close

Enter

Log in using OpenID

arci_sport_prealpina_29_05_2014 (1)

embedDownload
GIOVEDÌ
29
MAGGIO
GALLARATE-MALPENSA
2014
25
La Gallaratese riparte, appello alla città
Torna la società che ha quasi centocinquant’anni di storia. Caravatti chiama a raccolta i giovani
Applaudito saggio dell’Arci Sport Cassano a scopo benefico
Suggestioni in danza a fin di bene
CASSANO MAGNAGO - «Questo an- soprattutto nell'ambito sociale - spieno abbiamo coronato un sogno». Così ga la presidente che ricorda - I nostri
la presidente di Arci Sport Cassano, corsi sono aperti a chiunque, l'imporCatia Luisa Bignardi, definisce il sag- tante, per noi, è dare la possibilità ai
gio di fine anno della Professional ragazzi di partecipare». Come semExperience Academy Dance (ramo di pre, infatti, il ricavato della manifestadanza del gruppo), andato in scena la zione è andato all'associazione
sera di martedì al teatro Auditorium di Parkinson di Cassano Magnago, sopiazza San Giulio. Per la prima volta, dalizio costituito nel 2003 dal padre
infatti, il team sportivo è stato ospita- della Bignardi, Ezio, allora in carica all'
to, grazie alla concessione del parro- Arci Sport. «Questo rapporto di collaborazione stretta perco don Gabriele
mette di devolvere dei
Gioia e dell'amminifondi in maniera contistrazione comunale,
nuativa per la realizzain una sala cittadina,
zione della fisioterapia
registrando il tutto
ai portatori dei questa
esaurito. Protagonisti
malattia» sottolinea Bidella serata, 150 ragnardi. A suggellare la
gazzi (dai 2 ai 13 anni)
manifestazione, l'asche, tra danza classisessore allo Sport
ca, moderna, hip hop
Alessandro Passuele break dance hanno
lo, che ha approfittato
intrattenuto il pubblico
dell'occasione per un
con lo spettacolo Soimportante annuncio:
gnando l'Universo, rearicevuto
lizzato in collaborazio- Il saggio dell’Academy Dance «Abbiamo
100mila euro dalla Rene con il gruppo cittadino Amici dell'Astronomia di Ercole gione per lo stabile confiscato alla maDembowski. Da qui, l'avventura del fia in via Brunelleschi. Così, oltre ad
protagonista, un abitante della terra essere già sede di Più di 21 (il gruppo
in viaggio tra i diversi pianeti, ognuno che riunisce famiglie con figli down
di essi rappresentato non solo da ndr.), sarà anche la futura casa dell'asuna scenografica caratteristica ma sociazione Parkinson». Intanto, sabaanche da un balletto ad hoc. Tutto to, al Pala Tacca, l'Arci Sport aveva già
grazie agli insegnanti e coreografi Va- stupito la città con il saggio dei 300 allentina Perota (danza classica), Va- lievi, portando così spalti gremiti e tanleria Ranalletta (danza moderna), to entusiasmo tra i giovani sportivi e gli
Valentina Sanci (hip hop) e Ales- organizzatori. Un momento, per il sinsandro Giardinetti (break dance). daco Nicola Poliseno, «immagine
«Ogni anno cerchiamo di sensibilizza- della bellezza cassanese».
re i nostri ragazzi su un tema preciso,
Valentina Colombo
IN BREVE
LUCA TORNATORE PRESENTA [email protected]
GALLARATE - Il terzo appuntamento del cineforum alle
Arti si presenta come un evento cinematografico, all’interno degli appuntamenti promossi in occasione del 50esimo anniversario del cinema di via don Minzoni. Stasera
viene proiettato il film [email protected], opera seconda di Luca Tornatore, ispirato a un episodio di cronaca che vede Alan,
grafico mancato, e l’ex moglie Giulia, che se ne è andata
dopo sette anni di incomprensioni e di soprusi, incrociarsi
di nuovo grazie alla rete.Il film presenta dialoghi in chat e
un professionale lavoro sulle luci e i colori che, accompagnati da inquadrature originali, accrescono il clima di tensioni. Sono presenti al dibattito, accanto al critico cinematografico Angelo Croci, sia il protagonista Francesco Salvi, sia il regista Luca Tornatore. Alla serata collaborano anche la consulta di Parità e delle Pari Opportunità del Comune.
