close

Enter

Log in using OpenID

ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONSULENTI DEL

embedDownload
ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONSULENTI DEL LAVORO
Unione Provinciale di Milano
FLASH DEL 16 OTTOBRE 2014 N. 37
INFORMATORE SETTIMANALE PER GLI ASSOCIATI
INDICE
LAVORO
1
2
3
4
5
6
7
8
9
TFR settembre
Asseverazione : Protocollo d'intesa tra la DTL e l'Ordine dei Consulenti del Lavoro di
Milano
Lavorare presso il fratello durante la malattia non salva dal licenziamento
Cessazione dell’appalto e riassunzione da parte della nuova impresa: spetta
l’indennità di preavviso
Cassazione: periodo di malattia ed incompatibilità con altre attività lavorative
Tutela rafforzata prima ancora della distinzione tra rapporto autonomo e dipendente
Cassazione: indennità di disoccupazione ed attività di collaborazione
La corretta gestione dei rifiuti entra nei rapporti di lavoro
Trasferimento d’azienda e obblighi retributivi
PREVIDENZA
10
11
12
13
14
15
INPS – Accredito figurativo servizio di leva
INPS – Ammortizzatori sociali in deroga
INPS – Garanzia Giovani
ENASARCO – Scadenza contribuzione 3^ rata
Enpacl, rideterminato il contributo di maternità 2014
DM 10 presentato con un giorno di ritardo
FISCALE
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
Antiriciclaggio – Provvedimento congiunto Agenzia/GDF 8 agosto 2014, prot. n.
2014/105953 – Chiarimenti
San.arti.: dal 2014 deducibili fiscalmente i contributi versati
La responsabilità dell'amministratore per omesso versamento dell'Iva
Regalie e spese di rappresentanza: onere del contribuente dimostrare l’inerenza
all’attività
Cassetto fiscale: scadenza dell'adesione il 31 ottobre
Istituzione della causale contributo per la riscossione, tramite modello F24, dei
contributi da destinare al finanziamento dell’Ente Formazione Edile Italia in breve
“E.F.E.I.” Ente Bilaterale Nazionale
Provvedimenti tributari: il giusto procedimento e contraddittorio
Scritture contabili senza abrasioni per essere attendibili
Immobili storici e inagibili: per la Tasi valgono le regole dell'Imu
Accertamento su ristorante legittimo se fondato sul numero dei tovaglioli utilizzati
Fondo di garanzia per la casa, firmato l'accordo Tesoro - ABI
FINANZIAMENTI
27
28
29
30
31
INAIL – Finanziamenti alle imprese
Bando Innovazione
Apertura nuovo bando regionale ricerca e innovazione e contributi per i processi di
brevettazione 2014
Fondo Expo
Avviso per favorire l’accesso al credito tramite i Confidi
ALTRE NOTIZIE
32
Appuntamenti e scadenze ultramensili
33
Rinnovi della contrattazione collettiva
34
Scadenziario contrattazione collettiva di Ottobre
FORMAZIONE
35
36
37
38
39
Incontri del Martedì
Incontri monografici
Corso sicurezza
Altri corsi
Corsi e-learning
TFR settembre
L’Istat comunica che l’indice nazionale del costo vita del mese di settembre è stato
calcolato pari a 107,1.
Pertanto il coefficiente di rivalutazione del TFR maturato al 31/12/2013 da
riconoscere ai dipendenti cessati nel periodo dal 15 settembre 2014 al 14 ottobre
2014 risulta pari allo 1,125000%.
Vedi: www.istat.it
Asseverazione : Protocollo d'intesa tra la DTL e l'Ordine dei Consulenti del Lavoro di
Milano
Protocollo d'intesa siglato tra la Direzione Territoriale del Lavoro di Milano nella persona
del Direttore Dott.ssa Mariarosaria Simonelli e l’Ordine dei Consulenti del Lavoro di
Milano nella persona del Presidente dott. Gianni Zingales.
Nel documento si legge: "Le Parti convengono sulla opportunità di individuare e
sperimentare una pratica di asseverazione degli adempimenti retributivi, contributivi e
fiscali relativamente ai lavoratori coinvolti in un'attività esternalizzata."
Vedi: - 14/10/2014 a cura di Admin
Link:
http://www.anclsu.com/news/10155/news/2014-10-14/milano-protocollo-d-intesa-tra-ladirezione-del-lavoro-territoriale-e-l-ordine-dei-consulenti-del-lavoro.html
Lavorare presso il fratello durante la malattia non salva dal licenziamento
Sentenza della Corte di Cassazione n.21093 del 7 ottobre 2014
Il lavoratore in malattia che svolge sistematicamente attività lavorativa presso il
negozio del fratello, ha l'onere di dimostrare che tale attività non pregiudica la pronta
guarigione. In caso contrario è legittimo il licenziamento disposto dal datore di lavoro.
