutture». In generale, nei
prossimi anni dovrebbero aumentare d'importanza
nuove soluzioni di finanziamento per i progetti pubblici
nell'ambito delle opere di genio civile pubbliche.
160
140
120
100
80
2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015
Andamento reale: indice costruzioni destagionalizzato e al netto dei prezzi delle costruzioni
T1 1999 = 100, punti = trend atteso
140
130
120
110
100
Indice costruzioni
Indice opere di edilizia
Indice opere di genio civile
90
80
Bassa crescita dei prezzi nel settore edilizio da
cinque anni
La regolarizzazione dell'indice costruzioni con il rincaro
rilevato dal 1999 neutralizza gli sviluppi imputabili agli
aumenti di fatturato dettati dal rincaro. Due effetti
contrapposti dovrebbero influire sul rincaro nell'edilizia
nei prossimi 12 mesi. Da una parte, la domanda
elevata di opere di edilizia dovrebbe far crescere i
prezzi. Dall'altra, la forte concorrenza, unitamente ai
problemi strutturali del comparto, limita lo slancio dei
prezzi. A fronte di una crescita dello 0,8% rispetto
all'anno precedente, nel secondo semestre 2013 si è
registrato per il quinto anno di fila un debole incremento dei prezzi delle costruzioni. Così l'indice dei prezzi
delle costruzioni 2013 si attesta solo per il 2% al di
sopra del livello del 2008. In virtù dei deboli movimenti
dei prezzi, gli scostamenti tra andamento dell'indice
reale e nominale sono attualmente molto ridotti.
2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015
© Credit Suisse AG / SSIC
2/6
Indice costruzioni Svizzera
2° trimestre 2014
L'indice costruzioni nel raffronto con l'anno precedente
Indice costruzioni destagionalizzato, tassi di crescita rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente
15%
Contributo alla crescita opere di genio civile
Contributo alla crescita opere di edilizia
Indice costruzioni complessivo
10%
5%
0%
-5%
-10%
2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014
La crescita si basa sulla produttività
Con un +3% l'indice costruzioni conferma la solida
crescita già registrata l'anno scorso. Soprattutto
nell'ambito delle opere di edilizia si è raggiunta la
crescita degli scorsi anni senza significativi incrementi
dell'occupazione in fase esecutiva. Nell'edilizia l'occupazione è complessivamente aumentata, ma ciò è
avvenuto principalmente nella pianificazione e nei
settori commerciali e tecnici. L'accumulo di competenze ha determinato incrementi della produttività presso
molte aziende. Chi pianifica meglio può costruire in
modo più efficiente. Però gli incrementi di efficienza
non bastano per far fronte all'ondata di ordinativi: agli
incrementi di produttività nell'ordine del 33% nell'ambito delle principali attività edilizie si contrappone, dal
2001 al 2013, una crescita dei volumi del 50% relativamente ai progetti correlati alle opere di edilizia. Di
conseguenza, continua a persistere un certo eccesso
di ordinativi.
Indice delle opere di edilizia destagionalizzato, tassi di crescita rispetto allo stesso trimestre dell'anno
precedente
20%
Contributo alla crescita edilizia commerciale
Contributo alla crescita opere di edilizia pubblica
Contributo alla crescita edilizia residenziale
Indice costruzioni opere di edilizia
15%
10%
5%
0%
-5%
-10%
Lieve flessione della pianificazione degli spazi
abitativi
L'indice delle opere di edilizia cresce del 2,4% rispetto
all'anno precedente. Il contributo più significativo è
fornito dal sottoindice edilizia commerciale. A differenza del 1° trimestre, la crescita degli appartamenti si
presenta debole. Questa tendenza dovrebbe persistere
nei prossimi trimestri. L'indebolimento della domanda
di appartamenti, circostanza dovuta alle normative e ai
prezzi, genera i primi segnali di un calo della pianificazione delle superfici abitative. Il raffronto con l'anno
precedente, con una flessione del 19% (richieste
edilizie), è fortemente distorto a causa della confusione
intorno all'iniziativa sulle abitazioni secondarie. Ciononostante, sia il raffronto su base semestrale (-12%)
che quello con il solido 2011 (-8%) mostrano che le
progettazioni stanno calando anche a prescindere da
questo effetto.
