close

Enter

Log in using OpenID

Attività Istituto Toniolo – Brochure illustrativa

embedDownload
ISTITUTO GIUSEPPE TONIOLO
DI
STUDI SUPERIORI
ENTE FONDATORE DELL’UNIVERSITA` CATTOLICA DEL SACRO CUORE
ca
oli
90
er l’Un
i
ap
Giorna
t
a
rsità Catt
ve
Attività istituzionali
3
Indice
2
LA storIA
4
Lo stAtuto
6
L’unIversItà CAttoLICA deL sACro Cuore:
unA reALtà nAzIonALe e InternAzIonALe
8
L’AssoCIAzIone AmICI deLL’unIversItà CAttoLICA
10
IL rApporto GIovAnI
14
fondI rACCoLtI In oCCAsIone
deLLA GIornAtA unIversItArIA 2013
18
sosteGno ALLA formAzIone
20
I CoLLeGI d’Ateneo
24
IL ConsuLtorIo fAmILIAre dI nApoLI
26
L’ArChIvIo per LA storIA deL movImento
soCIALe CAttoLICo In ItALIA “m. romAnI”
28
I CorsI dI ALtA formAzIone
e Le ALtre InIzIAtIve CuLturALI
30
5
La storia
4
BeAto GIuseppe tonIoLo (1845 - 1918)
nato a treviso nel 1845, si laurea in Giurisprudenza a padova per poi trasferirsi a pisa come ordinario di economia politica fino alla morte. nel 1878
Giuseppe toniolo sposa maria schiratti, dalla quale ha sette figli.
Comincia a interessarsi attivamente all’opera dei Congressi impegnandosi
affinché i cattolici siano presenti nella società civile. nel 1867 nasce la società della Gioventù Cattolica Italiana e nel settembre 1875 si giunge alla
fondazione dell’opera dei Congressi e dei Comitati cattolici, il cui primo
presidente è Giovanni Acquaderni, fondatore, con il conte mario fani,
dell’Azione Cattolica. Il 29 dicembre 1889 a padova viene costituita
L’IstItuto GIuseppe tonIoLo
Nel 1920, per volontà di Padre Agostino Gemelli e di un gruppo di intellettuali cattolici, nasce l'Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori con
lo scopo di realizzare il progetto dell’Ateneo dei cattolici italiani. Alla fine
del 1921 viene inaugurata ufficialmente a Milano l’Università Cattolica
del Sacro Cuore alla presenza dell’arcivescovo di Milano, cardinale Achille
Ratti, futuro Papa Pio XI.
L’Istituto Toniolo, in quanto ente fondatore e promotore dell’Università, ha
il compito di garantirne il perseguimento dei fini istituzionali in stretta
intesa con la Santa Sede.
L’Università Cattolica, per volontà dei
fondatori, nasce da un solido legame
con il territorio e da una vasta adesione
di popolo. L’Istituto, in particolare nei
primi decenni di vita dell’Ateneo, ha
assunto un ruolo fondamentale a supporto dell’istituzione, mettendo a disposizione immobili per le attività accademiche e le residenze universitarie
e promuovendo raccolte fondi su tutto
il territorio nazionale.
l’unione cattolica per gli studi sociali, il cui presidente e fondatore è proprio Giuseppe toniolo il quale, nel 1893, dà vita alla “rivista internazionale
di scienze sociali e discipline ausiliarie”. toniolo elabora una sua teoria sociologica, che afferma il prevalere dell’etica e dello spirito cristiano sulle
dure leggi dell’economia. nei suoi numerosi scritti, e in particolare nel trattato di economia sociale del 1908, propone varie innovazioni: il riposo festivo, la limitazione delle ore lavorative, la difesa della piccola proprietà, il
valore sociale della religione, la tutela del lavoro delle donne e dei ragazzi.
muore il 7 ottobre 1918. Le sue spoglie mortali riposano nella Chiesa di
santa maria Assunta a pieve di soligo.
È stato dichiarato venerabile nel 1971 e beatificato il 29 aprile 2012.
