close

Enter

Log in using OpenID

AZIENDA - UNITÀ SANITARIA LOCALE DI C E S E N A-

embedDownload
Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell’Umbria
AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2
Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 – Terni
Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550
Delibera del Direttore Generale n. 170 del 05/03/2014
Oggetto: ACCORDI CONTRATTUALI PER LA FORNITURA DI PRESTAZIONI DI RMN TAC - TOMO - PRESTAZIONI SPECIALISTICHE E DIAGNOSTICHE AMBULATORIALI DETERMINAZIONI ANNO 2014
IL DIRETTORE GENERALE
VISTA la proposta di delibera in oggetto di cui al num. Provv. 425 del Proponente PROGRAMMAZIONE E
GESTIONE AMMINISTRATIVA CON LA GESTIONE MOBILITÀ SANITARIA E DI GOVERNO,
ACQUISITI i pareri del Direttore Sanitario e del Direttore Amministrativo come di seguito indicato:
Direttore Sanitario parere FAVOREVOLE
Direttore Amministrativo parere FAVOREVOLE
DELIBERA
Di recepire la menzionata proposta di delibera che allegata al presente atto ne costituisce parte integrante e
sostanziale e di disporre quindi così come in essa indicato.
IL DIRETTORE SANITARIO (*)
IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO (*)
(Dr. Imolo Fiaschini)
(Dott. Roberto Americioni)
IL DIRETTORE GENERALE (*)
(Dr. Sandro Fratini)
* Documento sottoscritto con firma digitale
DOCUMENTO ISTRUTTORIO
ALLEGATO ALLA DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE
N. 170DEL 05/03/2014
Normativa di riferimento:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
D.Lgs. 30.12.1992 n.502 “Riordino della disciplina in material sanitaria, a norma
dell’articolo 1 della L. 23 ottobre 1992, n.421” art. 8bis “Autorizzazione, accreditamento e
accordi contrattuali” – 8quater “Accreditamento istituzionale” – 8quinquies “Accordi
contrattuali” – 8sexies “Remunerazione”;
DGR Umbria n.6475 del 30.12.1998 "Regolamentazione provvisoria dei rapporti fra
S.S.R. e le strutture sanitarie private per prestazioni di assistenza specialistica
ambulatoriale e per prestazioni residenziali presso centri o istituti privati di riabilitazione
funzionale, presso strutture private psichiatriche, presso strutture private di riabilitazione
per tossicodipendenti e presso residenze sanitarie assistenziali private (R.S.A.)";
Legge n.266 del 23.12.2005 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e
pluriennale dello Stato" art.1 c.280 relativo al Piano nazionale di contenimento dei
tempi di attesa per il triennio 2006-2008;
DGR Umbria n.48 del 24.01.2011 "Recepimento del Piano Nazionale di governo delle
l iste di attesa per il triennio 2010-2012 ";
DGR Umbria n.1698 del 29.12.2011 "Aggiornamento nomenclatore tariffario regionale
per prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale di cui alla DGR n.911 del 5
agosto 2011";
L.135 del 7.8.2012 “Conversione in legge, con modificazioni, del D.L. 6 luglio 2012 n.95 recante disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini” art.15 comma 14;
L.R. 12.11.2012 n.18 “Ordinamento del servizio sanitario regionale”;
D.G.R. n.74 del 04.02.2013 “Accreditamento istituzionale: riconoscimento dello status di
struttura accreditata nelle more del completamento delle procedure di verifica ai sensi della
D.G.R. 1551/2010”;
Determinazioni Dirigenziali Direzione Regionale Salute e Coesione Sociale – Servizio
Accreditamento, Valutazione di Qualità e Comunicazione n.9144 del 29.11.2013, n.10046
del 17.12.2013 e n.10353 del 20.12.2013.
Motivazione:
Nel corso degli ultimi anni, nell'ambito dei piani per il contenimento dei tempi di attesa, la
ASL n. 3 di Foligno e la ASL n. 4 di Terni e x L . R . n . 3 / 9 8 hanno adottato strumenti per la
gestione dell'offerta di prestazioni specialistiche e messo in atto i provvedimenti ritenuti
necessari in caso di superamento dei tempi massimi stabiliti.
In relazione a tale aspetto, con D.D.G. n. 1084 del 13.10.2008 la ASL n.4 di Terni ex L.R. n.3/98
aveva attivato le procedure per la stipula di accordi contrattuali con soggetti privati per
l’abbattimento dei tempi di attesa per prestazioni di specialistica ambulatoriale, all’interno dei tetti
di spesa previsti nel bilancio aziendale.