2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014
Situazione nel settore delle finiture
Indice delle opere di finitura e di edilizia T1 1996 = 100, destagionalizzato, in termini nominali;
tassi di crescita rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente
130
120
Crescita finiture (scala destra)
Crescita edilizia (scala destra)
110
100
90
80
70
60
Indice finiture (scala sinistra)
Indice edilizia (scala sinistra)
25%
Fatturati elevati grazie alle ultimazioni
L'indice costruzioni stima i fatturati nel settore delle
20% finiture nel trimestre corrente e segue l'indice delle
opere di edilizia con un ritardo di due-quattro trimestri.
Nel 2° trimestre l'indice evidenzia una crescita del
15% 2,3% rispetto al trimestre precedente e del 4,7%
rispetto all'anno scorso. Il numero elevato di apparta10% menti in costruzione e in attesa di ultimazione nonché il
grande volume di progetti di ristrutturazione assicurano
ancora alle imprese attive nelle finiture un solido
5%
portafoglio di commesse. Inoltre, negli ultimi tre anni, il
settore delle finiture ha creato continuamente occupazione. L'effetto lo si è avuto in particolare negli anni
0%
2011 e 2012, quando le opere nel principale settore
edilizio hanno evidenziato un leggero indebolimento,
-5% mentre il settore delle finiture ha registrato un incremento dei fatturati.
-10%
2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014
© Credit Suisse AG / SSIC
3/6
Indice costruzioni Svizzera
2° trimestre 2014
Baricentri regionali della domanda nel settore delle opere di edilizia
Domande di nuova costruzione, deviazione dalla media decennale del volume di domande di costruzione presentate negli ultimi 6 mesi per regioni economiche*
S ch affh au se n
> 60%
30% - 60%
10% - 30%
0% - 10%
-10% - 0%
-30% - -10%
-60% - -30%
< -60%
Fr aue n feld
Bas e l
Lies ta l
S t.G alle n
Aa rau
De lém o n t
Zür ich
Sol ot hu rn
Z ug
Luz e rn
Ne uc hâ te l
H eris a u
Ap pen z el l
Be rn
Glar us
Sch wyz
Stan s
Alt do rf
S arn en
C hu r
Fr ibo ur g
Laus a nn e
S io n
Ge nè ve
0
15
Be llinz o na
30 km
Aree a prevalenza di nuove costruzioni
La somma delle richieste presentate nel settore
edilizio rappresenta un indicatore per la domanda
regionale di prestazioni edilizie. Nelle regioni economiche riportate in rosso la pianificazione di nuove
costruzioni è più consistente rispetto alla media
dell'ultimo decennio; mentre nelle regioni in blu la
pianificazione presenta un andamento inferiore alla
media. In tutta la Svizzera il volume edilizio di progetti
inoltrati per nuove costruzioni oscilla all'interno della
media degli ultimi dieci anni. Pertanto, rispetto agli
ultimi trimestri, la pianificazione di nuovi edifici ha
registrato un netto calo. Un gran numero superiore
alla media di nuovi progetti è ancora in fase di progettazione nell'Arco giurassiano, nei cantoni di Friburgo, Svitto, Uri e in alcune parti della Svizzera
orientale. Anche nella città di Zurigo si è ritornati a
progettare di più. Qui sono soprattutto gli spazi
abitativi a scarseggiare. Le forme di sfruttamento e i
committenti dei progetti continuano a essere molto
eterogenei. Sono ancora in fase di pianificazione molti
progetti in ambito sanitario, nell'edilizia residenziale
destinata a locazione e nell'industria. Al contrario, la
pianificazione di nuove superfici a uso ufficio ha
registrato un calo.