Vedi: - 09/10/2014 a cura di Admin
Link:http://www.anclsu.com/news/10116/news/2014-10-09/lavorare-presso-il-fratello-durantela-malattia-non-salva-dal-licenziamento.html
Cessazione dell’appalto e riassunzione da parte della nuova impresa: spetta
l’indennità di preavviso
Corte di Cassazione con sentenza 2 ottobre 2014, n. 20822
Per il licenziamento effettuato a seguito di cessazione di appalto, spetta al lavoratore
l’indennità di preavviso, nonostante sia intervenuta la riassunzione da parte della nuova
impresa subentrante, come previsto dall’intesa sindacale.
Vedi: - 09/10/2014 a cura di R. La Costa
Link:http://www.anclsu.com/news/10119/news/2014-10-09/cessazione-dell-appalto-eriassunzione-da-parte-della-nuova-impresa-spetta-l-indennita-di-preavviso.html
Cassazione: periodo di malattia ed incompatibilità con altre attività lavorative
La Cassazione, con sentenza n. 21093 del 2014, ha ribadito la possibilità, da parte del
datore di lavoro, di licenziare per giusta causa il lavoratore in malattia che durante
detto periodo svolga altri lavori incompatibili con il proprio stato di salute.
Vedi:http//:www.Dottrinalavoro del 08/10/2014
Link:
http://www.dottrinalavoro.it/notizie-c/cassazione-periodo-malattia-ed-incompatibilitaattivita-lavorative
1
Indice
Tutela rafforzata prima ancora della distinzione tra rapporto autonomo e dipendente
Alla base del ricorso esaminato dalla Sezione Lavoro della Cassazione (sentenza n.
21497 depositata il 10 ottobre 2014) la cartella esattoriale derivante da un
accertamento ispettivo dal quale si assumeva la sussistenza di rapporti di lavoro
subordinati all’interno di una SRL impegnata nel settore ippico. Tanto il giudice di prime
cure, quanto la Corte di Appello di Firenze rigettavano la doglianza avverso la
quantificazione e la debenza dei contributi omessi.
Nell’esaminare i motivi del ricorso, gli Ermellini premettono che relativamente ai
lavoratori dello spettacolo il legislatore ha predisposto una tutela previdenziale ad
ampio raggio, all’interno di una cornice in cui gli appartenenti possono svolgere sia
lavoro autonomo che subordinato, senza che sia necessario verificare previamente la
natura dell’attività prestata. Ne deriva che la formale qualificazione operata dalle parti
non è determinante e non esime il giudice dal puntuale accertamento del
comportamento tenuto in concreto nell’attuazione del rapporto.
Per appurare la distinzione vanno prese in considerazione quelle circostanze concrete
riferite alle modalità di espletamento del rapporto, senza tralasciare gli elementi
sussidiari (autonomia di gestione, assoggettamento a direttive programmatiche,
accettazione del rischio, fruizione dei periodi di riposi): aspetti da valutare globalmente
come indizi probatori della subordinazione.
Nel rigettare la doglianza, la Sezione Lavoro ricorda che la natura subordinata
prescinde dalla durata nel corso dell’anno della prestazione, non attiene alla quantità
ma alla qualità della prestazione resa ed inoltre la ripetitività della mansione svolta e
l’ampia turnazione facevano supporre la limitata autonomia esecutiva, facendo pendere
la bilancia verso il piatto della subordinazione.
Vedi: Lavoropiu.info del 13/10/2014
Link: http://lavoropiu.info/articoli/news/tutela-rafforzata-prima-ancora-della-distinzione-trarapporto-autonomo-edipendente?utm_source=MAILUP&utm_medium=newsletter&utm_campaign=L+newsletter13_ot
tobre_2014
Cassazione: indennità di disoccupazione ed attività di collaborazione
La Cassazione, con sentenza n. 20826 del 2 ottobre 2014, ha affermato che il soggetto
che svolge una attività lavorativa autonoma rappresentata dalla collaborazione
coordinata e continuativa, suscettibile di redditivià e caratterizzata da un
coordinamento con la struttura imprenditoriale del committente e da una continuità
della prestazione, perde lo stato di bisogno connesso alla disoccupazione involontaria.
In considerazione di ciò, viene meno anche il relativo diritto all’indennità di
disoccupazione o all’indennità di mobilità.
.Vedi:http//:www.Dottrinalavoro del 13/10/2014
Link:http://www.dottrinalavoro.it/notizie-c/cassazione-indennita-disoccupazione-ed-attivitacollaborazione
La corretta gestione dei rifiuti entra nei rapporti di lavoro
Sentenza della Corte di Cassazione 1 ottobre 2014, n. 40530
I datori di lavoro che operano in determinate attività nelle quali i propri dipendenti si
trovano a produrre o detenere rifiuti di vario genere, sono passibili di condanna penale
ove di tali rifiuti si sia fatto uno scarico abusivo da parte dei lavoratori. In tema di
gestione dei rifiuti, in relazione alle disposizioni nazionali e comunitarie , le
responsabilità gravano su tutti i soggetti coinvolti nella produzione, distribuzione,
utilizzo e consumo dei beni dai quali originano i rifiuti stessi, e le stesse si configurano
2
Indice
anche a livello di semplice istigazione, determinazione, rafforzamento o facilitazione
nella realizzazione degli illeciti.
