close

Enter

Log in using OpenID

"A Villa Almone Germania in festa" [pdf, 297.97k]

embedDownload
-MSGR - 01 NAZIONALE - 46 - 02/10/14-N:
46
UN PO’ DI RELAX IN CENTRO
PER LA CANTANTE
VALENTINA PARISSE
IMPEGNATISSIMA
NEL LANCIO
DEL SUO NUOVO SINGOLO
Tutta Roma
Giovedì 2 Ottobre 2014
www.ilmessaggero.it
Elena Bonelli alla Luiss
prof di canzone romana
Diplomazia e istituzioni, ottocento invitati di prestigio al ricevimento
dell’ambasciatore Schäfers per celebrare la riunificazione tedesca
A Villa Almone
Germania in festa
L’ANNIVERSARIO
Villa Almone in festa per l’anniversario della riunificazione tedesca
del 3 ottobre. Venticinque anni fa
cadeva il Muro di Berlino e nella
memoria collettiva, fra i tanti fotogrammi legati allo storico evento,
si imprimeva anche quello iconico
della Trabant, l’auto simbolo della
Ddr, nell’atto di sfondare la parete
che divide la città. La stessa immagine, dipinta sul tratto museale del
Muro, ha fatto da scenografia ieri
sera al grande ricevimento con il
quale l’ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Italia Reinhard Schäfers ha voluto
accogliere istituzioni, diplomazia,
politica, imprenditoria nella sua
residenza romana. Ottocento ospiti, nel solco della tradizione, hanno varcato il cancello a ridosso delle mura Aureliane, e dopo aver
stretto la mano all’ambasciatore e
alla consorte Mechtild, hanno raggiunto la grande serra allestita nel
giardino. Da qui hanno ascoltato il
discorso ufficiale che ha toccato i
temi della crisi, del Muro, dell’Europa. E del calcio: «Gli Azzurri non
ci hanno fermato ai Mondiali. Spero comunque che le nostre due Nazionali si rivedano in finale agli Europei» ha scherzato l'ambasciatore. Tutti d'accordo, a giudicare da-
Accanto,
Reinhard
Schäfers
con la moglie
Mechtild
Più a destra,
Marisela
Federici
In alto:
a sinistra
Pier
Ferdinando
Casini
con Schäfers,
al centro,
Catherine
Colonna
e Naor Gilon,
a destra,
Mario D’Urso
con Rolando
Mosca
Moschini
FOTO
DI LEONARDO PUCCINI
gli applausi. Il brindisi ha suggellato l'amicizia, subito dopo l'esecuzione degli inni nazionali eseguiti
con solennità dal soprano italo-eritreo Sonia Tedla Chebreab.
Tantissimi come sempre i volti
noti e le personalità: ecco l’ambasciatore di Israele Naor Gilon con
la moglie Orly, l’ambasciatore
francese Catherine Colonna, il
presidente della Commissione
Esteri del Senato Pier Ferdinando
Casini, il presidente dell'Unione
delle Comunità ebraiche italiane
Renzo Gattegna, un gruppo di
parlamentari tedeschi in visita a
Roma, Mario Monti e la consorte
Elsa, il presidente Rai Anna Maria
Tarantola, Andrea e Gitte Monorchio. E poi ancora Rolando
LECTIO MAGISTRALIS
Mosca Moschini, Giuliano Amato, i principi Sforza e Maria Pia
Rispoli, Paolo e Marisela Federici, Mario D'Urso, Guia Sospisio, il
segretario generale della Farnesina Michele Valensise, Corrado
Passera con la moglie Giovanna
Salza, Umberto Vattani, l’ambasciatore di Finlandia Petri Tuomi-Nikula, Giorgia Meloni, Fausto e Lella Bertinotti, Rocco Buttiglione, Renato Balestra. Anche
nel menù l’incontro fra i due Paesi
amici, con speck e pacchetti di Gragnano. Le celebrazioni per il Giorno dell’Unità proseguono. Fervono i preparativi per l’Open day del
25 ottobre, quando 15 istituzioni tedesche della Capitale apriranno le
loro sedi, di solito inaccessibili.
Dall’ambasciata alla Biblioteca
Hertziana, fino alla stessa Villa Almone. E la “Trabi” sarà ancora protagonista: la vedremo in giro per la