Domande di ristrutturazione, deviazione dalla media decennale del volume di domande di costruzione
presentate negli ultimi 6 mesi per regioni economiche*
S ch affh au se n
> 60%
30% - 60%
10% - 30%
0% - 10%
-10% - 0%
-30% - -10%
-60% - -30%
< -60%
Fr aue n feld
Bas e l
Lies ta l
De lém o n t
S t.G alle n
Aa rau
Zür ich
Sol ot hu rn
Z ug
Luz e rn
Ne uc hâ te l
Be rn
H eris a u
Ap pen z el l
Stan s
S arn en
Sch wyz
Glar us
Alt do rf
C hu r
Fr ibo ur g
Focus sulle ristrutturazioni
Con un +5,1%, il volume delle domande di ristrutturazione presentato negli ultimi sei mesi fa registrare
una crescita meno marcata nei confronti della media
pluriennale di quanto osservato nei trimestri precedenti. La dinamica si è nettamente raffreddata. Le
economie domestiche, le imprese e il settore pubblico
continuano a sfruttare i tassi bassi per avviare risanamenti e ampliamenti. Tuttavia, soprattutto nell'area
alpina, la pianificazione di ristrutturazioni, riguardante
tra l'altro molti progetti alberghieri che negli ultimi
tempi avevano raggiunto livelli eccessivi, ha registrato
una netta flessione.
Laus a nn e
Ge nè ve
0
15
S io n
Be llinz o na
30 km
*Le regioni economiche sono state definite dal Credit
Suisse Economic Research in base alle regioni MS
(Mobilité Spatiale) dell'Ufficio federale di statistica
(UST). Alla base di questa suddivisione non ci sono
tanto confini politici, quanto piuttosto fenomeni di
carattere economico, strutture territoriali e modelli di
mobilità. Queste regioni economiche, di conseguenza, possono anche superare i confini tra i diversi
cantoni.
Desiderate ricevere l'indice costruzioni Svizzera con periodicità trimestrale?
In tal caso comunicate il vostro indirizzo e-mail a [email protected]
4/6
Appendice per le divulgazioni
Certificazione degli analisti
Gli analisti identificati in questa relazione certificano che le opinioni relative alle
società e ai titoli oggetto della presente relazione riflettono in modo accurato le loro
opinioni personali in merito alle società e ai titoli presi in considerazione. Gli analisti
certificano inoltre che nessuna parte dei loro indennizzi può essere ricondotta direttamente o indirettamente alle raccomandazioni specifiche o alle opinioni espresse
nella presente relazione.
Gli analisti KPO (Knowledge Process Outsourcing) citati in questo rapporto sono
collaboratori di Credit Suisse Business Analytics (India) Private Limited.
Informazioni importanti
Il Credit Suisse pubblica le proprie ricerche quando lo ritiene opportuno, in base agli
sviluppi delle imprese analizzate, del settore o del mercato che potrebbero influire
notevolmente sulle opinioni e i pareri espressi nello studio. Il Credit Suisse pubblica
esclusivamente ricerche sugli investimenti imparziali, indipendenti, chiare, corrette e
non fuorvianti.
Il codice di condotta del Credit Suisse, che deve essere rispettato da tutti i dipendenti, è accessibile anche tramite il nostro sito web all'indirizzo:
https://www.credit-suisse.com/governance/doc/code_of_conduct_it.pdf
Per maggiori dettagli, si prega di fare riferimento alle informazioni sull'indipendenza
della ricerca finanziaria disponibili all'indirizzo:
https://www.credit-suisse.com/legal/pb_research/independence_en.pdf
L’analista/Gli analisti responsabile/i della redazione della presente ricerca ha/hanno
ricevuto un indennizzo che si basa su diversi fattori, tra cui i proventi complessivi del
Credit Suisse, una parte dei quali viene generata dalle attività di Investment Banking
del Credit Suisse.
Ulteriori informazioni per i seguenti ordinamenti giuridici
Regno Unito: Per informazioni sui titoli a reddito fisso per i clienti di Credit Suisse
(UK) Limited e Credit Suisse Securities (Europe) Limited, si prega di chiamare il
numero +41 44 333 33 99.
