close

Enter

Log in using OpenID

Clicca qui per scaricare il pdf in alta risoluzione.

embedDownload
Fondato nel 1971
2
quindicinale
di attualità, politica e cultura
23 APRILE 2014 - anno 43 - n. 8
Editore Milano Communication srl - Redazione: via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI). Registrazione presso Tribunale di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro. Mail: [email protected] - Sito: www.segrateoggi.it. Direttore responsabile: Federico Viganò
Inaugurato il nuovo svincolo della Est ma resta l’allarme traffico in vista dell’apertura di Brebemi
IL QUARTIERE “FANTASMA”
Ok Lambrate. E la Cassanese?
Boffalora, pronti a
un corteo sotto le
finestre del sindaco
Nessuna certezza sui tempi di realizzazione della viabilità speciale, la tangenziale segratese
Ottimista Alessandrini: Pronte contromisure per evitare il caos sulle strade cittadine
AMBIENTE
TR4, ecologisti
al Tar contro il
primo “mattone”
sul Golfo agricolo
Il Comitato Golfo Agricolo ha
presentato a marzo una richiesta di sospensiva al Tar, per
bloccare il piano di edificazione denominato TR4 nel quartiere dei Mulini. Ma la scorsa
settimana, il giudice ha rinviato
l’udienza al 19 giugno perché,
nel frattempo, il Comune ha
presentato al tribunale il permesso per costruire rilasciato
agli operatori.
• a pagina 2
Aperti al traffico gli ultimi rami d’ingresso in Tangenziale
Est da via Rombon, pur con
l’incognita del... dopo. Ovvero,
del tratto che da lì dovrebbe
collegarsi, a Pioltello, con Brebemi bypassando la viabilità
locale segratese. L’inaugurazione è avvenuta martedì scorso, alla presenza del presidente
della Provincia Guido Podestà,
dell’assessore regionale alle
Infrastrutture Maurizio Del
Tenno e del suo omologo provinciale Giovanni De Nicola,
del sindaco Adriano Alessandrini e Marzio Agnoloni, presidente di Milano Serravalle
che ha realizzato l’opera, cofinanziata da Regione e Comune di Milano.
a pagina 5
25 Aprile, celebrazioni
per il 69° anniversario
dove si trovano la lapide ai
Caduti e la tomba del partigiano segratese Arcide Cristei. Alle 11.15 il corteo si
sposterà al Monumento ai
Caduti, seguito da un rinfresco organizzato da ANPI.
Animi esasperati e un’atmosfera infuocata.
All’assemblea indetta dai residenti
dell’incompleto quartiere di Santa Monica (ex
Boffalora), edificato da Vegagest, mercoledì
scorso nella sala parrocchiale del Villaggio
Ambrosiano, diversi inquilini si sono scagliati
contro i politici presenti per lamentare lo stato di
abbandono in cui si sono sentiti lasciati, negli
ultimi anni. Alla riunione, presieduta dal
rappresentante del Comitato Boffalora
Alessandro Tinelli, sono state invitate infatti tutte
le forze politiche per ottenere risposte, ma
all’appello hanno risposto perlopiù solo
esponenti dell’opposizione: il Pd (col segretario
locale e l’intero gruppo consiliare), Segrate
Nostra, Idv, Insieme per Segrate. Assenti sindaco
e rappresentanti dell’amministrazione.
• a pagina 4
•
Ritrovo alle 10.15 al cimitero, poi in Piazza della Repubblica
Tutto pronto anche a Segrate
per le celebrazioni del 69°
anniversario della Liberazione, venerdì 25 Aprile.
L’appuntamento per tutti i
cittadini è alle ore 10.30 davanti al Cimitero di Segrate,
Lavanderie, rogo cancella il campo rom
nella notte precedente lo sgombero
Assemblea tesa dei residenti, assente
l’amministrazione: “Siamo disperati”
AL GIUSSANI
Per la Fulgor
il 27 sfida per
la promozione
Domenica 27 aprile la
Fulgor già ai playoff
affronterà al Don
Giussani (ore 15.30) la
capolista Peloritana
distante appena due
punti. Una vittoria
potrebbe aprire ai
ragazzi di Tommasello le
porte per la promozione
diretta in 2ª Categoria, o
quella indiretta con 9
punti sulla terza.
Importante non perdere.
La società fa appello
all’aiuto dei tifosi.
• a pagina 11
• a pagina 3
Il bimbo è precipitato dal primo piano, sul posto l’elisoccorso
4 anni, cade dal balcone
che spavento ma è salvo
Attimi di paura, a Segrate
Centro, per un bambino caduto accidentalmente dal primo piano di una palazzina in
una delle vie del nucleo storico del quartiere. È arrivato
persino l'elisoccorso, mercoledì sera verso le 20.40, insieme a un'ambulanza per
soccorrere un bambino di 4
anni, precipitato da un'altezza
di due metri e mezzo. Il piccolo si trovava sul balcone,
e pare stesse giocando. Non
è ancora chiaro come sia avvenuto l'incidente: il bambino
sarebbe caduto, sporgendosi,
finendo in un'area interna al
perimetro della palazzina. I
soccorsi sono arrivati sul posto in codice rosso, vista l’età
del bimbo e dal momento che
all'inizio le sue condizioni
sembravano gravi: il piccolo
è stato poi trasportato da
un’ambulanza della Croce
Verde, in codice giallo, al
pronto soccorso dell'ospedale
San Raffaele. Per fortuna, però, la situazione si è rivelata
poi meno preoccupante di
quel che si temeva: il bambino ha riportato diverse contusioni, ma è fuori pericolo
ed è stato ricoverato in pediatria in via precauzionale.
Un vero miracolo, vista la
brutta caduta.
MILANO 2
Pericoli del Web
Se ne parla
allo Sporting
Internet: potente
strumento da
maneggiare con cura,
pena notevoli e
pericolosi... danni
collaterali. Ad accendere
i riflettori sul tema è lo
Sporting Club Milano 2,
che ha organizzato il
convegno-dibattito “I
pericoli del web”,
giovedì 8 maggio alle
21 presso la sede di via
Fratelli Cervi, aperto a
tutti, adulti e ragazzi,
soci e non.
• a pagina 8
Clicca “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook: riceverai tutti gli aggiornamenti dal sito www.segrateoggi.it
to
e
r
c
n
o
c
to
Un aiu
ifficili
ti d
nei momen
??
Energia
ASSICURAT
A
+
Senza alcun costo
aggiuntivo
ag
giuntivo
o se,, per disgrazia,
disgrazia,
perdi il lavoro
infortuni,
lavo
oro o ti inf
ortuni,
garantiamo
ti g
arantiamo noi la ffornitura
ornitura
gas
gas fino a un anno!
Le condizioni contrattuali sono meglio
specificate sul materiale informativo
disponibile presso i Cogeser Point o sul sito:
scontogas
1€cent
1
€cent
(Utenze
(Utenz
e Domestiche)
1,5€cent
1,
5€cent
(P.Iva)
(P
P..Iva)
offerta sul mercato lib
e ro
2
Politica
redazione
pubblicità
amministrazione
23 aprile 2014
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
EDILIZIA Il Comitato Golfo Agricolo al Tar contro il progetto di via Monviso: tutto rinviato a giugno
CONGRESSO Il congresso si è svolto a Roma il 13 aprile
TR4, gli ambientalisti dal giudice
“Non rispetta corridoio ecologico”
NCD, Borlone eletto
nell’Assemblea nazionale
Nulla di fatto, all’udienza del
Tar per la sospensiva sul Golfo
Agricolo. Il giudice, giovedì
scorso, ha rinviato tutto al 19
giugno. Il motivo sta nella presentazione di ulteriori documenti sul piano denominato
TR4 per edificare nella zona
dei Mulini, contro il quale il
Comitato Golfo Agricolo aveva chiesto l’intervento immediato del tribunale, ovvero una
sospensiva, per bloccare l'operazione immobiliare dopo che
era stata approvata dalla Giunta a dicembre.
«L’11 aprile, l’ultimo giorno
utile per la controparte per presentare dei documenti integrativi, l’avvocato che rappresenta
il Comune ha presentato in tribunale il permesso di costruzione – ha spiegato Roberta
Menegatti del Comitato – Essendo un atto ufficiale e strettamente legato alla richiesta di
sospensiva, quindi un elemento nuovo, il giudice ha sospeso
l’udienza e l’ha rimandata».
Una mossa che il Comitato
non si aspettava: «Questo permesso non ha senso, secondo
noi, perché nel progetto attuativo il proprietario del lotto
TR4 chiedeva dieci anni di
tempo per poter realizzare due
palazzi di otto piani, un tempo
abnorme, forse richiesto per
via della crisi immobiliare –
ha affermato Menegatti – Il
Sopra, in rosso, lʼarea dove
sorgerà il progetto “TR4”.
Su unʼarea di 20mila mq sui
due lati di via Monviso (a
fianco della RSA San
Rocco, visibile dal tetto
bianco), sorgeranno due
palazzine per un totale di
cento unità abitative.
A destra, lʼassessore al
Territorio e allʼUrbanistica
Ezio Lazzari
fatto che abbiano rilasciato
adesso il permesso di costruzione, è pretestuoso e illogico». In realtà, come ha spiegato l'assessore al Territorio e
all’Edilizia privata, Ezio Lazzari, la richiesta è venuta proprio dagli operatori privati:
«Hanno chiesto il permesso di
costruire, e il Comune l'ha ri-
lasciato a fine marzo-inizio
aprile – e ha poi precisato le
tempistiche previste – Delle
due palazzine, una sarebbe da
realizzare subito, da iniziare
entro il primo anno e finire entro il terzo. La seconda dovrebbe invece iniziare entro il quinto anno». Inoltre l'assessore ha
spiegato l'iter procedurale che
ha portato all'approvazione del
piano: «Il TR4 è stato approvato con il Pgt, come tutte le
aree di trasformazione. È stato
poi approvato in Giunta a fine
anno, ma prima di questo, ho
illustrato il piano attuativo in
commissione territorio. Dopo
il passaggio in Giunta, è andato
direttamente agli uffici competenti – ha spiegato Lazzari
– perché non era necessario il
passaggio in Consiglio comunale, essendo conforme al Pgt,
così come stabilito dalla legge
regionale. Tutte le verifiche,
anche ambientali, erano già
state fatte a monte del Pgt e
quindi erano già state esperite”.