7
Lo statuto
6
Recentemente l’Istituto Toniolo ha
provveduto ad aggiornare il proprio
Statuto che ora prevede tra le proprie
finalità:
• la promozione nazionale dell’Università Cattolica e il supporto culturale all’azione pastorale delle diocesi
italiane;
• il sostegno ai collegi universitari
dell’Ateneo, garantendo un itinerario
pedagogico improntato alla formazione integrale della persona, e il
supporto economico di studenti e
giovani ricercatori meritevoli;
• il processo di internazionalizzazione
della formazione, della ricerca e
della diffusione della cultura di ispirazione cristiana.
I presIdentI deLL’IstItuto tonIoLo
Conte ernesto Lombardo
padre Agostino Gemelli
mons. francesco olgiati
s. em. za Card. Giovanni Battista montini
mons. Carlo Colombo
prof. Giuseppe Lazzati
prof. mario viora
sen. emilio Colombo
s. em. za Card. dionigi tettamanzi
s. em. za Card. Angelo scola
1920 - 1935
1935 - 1959
1959 - 1962
1962 - 1963
1963 - 1973
1973 - 1976
1976 - 1986
1986 - 2003
2003 - 2012
2012
9
L’università Cattolica del sacro Cuore:
una realtà nazionale e internazionale
8
L’Università Cattolica del Sacro Cuore
con 12 facoltà, circa 41.000 studenti
e più di 1.400 docenti è oggi l’università non statale più grande d’Europa.
Oltre a Milano e Roma, è presente anche a Brescia, Piacenza, Cremona e
Campobasso.
L'intera proposta formativa dell'Università Cattolica, nei suoi campus in
Italia e lungo i 3 livelli di formazione,
copre un'ampia gamma disciplinare,
che va dagli studi umanistici a quelli
scientifici e medico-sanitari. Complessivamente l'offerta formativa consiste
in: 6 Corsi di laurea magistrale a ciclo
unico; 41 Corsi di laurea triennale;
37 Corsi di laurea magistrale; oltre
100 master di I e di II livello; 50
scuole di specializzazione; 17 scuole
di dottorato e 3 dottorati; 7 Alte
scuole (Media, comunicazione e spettacolo; Economia e relazioni internazionali; Psicologia; Impresa e Società;
Management ed Economia Agro-alimentare; Ambiente; Economia e management dei sistemi sanitari).
L'Ateneo offre programmi di studio all'estero per brevi o lunghi periodi,
stage in aziende internazionali e corsi
di lingua in prestigiose università in
tutto il mondo.
L’attività di ricerca può contare su 51
istituti, 24 dipartimenti, 72 centri di
ricerca, oltre a 5 Centri d’Ateneo.
IL poLICLInICo GemeLLI
La Facoltà di Medicina e Chirurgia si
avvale del Policlinico Universitario
“Agostino Gemelli” di Roma, realizzato su un terreno donato all’Istituto
Toniolo dalla Santa Sede e che compie
nel 2014 cinquant’anni di vita. Il Policlinico costituisce oggi un polo di
eccellenza a livello nazionale e internazionale per la cura, l’assistenza e la
ricerca in campo sanitario.
11
L’Associazione Amici
dell’università Cattolica
10
Con lo scopo di creare intorno all’Università una rete di conoscenza, simpatia
e sostegno, nasce nel 1921 l’Associazione Amici (decretata dalla Lettera
Apostolica Dum feliciter di Papa Benedetto XV) che oggi conta 15.000 iscritti
e diffonde il prodotto culturale dell’Ateneo, animando la pastorale della cultura
a livello diocesano.
operAtorI CuLturALI
L’Associazione promuove nelle diocesi
i Gruppi di Operatori Culturali, coordinati da un delegato nominato dal vescovo, che organizzano iniziative inserite nel Progetto culturale della Chiesa
italiana su tematiche di rilievo sociale e
politico (famiglia, bioetica, educazione,
scuola, ambiente, dottrina sociale...).
LA GIornAtA per L’unIversItà CAttoLICA
CompIe 90 AnnI
dal 1924 l’Istituto toniolo promuove la Giornata nazionale per l’università Cattolica, evento ecclesiale e culturale che ogni anno, nella
terza domenica di pasqua, consolida e rinnova il legame con le comunità locali, comunica il servizio culturale e formativo dell’università
Cattolica e chiede ai cattolici di continuare a sostenere anche economicamente l’Ateneo (www.giornatauniversitacattolica.it).
