close

Enter

Log in using OpenID

Avvisi per progetti di innovazione riservato alle Imprese Artigiane

embedDownload
AVVISO
PER PROGETTI
DI INNOVAZIONE
RISERVATO ALLE
IMPRESE ARTIGIANE
ANNO 19
# 04
GIUGNO 2014
BOLLETTINO
DELL’INNOVAZIONE
TECNOLOGICA
#04
giugno
B.I.T.
Bollettino dell’Innovazione Tecnologica
Periodico bimestrale
di informazione aziendale
Anno 19 numero 4 - giugno 2014
Edito da:
Umbria Innovazione s.c.a r.l.
Sede legale:
Strada delle Campore 11/13
05100 Terni
Tel.: 0744.470180 - Fax: 0744.470192
Registrazione n. 7/96 del 16/03/1996
del Tribunale di Perugia
Direttore editoriale
GIUSEPPE CARDONI
Direttore responsabile
TIBERIO GRAZIANI
Responsabile di redazione
SUSANNA PAONI
[email protected]
Comunicazione e Ufficio Stampa
ELISA PARADISI
[email protected]
Hanno collaborato a questo numero:
VALERIA MANNA
[email protected]
ELISABETTA BONCIO
[email protected]
CATHLEEN FODERARO
[email protected]
ANDREA MASSOLI
[email protected]
SIMONETTA SPITONI
[email protected]
Progetto grafico
MOCART STUDIO
2
www.umbriainnovazione.it
i-Start 2014
“Programma
di animazione per
lo sviluppo di progetti
aziendali di innovazione
riservato alle imprese
artigiane”
4
Strategie di valorizzazione
e tutela in tema
di brevetti, marchi
e design industriale
“Content Marketing
Expert” (CMEx)
10
9
Materiali
Il Portale
SUBSPORT
14
Mercato
Innovazione
OFFERTE
E RICHIESTE
DI TECNOLOGIE
15
17
#04.2014
3
SEMINARIO
Il trasferimento tecnologico
e i nuovi materiali
per lo sviluppo strategico
delle imprese e del territorio
LE OPPORTUNITÀ DELLA CHIMICA VERDE
TERNI GIOVEDÌ 3 LUGLIO 2014 – 15:00
Umbria Innovazione | Strada delle Campore, 11/13 Terni
Per informazioni
Antonio Iannoni T 0744.492956 M [email protected]
Elisa Paradisi
T 0744.470180 M [email protected]
4
Primo Piano
“Programma di animazione per lo sviluppo
di progetti aziendali di innovazione nelle
PMI umbre annualità 2014”
Progetti di innovazione rivolti a
CLUSTER DI IMPRESE ARTIGIANE
AVVISO
Pubblicato il 18 giugno 2014
Nell’ambito delle attività di cui al “Programma
di animazione per lo sviluppo di progetti
aziendali di innovazione nelle PMI umbre
annualità 2014” - POR FESR 2007-2013.
Asse I. Attività c1 - affidate con Convenzione
sottoscritta in data 22.04.2014 e acquisita al
repertorio degli Atti della Regione al n. 3958
del 22.04.2014 alla società regionale Umbria
Innovazione Scarl, in fase di incorporazione
nella Società regionale per lo Sviluppo
economico dell’Umbria – Sviluppumbria SpA,
- si adotta il presente Avviso Pubblico:
Articolo 1
Finalità e oggetto
Obiettivo generale è guidare e supportare
le imprese artigiane nell’intero processo
dell’innovazione e nell’individuazione di
soluzioni comuni a gruppi di imprese.
Il presente avviso mira infatti alla raccolta di
adesioni da parte delle sole imprese artigiane,
con sede in Umbria, per la costituzione
di gruppi omogenei (cluster) al fine di
definire, selezionare e realizzare progetti di
innovazione. Per l’attuazione di tali progetti
è prevista la partecipazione finanziaria delle
singole imprese artigiane aderenti ai cluster
(c.d. progetti a costi condivisi).
Tali interventi non configurano aiuti diretti alle
imprese.
Articolo 2
Soggetti destinatari
I soggetti destinatari sono le imprese ubicate
nel territorio della regione Umbria e operanti
nel settore dell’artigianato, iscritte al REA, in
possesso della qualifica artigiana in quanto
iscritta all’Albo imprese artigiane e identificate
sulla base della classificazione delle attività
economiche ATECO con le esclusioni di cui
all’Allegato A1 al presente Avviso.
Articolo 3
Dotazione finanziaria
In base a quanto previsto dalla D.G.R. del
17.03.2014, n. 279 con la quale è stato
approvato il “Programma di animazione per lo
sviluppo di progetti aziendali di innovazione
nelle PMI umbre annualità 2014”, le risorse
disponibili per i progetti di cui al presente
Avviso ammontano complessivamente ad €
204.918,03 a valere sul Fondo Unico Attività
Produttive di cui al capitolo 9394 del bilancio
Regionale.
La Regione Umbria si riserva la facoltà di
variare il suddetto stanziamento per eventuali
motivate necessità.
