close

Enter

Log in using OpenID

22/02/2014 - Il Nuovo Torrazzo

embedDownload
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
ANNO 89 - N. 8
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
In Ucraina
è guerra civile
Diocesi di Crema
Azione
Cattolica
Italiana
Diocesi di Crema
Corresponsabili della gioia di vivere
Venerdì 28 febbraio
ore 21
Centro San Luigi
via Bottesini, 4
Crema
Recuperare le imprese,
sostenere il lavoro:
Il programma
della giornata
nel servizio
di pag. 11
domenica 23 febbraio
Centro San Luigi
via Bottesini, 4 Crema
esperienze e testimonianze
Relatori: Andrea Tolomini,
Massimiliano Calonghi,
Gabriele Giulietti
Incontro per laici impegnati
nei movimenti ecclesiali
o di ispirazione cristiana e nel
campo sociopolitico e culturale
BUONO
SCONTO
sul costo del biglietto d’ingresso al
Carnevale Cremasco
2€
VALIDO PER
DOMENICA
23 FEBBRAIO 2014
✂
“C
arissimi Fratelli, vi saluto cordialmente e ringrazio con voi il Signore che ci dona queste
giornate di incontro e di lavoro comune.
In questi giorni rifletteremo in particolare sulla
famiglia, che è la cellula fondamentale della società
umana. Fin dal principio il Creatore ha posto la sua
benedizione sull’uomo e sulla donna affinché fossero
fecondi e si moltiplicassero sulla terra; e così la famiglia rappresenta nel mondo come il riflesso di Dio,
Uno e Trino.
La nostra riflessione avrà sempre presente la bellezza della famiglia e del matrimonio, la grandezza di
questa realtà umana così semplice e insieme così ricca,
fatta di gioie e speranze, di fatiche e sofferenze, come
tutta la vita.
Cercheremo di approfondire la teologia della famiglia e la pastorale che dobbiamo attuare nelle condizioni attuali. Facciamolo con profondità e senza cadere nella ‘casistica’, perché farebbe inevitabilmente
abbassare il livello del nostro lavoro.
La famiglia oggi è disprezzata, è maltrattata, e quello che ci è chiesto è di riconoscere quanto è bello, vero
e buono formare una famiglia, essere famiglia oggi;
quanto è indispensabile questo per la vita del mondo,
per il futuro dell’umanità. Ci viene chiesto di mettere
in evidenza il luminoso piano di Dio sulla famiglia e
aiutare i coniugi a viverlo con gioia nella loro esistenza, accompagnandoli in tante difficoltà, con una pastorale intelligente, coraggiosa e piena d’amore.”
Sono le parole che papa Francesco ha detto giovedì,
nell’aula nuova del Sinodo, in apertura del Concistoro
Straordinario sulla famiglia.
Anche il card. Kasper, a cui è stato affidato il compito di tenere ai cardinali una relazione introduttiva sullo stesso tema, ha affermato che è necessario affrontare con realismo e profondità tutto il bello della chiesa
domestica senza trascurarne i problemi, ma partendo
da un punto di vista estremamente positivo: riscoprire
e annunciare il Vangelo della famiglia secondo il disegno di Dio, in tutta la sua bellezza.
È questa una via privilegiata di evangelizzazione: la
radicalità cristiana sta oggi proprio nel vivere fino in
fondo la famiglia secondo il Vangelo. Non certo nell’adeguarsi alla mentalità di questo mondo. E di fronte
ai casi difficili è necessario “coniugare da un punto
di vista pastorale, il binomio inseparabile della fedeltà
alla parola di Gesù e della comprensione della misericordia divina.” Parole di Kasper.
pagina 3
A pagina 4
XVassemblea
Azione
Cattolica
Il bello della famiglia
Da esibirsi alle biglietterie degli ingressi
pagina 5
pagina 15
Cariplo: nuovo Evangelizzare Sicurezza:
finanziamento con il canto cosa fare?
500.000 Euro per il duomo. Padre Francesco Ribeira
Avanti con l’impianto luci racconta il Brasile
Credera: i cittadini
incontrano i Carabinieri
OGGI
Libera
Artigiani
A cura della Libera
Associazione Artigiani
Si chiamava Bohdan,ucciso a Kiev
Era cattolico, 29 anni. Il vescovo: “Sangue di martiri”
di MARIA CHIARA BIAGIONI
di persone che da tutte le parti dell’Ucraina
vengono e vanno ormai da tre mesi a Kiev in
veva 29 anni. Era un ragazzo molto lucido, piazza, anche lui voleva sostenere questa testipacifico, con un radicato senso per il bene monianza dello spirito che si fa nel cuore del
comune”. I morti di Maidan cominciano ad ave- Paese. E lui come queste migliaia di persone è
re un volto, un nome e un cognome. Hanno tutti venuto ed è diventato purtroppo un obiettivo.
una storia diversa ma un’aspirazione comune Lui era là, senza armi, senza niente. Con un
così forte da decidere di dare
collega, un alunno della
la vita. Tra i cento morti ieri
nostra Università, stava
a Kiev c’era anche Bohdan
andando verso la barricaSolchanyk, giovane docente
ta, poi hanno cominciato
di storia moderna all’Unia sparare. Qualcuno è
versità Cattolica ucraina di
stato colpito, hanno coLeopoli. Non aveva ancora
minciato a soccorrere i
finito il dottorato. Aveva una
colpiti. Poi si sono persi.
ragazza a Leopoli che ancoPer più di mezz’ora lo
ra lo aspetta. Anche lei stuhanno cercato, lo hanno
dia nella stessa Università.
chiamato al telefono ma
Monsignor Borys Gudziak,
non rispondeva e a quel
vescovo greco-cattolico e
punto lo hanno cercato
Bohdan Solchanyk
presidente dell’Università,
tra i corpi morti per terra.
lo conosceva molto bene.
Ce n’erano cento. E tra
Perché Bohdan era andato a Kiev?
quei cento hanno trovato il suo corpo”.
“Era arrivato ieri mattina a Kiev
Cosa spinge un giovane a dare la vita per
alle sei. Come migliaia l’Ucraina?
“Tante persone da anni soffrono nella loro
dignità. Soffrono senza che nessuno sappia cosa succede vera-
“A
mente. Per tutto un secolo all’Ucraina è stata
negata la lingua, la cultura, la libertà, la dignità. Dopo l’indipendenza è giunto un soffio
di libertà. Di fronte però al crescente autoritarismo e a una corruzione scatenata, questa
nuova generazione vuole un’altra vita per sé
e per i suoi figli. E se il potere diventato completamente immorale vince, se questo modo
di governare è il futuro dell’Ucraina, allora si
scende in piazza e si rischia tutto. Questa è
la motivazione di tanti. Non si va in piazza
per farsi sparare. In questo senso è gente pura.
Sono puri di cuore”.
La storia di Bohdan dimostra che in piazza non ci sono solo estremisti?
“Questa è la propaganda russa a dirlo, che
viene purtroppo digerita in Europa. Ci sono
milioni di persone che hanno manifestato in
Maidan in modo pacifico e lo hanno fatto per
mesi, di notte, con temperature freddissime
che sono arrivate anche a 20 gradi sotto lo
zero. E questo non fa impressione? Noi diciamo: venite e vedete. Venite a vedere lo spirito
generoso, festivo anche di Maidan. C’è una
gioia e una dignità che è quella data da Dio:
questo è lo spirito con il quale la gente sta in
piazza e per il quale la gente viene a Maidan”.
Che cosa si spera oggi per l’Ucraina?
“Ci sono movimenti positivi oggi nel Parla(segue a pagina 4)
2
In primo piano
P
Regolamento completo sul nostro sito
o presso i nostri uffici

www.ilnuovotorrazzo.it
DAVIDE
PATTINA
A VAL CANALE
rosegue la pubblicazione delle fotografie per il gioco invernale promosso dalla nostra testata giornalistica.
Ricordiamo che partecipare è semplicissimo. Basta far pervenire alla nostra redazione, (via Goldaniga 2/a Crema) le fotografie
con l’indicazione di chi le ha scattate e l’eventuale liberatoria alla pubblicazione in
caso di presenza di minori, sottoscritta da
entrambi i genitori. Le foto potranno essere
prodotte in formato digitale o cartaceo (regolamento completo sul nostro sito). Oltre alla
consegna a mano o mezzo posta, potete utilizzare per comodità l’opzione dell’invio via
posta elettronica all’indirizzo [email protected]
Ringraziamo:
- Longoni Sport che offre,
per la finale, tre buoni spesa
da 150, 100 e 50 euro; inoltre tutte le settimane, a tutti
i nostri lettori, un buono omaggio di 5 euro
(che trovate in questa pagina) su una spesa
minima di 50 euro.
- Valentino tessuti che offre
per la finale un accappatoio.
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
NOTIZIE DI LANCIO
INFORMAZIONE
SEMPRE
FRESCA
IL TORRAZZO CHE
PROTEGGE I PICCOLI
FAME DI NOTIZIE
SBUCANO
NOTIZIE
PROTEZIONE
TOTALE
E GLI
NEVICA
ANO
ALTRI ER
LMAN
SUL PUL
MARCO, SABRI E
STEFANO
ALLA PRESOLANA
L’INFORMAZIONE
ILLUMINATA
WINE & FOOD SKI TEAM
DI CREMA A CORVARA
In primo piano
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
IL DUOMO
48 IN RESTAURO
Avanti con luci all’avanguardia
LA REY DAMIANO ELETTROTECNICA DI
CREMA STA REALIZZANDO L’IMPIANTO
DI ILLUMINAZIONE DELLA CATTEDRALE.
TERMINERÀ CON LA FINE DI MARZO
di GIORGIO ZUCCHELLI
iamo davvero alle ultime
battute. Approvato il progetto
di illuminazione della cattedrale
da parte della Sovrintendenza,
alla fine dello scorso anno, lo sta
eseguendo a tempi di record con
tecnologie d’avanguardia, la ditta Rey Damiano elettrotecnica
di Crema. Nel 2011 aveva vinto
la gara d’appalto.
La progettazione è dell’ing.
Angelo Bolzoni di Crema;
i lavori sono coordinati dal
direttore arch. Giuseppe Rossi
e dall’arch. Vania Zucchetti.
I corpi illuminanti sono stati
forniti da Elettrodue srl Crema.
Insomma un pool di aziende cremasche per il duomo
cremasco.
Il sig. Damiano ci spiega che
tre sono i punti qualificanti del
progetto in via di realizzazione.
“Innanzitutto – afferma – le
tecnologie impiegate: l’intera
l’illuminazione viene realizzata
con corpi illuminanti castomizzati, cioè realizzati ad hoc
per questo tipo d’installazione
e con tecnologia a led: la fonte
luminosa non è più la tradizionale lampada a incandescenza o
a gas, ma adotta una nuovissima tecnologia che offre una
migliore qualità della luce e un
risparmio energetico del 50%.”
Un secondo elemento
di qualità sta nel fatto che
nell’impianto vengono utilizzate
linee di distribuzione in cavo a
isolamento minerale. Questo
tipo di conduttura è contenuto in un involucro di rame,
lavorato a mano dai tecnici della
Rey. Tale tecnologia permette
la completa invisibilità delle
tubazioni, che si nascondono
seguendo perfettamente le volte
dell’architettura della cattedrale.
Lo si usa soprattutto negli edifici
ad architettura complessa.
“Terzo elemento d’avanguardia – continua il sig. Rey – è
la gestione delle luci attraverso
un sistema di comando con
tecnologia cosiddetta BUS.
All’interno del quadro generale, e dislocati lungo la parte
di servizio ai corpi illuminanti
dell’intero duomo, verranno collocati dei moduli di attuazione
interconnessi fra loro e, insieme,
all’unità centrale di controllo e
di supervisione (touch screen)
che permetterà, attraverso un
software dedicato, di controllare
e supervisionare in ogni momento tutto l’impianto. Questa
tecnologia permette anche di
impostare gli scenari d’illuminazione a seconda delle esigenze
delle diverse celebrazioni liturgiche, selezionabili al momento
dell’utilizzo. L’operatore potrà
richiamare gli scenari configurati quando necessario: vi sarà
persino la possibilità di scenari
dinamici, adattabili cioè durante
lo svolgimento di particolari
celebrazioni.”
Come è noto, diverse sono
state le proposte progettuali per
l’illuminazione della cattedrale.
La scelta della Sovrintendenza
è stata quella di adottare un
tipo di illuminazione invisibile
e ricreare il più fedelmente possibile la luce naturale che viene
dall’esterno nelle giornate di
sole. “Una soluzione complicata
– commenta il tecnico – perché
è complicato il sito dove si
lavora. La Sovrintendenza non
vorrebbe vedere nulla, ma poi
si è giunti al compromesso. I
proiettori a led hanno dimensione compatte e armoniose, di un
colore neutro che si integra con
l’architettura, e verranno installati su binari, che permetteranno
lo scorrimento, quindi il loro
collocamento nella posizione
più opportuna.”
Le fonti luminose vengono
posizionate sopra i capitelli
dei pilastri con la direzione del
fascio di luce verso le volte;
un’altra serie alla base delle
finestre con direzione verso
l’aula della cattedrale. Finito il
posizionamento, sarà necessaria
una settimana di test nella quale
verrà verificato l’esatto posizionamento dei corpi illuminanti,
i puntamenti sulle opere d’arte
e sulle zone che necessitano di
illuminazione dedicata.
Un settore particolare è l’abside, sul fondo della quale è stata
collocata la tela dell’Assunzione:
ad essa verrà riservata particolare attenzione.
A quando il termine dei
lavori? “Per quanto riguarda la
tempistica – conclude il sig. Damiano, orgoglioso di contribuire
al restauro della cattedrale della
sua città anche con un un’offerta
a prezzi di costo – abbiamo fatto
una promessa, con stretta di
mano, che a fine marzo termineremo il nostro lavoro.”
SEZIONE LONGITUDINALE VERSO SUD. NEL DISEGNO PROGETTUALE SONO VISIBILI I FASCI DI LUCE (IN ROSSO) CHE PARTONO DAI CAPITELLI DEI PILASTRI
E VANNO VERSO L’ALTO A ILLUMINARE LE VOLTE E QUELLI (IN BLU) CHE PARTONO DALLA BASE DELLE FINESTRE RIVOLTI VERSO IL BASSO A ILLUMINARE L’AULA
Un nuovo finanziamento CARIPLO
a Fondazione Cariplo di Milano non
smentisce la sua attenzione per il territoL
rio e, in particolare, per gli interventi che va-
Nelle due foto, un momento
dei lavori per l’allestimento
dell’impianto di illuminazione
in cattedrale e la “flotta” della
ditta Rey Damiano
lorizzano il nostro straordinario patrimonio
d’arte. In data 7 febbraio 2014 in una lettera
alla Chiesa Cattedrale di Santa Maria Assunta di Crema (e per conoscenza alla Soprintendenza), assicura un “contributo di Euro
500.000,00 per gli interventi di restauro e
conservazione della Cattedrale di Crema e, in
particolare, per le opere aggiuntive appaltate
e contabilizzate o preventivate a decorrere dal
gennaio 2013.”
Si tratta di un contributo straordinario extrabando che dimostra una particolare sensibilità della Fondazione nei riguardi della
nostra cattedrale. Il primo significativo finanziamento di € 1.200.000 era stato erogato
all’inizio dei lavori tramite bando emblematico maggiore. Possiamo dire che il vescovo
Oscar ha deciso di dare il via ai lavori di restauro proprio in ragione di questo contributo che si riteneva – allora – potesse coprire il
50% dei costi preventivati.
In seguito, come è naturale che succeda in
lavori di questo tipo, gli imprevisti e gli interventi che si rendevano via via necessari (si
pensi, ad esempio, ai lavori improrogabili di
messa in sicurezza della cuspide del campanile) hanno fatto lievitare i costi, che hanno
toccato il tetto di € 3.900.000.
La diocesi ha bussato ancora alla porta della Fondazione Cariplo che non ha mancato di
rispondere positivamente con il contributo di
€ 500.000 di cui stiamo parlando.
Il finanziamento complessivo da parte della
Cariplo per i restauri della cattedrale di Crema ammonta così a € 1.700.000.
La diocesi esprime grande riconoscenza
alla Fondazione Cariplo per il suo notevolissimo contributo, riconoscenza espressa personalmente da parte del vescovo mons. Oscar
Cantoni al presidente avv. Giuseppe Guzzetti.
Siamo ora in grado di fare il punto della situazione finanziaria dei lavori della cattedrale, a seguito di altri che abbiamo pubblicato in
precedenza.
Dal novembre 2013 sono arrivate alla cattedrale ancora le seguenti offerte: € 20.000
dalla Bcc Cassa Rurale Adda e Cremasco;
€ 2.000 dalla RP Research and Projects srl di
Venegono Inferiore (Varese). Per il restauro
della tela dell’Assunzione della Madonna:
€ 5.000 dall’Associazione Industriali della
Provincia di Cremona; € 5.000 dalla Camera
di Commercio di Cremona; € 3.000 dall’Associazione Autonoma Artigiani; € 3.000 dalla
Libera Associazione Agricoltori di Cremona;
€ 3.000 dal Centro Assistenza Tecnica alle
imprese C.A.T. A.SVI.COM. Il totale ammonta a € 41.000.
Grazie ai 500.000 euro della Fondazione
Cariplo, il debito a oggi, risulta di € 900.000.
Ancora una volta, un grazie a tutti gli istituti bancari, alle associazioni, ai sacerdoti e a
tutti i fedeli che hanno mostrato sensibilità e
affetto nei confronti della cattedrale offrendo
un proprio contributo.
IN RESTAURO
IL DUOMO
S
3
OFFERTE
per il RESTAURO
del DUOMO
Presso gli uffici amministrativi della Curia
Vescovile piazza Duomo, 25 - Crema
● Versamento in c/c bancario intestato a:
Chiesa Cattedrale S. Maria Assunta Comitato raccolta
fondi per il restauro della Cattedrale c/o Curia Vescovile
piazza Duomo, 25 Crema presso:
Banco Popolare
via XX Settembre 18 Crema,
Codice IBAN: IT13U 05034 56841 000000000317
Banca Cremasca credito cooperativo soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema,
Codice IBAN: IT66 C 07076 56841 000000024746
●
Dall’Italia e dal mondo
4
Sì, crescere oggi si può
di NICOLA SALVAGNIN
S
tiamo ai numeri, la crisi economica che conosciamo da sei
anni, e che ci martella brutalmente
dal 2011, starebbe attenuandosi.
La caduta del Prodotto interno
Lordo sta rallentando, forse la
produzione di ricchezza si assesterà nel corso di questo 2014 e,
facendo gli scongiuri, addirittura
crescerà di un niente. Il forte
impoverimento di questi anni
potrebbe essere alle nostre spalle.
Ma non guardiamo al Pil per
averne prove. Ci sono altri indizi,
piccoli ma sempre più numerosi,
che ci fanno intravvedere che
forse c’è luce in fondo a questo
tunnel. Le aziende stanno reintegrando le scorte, buon segnale;
alcuni beni di consumo – vedi
le automobili – tornano a essere
acquistati; la discesa dei valori
immobiliari sta probabilmente
toccando il suo punto minimo
e sono in crescita le compravendite di case. In certe province
del Nord c’è saldo positivo tra
nuove assunzioni e perdite di
posti di lavoro; siamo a pochi
mesi da un’Expo che potrebbe
dare la scossa al sistema-Paese; in
complesso le esportazioni sono
in lieve calo, ma cresce il numero
delle aziende che si affacciano ai
mercati esteri per fare fatturato.
La crisi delle banche è arrivata a
un punto di svolta: finiti giochi
e giochetti, ora la situazione
viene affrontata di petto e ci sono
buone probabilità che il futuro
regali maggior credito ad aziende
e famiglie. Volendo, questo è il
mezzo bicchiere pieno.
La parte vuota del bicchiere è
deprimente da esaminare, quindi
la guarderemo di sfuggita. Di
base, l’assenza di una vera ripresa
non intacca la montagna della
disoccupazione, e il sistema-Italia
non è cambiato di una virgola in
questi anni in cui si poteva approfittare per scrostare la ruggine che
lo ha paralizzato. Gli operatori
economici stranieri giudicano
l’Italia un Paese bloccato, immobile. Non solo loro, a dire il vero.
Sta arrivando una nuova
fase politica, ha l’opportunità
di dare una scossa. Gli ultimi
anni ci hanno insegnato che i
piccoli correttivi – tanti o pochi
che siano – non sono serviti a
nulla. Il malato-Italia è così grave
(unica economia occidentale
sostanzialmente in recessione)
che una pioggia di aspirine non
ha mosso di uno zero virgola il
Pil. In nessun altro Paese in crisi
economica, in questi anni, la cura
è stata blanda. Ovunque si è usato o l’elettroshock o la chirurgia
invasiva proprio perché il dopo
non fosse come il prima.
In verità la riforma Fornero
sulle pensioni è stata scioccante,
ma anche un pugno lo è e non
sempre fa del bene. Fatta in emergenza, ha prodotto tante e tali
controindicazioni da dar ragione
ai somministratori di aspirine,
ma c’è sempre una terza via tra
due errori. Quella da imboccare
oggi, in realtà è conosciuta dai
più: cura dimagrante per la spesa
pubblica, efficientamento della
stessa, riduzione della fiscalità,
temporaneo smarcamento dalle
ottuse politiche di rigore imposteci dall’Europa.
La crisi, se è veramente finita,
ci lascia con una società italiana
che ha perso un 15% della propria
ricchezza, con un costo del lavoro
in diminuzione, con un milione e
mezzo di posti bruciati soprattutto in aziende deboli di costituzione, mentre altre si sono irrobustite se non cresciute. Con un
Mezzogiorno che può diventare il
nostro West: il tessuto economico
è ormai deserto, possiamo solo
ricolonizzarlo.
Buon lavoro a tutti, perché è
proprio col lavoro – e non con le
svalutazioni, o con la lira, o con
nuovo debito, o con aiutini esterni
– che potremo tornare a crescere.
Ci piaccia o no.
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
CRISI UCRAINA
A Kiev crimini contro l’umanità
BOHDAN, UCCISO IN PIAZZA
di MARIA CHIARA BIAGIONI
“N
on è tanto il fatto che sparano sulla gente. È quello che fanno
sulle persone che sconvolge. Per esempio una persona è stata
massacrata a colpi di martello. L’hanno presa per la testa e l’hanno
colpita più volte. A un’altra hanno cucito la bocca con ago e filo.
Fanno cose inimmaginabili”. Ma chi le fa? I berkut? “Sì, la polizia”.
È una testimonianza drammatica quella che padre Andriy Zelinskyy racconta direttamente da Kiev, mentre si sta dirigendo verso il
monastero di San Michele, una delle più importanti e più antiche
chiese greco-cattoliche di Ucraina nella capitale Kiev. Sta di fronte
alla sede centrale di Polizia e vicino al ministero degli Esteri. È qui
che stanno portando la maggior parte dei feriti. Preferiscono essere curati nelle chiese perché – come aveva già denunciato qualche
giorno fa Sua Beatitudine Sviatoslav Schevchuk al presidente Viktor
Yanukovich – la gente ha paura di andare negli ospedali di Kiev a
chiedere aiuto perché gli organismi preposti all’applicazione della
legge considerano le lesioni subite come prova di un crimine.
“Sì – conferma padre Andriy – è un pericolo perché possono essere presi dalla polizia e portati via”. E così le chiese a Kiev sono
tutte aperte e i medici hanno organizzato veri e propri ospedali per i
manifestanti. Forse è questa la ragione per cui in queste ore le chiese
sono prese di mira dalle forze di polizia. È successo, per esempio, alla
chiesa di sant’Alessandro che si trova proprio vicino a piazza Indipendenza dove la polizia è stata per ore davanti all’ingresso.
È stata una brutta mattinata di sangue quella di giovedì. “Si sparava dappertutto, testimonia padre Andriy. Il numero ufficiale delle
vittime comunicato dal ministero della Sanità parlava di 28 persone
morte e centinaia di feriti. Ma non corrisponde alla verità: il numero
dei feriti e delle vittime è di gran lunga superiore. Durante la notte
c’è stato un pesante spargimento di sangue. La gente guardava tutto
in diretta live dal computer e vedeva incredula come si uccideva il
popolo di Maidan”.
Ormai la situazione è precipitata e la manifestazione pro-Europa
cominciata il 22 novembre scorso si è drammaticamente trasformata
in “una guerra civile nel cuore dell’Europa. Tante città si sono ribellate, hanno occupato gli edifici pubblici. Hanno sparato fuori da
Kiev”. Spaventa soprattutto il fatto che “ci sono bande assoldate dal
governo”. Padre Andriy parla di balordi che vengono assoldati dalla
polizia. “Loro seguono e coperti dalla polizia fanno cose crudeli. È
come vedere ‘il Signore degli anelli’ ma è tutto vero, è la lotta tra il
bene e il male”.
“C’è tanta speranza tra la gente”, dice il sacerdote. E la speranza
è tutta riposta nell’Europa per la quale loro combattono. “Si spera
veramente che l’Europa possa agire. Si attendono le decisioni dei
ministri degli Esteri a Bruxelles”. Padre Andriy ci tiene a far sapere
soprattutto in Europa che “quanto il nostro ministro degli Affari
Esteri sta dicendo, non corrisponde alla verità per niente. Si dicono tante bugie”. La verità è che “si stanno commettendo crimini
contro l’umanità. Bisogna dirlo. Gridarlo. Ciò che fanno non sono
casi isolati. Ma violazioni sistematiche. Vogliamo far sapere all’Europa cosa sta realmente succedendo qua. Vogliono presentare la
loro azione come una lotta di antiterrorismo. Possono fare e dire
(DALLA PRIMA)
mento. L’augurio è che il diritto diventi uguale per tutti. E che quelli
che hanno oltrepassato e forzato non solo i diritti ma anche la ragione e la morale umane e cristiane siano cambiati. Dopo decenni di
guerre e totalitarismo, in cui sono morti 17 milioni di ucraini e si è
vissuto nella paura, bisogna ridare spazio a uno sviluppo della dignità umana data da Dio. È in atto nel Paese una celebrazione della vita.
Che questa vita non sia calpestata e che questo spirito che si respira a
Maidan possa influire sulle strutture politiche, sulla vita economica
e sulle relazioni sociali. Stiamo vivendo un’esperienza forte e autentica. Il sangue dei martiri è seme della fede e di un futuro nuovo per
il Paese”.
tutto ciò che vogliono, ma lo stanno dicendo e facendo contro un
popolo”.
I trentamila in piazza a Kiev “è tutta gente che non ha nulla da
perdere. Hanno visto i loro amici, i loro parenti morire”. “La polizia
– prosegue nel racconto una fonte della Chiesa greco-cattolica che
preferisce rimanere nell’anonimato – cerca di fermare gli ucraini che
vengono dalle altre città a Kiev per dare l’appoggio. I cittadini di Kiev
portano cibo, medicine e vestiti al campo centrale delle proteste. Gli
anziani stanno raccogliendo pietre per scagliarle contro la polizia. Le
proteste sono enormi, in tutto il Paese. Le Chiese nazionali, finora
anch’esse divise, appaiano più unite del previsto e sono tutte in piazza, assieme ai manifestanti, per mediare nei momenti di maggior tensione. Le Chiese hanno mostrato un atteggiamento comune: hanno
lavorato e stanno lavorando insieme per tentare d’indirizzare in senso
costruttivo e pacifico la protesta”. “Continuano a invitare al dialogo,
a sostenere il diritto alla protesta e chiedono allo Stato di farsi carico
delle proprie responsabilità.”
Intanto l’Unione Europa prende provvedimenti contro l’Ucraina
dopo la dura repressione costata la vita, solo nella giornata di giovedì,
ad almeno cento persone. “La decisione è di mettere al bando molto
rapidamente tutti coloro che si sono macchiati di violenza”, ha detto
il nostro ministro degli Esteri e ha annunciato anche facilitazioni “per
i feriti, la società civile e i dissidenti” per la richiesta dei visti.
“La prima responsabilità della situazione attuale ricade direttamente sul presidente Yanukovich e sulle autorità ucraine cui spetta
il primo passo per riprendere il dialogo”, si legge nelle conclusioni
del Consiglio Esteri, che non indicano alcun nome a carico del quale
saranno inflitte sanzioni, scelta delegata ai gruppi di lavoro Ue.
I 28, nel Consiglio dei ministri straordinario sull’Ucraina, hanno
“deciso con procedure urgenti di introdurre sanzioni mirate, che includono il congelamento dei beni e il bando dei visti contro i responsabili di violazioni dei diritti umani, violenza e uso eccessivo della
forza” e la loro “scala di applicazione verrà decisa alla luce degli sviluppi. Deciso anche lo stop delle licenze d’export di materiale per la
repressione”.
ANCHE SABATO 22 E DOMENICA 23
Vailati
F.LLI SRL
CREMA - Via Milano, 53 - Tel. 0373 / 230110 - Fax 0373 / 31785 - E.Mail: [email protected] - Web: www.vailatifratelli.peugeot.it
In primo piano
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
A COLLOQUIO CON PADRE
FRANCESCO OLIVEIRA
SACERDOTE BRASILIANO.
DOMENICA SCORSA ERA
OSPITE DELLA PARROCCHIA
DI S. BENEDETTO A MEMORIA
DI PADRE SEVERO FERRARI
di GIORGIO ZUCCHELLI
ro rimasto sorpreso alla GMG di Rio del luglio
E
scorso: ma questi brasiliani continuano a cantare, ore e ore ininterrottamente; giovani, preti, suore.
Cantano e ballano tutti.
Anche padre Francesco Oliveira, barnabita, ospite domenica scorsa della parrocchia cittadina di
San Benedetto ha un fratello sacerdote che spopola
con le sue tournée e i suoi dischi di canti religiosi.
In Brasile hanno la musica nel sangue e adottano
proprio la musica come strumento di evangelizzazione. “È stata la risposta cattolica ai protestanti –
spiega padre Francesco – che sono stati pionieri in
questo settore. Ora molti cattolici cantano per dare
ai giovani la possibilità di ascoltare una canzone
che insegna dei valori. S’organizzano anche tournée con musicisti professionisti, il tutto strutturato
a dovere.” Potrebbe essere un’idea anche per noi!
Padre Francesco, 39 anni, è nativo dell’Amazzonia, ora è parroco a Brasilia, la capitale della Confederazione, nella comunità di Santa Lucia di 40.000
abitanti. È anche
provinciale dei Barnabiti, in una zona
del nord del Brasile.
“Devo spesso recarmi in Amazzonia per
seguire le nostre comunità: sette parrocchie e un seminario.”
Domenica scorsa il
barnabita brasiliano
è stato ospite della
parrocchia di San Benedetto, ha celebrato
l’Eucarestia delle ore
10.30 e ha parlato
ai fedeli. Il tutto nel
ricordo di padre Severo Ferrari, missionario originario della
comunità cittadina
e scomparso recentemente. “Sono nato a Capitao
Posso – racconta padre Francesco – dove padre Severo era parroco e ha vissuto la quasi totalità del
suo servizio missionario in Brasile. È stato uno dei
primi sacerdoti che ho conosciuto. Ho avuto sempre un bel rapporto con lui, quasi come in famiglia,
perché era molto vicino alla gente. Facevo il chierichetto e lo servivo all’altare. Gli sono molto riconoscente perché è uno dei sacerdoti che ha ispirato
la mia vocazione sacerdotale: lo vedevo andare in
mezzo alla gente con totale dedizione e questo mi
ha fatto amare la vita sacerdotale e religiosa”.
Con padre Francesco parliamo della situazione
religiosa in Brasile. “Anche da noi è arrivato il secolarismo e purtroppo sono sempre meno coloro
che frequentano la Chiesa. Nella mia parrocchia di
40.000 abitanti preoccupa il fatto che la domenica,
coloro che partecipano all’Eucarestia sono meno
di 4.000, neanche il 10%. Ormai tanti credenti non
vivono nessuna esperienza comunitaria ma un cristianesimo a modo loro.”
Si tenta in tutti i modi di tamponare questa progressiva scristianizzazione. Un’iniziativa sulla quale si punta molto è la Lectio divina, cioè la lettura
della Parola di Dio in famiglia. “Siamo riusciti a
creare quattordici gruppi di riflessione – racconta
padre Francesco – che si ritrovano il mercoledì, ciascuno in una casa privata. Ogni partecipante porta
la propria Bibbia per un momento breve e sostanzioso di riflessione sul brano di Vangelo della domenica successiva. Si tratta di piccoli gruppi, ma
la speranza è che diventi una pratica anche per le
famiglie che si sono allontanate.
È anche la risposta alla richiesta del Papa di an-
BRASIL
Evangelizzare
con il canto
GRU ELETTRICA
In ottemperanza alle attuali normative
vigenti sulla sicurezza nell’ambiente
di lavoro e a tutela dell’operatore in
materia di antinquinamento acustico e
ambientale
69
1-12-19
13
1-12-20
la n
esperostra
ien
da za
anni
GRU ELETTRICA
44
In ottemperanza alle attuali normative vigenti sulla sicurezza
nell’ambiente di lavoro e a tutela dell’operatore in materia
di antinquinamento acustico e ambientale
5
dare a cercare coloro che sono lontani. Del resto
– continua – la centralità della Parola di Dio e la
nuova evangelizzazione con la Lectio è stato uno
dei suggerimenti della Conferenza dell’episcopato
latinoamericano ad Aparecida, il grande santuario
mariano del Brasile. Molti credenti erano emigrati
nelle sette pentecostali accusando i cattolici di non
conoscere e valorizzare la Parola di Dio.”
E la religiosità popolare? Non è molto entusiasta
padre Francesco della religiosità popolare: “Fanno la grande processione, ma poi nella vita di ogni
giorno si comportano a modo loro, senza seguire gli
insegnamenti del Vangelo.”
E le sette? “Sono molto forti, ma siamo arrivati ormai a un punto che la gente sta perdendo la
fiducia anche nelle sette, di fronte a tanti pastori
che sono solo a caccia di soldi. Ormai molti non
vogliono aver nulla a che vedere con nessuna Chiesa; cercano di essere in pace con Dio, ma alla loro
maniera.”
E sottolinea che i cattolici, nei confronti delle altre confessioni, si distinguono per la vicinanza ai
più deboli: “Abbiamo opere meravigliose per accogliere i bambini e gli anziani, frutto del lavoro dei
nostri missionari del passato. Ci hanno insegnato
a vivere il Vangelo servendo i più deboli. Quante
iniziative sono state fatte da noi con l’aiuto anche
della diocesi di Crema tramite padre Severo!”
Iniziative sociali sono pure le scuole e i mass media. I Barnabiti hanno ancora tre grandi collegi nel
sud del Brasile. Le diocesi avevano anch’esse molte
scuole fondate dai missionari del passato, ma oggi
le hanno cedute allo Stato perché non hanno nessuna sovvenzione.
Il rapporto con il Governo non è buono. “La presidente Dilma Vana Rousseff Linhares è una laica
non credente, contraria alla Chiesa. È cresciuta nel
comunismo, amica di Fidel Castro.” Padre Francesco critica anche la politica assistenzialistica del
Governo, mirata all’appoggio politico: “Da quando
la sinistra ha in mano il potere – spiega – ha dato
aiuti a non finire, tra cui un assegno bancario ai
bisognosi. Un assistenzialismo esagerato che non
rende la gente autonoma, ma schiava dello Stato.”
Intanto la corruzione è alle stelle, soprattutto
per la grande diffusione della droga tra i giovani
(il 100% della criminalità è causata dallo spaccio).
Nella prossima Quaresima tutta la Chiesa brasiliana rifletterà sul tema del traffico delle persone, degli
organi, del sesso.
Parliamo anche di mass media cattolici. Qui la
situazione è migliore. Negli ultimi anni sono cresciuti molto: tutte le parrocchie cercano di aprire
un proprio sito. Quattro sono le grandi emittenti
tv a livello federale; quella di Aparecida è diffusa
nell’intero Paese. Non esiste un giornale cattolico nazionale, ma le testate diocesane, distribuite
in chiesa la domenica, suppliscono egregiamente.
Tante le radio. Una anche dei missionari Barnabiti:
si chiama Radio Educadora.
In Brasile è appena passato il ciclone GMG. Ha
lasciato un segno? “I ragazzi si sono avvicinati di
più alla Chiesa – risponde padre Francesco – e adesso la nostra preoccupazione è offrire esperienze serie per mantenerli in comunità: non basta tenerli lì
a cantare e a giocare.” E torna il discorso del canto
come mezzo di evangelizzazione. “Il rinnovamento
dello spirito – chiosa padre Francesco – fa molto
in tal senso, ma non riesce ad approfondire la fede.
Cantare è bello, ma poi bisogna andare al sodo. Per
avvicinare i giovani si canta: ma questo è il primo
approccio, poi bisogna continuare ad approfondire
la fede.”
Padre Francesco, come abbiamo detto, ha un fratello sacerdote che s’è buttato nel canto. Si chiama
padre Sidney: il suo vescovo (originario di Piacenza) lo appoggia molto. Volete sentirlo? Andate su
You tube e cercate: padre Sidney volta pra Deus.
Nelle foto centrali, padre Francesco con i suoi
parrocchiani e sull’altare di San Benedetto con
il parroco don Luigi Agazzi e i chierichetti, dopo
la Messa di domenica scorsa. Nella foto piccola,
padre Francesco
NOVITÀ
La nostr
a
•Autogru
escompletamente
perienz
a da
elettrica
•Attrezzatura
per
al voselettrica
tro serv
movimentazione
capacità izio
di spinta q.li 250
GRU ELETTRICA
NOVITÀ
GRU ELETTRICA
Autogru
| Movimentazione industriale
In
ottemperanza
alle
attuali
normative
· Autogru completamente elettrica
Piattaforme aeree | Trasporti | Traslochi
vigentiIn ottemperanza
sulla sicurezza
nell’ambiente
alle attuali normative
Noleggio carrelli elevatori
· Attrezzatura
elettrica
persicurezza
movimentazione
di lavoro
e asulla
tutela
dell’operatore
in
vigenti
nell’ambiente
Via
Giandini,
16
|tutela
26010 dell’operatore
Offanengo
(CR)
materia
di
antinquinamento
acustico
e |inTel. +39 0373 65354 - 0373 780264
con elevata
dicapacità
lavoro
edi
aspinta
www.brazzoli.net
| [email protected]
ambientale
materia di antinquinamento acustico
e
Autogru | ambientale
Movimentazione
industriale | Piattaforme aeree
la nos
t
9
r
6
a
9
e
spe|rieTraslochi
1-12-1
| Trasporti
| Noleggio
carrelli elevatori
lazn
NOVITÀ
n
13
1-12-20 1-12-1969daespeaostra
r
i
e
NOVITÀ
n
•Autogru
13
da za
1-12-20
44
Via Giandini, 16 Offanengo (CR)
- 0373 780264
anni Tel. +39 0373 65354
•Autogru
completamente
44 anni [email protected]
www.brazzoli.net
completamente
elettrica
elettrica
•Attrezzatura
•Attrezzatura
elettrica
per
elettrica per
6
Opinioni e commenti
Uffici INPS all’ex Olivetti
Caro direttore, da qualche
tempo l’ufficio INPS di Crema
si è trasferito in zona ex Olivetti
perché, fra le altre cose, si diceva
che lì vi fossero parcheggi a iosa
per tutta l’utenza. In realtà ci
sono molto stalli, però sono tutti
riservati alle aziende che lavorano in zona e quindi chi saltuariamente si deve recare all’Inps
per una serie di motivi, si trova
a dover parcheggiare piuttosto
lontano dagli uffici.
In effetti ci sarebbe molto spazio lungo le strade che circondano il palazzo Inps, però sono
disegnate sull’asfalto le righe per
la pista ciclabile e percorsi pedonali. Dal momento che non
mi pare che ci sia gran traffico
di bici nella zona, non sarebbe
più utile utilizzare questi bordo
strada per aumentare i parcheggi disponibili?
Quale secondo argomento
devo dire che recentemente tutti si stanno impegnando per far
risparmiare soldi al Comune e
c’è chi ritiene utile trasferire la
biblioteca comunale da palazzo
Benzoni di via Civerchi alla vecchia sede del Centro Culturale S.
Agostino.
Chiedo: quanti metri quadrati occupa oggi la biblioteca con
sale di lettura, uffici, archivi depositi e quanti ne sono disponibile nell’ex convento anche alla
luce di nuovi spazi espositivi
previsti in loco?
Poi, si è parlato di trasferire il
centro per l’impiego (il vecchio
ufficio collocamento) dal Palazzo di Vetro di via De Gasperi in
qualche locale del comune onde
risparmiare il canone dell’affitto.
Anche qui domando se vi sono
spazi per tutti i servizi erogati.
Se tutti questi spazi sono disponibili, ben vengano le proposte,
ma se la capienza è ridotta o
nulla, mi chiedo perché alcuni
amministratori fanno richieste
del genere. È solo per visibilità
mediatica oppure non ci sono
conoscenze specifiche?
Personalmente spero che tutti
gli spazi siano disponibili; ma
chi di dovere potrà dare le risposte più opportune e il Comune
risparmierà un bel po’ di soldi.
Gianni Fioroni
Governo Letta
Egregio don Zucchelli,
non sono d’accordo con Lei
del suo ottimismo sul Governo,
anzi le dirò che la sua opinione
mi ha molto delusa e amareggiata.
