close

Enter

Log in using OpenID

11a Vela n° 106

embedDownload
Spedizione in Abb. Post.45% Copia omaggio diffusione sport vela (L.662/96, art.2,c.20/b) CPO Filiale di Trieste - Contiene I.P.
numero 106 maggio 2014
notiziario regionale
tecnico sportivo della XIII zona
www.velafiv.it
11A
VELA
N 106
Trofeo Princesa Sofia
Finn Coppa Italia
Settimo Trofeo Monotipi
Trionfo dei fratelli Savio
Prima e seconda tappa Finn
Premiazioni Optimist
La storia di Marinariello
La “Spargher Cup” ha fatto centro
Olimpic Salis Optimist Regatta
Campionato Zonale Laser
Vela Fiv
XIII Zona
11A VELA
2
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
numero 106 / maggio 2014 / 11A VELA
L’editoriale
Nonostante le bizze meteorologiche la stagione delle regate
è partita alla grande con risultati degni di nota, anche il
nostro giornale ha visto un ritorno dei Circoli che hanno
inviato notizie delle loro attività.
Ovviamente l’invito della redazione è quello di continuare
ad inviare comunicati delle vostre attività affinchè il notiziario possa essere sempre più ricco di foto e di avvenimenti di
interesse.
La scorsa settimana ho partecipato all’Assemblea della
S.N.L. , mi ha sorpreso il numero dei partecipanti e l’interesse con il quale la stessa è stata seguita dai Soci, evidente
segno di volontà di partecipazione della base, è doveroso un
augurio di buon lavoro al Consiglio Direttivo neoeletto.
Buon vento.
V.A
.A..
In questo numero :
Edit
oriale .................................................................................. 3
Editoriale
Trof
eo Princesa Sof
ia .............................................................. 4
ofeo
Sofia
Classe FINN: tter
er
za tappa Coppa Italia ................................... 6
erza
Se
ttimo TTrrof
eo Mono
tipi Grignano ......................................... 8
Settimo
ofeo
Monotipi
Prima e seconda tappa Finn ................................................. 10
La st
oria di Marinariello ....................................................... 12
storia
La brigata “Spargher Cup” ha ffatt
att
o centr
o ......................... 13
atto
centro
Seconda Olim
pic Sails Optimist R
egatta .............................
14
Olimpic
Regatta
.............................1
Cam
pionat
o Zonale Laser: q
uar
ta pr
ova ............................ 15
Campionat
pionato
quar
uarta
pro
11A VELA
www.velafiv.it
Registrato al Tribunale di
Trieste n. 724 dd.03.03.1989
ANNO XXIII NUMERO 106
R.N.S. 6166
DIRETTORE RESPONSABILE
VINCENZO ACCIARINO
[email protected]
REDAZIONE
COMITATO XIII ZONA - TRIESTE
PIAZZALE ATLETI AZZURRI
TEL./FAX 040.89908231
[email protected]
E-mail
[email protected]
EDITORE
ZENIT - Trieste
HANNO COLLABORATO:
Raffaele Scoppa Giorgio Bailo
Vincenzo Acciarino
Marisa Bruckner Rainis
C.D.V. Muggia - C.N.T. Sirena
Diporto Nautico Sistiana
Società Nautica Grignano
Giulio Stagni
FOTO
Vincenzo Acciarino
Raffaele Scoppa
Marisa Bruckner Rainis
Andrea Carloni
Diporto Nautico Sistiana
INSERZIONI SOC. NAUTICHE
Litografia ZENIT - Trieste
Via Rivalto, 1
TEL. 040.761005
FAX 040.3725826
STAMPA
ZENIT - Trieste
E-Mail: [email protected]
FOTO DI COPERTINA
Trieste: veliero ormeggiato
alla Stazione Marittima
Publifoto di Mario Marin
Via Fabio Severo 22 - Trieste - Tel. 040 635427 - 040 362993 -Fax 040 3473382
3
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
