close

Enter

Log in using OpenID

DA 3360 it.vp

embedDownload
Istruzioni d’uso e di montaggio
Cappa aspirante
DA 3360
Prima di installare e mettere in funzione
l’elettrodomestico, leggere assolutamente
le presenti istruzioni d'uso per evitare
di danneggiare il prodotto o di mettere
a rischio la propria sicurezza.
it - IT
M.-Nr. 09 725 900
Indice
Il Vostro contributo alla tutela dell’ambiente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3
Smaltimento rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) . . . . . . . . . . 3
Istruzioni di sicurezza e avvertenze . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4
Descrizione apparecchio/Utilizzo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10
Descrizione funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12
Pulizia e manutenzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13
Esterno della macchina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13
Filtro antigrasso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 14
Applicare / sostituire il filtro antiodore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16
Sostituire la lampada . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17
Assistenza tecnica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18
Misure . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
Montaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20
Accessori per il montaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20
Montare la cappa nel pensile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23
Montare il frontalino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26
Peso del frontalino di un mobile . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26
Regolare la profondità di incasso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27
Montare il filtro antigrasso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27
Allacciamento scarico aria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28
Installazione a circolazione d'aria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
Allacciamento alla rete elettrica. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
Canale di scarico dell'aria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30
Dispositivo di intercettazione condensa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31
Silenziatore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32
Allacciamento elettrico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33
Dati tecnici . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
2
Il Vostro contributo alla tutela dell’ambiente
Smaltimento rifiuti
apparecchiature elettriche ed
elettroniche (RAEE)
ai sensi del Decr. Legisl. 25 luglio
2005, n. 151 in attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e
2003/108/CE sullo smaltimento dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed
elettroniche.
Per la gestione del recupero e dello
smaltimento degli elettrodomestici,
Miele Italia aderisce al consorzio
Ecodom (Consorzio Italiano Recupero e
Riciclaggio Elettrodomestici).
Lo smaltimento abusivo del prodotto da
parte dell'utente comporta
l'applicazione di sanzioni amministrative previste dalla normativa vigente.
Il simbolo del cassonetto barrato indica
che il prodotto alla fine della propria
vita utile deve essere raccolto separatamente dagli altri rifiuti.
L'utente dovrà conferire l'apparecchiatura giunta a fine vita agli idonei centri
di raccolta differenziata dei rifiuti elettronici ed elettrotecnici oppure riconsegnarla al rivenditore al momento
dell'acquisto di una nuova apparecchiatura di tipo equivalente, in ragione
di uno a uno.
L'adeguata raccolta differenziata per
l'avvio successivo dell'apparecchiatura
dismessa al riciclaggio, al trattamento e
allo smaltimento ambientalmente compatibile contribuisce a evitare possibili
effetti negativi sull'ambiente e sulla salute e favorisce il riciclo dei materiali di
cui è composta l'apparecchiatura.
3
Istruzioni di sicurezza e avvertenze
Questa cappa aspirante è conforme
alle vigenti norme di sicurezza. Un
uso improprio può comunque provocare danni a persone e/o cose.
Prima di mettere in funzione la cappa, leggere attentamente questo libretto di istruzioni. Contiene informazioni su sicurezza, uso e manutenzione importanti per evitare
pericoli alle persone e danni materiali.
Conservare le istruzioni d'uso e consegnarle anche a eventuali altri
utenti.
Uso corretto
~ Questa cappa aspirante è destinata
esclusivamente all'uso domestico.
Anche qualora installata in ambienti lavorativi come negozi, uffici e similari
oppure alberghi, pensioni e strutture ricettive analoghe (a uso personale dei
clienti), deve essere utilizzata sempre
nei limiti del normale uso domestico,
non a uso professionale.
~ Utilizzare la cappa esclusivamente
per aspirare e purificare i vapori generati dalla cottura di alimenti.
~ Questa cappa non è destinata all'impiego in ambienti esterni.
Qualsiasi altro impiego non è ammesso. Miele non risponde dei danni causati da un uso diverso da quello previsto o da impostazioni sbagliate.
~ Le persone che per le loro capacità
fisiche, sensoriali o psichiche o per la
loro inesperienza o non conoscenza
non siano in grado di utilizzare la cappa in sicurezza, non devono farne uso
senza la sorveglianza e la guida di una
persona responsabile.
Bambini
~ Controllare i bambini quando sono
vicini alla cappa; non permettere che ci
giochino.
~ Tenere lontano dall'apparecchio i
bambini al di sotto degli otto anni, in alternativa sorvegliarli costantemente.
~ I bambini a partire dagli otto anni
possono utilizzare la cappa da soli solo
se se è stato loro chiaramente spiegato
come funziona e sono in grado di usarla correttamente. È importante che sappiano riconoscere gli eventuali pericoli
che potrebbero derivare da un uso non
corretto della stessa.
~ Nelle cappe dotate di lampade alo-
gene, tenere presente che le lampadine si surriscaldano e rimangono molto
calde per un certo tempo anche una
volta spente. Tenere quindi lontani i
bambini dalle lampadine finché non si
sono raffreddate per evitare che si possano scottare (pericolo di ustioni).