Il ricorso al Tar per chiedere
l'annullamento e la sospensiva
della delibera di Giunta di approvazione (del 19 dicembre
2013), era stato presentato il 7
marzo dal Comitato Golfo
Agricolo insieme a Wwf Martesana e Legambiente Lombardia, citando i seguenti “gravi motivi”: “Il mancato rispetto
del corridoio ecologico, la
mancata attuazione nei termini
stabiliti delle opere di preverdissement delle aree, nonché
la presenza, nelle immediate
vicinanze dell'ambito, dell’Istituto delle Vitamine S.p.A., industria a rischio di incidente
rilevante”.
R.T.
Dopo la nomina in segreteria provinciale (dove è tra i
responsabili dell'ufficio
elettorale), il segratese Paolo Borlone è stato eletto lo
scorso 13 aprile tra i componenti dell'Assemblea
Nazionale del Nuovo Centrodestra. Il congresso costituente del partito – che a Segrate può contare su un gruppo
consiliare di cinque elementi e due circoli cittadini – si è
svolto a Roma e hanno partecipato 8.326 delegati da tutta Italia, che hanno eletto presidente Angelino Alfano. Nella foto,
il consigliere comunale Borlone assieme al ministro alle Infrastrutture, il lombardo Maurizio Lupi.
CENTRO VERDI Incontro martedì 6 maggio alle 21
Incontro sull’Europa
con Acli e Patrizia Toia
Si avvicina l’appuntamento
del 25 maggio con le elezioni
per scegliere i rappresentanti
nazionali al Parlamento europeo. Per l’occasione, il circolo
Acli segratese “Cerutti” organizza martedì 6 maggio,
presso il centro civico Verdi
in via 25 Aprile, alle 21, una
serata di dibattito dal titolo
“Europa sì, Europa no. Quale
Europa per i cittadini?”. Interverranno Patrizia Toia (nella
foto), europarlamentare uscente
e candidata nella circoscrizione
Nord-Ovest per il Pd, e Paolo
Petracca, presidente delle Acli
milanesi. Con i contributi dei
relatori e del pubblico, si discuteranno vari temi: se le
prossime elezioni possanno
essere un’occasione per “dare
all’Europa una vera direzione
politica, basata su scelte democratiche”, per superare gli
egoismi dei singoli Stati ed
essere un’Europa un po’ più
vicina ai cittadini.
VIABILITÀ Le rotatorie in via Giotto e via Lambretta vicine all’apertura
Duina, quasi pronti i rondò
Procedono spediti i lavori di
viabilità in corso tra Redecesio
e Lavanderie. Il termine di fine
lavori per la rotonda di via
Giotto (nella foto) è previsto
per il 19 maggio, e il completamento dell’opera è a buon
punto. Realizzata a scomputo
oneri del lotto 2 del Centroparco, la rotatoria servirà a collegare via Redecesio direttamente con la stazione del passante ferroviario e con via Cellini, dirottando il traffico (specialmente i mezzi pesanti) che
transita su via Modigliani. Praticamente finita anche la rotonda che collegherà via Lambretta al rondò che porta a Milano 2, sulla cosiddetta tangen-
Agenzia Allianz Segrate
Via Conte Suardi, 5 - Tel. 02 2137271
Fax 02 022692282 - [email protected]
Agenzia Allianz Milano
Viale Famagosta, 23 - Tel. 02 89406640
Fax 02 89415946 - [email protected]
zialina Chindemi, davanti al
piano di lottizzazione di Secomind. Un’opera considerata
fondamentale per poter procedere alla sperimentazione del
senso unico su via Redecesio,
Un team
di esperti
al tuo
servizio
nel tratto di Lavanderie in
uscita sulla Cassanese, compreso tra via Aleramo e via Pagani: il nuovo rondò dovrebbe
evitare che il traffico si riversi
poi su via Borioli.
FACEBOOK Simpatica iniziativa del Comune, premiazione l’11 maggio
Selfie-mamme in concorso
Un concorso pensato per tutte
le mamme “digitali”. Il Comune ha lanciato un'iniziativa
particolare, approfittando dell'imminente celebrazione della
Festa della mamma
e ispirandosi alla
moda del momento
che impazza su tutti
i social network: ovvero i “selfie”, gli
autoscatti realizzati
con smartphone, tablet, i-Pad
e chi più ne ha più ne metta,
che i giovani (e non solo...)
amano postare su Facebook,
Twitter, Instagram. E così ha
istituito il “Selfie Mamma” per
decretare lo scatto
più bello e originale,
che ritragga madre e
figli (di tutte le età),
tra quelli che verranno inviati e pubblicati in un apposito
album sulla pagina
Facebook ufficiale
del Comune. Da lì,
chi vuole potrà mettere il suo
“mi piace” sulla foto preferita,
vincerà quella che conquisterà
il maggior numero di “like”.
Le foto possono essere inviate
fino a giovedì 8 maggio dal sito del Comune. Saranno presi
in considerazione i "mi piace"
pervenuti entro le ore 12 di venerdì 9 maggio.
La premiazione avverrà domenica 11 maggio, Festa della
mamma, durante la cerimonia
di consegna delle benemerenze civiche “Ape d'Oro” che si
terrà al centro civico Verdi.
In palio, per i vincitori, due ingressi gratuiti all'Europark dell'Idroscalo.
Agenzia Allianz Segrate. Persone che sanno ascoltarti.
L’agenzia Allianz di Segrate è il punto di riferimento per le tue esigenze
Vhh^XjgVi^kZ!egZk^YZco^Va^ZÒcVco^Vg^Z#
Grazie alla professionalità degli Agenti e di un team di collaboratori
XdbeZiZci^ZfjVa^ÒXVi^h^Vbd^c\gVYdY^d[[g^gi^hdajo^dc^eZghdcVa^ooViZ
hjb^hjgVeZgiZ#
Ti aspettiamo in agenzia.
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
Politica
redazione
pubblicità
amministrazione
23 aprile 2014
3
BOFFALORA Assemblea infuocata sul destino di “Santa Monica” ma l’amministrazione non si presenta e lascia la platea alla minoranza
Il sindaco diserta, la rabbia dei residenti
“Situazione disperata”, gli abitanti del quartiere pronti a una manifestazione con arrivo in municipio e in Consiglio comunale
la mancanza di un parco dove
far giocare i bambini in sicurezza. Ironica una residente:
«Hanno fatto il parco giochi
nel palazzo fantasma a edilizia
privata, dove c’è il guardiano
che impedisce l’ingresso. Noi
è quattro anni che aspettiamo
un’altalena e uno scivolo».
SUL LASTRICO – Col passare del tempo, si aggravano
anche i problemi economici.
Le pompe idrauliche, in utilizzo nel lotto 1 (gli alloggi a
edilizia convenzionata) per i
problemi di allagamento dei
box al secondo piano interrato,
DALLA PRIMA
Per l'opposizione c'erano anche Paola Monti di Insieme
per Segrate, Antonio Berardinucci dell’Idv, Gianfranco Rosa di Segrate Nostra. Ma nessun esponente dell’amministrazione s’è fatto vivo, com’è
stato sottolineato più volte da
vari residenti durante la serata:
a più riprese qualcuno ha urlato “Dov’è il sindaco? Perché
non è venuto?”. Solo il consigliere di maggioranza Daniele
Casadio è sceso nella “fossa
dei leoni”, e ha avuto il coraggio di salire sul palco, riuscendo a dire ben poco, interrotto
di continuo da residenti arrabbiati che chiedevano conto del
mancato controllo sulle fideiussioni (che dovevano garantire le opere di urbanizzazione
del quartiere), che ora sono
state ritirate. Motivo, quest'ultimo, per cui il condominio sta
valutando se intraprendere
un'azione legale.
Tutti d'accordo su tre proposte
da portare avanti: innanzitutto,
una festa di quartiere, che sarà
organizzata tra un paio di settimane, per autofinanziare la
realizzazione di un parco giochi per i bambini e di un collegamento con la fermata
dell’autobus di Milano Oltre,
sotto il cavalcavia. Si sta poi
preparando una manifestazione di protesta fino al Comune.
Inoltre, i condomini hanno garantito una partecipazione di
massa al prossimo Consiglio
comunale – che dovrebbe
svolgersi a breve – in cui si discuterà la mozione presentata
dal Pd in merito alle fideiussioni. Le azioni degli inquilini
sono state appoggiate dal Pd
locale, con un comunicato sul
sito ufficiale postato da Dalerba.
OPERE MANCANTI – I
problemi che affliggono il
quartiere sono tanti, in primo
luogo le opere promesse e mai
realizzate: viabilità nuova, piste ciclopedonali, negozi, persino una scuola. Invece quel
Vito Ancora,
capogruppo Pd (a
sinistra) con
Alessandro Tinelli
del Comitato
Boffalora. Sopra, un
momento dellʼassemblea tenutasi al
Villaggio
Ambrosiano
che doveva essere l'ottavo
quartiere di Segrate, è rimasto
una cattedrale nel deserto: tutto
è ora in sospeso, a causa del
ritiro delle fideiussioni. Tra i
problemi più impellenti, oltre
all'isolamento stradale, anche
stanno mettendo in ginocchio
il condominio. «Abbiamo in
corso un contenzioso legale, e
proposto un ricorso d’urgenza
– ha spiegato Tinelli – A causa
della mancate impermeabilizzazioni, abbiamo 150mila euro
l’anno di costi di manutenzione delle pompe, il fallimento
del condominio è imminente,
c’è un ammanco di cassa di
100mila euro. È stata anticipata ad aprile l’udienza sul
procedimento ordinario per un
accertamento tecnico». A questo, si aggiungono i costo definiti “esorbitanti” per il teleriscaldamento. L’impianto,
provvisorio, dovrebbe essere
di proprietà di Vegagest e la
rete dell’operatore, da cui la
conseguente necessità di trovare soluzioni alternative con
un impianto di proprietà del
super condominio, per controllare le tariffe. «Siamo in
edilizia convenzionata, eppure
paghiamo più spese che a Milano 2 ma senza un servizio,
abbandonati, e il Comune s’è
completamente dimenticato di
noi – ha evidenziato un'inquilina esasperata – Eppure il
bando per le case l’han fatto
loro. Continuiamo a tirare fuori soldi, chi ce li dà?».