PALMA de MALLORCA
Trofeo Princesa Sofia
Il Trofeo Princesa Sofia, giunto
alla sua 45ma edizione, è la
quarta e penultima tappa
dell’ISAF Sailing World Cup
2013-2014, il circuito mondiale riservato alle classi olimpiche e paraolimpiche. Sono
stati 1130 i velisti che, in
rappresentanza di 55 Nazioni,
hanno regatato nel capoluogo
delle Baleari nella prima
settimana di aprile. Le basi
della manifestazione erano
due, il Club Nàutic S’Arenal,
per le classi Finn, 470 (maschile e femminile), 49er e
49er FX, e il Club Marítimo San
Antonio de la Playa, base per
le classi Laser Standard, Laser
Radial, RS:X (maschile e
femminile) e Nacra 17. Da
programma erano previste
4
dieci prove per tutte le classi,
ad eccezione dei 49er e dei
49er FX per cui il limite era
fissato a quindici, con Medal
Race finale, riservate ai
migliori dieci di ogni classe e
calcolate con punteggio
doppio. Questa volta Palma de
Mallorca ha offerto Il meteo
più vario possibile; si è passati
dalla brezza leggera alla
pachea e poi al vento molto
incostante sia come direzione
che come intensità, dal sole
alla grandine, dal vento forte
alla burrasca… 30 nodi sotto
raffica ed onde tra i 3 ed i 4
metri di altezza…..!!!
Il risultato sono state una serie
di regate molto impegnative,
sia fisicamente che tatticamente. Dopo due giornate di
numero 106 / maggio 2014 / 11A VELA
selezione buona soddisfazione per la
nostra zona che ha visto entrare nella
flotta Gold Francesca CLAPCICH a prua di
Giulia Conti nei 49er FX, Andrea TRANI a
prua di Giulio Desiderato nei 470 M e
Francesca KOMATAR e Sveva CARRARO
nei 470 F. Sempre in flotta Gold Michele
PAOLETTI con il Finn, Giovanni COCCOLUTO e Alessio SPADONI nel Laser Standard
e Andrea SAVIO con Alessandro SAVIO nei
49er. La regata di Palma rappresenta un’
anteprima per i prossimi Mondiali ISAF di
Santander che si terranno a settembre in
Spagna; Palma e Hyeres sono regate di
selezione per gli italiani ed il livello è
altissimo in tutte le classi. Unici azzurri ad
aver raggiunto la Medal Race sono stati
Vittorio Bissaro con Silvia Sicouri nei
Nacra 17 che hanno concluso con la
medaglia d’argento dietro ai francesi
Besson-Riou e Flavia Tartaglini nelle tavole
RS:X che ha chiuso in 6a posizione,vittoria
di classe per Charline-Pichon (FRA).
Nei 470 M vittoria per i croati FantelaMarenic; chiudono al 18°posto
G.Desiderato con Andrea TRANI (Marina
Militare) e al 42° Simon SIVITZ KOSUTA
con Jas FARNETI (YCCupa). Nel 470 F
vittoria per le neozelandesi Alleh-Powrie;
Francesca KOMATAR e Sveva CARRARO
20° (Aeronautica Militare). Vittoria anche
nei 49er per la Nuova Zelanda con
Burling-Tuke; 25°Andrea SAVIO ed
Alessandro SAVIO (CdVM-Marina Militare),
Stefano CHERIN ed Andrea TESEI
31°(YCPSR-YCA). Le brasiliane GraelKunze (BRA)hanno la meglio nei 49er FX.
Nei FINN prevale l’inglese Giles Scott;
20°Michele PAOLETTI (CC Aniene), 62°e
6°Youth Riccardo BEVILACQUA (SVOC),
75°ed 8° Youth Matteo SAVIO (CdVM).
Nel Laser Standard vince Tom Burton
(AUS); 22° Giovanni COCCOLUTO (GdF),
28° Alessio SPADONI (CC Aniene). Nel
Laser Radial vittoria per Marit Brouwmeester (NED). Nei Nacra 17, come già detto,
vittoria per Besson-Riou (FRA); 40°
Lorenzo BRESSANI e Giovanna MICOL (CC
Aniene). Nei 2.4 vince Helena Lucas
(GBR). La prossima tappa di Coppa del
Mondo si terrà a Hyeres in Francia dal 20
al 26 aprile.
