close

Enter

Log in using OpenID

COMUNICATO UFFICIALE - Risultati e Classifiche

embedDownload
COMUNICATO UFFICIALE
n. 1
del 1/8/2014
Sommario
ART. 1 - ANNO AGONISTICO 2014/2015 - CAMPIONATI E CONDIZIONE DI PARTECIPAZIONE ..........................1
ART. 2 - ISCRIZIONI ......................................................................................................................................................2
ART. 3 - CAMPO DI GIOCO ..........................................................................................................................................3
ART. 4 - VERSAMENTO CONTRIBUTI GARA ..............................................................................................................4
ART. 5 - PALLONI .........................................................................................................................................................4
ART. 6 - RECUPERI O RIPETIZIONI DELLE GARE .....................................................................................................5
ART. 7 - SPOSTAMENTI DI CAMPO, DATA, ORARIO DELLA GARA ..........................................................................5
ART. 8 - PARTECIPAZIONE A CORSI ALLENATORI OBBLIGATORI ..........................................................................6
ART. 9 - RECLAMI E RICORSI ......................................................................................................................................6
ART. 10 - MODALITÀ DI RISCOSSIONE DELLE MULTE .............................................................................................7
ART. 11 - SEGNAPUNTI E SEGNAPUNTI ASSOCIATO ..............................................................................................8
ART. 12 - ARBITRO ASSOCIATO .................................................................................................................................8
ART. 13 - CESSIONE DEL DIRITTO SPORTIVO CAMPIONATO DI SERIE PROVINCIALE........................................8
ART. 14 - PARTECIPAZIONE A DIVERSI CAMPIONATI ..............................................................................................9
ART. 15 - DEROGA CAMPIONATI GIOVANILI 2014/2015 ...........................................................................................9
ART. 16 - RINUNCIA O RITIRO DAL CAMPIONATO ....................................................................................................9
ART. 17 - RINUNCIA A GARE DI CAMPIONATO........................................................................................................10
ART. 18- PARTECIPAZIONE ALLE CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEGLI EVENTI FIPAV .....................................10
ART. 19 - IDONEITÀ MEDICO – SPORTIVA ...............................................................................................................10
ART. 20 - SERVIZIO D’ORDINE (Art. 17 Regolamento gare) ......................................................................................10
ART. 21 - ATTIVITÀ GIOVANILE .................................................................................................................................10
ART. 22 - OBBLIGATORIETÀ DELL'ALLENATORE IN PANCHINA............................................................................10
ART. 23 - VINCOLO SOCIETARIO ..............................................................................................................................11
ART. 24 - DIRIGENTE ADDETTO ALL’ARBITRO .......................................................................................................11
ART. 25 - SCARPE ......................................................................................................................................................12
ART. 26 - IMPIANTO DI GIOCO ..................................................................................................................................12
ART. 27 - TORNEI .......................................................................................................................................................12
ART. 28 - DENOMINAZIONE SODALIZI .....................................................................................................................12
ART. 29 - COMUNICAZIONE RISULTATI E TRASMISSIONE DEI REFERTI .............................................................12
ART. 30 - SECONDO LIBERO NEI CAMPIONATI PROVINCIALI ...............................................................................12
ART. 31 - CONTROLLO TESSERAMENTO ED IDENTITA’ ........................................................................................12
ART. 32 - MODALITA’ VERSAMENTO CONTRIBUTI A FIPAV VENEZIA ..................................................................14
ALLEGATO N.1 AL COMUNICATO N. 1 .....................................................................................................................16
ALLEGATO N.2 AL COMUNICATO N.1 ......................................................................................................................18
ALLEGATO N.3 AL COMUNICATO N.1 ......................................................................................................................19
ALLEGATO N. 4 AL COMUNICATO N.1 .....................................................................................................................20
ALLEGATO N. 5 AL COMUNICATO N.1 .....................................................................................................................21
ALLEGATO N. 5 bis AL COMUNICATO N.1 ................................................................................................................22
ALLEGATO N. 6 AL COMUNICATO N.1 .....................................................................................................................23
ALLEGATO N. 7 AL COMUNICATO N.1 .....................................................................................................................24
ALLEGATO N. 8 AL COMUNICATO N.1 .....................................................................................................................25
ALLEGATO N. 9 AL COMUNICATO N.1 .....................................................................................................................26
ALLEGATO N. 10 AL COMUNICATO N. 1 ..................................................................................................................27
ALLEGATO N. 11 AL COMUNICATO N. 1 ..................................................................................................................28
ALLEGATO N. 12 AL COMUNICATO N. 1 ..................................................................................................................29
ALLEGATO N. 13 AL COMUNICATO N. 1 ..................................................................................................................30
ALLEGATO N. 14 AL COMUNICATO N. 1 ..................................................................................................................31
ALLEGATO N. 15 AL COMUNICATO N.1 ...................................................................................................................32
ALLEGATO N. 16 AL COMUNICATO N.1 ...................................................................................................................33
ALLEGATO N. 17 AL COMUNICATO N.1 ...................................................................................................................34
ALLEGATO N. 18 AL COMUNICATO N.1 ...................................................................................................................35
ALLEGATO N. 19 AL COMUNICATO N.1 ...................................................................................................................36
NORME TECNICHE CAMPIONATI PROMOZIONALI .................................................................................................37
SERVIZIO RISULTATI ONLINE ...................................................................................................................................38
FIPAV - Comitato Provinciale di Venezia
Commissione Provinciale Organizzazione Gare
ART. 1 - ANNO AGONISTICO 2014/2015 - CAMPIONATI E CONDIZIONE DI PARTECIPAZIONE
La F.I.P.A.V., Comitato Provinciale di Venezia, tramite la Commissione Provinciale Gare, organizza,
per la stagione sportiva 2014/2015 :
CAMPIONATI DI DIVISIONE
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
Campionato Provinciale di 1^ Divisione Maschile
Campionato Provinciale di 1^ Divisione Femminile
Campionato Provinciale di 2^ Divisione Maschile
Campionato Provinciale di 2^ Divisione Femminile
Campionato Provinciale di 3^ Divisione Femminile
Campionato Provinciale di 2^ Divisione Maschile Giovanile
Campionato Provinciale di 3^ Divisione Femminile Giovanile
Campionato Provinciale di 3^ Divisione Coppa Venezia Femminile
CAMPIONATI DI CATEGORIA
1. Campionato Interprovinciale
2. Campionato Provinciale
3. Campionato Provinciale
4. Campionato Promozionale
5. Campionato Interprovinciale
6. Campionato Provinciale
7. Campionato Interprovinciale
8. Campionato Provinciale
9. Campionato Interprovinciale
10. Campionato Provinciale
11. Campionato Interprovinciale
12. Campionato Promozionale
13. Campionato Promozionale
14. Campionato Promozionale
15. Campionato Promozionale
16. Campionato Promozionale
17. Campionato Promozionale
18. Campionato Promozionale
19. Campionato Promozionale
Under 13 Maschile 6x6
Under 13 Femminile 6x6
Under 13 Maschile 3x3
Trofeo Under 13 Maschile 3x3
Under 14 Maschile
Under 14 Femminile
Under 15 Maschile
Under 16 Femminile
Under 17 Maschile
Under 18 Femminile
Under 19 Maschile
Under 12 Maschile 3x3
Under 12 Maschile 6x6
Under 12 Femminile 6x6
Trofeo Under 12 Femminile 6x6
Trofeo Under 12 Maschile 6x6
Trofeo Under 12 Maschile 3x3
Under 11 6x6
Under 11 4x4
Tali campionati saranno disciplinati dalle norme generali, qui di seguito riportate, e da quelle speciali,
valide per i singoli campionati, contenute negli specifici allegati.
Sono indetti, inoltre, i Trofei Maschili Under 19, Under 17, Under 15, Under 14 e Under 13 6x6.
Possono partecipare ai suddetti campionati solo i sodalizi affiliati alla F.I.P.A.V. per la stagione sportiva
2014/2015.
PAG. 1
ART. 2 - ISCRIZIONI
I sodalizi, entro la data di scadenza indicata nell’indizione, devono iscriversi mediante la propria area
riservata nel portale fipav www.portalefipav.net e inviare alla Fipav Comitato Provinciale di Venezia (fax
041/2394432):
•
•
•
Attestazione di versamento della tassa d’iscrizione al campionato comprensiva dei diritti di segreteria;
Copia del modulo d’iscrizione al campionato emesso dal sistema del portale fipav all’atto dell’iscrizione
online;
SOLAMENTE NEL CASO D’ISCRIZIONE DI PIÙ SQUADRE: elenco degli atleti/e partecipanti al
campionato, che dovrà essere redatto in ordine alfabetico. Tale elenco potrà essere integrato
successivamente, purché la variazione sia comunicata prima dell'inizio della gara. La partecipazione a
una gara di un atleta non iscritto al campionato comporterà l'iscrizione d'ufficio da parte di questa
Commissione Gare e la sanzione pecuniaria di € 6,00 a carico della Società. Le società dovranno
provvedere all'integrazione presentando un nuovo elenco contenente, sempre in ordine alfabetico, i
nominativi sia del nuovo o dei nuovi giocatori sia di tutti quelli già iscritti in precedenza.
Le società hanno, comunque, la possibilità di formalizzare l’iscrizione anche nei SETTE GIORNI
SUCCESSIVI alla scadenza del termine fissato, pagando una penale pari all’importo della tassa d’iscrizione.
Per i campionati Under 19 Maschile, Under 17 Maschile e Under 15 Maschile la scadenza ultima
tassativa è 06/09/2014.
Estratto da regolamento federale
“Gli associati regolarmente affiliati possono partecipare con più squadre ai campionati di categoria e ai
campionati di serie provinciale soltanto nei comitati dove possono essere inserite in gironi diversi e secondo le
norme organizzative che sono emanate annualmente; mentre possono partecipare ai campionati di serie
Nazionale e Regionale con una sola squadra.
Qualora un associato regolarmente affiliato, a seguito del meccanismo di promozione e retrocessione, alla
fine del campionato, abbia due squadre nella stessa serie, esso potrà cedere uno dei due diritti sportivi entro i
termini stabiliti annualmente dal Consiglio Federale oppure partecipare ad ambedue se rientrano fra quelli
compatibili in base al precedente comma.
Gli associati regolarmente affiliati che con una delle loro squadre militano nei campionati di serie A1 e A2 non
possono partecipare con altra squadra in un campionato di serie immediatamente inferiore; non ci sono
limitazioni per gli affiliati che disputano i campionati dalla serie B1 alla 3^ Divisione.
Gli associati regolarmente affiliati che partecipano con proprie squadre a serie consecutive dei campionati
dalla serie B1 alla 3^ Divisione partecipano ai campionati con tutti i diritti delle altre squadre e pertanto
possono essere anche promosse alla serie superiore.
Tutte le società partecipanti a qualsiasi Campionato di Serie potranno concorrere per la promozione alla serie
superiore (estratto del Nuovo Regolamento Gare (art.8)).”
PAG. 2
ART. 3 - CAMPO DI GIOCO
Ogni sodalizio deve disporre, per le gare interne, di un campo di gioco coperto. Tale campo dovrà essere
omologato dalla competente Commissione Impianti, dopo aver accertato l'esistenza dei requisiti fissati dai
regolamenti federali. In considerazione del fatto che l'attività provinciale coinvolge tutto il movimento
pallavolistico di base e allo scopo di favorire la promozione dell'attività pallavolistica, permettendo la
partecipazione ai campionati anche ai sodalizi che non hanno campi di gioco del tutto conformi alla
normativa vigente, per tali situazioni si verificherà, caso per caso, la possibilità o meno dell'omologazione.
Eventuali deroghe saranno concesse in via eccezionale, valutando attentamente le motivazioni poste a
fondamento della richiesta di deroga da parte della società. L'eventuale omologazione in deroga del campo
di gioco avrà, comunque, validità esclusivamente per la disputa delle sole fasi di qualificazione provinciale
dei campionati, rimanendo obbligato il sodalizio ammesso alle fasi successive, a reperire un campo idoneo.
Per tutti i campionati provinciali, viene fatto obbligo alle Società di disporre di un campo di
riserva nel caso di improvvisa inagibilità.
Circa le modalità per l'omologazione si distingue tra:
a) - Società partecipanti a Campionati Nazionali e/o Regionali: è sufficiente trasmettere copia del
versamento a codesta C.O.G.P.;
b) - Nuove omologazioni: per esse dovrà essere presentata richiesta al Comitato Provinciale
allegando il verbale di omologazione redatto in 2 copie e completato in ogni sua parte. Ad esso dovrà
essere allegata la ricevuta della tassa di omologazione (€ 52,00), effettuato sul c/c postale a mezzo
bonifico o bollettino.
c) - Rinnovi: è sufficiente trasmettere copia del versamento o bonifico a codesta C.O.G.P.;
In merito all’omologazione dei campi di gioco si precisa quanto segue.
1. La società ospitante è tenuta ad esibire all'arbitro, prima di ogni gara, il verbale di omologazione
campo regolarmente vidimato nella stagione in corso o in quelle precedenti, accompagnato dalla
tassa omologazione campo della stagione in corso, versata al Comitato Provinciale di Venezia, al
Comitato Regionale Veneto o alla FIPAV Nazionale, nel caso si tratti di società partecipante,
rispettivamente, a campionati provinciali, regionali o nazionali.
2. Se la società esibisce un verbale vidimato ma non la relativa tassa di omologazione, oppure la cui
tassa sia stata versata da un altro sodalizio, l’arbitro dovrà riportare nello spazio “Note” del
verbale, o sul retro dello stesso, gli estremi della gara (serie, numero, data di svolgimento e nomi
delle squadre) e la propria firma leggibile, procedendo poi come di consueto alla verifica della
corrispondenza tra quanto dichiarato nel verbale e l’attuale situazione del campo. In seguito, nel
proprio rapporto sulla gara segnalerà la mancanza del versamento, specificando quante
annotazioni in totale risultano presenti nel verbale in questione (compresa quella da lui effettuata);
ciò, al fine di permettere al Giudice Unico la verifica dell’eventuale superamento del numero
massimo di gare per cui è concesso l’utilizzo di un campo di gioco alternativo senza il pagamento
della tassa di omologazione.
3. Se il verbale riporta misure diverse da quelle minime stabilite dalle Regole di Gioco, significa che
la competente Commissione Impianti ha concesso una deroga per il campo in questione; di
conseguenza, l’arbitro dovrà verificare che siano rispettate le misure riportate nel verbale.
PAG. 3
4. Viceversa, nel caso in cui, per qualunque motivo, la società non sia in grado di esibire un verbale
di omologazione del campo, l’arbitro deve far disputare la gara solo se ritiene omologabile l’area
di gioco, procedendo alle necessarie verifiche con idonea strumentazione. In particolare, dovrà
assicurarsi che la zona di rispetto sia sgombra da qualunque ostacolo per almeno 3 m. da
ciascuna linea perimetrale e che la rete o i pali non siano fissati al muro o a terra per mezzo di
cavi. Non è nelle responsabilità degli arbitri omologare in deroga, quindi, se tali condizioni non
sono verificate, la gara non si disputa (cfr. Altre Disposizioni delle Normative Federali 2013-2016).
5. Ugualmente, l’arbitro non dovrà far disputare la gara, anche in presenza di un verbale di
omologazione valido, se le attrezzature complementari non comprendono almeno il seggiolone
arbitrale, il tavolo con sedia per il segnapunti e le panchine o sedie per le riserve e gli altri
componenti delle squadre (cfr. Casistica 2.8.a-c R.d.G. 2014-2015).
6. Gli arbitri che, in assenza del verbale di omologazione, facciano comunque disputare un incontro
quando non ci siano i requisiti minimi esposti al punto 4, saranno soggetti in ogni caso a sanzione
disciplinare.
Quanto sopra vale per tutti i campionati provinciali di serie e di categoria.
