close

Enter

Log in using OpenID

Bollettino completo

embedDownload
1
Padova vACC Briefing
PadovavACC
Air Traffic Control Briefing
12 dicembre 2014
IVAO
Italy Division
International Virtual Aviation Organization
IT-AOC
IT-AOAC
Fabrizio Pescara
Luigi Sileno
2
Padova vACC Briefing
1. SCOPO
Il presente Briefing virtuale di ACC ha la funzione di stabilire le modalità applicabili per la fornitura dei
servizi ATS. Tali servizi sono devoluti al traffico GAT/OAT IFR/VFR all’interno dell’area di competenza di
Roma nel network di IVAO in accordo alla normativa nazionale e internazionale vigente. Tale documento,
oltre che essere di natura locale ed applicabile solamente nel virtuale, è parte integrante del Regolamento
di IVAO e delle informazioni contenute nel Database. Ogni nominativo, frequenza e configurazione
operativa è da ritenersi obbligatoria ed emendabile esclusivamente via NOTAM virtuale o autorizzazione
preventiva di CH/ACH, IT-HQ o ATC Dep.
2. AREA DI RESPONSABILITA’
Padova ACC/FIC è responsabile della fornitura dei servizi ATS al traffico IFR e VFR all’interno della FIR/UIR
di Milano nell’area riportata in AIP Italia ENR 2.
Milano FIR/UIR:
Area
FIR
UIR
TMA
ROTTE ATS
Rev. 12 dicembre 2014
Limiti verticali
SFC / FL195
FL 195 / FL 460
FL460 / UNL
2500FT AMSL O 1500FT AGL quale
dei due più alto / FL115
FL115/FL195
MEL / FL115
FL115 / FL195
FL195 / UNL
Classificazione
“G”
“C”
“G”
“E”
“D”
“E”
“D”
“C”
3
Padova vACC Briefing
3. SEPARAZIONE RADAR
La separazione dagli ostacoli all’interno della TMA di Padova è garantita nel rispetto delle minime di
vettoramento sotto indicate.
Nello spazio aereo controllato sotto la giurisdizione di Padova ACC si applica una minima separazione
radar di 5 NM.
FL110
FL90
4000
Padova TMA
TL
FL90
4. SETTORI OPERATIVI
ACC
FIC
SCCAM
Nome
Nominativo
Frequenza
Padova North Lower (NL)
Padova South Lower (SL)
Padova North Upper (NU)
Padova South Upper (SU)
Padova Information
Padova Military
LIPP_NL_CTR
LIPP_SL_CTR
LIPP_NU_CTR
LIPP_SU_CTR
LIPP_FSS
LIPP_M_CTR
120.725 Mhz
134.750 Mhz
132.860 Mhz
136.465 Mhz
124.150 Mhz
123.175 Mhz
5. CONFIGURAZIONI OPERATIVE ACC
Le configurazioni operative di Padova ACC si sviluppano sulla base di
Settori presenti
Nr. CFG
di un solo settore assicurerà il controllo di tutta l’area di giurisdizione.
NL
01
L’apertura di un settore UPPER è dipendente dalla presenza dei settori
SL
02
LOWER, per cui è possibile aprire NU solo se già presente NL e SL,
NL e SL
03
come è possibile aprire SU solo se già presente NL e SL. L’apertura di
NL, SL, e NU
04
NL, SL, e SU
05
NL, SL, NU e SU
06
4 settori esistenti divisi in due categorie: LOWER e UPPER. La presenza
NL e/o SL è indipendente e non prevede priorità, l’uno in assenza
dell’altro sarà responsabile della fornitura dei servizi all’interno di tutta
l’area di giurisdizione. Le configurazioni operative sono intercambiabili
durante lo svolgimento della sessione di controllo in base ai settori connessi. Si elencano a destra le sei
combinazioni di configurazioni operative possibili.
Nelle pagine a seguire i limiti GND/UNL sono da intendersi come MEL/FL460 incluse ATZ, TMA e CTR
senza enti ATS online. Nel restante spazio aereo non controllato sarà fornito il servizio FIS come previsto
dal para 6. I CTR di competenza sono da intendersi in caso di mancanza dell’ente APP.
