close

Enter

Log in using OpenID

9 21 32 n. gennaio 2015 Sommario

embedDownload
n.
1
gennaio 2015
Bilancio&Reddito
Principi contabili nazionali
9
di Roberto Baboro, Fabio Ciaponi e Francesca Mandanici
Principi contabili internazionali
Trattatamento contabile e fiscale dei contributi stampi
Il presente articolo si propone di approfondire il trattamento
contabile e fiscale dei contributi in denaro elargiti ad una
impresa IAS/IFRS adopter dai propri clienti a titolo di compartecipazione ai costi di acquisto o di realizzo degli stampi
impiegati nella fabbricazione dei beni commissionati. Nello
specifico, si tratta di approfondire i criteri di contabilizzazione di tali beni strumentali, la cui disponibilita` ed il cui
controllo e` sovente riservata al fornitore, sebbene non sempre proprietario degli stessi. In secondo luogo, si tratta di
individuare il trattamento contabile che deve essere riservato
alle disponibilita` liquide trasferite dal cliente. Emerge un
quadro contabile particolarmente complesso, dove il criterio
da utilizzare deve necessariamente essere individuato «per
analogia», e i cui effetti hanno un immediato impatto sulla
determinazione della base imponibile IRES e IRAP.
16
AMMINISTRAZIONE
Per informazioni su gestione
abbonamenti, numeri arretrati,
cambi d’indirizzo, ecc. scrivere
o telefonare a:
IPSOA Servizio Clienti
Casella Postale 12055 –
20120 Milano
telefono 02.824761 –
telefax 02.82476.799
EDITRICE
Wolters Kluwer Italia s.r.l.
Strada 1, Palazzo F6
20090 Milanofiori Assago (MI)
di Paolo Dragone - Dragone e Associati - Studio tributario e societario
Operazioni straordinarie
Gli aspetti contabili della liquidazione d’azienda
Nel presente contributo viene analizzata la liquidazione, in
particolar modo, sotto il profilo degli aspetti contabili, avendo l’obiettivo di descriverne le caratteristiche principali e le
peculiarita` che la contraddistinguono, in aderenza alla disciplina prevista dal codice civile e soprattutto dal principio
contabile nazionale OIC 5.
REDAZIONE
Per informazioni in merito a
contributi, articoli ed
argomenti trattati scrivere o
telefonare a:
Ipsoa Redazione
Amministrazione&Finanza
Casella Postale 12055 –
20120 Milano
telefono 02.82476.085 –
telefax 02.82476.227
e-mail
Redazione.amministrazione
[email protected]
Sommario
Il nuovo OIC 25 e il riporto a nuovo delle perdite fiscali
L’OIC ha recentemente pubblicato il nuovo documento n. 25
concernente il trattamento contabile delle imposte sul reddito.
Tra i molti aspetti meritevoli di approfondimento, l’articolo rivolge l’attenzione alla nuove condizioni di iscrizione in bilancio
del beneficio legato alla riportabilita` delle perdite fiscali, verificando le modifiche rispetto alla precedente versione dell’OIC 25
nonche´ le influenze della prassi contabile internazionale. Inoltre, particolare attenzione e` stata rivolta all’influenza della normativa tributaria, alla luce della modifica apportata nel 2011
alla disciplina delle perdite fiscali dei soggetti IRES.
21
DIRETTORE RESPONSABILE
Giulietta Lemmi
REDAZIONE
Paola Boniardi, Elena Rossi,
Agnese Trentalance
REALIZZAZIONE GRAFICA
Ipsoa
di Pier Luigi Marchini e Alice Medioli - Universita` degli Studi di Parma
FOTOCOMPOSIZIONE
Sinergie Grafiche Srl
Viale Italia, 12
20094 Corsico (MI)
Tel. 02/57789422
Governo d’impresa
Revisione
La riforma europea della revisione legale: principali
novita`
Nel presente contributo si vogliono sintetizzare le principali
Amministrazione & Finanza n. 1/2015
32
STAMPA
GECA Srl - Via Monferrato, 54
20098 San Giuliano Milanese
(MI) - Tel. 02/99952
5
gennaio 2015
`:
PUBBLICITA
db Consulting srl Events
& Advertising
via Leopoldo Gasparotto 168 21100 Varese
Tel. 0332 282160
Fax 0332 282483
e-mail: [email protected]
www.db-consult.it
modifiche che verranno apportate alla revisione legale degli
Enti di Interesse Pubblico a seguito dell’adozione della Direttiva 2014/56/UE del 16 aprile 2014 e del Regolamento
(UE) n.537/2014 del 16 aprile 2014 che unitamente costituiscono la Riforma Europea della Revisione Legale.
di Francesco Ballarin - Senior manager - Mazars S.p.A.