4
Istruzioni di sicurezza e avvertenze
Sicurezza tecnica
~ Prima di montare la cappa, control-
lare che non vi siano danni visibili. Non
mettere mai in funzione una cappa danneggiata. Un elettrodomestico danneggiato può mettere a rischio la Vostra sicurezza!
~ Prima di allacciare la cappa confrontare assolutamente i valori (tensione
e frequenza) riportati sulla targhetta
dati con quelli della rete elettrica (v. capitolo sull'allacciamento elettrico).
Questi dati devono assolutamente corrispondere, altrimenti l’apparecchio potrebbe subire dei danni. In caso di dubbi, rivolgersi a un elettricista.
~ La sicurezza elettrica è garantita
solo se l'apparecchio è allacciato a un
regolare conduttore di protezione. Assicurarsi che questa condizione sia verificata; si tratta di una sicurezza fondamentale. In caso di dubbi far controllare
l’impianto da un elettricista specializzato. La casa produttrice non risponde
dei danni (es. scossa elettrica) causati
da un conduttore di protezione interrotto o addirittura assente.
~ Per questioni di sicurezza, la cappa
deve essere usata solo una volta montata.
~ Aprire l'involucro solo nei casi ne-
cessari, indicati in queste istruzioni, per
il montaggio e per la pulizia. Non aprire
per nessun motivo altre parti
dell'involucro.
Toccare anche involontariamente dei
componenti sotto tensione o modificare
la struttura elettrica e meccanica della
cappa è molto pericoloso per le persone e può provocare seri danni anche
all'elettrodomestico.
~ Lavori di installazione e manutenzio-
ne devono essere eseguiti da personale autorizzato dal produttore. A causa
di lavori o riparazioni non correttamente
eseguiti, possono crearsi pericoli gravi
per l'utente. La casa produttrice non risponde di questo tipo di danni.
~ Sostituire eventuali pezzi guasti o difettosi con ricambi originali Miele; solo
usando pezzi di ricambio originali la
casa produttrice garantisce il rispetto
degli standard di sicurezza.
~ Per eseguire lavori di installazione,
manutenzione o riparazione staccare la
cappa dalla rete elettrica. L'apparecchio è staccato dalla rete elettrica solo
se:
– l’interruttore generale dell’impianto
elettrico è disinserito,
– i fusibili dell’impianto elettrico sono
completamente svitati,
– il cavo di alimentazione è staccato
dalla rete elettrica.
Se l'elettrodomestico è allacciato alla
rete con una spina, per staccarlo afferrare la spina, non tirare il cavo.
5
Istruzioni di sicurezza e avvertenze
~ Non allacciare la cappa alla rete
elettrica con prolunghe o prese multiple, perché non garantiscono la necessaria sicurezza (ad es. rischio di surriscaldamento).
~ Questa cappa aspirante non può
essere messa in funzione in luoghi non
stazionari (p.es. navi).
Funzionamento contemporaneo con
un fuoco alimentato con aria ambiente
Attenzione: pericolo di intossicazione!
~ Se la cappa aspirante viene messa
in funzione mentre sono attivi fuochi
che utilizzano l'aria ambiente, prestare
particolare attenzione.
Fuochi che sfruttano l’aria dell’ambiente
sono ad es. stufe a gas, gasolio, carbone, scalda-acqua, piani di cottura e forni che usano l'aria ambiente per la
combustione ed espellono i gas combusti all'esterno tramite un camino.
La cappa, se funziona a evacuazione
aria, sottrae all’ambiente dove è installata e a quelli adiacenti l'aria necessaria ad alimentare i fuochi.
Senza il necessario afflusso di aria si
genera una depressione. Il fuoco non
ha aria a sufficienza per ardere e quindi
potrebbe spegnersi.
Potrebbero essere allora riaspirati dal
camino o dal canale di scarico dell'aria
i gas combusti con rischio di intossicazione! Pericolo di morte!
6
Istruzioni di sicurezza e avvertenze
La cappa può funzionare mentre sono
accesi dei fuochi alimentati dall'aria
ambiente solo se la depressione non
supera i 4 Pa (0,04 mbar), ovvero se si
evita la riaspirazione dei gas di scarico.
Affinché non si generi tale depressione
l'aria deve poter affluire nella stanza attraverso aperture permanenti, ad es. in
porte e finestre, con diametro adeguato.
Le normali prese d'aria generalmente
non garantiscono un afflusso di aria
sufficiente.
,Nella valutazione bisogna sempre tenere conto dell'intero rapporto
di ventilazione dell'abitazione. In
caso di dubbi, interpellare lo spazzacamino competente.
Se la cappa aspirante funziona a ricircolo, il fatto che sia acceso un fuoco
non comporta alcun problema.
7
Istruzioni di sicurezza e avvertenze
Uso corretto
~ Non usare fiamme libere sotto la
cappa: è vietata la cottura flambè, alla
griglia con fiamma libera ecc.