Rev. 12 dicembre 2014
4
Padova vACC Briefing
5.1 CONFIGURAZIONE 01
CFG 01
UNL
NL
120.725Mhz
GND
EDMM
LOVV
LSAZ
NL
LIMM
GND/UNL
LDZO
LIRR
LIBB
ACC confinanti
CTR di competenza
NL
NL
Brindisi LIBB, Roma LIRR, Milano LIMM, Zurigo
LSAZ, Vienna LOVV, Lubjana LJLJ, Zagabria LDZO,
Monaco EDMM
Ancona, Aviano, Bologna, Romagna, Ronchi,
Treviso, Verona, Venezia
Il settore NL, in assenza di SL, ha competenze su tutta l’Area di Responsabilità di Padova ACC dal suolo a
UNL.
In presenza di SL vedi configurazione 03, in presenza di NU e/o SU vedi configurazione 04, 05 o 06.
Rev. 12 dicembre 2014
5
Padova vACC Briefing
5.2 CONFIGURAZIONE 02
CFG 02
UNL
SL
134.750Mhz
GND
EDMM
LOVV
SL
LIMM
GND/UNL
LIRR
ACC confinanti
CTR di competenza
SL
SL
Brindisi LIBB, Roma LIRR, Milano LIMM, Zurigo LSAZ,
Vienna LOVV, Lubjana LJLJ, Zagabria LDZO, Monaco
EDMM
Ancona, Aviano, Bologna, Romagna, Ronchi,
Treviso, Verona, Venezia
Il settore SL, in assenza di NL, ha competenze su tutta l’Area di Responsabilità di Padova ACC dal suolo a
UNL.
In presenza di NL vedi configurazione 03, in presenza di NU e/o SU vedi configurazione 04, 05 o 06.
Rev. 12 dicembre 2014
6
Padova vACC Briefing
5.3 CONFIGURAZIONE 03
CFG 03
UNL
NL
SL
120.725Mhz
134.750Mhz
GND
EDMM
NL
GND/UNL
LIMM
SL
GND/UNL
LIRR
ACC confinanti
CTR di competenza
NL
SL
NL
SL
Milano LIMM, Zurigo
LSAZ, Vienna LOVV,
Lubjana LJLJ, Zagabria
LDZO, Monaco EDMM
Brindisi LIBB, Roma
LIRR, Milano LIMM,
Zagabria LDZO
Aviano, Ronchi, Treviso,
Verona, Venezia
Ancona, Bologna,
Romagna
I settori NL e SL, in assenza dei settori NU e SU, hanno competenza rispettivamente nella zona nord e
sud entro i limiti di responsabilità di Padova ACC da GND a UNL.
Rev. 12 dicembre 2014
7
Padova vACC Briefing
5.4 CONFIGURAZIONE 04
CFG 04
UNL
NU
132.860Mhz
NL
120.725Mhz
GND
FL285
SL
134.750Mhz
EDMM
NL
GND/FL285
NU
LIMM
FL285/UNL
SL
GND/FL285
LIRR
ACC confinanti
CTR di competenza
NL e NU
SL e NU
NL
SL
Milano LIMM, Zurigo
LSAZ, Vienna LOVV,
Lubjana LJLJ, Zagabria
LDZO, Monaco EDMM
Brindisi LIBB, Roma
LIRR, Milano LIMM,
Zagabria LDZO
Aviano, Ronchi, Treviso,
Verona, Venezia
Ancona, Bologna,
Romagna
I settori NL e SL avranno competenza entro i propri confini sino a FL285 oltre il quale la competenza
spetta al settore NU. Si ritiene opportuno ricordare che la connessione del settore NU è subordinata alla
presenza dei settori NL e SL.