Se per Lei Saccomanni e compagni vanno bene, per me assolutamente no? Non se ne rende
conto che stanno strozzando la
povera gente! Questi bravi signori come Monti, che prendono lauti compensi, non sanno
che noi povera gente dobbiamo
sbarcare il lunario con 600 euro
al mese! Anzi adesso ci fa pagare ancora l’IMU sulla casa, fatta con tante rinunce e sacrifici,
senza contare tutti gli aumenti,
di luce, gas, acqua e più ne ha,
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
La penna ai lettori
✍
La forza del dialogo, il coraggio della verità
Cari amici,
seguendo il dibattito pubblico sul tema della famiglia suscitato
dalla recente approvazione, da parte del Consiglio Comunale di
Crema, dell’ordine del giorno in merito alla proposta di riconoscimento delle unioni civili, con conseguente impegno a trasmettere
la relativa mozione al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai
Presidenti di Camera e Senato nonché a trasmettere immediatamente e incentivare l’approvazione della stessa mozione ai Comuni del territorio cremasco per promuovere comuni azioni future,
abbiamo colto l’impressione che l’affermazione dell’unicità della
famiglia fondata sul sacramento del matrimonio non risulti pacificamente condivisa nel mondo cattolico.
La testimonianza di fede cui il cristiano è chiamato e che deve
trovare la sua prima espressione nel vivere quotidiano, non può
certo esimersi dall’assumere anche coerenti e chiare posizioni pubbliche, partecipando attivamente al dibattito civile e contribuendo
alla crescita democratica del Paese, specie quando la discussione
verte su valori fondanti della persona umana e della famiglia.
Certamente non condividiamo l’immagine di una Chiesa alla
rincorsa del pubblico consenso o della “ratifica dell’esistente”,
così come riteniamo che il giusto richiamo a un dialogo aperto
e cordiale con tutte le persone, portatrici di diverse sensibilità,
non deve tradursi in alibi per tacere la specificità del messaggio
cristiano, per evitare testimonianze scomode e forse, per alcuni,
inopportune.
Anzi, riteniamo che un dialogo sincero e autenticamente rispettoso, volto a conoscere e a farsi conoscere, a comprendere e a farsi
comprendere, a testimoniare e a cogliere testimonianze, a crescere
insieme nella comprensione dell’uomo e della vita, non possa che
partire da una chiara enunciazione dei propri convincimenti, da
un’affermazione non ambigua dell’identità con la quale ci si pone
in relazione con l’altro.
È un equivoco pericoloso contrapporre dialogo e affermazione
di valori: entrambi sono testimonianza, che si esplicita nella condivisione, nella compartecipazione, nel dialogo, nella denuncia
pubblica. La stessa Chiesa, infatti, fonde mirabilmente nello stile
del dialogo la testimonianza della verità, che per il cattolico non
può essere un mero convincimento personale, dovendosi confrontare con la Parola di Dio e con il Magistero della Chiesa.
Nella Costituzione conciliare Gaudium et Spes, che ha cercato
di porre solide basi per un proficuo, rispettoso e autentico dialogo con il mondo contemporaneo, leggiamo: “(I laici) assumano
invece essi, piuttosto, la propria responsabilità alla luce della sapienza cristiana e facendo attenzione rispettosa alla dottrina del
Magistero” (G.S., 43); “È dovere di tutto il popolo di Dio… con
l’aiuto dello Spirito Santo, ascoltare attentamente, discernere e
interpretare i vari linguaggi del nostro tempo, e saperli giudicare
alla luce della parola di Dio, perché la verità rivelata sia capita
sempre più a fondo, sia meglio compresa e possa venir presentata in forma più adatta” (G.S., 44); “Perciò il Concilio, mettendo
in chiara luce alcuni punti capitali della dottrina della Chiesa, si
propone di illuminare e incoraggiare i cristiani e tutti gli uomini
che si sforzano di salvaguardare e promuovere la dignità naturale e
l’altissimo valore sacro dello stato matrimoniale” (G.S., 47); “Per
la sua stessa natura l’istituto del matrimonio e l’amore coniugale
sono ordinati alla procreazione e alla educazione della prole e in
queste trovano il loro coronamento… Questa intima unione, in
quanto mutua donazione di due persone, come pure il bene dei
figli, esigono la piena fedeltà dei coniugi e ne reclamano l’indissolubile unità” (G.S., 48).
Alla luce di queste riflessioni, nell’assoluto rispetto di ogni
persona, di ogni diversa sensibilità e di ogni dignitosa relazione
d’amore, la famiglia cristiana, fondata sul sacramento del matrimonio, non può che comportare la diversità di sessi e un vincolo
d’indissolubilità. Affermare ciò non significa escludere altre for-
più ne metta.
Comprendo i forconi che protestano, lavorare in campagna è
duro e pesante e poi cosa ci guadagnano, non di sicuro stipendi
d’oro.
Ne so qualcosa io che per tan-
ti anni ho fatto la mondina nelle
risaie del Vercellese, quaranta
giorni e più, curve nell’acqua
mani e piedi, in ammollo e la
schiena rotta dalla stanchezza,
dopo 8 ore e più, ora che sono
anziana questi sacrifici li sen-

me di relazioni d’amore, non caratterizzate da una preordinazione
naturale alla procreazione o da un vincolo d’indissolubilità. Né significa mancare di rispetto ad altri o rifiutare il dialogo. Significa
anzi porre genuine fondamenta a un vero dialogo, in una comunione d’intenti formata dall’ammonimento conciliare: “Ci sia unità
nelle cose necessarie, libertà nelle cose dubbie e in tutto carità”
(G.S., 92).
Ecco perché non appare corretto equiparare e omologare semplicisticamente le unioni civili alla famiglia.
A chi poi chiede cosa tolga alla famiglia l’istituzione di un registro delle unioni civili, va rammentato che il problema principale
non è – egoisticamente – ciò che viene tolto alla famiglia, bensì le
conseguenze negative – per l’uomo e la società – che un’artificiosa
equiparazione tra realtà distinte potrebbe comportare.
Infatti, basterebbe ricordare non solo come la ripartizione delle già esigue risorse faccia venire ulteriormente meno il sostegno
pubblico alla famiglia costituzionalmente riconosciuta, ma anche
come l’affermazione di un modello di famiglia pluriforme, con il
conseguente principio di equiparazione tra famiglia e unioni civili tra persone non necessariamente eterosessuali, costituisca un
varco attraverso il quale si porranno ulteriori conseguenti equiparazioni in nome di asseriti diritti all’adozione di figli, a una maternità o paternità eventualmente per conto terzi, a rapporti d’amore
para-parenterali estesi a pluralità di persone, a interventi scientifici di ingegneria genetica estremi e così via.
Senza contare che si continua a insistere sulla famiglia intesa
come unione tra due persone, ignorando coloro che per la Chiesa
ne sono il coronamento e cioè i figli.
Non ha insegnato dunque nulla il fatto che un malinteso diritto
all’emancipazione della donna ha generato le sofferenze di molti
superficiali divorzi, un malinteso diritto alla maternità consapevole ha generato i drammi di molti sbrigativi aborti, un malinteso diritto alla libertà di scelta ha generato eutanasie attive ed eutanasie
su mandati presunti, un malinteso diritto alla libertà del mercato e
alla libertà economica sta generando quotidiani drammi e suicidi
in ogni parte d’Italia, un malinteso diritto alla non discriminazione potrebbe generare limitazioni da regime alla libertà di pensiero
e di educazione in materia sessuale?
Non si tratta di progressismo o di crociate: quale cristiano può
tacere, in nome del dialogo, la denuncia delle sofferenze e dei
drammi causati da immotivate e superficiali scelte di divorzio,
dalla tragica soppressione della propria o dell’altrui vita, da sbrigative soppressioni della vita nascente? Quale società il cristiano
vuole contribuire a formare? Quali valori vuole testimoniare nella
vita civile? La famiglia riconosciuta dalla Costituzione è o non è
uno specifico valore fondante della nostra società, per il cristiano?
Questa è la questione.
Nessuno è maestro tra i cristiani, ma è doveroso testimoniare e
denunciare pubblicamente ciò che riteniamo impedire la piena realizzazione dell’uomo, soprattutto quando falsi profeti e cattivi maestri propagandano e diffondono le loro idee dispiegando potenti
mezzi di comunicazione, attivando forti gruppi di potere, scompaginando coscienze in nome di dignità e progresso, strumentalizzando istituti giuridici e financo discorsi del Sommo Pontefice,
estrapolati e manipolati ad arte.
Cristo ha testimoniato l’Amore con le parole, le opere e la vita;
il suo era un dialogo d’amore con le persone. Anzi, Lui era un continuo dialogo d’amore. Tuttavia, non ha esitato a formulare forti
e coraggiose denunce pubbliche contro l’ipocrisia farisaica, l’arroganza del potere, il mercimonio, lo scandalo arrecato ai fanciulli.
La realtà è che dobbiamo forse tutti quanti riscoprire – oggi più
che mai – la forza del dialogo e il coraggio della verità.
Angelo Tassoni
Michele Fusari
Mario Cadisco
to, ma questi signori che fanno
la bella vita pensano solo a sé
stessi, si mettono in bella mostra
davanti al Papa… che bravi…
che si facciano un esame di coscienza!
Altro che musi lunghi, c’è da
Tende da sole
Zanzariere
SCONTO
Gentile signora, le valutazioni
Sono Comandulli Agostino
e gestisco un supermercatino di
quartiere a Ombriano di Crema.
Vorrei portarvi a conoscenza di
un fatto deprecabile. Davanti al
mio punto vendita c’è sempre stato (dal 1980) un parcheggio a uso
dei clienti, dal quale passavano
anche i portatori di handicap per
l’approvigionamento del loro fabbisogno di derrate alimentari.
Ora è stato deciso di chiudere il
parcheggio con delle sbarre. Questa situazione sta recando un ingente danno alle attività commerciali, ai dipendenti che dovranno
essere ridotti, ma più grave ancora
hanno introdotto barriere architettoniche che impediscono ai
portatori di handicap di fare gli
acquisti necessari al Loro sostentamento. Chiedendovi di portare
a conoscenza la cittadinanza, di
questa situazione, distintamente
saluto.
Comandulli Agostino
Buche in via Bramante
Percorro a piedi, bici e macchina via Bramante. Ci sono
buche veramente pericolose non
capisco come mai non si provveda!
Sempre in via Bramante però,
finalmente, è stata adibita una
zona verde recintata per sgambatura cani.
25 mila euro per due zone verdi recintate (una in via Toffetti),
altre sono in programma. Sono
contraria, non credo i cremaschi
si meritino certe attenzioni visto
lo scarso senso civico. Mi spiego:
si deve camminare a testa bassa
per scansare quello che dovrebbero raccogliere!
Bene il benessere degli animali, ma prima si pensi agli uomini.
Auspico a brevissimo di poter
dire finalmente le buche sono
state sistemate.
Lettera firmata
Quando la memoria
non inganna
Davvero struggenti le memorie gialloblu che settimanalmente osiamo leggere sul nostro
settimanale. Quella però del presidente Spiaggia mi mancava,
naturalmente avrà battezzato la
propria figlia Ultima. Insomma
Cognomen…omen!
Adesso scappo in penultima
per aggiornarmi, ma per favore
lasciate in pace il cavallo di razza Beppe, indimenticato scriba
del calcio d’antan, vero Varenne
del giornalismo cremasco che
volentieri fa a meno dei mal riusciti nitriti di troppi ronzini.
Quik
il 13 marzo 2014
avrà inizio il corso di formazione
per nuovi
e anemometro in
www.doppiovetro.it
Iemme srl linea Doppiovetro
MADIGNANO via E. Mattei
te dal
direttamen tore
produt
A DI
GARANZI IO
RISPARM
lettera firmata
Supermercato e park
ABIO Crema
cerca volontari
25%
o motore
OMAGGIO
piangere! Perdoni la mia scrittura, ho fatto solo la quinta elementare, ma sono una donna
umile e onesta.
sui governi possono essere legittimamente diverse. E io rispetto la sua.
Sono d’accordo con lei che dobbiamo protestare per le condizioni
economiche in cui sono piombate
tante famiglie. Ma la colpa vera di
chi è?
E-mail: [email protected]
tel. 0373 65674
fax 0373 658839
Da 30 anni al vostro servizio
con qualità e professionalità
Chiama per un preventivo
personalizzato gratuito
volontari abio
Hai voglia di fare un’esperienza
di volontariato a contatto con i bambini
presso l’Ospedale Maggiore di Crema?
Cerchiamo persone che possano mettere
a disposizione dell’associazione un turno al mattino o
un turno al pomeriggio (una volta la settimana)
Se sei interessato o se conosci persone
che potrebbero esserlo, contatta l’associazione
all’indirizzo e-mail: [email protected] o al n. 334 9292943
Se vuoi saperne di più di ABIO Crema
puoi andare sul sito www.abiocrema.org
o sulla pagina Facebook ABIO Crema
sabato 22 febbraio 2014
SERVIZI SOCIALI
L’ASSESSORE
ANGELAMARIA
BERETTA ILLUSTRA LA
RIORGANIZZAZIONE
ELABORATA
CON LO STUDIO
APS DI MILANO,
CHE PUNTA A UNA
COLLABORAZIONE
STRUTTURATA CON
LE REALTÀ ATTIVE
NEI QUARTIERI
Via al “lavoro
di comunità”
di ANGELO MARAZZI
L
a Giunta approverà, nella riunione di dopodomani, il progetto di
riorganizzazione dei servizi sociali del Comune elaborato dagli
operatori del settore coordinati dallo studio Aps di Milano, specializzato nel miglioramento dell’erogazione dei servizi ai cittadini da
parte degli enti pubblici.
Il piano, già illustrato dall’assessore al Welfare e vicesindaco Angelamaria Beretta ai colleghi nella riunione di questa settimana, segna un cambiamento radicale della modalità d’approccio.
“Il fulcro dell’operazione – spiega infatti – sta nel ‘lavoro di comunità’, che si basa sul riconoscere e valorizzare le potenzialità e le
risorse presenti, dei cittadini e delle associazioni profit e non.”
L’obiettivo è di ottimizzare le risorse disponibili, individuando le
situazioni di fragilità attraverso la mobilitazione delle cosiddette reti
di prossimità, in modo anche da evitare sovrapposizioni degli aiuti
tra Comune e, ad esempio, le parrocchie.
“Fondamentale diventa dunque la presenza degli operatori nei
quartieri – evidenzia l’assessore – per realizzare e rafforzare un rapporto di fiducia. Finalizzato a coinvolgere persone e realtà significative nella costruzione di progetti mirati ad affrontare le situazioni di
disagio; favorendo la nascita di forme di auto mutuo aiuto e servizi
di prossimità auto gestiti.”
“L’ipotesi operativa – sottolinea – prevede un lavoro di stretto
raccordo con i soggetti che gestiscono l’accoglienza, per integrare
e raffinare le reciproche competenze, impostare modalità di accoglienza-ascolto condivise, delineare possibili aree di integrazione o
di differenziazione.”
Va in sostanza riconosciuta, a chi vive il contesto e vi opera, la
capacità di apportare contributi per la messa a fuoco – attraverso un
monitoraggio più capillare e approfondito – dei problemi e l’individuazione di adeguate strategie di intervento.
“Il progetto – riferisce ancora l’assessore Beretta – è già stato illustrato anche negli incontri con i quartieri e ha avuto apprezzamenti,
per la maggiore prossimità e la possibilità di procedere in modo tempestivo, efficace e condiviso.”
A San Bernardino, ad esempio, è stata espressa l’esigenza di avere
un centro di assistenza infermieristica e dalle realtà operanti in loco
è stata anche indicata una possibile sede. Mentre a Crema Nuova
il circolo Mcl in collaborazione con l’associazione ex dipendenti
dell’Ospedale hanno già attivato un servizio per anziani ultra settantacinquenni di misurazione della pressione, controllo del diabete,
prenotazione esami e ritiro di referti. L’idea è che ciascun quartiere,
in base alle rispettive caratteristiche sociali, possa promuovere l’attivazione di opportuni interventi.
In concreto per favorire e sostenere il lavoro di comunità, spiega sempre l’assessore, viene superata la modalità organizzativa in
essere, nella quale le assistenti sociali erano occupate sulla base di
aree di intervento – famiglia e minori, disabili, adulti in difficoltà e
anziani – passando alla costruzione di 5 équipes che opereranno in
altrettante zone della città, occupandosi delle situazioni di disagio
che potranno emergere nella realtà loro assegnata.
“Naturalmente le competenze e le professionalità maturate saranno mantenute – tiene a puntualizzare – e messe a disposizione
dell’intero servizio, strutturate in funzione di consulenza interna,
per essere impiegate in modo mirato laddove si ravvisano le necessità.”
“Proprio gli operatori, del resto, avevano evidenziato la preoccupazione – fa osservare l’assessore – di non esser più in grado di
rispondere ai crescenti bisogni dei cittadini seguendo la tradizionale prassi operativa. Hanno aderito quindi in maniera convinta e in
modo molto propositivo al progetto, integrando e arricchendo lo
schema fornito dal gruppo Aps.”
“E questo – conclude – è sicuramente di buon auspicio e dà la
certezza che gli obiettivi saranno conseguiti.”
Crema dall’alto e l’assessore
al Welfare e vicesindaco
Angelamaria Beretta
L’ORDINE DEGLI AVVOCATI HA UNA NUOVA SEDE
Prestigiosa, nel palazzo della Provincia in via Matteotti 39
T
rovatosi sulla... strada, dopo l’accelerazione data alla dismissione totale
del Tribunale a seguito dell’accorpamento con Cremona, il Consiglio dell’Ordine
degli avvocati di Crema ha ottenuto una
nuova sede presso il palazzo della Provincia in via Matteotti 39.
Il presidente Massimiliano Salini ha
infatti preso a cuore la situazione di
profondo disagio e amarezza che gli era
stata espressa dal presidente dell’Ordine,
avvocato Ermete Aiello, individuando
la possibilità – avendo preventivamente
acquisito dal Fondo “Eridano”, cui l’immobile è stato conferito, opportuna autorizzazione – di siglare un contratto di
sub-locazione temporanea di un paio di
locali al primo piano dell’edificio, attigui alla grande sala riunioni.
Una soluzione ritenuta estremamente
prestigiosa, oltre che funzionale, potendo disporre di un ufficio segreteria e di
una saletta riunioni. Pienamente idonea
a rimuovere “il disagio e l’amarezza”, fa
osservare Aiello, suscitati “nell’accedere
ai locali in stato di progressivo abbandono e nel constatare quotidianamente l’assurdità di una revisione della geografia
giudiziaria imposta dall’alto”. E al tempo stesso in grado di consentire la prosecuzione dell’attività di mediazione con
minore difficoltà per i cittadini.
L’accordo è stato quindi formalizzato
a fine mese di gennaio con una delibera
della giunta provinciale che, dallo scorso
6 febbraio, consente l’utilizzo, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13,
dell’ufficio di segreteria e, ogni due settimane – di norma il giovedì pomeriggio
– della sala per le riunioni del consiglio
dell’Ordine.
Il palazzo in via Matteotti e
i presidenti Salini e Aiello
Negli stessi ambienti sarà
inoltre possibile che eserciti
le sue funzioni l’Organismo
di mediazione, che solitamente si ritrova al mattino
con convocazione delle parti
annunciata con almeno 25
giorni d’anticipo. Su richiesta, alla bisogna, potrà inoltre essere utilizzata la grande
sala riunioni per conferenze
o assemblee plenarie degli
iscritti.
Nel dare atto dell’estrema sensibilità riscontrata
nel presidente Salini, l’avvocato Aiello
gli esprime riconoscenza, personale e
a nome dei colleghi forensi, per essersi
prodigato a trovare una sede che definisce “di prestigio e di notevole rappresentatività”.
Il trasloco non è ancora definitivamente ultimato, risultando necessari dei tem-
CREMA
Via IV Novembre, 51/F
0373 83554
A
DIT
EN RE
AV
PR BILIA
M
CO MO
IM
PRODOTTI E ACCESSORI
PER CAPELLI E
BENESSERE CORPO
PIANENGO - Via A. Moro, 1
CREMOSANO - Via Crema, 31
[email protected]
[email protected]
Tel. 0373 273666 • Fax 0373 291567
A.M.
CREMA
Via De Gasperi, 19
0373 200588
SANTA MARIA
VILLA DI TESTA
mansardato, travi a vista.
€ 195 mila, da vedere
Ampia metratura abitativa
+ seminterrato. € 190 mila
€ 190 mila, da vedere
CE: F - IPE: 165,7
+ servizi con giardinetto
e box. € 83.000
Cod. 346434 - CE: F - IPE: 151,92
Cod. 363129 - CE: G - IPE: 559,05
Ritiriamo vostra casa
CE: E - IPE: 124,3
SABBIONI
CREMA RECENTE
BILOCALE CON BOX.
VILLA PIANENGO
VILLA CREMA
ZONA VIA PIACENZA
PIAZZA DUOMO
GRANDE BILOCALE
PROFUMI - ARTICOLI REGALO
pi tecnici per il definitivo
abbandono dell’ex tribunale, ma l’operatività sia
del Consiglio dell’Ordine – al momento prorogata fino a fine dicembre
prossimo, ma a livello
nazionale si stanno studiando forme per farlo
proseguire, per cui un’idonea sede risulterebbe
quanto mai opportuna
e indispensabile – sia
del servizio a favore non
solo degli avvocati ma
soprattutto dei cittadini che richiedono
la Conciliazione per la definizione delle controversi è già in essere nella nuova
sede, “il cui prestigio e qualità – conclude il presidente Aiello, sempre con una
vena di profondo rammarico – attenuano
in parte la rabbia di quanto avvenuto”.
...DAL 1975
www.studiocasacrema.it
Tel. 0373 74858 • Fax 0373 751049
7
ATTICO NUOVO
4 locali + doppi servizi
+ box. Soppalco,
terrazzone. € 260 mila
Cod. 335654 - CE: B - IPE: 46,44
PARTE DI VILLA BIFAMILIARE A CREMA ZONA PISCINA
Ingresso indipendente.
Giardino di proprietà.
€ 95.000
Cod. 340632 - CE: G - IPE: 215,23
GRANDI SPAZI
pronta consegna
€ 155 mila
CE: F - IPE: 154,84
CREMA CENTRO
CREMA CENTRO STORICO NUOVO BILOCALE
PALAZZO D’EPOCA
in Crema, parrocchia Duomo
PIANO ALTO, TRILOCALE
con box e cantina
MANSARDONA di mq 200
+ posto auto.
€ 85 mila
+ 2 box. Chiamaci per info.
Solo € 85 mila
Cod. 362553 - CE: F - IPE: 172,7
CE: G - IPE: 345,12
visita il nostro sito
CE: D - IPE: 69,32
MONTODINE
NUOVO 3 LOCALI
grande giardino.
€ 350 mila
CE: G - IPE: 276,25
QUADRILOCALE
NUOVO A CREMA
possibile scelta finiture
con giardino-terrazza
di 60 mq. € 210 mila
CE: B - IPE: 56,6
www.studiocasa.it
RICERCHIAMO GIOVANI
DA ISTRUIRE E INSERIRE NEI NOSTRI UFFICI
La Città
8
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
RETE IMPRESE ITALIA
- DENTIERE -
In piazza a Roma
anche l’Autonoma
ALLA MANIFESTAZIONE DI MARTEDÌ
C’ERA PURE LA CNA DI CREMONA
T
ra i 60 mila imprenditori riunitisi in piazza
del Popolo a Roma, martedì mattina, per la
manifestazione indetta da Rete Imprese Italia
“Senza Impresa non c’è Italia, riprendiamoci il
futuro” c’era anche una qualificata rappresentanza dell’Autonoma Artigiani Cremaschi.
Una ventina di imprenditori cremaschi, guidati dal presidente Pierpaolo Soffientini e dal
segretario Giulio Baroni, hanno infatti voluto
far sentire la loro voce, insieme a quella di decine di migliaia di altri colleghi giunti da tutto
il Paese, per chiedere al Governo e alla classe
politica in generale un deciso e radicale cambio
di passo a sostegno di chi rappresenta veramente l’ossatura portante dell’economica nazionale
e che da tanti, troppi anni si sente dimenticata
e costretta a vivere quotidianamente il dramma
della solitudine di fronte alle tasse, alla burocrazia, al credito e a costi insostenibili che ne
tarpano la competitività.
“Abbiamo apprezzato gli interventi chiari e
decisi degli oratori – ha sottolineato Soffientini
– e in modo particolare quello del nostro presidente nazionale Giorgio Merletti, che non le ha
certo mandate a dire ai politici in genere e a chi,
nei prossimi giorni, sarà chiamato a formare il
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
- Telefonare al 0373/202722. Cell. 339 5969024 -
LA CANTINETTA
Una parte della delegazione dell’Autonoma Artigiani
che martedì ha partecipato alla manifestazione
nuovo Governo.”
“È innegabile, come è stato più volte sottolineato, che il peso della crisi sia stato scaricato
su di noi: sugli artigiani, sui commercianti e
sulle piccole imprese. Ma noi tutti – ha aggiuto – con le nostre imprese lavoriamo in Italia,
paghiamo le tasse in Italia e in Italia vogliamo
restare, consapevoli dei nostri doveri, ma certi
di poter far valere anche diritti sacrosanti.”
“Per la prima volta i piccoli imprenditori
sono scesi in piazza tutti insieme – ha concluso
Soffientini – lanciando un segnale forte che non
potrà essere ignorato. La misura è veramente
colma, così come la drammaticità del momento
ben si coglieva dal clima della piazza. L’essere
andati in piazza non ha certamente significato
per noi cercare scontri o lanciare anatèmi senza costrutto. Il nostro intento è stato quello di
alzare il tono della protesta per far sentire e far
passare le nostre proposte, che sono serie e che
sono pragmaticamente finalizzate a migliorare
la vita delle aziende, a far ripartire lo sviluppo
del sistema Italia e a dare fiducia e speranza a
noi e ai nostri figli.”
Nutrita anche la delegazione della Cna di
Cremona, pure capeggiata dal presidente Gio-
vanni Bozzini, affiancato da tutto lo staff di presidenza, dal direttore Cavagnoli, da tutti i funzionari dell’associazione e da una quarantina di
artigiani del territorio.
“La manifestazione di Roma – ha osservato
Bozzini – è stata di protesta sì, ma soprattutto di
proposta. Rete Imprese Italia vuole fortemente
che il 2014 sia l’anno della svolta, che si vada
oltre il sentiero dell’austerità, con azioni che rilancino realmente l’attività economica. Niente
di complicato ma azioni semplici ed efficaci.”
“Abbiamo presentato – ha sottolineato – un
decalogo di proposte per riformare gli assetti
istituzionali e garantire la governabilità, attuare
la riforma fiscale, far ripartire le imprese uscendo dall’emergenza occupazionale, erogare il
giusto credito alle imprese, proseguire nell’azione di semplificazione, tornare alla legalità, portare a competere il maggior numero di imprese
possibile sui mercati internazionali, innovare il
sistema dei trasporti e della logistica, ridurre i
costi energetici per le piccole e medie imprese,
superare il Sistri. Tutte proposte che abbiamo
messo sulla carta e sono utili per far ripartire il
nostro Paese iniziando dalle imprese e di riflesso dalle persone e dalle famiglie.”
Accreditati e già occupati i cinque nuovi posti all’Hospice Fbc
C
ompletati i lavori a inizio anno, giusto il
tempo di ottenere l’accredito dalla Regione e son già tutti occupati i cinque nuovi posti all’Hospice della Fondazione Benefattori
Cremaschi. Ricavati nell’asta del complesso
monumentale, a nord del chiostro all’entrata
dell’Idr di via Kennedy, le nuove camere sono
analoghe alle otto del reparto inaugurato
nell’ottobre del 2005: tutte a un letto, con a
fianco una poltrona letto per dare la possibilità
a familiari o amici di fermarsi eventualmente
anche per una compagnia notturna. Per renderle il più possibile confortevoli, l’arredo –
donato da privati – comprende, oltre un piccolo tavolo-scrivania e a un televisore, anche un
frigorifero per conservare alimenti e bevande
per esigenze particolari.
L’ampliamento dell’Hospice – come più
volte ribadito dal presidente della Fbc Walter
Donzelli e dal vice Franco Conz, spiegando la
scelta del Cda d’investire circa un milione di
euro – risponde a un’esigenza particolarmente
sentita dalla cittadinanza, che mostra oltre tutto di apprezzare la qualità del servizio, che ha
come valore aggiunto anche il prezioso supporto delle volontarie e volontari dell’associazione Cure palliative, che con una formazione
specifica con sensibilità e discrezione affiancano ammalati e familiari.
NUOVA
RA
APERTU
Passione
e qualità...
· VINO SFUSO
· VINO IN BOTTIGLIA DOC E DOCG
provenienti da tutte
le regioni d’Italia
Vieni a trovarci per un
ASSAGGIO GRATUITO
Via SS Nazario e Celso, 13
Monte Cremasco Tel. 0373 278293
www.enotecalacantinetta.it
[email protected]
azienda farmaceutica
municipalizzata
Possibilità di effettuare le seguenti autoanalisi:
• TRIGLICERIDI
• COLESTEROLO
• GLICEMIA
In tutte le farmacie
si EFFETTUANO anche i SEGUENTI SERVIZI:
Una delle 5 nuove camere dell’Hospice, nell’asta a nord del chiostro all’ingresso del Kennedy
Mercoledì mattina, nella conferenza stampa di presentazione delle nuove camere e della zona soggiorno – ricavata nel grande atrio
antistante lo scalone che, quando saranno
ultimati i lavori all’esterno per la formazione
della “promenade” che porterà agli altri reparti del Kennedy, sarà riservato esclusivamente
all’Hospice – saranno elencati i nomi di benefattori che hanno contribuito agli arredi.
Sta nel frattempo proseguendo l’intervento
di ristrutturazione del soprastante piano del
complesso monumentale, noto come “reparto
donne”. L’appalto include inoltre lavori nel
700 FIRME: per intitolare una via a Piero Erba
corridoio al piano terra, attualmente occupato
dagli uffici di direzione sanitaria e spedalità.
L’obiettivo è dare complessivamente una
più adeguata sistemazione a 71 posti letto: 26
nell’ala al primo piano, a sinistra della salita
dello scalone, e 45 al piano terra. Con una
spesa che supera il milione di euro, che consente adeguamenti agli standard, senza però
conferire alla struttura la funzionalità necessaria per ridurre i costi di gestione. Lasciando
il dubbio che si sia irrimediabilmente persa
un’opportunità.
A.M.
• Consegna dei farmaci a domicilio (per categorie protette)
• Misurazione della pressione
• Prenotazione di esami e visite specialistiche
particolare attenzione a:
• omeopatia • cosmesi • veterinaria
Per informazioni
Crema Nuova
0373 202860
Ombriano
0373 30111
Pieranica
0373 288770
Gallignano
0374 770375
Casaletto Vaprio 0373 274855
www.farmaciecomunalicrema.it
Quando la ciclabile Crema-Bagnolo?
Crema - piazza Garibaldi, 18 - ☎ e  0373 257480
serie 290
struttura in acciaio piegato
SEMPLICE E ROBUSTA
I
due poeti cremaschi Lina Casalini e Franco Maestri hanno
consegnato al presidente dell’assemblea consiliare Vincenzo
Cappelli le oltre 700 firme raccolte a sostegno della richiesta di
intitolare un luogo in Crema alla memoria del poeta Piero Erba.
“Ciò che apprezzo da sempre nell’opera di Piero Erba – commenta il presidente Cappelli – è la sua genuinità nell’esprimere i
fatti. Una mente vivace, arguta anche nel cogliere contraddizioni. Una rara capacità di esprimere i sentimenti.”
“Erba amava definirsi il ‘poeta versaiolo’ – ricorda Maestri – e
aveva una innata dote alla rima facile, ma non era mai banale.
Le sue poesie seguivano il rigoroso schema dell’endecasillabo.
Il suo ispiratore è stato Federico Pesadori, considerato il padre
della poesia dialettale cremasca. Dedicare un luogo a Crema a
Piero Erba, così come è già stato fatto in passato con Pesadori, è
un dovere morale verso l’arte poetica della nostra terra.”
,00
A soli € 1 9 9 0
,0
anziché € 299
I
l Movimento 5 Stelle cremasco, ascoltando le istanze dei cittadini, si attiva in merito alle problematiche ambientali e ciclo-pedonali. E apre un confronto sull’opportunità di attuare il
collegamento ciclabile tra Bagnolo e il vicino quartiere di Ombriano: il tratto di ex Paullese (nella foto) è infatti molto pericoloso per pedoni e ciclisti, per l’intensità del traffico veicolare.
A disposizione, si fa osservare, c’è già un progetto di ciclabile, presentato dall’amministrazione Aiolfi di Bagnolo
Cremasco, con richiesta inoltrata nel marzo 2010 alla Giunta
Bruttomesso e inserito nel Pgt.
Tre gli ipotetici tracciati allo studio dell’Ufficio Tecnico:
uno a sud con due opzioni, dal costo rispettivamente preventivato di 350 mila euro e di 610 mila, variazione determinata dagli importi necessari all’acquisizione delle aree per quello che
corre lungo via Lodi e con caratteristiche più urbane; l’altro,
più a nord lungo la tangenziale, richiederebbe un investimento
di 470 mila euro.
ELNA mod. 520
APPROFITTANE
SCONTO ROTTAMAZIONE
250
,00
DI €
PERMUTIAMO IL TUO USATO
CENTRO RIPARAZIONI MACCHINE Lane e cotoni
PER CUCIRE DI OGNI MARCA filati, merceria
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
SCS SERVIZI LOCALI
MURA VENETE
Risanati i conti
Ervin se ne va
PLAUSO UNANIME DEI SOCI
PER IL PRODIGIOSO RISULTATO
di ANGELO MARAZZI
I
n appena poco più di un anno l’amministratore unico di Scs Servizi Locali Franz Ervin
è riuscito nell’impresa che ha del prodigioso: risanare i conti della società che, gestendo illuminazione pubblica, parcometri e centro natatorio
cittadini aveva chiuso il 2011 in rosso di 437
mila euro, già ridotti a 144 mila al 31 dicembre 2012 e portata nel consuntivo presentato
martedì ai soci – Comune di Crema, Cremasca
Servizi e Scrp – ad avere un utile di 40.445 euro.
“Il risultato – ha tenuto a evidenziare Ervin
nell’incontro stampa convocato in coda all’assemblea e nel quale ha ufficializzato le dimissioni per impegni professionali che lo porteranno
lontano da Crema – è stato conseguito grazie al
lavoro importante fatto innanzi tutto dai dipendenti, ma anche al supporto operativo e di competenze dei soci Cremasca Servizi con l’amministratore unico Dino Martinazzoli e Scrp con
il presidente Pietro Moro.”
“I ricavi sono calati nei tre anni, essendo venuta meno l’attività di costruzione”, ha spiegato illustrando la slide con i relativi dati, scendendo dai 5 milioni 11 mila euro del 2011 ai
MANIFESTAZIONE
Carnevale, tutti già
pronti per la 2a sfilata!
Un momento della sfilata di domenica scorsa
S
iamo alla ventottesima edizione di quella che è la manifestazione che dà più lustro
alla nostra città, l’evento tanto
atteso da grandi e piccini, dai
cittadini e dai forestieri. Anche
quest’anno il Carnevale, è stato aperto dal Gran Concerto,
tenutosi sabato scorso al Teatro
San Domenico, organizzato e
sovvenzionato dal Comitato del
Carnevale Cremasco con il patrocinio del Comune.
Ad allietare gli spettatori, “Il
Trillo”, orchestra di fiati cittadina di recente formazione,
nata su iniziativa dell’attuale
presidente Paolo Enrico Patrini
e del direttore artistico Denise
Bressanelli, associazione che
svolge un’attività musicale per la
comunità locale, promuovendo
diversi concerti di beneficenza
nel territorio.
Momento fulcro della serata, la consegna (nella foto) delle
chiavi della città da parte del
sindaco Stefania Bonaldi, al
presidente del Comitato Carnevale Cremasco Eugenio Pisati, il
quale ha avuto il nulla osta per
scoriandolare per quattro lunghe settimane la nostra Crema.
Quella della consegna, è una
pratica radicata solo nelle città
I
ner per investimenti di valorizzazione di questi
servizi.
All’euforia per i portentosi risultati conseguiti si sono poi aggiunti, l’indomani, il segretario
provinciale del Pd Matteo Piloni e il capogruppo consiliare di Rifondazione Mario Lottaroli,
che nei rispettivi comunicati si sono uniti alle
congratulazioni e ai ringraziamenti.
Per la cronaca, invero, azioni mirate a conseguire il pareggio economico della società –
cui al momento della costituzione, nel 2008,
son stati assegnati solo servizi con bassissimo
margine se non in perdita, un debito di 5 milioni e un carico di 25 dipendenti – erano state
già avviate a inizio 2012. E concretizzate nelle
vendite del ramo d’azienda della divisione costruzioni, di tutti i macchinari e attrezzature e
con la ricollocazione di 3 operai edili; la rinegoziazione delle tariffe delle società sportive al
centro natatorio; l’affitto del capannone di via
Mulini. E, altra operazione fondamentale è
stata la dismissione del ramo idrico di Scrp a
Padania Acque, con il trasferimento in carico a
questa di 5 dipendenti della Servizi Locali, che
ha prodotto una significativa riduzione dei costi
per altri circa 250 mila euro.
I
l ghiaccio è stato rotto: domenica scorsa il tempo ha tenuto
e circa 300/400 persone hanno
preso parte alla prima sfilata dei
carri allegorici. Un numero di
presenze probabilmente destinato a salire nelle prossime domeniche, già a partire da domani visto
che il meteo prevede sole.
Gli organizzatori, con il presidente Eugenio Pisati in testa,
insieme alle autorità locali (sindaco Bonaldi e assessori Vailati e
Schiavini ndr) hanno dato il via
alla kermesse presentata dallo
speaker Gianluca Savoldi.
Il corso mascherato è stato
forse un po’ troppo lento, troppo
spazio vuoto tra un carro e l’altro, ma nella prima giornata il
meccanismo era da oliare e per
le prossime ‘performance’ sicuramente il ritmo sarà migliore.
Molto bello il momento del
lancio dei palloncini dedicato al
volontario Piero Vailati recentemente scomparso... un amico del
Carnevale molto amato e lo hanno dimostrato tutti i carristi che
sulle proprie opere hanno voluto
mettere la scritta “Ciao Piero”.
Domani ci saranno per tutta
la giornata anche i mercatini dei
prodotti tipici in piazza Duomo:
cento espositori, dai talenti delle
GRAN CONCERTO DEL “TRILLO”
Date le ‘chiavi della città’
al Comitato Carnevale
italiane con una forte tradizione carnevalesca, come Venezia,
Busseto e Viareggio. Grato per
il costante e generoso impegno,
il sindaco ha lodato il lavoro
9
In Soprintendenza
per un progetto condiviso
Alessandro Perolini, Dino Martinazzoli, il sindaco Stefania Bonaldi,
il presidente di Scrp Pietro Moro, Giovanni Soffiantini e Franz Ervin
poco più di 3,2 milioni nel 2012, per attestarsi
al 31 dicembre scorso a quota appena sotto i 2,4
milioni.
Alla determinazione dell’utile concorrono
le gestioni dell’illuminazione pubblica, con un
saldo positivo di quasi 26 mila euro, e dei parcheggi, con 86 mila euro. Mentre resta sempre
in passivo di 71.324 euro la piscina, che è comunque un importo più contenuto rispetto al
passato e, in quanto tale, da considerarsi quindi
come un segnale già positivo.
Si tratta di un impianto ormai datato, ha fatto
osservare Ervin, che presenta elementi di criticità tipici di strutture analoghe e richiederebbe
pertanto investimenti ben più importanti rispetto allo stretto necessario che è stato fatto a tutela
degli utenti e degli operatori che ci lavorano.
I tre rappresentanti degli enti soci della Servizi Locali – sindaco Stefania Bonaldi, presidente
di Scrp Pietro Moro e amministratore unico di
Cremasca Servizi Mino Martinazzoli – hanno
espresso il loro plauso per le efficaci azioni svolte e i positivi risultati conseguiti, unitamente ai
ringraziamenti per l’impegno profuso.
La Bonaldi ha inoltre anticipato la volontà a
tendere dell’amministrazione, di ricercare part-
La Città
di tanti volontari, che mettono
passione, bravura e pazienza,
per attrarre sempre più turisti in
città.
Dopo il solenne gesto, Marco
donne alle Tavole Cremasche...
per accontentare tutti! Non mancheranno poi le visite turistiche
alla città, Carneval Cioc e Librerie Golose.
Questo il programma della seconda sfilata dei carri allegorici
che partirà come sempre alle ore
14.30. Oltre ai cinque bellissimi
carri allegorici di Pantelù, Amici
e Barabèt, ci saranno il gruppo
caraibico Fuegos del Caraibe con
coinvolgenti ballerine e ritmi tipici di quelle calde isole; ad allietare il percorso ci saranno anche
i Tropical Dream, anche loro al
ritmo di musiche sudamericane
lanceranno coriandoli e palloncini dal loro vascello. Insieme a
loro anche i gruppi musicali live,
il gruppo folcloristico boliviano
che riscuote sempre molto successo. Gli appuntamenti collaterali sono lo spettacolo di Burattini dedicato al Gagèt oggi alle ore
15.30 presso la sala Alessandrini,
a ingresso gratuito e la festa dei
nonni alla Casalbergo mercoledì 26 febbraio sempre alle ore
15.30.
Ingresso 8 euro, ridotto (9-14
anni) 4 euro e fino a 8 anni gratis.
Info: www.carnevaledicrema.it.
e www.crescibimbo.it.
Federica Daverio
Gipponi, l’inconfondibile speaker del circuito, ha ricordato con
una poesia in dialetto l’amico
recentemente scomparso Piero
Vailati, instancabile collaboratore e sostenitore del carnevale.
È incessante infatti, il lavoro del
Comitato, che oltre a costruire e
allestire carri per un anno intero, promuove attività nelle scuole, come spettacoli di burattini,
con lo scopo di infondere nei più
piccini l’importanza delle tradizioni.