ART. 4 - VERSAMENTO CONTRIBUTI GARA
Le società dovranno versare la tassa prescritta, per ogni incontro interno ed esterno. I versamenti
dovranno essere effettuati con le seguenti modalità:
1) per i campionati che si svolgono in due anni solari, le società dovranno effettuare almeno 2
versamenti separando le gare da disputare nel 2014 o nel 2015;
2) per i campionati che si svolgono in un unico anno solare, le società possono effettuare un
unico versamento (sono ammessi i due versamenti separando le gare andata e ritorno). Ad
essi si aggiunge l’eventuale versamento per le gare di Play-Off o fasi successive che potrà
essere effettuato a consuntivo, in un’unica soluzione, entro i 7 giorni dell’ultima partita
disputata del campionato in oggetto.
3) solo per la prima e seconda divisione femminile:
1° rata entro 11/10/2014 : 11 gare del 2014;
2° rata entro 10/01/2015 : 19 gare del 2015;
Non è possibile versare il contributo gara direttamente all'arbitro.
L'originale dell'attestazione deve essere inviato al Comitato Provinciale. Il ritardato pagamento della
tassa gara sarà sanzionato con una multa pari al doppio dell'importo della stessa tassa gara, oltre al
pagamento della prevista tassa gara, per ogni gara pagata in ritardo.
ART. 5 - PALLONI
Tutti gli incontri ufficiali dei campionati di serie 1^-2^-3^ divisione e di categoria della stagione 2014/2015
si devono disputare esclusivamente con palloni colorati della marca MIKASA e MOLTEN, in tutti i tipi e
modelli omologati dalla FIVB, al punto 1.2 del “Volleyball sports material, Team Equipment & Advertising
guidelines for FIVB World and Official Competition” (edition 15 July 2012).
Per maggiore chiarezza si riportano i modelli dei palloni da poter utilizzare:
MOLTEN
MIKASA
MVA200
V5M 5000
MVA300
PAG. 4
ART. 6 - RECUPERI O RIPETIZIONI DELLE GARE
I sodalizi sono obbligati a disputare gli incontri di recupero o le ripetizioni delle gare in giornate
infrasettimanali. A tal fine, nella domanda di iscrizione, pena la non accettazione, dovrà essere
indicato il giorno infrasettimanale (Martedì - Mercoledì - Giovedì) prescelto, con inizio dalle ore 20.00
alle ore 21.00. La C.O.G.P. fisserà d'ufficio la gara nel giorno infrasettimanale, indicato dal sodalizio
ospitante, immediatamente successivo alla data di affissione del provvedimento con cui viene
deliberato il recupero o la ripetizione dell'incontro. La presentazione o la pendenza di un qualsiasi
mezzo di gravame avverso la decisione della C.O.G.P., non ha effetto sospensivo. In casi eccezionali
e solamente su accordo dei sodalizi interessati, tempestivamente comunicato alla C.O.G.P. prima
della discussione del provvedimento, potrà essere fissato un altro giorno o orario.
ART. 7 - SPOSTAMENTI DI CAMPO, DATA, ORARIO DELLA GARA
Gli spostamenti gara dovranno essere richiesti esclusivamente online attraverso il portale web, nell’area
riservata e secondo la procedura prevista.
La società richiedente dovrà comunque trasmettere via fax alla C.O.G.P. l’attestazione del
pagamento della tassa di spostamento (nei casi in cui essa sia dovuta) e, se prevista, la
documentazione relativa alla regolamentare motivazione dello spostamento .
Lo spostamento diverrà esecutivo solo dopo l'approvazione della C.O.G.P., che confermerà online lo
spostamento: le Società riceveranno automaticamente la comunicazione a mezzo mail.
Si ricorda che la C.O.G.P. può sempre respingere la richiesta di spostamento gara se non ne ravvisa
gli estremi regolamentari o la ritiene pregiudizievole al regolare svolgimento del campionato.
Riguardo gli spostamenti possibili, si distingue:
1) Spostamenti di orario: saranno concessi su richiesta concorde di entrambe le società interessate,
richiesta che deve essere inserita almeno cinque giorni prima della disputa della gara sempre
accompagnata dalla ricevuta della tassa relativa. Non è necessaria la documentazione comprovante
la indisponibilità dell'impianto.
2) Spostamenti di campo e/o di data: saranno concessi esclusivamente per gravi motivi
adeguatamente documentati. La richiesta deve pervenire alla Commissione Provinciale Gare almeno
cinque giorni prima della disputa della gara (o della nuova data, se anticipata) e deve essere
accompagnata dalla documentazione dettagliata comprovante l'impossibilità di utilizzare l'impianto di
gioco e dalla relativa tassa di spostamento gara.
2bis) Spostamento di campo e/o di data in accordo tra società: saranno concessi su richiesta
concorde di entrambe le Società interessate. La nuova data proposta dovrà essere in anticipo rispetto
alla data prevista per la disputa della gara e la richiesta deve pervenire alla Commissione Provinciale
Gare almeno cinque giorni prima della nuova data. Tali spostamenti sono soggetti alla tassa di
spostamento gara.
3) Concomitanza con fasi finali dei campionati Giovanili Provinciali, Regionali, Nazionali:
saranno concessi spostamenti gara nel caso in cui le fasi finali coincidano (stesso giorno) con partite
di campionato. La richiesta di spostamento, ove viene indicato il giorno e l'ora del recupero della gara
spostata previo accordo con l'altra società, dovrà in ogni modo essere inoltrata alla Commissione
Provinciale Gare. Non è richiesto il versamento della tassa di spostamento gara.
4) Convocazioni: nel caso alcuni atleti/e di squadre partecipanti a Campionati Provinciali venissero
convocati in Nazionale oppure in Rappresentative Regionali oppure in Rappresentative Provinciali, le
società interessate dovranno inviare alla C.O.G.P. richiesta di spostamento gara corredata di idonea
documentazione comprovante la convocazione di propri atleti/e senza effettuare alcun versamento.
Le Società devono agevolare la partecipazione di atleti/e alle convocazioni nelle rappresentative
provinciali e, quindi, sottostare al Regolamento Federale che può prevedere, in caso di inosservanza,
anche la squalifica.
PAG. 5
5) Partecipazione a corsi di allenatori obbligatori: esclusivamente per i campionati provinciali è
ammissibile la richiesta di spostamento gara in caso di concomitanza con corso obbligatorio rivolto
agli allenatori con relativo versamento della tassa di spostamento gara.
6) Cresime e incontri di preparazione alla Cresima: in via eccezionale sarà ammesso lo
spostamento gara recante tale motivazione solo ed esclusivamente per i Campionati 2^Divisione
Maschile Giovanile, 3^Divisione Femminile Giovanile, U16F, U15M, U14 M/F, U13 M/F U13M 3x3 e
Trofeo U13M 3x3, con relativo versamento della tassa di spostamento gara. Saranno
automaticamente respinte richieste riguardanti altri campionati.
Per i casi 2,3,4 e 5 non è necessario il consenso della società ospite al fine del semplice spostamento
della gara dalla data prevista. Per quel che concerne invece data e ora del recupero, nel caso di
mancato preventivo accordo con la Società avversaria oppure di accordo non compatibile con le
vigenti norme regolamentari, la C.O.G.P. stabilirà d’ufficio data e ora.
7) Spostamenti gara campionati promozionali - Trofeo Under 13 Maschile 3x3, Trofeo Under
12 Femminile 6x6, Trofeo Under 12 Maschile 6x6, Trofeo Under 12 Maschile 3x3, Under 12
Maschile 3x3, Under 12 Femminile 6x6, Under 12 Maschile 6x6, Under 11 6x6 e Under 11 4x4:
tali richieste dovranno comunque essere regolarmente inserite online; non è richiesto il versamento
della tassa di "Spostamento Gara".
7) Campionato Under 13 femminile: negli incontri in cui non è previsto l’arbitro federale è
ammesso lo spostamento gara fino al giorno prima della prevista disputa dell'incontro (con presenza
di arbitro federale almeno cinque giorni prima); è comunque previsto il pagamento della tassa di
spostamento gara ove previsto.
8) Spostamenti multipli Nel caso di richiesta (contestuale) di più spostamenti gara aventi la
stessa motivazione sarà possibile versare una tassa forfettaria pari a 2 spostamenti gare.
ART. 8 - PARTECIPAZIONE A CORSI ALLENATORI OBBLIGATORI
Solo per le fasi finali è ammesso, su richiesta della Società, di non disputare la gara nel caso di
concomitanze con un corso obbligatorio rivolto agli allenatori.
ART. 9 - RECLAMI E RICORSI
La società che intenda proporre reclamo dovrà versare la tassa relativa (€ 50,00) a mezzo bollettino o
bonifico intestato al Comitato Provinciale di Venezia allegando successivamente la relativa attestazione in
originale, a pena di inammissibilità, alla raccomandata che la società stessa deve inviare al Giudice Unico
Provinciale entro le ore 24.00 del giorno feriale immediatamente successivo. Sempre a pena di
inammissibilità, la società dovrà allegare alla documentazione copia della ricevuta della raccomandata
spedita per conoscenza all'altra società.
Si ricorda che dalla Stagione 2011/2012 è stata istituita la Sezione distaccata Triveneto della
Commissione Appello Federale, che può giudicare, in seconda istanza, sugli appelli avverso
decisioni pronunciate in prima istanza dal Giudice Unico Regionale e Provinciale nonché dal Giudice
Unico in campo per le gare regionali e provinciali delle regioni: Alto Adige, Friuli Venezia-Giulia,
Trentino e Veneto.
In tali casi il ricorso o istanza, andrà indirizzato al seguente indirizzo (presso il Comitato Regionale
Veneto):
FIPAV - Commissione Appello Federale
Sezione distaccata Triveneto
c/o COMITATO REGIONALE VENETO FIPAV
Casella Postale 743
35131 – PADOVA
e la tassa per ciascun ricorso, fissata dal Consiglio Federale in € 260,00 dovrà pertanto essere
versata sul seguente conto:
ccp n° 10206373
intestato a: FIPAV – C.R. VENETO
Casella Postale 743 – 35131 PADOVA
PAG. 6
Si ricorda che è stata inoltre istituita la Sezione distaccata Triveneto della Commissione
Tesseramento Atleti, che ai sensi dell’art. n° 62 dello Statuto Federale e dell’art. n° 7 del
Regolamento Giurisdizionale in vigore, giudicherà i ricorsi riguardanti i tesserati partecipanti ai
Campionati Regionali, Provinciali e di Categoria che si svolgono nelle Regioni Alto Adige, Friuli
Venezia-Giulia, Trentino e Veneto. Per i casi previsti, ogni tesserato o Società regolarmente affiliata
dovrà presentare il proprio ricorso o istanza, ai sensi degli art. 79, 80 e 81 del Regolamento
Giurisdizionale, al seguente indirizzo (presso il Comitato Regionale Veneto):
FIPAV - Commissione Tesseramento Atleti
Sezione distaccata Triveneto
c/o COMITATO REGIONALE VENETO FIPAV
Casella Postale 743
35131 – PADOVA
e la tassa per ciascun ricorso, fissata dal Consiglio Federale in € 150,00 dovrà pertanto essere
versata sul seguente conto:
ccp n° 10206373
intestato a: FIPAV – C.R. VENETO
Casella Postale 743 – 35131 PADOVA
ART. 10 - MODALITÀ DI RISCOSSIONE DELLE MULTE
Il pagamento delle multe deve avvenire entro 15 giorni dalla data di affissione all'albo del Comunicato
ufficiale. Scaduto tale termine, la multa viene aumentata del 50% e il relativo pagamento deve essere
effettuato entro 15 giorni. Tale termine sarà comunicato ufficialmente alla Società. Nel caso di versamento
di sanzioni pecuniarie (multe), l'attestazione dovrà riportare sempre nella CAUSALE sul retro le
informazioni relative alla multa pagata (n. C.U. della sanzione, Campionato e n. Gara/e) e dovrà essere
sempre inviata a stretto giro di posta alla Segreteria per il riscontro contabile.
Si ricorda che, a seguito della reintroduzione della riscossione coattiva delle somme dovute da una
Società al Comitato per multe o contributi, la procedura che sarà attuata qualora, trascorsi i 15 giorni
dall’emanazione del provvedimento, la Società non abbia ancora provveduto al pagamento sarà la
seguente:
1) Il Giudice Unico applicherà l’addizionale del 50%, quindi:
a) invierà copia degli atti al Procuratore Federale per l’avvio, a carico del responsabile della
mancata definizione del contesto, di un provvedimento disciplinare. Di norma, il
responsabile è individuato nella persona del Presidente;
b) trasmetterà copia della pratica al Comitato di competenza;
2) Il Comitato, avvierà la procedura del recupero coattivo, che è così sintetizzata:
- alla Società in difetto sarà notificata un’ingiunzione di pagamento nella quale sarà
indicata precisamente la somma da versare;
- la scadenza ultima fissata per il pagamento sarà antecedente la data del primo
incontro che la Società in difetto andrà a disputare, dopo la ricezione della notifica;
Il giorno della gara, prima dell’inizio della stessa, la Società interessata dovrà esibire al Direttore di
gara l’originale e una fotocopia del documento comprovante l’avvenuta definizione dell’addebito.
L’originale sarà restituito alla Società, mentre la fotocopia dovrà essere allegata al rapporto di gara.
Qualora tutto ciò non avvenisse, l’arbitro è obbligato a non far disputare l’incontro e in fase di
omologa la squadra in difetto sarà dichiarata rinunciataria con conseguente applicazione della
sanzione della perdita dell’incontro con il peggior punteggio.
A puro titolo indicativo si ricorda che trattandosi di somme dovute dalla Società, il recupero coattivo può
essere attuato in ogni Campionato, e non solo in quello in cui è stata emanata la sanzione.
PAG. 7
ART. 11 - SEGNAPUNTI E SEGNAPUNTI ASSOCIATO
Si premette che, con delibera n.96 del 02.06.2011 da parte del Consiglio Federale, sono cambiate le
norme relative alla figura e alle funzioni del segnapunti (Regolamento Struttura Tecnica). Viene abolita la
figura del SEGNAPUNTI FEDERALE e vengono istituite le figure del SEGNAPUNTI (non tesserato con
una società) e del SEGNAPUNTI ASSOCIATO (che potrà essere un dirigente, un allenatore o un atleta).
• Il segnapunti messo a disposizione della Società ospitante deve essere abilitato a svolgere la funzione
di segnapunti per la stagione sportiva 2014/2015 e l'arbitro deve verificare il relativo tesserino.
• Alla società che non fornirà il segnapunti sarà comminata una sanzione pari al triplo della tassa gara.
• Diritti di Segreteria per il tesseramento del SEGNAPUNTI ASSOCIATO: € 3,00 per ogni
Segnapunti Associato da versare mezzo bonifico o bollettino postale intestato al Comitato
Provinciale di Venezia FIPAV.
ART. 12 - ARBITRO ASSOCIATO
La delibera del C.F. n.96 del 02.06.2011 ha introdotto al figura dell’ARBITRO ASSOCIATO, che tra gli altri
potrà essere un dirigente, un allenatore o un atleta. La figura dell’arbitro associato va a sostituire quella
del “dirigente arbitro” impiegato nelle precedenti stagioni agonistiche.
ART. 13 - CESSIONE DEL DIRITTO SPORTIVO CAMPIONATO DI SERIE PROVINCIALE
E’ possibile la cessione dei diritti dei campionati di serie Provinciale maschile e femminile tra società
all’interno della stessa provincia. Alla richiesta deve essere allegata la seguente documentazione:
a)
Attestazione dell’avvenuta affiliazione per il 2014/2015 dei due associati;
b)
Delibera di entrambi gli associati interessati rispettivamente di consenso alla cessione e
alla acquisizione del diritto;
c)
La società che acquisisce deve allegare la ricevuta di Versamento di € 300,00 da versare
al Comitato Provinciale;
d)
Tutta la documentazione dovrà essere presentata entro le ore 19:00 di giovedì
18/09/2014 al Comitato Provinciale che, integrandola con il proprio parere motivato
obbligatorio, provvederà ad inviarla all’Ufficio Tesseramento.
e)
La società che acquisisce non deve avere pendenze economiche nei confronti della Fipav
a tutti i livelli;
f)
La Società che cede non deve avere pendenze economiche nei confronti della Fipav a
tutti i livelli.