FIDESIUSSIONI E POLEMICHE – La rabbia si è poi
ulteriormente scatenata sulla
questione delle fideiussioni a
garanzia dei 30 milioni di euro
delle opere che Vegagest deve
ancora realizzare. Oltre a questo, c'è l'inghippo della convenzione con l'operatore, scaduta a luglio 2012 e prorogata
di un anno, e ora – pare – rinnovata per altri tre anni dal Decreto del fare. «Noi non ne siamo convinti, perché si va ad
intervenire su un atto che è già
stato prorogato, per questo abbiamo chiesto di far decadere
il diritto edificatorio e chiedere
le escussioni – ha spiegato Ancora del Pd – Dal 2010, quando si è conclusa la commissione straordinaria sulla Boffalora, il Comune ha perso
quattro anni di tempo e ancora
non s’è risolto nulla». Berardinucci ha presentato una mozione per realizzare il parco.
Per Monti, le opzioni sono
due: «Rinnovare la convenzione con lo stesso operatore,
rivedendo il progetto – ha detto – Altrimenti fare causa alla
Vegagest, una via che però necessita di almeno tre anni di
tempo». Casadio, unico esponente di maggioranza presente,
ha cercato di spiegare i limiti
di intervento dell'amministrazione: «È una proprietà privata, hanno acquisito il diritto di
costruire. Non è facile pensare
di decidere in due minuti di
togliere e dare tutto a un altro
– ha detto, aggiungendo – Le
fideiussioni erano valide, altrimenti qualcuno andrà in galera o perderà il posto di lavoro».
R.T.
2
Se cerchi nelle immediate vicinanze di Milano 2
una nuova residenza, costruita con materiali ecologici
e con bassi costi di gestione (grazie anche all’impianto
fotovoltaico) noi te la possiamo dare SUBITO!
Monolocali, bilocali, trilocali, attici
con ampi terrazzi, posti auto, box e cantine
Via Cassanese,
Cassanese, 178
178 -- SEGRATE
SEGRATE
UFFICIO VENDITE -- Via
Tel. 02 26 92 20 27
[email protected] - www.emporiocase.com
VENDITA DIRETTA SENZA PROVVIGIONI
4
Attualità
redazione
pubblicità
amministrazione
23 aprile 2014
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
LAVANDERIE Vigili del fuoco mobilitati per domare le fiamme nell’accampamento di fianco alla chiesa, gli occupanti erano già andati via
Rogo al campo rom prima dello sgombero
La Polizia locale e le ruspe erano già pronte a entrare in azione, ma la sera prima è scoppiato un incendio tra le baracche improvvisate
È andato letteralmente in fiamme il campo nomadi abusivo
a Lavanderie. Un incendio è
divampato mercoledì 9 aprile
tra le baracche improvvisate
nell'area privata adiacente alla
chiesa della Beata Vergine Immacolata, in località cava
Trombetta.
Un notevole dispiego di forze
dell'ordine, tra carabinieri e
Polizia locale, è stato schierato
anche per timore che potesse
esserci qualcuno nel campo, e
l'intervento dei Vigili del fuoco
ha impedito che succedesse il
peggio, la sera attorno alle 21
circa, quando una lunga colonna di fumo si è levata dall'area, visibile anche dalla Cassanese che la costeggia. Per
fortuna il campo era ormai deserto, e i pompieri sono riusciti
a evitare che le fiamme si
espandessero e attecchissero
alla vegetazione circostante.
Gli occupanti infatti se ne erano già andati, portando con sé
le proprie cose: in tutto erano
una ventina le persone che vivevano nel campo, perlopiù di
nazionalità rumena, tra cui 23 bambini.
La Polizia locale aveva infatti
già annunciato che avrebbe
sgomberato l'insediamento
abusivo il 10 aprile, ma l'incendio si è propagato esattamente la sera prima. Lo sgombero, quindi, il mattino dopo
intorno alle 9, si è dunque ri-
solto più che altro in una rimozione delle macerie. Davanti alle forze dell'ordine si
stendeva ormai un prato mezzo bruciato, con solo due baracche rimaste in piedi: gli uomini della Protezione civile,
grazie all'unità antincendio,
hanno spento le ultime braci
che ancora covavano sotto ad
alcune lamiere.
L'impiego delle ruspe ha però
permesso di effettuare un intervento più incisivo: è stata
infatti abbattuta una collinetta
dietro alla quale le abitazioni
di fortuna si nascondevano,
con l'area circostante già
sgomberata dagli alberi il giorno prima dalla Protezione civile locale, che ha provveduto
a tagliare alcune robinie per
facilitare il lavoro.
Da una prima analisi, sembre-
rebbe che siano stati i rom
stessi ad appicare il fuoco, ma
il comandante della Polizia locale Lorenzo Giona ha comunque dichiarato che si procederà alla denuncia contro
ignoti per l'incendio, e le indagini faranno il loro corso per
LASCIAMO CHE SIA IL SORRISO
DEI NOSTRI OSPITI A PARLARVI DI NOI
RESIDENZA PER ANZIANI ANNI AZZURRI SAN ROCCO
Il calore di un’atmosfera familiare e la certezza di assistenza medica e riabilitativa
adeguata, anche per anziani non autosufficienti.
È questo che garantiamo ai tuoi cari: competenza, attenzione e ascolto costanti.
Vieni a trovarci in via Monviso, 87 a Segrate (MI): è il modo migliore per comprendere
come si vive da noi.
Tel. 02 26952323
[email protected]
www.anniazzurri.it
stabilire se sia stato di natura
dolosa e a opera di chi. L'area
ora verrà ulteriormente ripulita: «Abbiamo chiamato i tre
operatori privati che sono proprietari delle aree, e gli faremo
spianare tutto – ha spiegato il
sindaco Adriano Alessandrini
– quindi via le colline, tutta la
parte di cespugli, e sarà fatto
tutto a giardino, in modo che
non potranno più nascondersi».
La zona interessata, è a ridosso
delle nuove piste ciclabili in
costruzione al Centroparco:
«Lì stiamo per fare due milioni
di euro di lavori», ha detto il
sindaco, riferendosi ai fondi
destinati a standard qualitativi
nell’ambito del piano urbanistico Secomind, e vincolati al
Centroparco. Soldi che verranno impiegati per implementare ulteriormente il sistema di piste ciclabili, ripulire
l’area verde restante, provvedere all’illuminazione, realizzare degli orti sociali. Non è
esclusa anche la realizzazione
di un piccolo presidio all’interno del parco, da destinare
alle associazioni.
Raffaella Turati
In alto, da sinistra, l’incendio
e la Protezione civile che spegne le ultime braci, la mattina
dopo; in basso, un paio di baracche rimaste in piedi e le ruspe in azione
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
Attualità
redazione
pubblicità
amministrazione
23 aprile 2014
5
LAMBRATE All’inaugurazione autorità soddisfatte per la realizzazione, restano le incognite sulla Viabilità speciale non ancora iniziata
Aperto lo svincolo, urge il secondo lotto
L’altro tratto già a gara, ma manca l’ok del Cipe - Timori per il traffico che si riverserà su Segrate da Brebemi, senza la Cassanese bis
DALLA PRIMA
Lo svincolo di Lambrate è
quindi completo: sono in tutto
otto le rampe attuali, le ultime
realizzate sono quelle in direzione da Segrate a Bologna e
da Milano per Venezia. Il cantiere entra ora nella fase finale
delle lavorazioni, che interesseranno prevalentemente via
Rombon, col completamento
previsto a luglio. Nella costruzione, è stato anche utilizzato
un materiale innovativo, disinquinante e autopulente: si tratta
di un “rasante”, un prodotto cementizio, con un principio attivo reagente alla luce. «Questo
è un raccordo essenziale – ha
sottolineato Agnoloni – perché
la Brebemi sta arrivando. Quando sono stato nominato nel
2010 a Serravalle era tutto fermo. Ci abbiamo messo un po'
per farla ripartire nel 2012, e
oggi si apre anche in anticipo
sui tempi». Soddisfatto Podestà:
«Questo risultato è il frutto
dell’intelligenza e dello sforzo
di tanti». De Nicola ha ringraziato la partecipata della Provincia, «una Serravalle diversa,
grazie al cambio di passo, di
gestione, di progettazione, di
realizzazione», prendendosela
invece col Cipe e coi troppi governi-lampo degli ultimi anni
per i ritardi burocratici. E sui
ritardi, Del Tenno l’ha presa con
ironia: «Dopo bombe, rifiuti,
falda, finalmente ce l'abbiamo
fatta. Regione Lombardia ha
voluto fortemente questo progetto. È un tassello che va completato nella logica dell'apertura
a luglio della Brebemi».
SECONDO LOTTO – Infatti
questo svincolo dovrà essere
completato con la realizzazione
del secondo lotto, rimasto fermo a causa delle infiltrazioni
d’acqua dalla falda, tanto da essere ribattezzato “la piscina”, e
che arriverà fino all’ex dogana.