Summer
School
12
Il cantieere
dell
scelte
Percorso
nto
di orientame
versitaria
alla scelta uni
re
di IV superio
per studenti
Iniziative e incontri
organizzati dai delegati
diocesani e operatori
culturali
Iniziative
di orientamento
presentazioni
rapporto Giovani
e approfondimenti
locali nelle diocesi
e (LE)
rme
Term
S Cesarea Ter
S.
4
014
201
20
21-24 luglio
“L’università deve valutare
le attitudini degli scolari
per vedere se alle
inclinazioni, alla vocazione
e agli interessi per
determinati compiti
corrisponda l’esistenza di
attitudini e di capacità.
dunque ogni professore di
università, se vuole che la
sua opera di maestro sia
efficace, non deve solo
istruire i giovani, ma li
deve orientare alla vita.
perché l’orientamento
scolastico è il logico
completamento
dell’insegnamento”.
Padre Gemelli,
8 dicembre 1958
L’orIentAmento deI GIovAnI
In collaborazione con il Servizio
Orientamento dell’Università, l’Istituto Toniolo promuove diverse iniziative per l’orientamento dei giovani, finalizzate a favorire una scelta
consapevole, in special modo degli
studenti più motivati.
summer sChooL
La Summer School proposta annualmente a Santa Cesarea Terme (LE) agli
studenti della quarta classe delle
scuole superiori, è affiancata dai
weekend di orientamento regionali
e diocesani rivolti anche ai genitori,
promossi con la collaborazione della
Pastorale giovanile della Conferenza
Episcopale Italiana.
Con le stesse finalità l’Associazione
Amici promuove, da 17 anni, un
Concorso nazionale per studenti e
insegnanti che vede ogni anno la partecipazione di oltre duecento istituti
scolastici e quattromila concorrenti
da tutto il territorio nazionale.
AttIvItà 2013
e dA GennAIo A mAGGIo 2014
ALGHERO
ASSISI (PG)
CATANIA
DESIO (MI)
FROSINONE
GENOVA
IMOLA (BO)
MANTOVA
FIRENZE
MILANO
PALERMO
PERUGIA
RAVENNA
SANTA CESAREA (LE)
BARI
COMO
CREMONA
FIRENZE
GUBBIO
LAMEZIA TERME
LOCRI
LUCCA
MACERATA
MANTOVA
MESTRE (VE)
MILANO
MONTELUPO FIORENTINO (FI)
PALERMO
PERUGIA
PESARO
PORDENONE
RIMINI
ROMA
SAN MARINO
SEVESO (MI)
TERAMO
TORINO
UDINE
MELFI (PZ)
MILANO
MOZZATE (CO)
POMIGLIANO
D’ARCO (NA)
RIMINI
TORINO
15
www.rapportogiovani.it
Il rapporto Giovani
14
rAGIonI e sCopI
In collaborazione con l’Università Cattolica e con il sostegno di Fondazione
Cariplo e Intesa Sanpaolo, l’Istituto Toniolo ha avviato il “rapporto Giovani”, la più approfondita ed estesa ricerca dell’ultimo decennio sull’universo giovanile. Scopo fondamentale
del Rapporto Giovani è comporre un
articolato ritratto della generazione dei
“millennials”, ossia di coloro che
hanno raggiunto i 18 anni nel nuovo
millennio, una fascia di popolazione
cruciale per comprendere l’evoluzione
della società italiana nel breve/medio
periodo.
Abita
c
i genit on
o ri
ha maggi
ori livelli
di istru
rispetto zione
della pop al resto
olazione
vorrebbe formare
una famiglia
con almeno
due figli
oro
Considera il lav to
soprattut
un mezzo
per realizzarsi
La ricerca si compone di un ampio
questionario che tocca i grandi temi
della condizione giovanile: lavoro, famiglia, aspettative, valori. Attraverso
questa indagine, l’Istituto Toniolo mette
a disposizione di tutti gli operatori,
pubblici e privati, dati essenziali e regolarmente aggiornati sul mondo giovanile così da contribuire non solo ad
un fondamentale compito di conoscenza sociale, ma anche a meglio
orientare politiche, servizi e progettualità. Il Rapporto Giovani contempla più
direzioni di lavoro: promuove seminari
sul territorio, convegni, workshop, indagini locali e focus group.