Marisa Brukner
ni,
i
v
e
n
o
zi
Distribu bite acque
i
birre, b
Forniture, consulenze e allestimenti
spine birre e vino per bar, pub,
ristoranti, manifestazioni e feste
Tel. 040 2820060 email: [email protected]
5
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
Classe FINN
Terza Tappa - Coppa ITALIA
60 ffinnisti
innisti
pr
ovenienti
pro
sia dall’Italia
che
dall’A
ustria,
dall’Austria,
Germania
e Svizzera
hanno
regatat
o sul
regatato
Lago di
Caldar
o
Caldaro
6
La terza tappa della Coppa
Italia Finn si è disputata in provincia di Bolzano nell’ultimo
week-end di aprile dove, 60 finnisti provenienti sia dall’Italia
che dall’Austria, Germania e
Svizzera hanno regatato sul
Lago di Caldaro con l’accogliente organizzazione dell’Associazione Vela locale. La regata è
valida pure come prima tappa
del circuito Alpen Cup, che pre-
numero 106 / maggio 2014 / 11A VELA
vede quattro eventi nelle quattro nazioni alpine. Nella
variabilità della giornata di sabato il Comitato di Regata è riuscito, dopo lunga attesa, a portare a casa una
bella prova con vento teso e regolare proveniente da
nord. La pioggia di domenica non ha permesso al ven-
Le premiazioni
to di entrare in zona , vanificando l’attesa e convalidando cosi la classifica
della prima giornata. La vittoria è andata all’austriaco Michael GUBI, già
Campione del Mondo Grand Master. Al secondo posto, ma primo degli italiani, lo Juniores Matteo SAVIO (C.d.V.M), giunto al traguardo quasi appaiato al
primo e seguito dal finnista locale Peter STUFFER. Quarta piazza per Francesco FAGGIANI (S.T.V.),sesta per Walter RIOSA (S.C.Ausonia) e quattordicesima per Daniel PICULIN (S.T.V.). Per quanto riguarda il Trofeo a Squadre Dr.
Schaer 2014, che viene calcolato sommando i risultati ottenuti dai tre componenti di ciascuna squadra, nonostante i primi due classificati ( Gubi e
Savio) fossero stati in squadra assieme, il punteggio ottenuto dal terzo (A.
Cattaneo),li ha portati al secondo posto cedendo la vittoria alla squadra
composta dai velisti zonali Faggiani, Riosa e Piculin. L’appuntamento per la
prossima tappa della Coppa Italia è a Porto San Giorgio il 21 e 22 giugno; i
Master invece (over 40), si troveranno al Club Velico Castiglione della Pescaia per il Campionato Nazionale Master Trofeo Sergio Masserotti dal 23 al 25
maggio.
Marisa Brukner
Una suggestiva immagine della partenza
7
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
Grignano 26 - 27 Aprile 2014
Settimo Trofeo Monotipi
Grignano
La stagione velica della S.N.G. è iniziata con
il botto il “ VII Trofeo Monotipi Grignano “
per come è stato organizzato, condotto e
diretto ha, infatti, dato la stura a quella che
si preannuncia essere una stagione velica
da incorniciare. Ventiquattro il numero complessivo delle barche iscritte suddivise nelle tre classi veliche in programma: nove i “
Meteor “ ( qualche assente giustificato ),
sette gli “ Zero “ ed otto gli “ Ufo “ con gli
equipaggi tonici e con una gran voglia di
smanettare sui winch e di incrociare le prue;
ed allora ? facciamoli divertire ed andiamo
in mare con le loro bellissime barche.
