close

Enter

Log in using OpenID

accordo per la ripartizione del sovracanone

embedDownload
PROVINCIA DI UDINE
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE
SEDUTA DEL GIORNO
29 OTTOBRE 2014
Presente
FONTANINI PIETRO
Presidente
X
MATTIUSSI FRANCO
Vicepresidente
X
BARBERIO LEONARDO
Assessore
X
BATTAGLIA ELISA
Assessore
X
GOVETTO BEPPINO
Assessore
X
MUSTO FRANCESCA
Assessore
X
QUAI MARCO
Assessore
X
TEGHIL CARLO
Assessore
X
Segretario Generale:
Assente
RICCI DOMENICO
_____________________________________________________________________________
N.
219 d'ordine
OGGETTO: APPROVAZIONE RIPARTIZIONE DEL SOVRACANONE DI CUI
ALL’ART. 53 DEL R.D. 11.12.1933 N. 1775 E DELL’ART. 2
DELLA LEGGE 22.12.1980 N. 925 E S.M.I. DERIVAZIONE:
TORRENTE SLIZZA IN COMUNE DI TARVISIO - DITTA
CONCESSIONARIA: “R.SLIZZA SRL” CON SEDE LEGALE IN
UDINE. POTENZA NOMINALE IMPIANTO (KW): 2.206,66.
_____________________________________________________________________________
Pagina 1 di 4
Richiamata la deliberazione del Consiglio Provinciale n. 89 del
30.11.2001 con la quale è stato dato mandato alla Giunta Provinciale di
approvare, per ogni singola derivazione, gli accordi per la ripartizione del
sovracanone di cui all'art. 53 del T.U. approvato con R.D. 11.12.1933 n. 1775 e
di cui all'art. 2 della Legge 22.12.1980 n. 925;
Premesso che con decreto del Direttore del Servizio Energia della
Direzione Centrale Ambiente, Energia e Politiche per la Montagna n° 1381 del
15/07/2011 è stata rilasciata ai sensi dell’art.12 del D.Lgs. n.387/2003 alla
società I.G.F. – Idroelettriche Gestioni Friulane S.p.A. con sede in Comune di
Udine, l’Autorizzazione Unica per la costruzione ed esercizio di un impianto di
produzione di energia elettrica con derivazione delle acque dal torrente Slizza
in Comune di Tarvisio, avente potenza elettrica media di concessione pari a Kw
2.193;
Rilevato che con decreto del Vice Direttore Centrale del Servizio
Energia della Regione Friuli V.G. n° 2395-N/481.2 del 13/12/2011 è stata
volturata a favore della società R. Slizza S.r.l. avente sede legale in Comune di
Udine, l’Autorizzazione Unica inerente la costruzione ed esercizio di un
impianto idroelettrico di cui al precedente paragrafo (decreto del Direttore del
Servizio Energia della Regione F.V.G. n°1381 del 15/07/2011);
Rilevato altresì che con decreto del Responsabile delegato di
Posizione Organizzativa del Servizio Idraulica, Strutture delle infrastrutture civili
e dell’idraulica di Udine della Direzione Centrale Ambiente, Energia e politiche
per la Montagna, della Regione Friuli Venezia Giulia n° SIDR 128 Rep. 1367
del 25/01/2012, è stata rilasciata a favore della società R. Slizza S.r.l. avente
sede legale in Comune di Udine, la concessione di derivazione d’acqua dal
torrente Slizza in Comune di Tarvisio, ad uso idroelettrico, della potenza
nominale di kW 2.206,66 e con restituzione delle acque al medesimo torrente in
località Prati di Colma sempre in Comune di Tarvisio, in prossimità del confine
di Stato;
Visto l’art. 23bis della legge regionale n.16/2002 che stabilisce come
per le piccole derivazioni di acque pubbliche, il decreto di concessione
sottoscritto per accettazione dal concessionario tenga luogo del disciplinare di
concessione;
Rilevato che, dall’art.5 del decreto di concessione sopra richiamato
(n° SIDR 128 Rep. 1367 del 25/01/2012) risultano rivieraschi della predetta
derivazione il Comune di Tarvisio congiuntamente alla Provincia di Udine e che
ai sensi dell’art. 53 del R.D. 11.12.1933 n. 1775 e dell'art. 2 della Legge
22.12.1980 n. 925, hanno diritto alla corresponsione del sovracanone rivierasco
