close

Enter

Log in using OpenID

2_5SET.2014 - Comune di Pescara

embedDownload
COMUNE DI PESCARA
CITTA' DI PESCARA
M.dagli. d'oro.1 M.,ijo C Ì>!~.
COPIA
VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
Numero
631 Del 25/09/2014
Oggetto: AUTORIZZAZIONE A PROPORRE RICORSO DINANZI ALLA CORTE SUPREMA
DI CASSAZIONE
AWERSO
SENTENZA DELLA CORTE DI APPELLO
DI L'AQUILA
N.
392114.
L'anno duemilaquattordici il giorno venticinque del mese di Settembre in prosieguo di
seduta iniziata alle ore 13.05 in Pescara, nella sala delle adunanze della sede Municipale,
previo invito si è riunita la Giunta Comunale,
Presiede l'adunanza Avv. Alessandrini Marco nella sua qualità di SINDACO e sono
rispettivamente presenti ed assenti i seguenti signori:
Avv. Alessandrini Marco
Del Vecchio Enzo
Marchegi~ni Paola
Sammassimo Bruna
Diodati Giuliano
Santavenere Sandra
Sulpizio Adelchi
Di lacovo Giovanni
Cuzzi Giacomo
Teodoro Veronica
SINDACO
VICE SINDACO
ASSESSORE
ASSESSORE
ASSESSORE
ASSESSORE
ASSESSORE
ASSESSORE
ASSESSORE
ASSESSORE
P
P
P
P
A
P
A
P
P
A
ne risultano presenti n. 7 e assenti n. 3.
Partecipa alla seduta il Vice Segretario Generale Dott. Macchiarola Cosimo
Assiste il SEGRETARIO VERBALIZZANTE Praf. Addario Luigi designato per la redazione
del verbale.
Il Presidente, accertato che il numera dei presenti è sufficiente per dichiarare valida la
seduta, invita gli intervenuti a deliberare sull'oggetto sopraindicato.
Atto di Giunta Comunale n.
631
Del 25/09/2014 - Pag,1 - COMUNE DI PESCARA
LA GIUNTA COMUNALE
Vista la relazione allegata che costituisce
provvedimento;
parte integrante del presente
Visti i pareri espressi, ai sensi dell'art49 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, dal
Dirigente del servizio interessato e dal Dirigente della Ragioneria, come da
scheda allegata;
Vista la nota prot n. 203186/Leg del 24.09.2014 a firma dell'avv. Marco De
Flavìis dell'Avvocatura Comunale che ha difeso l'Ente nei precedenti gradi di
giudizio dinanzi al Tribunale di Pescara alla Corte di Appello di L'Aquila;
Visto l'art. 48 del D. Lgs 267/00;
Con voto unanime favorevole, espresso nelle forme e nei modi di legge;
DELIBERA
1. di autorizzare il Comune di Pescara a proporre ricorso dinanzi alla Corte
di Cassazione per la cassazione della sentenza n. 392/14 emessa dalla
Corte di Appello di L'Aquila in data 18.03.2014 - pubblicata in data
16.04.2014 nella causa vertita tra Comune di Pescara e Tavani
Giuseppe, Mazzocco Mario, Celiberti Alessandro, D'Alonzo Marcello,
Leonida Ernesto, Bosco Filippo, Cipollone Pietro, quale erede di
Cipollone Raffaele;
2. di affidare la rappresentanza e la difesa dell'Ente all'Avv. Paola Di Marco
dell'Avvocatura Comunale ed eleggendo domicilio in Roma presso lo
studio dell'avv. Quirino D'Angelo in via Paolo Emilio n. 34;
3. di precisare che è stata prevista la somma di € 380,64 comprensivo di
CAP ed IVA per la domiciliazione in Roma, detta somma trova capienza
nello stanziamento iscritto nel Bilancio Pluriennale di Previsione
2013/2015 annualità 2015 al til. 1 - funz. 01 - servo 08 - int 03, nonché
ai sensi del D. Lgs 118/11 riclassificata - miss 1 - progr. 11 - il. 1 macro
aggr. 103 cod. 111110103 - "Spese per liti ed atti a difesa delle ragioni
del Comune" - cap. 238000 - P.1. n. 334/2015 e sarà successivamente
impegnata con determinazione dirigenziale;
Indi
LA GIUNTA COMUNALE
Con separata votazione e con voto unanime palesemente espresso dichiara la
presente immediatamente eseguibile.