Ad aprire il concerto, la magistrale esecuzione de “La Marcia
del Gagèt”, nuovo inno dell’evento 2014, dedicato alla maschera cremasca per eccellenza
e composto dal maestro Davide
Pedrazzini, direttore dell’orchestra. È stato poi un susseguirsi di
eccellenti esecuzioni, che hanno
toccato grandi artisti e brani impegnativi, tra cui la Marcia Militare di Schubert, l’Overture del
Nabucco di Verdi, la Polka Veloce
di Strauss, la Marcia per il Re di
Wagner, e la Suite della Carmen
di Biset.
I fragorosi applausi, hanno
poi dato il benvenuto a questo
nuovo, e sicuramente splendido,
Carnevale.
M.C.
l naturale incedere del tempo e l’assenza di interventi manutentivi minano la salute dello storico circuito delle mura
venete cittadine, con conseguenti problemi in termini anche di
sicurezza delle persone.
“Un intervento conservativo, prima ancora che di valorizzazione, delle mura storiche della città – osserva al riguardo l’assessore ai Lavori pubblici Fabio Bergamaschi – si manifesta in
tutta la sua evidenza. Non lo scopro certo ora, in seguito ai recenti crolli: è una consapevolezza che ho maturato da tempo,
alla stregua di qualsiasi cittadino attento al patrimonio pubblico,
unitamente alla convinzione che le mura possano rappresentare
per Crema un elemento altamente spendibile in termini di attrattività turistica.”
“Crema non ha mai sviluppato – sottolinea – la sua possibile
vocazione quale ‘città murata’. È tempo di lavorare seriamente e convintamente in questa direzione, in verità già tracciata
dall’amministrazione Ceravolo mediante il recupero del tratto
di mura presente al parco Chiappa.”
“Dopo quel primo passo nulla. Un pregevole progetto realizzato dallo Studio Moruzzi è rimasto a prender polvere in fondo
a un cassetto per 5 anni, senza che nessuno l’abbia nemmeno
presentato in Sovrintendenza”, fa osservare.
E nel sostenere che non c’è più tempo da perdere, riferisce
come giovedì prossimo sarà in Sovrintendenza – come da appuntamento richiesto e fissato da alcune settimane prima del
recente crollo – “per illustrare il progetto in questione e le attuali
intenzioni dell’amministrazione, che sono quelle di procedere a
un’attuazione del medesimo per stralci, come impongono sia il
frazionamento della proprietà della cinta muraria, sia le disponibilità di bilancio”.
L’obiettivo imprescindibile è quello di trovare finanziamenti
pubblici e privati e attivare sinergie con altri enti. In tal senso
è già stato trovato un accordo con la Fondazione Benefattori
Cremaschi.
“Sarebbe un ottimo inizio, infatti, creare – conclude Bergamaschi – un percorso pedonale lungo le mura, che dia continuità a
partire da via Kennedy, compresa la proprietà dalla Misericordia, fino al Campo di Marte.”
AVIS CREMA: in assemblea oggi alle 17,30
O
ggi pomeriggio, alle ore 17.30, presso la sala “Pietro da Cemmo” al Sant’Agostino, si terrà l’annuale assemblea generale
dell’AVIS comunale di Crema. Come ogni anno l’appuntamento
sarà un’occasione per riflettere sulle attività svolte e su quelle future.
“Nonostante i sempre più attenti e mirati controlli sanitari abbiano portato alla dimissione di molti donatori– sottolinea Pietro Valcarenghi, presidente della sezione cittadina dell’Avis – l’opera costante
di promozione, ha permesso di mantenere invariato il numero degli
stessi, che si attesta alla ragguardevole cifra di 1.275 unità.”
E secondo tradizione, l’assemblea sarà anche un momento per
premiare quei donatori che, con grande altruismo e costanza, hanno raggiunto gli obiettivi fissati dallo statuto. Quest’anno ne saranno premiati ben 180, tra i quali si distinguono Bruno Cerioli, Santo
Luciano Cerioli e Vincenzo Provana che hanno superato le 120
donazioni.
SERVIMPRESA: corso di formazione
S
ervimpresa, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Cremona, organizza in collaborazione con le associazioni di categoria
del settore agricolo, un corso di formazione gratuito, rivolto a tutti gli
interessati, sulla valorizzazione del territorio cremasco attraverso l’arte,
la musica, le sue fortificazioni e il paesaggio. Della durata di 16 ore,
si terrà presso la sede di Crema della Cciaa, in via IV Novembre 6, il
pomeriggio dalle 14 alle 18, secondo il seguente calendario: lunedì 24
febbraio, docente Annunziata Miscioscia sul tema “Sguardo sull’architettura e l’arte a Crema dal Medioevo al XX secolo” e lunedì 3 marzo
su “Crema e le sue fortificazioni”; mentre lunedì 10 marzo insieme al
maestro Alberto Dossena su “I segni della musica a Crema e dintorni;
Storia della musica e dell’arte organaria”. Lunedì 17 marzo, invece, Valerio Ferrari interverrà su “Alla scoperta di itinerari tra natura e paesaggio nella provincia di Cremona”.
Per informazioni e iscrizioni: Servimpresa (Tel. 0372 490227 – www.
servimpresa.cremona.it – [email protected]).
CLUB ALPINO: tantissime belle gite
L
a sezione cittadina del Club Alpino Italiano mette in atto una nutrita serie di escursioni e di attività. Questa una parte degli appuntamenti: domani, domenica 23 febbraio, Grignone, escursione alpinistica; 2 marzo, Punta Alta, alpinismo rosa, escursione o in alternativa
ciaspolata al rifugio Dordona, Alpover 18; 23 marzo, sui sentieri dei
minatori, escursione; 30 marzo, corso di scialpinismo; 9 aprile, Sanremo in bici, escursione cicloturistica; 13 aprile, canyon Val Gargassa, escursione; 20 aprile, Monte Guglielmo, Alpover 18; 11 maggio,
Mangialonga, escursione; in alternativa, Canyoning, Alpover 18; 25
maggio, Torbole-lago di Terlago, biciclettata, escursione cicloturistica;
1 giugno, Monte Corno Battisti, Alpover 18; 15 giugno, rifugio Albigna, escursione; 22 giugno, rifugio Cesare Benigni, Alpover 18; 28
giugno, Sentiero 2000, escursione con pernottamento. Oltre a queste
escursioni è attiva la scuola di sci alpino.
dr
GOLF: in settimana giocate 3 gare a Crema
T
re gare si sono svolte nell’ultima settimana al Golf Crema Resort.
La prima è stata la Coppa di San Valentino, 9 buche Stableford.
Nel Lordo, doppietta del Golf Club Crema con Antonio Grizzuti che
ha preceduto la compagna di circolo Tina Olmo. Nel Netto, invece, la
vittoria è andata a Simone Belotti dell’Antico Borgo Golf Camuzzago.
A seguire si è giocata la prima tappa della ‘Ocean’s Cup’, 18 buche Stableford. Il padrone di casa Antonio Maioli ha trionfato nel Lordo. Nella
Prima categoria, successo di Romano Fontanini del Golf Club Crema.
Angelo Negri del Golf Club Salsomaggiore ha vinto nella Seconda
categoria. Nella Terza categoria, infine, il migliore è stato Sebastiano
Bartolucci Luca Stucchi del Golf Club Crema. La terza competizione è
stata la ‘Golf Crema Championship to Santo Domingo’: primo Lordo
alla coppia composta da Marco Gnalducci e Marco Barbieri.
dr
La Città
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
e
t
u
l
a
s
o
i
z
a
p
S
ECONOMIA
RICCARDI
Dal manifatturiero
VUOLE ANDARE
segnali positivi
A SINISTRA
Dott.ssa
Dott.ssa Emanuela
Emanuela Vailati
Vailati
PSICOLOGA
PSICOLOGA
Sostegno
Sostegno rivolto
rivolto ad
ad adolescenti,
adolescenti, adulti,
adulti, anziani
anziani
327
[email protected]
327 5470338
5470338
[email protected]
Variazioni tendenziali corrette per il numero di giorni lavorativi
PSICOLOGA
PSICOLOGA -- PSICOTERAPEUTA
PSICOTERAPEUTA
specializzata
specializzata in
in disturbi
disturbi di
di ansia,
ansia, disturbi
disturbi psicosomatici,
psicosomatici,
forme
forme depressive,
depressive, tecniche
tecniche di
di rilassamento
rilassamento
È QUANTO EMERGE DALL’INDAGINE
IN
ALTO
DELLA CCIAA SUL 4° TRIMESTRE 2013
Riceve
RiceveaaCastelleone
Castelleoneper
perappuntamento
appuntamentotel.
tel.338
3389824545
9824545
Prot. n. 08/II°/AL/an del 18/01/2006
Prot. n. 08/II°/AL/an del 18/01/2006
dott.
dott. GRAZIELLA
GRAZIELLA GIROLETTI
GIROLETTI -- OCULISTA
OCULISTA
medico
medico chirurgo
chirurgo -- specialista
specialista in
in oftalmologia
oftalmologia
Crema
Crema -- Via
Via IV
IV Novembre
Novembre 66 -- Tel.
Tel. 0373
0373 256695
256695
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento
N
Dr.
Dr. Walter
Walter Fontanella
Fontanella
Specialista
Specialista in
in Otorinolaringoiatria
Otorinolaringoiatria
crema
crema -- via
via civerchi
civerchi 22
22
Per
Per appuntamenti
appuntamenti 331-8662592
331-8662592
Dott.
Dott. Gianfranco
Gianfranco Beghi
Beghi
Specialista
Specialista in
in Malattie
Malattie dell’Apparato
dell’Apparato Respiratorio
Respiratorio
Direttore
DirettoreU.O.
U.O.Riabilitazione
RiabilitazionePneumoligica
PneumoligicaeeU.
U.O.
O.Riabilitazione
RiabilitazioneGenerale
GeneraleGeriatrica
Geriatrica
visite
visite pneumologiche
pneumologiche ed
ed allergologiche
allergologiche per
per adulti
adulti ee bambini
bambini
Per
Per appuntamento
appuntamento telefonare
telefonare al
al n.
n. 0373
0373 976129
976129
Dott.ssa
Dott.ssa SILVIA
SILVIA DENTI
DENTI CChinesiologa
hinesiologa ee PPersonal
ersonal TTrainer
rainer
Analisi
Analisiantropometrica
antropometrica--Fitness
Fitnesseecardiofitness
cardiofitness--Rieducazione
Rieducazionefunzionale
funzionale
Pancafit
Pancafit--TRX
TRXsuspension
suspensiontraining
training--Elettrostimolazione
ElettrostimolazioneCompex
Compex
Riceve
Riceve su
su appuntamento
appuntamento alal n.n. 345
345 3520353
3520353 aa Bagnolo
Bagnolo Cr.
Cr. ee aa Pavia
Pavia
e-mail:
e-mail: [email protected]
[email protected]
Studio
Studio medico
medico dott.ssa
dott.ssa Golfari
Golfari Maria
Maria Giulia
Giulia
esperta
esperta in
in medicina
medicina naturale
naturale ee nutrizione
nutrizione biologica
biologica
Riceve
Riceve su
su appuntamento
appuntamento cell.
cell. 349
349 1868192
1868192
Ripalta
Ripalta Cremasca
Cremasca -- via
via Civerchio
Civerchio 22
[email protected]
[email protected]
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
Dott.
Dott. Arancio
Francesco
el quarto trimestre 2013 le aziende manifatturiere lombarde hanno evidenziato un
incremento – pari al 2,6% – della produzione
industriale. I dati rilevati dall’indagine congiunturale di Unioncamere Lombardia indicano
una dinamica positiva che ha pochi precedenti
in questi ultimi anni e che fa ben sperare per il
prossimo futuro. E nonostante sussistano ancora elementi di criticità, tra gli imprenditori lombardi sembra diffondersi una rinnovata fiducia,
che la Regione intende sostenere e valorizzare
con la legge “Impresa in Lombardia: per la libertà d’impresa, di lavoro e di competitività”
approvata martedì della scorsa settimana.
Segnali ugualmente positivi vengono dal
comparto manifatturiero cremonese e – seppur
più deboli – anche da quello artigiano: la produzione cresce (+0,9%) sia rispetto al trimestre
precedente sia rispetto all’anno 2012, benché
permangano problemi legati all’occupazione.
Buone prospettive sembrano garantite dal
buon livello degli ordinativi sia dal mercato
estero, che si conferma al +1,5%, sia da quello
nazionale.
Nessuna particolare variazione si registra sul
fronte dei prezzi che rimangono complessivamente stabili per le materie prime e in leggera
diminuzione dello 0,8% per i prodotti finiti.
Anche dal fronte Cassa integrazione guadagni
calano sia il numero trimestrale delle ore autorizzate (-45%) sia di quelle effettivamente utilizzate,
il più basso tra tutte le province lombarde: 0,6%
del monte ore complessivo, interessando l’11%
delle imprese, contro rispettivamente il 2,6% e il
22% rilevato nell’intera Lombardia.
SSpecialiSta
pecialiSta in
in oStetricia
oStetricia--ginecologia
ginecologia
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento aa Crema
Crema via
via Marazzi
Marazzi n.
n. 88
Tel.
Tel. 0373
0373 84197
84197 -- Cell.
Cell. 335
335 6564860
6564860
Dr
Dr
Chirurgia
ChirurgiaRifrattiva
RifrattivaLaser
Laserad
adEccimeri
Eccimeriper:
per:
SI
SIRICEVE
RICEVESU
SUAPPUNTAMENTO
APPUNTAMENTO
da
dalunedì
lunedìaavenerdì
venerdìdalle
dalle9.00
9.00alle
alle12.00
12.00eedalle
dalle14.00
14.00alle
alle19.00
19.00ililsabato
sabatodalle
dalle9.00
9.00alle
alle12.00
12.00
Crema
Crema -- via
via Capergnanica,
Capergnanica, 8/h
8/h (zona
(zona Ospedale)
Ospedale)
Tel.
Tel. 0373.200520/0373.201767
0373.200520/0373.201767 -- Fax
Fax 0373.200703
0373.200703
E-mail:
E-mail:[email protected]
[email protected]
Elena
Elena Piovanelli
Piovanelli
Dr.ssa
Dr.ssa
-- Schemi
Schemi Dietetici
Dietetici Personalizzati
Personalizzati
-- Percorsi
di
Educazione
Percorsi di Educazione Alimentare
Alimentare
-- Consulenza
Consulenza per
per Regimi
Regimi Vegetariani
Vegetariani
-- Conteggio
Conteggio Carboidrati
Carboidrati per
per diabetici
diabetici
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento Via
Via Verdelli
Verdelli 2/a
2/a -- CREMA
CREMA
Cell.
www.dietistapiovanelli.com
Cell. 335
335 8338208
8338208
www.dietistapiovanelli.com
347-2411659
Crema
in
Via
Civerchi,
20
347-2411659
a
Crema
in
Via
Civerchi,20
20
347-2411659
Crema
in
Via
Civerchi,
347-2411659 aa a
Crema
in
Via
Civerchi,
20
Riceve
RiceveaaCrema
Cremaper
perappuntamento
appuntamentocell.
cell.347
3470884901
0884901
Aperto
Apertotutto
tuttol’anno
l’annoin
inorario
orariocontinuato
continuato
SANTA
CLAUDIA
SRL
--CREMA
La
Pira,
--N.
Verde
800
SANTA
CLAUDIA
SRL
Via
LaPira,
Pira,
N.
Verde
800273222
273222
SANTA
CLAUDIA
SRL
-CREMA
Via
88-8-8N.
Verde
800273222
SANTA
CLAUDIA
SRL
-CREMA
CREMA----Via
ViaLa
La
Pira,
N.
Verde
800273222
Palazzo
Ipercoop
Rondò
--(2°
piano)
Palazzo
Ipercoop
Gran
Rondò
(2°
piano)
Palazzo
Ipercoop
Gran
--(2°
piano)
Palazzo
Ipercoop----Gran
GranRondò
Rondò
(2°
piano)
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico
medico chirurgo
chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
Visite
Visite ostetrico
ostetrico -- ginecologiche
ginecologiche
Ecografie
Ecografie -- 3D
3D ee 4D
4D
Riceve
Riceve per
per appuntamento
appuntamento al
al n.
n.0373
0373257706
257706
via
via Mazzini,
Mazzini,65
65 -- Crema
Crema
Qilongdao
Qilongdao Medical
Medical SPA
SPA
Direttore
Direttoresanitario
sanitario
ANTONIA
CARLINO
ANTONIA
CARLINO
Medico
Medico Chirurgo
Chirurgo -- Specialista
Specialista in
in Ostetricia
Ostetricia ee Ginecologia
Ginecologia
Dott.
Dott. Donesana
Donesana Paolo
Paolo Mario
Mario
Largo
Largo della
della Pace,
Pace, 22 -- 26013
26013 Crema
Crema (CR)
(CR)
TEL.
TEL.0373
0373 80343
80343 -- FAX
FAX0373
0373 250123
250123
Medical
MedicalSPA
SPA
www.qilongdao.it
www.qilongdao.it
ww Visite
Visite ostetrico-ginecologiche:
ostetrico-ginecologiche:
Dott.Donesana
Paolo
Dott.Donesana
PaoloMario
Mario
Per
347.0474378
Per appuntamenti:
appuntamenti:
347.0474378 -- 327.0442606
327.0442606
adolescenza
adolescenza gravidanza
gravidanza menopausa
menopausa www.qilongdao.it
www.qilongdao.it
Direttore
Direttoresanitario
sanitario
Largo
Largodella
dellaPace,2
Pace,2- -26013
26013Crema
Crema(CR)
(CR)
per
perapp:
app:347.0474378
347.0474378- -327.0442606
327.0442606- -0373.630564(segr.tel.)
0373.630564(segr.tel.)
Medicina
MedicinaEstetica
Estetica
Biorivitalizzazione
Biorivitalizzazionecutanea
cutaneacon
conLaser
LaserCo2
Co2frazionato
frazionato
Tricologia
TricologiaMedica
Medica(Cura
(Curaeebenessere
benesserecapelli)
capelli)
Dietetica
Dieteticaed
ededucazione
educazionealimentare
alimentare
ALCAT
ALCATTest
Testper
perintolleranze
intolleranzealimentari
alimentari
Agopuntura
AgopunturaeeMedicina
MedicinaTradizionale
TradizionaleCinese
Cinese
Protocolli
Protocolliper
perdisassuefazione
disassuefazionedal
dalfumo,
fumo,
controllo
controllodella
dellafame,
fame,ansia,
ansia,insonnia
insonnia
Medicina
Medicinaantalgica
antalgica(mesoterapia,
(mesoterapia,omeotossicologia)
omeotossicologia)
Ozonoterapia
Ozonoterapiaantalgica
antalgicaed
edestetica
estetica
Massaggi:
Massaggi:shiatsu,
shiatsu,thai,
thai,filipino
filipinohilot,
hilot,bamboo,
bamboo,
stone,
stone,con
concompresse
compressedi
dierbe
erbeed
edolii
oliiessenziali
essenziali
A)
A)ginnastica
ginnasticaperineale
perinealeB)
B)bio
biofeed-back
feed-backC)
C)elettrostimolazione
elettrostimolazione
STUDIO
STUDIO PODOLOGICO
PODOLOGICO
Dott.ssa
Dott.ssa Chiara
Chiara Caravaggi
Caravaggi
Crema
Crema -- Via
Via Desti
Desti n.
n. 77
0373 259432
259432 -- 338
338 5028139
5028139
☎
☎ 0373
Direttore
Odontoiatrico
Direttore
Odontoiatrico
Medico
Chirurgo
Medico
Chirurgo
dott.
dott. Filippo
Filippo Forcellatti
Forcellatti
Aperto
Apertolunedì
lunedìeevenerdì
venerdìore
ore9-22
9-22
lunedì
lunedìeevenerdì
venerdìore
ore99-22
-22
martedì,
mercoledì,
giovedì
ore
9-19
martedì,
mercoledì,
giovedì
sabato
ore
9-19
martedì,
mercoledì,
giovedì
sabato
9-19
martedì,
mercoledì,
giovedìeeeesabato
sabatoore
ore
9-19
orario
orariocontinuato
continuato
Dott.ssa
Dott.ssa
Psicoterapia
Psicoterapiadell’infanzia
dell’infanziaeedell’adolescenza
dell’adolescenza--Psicoterapeuta
PsicoterapeutaEMDR
EMDR
dott.ssa
Marina
Stramezzi
dott.ssa
Marina
Stramezzi
medico
chirurgo
medico
chirurgo
ODONTOIATRIA
Santa
ODONTOIATRIA
Santa Claudia
Claudia
Punto
Punto Salute
Salute Donna
Donna
ww Ecografie:
Ecografie: traslucenza
traslucenza nucale
nucale ee morfologica
morfologica fetale
fetale
ww Flussimetria
materno
fetale
Flussimetria materno fetale
ww Profilo
Profilo biofisico
biofisico della
della gravidanza
gravidanza
ww Ecografie
Ecografie pelviche
pelviche t.a
t.a ee transvaginali
transvaginali
ww Monitoraggio
Monitoraggio follicolare
follicolare per
per infertilità
infertilità
ww Duo
Duo pap
pap per
per HPV
HPV test
test ww Colposcopia
Colposcopia -- vulvoscopia
vulvoscopia
ww Ecografie
Ecografie mammarie
mammarie
ww Riabilitazione
Riabilitazione del
del pavimento
pavimento pelvico
pelvico
per
per incontinenza
incontinenza urinaria:
urinaria:
Dr.ssa
Dr.ssa Ester
Ester Canidio
Canidio
PSICOLOGA
PSICOLOGA -- PSICOTERAPEUTA
PSICOTERAPEUTA
via
via Suor
Suor Maria
Maria Crocifissa
Crocifissa di
di Rosa,
Rosa, 8/B
8/B -- CREMA
CREMA
ww Ecografie 3D e 4D
ne a parte, che continua a presentare il segno
meno (-1,4% su base annua), gli altri indicatori
economici principali sono in miglioramento e
anche la produzione sembra finalmente arrivare
al punto di arresto della prolungata decrescita.
Tornano infatti ad aumentare in misura consistente sia il fatturato, del 4,7%, che gli ordini,
con un incremento a due cifre per il settore estero (+12%) e un importante +4,3% del mercato
interno.
Quasi la metà (46%, contro il precedente
54%) degli artigiani manifatturieri cremonesi
rimangono comunque al di sotto del livello produttivo dello stesso periodo 2012, ma salgono
dal 23% al 36% coloro che dichiarano di produrre più di quanto fatto nello stesso trimestre
dell’anno scorso.
Restano però ancora negative le aspettative
che vedono prevalere l’ottimismo solo riguardo
alla domanda estera.
“Pur in presenza di molti indicatori positivi
sia per l’industria che per l’artigianato manifatturiero – afferma il presidente della Camera,
Gian Domenico Auricchio – è assolutamente
necessario intensificare gli sforzi per incrementare la competitività del nostro sistema produttivo. Ora più che mai è necessario sostenere le
imprese, creando un ambiente favorevole all’innovazione e supportando i processi di internazionalizzazione, senza dimenticare l’accesso al
credito. Su queste direttrici si sta concentrando
l’attività della nostra Camera per il 2014. Stiamo operando in sinergia con Regione Lombardia concentrando gli sforzi su obiettivi e priorità
condivisi.”
Specialista
&
Specialista
Ostetricia
& Ginecologia
Ginecologia
Specialista
Ostetricia
Ginecologia
Specialista Ostetricia
Ostetricia &
&
Ginecologia
Direttore
Direttore Sanitario
Sanitario
Direttore
Sanitario
Direttore
Sanitario
dott.ssa
dott.ssa Marina
Marina Stramezzi
Stramezzi
Autorizzazione
n. 7611/2004
Prot. 15040/99/CR/M/VC/bg
Autorizzazione
n. 7611/2004
Prot. 15040/99/CR/M/VC/bg
Visite
Visite Oculistiche
Oculistiche -- Visite
Visite Ortottiche
Ortottiche
Aut. n. 946/2002
Aut. n. 946/2002
ALBERTO SOLIANI
AMBULATORIO
AMBULATORIO
POLISPECIALISTICO
AMBULATORIO
POLISPECIALISTICO
AMBULATORIOPOLISPECIALISTICO
POLISPECIALISTICO
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
MIOPIA
MIOPIA--IPERMETROPIA
IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
ASTIGMATISMO
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N° 64166 DEL 08/10/2004
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N° 64166 DEL 08/10/2004
s.r.l.
s.r.l.
I dati tendenziali lombardi sono in generale
miglioramento e vi si trova anche la conferma
del grande balzo in avanti della produzione che
arriva al 2,4%, accompagnata anche dal +2,9%
del fatturato.
Anche gli ordini si confermano complessivamente in crescita, ma al dato lombardo manca
ancora un forte impulso da parte del mercato
nazionale fermo a un modesto +0,5% su base
annua, mentre sono ancora fortemente dinamiche (+4,5%) le richieste dall’estero.
A livello settoriale, si riscontrano ancora andamenti negativi per minerali non metalliferi
(legati alla perdurante crisi dell’edilizia), tessileabbigliamento, carta e chimica. Tra i settori più
dinamici si trovano la siderurgia e la meccanica
che, in provincia, vedono la propria produzione
aumentare rispettivamente del 5 e del 9% rispetto al 2012 e l’alimentare (+4,19%).
La ripresa della produzione riguarda le imprese di tutte le dimensioni, anche se performance più evidenti vengono segnalate da quelle
di maggiori dimensioni.
Nel confronto con le altre province lombarde, il dato tendenziale di Cremona è al di sopra
della media superata solo da Lecco e Brescia.
Negli ultimi tre mesi dell’anno la percentuale
sul totale delle aziende in espansione produttiva rispetto al 2012 è aumentata dal 43% al 47%
superando, per la prima volta dal 2011, quella
delle imprese in crisi che si è invece ridotta drasticamente dal 45 al 30%.
Il buon momento della congiuntura produttiva dell’industria sembra attualmente contagiare
anche l’artigianato manifatturiero. Occupazio-
Dirigente
Dirigente 1°
1° Livello
Livello Ospedale
Ospedale di
di Lodi
Lodi
Resp.
Resp.Sanitario
SanitarioDr.
Dr.Marco
MarcoCesarini
Cesarini
Specialista
Specialistain
inOftalmologia
Oftalmologia
CENTROMEDICO
CENTROMEDICO
Indice congiunturale trimestrale destagionalizzato - base: media anno 2005=100
Produzione industriale per provincia - 4° trim. 2013
Dr.ssa
Dr.ssa Lorenzetti
Lorenzetti Maria
Maria Beatrice
Beatrice
www.silviadenti.com
www.silviadenti.com
Produzione industriale- Cremona, Lombadia e Italia
0373.630564
0373.630564
Medicina
Medicina Estetica
Estetica
Tricologia
Tricologia Medica
Medica (Cura
(Cura ee benessere
benessere capelli)
capelli)
Dietetica
Dietetica // Intolleranze
Intolleranze alimentari
alimentari
Agopuntura
Agopuntura ee Medicina
Medicina Tradizionale
Tradizionale Cinese
Cinese
Ozonoterapia
Ozonoterapia antalgica
antalgica ed
ed estetica
estetica
Massaggi
Massaggi orientali
orientali energetici
energetici
Open
Openday
dayinformativo
informativo
20-21-22-23
20-21-22-23gennaio
gennaio2012
2012
in
inoccasione
occasionedel
delCapodanno
CapodannoCinese
Cinese
Anno
Annodel
delDrago
Drago
Protocolli
Protocolli di
di agopuntura
agopuntura ee auricoloterapia
auricoloterapia
per
per la
la disassuefazione
disassuefazione dal
dal FUMO,
FUMO,
CONTROLLO
CONTROLLO FAME,
FAME, ANSIA,
ANSIA, INSONNIA
INSONNIA
Autorizzazione n°
n° 40/2000
40/2000 Prot.
Prot. n.
n. 40/II°/AL/an
40/II°/AL/an
Autorizzazione
10
DOTT.
DOTT. ALDA
ALDA PILONI
PILONI
Medico
Medico Chirurgo
Chirurgo
Dermatologo
Dermatologo
Specialista
Specialista in
in clinica
clinica dermosifilopatica
dermosifilopatica
via
via Diaz,
Diaz, 32
32 -- CREMA
CREMA
Tel.
Tel. 0373
0373 // 82357
82357
Riceve
Riceve per
per appuntamento:
appuntamento: lun.
lun. -- merc.merc.- ven.ven.- h.
h. 14.30
14.30 -- 18.00
18.00
Dott.
Dott. Fisioterapista
Fisioterapista IVAN
IVAN GIANA
GIANA
Formazione
Formazione Superiore
Superiore in
in Osteopatia
Osteopatia
Formazione
Formazione Superiore
Superiore in
in Ried.
Ried. Posturale
Posturale Globale
Globale
Formazione
Formazione in
in Neurodinamica
Neurodinamica
Diploma
Diploma I.S.E.F.
I.S.E.F.
Organizza
Organizza dal
dal mese
mese di
di Marzo
Marzo presso
presso la
la
palestra
palestra ACLI
ACLI di
di Via
Via IV
IV Novembre
Novembre aa Crema
Crema
CORSO
CORSO DI
DI RIEDUCAZIONE
RIEDUCAZIONE
POSTURALE
POSTURALE INTEGRATA
INTEGRATA
Attività
AttivitàFunzionale
Funzionalecreata
creatadall’integrazione
dall’integrazionedi
diconconcetti
cetti delle
delle Scienze
Scienze motorie,
motorie, dell’Osteopatia,
dell’Osteopatia, RieduRieducazione
cazione posturale,
posturale, Neurodinamica
Neurodinamica ee Ginnastica
Ginnastica
ipopressiva.
ipopressiva.
Lo
Lo scopo
scopo èè vincere
vincere la
la fisiopatologia
fisiopatologia di
di chiusura
chiusura del
del
corpo
corpo per
per ridare
ridare corretta
corretta mobilità
mobilità ee funzionalità
funzionalità ai
ai
sistemi…
sistemi… osteomuscolare,
osteomuscolare, viscerale,
viscerale, respiratorio,
respiratorio,
circolatorio
circolatorio ee nervoso
nervoso periferico…
periferico…
Frequenza:
Frequenza:11seduta
sedutasettimanale
settimanaleper
per
10
10lezioni
lezionidalle
dalleore
ore11:00
11:00(martedi
(martedioogiovedi)
giovedi)
oppure
oppuremercoledi
mercoledidalle
dalle10:00
10:00
PER
PER INFORMAZIONE
INFORMAZIONE Cell.3923387881
Cell.3923387881
Via
Via Vittorio
Vittorio Emanuele
Emanuele II
II nn 15,
15, Sergnano
Sergnano (CR)
(CR)
sabato 22 febbraio 2014
11
DOMANI AL SAN LUIGI L’ASSEMBLEA DIOCESANA
Azione Cattolica,
con slancio nel futuro
di GIAMBA LONGARI
L
a forza del passato, la passione del
presente e la responsabilità del futuro:
sono i capisaldi con i quali l’Azione Cattolica cremasca si presenta alla XV Assemblea diocesana convocata per domani,
domenica 23 febbraio, presso il Centro
San Luigi di via Bottesini, a Crema. Un
evento forte e, soprattutto, un appuntamento associativo importante dove tutti
gli aderenti hanno l’opportunità di essere
protagonisti nelle scelte che segneranno il
futuro dell’AC e delle persone chiamate
ad assumere un ruolo dirigenziale, dentro
quella logica di servizio e di particolare
vocazione laicale che da sempre caratterizza l’Associazione.
Il contesto storico che stiamo vivendo
non è certo dei più facili, ma l’Azione
Cattolica Diocesana ha tutta l’intenzione
di continuare a lavorare “con passione e
fedeltà, servendo la Chiesa e contribuendo a costruire il Paese in cui viviamo”.
Il servizio alla Chiesa, hanno spesso
affermato gli aderenti all’AC, “si esprime
nella scelta di stare in maniera corresponsabile nelle diocesi e nelle parrocchie.
Vogliamo costruire percorsi di comunione
con le altre aggregazioni laicali, in fedeltà
a quanto il Concilio ha chiesto a tutti i
laici... Noi raccogliamo un’eredità, un
tesoro prezioso consegnatoci da uomini e
donne, testimoni del Vangelo, che hanno
saputo fino in fondo essere interpreti dei
segni dei tempi”.
In tale contesto s’inserisce dunque l’Assemblea di domani che, distinta dal titolo
Persone nuove in Cristo Gesù. Corresponsabili
della gioia di vivere, vedrà l’elezione del
nuovo Consiglio diocesano di AC per il
triennio 2014-2017.
L’Assemblea inizierà alle ore 8.30
con l’accoglienza e l’accreditamento dei
delegati e proseguirà con la preghiera e
l’insediamento degli organi assembleari.
Tra le 9 e le 10.15 circa, la relazione del
presidente diocesano Francesco Galimberti, l’intervento della responsabile
della Promozione associativa nazionale
Carlotta Benedetti e la presentazione del
documento assembleare diocesano. Dopo
una pausa, s’apriranno i seggi per l’elezione del nuovo Consiglio diocesano e ci
sarà un momento di presentazione del lavoro dell’ACR e dei Giovanissimi. Dopo
il dibattito e gli emendamenti, alle 12.30
si chiuderanno i seggi. Alle ore 13 la santa
Messa presieduta dal vescovo monsignor
Oscar Cantoni. Infine, dopo il pranzo a
buffet, la proclamazione degli eletti.
Il nuovo Consiglio diocesano si riunirà
poi sabato 8 marzo per eleggere i vicepresidenti e i responsabili di settore, oltre che
per definire la terna da sottoporre all’attenzione del Vescovo il quale, tra questi
tre nomi, sceglierà il nuovo presidente
dell’Azione Cattolica della nostra diocesi.
Dopo due mandati, come stabilisce
lo Statuto, si chiude dunque la positiva
esperienza presidenziale di Francesco
Galimberti, con il quale tracciamo un bilancio e gettiamo uno sguardo sul futuro.
Lo abbiamo incontrato presso la sede di
AC, in via Civerchi a Crema, insieme a
Laura Borghi e Paola Vailati, rispettivamente vice-presidente del Settore giovani
e vice-responsabile dell’ACR.
“Quello che si conclude – inizia Galimberti – è stato un triennio particolare dove,
fedeli alle indicazioni del Magistero e alle
direttive pastorali nazionali e diocesane,
come Associazione abbiamo continuato a fornire il nostro contributo per la
formazione umana, cristiana e sociale
dei ragazzi e degli adulti. Nel concreto,
abbiamo tenuto ben presenti le indicazioni della CEI circa l’Educare alla vita buona
del Vangelo, ci siamo impegnati sempre più
nell’ambito dell’Iniziazione cristiana che,
ora, ci vedrà protagonisti nella prossima
Assemblea diocesana; abbiamo posto
maggiore attenzione alle problematiche
dei giovani, anche con un nostro impegno
diretto nella Pastorale Giovanile. Su indicazione del Vescovo, inoltre, s’è lavorato
con decisione sulla formazione degli
adulti (comprese le coppie e le famiglie)
che sono i primi testimoni e trasmettitori
della fede: la formazione degli adulti
continuerà pure nel prossimo triennio.
Ancora, abbiamo rivisto un po’ la nostra
impostazione interna, operando in una
logica d’insieme e di condivisione degli
obiettivi: i percorsi formativi, di fatto, vedono coinvolta l’intera Azione Cattolica e
non le sue singole articolazioni”.
Le difficoltà non sono mancate e, tra
queste, si segnala un lieve calo nel numero
degli aderenti, anche se la realtà cremasca
è ancora in attivo rispetto a quanto avviene in altre diocesi lombarde. A oggi, gli
iscritti all’AC sono in totale 1.543, contro
i 1.616 del 2010. Se si considerano i settori, risultano iscritti in 519 all’ACR (erano
582 nel 2010), in 301 ai GiovanissimiGiovani (erano 295) e in 723 agli Adulti
(erano 739). “Dovremo fare un’analisi
non solo statistica – osserva il presidente
Francesco Galimberti – ma riflettere sulla
capacità che abbiamo come Associazione
che vuol continuare a crescere e a far
crescere le persone che incontriamo e che
ci sono state affidate”.
Un’altra negatività – che genera
dispiacere e, spesso, delusione – deriva
a Crema dal 1981
Laura Borghi,
il presidente
uscente
Francesco
Galimberti
e Paola Vailati.
Sotto, un momento
dell’Assemblea
diocesana del 2011
SI ELEGGE IL NUOVO
CONSIGLIO,
CHE POI FORNIRÀ
AL VESCOVO OSCAR
LA TERNA PER IL NUOVO
PRESIDENTE
CHE SUCCEDERÀ
A GALIMBERTI.
TANTE LE SFIDE
CHE ATTENDONO
L’ASSOCIAZIONE,
DA SEMPRE ATTIVA
NELLA VITA ECCLESIALE
dalla fatica con cui alcune realtà parrocchiali seguono il cammino dell’Azione
Cattolica, magari anche per colpa della
mancata collaborazione dei sacerdoti.
“Noi siamo una realtà – rileva Galimberti – che collabora con i Pastori... Questa
sensibilità a Crema non l’abbiamo trovata
e avvertiamo una sorta d’indifferenza, di
apatia. A fronte di un laicato organizzato,
che desidera essere protagonista e che
è una ricchezza per le parrocchie e la
comunità ecclesiale, manca l’attenzione
dei preti che, spesso, smorzano gli entusiasmi e non tengono conto del patrimonio
formativo e delle qualificate risorse che
l’AC mette a disposizione. Un esempio:
si potrebbero unire le energie per un cammino d’insieme più sistematico, anche
attraverso la collaborazione interparrocchiale. Tante volte queste idee vengono
da laici disponibili, ma che poi frenano di
fronte ai troppi problemi sollevati dai preti... La voglia di riprendere comunque c’è
e, tutti insieme, non dobbiamo lasciarci
schiacchiare dalle criticità”.
L’importanza della formazione, che
tanto sta a cuore all’AC, è al centro
dei percorsi che coinvolgono i settori
Giovani e ACR. “Per non avere in diocesi
doppi percorsi riservati agli educatori dei
giovanissimi – fa sapere Laura Borghi –
abbiamo attivato un tavolo insieme alla
Pastorale Giovanile e all’équipe Oratorio,
creando un cammino più efficace per tutti
gli educatori che poi hanno a che fare coi
ragazzi. Per chi educa, l’aspetto del servizio (tra attività oratoriane, catechismo e
impegno in parrocchia) è molto presente,
ma a volte c’è poco tempo per la propria
formazione e per dare qualità a quanto si
fa: questo anche perché, tra le molteplici
proposte, si fa fatica a scegliere un percorso che abbia un filo logico... Come AC
siamo convinti che, per la maturazione
globale della persona, sia necessario focalizzarsi sull’essenziale e sulla capacità di
fare delle scelte: è un tipo di cambiamento
metodologico da vivere con serenità”.
La formazione degli educatori, fondata
su un bagaglio d’esperienze consolidato,
ISCHIA – Central Park H. Terme****
Periodi Quindicinali dal 25/05 al 27/07/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 1.350
ISCHIA – Hotel Terme Don Pepe****
26013 CREMA - Largo della Pace, 10 (Porta Nova)
Tel. 0373 259309 r.a. - Fax 0373 259322 • www.gerundotour.it
Periodi Quindicinali da 25/05 al 20/07/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 1.045
ISCHIA – Hotel Villa Svizzera****
è forte anche nell’ACR, come conferma
Paola Vailati: “Tutti gli anni proponiamo
la scuola per nuovi educatori, ma che va
vista in un’ottica a lungo termine perché,
chiuso il lavoro con i bambini, non venga
meno l’apporto alla vita associativa. Ecco
il motivo per cui pure noi operiamo in un
ambito unitario, per rendere omogenei i
cammini formativi”. I ragazzi, aggiunge
Paola Vailati, saranno protagonisti anche
dell’Assemblea diocesana di settembre
sull’Iniziazione cristiana: l’ACR sa di
essere un attore forte, che tanto ha da dare
e da suggerire.
La sfida di “formare i formatori”, ma
anche la scommessa di uno stile unitario e di lavoro d’insieme intorno a una
progettualità comune: sono gli obiettivi
strategici del prossimo triennio dell’Azione Cattolica, “da calare – chiude
Francesco Galimberti – dentro ogni realtà
parrocchiale o interparrocchiale e poi nei
momenti diocesani, affinché le nostre
comunità siano protagoniste attive del
futuro della Chiesa e della società”.