La cappa in funzione potrebbe aspirare
le fiamme nel filtro e i grassi assorbiti
potrebbero dare origine a un incendio.
~ Non accendere mai i punti di cottura
a gas senza avervi prima appoggiato le
stoviglie. Spegnere la fiamma del gas
anche se si toglie la pentola dal fuoco
per pochi istanti.
Regolare la fiamma in modo tale che
non superi la pentola.
Evitare di surriscaldare eccessivamente
pentole e padelle (es. quando si cucina
con il wok).
L'eccessivo calore potrebbe danneggiare la cappa.
~ Accendere sempre la cappa aspirante quando si cucina, altrimenti potrebbe formarsi dell'acqua di condensa
e corrodere l'apparecchio.
~ Sorvegliare sempre i procedimenti
di cottura con oli e grassi in pentole,
padelle o friggitrici. Fare attenzione anche quando si usano grill elettrici. Oli e
grassi surriscaldati possono prendere
fuoco e incendiare la cappa aspirante.
~ Non utilizzare mai la cappa senza i
filtri antigrasso.
Altrimenti grasso e sporco si depositano nell'apparecchio compromettendone il funzionamento.
8
~ Pulire e sostituire i filtri a intervalli di
tempo regolari. Se è saturo, un filtro
può provocare un incendio! (v. al capitolo "Pulizia e manutenzione").
~ Tenere presente che mentre si cucina, la cappa aspirante può diventare
molto calda per effetto del calore che
sale verso l'alto.
Toccare l'involucro e i filtri antigrasso
solo dopo che la cappa si è raffreddata.
~ Per la pulizia della cappa non ado-
perare apparecchi a vapore perché il
vapore potrebbe raggiungere delle parti sotto tensione e provocare un corto
circuito.
Istruzioni di sicurezza e avvertenze
Montaggio corretto
Accessori
~ Seguire le indicazioni del produttore
dell'apparecchio di cottura utilizzato
per verificare innanzitutto se è consentita l'installazione di una cappa aspirante
sopra l'apparecchio.
~ Gli accessori possono essere instal-
~ Se il produttore dell'apparecchio di
cottura non prevede distanze maggiori,
rispettare le distanze minime tra piano
di cottura e bordo inferiore della cappa
indicate nel capitolo "Misure".
lati o montati sulla macchina solamente
se espressamente autorizzati da Miele.
Se si montano altri accessori, il diritto
alla garanzia e a prestazioni in garanzia
per vizi e/o difetti del prodotto decade.
La casa produttrice non è responsabile per danni causati
dall’inosservanza delle istruzioni di
sicurezza e delle avvertenze.
Se gli strumenti di cottura prevedono
differenti distanze di sicurezza, scegliere sempre la maggiore.
~ Se si montano frontalini in legno o
laminato sulla cappa, attenersi a quanto indicato dal produttore dello strumento di cottura per l'impiego di materiali infiammabili sopra tale strumento.
~ La cappa non può essere montata
sopra fuochi alimentati con combustibili
solidi.
~ Per la conduttura di scarico dell'aria
possono essere utilizzati solo tubi in
materiale non infiammabile, reperibili
presso i rivenditori specializzati oppure
presso l'assistenza tecnica Miele.
~ L'aria di scarico non deve essere
convogliata in un camino già in funzione per fumi o gas combusti, né in un
canale che serve per la ventilazione di
ambienti dove si trovino dei fuochi.
~ Se l'aria di scarico deve essere convogliata in un camino fuori uso, rispettare le norme emanate dalle autorità competenti.
9
Descrizione apparecchio/Utilizzo
10
Descrizione apparecchio/Utilizzo
a Bocchettone uscita aria
C 150 mm
b Comandi
c Filtro antigrasso
d Schermo deviafumane estraibile
e Illuminazione piano di cottura
f Filtro antiodore
(su richiesta, per il funzionamento a ricircolo)
g Frontalino reclinabile
In alternativa il frontalino dello schermo
deviafumane può essere dotato dello
schermo dei mobili.
Se si cucina normalmente sono sufficienti in genere i livelli da "1" a "3".
Se si sviluppano temporaneamente forti
esalazioni e odori, ad esempio a inizio
arrostitura, si può utilizzare il livello intenso "IS".
Estrarre sempre del tutto lo schermo
deviafumane in modo da ottimizzare la
capacità di aspirazione ed evitare inutile rumore.
Se una volta finito di cucinare, odori e
vapori non sono stati del tutto assorbiti,
attivare il funzionamento supplementare, disponibile sia sulla cappa a ricircolo che a evacuazione d'aria.
Per spegnerla
h Tasto illuminazione piano di cottura
^ spostare l'interruttore su "0"
La luce può essere accesa o spenta indipendentemente dal funzionamento
della cappa.
^ reinserire lo schermo deviafumane.
La volta successiva che lo si estrae,
l'aspiratore si accenderà alla potenza
attualmente impostata.
i Interruttore aspiratore
oppure
^ Per accendere la cappa estrarre lo
schermo deviafumane.