Accanto alla suddetta dotazione finanziaria
pubblica, alla realizzazione dei progetti di
cluster contribuiranno anche fondi privati.
Le imprese artigiane facenti parte dei cluster
i cui progetti saranno valutati ammissibili e
finanziabili dovranno infatti contribuire alla
realizzazione dei progetti di innovazione per
una percentuale minima del 30%.
#04.2014
5
Articolo 4
Raccolta delle adesioni e modalità
di individuazione dei progetti di cluster
I soggetti destinatari possono presentare domanda
singolarmente o congiuntamente, secondo le modalità
descritte al successivo art.7.
Sarà comunque considerata positiva la formulazione di
un’unica domanda di adesione da parte di più imprese.
A seguito della raccolta delle adesioni sarà svolta
un’attività di clusterizzazione volta a verificare la
possibilità di rendere le suddette domande omogenee
per gruppi (cluster) secondo i criteri indicati al
successivo art.5.
Al termine di tale attività sarà quindi definito l’elenco
dei progetti per i quali l’attività di clusterizzazione avrà
consentito l’individuazione di un gruppo omogeneo di
imprese.
Articolo 5
Criteri di riferimento per la clusterizzazione
dei progetti
L’attività di clusterizzazione sarà svolta sulla base dei
seguenti criteri di raggruppamento:
- innovazione di processo e/o prodotto;
- attività di applicazione derivanti dai risultati della
ricerca;
- integrazione orizzontale e verticale di filiere produttive
e/o di supply chains e/o value chains;
- promozione internazionalizzazione;
- altre tematiche potenzialmente oggetto
di processi innovativi.
6
Articolo 6
Valutazione dei progetti di innovazione
Ai fini dell’attribuzione delle risorse disponibili, i progetti
clusterizzati saranno sottoposti ad una valutazione di
coerenza con le finalità del presente avviso sulla base
dei seguenti elementi:
- Obiettivi progettuali chiaramente e distintamente
definiti – 10 punti (su un max di 60);
- Attività previste per il raggiungimento degli obiettivi
chiaramente e distintamente definite – 10 punti (su un
max di 60);
- Risultati o benefici attesi per le imprese chiaramente
definiti – 5 punti (su un max di 60);
- Clustering - numero di imprese artigiane coinvolte
(minimo due) e coerenza della clusterizzazione – 5
punti (su un max di 60);
- Maggiore partecipazione finanziaria delle imprese,
cofinanziamento privato maggiore del 30,00%
richiesto – 10 punti (su un max di 60);
- Innovatività delle soluzioni – 20 punti (su un max di 60)
Al termine delle attività di valutazione sarà redatto un
elenco nel quale i progetti saranno graduati a seconda
del maggiore o minore grado di coerenza. Sulla base
di tale elenco ed in funzione delle risorse disponibili
saranno quindi individuati i progetti ammissibili e
finanziabili.
I capofila dei progetti di cluster ritenuti ammissibili e
finanziabili riceveranno, entro 5 giorni dalla formale
approvazione
dell’elenco
suddetto,
apposita
comunicazione tramite PEC.
Articolo 7
Presentazione delle domande
Le imprese interessate a partecipare al presente avviso
pubblico dovranno inviare a Umbria Innovazione Scarl
apposita domanda redatta in carta semplice
secondo il Modello di cui all’Allegato 1
(sottoscritta con firme in originale pena l’esclusione)
Unitamente alla suddetta domanda di adesione, dovrà
essere allegata la seguente documentazione:
1. Dichiarazione di partecipazione finanziaria (redatta
secondo i modelli di cui agli Allegati 1a o 1b a seconda
che la domanda di adesione sia presentata da una
singola impresa o da un gruppo di imprese sottoscritta
con firme autografe pena l’esclusione);
2. Schema di progetto (redatto secondo il modello di
cui all’Allegato 2);
3. Piano finanziario di progetto e tempistica (redatto
secondo il modello di cui all’Allegato 3);
Eventuali integrazioni potranno essere richieste da
Umbria Innovazione e le relative informazioni dovranno
essere inviate a cura dell’impresa nel termine di 15
giorni dalla data di ricevimento della richiesta. La
mancata risposta comporterà l’esclusione della relativa
domanda dal progetto di cluster.
La suddetta modulistica (Allegato A) – Allegato A1 Allegato 1 – Allegato 1a / Allegato 1b – Allegato 2 –
Allegato 3 ) è disponibile sul sito di Umbria Innovazione
al seguente indirizzo:
www.umbriainnovazione.it.
In particolare, con riferimento al contenuto
dell’Allegato 3, si precisa che i consulenti individuati
per la realizzazione delle diverse fasi del progetto
d’innovazione dovranno essere obbligatoriamente
iscritti alla “Lista aperta dei Consulenti Qualificati”
gestita da Umbria Innovazione Scarl come da avviso
pubblico approvato con D.D. n. 10771/2009 e smi.
L’iscrizione alla suddetta Lista deve avvenire secondo
le modalità previste dall’Avviso pubblico suddetto,
anch’esso pubblicato sul sito ufficiale di Umbria
Innovazione.