nali
i gior
e
Legge tutto onlin
t
a
r
p
so
rnet
usa inte i
rn
tutti i gio
pensa che le
nuove tecnologie
migliorino
informazione
e consapevolezza
ha una fiducia
molto bassa
nelle istituzio
ni
politiche
Crede nel
isfatto
È insodd pria
le propri
capacità
e
della pro ica
m
m
con molt a vede
no
o
c
e
e
n
a incertez
situazio riceve soldi
il proprio
za
e
futuro
pà
ma e pa
non ha
da mam
un lavoro stabile
16
17
LA rICerCA e IL metodo
L’indagine, della durata di cinque anni,
presenta caratteristiche metodologiche
in grado di fornire dati confrontabili
con le più avanzate esperienze condotte negli altri Paesi europei, superando alcune lacune conoscitive sulla
realtà dei giovani italiani. Essa è condotta su un collettivo iniziale di 9000
persone tra i 18 e i 29 anni con un
campione che verrà seguito fino a 34
anni, un target di età universalmente
ritenuto “di difficile accesso” dalle
agenzie di rilevazione demoscopica.
L’impostazione della ricerca consente
un esame approfondito di importanti
passaggi biografici degli intervistati,
come la conclusione del percorso formativo, l’entrata nel mondo del lavoro,
l’abbandono della famiglia di origine
o la nascita del primo figlio. Senza pregiudicare la continuità di rilevazione,
l’indagine può realizzare approfondimenti ad hoc su temi particolari ritenuti
di interesse strategico per un territorio
specifico (regioni, città e diocesi italiane), resi possibili grazie a mirati innesti rispetto al campione iniziale.
IL LIBro
edito da Il mulino, è il primo rapporto pubblicato a partire dai dati dell’indagine e tocca temi
cruciali come quelli della famiglia e del rapporto con i genitori, del lavoro e della conquista
di una propria autonomia, della sfera della partecipazione e dell’impegno sociale, oltre che
dei valori e degli atteggiamenti. uno strumento
utile non solo a chi fa ricerca, ai decisori pubblici e a chi fa informazione, ma anche agli educatori, alle famiglie, ai giovani stessi.
sul sito www.rapportogiovani.it sono disponibili temi di approfondimento, rassegna stampa, aggiornamenti della ricerca.
IL rApporto GIovAnI
neLLe dIoCesI
Il Rapporto Giovani si propone come
strumento utile alle diocesi per la realizzazione di approfondimenti locali. È
possibile attivare tre tipologie di format:
• Format informativo: presentazione
della ricerca o di un suo aspetto particolare a cura di un docente dell’Università Cattolica.
• Indagine locale: somministrazione
di un questionario ad un campione
concordato con la diocesi; raccolta
dei dati da parte della diocesi e trasmissione all’Istituto Toniolo; elaborazione e analisi dei dati da parte
del Laboratorio di statistica dell’Uni-
versità Cattolica, in collaborazione
con IPSOS; presentazione dei risultati della ricerca in occasione di
un’eventuale iniziativa pubblica e
costituzione di un tavolo di lavoro
locale che definisca interventi a favore dei giovani.
• Orientamento universitario: presentazione del Rapporto Giovani
agli studenti degli ultimi due anni
della scuola superiore, illustrazione
dell’offerta formativa e della proposta di orientamento dell’Università
Cattolica.
(Per ulteriori informazioni invia una
mail a [email protected])
18
19
Grazie ai fondi raccolti nella
Giornata universitaria
pari a €
778.400
(di cui € 123.000 grazie alle adesioni
all’Associazioni Amici uC)
l’Istituto Toniolo nel 2013:
ha sostenuto
ha promosso
oltre 1300 studenti con borse di studio,
scambi con università straniere,
progetti di solidarietà internazionale,
corsi di lingue e alta formazione
a livello nazionale, corsi
di formazione e aggiornamento
per oltre 245 operatori di consultori
familiari e per chi opera a favore
della famiglia in strutture
pubbliche e del terzo settore
ha realizzato
il rapporto Giovani (www.rapportogiovani.it), che rappresenta oggi
la più ampia e approfondita indagine sulla realtà giovanile in Italia,
base per un osservatorio permanente
ed in particolare ha finanziato i seguenti progetti
Borse di studio
assegnate
dall’Istituto toniolo
130
studenti
che usufruiscono
del fondo solidarietà
e di altri contributi
straordinari
80
Beneficiari
di corsi per operatori
di Consultorio familiare
245
Benefici
assegnati
con la collaborazione
di enti terzi
182
Borse
per scambi
internazionali
38
studenti
beneficiari
del contributo
per il pellegrinaggio
in terrasanta
20
50
Borse
per corsi di lingue
(inglese, tedesco, cinese)
e di alta formazione
riservate a studenti
dei Collegi
485
studenti
partecipanti
alle iniziative
di orientamento
150
Incontri
e seminari
nelle diocesi italiane
50
21
31
maggio
sostegno alla formazione
20
L’Istituto Toniolo è storicamente impegnato nella valorizzazione di studenti meritevoli provenienti da tutta
Italia attraverso l’erogazione di numerose borse di studio e la collaborazione
con l’Ateneo in un articolato piano di
qualificazione del Progetto educativo
del sistema Collegi, con l’obiettivo di
confermarne l’eccellenza a livello nazionale e internazionale.
