close

Enter

Log in using OpenID

ambito territoriale n.3 auslbr/1 - Ambito Territoriale Sociale n° 3

embedDownload
AMBITO TERRITORIALE N.3
AUSLBR/1
Francavilla Fontana (Comune capofila)
Carovigno - Ceglle Messapica - Orla
San Michele Salentino - VIiia Castelll.
Sede Ufficio Servizi Sociali Comune
di Francavilla. Fontana - tel. 0831820404
CONSORZIO
PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA INTEGRATO DI WELFARE
DELL'AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI FRANCAVILLA FONTANA
BANDO DI GARA
AVVISO DI PROCEDURA APERTA AI SENSI DELL'ART. 55 DEL D.Lgs.
163/2006 MEDIANTE AGGIUDICAZIONE ALL'OFFERTA
ECONOMICAMENTE PIU' VANTAGGIOSA PER LA GESTIONE
SPORTELLI DI FRONT E BACK OFFICE APERTI AL PUBBLICO A
SUPPORTO DEGLI UFFICI DI AMBITO.
CIG 5799189A25
AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE:
SOCIALE DI N. 3 FRANCAVILLA FONTANA.
CONSORZIO
AMBITO
TERRITORIALE
Si rende noto che si intende pubblicare un Avviso di procedura aperta finalizzato alla selezione di
soggetto d'impresa in grado di fornire servizi di elaborazione dati sociali in ingresso, attività di ·
codifica e lavorazione/elaborazione delle pratiche in back-office ed attivazione e gestione sportelli
di front office aperti al pubblico al fine di assistere gli Uffici di Ambito nell'attivazione del Servizio
di Segretariato Sociale Professionale di Ambito nel perseguimento degli obiettivi di cui alla scheda
prevista nel Piano Sociale di Zona 2014- 2016.
L'affidamento verrà regolamentato dai seguenti articolati, inclusi interamente nel presente avviso.
ART.1
OGGETTO DELL'APPALTO
Il presente appalto ha per oggetto l'affidamento del Servizio di Segretariato Sociale di Ambito
così come definito dall'art. 83 del Regolamento Regionale 4/2007 e s.m.i. e come articolato nella
scheda di dettaglio del Piano di Zona 2014/2016 dell'Ambito di Francavilla Fontana
Il Servizio di Segretariato Sociale si configura, quindi," ..... come sportello unico per l'accesso ai
servizi socio assistenziali e sociosanitari o sportello di cittadinanza, svolge attività d'informazione,
di accoglienza, di accompagnamento, di ascolto e di orientamento sui diritti di cittadinanza con
caratteristiche di gratuità per l'utenza. Il servizio di segretariato sociale deve caratterizzarsi per
l'elevato grado di prossimità al cittadino, diversificandosi dalle attività di presa in carico... "
1
ART.2
PREZZO A BASE DI GARA ED IMPORTO DELL'APPALTO
L'importo della gara, per la durata di 12 mesi, da porre a base d'asta ammonta a € 150.000,00 al
netto dell'IVA se ed in quanto dovuta e comprensivo del costo del personale. Il costo relativo agli
oneri per la sicurezza potrà essere determinato in base ai documenti di valutazione rischi predisposti
dagli Enti locali dell'Ambito di riferimento.
ART.3
DURATA DELL'APPALTO
L'appalto ha la durata di 12 mesi, con decorrenza dalla data di avvio del Servizio che potrà
avvenire anche in pendenza della stipula del contratto.. Entro 20 giorni dalla stipula del contratto e,
comunque, entro 20 giorni dalla richiesta di avvio del servizio da parte dell'Ambito, l'affidatario è
tenuto ad attivarlo, dandone tempestiva comunicazione. Il contratto scadrà al suo termine, con
esonero per le parti dall'obbligo di formalizzare disdetta o preavviso.
Lo stesso potrà essere rinnovato, alle medesime condizioni e per la medesima durata temporale ,
laddove si rendesse necessaria la prosecuzione del servizio in ragione dell'effettivo fmanziamento
di ulteriore armualità del Piano di Zona da parte della Regione Puglia e comunque a discrezione
della stazione appaltante così come previste dal Codice dei Contratti pubblici
ART. 4 IMPORTO A BASE DI GARA E MODALITA' DI INOLTRO DELLA
DOCUMENTAZIONE
L'importo a base di gara è pari ad€ 150.000,00 al netto di IVA.
Le offerte dovrarmo pervenire, pena l'esclusione, entro le ore 12,00 del giorno 11/07/2014, in
plico chiuso e sigillato, controfirmato su tutti i lembi di chiusura, sul quale dovrà essere indicato il
nominativo della Ditta, mittente e la seguente dicitura:
"Offerta per la fornitura dei servizio di Segretariato sociale".
Nel caso si utilizzi per l'invio un corriere o altro mezzo analogo la prescritta dicitura deve essere
apposta anche sulla busta esterna contenente il plico.