^ Impostare la potenza desiderata spostando l'interruttore dell'aspiratore.
11
Descrizione funzionamento
La cappa aspirante funziona
. . . a evacuazione aria:
. . . a circolazione d'aria:
L'aria aspirata viene purificata attraverso il filtro antigrasso e convogliata
all'esterno.
(con set di modifica per circolazione
aria come accessorio)
All'apparecchio è allegata una valvola
a farfalla, nel caso in cui il sistema di
sfiato dell'abitazione non ne sia provvisto. La valvola a farfalla deve essere
applicata nel bocchettone di sfiato.
Nel funzionamento a evacuazione
d'aria, la valvola a farfalla serve a impedire che avvengano indesiderati scambi d'aria tra l'esterno e l'ambiente quando la cappa è spenta.
A cappa aspirante spenta la valvola a
farfalla infatti è chiusa.
Quando si aziona la cappa, questa valvola si apre e consente il regolare convogliamento dell'aria e dei vapori
all'esterno.
12
L'aria aspirata viene purificata attraverso il filtro antigrasso e, in aggiunta, attraverso un filtro antiodore. L'aria viene infine reimmessa in cucina.
Il filtro antiodore è disponibile come accessorio (v. al capitolo "Dati tecnici").
Se la cappa funziona a circolazione
d'aria, prima di metterla in funzione
controllare che il filtro antiodore sia
inserito, v. al capitolo "Pulizia e manutenzione".
Pulizia e manutenzione
,Prima di qualsiasi manutenzione
o pulizia alla cappa è necessario
staccare l'apparecchio dalla rete
elettrica: a questo scopo
– sfilare la spina dell’apparecchio
dalla presa, oppure
– disinserire l’interruttore generale
dell’impianto elettrico, oppure
– svitare completamente il fusibile
dell’impianto elettrico.
,Durante il funzionamento le lampade alogene diventano molto calde. Il pericolo di ustione sussiste
dunque per un certo tempo anche
dopo lo spegnimento.
Inoltre le lampade molto calde possono danneggiarsi a causa
dell'impiego di panni umidi per la
pulizia.
Dopo aver spento l'apparecchio attendere qualche minuto prima di iniziare le operazioni di pulizia.
Esterno della macchina
Non usare troppa acqua sui tasti per
evitare che l'umidità possa raggiungere l'elettronica.
Non usare
– detersivi contenenti soda, acidi, cloruri o solventi
– prodotti abrasivi come detersivi in
polvere, liquidi abrasivi, spugnette
abrasive, pagliette o spugne con residui di prodotti abrasivi.
Involucro in acciaio inossidabile
(non per gli elementi di comando)
Oltre alle indicazioni generali, per la pulizia delle superfici in acciaio inossidabile è opportuno utilizzare un prodotto
specifico per l'acciaio, non abrasivo.
Per rallentare la formazione dello sporco si consiglia di utilizzare un prodotto
specifico per la cura dell'acciaio, reperibile presso l'assistenza tecnica Miele.
Applicare con un panno morbido una
piccola quantità di prodotto sull'intera
superficie da trattare.
In generale
Le superfici e i tasti si graffiano facilmente; per la pulizia seguire le indicazioni qui di seguito riportate.
^ Per le superfici e i tasti utilizzare solamente una spugna inumidita di acqua calda con un po' di detersivo per
i piatti.
^ Asciugare poi con un panno morbido.
13
Pulizia e manutenzione
Indicazioni particolari per gli elementi di comando
Se lo sporco rimane depositato a
lungo, l'area dei comandi può cambiare colore o decolorarsi.
Rimuovere subito lo sporco.
Per la pulizia osservare le indicazioni
generali riportate in questo capitolo.
Non utilizzare prodotti per l'acciaio
per pulire i tasti.
Quando si estrae il filtro antigrasso,
non ribaltarlo verso il basso!
^ Inserire lo schermo deviafumane.
Filtro antigrasso
Il filtro antigrasso lavabile trattiene le
particelle solide dei vapori generati dalla cottura (grassi, polvere ecc.) in modo
che non si depositino nella cappa.
Si raccomanda tuttavia di pulire il filtro
antigrasso ogni 3 –4 settimane, in modo
da evitare che il grasso arrivi a depositarsi.
,Un filtro saturo può provocare
un incendio.
^ Per prelevarlo afferrare lo schermo
deviafumane (v. figura). Tenere saldamente il filtro ed estrarlo assieme
allo schermo deviafumane.
^ Togliere il filtro verso il basso.
Per evitare di danneggiare sia il filtro, sia il piano di cottura, attenzione
a sorreggere il filtro con le mani.
^ Spegnere l'aspiratore.
14
Pulizia e manutenzione
Pulire il filtro antigrasso a mano
^ Pulire il filtro con una spazzola in acqua calda con un po' di detersivo per
piatti.
Usare solo detersivo diluito.
Non usare:
– prodotti anticalcare
^ Dopo il lavaggio, adagiare il filtro su
una superficie assorbente.