Si da atto che alle ore 13:20 esce dalla Sala Giunta l'Assessore Di lacovo
Giovanni ed entra l'Assessore Sulpizio Adelchi, dopo l'avvenuta discussione e
votazione sul presente atto, per cui il numero di Assessori presenti, resta invariato.
Atto di Giunta Comunale n. 631 Del 25/09/20] 4 - COMUNE DI PESCARA
Pago 2
RELAZIONE
Allegato alla deliberazione n.
cf)'!
del
~2_5SET.2014
Con delibera di G.M. n. 634 del 28.04.1987 il Comune di Pescara affidava ai sigg.ri Bosco
.Filippo, Celiberti Alessandro, Cipollone Raffaele, D'Alonzo Marcello, Leonida Ernesto,
Tavani Giuseppe e Mazzocco Mario un incarico di progettazione tecnica relativo alla
riqualificazione della riviera di Pescara, denominato "Progetto Riviera 2000".
Con atto di citazione notificato il 29.10 .2005 il sig. ri sopra citati convenivano in giudizio
dinanzi al Tribunale di Pescara il Comune dì Pescara chiedendo la condanna dello stesso
al pagamento della somma di € 234.322,34 o di quella maggiore o minore ritenuta di
giustizia quale indennizzo da indebito arricchimento per !'incarico di che tratta si.
Il Comune di Pescara si costituiva in giudizio eccependo, tra l'altro, l'intervenuta
prescrizione ex art. 2946 c.c. nei confronti di tutti gli attori; il mancato riconoscimento
dell'utilitas della prestazione ad opera di un organo qualificato della p.a,. convenuta ed il
mancato perfezionamento della utilitas stessa in quanto si era reso necessario acquisire
successivamente altra progettazione ad opera di diversi professionisti che poi è stata
effettivamente finanziata e realizzata; l'insussistenza dei presupposti ex art. 2041 c.c.
dell'arricchimento ingiustificato della p.a. e della correlata diminuzione patrimoniale degli
attori.
Con sentenza n. 1401/07 del 30.10,07 depositata il 30.10.07 il Tribunale di Pescara in
composizione
monocratica
in persona del giudice unico
dotto Angelo Bozza
definitivamente pronunciando sulla domanda proposta dai sigg.ti Tavani Giuseppe, Bosco
Filippo, Celiberti Alessandro, Ci pollone Raffaele, D'Alonzo Marcello, Leonida Ernesto e
Mazzocco Mario nei confronti del Comune di Pescara, così provvedeva:
accoglieva la domanda proposta da Bosco Filippo, Celiberti Alessandro, Cipollone
Raffaele, D'Alonzo Marcello, Leonida Ernesto e Mazzocco Mario, condannava il
Comune di Pescara al pagamento della somma complessiva di € 150.000,00 oltre
rivalutazione monetaria dalla data del 23.8.1988 ed interessi legali sulla somma via
via rivalutata, quale indennizzo da indebito arricchimento per un incarico di
redazione di progetto per la riqualificazione della riviera di pescara "Riviera 2000";
nonché alla refusione delle spese e competenze del giudizio.
rigettava la domanda proposta da Tavani Giuseppe per intervenuta prescrizione del
diritto, condannava quest'ultimo al rimborso in favore del Comune di Pescara delle
spese e competenze di giudizio.