Sabato 26 il meteo da pioggia a sprazzi, ma
fortunatamente nell’area di regata di gocce non se ne vedono, al contrario ha fatto
capolinea il sole ed un vento tra i sette ed
otto nodi, costante ma completamente disorientato con salti anche di 40° che hanno impegnato non poco sia il C.d.R. che i
8
posaboe per riuscire a piazzare il campo di
gara in linea con le istruzioni di regata. Tre
partenze distinte per classi: nella prima degli UFO , “Goofy” ha un anticipo sulla linea
dello start e non rientra con “India” a riva
consegnando la prima piazza a “Cattivik”
che si dimostrerà, alla fine, il mattatore della classe, la barca di Gianni De Visentin, con
Paolo Tomsic al timone piazzerà per tre volte la prua davanti alle altre cogliendo nelle
restanti due regate un secondo ed un terzo
posto, a conferma di una già una eccellente condizione di affiatamento e di messa a
punto della barca.
In classifica generale oltre a “Cattivik” , ottima la seconda piazza di “Goofy” e bel terzo posto per “Don Chisciotte” il cui equipaggio deve aver ben gradito la serata conviviale offerta dal Team del Colgallina presentandosi nella giornata di domenica concentrato al punto di vincere la quarta regata e
di arrivare secondo nell’ultima prova del programma.
Bravi ragazzi la porchettaterapy è stata efficace.
Nella classe “METEOR” per il primo posto
non c’è stata storia “Mash” ha giocato praticamente a bridge piazzando un “grande
slam” e centrando quattro primi posti nelle
quattro regate disputate, complimenti a
Dean Bassi ed al suo team; secondo posto
per Stefano Nursi con “Utopia” e Diego Paoletti, campione italiano di classe, al timone. A scorrere la classifica, nelle prime due
prove la lotta tra i due deve essere stata
entusiasmante cosi come quella per il terzo
posto tra “Perlamiseria” e “Diabolik” che
paga, forse per troppa concitazione in prepartenza un “o.c.s.” nella quarta prova, peccato sarebbe stata una bella battaglia.
Nella classe “ZERO” Fabio Ronchelli con la
sua “ 3, 2, 1, Zero ” regola gli altri sei parte-
numero 106 / maggio 2014 / 11A VELA
cipanti, ma non è stata una passeggiata, il
livello medio alto di tutti i regatanti, dimostrato dall’alternanza dei piazzamenti nelle
singole prove, da la misura di come questa
sia una classe molto tecnica e competitiva
dove la differenza la può fare un semplice
assetto in barca o un impercettibile scanso
di vento non colto al momento opportuno e
mi riferisco, in particolare alla quarta prova
dove uno scanso significativo di aria ha letteralmente impiantato la flotta sia degli UFO
che degli ZERO e chi ha avuto per primo la
capacità di ritrovare un refolo ha poi vinto
la prova.
La S.V.B.G. piazza le sue barche nei primi
posti di classe, ma anche la S.N.G. si difen-
de e vede il suo guidone cogliere, con i due
soli METEOR, un bel quarto posto con “Diabolik” ed un quinto con “Dalmatina”.
Il week end di regate finisce qui, bene gli
equipaggi, bene gli organizzatori, bene il
C.d.R. tutti stanchi e con le cerate bagnate,
ma c’è ancora uno piccolo siparietto: una
protesta che però non verrà discussa perché l’infrazione contestata è stata prontamente riconosciuta ed annullata con un giro
di penalità a dimostrazione della grande correttezza e professionalità dei ragazzi che
erano in acqua.
Lo sport della vela è questo! Buon vento
Premiazioni
Trof
eo Optimist
ofeo
Raf
Rafffaele Scoppa
A Riv
a del Gar
da si è sv
olta in
Riva
Garda
svolta
occasione dell’assemblea nazionale dell’AICO la premiazione del
Tr of
eo Optimist Italia Kinder +
ofeo
Spor
13, vint
o tra i cade
tti dal
Sportt 20
201
vinto
cadetti
gio
elista del CNT Sirena Tigiovvane vvelista
nej St
erni.
Sterni.