Tratto fondamentale che, insieme con lo svincolo della Tangenziale Est e la Viabilità speciale segratese, andrà a collegare direttamente il traffico in
uscita da Brebemi a Milano. La
situazione per il secondo lotto,
sempre in carico a Serravalle e
del costo di 68 milioni di euro,
sembra stia per sbloccarsi: «Per
guadagnare tempo, il bando di
gara è stato emesso e ci sono
già una quindicina di aziende
interessate – ha annunciato
Agnoloni – per poter andare ad
aggiudicarlo, però, sarà prima
necessaria l’approvazione da
parte del Cipe del piano economico-finanziario di Serravalle»,
che potrebbe arrivare a giorni.
«Altrimenti la Brebemi si ferma
a Pioltello», ha detto Agnoloni,
con una certa preoccupazione.
VIABILITA’ SPECIALE –
Resta il nodo, quindi della Cassanese non ancora riqualificata
su cui si riverserà, dal tunnel di
Pioltello, il traffico di Brebemi.
Secondo Del Tenno, è «una riqualificazione di interesse lombardo, non solo di Segrate che
la ospita e vive i disagi. L’impegno della Regione è di poter
procedere il più in fretta possibile – ha detto l’assessore regionale – L'importante è, in via
provvisoria, cercare piani alternativi di mobilità». Su questo,
Alessandrini si è detto ottimista:
«Attueremo misure di contenimento del disagio, in questo anno-anno e mezzo in cui Brebemi arriverà. Non credo ci sarà
paralisi del traffico, la Cassanese e la Rivoltana sono già a
doppia corsia e abbiamo eliminato le interferenze». Al vaglio
ci sarebbe anche un progetto
per togliere i semafori su via
Baracca, a Novegro, e sostituirli
con una rotatoria. Nelle parole
di De Nicola, però, ci sono ancora incertezze sull’impegno
da parte del privato, ovvero gli
australiani di Westfield, per la
Viabilità speciale: «Fino al 15
luglio hanno tempo per presentare le fideiussioni – ha ribadito
De Nicola – Poi, se come hanno detto, vogliono fare l’opera
da soli, allora la pagherà il privato, questa è la condizione che
mettiamo noi».
DENUNCIA Il Pd: È la nostra Salerno-Reggio Calabria
Vent’anni di sprechi ed
errori, qui si dormiva e
a Pioltello la interrano...
Sul nodo non ancora risolto della Viabilità speciale, il Pd
locale affonda il dito nella piaga. “La nostra viabilità
speciale è come la Salerno-Reggio Calabria del Nord, una
strada che non vedrà mai la fine”, secondo Angelo Golin,
membro del direttivo cittadino, che ripercorre le tappe del
progetto in una nota pubblicata sul sito del Pd segratese il
giorno successivo il taglio del nastro a Lambrate. “Una
storia scandita da intoppi e problemi – si legge –
L'approvazione del progetto risale al 1992, quando erano
stati stanziati i soldi per realizzare il primo lotto, dall’uscita
della tangenziale di Lambrate a Segrate. La strada avrebbe
dovuto portare i camion fino al centro intermodale della
dogana, un progetto che nel frattempo è naufragato”. A cui è
seguito l’allungamento del tracciato per collegarsi a
Pioltello, al tunnel dove arriva Brebemi: tratto, questo, in
capo all'operatore privato Westfield-Percassi che costruirà il
centro commerciale nell'area ex dogana. Ma i lavori non
sono ancora iniziati e al momento mancano le garanzie
finanziarie sull'opera, considerata “strategica” poiché
dovrebbe permettere non solo di collegare Brebemi alle
tangenziali milanesi, ma anche di tagliare fuori il traffico dal
centro abitato segratese. Intanto, la nuova Brescia-Milano
verrà inaugurata a luglio: “I Comuni attraversati dalla nuova
strada, che hanno provveduto per tempo alle valutazioni dei
progetti e alla loro approvazioni stanno ultimando ora le
opere di riqualificazione del territorio – conclude Golin –
mentre Segrate sarà attraversata dal traffico automobilistico
e ne subirà le conseguenze. Complimenti al sindaco e alla
giunta che hanno governato… la nostra città ottenendo
questi risultati”.
E"TTPSCJUPSJBCSPNVSPEJMJUJPBMJNFOUBUJB
HBTBDRVBDBMEBFTVSSJTDBMEBUB
WBQPSFGVNJ
E4DBNCJBUPSJEJDBMPSFBQJBTUSFJTQF[JPOBCJMJ
FTBMEPCSBTBUJ
E4PUUPTUB[JPOJEJUFMFSJTDBMEBNFOUP
E$BMEBJFDJWJMJBDPOEFOTB[JPOF
FBNPOPCMPDDPTDPNQPOJCJMJDBMEBJF
JOEVTUSJBMJBWBQPSFBDRVBTVSSJTDBMEBUB
PMJPEJBUFSNJDP
E1BOOFMMJTPMBSJQJBOJTPUUPWVPUP
BnVTTPEJSFUUPFGPUPWPMUBJDJ
E5PSSJFWBQPSBUJWF
E"VUPDMBWJCPMMJUPSJ
TFSCBUPJJOBDDJBJPJOPY
E'JMUSJGVNP3FJ1BOOFM3FJ#MPDLDBOOF
GVNBSJFJOBDDJBJPJOPYNPOPFEPQQJBQBSFUF
3JMJFWJNPOUBHHJFGPSOJUVSFDIJBWJJONBOP
Agenzia di vendita prodotti termotecnici
%BMVOHSVQQPEJRVBMJmDBUJBHFOUJDIFSBQQSFTFOUB
MFDBTFQJáQSFTUJHJPTFBMTFSWJ[JPEFMMBDMJFOUFMB
6
Cronaca
redazione
pubblicità
amministrazione
23 aprile 2014
Anche alle ambulanze, a volte, capitano incidenti. Come
è successo giovedì scorso, attorno alle 15 circa, all'incrocio tra via delle Regioni e via
Redecesio.
Uno scontro che avrebbe potuto avere ben più gravi conseguenze, considerati i danni
riportati da uno dei due veicoli coinvolti, ma che tutto
sommato si è concluso bene.
Un'auto, una Citroen C2, era
ferma allo stop ed era in procinto di svoltare a sinistra, in
direzione Cassanese: proprio
in quel momento, però, stava
sopraggiungendo un'ambulanza, che transitava lungo
via Redecesio verso via Giotto, e così è avvenuto l'impatto
tra i veicoli. L'autovettura ha
fatto una carambola, girando
su se stessa e finendo poi la
sua corsa contro il guard rail.
Fuori uso la Citroen, con la
parte anteriore completamente sfasciata: per fortuna hanno
riportato solo lievi lesioni la
conducente, una 19enne di
Segrate, e una donna di 44
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
Finto nipote le chiede soldi
Duina, auto contro ambulanza anziana raggirata a S. Felice
Spavento, danni ma niente feriti <<<
Un’altra anziana raggirata, stavolta al telefono.
Una donna di San Felice è stata truffata da due persone,
una delle quali l'ha chiamata a casa fingendo di essere il
nipote e di avere bisogno con urgenza di soldi. La
signora, che vive da sola, si è allarmata e, pensando di
aiutare il parente, ha preso i soldi che aveva in casa e li
ha preparati: un complice del finto nipote si è quindi
presentato alla sua porta per ritirarli. Non del tutto
convinta, la signora ha chiamato più tardi il vero nipote,
scoprendo così che era stata tutta una messinscena di due
truffatori. I carabinieri segratesi non hanno potuto fare
altro che raccogliere la sua denuncia, invitando ancora
una volta i cittadini (soprattutto gli anziani) alla prudenza
davanti agli estranei.
Pronto Spesa, altro “furbo”
denunciato dai carabinieri
anni seduta al lato passeggero. Illesa anche l'anziana che
l'ambulanza stava trasportando verso casa, e che era stata
dimessa dal San Raffaele. Sul
posto sono intervenuti la Croce verde di Pioltello per i soccorsi e la Polizia locale per
effettuare i rilievi e per deviare il traffico.
R.T.
<<< Un altro “colpaccio” tentato, ma non riuscito, al
Pronto Spesa di Esselunga. L'altra settimana, un 44enne
italiano, incensurato e residente a Milano, è stato
denunciato per furto mentre cercava di passare dalle casse
veloci col carrello pieno, sborsando solo una minima parte
del dovuto. L'uomo infatti aveva fatto una maxi-spesa del
valore di 600 euro, pagandone solo 30. Sul posto sono
intervenuti i carabinieri della stazione di Segrate, chiamati
dalla sicurezza del negozio lungo la Cassanese.
CENTRO Fa tutto da solo un 54enne segratese
Decolla con l’auto: illeso Investito sulla ciclabile
Auto finita sottosopra in via
Gramsci. È successo l'altra
domenica, attorno alle sette
di sera. Un 54enne a bordo
di una Ford Fiesta si stava
immettendo sulla via dalla
Cassanese quando, poco dopo la curva, più o meno all'altezza del civico 39, ha per-
so il controllo del veicolo.
È andato quindi a sbattere
contro un'auto parcheggiata
lungo la strada, e la Fiesta
che stava guidando si è ribaltato. Per fortuna il conducente, residente poco distante dal
luogo dell'incidente, ne è
uscito illeso.
per “colpa” delle siepi
<<< Investito sulla pista ciclabile. È successo a un 80enne
segratese, che giovedì scorso stava transitando in bici in via
Redecesio, poco distante da via Umbria, quando un furgone,
in manovra di uscita da un parcheggio di una ditta, l’ha
urtato. Pare che l’incidente sia avvenuto a causa delle siepi
che, in quel punto lungo la ciclabile, occultano in parte la
visuale. Il veicolo procedeva a velocità ridotta e l’anziano,
residente nei paraggi, è finito in codice verde al San Raffaele.