Nota bene per tutte le serie :
• Non è possibile per una società che viene reintegrata o integrata, cedere successivamente quel
campionato;
• L’eventuale decadenza dal diritto di un campionato per effetto dell’acquisizione di altro diritto,
purché consecutivo, non costituisce rinuncia (quindi senza multa e con il trasferimento delle
somme pagate in capo al nuovo diritto acquisito);
• Le società che acquisiscono un titolo (esclusi quelli di serie A1 e A2) non ricevono anche
l’eventuale diritto di ripescaggio della società cedente; lo ottengono nel solo caso che
l’acquisizione avvenga fra due società della stessa provincia;
• Si precisa che una Società che cede un titolo sportivo non può essere ammessa ad altro
campionato (a differenza di quelle rinunciatarie) ma conserverà unicamente il diritto a partecipare
agli altri Campionati a cui aveva titolo prima della cessione del titolo.
Gli atleti vincolati con l’associato cedente ed interessati al campionato (provinciale) ceduto, salvo
accordo diretto o nulla osta, possono richiedere alla Commissione Tesseramento Atleti lo
scioglimento coattivo del vincolo, da attivarsi entro il 15/10/2014, secondo le procedure previste nel
Regolamento Giurisdizionale (art. 77 e seguenti) e dal Regolamento Affiliazione e Tesseramento
PAG. 8
ART. 14 - PARTECIPAZIONE A DIVERSI CAMPIONATI
Gli atleti nati nel 1996 e successivi e le atlete nate nel 1997 e successivi possono partecipare
campionato di serie C per un massimo di 8 gare senza pregiudicare la possibilità di partecipare
Campionati Provinciali di Prima; l'autorizzazione viene estesa anche ad atlete/i delle Società
Seconda Divisione che non dispongano del Campionato di Prima Divisione ed alle atlete
Terza Divisione che non dispongano del Campionato di Prima e Seconda Divisione.
Gli atleti nati nel 1996 e successivi e le atlete nate nel 1997 e successivi possono partecipare
campionato di serie D per un massimo di 8 gare senza pregiudicare la possibilità di partecipare
Campionati Provinciali di Seconda; l'autorizzazione viene estesa anche ad atlete delle Società
Terza Divisione che non dispongano del Campionato di Seconda Divisione.
al
ai
di
di
al
ai
di
ART. 15 - DEROGA CAMPIONATI GIOVANILI 2014/2015
Il Comitato Provinciale ha deliberato l’istituto del prestito per un campionato non vincolandolo
al numero massimo di 3 atleti/e per i Campionati Provinciali Under 16 Femminile, Under 14
Femminile, Under 13 Femminile, Under 13 Maschile 3x3, Seconda Divisione Maschile
Giovanile, Terza Divisione Femminile, Terza Divisione Femminile Coppa Venezia e Terza
Divisione Femminile Giovanile e per i Campionati Promozionali Under 12 Maschile 3x3, Under
12 Femminile 6x6, Under 12 Maschile 6x6, Trofeo Under 12 Femminile 6x6, Trofeo Under 12
Maschile 6x6, Trofeo Under 12 Maschile 3x3, Under 11 6x6 e Under 11 4x4
Le condizioni per usufruire di questa agevolazione sono:
1. presentazione al Comitato Provinciale di Venezia del modello PRESTITO EXTRA che è
costituito dalla dichiarazione del Presidente della Società cedente gli atleti/e di voler usufruire
della deroga su esposta (elencando specificatamente gli atleti/e ceduti/e con i relativi
riferimenti FIPAV ed il campionato giovanile a cui parteciperanno);
2. dalla dichiarazione del Presidente della Società che acquisisce gli atleti/e di voler usufruire
della deroga su esposta (elencando specificatamente gli atleti/e ed il campionato giovanile in
cui verranno utilizzati);
3. accettazione che la partecipazione della squadra al campionato sarà limitato esclusivamente
alla prima fase (vengono di fatto escluse le fasi finali). Per i Campionati Under 14 Femminile e
Under 13 Femminile la squadra non potrà partecipare al girone di Eccellenza e alle fasi finali.
Per i Campionati Promozionali Under 12 Maschile 3x3, Under 12 Femminile 6x6, Under 12 Maschile
6x6, Trofeo Under 12 Femminile 6x6, Trofeo Under 12 Maschile 6x6, Trofeo Under 12 Maschile 3x3,
Under 11 6x6 e Under 11 4x4 non è prevista alcuna limitazione.
Per ogni incontro si dovrà presentare al Direttore di Gara copia del modello PRESTITO EXTRA
nonché Compilazione del CAMP3 a mano, solo per gli atleti/e prestati/e oltre il numero di 3 (i primi tre
possono essere prestati ed inseriti regolarmente mediante il prestito per un campionato utilizzando il
tesseramento Online).
ART. 16 - RINUNCIA O RITIRO DAL CAMPIONATO
In caso di rinuncia o di ritiro dal campionato sarà applicato l'art.12 del Regolamento Gare. Alla
Società iscritta al campionato che vi rinuncia dopo la creazione dei gironi, oppure si ritiri o venga
squalificata in seguito a due rinunce durante il campionato, sarà inflitta per il disagio creato la
seguente sanzione:
Campionati Prima Divisone :
€ 500,00;
Campionati Seconda Div. e Seconda Divisione Maschile Giovanile :
€ 440,00;
Campionati III^ Divisione, III^ Div. Femm.Giov. e III^ Div.Coppa Venezia :
€ 350,00;
Campionato di categoria Under 18F. :
€ 110,00;
Campionato di categoria Under 16F. :
€ 110,00;
Campionato di categoria Under 14F. :
€ 90,00;
Campionato di categoria Under 13F :
€ 52,00;
Campionato di categoria Promoz. Under12, Trofeo Under 12 e Under 11 :
€ 52,00.
PAG. 9
ART. 17 - RINUNCIA A GARE DI CAMPIONATO
La rinuncia ad una gara di campionato sarà sempre sanzionata (come da art.13, comma 1 del
Regolamento Gare) oltre che con la perdita della partita e la penalizzazione, con una sanzione
pecuniaria così commisurata:
Campionati di divisione (Trofeo Venezia compreso) :
€ 50,00;
Campionati di categoria U18F, U16F, e U14F :
€ 30,00;
Campionati di categoria U13M, U13F, e U13M 3x3 :
€ 15,00;
Campionati promozionali di categoria:
Trofei U13M 3X3, U12M 6x6, U12F 6X6, U12M 3X3,
Campionati U12M 6x6, U12F 6X6, U12M 3X3, Under 11 6x6, Under 11 4x4: € 15,00.
ART. 18- PARTECIPAZIONE ALLE CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEGLI EVENTI FIPAV
La partecipazione alle Cerimonie ufficiali di premiazione è da considerarsi obbligatoria per tutte le
Società; in caso di ingiustificata mancata presenza verranno adottati provvedimenti disciplinari.
ART. 19 - IDONEITÀ MEDICO – SPORTIVA
Tutti gli atleti tesserati e partecipanti ai campionati di serie e/o di categoria devono essere in
possesso del certificato medico di idoneità agonistica. Per gli atleti che partecipano all’attività di
minivolley e/o ai soli campionato Under 12 e Under 11 è sufficiente il certificato di stato di buona
salute.
ART. 20 - SERVIZIO D’ORDINE (Art. 17 Regolamento gare)
Le Società non sono più tenute ad esibire la Richiesta della Forza Pubblica agli arbitri prima della
gara. Secondo le norme previste dalle leggi in vigore, gli affiliati sono responsabili del mantenimento
dell’ordine nei campi di gioco, della tutela degli ufficiali di gara, dei dirigenti federali, e delle squadre
ospitate prima, durante e dopo l’incontro, dal loro arrivo nei pressi dell’impianto e fino alla loro
partenza dalla zona sede dell’impianto, nonché del comportamento dei propri sostenitori.
ART. 21 - ATTIVITÀ GIOVANILE
Le Società partecipanti al campionati di Prima Divisione Femminile e Seconda Divisione Femminile
devono disputare almeno 1 (uno) campionato di categoria (anche promozionale) Femminile (no misto)
(3^Divisione Femminile Giovanile, U18F, U16F, U14F, U13F, U12F, Trofeo Under 12 Femminile, Under
11 6x6 e Under 11 4x4.
Il Consiglio Federale, rilevata la peculiarità e la specifica attività svolta, ha deliberato di esonerare
dall’obbligo di partecipazione a detti campionati i CUS e i Gruppi Sportivi delle Forza Armate affiliati
alla FIPAV.
La mancata osservanza di tale norma sarà punita con l’ammenda di €. 250,00.
ART. 22 - OBBLIGATORIETÀ DELL'ALLENATORE IN PANCHINA.
Nei campionati regionali e provinciali le società sono tenute all'obbligo di iscrizione a referto di almeno
un allenatore.
Non è obbligatoria la presenza dell’allenatore in panchina per i campionati promozionali Trofeo Under
12 Maschile 3x3, Trofeo Under 12 Femminile 6x6, Trofeo Under 12 Maschile 6x6, Under 12 Maschile
3x3, Under 12 Maschile 6x6, Under 12 Femminile 6x6, Under 11 6x6, Under 11 4x4.
Tuttavia, al fine di garantire la necessaria presenza di accompagnatori adulti tesserati, si fa obbligo
della presenza di almeno uno tra allenatore e dirigente accompagnatore tesserato; l’inosservanza di
tale norma comporterà la mancata disputa della gara (o perdita a tavolino della stessa) nonché le
relative sanzioni disciplinari accessorie.
Si ricorda che dalla Stagione 2011/2012, in relazione alla qualifica gli allenatori potranno svolgere la
loro attività secondo la seguente tabella:
PAG. 10
Corso Allievo
Allenatore
Primo Livello
Settore Giovanile
Corso Allenatore
Primo Grado
Corso Allenatore
Primo Grado
Secondo Livello
Settore Giovanile
Corso Allenatore
Secondo Grado
Corso Allenatore
Secondo Grado
Terzo Livello
Settore Giovanile
Corso Allenatore
Terzo Grado
Abilitazione:
Primo Allenatore : 2^ - 3^ Divisione
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie D
Secondo Allenatore : 1^ - 2^ - 3^ Divisione – Serie D
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie B
Abilitazione:
Primo Allenatore : 1^ - 2^ - 3^ Divisione
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie D
Secondo Allenatore : 1^ - 2^ - 3^ Divisione – Serie D, C, B2
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie B
Abilitazione:
Primo Allenatore : 1^ - 2^ - 3^ Divisione
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie B
Secondo Allenatore : 1^ - 2^ - 3^ Divisione – Serie D, C, B2
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie A
Abilitazione:
Primo Allenatore : 1^ - 2^ - 3^ Divisione, Serie D, C, B2
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie B
(sempre che sia stato conseguito il Secondo Livello Giovanile)
Secondo Allenatore :1^ - 2^ - 3^ Divisione, Serie D, C, B2 , B1, A2 e A1
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie A
(sempre che sia stato conseguito il Secondo Livello Giovanile)
Abilitazione:
Primo Allenatore : 1^ - 2^ - 3^ Divisione, Serie D, C, B2
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie A
Secondo Allenatore : 1^ - 2^ - 3^ Divisione, Serie D, C, B2 , B1, A2 e A1
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie A
Abilitazione:
Primo Allenatore : 1^ - 2^ - 3^ Divisione, Serie D, C, B2, B1 , A2 e A1
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie A
Secondo Allenatore : 1^ - 2^ - 3^ Divisione, Serie D, C, B2 , B1, A2 e A1
Campionati di categoria in società partecipanti fino alla serie A
Se la società non è in regola con il pagamento del tesseramento societario dell’allenatore, l’arbitro
segnalerà l’inadempienza sul rapporto di gara e la società incorrerà in una sanzione amministrativa
pari al doppio della tassa di tesseramento societario dell’allenatore.
ART. 23 - VINCOLO SOCIETARIO
Le società devono inviare apposito modulo P e l'attestazione di versamento in c.c.p. 52012011 (causale
14) alla Commissione Nazionale Allenatori - ROMA. Copia del modulo di segnalazione deve essere
inviata anche alla C.P.A. di Venezia.
ART. 24 - DIRIGENTE ADDETTO ALL’ARBITRO
Nell’ambito di Gare Provinciali non è necessaria la presenza del Dirigente addetto all’arbitro. Le
società devono assicurare, tuttavia, una fattiva collaborazione al Direttore di Gara dal suo arrivo
presso l’impianto di gioco sino al suo allontanamento.
PAG. 11
ART. 25 - SCARPE
E' obbligatorio l'uso delle scarpe da ginnastica per tutti coloro che siedono in panchina (Allenatori Accompagnatore - Medico - Massaggiatore). L’arbitro non consentirà alle persone prive di scarpe da
ginnastica di prendere parte alla gara.
ART. 26 - IMPIANTO DI GIOCO
L'impianto di gioco deve essere a disposizione delle squadre, obbligatoriamente, almeno sessanta
minuti prima dell'inizio dell'incontro. Nel caso in cui 50 minuti prima dell'inizio della gara non sia
sopraggiunto l'arbitro sul terreno di gioco, le società sono pregate di contattare la
Commissione Designante: Ivan Liguori 347-4894581 - Stefano Bridda 338-8779177; in
alternativa contattare il CPUG Maurizio Montenegro 392-1790898 oppure il vice Commissario
UG Veronica Cardoville 347-1973103.
Inoltre la Società ospitante deve mettere a disposizione del primo arbitro: un’astina graduata, una
copia di riserva delle bande laterali, due palloni omologati FIPAV e un Segnapunti regolarmente
tesserato FIPAV in possesso di 2 referti. Si consiglia alle società ospitanti di mettere a
disposizione della società avversaria almeno nr. 6 palloni di gioco per effettuare il
riscaldamento
ART. 27 - TORNEI
Relativamente ai tornei provinciali, autorizzati dalla Commissione Provinciale Gare, la società, che
dopo aver dato la propria adesione scritta, non partecipi alla manifestazione, sarà sanzionata con la
multa di €. 130,00 (se si tratta di torneo giovanile €. 80,00).
ART. 28 - DENOMINAZIONE SODALIZI
I sodalizi che vogliono partecipare a un campionato con una denominazione diversa da quella specificata
nell'affiliazione, devono specificarlo sul modulo di iscrizione. Non è necessario l'invio della richiesta alla
Federazione Centrale. La Commissione Gare si riserva tuttavia la possibilità di non accettare
denominazioni che possano generare equivoci nella univoca identificazione della Società.
ART. 29 - COMUNICAZIONE RISULTATI E TRASMISSIONE DEI REFERTI
I risultati delle partite giocate in assenza dell’Arbitro Federale dovranno essere comunicati dalle
società entro le ore 24.00 del giorno della disputa della gara esclusivamente nella nuova modalità
online. In caso di inadempienza è prevista la sanzione di € 6,00.
I referti dovranno essere inviati il primo giorno feriale utile successivo alla gara disputata.
ART. 30 - SECONDO LIBERO NEI CAMPIONATI PROVINCIALI
E’ consentito utilizzare il SECONDO LIBERO in tutti i Campionati Provinciali ove previsto il
sistema di gioco con il LIBERO. E’ prevista l’adozione del sistema di gioco con il libero in tutti i
campionati provinciali ad esclusione dei campionati di:
U14, U13, U12, Trofeo U12 e U11.