M. DI CAMPIGLIO – Hotel Splendid****
Periodi Settimanali dal 13/07 al 03/08/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 614
MOLVENO – Hotel Negritella***
Periodi Settimanali dal 29/06 al 27/07/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 480
MOLVENO – Hotel Fontanella***
Periodi Settimanali dal 29/06 al 27/07/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 543
Estate Mare e Monti 2014
Periodi Quindicinali dal 25/05 al 20/07/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 1.236
SENIGALLIA – Hotel International***
Periodo: da mar. 03/06 a ven. 13/06/2014
Pensione Completa, Giorni =11= Aereo <> € 875
SENIGALLIA – Hotel Ritz****
Periodo: da ven. 20/06 a ven. 04/07/2014
All Inclusive, Giorni =15= Aereo <> € 1.320
DA SAB. 14/06 A SAB. 21/06/2014
Giorni = 8 = Aereo <> € 1.170
CIPRO NORD – H. KayaArtemis*****
CROCIERA AI FIORDI NORVEGESI
Periodi Quindicinali dal 23/05 al 24/09/2014
Bus da Crema, Pensioni Completa <> da € 799
Periodi Quindicinali dal 23/05 al 14/09/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 879
SICILIA – H. Conte di Cabrera****
ISOLA DI KOS – I Club Gaia Palace
RICCIONE – Hotel Daniel’s***
Periodo: da lun. 21/07 a lun. 28/07/2014
Soft All Inclusive, Giorni = 8 = Aereo <> €.940
CATTOLICA – Hotel Nautilus***
Periodo: da mar. 22/07 a mar. 29/07/2014
Pensione Completa, Giorni = 8 = Aereo <> € 930
Periodi Quindicinali dal 23/05 al 05/09/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 1.027
Periodi Quindicinali dal 23/05 al 14/09/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 653
PESARO – Hotel Astoria***
Periodi Quindicinali da 23/05 al 14/09/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 777
ALASSIO – Hotel Adler***
Periodi Quindicinali dal 04/03 al 27/05/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 600
SARDEGNA – H. Sport Village****
DJERBA – Bravo Club Telemaque****
Periodo: da lun. 08/09 a lun. 22/09/2014
All Inclusive, Giorni = 8 = Aereo € 790
All Inclusive, Giorni = 15 = Aereo € 1.160
TORREMOLINOS – H. Sol Principe****
Periodo: Da dom. 05/10 a dom. 12/10/2014
Pensione completa, giorni = 8 = Aereo <> € 740
MOLVENO – Hotel Nevada***
Periodi Settimanali dal 29/06 al 27/07/2014
Bus da Crema, Pensione Completa <> da € 521
TOUR DEL PORTOGALLO
DA SAB. 23/08 A SAB. 30/08/2014
Giorni= 8 =Nave Costa Crociere <> da € 1.340
MINI TOUR DI GIORDANIA
DA MAR. 30/09 A MAR. 07/10/2014
Giorni = 8 = Aereo <> € 1.295
EVENTO in Piazza Largo della Pace
DOMENICA 23 marzo 2014 Gerundotour in collaborazione
con Hotel Ritz di Senigallia, organizza una Festa, in occasione della presentazione del Programma Estate 2014, con rinfresco e animazioni varie.
LE PRENOTAZIONI APRIRANNO
LUNEDÌ 24 FEBBRAIO 2014 ALLE ORE 15.00
12
La Chiesa
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
VERSO IL SINODO DELLA FAMIGLIA
“Ma la Chiesa dà una seconda
chance alla persona caduta”
PARLA IL CARDINALE WALTER KASPER, CHE HA INCONTRATO
I CARDINALI RIUNITI PER IL CONCISTORO CONVOCATO DAL PAPA
di MARIA CHIARA BIAGIONI
L
e attese, i questionari compilati in vista del Sinodo della famiglia, l’ascolto del “popolo di Dio”, una Chiesa pronta a tendere una mano a chi è caduto. C’è
un’atmosfera di grande attesa ed emozione, a Roma, attorno al Concistoro convocato da papa Francesco. E a parlarne
ai giornalisti è il cardinale Walter Kasper,
a cui è stato affidato il compito di tenere
ai cardinali una relazione introduttiva sul
tema della famiglia.
Il cardinale, che ha guidato per tanti
anni il Pontificio Consiglio per l’unità dei
cristiani, è a Roma anche per partecipare
a un convegno internazionale della Comunità di Sant’Egidio. Ma fermandosi a
parlare con i giornalisti, il pensiero si rivolge subito al momento cruciale che sta
vivendo la Chiesa e alla ventata di novità
portata da papa Francesco.
“Grandi attese che non possiamo deludere”. Il cardinale ammette subito: “Ci
sono grandi attese. Ci sono attese buone,
ma anche esagerate. Speriamo che il
Papa possa fare qualcosa perché non si
possono deludere tutte queste attese, soprattutto sulla famiglia. La famiglia è al
centro di una crisi, ma è anche la cellula della Chiesa e della
società. E qui è il vero
problema di oggi”.
Grande sostenitore
della collegialità nella
Chiesa, ancora oggi il
cardinale si augura per
la Chiesa del futuro
“più sinodalità. Non si
può fare tutto da Roma
– dice –. Si deve ascoltare e solo alla fine
deve decidere il Papa.
Ma prima bisogna
ascoltare. E questa sinodalità mi pare sia
molto importante per prendere sul serio
le decisioni e le opinioni degli altri”.
D’altra parte c’è un popolo che spinge:
è quanto emerge dai primi risultati che
da alcune Conferenze episcopali stanno
giungendo dai questionari diffusi in tutto
il mondo dalla Santa Sede in preparazione del Sinodo sulla famiglia di ottobre.
Ma quanto può essere ascoltato il popolo? “Tramite il questionario – risponde
Kasper – è ascoltato. Conosco soltanto i
questionari della Germania, della Svizzera e dell’Austria. Per
esempio non conosco
i risultati dell’Italia
e sarebbe comunque
importante sapere che
cosa pensano gli africani, o gli asiatici”.
La dottrina “non
è un lago stagnante”. Non è facile per
la Chiesa navigare in
mezzo a voci così diverse. È tutta una
questione di equilibrio. “Dobbiamo ritenere la sostanza della dottrina – spiega
il cardinale tedesco – ma le applicazioni
possono essere un po’ diversificate perché le culture sono tanto diverse. Penso
che il matrimonio, ma anche tutta la vita
Il cardinale Walter Kasper, che ha tenuto la relazione introduttiva
sul tema della famiglia ai cardinali riuniti per il Concistoro
cristiana siano un cammino e l’ideale cristiano è spesso presentato come un punto di arrivo e non un punto di partenza.
Anche i santi non sono caduti dal cielo.
Hanno fatto un cammino ed è compito
della Chiesa accompagnare e consigliare
il popolo su questo cammino. È il popolo
di Dio in cammino”.
La dottrina quindi – prosegue Kasper –
“non è come un lago stagnante. Anche la
tradizione è viva, un torrente. E le esperienze del popolo di Dio devono essere
rispettate”.
La parabola del Buon Samaritano.
Si delinea sempre più l’immagine di una
Chiesa con le porte aperte. “Sì – annuisce
Kasper – è il messaggio di questo Papa
che spinge la Chiesa ad andare fuori, a
uscire nelle periferie, non soltanto delle
città, ma anche nelle periferie dell’esistenza umana. Questo mi pare molto
importante”.
Poi, facendo riferimento alla parabola
del Buon Samaritano, il cardinale Kasper
aggiunge: “La Chiesa deve essere un po’
come il Samaritano anche nell’ospedale
che è la famiglia. Deve cioè guarire le ferite che ci sono e aiutare”.
Papa Francesco – fanno notare a questo punto i giornalisti – dice che i Sacramenti non devono essere vissuti come un
premio.
Perché allora chi ha patito una sconfitta nella vita deve sentirsi ai margini del
popolo di Dio? “Ognuno che si pente e
si converte – risponde Kasper – può essere assolto. Crediamo nella remissione
dei peccati. Noi veramente crediamo che
ogni peccato possa essere assolto se il
penitente si converte. Questo per me è il
punto di partenza”. E aggiunge: “Non è
immaginabile che se uno cade in un buco,
non c’è nessuna uscita. Questa immagine
non è conciliabile con la misericordia.
C’è una uscita per colui che si pente e si
converte. Ma un buco senza uscita è per
me impossibile”.
Dunque c’è una seconda chance? “Sì –
risponde il cardinale Kasper – certamente
c’è una seconda chance se la persona è
aperta”.
TESTIMONI DELLA FEDE
OFFANENGO
Pellegrini in Turchia
Odoardo Focherini: la scelta
per l’uomo nell’incubo della Shoah
D
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
omenica l’altra, presso la
Sala Achilli nell’ambito di
un ciclo organizzato dal Centro
Culturale Diocesano Gabriele
Lucchi sui testimoni della fede, si
è tenuto un incontro (in collaborazione con Azione Cattolica,
Commissione ecumenica, Stampatori ebraici di Soncino) sulla
figura di Odoardo Focherini,
Beato e “Giusto di Israele”.
Dopo il saluto di don Emilio
Lingiardi, che ne ha sottolineato
la figura di testimone di una
grande amicizia con Gesù e con
l’essere umano, Clara Guercilena
ha presentato i relatori. È prima
intervenuto il rabbino di Ferrara
Luciano Caro. “Commemorare
la figura di Focherini – ha detto
– mi coinvolge molto a livello personale perché mio padre è stato
deportato ad Auschwitz e non è
più ritornato... Non c’è giorno
che non mi domandi perché sono
scampato. Il dolore della Shoah si
ripercuote sulle generazioni successive La Shoah – ha aggiunto
– è l’unico sterminio progettato a
tavolino da persone all’apparenza
normalissime…Questo ci fa dire
che il mostro è dentro di noi e chi
sa vincere questo mostro, come
Focherini, è da additare come
‘Giusto’ fra le nazioni del mondo
perché in un momento di necessità non voltò lo sguardo altrove
nella indifferenza quasi totale”.
Nel silenzio dei perseguitati,
delle comunità ebraiche libere
del tempo, delle Chiese, degli
Alleati, accanto ai delatori, a chi
denunciò gli ebrei, permettendo
la cattura e la deportazione, vi fu
chi si oppose e per la tradizione
ebraica “chi salva un uomo salva
il mondo intero”, dimostrando di
vedere nell’altro che sta di fronte
una scintilla di Dio. Il rabbino
Caro, attualizzando il messaggio
di Focherini, ha sottolineato l’importanza di non tacere di fronte
agli atteggiamenti di intolleranza.
Maria Peri, storica e nipote di
Focherini, ha esordito osservando che la sua figura e la sua vita
“non devono essere pretesto per
mettersi la coscienza a posto.
La sua persona, al contrario, ci
permette di dire che storicamente,
di fronte alla Shoah, la scelta
c’era ed è un monito per gestire al
meglio anche la nostra complessa
realtà”, Citando le parole di Giacomo Lancontri, uno dei salvati
da Focherini, la dottoressa Peri
Odoardo
Focherini,
“Giusto
d’Israele”
in una fotografia
d’epoca
ha ricordato che egli era stato
educato all’attenzione all’altro
con innumerevoli gesti e scelte
quotidiane.
Rispetto all’Olocausto, Focherini capisce cosa sta accadendo.
Procura certificati di Battesimo
finti, acquisice carte d’identità in
bianco, creando identità con nascite a Capri (perché già territorio
libero dal controllo nazi-fascista),
anziché Carpi (cittadina di
residenza). Con don Dante Sala
organizza viaggi a Milano, da
qui a Como e poi in Svizzera. Da
ultimo, nel marzo ’44, viene arrestato, deportato prima a Fossoli,
poi a Bolzano e infine in Germania a Flossenburg-Hersbruck. Da
marito e padre di sette figli scrive
lettere di amore e sentimento
alla famiglia, ma non tentenna
nella sua scelta. “Se tu avessi
visto, come ho visto io in questo
carcere, come trattano gli ebrei,
saresti pentito solo di non averne
salvati di più”, dice al cognato
nel carcere di Bologna. Focherini
muore a fine dicembre ’44, all’età
di 37 anni, a Hersbruck.
La storica Peri ha quindi ricordato le lettere, i riconoscimenti
postumi (nel ’69 venne proclamato “Giusto fra le nazioni” e
nel 2013 Beato) e la sua vita nella
Chiesa.
Nella parte finale hanno
portato il loro saluto il presidente
cremasco dell’Azione Cattolica
e Mauro Bodini, presidente degli
stampatori ebraici di Soncino.
Una testimonianza forte e
ancora attuale.
graziella mazzini
“SIATE PERFETTI, COME PERFETTO È IL PADRE VOSTRO
Prima lettura: LV 19,1-2.17-18
Salmo: 102
Seconda lettura: 1COR 3,16-23
Vangelo: MT 5,38-48
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio e
dente per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo
sulla guancia destra, tu pórgigli anche l’altra,
e a chi vuole portarti in tribunale e toglierti la
tunica, tu lascia anche il mantello.
E se uno ti costringerà ad accompagnarlo
per un miglio, tu con lui fanne due. Da’ a chi
ti chiede, e a chi desidera da te un prestito non
voltare le spalle.
Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo
prossimo e odierai il tuo nemico”. Ma io vi
dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli
che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo
sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti
e sugli ingiusti. Infatti, se amate quelli che vi
amano, quale ricompensa ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto
soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straor-
dinario? Non fanno così anche i pagani? Voi,
dunque, siate perfetti come è perfetto il Padre
vostro celeste».
A
mate i vostri nemici e pregate per
quelli che vi perseguitano. Che Dio esigente! Ci vien
da pensare. Come è possibile
perdonare chi ti ferisce, calunnia, uccide? Non è debolezza
questa? Dio, che ben conosce
l’essere umano e vuole esclusivamente il suo bene, chiede ciò
che già ha donato: la capacità di
amare alla grande. Egli non sottovaluta l’uomo: si fida di lui e
gli chiede “tutto”, perché sa che
nel dono totale di sé l’uomo si realizza ed
è felice. È possibile quindi amare anche i
nemici, se lo vogliamo e se chiediamo aiuto al Signore Gesù. Così facendo, “verrà
il giorno in cui il nostro cuore, che ha fatto tanta fatica a imparare l’amore, sarà il
cuore stesso di Dio”. (E. Ronchi)
Siate figli del Padre vostro che è nei
cieli. E chi è questo Padre, al quale siamo
chiamati ad assomigliare? Il nostro Dio
non è muto: si è svelato attraverso la sua
Parola, nelle sue Opere e soprattutto nel
suo Figlio Gesù, rivelazione piena di sé
(chi vede me, vede il Padre - Gv 14,9). E
la Parola come ci presenta Dio?
Dio ci viene presentato come:
L’origine di tutto: In principio Dio creò il cielo e la terra
(Gn 1,1);
Il Padre Buono: creò ogni
cosa buona, molto buona (Gn
1,4.10.12.18.21.31);
Misericordia: fa sorgere il
sole sui cattivi e sui buoni, fa
piovere sui giusti e sugli ingiusti
(Mt 5,45);
Amore (1 Gv 4,16);
Perdono: perdona 70 volte 7 - sempre
(Mt 18,22);
Dono: ci ha regalato ogni cosa e il dono
dei doni: Gesù, nel quale siamo figli adottivi (Ef 1,5) e possiamo rivolgerci a Dio
col dolce nome di Papà (Abbà).
Siate perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste. Ma come è possibi-
le? All’uomo che confida in Dio, niente
è impossibile! Egli attinge luce e forza
dall’Eucaristia e dallo Spirito Santo. Se ci
nutriamo infatti alla mensa della Parola e
dell’Eucaristia ci ritroviamo gradatamente con un cuore nuovo, col cuore stesso di
Dio, capace di amore e di misericordia.
Lo Spirito poi rende audaci e abilitati a
vivere il comando antico di Dio al suo popolo: Siate santi perché io, il Signore Dio
vostro, sono santo (Lv 19, 2).
Testimoni di bontà. Soprattutto sii buono. La bontà è quanto assomiglia più a Dio
e più facilmente disarma gli uomini. Ne hai i
primi tratti nell’anima; ma sono solchi che non
si imprimono mai abbastanza profondamente.
Un pensiero costantemente dolce e amabile verso gli altri finisce per stamparsi sulla fisionomia
stessa. Io non ho mai provato amore che per la
bontà resa visibile dai tratti del volto. La fronte
sulla quale brilla il genio mi lascia freddo; ma il
primo venuto, che mi dà, l’impressione di essere
buono, mi commuove e mi attrae (Henri Dominique Lacordaire).
Settima domenica del Tempo ordinario (Anno A) Domenica 23 febbraio 2014
Sr A.Z.
Un’icona dedicata a san Paolo
L
a parrocchia di Offanengo
ha organizzato un viaggio
che si terrà dal 20 al 27 giugno:
meta la Turchia, per un pellegrinaggio sulle orme di san
Paolo. Verranno visitati i luoghi dove san Paolo – definito
padre della Chiesa e apostolo –
ha fondato le prime comunità
cristiane e alle quali ha indirizzato alcune sue lettere, scritti
importanti inseriti nel Nuovo
Testamento.
L’iniziativa si pone come
una proposta ricca di suggestioni e momenti spirituali,
ma anche culturali e artistici.
Guida del pellegrinaggio sarà
don Pierluigi Ferrari, biblista
della nostra diocesi e autore
di numerose pubblicazioni. Le
iscrizioni, rivolte a tutti gli interessati, si ricevono in parrocchia entro domenica 16 marzo,
versando un anticipo di 250
euro sulla quota di partecipazione che ammonta, in totale,
a 1.225 euro.
Intenso il programma degli
otto giorni di pellegrinaggio:
si visiteranno luoghi quali
Istanbul (la Moschea blu, la
celebre chiesa di Santa Sofia),
Canekkale, Troia, Pergamo,
Kasudasi, Efeso (il Tempio di
Adriano), Pamukkale, Konya
(Monastero e Mausoleo di Meviana), la Cappadocia, (villa
Uchisar, Valle Pietrificata di
Goreme, Valle Pasebag) Tarso
(la Porta di Cleopatra e il Pozzo di san Paolo). Questi luoghi
storici e la visita agli scavi archeologici, evocano un passato
che merita senza dubbio una
visita; senza dimenticare naturalmente il grande valore spirituale del pellegrinaggio che rimarrà nel cuore di tutti i fedeli.
L’organizzazione tecnica è
affidata a Yarden Travel.
M.Z.
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

sabato 22 febbraio 2014
CREMASCO
FURTI: inseguimento e recupero d’auto rubata
Le strade restano
un pericolo
QUATTRO SINISTRI CHE POTEVANO
AVERE TRAGICHE CONSEGUENZE
L
e strade restano un pericolo. Soprattutto
quando la stagione fredda rende più viscido
e sconnesso l’asfalto. Anche se sarebbe sbagliato attribuire tutte le colpe di quanto accade allo
stato dei tappetini d’usura delle principali arterie
stradali, urbane ed extraurbane.
In quattro giorni quattro sono stati i sinistri
che avrebbero potuto avere tragici epiloghi. Il
più grave domenica pomeriggio intorno alle 17
lungo la direttrice che collega Rivolta d’Adda e
Spino d’Adda. Un 21enne rivoltano ha perso il
controllo della propria Mini Cooper ribaltandosi
in un campo. Auto distrutta e giovane liberato
dalle lamiere solo grazie all’intervento dei Vigili
del Fuoco. Ha rimediato gravi lesioni.
La vettura, stando alla ricostruzione della
dinamica del sinistro operata dalla Polstrada
di Crema, avrebbe perso aderenza in curva e il
21enne. M.F., non sarebbe riuscito a controllarla. L’auto è uscita della sede stradale ribaltandosi più volte e fermandosi in mezzo a un campo
I
Lo spettacolare sinistro di mercoledì
nel quartiere cittadino di Santa Maria della Croce
dopo un volo di alcune decine di metri.
Ai soccorritori la scena si presentava agghiacciante con l’automobilista intrappolato nell’abitacolo di una macchina divenuta irriconoscibile. I
Vigili del Fuoco sono stati chiamati a intervenire
per consentire ai sanitari del 118 di prestare soccorso al ferito trasportato d’urgenza all’ospedale
di Cremona per le gravi lesioni riportate. Sulle
cause che abbiano portato all’uscita di strada sono
in corso accertamenti da parte della Stradale.
Traffico in tilt martedì mattina lungo la ex
strada statale 498 in quel di Gallignano. Due
mezzi pesanti e un’auto sono entrati in collisione. Sul posto la Postrada di Crema per i rilievi di
rito e i Vigili del Fuoco per liberare la carreggiata
dai mezzi indicentati. Il bilancio parla di un ferito al quale è stata diagnosticata una prognosi di
guarigione in 40 giorni. Si tratta di un indiano
residente a Viadana che al volante della propria
auto, prima ha leggermente urtato un tir per poi
andare a centrarne frontalmente un secondo.
CREMA: al Bancomat con tessera rubata
relevano denaro al Bancomat con un badge rubato ma la Polizia
li individua a li denuncia. Protagonisti dell’episodio due ventenni
di nazionalità romena noti alle Forze dell’Ordine. I due, residenti nel
Bresciano, hanno utilizzato la tesserina rubata a una cremasca per fare
il pieno di contanti ma sono stati ripresi dalle telecamere della banca.
La malcapitata era stata derubata della borsetta in un supermercato
cittadino lo scorso ottobre. Nella borsa aveva tessera Bancomat e un’agenda sulla quale aveva annotato il Pin della stessa. Un gioco da ragazzi
per i due lestofanti effettuare qualche prelievo di denaro prima che la
tessera venisse bloccata. Le indagini della Polizia hanno consentito di
identificare la coppia denunciata per ricettazione e indebito utilizzo del
badge magnetico.
CREMA: vetrine a calci, senegalese al Tso
L
a fuga dalla struttura sanitaria del lodigiano nella quale era ricoverato è durata poco per un senegalese fermato mercoledì mattina in
piazza Duomo, in centro città. L’uomo ha risalito via Mazzini prendendo a calci le vetrine, proferendo frasi sconnesse e infastidendo alcuni
passanti. Arrivato in piazza ha cercato di scardinare la porta della cattedrale quando è stato bloccato dai vigili.
Il giovane è stato visto prima ai giardini di Porta Serio parlare da
solo. Poi da piazza Garibaldi lungo via Mazzini è stato notato da più
passanti prendersela inspiegabilmente con le vetrine di alcuni negozi,
che fortunatamente non è riuscito a danneggiare. Si è anche avvicinato
a un uomo con fare minaccioso prima di cercare di entrare con forza nel
Duomo dalla porta laterale che si affaccia sull’omonima piazza.
La Polizia Locale è stata allertata da chi si è imbattuto nello straniero
o ha visto la scena da lontano, ed è giunta sul posto calmando il senegalese e trasferendolo senza indugio presso l’ospedale Maggiore dove è
stato sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio (Tso).
Auto distrutta e conducente letteralmente miracolato.
Incidente nel primo pomeriggio di mercoledì anche a Crema, in via Gramsci all’altezza
dell’incrocio con via Massari. Un 50enne egiziano residente a Capergnanica, E.A., in sella ad
uno scooter, è entrato in collisione con un’auto
condotta da un 20enne di Offanengo. Sul posto
gli agenti di una pattuglia locale che hanno effettuato i rilievi di rito e ricostruito la dinamica
del sinistro, riconducibile a una mancata precedenza. Il centauro è finito in ospedale per essere
medicato. Se l’è cavata con 10 giorni di prognosi.
Spettacolare sinistro lo stesso giorno poco
prima delle 14 nel quartiere cittadino di Santa
Maria, lungo via Mulini. All’altezza dell’incrocio con via Battaglio due auto, una Bmw e una
Peugeot, sono entrate in collisione. L’utilitaria
francese è stata salvata dal sicuro volo nella roggia dai parapetti presenti, per buona parte divelti
dallo schianto. Sul posto la Polizia Locale.
CASTELLEONE
La truffa corre nella rete
e a volte inciampa
P
L
nseguimento con recupero d’auto rubata la scorsa notte tra Palazzo
Pignano e Dovera. I Carabinieri sono stati chiamati a intervenire da
un pignanese che ha sentito rumori provenire dalla villa del fratello,
al momento assente. L’Arma è intervenuta e ha intercettato un’Audi
provento di furto abbandonata poco dopo da 4 sconosciuti.
L’allarme al 112 è stato lanciato poco dopo le 2. Un uomo è stato
svegliato dall’allarme della vicina villa del fratello, all’estero per lavoro. Ha chiamato i Carabinieri che sono giunti sul posto constatando
come ignoti avessero tentato di forzare una finestra.
Immediatamente partivano le ricerche che consentivano ai Cc di
intercettare un’Audi A6, risultata provento di furto consumato a Casalmaiocco ai danni di un dirigente d’azienda la notte prima. Alla
vista dei militari il conducente cercava di seminare la pattuglia dei Cc.
Non riuscendovi decideva di arrestare la corsa della vettura in quel di
Dovera e di darsela a gambe insieme ai suoi tre complici.
L’auto è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.
La stessa notte i Cc, impegnati in specifici controlli per prevenire
azioni predatorie a Castelleone, hanno controllato una cinquantina
di veicoli ed elevato alcune sanzioni segnalando in qualità di assuntori tre giovani alla Prefettura. Nel corso dell’azione mirata gli uomini dell’Arma sono riusciti a sventare un furto in via Canossa, grazie
anche alla tempestiva segnalazione di una donna che aveva sentito
rumori sospetti provenire dal giardino della propria dimora.
BAGNOLO CR.SCO: furto al bar e arresti
S
ono finiti nella rete dei controlli messi in atto dai Carabinieri due
romeni, con precedenti, ritenuti responsabili di un furto, consumato
poco prima, a danno del bar StyleCafé di Bagnolo Cremasco. Nella
notte i due stranieri erano riusciti a trafugare scatole di caramelle e contante dalla cassa salvo poi finire con l’auto direttamente tra le braccia
dei Cc lungo la Paullese. Nell’auto il terzetto, composto dal 30ene Valentin Stamati, dal 32enne Nicolae Buhaev (arrestati) e da un 43enne,
loro connazionale, residente a Liscate (denunciato), aveva quanto trafugato dal bar. Oltre a questo un piede di porco, lo stesso con il quale
sarebbe stata forzata la porta del locale. La gang è stata fermata a Spino
d’Adda. Non ha posto resistenza ed è finita in caserma.
CREMA: GdF al Munari in cerca di droga
G
uardia di Finanza con unità cinofila addestrata al rilevamento di
tracce di droga al liceo Munari in avvio di settimana. Controlli
in alcune classi e nel cortile dell’istituto alla ricerca di stupefacente
nell’ambito di un intervento preventivo e dissuasivo, più che repressivo, richiesto dalla dirigenza della scuola.
In cortile sono stati rinvenuti 2 grammi di marijuana. In uno dei
bagni è invece stato trovato uno strumento utilizzato per sminuzzare
le foglie della stessa essenza.
OFFANENGO: preso il rapinatore del Conad
I
e truffe corrono nella rete. Lo hanno capito a loro spese due castelleonesi che sono stati raggirati. Nel primo caso motocicletta venduta
a un 38enne bergamasco che ha pagato con un assegno staccato da un
blocchetto del quale era stato denunciato lo smarrimento. Nel secondo
un rappresentante ha pagato 6.500 euro per merce mai consegnata.
Sugli episodi ha indagato l’Arma di Castelleone che è riuscita a
inchiodare alle proprie responsabilità i tre truffatori. Il bergamasco
amante dei motori non è nuovo a iniziative di questa tipologia. Ha
denunce aperte in diverse procure, ora anche presso quella di Cremona, per aver acquistato beni con lo stesso meccanismo messo in
atto per raggirare l’ignaro castelleonese che aveva affidato alla rete
la vendita della propria due ruote. Un annuncio finito sotto gli occhi
della persona sbagliata.
Pesante il raggiro messo in atto da due pregiudicati milanesi di 47 e 57
anni, a danno di un agente di commercio del borgo turrito. Spacciatisi
per rappresentanti di una ditta emiliana i due lestofanti sono riusciti a
proporre l’acquisto di bevande energetiche al castelleonese che a sua volta le avrebbe rivendute ai propri clienti. Il cremonese ha inoltrato l’ordine
con tanto di pagamento anticipato della merce, 6.500 euro la cifra del
bonifico. Delle bevande però a Castelleone non è giunta neppure una
goccia.
PROFESSIONALITÀ • ESPERIENZA • PRECISIONE
Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di
Crema e i militari della stazione di Romanengo, hanno fermato e
condotto in caserma un tossicodipendente di 33 anni di Offanengo.
Sul suo conto gravano pesanti indizi di responsabilità in ordine alle
rapine perpetrate l’8 novembre 2013 e il 10 febbraio 2014 presso il
supermercato Conad del paese.
Nel corso della perquisizione d’iniziativa presso il domicilio del fermato gli uomini dell’Arma hanno rinvenuto, in una cassapanca, l’abbigliamento, gli accessori, il casco integrale da motociclista, il coltello
da cucina in ceramica e la borsa in plastica verde, il tutto identico in
ogni particolare al materiale utilizzato per le azioni delittuose, riprese
dal sistema di videosorveglianza del market.
Non reperiti 4.800 euro, bottino dei raid che risulterebbe essere stato utilizzato per impellenti acquisti di eroina per uso personale.
CREMA: basta trasferte per i passaporti
I
l Questore di Cremona dott. Vincenzo Rossetto ha fatto visita ieri
mattina agli uffici di Pubblica Sicurezza per illustrare l’avvio di una
nuova procedura amministrativa. È stato infatti firmato ieri dal dirigente del Commissariato di Crema il primo passaporto rilasciato direttamente dall’ufficio cittadino, dando il via a un’iniziativa che consentirà di rispondere a un’esigenza del pubblico. Questa innovazione,
pur aumentando il carico di lavoro del Commissariato, permetterà di
abbreviare i tempi di rilascio dei passaporti di almeno una settimana e,
nei casi di urgenza, di consegnare il passaporto in tempi ristrettissimi.
C
C
M
M
C
C
Y
Y
NON
M
M
CM
CM
MANODOPERA QUALIFICATA
Y
Y
MY
MY
CM
CM
CY
CY
• tinteggiature
• sistemi decorativi
MY
MY
CMY
CMY
CY
CY
K
K
K
K
Tel. 0373 278150
Cell. 335 6325595
il nostro sito
a
t
i
Vis
M
M
Y
Y
CM
CM
MY
MY
• moquettes
CY
CY
CMY
CMY
K
K
• pavimenti tecnici
www.dadasnc.it
C
C
M
M
Y
Y
• parquet
• tende
D E T R A Z IO
NE
FISCALE
DEL 50%
e IVA AG
EVOL A
AL 10% TA
C
C
• tappezzerie
DET
FISCA R A Z I O N E
D ELTERDEL
AVERE PAURA...
e
FISIVCAAA A Z I O5N0E%
LEGD
EV
ELO5
CONTATTA
L A0TA
e IVA
L
%
1
A AG0
EV%
O
L ATA
AL 1
0%
CMY
CMY
• rivestimenti plastici
VAIANO CREMASCO
13
CM
CM
MY
MY
CY
CY
C
C
CMY
CMY
M
M
K
K
Y
Y
CM
CM
MY
MY
CY
CY
CMY
CMY
K
K
DET
FISCA R A Z I O N E
LE DE
VIDEOSORVEGLIANZA -e ANTIFURTO
L 50%
IVA AG
EV
ANTINCENDIO - AUTOMAZIONI
AL 10 OL ATA
%
Technosystem
DETR
A
via Cavalli 6/8
Z
IO
FISCA
Crema (CR)
LE DE N E
L 50%
e IVA
AGEV
AL 10 OL ATA
%
14
Necrologi
È tornato alla Casa del Padre
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Orlando Spinoni
(Nando)
Ne danno l'annuncio la figlia Daniela
con Paolo ed Emma, Nino e Bruna, i
nipoti, le nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano tutti coloro che li hanno sostenuti
e sono stati vicini al loro carissimo
Nando.
Un particolare ringraziamento al dott.
Sergio Defendi e all'infermiera Rita
Cagnana dell'Unità Operativa Cure
Palliative di Crema; al nipote dott. Fabrizio Mauri e all'amica dott. Mariuccia
Rebecchi per le cure prestate.
Crema, 19 febbraio 2014
Gli affezionati nipoti Emanuela e Piero
piangono la scomparsa del loro caro
zio Nando
ricordando le sue straordinarie doti di
ingegno, rigore e umanità.
Abbracciano forte Daniela, Paolo ed
Emma condividendo il loro dolore.
Crema, 18 febbraio 2014
Con infinita tristezza, il gruppo del venerdì, ricorda l'amico
Nando
e partecipa al dolore di Daniela e Paolo.
Crema, 18 febbraio 2014
"Non il mio corpo ma il mio
pensiero e quello che vi ho
insegnato resteranno sempre
con voi".
Circondata dall'affetto dei suoi cari, serenamente si è spenta
di anni 82
di anni 71
Ne danno il triste annuncio la figlia Paola con il marito Franco, i nipoti Alessio e Mattia, la cognata Anna, i nipoti e
i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Crema, 17 febbraio 2014
I condòmini e l'amm.re dell'edificio sito
in Crema via Griffini n. 44 (Condominio
Platano scale A-B-C-D) partecipano al
dolore dei familiari per la scomparsa
della cara
Renata Bettinelli
ved. Piacentini
Crema, 17 febbraio 2014
Dopo una vita dedicata agli affetti familiari è mancato
Alice Capelli
ved. Miola
di anni 94
Ne danno il triste annuncio i figli Angela con Franco, Maria Luisa con Gianfranco, Vittorio con Chicca e Maria Pia
con Giancarlo, i cari nipoti, le pronipoti, il fratello Giglio con Carmen, la carissima amica Dina, l'affezionata Oxana
e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un sentito ringraziamento
ai medici e al personale infermieristico
del reparto di Pneumologia dell'Ospedale Maggiore di Crema e al medico
curante dott. Giovanni Campi per le
premurose cure prestate.
Un grazie di cuore a don Alberto per il
conforto spirituale.
Crema, 18 febbraio 2014
Le famiglie Tavazzi, Savoldi, Spampanato, Miscioscia, Gipponi, Cocu,
Cattaneo e Giossi del condominio Edilgarden Primavera di via Ferrario 10/A
partecipano al lutto della signora Luisa
e famiglia per la scomparsa della cara
mamma signora
Alice Capelli
ved. Miola
Nando
e sono vicini a Daniela, Paolo, Emma.
Crema, 18 febbraio 2014
Nando
e assicurano il costante ricordo e la
preghiera.
Crema, 18 febbraio 2014
Giancarla e Franco con i figli Ezio, Elly
e Paolo sono vicini con profondo affetto e animo partecipe a Daniela e Paolo
per la dolorosa perdita dell'amatissimo
padre
Nando
Crema, 18 febbraio 2014
È mancata all’affetto dei suoi cari
e porgono le più sentite condoglianze.
Crema, 17 febbraio 2014
Paolo Simonetti
Ne danno il triste annuncio la moglie
Emiliana, i figli Veronica e Matteo, la
mamma Norma, il papà Angelo, la suocera Giulia e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con scritti e preghiere hanno partecipato al loro dolore.
Crema, 21 febbraio 2014
La comunità parrocchiale dei Mosi si
stringe a Emi, Matteo e Veronica per la
prematura scomparsa del carissimo
Ne danno il triste annuncio il marito
Angelo, il figlio Massimo con Laura e
Sara, i nipoti, le sorelle, i cognati e i
parenti tutti.
I funerali si svolgeranno in Camisano,
oggi, sabato 22 febbraio alle ore 10,
partendo dall’abitazione in via Trieste
n. 58 per la chiesa parrocchiale, dopo
la funzione la cara salma proseguirà per
il cimitero locale.
Un particolare ringraziamento alla dott.
ssa Patrini, alle signore Federica e Tania per le cure prestate.
I familiari ringraziano chi, con preghiere e scritti hanno partecipato al loro
dolore.
Camisano, 22 febbraio 2014
Dina Moretti Scorsetti, Cristina con
Gianfranco e Sabrina con Gianmarco
ricordano con profondo affetto la cara
amica e maestra di vita signora
Alice Capelli
ved. Miola
che con tanta profondità di pensiero e
dolcezza di animo ha sempre saputo
ascoltare e consigliare. Ci uniamo al
dolore dei suoi cari e porgiamo sentite
condoglianze.
Crema, 17 febbraio 2014
Paolo Simonetti
Assicura il ricordo nella preghiera.
Crema, 20 febbraio 2014
Cara
nonna Alice
La comunità parrocchiale di Crema
Nuova, il gruppo catechisti e tutti gli
amici dell’oratorio, sono vicini al dolore
di Emi, Matteo e Veronica per l’improvvisa scomparsa del caro
Paolo Simonetti
di anni 77
Ne danno il triste annuncio la moglie
Ernesta con i figli Piercarlo, Gianfranco, Palmiro, Cristina con le nuore, il
genero e tutti i nipoti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Madignano, 19 febbraio 2014
grazie per la dolcezza, la premura e il
sorriso con il quale ci hai sempre accolto, grazie per le chiacchierate nella
tua cucina luminosa che, accompagnate dai tuoi buonissimi tè, ci rasserenavano e riuscivano a farci sorridere.
Ci manchi tanto e il tuo ricordo sarà
sempre con noi.
Cristina, Graziano, Samir, Marco,
Mariella, Giorgia, Giovanni, Matteo,
Chiara, Irene, Alice e Viola
Crema, 17 febbraio 2014
Circondate dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Franco
A funerali avvenuti della cara
Marmi e graniti
per edilizia
ed arte funeraria
CREMA - V. De Chirico, 8
(Zona P.I.P.)
☎ (0373) 20 43 39
Magda
Bandirali
Crema, 18 febbraio 2014
I colleghi medici d.ssa Barbiconi, dr.
Campi, dr. Dagheti, dr. Di Martino, dr.
Gnatta, dr. Lupo Pasini, dr. Massari, dr.
Ragnoli, d.ssa Taverna sono vicini in
questo triste momento al dott. Simone
Bandirali e famiglia per la perdita della
cara sorella
Magda
Bandirali
Crema, 18 febbraio 2014
Sorprese e addolorate per il lutto che
ha colpito la famiglia Bandirali, siamo
vicine ai nostri amici fraterni Simone e
Michele per la perdita improvvisa della
cara sorella e zia
Antonia, Selene e Francesca Garraffo
Crema, 18 febbraio 2014
Giulia Raimondi
ved. Saronni
di anni 93
Ne danno il triste annuncio i figli Sergio, Guiduccia, Gian Mario, Maurizio,
le nuore, i nipoti, i pronipoti, la sorella
e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Un particolare ringraziamento all'assistente Valentina, ai medici e a tutto il
personale del settore B dell'Ospedale
Kennedy di Crema.
Vaiano Cremasco, 19 febbraio 2014
Mario e Teresa De Cenzo profondamente addolorati per la scomparsa della
cara signora
Giulia
Graziella
Lucini Paioni
di anni 64
La P66 si unisce al dolore della famiglia
Tabacchi - Lucini Paioni per la perdita
della signora
Graziella
Crema, 18 febbraio 2014
si stringono con affetto a Sergio, Chiara, Cristiano ed Elisa.
Crema, 17 febbraio 2014
Agnese con i familiari partecipa al dolore di Angelo, Tatiana e Giorgio per la
perdita di
Il Presidente, il consiglio direttivo,
i soci del Rotary Club cremasco S.
Marco partecipano al dolore dell'amico Sergio per la scomparsa della cara
mamma
ed è vicina a loro con il pensiero e la
preghiera.
Bagnolo Cremasco, 18 febbraio 2014
Giulia Raimondi
ved. Saronni
Crema, 17 febbraio 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Graziella
Carissimi Tatiana, Giorgio e Angelo
giunga a voi tutti la nostra ammirazione
per l'amore e l'esemplare dedizione donati alla vostra adorata
Orsola Vailati
(Lina)
in Riboli
di anni 63
Ne danno il triste annuncio il marito
Carlo, il figlio Alessandro con Alida, il
fratello Antonio con Gabriella, Marta e
Diego, tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e al personale infermieristico del reparto di Oncologia dell'Ospedale Maggiore di Crema, ai medici e
al personale infermieristico dell'Associazione Cure Palliative per le assidue e
premurose cure prestate alla loro cara.
Crema, 18 febbraio 2014
Graziella
Rosangela e i figli si stringono affettuosamente a voi nel dolore illuminato dalla certezza che la vostra dolce mamma
rimarrà per sempre a voi vicina.
Casaletto Ceredano, 18 febbraio 2014
A funerali avvenuti i fratelli, la cognata,
i nipoti e i parenti tutti ringraziano tutti
coloro che con preghiere, fiori e la partecipazione ai funerali hanno condiviso
il loro grande dolore per la perdita di
Ne danno il triste annuncio le figlie
Francesca con il marito Gian Franco
e Primolena con il marito Leonardo, le
care nipoti Federica e Arianna, la sorella Rosa Lucia, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Esprimono un sentito ringraziamento
al Corpo Bandistico Giuseppe Verdi di
Ombriano e all'Associazione Combattenti e Reduci sezione di Moscazzano.
Un grazie di cuore ai concittadini di
Moscazzano per il loro affetto dimostrato.
Crema, 19 febbraio 2014
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
la famiglia ringrazia di cuore tutte le
gentili persone che in qualsiasi modo
hanno condiviso il loro dolore.
Un grazie particolare ai medici e a tutto il personale paramedico del reparto
di Day Hospital Oncologico e le Cure
Palliative dell'Ospedale Maggiore di
Crema per le premurose cure prestate.
Cremosano, 18 febbraio 2014
di anni 92
nella certezza che il suo esempio continuerà ad accompagnarli nella vita
quotidiana.
Crema, 20 febbraio 2014
16 e 18
Meris e Mariateresa sono vicine con
affetto a Marina nel ricordo di
Angelo Stringhi
Paolo
alle pagine
Franco
Crema, 21 febbraio 2014
Gli insegnanti e i collaboratori scolastici della Scuola Media Vailati di Crema si stringono alla collega prof.ssa
Susanna Bandirali, duramente provata
dalla perdita della cara sorella
Magda
Bandirali
Gli amici del Weisse e della Polisportiva San Luigi si stringono intorno a
Emiliana, Veronica e Matteo per l'improvvisa scomparsa del caro
Altre necrologie
Luciano, Faustina con Elena, Sara,
Chiara e le loro famiglie con l'affetto
e la preghiera sono vicini all'amico
Sandro, alla moglie Marina e a tutti i
familiari e partecipano al dolore per la
morte di
Milano, 21 febbraio 2014
di anni 54
Assicura preghiere di cristiano suffragio.