Non farà fede la data di timbro postale.
Il plico dovrà essere intestato a:
Ufficio di Piano dell'Ambito Territoriale n. 3 - Piazzale Matteotti, 6
- 72021 Francavilla Fontana
Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, non dovesse
giungere a destinazione in tempo utile.
Sul frontespizio del plico dovrarmo essere riportati il giorno e l'orario di scadenza stabiliti per la
ricezione dei plichi; la ragione sociale o denominazione del concorrente mittente, lindirizzo e il
recapito telefonico e di fax e e-mail.
Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo non giunga a
destinazione in tempo utile.
Oltre il termine stabilito nessuna offerta, anche se sostitutiva o aggiuntiva di precedente offerta, sarà
ritenuta valida e non sarà pertanto ammessa.
L'ufficio non si riterrà responsabile per eventuali disguidi o ritardi postali. Non farà fede il timbro
dell'ufficio postale accettante.
2
ART. 5 PROCEDURA DI GARA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE
L'appalto sarà affidato con la procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006, art. 55 con il
criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell'art. 83 del D. Lgs. 163/2006
con la ripartizione del punteggio massimo di 100 punti attribuito in base ai seguenti elementi:
OFFERTA TECNICA: massimo 70 punti suddivisa fra diversi sub-elementi variabili ispirati al
criterio della qualità e relativi alla:
1) qualità organizzativa dell'impresa;
2) qualità del servizio;
3) qualità economica dell'Ente.
OFFERTA ECONOMICA: massimo 30 punti
L'appalto sarà aggiudicato, anche in presenza di una sola offerta valida. L'aggiudicazione
diverrà definitiva ed efficace dopo la verifica del possesso dei requisiti ai sensi dell'art. 12 del
D.Lgs. 163/06.
ART. 6 SOGGETTI CHE POSSONO PARTECIPARE ALLA GARA
Possono partecipare alla gara soggetti singoli o raggruppati. L'Ambito, nel rispetto dei principi di
pubblicità e trasparenza dell'azione della pubblica amministrazione e di libera concorrenza tra i
privati intende affidare la gestione del Servizio di cui al presente BANDO a soggetti privati con o
senza finalità di lucro che operano nell'ambito dei servizi alla persona e alla comunità che
presentino organizzazione di impresa ai sensi dell'art. 21 del Regolamento Regionale n. 4 del
18.1.2007 come modificato dal comma 1 art. 5 del Regolamento Regionale n. 19/2008. Attesa la
complessità tecnica ed organizzativa del Servizio, le organizzazioni di volontariato e gli altri
soggetti che non presentano organizzazione di impresa, possono partecipare al presente appalto
esclusivamente in partenariato (Associazione Temporanea di Scopo) con soggetti aventi natura
d'impresa e per attività coerenti con le proprie finalità giuridiche. Le organizzazioni di volontariato,
nel rispetto della normativa vigente di riferimento, potranno svolgere attività che non presentano
elementi di complessità tecnica ed organizzativa, riconoscendo esclusivamente forme documentate
di rimborso delle spese sostenute. I soggetti partecipanti, singoli, associati o consorziati devono
essere in possesso, a pena di esclusione, dei requisiti di cui al successivo paragrafo.
In ogni caso la stazione appaltante, ai sensi dell'art. 86 comma 3 del D.Lgs.163/2006 e s.m.i., può
valutare la congruità di ogni altra offerta che, in base ad elementi specifici, appaia anormalmente
bassa.
Non sono ammesse offerte pari o in aumento rispetto all'importo a base di gara e non sono altresì
ammesse offerte plurime, parziali, condizionate e l'aggiudicazione è definitiva ad unico incanto.
Possono partecipare alla gara i soggetti già sopra menzionati cui la stessa e' riservata anche nella
forma del raggruppamento temporaneo.
Non possono partecipare alla medesima gara i concorrenti che si trovino fra di loro in una delle
situazioni di controllo di cui all'art. 2359 e.e. ed i concorrenti per cui la stazione appaltante accerti
che le relative offerte sono da imputarsi ad un unico centro decisionale sulla base di univoci
elementi.
3
E' fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo
ovvero individualmente ed in associazione temporanea a pena di esclusione di tutte le diverse
offerte presentate.
I consorzi di cooperative sociali sono tenuti, a pena di esclusione, ad indicare, in sede di offerta, per
quali cooperative sociali di tipo B consorziate il consorzio concorre. Queste dovranno a loro volta
risultare iscritte agli albi regionali di cui all'art. 9 comma 1 della L. 381/1991 e non potranno
partecipare, in qualsiasi altra forma, alla medesima gara. In caso di violazione sono esclusi dalla
gara sia il consorzio sia il consorziato. In caso di inosservanza di tale divieto si applica l'art. 353 del
c.p.
Non è ugualmente consentito al consorzio di cooperative sociali presentare offerta in associazione
temporanea con una o più consorziate.
