close

Enter

Log in using OpenID

Antenne alla Roncola

embedDownload
39
L’ECO DI BERGAMO
MARTEDÌ 1 LUGLIO 2014
Valli Brembana e Imagna
Antenna, si alza la protesta
«No al trasferimento»
Roncola, riunione del comitato. Polemica: Comune assente
Ma il sindaco recupera: spiegheremo domani in assemblea
zona del cimitero al monte BotParole forti contro lo sposta- to. Anche perché i toni usati dumento dell’antenna dalla zona rante l’incontro del comitato
del cimitero al Monte Botto si non sono stati teneri.
sono alzate durante l’accesa assemblea pubblica che ha visto la L’assemblea
partecipazione di più di un cen- Di «monumento alla fiducia tratinaio di persone. Con qualche dita» ha parlato un ex consigliepolemica per l’assenza dell’at- re di minoranza del gruppo «Betuale amministrazione. Ma il ne Comune», Giorgio Rota, che
sindaco, recenteha spiegato come
mente eletto, Lorena
«l’ex sindaco Luigi
Mazzoleni, si è subito
No alla Fenaroli propose al
giustificata: «Ho riceConsiglio lo spostavuto l’invito a parte- collocazione mento della piccola
cipare un giorno prisul monte antenna di via CàGarma (sabato mattina,
la cui demoliBotto decisa dinelli,
ndr) e quindi non
zione era stata impenello scorso dita dal Tar, alla zona
avevo la possibilità di
dare delle risposte
disabitata e già
mandato più
esaurienti alle richie“antennata” del Botste del comitato, non
to, con l’aggiunta di
potendo neanche contare sulla un ripetitore telefonico per
competenza e presenza dei tec- Roncola». «Pensando alla situanici comunali, che avrebbero zione di Valcava – ha continuato
spiegato meglio il trasferimen- Rota – pensai che se proprio non
to». Per «riparare», quindi, il la si poteva togliere, che almeno
sindaco ha convocato domani, Roncola ne dovesse avere il midalle 20,45, nella palestra comu- nor danno. Il mio sbaglio non è
nale un’assemblea pubblica, con stato il voto a favore di quanto
assessori e consiglieri, con al- così propostoci, quanto invece
l’ordine del giorno proprio il tra- di non aver preteso nero su
sferimento dell’antenna dalla bianco quelle garanzie per il terL’amministrazione
Roncola
GABRIELLA PELLEGRINI
REMO TRAINA
Un deciso no alla nuova antenna
sul Monte Botto si è alzato dalla
Roncola e si sta allargando all’intera Valle Imagna.
Dopo la raccolta di circa 600
firme e un’assemblea pubblica,
il comitato «NoAntenne» non
si ferma e si sta organizzando
per far sentire la propria voce e
sensibilizzare residenti e valligiani sul problema delle antenne.
«Il nostro Comitato – ha precisato il presidente Tullio Rota,
ex sindaco del paese – non è nato
per fare guerra al Comune, ma
per collaborare».
E aggiunge: «È necessario
trovare un modo per fermare
questo scempio: non siamo nati
per fare esposti, ma per tutelarci. Solo se ci sarà muro contro
muro saremo allora costretti a
procedere con degli esposti. Ora
siamo in attesa di ricevere tutta
la documentazione che ci consentirà di comprendere e ricostruire tutto l’iter della questione».
ritorio che davo per scontate da
parte di un sindaco e cittadino
di Roncola. Chi ci ha guadagnato
da questo monumento alla fiducia tradita non sono certo io, né
il nostro paese».
Sulla stessa linea l’intervento
di Nella Mazzoleni, consigliere
di minoranza indipendente, che
ha sottolineato «che ci fu proposto di votare per “lo spostamento dell’antenna” così com’era,
senza metterci a conoscenza del
fatto che l’area era già stata
identificata, così come pure i
progetti della stessa già presenti
all’ufficio tecnico. La delibera
del Consiglio comunale del 21
novembre del 2012 non è stata
pubblicata sull’albo online e ancora oggi è di difficile reperimento, adducendo all’iter amministrativo. La difficoltà di comunicazione con l’amministrazione, per qualsiasi motivo, e le
modalità operative degli ultimi
anni sono un mistero ai più, anche di diversi consiglieri uscenti».
Diversi anche gli interventi
di residenti che hanno sottolineato la nocività delle antenne
e la mancanza di confronto e di
Il cantiere del basamento del nuovo traliccio alla Roncola
Zogno
Musica e moto
È festa a Poscante
È pronta ad accendere i motori venerdì a Poscante la 35a edizione della Festa popolare «Madona del Carmen», organizzata dalla locale
Unione Sportiva. Venerdì a bagnare
il debutto saranno la beer fest e le
musiche di Eyar dj. Sabato toccherà
a Delio & Ester, mentre domenica,
oltre alla musica di Kristel & Luigi,
è in programma l’esposizione di moto d’epoca con il Moto Club Prealpi
Orobiche. Ogni sera (anche da venerdì 18 a domenica 20 luglio) sarà
attivo il servizio cucina con specialità di pesce e alla griglia.
dialogo tra il Comune e i residenti. «Non è presente all’assemblea nessun membro della
maggioranza che approvò quell’operazione – ha detto Damiano
Frigeni, nativo di Roncola –.
Non l’ex sindaco, né il suo vice,
né alcun consigliere, a quanto
pare perché tardivamente avvisati. Ma il sindaco di Costa Imagna e il membro del comitato
NoDiscarica, pur se avvisati solo
con un giorno di anticipo, sono
riusciti a presenziare». Anche
l’attuale amministrazione, eletta meno di un mese fa, come
detto, non c’era: unica eccezione
il consigliere Oscar Cornali che,
essendo relativamente nuovo
del paese, ha chiesto di potersi
meglio informare. 1
©RIPRODUZIONE RISERVATA
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
279 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content