Cfr. REGOLE DI GIOCO E CASISTICA 2013-2016 – Regola 19 “Il giocatore LIBERO”
ART. 31 - CONTROLLO TESSERAMENTO ED IDENTITA’
Per il controllo del tesseramento, le Società dovranno presentare l’elenco CAMP3 di tutti i propri tesserati
da iscrivere a referto, completo dei numeri di maglia, dei numeri di matricola, della data di nascita e degli
estremi dei documenti di riconoscimento e di quanto altro richiesto, che deve essere
OBBLIGATORIAMENTE redatto direttamente dal Tesseramento online senza la possibilità di
aggiungere a mano altri atleti (esclusi gli eventuali casi in deroga previsti).
PAG. 12
Le Società che non presenteranno il modulo CAMP3 redatto online oppure lo presenteranno con atleti
aggiunti a mano, incorreranno in una sanzione da parte del Giudice Unico Federale per ogni gara in
difetto. Gli atleti eventualmente aggiunti a mano dovranno comunque presentare il Modulo ATL2
all’arbitro per essere ammessi alla gara.
Per quanto riguarda altri tesserati (allenatori, dirigenti, segnapunti) in caso di assenza della persona il cui
nominativo era iscritto originariamente sul CAMP3, lo stesso potrà essere depennato e sostituito a mano
presentando all’Arbitro la seguente documentazione:
• Allenatori: cartellino o certificazione di avvenuto tesseramento riportante la data del rilascio
successiva al 01 luglio 2013, che lo abiliti a svolgere l’attività nella categoria della gara alla quale
partecipa (vedi tabella riassuntiva) e vincolo societario.
• Dirigente: Modulo DIR 1
• Segnapunti: SEG1 o cartellino valido per la stagione in corso
Si precisa che nel CAMP3 possono essere inseriti anche più dei 12/13 atleti/e partecipanti alla gara,
depennando successivamente quelli in eccesso che non saranno presenti alla gara, ovviamente prima della
consegna del CAMP3. Il modello CAMP3 infatti non deve, di norma, presentare cancellature. Può capitare
che venga stampato anche alcuni giorni prima della gara e che riporti un numero di atleti superiore a quanto
consentito, in tal caso gli atleti in eccesso devono essere depennati prima della consegna all'arbitro
(tracciando a penna, in modo ordinato, una riga sopra a tali nominativi e apponendo sul lato destro di
ciascuna cancellazione la firma o la sigla del capitano della squadra).
Qualora il CAMP3 non riporti un numero di atleti superiore al consentito e/o non vi sia la necessità di sostituire il
nominativo di un partecipante con altro non sono motivi per cancellare dei nominativi dal CAMP3, neanche la loro
possibile assenza dalla gara. Pertanto, i nominativi di tutti i partecipanti alla gara riportati sul CAMP3 dovranno
essere trascritti sul referto di gara, anche quelli delle persone che si presume possano risultare assenti alla gara.
Al termine dell'incontro il segnapunti trascriverà i nominativi risultati effettivamente assenti nello spazio delle
osservazioni (Esempi: “n.15 e vice-allenatore squadra A assenti”, “n.7, n.8 e n.11 e dirigente squadra B assenti”).
ATTENZIONE
Si ricorda che con il Decreto Legge n.70 del 13/05/2011 è possibile il rilascio della Carta d’Identità Elettronica a
partire da 0 anni.
La carta d’identità, in base all’età del minore, ha le seguenti validità:
- minori da 0 a 3 anni: validità 3 anni
- minori da 3 a 17 anni: validità 5 anni
Maggiori informazioni potranno essere richieste presso l’Ufficio Anagrafe/Stato Civile del proprio Comune.
CASI ECCEZIONALI
I documenti possono essere con validità scaduta, ma muniti di una foto recente, tale comunque da permettere
chiaramente il riconoscimento della persona. Per persone di nazionalità estera devono essere accettati i
documenti di identità con scrittura straniera con carattere di tipo latino.
Sulla base dell’art. 34 del DPR 445/2000 si ricorda che è sempre possibile richiedere la “legalizzazione di fotografie”.
Si riporta, per comodità, il testo dell’articolo:
…”1. Le amministrazioni competenti per il rilascio di documenti personali sono tenute a legalizzare le prescritte
fotografie presentate personalmente dall'interessato. Su richiesta di quest'ultimo le fotografie possono essere,
altresì, legalizzate dal dipendente incaricato dal Sindaco.
2. La legalizzazione delle fotografie prescritte per il rilascio dei documenti personali non è soggetta all'obbligo del
pagamento dell'imposta di bollo.”…
Dal punto di vista pratico la legalizzazione si effettua applicando la foto su di uno stampato (in genere fornito
dall’amministrazione), legandola a questo con il timbro a secco apposto dall’amministrazione, e apponendo la
dicitura “foto di …” completata con i dati del soggetto: cognome e nome, luogo e data di nascita, indicazione della
modalità di riconoscimento dell’interessato; infine cognome, nome e qualifica del pubblico ufficiale che esegue la
legalizzazione e la sua firma.
L’atleta deve esibire all’arbitro, in originale, un documento di identità personale rilasciato dalle autorità competenti
oppure un’autocertificazione. L’identità può essere infatti accertata anche con una autocertificazione in carta
semplice sulla quale dovrà essere apposta una fotografia dell’atleta e dovranno essere specificati cognome, nome,
luogo e data di nascita; l’atleta o il genitore, per gli atleti minorenni, dovrà attestare la rispondenza della foto con i
dati anagrafici e firmare in calce; in alternativa l’autocertificazione potrà essere dichiarata in calce ad una fotocopia
PAG. 13
di un documento di identità rilasciato dalle autorità competenti.
L’autocertificazione viene ritirata dall’arbitro e inviata unitamente agli atti della gara all’organo proposto all’omologa.
Quanto previsto per il riconoscimento degli Atleti è valido anche per Allenatori e Dirigenti. In caso di frode
accertata il colpevole sarà denunciato alle autorità competenti ed agli organi giurisdizionali federali.
Si porta a conoscenza delle società che, ai fini del riconoscimento dei minorenni, è possibile l'utilizzo del modulo
valido per la stagione agonistica 2014/2015 presente nella sezione Modulistica del sito provinciale della Fipav di
Venezia www.fipavvenezia.it con allegata foto tessera, firmato dal genitore dell'atleta, timbrato e firmato dal
presidente della società, vidimato dal Comitato Provinciale e firmato dal Presidente Provinciale FIPAV, in
alternativa al documento d’identità personale (o all’autocertificazione che deve invece essere ritirata dall’arbitro).
ART. 32 - MODALITA’ VERSAMENTO CONTRIBUTI A FIPAV VENEZIA
Tutti i versamenti al Comitato Provinciale FIPAV di venezia potranno essere eseguiti a mezzo
BOLLETTINO C/C POSTALE N. 10077303
intestato a FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO - COMITATO PROVINCIALE DI VENEZIA
oppure a mezzo
BONIFICO
IBAN: IT55 L076 0102 0000 0001 0077 303
intestato a FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO - COMITATO PROVINCIALE DI VENEZIA
L'attestazione di ogni versamento COMPLETA DI CAUSALE (iscrizione, contributo gara, multa,
omologazione del campo, spostamenti gara, etc.) dovrà essere SEMPRE inviata a stretto giro di posta a
questa Segreteria per il riscontro contabile.
TUTTA LA MODULISTICA E LE COMUNICAZIONI TRA LE SOCIETÀ E IL C.P. , LA C.O.G.P. O IL G.U.P.
DEVONO ESSERE FIRMATE DAL PRESIDENTE DELLA SOCIETÀ, QUALE UNICO LEGALE
RAPPRESENTANTE.
PAG. 14
* * *
DETERMINAZIONE DELLA CLASSIFICA AVULSA NEI CAMPIONATI PROVINCIALI
Con riferimento a quanto disposto dall'Art.41 comma 2 del Regolamento Gare si pubblicano i criteri usati,
da diversi anni, dal Comitato Provinciale di Venezia nei campionati da esso organizzati per stabilire la
classifica tra squadre della stessa serie/categoria ma partecipanti a gironi diversi (classifica avulsa).
I criteri, in ordine prioritario, sono i seguenti:
a) miglior posizione nella classifica del girone;
b) miglior quoziente ottenuto dividendo i punti conquistati in classifica per il numero delle gare disputate;
c) miglior quoziente ottenuto dividendo il numero delle gare vinte per il numero delle gare disputate;
d) miglior quoziente set;
e) miglior quoziente punti.
* * *
CRITERI DI DISPUTA DELLE FASI FINALI
Salvo eventi imprevisti, le gare dell’ultimo turno eliminatorio, dovranno essere programmate per terminare
entro la giornata domenicale, in modo tale di poter effettuare gli abbinamenti della fase successiva entro la
domenica stessa, dare modo alle società di accordarsi durante la giornata del Lunedì ed avere il quadro
completo e definitivo già dalla mattinata del Martedì.
Quanto sopra sarà inderogabile qualora non sia previsto una settimana di pausa tra il termine della prima
fase e l’inizio della seconda fase.
Eventuali gare infrasettimanali dovranno essere sistemate tra il primo Sabato previsto per la gara di andata
e la seconda Domenica prevista per la gara di ritorno.
A titolo di esempio una prima fase che termina Domenica 7, saranno spediti gli abbinamenti per la seconda
fase entro Domenica 7, le squadre si accorderanno in maniera definitiva entro Lunedì 8, e le gare
potranno avere la designazione del Direttore di Gara a partire da Martedì 9.
Eventuale/i gara/e infrasettimanali dovranno essere sistemate tra Lunedì 15 e Venerdì 19.
Sempre a titolo di esempio, qualora il Campionato preveda una settimana di sosta tra la prima e la seconda
fase gli abbinamenti saranno spediti entro la giornata di Lunedì 8, le squadre potranno accordarsi entro la
giornata di Mercoledì 10, dalla giornata di Giovedì 11 potranno essere designati gli arbitri e le gare
infrasettimanali potranno essere fissate da Martedì 16 a Venerdì 26.
Eccezionalmente, solo per le gare delle semifinali, sarà consentito “sforare” la data della seconda
Domenica, solamente con l’accordo della Società Organizzatrice della fase finale.
Venezia - 1 Agosto 2014
Comitato Provinciale di VENEZIA
Commissione Provinciale Gare
F.to Luca CAMPAGNARO
Comitato Provinciale di VENEZIA
Il Giudice Unico
F.to Emanuela ZULIANI
Comitato Provinciale di VENEZIA
Il Presidente
F.to Gianfranco FORMENTIN
PAG. 15
ALLEGATO N.1 AL COMUNICATO N. 1
CAMPIONATO PROVINCIALE DI
1^ DIVISIONE MASCHILE E FEMMINILE 2014/2015
1
2
3
4
5
6
125
7
2
45
141
193
PRIMA DIVISIONE MASCHILE
PGS HYADES LIDO
Rimasta in 1^ Divisione
AGORA’ VOLLEY MESTRE
Rimasta in 1^ Divisione
CUS VENEZIA
Rimasta in 1^ Divisione
GIESSE PORTOGRUARO
Rimasta in 1^ Divisione
ASD PALLAVOLO CEGGIA
Rimasta in 1^ Divisione
AGORA’ CHIRIGN. MARTELLAGO
Promossa da 2^ Divisione Giovanile
ELENCO INTEGRANDE
1
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
Eventuali squadre di serie A1-A2-B1-B2-C rinunciatarie a disputare il campionato cui hanno diritto e
facciano espressa richiesta scritta di ammissione entro il 16/08/2014
170
115
45
150
181
97
2
51
155
129
180
194
154
197
141
75
PRIMA DIVISIONE FEMMINILE
VOLLEY ANNIA
Rimasta in 1^ Divisione
VOLLEY 3 VENEZIA
Rimasta in 1^ Divisione
CAP ARREGHINI PORTOGRUARO
Rimasta in 1^ Divisione
ASD SAN GIORGIO
Rimasta in 1^ Divisione
POLISPORTIVA BISSUOLA
Rimasta in 1^ Divisione
PALLAVOLO CONCORDIA
Rimasta in 1^ Divisione
CUS VENEZIA
Rimasta in 1^ Divisione
ELPIS VOLLEY ASD
Rimasta in 1^ Divisione
RAFFAELLO NAVIGAZIONE
Rimasta in 1^ Divisione
PALLAV. FOSSALTA DI PORT.RO
Rimasta in 1^ Divisione
[email protected] VOLLEY CENTER
Acquisizione diritto da 06.027.0052
VOLLEYANNONEVENETO
Promossa da 2^ Divisione
PALLAVOLO STRA
Promossa da 2^ Divisione
TERRAGLIO VOLLEY
Promossa da 2^ Divisione
ASD PALLAVOLO CEGGIA
Integrazione da 2° Divisione
FRANCESCHINI S.N.C.
Integrazione da 2° Divisione
ELENCO INTEGRANDE
1
2
3
4
5
Eventuali squadre di serie A1-A2-B1-B2-C rinunciatarie a disputare il campionato cui hanno diritto e
facciano espressa richiesta scritta di ammissione entro il 16/08/2014
Integrazione da 2° Divisione
SINERGY VOLLEY VENEZIA
143
UNION VOLLEY
Integrazione da 2° Divisione
114
Integrazione da 2° Divisione
VOLLEY ANNIA SEA STARS
*170
Integrazione da 2° Divisione
LAMA VOLLEY SAN STINO
38
Le squadre LIBERTAS SCORZE’, TERRAGLIO VOLLEY (già ripescate nella s.a. 2013/2014) e
AVIS V. NOALE (16^class.) non potranno essere ripescate in Prima Divisione. Le squadre
VOLLEY FM (5° class. 2^div.) e PALLAVOLO SPINEA (6° class. 2°div.) hanno rinunciato
all’integrazione in Prima Divisione. La squadra VOLLEY ANNIA STARS (10°class. 2° div.)
manterrà l’eventuale diritto all’integrazione in Prima Divisione solamente in caso di
integrazione in Serie D della squadra Volley Annia. La squadra CUS VE TERMINAL FUSINA
(11° class. 2° div.) non fa parte dell’elenco integrande in quanto la Società ha già un diritto per
disputare la Prima Divisione
PAG. 16
ALTEZZA DELLA RETE: Tutti gli incontri dovranno essere giocati con la rete posta a mt. 2,43 per le squadre
maschili e a mt. 2,24 per le squadre femminili.
GIORNATA DI GARA: SABATO. Per favorire le designazioni arbitrali si suggeriscono i seguenti orari di inizio
gara alle società: preferibilmente 20.00-20.30-21.00 (in alternativa 17.00 – 17.30)
Per favorire le designazioni arbitrali si consiglia di disputare le gare interne a Lido di Venezia con orario
di inizio gara non oltre le ore 20.00
DURATA DEGLI INCONTRI: Tutti le partite dovranno essere giocate al meglio dei 3 set su 5.
SECONDO LIBERO: Vedi art. 30 del presente Comunicato Ufficiale.
ISCRIZIONI: 1DF: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE L’ 1 SETTEMBRE 2014
(vedi art. 2 del presente comunicato); 1DM Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE IL 6
OTTOBRE 2014 (vedi art. 2 del presente comunicato).
TASSE:
Iscrizione: € 144,00 (comprensivi di €. 64,00 per diritti di segreteria)
Tassa Gara: € 45,00 (da versarsi per ogni incontro sia in casa che fuori)
Richiesta di spostamento di orario o di campo: € 45,00
Omologazione campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO:
Il Campionato maschile si svolgerà in girone unico con formula all’italiana, con gare di andata e ritorno e
successivi playoff tra le prime quattro squadre classificate. In caso di iscrizione di un numero maggiore di 8
squadre l’inizio sarà anticipato.
Il Campionato femminile si svolgerà in girone unico con formula all’italiana, con gare di andata e
ritorno.
PROMOZIONI: Saranno promosse la prima squadra classificata della Prima Divisione Maschile e le prime due
squadre classificate della Prima Divisione Femminile.
RETROCESSIONI:
Maschile: Per la corrente stagiona agonistica non sono previste retrocessioni
Femminile: saranno pari al numero delle squadre retrocesse dalla serie D Femminile + 2.