Vedi: - 09/10/2014 a cura di R. La Costa
.Link:http://www.anclsu.com/news/10120/news/2014-10-09/la-corretta-gestione-dei-rifiutientra-nei-rapporti-di-lavoro.html
Trasferimento d’azienda e obblighi retributivi
Il cessionario di azienda acquista gli obblighi gravanti sul cedente in favore del
lavoratore, a norma dell’ art. 2112 c.c. in materia di mantenimento dei diritti dei
lavoratori in caso di trasferimento d'azienda. Lo ha confermato la Corte di Cassazione,
con sentenza n. 21565, depositata il 13 ottobre.
L'attore aveva lavorato dal ’78 al ’93 presso un’impresa quale persona di fiducia
addetta al servizio camping, prima alle dipendenze del titolare e di suo figlio, socio di
fatto, e poi, alle sole dipendenze di quest’ultimo, quale affittuario dell’intera azienda. Il
lavoratore chiedeva la condanna del figlio, quale cessionario dell’azienda, e della
società, in solido tra loro, al pagamento di una somma per diverse voci retributive non
corrisposte.
Il Tribunale accoglieva parzialmente la domanda attorea sostenendo che il campeggio
era stato gestito nella forma dell’impresa familiare la cui titolarità era rimasta in capo al
padre con partecipazione del figlio. La Corte d’Appello, in riforma della sentenza,
condannava in solido il figlio cessionario e la società a corrispondere una somma in
favore del ricorrente.
Ricorreva tuttavia in Cassazione il lavoratore contro la sentenza della Corte d’Appello,
che, pur avendo riconosciuto l’esistenza di un unico ed interrotto rapporto di lavoro
subordinato, aveva ammesso le somme a lui dovute solo in riferimento ad un limitato
periodo, ritenendo prescritti alcuni dei crediti maturati.
La Suprema Corte ritiene il ricorso fondato. Nel decidere la questione, gli Ermellini
ricordano che, per consolidato orientamento di legittimità, il cessionario di azienda
acquista gli obblighi gravanti sul cedente in favore del lavoratore, a norma dell’ art.
2112 c.c. 1° comma. Ne consegue che egli risponde di tutti quelli non già estinti per
prescrizione.
Vedi: Lavoropiu.info del 14/10/2014
Link:http://lavoropiu.info/articoli/news/trasferimento-d-azienda-e-obblighiretributivi?utm_source=MAILUP&utm_medium=newsletter&utm_campaign=L+newsletter14_ott
obre_2014
INPS – Accredito figurativo servizio di leva
INPS – Circolare nr. 121 del 10/10/2014
La presente circolare disciplina l’applicazione del regime telematico esclusivo per la
presentazione delle domande di accredito figurativo del servizio di leva e l’ampliamento
del servizio on line al Fondo di Quiescenza Poste e alla gestione ex-Enpals.
La presentazione telematica diventerà il canale esclusivo dal 1° gennaio 2015.
Le domande devono essere presentate attraverso uno dei seguenti canali:
WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN
attraverso il portale dell’Istituto;
Contact Center Integrato – n. 803164.
Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi;
Vedi:
www.inps.it
Link:
http://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fCircolari%2fCircolare%20nume
ro%20121%20del%2010-10-2014.htm
3
Indice
INPS – Ammortizzatori sociali in deroga
INPS – Messaggio nr. 7532 del 08/10/2014
Inps comunica che per i provvedimenti concessori relativi all’anno 2014, che
recepiscono gli accordi stipulati dal 1 gennaio 2014 al 3 agosto 2014, in merito agli
ammortizzatori sociali in deroga, le Regioni e le province autonome dovranno utilizzare
come decreto di finanziamento il numero fittizio di decreto “33334”, e come codice di
intervento per l’emissione delle relative autorizzazioni il cod. “699”.
Vedi:
www.inps.it
Link:
http://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fMessaggi%2fMessaggio%20nu
mero%207532%20del%2008-10-2014.htm
INPS – Garanzia Giovani
INPS – Messaggio nr. 7598 del 09/10/2014
Con riferimento alla circolare nr. 118 del 03/10/2014 relativa agli incentivi previsti per
la c.d. Garanzia Giovani, Inps informa che dal 10/10 u.s. è accessibile il modulo
telematico “GAGI” per inoltrare la domanda preliminare di ammissione al beneficio e
chiedere la prenotazione dell’importo spettante, pertanto le istanze relative alle
assunzioni effettuate tra il 3 e il 9 ottobre 2014 (rispettivamente, giorno di decorrenza
dell’incentivo e giorno anteriore al rilascio del modulo GAGI) dovranno essere inviate
entro sabato 25 ottobre 2014.
Per tali istanze la verifica delle disponibilità dei fondi sarà effettuata secondo l’ordine
cronologico di decorrenza dell’assunzione.