ART 7 REQUISITI DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E MODALITA'
I soggetti partecipanti, singoli, associati o consorziati devono essere in possesso, a pena di
esclusione dei sottoelencati requisiti di carattere generale, d'idoneità professionale nonché di
capacità economica e finanziaria, ad eccezione delle Associazioni Temporanee di Scopo (A.T.S.)
dove il requisito riguardante l'idoneità professionale dovrà essere posseduto, almeno dal soggetto
capogruppo.
In caso di Consorzio, i suindicati requisiti devono essere posseduti dallo stesso e da ciascun
soggetto espressamente indicato quale esecutore del Servizio.
Il singolo organismo può presentare proposta, a pena d'esclusione, in una soltanto delle seguenti
forme:
- individualmente
- in Consorzio
- in A.T.I. o Consorzio Ordinario di concorrenti
- in A.T.S. (Associazione Temporanea di Scopo).
a) Requisiti soggettivi di carattere generale e di idoneità professionale
a.1) Insussistenza delle condizioni di esclusione dalla partecipazione alle procedure di affidamento
delle concessioni e degli appalti di lavori, forniture e servizi, di cui all'art.38 del D.Lgs 163/2006, in
capo a soggetti espressamente richiamati dal medesimo articolo;
a.2) Iscrizione nel registro delle Imprese della C.C.l.A.A. della Provincia in cui il soggetto ha sede
per attività compatibile con l'oggetto dell'appalto.
Le Cooperative devono essere iscritte ali' Albo Nazionale delle Società Cooperative. I Consorzi di
Cooperative devono essere iscritti nello Schedario Generale della Cooperazione o, ove istituito,
nell'Albo delle Imprese Cooperative ex D.M. Attività Produttive del 23.6.04. Le Cooperative
Sociali ex lege 381191 devono essere iscritte nell'Albo Nazionale delle.Società Cooperative ed
ali' Albo regionale delle Cooperative Sociali.
Le organizzazioni di volontariato e/o le associazioni di promozione sociale devono essere iscritte
nei rispettivi albi, registri o elenchi regionali( qualora non fossero istituiti si considerano i rispettivi
albi, registri o elenchi nazionali).Gli altri soggetti senza scopo di lucro dovranno esibire copia dello
statuto e atto costitutivo da cui evincere la compatibilità delle natura giuridica e dello scopo sociale
degli stessi soggetti partecipanti con le attività oggetto dell'appalto;
a.3) eventuale possesso di certificazione di qualità;
a.4) eventuale possesso di particolari autorizzazioni e/o abilitazioni e/o iscrizioni ad Albi ufficiali
ex artt.39 e 45 D.L.gs.163/2010.
4
a.5) insussistenza del requisito di fornitore o sub-fornitore, nonché di soggetto affidatario in
regime di avvalimento, di servizi a favore dell'Ambito per evidenti ragioni d'incompatibilità
dell'attività di supporto al monitoraggio delle prestazioni rese dai medesimi fornitori/gestori a
supporto del Consorzio.
b) Requisiti di capacità economica e finanziaria
b.l) Fatturato complessivo relativo degli ultimi tre esercizi finanziari fiscalmente chiusi con
bilancio approvato e depositato espresso per servizi avente come oggetto tipologia di servizi affini
alla tematica di riferimento (quali progettazione e monitoraggio di interventi legati allo svolgimento
dei servizi sociali come cura dell'anziano, assistenza ai minori a rischio e diversamente abili)
dell'appalto non inferiore all'importo a base d'asta. In caso di raggruppamento temporaneo o
consorzio ordinario di concorrenti tale requisito deve essere posseduto nella misura minima del
60% dalla capogruppo e per la parte restante cumulativamente dalle mandanti con misura minima
per ciascuna mandante o altra consorziata pari al 20%. Per le Organizzazioni di Volontariato
ammesse a partecipare in ATS con soggetti aventi natura di impresa tale requisito non è richiesto in
considerazione della loro natura giuridica.
b.2) Solidità economica e finanziaria, certificata da idonea garanzia bancaria da correlarsi alla
natura ed alle dimensioni della gara con espresso riferimento all'oggetto e all'importo della gara,
rilasciata in busta chiusa da almeno due Istituti Bancari o intermediari autorizzati ai sensi della
L.385/93 intestata alla stazione appaltante con espresso riferimento ali' oggetto della gara. Tale
requisito deve essere posseduto da ciascuna impresa in caso di ATI (Associazione Temporanea di
Impresa) o Consorzio Ordinario di Concorrenti o ATS (Associazione Temporanea di Scopo).
c) requisiti di capacità tecnica professionale:
c.1) Esperienza, di durata almeno triennale, nella progettazione e monitoraggio (a favore di Enti
Locali committenti) di interventi legati allo svolgimento dei servizi sociali quali cura dell'anziano
e/o assistenza ai minori a rischio e/o diversamente abili comprovata attraverso la presentazione
dell'elenco dei principali servizi prestati con l'indicazione dell'Ente committente, degli importi,
delle date e dei destinatari pubblici e privati dei servizi stessi.
c.2) Applicazione dei contratti collettivi nazionali e posizione regolare con gli obblighi relativi ai
pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei propri lavoratori;.