Le domande e gli allegati previsti, compilati in
ogni loro parte, dovranno essere firmati dai legali
rappresentanti delle imprese e scansionati. Le
domande così completate e i documenti d’identità dei
legali rappresentanti (per autentica della firma ai sensi
del D.P.R. n. 445/2000, art.38) dovranno poi essere
inviati tramite PEC all’indirizzo:
[email protected] indicando nel campo
oggetto: “Avviso I-Start artigianato 2014” entro e non
oltre le ore 24.00 del 18/07/2014.
Per ulteriori informazioni e/o supporto per la
compilazione della domanda di adesione rivolgersi a:
Umbria Innovazione S.c. a r. l.
strada delle Campore 11/13 - 05100 Terni
Dott.ssa Susanna Paoni
tel. 0744/470180 - fax 0744/470192.
#04.2014
7
Eventi
SEMINARIO
IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO E I NUOVI MATERIALI
PER LO SVILUPPO STRATEGICO DELLE IMPRESE
E DEL TERRITORIO
LE OPPORTUNITÀ DELLA CHIMICA VERDE
Giovedì 3 luglio 2014 ore15:00
Umbria Innovazione
Strada delle Campore 11/13 - Terni
Il trasferimento tecnologico, l’innovazione di prodotto e/o di processo, i nuovi materiali costituiscono gli elementi essenziali per lo sviluppo strategico delle singole imprese e dei territori.
Affinché il flusso di conoscenze provenienti dal sistema della ricerca risulti efficace nell’ambito
del tessuto economico-produttivo dei territori è necessaria una riflessione sui meccanismi di
trasferimento finora utilizzati.
Il seminario intende essere un momento di confronto tra le realtà produttive e quelle del sistema
della ricerca ai fini dell’implementazione delle politiche di sviluppo sostenibile, con particolare
riferimento alle opportunità provenienti dalla nuova “chimica verde”.
Il progetto ECNP-Growth è focalizzato essenzialmente nell’espansione verso l’industria nel campo specifico dei materiali polimerici e nanocompositi multifunzionali con particolare attenzione ai
settori:energia, packaging, agricoltura, edilizia, rivestimenti, automotive, aerospazio, biomateriali,
optoelettronica e telecomunicazioni.
PROGRAMMA SEMINARIO
15:00 Registrazione partecipanti
15:15 Apertura lavori
Giuseppe Cardoni
Direttore Umbria Innovazione
15:30 Il quadro di riferimento regionale
Luigi Rossetti - Coordinatore Ambito Impresa,
Lavoro e Istruzione Regione Umbria
15.45 ECNP Le opportunità in H2020
e la promozione della ricerca
Luigi Torre - Università degli Studi di Perugia,
ECNP
16.00 Sostenibilità e competitività:
il nuovo paradigma dell’economia
circolare
Dott.ssa Antonella Bartoletti
Responsabile R&D Tarkett Italia Spa
8
16.15 Il ruolo dell’Università
di Perugia nel Cluster Nazionale
della Chimica Verde
Franco Cotana - Università degli Studi
di Perugia, Direttore del CIRIAF - CRB
CIRCOLO DELLA CONOSCENZA
SULLA CHIMICA VERDE
PUMAS/ Presidente - Gianluca Pizzuti
Le aziende del territorio presentano
i loro progetti relativi alla chimica verde
Coordina i lavori Tiberio Graziani
Umbria Innovazione
Network
STRATEGIE DI VALORIZZAZIONE
E TUTELA IN TEMA DI BREVETTI,
MARCHI E DESIGN INDUSTRIALE
Venerdì 11 luglio 2014 ore 15,00
Centro Congressi
Camera di Commercio Industria e Artigianato
Via F.lli Pellas 81/83 - Perugia
Le privative industriali, con particolare riguardo a brevetti, marchi ed al design industriale, costituiscono gli strumenti fondamentali per la tutela dell’innovazione e delle capacità distintive
nell’attuale dimensione di mercato. Non sempre tuttavia le aziende e soprattutto le PMI, anche
quelle impegnate in settori tecnologicamente avanzati, sono in grado di sfruttarli efficacemente
ed esprimerne tutte le potenzialità nella dinamica produttiva. Da questa consapevolezza nasce lo
stimolo del presente seminario: analizzare e capire in che modo questi strumenti possono essere
utilizzati e valorizzati, attraverso il confronto di esperienze e casi aziendali presentati da esperti,
professionisti ed imprese impegnate in attività ad alto grado di innovazione. Sarà un’occasione
per discutere i principali aspetti pratici in materia, attraverso un approccio fortemente orientato
alle esigenze aziendali.
PROGRAMMA INCONTRO
15,00 Registrazione partecipanti
15,30 Saluti istituzionali
Mauro Zenobi - Polo Energia Scarl
Giorgio Mencaroni - Camera di Commercio di
Perugia
15,50 Servizi a supporto delle PMI
per la valorizzazione della proprietà
industriale
Susanna Paoni - Umbria Innovazione
16,00 Brevetti: istruzioni per l’uso
Simone P. Ercolani - Marietti, Gislon e
Trupiano S.r.l.
16,20 La gestione del portafoglio
brevetti di una multinazionale
Paolo Santonicola - Indesit Company S.p.a.