^ Una volta estratto il filtro pulire anche
tutte le parti accessibili interne
dell'involucro da eventuale grasso
depositato.
In questo modo si previene il rischio
di incendio.
– detergenti abrasivi, liquidi o in polvere, oppure detergenti multiuso aggressivi
– spray per forno
Pulire il filtro antigrasso in lavastoviglie
^ Disporre i filtri nel cestello inferiore,
possibilmente in verticale. Assicurarsi
che il braccio irroratore possa muoversi liberamente.
^ Lavare i filtri a una temperatura massima di 65°C. Se la lavastoviglie è
Miele, selezionare il programma Automatic.
^ Utilizzare un detersivo per lavastoviglie delicato.
Se si lavano i filtri antigrasso in lavastoviglie, è possibile che la loro superficie interna assuma una colorazione diversa e permanente, a seconda del tipo di detersivo impiegato. Queste decolorazioni non
pregiudicano minimamente il loro
funzionamento.
^ Per reinserire il filtro antigrasso, ruotarlo in modo che le guide rosse in
plastica si trovino sul davanti e siano
rivolte verso l'alto.
^ Applicare il filtro nello schermo deviafumane, premerlo verso l'alto e reinserirlo insieme allo schermo deviafumane. Dovrebbe scorrere sui perni di
sostegno. Infine spingere ancora un
po' il filtro in avanti.
15
Pulizia e manutenzione
Applicare / sostituire il filtro
antiodore
Se la cappa funziona a circolazione
d'aria, al filtro antigrasso deve essere
aggiunto un filtro antiodore (da richiedere come accessorio).
Il filtro antiodore lega le particelle odorose che si sviluppano durante la cottura.
Il filtro antiodore va sistemato
nell'involucro, dietro al filtro antigrasso.
Il filtro antiodore è reperibile presso i
rivenditori autorizzati o l’assistenza
tecnica Miele autorizzata.
Tipo e denominazione del filtro sono
riportati al capitolo "Dati tecnici".
Per l'applicazione, seguire le indicazioni di montaggio allegate al filtro antiodore.
Sostituire il filtro antiodore quando si
nota che non assorbe più sufficientemente gli odori. Al più tardi comunque
ogni 6 mesi.
Il filtro antiodore usato può essere
smaltito insieme ai normali rifiuti domestici.
16
Pulizia e manutenzione
Sostituire la lampada
^ Estrarre lo schermo deviafumane e
togliere il filtro antigrasso come precedentemente descritto.
^ Disinserire l'aspiratore e la luce.
,Durante il funzionamento le lampade alogene diventano molto calde. Il pericolo di ustione sussiste
per un certo tempo anche dopo
aver spento la luce.
^ Se la cappa funziona a circolazione
d'aria, togliere anche il filtro antiodore.
,Staccare la cappa aspirante dalla rete elettrica:
– staccare la spina della cappa
dalla presa elettrica, oppure
– disinserire l’interruttore generale
dell’impianto elettrico, oppure
– svitare completamente il fusibile
dell’impianto elettrico.
^ Infilando le dita nella grata protettiva,
premere leggermente verso il basso
la lampada.
^ Svitare la lampada verso sinistra finché esce dalla sede.
Sostituire la lampadina con una dello
stesso tipo: GU/GZ 10, 230V, 50 W.
^ Montare la nuova lampada alogena seguendo le istruzioni in ordine inverso.
Attenersi alle istruzioni del produttore.
^ Rimontare l'eventuale filtro antiodore
e il filtro antigrasso.
17
Assistenza tecnica
Nel caso di guasti che non possono essere eliminati personalmente, rivolgersi
al servizio di assistenza tecnica autorizzato Miele chiamando il numero indicato sul retro di copertina. Comunicare
sempre modello e n. di fabbricazione
dell'apparecchio. Queste informazioni
si trovano sulla targhetta dati, visibile
una volta sfilati i filtri antigrasso.
Informazioni importanti sulla garanzia
Ogni elettrodomestico è coperto da garanzia totale nei termini contemplati nel
relativo libretto. La garanzia viene concessa per il periodo previsto dalla legislazione vigente.
Nulla è dovuto per diritto di chiamata.
18
Misure
Distanza tra piano di cottura e cappa
aspirante (S)
Se il produttore dell'apparecchio di
cottura non prevede distanze superiori, mantenere tra il piano di cottura
e il bordo inferiore della cappa almeno la seguente distanza di sicurezza.
1) Nell'area anteriore il mobile pensile
deve disporre di un ripiano inferiore
fino alla parete intermedia.
Se l'apparecchio viene montato più indietro, p.es. se si monta un frontalino,
anche il ripiano inferiore deve essere
sufficientemente profondo.
2) La parete intermedia del pensile
deve essere estraibile.
3) Variante a evacuazione aria: nel misurare l'altezza del mobile pensile e gli
intagli considerare anche gli accessori
montati sulla cappa (p.es. insonorizzatore).