Prima Divisione Femminile 2015/2016 a 14 squadre.
PERIODO DI SVOLGIMENTO:
Maschile
Inizio 6 Dicembre 2014
Femminile
Inizio 11 Ottobre 2014
---------
PAG. 17
Termine il 16 Maggio 2015
Termine il 23 Maggio 2015
ALLEGATO N.2 AL COMUNICATO N.1
CAMPIONATO PROVINCIALE DI
2^ DIVISIONE FEMMINILE 2014/2015
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
1
2
3
4
5
197
124
205
152
17
143
114
170
2
38
170
198
154
114
131
105
SECONDA DIVISIONE FEMMINILE
TERRAGLIO VOLLEY
Retrocessa da 1^Divisione
LIBERTAS SCORZE’
Retrocessa da 1^Divisione
AVIS V. NOALE
Retrocessa da 1^Divisione
Rimasta in 2^ Divisione
VOLLEY FM
Rimasta in 2^ Divisione
PALLAVOLO SPINEA
SINERGY VOLLEY VENEZIA
Rimasta in 2^ Divisione
UNION VOLLEY
Rimasta in 2^ Divisione
VOLLEY ANNIA SEA STARS
Rimasta in 2^ Divisione
CUS VE TERMINAL FUSINA
Rimasta in 2^ Divisione
LAMA VOLLEY SAN STINO
Rimasta in 2^ Divisione
VOLLEY ANNIA
Promossa da 3° Divisione Coppa Venezia
MUSILE
Promossa da 3^ Divisione
PALLAVOLO STRA
Promossa da 3^ Divisione
UNION VOLLEY
Promossa da 3^ Divisione Giovanile
PALLAVOLO PELLESTRINA
Ripescaggio in 2^ Divisione
VOLLEY DOLO
Ripescaggio in 2^ Divisione
ELENCO INTEGRANDE
Eventuali squadre di serie A1-A2-B1-B2-C rinunciatarie a disputare il campionato cui hanno diritto e
facciano espressa richiesta scritta di ammissione entro il 16/08/2014
VOLLEY CLODIA FEMMINILE
Integrazione da 3° Divisione
155
POL. BISSUOLA
Integrazione da 3° Divisione
181
PALLAVOLO CONCORDIA
Integrazione da 3° Divisione
97
PGS HYADES VE LIDO AZZURRA
Integrazione da 3° Divisione
125
Le squadre MALCONTENTAVOLLEY (già ripescata nella s.a. 2013/2014) e LAGUNA VOLLEY
(16^class.) non potranno essere ripescate in Seconda Divisione. Le Società 06.027.0114
UNION VOLLEY e 06.027.0170 VOLLEY ANNIA dovranno cedere uno dei due diritti. La squadra
SAN DONA’ (4° class. 3° div.) non fa parte dell’elenco integrande in quanto la Società ha già un
diritto per disputare la Seconda Divisione. La squadra TERRAGLIO VOLLEY GIALLO (5° class.
3° div.) non fa parte dell’elenco integrande in quanto la Società ha già un diritto per disputare
la Seconda Divisione.
ALTEZZA DELLA RETE: Tutti gli incontri dovranno essere giocati con la rete posta a mt. 2,24.
GIORNATA DI GARA: SABATO. Per favorire le designazioni arbitrali si suggeriscono i seguenti orari di inizio
gara alle società: preferibilmente 17.00-17.30 (in alternativa 20.00-20.30-21.00)
Per favorire le designazioni arbitrali si consiglia di disputare le gare interne a Pellestrina con orario di
inizio gara non oltre le ore 20.00
DURATA DEGLI INCONTRI: Tutte le partite dovranno essere giocate al meglio dei 3 set su 5.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE L’ 1 SETTEMBRE 2014
(vedi art. 2 del presente comunicato).
TASSE:
Iscrizione: € 94,00 (comprensivi di €. 42,00 per diritti di Segreteria)
Tassa Gara: € 40,00 (da versarsi per ogni incontro sia in casa che fuori)
Richiesta di spostamento di orario o di campo: € 40,00
Omologazione campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO:
Il Campionato si svolgerà in girone unico con formula all’italiana, con gare di andata e ritorno.
PROMOZIONI: Saranno promosse le prime due classificate.
RETROCESSIONI: saranno pari al numero delle squadre retrocesse dalla serie D Femminile + 5.
Seconda Divisione Femminile 2015/2016 a 14 squadre.
PERIODO DI SVOLGIMENTO:
Femminile
Inizio 11 Ottobre 2014
----PAG. 18
Termine il 23 Maggio 2015
ALLEGATO N.3 AL COMUNICATO N.1
CAMPIONATO PROVINCIALE DI
2^ DIVISIONE MASCHILE E 3^ DIVISIONE FEMMINILE 2014/2015
SQUADRE PARTECIPANTI: Possono partecipare alla 2^ Divisione Maschile e 3^ Divisione Femminile tutte le
Squadre che provvederanno a regolare iscrizione.
ALTEZZA DELLA RETE: Tutti gli incontri dovranno essere giocati con la rete posta a mt. 2,43 per le squadre
maschili e a mt. 2,24 per le squadre femminili
GIORNATA DI GIOCO: Infrasettimanale. E’ ammessa la giornata di gioco domenicale per il campionato di 3^
Div. Femm. In caso di accordo di gare al Sabato per favorire le designazioni arbitrali l’orario di inizio gara dovrà
essere 17:00-17:30
DURATA DEGLI INCONTRI: Tutte le partite dovranno essere giocate al meglio dei 3 set su 5.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente (vedi art. 2 del presente comunicato):
per la Seconda Divisione Maschile ENTRO IL 6 OTTOBRE 2014
per la Terza Divisione Femminile ENTRO IL 3 NOVEMBRE 2014
TASSE:
Iscrizione: € 94,00 (comprensivi di €. 42,00 per diritti di segreteria)
Tassa Gara:
€ 40,00 2^D.M. (da versarsi per ogni incontro sia in casa che fuori)
€ 35,00 3^D.F. (da versarsi per ogni incontro sia in casa che fuori)
Richiesta di spostamento di orario o di campo: € 40,00 (2DM); € 35,00 (3DF)
Omologazione campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO: Terza Divisione Femminile: Prima fase con gironi di qualificazione composti
preferibilmente da 7/8 squadre. Seconda fase con formula ad eliminazione diretta. Seconda Divisione
Maschile: la formula sarà resa nota al termine delle iscrizioni.
PROMOZIONI:
Terza Divisione Femminile: La prima classificata accederà alla Seconda Divisione Femminile 2015/2016.
Seconda Divisione Maschile: le promozioni saranno rese note assieme alla formula di svolgimento, al termine
delle iscrizioni.
PERIODO DI SVOLGIMENTO:
Terza Divisione Femminile: L’inizio è previsto per il 11/01/2015. Il termine ultimo per la fase finale è previsto in
data 31/05/2015.
Seconda Divisione Maschile: il periodo di svolgimento la formula sarà reso noto al termine delle iscrizioni.
FINALI: Si invitano le Società intenzionate ad organizzare le eventuali fasi finali a far pervenire la loro
disponibilità entro il giorno 6 Ottobre 2014 (2^D.M.) o 3 Novembre 2014 (3^D.F.) mediante l’iscrizione online
scrivendo apposita annotazione nel campo “note per compilazione calendari”. Le sedi saranno
comunicate con l’invio o la presentazione dei calendari.
PAG. 19
ALLEGATO N. 4 AL COMUNICATO N.1
CAMPIONATI PROVINCIALI DI
2^DIVISIONE MASCHILE GIOVANILE 2014/2015
3^DIVISIONE FEMMINILE GIOVANILE 2014/2015
LIMITI DI ETÀ. Possono partecipare al Campionato 2^ Divisione Maschile Giovanile gli atleti nati negli anni
1999/2000/01/02/03 in regola con il tesseramento FIPAV per la stagione agonistica 2014/2015. Possono
partecipare al Campionato 3^ Divisione Femminile Giovanile le atlete nate negli anni 2000/01/02/03/04 in regola
con il tesseramento FIPAV per la stagione agonistica 2014/2015.
PERIODO DI SVOLGIMENTO. Indicativamente dal 11/01/2015 al 02/06/2015.
ISCRIZIONI. Termine iscrizioni 1 DICEMBRE 2014. Per adempiere all’iscrizione inviare modello iscrizione al
campionato e l’attestazione di versamento di €. 52,00.
FORMULA DI SVOLGIMENTO. Terza Divisione Femminile Giovanile: E’ previsto l’adozione del sistema di
gioco con il libero. La formula sarà di gironi all’italiana a 5/6/7/8 squadre con gare di andata e ritorno e
successiva fase finale ad eliminazione diretta. Seconda Divisione Maschile Giovanile: E’ previsto l’adozione
del sistema di gioco con il libero. La formula sarà resa nota al termine delle iscrizioni.
GIORNI ED ORARI DI GIOCO. Si gioca di domenica oppure infrasettimanalmente. E’ ammessa la giornata di
sabato in caso di accordo delle società.
CAMPO DI GIOCO. Gli incontri dovranno essere disputati in un campo regolarmente omologato. Omologazione
campo di gioco: € 52,00
ALTEZZA DELLA RETE.
2^ Divisione Maschile Giovanile mt. 2,35;
3^ Divisione Femminile Giovanile mt. 2,20.
PALLONI DI GIOCO. Palloni regolamentari e omologati FIPAV (art. 5 del presente Comunicato Ufficiale).
SERVIZIO ARBITRALE. Il servizio arbitrale dovrà essere garantito dalla società ospitante utilizzando un
ARBITRO ASSOCIATO. Su richiesta della società ospitante è possibile richiedere il servizio arbitrale (arbitro
federale invece dell’arbitro associato) corrispondendo un contributo pari a € 25.00.
DURATA DEGLI INCONTRI. Ogni incontro avrà la durata con la formula dei 3 set su 5.
COMUNICAZIONE RISULTATI. I risultati dovranno essere comunicati dalle società entro le ore 24:00 del
giorno della disputa della gara esclusivamente nella nuova modalità online.
In caso di inadempienza è prevista la sanzione di € 6,00.
TASSE GARE. Per la prima fase non si deve pagare alcuna tassa gara. Per le fasi successive (con presenza di
arbitri federali) si dovrà versare €. 40,00 (2*D.M. giovanile) o €. 35,00 (3^D.F.) per ogni gara disputata.
Richiesta di spostamento di orario o di campo: € 40,00 (2DM); € 35,00 (3DF)
PROMOZIONI. La vincente del Campionato 2^ Divisione Maschile Giovanile sarà promossa in 1^ Divisione
Maschile; La vincente del Campionato 3^ Divisione Femminile Giovanile sarà promossa in 2^ Divisione
Femminile.
Si invitano le società intenzionate ad organizzare le eventuali fasi finali a far pervenire la loro disponibilità entro
il 1 Dicembre 2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo “note per
compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione dei calendari.
Gli atleti partecipanti al Campionato di Seconda Divisione Maschile Giovanile e le atlete partecipanti al
Campionato di Terza Divisione Femminile Giovanile possono partecipare a qualsiasi Campionato di
Serie.
Pertanto un’atleta che partecipi al Campionato di Terza Divisione Femminile Giovanile può partecipare
alla Terza Divisione Femminile o alla Seconda Divisione Femminile o a qualsiasi altro Campionato di
Serie.
Pertanto un atleta che partecipi al Campionato di Seconda Divisione Maschile Giovanile può partecipare
alla Seconda Divisione Maschile o alla Prima Divisione Maschile o a qualsiasi altro Campionato di Serie.
PAG. 20
ALLEGATO N. 5 AL COMUNICATO N.1
TERZA DIVISIONE COPPA VENEZIA FEMMINILE 2014/2015
ATLETE
Il campionato deve essere considerato come attività di preparazione alla Terza Divisione Femminile.
Possono partecipare alla Terza Divisione Coppa Venezia Femminile atlete regolarmente tesserate per la
stagione 2014/2015 che non abbiano preso parte a nessun'altra gara di altri campionati di Serie
superiore (Seconda Divisione, Prima Divisione, Serie D, …).
PERIODO DI SVOLGIMENTO. Indicativamente dal 04/10/2014 al 21/12/2014.
ISCRIZIONI.
Termine iscrizioni tassativo l’ 1 SETTEMBRE 2014. Per adempiere all'iscrizione inviare modello iscrizione al
campionato, attestazione di versamento di €. 52,00, comprensivi di diritti di Segreteria, al Comitato
Provinciale FIPAV di Venezia.
TASSE GARE.
€ 35.00 per ogni incontro (sia in casa che fuori).
E' sempre prevista la copertura con arbitro federale.
Richiesta di spostamento di orario o di campo: € 35,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO.
La formula sarà, preferibilmente, di gironi all'italiana a 5/6 squadre con gare di andata e ritorno oppure sola
andata ed eventuale fase finale con eliminazione diretta. La squadra vincente sarà ammessa alla
Seconda Divisione Femminile 2015/2016.
GIORNI ED ORARI DI GIOCO.
Sono ammesse le giornate di gioco del Sabato, della Domenica e infrasettimanali; per le gare
infrasettimanali l’orario previsto di inizio gara sarà, salvo accordi, dalle 20:00 alle 21:00.
CAMPO DI GIOCO.
Gli incontri dovranno essere disputati in un campo regolarmente omologato.
ALTEZZA DELLA RETE:
Tutti gli incontri dovranno essere disputati con la rete posta a mt.2,24.
PALLONI DI GIOCO.
Palloni regolamentari e omologati FIPAV (art. 5 del presente Comunicato Ufficiale).
DURATA DEGLI INCONTRI. Ogni incontro avrà la durata con la formula dei 3 set su 5.
Si invitano le Società intenzionate ad organizzare le eventuali fasi finali a far pervenire la loro disponibilità
entro l’ 1 Settembre 2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo “note
per compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con la presentazione o invio dei calendari.
PAG. 21
ALLEGATO N. 5 bis AL COMUNICATO N.1
PROMOZIONI ALLA SECONDA DIVISIONE FEMMINILE 2015/2016
Durante la corrente stagione agonistica sono previste 3 (tre) promozioni al Campionato
Provinciale SECONDA DIVISIONE FEMMINILE 2015/2016.
Una squadra verrà promossa quale vincente della Terza Divisione Femminile Coppa Venezia
Una squadra verrà promossa dalla Terza Divisione Femminile (la prima classificata e avente
diritto)
Una squadra verrà promossa quale vincente della Terza Divisione Femminile Giovanile
Ogni SOCIETA’ potrà avere diritto a più promozioni solamente nel caso in cui le squadre
aventi diritto siano composte da tutte atlete diverse per tutto il campionato. Sarà sufficiente
che 1 (una) sola atleta partecipi in entrambi i campionati per perdere il diritto alla seconda
promozione.
Qualora si verificasse il caso sopracitato, a tale diritto/i subentrerà/anno la/e squadra/e
miglior classificata/e del Campionato di Terza Divisione Femminile avendo, naturalmente, i
requisiti sopra richiesti.
Esempio: se una Società vince la Terza Divisione Femminile Coppa Venezia e la Terza
Divisione Femminile Giovanile manterrà il diritto alle due promozioni solamente nel caso
nessun atleta abbia partecipato in entrambi i campionati; altrimenti un diritto sarà acquisito
dalla seconda classificata del campionato di Terza Divisione Femminile (e non da finaliste di
Terza Divisione Coppa Venezia o Terza Divisione Femminile Giovanile) avendo,
naturalmente i requisiti sopra richiesti; altrimenti si procederà con la terza classificata (o la
quarta, e così via…).
Esempio: se una Società si iscrive con due squadre al Campionato di Terza Divisione
Femminile che, da regolamento, devono essere composte da atlete completamente diverse
ed entrambe acquisiscono il diritto alla promozione entrambe saranno promosse.