Crema, 20 febbraio 2014
Agnese Piloni
in Drera
Crema, 21 febbraio 2014
Alessandro Clerici
Renata Bettinelli
ved. Piacentini
lo Studio Gaffuri partecipa al lutto di
Marina per la scomparsa del caro
Franco
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Annamaria con Francesco, Claudio e
Lorenzo ricordano con tanto affetto l'amico di sempre
Fulvio ed Elisa con Sara, Debora e
Agata abbracciano Daniela, Paolo e la
piccola Emma desolati per la morte di
È mancato all'affetto dei suoi cari
Luisa e famiglia Casali sono vicini a
Carlo e Alessandro per la scomparsa
della cara
Lina
e porgono sentite condoglianze.
Crema, 18 febbraio 2014
Graziella, Franco, Marco, Fernanda,
Marco, Pierangela e Gianni si stringono
con intenso e fraterno affetto all'amico
Carlo, ad Alessandro, Alida e ai familiari tutti in questo momento di profondo dolore per la prematura scomparsa
dell'amatissima
Lina Vailati
in Riboli
Angelo Cattaneo
di anni 79
Porgono un particolare ringraziamento
ai medici e al personale infermieristico
del reparto di Medicina dell'ospedale
Maggiore di Crema, alla sig.ra Tiziana
Bonello e al dott. Emanuele Gionfriddo per le premurose e amorevoli cure
prestate.
Crema, 18 febbraio 2014
che dopo lunghe sofferenze sopportate con esemplare dignità, fermezza e
solida fede cristiana ci ha lasciati per
raggiungere la Casa del Padre.
Il Signore conforti tutti i suoi cari, alleviandone le sofferenze nella certezza
che la cara Lina, con le sue grandi doti
di umanità, generosità e simpatia, continuerà sempre a vivere nei cuori di tutti
quelli che hanno avuto il privilegio di
conoscerla.
Crema, 15 febbraio 2014
sabato 22 febbraio 2014
15
CREDERA - RUBBIANO
Sicurezza,
cosa fare?
di GIAMBA LONGARI
U
na folla attenta e preoccupata ha partecipato, nel
pomeriggio di sabato scorso, al
vertice sulla sicurezza organizzato
dall’amministrazione comunale
in municipio a Credera-Rubbiano.
Una folla, va detto, che ha paura
e che dopo i recenti furti in abitazione avvenuti in paese – ben
una ventina, in un paio di notti!
– chiede certezze e sicurezze, oltre
che indicazioni circa quanto è
possibile fare: domande che, però,
hanno ottenuto poche risposte
concrete, tanto che la rabbia della
gente è forte.
Una cosa è certa: se da un lato
bisogna sperare di non essere
presi di mira dai ladri, dall’altro è
necessaria la massima attenzione
e una seria collaborazione con le
Forze dell’Ordine.
All’incontro, introdotto dal
sindaco Matteo Guerini Rocco,
sono intervenuti i vertici locali
dei Carabinieri: il maresciallo
Saverio Bertini, comandante della
Stazione di Montodine, cui fa
riferimento anche Credera, e il
capitano Antonio Savino, responsabile della Compagnia di Crema,
alla quale fanno capo le dieci
Stazioni che operano nel Cremasco. Presenti all’assemblea anche
il vicesindaco Mario Policella,
l’assessore Rosangela Doldi e i
consiglieri Valentina Cagni e Fulvio Facchi, mentre tra il foltissimo
pubblico sedeva pure il parroco
don Gianbattista Pagliari.
I furti subiti dalla popolazione
crederese sono stati definiti dal
capitano Savino “un fenomeno
molto fastidioso, ma che ha radici
internazionali che si riverberano
su questo territorio”, dove agiscono vere e proprie bande che,
addirittura, possono contare su
basisti in loco.
Detto della carenza di uomini
e, spesso, anche di automezzi
adeguati in dotazione all’Arma,
Savino ha garantito circa l’impegno assiduo e costante di ogni
carabiniere che, ha puntualizzato,
“non lavora certo per lo stipendio”. Il capitano ha poi puntato il
dito sulle pesanti falle del sistema
e sulle regole sbagliate che ci
sono in Italia: tribunali lentissimi,
impunità, leggi continuamente
modificate… Un sistema, dunque,
“malato” e fragile, dentro il quale
i malviventi vanno spessissimo a
nozze.
Tutto questo, però, non significa arrendersi o assistere passivamente. Le Forze dell’Ordine
ci sono, fanno tanto e l’apporto
della gente è fondamentale: “La
sicurezza – ha affermato il capitano Savino – deve stare a cuore
a tutti e senza la collaborazione
dei cittadini non ci può essere
controllo sociale”.
Se è parso di capire che la “giustizia fai da te” è sempre molto
rischiosa – se si colpisce un ladro
alle spalle, ad esempio, si può
finire nei guai – e che le ronde,
invocate da molti dei presenti
all’assemblea, le può autorizzare
soltanto il Prefetto, il capitano
Savino ha fornito alcuni suggerimenti da non trascurare.
“Un furto – ha detto – solitamente viene preparato: se vedete
movimenti sospetti intorno alle
abitazioni, auto sconosciute e persone ‘strane’, non esitate a chiamare tempestivamente il 112 per
segnalare l’anomalia. Se sapete di
una persona che, pur non avendo
un reddito fisso, si permette un
tenore di vita alto, segnalatela ai
Carabinieri, i quali hanno i mezzi
per poter verificare la situazione.
Cittadini: mantenete alto il livello
d’attenzione e collaborate!”.
Accanto ad accorgimenti vari
come i sistemi d’allarme, per il
capitano Savino una buona soluzione per il controllo del territorio
è quella dei varchi elettronici
all’ingresso dei paesi: videocamere collegate in rete che registrano
ogni targa e ogni movimento,
verificando in tempo reale.
“C’era un progetto per il Cremasco – ha denunciato il capitano
– ma non se n’è fatto nulla: perché? Eppure è importante agire
insieme e in rete; se ognuno fa per
proprio conto non serve a nulla”.
Le domande dei cittadini si
sono fatte incalzanti e molti
hanno invocato un clima da
Far West: la gente – non solo di
Credera – è stanca delle parole,
ha giustamente paura e non ne
può più di subire passivamente. Dal capitano Savino e dal
sindaco Guerini Rocco è giunto
nuovamente l’invito alla massima
collaborazione, per difendere tutti
insieme la sicurezza sociale.
L’INTERVENTO DI ANTONIO SAVINO,
CAPITANO DEI CARABINIERI, DOPO
L’ONDATA DI FURTI NELLE CASE: “MASSIMA
COLLABORAZIONE TRA NOI E I CITTADINI”
Il capitano Savino durante l’intervento: al suo fianco, il sindaco
Guerini Rocco e il maresciallo Bertini. In alto, parte del folto pubblico
BAGNOLO: IMPORTANTI OPERE PUBBLICHE
Asfaltature e completamento della ciclabile
di LUCA GUERINI
N
onostante i limiti imposti alle amministrazioni comunali – su
tutti il “Patto di stabilità”, ma anche il taglio dei trasferimenti
pubblici – e la situazione economica generale non certo brillante, anche il 2014 per Bagnolo è iniziato con due importanti interventi nel
campo delle opere pubbliche.
“A seguito del perdurare delle condizioni climatiche avverse (pioggia insistente) lo strato bituminoso in alcuni tratti di via Leonardo
Da Vinci, presso la rotatoria di ingresso al centro commerciale ‘Girandola’ (nella foto in basso), al distributore di carburanti e al raccordo
con l’altra rotatoria su via Crema, si stava progressivamente sbriciolando con il formarsi di profonde buche che stavano creando un serio
pericolo alla circolazione”, spiega il sindaco Doriano Aiolfi.
Meglio, quindi, correre ai ripari, essendo il tratto stradale interessato da intenso traffico di tutte le categorie di veicoli (autocarri,
bus, mezzi d’opera agricoli, automobili e moto) stante la presenza
di concessionarie, officine di riparazione veicoli, attività industriali
e commerciali attive. L’amministrazione comunale ha provveduto
così a un intervento d’urgenza per la riparazione di 460 metri quadrati di nuova asfaltatura, con una spesa di quasi 12.000 euro.
Non solo asfalto, però. Per quanto riguarda le piste ciclabili e la
sicurezza stradale – temi che stanno particolarmente a cuore a chi è
al governo, che nel corso del quinquennio amministrativo s’è dimostrato attivo in tal senso – sono iniziati i lavori per la realizzazione
del completamento della ciclabile di via Leonardo da Vinci, nel tratto dell’ex “dopolavoro De Magistris” (nella foto in alto): s’è, infatti,
concluso a metà gennaio il lungo e impegnativo iter espropriativo;
ora l’amministrazione comunale potrà dar corso ai lavori di completa messa in sicurezza della pedo-ciclabile.
“Anche in questo caso, un importantissimo risultato atteso da
tempo dai bagnolesi: accantonati, per forza di cose, i progetti faraonici della precedente amministrazione Peretti che ipotizzava un
rialzamento della carreggiata per decine di metri e spese superiori
ai 60.000 euro, il tutto per rallentare i veicoli di passaggio… senza
garantire una protezione vera dei pedoni/ciclisti – afferma Aiolfi –
come Giunta abbiamo deciso per l’esproprio, con interventi che hanno previsto costi assolutamente ragionevoli e sostenibili”.
Raggiunto lo scopo, ovvero il completamento in perfetta sicurezza
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
dell’intero anello ciclopedonale via Crema-via Da Vinci. La strada
dell’esproprio è stata presa in considerazione, vista l’alta pericolosità per chi è in transito in quella strettoia, con il pericolo costante di
essere investiti dai veicoli. La ciclabile di via Leonardo da Vinci-via
Crema è stata, inoltre, completata nel corso dell’attuale amministrazione con il posizionamento di una staccionata di protezione a una
roggia, transenne parapedonali, con l’abbattimento di tre barriere
architettoniche (abbassamento di due marciapiedi e aggiunta di un
passaggio pedonale presso il centro commerciale), la piantumazione
di piante autoctone e siepi di ligustrum e la posa di panchine di sosta
e cestini portarifiuti.
16
Necrologi
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
tornata alla Casa del Padre
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
"Sei uscito dalla vita, non dalla nostra vita". (S. Agostino)
"È una casa così trasparente
l'assenza che senza vita io ti
vedrò vivere e se soffri, amore
mio, morirò nuovamente".
In occasione del compleanno e del
quarto anniversario della scomparsa
del caro
Nel settimo anniversario della scomparsa della cara
Ne danno il triste annuncio i figli Vittorio, Ornella, Bianca, Claudio, Liana, Maurizio, Ombretta e Manuele, le
nuore, i generi, i nipoti e i pronipoti,
la sorella, il fratello, il cognato e tutti
i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 22 febbraio alle ore 9 nella prepositurale di San Benedetto, indi proseguirà nel cimitero di Santa Maria.
La cara salma, proveniente dalla camera ardente della Casa di Riposo "O.P.
Vezzoli" di Romanengo, giungerà in
chiesa alle ore 8.30.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e al personale infermieristico della Casa di Riposo "O.P. Vezzoli" di Romanengo per le premurose
cure prestate e per averla accompagnata serenamente alla Casa del Signore.
Romanengo, 22 febbraio 2014
Il presidente, i dirigenti, i giocatori e i
tifosi tutti dell'AC Crema 1908 sono vicini a Maurizio e familiari per la perdita
della cara mamma
Olga Martini
in Lucchetti
Crema, 21 febbraio 2014
È mancato all'affetto dei suoi cari
la moglie Anna Maria, il figlio Mario
con Mariella, la figlia Paola lo ricordano con tanto amore a quanti gli hanno
volute bene.
Una s. messa in memoria sarà celebrata venerdì 28 febbraio alle ore 20 nella
chiesa parrocchiale di Offanengo.
"Dorme, perché una mamma
non muore mai".
Amalia Quaranta
È già passato un anno da quando te ne
sei andata. Il vuoto che hai lasciato nei
tuoi cari è incolmabile. Sei e sarai sempre nei nostri cuori.
I tuoi cari ti ricordano con una s. messa che verrà celebrata oggi, sabato 22
febbraio, alle ore 18.30 nella chiesa
parrocchiale di S. Benedetto.
Accomunano nel ricordo il marito Andrea, la nuora Rosita, il genero Giovanni.
Crema, 21 febbraio 2014
A un mese dalla scomparsa della cara
Sai che c'è? C'è che questi mesi, da
quando ti sei ammalata, da quando sei
partita, non sono stati facili. C'è che insieme stiamo passando dal dolore per
quello che ci è successo alla gioia per
quello che ci hai regalato e continui a
regalarci con la tua presenza.
E ci proviamo a lasciarci avvolgere dalla bellezza di quello che sei stata, con
semplicità, senza fronzoli, purché non
ti si notasse.
Spesso ci succedono la lacrima e il
pianto e facciamo come abbiamo fatto
tante volte con te, in un abbraccio. E
pensiamo che ci vuoi, nonostante tutto,
sorridenti e felici di averti respirata e di
respirarti continuamente. Non è sempre
facile ma la promessa è quella che ci si
prova, come sai da sempre.
Ti ricorderemo così domani, domenica 23 febbraio, con una s. messa alle
ore 10 presso la chiesa parrocchiale di
Cremosano.
Grazie alle famiglie degli amici di classe di Toan per averci regalato questa
occasione.
2000
28 febbraio
2014
Moreno Cravero
Giuseppe
Ghisetti
di anni 89
È mancato all'affetto dei suoi cari
Cecilia Cremonesi
in Zanini
i figli e i parenti tutti la ricordano con
immutato affetto unitamente al caro
papà
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
24 febbraio
"Anche se da tanti anni non
sei più in mezzo a noi, il tuo
ricordo è sempre vivo nei nostri cuori".
Agostino
Lingiardi
le figlie, il figlio, i generi, la nuora e i
nipoti lo ricordano sempre con tanto
amore.
Una s. messa in suffragio verrà celebrata domani, domenica 23 febbraio
alle ore 9 nella chiesa parrocchiale di
San Bartolomeo ai Morti.
2014
"La tua presenza silenziosa ci
conforta, ci sostiene e ci protegge ogni giorno nel nostro
cammino".
Devis
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
al caro nonno
2014
"Grazie mamma, dell'amore
che ci hai dato e che ci dai ancora. Sei il vento che accarezza i nostri visi. Sei la pioggia
che confonde le nostre lacrime e sei il sole che illumina il
nostro cammino".
celebrando la s. messa di suffragio
oggi, sabato 22 febbraio, alle ore 20
nella chiesa di Cascine San Carlo.
Accomunano nel ricordo il caro papà
Carlo
2003
28 febbraio
Nell'undicesimo anniversario
scomparsa del caro
2014
della
Francesco Calenzani
La moglie, le figlie e i parenti tutti lo
ricordano sempre con grande amore.
Un ufficio funebre sarà celebrato giovedì 27 febbraio alle ore 20 nella chiesa
parrocchiale di Montodine.
Cav. Sergio Vecchi
Carla, Dario, Michele e Luisa lo ricordano con immutato affetto.
L'Associazione "Combattenti e Reduci"
di Crema farà celebrare una s. messa
venerdì 28 febbraio alle ore 17 presso
la chiesetta di S. Antonio in via XX Settembre a Crema.
20 febbraio
2014
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
Antonio Giovanni
Denti
Italo
Gian Franco
Canella
Lodigiani
la moglie Franca, la figlia Rosella con
Valter, Sabrina con Alessandro ti ricordano con tanto amore.
Una s. messa per ricordarti a quanti ti
hanno voluto bene sarà celebrata venerdì 28 febbraio alle ore 18.30 nella
chiesa parrocchiale di Romanengo.
Romanengo, 28 febbraio 2014
di anni 82
Luigi Poli
Giovanna Marazzi
Il marito Francesco, le figlie, il genero,
i nipoti e tutti i parenti ti ricordano con
tanta nostalgia e affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 23 febbraio alle ore 10.30
nella chiesa parrocchiale di Trescore
Cremasco.
Cesarina Sgaria
Moretti
1992
e alla cara nonna
Ne danno il triste annuncio i figli Gianluca e Nadia con Mario, la nipote Francesca con Esmel e Patrick, le sorelle,
il cognato, le cognate e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Ripalta Vecchia, 18 febbraio 2014
Bruno Enrico Ogliari
la moglie Giuseppina con Rita, Corrado
e la piccola Micol e i parenti tutti lo ricordano con immenso amore.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
martedì 25 febbraio alle ore 15.30 nella
chiesa di San Bartolomeo.
28 febbraio
2014
2014
Nel decimo anniversario della morte
del caro papà
Maria Luisa Ferrari
in Piseroni
2013
21 febbraio
22 febbraio
Ettore e Pierangela ricordano il quinto
anniversario della morte della mamma
a tre mesi dalla sua dipartita.
Ss. messe saranno celebrate nella chiesa parrocchiale di Castelnuovo.
2004
Agostino
sono passati due lunghi anni dalla tua
morte. Crediamo che la persona che
esala l'ultimo respiro ripensi ai propri
cari, cerca di ricordare sempre i nostri
volti, saremo sempre con te, e tu con
noi.
Maria Teresa, Giacomo e Felice
con le loro famiglie e i tuoi cari amici
Una s. messa sarà celebrata giovedì
27 febbraio alle ore 20 nella chiesa di
Gattolino.
2009
Gino Zanini
2013
il marito, i figli con le loro famiglie, la
ricordano con amore e ringraziano tutte
le persone che hanno condiviso il loro
dolore.
Crema, 21 febbraio 2014
2014
Rino Ghilardi
la moglie Maria, i figli con le rispettive
famiglie lo ricordano con affetto e nostalgia.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
domani, domenica 23 febbraio alle ore
18 nella chiesa parrocchiale di Crema
Nuova.
Crema, 19 febbraio 2014
"Ogni giorno c'è per te un
pensiero e una preghiera".
In occasione dell'anniversario del caro
la moglie Liliana, la figlia Paola con
Damiano, le care nipotine Asia e Kristel, lo zio Massimo e i parenti tutti
lo ricordano con amore unitamente al
carissimo figlio
Ne danno il triste annuncio la moglie
Giuseppina, la figlia Daniela con Riccardo, la nipote Alessandra con Matteo
e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro
dolore.
Cremosano, 18 febbraio 2014
27 febbraio
Caro
Francesca Marazzi
Sandro Crotti
2012
"Ai tuoi fedeli la vita non è tolta, ma trasformata".
Olga
Martini
ved. Lucchetti
di anni 86
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
Ciao
Caterina
Una s. messa sarà celebrata venerdì 28
febbraio alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Ripalta Vecchia.
nonno Antonio
sei e sarai sempre nei nostri cuori.
Gabriele, Riccardo e Simone
Romanengo, 28 febbraio 2014
la moglie Angela, i figli Mario e Guido,
la nuora Loredana e i nipoti Emanuele,
Umberto e Beatrice lo ricordano con
grande affetto a quanti lo conobbero e
gli vollero bene.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata lunedì 24 febbraio alle ore 17 nella
chiesa di San Rocco a Sergnano.
Il Cremasco 17
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
BAGNOLO CREMASCO
Nel 2013 incrementati
i fondi per il sociale
L’ASSESSORE CLAUDIO DAGHETI FA IL PUNTO
di LUCA GUERINI
M
entre la maggioranza è al
lavoro in vista delle elezioni
di primavera, diamo uno sguardo
al settore delle Politiche sociali,
retto da Claudio Dagheti. Sin dagli esordi, il giovane assessore ha
chiarito, in linea con l’amministrazione Aiolfi, di voler uscire da una
politica sociale basata sull’assistenzialismo per rendere i fruitori dei
servizi protagonisti del loro futuro
e della propria ri-nascita.
Anche nel 2013 l’amministrazione comunale bagnolese è riuscita nell’intento di aumentare la spesa nel sociale. “Tale scelta si rivela
strategica nel progettare e sognare
il futuro del nostro paese – spiega
Dagheti –. L’investimento sulle
politiche sociali sta a significare il
desiderio di una società che tiene
il passo anche di chi fa più fatica,
non a discapito dei ‘primi’, ma con
l’obiettivo di creare una comunità
equa, che ingloba e non esclude.
Obiettivo raggiungibile, però, solamente attraverso una ridistribuzione dei servizi e dei loro costi”.
L’anno appena lasciato alle
spalle, come i precedenti, è stato
segnato da incertezze economiche
e dalla crisi, che hanno generato
disagi durante tutti i mesi, caratterizzati da un aumento dei bisogni
e da una stagnazione sempre più
imponente nel mondo del lavoro.
“Accanto a queste difficoltà,
Claudio Dagheti, assessore
ai Servizi sociali
però, non possiamo non vedere
alcuni segni di speranza: la situazione attuale sta infatti obbligando
tutti, amministrazioni comunali
comprese, a uscire dal proprio
‘cortile’ per incontrarsi e lavorare
insieme”, afferma l’assessore.
Nel 2013 ha preso il via un lavoro di rivisitazione del welfare locale che vedrà la sua piena realizzazione quest’anno, con l’obiettivo di
migliorare e diversificare i servizi
offerti in tutto il distretto cremasco.
“Un primo segnale in tal senso è
l’adozione da parte dei Comuni di
regolamenti unici realizzati con la
concertazione e la collaborazione
dei fornitori dei servizi e dei fruitori degli stessi, ovvero i cittadini.
Tali regolamenti spesso chiedono
ai cittadini anche uno sforzo economico maggiore rispetto al passato, purtroppo inevitabile in questo
periodo. Sempre, però, in maniera
proporzionale alle proprie capacità
economiche e patrimoniali, partendo dal presupposto che chi è in
una situazione migliore può farsi
solidale con chi è più in difficoltà”.
L’adozione dei regolamenti unici garantisce in ogni caso il rispetto dell’equità, ponendo fine alle
discriminazioni tra i cittadini che
abitano sì in paesi diversi, ma a
poca distanza tra loro.
“Gli sforzi amministrativi, dunque, non si possono più fermare
ai singoli servizi erogati in paese
– che nonostante la crisi siamo riusciti non solo a mantenere ma a
potenziare – ma devono essere indirizzati anche alla costruzione di
un welfare territoriale che risponda
a questa nuova società caratterizzata dalla globalizzazione e dalla
mobilità”, conclude l’assessore ai
Servizi sociali.
Bagnolo Cremasco, quindi, anche in qualità di Comune capofila
del proprio sub-ambito, prosegue
sulla strada dell’innovazione.
In un contesto economico come
l’attuale, infine, l’aver quasi raddoppiato il Fondo comunale destinato alle persone in difficoltà
economica, dopo la crescita esponenziale dello stesso nel quinquennio, rappresenta un forte segnale di
attenzione alle fasce deboli.
Casaletto V.
Cure palliative
L
e Cure palliative si
occupano in maniera
attiva e totale dei pazienti
colpiti da una malattia che
non risponde più a trattamenti specifici per quanto
riguarda la sua cura. Il termine deriva da “palliare”,
ovvero coprire, nascondere
con un pallio: nell’Antica
Grecia e nell’Antica Roma
era il telo di lana che si
poggiava su una spalla e
si drappeggiava intorno al
corpo, sopra la tunica.
Di controllo del dolore, di altri sintomi e degli
aspetti psicologici, sociali
e spirituali legati a questo
tipo di pratica, molto importante e sviluppata nella
realtà cremasca, si parlerà
nella serata di mercoledì
26 febbraio alle ore 21 in
Chiesa Vecchia.
L’amministrazione comunale, infatti, in collaborazione con i Servizi
sociali, ha organizzato con
l’Associazione cremasca
“Alfio Privitera”Onlus un
dibattito informativo rivolto a tutta la cittadinanza.
Perché e quando le cure palliative il tema della serata,
che vedrà nei panni di relatrice la dott.ssa Assunta
Maria Mariconti, responsabile della rete di Cure
palliative di Crema; accanto a lei, Anna Porchera, volontaria dell’associazione.
Si cercherà di comprendere
lo scopo delle Cure palliative, ovvero il raggiungimento della miglior qualità di
vita possibile per i pazienti
e le loro famiglie e, nello
specifico, la realtà operante
presso l’ospedale “Maggiore” di Crema.
PIERANICA: prime manovre elettorali
A
nche Pieranica a maggio andrà a elezioni. Il gruppo di maggioranza non potrà più candidare a sindaco Antonio Benzoni, che
ha svolto due mandati amministrativi consecutivi. In seno alla minoranza si sta cominciando a pianificare il da farsi: Pieranica Futura,
storico gruppo capeggiato da Valerio Campani (esiste da una ventina
d’anni) avrà di certo una sua lista, anche se sul nome del candidato
sindaco non ci sono ancora certezze. Simbolo e nome saranno gli
stessi, ma Campani e soci stanno valutando la persona giusta per cercare di strappare consensi ai cittadini pieranchesi. Alla base un solido
programma, che è in fase di studio, con nuove idee nei settori sociale,
sportivo. Non manca chi è convinto che sarà lo stesso Campani a
proporsi come primo cittadino, ma l’interessato non ha ancora confermato le indiscrezioni.
CHIEVE: corso di trucco di base in Biblioteca
L’
amministrazione di Chieve in collaborazione con la Biblioteca comunale organizza un corso di trucco di base cosmetico,
iniziativa non nuova nel Cremasco, indirizzata in primis alle donne
e ragazze. Le lezioni inizieranno lunedì 10 marzo dalle ore 21 alle
ore 22 nel locale delle ex Poste. Per informazioni: 347.96322332,
con possibilità di aderire sino al 3 marzo.
CAPRALBA: “Mangiare bene, mangiare tutti”
S
i chiude oggi, sabato 22 febbraio, presso il Centro culturale di
Farinate, la mostra didattica Mangiare bene, mangiare tutti, sul
tema della sovranità alimentare, a Nord e a Sud di un mondo
profondamente diseguale, per cogliere le complessità che ruotano attorno al nostro piatto quotidiano.
Marina Lovato, referente educazione per “ProgettoMondo
Mlal”, nel corso della settimana ha accolto in particolare le classi della locale scuola primaria e secondaria di 1° grado, illustrando – con un linguaggio adeguato ai diversi livelli di età e
l’ausilio di grandi pannelli espositivi – le tematiche inerenti il
diritto al cibo, oltre a intrattenerle con letture animate e la proposta di attività coinvolgenti.
Nella foto, il gruppo di alunni di una classe della primaria in
visita alla mostra.
C’è sempre qualcuno pronto a sfidarci. Quel qualcuno, siamo noi.
LG
La continua attitudine all'innovazione di Mercedes-Benz ha cambiato per sempre il concetto di berlina. Il design e le linee sportive
di Nuova CLA ne esaltano l'anima sportiva, senza rinunciare a tutto il comfort di una 5 posti. Con motore 1800 e fino a 23,8 km con un litro.
Nuova CLA 200 CDI. Never stop performing.
C’è
sempre
pronto a sfidarci. Quel qualcuno,
noi.di serie telecamera posteriore,
Per la siamo
prima volta
Classe
B qualcuno
Full Edition
Da continua
34.000 euro.*
Vieniall'innovazione
a provarla. di
panorama,
bixeno, interni
La
attitudine
concetto
di
design
sportive
La continua
attitudine all'innovazione
di Mercedes-Benz
Mercedes-Benz ha
ha cambiato
cambiato per
per sempre
sempre ililtetto
concetto
di berlina.
berlina. IlIl navigatore,
design ee le
le linee
lineefari
sportive
di
posti.
Con
1800
aa 23,8
un
in55pelle
Collision
Prevention
e Attention
di Nuova
Nuova CLA
CLA ne
ne esaltano
esaltano l'anima
l'anima sportiva,
sportiva, senza
senza rinunciare
rinunciare aa tutto
tutto ilil comfort
comfort di
di una
una
posti. artico,
Con motore
motore
1800 ee fino
fino
23,8 km
km con
con
un litro.
litro.
Nuova
Nuova CLA
CLA 200
200 CDI.
CDI. Never
Never stop
stop performing.
performing.
con Intelligent Drive. Il tuo sesto
senso,
laVieni
nostra
tecnologia.
Da
aa provarla.
Da 34.000
34.000 euro.*
euro.* Vieni
provarla.
Assist.
Intelligent Buy.
Tua da 25.900 euro* o 232 euro** al mese.
• Anticipo da 6.500 €
• 35 canoni da 232 €
• TAN fisso 3,90% - TAEG 5,18%
• E dopo 3 anni puoi restituirla
*Il prezzo si riferisce a B 160 CDI Executive FULL EDITION. Prezzo di listino € 27.358 (IVA e MSS incluse).
Prezzo chiavi in mano € 25.900 (IVA, MSS e contributo dealer valido solo su B 160 CDI Full Edition inclusi, IPT
esclusa). **Riscatto finale € 13.199 e chilometraggio totale 60.000 km. Esempio leasing per B 160 CDI
Executive FULL EDITION. Importo totale finanziato € 19.400, importo totale dovuto dal consumatore € 21.843
(anticipo escluso), incluse spese istruttoria € 366, imposta di bollo € 16 e spese incasso RID € 4,27. Valori IVA
inclusa. Salvo approvazione Mercedes-Benz Financial Services Italia S.p.A. L’offerta, soggetta a disponibilità
limitata, è valida su Classe B Full Edition per contratti sottoscritti dal 18/02 al 31/03 e immatricolazioni entro
il 30/06/2014, e non è cumulabile con altre iniziative in corso. Lista concessionarie aderenti all’iniziativa e
maggiori info su mercedes-benz.it. Fogli informativi disponibili presso le concessionarie Mercedes-Benz e sul
sito internet della Società. La vettura raffigurata è una Classe B Premium FULL EDITION. Messaggio
pubblicitario con finalità promozionale.
Consumi ciclo combinato (km/l): 22,2 e 23,8 (CLA 200 CDI). Emissioni CO2 (g/km): 118 e 109 (CLA 200 CDI). *Il prezzo si riferisce a CLA 200 CDI EXECUTIVE. La vettura raffigurata è una versione PREMIUM.
Consumi
Consumi ciclo
ciclo combinato
combinato (km/l):
(km/l): 22,2
22,2 ee 23,8
23,8 (CLA
(CLA 200
200 CDI).
CDI). Emissioni
Emissioni CO
CO22 (g/km):
(g/km): 118
118 ee 109
109 (CLA
(CLA 200
200 CDI).
CDI). *Il
*Il prezzo
prezzo si
si riferisce
riferisce aa CLA
CLA 200
200 CDI
CDI EXECUTIVE.
EXECUTIVE. La
La vettura
vettura raffigurata
raffigurata èè una
una versione
versione PREMIUM.
PREMIUM.
18
Necrologi
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
2004
27 febbraio
2014
Nel decimo anniversario della scomparsa della cara mamma
"Il tuo ricordo è perenne".
Nel ventitreesimo anniversario della
scomparsa del caro
1983
i figli, i generi, i cari nipoti la ricordano
con infinito amore.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 23 febbraio alle ore 17.30
nella chiesa parrocchiale di Rubbiano.
Nel diciassettesimo anniversario della
scomparsa della cara
la moglie Daria, la figlia Cristina, i cognati e i parenti tutti lo ricordano con
immutato affetto.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
sabato 1 marzo alle ore 8.30 nella chiesa della Madonna delle Grazie.
2014
2013
26 febbraio
2014
Nell'anniversario della scomparsa della
cara mamma
Loris Bianchessi
Sandra Dedè
ved. Vailati
26 febbraio
Giovanni
Vailati Venturi
Remigia Nichetti
ved. Piloni
la figlia Maria e i nipoti la ricordano con
immutato affetti a quanti la conobbero e
l'ebbero cara.
Accomunano nel ricordo l'indimenticabile fratello
Vivere con il tuo ricordo è come averti
sempre vicino.
I tuoi cari
Crema, 26 febbraio 2014
1998
28 febbraio
1984
Nell'anniversario della scomparsa della
cara
Caro
20 febbraio
Serafina Merico
in Rocco
il marito, le figlie, i generi e i nipoti la
ricordano con infinito amore.
Crema, 20 febbraio 2014
2014
"Più grande del dolore è la
gioia di aver vissuto con te".
A diciassette anni dalla scomparsa del
caro
2014
1994
Nel sedicesimo anniversario della
scomparsa del caro
"Nelle cose che facciamo,
che pensiamo, nelle gioie e
nei dolori, di ogni giorno c'è
sempre un po' di voi".
A due anni dalla scomparsa della cara
Angelo
Franca Mussini
il marito Angelo e i figli Vincenzo e Mario la ricordano con immutato affetto.
Un ufficio funebre in memoria sarà
celebrato lunedì 24 febbraio alle ore
20.15 nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
2009
26 febbraio
2014
Guido Pelizzari
le figlie, i generi e i nipoti lo ricordano
con immenso affetto a quanti lo conobbero e l'ebbero caro.
Casaletto Vaprio, 24 febbraio 2014
Una s. messa in loro memoria sarà celebrata sabato 22 febbraio alle ore 18
nella chiesa della SS. Trinità
Rosolo Marchesetti
2010
24 febbraio
2014
Nel quarto anniversario della scomparsa della cara mamma
Nel secondo anniversario della scomparsa della cara
"Ora ti ho dentro in un miracolo prestato al cuore, posso
chiamarti quando voglio e poi
lasciarti andare... sarai per
sempre, continuamente".
la moglie, i figli, la nuora, le nipotine
Mara e Giada e i parenti tutti lo ricordano con immenso affetto.
Ss. messe saranno celebrate venerdì
28 febbraio alle ore 8.30 e domenica 2
marzo alle ore 10.30 nella Basilica di S.
Maria della Croce.
Francesca Bacchio
Giuseppe Marchesetti
2003
26 febbraio
le sorelle Rina e Maria, il fratello Giuseppe, la cognata, il cognato e i nipoti
la ricordano con tanto affetto.
Casaletto Vaprio, 24 febbraio 2014
Nell'undicesimo anniversario
scomparsa del caro
della
Nell'anniversario della morte del caro
Offanengo, 19 febbraio 2014
i figli con immutato affetto la ricordano
a chi la conobbe e l'ebbe cara unitamente al caro papà
Teresio Valcarenghi
la moglie, le figlie, il genero e le nipoti
lo ricordano con affetto e nostalgia.
Un ufficio in suffragio sarà celebrato
venerdì 28 febbraio nella chiesa di San
Rocco in Izano alle ore 20.
Nel primo anniversario della scomparsa dei cari
e
2009
20 febbraio
Silvestro Grassi
la moglie e i figli lo ricordano con infinito affetto e nella preghiera.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 22 febbraio alle ore 18 nella chiesa
parrocchiale di Casaletto Ceredano.
2012
24 febbraio
2014
Ciao mamma,
ciao nonna
Michele Urgenti
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
domani, domenica 23 febbraio alle ore
11 nella chiesa dell'Ospedale Maggiore
di Crema.
Andreina Bianchi
Nel dodicesimo anniversario della
scomparsa del caro zio
Nel diciottesimo anniversario della
scomparsa della cara
Aldo Ernesto
Bergami
"L'amore che ci hai dato vive
nel ricordo di ogni giorno. Dal
cielo prega e veglia su di noi".
Derek
... nel vento che ci scompiglia i capelli,
... nel sole che ci scalda il cuore,
... nella pioggia che si confonde con le
nostre lacrime,
... nella nebbia che circonda i nostri
passi,
... nel passare dei giorni, delle ore, dei
minuti e dei secondi...
... in ogni cosa, in ogni attimo...
sentiamo forte la tua presenza e siamo
cullati dal tuo ricordo.
... e la vita scorre veloce, Derek, e noi...
... continuiamo a camminare lungo le
strade di questa vita con la fatica della
tua mancanza ma ancora tanto ricchi
del tuo amore che ha generato altro
amore, un amore immenso per un'altra
vita che insieme alla tua ci riempie il
cuore..., i secondi, i minuti, le ore...
... e ...
... nel vento, nel sole, nella pioggia e
nella nebbia continuiamo ad amare intensamente la vita.
Buon compleanno Derek
I tuoi genitori Domenica, Maurizio e tua
sorella Kamila
... una sorella della quale saresti stato
immensamente orgoglioso...
La santa messa in tuo ricordo verrà celebrata a Ombriano domenica 9 marzo
alle ore 18.
Idolo Francesco
Bianchessi
"Il ricordo è luce che non si
spegne mai".
2014
2014
"Per chi ti ha amato è impossibile dimenticarti".
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
Maria
Fantoni Bergami
Sempre con noi, nei cuori e nei pensieri, nei nostri giorni, c'è sempre un
posto per te. Ti ricordiamo con affetto,
nostalgia e tanto amore. La moglie Patrizia, le figlie Sonia, Silvia con Dario
e le piccole Maddalena e Veronica, il
fratello Angelo con Tina e i parenti tutti.
S. Maria della Croce, 26 febbraio 2014
Agnese Domabili
i figli, il genero, la nuora e i nipoti la
ricordano con immenso affetto unitamente al caro papà
27 febbraio
i nipoti e la cognata Anna lo ricordano
sempre con grande affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 23 febbraio alle ore 11 nella
parrocchia di Ripalta Cremasca.
2014
"Il tuo ricordo è luce che non
si spegne mai".
A cinque anni dalla scomparsa del caro
Eugenia Donarini
in Mandelli
Nel sesto anniversario della scomparsa
del caro
Giuseppina Gerola
accomuniamo nel ricordo il papà
il marito Cesare, il figlio Diego con
Clara, la nipotina Jasmin, la sorella, le
cognate, i cognati, i nipoti e i parenti
tutti la ricordano con infinito amore.
Accomunano nella memoria la mamma
Teresa
i fratelli
Mario Ginelli
Le figlie Cristina con Marco e Maurilla
con Giacomo, il nipote Cristian, i parenti e gli amici lo ricordano con tanto
affetto.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
domani, domenica 23 febbraio alle ore
18 nella chiesa parrocchiale di Santa
Maria Maddalena a Montodine.
Battista e Michele
i suoceri
Luciano Fontana
Monica e Luciano, Gianluca ed Emanuela con Nicole e Martine li ricordano
sempre con grande affetto.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domani, domenica 23 febbraio alle ore
10.30 nella chiesa parrocchiale di San
Carlo.
Elisabetta Imberti
Bruno Fiammeni
la moglie Antonietta, i figli Claudio,
Eliana con Gigi e il nipotino Pietro lo
ricordano sempre con grande affetto.
Crema, 20 febbraio 2014
e
Giovanni Mandelli
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 23 febbraio alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di Ombriano.
Franco Lamera
i familiari lo ricordano con immutato
affetto, unitamente alla cara sorella
Nuccia
e ai fratelli
Crema, 21 febbraio 2014
Paride Venturelli
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domani, domenica 23 febbraio alle ore
10.30 nella chiesa parrocchiale di San
Pietro a Crema.
a
d
n
e
Ag
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
SABATO 22
CREMA
MOSTRA
Al S. Domenico in piazza Trento e Trieste mostra di pittura di Fabrizio
Ferrari Dall’arte al cuore. Esposizione visitabile da martedì a sabato ore 1619 e domenica ore 10-12 e 16-19. Ingresso libero.
CREMA
MOSTRA
Alla Pro Loco di piazza Duomo 22, mostra con esposizione di disegni
eseguiti dai ragazzi delle scuole primarie di Crema e pannelli grafici dell’Istituto Sraffa aventi per tema il Carnevale. Orari d’apertura: tutti i giorni
dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 fino a domenica 2 marzo. Lunedì chiuso.
TRESCORE CREMASCO
CARNEVALE
Per tutto il pomeriggio Carnevale in piazza organizzato dalla Pro loco in
collaborazione con l’amministrazione comunale e l’Istituto comprensivo
di Trescore. A disposizione dei presenti frittelle, bibite e vin brulè, musica,
giochi e truccabimbi. Festa animata dal corpo bandistico e dalle majorettes. Al termine il tradizionale momento del “falò della vecchia”.
ORE 15,30
CREMA
SPETTACOLO BURATTINI
ORE 16
CREMA
CONCERTO
In sala Alessandrini, in occasione del Carnevale, spettacolo gratuito di
burattini dedicato al Gagèt.
Nella sala Fra’ Agostino del Museo, concerto proposto dagli allievi
dell’istituto musicale Folcioni. Iniziativa in occasione dei festeggiamenti
del 2milionesimo visitatore del Touring Club Italiano. A Crema il Touring
si occupa dell’apertura della sala P. da Cemmo e della Casa Cremasca.
ORE 17,30
CREMA
INCONTRO
Nella sala “Angelo Cremonesi” del Museo civico per “Il sabato del Museo” incontro conversazione: Storia della biblioteca conventuale del S. Agostino
a cura degli Amici del Museo e del Touring club italiano. Relatore: don
Giuseppe Degli Agosti. Ingresso libero.
CONCESSIONARIA
Auto Futura - Cassini
UNICA
CONCESSIONARIA
UFFICIALE DEL CREMASCO
www.cassiniauto.it
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
ORE 21
S. BERNARDINO
SPETTACOLO
ORE 21
ROMANENGO
SPETTACOLO
Al teatro dell’oratorio, il gruppo Schizzaidee di Bolzone presenta Non
tutti i mali vengono per nuocere. Ingresso libero.
Al teatro Galilei Elena Guerrini presenta #dellalluvione 12.11.12 di e con
Elena Guerrini a cura di Davide Di Pierro. Anteprima regionale. Biglietti
€ 10, riduzione € 8.
DOMENICA 23
ORE 11
SONCINO
ORE 14,30
OFFANENGO
ORE 14,30
CREMA
BALLO
Al centro Eden fino alle ore 18,30 giornata di musica e ballo con Gino.
CARNEVALE SFILATA
SORESINA
SPETTACOLO
Francesco “Evangelii Gaudium”. Relatore: mons. Bruno Ginelli. Tutta
la comunità è invitata.