In caso di ATI/ o consorzio ordinario di concorrenti o ATS, tutti i requisiti generali, di idoneità
professionale ed economici finanziari, devono essere posseduti dalle singole imprese.
In caso di ATS (Associazione Temporanea di Scopo) il requisito di idoneità professionale di cui al
precedente punto a.2 della iscrizione alla C.C.I.A.A. deve essere posseduto obbligatoriamente dalla
capogruppo.
Per i soggetti che si presentano in ATI o Consorzio Ordinario di Concorrenti o in ATS non ancora
costituiti,qualora dovessero risultare aggiudicatari del servizio, gli stessi dopo laffidamento e prima
della stipula del contratto, dovranno costituirsi formalmente in conformità alla normativa vigente e
ai sensi dell'art.22 c.2 del Regolamento Regionale n.4/07 e successive modifiche ed integrazioni e
dovranno conferire mandato collettivo speciale con rappresentanza all'impresa indicata, in sede di
proposta, come capogruppo che sottoscriverà il contratto in nome e per conto delle mandanti.
Nell'articolazione dell'associazione/raggruppamento, alla capogruppo deve essere attribuito almeno
il 60% della gestione progettuale, la restante parte percentuale deve essere attribuita alle mandanti.
Tanto vale anche per i Consorzi Ordinari di Concorrenti.
Ai sensi dell'art.35 del D.Lgs. 163/2006, per i Consorzi di cui alle leggi n 422/1909 e N 443/1985
laddove il Consorzio partecipi tramite alcune delle proprie consorziate, espressamente indicate,
nonché per i Consorzi stabili, i requisiti economici- finanziari e tecnici richiesti devono essere
posseduti dai Consorzi stessi, ad eccezione di quelli relativi alla disponibilità delle attrezzature e dei
5
mezzi d'opera, nonché dell'organico medio annuo,che sono computati cumulativamente in capo al
Consorzio, ancorché posseduti dalle singole imprese consorziate.
In caso di consorzi di cui alle Leggi n. 422/1909 e n. 443/1985 e Consorzi stabili, è fatto divieto, a
carico delle consorziate per le quali il consorzio concorre, di partecipare alla gara in qualsiasi altra
forma.
Altresì, è fatto divieto a ciascuna componente il raggruppamento temporaneo in ATI o Consorzio
ordinario di concorrenti o ATS di partecipare alla gara in altra forma, individuale o associata.
Il plico deve contenere tre buste:
la busta contrassegnata con la lettera "A" deve contenere la documentazione amministrativa;
la busta contrassegnata con la lettera "B" deve contenere la documentazione per lofferta
tecnica;
la busta contrassegnata con la lettera "C" deve contenere l'offerta economica;
BUSTA "A": Nella busta "A" - documentazione amministrativa devono essere contenuti, a
pena di esclusione i seguenti documenti:
a) Domanda di partecipazione alla gara sottoscritta dal legale rappresentante dell'impresa
offerente, o, in caso di raggruppamenti/consorzi, da tutti i soggetti associati, con allegata
copia di documento di identità in corso di validità.
La sottoscrizione del richiedente non è soggetta ad autenticazione.
b) Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt.46 e 47
del D.P.R. n.445/2000, con allegata copia di documento di identità in corso di validità
esente da bollo ai sensi dell'art. 37 del medesimo D.P.R. n. 445/2000, sottoscritta dal Legale
Rappresentante, attestante:
- la denominazione o ragione sociale, con l'indicazione di partita I. V .A, Codice Fiscale
di cui l'impresa è intestataria;
- di avere o di impegnarsi a dotarsi prima dell'inizio del servizio di un numero di
dipendenti e collaboratori atti a garantire l'esatto espletamento dello stesso e di
obbligarsi ad assumere l'onere retributivo e contributivo degli operatori da impiegare
nel rispetto delle normative e degli accordi contrattuali vigenti in materia, quanto a
corrispettivo, inquadramento, responsabilità, assicurazione, previdenza .e di obbligarsi
a presentare, su richiesta dell'Amministrazione appaltante, copia di tutti i documenti
atti a verificare la corretta corresponsione dei salari nonché dei versamenti
contributivi;
- di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili, di cui
alla Legge n. 68/99.
e) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà in carta semplice, ai sensi dell'art. 47 del D.P.R
n.445/2000, (con allegata copia di documento di identità in corso di validità) sottoscritta
dal legale rappresentante, attestante di non trovarsi nelle condizioni di esclusione di cui
all'art. 38 D.Lgs.163/2006. L'Amministrazione, ove accertasse prima dell'aggiudicazione la
sussistenza delle cause ostative di cui all'art. 38 del medesimo D.Lgs nl63/2006, procederà
all'esclusione dalla gara.
d) Dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. n. 445/2000,
sottoscritta dal Legale Rappresentante, con allegata copia di un documento di
riconoscimento in corso di validità, dalla quale risulti:
6
- l'iscrizione alla C.C.I.l..A.A.- Ufficio Registro delle Imprese ai sensi dell'art. 39 del
D.Lgs.n.163/2006 per l'esercizio delle attività oggetto dell'appalto;
- l'iscrizione all'albo istituito ai sensi della L. 381/91, nella Sez. A o C, per le Coop.
