close

Enter

Log in using OpenID

COMUNE DI SAN CRISTOFORO

embedDownload
COMUNE DI SAN CRISTOFORO
Provincia di Alessandria
Originale
DETERMINAZIONE N. 43 DEL 17/10/2014
DEL SEGRETARIO COMUNALE
Oggetto:
RIPARTIZIONE E LIQUIDAZIONE DEI PROVENTI DEI DIRITTI DI SEGRETERIA RISCOSSI
NEL TERZO TRIMESTRE 2014.
L'anno duemilaquattordici il giorno diciassette del mese di ottobre
IL SEGRETARIO COMUNALE



Richiamati:
l’art. 10, comma 2, del D.L. 24.06.2014, n. 90, convertito con modificazioni dalla Legge 114/2014, che ha
modificato l’art. 30, secondo comma, della Legge 15.11.1973, n. 734 che recita “Il provento annuale dei diritti
di segreteria e' attribuito integralmente al comune o alla provincia.";
l’art. 10, comma 2-bis, del D.L. 24.06.2014, n. 90, convertito con modificazioni dalla Legge 114/2014, che
recita “Negli enti locali privi di dipendenti con qualifica dirigenziale, e comunque a tutti i segretari
comunali che non hanno qualifica dirigenziale, una quota del provento annuale spettante al comune ai
sensi dell'articolo 30, secondo comma, della legge 15 novembre 1973, n. 734, come sostituito dal
comma 2 del presente articolo, per gli atti di cui ai numeri 1, 2, 3, 4 e 5 della tabella D allegata alla legge
8 giugno 1962, n. 604, e successive modificazioni, e' attribuita al segretario comunale rogante, in
misura non superiore a un quinto dello stipendio in godimento.”;
l’art. 10, comma 2-ter, del D.L. 24.06.2014, n. 90, convertito con modificazioni dalla Legge 114/2014, che
recita “Le norme di cui al presente articolo non si applicano per le quote già maturate alla data di entrata in
vigore del presente decreto.”;
Dato atto che il Comune di San Cristoforo è ente locale privo di dipendenti con qualifica dirigenziale;
Visto che per il combinato disposto degli artt. 30, comma 2, della legge 15.11.1973, n. 374, art. 42, comma 1,
della legge 08.06.1962, n. 604 e dell’art. 27 del D.L. 28.02.1983, n. 55, convertito dalla Legge 26.04.1983, n. 131,
il provento dei diritti di segreteria è ripartito come segue:
al fondo di cui all’art. 42 della legge n. 604/1962 e successive modificazioni (confluito, ai sensi dell’art. 20
del D.P.R. 4.12.1997, n. 465, nel fondo finanziario di mobilità destinato alle spese di funzionamento
dell’Agenzia autonoma per la gestione dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali), 10%;
al Comune 90%;
Ritenuto che la quota spettante al Segretario Comunale ai sensi del richiamato art. 10, comma 2-bis, del D.L.
24.06.2014, n. 90, convertito con modificazioni dalla Legge 114/2014, non possa che essere stabilita con idoneo
atto organizzativo interno dell’ente, non adottato alla data di redazione della presente determinazione;
Dato atto che nel trimestre di riferimento al Segretario Comunale non spetta alcuna quota in quanto non riscosso
alcun diritto di cui ai numeri 1-2-3-4-5 della tabella D allegata alla premessa legge n. 604/1962, comunemente
definiti diritti di rogito;
Visto il rendiconto dei diritti riscossi nel terzo trimestre 2014, nel complessivo importo di Euro 79,52 così
suddiviso:
-
diritti di segreteria generici
rimborso spese carte d’identità
diritti di rogito
Euro 7,28=
Euro 72,24=
Euro 0,00=;
1
Richiamati il D.M. 31.7.1995 che, in ottemperanza all’art. 8, comma 5, del D.L. 30.6.1995, n. 267, reiterato dal
D.L. 1.9.1995, n. 367, e l’art. 20 del D.P.R. 4.12.1997, n. 465, che hanno innovato le disposizioni di cui all’art. 13
della legge 23.12.1993, n. 559, e con i quali sono state approvate le modalità per il versamento dei diritti di
segreteria nel rispetto delle quote percentuali di rispettiva competenza;