Corso di formazione gratuito sulla valorizzazione del territorio cremasco attraverso l’arte, la
musica, le città murate e castellate,
il paesaggio. Docenti: Annunziata
Miscioscia, il M° Alberto Dossena
e Valerio Ferrari. Le lezioni si terranno il lunedì pomeriggio (per 4
settimane) dalle 14 alle 18 a partire
da lunedì 24 febbraio. Sede: Camera di Commercio via IV Novembre
6 a Crema. Per info e iscrizioni
0372.490227, www.servimpresa.
cremona.it, [email protected]
MCL - BAGNOLO CREMASCO
Corso gratuito: il Cremasco
COMUNE DI CREMOSANO
Borse studio Malachia Cella
Presso gli uffici comunali di
Cremosano è disponibile il bando
di concorso per l’assegnazione di
borse di studio a studenti universitari e a studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado per
l’anno 2012-2013. Termine presentazione domanda 28 febbraio.
MCL - OFFANENGO
Conferenza per i soci
Venerdì 28 febbraio alle ore
21 presso il circolo Mcl, conferenza per i soci La dimensione sociale del
Vangelo secondo il documento di Papa
Assemblea soci
Mercoledì 26 febbraio alle
ore 21 presso la Sala riunioni del
circolo Mcl, assemblea dei soci per
l’approvazione del Bilancio e analisi dell’attività dal 2013.
ORATORIO DI MADIGNANO
Corso di decoupage
Martedì 25 febbraio, presso l’oratorio avrà inizio il corso di
decoupage, pittura su stoffa, decorazione uova e altro. Le lezioni si
terranno dalle ore 14 alle 16. Per
informazioni Egidia, 0373.65203.
C.T.G. S. BERNARDINO
MERCOLEDÌ 26
ORE 15,30
CREMA
FESTA DEI NONNI
ORE 16,30
PIANENGO
FIABE A MERENDA
In occasione del Carnevale, presso la Casalbergo di via Zurla Festa
dei nonni.
ORE 20,45
CREMA
CAFFE’ LETTERARIO
ORE 15,30
ROMANENGO
MUSEO SCIENTIFICO
SORESINA
SPETTACOLO
ORARIO CONTINUATO
8.30 - 19.30 dal lunedì al sabato
CREMA - VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
Da sabato 22 febbraio a sabato 1 marzo
settimana mustela bébé
SCONTO 20%
23, tel. 347.3716937, cellulare tutti
i giorni, Gianni 0373.81647, Fulvia
0373.82469, Gabriella 0373.85077,
Teresa
0373.85025,
Adina
335.6143128, Andrea 0373.230348.
ASSOCIAZIONE SPILLE OLIVETTI
Portogallo e/o Tunisia
L’Associazione Spille Olivetti, delegazione di Crema, organizza: un tour in Portogallo da sabato 14 a sabato 21 giugno in aereo
e bus, con visite a Lisbona, Batala,
Coimbra, Braga, Porto e ai Santuari
di Fatima e Santiago de Compostela. Soggiorno settembrino in Tunisia, a Djerba Bravo Club Telemaque
di 8 giorni oppure 15 giorni dal 8 al
22 settembre. Si balla con Gino. Informazioni e iscrizioni fino ad esaurimento posti presso l’ufficio Spille
d’Oro Olivetti Crema, via Borgo S.
Pietro 14, il mercoledì e venerdì ore
14,30-17; tel. 0373.202797.
Gita a Firenze
28 MAGGIO – 1° GIUGNO
Il Ctg S. Bernardino ricorda
la gita turistico-culturale a Lucca
e Firenze organizzata per venerdì 25 e sabato 26 aprile. I partecipanti saranno alloggiati in hotel 4
stelle a Lucca mentre le visite alle
due città saranno seguite da guide
specializzate. Iscrizioni prima possibile e programmi presso la sede
di via XI Febbraio 11/a aperta
ogni mercoledì sera dalle 21 alle
È stato organizzato un bellissimo viaggio dove si visiteranno le grandi Cattedrali gotiche di
Chartres, una delle più perfette e
meglio conservate chiese gotiche
con le sue vetrate autentiche di
un blu inimitabile, le Cattedrali di
Amiens, Laon e Reims (vetrate di
Chagall). Due giorni a Parigi, con
Parigi e le cattedrali gotiche
Alla libreria Dornetti di via delle Grazie, Eva May presenta il secondo libro di poesie di Annita di Mineo La memoria e i suoi volti.
Letture di Mariangela Torrisi. Ingresso libero.
Al teatro S. Domenico Claudio Martelli, politico socialista liberista e libertario della Prima Repubblica, presenterà il suo libro
Ricordati di vivere, autobiografia politica e confessionale esistenziale.
Incursioni musicali di Gabriele Durante. Ingresso libero.
TEATRO
Al Teatro sociale di via Verdi 23 Paul Mc Cartney dopo i Beatles con PMT.
Spettacolo dedicato a coloro che amano la musica... Ingresso € 5. Per informazioni e prenotazioni 0374.350944 - 348.6566386.
i
t
a
c
i
n
u
Com
SERVIMPRESA CREMONA
FILM
TREVIGLIO
Tutte le domeniche in piazza Cameroni 3 (area mercato), www.explorazione.it, laboratorio interattivo permanente per capire la scienza giocando.
Olte 60 postazioni interattive: meccanica, acustica, ottica ed elettrologia.
Ogni domenica, inoltre, un laboratorio specifico. Ingresso libero e gratuito.
CREMA
Al Teatro sociale, la compagnia argentina di Erica Boaglio e Adrian
Aragon presenta, con altri 13 tangueros e vari ballerini, Tango y musical,
nuova versione. Un viaggio appassionante nell’anima del popolo argentino, un vero e proprio musical. Platea e palchi € 25-23, loggione € 15.
ROMANENGO
Alla Casa del volontariato in via De Brazzi proiezione di Dreams,
un film di Akira Kurosawa con M. Scorsese, A. Terao, M. Baisho,
H. Igawa, T.e Negishi. Fantastico. Ingresso libero.
ORE 15
Per la rassegna Stelline di Remulas, presso il teatro di Crema Nuova rappresentazione I dune mè ciapale come i è, commedia in dialetto bergamasco
proposto dalla compagnia di Treviglio. Ingresso € 6 (ridotti € 4). Apertura
del botteghino ore 20,30. Info 392.4414647.
ORE 21
ORE 21
PRESENTAZIONE LIBRO
ORE 21
COMMEDIA
LUNEDÌ 24
CREMA
ORE 18
BALLO
FILM
ORE 18
CAPERGNANICA
Presso la palestra comunale ballo liscio con Gino e la sua band. Ingresso
€ 5 compreso rinfresco.
CAPERGNANICA
A Palazzo Robati proiezione del film La grande bellezza di Paolo Sorrentino. Ingresso libero e gratuito.
In Biblioteca appuntamento con le fiabe per piccini della materna
e alunni delle elementari. Lettura della signora Manuela.
ORE 20,30
MUSICA
ORE 20,30
In piazza Duomo dalle ore 9 spazio accoglienza e punti informativi.
Dalle 14,30 seconda sfilata con carri allegorici, mascheroni, bande e gruppi folcloristici. Isola dei bambini con gonfiabili giganti, truccabimbi... Immancabile il trenino Beniamino. Degustazione e vendita di cioccolato e
dolci, prodotti alimentari locali e regionali, articoli artigianali... Ingresso
gratuito fino a 8 anni, € 8 intero, € 4 ridotto da 9 e 14 anni, comitive minimo 15 adulti € 5.
(ns. servizio pag. 9)
Serata di musica cristiana presso la Sala Leone, viaggio sul pentagramma a ingresso libero.
CASTELLEONE
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31 - tel. 0373 648164
INAUGURAZIONE
Alla Casa degli Stampatori inaugurazione della mostra di Gianni Favaro Incidere il tempo. Esposizione visitabile fino al 9 marzo.
Al Teatro G. Galilei spettacolo proposto dalla Ditta Gioco Fiaba: Sherlock Holmes e il mastino dei Baskerville, giallo teatrale tra il serio e il giocoso.
Progetto Next della Regione Lombardia, regia L. Ciancia con E. Brioschi
e M. Zanellati. Biglietti: € 5 dai 4 ai 9 anni; € 8 dai 10 ai 18; € 10 dai 19.
ORE 18
Auto Futura - CASSINI
visita alla Cattedrale di NotreDames, l’Abbazia di Saint-Denis
e la Saint-Chapelle (costruita come
prezioso reliquario, simulando
un’opera di oreficeria). Visita a uno
dei grandi musei: Musee d’Orsay
oppure Louvre (a scelta). Volo di
linea Linate-Parigi, trasferimento
in pullman per le Cattedrali. Una
notte a Chartres, 3 notti a Parigi.
Quota di partecipazione a persona
€ 1.075. Per informazioni: Helma
Pressler Papa tel. 329.0087413.
GRUPPO REGINA DELLA PACE
Pellegrinaggi a Madjugorje
Il Gruppo di Preghiera
organizza per l’anno 2014 pellegrinaggi di 6 giorni a Medjugorje.
Le date sono: dal 12 al 17 maggio,
dal 25 al 30 agosto, dal 22 al 27
settembre. Quota di partecipazione tutto compreso € 380. Acconto
all’iscrizione € 100. Saldo entro 30
giorni prima della partenza. La
quota comprende: viaggio in pullman gran turismo, trattamento di
pensione completo dal pranzo del
primo giorno al pranzo dell’ultimo, hotel vicino alla chiesa, polizza infortuni, pedaggi alla frontiera,
pullman a disposizione per i vari
spostamenti. Per adesioni chiamare Angela 339.6514543, Canzio
0373.234117, Franco 0373.68155.
PREFETTURA DI CREMONA
Bando concorso alloggi
La Prefettura di Cremona
informa che è stato emanato il bando di concorso per l’assegnazione
in locazione di alloggi di edilizia
residenziale pubblica riservati agli
appartenenti alle forze dell’ordine
(Polizia di Stato - Arma dei Carabinieri - Guardia di Finanza - Corpo dei Vigili del Fuoco) che risulteranno disponibili nei Comuni della
provincia negli anni 2014-2015.
Domande entro il 4 marzo.
GIOVEDÌ 27
ORE 15
CREMA
INCONTRO
Per l’accompagnamento delle donne gravide serie di incontri Alla
nascita e all’analgesia del travaglio rivolto a donne in gravidanza entro
il settimo mese, con accesso libero (senza iscrizione). Primo appuntamento oggi presso l’Ospedale Maggiore, sala Polenghi.
VENERDÌ 28
ORE 20,45
CREMA
ORE 21
SORESINA
FILM-DOCUMENTARIO
Nella sala P. da Cemmo del Museo civico, proiezione del film/documentario Open heart a sostegno di Emergency. Intervista testimonianza
con la dottoressa Manuela Valenti coordinatrice delle attività di pediatria
di Emergency. Ingresso libero.
SPETTACOLO
Al Teatro sociale Cose che mi sono capitate... ancora di e con Gene Gnocchi... Info e prenotazioni 348.6566386, www.teatrodelviale.it
19-22 SETTEMBRE
A Lourdes
Organizzato un viaggio a
Lourdes dal 19 al 22 settembre. Trasferimento in bus privato da Crema/
Offanengo all’aeroporto di Bergamo e viceversa; volo, sistemazione
in hotel con pensione completa, assistenza spirituale, accompagnatore, assicurazione medico bagaglio.
Quota di partecipazione (minimo
25 partecipanti) € 600, supplemento
singola € 120. Prenotazioni entro
il 30 aprile con acconto di € 200
chiamando Celestina 339.5979968
oppure Angela 347.2439542.
16-22 GIUGNO - 17-23 GIUGNO
Viaggio negli Stati Uniti
Con partenza in pullman
da Crema/Offanengo, arrivo a
Malpensa imbarco aereo per New
York. Con visite guidate si visiteranno Rockefeller Centre, Trump
Tower, Central Park, Ground Zero,
Statua della Libertà, Brooklyn,
Bronx, Little Italy, China Town,
Harlem, Washington, New Jersey,
Deleware e Maryland, la Casa
Bianca... Quota di partecipazione
€ 1.940. Prenotazioni con acconto
di € 900. Tel. Angela 347.2437942.
PARROCCHIA DI OFFANENGO
Pellegrinaggio in Turchia
La parrocchia organizza
un pellegrinaggio in Turchia sulle
orme di S. Paolo per visitare alcuni
luoghi dove S. Paolo ha fondato le
prime comunità cristiane. I partecipanti verrano portati all’aereoporto
di Bergamo dove un volo li condurrà a Istanbul. Si visiteranno: l’Ippodromo bizantino, la Moschea Blu,
la chiesa di Santa Sofia, Canakkale,
Troia, Pergamo, Kusadasi, Efeso,
Pamukkale, Konya, Cappadocia...
Guida don Pierluigi Ferrari, bibli-
sta della nostra diocesi. Quota a
persona in camera doppia € 1.225.
Supplemento singola € 185. Iscrizioni presso la casa parrocchiale
entro il 16 marzo versando un acconto di € 250. Per informazioni e
iscrizioni chiamare in parrocchia
0373.780135.
ORATORIO CAMPAGNOLA CR.
Tombolata e festa
Sabato 1° marzo alle ore 21
all’oratorio, tombolata benefica di
Carnevale con rinfresco; martedì 4
festa in maschera dalle ore 15. Frittelle e giochi per tutti i bambini. Vi
aspettiamo numerosi in oratorio.
CENTRO DON LAMERI
Gita a Ceský Krumlov...
Il centro don Mario Lameri di Salvirola organizza una
gita a Ceský Krumlov, Praga e
Ratisbona da mercoledì 30 aprile
(ore 21,30) alla sera di domenica
4 maggio. Quota di partecipazione € 640, camera singola + € 170.
Iscrizioni presso la cartoleria-libreria della sig. Mina Boldrini tel.
0373.72427. Per informazioni sig.
Iris Rosani 339.4840159. All’iscrizione è necessario versare una caparra di € 300 per persona camera
doppia o € 470 camera singola.
Saldo entro il 20 marzo.
CAPERGNANICA
Carnevale a Viareggio
Gita al Carnevale di Viareggio. Partenza dal piazzale della
Chiesa alle ore 6, rientro previsto
per le ore 21. Quota di partecipazione pullman più ingresso € 30, solo
pullman € 15. Bambini sotto i 10
anni € 5, bambini sotto i 14 anni €
20. Iscrizioni aperte fino a sabato 8
marzo presso gli uffici del Comune
o presso la Biblioteca.
L’Approdo
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
Libreria
Editrice
Buona Stampa Srl
via Dante, 24 - CREMA
0373 257312 -  0373 80530
☎
0373 256265
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it

via Mazzini, 12
CREMA
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
Distribuzione
numeri e attività
di sportello
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
ATTIVITÀ DEGLI SPORTELLI CUP
• Ore 7: PRELIEVI ingresso 1 - distrib. numeri fino alle ore 9.30.
AMBULATORI TAO (ingresso 2) - distrib. numeri fino alle ore 8.30
• Ore 7.30: ACCETTAZIONI ESAMI DI
LABORATORIO
• Ore 8.00: RITIRO REFERTI, ACCETTAZIONE
AMMINISTRATIVA DELLE PRENOTAZIONI
TELEF., REGISTRAZIONE PRESTAZIONI
ESEGUITE, ATTIVITÀ DI CASSA
• Ore 9.15: PRENOTAZIONI DIRETTE
PER PRESTAZIONI AMBULATORIALI
E DI LABORATORIO
• Ore 16.45: FINE DELL’EROGAZIONE DEI NUMERI
• IL SABATO: non vengono effettuati i prelievi. La consegna del materiale biologico avviene dalle ore 7.30 alle ore 9.30. Le restanti attività inizieranno alle ore 7.15 con la distribuzione dei numeri e termineranno alle ore 12.30
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA
prefisso): dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
OSPEDALE VIA KENNEDY ☎ 0373 2061 (centralino)
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 17. Dal 24 febbr. dalle ore 8 alle ore 18
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì 14.30-18.30; dal martedì al venerdì
9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30. Sala ragazzi da lunedì a
venerdì 14.30-18. Sabato 9-12.
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì
10-12 e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12.
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
Da mart. a vener. ore 9-12.30 e 14-17.30; sab., dom. e festivi ore
10-12 e 15.30-18.30. Lun. chiuso.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940
Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189
Stadio Voltini, viale De Gasperi 67 ☎ 0373.202956
Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria) ☎ 0373.257728
via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Piazza Duomo, 22 - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal martedì al
sabato 9-12.30 e 15-18; domenica e festivi 10-12.
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 21/2 fino 28/2:
– Farmacia XX Settembre
via XX Settembre 60 - CREMA
tel. 0373 84541 - 0373 256246
– Montodine
– Pieranica
– Gallignano turno fino h. 24,00.
Riapre tutto il giorno dopo anche se
festivo
Dalle ore 8.30 di venerdì 28/2 fino 7/3:
– Farmacia Vergine dr. Rizzi
via Cremona 3 - CREMA
tel. 0373 84906
– Ripalta Arpina
– Spino d’Adda
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
Domenica 23 febbraio: TAMOIL
viale De Gasperi, METANO/
GPL via Treviglio, IP via Indipendenza
EDICOLE
CREMA: piazza Duomo - via Cadorna
- via Kennedy - piazza Fulcheria - Ospedale Maggiore. SANTA MARIA DELLA CROCE: via Bramante. OMBRIANO: piazza Benvenuti 13.
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
CONFESSIONI
DUOMO (S. BERNARDINO)
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9-12
Tutte le sere ore 21-24
SANTE MESSE IN CITTÀ
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana,
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità,
Ospedale, Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo,
Ombriano, SS. Trinità, Cattedrale
S. Carlo, Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce,
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
UFFICIO
DI PUBBLICA TUTELA (UPT)
L’art. 9 della legge regionale 12 marzo 2008 n. 3 “Governo della rete degli interventi dei
servizi alla persona in ambito sociale e sanitario” ha introdotto uno specifico intervento di
competenza del difensore civico del Comune o delle Regioni nel settore sociale e ha modificato l’art.11 della legge regionale 11 luglio 1997, n. 31 “Norme per il riordino del Servizio
sanitario regionale e sua integrazione con le attività dei servizi sociali”, mediante la disciplina
dell’Ufficio di Pubblica Tutela (UPT) delle aziende sanitarie.
L’UPT opera in rappresentanza delle istituzioni sociali e civili, perché siano resi effettivi e fruibili
i diritti degli utenti sanciti dalla legislazione nazionale e regionale nell’area dell’informazione,
umanizzazione delle prestazioni e superamento del disagio e della fragilità con un consapevole coinvolgimento e corresponsabilizzazione dei cittadini e delle loro forme organizzative.
In particolare, l’UPT svolge la propria attività ai fini della concreta realizzazione dei diritti dei
cittadini e del loro bisogno di salute per quanto attiene alle problematiche sociosanitarie.
L’Ufficio di Pubblica Tutela è collocato presso i locali dell’Azienda situati a
Crema in via Gramsci al n. 13, secondo piano.
Il Responsabile UPT è il dott. Fulvio Soccini tel. 0373-280527
La Segreteria risponde al numero tel. 0373 – 280529 Fax 0373 – 280550
e-mail: [email protected]
Gli interessati possono accedere all’UPT con le seguenti modalità:
 di persona, il martedì mattina su appuntamento, dalle 10,30 alle 12,30
 per iscritto al seguente indirizzo: Ufficio Pubblica Tutela Azienda Ospedaliera
“Ospedale Maggiore” di Crema, via Gramsci, 13 - 26013 Crema
 per e-mail al seguente account di posta elettronica: [email protected],
sede legale: 26013 Crema – Largo Ugo Dossena 2 – Tel. (0373) 2801
fax (0373) 280512; Casella Postale n.144 - Ufficio Postale Crema Centro, 26013 Crema
Offerte ricevute in Caritas al 13/2/2014
Per Emergenza Sardegna NN € 50
Per Caritas diocesana € 45
Per Fondo Famiglie Solidali un gruppo di amici € 800
Per Apostolato della Preghiera parrocchia di Castel Gabbiano € 130
Offerte ricevute in Ufficio Missionario
al 13/2/2014
Per Giornata Missionaria parrocchie: Moscazzano €
1.200, Montodine € 500, Casaletto Vaprio € 300, Cre-
mosano € 300, Trescore € 1.000, Castelnuovo € 450,
S. Bernardino € 630
Per Infanzia Missionaria Ospedale € 500, Gruppo S.
Vincenzo € 250. Parrocchie: Capralba € 250, Salvirola € 120, Montodine € 200, Izano € 100, SS. Trinità € 100, Casaletto Vaprio € 100, Cremosano € 100,
Bagnolo Cr. € 500, Trescore € 100, Chieve € 250, S.
Benedetto € 500, Ripalta Nuova-Zappello-Bolzone-S.
Michele € 600
Per i lebbrosi NN € 20
Per missione in Uruguay don Federico Bragonzi fratelli e
familiari in ricordo di Gianni Branchi € 200
EVOLUZIONE GENERALE
Piogge deboli diffuse sul settore orientale fino alla prima parte della giornata di oggi.
Dal pomeriggio la rimonta di un’area di alta pressione
determinerà fino a lunedì condizioni stabili e asciutte,
previsto peggioramento da martedì della settimana
prossima.
IL DUOMO
IN RESTAURO
OFFERTE
per il RESTAURO
● Presso gli uffici amministrativi
della Curia Vescovile
piazza Duomo, 25 - Crema
● Versamento in c/c bancario
intestato a:
Chiesa Cattedrale
S. Maria Assunta Comitato
raccolta fondi per il restauro
della Cattedrale
c/o Curia Vescovile
piazza Duomo, 25 Crema
presso:
Banco Popolare
via XX Settembre 18 Crema,
Codice IBAN:
IT13U 05034 56841 000000000317
Banca Cremasca
credito cooperativo soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema,
Codice IBAN:
IT66 C 07076 56841 000000024746
I MERCATI DI CREMONA
PREVISIONI METEO
al mattino in pianura. Precipitazioni: assenti. Temperature minime in lieve calo, massime stazionarie. Minime a circa 2°C, massime a circa 12°C.
LUNEDÌ 24 FEBBRAIO
Ovunque sereno salvo nebbie al mattino in pianura e
addensamenti in serata sulla fascia alpina e prealpina.
Precipitazioni assenti. Temperature minime in calo,
SABATO 22 FEBBRAIO
Nella notte ovunque molto nuvoloso, quindi ampie massime stazionarie.
schiarite sul settore occidentale in estensione a tutta
la regione nel corso del pomeriggio, salvo temporanei
TENDENZA
annuvolamenti sul Nordovest nelle ore centrali della
PER MARTEDÌ E MERCOLEDÌ
giornata. Precipitazioni sino al mattino presto, deboli Martedì irregolarmente nuvoloso. Precipitazioni dee sparse limitatamente ai settori centro orientali, poi boli diffuse dal pomeriggio. Temperature senza variaassenti. Temperature minime in calo, massime stazionarie. In pianura minime comprese tra a 3 e 6°C, mas- zioni di rilievo. Venti in pianura deboli orientali.
Mercoledì irregolarmente nuvoloso. Precipitazioni
sime tra 9 e 13 °C.
deboli diffuse. Temperature minime in lieve aumento, massime in lieve calo. Venti in pianura deboli da
DOMENICA 23 FEBBRAIO
Ovunque sereno salvo possibile nebbia limitatamente sudest.
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
Lodi
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
• Sotto una buona stella • Capitan Harlock (sabato ragazzi, 22 febbr. ore 17) •
• Monuments men • 12 anni schiavo Il quinto potere (25 febbr. vers. originale
• Storia d’inverno • Sotto una buona con sottotitoli italiani) • Per altri occhi
(26 e 27 febbr.)
stella • Pompei • Lego movie
• Over 60 merc. (26 febbraio) ore Moderno ☎ 0371 / 420017
15.30: The monuments men
• The Lego movie • Monuments men •
• Cinemimosa lun. (24 febbraio) ore Nuovo cineclub mart. (25 febbr. ore
21.30: Sotto una buona stella
• Cineforum mar. (25 febbraio) ore 21): Come il vento
21.00: Dallas Buyers Club
Pieve Fissiraga (Lodi)
Castelleone
Cineteatro ☎ 0374 350882
Cinelandia ☎ 0371 237012
Treviglio fino al 26 febbraio
Ariston ☎ 0363 419503
• The Lego movie • Pompei • 12 anni
schiavo • Lone survivor • Sotto una
buona stella • Monuments men •
Belle & Sebastien • Storia d’inverno
• Khumba • Filarmonica della Scala
- Myung Whun Chung (lun. 24 febbr.
ore 20) • Imagine - Una vita al limite
(merc. 26 febbr. ore 20,30) • Original
Movie Passion: American hustle (v.o.
inglese con sottotitoli in italiano mar.
25/2 ore 21) • Il film d’essai: Molière
in bicicletta (merc. 26/2 - ore 21.15)
Spino d’Adda
• The Lego movie • Khumba • Belle e Vittoria ☎ 0373 980106
• American Hustle (sab. dom. lun. Sebastien • Pompei • Lone survivor • • Sotto una buona stella • The butler
ore 21) • Piovono polpette II (dom. Sotto una buona stella • Monuments - Un maggiordomo alla Casa Bianca
ore 15.30)
men • Storia d’inverno
(film di rassegna, 25 febbr. ore 21)
o
Francesco Maria Franc
o
ov
sc
ve
il
n
co
a
im
es
Comunione e cr
nno 1937
Ancelle della Carità. A
del DUOMO
CRONACA D’ORO
- Per il Seminario: Giornata Seminario - Santuario delle Grazie € 650, parrocchia Pianengo € 1.000, parrocchia Capergnanica € 500. Don C. Marchesi € 500, Bossi
Giuseppe € 100, OVE S. Pietro € 450.
- Per il Centro di Aiuto alla Vita: NN € 2.500, NN €
50. Per Giornata Vita: parrocchia di S. Maria della Croce € 650, parrocchia di Monte Cremasco € 500
- Per Asilo di Sergnano: contributo donato dalla SimeComm € 500
IL S
ERV
CINEMA
IZI
FA
LA O
DIF
FER
Crema fino alE26Nfebbraio
ZA
Porta Nova ☎ 0373 218411
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
INVITO A PRANZO
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
Ricetta dei nostri lettori
Plumcake all’arancia
Ingredienti:
– 1 arancia non trattata
– 170 gr di burro
o margarina morbida
– 200 gr di zucchero
– 4 uova
– 60 gr di latte
– 250 gr di farina tipo 0
– 1 bustina di lievito
per dolci
AL NÒST DIALÈT
…invèrne che fórse lè dré a ‘ndà…
‘n da le còle ‘érdüre e urtulà…
Che bèl pensà che ‘l “nòst dialèt” l’è cumè ‘n urtulà che al prìm sùl che ‘l sbüza fóra ‘l sa mèt a mèt apòst le sò còle.
E cumè a riurdinà an baül an dal sulér al sa ‘mpapìna a ugiàga déntre, per truàga la “màma tèra”, la “sua musa”
che da sempre i la sustègn, i la sbürla a ‘angà, spacà i bazù, rüdà e ‘nsulnà, per truà ‘n primaéra i zermòi e i böt da
paròle che fa bé, cumè ‘na “primìsia”… che lü ‘l séra da ìga éa la seménsa…
L’è isé che ‘n dal bról da “mé nóno dialèt” gh’èm truàt apò ‘l nòst “Coordinatore di Direzione”
Dutùr ANGELO MARAZZI
“Séra d’invèrne con la lüna”
Vègne fóra sö la séra
a fa trì pàs ‘n mès a l’éra.
L’aria frègia e ‘n pó zelàda
la ma gösa da sfaciàda.
Me barbèle e bàte i déc;
ma ma piàs a èt la lüna,
sùra i tèc che i fa da cüna,
che la sbiànca zó ‘n pó töt
e la fa sberlös sö la raméra
la pröma brìna da la séra.
La piàla i sàs, ‘n funt, dal rés;
j’a mèt ‘nguàl e töc bèi lés
e la gióga ‘l ciàr e scür
‘ntra le crèpe che gh’è ‘n dal mür.
“A Cavràlba ‘n sö la séra”
Quànt che ‘l sùl a balbelì
pùs a j’àlbere ‘n funt ai teré
adàze adàze ‘l và ‘ndré,
‘n di pràc amò ‘nquàidü
l’ültém mistér i circa da finì
per cór a cà da bùna léna
che gh’è bèa fàc da séna.
I bagài ‘n da le strade
i sgiugàta töc cuntéc
e i cór amò per l’éra
‘ntànt che sa fa séra.
Le rundàne per al cél
a le ‘ncrùzia j’ültém vùi,
‘ntémp che ‘l fischia da luntà
‘l tréno che rüa da Milà.
Iniziative Ecclesiali
ADORAZIONE COMUNITARIA
Della signora Chiara
di Ombriano
Preparazione
Grattuggiate la scorza dell’arancia e mescolatela con il burro o la
margarina, lo zucchero e le uova. Aggiungete il latte, il succo dell’arancia e la farina, per ultimo il lievito.
Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake, versateci il composto e fate cuocere a 160° per circa 45 minuti. Io ho servito il dolce
con fettine sottili d’arancia!
■ Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18. Sabato 22 alle ore
21 adorazione guidata dal gruppo del Rinnovamento
dello Spirito.
■ Lunedì 24 febbraio alle ore 17,30 Rosario e
vespri per la Vita.
ASSEMBLEA DIOCESANA AZIONE CATTOLICA
Domenica ore 12:
l’arrosto che hai cucinato
ti è riuscito meglio delle altre volte?
IL NOSTRO GIORNALE LASCIA LO SPAZIO DELLA RICETTA AI NOSTRI LETTORI
Invitiamo quindi tutti i lettori a consegnare le loro ricette presso i nostri uffici
in via Goldaniga 2/a - Crema
Vi ringrazieremo con un omaggio
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali n.q.;
Fino (peso specifico da 79) 194-198; Buono mercantile (peso specifico da
75 a 78) 187-194; Mercantile (peso specifico fino a 74) 177-183 Frumenti
nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (peso specifico da 80 e oltre) n.q.;
Buono mercantile (peso specifico 77/79) n.q.; Mercantile (p.s. 74/76) n.q.
Cruscami franco domicilio acquirente: Farinaccio alla rinfusa 166-168; Tritello
alla rinfusa 165-167; Crusca alla rinfusa 149-151; Crusca in sacchi n.q; Cruschello alla rinfusa 158-160. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di umidità):
Comune 178-180; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico da 61 a 64
193-197; peso specifico da 55 a 60 185-191 Orzo estero pesante (da commerciante-franco acquirente) n.q. Semi di soia nazionale n.q. Semi da prato selezionati
(da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano (Lodigiano
gigante) 8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70;
Lolium italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) 3,00-4,00; Frisona (50-60 kg) 0,80-1,00. Maschi da ristallo
biracchi (peso vivo): Frisona (180-250 kg) 1,30-1,50. Bovini da macello (prezzo
indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori di 24 mesi) P2 (50%) - O3
(55%) 2,20-2,45; Cat. E - Manze scottone (fino a 24 mesi) P3 (47%) - O3
(50%) 2,20-2,70; Cat. E - Manze scottone (sup. a 24 mesi) P2 (45%) - O3
(48%) 2,05-2,40; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3
(57%) 3,35-3,85; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità P3 (44%) - O2/O3
(46%) 2,10-2,35; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità P2 (42%) - P3 (43%)
1,60-1,80; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%) 1,00-
1,20; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo) 0,92-1,08; Cat. D
- Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,67-0,77; Cat. D - Vacche frisona
di 3° qualità (peso vivo) 0,39-0,49; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1°
qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,35-3,60; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali
di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 3,00-3,20; Cat. A - Vitelloni frisona di
1° qualità O2 (51%) - O3 (52%) 3,10-3,30; Cat. A - Vitelloni frisona di 2°
qualità P1 (49%) - P3 (50%) 2,30-2,65.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno
maggengo 165-185; Loietto 165-185; Fieno di 2a qualità 145-155; Fieno di
erba medica 210-250; Paglia 115-130.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di tutela):
15 kg 4,47; 25 kg 3,32; 30 kg 2,96; 40 kg 2,32; 50 kg 1,90; 65 kg 1,61; 80 kg
1,57; 100 kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti
di marchio di tutela): 130-145 kg 1,350; 145-160 kg 1,380; 160-180 kg 1,440;
oltre 180 kg 1,410.
CASEARI: Burro: pastorizzato 3,40; zangolato di creme fresche n.q.; crema di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone
Valpadana: dolce 5,55-5,70; piccante 5,75-6,00 Grana: stagionatura tra 60-90
giorni fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 7,35-7,55; stagionatura tra 12-15 mesi 7,90-8,10; stagionatura oltre 15 mesi 8,20-8,80.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in pezzatura da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa:
forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,80-6,70; da ripa 2,70-3,20
Tronchi di pioppo: trancia 21 cm 9,70-12,20; per cartiera 10 cm 4,00-4,50.
Sö la pìza ‘n piàsa
gh’è bèa chèi con la craàta
che i bàgula ‘ntra la lùr
‘ntémp che pàsa j’ültém tratùr.
E man mà che ‘n sa in là
squàze töc
i sa ritìra ‘n da le cà,
‘l sùl ‘n d’i teré
adàze adàze ‘l và ‘ndré.
...va salüda i “Cüntastòrie”
INCONTRO SU “FINANZA ETICA”
■ Venerdì 28 febbraio alle ore 21 presso il S.
Luigi incontro per laici impegnati nei movimenti
ecclesiali o di ispirazione cristiana e nel campo socio-politico e culturale. Tema: Recuperare le imprese,
sostenere il lavoro: esperienze e testimonianze. Relatori:
Andrea Tolomini, Massimiliano Calonghi e Gabriele Giulietti.
ADORAZIONE NOTTURNA A S. MARIA
■ Giovedì 27 febbraio nella Basilica di S. Maria
della Croce adorazione notturna dalle ore 21 alle
ore 7 di venerdì 28 febbraio.
■ Domenica 23 febbraio dalle ore 8,30 alle 14 al S.
Luigi XV assemblea di Azione Cattolica. Tema: Persone nuove in Cristo Gesù. Corresponsabili della gioia di vivere.
Alle ore 13 S. Messa presieduta dal Vescovo e alle 14
pranzo a buffet.
RITIRO PER RELIGIOSE
■ Lunedì 24 febbraio alle ore 21 presso la Casa del
Pellegrino incontro guidato da don Pierluigi Ferrari.
Tema Il Vangelo di Matteo.
■ Il Rinnovamento nello Spirito invita a condividere un’esperienza gioiosa di preghiera ogni sabato
pomeriggio alle 16 all’oratorio della SS. Trinità.
■ Martedì 25 febbraio alle ore 9,30 presso il
Seminario di Vergonzana assemblea del clero.
Tema: La missione in Uruguay.
■ Ogni lunedì dalle ore 21 nella chiesa di San
Bartolomeo dei Morti, incontro di preghiera con il
s. Rosario e la celebrazione della s. Messa.
SCUOLA DELLA PAROLA A S. MARIA
Fotografalo e invaiaci
foto e ricett e
n
per la pubblicazio
Le dóne sóta ‘l pòrtech,
izì a la stüa ‘n grùnda,
‘ntànt che la minèstra
la lèa l’ültém bói,
le ciàma a cà a i sò fiói.
■ Sabato 1° marzo dalle 9,15 alle 16 presso l’Istituto Buon Pastore ritiro Quaresimale per le religiose.
Accompagnatore fra’ Giuseppe Fornoni, cappuccino.
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO
ASSEMBLEA DEL CLERO A VERGONZANA GRUPPO REGINA DELLA PACE
Municipio di Crema
Autoguidovie: servizio non scolastico
■ In occasione della chiusura delle scuole nei giorni 3 e 4 marzo, è previsto il servizio non scolastico.
Per informazioni consultare il sito www.autoguidovie.it/provinciacremona oppure contattare i numeri
840.620.000, 800.300.808, 0373.204.524.
Miobus: corse scolastiche 3 e 4 marzo
■ Vista la chiusura delle scuole a Crema, nei giorni 3 e 4 marzo è prevista la sola sospensione delle
corse speciali scolastiche della linea K604. Per informazioni www.cremamobilità.it oppure chiamare i
numeri telefonici 840.620.000, 800.300.808 oppure
0373.204.524.
Autoguidovie-Bergamo Trasporti-Miobus
■ In previsione del Carnevale cremasco, domani
23 febbraio, il 2 e 9 marzo non saranno utilizzabili, per tutta la giornata, le fermate poste sulle via IV
Novembre, Diaz e Crispi. Per il Miobus non saranno utilizzabili le seguenti fermate: 61: Crispi/Vailati
L’URP INFORMA...
nord Campo di Marte; 68 Repubblica/Crispi; 60:
Repubblica/Crispi; 79 Repubblica/Gramsci; 309:
Massari/Gramsci sud; 310 Massari/Gramsci nord.
Nuovo orario apertura cimiteri cittadini
■ A partire da lunedì 24 febbraio i quattro cimiteri cittadini effettueranno il seguente orario di
apertura: 8 - 18.
Selezione per un dirigente
■ È indetta una procedura ad evidenza pubblica
per l’assunzione a tempo pieno e determinato di
un Dirigente extra dotazione organica, cui affidare
la responsabilità dell’“Area della Fiscalità Locale e
dei servizi alle imprese”, incaricata del presidio dei
processi di innovazione tributaria e delle funzioni
di servizio alle imprese. Requisiti, modalità, indicazioni per inoltro domande sul sito istituzionale
dell’Ente www.comunecrema.it/. Per eventuali
informazioni i candidati potranno rivolgersi al Servizio staff del Segretario: dott. Dario Boriani tel.
0373.894245, [email protected]
Crema sabato 22 febbraio 2014
GIORNALINO SCOLASTICO DELLA SCUOLA MEDIA E DEL LICEO DANTE ALIGHIERI DI CREMA
NEVE E DOLOMITI:
ECCEZIONALE!
Settimana bianca, settimana fantastica
Anche quest’anno i quattro metri di neve caduti nella Val di Fassa non hanno scoraggiato
gli impavidi sciatori della Fondazione Manziana. Armati di scarponi e
racchette una cinquantina di studenti
della scuola Media Dante Alighieri,
insieme ai loro insegnanti, hanno soggiornato per una settimana tra le vette
delle Dolomiti a Campestrin di Fassa,
per la tradizionale Settimana Bianca.
Ancora una volta si è trattato di
un’esperienza di convivenza unica per
i ragazzi e decisiva per la loro crescita
e maturazione. In questi sei giorni trascorsi insieme, infatti, a tema c’è stata
la vita! Così, ancora un po’ assonnati,
ci si recava alla preghiera in cappella
per affidare la giornata al buon Dio e
poi...via per una lauta colazione, prima
di inerpicarsi con il pullman sulla salita
verso il Passo San Pellegrino sapientemente “guidati” tra le nevi dal mitico
Luca. All’arrivo si era accolti ogni mattina dallo spettacolo mozzafiato delle vette
innevate e, con questa bellezza negli occhi,
tutti “correvano” alle piste per la lezione
giornaliera!
Quanta pazienza hanno avuto i maestri
di sci e quanta comprensione, ampiamente ripagata dall’impegno e dalla tenacia
dei giovani campioni in erba! E che gioia
vedere l’unità dei ragazzi pronti ad aiutarsi ad allacciare gli scarponi o ad aspettare
un compagno sulle piste: una gara di gentilezza e attenzione! Pranzo al volo e... di
nuovo sulle piste o a rotolarsi nella neve in
micidiali schermaglie sotto lo sguardo vigile
dei prof.
Stanchi e bagnati al ritorno, ci si ristorava
con una doccia calda e si riprendevano le
energie per le attività pomeridiane: film con
discussione guidata, riflessioni su di sé e sul
proprio rapporto con gli altri, attività di logica, geografia e inglese.
Dopo cena, fantastiche le serate che hanno
visto protagoniste le quattro squadre di Unni,
Cesaroni, Garibaldini e Fratelli Lumière, in
una lotta “all’ultimo sangue” per la conquista della vittoria! I ragazzi si sono cimentati
in giochi e prove di canto, di danza, di fiato e
agilità, gare di pupazzi di neve, fino alla tombola e al Manziana’s got talent. La possibilità
di esprimersi liberamente secondo i propri
talenti ha infatti dato vita a uno spettacolo in
cui ognuno ha dato il meglio di sé sulla base
delle inclinazioni e della sensibilità personali.
Tutti si sono sentiti coinvolti sorprendendo
compagni e insegnanti!
Grande é stato anche il lavoro educativo di
responsabilizzazione nei confronti del proprio
materiale, degli spazi e dei tempi e nel rendersi
sempre più autonomi senza mamma e papà.
Davvero questi giorni sono stati un’occasione privilegiata perché ciascuno scoprisse se
stesso e gli altri, imparando a guardarsi con
un po’ meno pregiudizio e un po’ più di autostima scoprendosi, come ci ha ricordato don
Giovanni, “Sale della terra e luce del mondo”
zzi
I ragaMed ia
della
II SABATO 22 FEBBRAIO 2014
GIORNALINO SCOLASTICO DELLA SCUOLA MEDIA E DEL LICEO DANTE ALIGHIERI DI CREMA
VIAGGIO TRA I NOBEL
onostante il premio Nobel sia un’onorificenza molto prestigiosa, pochi ne conoscono veraNIl premio
mente la storia e le modalità di assegnazione.
Nobel, istituito ogni anno a partire dal 1901, è un riconoscimento di valore mondiale
Nutrire il pianeta. Energia per la vita
C
IBO, ENERGIA, PIANETA, VITA sono le
parole chiave del tema di Expo e rappresentano un viaggio che parte dalle tradizioni fino ad
arrivare ai confini del futuro.
Cultura e scienza, tecnologia e tradizione. Innovazione, sostenibilità e solidarietà. Più di 100
cucine nazionali con i loro gusti, profumi e colori,
istallazioni sensoriali e visive. È in questo modo
che gli oltre 130 Paesi impegnati a sviluppare spazi
espositivi attorno ad un tema cruciale per le generazioni future renderanno ognuno dei 184 giorni
di Expo Milano 2015 un’esperienza unica e irripetibile.