Nelle cinq
ue tappe nazionali
cinque
Tinej St
erni ha inf
atti conq
uistat
o
Sterni
infatti
conquistat
uistato
ben due primi (Marina di Carrara
e P
escara) e due secondi posti
Pescara)
(Bracciano e Malcesine).
Alla premiazione ha presenziat
o anche la vicepresident
e delziato
vicepresidente
l’AICO e consigliere della XIII zona
Daniela Caselli.
9
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
Coppa Italia Finn:
prima e seconda tappa
E’ iniziata sul Tirreno, organizzata dal
Circolo Nautico di Livorno a fine marzo, la
COPPA ITALIA 2014. Due giornate all’insegna di un vento veramente capriccioso;
sabato si è fatto molto desiderare,
costringendo il comitato ad annullare due
partenze e riuscendo a portare a termine
una sola prova; domenica si è fatto sentire
in modo esagerato con una burrasca di
libeccio che non ha permesso ai 33
Oro per
I fratelli Sa
vio
Savio
I fratelli Andrea e Alessandro Savio
hanno conquistato il primo posto nella prima regata nazionale della classe 49er che si è svolta dal 2 al 4 maggio ad Arco (Lago di Garda). 12 le prove svolte nelle 3 giornate di regata e
ben 8 primi assoluti hanno portato i
Savio alla vittoria con ben 10 punti di
vantaggio sui secondi classificati, i fratelli Pantzartis del C.V. Bari.
caffè
Stabilimento: Via Ressel 2/7 34018 s. Dorligo della Valle (Trieste)
Telefono: 040/810141 Fax: 040/2820962
www.inpuntocaffè.com [email protected]è.com
10
numero 106 / maggio 2014 / 11A VELA
Alcune fasi delle
premiazioni
della prima e
seconda tappa
finnisti di scendere in acqua. Ottimo il
successo di zona; in questa regata
livornese infatti la vittoria è andata a
Walter Riosa (S.C. Ausonia) davanti a
Giacomo Giovanelli (C.V.S. Fano). ed al 3°
posto Matteo SAVIO (CdVM) anche 1°
Juniores, davanti a Francesco FAGGIANI
(STV) 4°.
La seconda tappa della Coppa Italia si è
tenuta ad Anzio, organizzata dal Circolo
della Vela di Roma; a metà aprile. Nei due
giorni di regata si sono potute disputare le
5 prove in programma con vento moderato
ma con un’onda impegnativa e svariate
oscillazioni di vento che hanno reso le
prove difficili da interpretare dal punto di
vista tattico; domenica via al pompaggio
libero nei lati di poppa. Sono stati 34 i
timonieri che si sono dati battaglia, in
modo particolare per quel che riguarda le
prime posizioni, in questa regata che è
valida per la nuova ranking della Federazione Italiana Vela. Vittoria per Giacomo
Giovanelli (C.V.S. Fano) davanti ad
Emanuele Vaccari e a Marco Buglielli
entrambi del circolo di casa (CDV Roma).
Coppa anche per Matteo SAVIO (CdVM),
1° Juniores e 6°overall, dietro a Walter
RIOSA 5° (C.C.Ausonia.), Francesco
FAGGIANI (STV) chiude in 8° posizione,
Francesco GRIGOLON (C.C.Ausonia) al 10°
e Bruno CATALAN al 17°. La terza Tappa si
terrà a fine aprile sul grazioso lago di
Caldaro (Bolzano).
Marisa Brukner
11
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
La storia di Marinariello...
Il marinariello è un Farr 40 IMS costruito nel
cantiere Cookson ad Aukland in Nuova Zelanda.
È stato varato nel 1992 ed il primo proprietario, Sergio Galgani lo ha impiegato in regate di altura e bastoni in Tirreno, vincendo
con skipper di fama internazionali come
Tommaso Chieffi e Morgan Larson moltissime regate.
A quel tempo la barca regatava in classe IMS
e lo sponsor era OSAMA, società famosa
per gli articoli di cancelleria, il team manager era Franco Corazza.