Da ultimo, con Delibera del Direttore Generale n.1463 del 28.12.2012 sono stati recepiti
formalmente gli accordi contrattuali stipulati per l’anno 2013 tra la ASL n.4 di Terni ex L.R.
n. 3 / 9 8 e le seguenti strutture private rispondenti ai requisiti della DGR. 6475/98 per la
instaurazione di eventuali rapporti provvisori per la erogazione di prestazioni di RMN, TAC,
TOMO, Diagnostica e specialistica ambulatoriale:
 CIDAT srl di Terni
 BIOS Spa di Terni
 SERVIZI SANITARI srl di Terni
 C.E.U. srl di Terni
Con note prot. n. 139424, n. 139430, n. 139431 e n. 139435 del 24.12.2013, considerata
l’imminente scadenza degli accordi contrattuali al 31.12.2013, l’Azienda USL Umbria 2 ha
comunicato, rispettivamente, al Centro C.E.U, al Centro Servizi Sanitari, al Centro CIDAT ed al
Centro BIOS la volontà di attivare il procedimento per la definizione dei nuovi accordi per l’anno
2014.
Con nota del 27.01.2014 il Centro BIOS ha comunicato la propria impossibilità a rinnovare
l’accordo per l’anno 2014 con l’Azienda USL Umbria 2.
Tenuto conto, inoltre, che l’Azienda, sia per l’ubicazione del territorio ternano al confine con la
regione Lazio, che per la specializzazione delle strutture private accreditate presenti, che si
occupano di diagnostica per immagini, ha la capacità, quindi, di attrarre utenti dalle altre regioni
italiane, si ritiene di garantire l’attività di diagnostica per immagini anche in favore di utenti
extraregione.
Occorre, pertanto, procedere alla stipula degli accordi contrattuali per l'anno 2014 per la fornitura
di prestazioni specialistiche e diagnostiche a favore degli assistiti residenti nel territorio aziendale
e di prestazioni di diagnostica per immagini a favore degli assistiti residenti fuori regione tra
l’Azienda USL Umbria 2 istituita con L.R. n.18/2012, il cui assetto territoriale coincide con
quello delle ex ASL n. 3 di Foligno e ex ASL n. 4 di Terni e le strutture private C.E.U, Servizi
Sanitari e CIDAT, ai sensi dell'art. 8 bis del D.Lgs 502/92 il quale stabilisce che “le Regioni
assicurano i livelli essenziali ed uniformi di assistenza di cui all'art. 1 avvalendosi dei presidi
direttamente gestiti dalle aziende unità sanitarie locali, delle aziende ospedaliere, delle
aziende universitarie e degli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, nonchè di
soggetti accreditati ai sensi dell'art. 8 quater, nel rispetto degli accordi contrattuali di cui
all'art. 8 quinquies ".
In merito all’accreditamento dei Centri sopra elencati, si richiama la D.G.R. n.74 del 04.02.2013
con cui è stato riconosciuto “lo status di soggetto provvisoriamente accreditato alle strutture
sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private che hanno presentato la domanda di accreditamento
istituzionale fino al rilascio del provvedimento e comunque fino al 31/12/2013” ed è stato
riconosciuto “il permanere dello status di soggetto accreditato alle strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private già accreditate e che hanno presentato la domanda di rinnovo
dell’accreditamento istituzionale fino al rilascio del provvedimento di rinnovo e comunque fino al
31/12/2013”.