Sarà uno straordinario evento universale che
darà visibilità alla tradizione, alla creatività e
all’innovazione nel settore dell’alimentazione di ogni Paese.
Ecco alcuni dei temi di lavoro e
di dibattito:
- Rafforzare la qualità e la
sicurezza dell’alimentazione;
- Assicurare un’alimentazione sana e di qualità a tutti gli
esseri umani;
- Prevenire le nuove grandi
malattie sociali della nostra
epoca;
- Innovare con la ricerca, la
tecnologia e l’impresa l’intera filiera
alimentare a livello mondiale;
- Educare a una corretta alimentazione;
- Valorizzare la conoscenza delle “tradizioni
alimentari”.
PERCHÉ L’ITALIA E MILANO?
L’Expo dedicata alla sicurezza e qualità alimentare intende essere un volano per l’economia del territorio e rappresentare al meglio le
eccellenze nel settore dell’alimentazione dell’Italia e di Milano.
L’alta qualità
della tradizione
alimentare italiana è nota e apprezzata in tutto
il mondo. Il cibo
italiano è amato
perché è sano e
genuino in quanto il piacere, la
qualità, il gusto
alimentare fanno
parte della cultura italiana del
saper vivere. Questo fattore di eccellenza dell’Italia è frutto di secoli di affinamento delle competenze degli agricoltori, dei metodi produttivi,
delle pratiche agricole e zootecniche, oltre che
delle scelte dell’industria alimentare e del sistema commerciale di distribuzione.
Inoltre, vista in termini europei, l’intera area
metropolitana milanese è paragonabile a quella
di Londra o di Parigi. Situata nel cuore della
Pianura Padana, Milano è la principale città del
nord Italia e un perno commerciale dell’area
europea.
DOVE SARÀ SITUATA L’EXPO?
L’Expo sarà situata in un’area nel settore nordovest di Milano e occuperà una superficie di circa
1,1 milioni di metri quadrati, comprendente parte
del territorio della città di Rho.
Questa particolare ubicazione del Sito Espositivo ha generato un sistema strutturale assai ricco e integrato: il prolungamento
della linea 1 della metropolitana,
tre tracciati autostradali, il collegamento ferroviario ad Alta
velocità, una nuova stazione
dedicata che servirà anche due
linee regionali, gli scali di Linate, Malpensa e Orio al Serio.
COME È STATO SCELTO
IL LOGO?
Come in tutte le esposizioni universali, dopo la registrazione ufficiale
della città ospitante si è voluto individuare un simbolo che rappresentasse i valori
dello straordinario evento universale.
Expo 2015 ha lanciato un Concorso di idee
creative per il nuovo logo, coinvolgendo studenti
e neo laureati delle Scuole di Design e Arti, Architettura, Moda, Disegno Industriale e Grafica
Pubblicitaria.
La prima fase del concorso ha visto la proposta di 710 progetti creativi, molti dei quali hanno
tratto ispirazione “dall’Uomo di Vitruvio” di Leonardo da Vinci. La giuria esaminatrice, presieduta da Giorgio Armani, ha valutato gli elaborati e
successivamente è stato possibile votare sul sito di
Expo Milano 2015 le due migliori proposte scelte.
È risultata vincitrice la scritta multicolore che abbiamo posto nel titolo.
Sperando di essere stati una buona guida
nell’introdurvi questo magnifico evento, non ci
resta che augurarvi una piacevole e illuminante esperienza a Mario Alessio Benelli
EXPO 2015.
Alessandro Marchese
assegnato a personalità che hanno brillato nei vari rami della conoscenza, promovendo la ricerca
e aiutando l’uomo a vivere degnamente.
Vogliamo proporvi un viaggio nei luoghi dove il Nobel viene consegnato. Per prima cosa il 10
dicembre, giorno della premiazione, prendiamo l’aereo e voliamo a Stoccolma, in Svezia, dove
dopo esserci recati nella Città Vecchia, raggiungiamo il Nobel Museum. In questo luogo tra foto,
filmati e oggetti abbiamo la possibilità di ripercorrere tutta la sua storia e di conoscere il suo ideatore.
Alfred Nobel è nato proprio a Stoccolma nel 1833. Lavorando con il padre e il fratello ha creato
società e laboratori dai quali ha “sfornato” circa 360 brevetti. Il culmine del suo successo è arrivato nel 1867 quando ha inventato la dinamite. Nel corso della sua vita non si è occupato solo di
chimica, ma è stato anche un filantropo e uno scrittore di poesie e drammi. È morto nel 1896 in
Italia, a Sanremo dove si era trasferito per varie motivazioni, tra cui problemi di salute. Nella villa
dove ha abitato è oggi presente un’esposizione permanente, che è stata allestita negli anni Ottanta
dalla Fondazione Nobel.
Il pezzo più importante del museo di Stoccolma
è il testamento di Alfred Nobel del 1895 nel quale si
trova scritto: “La totalità del mio residuo patrimonio
realizzabile dovrà essere utilizzata nel modo seguente: il capitale, dai miei esecutori testamentari impiegato in sicuri investimenti, dovrà costituire un fondo
i cui interessi si distribuiranno annualmente in forma
di premio a coloro che, durante l’anno precedente,
più abbiano contribuito al benessere dell’umanità.
Detto interesse verrà suddiviso in cinque parti uguali
da distribuirsi nel modo seguente: una parte alla persona che abbia fatto la scoperta o l’invenzione più importante nel campo della fisica; una a chi abbia fatto
la scoperta più importante o apportato il più grosso
incremento nell’ambito della chimica; una parte alla
persona che abbia fatto la maggior scoperta nel campo della fisiologia o della medicina; una parte ancora
a chi, nell’ambito della letteratura, abbia prodotto il
lavoro di tendenza idealistica più notevole; una parte
infine alla persona che più si sia prodigata o abbia
realizzato il miglior lavoro ai fini della fraternità tra
le nazioni, per l’abolizione o riduzione di eserciti permanenti e per la formazione e l’incremento di congressi per la pace. I premi per la fisica e la chimica saranno assegnati dall’Accademia Reale Svedese delle
Scienze; quello per la fisiologia o medicina dal Karolinska Instituet di Stoccolma; quello per la letteratura
dall’Accademia di Stoccolma, e quello per i campioni della pace da una commissione di cinque
persone eletta dal Parlamento norvegese. È mio espresso desiderio che all’atto dell’assegnazione
dei premi non si tenga nessun conto della nazionalità dei candidati, che a essere premiato sia il
migliore, sia questi scandinavo o meno.”
La prima assegnazione avvenne nel 1901 e in questa occasione furono consegnati i premi per
la pace, medicina, fisica, chimica e letteratura. Al contrario di quanto molti pensano non esiste un
Nobel per la matematica, mentre quello per l’economia è stato istituito a partire dal 1969.
Dopo aver lasciato il museo ci dirigiamo verso la Stockholm Concert Hall (il conservatorio),
dove alle 16,30 inizia la cerimonia di premiazione. In questa bellissima sala in stile neoclassico,
ci troviamo a contatto con i più grandi personaggi che stanno per essere insigniti dell’importante
premio. Sul palco i vincitori vengono presentati dai diversi comitati e in seguito premiati dal presidente della Nobel Foundation: Carl-Henrik Heldin. A tutto questo partecipa anche la famiglia
reale e la Royal Stockholm Philarmonic Orchestra. I vincitori ricevono una medaglia d’oro e un
milione e mezzo di dollari. Successivamente inizia la vera e propria serata di gala, quindi insieme
agli invitati ci trasferiamo al Municipio di Stoccolma, un esempio di architettura in stile romantico. Il banchetto, riservato a solo 1.300 persone, è imbandito nella Sala Blu; da notare che il
servizio da tavola della cena è sempre lo stesso
dal 1991! Ci spostiamo poi nella Sala Dorata
per il grande ballo. La particolarità di questa
sala è che le pareti sono coperte da 19milioni
di tessere d’oro realizzate a Venezia.
Al termine della serata tutti i premiati pernottano al Grand Hotel Stockholm.
Fino ad ora ci siamo concentrati su quanto accade a Stoccolma nel pomeriggio e nella
serata del 10 dicembre, bisogna però ricordare
che nello stesso giorno viene consegnato ad
Oslo, nel municipio alla presenza dei reali di
Norvegia, il Nobel per la pace.
Al termine di questo lungo viaggio, è giunto
il momento di tornare in Italia e recarsi, come
tappa conclusiva, alla villa Nobel a Sanremo. Qui, oltre a visitare l’esposizione “scopri l’Ottocento”, che offre un quadro generale sulle invenzioni di questo secolo e in particolare quelle di Alfred
Nobel, possiamo vedere il plastico delle proprietà dello scienziato nella città ligure, e i ritratti dei
premi Nobel Italiani.
Attualmente sono venti. Ecco i nomi di alcuni tra i più importanti, per la letteratura: Giosuè
Carducci, Luigi Pirandello, Salvatore Quasimodo, Eugenio Montale; per la medicina: Camillo
Golgi, Rita Levi Montalcini; per la fisica: Guglielmo Marconi, Enrico Fermi; per la chimica: Giulio Natta; per l’economia:
Elisa Bettinelli
Franco Modigliani.
e Camilla Bandirali
VOLTINI di G. Dossena
LABORATORIO FERRAMENTA
dal 1923
MULTIMARCA
SPECIALIZZATO
DISPONIAMO DI UN
MODERNISSIMO
LABORATORIO
ATTREZZATO IN GRADO
DI GESTIRE TUTTE
LE PROBLEMATICHE
DEL TUO COMPUTER
CON ONESTÀ
E TRASPARENZA
www.mbstore.it
per la
riparazione
del tuo
notebook
o PC
senza gas
senza canna fumaria
senza installazioni
semplice da usare
massima sicurezza
CREMA - VIA CATERINA DEGLI UBERTI, 13
(nel cortile dietro il ristorante “El Dorado”, zona Basilica) Tel. 0373 85477 Fax 0373 630506
Via IV Novembre, 33 - CREMA
Tel. 0373 25.62.36 - Fax 25.63.93
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
GIORNALINO SCOLASTICO DELLA SCUOLA MEDIA E DEL LICEO DANTE ALIGHIERI DI CREMA
III
SU LA MASCHERA! È CARNEVALE!
I
ciclo combinato da 4,5 a 6,7 l/100 km. Emissioni CO2 da 120 a 158 g/km.
Mokka Ego 1.6 115 CV 4x2 16.900 €, IPT escl. Offerta valida fino al 28/02/2014. Foto a titolo di esempio. Opel Mokka 4x4: premiato dai lettori nella categoria “Fuoristrada
MokkaEgo1.6115CV4x216.900€,IPTescl.Offertavalidafinoal31/01/2014.Fotoatitolodiesempio.OpelMokka4x4:premiatodailettorinellacategoria“FuoristradaeSUVfinoa25.000euro”
e SUV fino a 25.000 euro”. “4x4 dell’anno di Auto Bild Allrad” (edizione tedesca del 05/2013). DatoConsumiciclocombinatoda4,5a6,7l/100km.EmissioniCO
“pieno GPL”: fonte Min. Svil. Economico, prezzi medi 12/2013.
Consumi
“4x4dell’annodiAutoBildAllrad”(edizionetedescadel05/2013).Dato“pienoGPL”:fonteMin.Svil.Economico,prezzimedi12/2013.
2da120a158g/km.
opel.it
Nuovo Opel Mokka 2014 a
16.900 € con clima, radio USB, Bluetooth, cerchi in lega 18”, Cruise Control, Board Computer.
l Gran Carnevale Cremasco è
una festa padana dalle origini
storiche, che nei secoli ha perso
d’importanza, fino a passare
inosservata nella prima metà del
Novecento.
Le prime tracce documentate
di tale manifestazione risalgono
addirittura al XV secolo, quando
la città era sotto il dominio di
Venezia. Il Carnevale, allora, era
un evento che richiamava una
gran quantità di persone da tutte
le località della zona e talvolta
era persino al centro di episodi
cruenti. Non dovevano essere
carnevali tranquilli quelli che si
svolgevano in quei secoli! Infatti
si trasformavano spesso, sulla scia
dell’euforia e dell’alcool, in un
girone infernale.
Questo fino a che, intorno al
1660, il podestà veneto riuscì a
sedare tali episodi e venne elogiato
perché le manifestazioni carnevalesche si erano svolte “senza
incidenti mortali, risse, ammazzamenti, duelli e coltellate”.
Nel corso dei secoli e soprattutto con l’inizio dell’800 la festa
del Carnevale cadde lentamente
in disuso a causa delle cospirazioni che si verificarono intorno
al periodo dell’Unità d’Italia. Per
poter girare mascherati, infatti, era
necessario avere un’autorizzazione
della Questura.
Anche nel Novecento lo scoppio delle due Guerre Mondiali
contribuì a diminuire la frequenza
dei festeggiamenti e l’allegria
che la folla sentiva in relazione a
tali eventi. Con la ritrovata pace,
nel secondo Dopoguerra, si aprì
il periodo d’oro della stagione
carnevalesca: siamo negli anni
Cinquanta e il Carnevale riesce
a coinvolgere l’intera comunità e
assume dimensioni regionali.
Continua a crescere fino agli
anni ‘90 la voglia di Carnevale. Alla consuetudine dei carri
allegorici, che sfilano per le vie del
centro storico illustrando i temi
del momento (il rifiuto del nucleare, la guerra del Golfo, i problemi
economici), viene intelligentemente sollecitato il coinvolgimento di
tutte le scuole, dei quartieri, dei
bar e degli oratori.
Il miracolo del Carnevale permette il costruirsi di una partecipazione spontanea e gratuita che
accomuna giovani e pensionati.
La preparazione artigianale dei
carri e dei costumi dà vita a una
forma di volontariato sconosciuta,
quella di chi impegna il tempo
libero per offrire alla comunità
per allestire i carri e costruire i
“mascarù” (le grandi sagome di
cartapesta) e assicura la continuità di una tradizione storica e
culturale.
In occasione del Carnevale Cremasco del 1955 venne lanciato il
concorso per la scelta della tipica
maschera cremasca: un oste della
città, fine osservatore della popolazione che sfilava davanti alla
sua bottega, vinse il primo premio
con la maschera “Al Gagèt còl so
Uchèt”. Da allora tale maschera
è diventata l’emblema stesso del
Carnevale Cremasco e apre ritualmente sempre la sfilata. I cittadini
ironicamente chiamavano “gagi”
quei contadini che periodicamente comparivano al mercato
con l’oca che, come il maiale, è
frequentemente rappresentata nel
Carnevale. Il Gagèt si distingue
per l’abito nero, “scapàt”, solitamente quello di nozze, indossato
nelle grandi occasioni. Indossa
vistose calze e coccarda bianco
rossa, i colori della città. In testa
porta un cappellaccio, calza zoccoli di legno, fazzoletto al collo,
secondo la più stretta tradizione
contadina. Un tocco di eleganza
a questo abbigliamento, lo danno
i guanti bianchi e la gianèta
(bastoncino).
Tra le specialità tipiche della
zona vengono preparati dolci
come le chiacchiere (frittelle) e i
chisói (o chisulì), palline ripiene di
un impasto preparato con scorza
di limone, lievito di birra, mela e
strutto. Vengono serviti spolverati
con abbondante zucchero a velo.
Anche tu che leggi questo
articolo sei invitato a partecipare
alla festa del Carnevale Cremasco
dove, tra coriandoli, stelle filanti
e mille divertimenti, passerai del
tempo tra amici o in famiglia e
verrai accolto in allegria dal Gagèt
e se qualcuno ti farà una beffa
ricordati sempre che “a Carnevale
ogni scherzo vale!”
Martina Marangoni, Giovanni Bellotti,
Andrea Martellosio
“ALL SKI, ALL STAR” oppure “CHE BELLO DIVERTIRSI CON AI PIEDI UN PAIO DI SCI SCI!”
“ Ciao mamma, ciao papà io vado!”
“Dove vai?” “A sciare!”
Molti ragazzi adolescenti del Cremasco,
decidono di trascorrere un weekend in un
modo e un luogo diverso, non consuetudinario in compagnia dei propri amici, con
gruppi parrocchiali oppure con associazioni
specializzate. A questo punto perché non
prendere in considerazione l’idea di un “due
giorni” in montagna, una “due giorni” sugli
sci immersi nella bianca natura?
La passione e l’amore per lo sci accomuna
moltissimi giovani. Si tratta di uno sport fantastico e nuovo. Infatti la sua invenzione risale a meno di un secolo fa, grazie al ritorno di
un esploratore che dalla Lapponia portó fino
all’Italia un paio di bastoni di legno lavorati.
Fu così che lo sci ebbe inizio.
Inizialmente gli sci non erano come appaiono attualmente: erano in legno, molto lunghi e pesanti, usati soprattutto dai contadini,
che nei mesi invernali con abbondanti nevicate li adottavano per spostare le provviste da
un luogo a un altro con maggiore rapidità.
Lo sci quindi nacque essenzialmente come
una necessità, come d’altronde ogni grande
invenzione, la quale, solo recentemente, si è
trasformata in uno sport che attira attorno a
sé moltissimi appassionati.
Questo sport invernale, contrariamente ad
altre attività, necessita di condizioni climatiche e ambientali che nella città di pianura
come la nostra amata Crema sono introvabili. In effetti senza montagne e senza neve,
mettersi un paio di sci ai piedi è praticamente
impossibile. Inoltre, la necessità di dover raggiungere le stazioni sciistiche più vicine rappresenta un ostacolo che, dopo anni di crisi,
non tutte le famiglie possono permettersi. E
chi lo fa predilige ormai le uscite ‘toccata e
fuga’ di un giorno, un weekend, un ponte festivo. Le vere e proprie vacanze sulla neve,
tanto di moda negli anni del boom economico, ormai sono un lontano ricordo.
Sciare, infatti, con l’introduzione di nuove
tecnologie sta diventando uno sport sempre
più costoso; sia che si tratti di noleggiare l’attrezzatura necessaria o di comprarla, il costo
rimane comunque elevato: per trascorrere
un’intera giornata sulla neve, anche l’abbigliamento fa la sua parte ed è fondamentale,
date le temperature rigide in alta quota. A
tutto questo si aggiungono le ulteriori spese
sostenute per gli skipass, per consentire l’accesso agli impianti di risalita, i pranzi nei
rifugi e la permanenza nelle strutture alberghiere. Per tutti questi
motivi, lo sci è ritenuto ritenuto un’attività economicamente
invasiva.
Essendo,
inoltre, uno sport
prettamente legato al
territorio e al clima
le strutture (pensioni, alberghi, spa e
ristoranti) ricevono
la maggior parte del
guadagno durante il
periodo dell’alta stagione (dal ponte dell’Immacolata fino a Pasqua).
Quindi dati i problemi economici cui bisogna far fronte per andare a sciare perché
farlo, ma soprattutto perché proprio in Italia?
L’Italia dispone di importanti stazioni sciistiche su tutto l’arco alpino, le più importanti e più gettonate sono le regioni della Valle
d’Aosta e del Trentino Alto Adige.
Infatti nella regione del Trentino possiamo
trovare numerosissime piste tutte immerse
nello spettacolare scenario delle Dolomiti,
enormi speroni di roccia che si innalzano
a quote mozzafiato; senza dubbio la Marmolada è la regina delle dolomiti con i suoi
3.342 metri; assieme al Passo Pordoi domina
le intere valli sottostanti, non a caso questa è
chiamata la terrazza delle Dolomiti!
Grazie alla varietà di impianti di risalita, di
piste e di percorsi il Trentino rimane la meta
preferita per lo sci da migliaia di sciatori. Le
stazioni sciistiche offrono di tutto, rifugi,
sentieri per le camminate con le ciaspole, sci
di fondo e sci alpino. Lo sci alpino è quello
più conosciuto ed è anche il settore più sviluppato; le piste sono adatte a ogni genere di
sciatori, dai principianti ai più esperti, i quali
si possono cimentare su piste di un elevato
livello di difficoltà, come la Gran Risa o la
mitica Saslongher, entrambe sede di alcune
tappe della Coppa del mondo di sci alpino.
Il Trentino ha tanto da offrire, non solo
agli sciatori ma anche
alle persone che hanno
paura di sciare. Infatti
il territorio è costellato
di moltissime cittadine e centri nei quali
sono presenti negozi
per gli amanti dello
shopping: è il caso di
Cortina d’Ampezzo,
Ortisei e Madonna di
Campiglio, la perla delle dolomiti del Brenta.
La cosa più bella dello sci è il senso di libertà che questo sport regala sia a grandi che
a piccini, sensazioni ed emozioni irripetibili:
il vento che accarezza i tuoi capelli, il viso
rosso per il freddo, le labbra violacee, gli alluci immobilizzati, gli scaldamani, gli occhi
lucidi che sembrano quasi piangere, il tremolio delle gambe alla sera, i pranzi e le pause
passate a ridere con i propri amici, la panna
della cioccolata calda sul naso, e ancora tante altre… Uno sport, una passione che ti fa
scordare per un secondo dove ti trovi, i tuoi
problemi quotidiani e le tue preoccupazioni.
Il tempo di una discesa e ti sembra di essere
in Paradiso immerso nel bianco e nella natura. Tu, il tuo respiro e il mondo.
Carolina Saccomani, Matteo
Molaschi, Lucia Andrini
Concessionaria
per Crema e Lodi
Opel
MAZZOLA
Completo di tutto a
16.900 €
via Piacenza, 61 - CREMA
Tel. (0373) 257947 - 254077
Fax (0373) 85205
Scoprilo anche
GPL Tech
Un pieno con 29 €
•4x2
•Clima
•Cerchiinlega18”
•RadioUSBeBluetooth
•CruiseControleBoardComputer
MOKKA 2014
NON CONFONDERTI.
PERTE
PORTE AO 22
E-mail: [email protected]
www.opelmazzolacrema.it
SABAT
O
FEBBRAI
3
2
A
C
I
E DOMEN
Opel Mokka è il SUV 4x4 dell’anno in Germania.
Nuovo Opel Mokka 2014 a
16.900 € con clima, radio USB, Bluetooth, cerchi in lega 18”, Cruise Control, Board Computer.
Opel. Idee brillanti, auto migliori
IV SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Tifoserie calcistiche
malate di razzismo
È
da diversi anni che all’interno del
mondo calcistico italiano si verificano
episodi di discriminazione razziale e territoriale. Ve ne sono molti esempi, come le
offese subite da Balotelli o dalla squadra
del Napoli. Ultimamente questi fenomeni
sono aumentati notevolmente, continuando a verificarsi nella maggior parte delle
partite.
Per bloccare tutto questo la Serie A
continua a impartire sanzioni e a chiudere vari settori degli stadi, in particolare le
curve.
Le tipologie di intolleranza e fanatismo
che si manifestano all’interno degli stadi si
traducono in parole offensive riferite alla
provenienza geografica dei tifosi avversari (“Terroni”, “Napoli colera”) o ancora
in insulti prettamente razzisti (“Negro”,
“Marocchino”); oppure con cori, urla, fischi nei confronti dei calciatori di colore.
Noi ragazzi di tredici anni siamo profondamente appassionati di calcio e ci
piace andare allo stadio, ma sentiamo il
bisogno di farci accompagnare dai nostri
genitori perché da soli abbiamo paura.
Sorge spontanea una domanda: è ancora
sicuro portare i bambini allo stadio? E
poi, perché portare i giovani allo stadio se
loro sono i primi a comportarsi in modo
scorretto? Si veda, ad esempio, il caso della partita Juventus-Udinese del 3 dicembre scorso, quando i piccoli tifosi della
squadra torinese hanno insultato pesantemente il portiere avversario, procurando
un’ammenda di 5.000 euro a carico della
loro squadra.
Il fenomeno del razzismo nel mondo
del calcio si sta diffondendo in altre parti
del mondo. Come non pensare al comportamento degli israeliani verso i palestinesi
sui campi da calcio? E Israele non è l’unico posto in cui le politiche e gli scontri
di identità di un popolo si riversano sui
campi da gioco.
Restando in Europa, un fatto positivo
è che la UEFA sta pian piano integrando
nuove norme contro questo fenomeno,
dalla squalifica delle squadre per alcuni
turni fino alla chiusura totale degli stadi.
La speranza è che queste misure, adottate in tutti i paesi europei, promuovano un
maggiore senso di civiltà. E non solo negli
stadi.
Colpito, ma non sul serio! Il misterioso Softair
€
0,69
sono stati molti gli individui che conoscevano il Softair e ancora
meno chi ci aveva giocato. I ragazzi da noi intervistati ci hanno
spiazziato invece riguardo ad altre opinioni e si sono dimostrati
molto più aperti di mente di altri più navigati. Infatti hanno reputato il Softair come sport molto
interessante e particolare, e al
contrario dell’opinione generale non molto violento.
Ma cos’è il Softair?
Il Softair è un’attività ludicoricreativa basata sull’onestà e
sul divertimento che consiste
nell’emulazione di tattiche militari usando speciali repliche di
armi reali, (Asg- Airsoft Guns)
che sparano pallini.
Nato in Giappone e importato in Italia alla fine degli anni
’80, il Softair sta coinvolgendo
sempre più appassionati di ogni
età, che la domenica si ritrovano a migliaia su appositi campi
per “giocare alla guerra”. I principali praticanti di questo “sport”
sono giovanotti dai 20 ai 30 anni anche se qualche veterano più
vecchio ma sempre arzillo non manca mai. Inoltre sempre più
ragazzi e signorine entrano nel mondo del Softair che fino a poco
tempo fa era dominato solamente dal “sesso forte”.
Organizzato in associazioni sportive, club, comitati e organismi
federativi, il Softair è un gioco assolutamente non violento, con
un suo preciso apparato di regole e norme comportamentali; anche se in apparenza può sembrare uno sport violento non lo è per
niente, infatti, è obbligatorio indossare protezioni facciali e usare
repliche che sparino a meno di 1 Joule di potenza. Il Softair è un
grande, avvincente wargame che utilizza come pedine i giocatori
stessi, che se colpiti devono autodichiarsi e uscire dal gioco. Esso
richiede intelligenza, concentrazione e senso tattico al pari del più
classico gioco di guerra ma nel contempo possiede il dinamismo,
la fisicità e la travolgente irruenza del più movimentato gioco di
squadra. Uno degli aspetti più divertenti e appassionanti del Softair consiste senz’altro nella possibilità di riprodurre e vivere con
impressionante realismo le situazioni tattiche e operative della
guerra moderna, con una piccola differenza: non si muore e non
si resta feriti.
Attualmente sebbene la FISA (Federazione Italiana Softair) sia
associata al CONI il Softair non è riconosciuto come vera disciplina sportiva. Anche il Softair però come tutti gli altri sport ha dei
lati negativi che dipendono più che altro dai giocatori che dal gioco in sé. La piaga più diffusa è quella degli “Highlander” giocatori
che se colpiti, invece di dichiararsi e uscire dal gioco fanno finta
di niente e continuano a giocare. Altro personaggio ricorrente è il
“palombella”, questo simpatico individuo per far infuriare i suoi
avversari pensa bene di usare la sua arma come fosse un mortaio
per ampliare la sua portata di tiro e non essere colpito. Che dire di
“Tex Willer”? Barone a dir poco, si finge colpito per poi spararti
nella schiena appena gli volti le spalle.
€
0,69
I misteri dello zodiaco
Coca Cola ZERO
bottiglia dal lt 1,50
Nutella FERRERO gr 200
0,99
€
Patate VALFRUTTA 3 lattine
cotte a vapore 390 gr
€
0,58
persone dedicano cinque minuti del loro tempo per leggere il
proprio oroscopo.
Da millenni gli astrologi osservano il rapporto tra i movimenti dei corpi celesti e l’influsso che questi possono esercitare nella vita dell’uomo. Questa pratica è assai antica: i primi
a praticarla furono gli egizi seguiti dai greci e i romani. Con
Dante Alighieri però ha il suo massimo splendore. Siccome,
per la mentalità medioevale, l’uomo è al centro dell’universo,
allora tutto è collegato a lui, anche le stelle, all’interno delle
quali è contenuto il suo destino. Dunque già dal Medioevo
si pensava che le stelle fossero capaci di influenzare, non determinare, la vita degli uomini. Per studiare le posizioni delle
stelle sono stati creati gli astrolabi ma ora gli astrologi moderni sviluppano la loro disciplina basandosi su dati statistici
raccolti grazie all’osservazione di pianeti come Giove, Marte
e Venere. Ogni pianeta esercita la sua più potente energia sul
segno che governa e l’energia derivata dal loro movimento
influenzerebbe la nostra vita quotidiana.
Forse il pianeta più importante di tutti è quello che regola l’ascendente: esso esprime il comportamento di una persona. L’ascendente infatti è quel segno zodiacale che si leva
all’orizzonte nell’ora e nel luogo della nostra nascita. Mentre
i segni zodiacali indicano la posizione del sole nei 12 mesi
dell’anno, l’ascendente indica la posizione del sole nelle 24
ore del giorno. Astronomicamente rappresenta la rotazione
della terra intorno a se stessa e simbolicamente il modo in cui
l’energia solare si manifesta, il modo in cui l’uomo vede se
stesso e quello in cui vuole apparire al mondo circostante. Le
caratteristiche di un segno zodiacale perciò vengono modificate da più fattori: dalla posizione dell’ascendente o da quella
del pianeta che domina il proprio segno. Provate a calcolare
il vostro ascendente: magari corrisponde al vostro carattere!
Ma qual è la difficoltà di una previsione, specialmente a
breve termine, come l’oroscopo del giorno? Prima di tutto il
calendario dei segni zodiacali non è più attendibile poiché formulato sulla base di testi troppo datati e quindi la posizione
del Sole a cui si rifà differisce da quella di oggi. Inoltre pare
che sia stata tralasciata la costellazione del Serpentario – sotto
il cui segno dovrebbero stare i nati tra il 30 novembre e il 17
dicembre.
E poi, qual è la possibilità che un dodicesimo della popolazione mondiale abbia una giornata dello stesso tipo?
Le difficoltà si concentrano nell’interpretazione astrologica e planetaria giornaliera e nella unicità di ognuno di noi:
c’è chi cerca intensamente l’amore, chi un lavoro degno della
proprie competenze, chi invece serenità e salute. Ognuno di
noi è una persona a se stante e ognuno di noi è nato sotto un
cielo diverso. La bravura di un astrologo sta nel saper raggruppare le varie differenze e creare un profilo che si adatti alla
maggior parte delle persone. Le stelle cambiano posizione in
ogni momento della giornata, sarebbe impossibile creare una
previsione specifica per ognuno.
Alcuni di voi diranno “ si inventano tutto” ma altri, pur non
credendo nell’oroscopo giornaliero, leggono le proprie descrizioni e si rispecchiano. A voi la scelta: credere o non credere.
dietro di te.”
Questa è una frase che Rita Levi
Montalcini ripeteva spesso nei suoi
discorsi ai giovani. Durante la sua
vita la dottoressa Levi Montalcini
ha infatti lavorato spesso con loro,
insegnando molto anche a livello
umano e invitandoli più volte a
non concentrare le attenzioni solo
su stessi, ma a partecipare ai problemi sociali e a fare proposte volte al miglioramento della società.
Nata a Torino nel 1909 da genitori ebrei molto colti che trasmisero
alla figlia l’amore per la ricerca intellettuale, Rita Levi Montalcini si
laureò in medicina e chirurgia nel
1936 a Torino e si specializzò in
neurologia e psichiatria. Dopo l’inizio di una brillante carriera come
scienziata, ostacolata dalle leggi
razziali promulgate in Italia nel
1938, nel 1986 ricevette il Premio
Nobel per la medicina e l’anno successivo il Presidente Ronald Regan
le consegnò la National Medal of
Science, l’onorificenza più alta nel
mondo scientifico statunitense. È
morta a Roma nel 2012 dopo aver
speso tutta la sua vita nella ricerca
scientifica che le permise di isolare
il fattore di crescita (NGF- Nerve
Grow Factor), una proteina segnale coinvolta nello sviluppo del sistema nervoso dei vertebrati. La studiosa è stata una luminosa figura
della storia, che ha saputo trasmettere ai giovani l’amore per la scienza: quando si rivolgeva a loro usava
parole semplici e ogni suo discorso
è sempre stato un insegnamento. È
stata educatrice delle nuove generazioni credendo fermamente nella
trasmissione del sapere, è stata l’esempio di una donna tenace e carismatica che ha battagliato tutta la
vita per difendere i valori in cui credeva. “Credete nei valori! La vita
merita di essere vissuta se crediamo
nei valori, perché questi rimangono
in eterno”.
Valerio Gualtieri
Luca Betinelli
€
EstaTHE FERRERO
3 bicchieri - 60 cl
GIORNALINO SCOLASTICO DELLA SCUOLA MEDIA E DEL LICEO DANTE ALIGHIERI DI CREMA
e morissi domani o tra un
razie a un sondaggio da noi effettuato nella nostra scuola
on vi è mai capitato di lanciare un occhio al vostro oroG
abbiamo ottenuto diversi dati che rispecchiano il pensiero
N
scopo sui giornali o sui siti Internet? Che ci crediate o
“S
anno, sarebbe lo stesso: quel
generale dei ragazzi rispetto al Softair. Come da noi previsto non
no, talvolta anche solo per curiosità, ogni giorno milioni di
che conta è il messaggio che lasci
Edoardo Crotti Davide
Suardi. Classe III Media
Croissant LUCKY gr 210
vari gusti
Rita Levi Montalcini
maestra di vita
Alchieri Lorenzo,
Ferrari Marta e Mateo
Gracia Moreno
Bellini Elena, Brambilla Claudia
aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20
Mellin latte/cereali colazione
0,99
€
0,79
Pane fresco
€
Cavolfiore
1,75 al kg
€
0,88 al kg
Arance Tarocco
€
0,88 al kg
CREMA, P.ZZA MANZIANA
(zona San Carlo)
aperto dal lunedì al sabato
dalle 9.00 alle 12.30
dalle 15.30 alle 19.00
26
Il Cremasco
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
PALAZZO PIGNANO – SCANNABUE
TRESCORE CREMASCO
Revocata la
variante al Pgt
Scuole: incentivi
per iscriversi a Palazzo
D
ue scuole primarie statali – una a Palazzo e una Scannabue –
una scuola materna a Cascine Gandini, un asilo parrocchiale
a Scannabue e una struttura privata per l’infanzia a Scannabue. È
questa la realtà scolastica, dal punto di vista delle strutture, presso il
Comune di Palazzo Pignano e frazioni, su una popolazione totale di
3.989 residenti (di cui 1.192 femmine e 1.997 maschi).
Anche quest’anno, però, si fatica, nel capoluogo, a formare una
prima classe per la scuola elementare, dove i residenti in età non
sono sufficienti ad avviare una sezione con almeno 15 iscritti come
previsto dalla normativa. Così l’amministrazione comunale Bertoni è corsa ai ripari, proponendo alcuni interessanti incentivi per
superare il problema: trasporto scolastico gratuito per i ragazzi di
Scannabue che si iscriveranno alle elementari di Palazzo, sconti sul
servizio di refezione o addirittura intera gratuità della mensa.
Già l’anno scorso, come si ricorderà, l’amministrazione in carica
riuscì a risolvere l’annosa situazione. Ora s’attende la chiusura delle
iscrizioni (a fine febbraio) per comprendere se sarà il caso di intervenire con qualche correttivo, ma è molto probabile di sì, nonostante
qualche segnale positivo in più rispetto al precedente anno scolastico.
L’assessore Pietro Rossi, incaricato di seguire la questione, è in
costante dialogo con le famiglie e l’Istituto Comprensivo di Pandino
della dirigente Maria Grazia Crispiatico: l’essersi mossi d’anticipo
rispetto all’anno scorso potrebbe agevolare le cose.
Per l’anno scolastico 2014-2015 i numeri parlano di 38 possibili
nuovi iscritti, 29 residenti a Scannabue e solo 9 a Palazzo Pignano.
Se nel conteggio si calcolano pure i nati tra il 1° gennaio e il 30 aprile
(potrebbero iscriversi come anticipatari, ndr) le possibilità aumentano con ben 48 bambini come bacino d’utenza. In tal caso, non ci
sarebbero problemi ad avviare due prime classi rispettivamente a
Scannabue e Palazzo.
Dal Comune informano che la prima presso la scuola di Scannabue non può essere composta da più di 23 ragazzi, per non far scattare l’obbligo della certificazione antincendio prevista dalla legge.
C’è, insomma, bisogno di equilibrare le due sezioni e per questo chi
è al governo – informando bene le famiglie – ha pensato ai suddetti
“incentivi” per favorire il trasferimento volontario verso la scuola di
Palazzo Pignano. Altrimenti si dovrebbe procedere con altri criteri,
tra cui il sorteggio, ma gli interessati conoscono già tale prospettiva...
LG
VAIANO: tutti pronti a vivere il Carnevale!
LA MINORANZA: “ANDREMO
ALLA CORTE DEI CONTI”
T
oni pacati e tranquilli, ma contenuti forti
nel Consiglio comunale di giovedì sera. In
discussione, infatti, la revoca della delibera consiliare del 24 febbraio 2013 (quando sindaco
era Giancarlo Ogliari, ndr) relativa all’adozione
della variante parziale n. 1 al vigente Piano di
Governo del Territorio. Il tema è noto da qualche tempo ed è finalmente arrivato in Consiglio:
l’amministrazione in carica aveva avviato il
procedimento di revoca dell’atto dei precedenti
amministratori, scatenando le ire degli “Uniti”
– oggi all’opposizione – e di alcuni imprenditori
del paese.
Maggioranza e opposizione, giovedì, hanno
espresso le proprie posizioni, diametralmente
opposte. L’amministrazione leghista guidata
da Angelo Barbati, con l’astensione di Gianmario Mazzini e Ogliari, ha annullato la variante
parziale al Pgt in vigore “vista l’impostazione
conferita alla variante stessa, che interviene in
modo asistematico sulle previsioni dello strumento urbanistico generale, con una pluralità di
modifiche tra di loro eterogenee con riferimento
sia al loro ambito di operatività sia al loro contenuto”. Il tutto “considerato – si legge nel documento approvato nella riunione consiliare – che
gli obiettivi rilevanti dell’amministrazione in
carica, relativamente alle finalità da perseguirsi
nell’assetto del territorio e alle modalità mediante cui attuarlo, intendono: 1) garantire la più ampia forma di partecipazione nei processi di pianificazione comunale; 2) implementare l’offerta
di servizi pubblici, di pubblica utilità o privati a
uso pubblico, destinati agli anziani, ai giovani
e a tutte le fasce sociali che esprimono un bisogno che oggi resta insoddisfatto; 3) garantire
la salvaguardia dell’intero territorio, mediante
la limitazione del consumo di nuovo suolo, la
valorizzazione, anche con forme innovative di
intervento e di trasformazione, del territorio
agricolo e delle aree agricole strategiche; 4) recepire e implementare, con una strategia d’ampio
respiro, quanto dettato dagli strumenti urbanistici sovraordinati, provvedendo alla creazione di
una rete ecologica comunale e di valorizzazione
forestale; 5) garantire la riqualificazione delle
aree e degli ambiti produttivi con l’auspicio non
solo di mantenere, ma anche di incrementare i
livelli occupazionali sul territorio; 6) incentivare
forme innovative di trasformazione urbanisticoedilizia atte a valorizzare e riqualificare il tessuto
urbano consolidato e in particolare il centro storico e gli edifici sia pubblici sia privati meritevoli
d’interesse; 7) rielaborare il sistema viabilistico
Il Consiglio comunale
di Trescore riunito in assemblea
comunale e quello dei parcheggi, mettendo in
sicurezza alcuni attraversamenti. Approvando
la revoca l’amministrazione ha anche respinto le
cinque osservazioni pervenute da parte di cittadini e attività locali.
Ogliari e Mazzini, motivando il voto contrario, hanno chiarito che come minoranza “non
vogliamo risposte da parte vostra, ma faremo direttamente un esposto alla Corte dei Conti e alla
Procura della Repubblica”. “Prevenire è meglio
che curare; il paese è diventato un vero casino”,
ha aggiunto il capogruppo Mazzini.
Un battibecco tra maggioranza e opposizione
è scaturito anche sul progetto di gestione associata delle funzione di Polizia Locale con gli altri
Comuni della zona nord del Cremasco. Barbati
e soci hanno aderito dopo aver manifestato tutta
la loro contrarietà in questi mesi per un’intesa
che priverebbe in parte Trescore della presenza
del vigile. A stemperare gli animi il botta e risposta tra Mazzini e il capogruppo di maggioranza
Daniele Bianchessi Barbieri. Per quest’ultimo i
ritardi sono imputabili anche all’amministrazione precedente, per Mazzini Bianchessi mente:
“Io ho il naso grosso, ma tu ce l’hai come quello
di Pinocchio”, la battuta finale.
Luca Guerini
Casaletto Ceredano: scuola calcio “Enzo Scaini”, bella realtà
D
L
a grande festa del Carnevale è pronta ad andare in scena in
due momenti, come sempre per l’organizzazione di Comune
e Parrocchia. Le date da segnarsi in agenda sono domenica 2 e
martedì 4 marzo. Alle ore 15 il ritrovo è in oratorio, con partenza
della sfilata di gruppi mascherati, maschere e mascheroni per le
vie principali del paese. Non mancheranno “I Pamòi”, maschere
simbolo vaianesi, realizzate dal compianto artista locale Francesco Dasti: verranno portate a spalla da giovani e robusti volontari.
La festa continuerà poi nella sala del centro parrocchiale con frittelle e merenda per tutti.