Per ulteriori informazioni, incluse le comunicazioni su eventuali altri emittenti, si prega
di fare riferimento al sito Credit Suisse Research Disclosure all'indirizzo:
https://www.credit-suisse.com/disclosure
titoli o di altri strumenti finanziari. Il CS non offre alcuna consulenza per quanto
attiene alle conseguenze fiscali dell'investimento e vi consigliamo di contattare un
fiscalista indipendente. Si prega in particolare di notare che le basi e i livelli di tassazione possono variare.
Il CS ritiene che le informazioni e le opinioni contenute all'interno dell'appendice per
le divulgazioni di cui alla presente relazione siano accurate e complete. Le informazioni e le opinioni presentate nelle altre sezioni della relazione sono state ottenute, o
derivano da fonti ritenute attendibili dal CS, ma il CS non rilascia alcuna dichiarazione
in merito alla loro accuratezza e completezza. Sono disponibili ulteriori informazioni su
richiesta. Il CS non si farà carico di alcuna responsabilità per via di perdite derivanti
dall'utilizzo del materiale presentato all'interno di questa relazione. Tuttavia questa
esclusione di responsabilità non sarà valida nella misura in cui la responsabilità in
questione derivasse da specifiche condizioni o normative applicabili al CS. Non ci si
deve basare sulla presente relazione andando a sostituire il proprio giudizio indipendente. Il CS potrebbe aver emesso, e potrebbe emettere in futuro, un'idea di negoziazione relativa a questo titolo. Le idee di negoziazione sono opportunità di negoziazione di breve termine sulla base degli avvenimenti e dei catalizzatori di mercato,
mentre i rating delle società riflettono le raccomandazioni d'investimento in base al
total return atteso in un periodo di 12 mesi, secondo quanto definito all'interno della
sezione per le divulgazioni. Dal momento che le idee di negoziazione e i rating
societari riflettono diverse ipotesi e metodi analitici, le idee di negoziazione possono
differire a livello direzionale dal rating societario. Oltre a ciò, il CS potrebbe aver
emesso, e potrebbe emettere in futuro, altri rapporti non in linea con le informazioni
presentate all'interno di questa relazione o che giungono a conclusioni diverse. I
rapporti in questione riflettono le diverse ipotesi, giudizi e metodi analitici degli analisti
che li hanno redatti e il CS non è tenuto a garantire che tali rapporti vengano portati
all'attenzione dei destinatari della presente relazione. Il CS è coinvolto in molte attività
correlate alle società menzionate all'interno del presente rapporto. Queste attività
comprendono negoziazioni specializzate, arbitraggio dei rischi, market making, e altre
negoziazioni di proprietà.
Le informazioni, le opinioni e le stime contenute all'interno della presente relazione
riflettono un giudizio alla data originaria di pubblicazione da parte del CS e possono
essere modificate senza preavviso. La presente relazione può fornire gli indirizzi, o
contenere degli hyperlink a dei siti Web. A meno che la presente relazione non si
riferisca a del materiale riportato sul sito Web del CS, il CS non ha esaminato i siti
linkati e non si assume alcuna responsabilità per i contenuti dei siti in questione. Tale
indirizzo o hyperlink (compresi gli indirizzi o gli hyperlink al materiale sul sito Web del
CS) viene fornito esclusivamente a vostro vantaggio e le informazioni e i contenuti dei
siti collegati non sono in alcun modo parte integrante del presente documento.
L'accesso ai siti Web in questione o il fatto di linkarsi tramite questo rapporto o il sito
Web del CS saranno completamente a vostro rischio.
Distribuzione delle relazioni di ricerca
Disclaimer globale / Informazioni importanti
Per una discussione dei rischi correlati agli investimenti nei titoli citati nel presente
rapporto, si faccia riferimento al seguente link Internet:
https://research.credit-suisse.com/riskdisclosure
I riferimenti al Credit Suisse contenuti nella presente relazione includono le succursali
e le affiliate. Per maggiori informazioni sulla nostra struttura, si prega di usare il
seguente link:
https://www.credit-suisse.com/who_we_are/it/
Le informazioni e le opinioni espresse nella presente relazione sono state redatte
dalla sezione Research, divisione Private Banking & Wealth Management del Credit
Suisse alla data di pubblicazione. Esse potrebbero essere modificate senza preavviso.