Successivamente la barca venne acquistata da Carlo De Bona, imprenditore bellunese, che decise di far correre il Marinariello
in Adriatico sotto la sponsorizzazione EVCO,
società di produzione di elementi di controllo
della temperatura dello stesso De Bona.
Con al timone Berti Bruss la barca si distinse nuovamente sia in regate di stazza che
open fino a che, durante la fase di ritorno
della regata Trieste -San Giovanni in Pelago
-Trieste del 2010, due miglia e mezzo al largo di Punta Salvore, l’imbarcazione subì un
danno strutturale che le fece perdere la
chiglia.
Al seguito di questa vicenda ci fu una polemica per un mancato soccorso da parte di
un altro concorrente, ma per fortuna un peschereccio locale vide la barca capovolta e
riuscì a portare in salvo tutti e nove i com-
12
ponenti dell’ equipaggio che, per fortuna ritrovarono la catena dell’ancora uscita dalla
chiglia e con la stessa riuscirono a risalire
sullo scafo capovolto.
L’ armatore ritrovò la barca alla deriva un
po’ di giorni dopo il naufragio al largo di
Caorle, completamente saccheggiata.
A questo punto il dilemma di De Bona era
vendere il relitto oppure ristrutturarlo e riportare la barca agli antichi splendori.
Più per un motivo dettato dal cuore che non
da quello economico l’ armatore la riportò
in cantiere e decise di riarmarla per farla
regatare nuovamente in Adriatico.
Nell’ autunno del 2012 la barca era pronta
e ricominciava le regate con molte parti dello
scafo e vele nuove ed un equipaggio totalmente nuovo proveniente dal Veneto, e FVG.
Nel 2013 ha partecipato al Campionato
Mondiale ORC ad Ancona, e successivamente al Campionato Italiano IRC a Ravenna.
Quest’ anno si è già piazzata ai primi posti
sia in IRC che in ORC al trofeo dei 2 golfi di
Lignano e si sta preparando per i prossimi
impegni che saranno i campionati di Muggia in IRC, l’ Europeo ORC a Cherso e tutte
le altre regate di autunno dell’alto Adriatico.
G.B.
numero 106 / maggio 2014 / 11A VELA
Un’insolita ma riuscitissima iniziativa...
La “Spàrgher Cup”
ha fatto centro
la gioia del viv
ere
vivere
triestino giocata su
due espressioni
spirito
dello spirit
o
nostrano: l’amore
per il cibo e per il
mare
Spensieratezza, determinazione, nonchalance sono stati gli ingredienti per questa
prima edizione della “Spàrgher cup”, la “regata dei cuochi” organizzata dalla Lega
Navale Italiana di Trieste che ben rappresenta la gioia del vivere triestino giocata su
due espressioni dello spirito nostrano:
l’amore per il cibo e per il mare. E’ stata una
competizione particolare che ha premiato
la miglior combinazione tra arte del navigare e il talento culinario in una gara giocata
contemporaneamente al timone e ai fornelli. Le creazioni, con ingredienti di prim’ordine acquistati la mattina di buon’ora, sono
state valutate in base alla presentazione,
alla difficoltà dell’esecuzione e al gusto da
una giuria di esperti dell’Accademia Italiana della Cucina.
Con le pentole sui fuochi, le imbarcazioni
sono partite alle 11.00 navigando su un
percorso di 10 miglia che, sul lato di poppa,
ha rinforzato superando i 20 nodi. A far girare la testa alla Giuria dei gastronauti dell’Accademia, sono stati in particolar modo
il “tortino di sardoni” di Giulia Perini su Crazy,
prima nella classifica dei cuochi. Il secondo
posto va alla performace di Giovanna e Stefano Furlan su Ciofonna, e, in terza posizione, Salvatore Simonetti “chef” di Soleada.