PAG. 22
ALLEGATO N. 6 AL COMUNICATO N.1
FASE PROV. CAMPIONATO UNDER 13 FEMMINILE 2014/2015
FASE INTERPROV. CAMPIONATO UNDER 13 MASCHILE 2014/2015
LIMITI DI ETÀ: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti/e nati negli anni 2002/03/04 in regola con il
tesseramento 2014/2015.
ALTEZZA DELLA RETE: Mt. 2,15
GIORNATA DI GARA: DOMENICA 09.30 (11.30)
DURATA DEGLI INCONTRI: tutte le partite dovranno essere giocate al meglio dei 3 set su 5.
PALLONI DI GIOCO. Palloni regolamentari e omologati FIPAV (art. 5 del presente Comunicato Ufficiale).
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente (vedi art. 2 del presente comunicato):
entro il 15 SETTEMBRE 2014 (U13F) e entro il 10 OTTOBRE 2014 (U13M).
Sarà possibile iscrivere ulteriori squadre U13F (che non saranno inserite nel girone di eccellenza) fino
all’8 NOVEMBRE 2014
TASSE: Iscrizioni: € 12,00 (comprensivo di €. 6,00 per diritti di Segreteria)
Tassa Gara: € 12,00 per gli incontri con arbitro Federale (girone di Eccellenza e fasi finali); non sono
previste tassa gare negli altri casi.
Richiesta di spostamento di orario e di campo: € 21,00
Omologazione campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO: Under 13 Femminile: Prima fase con girone all’italiana con gare di sola
andata (possibilmente gironi a 5 squadre). Seconda fase: con squadre divise in “eccellenza” e “normali” con
gironi all’italiana e gare di andata e ritorno. Fase finale a eliminazione diretta. Un dettaglio maggiore della
formula di svolgimento sarà reso noto dopo il numero esatto definitivo delle squadre iscritte.Ogni società non
potrà avere più di una squadra nello stesso girone sia nella prima che nella seconda fase (compreso,
quindi, il girone di eccellenza e i gironi “normali” (nel caso di più squadre il diritto sarà mantenuto dalla
squadra meglio piazzata nella classifica avulsa mentre l’altra squadra “scivolerà” nel primo girone
disponibile)).
Under 13 Maschile: Campionato Interprovinciale; la formula sarà resa nota successivamente.
SERVIZIO ARBITRALE: Per la fase eliminatoria, dovrà essere garantito dalla società ospitante
utilizzando un ARBITRO ASSOCIATO. Su richiesta della società ospitante è possibile richiedere il
servizio arbitrale (arbitro federale invece dell’arbitro associato) corrispondendo un contributo pari a €
20,00.
PERIODO DI SVOLGIMENTO: Under 13 Femminile la prima fase inizierà il 12/10/2014; il termine ultimo per la
finale provinciale è fissato per il 29/03/2015,
FINALI: si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro il giorno 15 Settembre 2014 (U13F) mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel
campo “note per compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione dei
calendari.
COMUNICAZIONE RISULTATI: I risultati dovranno essere comunicati dalle società entro le ore 24:00 del
giorno della disputa della gara esclusivamente nella nuova modalità online. In caso di inadempienza è
prevista la sanzione di € 6,00
NORME TECNICHE
UNDER 13 FEMMINILE
Il servizio dovrà essere eseguito obbligatoriamente con tecnica dal basso
Non esiste più alcuna limitazione sul primo tocco in ricezione
UNDER 13 MASCHILE
Il servizio dovrà essere eseguito obbligatoriamente con tecnica dal basso
Si rammenta che con l’accettazione alla partecipazione del Campionato Interprovinciale saranno valide
(per il campionato interprovinciale) le norme/regole emanate dal Comitato Provinciale
“Responsabile/Organizzatore” anche se in contrasto con norme/regole emanate dal Comitato
Provinciale di Venezia (esempio: obbligatorietà dell’allenatore e/o del Dirigente Accompagnatore, o
altro…). Le Società iscritte dovranno prenderne adeguata visione.
Nel caso di gare dirette da Arbitri Associati i referti e i rapporti gara dovranno essere inviati al Giudice
Unico Provinciale del Comitato Provinciale “Responsabile/Organizzatore”.
PAG. 23
ALLEGATO N. 7 AL COMUNICATO N.1
CAMPIONATO PROMOZIONALE
TROFEO UNDER 13 MASCHILE 3x3 2014/2015
LIMITI DI ETÀ: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti nati negli anni 2002/03/04 in regola con il
tesseramento 2014/2015.
GIORNATA DI GARA: Sabato pomeriggio o domenica pomeriggio.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente (vedi art. 2 del presente comunicato):
entro il 15 SETTEMBRE 2014.
TASSE: Iscrizioni: € 12,00 (comprensivo di €. 6,00 per diritti di Segreteria)
Omologazione campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO: la formula sarà resa nota al termine delle iscrizioni.
PERIODO DI SVOLGIMENTO: Indicativamente dal 04/10/2014 al 21/12/2014
FINALI: si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro il giorno 15 Settembre 2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo
“note per compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione dei calendari.
COMUNICAZIONE RISULTATI: I risultati dovranno essere comunicati dalle società entro le ore 24:00 del
giorno della disputa della gara esclusivamente nella nuova modalità online. In caso di inadempienza è
prevista la sanzione di € 6,00
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
REGOLAMENTO
Squadre composte da un massimo di 5 giocatori, 3 in campo con rotazione obbligatoria al servizio;
Rotazione obbligatoria, cambio in battuta con il giocatore che in quel momento è fuori, se sono due si
alterneranno obbligatoriamente;
Chi batte non può andare avanti a murare, ma può comunque attaccare;
Il servizio potrà essere eseguito con tecnica libera;
Il campo è suddiviso in 3 zone;
Time Out tecnico a 8 punti;
Si giocheranno comunque 3 sets a 15 punti; nel caso di punteggio di 14 a 14 il set si concluderà
comunque a 15 punti;
Il punteggio per la classifica verrà assegnato con:
ƒ 1 punto per ogni set vinto;
ƒ Ulteriore punto per la vittoria
Arbitri: si adotterà il sistema “dell’autoarbitraggio”, ogni atleta a rotazione verrà designato per arbitrare
le gare, o le gare stesse potranno essere disputate anche senza arbitraggio esterno;
Allenatori: nell’ambito di ciascun concentramento, ogni società dovrà presentare un tecnico, di ogni
ordine e grado, regolarmente vincolato a titolo gratuito ed inserito nel documento ufficiale CAMP 3. In
caso di più squadre per ciascuna società, sarà consentita la presenza a condurle a tecnici almeno
ALLIEVI ALLENATORI PRATICANTI.
Dimensioni del campo: mt 6x6
Altezza della rete: mt 2,05
Palloni da gioco: si consiglia l’uso dei palloni MOLTEN V4M3000L (210gr.) e MIKASA MVA123SL (200220gr.)
Controllo documentazione: vale il concetto di autocontrollo reciproco, in base al quale ciascun tecnico
verificherà ed effettuerà le procedure di riconoscimento della squadra avversaria.
Referto di gara: sarà redatto un apposito modello per questo campionato.
RECLAMI: non sono ammessi reclami in alcuna fase.
PAG. 24
ALLEGATO N. 8 AL COMUNICATO N.1
FASE PROV. CAMPIONATO UNDER 13 MASCHILE 3x3 2014/2015
LIMITI DI ETÀ: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti nati negli anni 2002/03/04 in regola con il
tesseramento 2014/2015.
GIORNATA DI GARA: Sabato pomeriggio o domenica pomeriggio.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente (vedi art. 2 del presente comunicato):
entro il 9 DICEMBRE 2014.
TASSE: Iscrizioni: € 12,00 (comprensivo di €. 6,00 per diritti di Segreteria)
Omologazione campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO: la formula sarà resa nota al termine delle iscrizioni.
PERIODO DI SVOLGIMENTO: Indicativamente dal11/01/2015 al 19/04/2015
FINALI: si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro il giorno 9 Dicembre 2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo
“note per compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione dei calendari.
COMUNICAZIONE RISULTATI: I risultati dovranno essere comunicati dalle società entro le ore 24:00 del
giorno della disputa della gara esclusivamente nella nuova modalità online. In caso di inadempienza è
prevista la sanzione di € 6,00
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
REGOLAMENTO
Squadre composte da un massimo di 5 giocatori, 3 in campo con rotazione obbligatoria al servizio;
Rotazione obbligatoria, cambio in battuta con il giocatore che in quel momento è fuori, se sono due si
alterneranno obbligatoriamente;
Chi batte non può andare avanti a murare, ma può comunque attaccare;
Il servizio potrà essere eseguito con tecnica libera;
Il campo è suddiviso in 3 zone;
Time Out tecnico a 8 punti;
Si giocheranno comunque 3 sets a 15 punti; nel caso di punteggio di 14 a 14 il set si concluderà
comunque a 15 punti;
Il punteggio per la classifica verrà assegnato con:
ƒ 1 punto per ogni set vinto;
ƒ Ulteriore punto per la vittoria
Arbitri: si adotterà il sistema “dell’autoarbitraggio”, ogni atleta a rotazione verrà designato per arbitrare
le gare, o le gare stesse potranno essere disputate anche senza arbitraggio esterno;
Allenatori: nell’ambito di ciascun concentramento, ogni società dovrà presentare un tecnico, di ogni
ordine e grado, regolarmente vincolato a titolo gratuito ed inserito nel documento ufficiale CAMP 3. In
caso di più squadre per ciascuna società, sarà consentita la presenza a condurle a tecnici almeno
ALLIEVI ALLENATORI PRATICANTI.
Dimensioni del campo: mt 6x6
Altezza della rete: mt 2,05
Palloni da gioco: si consiglia l’uso dei palloni MOLTEN V4M3000L (210gr.) e MIKASA MVA123SL (200220gr.)
Controllo documentazione: vale il concetto di autocontrollo reciproco, in base al quale ciascun tecnico
verificherà ed effettuerà le procedure di riconoscimento della squadra avversaria.
Referto di gara: sarà redatto un apposito modello per questo campionato.
RECLAMI: non sono ammessi reclami in alcuna fase.
PAG. 25
ALLEGATO N. 9 AL COMUNICATO N.1
FASE PROV. CAMPIONATO UNDER 14 FEMMINILE 2014/2015
FASE INTERPROV. CAMPIONATO UNDER 14 MASCHILE 2014/2015
LIMITI DI ETÀ: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti/e nati negli anni 2001/02/03/04 in regola con il
tesseramento 2014/2015.
Si precisa che nel campionato Under 14 non può essere utilizzato il LIBERO
ALTEZZA DELLA RETE: mt. 2,15.
GIORNATA DI GARA: SABATO ORE 17.00 oppure DOMENICA 09.30 (11.30)
DURATA DEGLI INCONTRI: tutte le partite dovranno essere giocate al meglio dei 3 set su 5.
NORMA TECNICA SOLO PER UNDER 14 FEMMINILE
Non esiste più alcuna limitazione sul primo tocco in ricezione
ISCRIZIONI : Dovranno pervenire improrogabilmente (vedi art. 2 del presente comunicato)
entro l’1 SETTEMBRE 2014 (U14F) e entro il 19 SETTEMBRE 2014 (U14M).
Sarà possibile iscrivere ulteriori squadre U14F (che non saranno inserite nel girone di eccellenza) fino al
2 NOVEMBRE 2014
TASSE
Iscrizioni: € 29,00 (comprensivo di €. 13,00 per diritti di Segreteria)
Tassa Gara:
€ 12,00 ( versarsi per ogni incontro sia in casa che fuori)
Richiesta di spostamento di orario e di campo: € 21,00
Omologazione Campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO: Under 14 Femminile: Prima fase con girone all’italiana con gare di sola
andata (possibilmente gironi a 5 squadre). Seconda fase: con squadre divise in “eccellenza” e “normali” con
gironi all’italiana e gare di andata e ritorno. Fase finale a eliminazione diretta. Un dettaglio maggiore della
formula di svolgimento sarà reso noto dopo il numero esatto definitivo delle squadre iscritte. Ogni società non
potrà avere più di una squadra nello stesso girone sia nella prima che nella seconda fase (compreso,
quindi, il girone di eccellenza e i gironi “normali” (nel caso di più squadre il diritto sarà mantenuto dalla
squadra meglio piazzata nella classifica avulsa mentre l’altra squadra “scivolerà” nel primo girone
disponibile)).
Under 14 Maschile: Campionato Interprovinciale; la formula sarà resa nota successivamente.
PERIODO DI SVOLGIMENTO:
Under 14 Femminile Inizio 4/10/2014 – Finale entro il 22/03/2015
FINALI: Si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro il giorno 1/09/2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo “note per
compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione dei calendari.
Si rammenta che con l’accettazione alla partecipazione del Campionato Interprovinciale saranno valide
(per il campionato interprovinciale) le norme/regole emanate dal Comitato Provinciale
“Responsabile/Organizzatore” anche se in contrasto con norme/regole emanate dal Comitato
Provinciale di Venezia (esempio: obbligatorietà dell’allenatore e/o del Dirigente Accompagnatore, o
altro…). Le Società iscritte dovranno prenderne adeguata visione.
Nel caso di gare dirette da Arbitri Associati i referti e i rapporti gara dovranno essere inviati al Giudice
Unico Provinciale del Comitato Provinciale “Responsabile/Organizzatore”.
PAG. 26
ALLEGATO N. 10 AL COMUNICATO N. 1
FASE INTERPROV. CAMPIONATO UNDER 15 MASCHILE 2014/2015
LIMITI DI ETÀ: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti/e nati negli anni 2000/01/02/03, in regola col
tesseramento 2014/2015.
Si precisa che nel campionato U15 Maschile PUO’ essere utilizzato il LIBERO
ALTEZZA DELLA RETE: Mt. 2,35
GIORNATA DI GARA: DOMENICA 09.30 (11.30).
DURATA DEGLI INCONTRI: tutte le partite dovranno essere giocate al meglio dei 3 set su 5.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE L' 1 SETTEMBRE 2014
(vedi art. 2 del presente comunicato).
TASSE:
Iscrizione: € 47,00 (comprensivi di €. 21,00 per diritti di segreteria)
Tassa gara: € 20,00 (a versarsi per ogni incontro sia in casa che fuori)
Richiesta di spostamento di orario o di campo: € 21,00
Omologazione Campo di gioco; € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO Campionato Interprovinciale; la formula sarà resa nota successivamente.
Si rammenta che con l’accettazione alla partecipazione del Campionato Interprovinciale saranno valide
(per il campionato interprovinciale) le norme/regole emanate dal Comitato Provinciale
“Responsabile/Organizzatore” anche se in contrasto con norme/regole emanate dal Comitato
Provinciale di Venezia (esempio: obbligatorietà dell’allenatore e/o del Dirigente Accompagnatore, o
altro…). Le Società iscritte dovranno prenderne adeguata visione.
Nel caso di gare dirette da Arbitri Associati i referti e i rapporti gara dovranno essere inviati al Giudice
Unico Provinciale del Comitato Provinciale “Responsabile/Organizzatore”.
PAG. 27
ALLEGATO N. 11 AL COMUNICATO N. 1
FASE PROV. CAMPIONATO UNDER 16 FEMMINILE 2014/2015
LIMITI DI ETÀ: possono partecipare al Campionato tutte le atletie nati negli anni 1999/2000/01/02/03, in regola
col tesseramento 2014/2015.
ALTEZZA DELLA RETE: Tutti gli incontri dovranno essere giocati con la rete posta a mt. 2,24
GIORNATA DI GARA: DOMENICA 09.30 (11.30).
DURATA DEGLI INCONTRI: tutte le partite dovranno essere giocate al meglio dei 3 set su 5.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE L’ 1 SETTEMBRE 2014
(vedi art. 2 del presente comunicato).