Capitale, anche con l’ambasciatore Schäfers a bordo per un mini
tour cittadino.
Roberta Petronio
«Il rap di oggi è lo stornello di ieri». Tra storie e melodie, la canzone romana, ieri mattina, è entrata per la prima volta in ateneo. A portarla in cattedra all'
università Luiss Guido Carli, è
stata Elena Bonelli - cui è stata
conferita la medaglia in bronzo
dedicata a Carli - in una lectio
magistralis sulla storia della nostra tradizione canora tra secoli
e "geografie". Duplice il tema affrontato, "Dallo stornello al rap
- La canzone romana e napoletana a confronto". Ad ascoltare
e applaudire l’artista, molti studenti e anche l'ambasciatore
del Pakistan Tehmina Janjua e
il cantautore Tommaso Zanello, in arte Piotta. Un viaggio tra
le note in cui la Bonelli, su richiesta dei ragazzi, ha anche
improvvisato alcuni brani per
illustrare la romanità, da Fregoli, che con "Le streghe" vinse la
prima edizione del Festival della canzone romana nel 1891, ai
Colle der Fomento. Con citazioni di "big", come Gabriella Ferri
e Anna Magnani, «vere e proprie icone di Roma che, però,
hanno iniziato la carriera, con
brani napoletani», sottolinea la
Bonelli. Menzione speciale per
Alessandro Mannarino, «il nuovo Califano: ha davvero qualcosa da dire». E, appunto, Piotta,
che la cantante ha voluto al suo
fianco per parlare di rap. Da ieri
a oggi, o meglio a domani, con
nuovi progetti per la Bonelli:
«Sarò di nuovo in ateneo il 20
ottobre con un Talkoncert benefico per l'onlus Antea. Sto lavorando a un docu-film sulla canzone romana e a un libro. Ci sono belle storie da raccontare».
Valeria Arnaldi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
In alto, Elena Bonelli
con alcune studentesse
Al centro, Piotta
Qui sopra, Tehmina Janjua
FOTO DI GIACOMO GABRIELLI/TOIATI
Attrici e macaron al cocktail di stile
HAPPENING
Cocktail dalle nuance verde e rosa, ieri in piazza di Spagna. Rose
fucsia, una torre-scultura di otto
livelli fatta di golosi macaron, e i
cavallini in legno di un’antica
giostra, fatti arrivare dalla Germania, per rievocare un’atmosfera da favola. Tutto curato nei dettagli per accogliere 200 invitati,
molti dei quali personaggi dello
spettacolo tra cui la cantante Silvia Salemi, le modelle Giusy Petrucci e Youma Diakitè, le attrici Nathalie Rapti Gomez, Mita
Medici, Lavinia Guglielman,
Marianna Di Martino, l’attore
Simone Riccioni, e Flavia Vento. L’happening, che fa parte di
un road show internazionale che
ha come testimonial l’affascinan-
Sopra,
Silvia Salemi
e, a destra,
Flavia Vento
FOTO DI RINO BARILLARI
te Miranda Kerr, è l’occasione
per lanciare la nuova fragranza
di una noto brand di moda. A fare gli onori di casa è la store manager Nicoletta Scarnecchia,
che saluta anche tanti protagonisti del bel mondo romano come i
conti Ernesto e Antonella Vitetti Martini, Guia Sospisio, Giusto Puri Purini, Roberto Filo
della Torre di Santa Susanna,
la gallerista Luce Monachesi,
Marco e Flaminia Elser. Gongolano gli organizzatori della serata Matteo Cassanelli, Georgia
Martini Vitetti, Sara Ricci, Micol Moraldi e Giuliana Lamanda. Musica del sound designer
Nelson Tordera e drink alla mela verde con cannucce fucsia, in
tema con la serata.
Maria Serena Patriarca
© RIPRODUZIONE RISERVATA
VENDITA PROMOZIONALE
OCCASIONI DA NON PERDERE
Sconti 40 - 60%
Roma -
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
298 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content