In relazione a tale scadenza, alle Strutture private sopra elencate è stato rinnovato
l’accreditamento istituzionale senza prescrizioni con validità triennale dalla data dei provvedimenti
regionali di rilascio, di seguito indicati:
 CIDAT srl - Determinazione Dirigenziale n. 10353 del 20.12.2013
 SERVIZI SANITARI srl - Determinazione Dirigenziale n. 10046 del 17.12.2013
 C.E.U. Centro Ecografico Umbro srl - Determinazione Dirigenziale n. 9144 del
29.11.2013
Gli accordi contrattuali da stipulare per l'anno 2014 ex art. 8 quinquies del D.Lgs n. 502/92 tra
l’Azienda USL Umbria 2 ed le strutture private CIDAT srl, SERVIZI SANITARI srl e C.E.U. srl
avranno condizioni giuridiche analoghe a quelle previste dai contratti stipulati per l'anno 2013,
mentre il budget assegnato alle medesime strutture per l’attività intraregionale verrà rideterminato
in adesione a quanto stabilito dall'art. 15 comma 14 del D.L. 6 luglio 2012 n. 95, convertito in
L. 7 agosto 2012 n. 135, che ha disposto una riduzione, rispetto alla spesa consuntivata anno
2011, dei volumi finanziari massimi previsti per le prestazioni da privati in misura pari al 2% per il
2014, come di seguito indicato:
 CIDAT srl
€ 1.047.555,32
 SERVIZI SANITARI srl
€ 668.934,26
 C.E.U. srl
€ 13.780,69
Si precisa che:
­ La prenotazione delle prestazioni avviene tramite il sistema gestito dal Centro Unificato di
Prenotazione (presso punti CUP aziendali, Farmacup e punto CUP dei singoli Centri) sulla
base di una programmazione delle singole prestazioni, ai fini dell’inserimento nelle agende
CUP, concordata tra l’Azienda e la Struttura privata;
­ i Centri garantiscono, a partire dal 1 febbraio 2014, la prenotazione con la metodologia
RAO per le prestazioni per le quali sono state stabilite dalla Regione Umbria le classi di
priorità;
­ i Centri si impegnano a provvedere all'incasso sia dei ticket relativi alle prestazioni erogate,
sia del ticket aggiuntivo quota ricetta ai sensi della DGR 911 del 05.08.2011, che verranno
poi versati all’Azienda USL Umbria 2 tramite bonifico bancario;
­ i Centri si impegnano, a norma della Legge Finanziaria n. 296 del 27.12.2006, art. 1
comma 796 lett. o, a praticare uno sconto pari al 2 % sugli importi indicati per le prestazioni
specialistiche effettuate;
­ ulteriori sconti sulle tariffe applicate, previste dal nomenclatore tariffario regionale vigente
per prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, potranno essere definiti in sede di
sottoscrizione dell’accordo contrattuale.
Per l’attività extraregionale di diagnostica per immagini, sentite anche le indicazioni della Regione
Umbria, si prevede un budget complessivo di € 500.000,00, così ripartito:
 CIDAT srl
€ 310.000,00
 SERVIZI SANITARI srl
€ 190.000,00
Non viene, invece, previsto alcun budget per l’attività extraregione del Centro C.E.U. srl , tenuto
conto che l’accordo contrattuale riguarda prestazioni specialistiche limitate alle visite neurologiche
ed ortopediche.
Si ritiene pertanto di dover autorizzare le Strutture private accreditate CIDAT srl, Servizi Sanitari
srl e C.E.U. srl all'erogazione delle prestazioni sanitarie sino alla stipula dei nuovi accordi
contrattuali e comunque fino al 31.12.2014, nei limiti del budget alle stesse riconosciuto per l'anno
2014, budget che dovrà essere utilizzato su base mensile.
Si precisa, infine, che gli accordi contrattuali per l’anno 2014 ed i relativi budget potranno essere
modificati e/o integrati qualora dovessero intervenire disposizioni a livello nazionale e/o regionale
in materia.
Il costo per l’anno 2014 derivante dal presente provvedimento, per l’attività a favore degli assistiti
residenti nel territorio aziendale, pari ad € 1.730.270,27, è considerato nel bilancio di previsione
per l’anno 2014, nei seguenti conti Co.Ge:
- € 1.704.769,58 nel Conto di Costo 3002012 “Assistenza specialistica per prestazioni
di diagnostica strumentale in regime di accreditamento da altri soggetti privati” e nei
c.d.c relativi ai sei distretti aziendali.
- € 25.500,69 nel Conto di Costo 3001012 “Assistenza specialistica esterna in regime
di accreditamento da altri soggetti privati” e nel c.d.c. del Distretto di Terni.
Il costo per l’anno 2014 derivante dal presente provvedimento, per l’attività a favore degli assistiti
residenti fuori regione, pari ad € 500.000,00, è considerato nel bilancio di previsione per l’anno
2014, nel Conto di Costo 3002013 “Assistenza specialistica esterna in regime di accreditamento
da privato – cittadini non residenti extraregione” e nel c.d.c. del Distretto di Terni.