Dopo il 25 ottobre 2014 sarà comunque possibile inviare istanze per assunzioni
effettuate tra il 3 e il 9 ottobre 2014; per tali istanze la verifica delle disponibilità dei
fondi sarà effettuata secondo il criterio generale, costituito dall’ordine cronologico di
presentazione dell’istanza stessa.
Vedi:
www.inps.it
Link:
http://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=%2fMessaggi%2fMessaggio%20nu
mero%207598%20del%2009-10-2014.htm
ENASARCO – Scadenza contribuzione 3^ rata
ENASARCO – Sezione “Altre notizie” del 13/10/2014
Enasarco informa che il pagamento del terzo trimestre 2014, che ha come termine
ultimo il 20 novembre prossimo , è anticipato al 6 novembre per le ditte che utilizzano
l’addebito bancario, al fine di non incorrere in sanzioni.
Si ricorda che è necessario compilare la distinta di contribuzione, indicando le
provvigioni maturate dagli agenti, anche se è stato raggiunto il massimale contributivo
annuo, senza che ciò determini ulteriori pagamenti.
Vedi:
www.enasarco.it
Link:
http://www.enasarco.it/Notizie/scadenze_contributi_terzo_trimestre
4
Indice
Enpacl, rideterminato il contributo di maternità 2014
L’Ente Nazionale di previdenza ed assicurazione dei consulenti del lavoro, lo scorso 23
luglio, ha adottato in seno al Consiglio di amministrazione la deliberazione n. 105/2014.
Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 9 ottobre (serie generale n. 235/2014),
viene certificata la rideterminazione del contributo di maternità (di cui al
Dlgs.
26/3/2001 n. 151 e successive modificazioni e integrazioni) per l'anno 2014, fissato
ora in € 95,00. La misura era stata approvata, di concerto con il Ministero
dell'Economia e delle Finanze, con una Nota del 24 settembre.
Si ricorda che l'indennità di maternità spetta all'iscritto che ne fa domanda dopo il 6°
mese di gravidanza e non oltre 180 giorni dal parto. L'iscrizione all'Albo e di
conseguenza all'ENPACL fa nascere il diritto a percepire comunque l'indennità di
maternità. In mancanza di reddito professionale si ha diritto a percepire l'importo
minimo stabilito per legge.
Vedi: Lavoropiù.info del 13/10/2014
Link:
http://lavoropiu.info/articoli/news/enpacl-rideterminato-il-contributo-di-maternit2014?utm_source=MAILUP&utm_medium=newsletter&utm_campaign=L+newsletter13
_ottobre_2014
DM 10 presentato con un giorno di ritardo
Corte di Cassazione con sentenza 2 ottobre 2014, n. 20822
Anche la presentazione del DM-10 con un giorno di ritardo rappresenta un'ipotesi di
evasione contributiva. Così si è espressa la Corte di Cassazione con sentenza 2
ottobre 2014, n. 20822. Una Srl conveniva in giudizio l'INPS per sentirlo condannare
alla restituzione di una notevole somma, pagata come sanzione una tantum in relazione
alla ritardata presentazione del modello DM10.
Vedi: - 09/10/2014 a cura di R. La Costa
Link:
http://www.anclsu.com/news/10118/news/2014-10-09/dm-10-presentato-con-ungiorno-di-ritardo-e-evasione-contributiva.html
Antiriciclaggio – Provvedimento congiunto Agenzia/GDF 8 agosto 2014, prot. n.
2014/105953 – Chiarimenti
Con riferimento alla notizia pubblicata nello scorso numero in relazione al tema in
oggetto, si segnala la pubblicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate della Risoluzione
88/E, in cui l’Istituto chiarisce che non vi è l'obbligo di comunicazione delle PEC al fisco
da parte dei professionisti, in quanto tali indirizzi sono già in possesso della Pubblica
Amminstrazione.
Vedi:
www.agenziaentrate.gov.it
Link:
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/documentazione/provvedimenti+circolari+e
+risoluzioni/risoluzioni/archivio+risoluzioni/risoluzioni+2014/ottobre+2014+risoluzioni/risoluzio
ne+88e+del+14+ottobre+2014/Ris88e+del+14+10+14.pdf
5
Indice
San.arti.: dal 2014 deducibili fiscalmente i contributi versati
Il Fondo SAN.ARTI. – fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori
dell’artigianato – ha recentemente reso noto di aver ottenuto l’iscrizione all’anagrafe dei
fondi sanitari con decorrenza anno 2014. Pertanto, a partire dall’anno corrente i
lavoratori potranno beneficiare della deduzione fiscale prevista dall’ art. 10 let. e-ter del
D.P.R. 22/12/1986, n. 917 fino ad un massimo di € 3615,20.
Ai fini contributivi, invece, il versamento è soggetto al contributo di solidarietà del 10%.