4) Variante a ricircolo con kit di modifica DUU 151
Apparecchio di cottura
Distanza
da S
Piano di cottura elettrico
450 mm
Grill elettrico
650 mm
Friggitrice (elettrica)
650 mm
Piano di cottura a gas a
più fuochi con max.
12,6 kW di potenza complessiva, nel quale nessun
bruciatore supera i
4,5 kW.
650 mm
Piano di cottura a gas a
più fuochi con max.
12,6 kW di potenza complessiva o piano di cottura
a gas a più fuochi, nei
quali un bruciatore supera
i 4,5 kW.
760 mm
Piano di cottura a gas con
un unico fuoco con max.
6 kW di potenza
650 mm
Piano di cottura a gas con
un unico fuoco con più di
6 kW di potenza
760 mm
Osservare inoltre quanto riportato al
capitolo "Istruzioni di sicurezza e avvertenze".
19
Montaggio
Accessori per il montaggio
20
Montaggio
a 1 bocchettone uscita aria
per una conduttura di scarico
dell'aria con C 150 mm.
b 1 adattatore/riduttore
per una conduttura uscita aria con
C 125 mm.
c 1 valvola a farfalla
da montare nel bocchettone di uscita dell'unità motore (solo funzionamento a evacuazione aria).
d 2 guide angolari di montaggio
per sistemare l'apparecchio nel pensile.
e 1 elemento distanziatore
per coprire la fessura tra la parete e
il retro dell'apparecchio.
f Kit di modifica per funzionamento
a ricircolo
contiene la griglia sfiato, il tubo flessibile in alluminio e le fascette (il set non
è compreso nella dotazione, ma è un
accessorio su richiesta, v. "Dati tecnici").
12 viti 4 x 15 mm
per fissare la cappa nel pensile.
8 viti M4 x 12 mm
per fissare la cappa agli angolari.
4 di queste viti possono essere usate in
alternativa ai ribattini in plastica per fissare l'elemento distanziatore.
4 ribattini in plastica
per unire l'elemento distanziatore alla
parete posteriore dell'apparecchio.
g Set DML 400 per il montaggio del
frontalino reclinabile
contiene angolare ribaltabile e viti di
fissaggio per applicare un frontalino
in linea con i mobili della cucina (non
compreso nella dotazione, accessorio su richiesta).
21
Montaggio
22
Montaggio
Montare la cappa nel pensile
Per posizionare con precisione la
cappa, occorre prima accorciare sul
retro l'elemento distanziatore alla
lunghezza T e montarlo:
T= profondità corpo mobile K meno
profondità apparecchio G
^ L'esempio a mostra la situazione di
montaggio nel caso non venisse
montato alcun frontalino e il bordo inferiore dello schermo deviafumane
inserito coincide con il bordo anteriore del corpo mobile. Occorre utilizzare un ripiano inferiore di almeno 95
mm di profondità.
^ L'esempio b mostra la situazione di
montaggio con un frontalino della
stessa linea del mobile. La posizione
di montaggio si sposta della misura
equivalente a b del frontalino più
5 mm per l'angolare di fissaggio
DML 400.
Il ripiano inferiore deve essere di misura proporzionalmente superiore.
^ Avvitare l'elemento distanziatore accorciato sotto le pareti laterali del mobile in modo che arrivi fino al muro.
^ Tracciare una linea verticale sulle pareti interne del pensile sia a destra,
sia a sinistra in corrispondenza del
bordo anteriore dell'elemento distanziatore.
La fessura rimanente non deve essere
inferiore a 180 mm.
Se fosse inferiore, posizionare l'apparecchio il più indietro possibile e scegliere una misura T inferiore.
È possibile correggere successivamente la posizione dello schermo deviafumane di max. 35 mm verso di sè regolando la profondità.
^ Accorciare alla misura T l'elemento
distanziatore allegato. Staccare la
parte eccedente con un coltello lungo la tacca più vicina alla misura desiderata.
23
Montaggio
^ Avvitare gli angolari di montaggio a
destra e a sinistra nel pensile. Il bordo posteriore deve essere allineato
alla linea prima tracciata e quello inferiore esattamente allineato al bordo
inferiore del mobile.
Gli angolari sono adatti a pareti con
spessore di 16 o 19 mm. Girare gli
angolari in modo che la parte avvitata
sia quella con la scritta che corrisponde allo spessore del mobile.
24
La protezione tra schermo deviafumane e involucro può essere tolta
solo dopo aver sistemato la cappa
nel pensile.
^ L'incasso della cappa aspirante avviene senza filtri antigrasso. Qualora i
filtri antigrasso fossero montati, questi devono essere estratti per il montaggio (v. al capitolo "Pulizia e manutenzione").
Montaggio
Per un eventuale smontaggio:
svitando entrambe le viti a destra e a
sinistra all'interno dell'involucro, le
molle di aggancio si allentano e si
può estrarre la cappa dal pensile.
^ Sollevare l'apparecchio dal basso nel
mobile finché si aggancia alle molle
di aggancio.