LA CUCINA AL SERVIZIO DELLA LINEA
GALLARATE - I segreti della cucina al servizio della linea,
potrebbe essere questo il filo conduttore della serata organizzata all'istituto alberghiero Giovanni Falcone domani
con inizio alle 20.30. Organizza il centro al servizio di salute e di bellezza di via Torino 4. L'invito è rivolto soprattutto
alle donne. Chiunque fosse interessata può telefonare allo 0331-776214.
CONSOLATO DEL SENEGAL AD ARNATE
GALLARATE - Appuntamento oggi in via Polo (sede ex
circoscrizione di Arnate) per la missione consolare del Senegal in collaborazione con l’associazione dei senegalesi
di Varese Assvp. Verranno raccolte le domande per passaporto biometrico, carta consolare, trascrizione di atti di
stato civile (nascita, morte e matrimonio), registrazione
dei bambini di meno di cinque anni per il primo passaporto. Per maggior informazioni gli interessati possono contattare l’Assvp ai seguenti numeri: 329-6299122,
334-9878187, 320-5547429.
IL SONNO SICURO DEI BAMBINI
GALLARATE - La Croce Rossa in collaborazione con
OpenjobMetis organizza una serata informativa sulle manovre salvavita pediatrice e sul sonno sicuro. L’appuntamento è stasera (inizio alle 20.30) al teatro del Popolo di
via Palestro.
GALLARATE - La lezione dei vecchi per far decollare i giovani, In sintesi potrebbe essere questo
il messaggio che arriva
dall’ultima assemblea dei
soci della Gallaratese che
ha deciso la ripartenza
del settore calcio e l’ha
pure diviso dall’ente morale, quello storico marchio che venne registrato
per la prima volta nel
1876 e che vuole tornare
ad essere un brand vincente della città.
Lo storico presidente
Giorgio Caravatti è entusiasta. All’inizio della stagione scorsa si è sentito
preso in giro da chi lo ha
illuso che le cose potessero essere sistemate. Invece ha dovuto subire l’onta
della mancata iscrizione
al campionato. E ora riparte con la squadra dalla
serie più bassa. «Se ci
danno la seconda categoria - ammette - va bene.
Altrimenti ricominciamo
dalla terza». L’importante è dare dimostrazione
che la Gallaratese c’è.
Ma la città è disposta a seguirla? Ecco, questo è il
secondo messaggio forte
che lancia Caravatti che
ha assunto la presidenza
dell’ente morale mentre
alla guida del settore calcio è stato nominato Aldo
Canziani. «Per la nostra
attività - dice - è necessario l’apporto di chiunque
desideri prestare volontariamente il proprio aiuto». Porte aperte, allora,
ai sostenitori. Che, di questi tempi, si sa, vanno cercati con il lanternino. Se
non ci sono gli sponsor
che si facciano almeno
avanti i giovani. Su questo confida Caravatti:
«Spero che si presentino i
calciatori, coloro che si
sentono di sostenere un
campionato, comunque
faticoso, ma che si disputerà sul mitico campo
Maino con i colori sociali
biancoblù, qualcosa di
più di un semplice accostamento di tinte».
C’è tutto in questo appello: la voglia di tornare ad
essere competitivi e il riferimento a un impianto
che è un simbolo di Gallarate. Caravatti lo guarda e
se lo coccola, quasi fosse
una sua creatura: «Siamo
qua che stiamo facendo ripartire la caldaia - dice ma venite a vedere come
è bello il Maino: l’abbiamo riverniciato e abbiamo appena tagliato l’erba
verde». Il momento è propizio, quindi, per provare
a sognare. Alla prima
squadra, secondo i progetti societari, verrà affiancato il settore giovanile. Ma
con quali soldi? La parola
d’ordine è autogestione e
autosufficienza. «Chi ci
ama sa dove trovarci - sottolinea il presidente - ma
noi non vogliamo dipendere da nessuno». In perfetto stile Gallaratese, da
quasi centocinquant’anni.
Silvestro Pascarella
In alto,
la prima squadra
della Gallaratese
nel 1876
Qui a fianco,
un gruppo
di atleti
negli anni
Cinquanta
Sotto
la formazione
che ha ottenuto
la promozione
in Interregionale,
salvo poi spostarsi a Busto
(foto Redazione)
Giornata di premiazione per coloro che si sono distinti nelle diverse attività
Gli studenti Isis che si sono fatti onore
GALLARATE - Sono gli studenti i veri protagonisti all’Isis Andrea Ponti, premiati sabato dal dirigente scolastico Anna Scaltritti «per l’impegno oltre lo studio,
per ringraziare chi dà vita ai tanti
progetti in cantiere nella nostra
scuola e con risultati eccellenti».