Vedi:
www.sanarti.it
Link:
http://www.sanarti.it/Templates/Circ.2014_11%20%20Iscrizione%20anagrafe%20fondi%20aggiornamento.pdf
La responsabilità dell'amministratore per omesso versamento dell'Iva
Sentenza della Corte di Cassazione n. 42002 del 9 ottobre 2014
Non può rispondere dell’omesso versamento dell’IVA colui che, al momento della
scadenza del termine per il versamento, non era più il legale rappresentante della
società. Trattandosi, infatti, di un reato omissivo in senso stretto, esso è suscettibile di
essere commesso solo dal soggetto che risulta gravato dall’obbligo di adempiere
materialmente l’obbligazione tributaria alle prescritte scadenze, ovvero il legale
rappresentante effettivamente in carica.
Vedi:
www.anclsu.com
Link:
http://www.anclsu.com/news/10150/news/2014-10-13/la-responsabilita-dell-amministratoreper-omesso-versamento-dell-iva.html
Regalie e spese di rappresentanza: onere del contribuente dimostrare l’inerenza
all’attività
Sentenza della Corte di Cassazione 10 ottobre 2014, n. 21450
Le spese sostenute a titolo di rappresentanza, quali le spese per omaggi alla clientela,
devono concretizzarsi come inerenti la produzione del reddito d’impresa e, solo come
tali, pienamente deducibili in sede di dichiarazione annuale. La mancata dimostrazione
da parte del contribuente della predetta inerenza, ne comporta il disconoscimento.
Vedi:
www.anclsu.com
Link:
http://www.anclsu.com/news/10146/news/2014-10-13/regalie-e-spese-di-rappresentanzaonere-del-contribuente-dimostrare-l-inerenza-all-attivita.html
Cassetto fiscale: scadenza dell'adesione il 31 ottobre
Si ricorda la scadenza del 31 ottobre 2014 agli intermediari per aderire al cassetto
fiscale. Per utilizzare il servizio, l’intermediario deve preventivamente acquisire
specifica delega da parte dei soggetti che intendono consentire la consultazione del
6
Indice
proprio Cassetto fiscale. Lo schema di delega e le modalità attraverso le quali ciascuna
delega viene attivata sono pubblicati sul sito internet dell’Agenzia.
Vedi:
www.agenziaentrate.gov.it
Link:
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/documentazione/provvedimenti+circolari+e
+risoluzioni/provvedimenti/2013/luglio+2013+provvedimenti/provvedimento+29+luglio+2013+
cassetto+fiscale/Provvedimento+doppia+delega+_allegato+aggiornato_x.pdf
Istituzione della causale contributo per la riscossione, tramite modello F24, dei
contributi da destinare al finanziamento dell’Ente Formazione Edile Italia in breve
“E.F.E.I.” Ente Bilaterale Nazionale
In considerazione di quanto in oggetto, si segnala che per consentire il versamento dei
contributi a favore dell’Ente Formazione Edile Italia in breve “E.F.E.I.” Ente Bilaterale
Nazionale mediante modello F24, si istituisce la seguente causale contributo:
“EFEI” denominata “Ente Formazione Edile Italia in breve “E.F.E.I” Ente Bilaterale
Nazionale”
In sede di compilazione del modello di pagamento F24, la suddetta causale è esposta
nella sezione “INPS”, nel campo “causale contributo”, in corrispondenza,
esclusivamente, della colonna “importi a debito versati”, indicando:
- nel campo “codice sede”, il codice della sede Inps competente;
- nel campo “matricola INPS/codice INPS/filiale azienda”, la matricola Inps
dell’azienda;
- nel campo “periodo di riferimento”, nella colonna “da mm/aaaa”, il mese e l’anno di
competenza del contributo, nel formato MM/AAAA. La colonna “a mm/aaaa” non
deve essere valorizzata.
Vedi:
www.agenziaentrate.gov.it
Link:
http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/documentazione/provvedimenti+circolari+e
+risoluzioni/risoluzioni/archivio+risoluzioni/risoluzioni+2014/ottobre+2014+risoluzioni/risoluzio
ne+86e+del+9+ottobre+2014/Risoluzione+86_E+del+9+ottobre+2014.pdf
Provvedimenti tributari: il giusto procedimento e contraddittorio
Due principi emergono dalla sentenza n. 20082 del 24 settembre: il primo è che il
contribuente può non sfruttare il contraddittorio, nel qual caso il provvedimento esce
rafforzato dal suo silenzio; il secondo è che il contraddittorio può farsi anche per iscritto
(con una memoria), purché per la predisposizione delle difese sia dato un termine
congruo e all’esame di esse sia data la dovuta attenzione.
Premesso che nessun provvedimento amministrativo lesivo può essere validamente
emanato senza che l’interessato sia sentito prima, a maggior ragione questo vale per
qualsiasi provvedimento tributario.
Vedi:Alberto Marcheselli su IPSOA Quotidiano del 09/10/2014
Link:
http://www.ipsoa.it/documents/fisco/accertamento/quotidiano/2014/10/09/giustoprocedimento-e-contraddittorio-un-pendolo-in-cerca-di-quiete
Scritture contabili senza abrasioni per essere attendibili
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 19755 del 19 settembre 2014, ha affermato
che le scritture contabili, per essere attendibili, non devono avere abrasioni, spazi in
bianco, interlinee e trasporti in margine. Se è necessaria qualche cancellazione, essa va
fatta in modo che le parole eliminate siano comunque leggibili, nel rispetto di quanto
7
Indice
previsto dall'art. 2219 del codice civile. Le piccole correzioni sulla contabilità
giustificano, pertanto, secondo i giudici, l'accertamento induttivo.