^ Spingere l'apparecchio fino
all'elemento distanziatore.
^ Estrarre lo schermo deviafumane.
^ Avvitare la cappa agli angolari con 2
viti ciascuno sia a destra sia a sinistra.
25
Montaggio
Montare il frontalino
^ Se previsto, montare il frontalino.
^ Rimuovere la protezione tra schermo
deviafumane e involucro.
^ Avvitare anteriormente da sotto la
cappa alla base del mobile con 4 viti.
Serve il kit di montaggio DML 400. Che
si può richiedere come accessorio.
Per il montaggio, attenersi alle istruzioni
allegate al set.
Peso del frontalino di un mobile
Il frontalino di un mobile non può pesare più di 1,3 kg.
Questo vale per frontalini con una profondità massima di 30 mm. Se il frontalino ha profondità maggiore o un peso
superiore, deve essere ridotto fresando
la parte posteriore.
Per evitare danni quando si estrae lo
schermo deviafumane fare attenzione
che tutte le viti di fissaggio siano state
avvitate diritte e che le teste siano affondate.
^ Unire da dietro l'elemento distanziatore al retro della cappa con i 4 ribattini in plastica.
26
Montaggio
Regolare la profondità di
incasso
Montare il filtro antigrasso
^ Togliere la pellicola protettiva dalla
cornice del filtro antigrasso.
Riapplicare il filtro antigrasso.
^ Estrarre lo schermo deviafumane.
^ Tramite le due viti di regolazione a
destra e a sinistra nello schermo deviafumane può essere registrata la
posizione dello schermo fino a un
max. di 35 mm in avanti.
Allineare quindi lo schermo deviafumane ai pannelli dei mobili adiacenti.
^ Ruotare il filtro antigrasso in modo
che le guide rosse in plastica si trovino sul davanti e siano rivolte verso
l'alto.
^ Applicare il filtro nello schermo deviafumane, premerlo verso l'alto e reinserirlo insieme allo schermo deviafumane. Dovrebbe scorrere sui perni di
sostegno. Infine spingere ancora un
po' il filtro in avanti.
27
Montaggio
Allacciamento scarico aria
^ All'apparecchio è allegata una valvola a farfalla, in caso l'abitazione non
ne fosse dotata. La valvola si monta
nel bocchettone uscita aria dell'unità
motore.
^ Se si usa una conduttura di scarico
dell'aria C 150 mm, fissare con una
fascetta alla conduttura il bocchettone allegato.
^ Se si usa una conduttura di scarico
dell'aria C 125 mm, applicare al bocchettone uscita aria il riduttore allegato e fissare la conduttura al riduttore
con una fascetta (v. al capitolo "Canale di scarico dell'aria").
^ Infilare la conduttura di scarico
dell'aria sul bocchettone uscita aria
della cappa.
^ Per posare la conduttura, attenersi a
quanto riportato nel capitolo "Canale
di scarico dell'aria".
28
Montaggio
Installazione a circolazione
d'aria
^ Montare il kit di modifica come descritto nelle istruzioni di montaggio.
Se mancano i presupposti costruttivi
per installare un allacciamento a evacuazione aria, la cappa aspirante deve
essere predisposta per il funzionamento a circolazione d’aria.
^ Accertarsi che le lamelle della griglia
uscita aria siano rivolte verso il centro
dell'ambiente e non direttamente verso il muro o il soffitto.
Se la cappa funziona a circolazione
d'aria, la valvola a farfalla non deve essere montata.
^ Inserire il filtro antiodore (v. al capitolo "Pulizia e manutenzione").
Allacciamento alla rete
elettrica
Prima di procedere all'allacciamento
leggere attentamente e rispettare le
indicazioni contenute ai capitoli
"Allacciamento elettrico" e "Indicazioni per la sicurezza e avvertenze".
^ Infilare la spina elettrica nella presa.
Utilizzare il kit di modifica DUU 151, reperibile presso i rivenditori autorizzati o
presso l'assistenza tecnica Miele.
Serve inoltre un filtro antiodore (v. al capitolo "Dati tecnici").
29
Canale di scarico dell'aria
Rispettare le indicazioni contenute
nel capitolo "Istruzioni di sicurezza e
avvertenze".
Il funzionamento della cappa aspirante mentre è acceso un fuoco alimentato con l'aria dell'ambiente è
pericoloso se non si prendono le opportune precauzioni (pericolo di intossicazione!)
Chiedere conferma della sicurezza
del funzionamento allo spazzacamino competente.
– Se la conduttura di scarico dell'aria
viene posizionata orizzontalmente,
deve essere mantenuta una pendenza (caduta) di almeno 1 cm al metro
per evitare che qualora si formasse
condensa, questa rifluisca nella cappa aspirante.
– Se l'aria di scarico deve essere convogliata all'aperto, si consiglia di installare un tubo telescopico a muro
oppure un passaggio attraverso il
tetto (accessorio su richiesta).
– Per la conduttura di scarico dell'aria
utilizzare solamente tubi lisci o tubi
flessibili in materiale non infiammabile.