previsto dalle suddette norme;
Constatato che è pervenuta all’Ente Provinciale in data 23/05/2014
la Deliberazione della Giunta Comunale di Tarvisio assunta al n.2014/00071 del
Reg. Deliberazioni dell’Ente, relativa all’Approvazione dell’Accordo per la
ripartizione del sovracanone;
Pagina 2 di 4
Rilevato che sono state accordate tra gli Enti rivieraschi le seguenti
percentuali di riparto:
-
Provincia di Udine 20%;
Comune di Tarvisio 80%;
Considerato che proceduralmente si rende necessario addivenire
alla stipula di un apposito accordo fra gli Enti rivieraschi da inviare alla
Direzione Generale dell’Agenzia del Demanio, per tramite della Federbim, per
l'emissione di apposito Decreto di riconoscimento e suddivisione dei
sovracanoni rivieraschi;
Ritenuto pertanto di approvare la percentuale stabilita per questa
Provincia e di demandare alla dott.ssa MIORIN Nilla Patrizia in qualità di
dirigente del Servizio Sviluppo Area Montagna, la sottoscrizione del citato
accordo;
Ritenuto di dichiarare la presente deliberazione immediatamente
eseguibile in quanto, il pagamento del canone rivierasco da parte delle ditte
concessionarie è subordinato alle tempistiche di definizione del procedimento
che dovrà essere successivamente avviato presso la Federbim, e ciò al fine di
consentire l’emanazione del decreto di riconoscimento e suddivisione da parte
dell’Agenzia del Demanio;
Visti i pareri favorevoli in ordine alla regolarità tecnica e contabile,
espressi ai sensi dell’art. 49, comma 1 del D.Lgs. n. 267/2000;
A voti unanimi, espressi in forma palese, e separatamente per
quanto concerne la immediata eseguibilità,
DELIBERA
1)
di fare proprie le premesse;
2)
di avvalersi della facoltà di cui all’art. 53 del T.U., approvato con R.D.
11.12.1933 n. 1775 e di cui all'art. 2 Legge 22.12.1980 n. 925, e pertanto
di richiedere all’Agenzia del Demanio l’emissione del Decreto di
riconoscimento e suddivisione dei sovracanoni rivieraschi per la
derivazione idroelettrica come in premessa descritta;
3)
di approvare la proposta di ripartizione del sovracanone rivierasco relativo
alla derivazione di acque dal Torrente Slizza di cui alla concessione
rilasciata alla società R.Slizza S.r.l. (potenza nominale di concessione pari
a Kw 2.206,66), dando atto che a questa Amministrazione Provinciale è
riconosciuta la quota del 20% del sovracanone;
4)
di demandare alla dott.ssa MIORIN Nilla Patrizia in qualità di dirigente del
Servizio Sviluppo Area Montagna, per la sottoscrizione dell’accordo fra gli
Enti rivieraschi;
Pagina 3 di 4
5)
di trasmettere il sopra indicato accordo alla Federbim al fine di consentire
l’emissione del nuovo Decreto di riconoscimento e suddivisione dei
sovracanoni rivieraschi;
6)
di diffondere il presente atto tramite il sito Internet della Provincia di Udine,
ai sensi del “Regolamento per la pubblicità degli atti
7)
di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile.
ISTRUTTORE:
PARERE FAVOREVOLE (regolarità tecnica):
PARERE FAVOREVOLE (regolarità contabile):
Cattarinussi Simone
dott.ssa Nilla Patrizia Miorin
dott. Daniele Damele
IL PRESIDENTE
f.to FONTANINI
IL SEGRETARIO GEN.LE
f.to RICCI
Pagina 4 di 4
ACCORDO PER LA RIPARTIZIONE DEL SOVRACANONE
(art. 53 del T.U. approvato con R.D. 11.12.1933, n. 1775 - art. 2 Legge 22.12.1980, n. 925 e s.m.i.)
ENTI RIVIERASCHI:
AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI UDINE
COMUNE DI TARVISIO (UD)
DITTA CONCESSIONARIA: Idroelettrica R. Slizza s.r.l. con sede legale in Udine Via Paolo Sarpi, 18/6. Decreto a derivare n. SIDR 128 Rep. 1367 del 25/01/2012 della Direzione
Centrale Ambiente Energia della Regione Friuli Venezia Giulia.