Sociali o i Consorzi di Coop. Sociali;
- il possesso di requisiti previsti per l'iscrizione ali' Albo ex L. 381/91 per le Coop. Soc.
o Consorzi di Coop. Sociali con sede legale in regioni che ancora non ne dispongono,
per il settore di attività inerenti l'oggetto dell'appalto, nonché di tutti i requisiti
generali e speciali richiesti nel presente bando di gara.
All'interno della medesima Busta A dovrà essere prodotta la seguente ulteriore documentazione
relativa alle informazioni necessarie per valutare le condizioni minime di carattere economico e
tecnico che devono soddisfare le offerte:
e) Idonee referenze bancarie di almeno due Istituti di Credito, da cui risulti l'iiffidabilità del
concorrente sotto il profilo economico-finanziario e che lo stesso ha sempre fatto fronte con
regolarità agli impegni. In caso di A.T.I. tali referenze dovranno essere prodotte da ciascuna
impresa raggruppata.
O Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, con allegata copia di un documento di
riconoscimento in corso di validità dalla quale si evince che alla gara indetta con il presente
Bando non concorrono altre ·1mprese aventi con la dichiarante rapporti di controllo ai sensi
dell'art. 2359 e segg. del Codice Civile.
g) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, con allegata copia di un documento di
riconoscimento in corso di validità con la quale si esprime formale consenso, ai sensi e per gli
effetti del D.Lgs n. 196/03, al trattamento dei propri dati anche personali, esclusivamente per
ogni esigenza della procedura concorsuale e per la stipula dell'eventuale contratto.
h) Originale del documento attestante la cauzione provvisoria pari al 2% dell'importo complessivo
dell'appalto e precisamente pari ad € 3.000,00 costituita esclusivamente mediante polizza
bancaria o polizza fidejussoria assicurata. La cauzione è ridotta del 50%, per i concorrenti che
documentino il possesso di certificazione di sistemi di qualità, conforme alle norme europee.
La garanzia dovrà a pena di esclusione:
- avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta;
contenere l'impegno del garante a rinnovare, a semplice richiesta della stazione
appaltante nel
corso della procedura, la garanzia per la durata massima di ulteriori
180 giorni nel caso in cui al momento della sua scadenza non sia ancora intervenuta
laggiudicazione;
- prevedere la rinuncia da parte dell'obbligato in solido con il debitore principale al
beneficio della preventiva escussione del debitore principale;
- prevedere l'operatività della garanzia entro 15 giorni a semplice richiesta scritta della
stazione appaltante;
- contenere la dichiarazione con la quale il fidejussore si impegna a rilasciare la
garanzia fidejussoria per lesecuzione del contratto, qualora l'offerente risultasse
aggiudicatario;
- prevedere la rinuncia all'eccezione di cui all'art.1957 (scadenza dell'obbligazione
principale) comma 2 del Codice Civile;
i) Capitolato speciale d'appalto e bando di gara, sottoscritti per integrale accettazione, a margine
di ciascuna pagina da parte del legale rappresentante dell'Impresa concorrente ed eventualmente
da ciascuna impresa associata.
I) elenco dei servizi prestati analoghi a quelli cui si riferisce l'appalto svolti per almeno tre anni,
nell'ultimo decennio alla data di pubblicazione del bando, con indicazione dei committenti,
degli importi, delle date e dei destinatari pubblici o privati.
7
m) attestazione/autocertificazione da cui risulti il fatturato globale e limporto relativo a servizi che
abbiano la stessa natura di quello oggetto dell'appalto, realizzati negli ultimi tre esercizi
finanziari, rivenienti dal bilancio di esercizio;
o) in caso di raggruppamenti temporanei, dichiarazione di impegno che, in caso di aggiudicazione
della gara, gli stessi si conformeranno alla disciplina di cui all'art. 37 del D.Lgs. 163/2006 e che
ogni associato/associando assumerà prima della stipula del contratto forma giuridica di
raggruppamento ai sensi dell'art. 37, comma 8 del D.Lgs. 163/2006.
p) ricevuta del versamento del contributo a favore dell'autorità per la Vigilanza sui contratti
pubblici di lavori, servizi e forniture pari ad € 20,00;
La Commissione si riserva la facoltà di richiedere ai concorrenti, e/o alle stazioni Appaltanti
indicate nelle dichiarazioni, prima dell'aggiudicazione, i necessari chiarimenti in merito al
contenuto dei certificati, documenti e dichiarazioni presentate.