I giudizi espressi in riferimento a un particolare titolo all'interno di questa relazione
potrebbero divergere o non essere in linea con le osservazioni e i giudizi della sezione
Research, divisione Investment Banking del Credit Suisse, per via di differenze nei
criteri di valutazione. La presente relazione non è destinata, né è finalizzata alla
distribuzione o all'utilizzo da parte di qualsivoglia persona fisica o giuridica avente
cittadinanza, residente, o ubicata in una località, stato, paese o in un'altra giurisdizione in cui la distribuzione, pubblicazione, disponibilità o impiego fossero contrari alla
legislazione o alle normative vigenti, o per cui il Credit Suisse SA, la banca svizzera, o
le sue controllate e affiliate (il «CS») dovessero ottemperare a qualsivoglia requisito di
registrazione o licenza in tale giurisdizione. Tutto il materiale presentato in questa
relazione, a meno che non specificatamente indicato altrimenti, è soggetto al copyright del CS. Il presente materiale, i suoi contenuti o le copie dello stesso non possono essere modificati in qualsiasi modo, trasmessi, riprodotti o distribuiti ad altre parti
senza una preventiva autorizzazione rilasciata per iscritto dal CS. Tutti i marchi
commerciali, i marchi di servizio e i loghi impiegati nella presente relazione sono
marchi commerciali, di servizio o registrati, o marchi di servizio del CS o delle sue
affiliate.
Le informazioni, gli strumenti e il materiale presentati in questa relazione vi vengono
forniti esclusivamente a titolo informativo e non devono essere impiegati o ritenuti
un'offerta o una sollecitazione di un'offerta per la compravendita o la sottoscrizione di
Se non diversamente specificato in questa sede, la presente relazione è distribuita da
Credit Suisse AG, una banca svizzera autorizzata e soggetta alla regolamentazione
dell’Autorità federale svizzera di vigilanza sui mercati finanziari. Australia: Queste
informazioni sono distribuite da Credit Suisse AG, Sydney Branch (CSSB) (ABN 17
061 700 712 AFSL 226896) soltanto a clienti "Wholesale" come definito nella
sezione 761G del Corporations Act 2001. CSSB non assicura nessuna garanzia
riguardo al rendimento dei prodotti finanziari a cui questo documento si riferisce.
Bahamas: Questa relazione è stata redatta da Credit Suisse AG, una banca svizzera, ed è distribuita per conto di Credit Suisse AG, Nassau Branch, una succursale
della banca svizzera, registrata come broker/dealer dalla Securities Commission delle
Bahamas. Bahrain: La presente relazione è distribuita da Credit Suisse AG, Bahrain
Branch, autorizzata e soggetta alla regolamentazione della Central Bank of Bahrain
come una Investment Firm Category 2. Brasile: qualsivoglia informazione contenuta
nel presente documento non costituisce un'offerta pubblica di titoli in Brasile e i titoli
citati in questo documento potrebbero non essere registrati presso la Commissione
per i valori mobiliari brasiliana (CVM). Dubai: Queste informazioni sono distribuite da
Credit Suisse AG, Dubai Branch, debitamente autorizzata e regolamentata dalla
Dubai Financial Services Authority (DFSA). I relativi prodotti o servizi finanziari sono
disponibili soltanto per clienti wholesale con attività liquide di oltre USD 1 milione,
dotati di esperienza e conoscenza finanziaria sufficiente per partecipare alle attività
dei mercati finanziari in una giurisdizione wholesale. Inoltre, per essere considerati
tali, i clienti devono soddisfare i pertinenti criteri normativi. Francia: Questa relazione
è distribuita dal Credit Suisse (France), autorizzato dal Comité des Etablissements de
Crédit et des Entreprises d’Investissements (CECEI) in qualità di fornitore di servizi
d'investimento. Il Credit Suisse (France) è soggetto alla supervisione e al controllo
dall'Autorité de Contrôle Prudentiel e dall'Autorité des Marchés Financiers. Germania: Il Credit Suisse (Deutschland) AG, in possesso dell’autorizzazione e soggetto alla
regolamentazione del Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht (BaFin),
distribuisce ai propri clienti le ricerche redatte da una delle sue affiliate. Gibilterra:
Questa relazione è distribuita dal Credit Suisse (Gibraltar) Limited. Il Credit Suisse
(Gibraltar) Limited è un'entità legale indipendente, di proprietà esclusiva del Credit
Suisse, soggetta al controllo della Gibraltar Financial Services Commission. Guernsey: Questo rapporto è distribuito da Credit Suisse (Channel Islands) Limited,
un'entità giuridicamente indipendente registrata a Guernsey con n. 15197 e sede
5/6
legale a Helvetia Court, Les Echelons, South Esplanade, St Peter Port, Guernsey.