pIAno Borse dI studIo
ConCorso nAzIonALe
Il Concorso per l’assegnazione di 70
borse di studio si svolge annualmente
in otto città italiane e vede la partecipazione di circa 1.400 candidati.
I 70 studenti selezionati beneficiano
di interventi per un importo complessivo di 250.000 euro, con la possibilità
di accedere in maniera agevolata ai
Collegi.
Borse dI studIo dIoCesAne
L’Associazione Amici ha attivato un progetto per l’erogazione di borse
di studio diocesane destinate a studenti che scelgano una delle cinque
sedi dell’università Cattolica. Alla luce delle esperienze positive condotte a partire dal 2011 con le diocesi di Alghero, Ascoli piceno, Concordia-pordenone, fossano, mantova, napoli, si estende l’iniziativa a
livello nazionale.
per questo motivo nel 2014 l’Istituto toniolo ha costituito un fondo
Borse diocesane e si impegna, per ogni borsa finanziata dal territorio,
a sostenerne una di uguale importo. Inoltre mette a disposizione delle
diocesi una serie di strumenti per la gestione e la promozione della propria iniziativa locale in un quadro nazionale, quali il supporto nella realizzazione di materiali a stampa appositi e campagne nelle scuole
secondarie come nei social network.
per informazioni: [email protected]
22
fondo strAordInArIo Borse
reGIonALI. Grazie anche al contributo di Università Cattolica e Fondazione EDUCatt è stato predisposto un
intervento di sostegno per coloro che,
a causa della riduzione dei finanziamenti pubblici, non hanno potuto beneficiare di borsa di studio regionale
pur avendone diritto. L’Istituto Toniolo
ha garantito nel 2013 il sostegno a 50
studenti per un impegno complessivo
di euro 150.000.
23
premIer sChoLArs
proGrAm
L’iniziativa Premier Scholars
Program rientra tra le attività che
hanno consentito all’università
Cattolica di entrare in relazione
di scambio con alcuni atenei tra
i più prestigiosi a livello mondiale
quali:
- Columbia university new York
(8a posizione mondiale ARWU)
- university of California,
Los Angeles
(10a posizione mondiale ARWU)
- university of Chicago
(9a posizione mondiale ARWU)
- university of California, davis
(47a nel mondo,
e 20a per Agraria)
- missouri school of Journalism
(1a negli Stati Uniti)
Inoltre è stata promossa una borsa
di studio in collaborazione con la
missione permanente della santa
sede presso le nazioni unite a Ginevra (coordinata da s. e. mons.
tomasi).
premI dI rICerCA. Si tratta perlopiù
di interventi a favore di laureati in Medicina che operano in strutture di ricerca e didattica dell’Università Cattolica e del Policlinico Gemelli. I fondi
erogati provengono interamente da
donazioni di enti terzi.
CoLLeGIo d’europA. L’Istituto Toniolo in collaborazione con Regione
Lombardia e il Ministero per gli Affari
Esteri, ha garantito all’Università Cattolica la possibilità di inserimento di
due studenti dell’Ateneo nel prestigioso Collegio d’Europa, con sede a
Bruges in Belgio.
sCuoLA dI GIornALIsmo. Al fine
di accrescere il network internazionale
della Scuola di giornalismo dell’Università Cattolica e di soddisfare pienamente i requisiti disposti dall’Ordine
dei Giornalisti, l’Istituto Toniolo ha erogato un contributo di euro 30.000 per
l’assegnazione di 6 borse di studio per
l’a.a. 2012-13 per lo svolgimento da
parte degli studenti di un semestre di
apprendimento in prestigiose testate
straniere di area cattolica.