Per garantire la maggiore portata possibile e una bassa rumorosità, tenere
presente quanto segue:
– il diametro del canale di scarico
dell'aria non dovrebbe essere inferiore a 150 mm.
– se si usano canali piatti, la sezione
non dovrebbe essere inferiore alla
sezione del bocchettone uscita aria.
– Il canale di scarico dell'aria deve essere il più corto e il più diritto possibile.
– Utilizzare solo curve con raggio ampio,
– Non piegare, né comprimere in alcun
punto il canale di scarico dell'aria.
– Assicurarsi che tutti i raccordi siano
stabili ed ermetici.
30
– Se l'aria di scarico invece viene convogliata in un camino, rivolgere il
tubo in direzione di flusso (v. figura).
Importante!
Se la conduttura di scarico dell'aria
passa attraverso ambienti freddi come
soffitte ecc. è possibile che ci siano degli sbalzi di temperatura e che si formi
quindi dell'acqua di condensa. In questo caso è necessario isolare la conduttura.
Canale di scarico dell'aria
Dispositivo di intercettazione
condensa
(accessorio su richiesta)
Oltre a isolare la conduttura, si consiglia di installare un dispositivo che raccolga e faccia evaporare l’acqua di
condensa. Tale dispositivo è disponibile sia per tubi con C di 125 mm sia con
C di 150 mm.
Quando si installa il dispositivo di intercettazione condensa, assicurarsi che
sia verticale e posizionato sopra e il più
vicino possibile al bocchettone uscita
aria della cappa. La freccia
sull'involucro indica la direzione di flusso.
31
Canale di scarico dell'aria
Silenziatore
(accessorio su richiesta)
...evacuazione aria:
È possibile montare un silenziatore nella conduttura di scarico dell'aria che
serve per ridurre il rumore...
Il silenziatore attutisce i rumori
dell'aspiratore verso l'esterno e anche i
rumori che dall'esterno penetrano in cucina attraverso il canale di scarico
dell'aria (ad es. i rumori del traffico).
Posizionare il silenziatore il più vicino
possibile al bocchettone uscita aria a.
...ricircolo d'aria:
Posizionare il silenziatore tra il bocchettone uscita aria e la griglia b. Il punto
di installazione va valutato caso per
caso.
Per tutte le modalità di funzionamento: l'efficacia è maggiore se si installano due silenziatori uno dietro l'altro.
32
Allacciamento elettrico
La cappa può essere allacciata solamente a una presa schuko regolare
AC 230 V~ 50 Hz.
La cappa deve essere allacciata a un
impianto elettrico realizzato a regola
d'arte e nel rispetto delle norme vigenti.
Per maggiore sicurezza si consiglia di
preporre all'apparecchio un interruttore automatico differenziale (salvavita)
con corrente di scatto di 30 mA (DIN
VDE 0664).
Si consiglia di allacciare la cappa con
una presa elettrica per facilitare le operazioni di assistenza tecnica. Rendere
accessibile la presa, anche ad apparecchio incassato.
Qualora la presa non fosse più accessibile dopo l'incasso oppure fosse previsto un allacciamento fisso, deve essere
predisposto da parte dell'installatore un
dispositivo di separazione per ogni
polo. Valgono come dispositivi di separazione gli interruttori con un'apertura di
contatto di almeno 3 mm quali interruttori LS, valvole e teleruttori (EN 60335).
I dati necessari per l'allacciamento si rilevano dalla targhetta dati, visibile una
volta estratti i filtri antigrasso.
Verificare che i valori di tensione e frequenza riportati sulla targhetta coincidano con quelli della rete elettrica.
33
Dati tecnici
Valore di allacciamento . . . . . . . . 210 W
Motore aspiratore . . . . . . . . . . . 110 W
Illuminazione . . . . . . . . . . . . . 2 x 50 W
Tensione di rete. . . . . . . . . . . AC 230 V
Frequenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50 Hz
Protezione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10 A
Lunghezza del cavo elettrico . . . . 1,5 m
Peso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12 kg
Potenza dell'aspiratore
Potenza sfiato secondo EN 61591
Evacuazione aria ø 150 mm:
Livello I . . . . . . . . . . . . . . . . . . 150 m3/h
Livello II . . . . . . . . . . . . . . . . . . 240 m3/h
Livello III . . . . . . . . . . . . . . . . . 320 m3/h
Livello intenso . . . . . . . . . . . . . 430 m3/h
Potenza circolazione d'aria con filtro
antiodore:
Livello I . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80 m3/h
Livello II . . . . . . . . . . . . . . . . . . 150 m3/h
Livello III . . . . . . . . . . . . . . . . . 200 m3/h
Livello intenso . . . . . . . . . . . . . 300 m3/h
Accessori su richiesta per funzionamento a circolazione d'aria:
- Kit di modifica DUU 151
- Filtro antiodore Miele a carbone
attivo DKF 13-1
34
35
Salvo modifiche / 2713
M.-Nr. 09 725 900 / 00
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
4
File Size
1 379 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content