TASSE:
Iscrizione: € 47,00 (comprensivi di €. 21,00 per diritti di segreteria)
Tassa gara: € 20,00 (a versarsi per ogni incontro sia in casa che fuori)
Richiesta di spostamento di orario o di campo: € 21,00
Omologazione Campo di gioco; € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO U16 Femminile:
Prima fase con gironi preferibilmente con 7/8 squadre. Accedono alla seconda fase le prime quattro
squadre classificate.
Seconda fase: gironi a 4 squadre con gare di sola andata per determinare il ranking dal 1° al 4° posto,
dal 5° all’8° posto, dal 9° al 12° posto, dal 13° al 16° posto (la classifica avulsa della prima fase
determinerà le 2 squadre migliori per ogni ranking che disputeranno 2 gare in casa su 3).
Fase finale con tabellone di tipo tennistico, seguendo il ranking determinato dalla seconda fase, con
ottavi di finale, quarti di finale e semifinali con gare di andata e ritorno (la migliore del ranking deciderà
quale gara giocare in casa) e finale con gara unica.
PERIODO DI SVOLGIMENTO:
Under 16 Femminile inizio 5/10/2014 - termine ultimo per finale provinciale 29/03/2015.
FINALI: si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro l’ 1/09/2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo “note per
compilazione calendari”.
Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione del calendario.
PAG. 28
ALLEGATO N. 12 AL COMUNICATO N. 1
FASE INTERPROV. CAMPIONATO UNDER 17 MASCHILE 2014/2015
LIMITI DI ETÀ: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti nati negli anni 1998/99/2000/01/02/03, in
regola col tesseramento 2014/2015.
ALTEZZA DELLA RETE: Mt. 2,43
GIORNATA DI GARA: DOMENICA 11.30 (09.30).
DURATA DEGLI INCONTRI: tutte le partite dovranno essere giocate al meglio dei 3 set su 5.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE L' 1 SETTEMBRE 2014 (vedi art.
2 del presente comunicato).
TASSE:
Iscrizione: € 47,00 (comprensivi di €. 21,00 per diritti di segreteria)
Tassa gara: € 20,00 (da versarsi per ogni incontro sia in casa che fuori)
Richiesta di spostamento di orario o di campo: € 21,00
Omologazione Campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO: Campionato Interprovinciale; la formula sarà resa nota successivamente.
Si rammenta che con l’accettazione alla partecipazione del Campionato Interprovinciale saranno valide
(per il campionato interprovinciale) le norme/regole emanate dal Comitato Provinciale
“Responsabile/Organizzatore” anche se in contrasto con norme/regole emanate dal Comitato
Provinciale di Venezia (esempio: obbligatorietà dell’allenatore e/o del Dirigente Accompagnatore, o
altro…). Le Società iscritte dovranno prenderne adeguata visione.
Nel caso di gare dirette da Arbitri Associati i referti e i rapporti gara dovranno essere inviati al Giudice
Unico Provinciale del Comitato Provinciale “Responsabile/Organizzatore”.
PAG. 29
ALLEGATO N. 13 AL COMUNICATO N. 1
FASE PROV. CAMPIONATO UNDER 18 FEMMINILE 2014/2015
LIMITI DI ETÀ: possono partecipare al Campionato tutte le atlete nate negli anni 1997/98/99/2000/01/02/03, in
regola col tesseramento 2014/2015.
ALTEZZA DELLA RETE: Tutti gli incontri dovranno essere giocati con la rete posta a mt. 2,24
GIORNATA DI GARA: DOMENICA 11.30 (09.30).
DURATA DEGLI INCONTRI: tutte le partite dovranno essere giocate al meglio dei 3 set su 5.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE L’ 1 SETTEMBRE 2014 (vedi art.
2 del presente comunicato).
TASSE:
Iscrizione: € 47,00 (comprensivi di €. 21,00 per diritti di segreteria)
Tassa gara: € 20,00 (da versarsi per ogni incontro sia in casa che fuori)
Richiesta di spostamento di orario o di campo: € 21,00
Omologazione Campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO: L’eliminatoria Provinciale si articolerà in due fasi; la prima di qualificazione alla
quale parteciperanno tutte le formazioni iscritte, secondo le norme del presente regolamento, divise in gironi
preferibilmente con 7/8 squadre ciascuno, con formula all’italiana, con partite di andata e ritorno. La formula di
svolgimento delle fasi successive sarà determinata in base al numero delle squadre iscritte; nel caso di gironi
con almeno 7 squadre, accederanno alla seconda fase le prime 4 (quattro) classificate
PERIODO DI SVOLGIMENTO: la prima fase inizierà il 19/10/2014. Il termine ultimo per la finale provinciale è
fissato per il 15/03/2015.
FINALI: Si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro il giorno 1 settembre 2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo
“note per compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione del calendario.
PAG. 30
ALLEGATO N. 14 AL COMUNICATO N. 1
FASE PROV. CAMPIONATO UNDER 19 MASCHILE 2014/2015
LIMITI DI ETÀ: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti nati negli anni 1996/97/98/99/2000 in regola
col tesseramento 2014/2015.
ALTEZZA DELLA RETE: Tutti gli incontri dovranno essere giocati con la rete posta a mt. 2,43.
GIORNATA DI GARA: DOMENICA 11.30 (09.30).
DURATA DEGLI INCONTRI: tutte le partite dovranno essere giocate al meglio dei 3 set su 5.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE L' 1 SETTEMBRE 2014 (vedi art.
2 del presente comunicato).
TASSE:
Iscrizione: € 47,00 (comprensivi di €. 21,00 per diritti di segreteria)
Tassa gara: € 20,00 (da versarsi per ogni incontro sia in casa che fuori)
Richiesta di spostamento di orario o di campo: € 21,00
Omologazione Campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO: Campionato Interprovinciale; la formula sarà resa nota successivamente.
Si rammenta che con l’accettazione alla partecipazione del Campionato Interprovinciale saranno valide
(per il campionato interprovinciale) le norme/regole emanate dal Comitato Provinciale
“Responsabile/Organizzatore” anche se in contrasto con norme/regole emanate dal Comitato
Provinciale di Venezia (esempio: obbligatorietà dell’allenatore e/o del Dirigente Accompagnatore, o
altro…). Le Società iscritte dovranno prenderne adeguata visione.
PAG. 31
ALLEGATO N. 15 AL COMUNICATO N.1
TROFEO PROMOZIONALE UNDER 12 MASCHILE 3x3 2014/2015
CAMPIONATO PROMOZIONALE UNDER 12 MASCHILE 3x3 2014/2015
LIMITI DI ETÀ: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti nati negli anni 2003/04/05 e sino a un
massimo di 2 (due) atleti iscritti a referto nati nell’anno 2006 in regola con il tesseramento 2014/2015.
E’ ammesso il prestito di atleti tramite scrittura privata (mod. PRESTITO EXTRA) recante la firma dei
Presidenti di entrambe le Società e firma del genitore dell’atleta. Tale modello, da presentare al Direttore di
gara, dovrà chiaramente indicare il campionato oggetto del prestito, ed essere redatta in triplice copia (una a
entrambe le società e una copia dovrà essere depositata c/o il Comitato Provinciale di Venezia) (cfr. Art.15 del
presente C.U. 1)
GIORNATA DI GARA: Sabato Pomeriggio o domenica pomeriggio
ISCRIZIONI:
TROFEO UNDER 12 MASCHILE 3X3 entro il 15/09/2014 (vedi art. 2 del presente comunicato)
UNDER 12 MASCHILE 3x3 entro l’1/12/2014 (vedi art. 2 del presente comunicato)
TASSE: Iscrizioni: € 12,00 (comprensivo di €. 6,00 per diritti di Segreteria)
Omologazione campo di gioco: € 52,00
FORMULA DI SVOLGIMENTO: la formula sarà resa nota al termine delle iscrizioni .
PERIODO DI SVOLGIMENTO:
TROFEO UNDER 12 MASCHILE 3x3 Indicativamente dal 04/10/2014 al 21/12/2014
UNDER 12 MASCHILE 3x3 Indicativamente dal 10/01/2015 al 19/04/2015
FINALI: si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro il giorno 15/09/2014 (TU12M 3x3) e 1/12/2014 (U12M 3x3) mediante l’iscrizione online scrivendo
apposita annotazione nel campo “note per compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con
l’invio o la presentazione dei calendari.
COMUNICAZIONE RISULTATI: I risultati dovranno essere comunicati dalle società entro le ore 24:00 del
giorno della disputa della gara esclusivamente nella nuova modalità online. In caso di inadempienza è
prevista la sanzione di € 6,00
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
REGOLAMENTO
Squadre composte da un massimo di 5 giocatori, 3 in campo con rotazione obbligatoria al servizio;
Rotazione obbligatoria, cambio in battuta con il giocatore che in quel momento è fuori, se sono due si
alterneranno obbligatoriamente;
Chi batte non può andare avanti a murare, ma può comunque attaccare;
Il servizio potrà essere eseguito con tecnica libera;
Il campo è suddiviso in 3 zone;
Time Out tecnico a 8 punti;
Si giocheranno comunque 3 sets a 15 punti; nel caso di punteggio di 14 a 14 il set si concluderà
comunque a 15 punti;
Il punteggio per la classifica verrà assegnato con:
ƒ 1 punto per ogni set vinto;
ƒ Ulteriore punto per la vittoria
Arbitri: si adotterà il sistema “dell’autoarbitraggio”, ogni atleta a rotazione verrà designato per arbitrare
le gare, o le gare stesse potranno essere disputate anche senza arbitraggio esterno;
Allenatori: nell’ambito di ciascun concentramento, ogni società dovrà presentare un tecnico, di ogni
ordine e grado, regolarmente vincolato a titolo gratuito ed inserito nel documento ufficiale CAMP 3. In
caso di più squadre per ciascuna società, sarà consentita la presenza a condurle a tecnici almeno
ALLIEVI ALLENATORI PRATICANTI.
Dimensioni del campo: mt 6x6
Altezza della rete: mt 2,05
Palloni da gioco: si consiglia l’uso dei palloni MOLTEN V4M3000L (210gr.) e MIKASA MVA123SL (200220gr.)
Controllo documentazione: vale il concetto di autocontrollo reciproco, in base al quale ciascun tecnico
verificherà ed effettuerà le procedure di riconoscimento della squadra avversaria.
Referto di gara: sarà redatto un apposito modello per questo campionato.
RECLAMI: non sono ammessi reclami in alcuna fase.
PAG. 32
ALLEGATO N. 16 AL COMUNICATO N.1
TROFEO PROMOZIONALE UNDER 12 FEMMINILE 2014/2015
TROFEO PROMOZIONALE UNDER 12 MASCHILE 2014/2015
LIMITI DI ETÀ’: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti/e nati/e negli anni 2003/04/05 e sino a un
massimo di 2 (due) atleti/e iscritti/e a referto nati/e nell’anno 2006 in regola con il tesseramento 2014/2015. Per
la verifica dei tesseramenti le società presenteranno i modelli ATL e un certificato di nascita con la fotografia
autocertificata dalla società e con vidimazione del Comitato Provinciale.
Potranno essere iscritti a referto fino un massimo di 18 atleti/e (nel referto utilizzare nell’eventualità il campo
“osservazioni” (delibera del C.P.; valida per la sola fase provinciale)
VISITE MEDICHE DI IDONEITÀ AGONISTICA: Per le atlete che partecipano all’attività di minivolley e ai soli
campionati Under 11/Under 12 è sufficiente il certificato di stato di buona salute.
CAMPO DI GIOCO: Gli incontri dovranno essere disputati in un campo di gioco di mt 9 x 16. La rete deve
essere posta a Mt. 2,10 ben tesa e completa di astine laterali.
NORME TECNICHE:E’ obbligatorio l’uso del servizio dal basso; Il tocco di ricezione del servizio avversario è
libero.
PALLONI DI GIOCO: Palloni MOLTEN “Scuola & Under 13”
GIORNATA DI GARA: SABATO 17.00. E’ ammessa la giornata di gioco domenicale in caso di accordo tra le
società
DURATA DEGLI INCONTRI: Prima fase: gare sulla distanza dei 3 sets obbligatori (1 punto per ogni sets
vinto). Fase finale con eliminazione diretta e gare al meglio dei 3 sets vinti su 5.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE IL 15 SETTEMBRE 2014 (vedi
art. 2 del presente comunicato).
TASSE: Iscrizioni: € 12,00
Omologazione campo di gioco: € 52,00
TASSA GARE. Per la prima fase non si deve pagare alcuna tassa gara. Per le fasi successive (con presenza di
arbitri federali) si dovrà versare € 12,00 per ogni gara disputata.
E’ ammesso il prestito di atleti tramite scrittura privata (mod. PRESTITO EXTRA) recante la firma dei
Presidenti di entrambe le Società e firma del genitore dell’atleta. Tale modello, da presentare al Direttore di
gara, dovrà chiaramente indicare il campionato oggetto del prestito, ed essere redatta in triplice copia (una a
entrambe le società e una copia dovrà essere depositata c/o il Comitato Provinciale di Venezia) (cfr. Art.15 del
presente C.U. 1)
FORMULA DI SVOLGIMENTO: L’eliminatoria Provinciale si articolerà in due fasi; la prima di qualificazione alla
quale parteciperanno tutte le formazioni iscritte, secondo le norme del presente regolamento, divise in gironi
preferibilmente con 5/6 squadre ciascuno, con formula all'italiana, con partite di andata e ritorno. Fase finale ad
eliminazione diretta.
SERVIZIO ARBITRALE:Per la fase eliminatoria, dovrà essere garantito dalla società ospitante
utilizzando un ARBITRO ASSOCIATO. Su richiesta della società ospitante è possibile richiedere il
servizio arbitrale (arbitro federale invece dell’arbitro associato) corrispondendo un contributo pari a €
20,00
E’ obbligatoria la presenza dell’Allenatore e/o Dirigente in panchina; l’inosservanza di tale norma
comporterà la mancata disputa della gara e relative sanzioni accessorie.
PERIODO DI SVOLGIMENTO: Indicativamente: inizio 4/10/2014; finale provinciale entro il 21/12/2014
FINALI: si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro il giorno 15 settembre 2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo
“note per compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione dei calendari.
COMUNICAZIONE RISULTATI: I risultati dovranno essere comunicati dalle società entro le ore 24:00 del
giorno della disputa della gara esclusivamente nella nuova modalità online. In caso di inadempienza è
prevista la sanzione di € 6,00
PAG. 33
ALLEGATO N. 17 AL COMUNICATO N.1
CAMPIONATO PROMOZIONALE UNDER 12 FEMMINILE 2014/2015
CAMPIONATO PROMOZIONALE UNDER 12 MASCHILE 2014/2015
LIMITI DI ETÀ’: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti/e nati/e negli anni 2003/04/05 e sino a un
massimo di 2 (due) atleti/e iscritti/e a referto nati/e nell’anno 2006 in regola con il tesseramento 2014/2015. Per
la verifica dei tesseramenti le società presenteranno i modelli ATL e un certificato di nascita con la fotografia
autocertificata dalla società e con vidimazione del Comitato Provinciale. Potranno essere iscritti a referto fino un
massimo di 18 atleti/e (nel referto utilizzare nell’eventualità il campo “osservazioni” (delibera del C.P.; valida per
la sola fase provinciale)
VISITE MEDICHE DI IDONEITÀ AGONISTICA: Per le atlete che partecipano all’attività di minivolley e ai soli
campionati Under 11/Under 12 è sufficiente il certificato di stato di buona salute.
CAMPO DI GIOCO: Gli incontri dovranno essere disputati in un campo di gioco di mt 9 x 16. La rete deve
essere posta a Mt. 2,10 ben tesa e completa di astine laterali.
NORME TECNICHE:E’ obbligatorio l’uso del servizio dal basso; Il tocco di ricezione del servizio avversario è
libero.