25
FOTO © ANDREA ASCHEDAMINI PER EDUCATT
I Collegi d’Ateneo
24
LAnGuAGe proJeCt. Le certificazioni linguistiche, requisito indispensabile per l’iscrizione alla maggior
parte dei corsi post-laurea nazionali
ed internazionali, costituiscono una
competenza che si rivela fondamentale acquisire negli anni di studio.
Per tutti gli studenti dei Collegi di Milano, Roma e Piacenza, l’Istituto attiva
30 corsi semestrali di lingua inglese,
tedesca e cinese condotti da docenti
madrelingua e finalizzati al conseguimento delle principali certificazioni di
competenza linguistica (Toefl, Goethe
e Hsk), per un totale complessivo di
circa 280 beneficiari all’anno.
proGetto ALte sCuoLe-CoLLeGI.
Si tratta di corsi finalizzati ad integrare
la preparazione universitaria dei collegiali attraverso l’incontro con docenti
e figure del mondo professionale.
I corsi, coordinati dalle Alte Scuole
d’Ateneo, centri di eccellenza per la
formazione post graduate inseriti in un
prestigioso network internazionale,
permettono ad oltre 125 studenti di
ampliare e certificare le proprie competenze in diversi ambiti, dal social
marketing alla green economy, dalla
gestione delle dinamiche di gruppo al
management delle organizzazioni sanitarie di ispirazione cristiana.
uCsC ChArItY WorK proGrAm.
L’iniziativa associa un’opportunità di
scambio internazionale con un’esperienza di volontariato e prevede il
coinvolgimento di studenti in progetti
di solidarietà internazionale. Tra le diverse destinazioni l’Etiopia, il Ghana,
l’India, lo Sri Lanka, l’Uganda, il Brasile, la Tanzania.
vIAGGI studIo e peLLeGrInAGGI.
Grazie ad un contributo dell’Istituto a
parziale copertura della quota di iscrizione, 50 studenti collegiali possono
partecipare all’annuale pellegrinaggio
in Terrasanta, quale momento conclusivo di un percorso di approfondimento teologico e culturale.
fondo dI soLIdArIetà. Coordinato dal Centro Pastorale d’Ateneo,
permette il sostegno di decine di studenti meritevoli in temporanea difficoltà economica.
27
Il Consultorio familiare di napoli
26
Giovanni Paolo II inaugurava nel 1990
a Napoli il Consultorio familiare, fondato e sostenuto dall’Istituto Toniolo
per realizzare un’attività a tutto tondo
di aiuto alla famiglia.
Il Consultorio di Napoli opera in stretta
collaborazione con il Consultorio di
Roma dell’Università Cattolica-Policlinico Gemelli, tanto per l’attività ordinaria quanto per i progetti speciali.
Offre consulenze sociali e psicologiche, mediche, legali, educative a coppie, famiglie e adolescenti (con una
équipe dedicata).
Per i casi di maltrattamento, abuso e
grave trascuratezza di minori la sua
attività è finanziata dal 1997 attraverso
una convenzione con il Comune di
Napoli. Sono inoltre attivi un Servizio
di genetica offerto alle persone con
patologie di eziologia genetica e un
Servizio di preparazione al parto.
Grazie ad un’articolata rete di relazioni
con soggetti pubblici (ASL, Enti Locali)
e organizzazioni del terzo settore, oltre
2.500 persone nell’ultimo biennio
hanno trovato, a partire dall’operato del
Consultorio, le risorse per affrontare criticità psicologiche, sociali e sanitarie.
Tra i progetti speciali, il Progetto
“S.IN.T.E.S.I. Sa.Na.-Progetto Servizi
integrati di tutela e sostegno per l’infanzia nella provincia di Salerno e di
Napoli” finanziato dal Dipartimento
per le Pari Opportunità e, insieme al
Consultorio dell’Università Cattolica
di Roma, nel 2012, il laboratorio formativo “La conduzione di gruppi nel
lavoro psico-socio-educativo”. Tra i
progetti operativi, la conduzione di un
gruppo di mamme nel quartiere di
Scampia e un Corso di formazione per
operatori volontari, con la partecipazione del VII decanato della diocesi
di Napoli (Scampia-Miano-Chiaiano).