17,20 Strategie di valutazione e
capitalizzazione in materia di marchi e
brevetti
Sandro Angelo Paiano - Dottore Commercialista
17,40 Aspetti giuridici di tutela del
marchio e del design industriale
Andrea Conversano - Avvocato
18,00 Profili di tutela della proprietà
intellettuale ed industriale nei rapporti
di sovvenzione
Roberto Cippitani
Università di Perugia - ISEG S.r.l.
18,20 La tutela della proprietà
intellettuale: provvedimenti di urgenza
e giudizio di merito
Marco Bianchi - Avvocato
16,40 Innovazione e proprietà
industriale nell’esperienza aziendale,
con particolare riguardo al settore
energetico
Nagien Sabbaghian - Angelantoni Group
#04.2014
9
ITALIANO
PROGETTO CONTENT MARKETING
EXPERT CMEx
“Content Marketing Expert” (CMEx) è un progetto finanziato
dall’Unione Europea nell’ambito del Lifelong Learning
Programme, sub-programma Leonardo da Vinci, azione
trasferimento dell’innovazione.
Il progetto, focalizzato sul trasferimento e
l’applicazione di soluzioni e prodotti innovativi
in nuovi settori, persegue l’obiettivo di fornire
alle PMI e agli altri operatori economici (ONG,
liberi professionisti, esperti di marketing,
consulenti, proprietari di blog o siti web, web
agency, ecc.), una conoscenza pratica del
Content Marketing attraverso la realizzazione
e la sperimentazione di metodologie
innovative in Italia, Polonia, Austria e Malta.
“Il Content marketing è
una tecnica di marketing
innovativa che si pone
come obiettivo quello
di attrarre e fidelizzare
nuovi clienti attraverso la
creazione e la condivisione
di contenuti di valore”.
10
Altro obiettivo è quello di accrescere la
consapevolezza delle potenzialità del Content
Marketing attraverso la diffusione dei risultati
conseguiti dal progetto e la diffusione di buone
pratiche che possono supportare le imprese
nell’acquisizione di nuove competenze da
utilizzare con successo nel proprio settore di
attività.
Il Content Marketing costituisce per i suoi
utilizzatori uno strumento efficace per attrarre,
attraverso la creazione e la condivisione di
contenuti di valore, potenziali clienti/utenti con
costi contenuti. Esso è pertanto strettamente
connesso all’utilizzo di Internet e dei nuovi
media.
I risultati del progetto CMEx saranno trasferiti
in tre fasi:
1. Realizzazione del “Manuale del Content
Marketing. Un modo semplice per
innovare il tuo approccio di marketing”
contenente indicazioni sulle strategie, gli
strumenti, le buone pratiche e le tendenze
evolutive del Content Marketing.
2. Fase pilota di sperimentazione sul campo
durante la quale sarà testata la prima
versione del manuale, saranno realizzati
laboratori pratici, webinar, incontri con gli
esperti ed alcuni video che illustreranno
la funzionalità e l’utilizzo pratico del CM;
3. Realizzazione di una nuova versione
del manuale contenente la sintesi
delle osservazioni provenienti dalle
imprese e dagli esperti coinvolti nella
sperimentazione e successiva diffusione
attraverso i media elettronici (video
promozionali, mailing, articoli, social
media, ecc.)
Il 9 e 10 giugno 2014, presso la sede romana
della Regione Umbria si è svolto un meeting di
coordinamento tra i partner del progetto (Umbria
Innovazione per l’Italia, Nowoczesna
Firma SA e Management Observatory
Foundation per la Polonia, Paragon Europe
per Malta e ABIf Analysis Consulting and
Interdisciplinary research per l’Austria), che
si sono confrontati sul tema del Content Marketing
e sullo stato di avanzamento del progetto.
#04.2014
11
ENGLISH
CONTENT MARKETING EXPERT
(CMEX) PROJECT
“Content Marketing Expert” (CMEx) is a project financed
by the European Union’s Lifelong Learning Programme,
under the Leonardo da Vinci sub-programme, actions for
innovation transfer.
The project focuses on the transfer and
application of innovative products and
solutions in new areas, and aims at
providing SMEs and other economic actors
(NGOs, professionals, marketing experts,
consultants, blog or website owners web
agency, etc.), with a working knowledge of
Content Marketing practices through the
implementation and testing of innovative
methods in Italy, Poland, Austria and Malta.
“Content marketing is
an innovative marketing
technique that sets as
its objective attracting
customers and building
their loyalty, through the
creation and sharing of
valuable content”.
12
Another objective is to raise awareness of the
potential of Content Marketing, through the
dissemination of the project’s results and the
dissemination of good practices that can help
companies acquire the new skills to be used
with success in their field of activity.
Content Marketing represents an effective
tool with contained costs, with which its
users can attract potential customers/users
by creating and sharing valuable content.
Its practice is closely linked to the use of the
Internet and new media.