Fonte: Fiscoetasse Newsletter 11/10/2014
Link:
http://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/18746-scritture-contabili-senza-abrasioni-peressere-attendibili.html
Immobili storici e inagibili: per la Tasi valgono le regole dell'Imu
Secondo l'orientamento maggioritario (confermato anche dal Dipartimento delle
Finanze con la risposta alla faq n. 8 del 3.6.2014), poiché la base imponibile della Tasi
è quella prevista per l'applicazione dell'Imu, gli immobili inagibili e i fabbricati storici
dovrebbero pagare la Tasi in misura ridotta del 50%, perché a loro si deve riservare lo
stesso trattamento previsto per l'Imu. D'altra parte, mancando una esplicita norma ad
hoc per la TASI, spetterebbe ai comuni decidere con regolamento la riduzione o meno
della base imponibile. Nel caso in cui, invece, regolamenti comunali abbiano
espressamente escluso la riduzione della base imponibile, è possibile l’impugnazione da
parte del Ministero delle finanze.
Fonte: Fiscoetasse Newsletter 11/10/2014
Link:
http://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/18752-immobili-storici-e-inagibili-per-latasi-valgono-le-regole-dell-imu.html
Accertamento su ristorante legittimo se fondato sul numero dei tovaglioli utilizzati
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 20060 del 24 settembre 2014, ha affermato,
in merito ad un accertamento analitico-induttivo fondato su gravi incongruenze
gestionali rilevate a carico di un ristorante, che il numero delle salviette usate
rappresenta un fatto noto idoneo, anche di per sé solo, a lasciare ragionevolmente
presumere il numero dei pasti effettivamente consumati. Pertanto, l'accertamento
fondato su tale dato è legittimo, anche nel caso in cui l’attività risulti congrua e
coerente rispetto agli studi di settore.
Fonte: Fiscoetasse Newsletter 11/10/2014
Link:
http://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/18765-accertamento-su-ristorante-legittimo-sefondato-sul-numero-dei-tovaglioli-utilizzati.html
Fondo di garanzia per la casa, firmato l'accordo Tesoro - ABI
E’ stato firmato dal Direttore Generale del Tesoro e dal Direttore Generale dell’ABI,
Giovanni Sabatini, il Protocollo d'intesa per il nuovo Fondo di garanzia per la casa,
previsto dal Decreto Interministeriale del 31 Luglio 2014, pubblicato sulla Gazzetta
Ufficiale del 29 settembre scorso. Il Fondo è finalizzato alla concessione di garanzie
nella misura massima del 50 per cento della quota capitale di mutui ipotecari, di
ammontare non superiore a 250mila euro, per l’acquisto (ovvero l’acquisto con
interventi di ristrutturazione e accrescimento di efficienza energetica) di immobili, non
di lusso, da adibire ad abitazione principale del mutuatario
Fonte: Fiscoetasse Newsletter 11/10/2014
Link:
http://www.fiscoetasse.com/rassegna-stampa/18771-fondo-di-garanzia-per-la-casa-firmato-laccordo-tesoro-abi.html
8
Indice
INAIL – Finanziamenti alle imprese
INAIL – Sezione “Post-it” del 26/09/2014
Inail informa che è disponibile online un primo set di Faq relative al bando a
graduatoria per i Finanziamenti alle imprese per progetti di innovazione tecnologica.
Con il bando Fipit, l'Inail mette a disposizione 30 milioni di euro, suddivisi in budget
regionali, per le piccole e micro imprese dei settori dell'agricoltura, dell'edilizia e
dell'estrazione e lavorazione dei materiali lapidei.
La domanda di partecipazione potrà essere compilata telematicamente nel periodo
compreso fra il 3 novembre e le ore 18.00 del 3 dicembre 2014.
Vedi:
www.inail.it
Link:
http://www.inail.it/internet/default/INAILcomunica/postit/p/DettaglioPostIt/index.html?wlpnewP
age_contentDataFile=UCM_PORTSTG_076155&_windowLabel=newPage
Bando innovazione
La Regione Lombardia e le Camere di Commercio Lombarde hanno aperto un Bando
Innovazione col quale intendono favorire i processi di innovazione delle micro, piccole e
medie imprese (MPMI) lombarde. In particolare, tra le misure proposte, la Misura 1 del
bando intende favorire l’introduzione di nuove e innovative tecnologie digitali o l’uso
innovativo di conoscenze e tecnologie esistenti, sostenendo la domanda di servizi e
prodotti digitali per incrementare la competitività aziendale nell’ambito safety (adozione
di soluzioni informatiche, es. software, volte ad aumentare la sicurezza sul lavoro).
L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% degli investimenti
ammissibili da sostenere per la realizzazione del progetto descritto in fase di domanda:
l’investimento minimo è pari a € 15.000,00 e l’importo massimo del contributo è pari a
€ 25.000,00.