Rev. 12 dicembre 2014
8
Padova vACC Briefing
5.5 CONFIGURAZIONE 05
CFG 05
UNL
SU
136.465Mhz
NL
120.725Mhz
GND
FL285
SL
134.750Mhz
EDMM
NL
GND/FL285
SU
LIMM
FL285/UNL
SL
GND/FL285
LIRR
ACC confinanti
CTR di competenza
NL e SU
SL e SU
NL
SL
Milano LIMM, Zurigo
LSAZ, Vienna LOVV,
Lubjana LJLJ, Zagabria
LDZO, Monaco EDMM
Brindisi LIBB, Roma
LIRR, Milano LIMM,
Zagabria LDZO
Aviano, Ronchi, Treviso,
Verona, Venezia
Ancona, Bologna,
Romagna
I settori NL e SL avranno competenza entro i propri confini sino a FL285 oltre il quale la competenza
spetta al settore SU. Si ritiene opportuno ricordare che la connessione del settore SU è subordinata alla
presenza dei settori NL e SL.
Rev. 12 dicembre 2014
9
Padova vACC Briefing
5.6 CONFIGURAZIONE 06
CFG 06
UNL
GND
NU
SU
132.860 Mhz
136.465Mhz
NL
120.725Mhz
SL
134.750Mhz
FL285
EDMM
LOVV
LSAZ
NU
FL285/UNL
NL
LJLJ
GND/FL285
LJLJ
LIMM
SU
LDZO
FL285/UNL
SL
GND/FL285
LIRR
LIBB
ACC confinanti
CTR di competenza
NL e NU
SL e SU
NL
SL
Milano LIMM, Zurigo
LSAZ, Vienna LOVV,
Lubjana LJLJ, Zagabria
LDZO, Monaco EDMM
Brindisi LIBB, Roma
LIRR, Milano LIMM,
Zagabria LDZO
Aviano, Ronchi, Treviso,
Verona, Venezia
Ancona, Bologna,
Romagna
I settori NL e SL avranno competenza entro i propri confini sino a FL285 oltre il quale la competenza
spetta ai settori NU e SU rispettivamente nella zona nord e sud. Si ritiene opportuno ricordare che la
presenza dei settori NU e SU è subordinata alla presenza di NL e SL.
Rev. 12 dicembre 2014
10
Padova vACC Briefing
6. PADOVA FIC
Padova Informazioni (LIPP_FSS) sulla frequenza 124.150 MHz ha la
responsabilità di fornire il Servizio Informazioni Volo ed il Servizio di
Allarme all’interno di tutta l’Area di Responsabilità di Padova (vedi punto
2). Su specifica delega del settore competente fornirà il FIS e l’ALRS
anche entro spazi aerei di classe E.
Se Padova Informazioni non è presente le funzioni saranno assolte
dall’appropriato settore ACC. In tal caso l’erogazione del servizio ATC
deve avere la precedenza sul FIS.
7. PADOVA SCCAM
Padova Militare (LIPP_M_CTR) sulla frequenza 123.175 Mhz ha la responsabilità
di fornire tutti i servizi ATS ai traffici OAT all’interno dell’Area di Responsabilità
di Padova (vedi punto 2).
I traffici OAT non sono soggetti alla regolamentazione per il Traffico Aereo
Generale ma seguono norme e procedure specificate dallo Special Operations
Department disponibili in vMILAIP.
Se Padova Militare non è presente, per quanto possibile1, parte delle funzioni
saranno assolte dall’appropriato settore ACC.
8. FACILITY RATING ASSIGMENT
Nominativo
Rating Minimo
LIPP_NL_CTR
ACC
LIPP_SL_CTR
LIPP_NU_CTR
SCCAM
LIPP_SU_CTR
LIPP_M_CTR
FIC
LIPP_FSS
APC H24
ADC H242
Visto e approvato da:
IVAO ITALIA
Fabrizio Pescara, ATC Operations Coordinator
Luigi Sileno, ATC Operations Assistant Coordinator
Hermann Pilone, Padova Center Chief
Andrea Vecchiet, Padova Center Assistant Chief
1
In relazione alle capacità del controllore ACC di gestire traffici OAT ed usare fraseologia militare.
Rev. 12 dicembre 2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
1 085 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content