close

Enter

Log in using OpenID

ATTO DI DONAZIONE IMMOBILE DI VIA MAZZINI

embedDownload
Ispezione Ipotecaria
Ufficio Provinciale di MILANO - Territorio
Servizio di Pubblicità Immobiliare di MILANO 2
Ispezione telematica esente per fini
istituzionali
Data 30/06/2014 Ora 14:16:25
Ispezione n. T204678 del 30/06/2014
per titolo telematico
Inizio ispezione Errore formato orario
Motivazione Urbanistica
Richiedente BRNDNL
Nota di Trascrizione - Titolo telematico
Registro generale 45532
Registro Particolare 31917
Documento composto da 27 pagine
Data di presentazione 22/05/2014
N. 28078 del Repertorio N. 13181 della Raccolta
DONAZIONE
REPUBBLICA ITALIANA
L'anno duemilaquattordici, il giorno ventuno del mese di maggio.
In Saronno, nel mio studio in via Diaz, n. 10.
Avanti a me dott. Carlo Munafò, notaio in Saronno, iscritto
nel Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di Milano, Busto
Arsizio, Monza, Lodi e Varese, assistito dai testimoni Drusetti Rosa, nata a Boscoreale il 5 gennaio 1971, residente a Saronno, via Valtellina n. 5 e Mileo Alessia, nata a Rho il 7
luglio 1978, residente a Pogliano Milanese, via San Giuseppe
n.10,
SONO PRESENTI
- GESSAGHI GAUDENZIA, nata a Solbiate Olona il 26 aprile 1948
e residente in Solbiate Olona, in Via Monte Grappa n. 10, codice fiscale GSS GNZ 48D66 I794C;
- Melis Luigi Salvatore, nato a Busto Arsizio il 25 novembre
1966, che interviene al presente atto nella qualità di Sindaco
del "COMUNE DI SOLBIATE OLONA", con sede in Solbiate Olona,
Via G. Matteotti n.2, ove è domiciliato per la carica, codice
fiscale
00223640129,
in
attuazione
della
Deliberazione
del
Consiglio Comunale in data 8 aprile 2014, n. CC/3/2014 del
Reg. delle deliberazioni, che in copia conforme all'originale
si allega al presente sotto la lettera "A" a formarne parte
integrante e sostanziale.
Io Notaio sono certo dell'identità personale dei comparenti
i quali premettono:
- che la signora GESSAGHI GAUDENZIA è proprietaria dell'immobile sito in Comune di Solbiate Olona, Via G. Mazzini n.6,
dalla stessa denominato "CASA DEL SOLE", in appresso meglio
descritto e coerenziato, costituito da un fabbricato ad uso
civili abitazioni e un fabbricato ad uso depositi e autorimessa, in corpo staccato, con annesso cortile interno di pertinenza esclusiva;
- che detto immobile pervenne alla signora GESSAGHI GAUDENZIA
in forza delle combinate successioni dei propri genitori signori Gessaghi Giuseppe, nato a Solbiate Olona il 9 aprile
1911 ed ivi deceduto il 19 marzo 1981, come da denuncia di
successione registrata a Busto Arsizio il 9 settembre 1981 al
n.46, vol.347, trascritta a Milano 2 il 12 novembre 1981 ai
nn.64804/50762, e Taddeo Maria, nata ad Oggiona con Santo Stefano il 24 aprile 1921 e deceduta con ultimo domicilio e residenza in Solbiate Olona il 6 dicembre 2009, come da denuncia
di successione registrata a Busto Arsizio il 9 settembre 2010
al n.723, vol.9990, trascritta a Milano 2 il 20 settembre 2010
ai nn.115992/69259;
- che con lettera in data 8 ottobre 2013 la signora GESSAGHI
GAUDENZIA ha comunicato l'intenzione di donare al "COMUNE DI
SOLBIATE OLONA" il suddetto immobile perché venga destinato a
servizi socio-culturali in favore dei concittadini bisognosi,
ed in particolare dei minori, volendo inoltre che l'attuale
detentore dell'appartamento a piano terra rimanga nella disponibilità del suddetto immobile a titolo di comodato gratuito,
in qualità di custode, a tempo indeterminato;
- che il "COMUNE DI SOLBIATE OLONA" ha espresso parere favorevole ad accettare tale donazione con la Deliberazione del Consiglio Comunale in data 8 aprile 2014 come sopra allegata sotto la lettera "A".
Tutto ciò premesso
si conviene e si stipula quanto segue:
Art. 1 - La signora GESSAGHI GAUDENZIA, con ogni garanzia di
legge, dona e trasferisce al "COMUNE DI SOLBIATE OLONA", che
accetta, la proprietà dell'immobile denominato "CASA DEL SOLE"
di cui in premessa, sito in Comune di Solbiate Olona, Via G.