Pianificazione e controllo
Comunicazione finanziaria
Sommario
Autorizzazione
Autorizzazione del Tribunale
di Milano
n. 618 del 16 dicembre 1985
Tariffa R.O.C.:
Poste Italiane Spa Spedizione in abbonamento
Postale - D.L. 353/2003
(conv. in L. 27/02/2004 n. 46)
art. 1, comma 1, DCB Milano
Iscritta nel Registro Nazionale
della Stampa con il n. 3353
vol. 34 Foglio 417
in data 31 luglio 1991
Iscrizione al R.O.C. n. 1702
ABBONAMENTI
Gli abbonamenti hanno durata
annuale, solare:
gennaio-dicembre;
rolling: 12 mesi dalla data
di sottoscrizione, e si
intendono rinnovati, in assenza
di disdetta da comunicarsi
entro 60 gg. prima della data
di scadenza a mezzo
raccomandata A.R. da inviare
a Wolters Kluwer Italia S.r.l.
Strada 1 Pal. F6 Milanofiori
20090 Assago (MI).
Servizio Clienti:
tel. 02/824761; - e-mail:
[email protected] www.ipsoa.it/servizioclienti
Compresa nel prezzo
dell’abbonamento l’estensione
on line della Rivista,
consultabile all’indirizzo
www.edicolaprofessionale.com/
amministrazionefinanza
Italia annuale: E 275,00
Estero annuale: E 550,00
Prezzo copia: E 29,00
Richiesta di abbonamento:
scrivere o telefonare a:
IPSOA, Ufficio vendite
Casella postale 12055
20120 Milano
Telefono 02.82 47 6.794
Telefax 02.82 47 6.403
DISTRIBUZIONE
Vendita esclusiva per
abbonamento Il corrispettivo
per l’abbonamento a questo
6
La comunicazione finanziaria sul sito web aziendale:
un’analisi delle variabili chiave
Con il presente contributo si intende delineare uno scenario
dell’attuale grado di sfruttamento del sito web da parte delle
aziende italiane e delle potenzialita` del sito che le imprese
ancora non valorizzano appieno. Ci si avvale dell’analisi dei
siti web di un campione di societa` quotate italiane al fine di
mettere in luce le possibilita` offerte dallo spazio del sito
aziendale ed evidenziare cosı` le opportunita` di cui dispongono le aziende per fortificare il loro vantaggio competitivo.
37
di Costanza Di Fabio
Strumenti di P&C
Punti nevralgici per una corretta quantificazione del
B.E.P.
La break-even analysis e` uno strumento non invasivo estremamente utile per le aziende e atto a consentire, in via preventiva, la definizione di ordini di grandezza funzionali ad
orientare le scelte manageriali ed imprenditoriali, anche nell’ottica della redazione del budget. Il contributo nasce per
consentirne la massima fruibilita` operativa, contemplando
le particolarita` da valutare per una sua corretta costruzione
e lettura.
46
di Roberto Aprile e Cristina Aprile - Studio Aprile in Ravenna
Finanza aziendale
Finanziamenti
Finanza alternativa al credito bancario: le novita`
Sono ancora molti gli ostacoli normativi e culturali da rimuovere, ma e` ormai consolidato che la strada obbligatoria
per la ripresa economica passa anche attraverso l’accesso a
canali di finanziamento alternativi al credito bancario. Anche qualora si allentasse la morsa del credit crunch nei confronti delle imprese, si stima che il canale bancario non sarebbe in grado di rispondere prontamente all’ingente domanda di capitali per nuovi investimenti. Le risorse necessarie
potranno essere reperite dalle disponibilita` di nuovi soggetti
finanziatori, quali le imprese di assicurazione, e dalla diffu-
55
Amministrazione & Finanza n. 1/2015
1
n.