BUSTA "B": La busta "B" - documentazione offerta tecnica dovrà contenere, a pena di esclusione:
Relazione descrittiva, da allegare in numero di tre copie con file in CD ROM, in massimo
30 pagine, interlinea 1,5, carattere Times New Roman, dimensione 12, spaziatura normale.
Quest'ultima deve tenere in debita considerazione i criteri di valutazione che di seguito sono
indicati.
Per la valutazione della qualità delle offerte si utilizzano i sottoelencati criteri:
CRITERI DI VALUTAZIONE
Punteggio massimo 70 punti così ripartiti:
A) QUAUTA' ORGANIZZATIVA DELL'IMPRESA:
Massimo
punti 38
max p. 3
Offerta di strumenti ed attrezzature
idonee da impiegare nella realizzazione
delle attività progettuali
Numero di differenti amministrazioni
locali assistite per la tipologia di servizio
di cui ali' art. 7 par. c.1 dalla singola ditta
offerente
o
mandataria/capofila
dell' ATI/RTI o della ditta incaricata per
lo svolgimento del servizio dal Consorzio
partecipante:
Strumenti di qualificazione organizzativa
del lavoro e qualità della pianificazione
didattica dei corsi di aggiornamento
professionale dedicati al personale da
impiegare:
8
Dan.lan.2
Dan.3an.4
Dan.San.6
Dan. 7 in poi
punti 5
punti 10
punti 15
punti_20
Max p.
20
!!Unti o (proposta inadeguata ed Maxp. 7
incompleta)
!!Unti 1 (proposta ritenuta sufficiente in
rapporto alle ore lavorative programmate
per lo svolgimento dei servizi)
!!Unti 3 (proposta ritenuta sufficiente in
rapporto alla qualità del servizio da erogare
ed alle ore lavorative programmate per lo
svolgimento del servizio)
!!Unti 5 (proposta ritenuta soddisfacente in
rapporto ai servizi integrativi offerti, alla
qualità del servizio da erogare ed alle ore
lavorative programmate per lo svolgimento
del servizio)
punti 7 (proposta ritenuta ottimale in
rapporto alla innovatività della proposta ed
ai servizi integrativi offerti, nonché alla
qualità del servizio da erogare ed alle ore
lavorative programmate per lo svolgimento
del servizio)
Capacità di collaborazione con la rete dei
servizi
territoriali
operanti
specificatamente nell'area di accesso ai
servizi e il coinvolgimento operativo delle
associazioni di promozione sociale e
patronati, enti no profit onlus. Tale
collaborazione dovrà essere formalizzata
mediante la sottoscrizione di protocolli di
intesa o lettera di intenti
allegati
ali' offerta tecnica:
Punti 1 (protocollo sottoscritto con n. 1 Max p. 8
associazione di volontariato, di promozione
sociale e/o altro ente no profit)
punti 2 (protocollo sottoscritto con n. 1
associazione di volontariato, di promozione
sociale e/o altro ente no profit)
punti 3 (protocollo sottoscritto con n. 1
associazione di volontariato, di promozione
sociale e/o altro ente no profit)
punti 4 (protocollo sottoscritto con n. 1
associazione di volontariato, di promozione
sociale e/o altro ente no profit)
punti 5 (protocollo sottoscritto con n. 1
associazione di volontariato, di promozione
sociale e/o altro ente no profit)
punti 6 (protocollo sottoscritto con n. 1
associazione di volontariato, di promozione
sociale e/o altro ente no profit)
punti 7 (protocollo sottoscritto con n. 1
associazione di volontariato, di promozione
sociale e/o altro ente no profit)
punti 8 (protocollo sottoscritto con n. 1
associazione di volontariato, di promozione
sociale e/o altro ente no profit)
B) QUALITA' DEL SERVIZIO:
Capacità progettuale (validità, completezza e
chiarezza dell'esposizione e descrizione delle
fasi per la realizzazione del Servizio)
9
Massimo
PUNTI20
max p. 8
Modalità e strumenti di monitoraggio e
valutazione delle attività e del grado di
Maxp.4
soddisfacimento dell'utenza
Offerta di ulteriori prestazioni rispetto a quelle n. 2 punti per ogni prestazione Maxp. 8
valutata quale aggiuntiva in
previste
rapporto a quelle obbligatoriamente
da prevedersi in base agli obblighi
del soggetto aggiudicatario previsti
dal presente avviso
Massimo
PUNTI 12
maxp.8
C) QUALITA' ECONOMICA:
Compartecipazione da parte del soggetto erogatore in termini
di costi di realizzazione, personale aggiuntivo non previsto tra
quello indicato, ed apporto di mezzi e strumenti utili alla
realizzazione delle attività compresa la pubblicizzazione del
Servizio (quantificare e dettagliare analiticamente dette voci)
Punti
2
(compartecipazione
finoalS % )
Punti
4
(compartecipazione
dal 6al10%)
Punti
6
(compartecipazione
dal 11al15%)
Punti
8
(compartecipazione
da 16% in poi)
Presenza del Bilancio sociale in capo alla singola ditta
offerente o mandataria/capofila dell' ATI/RTI o della ditta
incaricata per lo svolgimento del servizio dal Consorzio
partecipante
Possesso della certificazione di qualità SA 8000
p.2
p.2
Non saranno prese in considerazione offerte la cui qualità relativa ai suddetti punti A), B) e C) non
raggiunga un punteggio minimo complessivo di punti 42 anche nel caso di un unico offerente,
escludendo pertanto lo stesso concorrente dal procedimento di aggiudicazione.