Il Comune di Pescara proponeva appello, dinanzi la Corte di Appello di L'Aquila avverso la
predetta sentenza ritenendola erronea, illogica ed ingiusta e chiedendo l'accoglimento di
tutte le eccezioni, domande e conclusioni così come precisate all'udienza del 19.11.2013.
La Corte di Appello di L'Aquila con sentenza n. 392/14 emessa in data 18.03.2014 e
pubblicata in data 16.04.2014, ha respinto l'appello condannando l'appellante a rifondere
alla parte appellata le spese del grado.
Vista la nota prot. 203186/Leg. del 24.09.2014 a firma dell'avv. Marco De Flaviis~difensore
dell'Ente nei precedenti gradi di giudizio, che ha rilevato profili di censura della sentenza
della Corte di Appello anche alla luce di un recente indirizzo giurisprudenziale in tema di
indebito arricchimento, si propone di autorizzare l'Ente a ricorrere dinanzi alla Corte
Suprema di Cassazione per la riforma ed annullamento della sentenza sopra citata,
affidando la rappresentanza e la difesa dell'Ente all'avv. Paola Di Marco dell'Avvocatura
Comunale, eleggendo domicilio in Roma.
Pescara, lì 24.09.2014
Città di Pescara
MedaIllia d'oro al Merito Civile
Allegato alla deliberazione
N
cf j(
deL
2.~..~.~.Tf.~~.~
.
AUTORIZZAZIONE A PROPORRE RICORSO DINANZI ALLA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE
AVVERSO SENTENZA DELLA CORTE DI APPELLO DI L'AQUILA N. 392114.
DELL'ART.
49 DEL D. LGS 267/00
Parere di regolarità tecnica,
anche con specifico riferimento alla garanzia della tutela della
privacy nella redazione degli atti e diffusione - pubblicazione dei dati sensibili ed agli altri
contenuti ai sensi ed in conformità alla delibera di C.C. n. 209 del 17.12.2010 in materia di
pubblicità legale degli atti ex art. 32 della Legge n. 69/2009, come modificato ed integrato con D. L.
n. 194/09 convertito in Legge n. 25/2010.
FAVOREVOLE
.
Lì 24.09.2014
.
Fie AVVOCATUPtA.
Parere di regolarità contabile
Dì ,~)
I
...................................... hl,' vi/ll 'ifv;;'i' tr·················· .\
......................................•.........
......
l~I ~.71/(~········
..
'1<
.
~ ..........................•...........
ILDIRIGE
TE
Del che si è redatto il presente verbale, che, previa lettura e conferma, viene
sottoscritto come appresso.
IL SEGRETARIO VERBALIZZANTE
F.to Prof. Addario Luigi
IL SINDACO
IL V. SEGRETARIO GENERALE
F.to Avv. Alessandrini Marco
F.to Dott. Macchiarola Cosimo
Per copia conforme all'originale.
Pescara, lì
A seguito di conforme attestazione dell'addetto alle pubblicazioni, si c!j{titica
l. ti
che copia della presente deliberazione è stata pubblicata all'Albo Pretorio dal
al1
1 OT l. 2014
S ET. 2014
e che contro di essa non sono state prodotte opposizioni.
IL FUNZIONARIO RESPONSABILE
Pescara, lì
_
SI DICHIARA LA PRESENTE ESECUTIVA a seguito di pubblicazione all'Albo Pretorio
per 10 giorni consecutivi dal
senza opposizioni ai sensi e per gli
effetti dell'art. 134 - 3 comma - D. Legislativo del 18 agosto 2000 N.267.
Q
IL FUNZIONARIO RESPONSABILE
Pescara, Iì
_
COMUNE
N.
FASCICOLO UFFICIO
di prot.
DI
PESCARA
Pescara, lì
All'Ufficio
_
_
All'Ufficio
_
...per i provvedimenti di competenza.
IL FUNZIONARIO RESPONSABILE
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
241 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content