Credit Suisse (Channel Islands) Limited è interamente controllata dal Credit Suisse
ed è regolamentata dalla Guernsey Financial Services Commission. India: Questo
rapporto è distribuito da Credit Suisse Securities (India) Private Limited («Credit
Suisse India»), regolamentato dal Securities and Exchange Board of India (SEBI) con
i numeri d'iscrizione SEBI INB230970637; INF230970637; INB010970631;
INF010970631, e sede legale in 9th Floor, Ceejay House, Plot F, Shivsagar Estate,
Dr. Annie Besant Road, Worli, Mumbai 400 018, India, tel. +91-22 6777 3777.
Hong Kong: La presente relazione è stata emessa a Hong Kong da Credit Suisse
AG, Hong Kong Branch, che è un istituto autorizzato, in possesso della licenza
«Authorized Institution» della «Hong Kong Monetary Authority» ed è un istituto registrato ai sensi della «Securities and Futures Ordinance» (capitolo 571 delle disposizioni giuridiche di Hong Kong). Italia: Questa relazione è distribuita in Italia da
Credit Suisse (Italy) S.p.A., banca di diritto Italiano, iscritta all'albo delle banche e
soggetta alla supervisione e al controllo di Banca d'Italia e CONSOB, e distribuita
anche da Credit Suisse SA, banca svizzera autorizzata a fornire servizi bancari e
finanziari in Italia. Giappone: la presente relazione è distribuita in Giappone unicamente da Credit Suisse Securities (Japan) Limited, Financial Instruments Dealer,
Director-General of Kanto Local Finance Bureau (Kinsho) No. 66, membro di Japan
Securities Dealers Association, Financial Futures Association of Japan, Japan
Investment Advisers Association e Type II Financial Instruments Firms Association.
Credit Suisse Securities (Japan) Limited non distribuirà né inoltrerà la presente
relazione al di fuori del Giappone. Jersey: Questo rapporto è distribuito da Credit
Suisse (Channel Islands) Limited, Jersey Branch, regolamentato dalla Jersey Financial Services Commission. L'indirizzo della sede di Credit Suisse (Channel Islands)
Limited, Jersey Branch, a Jersey è il seguente: TradeWind House, 22 Esplanade, St
Helier, Jersey JE2 3QA. Lussemburgo: La presente relazione è distribuita dal
Credit Suisse (Luxembourg) S.A., una banca lussemburghese autorizzata e soggetta
alla regolamentazione della Commission de Surveillance du Secteur Financier
(CSSF). Messico: Le informazioni qui contenute non costituiscono un'offerta
pubblica di titoli come definito dalla legge messicana sui titoli. La presente relazione
non sarà pubblicizzata in nessun mezzo di comunicazione di massa in Messico; altresì
non contiene alcun tipo di pubblicità in merito ad intermediazione o fornitura di servizi
bancari o di consulenza d'investimento in Messico o a favore di cittadini messicani.