DERIVAZIONE: Torrente SLIZZA in Comune di TARVISIO
POTENZA NOMINALE (kw): 2.206,66
Premesso che:
- L’art. 53 del T.U. sulle acque approvato con R.D. 1775/33 stabilisce che, a carico dei concessionari di
derivazioni di acque pubbliche per la produzione di forza motrice "Il Ministro per le Finanze, ora Agenzia del
Demanio sentito il Consiglio superiore dei lavori pubblici, può stabilire, con proprio decreto, a favore dei
Comuni rivieraschi e delle rispettive Province, un ulteriore canone annuo, (omissis)..... per ogni chilowatt
nominale concesso. Con lo stesso decreto, il sovracanone è ripartito fra gli enti di cui al comma precedente,
tenuto conto anche delle loro condizioni economiche e dell'entità del danno eventualmente subito in
dipendenza della concessione";
- L’art. 2 della L. 925/ 1980 e s.m.i. stabilisce che "I sovracanoni previsti dall'articolo 53 del testo unico
approvato con Regio Decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, e successive modificazioni, sono conferiti nella
misura fissa di Euro 5,72 per ogni chilowatt di potenza nominale media concessa o riconosciuta per le
derivazioni di acqua con potenza superiore a chilowatt 220 e fino a 3.000 Kw. Il riparto del gettito annuo
può avvenire con accordo diretto, ratificato con decreto del Ministro delle Finanze ora Agenzia del
Demanio, fra i comuni e le province beneficiarie del sovracanone. In caso di mancato accordo lo stesso
Ministro delle Finanze ora Agenzia del Demanio, sentito il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, procederà
d'ufficio alla liquidazione e ripartizione delle somme……".
- Con Decreto a derivare n. SIDR 128 1367 di Rep. del 25/01/2012 della Direzione Centrale Ambiente
Energia della Regione Friuli Venezia Giulia è stato assentito di derivare le acque dal torrente SLIZZA in
Comune di Tarvisio per la produzione di energia elettrica (potenza nominale concessa pari a Kw 2.206,66);
- Sono rivieraschi della sopra indicata derivazione l’Amministrazione provinciale di Udine ed il comune di
Tarvisio;
- la Provincia di Udine ed il Comune di Tarvisio, di comune accordo, con il presente atto intendono
esprimere la volontà, ed avvalersi del disposto normativo dell'articolo 53 del testo unico approvato con
Regio Decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, e s.m.i. -ad attivare l’iter per la richiesta di emissione di un
Decreto di ripartizione e liquidazione del sovracanone rivierasco;
Premesso inoltre che:
- Con deliberazione provinciale n° ……….. del ………. è stata approvata la ripartizione del sovracanone con le
percentuali di seguito indicate ed è stato delegato alla sottoscrizione del presente atto dirigente del
Servizio Sviluppo Area Montagna dell’Amministrazione provinciale di Udine;
- Con deliberazione comunale di n. ……… del …….. è stata approvata la ripartizione del sovracanone con le
percentuali di seguito indicate ed il sig. ………… in qualità di…………… è stato delegato alla sottoscrizione del
presente atto;
tutto ciò premesso con il presente accordo
SI CONVIENE
- che il Comune di Tarvisio e la Provincia di Udine intendono avvalersi della facoltà di cui all’art. 53 del T.U.
approvato con R.D. 1775/1933 e di cui all'art. 2 Legge 22.12.1980, n. 925, e pertanto richiedono
all’AGENZIA DEL DEMANIO l’emissione di Decreto Ministeriale di riconoscimento e suddivisione del
sovracanone rivierasco per la derivazione delle acque dal torrente SLIZZA e di cui al Decreto a derivare
n. SIDR 128 , 1367 di Rep. del 25/01/2012 della Direzione Centrale Ambiente Energia della Regione
Friuli Venezia Giulia ;
- di riconoscere ed approvare la suddivisione del sovracanone secondo le seguenti percentuali:
1. Provincia di Udine
20% del sovracanone;
2. Al Comune di Tarvisio
80% del sovracanone;
Letto, approvato e sottoscritto.
Tolmezzo, lì ____________
Per la Provincia di Udine
Il Dirigente …………dott.ssa
Per il Comune di TARVISIO
Il Sindaco sig. ………. / Funzionario …
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
423 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content