VIA GRAMSCI Forse un parchetto pubblico al posto di due edifici fatiscenti disabitati da più di dieci anni
Lieto fine per la villa-discarica
Confiscata, ora è del Comune
Una casa abbandonata, fatiscente, ormai avviluppata nelle erbacce che proliferano in
giardino, abitata solo da piccioni e topi. Non è l’inizio di
un film dell’orrore, ma lo stato
di degrado in cui versa l’edificio che si trova al civico 1315 di via Gramsci, denunciato
da un’inquilina della palazzina
confinante, la signora Isabella
Griotti.
Una situazione che si trascina
da anni, ma che potrebbe anche avere finalmente un lieto
fine. L'area e gli immobili sarebbero infatti da poco passati
in possesso dell'amministrazione comunale attraverso
l'Anbsc, l'Agenzia nazionale
per i beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, come era già successo di
recente con i capannoni dell'ex
Fischer in via Morandi. Anche
se, al momento, non ci sono
progetti precisi sulla sua futura
destinazione, visto anche che
l'assegnazione è molto recente.
Una buona notizia comunque
per la vicina, che da anni segnala il degrado: «Quando ci
abitavano la casa era curata,
ben tenuta ma se ne sono andati da più di dieci anni», ha
raccontato. Rimasta disabitata
così a lungo,
l'abitazione – costituita da due
blocchi e strutturata
su due piani, con un giardino grande davanti e uno più
piccolo sul retro – oltre a essere ormai diroccata, è stata
terreno fertile per erbacce e
non solo: la soffitta è diventata
regno dei piccioni, che entrano
da un abbaino rimasto aperto,
mentre tra il folto della vegetazione ormai incolta e i cumuli di rifiuti buttati dall’esterno, qua e là compaiono topi e
ratti. «Sono costretta a tenere
sempre le finestre chiuse, anche d’inverno c’è puzza per
l’umidità. Prima ci andavano i gatti, ora
hanno paura pure
loro! – ha detto la
signora – È anche
pericoloso, ho dovuto far mettere le
inferriate a tutte le
finestre che guardano
su quel lato, ho paura, di
notte può succedere di tutto».
Il cancelletto d’ingresso all’edificio, infatti, è divelto e
semi aperto: chiunque potrebbe entrare indisturbato.
La signora e gli altri condomini della sua palazzina hanno
A sinistra, la facciata dellʼedificio abbandonato. Qui sopra, il cortile. Sotto, la signora Isabella Griotti: da anni denunciava il degrado della palazzina di fianco alla sua abitazione
presentato la settimana scorsa
una nuova segnalazione all'Ufficio ecologia, attualmente
al vaglio. Dal Comune fanno
sapere che comunque si vuole
intervenire sull'area, ora che
c'è la possibilità di farlo, anche
per i motivi di sicurezza evidenziati. Si sta effettuando una
quantificazione economica,
commisurata anche all'uso che
se ne farà: ristrutturare un edificio così malridotto potrebbe
essere troppo oneroso, si sta
quindi valutando anche l'idea
di abbatterlo per congiungere
i due spazi verdi già presenti
e farne un parchetto per il
quartiere, in modo da restituirlo alla comunità. Diverso è
stato il discorso sulla ex Fischer, dove si è potuto sistemarla e adibirla a magazzino
comunale, investendo l'equivalente di una rata annuale
(circa 80mila euro) dell'affitto
del capannone che il Comune
pagava per la stessa funzione,
creando così un risparmio sui
bilanci futuri. I lavori tra l'altro
sono quasi terminati, e il trasloco dei beni comunali al
nuovo magazzino si è appena
completato.
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicità
amministrazione
23 aprile 2014
7
8
Attualità e Spettacoli
redazione
pubblicità
amministrazione
23 aprile 2014
MILANO 2 Serata d’informazione allo Sporting sui rischi nell’uso di Internet
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
PIZZA Imbattibili i fratelli Wagdy, per la terza volta campioni del mondo a Parma
Web, maneggiare con cura Le tre piramidi fanno tris
A lezione con la Finanza Con la “Bibo” è ancora oro
Internet: potente strumento da
maneggiare con cura, pena
notevoli e pericolosi... danni
collaterali. Nell’epoca del “toglietemi tutto ma non il mio
smartphone” è sempre più importante, per genitori, educatori e istituzioni, preoccuparsi
delle cattive conseguenze che
un uso scorretto o non del tutto consapevole della rete può
causare. Ad accendere i riflettori sul tema è lo Sporting
Club Milano 2, che ha organizzato il convegno-dibattito
“I pericoli del web”, giovedì
8 maggio alle 21 presso la sede di via Fratelli Cervi, aperto
a tutti, adulti e ragazzi, soci e
non.
Relatore d’eccezione sarà il
tenente colonnello Mario Leone Piccinni (nella foto), ufficiale della Guardia di finanza
ed esperto in materia: Piccinni
è infatti collaboratore con le
cattedre di Informatica giuridica dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, Cagliari
e Bergamo, docente presso
l’Accademia della Guardia di finanza e autore di
vari testi sul tema, tra cui appunto “I pericoli
del web”.
Piccinni tratterà
argomenti di
estrema attualità
e interesse: le dinamiche e il funzionamento di internet, gli attacchi e le truffe
telematiche, i portali di aste
on line, il bullismo e la pedofilia on line, i social network,
le chat o i sistemi di protezione dei minori per la navigazione in internet. Perché, si
sa, le più ingenue ed esposte
vittime di condotte criminali
legate all’uso della tecnologia
informatica sono in primis gli
adolescenti, spesso incoscienti
dei rischi legali e giuridici che
determinate condotte, e l’inosservanza di specifiche regole,
possono comportare.
Proibire allora ai più giovani
SANFELICINEMA
Piazza Centro Commerciale San Felice
Tel. 02.7530019 - [email protected]
23 APRILE - 7 MAGGIO
THE MONUMENTS MEN
Giovedì 24, venerdì 25 e sabato 26
aprile, ore 21.15 - Domenica 27, ore
16 e 21.15
Azione/drammatico, Usa 2014.
Durata: 1 ora e 58’. Di e con George
Clooney, Matt Damon, Bill Murray
Un gruppo di esperti viene reclutato
dall'esercito americano durante la
Seconda Guerra Mondiale per salvare
le opere d’arte dai Nazisti.
SMETTO QUANDO VOGLIO
Giovedì 01, venerdì 02 e sabato 03
maggio, ore 21.15 - Domenica 04, ore
16 e 21.15
Commedia, Italia 2013.
Durata: 1 ora e 40’. Di Sydney
Sibilia, con Valeria Solarino
Pietro Zinni è un ricercatore
universitario che si ritrova a spasso e,
con altri ex accademici in malora,
mette in piedi una banda criminale.
DIRETTORE RESPONSABILE:
Federico Viganò
Beppe Maseri, Raffaella Turati
REALIZZAZIONE GRAFICA: Federico Viganò
HANNO COLLABORATO: Anna Olcese, Enrico Sciarini,
Giulia Di Dio, Federica Nin, Elena Azzolini
--E-MAIL: [email protected]
SITO INTERNET: www.segrateoggi.it
FACEBOOK: Segrate Oggi TWITTER: @segrateoggi
STAMPA: Seregni Cernusco S.r.l. - via Brescia 22
Cernusco sul Naviglio (MI)
--Milano Communication srl
via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI)
TEL/FAX: 02.2139372 P.IVA 05365660967
E-MAIL: [email protected]
PUBBLICITÀ: 02.2139372 - 349.1750560
REDAZIONE:
Registrazione Tribunale di Milano n.369 - 19/11/1974
l’utilizzo di internet? No di
certo: promuovendo piuttosto
il dialogo e il confronto, l’incontro mira a informare ragazzi, genitori e insegnanti
per un corretto uso del web,
in modo da superare quell’insormontabile barriera generazionale che lo sviluppo tecnologico ha creato. Perché anche ai tempi di internet vale
sempre l’antico proverbio:
“Prevenire è meglio che curare”... Informazioni e prenotazioni: tel. 02.264025, mail:
[email protected]
Elena Azzolini
Un altro risultato da record
per gli imbattibili fratelli
Wagdy. L'ormai storica pizzeria “Le tre piramidi” con
sede in via Radaelli, a Lavanderie, ha conquistato un titolo
nell'ultimo Campionato mondiale della pizza 2014, organizzato da “Pizza e pasta italiana” dal 7 al 9 aprile scorso
a Parma.
Il talentuoso pizzaiolo Ibrahim Wagdy, 37 anni, titolare
della pizzeria col fratello
Abramo, si è aggiudicato infatti il primo posto nella categoria “Pizza classica –
Egitto”, nella classifica speciale che ha visto premiare i
migliori partecipanti di tutti
i ventotto Paesi stranieri rappresentati (dalla Norvegia al
Pakistan, dal Giappone agli
Usa). La creazione che ha
portato alla vittoria è la pizza
“Bibo”, che già dagli ingredienti dà l'idea di un connubio gastronomico tra Nord e
Sud: i classici pomodoro e
mozzarella sono accompa-
MUSICA Il coro segratese al Teatro Silvestrianum
gnati, infatti, da formaggio
zola e 'nduia (salame piccante calabrese), più speck, grana, spinaci e funghi. Una pizza per stomaci... robusti.
Quella a cui ha partecipato
la pizzeria segratese era la
23ª edizione del campionato,
e non è la prima volta che lo
staff se ne torna a casa con
un trofeo tra le mani, ma addirittura la terza: nel 2010
avevano vinto con la pizza
“Cleopatra”.
NOVEGRO Danze, musica, rituali al Parco Esposizioni
“Just Sing it”, a Milano È di nuovo magia col
debutto da protagoniste Festival dell’Oriente
Una nuova avventura targata “Jubilant Gospel”.
Domenica 11 maggio alle 21, il Teatro Silvestrianum
ospiterà il concerto “All you need is music”: protagoniste
della serata le ragazze del “Just Sing It Choir”, in un
viaggio musicale dagli anni’50 fino a oggi. Nato nel 2010
e diretto da Laura
Sirtori e Cristina
Sprela, cantanti “doc”
delle Jubilant Gospel,
il coro è composto da
undici ragazze tra i 14
e 18 anni.