Esito dell’istruttoria:
In considerazione di quanto indicato in motivazione, si propone di adottare apposita
delibera con la quale disporre:
1. di procedere alla stipula degli accordi contrattuali per l'anno 2014, ex art. 8 quinquies
D.Lgs. n. 502/92, tra l’Azienda USL Umbria 2 e le sotto indicate Strutture Private
accreditate per l’erogazione delle prestazioni di RMN, TAC, TOMO e delle prestazioni
specialistiche ambulatoriali (Diagnostica vascolare, ecografie, visite ortopediche, visite
neurologiche, elettromiografie, ecocolordoppler cardiaco) a favore degli assistiti residenti
nel territorio aziendale e di prestazioni di diagnostica per immagini a favore degli assistiti
residenti fuori regione:
 CIDAT srl di Terni
 SERVIZI SANITARI srl di Terni
 C.E.U. srl di Terni;
2. di prendere atto della nota del 27.01.2014 con cui il Centro BIOS ha comunicato la propria
impossibilità a rinnovare l’accordo per l’anno 2014 con l’Azienda USL Umbria 2;
3. di autorizzare le Strutture Private sopra elencate all'erogazione delle prestazioni sanitarie
sino alla stipula degli accordi contrattuali in oggetto e comunque fino al 31.12.2014, nei
limiti del budget alle stesse riconosciuto con il presente provvedimento per l'anno 2014,
come di seguito indicato:
G.B. Intraregione
G.B. Extraregione
 CIDAT srl
 SERVIZI SANITARI srl
 C.E.U. srl
€ 1.047.555,32
€ 668.934,26
€
13.780,69
€ 310.000,00
€ 190.000,00
4. di dare atto che il budget assegnato alle medesime strutture per l’anno 2014, per l’attività
intraregione, è stato rideterminato in adesione a quanto stabilito dall'art. 15 comma 14
del D.L. 6 luglio 2012 n. 95, convertito in L. 7 agosto 2012 n. 135;
5. di imputare l’onere della spesa per l’anno 2014 derivante dal presente provvedimento,
per l’attività intraregione, pari ad € 1.730.270,27, come da spesa preventivata nel
bilancio di previsione 2014, ai seguenti conti Co.Ge:

€ 1.704.769,58 nel Conto di Costo 3002012 “Assistenza specialistica per
prestazioni di diagnostica strumentale in regime di accreditamento da altri soggetti
privati”, c.d.c come di seguito specificati:
AZB0-0105 Distretto Terni
AZB0-0204 Distretto Foligno
AZB0-0305 Distretto Narni Amelia
AZB0-0404 Distretto Spoleto
AZB0-0505 Distretto Orvieto
AZB0-0626 Distretto Valnerina
 € 25.500,69 nel Conto di Costo 3001012 “Assistenza specialistica esterna in
regime di accreditamento da altri soggetti privati”, c.d.c. AZB0-0105 Distretto Terni,
6. di imputare l’onere della spesa per l’anno 2014 derivante dal presente provvedimento,
per l’attività extraregione, pari ad € 500.000,00, come da spesa preventivata nel bilancio
di previsione 2014, nel Conto di Costo 3002013 “Assistenza specialistica esterna in
regime di accreditamento da privato – cittadini non residenti extraregione”, c.d.c. AZB00105 Distretto Terni;
7. di autorizzare, in attesa delle sottoscrizione degli accordi contrattuali, il pagamento in
acconto, salvo conguaglio positivo o negativo, delle prestazioni oggetto del presente
provvedimento regolarmente effettuate dai Centri CIDAT srl, SERVIZI SANITARI srl e
C.E.U. srl di Terni;
8. di dare atto che la Determina della AVCP n. 4 del 7 luglio 2011 esclude dall'obbligo della
tracciabilità, previsto dalla legge n. 136/2010, le prestazioni socio sanitarie e di ricovero,
di specialistica ambulatoriale e diagnostica strumentale erogate dai soggetti privati in
regime di accreditamento ai sensi della normativa nazionale e regionale in materia;
9. di stabilire che gli accordi contrattuali ed i relativi budget per l’anno 2014 potranno essere
modificati e/o integrati qualora dovessero intervenire disposizioni diverse a livello
nazionale e/o regionale in materia;
10. di affidare all’Ufficio di Piano – ambito operativo “Controllo di gestione, contabilità
analitica e rendicontazione dati di gestione” la gestione degli accordi tra l'Azienda USL
Umbria 2 ed i Centri CIDAT srl, SERVIZI SANITARI srl e C.E.U. srl di Terni e tutti gli
adempimenti conseguenti (controlli, richiesta finanziamento per il periodo di validità degli
stessi, emissione ordini contabili, liquidazione fatture), salvo diverse disposizioni
organizzative che dovessero intervenire a livello aziendale;
11. di dare atto che la presente delibera non è sottoposta a controllo regionale;
12. di trasmettere il presente atto al Collegio Sindacale.
L’ Istruttore
( D.ssa Paola Petrini )
Il Responsabile del Procedimento
( D.ssa Paola Petrini )
Il Dirigente del Servizio Ufficio di Piano
( D.ssa Enrica Ricci )
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
274 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content