Mazzini n.6, costituito da:
- appartamento per civile abitazione al piano terra, composto
da due locali, cucina e servizi (particella 1558 sub.501 graffata con la particella 1559 sub.501);
- appartamento per civile abitazione al piano primo, composto
da due locali, servizi e ballatoio, cui si accede da scala esterna che si diparte dal cortile interno (particella 1558
sub.502 graffata con la particella 1559 sub.502);
- vani ad uso deposito a piano terra con sovrastante cascinale
a piano primo (particella 1558 sub.503 graffata con la parti-
cella 1559 sub.503);
-
box
ad
uso
autorimessa
a
piano
terra
(particella
1558
sub.504 graffata con la particella 1559 sub.504);
- cortile interno e androne carraio di proprietà esclusiva,
comuni a tutti i suddetti subalterni (particella 1558 sub.505
graffata con la particella 1559 sub.505.
Nel
catasto
fabbricati
del
Comune
di
Solbiate
Olona,
in
ditta alla donante, come segue:
- foglio 5, particella 1558, sub 501, graffata con la particella 1559 sub.501, Via Giuseppe Mazzini n. 6, piano T, categoria A/3, classe 4, vani 4, rendita euro 247,90;
- foglio 5, particella 1558, sub 502, graffata con la particella 1559 sub.502, Via Giuseppe Mazzini n. 6, piano 1, categoria A/3, classe 4, vani 3,5, rendita euro 216,91;
- foglio 5, particella 1558, sub 503, graffata con la particella 1559 sub.503, Via Giuseppe Mazzini n. 6, piano T-1, categoria C/2, classe 6, metri quadri 70, rendita euro 90,38;
- foglio 5, particella 1558, sub 504, graffata con la particella 1559 sub.504, Via Giuseppe Mazzini n. 6, piano T, categoria C/6, classe 4, metri quadri 26, rendita euro 45,65;
- foglio 5, particella 1558, sub 505, graffata con la particella 1559 sub.505, Via Giuseppe Mazzini n. 6, piano T, bene
comune non censibile.
Nella mappa di Catasto Terreni del medesimo Comune quanto in
oggetto corrisponde alla particella 964/parte del foglio 9 e
confina in unico corpo con la Via Mazzini e con le particelle
541, 1713, 1023 e 964/parte a muri di fabbrica comuni divisori.
L'intero immobile e le singole unità immobiliari che lo compongono sono meglio individuati nelle fotocopie delle planimetrie catastali e dell'elaborato planimetrico che al presente
si allegano sotto le lettere "B", "C", "D", "E" ed "F" per
farne parte integrante, previa visione da me datane ai comparenti e loro approvazione.
La parte donante ai sensi e per gli effetti dell’art. 29 comma
1bis legge 27 febbraio 1985 n. 52 e s.m.i., dichiara e garantisce:
- che le planimetrie allegate al presente atto sotto le lettere "B", "C", "D" ed "E" corrispondono alle planimetrie depositate in Catasto;
- che i dati catastali relativi alle unità in oggetto, quali
sopra riportati, e le planimetrie catastali depositate in Catasto e allegate al presente atto, sono conformi allo stato di
fatto.
Si dà, inoltre, atto che, a seguito di verifiche effettuate da
me Notaio presso i competenti Uffici, le unità in oggetto risultano intestate presso il CATASTO dei FABBRICATI all’odierna
parte donante in conformità con le risultanze dei Registri Immobiliari, ad esito della trascrizione dell'accettazione tacita dell'eredità della signora Taddeo Maria di cui in premessa,
unitamente al presente atto.
Art. 2 - Ai soli fini fiscali e dell'iscrizione a repertorio
le parti dichiarano che il valore di quanto donato è di euro
271.545,00
(duecentosettantunmilacinquecentoquarantacinque
virgola zero zero).
Art. 3 - La donazione è consentita ed accettata con ogni accessione, accessorio, dipendenza, pertinenza, servitù attiva e
passiva, nello stato di fatto e di diritto in cui quanto donato si trova, così come in possesso della parte donante e con
tutti i diritti relativi sulle parti comuni dei fabbricati per
legge, per progetto, per destinazione e così come in possesso
della parte donante.
Art. 4 - La parte donante dichiara e garantisce che quanto
donato è di sua proprietà, nella sua titolarità e piena disponibilità, franco e libero da pesi, oneri, imposte e tasse arretrate, formalità ipotecarie e trascrizioni comunque pregiudizievoli, in alcun modo vincolato a favore di terzi, e così
lo trasferisce alla parte donataria immettendola nel possesso
di quanto donato e surrogandola in ogni diritto, azione, ragione ad essa spettante in forza delle provenienze in premessa
citate.