Accompagnate da
Angelo Peruzzi alla
chitarra e da Edoardo
Morelli alla batteria,
dopo rassegne e concerti in città e dopo aver affiancato le
Jubilant in un loro recente spettacolo, sono ora pronte ad
affrontare il palcoscenico da sole. Una serata
caratterizzata da un repertorio vasto ed eterogeneo di
brani musicali, jazz, pop e internazionali, scelti per
abbracciare i gusti di tutti.
Informazioni e prevendite: [email protected]
Teatro Silvestrianum, via Maffei 29, Milano – 11 maggio,
ore 21.
E.A.
Torna al Parco Esposizioni di Novegro, per la 6ª edizione
milanese, la kermesse del “Festival dell’Oriente”.
Dopo il successo dell’anno scorso, la formula resta invariata: un programma ricchissimo di eventi, che stavolta durerà
ben otto giorni, alla scoperta delle tradizioni culturali dei
diversi Paesi asiatici.
Partendo dalla danza,
grande protagonista:
previsti spettacoli di
danze indiane di vario
tipo (Bharatnatyam,
Bollywood, Odissi), le
danze cinesi del drago
e del leone sui pali,
danza indonesiana e
del ventre, tannura
(sullo stile dei dervisci rotanti). e poi musiche tradizionali
coi tamburi indiani e giapponesi, il bagno alle divinità, l’arte della calligrafia tibetana, la cerimonia del tè giapponese,
l’esposizione e pulitura di katane, la cerimonia del mandala.
Ci saranno poi spazi dedicati allo yoga, alle religioni, alle
arti marziali e innumerevoli conferenze e workshops. Anche il cibo avrà sapore orientale, coi ristoranti indiano, thailandese, marocchino, indonesiano, tibetano, cinese e giapponese, dello Sri Lanka, vegetariano. Giorni di apertura:
24-27 aprile, 1-4 maggio, orario 10-23, ingresso 10 euro.
TENDAGGI CLASSICI
TENDE A PACCHETTO
TENDE A PANNELLO
IO OM
R
O
TENDE VERTICALI
TOW R
A
TENDE A RULLO
ORSHO
TENDE DA SOLE
B
ZANZARIERE
LA ON
C
VENEZIANE
PERGOLATI
RIFACIMENTO
DIVANI
E POLTRONE
PREVENTIVI A DOMICILIO SENZA IMPEGNO
Via Borioli, 34 - 20090 Lavanderie di Segrate (MI)
Tel/Fax 02 26950424 - Cell. 338 9975098
Orari: da martedì a sabato 9.00-12.30 15.30-19.30
mail: [email protected] LUNEDÌ CHIUSO
AG Tende di Grassa Alessandro
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicità
amministrazione
23 aprile 2014
9
10
Mercatino
redazione
pubblicità
amministrazione
23 aprile 2014
SCRIVETE A SEGRATE OGGI:
✍ All’indirizzo: “Redazione Segrate Oggi”
via Cellini 5, 20090 Segrate
✍ Con una mail a: [email protected]
✍ Inviando un fax al numero: 02.2139372
ELEZIONI 2015
Toto-sindaco, sfilata
di (fanta)candidati
Nomi dei sindaci candidati
per Segrate 2015, fantapolitica o scoop, se ne sentono di
mille e più; altri nomi accreditati dai “rumors” segratesi
sono anche quelli di Paola
Malcangio, Vittorio Rigamonti, Dalerba Damiano, Ezio
Lazzari, Roberto Nardio, Angelo Zanoli e Gabriele Marcelli, quest’ultimo molto conosciuto a Segrate, a capo di
un ufficio comunale molto
importante. Tutte le coalizioni
sono ormai disperate e alla affannosa ricerca di un nome
spendibile da candidare. Da
qui all’autunno ne sentiremo
delle belle.
Enrico Torti
Su alcuni dei nomi elencati
dal signor Enrico diremmo
acqua... altri invece sarebbero, a quanto si dice, effettivamente “papabili”. Certo, le
voci sono tante e il toto-sindaco è già iniziato da tempo.
Per adesso lasciamo al nostro
lettore il ruolo di retroscenista, non mancheremo di dare
notizie in merito appena saranno qualcosa in più che...
spifferi. Comunque sì, caro
Enrico, ne vedremo senz’altro
Le inserzioni sono gratuite
e vanno spedite a:
Segrate Oggi - via Cellini
5, 20090 Segrate
oppure inviate via fax al
numero 02.2139372
o con una mail a:
[email protected]
CERCO LAVORO
-Dog sitter con esperienza
offresi per accudire il tuo
"amico a 4 zampe", con disponibilità anche a ospitarlo
presso la mia abitazione con
giardino per uno o più giorni. Tel. 339-8246279 (23/4)
-Espertissima con i neonati
e bimbi in età scolastica a
ore o mezza giornata, libera
anche luglio e agosto, automunita, offressi. Tel. 3391253248 (23/4)
-Cerco lavoro come domestica, babysitter, assistente
anziani, tutto il giorno o a
ore. Con permesso di soggiorno e referenziata. Tel.
327-1229728 (23/4)
-Mamma italiana 43enne di
due bimbe si offre come baby-sitter o per pulizie casa.
Tel. 338-6441705 (9/4)
-Studentessa universitaria di
22 anni segratese, automunita, offresi come baby sitter
(eventualmente ripetizioni di
lingua inglese, francese e spagnola, per tutte le età) per
bambini elementari e asilo,
disponibilità immediata dal
lunedì al venerdì, referenze
ed esperienza. Tel. 3408564163 (9/4)
-Signore filippino di Segrate
da 20 anni in Italia, refereziatissimo per pulizia casa o
uffici, molto disponibile. Disponibile ad ogni prova. Tel.
328-6224199
delle belle.
MILANO 2
Maleducazione... e
nutrie al laghetto
Buongiorno, vorrei raccontare
un episodio accaduto domenica 13 aprile al laghetto di
Milano 2. Stavo passeggiando
con mio marito sulla strada del
"lago dei Cigni", dalla parte
della residenza Lago, quando
ci accorgiamo di due signore
sedute sulla riva che danno del
mangime agli animali. Forse
queste signore non si erano accorte del cartello di divieto di
dare da mangiare agli animali,
nonostante si trovasse proprio
di fianco a loro, ma gli unici
animali che apprezzassero il
mangime erano piccioni e...
nutrie! Non potevo crederci,
una grossa nutria (o pantegana?) è uscita dall'acqua ed è
arrivata a qualche centimetro
dalle due signore (una di loro
teneva in braccio un neonato)
e mangiava tranquillamente.
Anche loro erano tranquille,
come se non si fossero rese
conto di quale animale si trattasse. Quando mio marito ha
fatto notare che è vietato dare
da mangiare agli animali indicando il cartello, si è sentito
rispondere in malo modo di
farsi gli affari suoi. Abbiamo
-Signora italiana referenziata
si offre per pulizie uffici, condomini, appartamenti e stiro.
Tel. 338-9984728 (9/4)
-Referenziatissima filippina
35enne, brava per cura della
casa e dei bambini, molto disponibile, parla inglese e italiano. Disponibile a ogni prova. Tel. 328-6224199 (9/4)
-Signora peruviana con
esperienza, referenze e documenti in regola, cerca lavoro come badante, colf. Disponibilità: full time, giornata, mezza giornata, a ore,
serale. Tel. 327-0491555
(9/4)
-Singora filippina di Segrate,
refereziatissima per pulizia
e stiro e cura della casa in
genere, molto disponibile,
parla inglese e italiano. Disponibile a ogni prova. Tel.
348-8733799 (9/4)
-Signora 50enne, residente
a Segrate, disponibile come
badante e per lavori di casa,
tutti i giorni da lunedì a domenica (solo di giorno). Tel.
389-4938365 (9/4)
VENDO-AFFITTO
-Affitto a coppie e famiglie
bellissimo trilocale a Courmayeur, fraz. Plan Gorret,
lungo tutto il periodo estivo
giugno-settembre 2014. Tel.
349-3992301 (23/4)
-Privato vende a Segrate
Centro camera letto laccato
bianco a euro 500: armadio
6 ante (2 a specchio) cm
290x55x270 + comò + specchio + 2 comodini (tutti i singoli pezzi anche separatamente). Tel 335-5999624
(23/4)
-Vendo auto Nissan Qashquai
Acenta 1.6 benzina, Km
chiamato la Vigilanza ma non
avevamo tempo per fermarci
a verificare se poi fossero effettivamente arrivati. Le due
signore avevano un accento
straniero. Ma al di là di questo,
perchè è cosi facile trasgredire
le regole, e anche chi cerca
educatamente di farlo notare
viene preso a parolacce? Basterebbe così poco per rendere
migliore questa nostra Italia.
Paola Centonze
SVINCOLO LAMBRATE
Chi userà Brebemi
col traffico a Segrate?
Più che sulle misure di contenimento del traffico promesse dal sindaco, forse è
meglio confidare su una elementare considerazione:
quanti pagheranno il pedaggio di un’autostrada (Brebemi, n.d.r.) che “garantisce” almeno un’ora di coda in Cassanese/Rivoltana prima di riuscire ad arrivare a Milano e
quanti invece continueranno
ad usufruire della vecchia e
collaudata Milano-Venezia?
Quello che mi stupisce, in
questa incredibile vicenda, è
la apparente totale mancanza
di pressioni da parte di chi
nella Brebemi ha investito.
