close

Enter

Log in using OpenID

CITTÀ DI LICATA (Provincia di Agrigento)

embedDownload
CITTÀ DI LICATA
(Provincia di Agrigento)
DIPARTIMENTO AFFARI GENERALI
DETERMINA DIRIGENZIALE Nr. 4
Oggetto:
del O % LUI»./I) 14
Liquidazione dell'importo a saldo di € 2.065,84 relativo a debito fuori bilancio
riconosciuto con delibera di C.C. n. 120 del 29.09.2014 pef compenso
professionale all'aw. Matteo Lus in opposizione al ricorso al T.A.R. Sicilia Palermo promosso dal Sig. De Caro Ignazio + 1 e/ Comune di Licata.
IL DIRIGENTE
VISTA la proposta n. 3 ?^
del Q Z U I
': • '•. con annessi i prescritti pareri, redatta
dalla Sig.ra Mugnos Alessandra che si allega al presente atto per costituirne parte integrante e
sostanziale;
VISTO l'art. 51 della Legge 142/90 e successive modifiche ed integrazioni, così come recepito
dalla L.R. N. 48/91 e successive modifiche ed integrazioni;
VISTA la Delibera n. 153 adottata dalla G.M. in data 11.11.2011 con la quale sono state conferite
le funzioni dirigenziali;
VISTO il T.U. E.L., approvato con D.Lgs. N. 267 del 18/08/2000;
VISTA la Legge N. 30 del 23/12/2000, che detta nuove norme sull'Ordinamento degli Enti Locali;
VISTO l'O.R.EE.LL.;
RITENUTO che la stessa sia meritevole di approvazione;
ATTESA la propria competenza ad adottare il presente atto;
DETERMINA
1) Di approvare la proposta n. 3^ deLcon la narrativa, motivazione
e dispositivo di cui alla stessa, che si allega al presente atto per farne parte integrante e sostanziale;
CITTÀ DI LICATA
(Provincia di Agrigento)
DIPARTIMENTO AFFARI GENERALI
PROPOSTA di
DETERMINA
D I R I G E N Z I A L E Nr. 3^ ^
Redatta su iniziativa : Q DEL SINDACO
Oggetto:
del
Q ASSESSORE AL RAMO
JUJL2 li-;:
Q D'UFFICIO
Liquidazione dell'importo a saldo di € 2.065,84 relativo a debito fuori bilancio
riconosciuto con delibera di C.C. n. 120 del 29.09.2014 per compenso
professionale all'avv. Matteo Lus in opposizione al ricorso al T.A.R. Sicilia Palermo promosso dal Sig. De Caro Ignazio + 1 e/ Comune di Licata.
Premesso:
Che in data 21.06.2002 veniva notificato il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale Sezione
di Palermo promosso dai Sigg.ri De Caro Ignazio e Aiolà Angela e/ Comune di Licata.
Che con l'atto di cui sopra, i ricorrenti chiedevano al T.A.R. Sicilia - Palermo di ritenere e
dichiarare che il Comune di Licata avesse occupato sine titulo il terreno di loro proprietà, sito in
C.da Comuni Camera;
Che per quanto sopra era stato necessario provvedere alla nomina di un legale di fiducia per tutelare
e difendere l'Ente proponendo opposizione avverso al ricorso promosso dai Sigg.ri De Caro Ignazio
e Aiolà Angela, dinanzi al T.A.R. Sicilia - Palermo ;
Che a tal proposito, con delibera di G.M. n. 95 del 31.07.2002, si rilasciava mandato alle liti
all'avv. Matteo Lus;
Che con lo stesso atto si prenotava la somma di € 2.582,28 all'intervento 10101203 cap. 15 del
bilancio 2002 destinato per "spese per liti, arbitraggi e risarcimenti", quale somma presunta da
liquidare al professionista incaricato a causa definita;
Che entro i limiti di quanto previsto nel suddetto provvedimento si provvedeva a liquidare al
professionista incaricato un acconto pari ad un ammontare complessivo di € 516,46 comprensivo di
IVA, CPA e ritenuta d'acconto, per far fronte alle spese iniziali di giudizio giusta fattura n. 79 del
02.08.2002;
Che il procedimento si concludeva con sentenza n. 1588 del 25.06.2014, con il quale il T.A.R.
Sicilia - Palermo dichiarava inammissibile il ricorso in epigrafe;
Che, in data 02.07.2014 con nota prot. n. 32506 l'Aw. Matteo Lus presentava fattura a saldo per
la somma complessiva di € 2.065,84 al netto dell'acconto di € 516,46 già percepito e, pertanto,
rimanendo entro i limiti dell'impegno di cui alla delibera di G.M. n. 95/2002;