gennaio 2015
sione di strumenti gia` da anni esistenti, per esempio i cosiddetti mini-bond, che da oggi possono essere sottoscritti con
la copertura del Fondo centrale di garanzia.
di Roberta Dugnani - Finanza agevolata per le imprese
periodico e` comprensivo
dell’IVA assolta dall’editore ai
sensi e per gli effetti del
combinato disposto dell’art. 74
del D.P.R. 26/10/1972, n. 633 e
del D.M. 29/12/1989 e
successive modificazioni e
integrazioni.
Valutazione d’azienda
66
Sommario
La stima del danno da ritardato avvio di un’attivita` di
impresa
Possono accadere situazioni nelle quali un’impresa sia costretta a interrompere la propria attivita` o a ritardarne l’avvio per cause imputabili a terzi. In tali casi non e` infrequente
che si instauri una controversia nella quale sia necessario
procedere con la stima del danno subito.
In questo contributo ci si concentrera` sul caso di ritardato
avvio dell’attivita`; rispetto alla fattispecie in cui si debba stimare il danno derivante dall’interruzione di un’attivita`, il
caso in esame presenta la peculiarita` di coinvolgere un’impresa in fase di start-up per cui da una parte non sono disponibili dati contabili storici, dall’altra si rilevano sovente
risultati economici negativi nei primi esercizi.
di Marco Billone e Tommaso Ridi
Analisi di bilancio
Gli effetti della crisi sulle dinamiche aziendali spiegata attraverso l’analisi dei bilanci
A partire dal 2008 la crisi ha prodotto rilevanti mutamenti
strutturali sull’operativita` delle imprese, a scapito del fatturato, della marginalita` e della liquidita`. Attraverso l’analisi di
bilancio di alcuni settori dell’economia italiana si tenta di
comprendere la portata del cambiamento.
73
di Marco Fazzini - Professore Straordinario di Economia Aziendale, Universita` Europea di Roma
Obbligazioni
Il mini-bond «incentivante»: il caso Bomi
Il panorama dei cosidetti «mini-bond» si e` di recente arricchito di uno strumento estremamente innovativo attraverso
l’emissione da parte di una PMI non quotata di una obbligazione corporate finalizzata non solo a svolgere la tradizionale
funzione di raccolta di capitale di debito ma, altresı`, a creare
dei concreti «incentivi» alla sottoscrizione di tale strumento
finanziario ed alla quotazione delle azioni della societa` emittente.
81
di Augusto Santoro - Avvocato in Milano
INDICE
Indice analitico
Amministrazione & Finanza n. 1/2015
90
Egregio abbonato,
ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, La informiamo che i
Suoi dati personali sono registrati su database elettronici di proprieta` di Wolters
Kluwer Italia S.r.l., con sede legale in Assago Milanofiori Strada 1-Palazzo F6,
20090 Assago (MI), titolare del trattamento e sono trattati da quest’ultima tramite
propri incaricati. Wolters Kluwer Italia
S.r.l. utilizzera` i dati che La riguardano
per finalita` amministrative e contabili. I
Suoi recapiti postali e il Suo indirizzo di
posta elettronica saranno utilizzabili, ai
sensi dell’art. 130, comma 4, del D.Lgs.
n. 196/2003, anche a fini di vendita diretta
di prodotti o servizi analoghi a quelli oggetto della presente vendita. Lei potra` in
ogni momento esercitare i diritti di cui
all’art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003, fra cui il
diritto di accedere ai Suoi dati e ottenerne
l’aggiornamento o la cancellazione per
violazione di legge, di opporsi al
trattamento dei Suoi dati ai fini di invio
di materiale pubblicitario, vendita diretta
e comunicazioni commerciali e di richiedere l’elenco aggiornato dei responsabili
del trattamento, mediante comunicazione
scritta da inviarsi a: Wolters Kluwer Italia
S.r.l. - PRIVACY - Centro Direzionale Milanofiori Strada 1-Palazzo F6, 20090 Assago (MI), o inviando un Fax al numero:
02.82476.403.
7
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
363 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content