Qualora l’azienda non effettui un investimento minimo di 15.000 potrà essere valutato
un'altra tipologia di soluzione per l’adozione del modello organizzativo. Le imprese
possono presentare la domanda di richiesta di contributo al bando obbligatoriamente in
forma telematica dalle ore 14.00 del 16 ottobre 2014 fino al momento in cui
risulteranno esaurite le risorse stanziate Per tutte le misure, è prevista una procedura
valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.
Vedi:
www.bandimpreselombarde.it
Link:
http://www.bandimpreselombarde.it/files/Bando%20Ricerca%20e%20Innovazione-2014.pdf
Apertura nuovo bando regionale ricerca e innovazione e contributi per i processi di
brevettazione 2014
Vedi:
http://www.attivitaproduttive.regione.lombardia.it
Link:
http://www.attivitaproduttive.regione.lombardia.it/cs/Satellite?childpagename=DG_Industria/WrapperBandiLayout&c=
Attivita&cid=1213684208959&pagename=DG_INDWrapper&p=1213684208959
Fondo Expo
Vedi:
http://www.lom.camcom.it
Link:
http://www.lom.camcom.it/?/azioni-e-bandi-accordo-di-programma-2010-2015/accordo-diprogramma-sistema-camerale-regione-lombardia/asse-2-attrattivita-e-competitivita-dei-territori
9
Indice
Avviso per favorire l’accesso al credito tramite i Confidi
Vedi:
www.regione.lombardia.it
Link:
http://www.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Attivita&childpagename=Imprese%2FWrapperB
andiLayout&cid=1213680609530&p=1213680609530&packedargs=menu-torender%3D1194454819545&pagename=MPRSWrapper
APPUNTAMENTI E SCADENZE ULTRAMENSILI
16.10 -Versamento contributi Inps ex Enpals
Inpgi – denuncia e versamento contributi lavoro dipendente
Denuncia e versamento contributi Casagit
Versamento contributi Inps lavoro dipendente e gestione separata
Inps- versamento contributo TFR al fondo di Tesoreria
Ritenute sui redditi di lavoro autonomo, di dipendente e su provvigioni
Versamento Addizionali regionale e comunale IRPEF
20.10 – Previndai – Denuncia e versamento contributi
Previndapi - Denuncia e versamento contributi
Versamento contributi al Fasc
25.10 – Richiesta di autorizzazione all’Inps per Cig e Cigs
31.10 -.Lul: ultimo giorno utile per l'elaborazione del LUL riferito al mese di settembre
Inps ex Enpals: denuncia mensile retributiva e contributiva (uniemens individuale)
Inps: denuncia mensile retributiva e contributiva (uniemens individuale)
RINNOVI DELLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA
Ccnl Credito: accordo per la tabellizzazione dell'EDR
In data 6 ottobre 2014 Abi e Fabi, Fiba, Fisac, Uilca, Ugl Credito, Dircredito e Sinfub si
sono incontrati per definire la questione della proroga del Ccnl Credito. Le parti hanno
raggiunto un accordo su alcuni punti, tra cui la tabellizzazione dell'Edr a partire dal 1°
gennaio 2015.
CCNL Metalmeccanica industria: protocollo di intesa sui contratti a termine
Il 25 settembre 2014 Federmeccanica e Assistal e Fim e Uilm hanno siglato un
protocollo di intesa concernente i contratti a tempo determinato, alla luce delle novità
introdotte dal DL n. 34/2014, convertito con modificazioni nella legge n. 78/2014.
CCNL Metalmeccanica artigianato: apprendistato.
In data 22 settembre 2014 tra CNA Produzione, CNA Installazione e impianti, CNA
Servizi alla Comunità/Autoriparatori, CNA Artistico e tradizionale, CNA Benessere e
sanità, Confartigianato Autoriparazione, Confartigianato Metalmeccanica di Produzione,
Confartigianato Impianti, Confartigianato Orafi, Confartigianato Fe.Na.Odi.,Casartigiani
e Claai e Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil è stato sottoscritto un accordo con cui si
stabilisce di prorogare la disciplina transitoria dei contratti di apprendistato prevista
dall'Accordo interconfederale del 3 maggio 2012.
CCNL Energia e Petrolio.
In data 22 settembre 2014 tra Confindustria Energia e Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec
Uil è stata siglata un'integrazione al verbale di accordo del 1° luglio 2014 riguardante la
nuova disciplina sul lavoro in turno per il Contratto collettivo nazionale di lavoro Energia
e Petrolio.