Che il residuo passivo connesso all'impegno di spesa assunto con la sopra citata delibera di Giunta
Municipale dagli atti contabili non risulta mantenuto con il decorso degli anni, per cui la spesa è
andata in economia;
Che pertanto con delibera adottata dal Consiglio Comunale n. 120 del 29.09.2014 si è proceduto al
riconoscimento del debito fuori bilancio in favore dell'Avv. Matteo Lus per un importo
complessivo di € 2.065,84 quale importo scaturito dalla prestazione professionale resa al fine di
rappresentare e difendere l'Ente dinanzi al T.A.R. Sicilia - Palermo, in opposizione al ricorso al
T.A.R. Sicilia - Palermo promosso dal Sig. De Caro Ignazio + 1 e/ Comune di Licata;
Che con la precitata delibera si è stabilito che con successivo atto dirigenziale si sarebbe proceduto
alla liquidazione della somma di € 2.065,84 impegnata sull'intervento 1010208 cap. 18 destinato
per: "Spese per debiti fuori bilancio" impegno n. 1437 del 11.08.2014;
Che pertanto occorre liquidare la somma complessiva di € 2.065,84 prelevandola dall'intervento
n. 1010208 cap. 18 destinato per: "Spese per debiti fuori bilancio" al fine di provvedere al
pagamento di quanto dovuto in favore dell'Avv. Matteo Lus;
Vista la fattura n. 18 del 27.06.2014 dell'importo di € 2.065,84 comprensiva di IVA, CPA e
ritenuta di acconto;
Vista la deliberazione di C.C. n° 120/95 esecutiva a norma di legge, con la quale è stato approvato il
regolamento comunale di contabilità modificato ed integrato con delibera di C.C. n. 41 del
1.06.2005, resa esecutiva;
Vista la deliberazione del Consiglio Comunale n. 110 del 27.12.2013, immediatamente esecutiva,
con la quale è stato approvato il Bilancio per l'esercizio finanziario anno 2013;
Vista la deliberazione di G.M. n. 246 del 28.12.2013, esecutiva, che approva il (Piano Esecutivo di
Gestione per l'esercizio in corso;
Visto l'Art. 163, comma 2 del D.Lgs. 267/2000 che prevede la gestione provvisoria ove non sia stato
approvato il bilancio di previsione;
Esaminati gli atti e giudicati regolari;
Visto l'art. 51 della legge 142/90 e successive modifiche ed integrazioni, così come recepito dalla
L.R. n.48/91 e successive modifiche ed integrazioni;
Visto il T.U.E.L. approvato con D.Lgs. n.267 del 18.08.2000;
Visto l'art. 188, 1 quater D.lgs 267/2000
Vista la Legge n. 30 del 23/12/2000, che detta nuove norme sull'ordinamento degli EE.LL.;
Visto lo Statuto ed i regolamenti comunali;
Visto i'O.R.EE.LL.
Visto l'art. 184 del D.L. 267/200;
PROPONE
Per quanto sopra esposto:
1. di provvedere, ai sensi del D.Lgs. 267/2000 e segnatamente dell'ari. 163, comma 2, alla
liquidazione in favore dell'Avv. Matteo Lus della somma complessiva di € 2.065,84,
giusta fattura a saldo n. 18 del 27.06.2014 prelevandola dall'intervento 1010208 cap. 18
destinato per: "Spese per debiti fuori bilancio" impegno n. 1437 del 11.08.2014, mediante
bonifico bancario sulle seguenti Coordinate Bancarie: IBAN IT 31X05
..........
77282970CC0060009414
omissis
L'ISTRUTTORE
AMMISSIBILITÀ
LicataJÌ02.12.2014
,Sia;ra Mugnos Alessandra
UM-OI
Dichiarazione sulla
«
Licata,H 02.12.2014
II Responsabile del procedimento
Alessandri
Determinazione Dirigenziale n. M- ^ (-{•
del U ^ U > L.
ILmRIGENTE
Doti
COMUNE DI LI C A TA
(Provincia di Agrigento)
Visto per la regolarità contabile attestante la copertura1 finanziaria ai
sensi dell'ari. 55, della Legge 142/90 e successive modifiche ed
integrazioni, così come recepito con la L.R. N. 48/91 e successive
modifiche ed integrazioni.
Impegno n._
del
// Dirigente del Dipartimento Finanze
Copia conforme all'originale, in carta libera, ad uso amministrativo.
Licata,lì
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
1 860 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content