Mario
Ciao Mario, a leggere i giornali quelli che hanno investito
nella Brebemi, oltre ai soci di
Brebemi stessa, sono: Cassa
Depositi e Prestiti (cioè i soldi
che noi mettiamo nelle Poste
Italiane), Bei (Banca Europea
Investimenti), Sace, Intesa
Impartisco, anche a
domicilio, lezioni di
base e avanzate, di
computer: uso di
Internet e posta
elettronica;
creazione di testi
con Word e tabelle
con Excel; uso di
Skype; archiviazione
di foto, video e
musica; creazione
CD e DVD per
musica e foto;
ritocco fotografico;
salvataggio dati del
PC. Chiamare ore
ufficio: 348.8866540
62.000, immatricolata 52007. unico proprietario,
sempre in garage. Climatizzatore bi-zona, bluetooth,
fendinebbia, specchietti elettrici, sensori di pioggia e di
oscurità, tetto panoramico,
cerchi in lega. Gomme seminuove. Prezzo euro 8.300.
Tel. 320-2152587 (23/4)
-Vendo casco apribile Caberg usato pochissimo, colore nero, taglia L con visiera
parasole antigraffio. Interno
estraibile realizzato con tessuti traspiranti e ipoallergenici. Offro inoltre sottocasco
Tucano mai usato. Tel. 347-
Sanpaolo, Unicredit, Centrobanca (Ubi B.), Mps Capital
Services e Credito Bergamasco. Manca il tratto di Cassanese che va da Pioltello a Milano, il cui progetto e’ ancora
in alto mare. Addirittura Westfield non ha ancora dato
conferma della sua partecipazione al finanziamento!
C’è il grosso rischio che la
Brebemi finisca in mezzo alle
case…con le conseguenze
che lei ha ben evidenziato.
Sarebbe un disastro dal punto
di vista finanziario. Non credo che i soggetti che hanno
investito nella Brebemi siano
così stupidi da aver investito
somme così ingenti senza garanzie. È anche vero che ultimamente le banche han toppato parecchio con la gestione del denaro, che è il loro lavoro! Molte avrebbero dovuto chiudere per fallimento, ma
è intervenuto lo stato per salvarle… In un paese normale
chi sbaglia paga, ma ho la
sensazione che questi soggetti
anche nell’eventualità che
perdessero un mucchio di soldi con l’investimento Brebemi, verrebbero salvati con
l’intervento dello Stato. Ora
capisce perché non fanno
pressioni? Tanto c’è lo Stato!
Luca
Pubblichiamo uno scambio
tra due lettori a commento
dell’articolo pubblicato sul
nostro sito www.segrateoggi.it
in merito all’apertura dello
svincolo di Lambrate, uno dei
più letti del 2014.
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
Gruppi di cammino, boom
di adesioni a Rovagnasco
È diventato molto numeroso il
Gruppo di cammino di Rovagnasco (nella foto di Gianni
Casorio). Tutti i martedì mattina, i partecipanti si ritrovano
alle 9.30 davanti all'edicola in
via Amendola per camminare
per Segrate. E capitano anche
sorprese inaspettate, come l'av-
vistamento di un airone al laghetto di Milano 2. Il gruppo
di Segrate Centro si ritrova invece il giovedì all'edicola in via
25 Aprile, sempre alle 9.30,
quello di Redecesio alla stessa
ora il venerdì, davanti al centro
anziani in via Verdi. L'iniziativa
è promossa da Comune e Asl.
Peppa Pig e le 500 d’epoca
alla Galleria Borromea
Tanti eventi per le feste pasquali al centro commerciale Galleria Borromea. Venerdì 25
aprile i più piccoli potranno incontrare la
protagonista del cartone animato “Peppa
Pig” e farsi fotografare
con lei. Sempre per i
bambini, presso la
nuova Area bimbi,
nelle giornate di martedì e giovedì si svolge il laboratorio d’inglese “English is
fun!”, con una professoressa
1605679 (23/4)
-Vendesi motorino d'epoca
anno 1980 Garelli Vip SP 4
marce. Bellissimo, funzionante, munito di libretto, da vedere. Tel. 338-4843773 (9/4)
-Vendo auto Toyota Yaris berlina, 5 porte, benzina, immatricolata ottobre 2002, 79.300
km. Prezzo 1.000 euro trattabili. Tel. 02-2133949 (9/4)
-Affittasi in Andora (SV) villino 4 posti letto in condominio custodito e recintato. Tennis, bocce, due piscine, spiaggia privata, posizione panoramica, posto macchina. Tel.
392-4071945 (9/4)
-Vendo in Segrate, via Tiepolo 24, capannone di 500 mq
su due livelli, più 80 mq secondo ufficio e 600 mq di
cortile. Ottime condizioni.
Tel. 02-2155471, 335316120. (9/4)
-Vendesi bellissimo grammofono antico, restaurato, funzionante. Tel. 338-4843773
(9/4)
-Affittasi appartamento di 150
mq a Milano 2 Residenza
Fontanile. Piano 5°, doppia
esposizione, 3 stanze, cucina,
2 bagni, soggiorno, ripostiglio, balcone e terrazzo, cantina, due posti auto. Mail:[email protected]
madrelingua del “British Institutes” di San Donato. Spazio
anche ad iniziative per i più
grandi, con il mitico
“Raduno delle 500
d’epoca”, domenica 4
maggio. Dopo il tour
per le strade di Peschiera Borromeo, le
auto provenienti da tutta Italia saranno in mostra a partire dalle 13 a
Galleria Borromea: per l’occasione, una giuria valuterà e premierà i migliori veicoli.
MARMOUNOSAS
PAVIMENTI E RIVESTIMENTI
BAGNO NUOVO IN MARMO DA 4.500 €
(MIS. 1,6X2,5 SANITARI COMPRESI)
RIVESTIMENTI FACCIATA A CAPPOTTO
TERMICO PER IL RISPARMIO ENERGETICO
DELLA TUA CASA
INTERVENTO A COSTO ZERO:
65% DELLE SPESE RESTITUITO DALLO STATO
35% RECUPERO DAL RISPARMIO IN BOLLETTA
VIA EMILIA 18 - SEGRATE - TEL. 02.2132427
mail: [email protected]
PIANI PER CUCINA E TOP LAVABO
Divisione
D
ivisione
Sede:
Sed
de: S
SEGRATE
EGRAT
TE - MI
Via
V
ia Roma, 11
TTel.:
Te
el.: 02 2138900
AGENZIA GENERALE
E SEGRATE
SEGR ATE
Filiale:
Filiale: VIMODRONE
VIMODRONE -MI
Via
a XI FFebbraio,
ebbraio, 17
Via
Tel.:
Tel.:
e 02 25007147
ASSICURATORI
ASS
ICUR ATORI D
DAL
A L 1974
[email protected]
info
[email protected]
CORDINI
CO
RDINI SARDI
SARDI NASISI
NASISI
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
Sport
redazione
pubblicità
amministrazione
23 aprile 2014
11
CALCIO/3ª CAT. A Segrate attesa la capolista, in palio la promozione diretta
CALCIO /1ª CAT. Quarta vittoria consecutiva contro Arzago e quarto posto
Il baby-Segrate fa poker Fulgor, caccia al primato
e resta nella corsa playoff il 27 sarà sfida decisiva
Una giusta e meritata tiratina
d'orecchie da parte di Omini,
allenatore del Segrate. Prima
di raccontarci dell'ennesima
prodezza della sua giovanissima squadra, ci ricorda con
garbo che, prima di quella di
domenica scorsa contro l'Arzago (2-0), erano state tre e
non due le vittorie dei suoi
boys. Le nostre scuse, ovviamente, alla squadra, alla società, ai tifosi e ai lettori. «Se
si lamentano, perchè è raro
che ti elogino, significa che ci
leggono» mi insegnava ai bei
tempi de “Il Giorno” il mio
grande e compianto maestro
Gianni Brera. Tre più uno fa
quattro e quindi dopo quella
contro l'Arzago sono ora quattro le vittorie consecutive. Una
bella arrampicata che ha portato il Segrate al terzo posto
della classifica, alle spalle della capolista Calvenzano (dalla
quale dista nove punti) e del
Linate, appostato lì dietro a un
punto. Cose da non credere
per una squadra neopromossa
e “verdissima”. Aveva ragione
Omini, nei brevi e fisiologici
momenti di crisi attraversata
dalla sua pattuglia, a rapportare sempre i giudizi, anche
nei momenti di delusione, al
traguardo che era stato prefissato a inizio stagione (consolidamento nella categoria) e
all'organico (giovanissimo, di
buon livello, ma “ristretto”)
che doveva raggiungerlo.
L'Arzago, terzo in classifica
prima dell'arrivo del Segrate,
è stato battuto con una partita
che Omini ha giudicato «bellissima, forse la migliore disputata in questa stagione».
L'avvio è stato a «cento all'ora.
Matteo Cristofaro, 20 anni
Azioni in velocità, scambi rapidi – dice il tecnico – che
hanno sorpreso, quasi intimorito l'avversario. È stato un
piacere vedere all'opera i miei
ragazzi che mostravano anche
di divertirsi. In questa rumba,
il gol è arrivato dopo appena
cinque minuti con un colpo di
testa del centrocampista Cristofaro al termine di una bella
azione». Nonostante abbia
raggiunto subito il vantaggio,
il Segrate ha continuato allo
stesso ritmo. «Li abbiamo
chiusi nella loro metà campo,
VOLLEY/SERIE B1 Tre partite per sperare nei playoff
quasi nei pressi dell'area e li
abbiamo martellati senza però
raccogliere il dovuto. Il raddoppio è avvenuto solo a metà
del secondo tempo, grazie a
un rigore su Sircana realizzato
poi da Santi. Solo allora i ragazzi hanno rallentato un po'
il ritmo senza però correre
grossi pericoli».
E ora? Mancano ancora tre
partite alla fine e i ragazzi hanno tutta l'aria «di insistere, di
divertirsi e di arrivare in classifica il più in alto possibile.
Meglio di così...», sorride
compiaciuto Omini. Dopo la
pausa di Pasqua («che trascorreremo a riposo con le nostre
famiglie, allenandoci come al
solito») il Segrate affronterà
il 27 il Treviglio fuori casa,
poi ospiterà il Boltiere e concluderà l'11 maggio in trasferta
col Badalasco. Dopo si faranno i conti. Che, comunque, sono già ampiamente in attivo.