10
Indice
SCADENZARIO CONTRATTAZIONE COLLETTIVA DI OTTOBRE
ACCONCIATURA ED ESTETICA: Minimi tabellari
AUTOTRASPORTO MERCI E LOGISTICA: Minimi tabellari
CEMENTO - Piccola e media industria: Arretrati - Aziende Confapi, Arretrati - Aziende
Confimi
CINEMATOGRAFI – Esercizi: Elemento di garanzia
EDILIZIA - Aziende artigiane: Previdenza integrativa
EDILIZIA - Aziende cooperative: Aumenti periodici di anzianità
EDILIZIA - Aziende industriali: Aumenti periodici di anzianità
GOMMA E PLASTICA - Aziende industriali: Minimi tabellari
LAPIDEI - Piccola e media industria: Arretrati - Aziende Confapi
LATERIZI - Piccola e media industria: Arretrati - Aziende Confapi
LEGNO E LAPIDEI - Aziende artigiane: Una tantum
POMPE FUNEBRI - Aziende private: Una tantum
PORTI: Minimi tabellari
RETIFICI MECCANICI DA PESCA: Una tantum
TELECOMUNICAZIONI - Servizi di telefonia: Minimi tabellari
TESSILI - MODA - Aziende artigiane: Una tantum
TRASPORTO AEREO - Attività aeroportuali: Minimi tabellari - Servizi ATM diretti
TURISMO - Confcommercio - Lavoro extra - Alberghi, Albergi diurni, Campeggi;
Minimi tabellari - Alberghi, Albergi diurni, Campeggi
MARTEDI’ 21 OTTOBRE 2014
Ammortizzatori sociali in deroga
Relatore: Antonio Verona -responsabile Dipartimento Mercato del Lavoro,
Università, Ricerca, Scuola Camera del Lavoro Metropolitana
ore 18.30
L’incontro rilascia 2 crediti formativi
11
Indice
PERCORSI AREA AMMINISTRAZIONE
31 Ottobre 2014
CORSO DI RAGIONERIA
clicca QUI per scaricare la brochure
5 Novembre 2014
CORSO DI PAGHE AVANZATO: ESERCIZIARIO
clicca QUI per scaricare la brochure
06 Novembre 2014
LA GESTIONE OPERATIVA DEGLI EXPATRIATES
clicca QUI per scaricare la brochure
25 Novembre 2014
GESTIONE DELLA BUSTA PAGA NEL SETTORE DELLO SPETTACOLO
clicca QUI per scaricare la brochure
16 Marzo 2015
IL CONTENZIOSO AMMINISTRATIVO INAIL
clicca QUI per scaricare la brochure
18 Marzo 2015
PAGHE NEL SETTORE EDILE
clicca QUI per scaricare la brochure
4 Maggio 2015
ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA INAIL PERCORSO PRATICO PER LA COSTITUZIONE E LA
GESTIONE DEL RAPPORTO ASSICURATIVO
clicca QUI per scaricare la brochure
INCONTRI MONOGRAFICI
17 Ottobre 2014
I LICENZIAMENTI INDIVIDUALI
clicca QUI per scaricare la brochure
20 Ottobre 2014
AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE
clicca QUI per scaricare la brochure
17 Novembre 2014
TIPOLOGIE CONTRATTUALI PER LO SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITÀ LAVORATIVA
clicca QUI per scaricare la brochure
03 Dicembre 2014
I CONGUAGLI DI FINE ANNO
clicca QUI per scaricare la brochure
04 Febbraio 2015
CUD 2015
clicca QUI per scaricare la brochure
I corsi sono validi ai fini della formazione continua per Consulenti del Lavoro
12
Indice
CORSI AREA SICUREZZA
19 Novembre 2014 e 15 Marzo 2015
CORSO DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA PER LAVORATORI DEGLI STUDI
PROFESSIONALI
clicca QUI per scaricare la brochure
CORSO DI INGLESE
3 MARZO 2015
ELEMENTARY ENGLISH – STANDARD EUROPEO LEVEL A1-A2
clicca QUI per scaricare la brochure
ALTRI CORSI
13 NOVEMBRE 2014
COME ORGANIZZARE E GESTIRE LA PRESENZA DELLO STUDIO PROFESSIONALE SUL WEB
clicca QUI per scaricare la brochure
14 GENNAIO 2015
PUBLIC SPEAKING PER CONSULENTI DEL LAVORO
clicca QUI per scaricare la brochure
FORMAZIONE E-LEARNING
ENPACL – LA RIFORMA GRATUITO
guarda Demo
Docente:
Potito di Nunzio - Consulente del lavoro e Coordinatore Centro Studi Ordine dei Consulenti del Lavoro di
Milano
IL DECRETO LEGGE N. 34/2014
guarda Demo
Docente:
Potito di Nunzio - Consulente del lavoro e Coordinatore Centro Studi Ordine dei Consulenti del Lavoro di
Milano
LE ISPEZIONI IN AZIENDA
Docente:
Francesco Natalini – Consulente del Lavoro
guarda Demo
IL LAVORO DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO
Docente:
Francesco Natalini – Consulente del Lavoro
guarda Demo
IL LAVORO DEI SOCI NELL’IMPRESA
Docente:
Bruno Bravi – Consulente del Lavoro
guarda Demo
PER L’ELENCO COMPLETO DI TUTTI I NOSTRI CORSI E-LEARNING CLICCA QUI
Vi ricordiamo che i corsi e-learning deontologici sono gratuiti
13
Indice
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
563 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content