Non polo griffate e coppe ma grembiuli blu
notte e pentole professionali in alluminio
della storica azienda italiana Agnelli sono
stati i premi anche della combinata vela e
cucina vinta dall’imbattibile Crazy, inseguita da Tasmania, cuoco Mario Bellettato, che
si è aggiudicata la seconda posizione mentre il terzo posto in classifica va all’impeccabile Buenaonda, cuoca Monica Campanacci. La giuria ha assegnato un premio
speciale a MANIA per l’equipaggio giovanissimo di sole donne che hanno cucinato e
veleggiato con onore e a SEA LIFE, cuoca
Giulia Fanton, per la simpatica presentazione in dialetto della ricetta con i suoi espliciti
riferimenti ai luoghi di produzione degli ingredienti tra cui i “capperi de S. Giusto” .
La sera, una festa sul molo dal taglio “bretone” ha accolto gli equipaggi e gli ospiti.
Giulio Stagni
13
11A VELA
/ Notiziario regionale tecnico sportivo della XVIII Zona
Gli sloveni dello Yacht Club Izola dominano la classifica
Seconda Olimpic Sails
Optimist Regatta
Molto agguerriti e competitivi i 132 giovanissimi partecipanti
alla 2a edizione della Olimpic Sails Optimist Regatta, organizzata dal Circolo della Vela di Muggia in collaborazione con la
Olimpic Sails. Ragazzi e ragazze di ben quattro nazioni si sono
sfidati sul campo di regata interno al vallone di Muggia con
una leggera brezza di maestrale. “E’ un piacere constatare che
nel nostro Golfo la classe Optimist sia in continua espansione”
- commenta Gherardo Piacitelli, direttore sportivo del circolo
muggesano - “e che la vela si dimostri così vitale e capace di
avvicinare i giovani allo sport”.
1a assoluta (e degli juniores) la slovena Mara Turin (Y.C. Izola)
seguita da Tinej Sterni (Sirena) e Diego Napolitano (STV). Tra i
cadetti, primo lo sloveno Daniel Cante (sempre Y.C. Izola)
seguito da Jan Pernarcic (Y.C. Cupa) e Nina Cattai (CDVM).
Nina Cattai vince anche la vela Olimpic Sails messa in palio da
Vasco Vascotto per il primo cadetto del CDVM. Altri premi
offerti da Olimpic Sails (tra i quali un’ulteriore vela!) e dal
CDVM sono stati sorteggiati tra tutti gli iscritti al temine delle
premiazioni.
14
numero 106 / maggio 2014 / 11A VELA
Organizzata da Diporto Nautico Sistiana e dal club Sistiana89
Campionato Zonale Laser:
quarta prova
Si è svolta domenica 11 maggio a
Sistiana, organizzata congiuntamente dai
circoli SISTIANA89 e DIPORTO NAUTICO
SISTIANA, la quarta prova del Campionato
Zonale LASER 2014.
Delle due regate in programma si è potuta
completare regolarmente solo la prima a
causa delle impegnative condizioni meteo
con vento di oltre 20 nodi e mare molto
mosso che già avevano causato nella
prima prova il forzato ritiro di ben 10
concorrenti sui 50 iscritti.
Questi i vincit
ori di classe:
vincitori
Laser 4,7 maschile
LORENZONI LUCA (SVOC)
Laser 4.7 FFemminile
emminile
FILIPPO ISABELLA (CDVM)
Laser Radial maschile
ROCHELLI MARCO (SVBG)
Laser Radial FFemminile
emminile
CONTIN ANTONIA (SVOC)
Laser Standar
d
Standard
CERNI PIETRO (SVBG)
Laser Standar
d mast
er
Standard
master
NEVIEROV ANDREA (Sistiana89)
[email protected]
COPPE - TROFEI - MEDAGLIE - TARGHE QUADRI - BANDIERE
LABARI - INCISIONI A PANTOGRAFO ELETTRONICO E MANUALE
ABBIGLIAMENTO SPORTIVO PER SOCIETÀ
REGALI AZIENDALI E ARTICOLI PROMOZIONALI
34137 Trieste - Via del Molino a Vento, 51/a - Tel. e Fax 040.773954
e-mail: [email protected]
15
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
4
File Size
5 560 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content