Decine i ragazzi e le ragazze dell’istituto di viale Stelvio che, davanti ai propri genitori, hanno ricevuto una pergamena al merito. Tra
questi, Alex Benin, Jonathan
Borghesan, Agostino Buffa,
Matteo Castelli, Gabriele Colombo, Gabriele Martinelli, Daniele Pennuto, Ha Yten Qarmi,
Fabio Rocco, Joshua Rojas,
Emanuele Sarzi, Samuele Damian, Giuseppe Di Donato,
Niccolò Fabbian, Leonardo Milan, Stefano Napoli, Matteo Serra, Andrea Manni, Nicholas Matarazzo, Stefano Pace, Angelo
Maria Stefanelli, Martina Favaro e Simone Previdi, per quanto
riguarda il volontariato, Alessio
Budelli, Francesco Gioco, Gaetano Alario, Torre Carola, Quan
Kido e Jacopo Pietroboni, per
quanto riguarda i risultati conseguiti a livello sportivo, e Simeone
Marco Liberato per il talento e la
serietà con cui ha affrontato i diversi compiti nel corso dell’anno
scolastico. Tante anche l’iniziative a cui la scuola ha aderito da settembre ad oggi, e che ha visto un
grande impegno messo in campo
dagli alunni: Davide Carraro,
Ivan Castronuovo, Adam Fasolo, Luca Gasparini, Luca Landa, Giulio Landonio, Matteo Pastore, Martino Tenconi (Olimpiadi dell’automazione Siemens),
Matteo Monoli, Samuele Luciano, Elia Schiesaro, Emanuele Iudici, Daniele Bartolotta, Alexander Balyan, Mauro Corradin,
Alessandro Santonastaso (Premio cinematografico “Gavioli”),
Giorgio Ciambrone, Matteo Simonotti, Davide Tronconi, Mattia Pancelli, Marco Bargna, Davide Somacal, Elia Rocaglia
(Giochi della chimica), i numerosi
partecipanti alla settimana della
lettura, e poi Alessio Gorlini (Gara nazionale di qualifica operatore
termico), Christian Granvillano
(Gara nazionale di qualifica operatore elettrico), Dario Hoti (Elettrotecnica), Andrea Ciccarelli,
Francesco Tarquinio, Marco Davì, Samuele Cicoria, Mattia
Martina, Zakaria, Soumir e
Christian Venturini (Progetto
educazione alla cittadinanza mondiale). Alberto Macchi e Lorenzo Visconti hanno ricevuto poi
l’attestato per la partecipazione in
veste di ambasciatori Isis alla manifestazione del 25 aprile, Katarina Sorokina, Erika Mottin, Alessandro De Molli, Chiara Bellotti, Vanessa Martinez, Lorenzo
Zarini, Chiara Badini, Iman Velanaud, Amer Zanaib, Lucrezia
Settecerze, Davide Somacal,
Elia Rocaglia e Amedeo Pugliese per quanto riguarda invece gli
open day ed il progetto laboratori
scientifici per le scuole medie.
«Sentirsi una famiglia allargata»:
questo l’obiettivo dellagiornata di
premiazioni, dedicata a tutti coloro i quali hanno contribuito a rendere importante e a tenere alto il
nome della scuola gallaratese.
Alberto Battaglia
Un momento della premiazione andata in scena all’Isis (foto Redazione)
I progetti dei diplomandi all’esame delle aziende
GALLARATE - (a.b.) Un lavoro per i giovani? Ci pensa
Adecco, agenzia per il lavoro
leader in Italia, che domani incontrerà gli studenti all’Isis Andrea Ponti per presentare l’iniziativa TecnicaMente: ogni alunno delle classi quinte avrà l’opportunità di presentare alle
aziende del territorio i propri progetti, valutati da una giuria di referenti aziendali per innovazione e competenza. Ai migliori,
verrà proposto di prendere parte a un corso di formazione tecnica post diploma.
Per tutti i ragazzi sarà poi disponibile un servizio di light coaching, che si tradurrà in un collo-
quio di selezione e orientamento nelle filiali sparse su tutto il territorio. All’incontro parteciperanno Simona Lasalvia (candidate manager Lombardia SudOvest), Lorenzo Biffi (project
manager Adecco), Franca Cerri e Stefano Lazzati (Augusta
Westland spa), Erik Bozzani
(C.B. Ferrari spa), Sandro Sartorio (hr manager Di Montonate Floccati srl), Sara Pedotti
(hr manager Elmec spa), Sergio Crespi (dg Hupac spa),
Rossano Mattiazzo (industrial
operations manager Metasystem Spa) e Roberto Fabris
(responsabile tecnico Metasystem Spa).
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
206 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content