B.M.
Classifica (1ª Categoria Gir. L Lombardia): Oratorio
Calvenzano 58; Sporting LB
57; Juventina Covo 49; Città
di Segrate 49; Arzago 48; Badalasco 44; Borgolombardo
41; Carugate 40; BM Sporting
38; ACOS Treviglio, ACOP
Zelo 36; Boltiere 30; Pantigliate 23; Pessano con Bornago, Briganese 20; Arx Arcene
15.
La Fulgor, che pensa ancora raggiungere il traguardo che
alla promozione diretta (un si era prefissa. L'importante è
po’ difficile per il ritmo della non mollare mai perchè può
capolista Peloritana, in testa succedere di tutto anche all'ulcon due punti di vantaggio, tima partita. Delicatissimo,
ma attesa a Segrate per il 27 fondamentale sarà lo scontro
aprile, terz'ultima di campio- diretto con la Peloritana dopo
nato) cerca di tenere viva an- la pausa di Pasqua. Prima di
che l'opzione salto diretto, che tutto l'importante è non perspetta alla seconda classificata dere, se poi riuscissimo a vinche abbia almeno
cere... ma servirà
9 punti di vantagla partita perfetta.
gio sulla terza. CoIo, noi confidiamo
sì prima della paunell'aiuto del pubsa pasquale la forblico che ci venga
mazione di Toma dare una mano.
masello va a vinPoi il campionato
cere 3-1 in trasferta
ci terrà sulla corda
contro il Peschiera
fino alla fine visto
Borromeo, seconche all'ultima pardo successo consetita, delle tre recutivo. La partita
stanti, dovremo
Ivan Tommasello
non ha avuto praaffrontare il San
ticamente storia:
Giorgio ora terandata in vantaggio con Pila- zo». E allora sveglia, cari tistrini, la squadra ha mantenuto fosi, accorriamo in massa il
le redini dell'incontro creando 27 aprile (ore 15.30) al “Giuse sciupando parecchie occa- sani”. La squadra lo merita.
sioni senza correre grossi peB.M.
ricoli. All'inizio di ripresa, però, il pareggio del Peschiera, Classifica (3ª Categoria al quale ha posto subito rime- Gir. C Lombardia): Peloridio un gollazzo di Tommasello tana 59; Fulgor Segrate 57,
con un esterno dal limite del- San Giorgio 51; Macallesi 42;
l'area infilatosi nel “sette”. Rodanese 41; Red Devils 40;
Un'altra replica di Pilastrini (a Fatima 38; Agrisport 37; Stella
quota 16) ha fissato il risultato. Azzurra, Città di Cernusco 36;
Soddisfatto l'allenatore. «Ho GSA Pioltello, Atletico Cinivisto una squadra in buona sa- sello, Forza e Coraggio 32;
lute, vogliosa di fare, che cre- Scarioni 22; Peschiera Borrode sempre di potercela fare a meo 20; Abanella 6.
BASKET K.o. con Basketown, persa la vetta
Gamma a singhiozzo
Il ruggito a Brescia
non basta, Segrate ko con la testa ai playoff
Ora gli scontri diretti
Dopo la pausa di Pasqua, lo sprint finale – fino al 10 maggio,
ultima di campionato – con due scontri diretti su tre partite
rimaste in calendario. Ma se la classifica corta ancora sorride
a Volley Segrate, l'ultima sconfitta rimediata in trasferta sul
campo di Brescia, seconda potenza del girone A di serie B1,
rende quasi impossibile il pensiero di un ticket playoff per i
gialloblu di Massimo Eccheli (nella foto). I segratesi – in netta
ripresa rispetto alle ultime settimane, condizionate anche dai
rumors sull'accordo di collaborazione
in cantiere con Powervolley Milano –
affronteranno Mondovì in casa (27
aprile, ore 18, ingresso gratuito) poi
Fossano in trasferta (3 maggio) e
infine Bergamo di nuovo al Palazzetto
di via 25 Aprile (10 maggio). E sono
quattro le lunghezze dalla terza
posizione che consente l'accesso ai
playoff promozione. Segnali positivi
sono arrivati a Brescia, dove Segrate è
uscita a testa alta con un 1-3 (19-25;
31-29; 27-25; 25-22) che non rende giustizia a quanto visto in
campo. Non è bastato un primo set da leoni, ai gialloblu, per
superare i più esperti padroni di casa, che nei testa a testa dei
parziali successivi hanno sempre trovato le soluzioni giuste
nei momenti decisivi. «Se guardo le statistiche, vedo che
abbiamo fatto tutto meglio di Brescia, il problema è che noi
non riusciamo ad essere concreti nelle situazioni di alta
tensione per poter andare a chiudere il set – il commento di
Eccheli – Dal punto di vista delle percentuali, abbiamo fatto la
migliore partita del campionato e non riuscire ad arrivare
almeno al tie break è frustrante».
Classifica (Serie B1 – Gir. A): Pallavolo Motta 55, Centrale
del Latte Mc’Donalds BS 54, Caloni Agnelli Bergamo 40,
Bruno Rent Mondovì 40, Volley Segrate 1978 37, Sant’Anna
Tomcar 37, CEC Pallavolo Carpi 35, Itas Trentino 35,
Tuninetti Parrella 31, CRF Surrauto Fossano 25, T.M.B.
Monselice 23, Silvolley Trebaseleghe 22, Stadium Mirandola
17, Hasta Volley Asti 11.
Prosegue a fatica il finale di stagione della Gamma Segrate.
Dopo l’ultima partita di domenica 13 aprile giocata in
trasferta contro Mojazza Milano, i giallorossi vede sfumare la
possibilità di rimanere agganciata alla vetta della classifica e
si vede raggiungere da Basketown Milano al secondo posto.
La squadra segratese, ancora in attesa del recupero degli
esterni titolari, non riesce a imprimere il proprio ritmo alla
partita e si fa sfuggire una vittoria alla propria portata,
chiudendo con il risultato sul 66–65 a favore dei padroni di
casa. «Siamo partiti male ed è mancata la continuità dei
giocatori che di solito riescono a fare la differenza – spiega
amareggiato coach Michele Colombi – La preoccupazione
principale è rivolta al fatto che tutte le ultime partite
terminano con un punto di distacco, sia a favore nostro che
contro, e questo è un fattore da migliorare in vista dei playoff,
poiché potrebbe costarci caro». Ma coach Colombi si mostra
anche ottimsta. «In ogni caso l’obiettivo playoff è stato
centrato, è questo l’importante, ora bisogna solo vedere se
con il secondo o il terzo posto. Per lo scontro diretto del
prossimo turno daremo il massimo».
Classifica: Agrate 44; Basketown Milano, Gamma Segrate
40; Varedo 36; Bocconi Milano, Sesto 30; Brugherio, Seregno
26; Arcore, Melzo, Biassono 24; San Pio X Milano, San
Carlo Milano 22; Mojazza Milano 20; Cinisello 14; Pioltello
6.
Va al Malaspina
il derby segratese
di 1ª Divisione
Non ha deluso i tifosi accorsi al
Don Giussani di Redecesio il derby segratese tra Acquamarina Hellfish e Malaspina, che guidano la
classifica del girone F del campionato di basket di 1ª Divisione.
71-70 per i sanfelicini il risultato
finale, che li ha proiettati al comando della classifica
GIOVANE TALENTO
Segrate Boxe
Gallo corsaro
a Viadana
Un record di 6 vittorie su
6 incontri disputati, due
titoli conquistati
nell'ultimo mese. È il
ruolino di marcia di
Gianluca Gallo, uno dei
tanti talenti della Segrate
Boxe. L'utimo trionfo
del giovane segratese, 16
anni per 60 kg di peso, a
Viadana nel weekend del
12-13 aprile. Gallo ha
superato nelle finali del
torneo i pugili Olivari
(k.o. tecnico), Pisani e
Fusarpoli (punti).
Decisiva la tattica
impostata dal maestro
Luca Mulas. Solo un
mese prima, a Voghera,
Gallo aveva vinto il
torneo esordienti
Marchese di Pavia.
EVENTO Ospite Pierlugi Marzorati del Coni lombardo
Sport e solidarietà,
Aido Segrate premia
le società cittadine
Serata solidale con ospiti speciali. In tanti hanno partecipato,
lo scorso 11 aprile all'auditorium Toscanini, in Cascina
Commenda, alla terza edizione di “Solidarietà sportiva”,
evento organizzato dal gruppo comunale segratese dell'Aido.
Scopo della serata, premiare le società sportive che si sono
particolarmente distinte per diversi motivi, oltre che a
divulgare in ambito sportivo e giovanile la cultura propria dell'associazione. Andrea Mercurio e Giulia Di Dio, per Radio
Segrate, hanno condotto la serata che è stata introdotta da un
intervento del presidente di Aido Segrate, Bruno Ghidini, che
ha presentato anche il presidente provinciale Felice Riva e il
nuovo direttivo da poco costituito. I primi ad essere premiati
con una targa ricordo sono stati i primi due associati di Aido,
tesserati da ben quarant'anni presso la sezione segratese:
Raouletta Baroni e Marcello Celentano.
Un ospite d'eccezione ha invece premiato le società sportive:
il presidente del Comitato regionale lombardo Coni, Pierluigi
Marzorati, ex campione di basket e bandiera storica della
Pallacanestro Cantù, con la quale ha vinto nel corso della sua
lunga carriera due scudetti, due Coppe dei campioni, due
Coppe intercontinentali e quattro Coppe delle coppe.
Marzorati ha consegnato i riconoscimenti a Gamma Basket
per la pallacanestro, Alba Segrate per la pallavolo,
Polisportiva Città di Segrate e Fulgor per il calcio, e al Velo
Club Segrate per il ciclismo.
12
23 aprile 2014
redazione
pubblicità
amministrazione
[email protected]
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
6 749 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content