PALLONI DI GIOCO: Palloni MOLTEN “Scuola & Under 13”
GIORNATA DI GARA: SABATO 17.00. E’ ammessa la giornata di gioco domenicale in caso di accordo tra le
società
DURATA DEGLI INCONTRI: Prima fase: gare sulla distanza dei 3 sets obbligatori (1 punto per ogni sets
vinto). Fase finale con eliminazione diretta e gare al meglio dei 3 sets vinti su 5.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE L' 1 DICEMBRE 2014 (vedi art. 2
del presente comunicato).
TASSE: Iscrizioni: € 12,00
Omologazione campo di gioco: € 52,00
TASSA GARE. Per la prima fase non si deve pagare alcuna tassa gara. Per le fasi successive (con presenza di
arbitri federali) si dovrà versare € 12,00 per ogni gara disputata.
E’ ammesso il prestito di atleti tramite scrittura privata (mod. PRESTITO EXTRA) recante la firma dei Presidenti
di entrambe le Società e firma del genitore dell’atleta. Tale modello, da presentare al Direttore di gara, dovrà
chiaramente indicare il campionato oggetto del prestito, ed essere redatta in triplice copia (una a entrambe le
società e una copia dovrà essere depositata c/o il Comitato Provinciale di Venezia) (cfr. Art.15 del presente
C.U. 1)
FORMULA DI SVOLGIMENTO: L’eliminatoria Provinciale si articolerà in due fasi; la prima di qualificazione alla
quale parteciperanno tutte le formazioni iscritte, secondo le norme del presente regolamento, divise in gironi
preferibilmente con 5/6 squadre ciascuno, con formula all'italiana, con partite di andata e ritorno. La formula di
svolgimento delle fasi successive sarà determinata in base al numero delle squadre iscritte.
SERVIZIO ARBITRALE: Per la fase eliminatoria, dovrà essere garantito dalla società ospitante utilizzando un
ARBITRO ASSOCIATO. Su richiesta della società ospitante è possibile richiedere il servizio arbitrale (arbitro
federale invece dell’arbitro associato) corrispondendo un contributo pari a € 20,00.
E’ obbligatoria la presenza dell’Allenatore e/o Dirigente in panchina; l’inosservanza di tale norma comporterà la
mancata disputa della gara e relative sanzioni accessorie.
PERIODO DI SVOLGIMENTO: Indicativamente: inizio 10/01/2015; finale provinciale entro il 03/05/2015
FINALI: si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro il giorno 1/12/2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo “note per
compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione dei calendari.
COMUNICAZIONE RISULTATI: I risultati dovranno essere comunicati dalle società entro le ore 24:00 del
giorno della disputa della gara esclusivamente nella nuova modalità online. In caso di inadempienza è
prevista la sanzione di € 6,00
PAG. 34
ALLEGATO N. 18 AL COMUNICATO N.1
CAMPIONATO PROMOZIONALE UNDER 11 6x6 2014/2015
LIMITI DI ETÀ’: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti/e nati/e negli anni 2004/05 e sino a un
massimo di 2 (due) atleti/e iscritti/e a referto nati/e nell’anno 206 in regola con il tesseramento 2014/2015. Per
la verifica dei tesseramenti le società presenteranno i modelli ATL e un certificato di nascita con la fotografia
autocertificata dalla società e con vidimazione del Comitato Provinciale.
Potranno essere iscritti a referto fino un massimo di 18 atleti/e (nel referto utilizzare nell’eventualità il campo
“osservazioni” (delibera del C.P.; valida per la sola fase provinciale)
VISITE MEDICHE DI IDONEITÀ AGONISTICA: Per gli/le atleti/e che partecipano all’attività di minivolley e ai
soli campionati Under 11/Under 12 è sufficiente il certificato di stato di buona salute.
CAMPO DI GIOCO: Gli incontri dovranno essere disputati in un campo di gioco di mt. 9 x 16. La rete deve
essere posta a Mt. 2,05 ben tesa e completa di astine laterali.
NORME TECNICHE:
E’ obbligatorio l’uso del servizio dal basso;
Il tocco di ricezione del servizio avversario è libero.
PALLONI DI GIOCO: Palloni MOLTEN “Scuola & Under 13”
GIORNATA DI GARA: DOMENICA
DURATA DEGLI INCONTRI: Ogni singolo incontro avrà la durata di 3 set ai 25 punti con la regola del rally point
system. Terzo set con sorteggio e cambio campo ai 13 punti.
Gli incontri della fase finale si disputeranno con la formula dei “2 set vinti su tre”. Eventuale terzo set sempre ai 25
punti con la regola del rally point system, con sorteggio e cambio campo ai 13 punti.
CLASSIFICA. Ogni squadra si aggiudicherà 1 punto per ogni set vinto. In caso di parità vale:
a)
chi ha vinto il maggior numero di gare
b)
chi ha subito i minor punti di penalizzazione
c)
chi ha il miglior quoziente punti
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE L' 1 DICEMBRE 2014 (vedi art. 2
del presente comunicato).
TASSE: Iscrizioni: € 12,00
Omologazione campo di gioco: € 52,00
TASSA GARE. Per la prima fase non si deve pagare alcuna tassa gara. Per le fasi successive (con presenza di
arbitri federali) si dovrà versare € 12,00 per ogni gara disputata.
E’ ammesso il prestito di atleti tramite scrittura privata (mod. PRESTITO EXTRA) recante la firma dei Presidenti
di entrambe le Società e firma del genitore dell’atleta. Tale modello, da presentare al Direttore di gara, dovrà
chiaramente indicare il campionato oggetto del prestito, ed essere redatta in triplice copia (una a entrambe le
società e una copia dovrà essere depositata c/o il Comitato Provinciale di Venezia) (cfr. Art.15 del presente
C.U. 1)
FORMULA DI SVOLGIMENTO: L’eliminatoria Provinciale si articolerà in due fasi; la prima di qualificazione alla
quale parteciperanno tutte le formazioni iscritte, secondo le norme del presente regolamento, divise in gironi
preferibilmente con 5/6 squadre ciascuno, con formula all'italiana, con partite di andata e ritorno. La formula di
svolgimento delle fasi successive sarà determinata in base al numero delle squadre iscritte.
SERVIZIO ARBITRALE: Per la fase eliminatoria, dovrà essere garantito dalla società ospitante utilizzando un
ARBITRO ASSOCIATO. Su richiesta della società ospitante è possibile richiedere il servizio arbitrale (arbitro
federale invece dell’arbitro associato) corrispondendo un contributo pari a € 20,00.
E’ obbligatoria la presenza dell’Allenatore e/o Dirigente in panchina; l’inosservanza di tale norma comporterà la
mancata disputa della gara e relative sanzioni accessorie.
PERIODO DI SVOLGIMENTO: Indicativamente: inizio 11/01/2015; finale provinciale ENTRO IL 10/05/2015.
FINALI: si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro il giorno 1/12/2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo “note per
compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione dei calendari.
COMUNICAZIONE RISULTATI: I risultati dovranno essere comunicati dalle società entro le ore 24:00 del
giorno della disputa della gara esclusivamente nella nuova modalità online. In caso di inadempienza è
prevista la sanzione di € 6,00
PAG. 35
ALLEGATO N. 19 AL COMUNICATO N.1
CAMPIONATO PROMOZIONALE UNDER 11 4x4 2014/2015
LIMITI DI ETÀ’: possono partecipare al Campionato tutti gli atleti/e nati/e negli anni 2004/05 e sino a un
massimo di 2 (due) atleti/e iscritti/e a referto nati/e nell’anno 2006 in regola con il tesseramento 2014/2015. Per
la verifica dei tesseramenti le società presenteranno i modelli ATL e un certificato di nascita con la fotografia
autocertificata dalla società e con vidimazione del Comitato Provinciale.
Potranno essere iscritti a referto fino un massimo di 18 atleti/e (nel referto utilizzare nell’eventualità il campo
“osservazioni” (delibera del C.P.; valida per la sola fase provinciale)
VISITE MEDICHE DI IDONEITÀ AGONISTICA: Per gli/le atleti/e che partecipano all’attività di minivolley e ai
soli campionati Under 11/Under 12 è sufficiente il certificato di stato di buona salute.
CAMPO DI GIOCO: Gli incontri dovranno essere disputati in un campo di gioco di mt. 6 x 12. La rete deve
essere posta a Mt. 2,00 ben tesa e completa di astine laterali.
NORME TECNICHE:
E’ obbligatorio l’uso del servizio dal basso;
Il tocco di ricezione del servizio avversario è libero.
PALLONI DI GIOCO: Palloni MOLTEN “Scuola & Under 13”
GIORNATA DI GARA: DOMENICA
DURATA DEGLI INCONTRI: da definire dopo la chiusura delle iscrizioni.
ISCRIZIONI: Dovranno pervenire improrogabilmente ENTRO E NON OLTRE L' 1 DICEMBRE 2014 (vedi art. 2
del presente comunicato).
TASSE: Iscrizioni: € 12,00
Omologazione campo di gioco: € 52,00
TASSA GARE. Non è previsto il pagamento di alcuna tassa gara.
E’ ammesso il prestito di atleti tramite scrittura privata (mod. PRESTITO EXTRA) recante la firma dei Presidenti
di entrambe le Società e firma del genitore dell’atleta. Tale modello, da presentare al Direttore di gara, dovrà
chiaramente indicare il campionato oggetto del prestito, ed essere redatta in triplice copia (una a entrambe le
società e una copia dovrà essere depositata c/o il Comitato Provinciale di Venezia) (cfr. Art.15 del presente
C.U. 1)
FORMULA DI SVOLGIMENTO: la formula sarà resa nota al termine delle iscrizioni.
SERVIZIO ARBITRALE: Dovrà essere garantito dalla società ospitante.
E’ obbligatoria la presenza dell’Allenatore e/o Dirigente in panchina; l’inosservanza di tale norma comporterà la
mancata disputa della gara e relative sanzioni accessorie.
PERIODO DI SVOLGIMENTO: Indicativamente: inizio 11/01/2015; finale provinciale ENTRO IL 26/04/2015.
FINALI: si invitano le Società intenzionate ad organizzare le Finali Provinciali a far pervenire la loro disponibilità
entro il giorno 1/12/2014 mediante l’iscrizione online scrivendo apposita annotazione nel campo “note per
compilazione calendari”. Le sedi saranno comunicate con l’invio o la presentazione dei calendari.
COMUNICAZIONE RISULTATI: I risultati dovranno essere comunicati dalle società entro le ore 24:00 del
giorno della disputa della gara esclusivamente nella nuova modalità online. In caso di inadempienza è
prevista la sanzione di € 6,00
PAG. 36
NORME TECNICHE CAMPIONATI PROMOZIONALI
TROFEO UNDER 12
CAMPIONATO PROMOZIONALE UNDER 12
CAMPIONATO PROMOZIONALE UNDER 11
Gli atleti dovranno mantenere la zona di posizione loro assegnata all’inizio dell’azione cercando di far svolgere la
funzione di palleggiatore all’atleta in zona 3; è obbligatoria la battuta da sotto con l’oscillazione del braccio sul
piano sagittale. la mancata osservanza di tale norma comporta la perdita della battuta; non può essere utilizzato
il LIBERO.
In deroga a quanto stabilito dalla Federazione Nazionale, il Comitato Provinciale ha deliberato:
1. E’ obbligatoria la presenza di almeno uno tra allenatore e dirigente accompagnatore in
panchina; l’inosservanza di tale norma comporterà la mancata disputa della gara (o perdita a
tavolino della stessa) nonché le relative sanzioni disciplinari accessorie;
2. la NON obbligatorietà di entrare in campo per ogni atleta;
3. Il tocco di ricezione del servizio avversario è libero.
A chiarimento della citata norma tecnica si ribadisce che l’arbitro a sua completa totale ed esclusiva
discrezione
DEVE
sanzionare il fallo qualora le atlete non mantengano la posizione in campo e quando la squadra fa svolgere
appositamente la funzione di palleggiatore ad atleta diverso da quello in zona tre.
Se il fallo di mancato rispetto della zona di posizione in campo è dovuto al susseguirsi dell’azione (esempio un
batti e ribatti con un atleta a terra, oppure un recupero di palla all’esterno dell’area di gioco) la squadra in difetto
dovrà risistemarsi non appena possibile (sempre a discrezione del direttore di gara) secondo l’esatta
posizione di gioco di inizio azione. Dovrà, invece, essere sempre fischiato il fallo qualora la squadra cambi
posizione per scelta tecnica, con incroci di atleti lateralmente o verticalmente.
A discrezione dell’arbitro rimane invece il giudicare la volontarietà o meno di non far palleggiare l’atleta in
zona tre assegnatagli all’inizio dell’azione.
Quando si tratta di errore di ricezione, evidentemente, il fallo non deve essere fischiato; quando a discrezione
dell’arbitro si percepisce che non si tratta di un errore, ma di una scelta l’arbitro deve fischiare il fallo, anche se
si tratta della “prima volta”.
Si ribadisce, soprattutto agli allenatori, lo spirito della norma tecnica che è quello di non creare specializzazioni
in atleti/e di così giovane età.
Si ribadisce, infine, a tutte le componenti (arbitri di società; allenatori, dirigenti, atleti/e, genitori e pubblico)
il carattere promozionale (e non di attività agonistica) del campionato Under 12 e Under 11 svolto perché i
giovani si avvicini al mondo della pallavolo e non perché se ne allontanino.
PAG. 37
SERVIZIO RISULTATI ONLINE
Dalla stagione 2008/2009 è partito il servizio risultati online. Questo servizio risulterà essere più funzionale ed
utile per le società nel momento stesso in cui tutti contribuiranno, quando a loro richiesto, ad inviare al numero
sotto indicato l’esito dell’incontro non appena terminato. L’attività di spedizione del risultato dovrà essere a
carico delle società nel momento in cui l’arbitro FIPAV non sia presente all’incontro.
Vi alleghiamo, per vostra informazione, le semplici modalità di spedizione del risultato.
Una volta completata la spedizione dei risultati delle partite della giornata (ovviamente per singolo girone) da parte
degli arbitri/dirigente di società referente della squadra si potranno visionare, presso il sito della FIPAV Venezia, i
risultati delle partite e la classifica ufficiosa. Un’apposita voce nella home page del sito permette di accedere a questa
funzionalità.
COMUNICAZIONE RISULTATI VIA SMS
Entro 15 minuti dal termine della gara bisogna inviare un SMS al numero:
335-7313093
invio risultati
INVIO SMS CON RISULTATO GARA
Si dovrà inviare un SMS così strutturato:
(numero gara)(sigla CP Venezia)(set squadra casa, set squadra ospite)(risultati dei set)
Esempio di SMS: “7015VE03092520252628”
Numero di gara:
Sigla CP Venezia:
Set squadra casa:
Set squadra ospite:
Risultati dei set:
7015
VE
0
3
092520252628
Dopo il numero di gara e la sigla VE del CP, indicare:
- Il risultato gara: prima i set vinti dalla squadra di casa poi quelli dalla squadra ospite.
- Di seguito i punti della squadra di casa nel primo set e poi quelli della squadra ospite.
- Così via per gli altri set.
Non inserire spazi vuoti o altri caratteri come trattini, virgole, punti, ecc.
COME ANNULLARE UN RISULTATO ERRATO VIA SMS
Nel caso in cui il messaggio inviato sia errato può essere annullato con un nuovo SMS così
strutturato:
(numero gara)(sigla CP Venezia)(00)
Esempio di SMS: “7015VE00”
Numero di gara:
7015
Sigla CP Venezia:
VE
Codice 00:
00
Il codice 00 azzera il risultato precedentemente inviato.
Dopo aver annullato il risultato errato bisognerà inviare un nuovo risultato completo.
GARA NON DISPUTATA: INVIO RISULTATO VIA SMS
Nel caso in cui la gara non sia stata disputata bisognerà inviare un SMS così strutturato:
(numero gara)(sigla CP Venezia)(99)
Esempio di SMS: “7015VE99”
Numero di gara:
7015
Sigla CP Venezia:
VE
Codice 99:
99
Il codice 99 indica che la gara non è stata disputata.
PAG. 38
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
214 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content