Qatar: Queste informazioni sono distribuite dal Credit Suisse Financial Services
(Qatar) L.L.C, che è autorizzato e soggetto alla regolamentazione della Qatar Financial Centre Regulatory Authority (QFCRA) ai sensi del QFC n° 00005. Tutti i relativi
prodotti o servizi finanziari saranno disponibili soltanto per Business Customers o
Market Counterparties (come definiti dalla Qatar Financial Centre Regulatory Authority - QFCRA), inclusi i privati che hanno scelto di essere classificati come Business
Customers, con attività liquide di oltre USD 1 milione, dotati di esperienza, conoscenza e comprensione finanziaria sufficiente per partecipare a tali prodotti e/o servizi.
Regno Unito: Questo rapporto è pubblicato da Credit Suisse (UK) Limited e Credit
Suisse Securities (Europe) Limited. Credit Suisse Securities (Europe) Limited e
Credit Suisse (UK) Limited, entrambe autorizzate dalla Prudential Regulation Authority e soggette alla regolamentazione della Financial Conduct Authority e della Prudential Regulation Authority, sono unità giuridiche associate al Credit Suisse ma indipendenti. Le tutele previste per i clienti retail dalla Financial Conduct Authority e/o dalla
Prudential Regulation Authority non si applicano agli investimenti o servizi forniti da
persone al di fuori del Regno Unito, né sarà messo a disposizione il Financial Services Compensation Scheme (piano di risarcimento per i servizi finanziari) in caso di
mancato adempimento degli obblighi da parte dell'emittente. Russia: La ricerca
contenuta in questa relazione non costituisce alcun tipo di pubblicità o promozione
per titoli specifici o strumenti finanziari collegati. Questa relazione di ricerca non
rappresenta una valutazione ai sensi della Legge federale sulle attività di valutazione
nella Federazione Russa ed è prodotta utilizzando i modelli e la metodologia di
valutazione del Credit Suisse. Singapore: la presente relazione è stata redatta e
pubblicata ai fini della distribuzione a Singapore unicamente a investitori istituzionali,
investitori accreditati e investitori esperti (ciascuna categoria così come definita ai
sensi dei Financial Advisers Regulations), ed è inoltre distribuita da Credit Suisse AG,
succursale di Singapore a investitori stranieri (così come definiti ai sensi dei Financial
Advisers Regulations). In virtù dello stato quale investitore istituzionale, investitore
accreditato, investitore esperto o investitore straniero, Credit Suisse AG, succursale
di Singapore è esonerata dal rispetto di determinati requisiti di conformità ai sensi del
Financial Advisers Act, Chapter 110 of Singapore (il "FAA"), dei Financial Advisers
Regulations e delle Notices e Guidelines applicabili emanati ai sensi di questi, con
riferimento a qualsiasi servizio di consulenza finanziaria che Credit Suisse AG, succursale di Singapore potrebbe fornire a un investitore. Spagna: Questa relazione è
distribuita in Spagna da Credit Suisse AG, Sucursal en España, autorizzata dal
Registro del Banco de España al numero 1460. Tailandia: Il presente rapporto è
distribuito da Credit Suisse Securities (Thailand) Limited, una società soggetta alla
regolamentazione dell'ufficio della Securities and Exchange Commission tailandese,
con sede legale in 990 Abdulrahim Place Building, 27/F, Rama IV Road, Silom,
Bangrak, Bangkok, tel. 0-2614-6000.
In determinati ordinamenti giuridici, la distribuzione delle relazioni di ricerca può
essere soggetta a limitazioni dalle leggi e dai regolamenti locali.
È proibito riprodurre la presente relazione, interamente o in parte, senza il permesso
scritto del Credit Suisse. Copyright © 2014 di Credit Suisse Group AG e/o delle sue
affiliate. Tutti i diritti riservati.
14C024A_R
STATI UNITI: LA PRESENTE RELAZIONE E LE EVENTUALI COPIE NON
POSSONO ASSOLUTAMENTE ESSERE INVIATE, PORTATE O DISTRIBUITE
NEGLI STATI UNITI O A US PERSON.
6/6
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
11
File Size
563 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content