The results of the CMEx project will be
transferred in three stages:
1. Creation of the Content Marketing
Handbook: A simple way to innovate
your marketing approach, presenting
guidance on strategies, tools, good
practices and future trends in Content
Marketing;
2. Pilot phase of field testing, during which
the first version of the manual will be
tested. Practical workshops, webinars
and meetings with experts will be held,
and some videos will be made to illustrate
the functionality and the practical use of
CM;
3. Preparation of a revised version of
the manual, with a summary of the
comments from businesses and experts
involved in the testing and subsequent
dissemination through electronic media
(videos, promotional mailings, articles,
social media, etc.).
On 9 and 10 June 2014, a coordination meeting
of the partners (Umbria Innovazione for Italy,
Nowoczesna Firma SA and Management
Observatory Foundation for Poland,
Paragon Europe for Malta and ABIf
Analysis Consulting and Interdisciplinary
research for Austria) was held at the Rome
offices of the Regione Umbria. The partners
discussed results of field surveys on Content
Marketing and the progress of the project.
#04.2014
13
Materiali
IL PORTALE SUBSPORT
Una risorsa per ridurre i rischi chimici
nell’ambito dei processi produttivi
Il portale web SUBSPORT http://www.
subsport.eu costituisce un’importante risorsa
gratuita per le imprese che desiderano ridurre
i rischi provocati dai prodotti chimici pericolosi
utilizzati nell’ambito dei processi produttivi.
L’obiettivo del portale, frutto di un progetto
finanziato dalla Comunità Europea, è quello
di supportare gli utenti a trovare alternative
più sicure per i prodotti chimici utilizzati
all’interno del processo produttivo industriale
che vengono via via dichiarati illegali dalla
Comunità Europea o che sono ad esempio
ad elevato costo di smaltimento.
SUBSPORT è una piattaforma multilingue
gratuita che garantisce lo scambio di
informazioni su sostanze chimiche e sulle
eventuali tecnologie alternative; è il punto
di ingresso per chiunque sia interessato a
sostituire i prodotti chimici pericolosi, con
sostanze alternative più sicure aiutando le
aziende a soddisfare i requisiti di sostituzione
nell’ambito della legislazione europea.
Rappresenta inoltre una risorsa anche per
autorità, organizzazioni ambientaliste e dei
consumatori e istituzioni scientifiche.
COSA CERCARE NEL PORTALE SUBSPORT:
•
•
•
•
•
•
•
•
informazioni legali sulla sostituzione in tutta l’Unione Europea a livello internazionale e nazionale;
database delle sostanze con restrizioni e prioritarie che sono legalmente o volontariamente limitate
o soggette a dibattiti pubblici;
raccolta di criteri prevalenti per l’identificazione delle sostanze pericolose;
descrizione degli strumenti di sostituzione esistenti per confrontare e valutare le sostanze e tecnologie
alternative;
database con i casi di aziende;
informazioni generali sulle alternative all’uso di sostanze pericolose e delle relazioni di valutazione
alternative dettagliate per 10 sostanze o gruppi di sostanze estremamente problematiche ognuna
con fino a cinque applicazioni essenziali;
programmi di training sulla sostituzione (training sull’identificazione e valutazione delle alternative);
elementi interattivi di discussione, networking, scambio di informazioni ed esperienze, nonché per
gli aggiornamenti del portale.
SUBSPORT viene esteso con informazioni specifiche per il settore tessile.
14
Mercato
AGROINDUSTRIA
AMBIENTE & RICICLAGGIO
Nuova tecnologia per il miglioramento
della microbiologia delle verdure
Azienda tedesca specializzata nella lavorazione di
prodotti agricoli freschi e surgelati cerca tecnologie
innovative per ridurre l’esposizione ai germi e per
migliorare la microbiologia delle verdure. Potenziali forme di cooperazione potrebbero essere accordi
commerciali con assistenza tecnica, accordi di cooperazione tecnica o di licenza.
RIF: 901
Tecnologia per il trattamento di fanghi
e fanghiglia
Azienda spagnola specializzata nella gestione dei
rifiuti e nel trattamento delle acque reflue, è interessata ad acquisire una tecnologia per il trattamento di
fanghi e fanghiglie, compresi i fanghi di depurazione.
L’azienda cerca partner per accordi di produzione o
accordi commerciali con assistenza tecnica per l’implementazione della tecnologia.
RIF: 903
Tecnologie innovative per individuare
ed espellere corpi estranei durante
la lavorazione degli ortaggi
Azienda tedesca attiva nel settore della trasformazione dei prodotti agricoli freschi e surgelati cerca tecnologie innovative in grado di individuare ed
eventualmente espellere i corpi estranei durante la
lavorazione degli ortaggi. L’azienda è interessata a
tecnologie già sviluppate da partner industriali. Potenziali forme di cooperazione potrebbero essere accordi commerciali con assistenza tecnica, accordi di
cooperazione tecnica o licenza.
RIF: 902
Tecnologia a biomassa aerobica granulare
per il trattamento delle acque reflue civili
ed industriali
Azienda olandese ha sviluppato e brevettato una
tecnologia innovativa per il trattamento biologico
delle acque reflue sostenibile ed economicamente
efficace in grado di purificare l’acqua utilizzando le
caratteristiche uniche della biomassa granulare aerobica. L’azienda ricerca imprese interessate all’acquisizione della licenza.