BUSTA "C'': Nella busta "C" dovrà essere inserita, a pena di esclusione l'offerta economica in
competente bollo, redatta in lingua italiana, sottoscritta per esteso dal legale rappresentante
dell'Impresa o Ente Cooperativo, indicante la percentuale di ribasso offerta sull' importo a base
d'asta, redatta secondo l'allegato "modulo a)".
Nel caso di discordanza tra le indicazioni in cifre e in lettere, sarà ritenuta valida quella più
favorevole per l'Ambito Territoriale.
Nell'ipotesi di raggruppamento di imprese, l'offerta economica dovrà essere sottoscritta, con
analoghe modalità, da ciascun legale rappresentante delle imprese associate.
Ali' offerta economka sarà attribuito un punteggio massimo pari a 30 punti.
IO
Il punteggio massimo verrà attribuito ali' offerta economica che risulterà complessivamente più
bassa fra quelle pervenute; alle altre offerte verrà attribuito un minor punteggio determinato dal
confronto proporzionale con lofferta più bassa suddetta secondo la seguente formula:
offerta minima
x30
valore offerta considerata
ART. 8 AGGIUDICAZIONE
Con riferimento all'aggiudicatario provvisorio, risultato tale in sede di gara, l'Amministrazione
procederà, ai fmi dell'aggiudicazione defmitiva dell'appalto, alla verifica delle autodichiarazioni
rese ivi comprese quelle relative ai requisiti di carattere generale. Il mancato possesso dei requisiti
minimi prescritti per la partecipazione alla gara comporterà l'esclusione del concorrente dalla gara,
fatta salva la facoltà di cui all'art.46 del D.Lgs n.163/2006.
L'importo di aggiudicazione sarà determinato dal prezzo offerto in sede di gara o risulterà
dall'applicazione del ribasso percentuale offerto sull'importo posto a base di gara. Ogni variazione
del suddetto importo di aggiudicazione, per effetto di estensione dell'appalto ritenuta necessaria
dall'Amministrazione, dovrà essere contenuta nei limiti del quinto del prezzo di appalto, ai sensi
dell'art. 11 del R.D. n.2444/1023.
L'Ambito potrà procederà alla consegna del servizio alla data di inizio prevista per l'affidamento
anche nelle more della stipulazione del contratto e l'aggiudicatario sarà tenuto a darvi esecuzione;
ART. 9 CAUZIONE
A garanzia della stipula del contratto i soggetti partecipanti alla gara dovranno costituire una
cauzione provvisoria ai sensi e con le modalità dell'art. 75 D. Lgs. 163/2006.
A garanzia dell'esatta osservanza degli obblighi contrattuali, prima della stipula del contratto,
l'impresa aggiudicataria dovrà costituire, nelle forme già previste per quella provvisoria, un
deposito cauzionale definitivo pari al 10% dell'importo contrattuale per l'intera durata dell'appalto,
dovuta al concessionario a garanzia dell'esatto adempimento degli obblighi derivanti dal contratto,
secondo le modalità ed i termini di cui all'art. 113 D.Lgs. 163/2006.
Ai sensi dell'art. 113 del D.Lgs. 163/2006 in caso di aggiudicazione con ribasso d'asta superiore al
10%, la garanzia fideiussoria è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il 10%;
ove il ribasso sia superiore al 20%, laumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso
superiore al 20%. Si applica l'art. 75, comma 7 del D.Lgs. 163/2006.
Tale cauzione garantirà anche leventuale risarcimento dei danni, nonché il rimborso delle spese che
lAmbito Territoriale dovesse eventualmente sostenere durante la gestione appaltata, per fatto
dell'appaltatore, a causa dell'inadempimento o cattiva esecuzione del contratto. L'appaltatore è
obbligato a reintegrare la cauzione di cui l'Ambito Territoriale abbia dovuto avvalersi, in tutto o in
parte, durante l'esecuzione del contratto. La cauzione verrà comunque svincolata al termine del rapporto
contrattuale e dopo che sia stata accertata la sussistenza di tutti i presupposti di legge per procedere in
tal senso.