Preso atto che per il trimestre oggetto di liquidazione non spetta alcuna quota al Segretario Comunale in quanto
non sono stati introitati diritti di cui ai numeri 1-2-3-4-5 della tabella D allegata alla premessa legge n. 604/1962;
Vista la Circolare del Ministero dell’Interno in data 31.7.1995, n. 35, che in attuazione al D.M. 31.7.1995 citato
detta le istruzioni per le nuove modalità di versamento trimestrale dei diritti riscossi;
Riscontrato che, in attuazione alle premesse istruzioni, il versamento della quota spettante all’ex Agenzia
autonoma per la gestione dell’Albo dei Segretari comunali e provinciali va effettuata, in caso l’importo sia
superiore a Euro 25,82, trimestralmente entro i trenta giorni successivi alla scadenza del trimestre solare nel
quale sorge l’obbligo di versamento presso il costituendo servizio di cassa di cui all’art. 26 del D.P.R. 465/1997;
Dato atto che, in osservanza alla nota dell’ex Agenzia autonoma per la gestione dell’Albo dei Segretari comunali
e provinciali n. 0106029 del 28.11.2007, con decorrenza dall’anno 2007, non andrà più inviata la rendicontazione
dei versamenti su apposito modello di comunicazione annuale ma trasmessa solamente un’attestazione di
versamento dei diritti su modello allegato alla citata nota 0106029/2007;
Considerato che, in sede di conversione del D.L. n. 78 del 31 maggio 2010 con legge n. 122/2010 (in Gazzetta
Ufficiale n. 176 del 30 luglio 2010 – suppl. Ordinario n. 174 ) è stata soppressa l’Agenzia Autonoma per la
Gestione dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali e prevista la successione alla stessa, a titolo universale,
del Ministero dell’Interno;
Visto il D.Lgs. 267/2000;
Acquisito il visto di regolarità contabile del Responsabile del servizio finanziario che attesta la copertura
finanziaria della spesa ai sensi dell'art. 151, comma 4, del Decreto Legislativo 18.08.2000, n. 267;
DETERMINA
Di ripartire l’importo dei diritti di segreteria riscossi nel terzo trimestre 2014 come al seguente prospetto:
SEGRETERIA
ROGITO
TOTALE
Ex Agenzia Autonoma
Segretari Comunali e
Provinciali e/o Mininterno
10%
€ 0,72
10%
€ 0,00
€ 0,72
Comune
90%
€ 6,56
90%
€ 0,00
€ 6,56
Segretario Comunale
==
==
==
==
==
100%
€ 7,28
100%
€ 0,00
€ 7,28
Di provvedere all’accantonamento della somma di Euro 0,72 spettante all’ex Agenzia Autonoma per la gestione
dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali, precisando che la medesima sarà versata, al raggiungimento della
somma di Euro 25,82, e comunque entro il mese di febbraio 2015, con girofondi sulla contabilità speciale
Bankitalia IBAN IT55D0100003245110014244201;
2
Che l’importo di Euro 0,72 è imputato all’intervento 1010205 cap. 1 del corrente bilancio di previsione – gestione
competenza –che presenta la necessaria disponibilità;
San Cristoforo, 17/10/2014
IL SEGRETARIO COMUNALE
Dr Ferraris Gian Franco
VISTO DI REGOLARITA' CONTABILE
(Art. 151, comma 4, del D.Lgs. 18.08.2000, n. 267)
Si attesta la copertura finanziaria ai sensi dell'art. 151, comma 4 del D.Lgs. 18.08.2000, n.267;
San Cristoforo, lì 17/10/2014
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
ODONE Carla
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
Si attesta che la presente determinazione viene pubblicata mediante affissione all'Albo pretorio elettronico sul
sito web istituzionale del Comune all'indirizzo www.comune.sancristoforo.al.it per rimanervi quindici giorni
consecutivi dalla data odierna.
San Cristoforo, lì 12/11/2014
IL SEGRETARIO COMUNALE
Dr. Gian Franco FERRARIS
3
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
163 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content