RIF: 904
Tecnologia per la trasformazione
dei rifiuti in energia
Azienda polacca specializzata nel recupero degli
scarti dell’industria elettronica, cerca tecnologia per
la trasformazione dei rifiuti in energia, combustibile e
in altri materiali, con particolare attenzione alla qualità e sostenibilità ambientale. L’azienda cerca partner
per accordi di cooperazione tecnica o commerciali
con assistenza tecnica.
RIF: 905
#04.2014
15
MATERIALI
Know-how nella formulazione
di soluzioni bioplastiche
Azienda francese operante nel settore delle bioplastiche ha sviluppato un processo per la trasformazione e il miglioramento delle proprietà bioplastiche
dei materiali. L’azienda cerca partner interessati a
sostituire i materiali attualmente in uso con materiali
più ecocompatibili, quali ad esempio le bioplastiche.
per accordi di cooperazione tecnica.
RIF: 906
Compositi innovativi con matrice metallica
(MMC) ad elevata conducibilità termica
e a bassa espansione
Il CERN, organizzazione europea per la ricerca nucleare, ha messo a punto una serie di compositi innovativi a matrice metallica (MMC Metal Matrix Composites). Questi materiali sono dotati di una buona
conducibilità termica ed elettrica che può essere aumentata aggiungendo un rivestimento metallico sulla
loro superficie. Il CERN è interessato ad accordi di
cooperazione tecnica con fabbricanti di prodotti per
la dissipazione del calore nel campo della microelettronica e della meccanica.
RIF: 907
16
Materiali compositi per una produzione di qualità
Azienda israeliana del settore materiali compositi ha
sviluppato un processo a base di fibre per rivestire
tessuti o materiali. La tecnologia sviluppata è stata
testata da aziende che utilizzano i materiali compositi
nei settori automobilistico, aeronautico ed industriale.
Il processo, che consente di applicare le resine con
un grande miglioramento della qualità delle proprietà
meccaniche, permette una distribuzione uniforme ed
un’eccellente impregnazione del materiale con un’elevata velocità di lavorazione. L’azienda cerca partner
per accordo di licenza.
RIF: 908
ICT
App mobile di riconoscimento
delle immagini nei musei
Azienda britannica specializzata nel riconoscimento
delle immagini, ha realizzato un’App che agisce come
guida museale per smartphone; l’app è in grado di
identificare il quadro davanti all’utente e di fornirgli tutte
le informazioni ad esso relative. L’App favorisce inoltre
la navigazione interna nelle stanze del museo e funziona anche offline. L’azienda è interessata ad accordi di
collaborazione con musei ed istituzioni pubbliche.
RIF: 909
Innovazione
RISPARMIO ENERGETICO
Biro: robot per il risparmio energetico
Gaianews.it 06/2014
Un team di ricercatori del Polo analisi delle reti
e ingegneria sociale dell’Università di Chieti,
dell’Istituto dei sistemi complessi del CNR e
dell’Istituto di ricerca e sviluppo Network srl,
ha messo a punto “Biro”, un androide alto 35
centimetri capace di far risparmiare fino ad
un 30% sui consumi di energia elettrica.
Il robot, dotato di piccoli pannelli fotovoltaici
sulle spalle e di una scheda interna sulla quale
sono conteggiati i consumi pregressi della famiglia, grazie a dei raggi infrarossi all’interno
dei suoi occhi “dialoga” con l’ambiente esterno studiando per un mese il volume dei dati
della casa: accensione e spegnimento delle
luci, frequenza, assorbimento energetico degli
elettrodomestici e dispersione di calore. Il risultato è una vera e propria mappa energetica
dell’appartamento che gli consente di capire
in che modo è utilizzata l’energia, individuare
eventuali cause di sprechi ed indicare quali
interventi attuare per prevenire atteggiamenti
errati.
RIF: 910
RICICLAGGIO
No.Waste Con: robot per la produzione
casalinga di elettricità e compost
Www.nowasteproject.eu 06/2014
No.Waste (New organic waste sustainable
treatment engine ), realizzato all’interno del
programma europeo Life, da I.R.S.S.A.T. in
collaborazione con Regione Sicilia e Università
di Catania, è un piccolo robot elettrodomestico trituratore, in grado di ridurre lo smaltimento dei rifiuti umidi in ambito domestico,
pretrattando l’organico e trasformandolo
pre-compost di alta qualità, direttamente nella
cucina di casa.
Il prodotto così ottenuto, ritirato ad intervalli regolari di una o due settimane, in ragione
del quantitativo prodotto, viene sottoposto
poi a una seconda fase di lavorazione, che
permette la produzione di biogas (metano),
utilizzabile come fonte energetica primaria,
o destinato ad una ulteriore trasformazione
in elettricità, lasciando come residuo della lavorazione compost.