Al termine del contratto, liquidata e saldata ogni pendenza, sarà determinato, dietro apposita
richiesta, lo svincolo della polizza. In caso di risoluzione del contratto per inadempimento la
cauzione sarà incamerata da questo Consorzio, fmo alla copertura dei danni e delle indennità dovute
all'appaltatore, e fatto salvo il risarcimento del danno ulteriore.
11
ART.10 DIVIETO DI SUBAPPALTO
All'Affidatario è assolutamente vietato cedere o subappaltare il servizio assunto senza il consenso
dell'affidante. Le eventuali contravvenzioni comporteranno, ipso iure, la rescissione del contratto e
il diritto per l'ente appaltante di chiedere il risarcimento dei danni.
ART.11 DOMICILIO DELL'AFFIDATARIO
L'Affidatario deve, per tutta la durata del contratto, eleggere il proprio domicilio, a tutti gli effetti di
legge, nell'ambito di uno dei 6 Comuni Consorziati.
ART. 12 SPESE CONTRATTUALI
Tutte le spese relative alla presente procedura, nessuna esclusa, oltre a quelle di bollo e le spese di
registrazione relative al contratto di cui alla presente procedura sono a carico dell'Ente affidatario.
ART. 13 FORO COMPETENTE
Per ogni eventuale controversia che dovesse insorgere tra il Consorzio e l'Ente aggiudicatario il
Foro competente è quello di Brindisi. Ai sensi dell'art.241 comma 1 bis del D.Lgs 163/2006 come
novellato dal D.Lgs 53/2010, si precisa che il contratto non conterrà la clausola compromissoria.
ART. 14 DISPONIBILITÀ DOCUMENTI:
La documentazione di gara può essere consultata sul sito internet dell'Ambito ali' indirizzo
www.ambitofrancavillafontana.it, e ritirata presso l'Ufficio di Piano dell'Ambito Territoriale siti in
Francavilla Fontana in Piazzale Matteotti, 6. Ulteriori informazioni possono essere richieste al
Responsabile del Procedimento.
ART.15 NORME SULLA TRACCIABILITÀ:
Si rammenta che così come previsto dall'art. 3 della Legge 136 del 13/08/2010, come modificato
dalla Legge n. 217 del 17/12/2010 di conversione del D.L. n. 187 del 12/11/2010, i movimenti
finanziari relativi a lavori, servizi e forniture devono essere registrati su conti correnti bancari o
postali dedicati, anche in via non esclusiva, alle commesse pubbliche, e devono essere effettuati
esclusivamente tramite bonifico bancario o postale o con altri strumenti di incasso atti a consentire
la piena tracciabilità delle operazioni.
ART. 16 - NORME FINALI E CAUSE DI ESCLUSIONE
Per quanto non previsto dal presente Bando e dal Capitolato di gara, si osservano, in quanto
compatibili, le disposizioni normative richiamate che, se imperative, prevalgono sulle disposizioni
del presente Bando con esse eventualmente contrastanti.
12
Resta inteso che:
O lAmministrazione si riserva la facoltà di procedere ali' aggiudicazione anche in presenza di una
sola offerta valida;
O la partecipazione alla presente indagine comporta, da parte di ogni ditta concorrente, l'implicita
accettazione di tutte le prescrizioni e condizioni sopra esposte e richiamate;
O la presente trattativa non vincola lAmministrazione all'affidamento della fornitura di cui trattasi;
O il verbale di aggiudicazione non fa luogo di contratto;
O l'omissione o l'incompletezza di uno solo dei documenti richiesti per l'ammissibilità alla gara,
comporterà l'esclusione della ditta dalla procedura, ove l'omissione e/o l'incompletezza non siano
sanate entro il termine che verrà prescritto dal!' Amministrazione in fattispecie diverse da quelle di
seguito elencate:
Comporterà, invece, l'immediata ed insanabile esclusione dalla gara qualora vengano violate le
prescrizioni relative a:
1) termine di ricezione del plico;
2) indicazione sul plico dell'oggetto della gara;
3) termine assegnato per l'eventuale integrazione documentale;
4) mancata allegazione della copia del documento d'identità del legale rappresentante della Ditta;
5) ASSENZA DI OFFERTA ECONOMICA O TECNICA IN BUSTA SIGILLATA.
Ai fini dell'applicazione del D. Lgs. n. 196/2003 sulla tutela della riservatezza, si informa che i dati
personali raccolti saranno utilizzati per le sole finalità inerenti allo svolgimento della presente
trattativa ed alla gestione dell'eventuale contratto, nel rispetto delle disposizioni vigenti.
Gli interessati possono far valere i diritti di cui all'art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003.
Ogni informazione di tipo amministrativo sulla presente procedura negoziata può essere chiesta al
Responsabile di procedimento ex Legge n. 241/90, Dott. Gianluca BUDANO, te! 0831/097085 0831/097082 fax 0831/097090 e-mail: [email protected]
PEC:
[email protected]
Francavilla Fontana, Ii 12/06/2014
IL DIRETTORE DEL CONSORZIO
Dott. Gianluca BUDANO
13
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
224 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content