PATTI SPECIALI
Le parti convengono:
1) il "COMUNE DI SOLBIATE OLONA" si obbliga a destinare l'immobile ricevuto in donazione esclusivamente a scopi sociali e
culturali, con particolare riguardo ai concittadini bisognosi
ed ai minori;
2) il signor Paesano Salvatore che attualmente detiene l'appartamento a piano terra continuerà ad occuparlo a titolo di
comodato gratuito, in qualità di custode dell'intero immobile
donato, a tempo indeterminato.
Art. 5 - Ai sensi e per gli effetti della normativa vigente, la parte donante, da me previamente ammonita sulle responsabilità penali in caso di dichiarazioni mendaci, sotto la
propria personale responsabilità dichiara, ai sensi della normativa edilizia urbanistica vigente:
- che i lavori
di
costruzione dei fabbricati di compendio
dell'immobile in oggetto risultano iniziati in data anteriore
all'1 settembre 1967;
- che il Comune di Solbiate Olona ha successivamente rilasciato Concessioni Edilizie in data 30 gennaio 1980, pratica edilizia 138/79, ed in data 26 luglio
1988, pratica edilizia
18/88, entrambe per la formazione di servizi igienici;
- che in data 21 dicembre 2007, prot.10778, è stata presentata
al Sindaco del medesimo Comune Denuncia di Inizio Attività
n.115/2007;
- che successivamente alle unità immobiliari in oggetto non
sono state apportate modifiche per le quali si sarebbe reso
necessario il rilascio di provvedimenti concessori e/o autorizzativi.
Art. 6 - Le parti dichiarano di essere edotte degli obblighi
di cui al d. lgs. n. 192/2005, delle successive delibere della
Giunta Regionale Lombardia e della successiva Legge Regione
Lombardia n. 10/2009 e danno atto di aver ricevuto le informazioni in ordine alla prestazione energetica degli edifici.
Art. 7 - La parte donante dichiara di non garantire la piena
conformità, allo stato attuale, rispetto alle vigenti disposizioni in materia di sicurezza, di tutti gli impianti posti a
servizio degli immobili in oggetto.
Art. 8 - Ai sensi della legge 19.5.1975 n. 151 e dell'art.
2659 C.C. la signora GESSAGHI GAUDENZIA dichiara di essere coniugata in regime di comunione legale dei beni, ma che quanto
da essa donato è bene personale alla stessa pervenuto per le
sopra citate successioni.
Art.9 - Le spese del presente, relative e consequenziali,
sono a carico della parte donataria.
Ai sensi dell'art. 55 comma II del D.Lgs. 346/1990 il presente atto è escluso dall'imposta di donazione, e pertanto registrato
senza
corresponsione
di
alcuna
imposta,
in
quanto
trattasi di trasferimento a titolo gratuito in favore di un
Comune; ai sensi dell'art. 1 secondo comma e art. 10 terzo
comma del D.Lgs. 347/1990 il presente trasferimento è altresì
esente dalle imposte di trascrizione e catastale.
Richiesto io Notaio ricevo quest'atto da me letto, presenti i
testi, ai comparenti che l'approvano e si sottoscrive alle ore
dodici e venticinque.
Quest'atto è scritto in parte a macchina da persona di mia fiducia e in parte completato a mano da me Notaio su nove pagine
di tre fogli fin qui.
F.to Gaudenzia Gessaghi - Luigi Melis Salvatore - Rosa Drusetti teste - Alessia Mileo teste - Carlo Munafò
COPIA SU SUPPORTO INFORMATICO CONFORME AL DOCUMENTO ORIGINALE SU SUPPORTO
CARTACEO, AI SENSI DELL'ART. 23 D.LGS. 7-3-2005 N. 82, RILASCIATA E
SOTTOSCRITTA DIGITALMENTE DA ME NOTAIO CARLO MUNAFO' CON SEDE IN SARONNO,
CHE SI TRASMETTE, CON IMPOSTA DI BOLLO VIRTUALE ASSOLTA AI SENSI DEL
DECRETO 22/02/2007 MEDIANTE M.U.I. AD USO TRASCRIZIONE
SARONNO,21 MAGGIO 2014
COPIA SU SUPPORTO INFORMATICO CONFORME AL DOCUMENTO ORIGINALE SU SUPPORTO
CARTACEO, AI SENSI DELL'ART. 23 D.LGS. 7-3-2005 N. 82, RILASCIATA E
SOTTOSCRITTA DIGITALMENTE DA ME NOTAIO CARLO MUNAFO' CON SEDE IN SARONNO,
CHE SI TRASMETTE, CON IMPOSTA DI BOLLO VIRTUALE ASSOLTA AI SENSI DEL
DECRETO 22/02/2007 MEDIANTE M.U.I. AD USO TRASCRIZIONE
SARONNO, 21 MAGGIO 2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
5
File Size
475 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content