RIF: 911
#04.2014
17
ELETTRONICA
Svolta nella generazione
di energia solare
Ambasciata d’Italia a Canberra (Australia) 06/2014
Il CSIRO (Commonwealth Scientific and Industrial Research Organization) e l’ Abengoa Solar, il più grande
fornitore mondiale di elettricità termica solare, hanno
utilizzato l’energia solare per generare un vapore caldo
e ad alta pressione (cosiddetto supercritico), capace di
raggiungere temperature elevatissime, le più alte ottenute finora al mondo se non si considerano le fonti di
combustibile fossile. La generazione di vapore supercritico solare (acqua ad alta pressione ed alta temperatura
riscaldata tramite la radiazione solare) rappresenta una
svolta importante nell’utilizzo dell’energia termica solare, poiché dimostra che in futuro il sole potrebbe essere
utilizzato per generare energia nelle centrali elettriche
più avanzate al mondo invece del più convenzionale
uso di combustibili fossili. Il record mondiale, raggiunto
a fine maggio di quest’anno, è stato un vapore ad una
pressione di 23,5 Megapascal e ad una temperature di
570 °C. È proprio la combinazione di pressione alta e
temperatura alta dimostrata in scala, che fa di questa
scoperta una notevole svolta per l’energia solare. Gli
impianti termici solari attualmente operativi nel mondo
utilizzano vapore sottocritico, operante a temperature
simili a quelle dell’esperimento ma a pressioni più basse; mse questi impianti fossero in grado di utilizzare vapore supercritico, aumenterebbero la loro efficienza abbassando di conseguenza il costo dell’elettricità solare.
RIF: 912
AEROSPAZIO
Telescopio ottico per il monitoraggio
dei detriti spaziali
RISeT – Rete Informativa Scienza e Tecnologia
06/2014
Presso il campus dell’Università del New South Wales
che ha sede presso l’Australian Defence Force Academy (l’Accademia militare australiana) a Canberra,
è stato recentemente inaugurato un nuovo telescopio ottico per il monitoraggio dei satelliti e dei detriti
spaziali. Il telescopio, che ha un diametro di 50 cm,
è stato donato dall’US Air Force Academy ed è uno
dei quattro attualmente in funzione al mondo. Lo strumento farà parte di una rete mondiale di 12 telescopi
che monitoreranno la posizione dei vari satelliti in orbita e dei detriti spaziali che potrebbero danneggiarli
o distruggerli. I telescopi sono stati costruiti dalla ditta
italiana Officina Stellare, specializzata nella progetta-
18
zione e produzione di telescopi ottici di eccellenza.
Quando anche gli altri telescopi saranno operativi, la
rete sarà in grado di monitorare oggetti nello spazio
anche in caso di maltempo ad una delle installazioni.
Degli altri tre telescopi funzionanti due sono localizzati negli Stati Uniti e uno in Cile; dei rimanenti otto
progettati ma non ancora operativi, uno sarà posto in
Europa, uno in Sud Africa, uno in Western Australia e
gli altri cinque negli Stati Uniti. L’intero sistema è denominato Falcon Telescope Network e Canberra ne è
diventato uno dei quattro nodi attivi.
Il carattere internazionale della collaborazione consentirà una copertura 24 ore su 24 di tutti gli oggetti nel
cielo: le osservazioni di un oggetto da un determinato telescopio verranno correlate con quelle ottenute
(poco prima e poco dopo) dagli altri nodi, fornendo
pertanto un quadro migliore dello stato di tutti i circa
22.000 oggetti attualmente in orbita attorno alla terra.
RIF: 913
BIOCHIMICA
Procedura innovativa per l’estrazione
della citochinina
Un team di ricercatori del Central Salt and Marine Chemicals Research Institute a Bhavnagar hanno messo a
punto un metodo innovativo e notevolmente più semplice di quello basato sull’estrazione con i solventi,
per ottenere la trans-zeatina, citochinina ottenuta dai
tessuti delle piante largamente utilizzata nella ricerca
biochimica di vario tipo.
Il metodo si basa sull’uso di un liquido ionico (1-butil-3metilimidazolio tetrafluoroborato). Il precipitato bianco
che si ottiene contiene la trans-zeatina.
RIF: 914
FOTOVOLTAICO ORGANICO
Sintetizzati due nuovi materiali organici
polimerici per le celle solari
RISeT – Rete Informativa Scienza e Tecnologia 11/2013
Unl gruppo di scienziati dell’Indian Institute of Science
di Bangalore (India), ha sintetizzato due polimeri capaci di assorbire la luce dello spettro visivo che hanno
dimostrato un notevole potenziale per l’applicazione nel
capo dell’energia solare. Gli studi con le tecniche elettrochimiche hanno indicato che il “band gap” dei due
polimeri è di circa 2 eV. Il film di questi polimeri presenta
una rugosità di 2.4 nm e le loro caratteristiche li rendono interessanti per le applicazioni nella preparazione dei
moduli fotovoltaici organici.