29
L’Archivio per la storia del movimento
sociale cattolico in Italia “m. romani”
28
Fondato nel 1961, l’Archivio “Mario
Romani” ha lo scopo di raccogliere,
ordinare, conservare e studiare il materiale documentario sulle molte iniziative dei cattolici italiani in campo
economico e sociale nell’Ottocento
e Novecento, tema che ha assunto
profili di grande attualità in questo
periodo prolungato di crisi economica, che rende necessario un ripensamento radicale del modello di sviluppo adottato.
Nel quadro di un articolato progetto
di rilancio degli studi in questo settore,
l’Archivio negli ultimi anni ha intensificato la sua attività in diversi ambiti
di ricerca e conservazione.
BIBLIoteCA,
fondI ArChIvIstICI
Gli interventi archivistici prevedono la
gestione dei 192 fondi disponibili, l’acquisizione di nuovi fondi e l’integrazione di quelli esistenti.
Accanto alla gestione ordinaria, l’Archivio sta conducendo un intervento
straordinario per la catalogazione informatica di oltre 2.700 volumi e
3.700 opuscoli, al fine di predisporre
uno specifico fondo librario. Inoltre,
dal 1966 l’Archivio pubblica il “Bollettino dell’Archivio per la storia del
movimento sociale cattolico in Italia”
per i tipi di Vita e Pensiero.
rICerCA storICA
Sono diversi gli ambiti di ricerca seguiti
dall’attività scientifica dell’Archivio:
dall’importante opera sulla Storia
dell’Ateneo, agli studi sul ruolo dei
Cattolici nel movimento femminile e
nel mondo dei sindacati e dell’amministrazione pubblica nell’Italia del dopoguerra.
GLI studI
su GIuseppe tonIoLo
L’Archivio costituisce un punto di riferimento nazionale per gli studi su
Giuseppe Toniolo: nell’a.a. 2012-13
in particolare, in occasione della beatificazione dello studioso pisano, si è
fatto promotore di uno dei più significativi convegni di studi toniolani del
panorama nazionale, intitolato: “Giuseppe Toniolo. L’uomo come fine”.
31
I corsi di alta formazione
e le altre iniziative culturali
30
Tra le molte iniziative formative inerenti a tematiche di rilievo sociale e
politico che, attraverso gli Operatori
Culturali dell’Associazione Amici e
dei Borsisti Toniolo, vengono promosse nelle diocesi di tutto il territorio nazionale, vi sono alcuni percorsi
maggiormente consolidati negli ultimi anni.
formAzIone operAtorI
dI ConsuLtorIo fAmILIAre
Oltre all’attività ordinaria, ogni anno
vengono attivati presso i consultori di
Roma e Napoli, in collaborazione con
l’Asag-Alta Scuola di Psicologia A. Gemelli, percorsi formativi per 300 operatori di consultori familiari di ispirazione cristiana e di quanti nella Chiesa
operano a servizio della famiglia, sia
nelle strutture territoriali pubbliche sia
nel terzo settore, in ambiti cruciali di
intervento.
Corso dI ALtA formAzIone
suLLA dottrInA soCIALe
deLLA ChIesA
L’iniziativa è rivolta a studenti iscritti
a corsi di laurea di secondo livello,
Master e dottorati dell’Ateneo. Obiettivo del corso è favorire l’emergere di
una nuova generazione di cattolici impegnati a testimoniare, nella società e
nella politica, la possibilità e la bellezza della “vita buona del Vangelo”.
summer sChooL “Arte e fede”
Le grandi narrazioni bibliche, l’iconografia cristiana, le architetture sacre
costituiscono un immenso patrimonio
di fede vissuta e di tradizione da riscoprire. La Summer School, promossa
ad Assisi, intende avviare un itinerario
di riflessione, prendendo le mosse
dalla teologia dell’immagine per giungere a un primo approccio all’arte contemporanea. Il corso è aperto al pubblico, e sono previste 30 borse di
studio messe a disposizione dal Toniolo.
ISTITUTO GIUSEPPE TONIOLO
DI
STUDI SUPERIORI
ENTE FONDATORE DELL’UNIVERSITA` CATTOLICA DEL SACRO CUORE
www.istitutotoniolo.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 347 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content