RIF: 915
Agenda
2014
30 LUGLIO -1 AGOSTO
DÜSSELDORF, GERMANIA
GDS - SETTEMBRE 2014
Fiera Internazionale della Calzatura
INFO: www.gds-online.com
31 LUGLIO -3 AGOSTO
JOHANNESBURG, SUDAFRICA
GOOD FOOD & WINE SHOW
Salone internazionale dell’alimentare e delle bevande
INFO: www.fieramilano.co.za
27-30 AGOSTO
GOYANG (KOREA)
KIPES 2014
20° Salone internazionale delle macchine
e attrezzature per la stampa
INFO: www.kipes.com
8-11 SETTEMBRE
10-13 SETTEMBRE
SAN PAOLO, BRASILE
FESQUA
Fiera Internazionale dedicata al settore finestre
e relativi prodotti e accessori
INFO: www.fesqua.com.br
24- 27 SETTEMBRE
SHANGHAI, CINA
Wire China 2014
Fiera Internazionale per la lavorazione del cavo
e del filo metallico
INFO: www.wirechina.net
29 SETTEMBRE -03 OTTOBRE
BRNO, REPUBBLICA CECA
MSV 2014
Fiera Internazionale della Meccanica
INFO: www.bvv.cz/it/msv/
DUBLINO, IRLANDA
NANOSMAT-9
9a
Conferenza internazionale dei trattamenti
superficiali, rivestimenti e materiali nano-strutturati
INFO: www.nanosmat-conference.com
30 SETTEMBRE-2 OTTOBRE
10-13 SETTEMBRE
30 SETTEMBRE-2 OTTOBRE
SHANGHAI, CHINA
FMC PREMIUM CHINA 2014
Salone internazionale dei semilavorati,
componenti e accessori per l’industria del mobile
INFO: www.fmcchina.com.cn
BIRMINGHAM, REGNO UNITO
INTERPLAS
Fiera internazionale delle materie plastiche
INFO: www.interplasuk.com
SAN JOSE/ CALIFORNIA
ENERGY STORAGE NORTH AMERICA 2014
Mostra/convegno internazionale
per lo stoccaggio delle energie rinnovabili
INFO: www.esnaexpo.com
#04.2014
19
Fax
Siete interessati ad approfondire uno degli argomenti trattati
in questa pubblicazione?
data: .............................................
da: .......................................................................
società: .......................................................................
indirizzo: .......................................................................
tel.: .......................................................................
e-mail: .......................................................................
a:.
Susanna Paoni
Umbria Innovazione S. Cons. R.L.
Tel.: 0744.470180 - Fax: 0744.470192
e-mail: [email protected]
Per ricevere informazioni supplementari, indicate il numero di riferimento
¨ 901
¨ 906
¨ 911
¨ 902
¨ 907
¨ 912
¨ 903
¨ 908
¨ 913
¨ 904
¨ 909
¨ 914
¨ 905
¨ 910
¨ 915
¨ desidero ricevere informazioni sulle attività del programma i-Start
messaggio:..........................................................................................
............................................................................................................
............................................................................................................
............................................................................................................
............................................................................................................
Ai sensi dell’art.13 L.196/03 informiamo che i dati raccolti servono esclusivamente all’espletamento dei
servizi richiesti dagli utenti al Umbria Innovazione, nessun dato oltre il minimo necessario è richiesto.
Tutti i dati sono trattati con modalità elettroniche e vengono utilizzati attraverso operazioni meccaniche
necessarie ad espletare i servizi richiesti, compresa la modifica e la cancellazione dei dati da parte del
proprietario.
20
Modulo d’iscrizione ai servizi
Da compilare e inviare a: Umbria Innovazione S.c. a r.l. Strada delle Campore, 11/13 - 05100 Terni - Fax 0744-470192
email: [email protected]
NOME AZIENDA
INDIRIZZON.
CAPCOMUNEPROV.
EMAIL
PERSONA DA CONTATTARE
SETTORE DI ATTIVITÁ
PRINCIPALI PRODOTTI/SERVIZI
INFORMAZIONI AGGIUNTIVE
¨ Sono interessato ad essere contattato per servizi di informazione su trasferimento tecnologico
¨ Sono interessato ad essere contattato per servizi inerenti la proprietà industriale (brevetti, marchi, design)
¨ Sono interessato a ricevere Newsletter o altro materiale informativo contenente informazioni su brevetti e offerte e
richieste di tecnologia eventi o altro
¨ Vorrei ricevere il BIT in formato digitale al seguente indirizzo (scrivere in stampatello)
@
SETTORE D’INTERESSE (barrare uno o più elementi)
¨
¨
¨
¨
¨
¨
¨
¨
ambiente, riciclaggio, bonifica
nano & microtecnologie
energia rinnovabile
mobile & arredo
tessile, abbigliamento & calzature
elettronica
automobilistico
meccanica
¨
¨
¨
¨
¨
¨
¨
¨
stampa & editoria
materiali
agroindustria
ICT
edilizia
altro
Design
Altro
DATAFIRMA
In relazione alla Legge di Tutela della Privacy 196/03 si autorizza Umbria Innovazione S.c. a r.l. ad utilizzare i dati forniti all’interno dell’Enterprise
Europe Network e per invio alla Vs. azienda di inviti e/o informazioni tecnologiche. NOTA: (Per avere accesso ai servizi è necessario fornire tutte
le informazioni sopra indicate).
#04.2014
21
www.umbriainnovazione.it
www.programmaistart.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 943 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content