Un ringraziamento particolare al gruppo teatrale dell’oratorio
“Chicercatrova”, all’associazione locale “Donatori di Sangue”,
agli sponsor (“Dada” e “Arredamenti Alghisi”) e ai volontari che
contribuiranno alla buona riuscita delle sfilate. “Aspettiamo tutti a
questo momento gioioso, i bambini in primis, ma anche gli adulti,
possibilmente mascherati e pronti a lasciarsi coinvolgere”, l’invito
dell’assessore Manuela Moroni.
LG
PIANENGO
Primule e viole per dare
un contributo alle missioni
rilanciato. In questo settore sono impegnati Mauro Resconi e Stefano
Macciacchini con Pulcini, Allievi ed Esordienti: i risultati sono buoni e
l’impegno non manca, pur tenendo sempre in grande considerazione i
bisogni e le capacità di ogni ragazzo.
Nel mondo del calcio casalettese c’è poi la squadra che milita in
Terza categoria, seguita da Manuel Rossi e che da anni è protagonista
dello sport pallonaro (non sono mancate annate ad alto livello): l’atteso
ricambio generazionale è legato all’attività del Settore giovanile, non a
caso seguito con le attenzioni maggiori.
Infine, molto forte è la presenza delle squadre di Amatori e Calcetto:
la prima è attiva fin dal 1980, mentre la seconda è sulla scena da una
dozzina d’anni: sono più di trenta i giocatori oggi coinvolti – provenienti anche dai paesi limitrofi – e seguiti dai responsabili tecnici e dirigenziali Gian Luca Marchini, Francesco Pisanti e Giuseppe Barboni.
L’obiettivo di tutti è quello di divertirsi e, allo stesso tempo, puntare in
alto: perché lo sport, a Casaletto Ceredano, è davvero sentito e il Centro
sportivo comunale un punto di riferimento per molti.
Giamba
motivati ed entusiasti che sono
sempre in stretto contatto con diverse missioni.
Il parroco don Gianbattista
Strada, in questi giorni, dal pulSoluzioneUdito24_problemi.qxd 14/02/2006 18.26 Pagina 1
pito ha ricordato l’iniziativa riSoluzioneUdito24_problemi.qxd 14/02/2006 18.26 Pagina 1
proposta dal gruppo Caritas di
cui fa parte a pieno titolo,
realtà
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
14/02/2006 18.26 Pagina 1
che si riunisce una volta al mese
anche per la preghiera e che ancora una volta confida nella generosità dei pianenghesi.
In questo periodo, i volontari
che vedremo in azione sul sagrato della chiesa oggi e domani
a distribuire fiori pro-missioni,
hanno organizzato anche la festa
degli anziani, ottenendo una bella risposta: gremita la chiesa per
la celebrazione eucaristica. È poi
seguito un momento in oratorio
APPARECCHI ACUSTICI DIGITALI IN PROVA GRATUITA PILE, ASSISTENZA E RIPARAZIONI
all’insegna della spensieratezza.
DI APPARECCHI ACUSTICI
AZIENDA AUTORIZZATA ALLE FORNITURE ASL/INAIL
La Caritas parrocchiale, inoltre,
DI TUTTE LE MARCHE
effettua periodicamente visite agli

ASSISTENZA A DOMICILIO GRATUITA
anziani che si trovano nelle case di
PAGAMENTI RATEALI PERSONALIZZATI
riposo di Crema e circondario.
È tutto pronto, quindi, per la
Convenzionato ASL/INAIL APERTO TUTTI I GIORNI dalle 9 alle 12,30
distribuzione di primule e viole a
Convenzionato ASL/INAIL
pomeriggio su appuntamento
Via Beltrami, 1 - CREMONA - Tel. 0372 26757 - 0372 36123
scopo benefico. Andranno a ruba
Via Beltrami,
- CREMONA
Tel.PREVENIRE!
0372 26757 - 0372 36123
E’1 IL
MOMENTO- DI
sentire
come sempre? Anche nei momenConvenzionato
ASL/INAIL
Gratuitamente
per
accurato esame
ed un simpatico omaggio.
E’voiILunMOMENTO
DIdell’udito
PREVENIRE!
Via Borgo S. Pietro,
edper
essere
ti difficili i pianenghesi hanno dato
Gratuitamente
voi un
accurato
esame
dell’udito ed un simpatico omaggio.
Via
Beltrami,
1
CREMONA
Tel.
0372
26757
0372
36123
risposte significative a chi ha chieascoltati
Tel. 0373 81432
E’ IL MOMENTO DI PREVENIRE!
sto di aiutare i meno fortunati.
Gratuitamente per voi un accurato esame dell’udito ed un simpatico omaggio.
l’Udito Naturale:
Spatial Sound
Il tuo
Hai problemi
problemi
di
udito?
Hai
problemi di
didi
udito?
Hai
udito?
Hai problemi
udito?
udito
Hai problemi
di
udito?
Hai problemi di
udito?
non è mai stato
P
rimule e viole pro missioni.
Oggi e domani, sabato 22 e
domenica 23 febbraio, il gruppo Caritas parrocchiale invita a
compiere un gesto significativo
nei confronti di chi è in difficoltà
e ha bisogno di tutto.
L’iniziativa, che viene organizzata continuativamente da una
ventina d’anni circa, si svilupperà
sul sagrato della chiesa parrocchiale o, in caso di maltempo,
all’interno della “Santa Maria in
Silvis” prima e al termine delle
sante Messe. Nella circostanza,
come avviene ormai da tempo,
la Caritas locale ricorderà ai pianenghesi le adozioni a distanza in
Bosnia ed Etiopia, un’operazione
che si rinnova da tempo e che ha
sempre dato risultati significativi
opo aver presentato, due settimane fa, dei gruppi della pallavolo e
del karate, oggi “accendiamo i riflettori” sulle altre realtà che compongono il variegato mondo sportivo di Casaletto Ceredano, ovvero le
squadre calcistiche e la Scuola Calcio per bambini “Enzo Scaini”.
Anche le società che fanno capo al G.S. Casaletto usufruiscono dei
moderni impianti sportivi che l’amministrazione comunale ha recentemente sistemato: tra questi, i vari campi e la palestra polifunzionale,
piccoli gioielli di funzionalità che rispondono alle esigenze di tutti. Il
Comune, inoltre, mette le strutture a disposizione delle squadre senza
nulla chiedere: i costi, infatti, sono contenuti grazie alla nuova impiantistica che rende possibile un forte risparmio energetico. A tutto ciò va
aggiunto l’impegno di istruttori, allenatori, dirigenti e volontari che con
infinita passione svolgono al meglio il loro ruolo.
Una delle realtà più interessanti, che muove i suoi passi dallo scorso
anno, è la Scuola Calcio intitolata a Enzo Scaini, calciatore professionista dalle grandi doti, purtroppo morto in giovane età. Il gruppo è gestito
da Roberto Morelli, che si avvale della collaborazione di Barbara Cividati, Gabriela Guerini Rocco ed Emerico Pellegrini (diplomato ISEF).
Alla Scuola Calcio – le cui porte sono sempre aperte – sono attualmente
iscritti 13 bambini compresi nelle annate 2005/2008.
La mission della società è semplice ma significativa: guardare al calcio senza esasperazioni, ponendo al primo posto la formazione sportiva
globale dei ragazzi, con un occhio anche agli aspetti educativi e sociali.
Il divertimento e la voglia di stare insieme, con regole da rispettare, non
vengono mai meno e coinvolgono le stesse famiglie degli iscritti: nel giusto confronto con gli altri s’insegna tutta la bellezza del calcio, avendo
sempre un atteggiamento positivo ed equilibrato in rapporto al risultato.
Quando poi il bambino mostra interesse alla pratica sportiva e particolari attitudini, l’attività della Scuola Calcio diventa funzionale a quella del Settore giovanile del G.S. Casaletto Ceredano, che va certamente
così bello.
Aguzza
l’ingegno... non
non le
le orecchie!!!
orecchie!!!
Aguzza Aguzza
l’ingegno...non
le orecchie!!!
orecchie!!!
l’ingegno...
Aguzza
l’ingegno...non
le
l’ingegno... non le orecchie!!!
Aguzza Aguzza
l’ingegno...non
le orecchie!!!
e di cui si parlerà diffusamente
anche nel periodo pasquale.
Le primule e le viole verranno quindi consegnate prima e
durante le celebrazioni religiose
grazie all’impegno di volontari
CREMA
CREMONA - Via Beltrami, 1 - Tel. 0372 26757 - 0372 36123
15
CREMONA
Via
Beltrami,
E S-A
M
E D E1L- Tel.
L’0372
U D26757
I T O - 0372
G R36123
AT U I T O
El
CREMA - Via Borgo S. Pietro, 39 Tel. 0373 81432
CREMONA - ViaCREMA
Beltrami,-1Via
- Tel.
0372S.
26757
- 0372
36123
Borgo
Pietro,
39 Tel.
0373 81432
E’
IL
MESE
DELLA
PREVENZIONE
CREMA - Via Borgo
Pietro, DELLA
39 Tel. 0373
81432
E’ ILS.MESE
PREVENZIONE
Gratuitamente
per
voi un
un accurato
accurato esame
esame dell’udito
dell’udito
E’ IL MESE
DELLA per
PREVENZIONE
Gratuitamente
voi
Il Cremasco 27
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Scuola primaria di Scannabue:
alla scoperta del corpo umano
CASALETTO VAPRIO
Ufficio postale: storie
di ordinari disservizi
LA POPOLAZIONE È STANCA DI SUBIRE
C
G
li alunni della classe quinta della scuola primaria di
Scannabue sono stati protagonisti di una particolare
lezione di scienze nelle giornate di lunedì 10 e 17 febbraio tenute dal dottor Emilio Canidio, primario del reparto di
Pediatria dell’Azienda Ospedaliera di Crema. Argomento
trattato: il corpo umano.
I bambini, catturati dall’abilità oratoria del dottore, hanno partecipato con interesse e curiosità alle lezioni, con una
particolare attenzione al funzionamento dell’apparato respiratorio e circolatorio.
I due incontri sono stati vivaci e gli alunni hanno posto
numerose domande relative alle malattie di cui hanno sentito parlare o che hanno vissuto personalmente, alle quali il
dottor Canidio ha risposto con precisione, utilizzando un linguaggio accattivante e coinvolgente. Ore importanti e utili,
sia per approfondire la materia che per avere chiarimenti e
nuove informazioni.
Il progetto della scuola primaria di Scannabue Pediatra a
scuola è stato reso possibile grazie alla disponibilità della dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Visconteo di Pandino, prof.ssa Maria Grazia Crispiatico, in collaborazione
con l’Azienda Ospedaliera di Crema. L’insegnante Anna e
gli alunni della classe quinta ringraziano vivamente il dottor
Canidio per il tempo e la competenza messi gratuitamente a
disposizione della scuola, nella speranza di poter continuare
la collaborazione in futuro.
BAGNOLO: iniziative dello Snoopy Sci Club
L
o Snoopy Sci Club
ricorda a tutti gli
associati che domenica prossima, 2 marzo,
alle ore 16.30, presso il
cineteatro dell’oratorio
di Bagnolo Cremasco,
si terrà la premiazione
della Gara sociale che si
è svolta a San Simone lo
scorso 9 febbraio. Per l’occasione siete attesi numerosi.
Inoltre, si ricordano le prossime uscite: a Bardonecchia il
15-16 marzo e, per chiudere alla grande la stagione sciistica,
a Cervinia l’11-12-13 aprile. Non mancate!
Per informazioni, la sede è aperta il mercoledì e il venerdì
dalle ore 21 alle 22.30 presso il centro sportivo di Bagnolo.
CASALETTO VAPRIO: elezioni, liste al lavoro
M
entre il gruppo di maggioranza va in pezzi (le elezioni
di maggio saranno una vera e propria bagarre, ndr), l’ex minoranza consiliare di Insieme per progredire sta studiando le
proprie mosse. Come noto, l’opposizione capeggiata da Leonardo Zaniboni era uscita di scena per “incomprensioni” con
la maggioranza. L’ex sindaco (governò dal 2004 al 2009) non
ha ancora confermato se ci sarà, ma in seno alla sua squadra
e presso i ben informati, si dice che sarà lui il candidato da
battere per la poltrona di sindaco. Le riserve di Zaniboni riguardano i conti attuali del Comune e, naturalmente, il fatto
di non sapere ancora chi si troverà di fronte come rivale.
i risiamo. I disservizi legati alla distribuzione
della posta sono ancora in primo piano in paese, come del resto un po’ in tutta la zona nord del
Cremasco. Da anni la problematica si ripresenta
con una certa insistenza. Se in passato ci fu anche
il caso del ritrovamento di diverso materiale postale
gettato in una roggia – dopo la riduzione dell’orario
d’apertura dell’ufficio locale (nella foto) – stavolta è
la lentezza del servizio che fa storcere il naso alla
popolazione, stanca di sopportare.
La questione è nota all’amministrazione comunale, che s’è mossa per cercare di capire cosa sta
avvenendo dopo le segnalazioni di queste settimane
da parte di alcuni cittadini e del comitato “Si può
2014”, che correrà alle elezioni amministrative di
maggio con una propria lista. Uno dei suoi membri
ha fatto sentire la propria voce per l’ennesimo fatto
accaduto. Bollette, giornali, riviste, lettere e pacchi
giungono a Casaletto Vaprio con molto ritardo rispetto alla data di spedizione.
“Già un anno fa – afferma il vicesindaco Alfredo
Ubbiali, da noi contattato – ma anche più indietro nel
tempo, abbiamo riscontrato problemi nella consegna
della posta e ci siamo interessati presso l’ufficio postale del paese, che dipende dal centro di smistamento di
Trescore Cremasco ed è collegato anche a Palazzo Pignano. Niente, nessuna risposta concreta da parte dei
funzionari. È capitato che lo sportello del nostro paese fosse chiuso anche nei giorni d’apertura, ma nessuno ha chiarito il motivo. Così, insieme al sindaco
Marcello Bergami, ho contattato la direzione di Poste
Italiane a Cremona per chiedere lumi”. Ai dirigenti
cremonesi l’amministrazione ha chiesto il perché dei
disguidi e, soprattutto, di avere chiarezza e quantomeno di informare la gente in caso di difficoltà.
A Ubbiali abbiamo anche chiesto se farà parte della squadra rappresentativa della maggioranza che si
presenterà alle prossime elezioni per il rinnovo del
Consiglio comunale: “Sono pronto a dare di nuovo
il mio supporto al sindaco Bergami nel caso egli si
ricandidasse per la poltrona d sindaco”, ci ha risposto.
Parrebbe dunque esclusa la possibilità di un suo
impegno diretto come candidato sindaco, ma i confronti all’interno del gruppo che sta amministrando
il paese sono in corso.
Informazione Pubblicitaria
Gente&Moda “veste” Sochi
S
tile “bergamasco” per dirigenti e i tecnici della Federazione Internazionale di
bob e di skeleton (una slitta
dotata di pattini) presenti alle
Olimpiadi invernali russe di
Sochi: è stata infatti l’azienda lombarda “Gente&Moda”
con sede a Barbata nella Bassa
Bergamasca a fornire le divise
sartoriali su misura per la delegazione ufficiale (nella foto,
una “divisa uomo”).
“Per noi e per i collaboratori è un motivo di orgoglio”, sottolinea Andrea Allevi, titolare
dell’azienda a conduzione familiare, una dinamica realtà economica che ha visto l’impegno di tre generazioni della stessa
famiglia di Romano. Nel corso degli anni, l’azienda si è specializzata nell’abito da cerimonia e di rappresentanza: prestigioso
cliente è la Federazione Internazionale che governa sport come
il bob, lo skeleton e il bob su strada, discipline sportive in pieno
svolgimento alle Olimpiadi invernali di Sochi, Russia, attualmente in corso. Per la scelta delle divise ufficiali da far indossare
a dirigenti e funzionari a Sochi, la Federazione ha puntato sulle
capacità e sulla professionalità di “Gente&Moda”.
“Aver rappresentato il Made in Italy alle Olimpiadi Invernali
2014 è stata per noi una grandissima soddisfazione”, dichiara
Andrea Allevi.
Luca Guerini
Cremosano
Borse studio
A
ncora una volta, nonostante la crisi, le
borse di studio intitolate
alla memoria del maestro
Malachia Cella saranno
realtà grazie al finanziamento del Comune, della Banca dell’Adda e del
Cremasco-Cassa Rurale e
di Angela Donarini Cella,
in ricordo del marito, maestro-educatore e sindaco
della comunità.
Gli organizzatori della
bella cerimonia che ogni
anno anima un pomeriggio del paese intendono
premiare il merito e l’impegno dei ragazzi residenti
a Cremosano, spronandoli
a proseguire brillantemente nel percorso scolastico.
Per i diplomati alle scuole
superiori è disponibile un
premio unico da 500 euro,
per gli studenti che hanno
conseguito la maturità i
premi sono due, da 250 e
200 euro (il voto minimo
per partecipare, in tal caso,
è di 80 centesimi). Altri
500 euro spettano alla categoria dei neolaureati e
altrettanti agli studenti
universitari. Per loro, anche altre quattro borse di
studio da 400 euro, 330
euro, 270 euro e 200 euro.
Il bando è disponibile
in Comune e sul sito web
dell’ente.
LG
ALTO CREMASCO: Piano cave, così non va!
S
ono di soddisfazione i commenti del presidente della Provincia
Massimiliano Salini dopo il voto positivo ottenuto dal Consiglio in merito al nuovo Piano cave. Il presidente è convinto che si
sia riusciti a coniugare esigenze produttive e tutela del territorio.
Per Legambiente Alto Cremasco, invece, non è così: “Non
viene concesso permesso di escavazione all’interno del sito geologico del Pianalto di Romanengo/Melotta, si tratta, piuttosto
di ‘livellamento’ – affermano Stefanini e soci in un comunicato
–. Infatti, la ditta ‘Danesi’ potrà asportare nel prossimo decennio argilla sino a tre metri di profondità su di un’area vasta più
di un milione di metri quadri, per un ammontare di quasi tre
milioni di metri cubi di materiale. Certo, una bella livellata: tutto
liscio come un campo da gioco. Non importa se quella sterminata quantità di terreno contiene in sé informazioni preziosissime
sulla nostra storia, sul farsi della nostra pianura, su tempi e modi
di stratificazione di quel suolo sul quale camminiamo, costruiamo, produciamo, viviamo”.
E dire che “il Ministero, l’Istituto superiore per la protezione
e la ricerca ambientale (ISPRA) e la Regione Lombardia avevano
riconosciuto nel geosito della Melotta un luogo di inestimabile
valore scientifico e culturale, meritevole per questo di particolare tutela e protezione, di integra conservazione”.
“Nessuno – secondo Legambiente – può essere così ingenuo
da credere davvero che un tale scempio ambientale, un così vergognoso insulto al nostro patrimonio culturale possa anche solo
parzialmente risolvere i pur gravi problemi occupazionali, dei
quali la nostra provincia, come il resto del Paese, è seriamente
afflitta. Nessuno a eccezione della maggioranza consiliare della Provincia di Cremona e del presidente Salini, che considera
assolutamente convincenti le ‘garanzie industriali’ offerte dalla
ditta Danesi”.
LG
INCENTIVO DA 3.000 A 3.500 EURO GAMMA SWIFT FINO AL 28 FEBBRAIO
Un’auto così non la presto a nessuno.
ENTUSIASMANTE
PRATICA
ECONOMICA
CONCESSIONARIA ESCLUSIVA
Swift B-EASY a
€10.450
*
MADIGNANO
Da oggi Suzuki Swift è ancora più fun perché ha tre nuovi allestimenti, tanti
optional, navigatore, nuovi colori, nuovi tessuti, tetto bicolore. Da oggi Suzuki
Swift è ancora più cool perché ha un nuovo design frontale, nuovi cerchi in
lega, fari led e indicatori di direzione sugli specchietti. Che tu sia in cerca
di stile o di divertimento, senza un’auto così, non andrai da nessuna parte.
Via Oriolo, 41
Tel. 0373 65.82.83
CREMONA
Via Dante, 78
Tel. 0372 46.30.00
*Prezzo promo chiavi in mano riferito a Swift 1.2 B-Easy 3p benzina (IPT e vernice met. esclusa)
presso i concessionari che aderiscono all’iniziativa per immatricolazioni entro il 28/02/2014.
Nella foto Swift 1.3 DDiS B-Cool. Consumo urb/extraurb/comb: 4,7/3,4/3,9 l/100 km. Emissioni
CO2 ciclo combinato: 101 g/km.
www.carulli.com
28
Il Cremasco
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
SERGNANO
Elezioni: saranno tre
le liste in campo?
OLTRE A CENTRODESTRA E CENTROSINISTA,
POTREBBE PROPORSI ANCHE IL “MOVIMENTO 3.0”
E
ppur si muove. Eccome. Saranno tre formazioni in campo a maggio per l’elezione diretta
del sindaco e rinnovo del Consiglio comunale? Tutt’altro che da
escludere.
Oltre alle compagini di centrodestra e centrosinistra, sta scaldando i motori anche il gruppo “No
Gasaran” (deciso a fondare “Movimento 3.0”), che in questi mesi
ha fatto sentire a più riprese la sua
voce, specie sulla questione della
nuova centrale di compressione.
“La mancanza di un rappresentante in Comune che facesse
da tramite con il comitato ha fortemente rallentato l’azione del
comitato stesso che, nel pieno
delle sue capacità, ha dovuto fare
opposizione anche rispetto altri
aspetti che non riguardavano la
centrale di compressione e lo stoccaggio. Più volte abbiamo trattato
la questione della discarica, della
trasparenza e della mancanza di
democrazia, delle compensazioni
e, per finire, della questione della
palestra, con tutti i dubbi rispetto
anche alle procedure autorizzative, abbiamo fatto ciò che doveva
fare una seria opposizione, che
invece è stata purtroppo latente e
in silenzio”.
Da qui l’intenzione di costituire
“un movimento dal basso di facce
nuove e intraprendenti, che cerchino l’assalto al futuro. Vogliamo
un movimento che sappia far sognare, perché il sogno e l’illusione
non può togliercela nessuno. La
proposta è di fondare ‘Movimento 3.0’, che è il sisma indotto dagli
stoccaggi da cui è nata la nostra
esperienza con il comitato. A questo punto, vogliamo essere noi il sisma indotto dalle istituzioni e dai
poteri forti per scardinare i palazzi
del potere, scoperchiare il sistema
instaurato a Sergnano”.
Il centrosinistra ha pensato alle
primarie anche per dare il nome
allo schieramento: Lista Civica Progetto Sergnano; Lista Civica Rinnova
Sergnano; Lista Civica Sergnano in
Comune. Quale piace di più? I sergnanesi sono chiamati a scegliere
fra queste tre proposte. Alcune risposte sono già arrivate, è in atto
anche un sondaggio via web per
decidere il nome della compagine
(sarà capitanata da Mauro Giroletti?) da opporre alla formazione che sarà guidata dal sindaco
uscente Gianluigi Bernardi.
A proposito, oltre ai già citati Mario Andrini, vicesindaco, e
agli assessori Giampietro Ingiardi
e Dario Fortini, anche l’assessore
Ludovico Landena (il suo nome
sabato scorso è rimasto nella
penna dello scriba) ha dato senza
tentennamenti la propria disponibilità, pertanto sarà di nuovo in
campo.
Il centrosinistra ha già programmato una serie di incontri pubblici
“per la costruzione partecipata del
programma amministrativo”. Lunedì prossimo alle ore 21 presso,
il centro polifunzionale di vicolo
Magenta, si parlerà di Bilancio,
tassazione comunale, uso delle
risorse pubbliche, trasparenza amministrativa. Già fissate anche le
date del 3, 10, 17 marzo, sempre
presso il centro polifunzionale.
El
NUTRIE, IL TAR HA DETTO
STOP ALLA CACCIA
Il TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) di Brescia ha sospeso la caccia delle nutrie nelle campagne di Sergnano, accogliendo la
richiesta di sospensiva dell’associazione “Vittime della caccia”.
Lo scorso fine settimana il sindaco Gianluigi Bernardi, appena
informato della decisione del TAR,
ha immediatamente provveduto a
revocare l’ordinanza che consentiva a un gruppo di cacciatori di
abbattere le nutrie in questo mese.
Soddisfatto l’on. Franco Bordo
(SEL), che aveva chiesto agli amministratori locali di fare un passo
indietro.
Casaletto Ceredano: “Mül Club”, che bella festa!
Camisano
Palestra
CAPRALBA
Sì unanime su funzione
associata raccolta rifiuti
L
a Giunta Scaini ha
provveduto di recente
all’approvazione del progetto definitivo per le opere di
manutenzione straordinaria della palestra scolastica
comunale. L’edificio di via
Trieste necessita di interventi in tal senso e il Comune
intende partecipare al bando regionale per l’accesso al
contributo in conto capitale
a fondo perduto per la riqualificazione delle palestre scolastiche di uso pubblico.
Per questo, il 20 gennaio
scorso, è stato affidato l’incarico di progettazione delle
opere all’Ufficio Tecnico
comunale: il quadro economico prevede una spesa complessiva di 50.000 euro con
una base d’asta di 37.081,04
euro e oneri per i piani di
sicurezza pari a 1.418,96. Il
Comune vuole cofinanziare
la realizzazione del progetto
nella misura di 10.000 euro
(20% del valore complessivo
dell’intervento). Va ricordato che la struttura viene
utilizzata in orari extrascolastici anche da parte di associazioni e cittadini.
Sì della Giunta anche alla
convenzione con il gruppo di
Protezione civile “Lo Sparviere” (volontari), funzione
gestita in forma convenzionata con i Comuni di Sergnano (capofila), Pianengo,
Casale-Vidolasco e Castel
Gabbiano. È prevista l’erogazione di un contributo di
516 euro per ogni Comune,
più una quota di 0,15 euro da
moltiplicare per il numero di
abitanti al 31 dicembre scorso. La convenzione sarà valida fino al 31 dicembre 2014.
LG
I
n un’ora esatta, il Consiglio comunale di Capralba presieduto dal sindaco Pierluigi Lanzeni ha deliberato ben sette punti
all’ordine del giorno, oltre al verbale della riunione precedente
sul quale si sono astenuti i consiglieri Antonio Somella e Roberto Ferla, perché assenti.
Voto unanime sul regolamento del costituendo Gruppo comunale dei Volontari di Protezione civile, che sarà coordinato
da Osvaldo Rota. Il servizio, ha spiegato il sindaco rispondendo
alla richiesta di delucidazioni dell’esponente di minoranza Ferla, sarà svolto in forma associata con altri sei Comuni che hanno
confermato la convenzione con l’associazione di volontari “Lo
Sparviere”. Il nuovo gruppo andrà infatti riconosciuto dalla Provincia e coopererà nella funzione unica di cui è capofila Vailate.
È stata invece approvata con dieci voti a favore e uno contrario “per principio”, del rifondatore Somella, la convenzione
con SCRP per la realizzazione del nuovo canile rifugio a Vaiano
Cremasco, che dovrebbe comportare, fra l’altro, un esborso di
circa 2.500 euro l’anno, anziché gli attuali 3.000.
All’unanimità è poi passato il rinnovo della convenzione di
durata biennale con l’AUSER provinciale, che con un rimborso
spese di 3.000 euro l’anno e la concessione in comodato d’uso
della sede, in due locali al piano terra del municipio, assicurerà
i servizi di trasporto disabili e anziani a centri di terapia e cura
con automezzi del Comune, di sorveglianza alla piazzola ecologica, di promozione del Parco dei fontanili, conservazione del
giardino di via Verdi, di segretariato agli ambulatori e di distribuzione del giornalino dell’amministrazione.
Piena condivisione anche sulle linee guida dell’associazione
“Pianure da scoprire”, che aggrega ora una quarantina di Comuni del Milanese, Bassa bergamasca e Alto cremonese, e a cui
Capralba ha aderito dalla costituzione.
Consiglio unanime anche sullo statuto di “Padania Acque”,
con partecipazione diretta dopo la cessione delle azioni ai singoli Comuni, compreso l’emendamento che ribadisce quanto per
altro già sancito nello Statuto del Comune, che l’acqua deve restare un bene pubblico; e sulla richiesta del sub-ambito di prorogare al prossimo mese di agosto la sostenibilità della frequenza
a servizi territoriali per la disabilità, in attesa della definzione a
livello nazionale del nuovo ISEE.
Stessa compattezza di voto, infine, sulla convenzione per la
gestione associata della raccolta rifiuti e riscossione, sempre Vailate capofila e in raccordo, in questo caso, con Quintano. L’operazione dovrebbe portare a una riduzione dei costi di circa
cinque punti percentuali per tre anni. Che non si riscontreranno
necessariamente sulla tariffa, ma potrebbero andare a copertura
di altri interventi d’interesse generale.
Aemme
NON BUTTARE IL TUO ULTIMO ESTRATTO CONTO.
S
i è riunita anche quest’anno, a Casaletto Ceredano, l’associazione “Mül Club”, gruppo cui fanno
riferimento celibi e nubili, coloro che nel nostro dialetto sono appunto detti “muli”. Per il decimo anno
consecutivo, l’allegra brigata s’è ritrovata il giorno
del “patrono” san Faustino, in contrapposizione
a san Valentino. La singolare iniziativa, ospitata
dall’oratorio casalettese, è stata voluta dal precedente parroco don Giorgio Renzi e ora viene portata
avanti dall’attuale parroco don Gianbattista Scura,
con la preziosa e fondamentale collaborazione di
Antonella Fasoli, “manager” tuttofare della serata.
I circa 40 partecipanti sono stati intrattenuti da
un ricco menù preparato dalle volonterose cuoche
dell’oratorio, con intermezzi musicali, karaoke
(emozionante l’esibizione immancabile del “Celentano” nostrano), gara di ballo con coppie estratte a sorte, l’elezione del presidente pro-tempore e,
per finire, la tombolata con ricchi premi.
Erano presenti non solo “muli casalettesi”, ma
pure non ammogliati provenienti dalla provincia
di Bergamo e dal Basso cremonese, oltre che dal
circondario di Crema: un buon amalgama, che ha
reso la serata piacevole tra un apprezzato boccone, musica e una chiacchierata con gente nuova.
E, matrimonio permettendo, l’appuntamento è per
l’anno prossimo!
CAMBIA LA TUA VECCHIA BANCA,
MEDIOLANUM TI FA UN REGALO.
Ricengo: classe 5 , una giornata di storia e arte
a
“P
erché nessuno ha visto questi treni che partivano per i campi di concentramento?”. La
domanda dei ragazzi della classe quinta della scuola
primaria di Ricengo è risuonata con forza davanti al
Binario 21 della stazione centrale di Milano (nella
foto).. I ragazzi non avrebbero mai immaginato di vedere ancora quei vagoni che partivano per Birkenau,
ma con il maestro Alex Corlazzoli e la collega Daniela Premoli, hanno potuto visitare il Memoriale
che è stato aperto grazie all’impegno dell’associazione “Figli della Shoah”.
Una tappa milanese che i ragazzi hanno fatto per
toccare con mano la storia, unendo poi una visita al
Museo del design alla Triennale: “In un momento
in cui si tagliano le ore di storia dell’arte – spiega
Corlazzoli – abbiamo ritenuto essenziale ripartire
già alla primaria proprio dall’arte, per conoscere
quanto essa sia entrata a far parte della nostra vita,
delle nostre case, delle nostre città”.
In mattinata i ragazzi hanno visitato il Memoriale
che si trova in stazione, scoprendo cosi che l’area
originariamente adibita al carico e scarico dei vagoni postali con accesso diretto a via Ferrante Aporti,
tra il 1943 e il 1945 fu invece il luogo dove centinaia
di deportati venivano caricati su vagoni merci, sollevati tramite un elevatore e trasportati al sovrastante
piano dei binari. Una volta posizionati alla banchina di partenza, venivano agganciati ai convogli
diretti ai campi di concentramento e sterminio (Auschwitz-Birkenau, Bergen Belsen) o ai campi italiani
di raccolta come quelli di Fossoli e di Bolzano. Dagli
stessi binari partirono anche numerosi deportati politici, destinati al campo di concentramento di Mauthausen (Austria) o ai campi italiani.
Nel pomeriggio, tappa alla Triennale, al Museo
del design, dove gli alunni hanno percorso un viaggio divertente e appassionato, attraverso la storia del
design, potendo ammirare i lavori di Joe Colombo,
Vico Magistretti e Bruno Munari. Una visita che ha
permesso alla classe quinta di scoprire l’importanza
e la bellezza di un museo e di una mostra che difficilmente si possono vedere nel Cremasco.
Ma non solo. Recandosi a Milano in treno e metropolitana, i bambini hanno potuto imparare a utilizzare i mezzi pubblici, osservando tabelloni orari,
ascoltando la vita dei pendolari e timbrando biglietti. Anche questa è formazione.
LG
PORTACI IL TUO RIEPILOGO SPESE: SE APRI CONTO FREEDOM ONE
TI DIAMO FINO A 150 € IN BUONI CARBURANTE O IN ALTRI PREMI*.
Apri Conto Freedom One, hai più di un vantaggio. Se accrediti lo stipendio
o la pensione hai il conto corrente a canone zero e se ci porti il riepilogo
spese della tua banca ti facciamo un regalo che vale quanto le spese* che hai
sostenuto nel 2013 fino a un massimo di 150€. Rivolgiti a un Family Banker ®,
scopri come aderire all’iniziativa e scegli il premio che preferisci!
bancamediolanum.it
Ettore
Ferrari
848.000.999

®
348
3051224
Family
Banker
Seguici su
e-mail: [email protected]
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Offerta valida dal 10/02/2014 al 14/03/2014. Condizioni economiche nei Fogli Informativi su bancamediolanum.it e presso i Family Banker®.
Il regolamento completo dell’iniziativa “Mediolanum Freedom Rewarding speciale rottamazione” è depositato presso Testoni&Testoni Promotion s.r.l., Via Martiri di Belfiore, 3 - 20090 Opera (MI) e
disponibile nella sezione “Promozioni e manifestazioni a premio” del sito www.bancamediolanum.it. *Sulla base dei costi sostenuti nel 2013 per la tenuta del conto corrente di altra banca verranno
erogati punti equivalenti fino ad un massimo di 42.000 punti da spendere sul catalogo premi dedicato all’iniziativa di Banca Mediolanum. Il premio sarà consegnato entro 180 giorni dalla data di richiesta.
Roberto Persico
 392 4416553
e-mail:[email protected]
Il Cremasco 29
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
OFFANENGO
Castelleone
“Liberi e Forti”
Corso di affettività
alla scuola primaria
G
A CURA DELLA DOTT.SSA COLOMBI. ATTIVO
ANCHE LO STUDIO DI STRUMENTI MUSICALI
S
i è svolta lunedì pomeriggio presso una classe
della scuola primaria “A. Manzoni” dell’Istituto
Comprensivo “Falcone e Borsellino” di Offanengo
l’incontro con i genitori delle classi quinte per la
presentazione del corso di affettività e sessualità che
inizia in questi giorni e che verrà curato, come da
alcuni anni, dal Consultorio Familiare Diocesano.
Dinanzi a un ottimo numero di genitori e affiancata dalle insegnanti, è intervenuta la dottoressa
Colombi, coordinatrice del progetto, che ha illustrato come si dipanerà il corso, articolato su otto ore
suddivise in quattro incontri da due ore ciascuno.
“Introdurrò l’argomento – ha spiegato l’esperta
– che inizialmente può imbarazzare i bambini, in
quanto tocca ambiti ancora lontani dal loro vissuto,
avvalendomi dell’uso del libro Col cavolo, la cicogna
di Alberto Pellai. In questi anni, durante i quali
me ne sono avvalsa, ho notato che i bambini erano
molto interessati all’argomento, in quanto il libro
narra una vicenda più vicina a loro, quella di Alice, una bambina di 9 anni con un grande desiderio:
avere un fratellino o una sorellina. Quando scopre
che la sua mamma è incinta, la bimba comincia a
farsi delle domande sulla nascita del fratellino che
verrà e su quel volersi bene ‘speciale’ di cui parlano
gli adulti. In questo modo, introduco l’argomento
dell’affettività – prosegue la dottoressa Colombi –
di GIAMBA LONGARI
L
a campagna elettorale in vista delle amministrative del
25-26 maggio a Montodine sta
per entrare nel vivo e la corsa alla
successione di Omar Bragonzi è
iniziata. Dopo l’annuncio, la scorsa settimana, della candidatura a
sindaco di Alessandro Pandini,
attuale assessore proprio della
giunta Bragonzi e candidato ufficiale della lista Rinnovare Montodine, scende ora in campo anche
la Lega Nord che appoggia la lista
Progetto Montodine, il cui candidato è Giovanni Nodari.
La sezione montodinese del
movimento della Lega Nord – che
attualmente siede in Consiglio
comunale tra le fila dell’opposizione – corre dunque alle elezioni
al fianco del gruppo capeggiato
da Nodari: non con un semplice
appoggio esterno, ma con un contributo personale ai massimi livelli
di Francesco Chioda, segretario
appunto della sezione leghista,
nonché esponente della Provincia.
“Credo in questo progetto – afferma Chioda – e metto a disposizione la mia esperienza decennale
di politico locale come consigliere
comunale prima e consigliere provinciale uscente ora. Sarò in lista a
per poi affrontare la spiegazione del corpo maschile
e femminile e di quello che io definisco sempre un
atto d’amore”.
L’ultimo incontro del corso è dedicato alla “scatola delle domande”: ogni bambino inserisce in una
scatola una domanda che vorrebbe porre ma che
magari non ha la voglia o il coraggio di pronunciare. E alle domande viene sempre data una risposta.
Un argomento, quello dell’affettività, che s’inserisce nel programma di scienze e che sta a cuore anche ai genitori che, nella scuola, trovano un alleato
importante per il percorso educativo e di crescita
dei figli.
Proseguono intanto in questi giorni, per rimanere aperte sino al 28 febbraio, le iscrizioni alle classi
prime della scuola. L’Istituto “Falcone e Borsellino” di Offanengo ricorda che, a partire dall’anno
scolastico in corso, è stato avviato anche il corso
a indirizzo musicale, con la possibilità di studiare approfonditamente uno strumento (come se si
frequentasse una vera e propria scuola di musica)
in maniera del tutto gratuita. Presso la scuola secondaria di 1° grado del paese si potranno quindi
studiare i seguenti strumenti: chitarra, clarinetto e
percussioni, anche al fine di entrare a far parte della
Junior Band di Istituto.
M.Z.
MONTODINE
Nodari candidato sindaco
di “Progetto Montodine”
Giovanni Nodari e il simbolo
della sua lista
fianco del candidato sindaco Giovanni Nodari, persona che stimo e
che ho avuto modo di apprezzare
per doti umane, carisma e competenza professionale”.
Giovanni Nodari, conosciuto in
paese come “Giò”, è montodinese d’adozione da più di 15 anni:
ha 46 anni ed esercita l’attività di
consulente immobiliare, ristruttu-
randi risultati per i leoncini della “Liberi e Forti” di Castelleone alla prova
regionale del campionato
maschile di GPT svoltasi a
Cilavegna. Nella I fascia del
2° livello, Simone Rocco si
è aggiudicato il gradino più
alto del podio con 36 punti.
Ottima la prova del classe
2003, originario di Passarera, con punte di eccellenza a
parallele pari e volteggio.
Nel 1° livello si è poi distinto Riccardo Bissolati,
classe 2004, alla sua prima
esperienza su un campo gara,
terzo classificato su oltre sessanta ginnasti.
Buoni piazzamenti anche
nella II fascia 2° livello con
Simone Rava e Cristiano
Caffi quinti classificati a parimerito, Daniel Bobbi nono
e Antonio Corbani tredicesimo e per Andrea Belloli, 4°
classificato nella III fascia.
La gara di Cilavegna conferma l’ottimo lavoro del
gruppo maschile che, sotto la
guida di Ramon Orini, in tre
anni è riuscito a conquistare
già numerosi titoli italiani
e che ha in Manuel Benna,
classe 1998, la sua punta di
diamante.
Tutti i ginnasti della “Liberi e Forti” si sono classificati alla prossima fase
regionale che nel mese di
maggio metterà in gioco la
qualificazione alle finali nazionali di Pesaro.
ratore e arredatore. Il candidato
di Progetto Montodine incontrerà
personalmente i cittadini domani,
domenica 23 febbraio: dalle ore 10
alle 12, insieme ad altri esponenti
della lista, sarà presso la “Birreria
Torre” in piazza XXV Aprile per
illustrare iniziative e programmi,
oltre che per avere segnalazioni e
suggerimenti da chiunque, senza
prerogative politiche vincolanti,
voglia dare il proprio contributo
costruttivo al progetto.
L’entrata in campo di Nodari e
il sostegno della Lega Nord sembrano cambiare un po’ gli scenari
nell’area del centrodestra: dopo
l’esperienza targata PDL-UDC, infatti, si sta ora cercando di rimettere insieme un po’ tutte le anime,
coinvolgendo anche persone di
vecchia militanza democristiana.
In settimana ci sono stati un
paio d’incontri e s’è parlato pure
di una possibile alleanza con la
Lega, che però alla luce dei fatti
sembra al momento traballare: a
meno che non si tratti di “strategie
elettorali” per smuovere le acque
o condizionare le scelte.
Di certo, il centrodestra sarà
in corsa: si tratta di vedere se con
una lista unica – probabile – o
meno e con quale candidato, visto
che circolano alcuni nomi.
A
ssemblea
pubblica,
nei giorni scorsi, sulla proposta promossa dal
Comune e dall’associazone
“Ri-Tormo” di realizzare un
corridoio verde est-ovest per
unire il Parco del Tormo al
Parco del Moso.Protagonista
dello studio il membro della
Forestale Andrea Wojnar,
impegnato nell’associazione
di Palazzo, e la cooperativa
“Tebesco”. Per il finanziamento s’intende partecipare
al bando “Cariplo”, che coprirebbe fino al 60% dei costi
dell’operazione. Si tratta, in
pratica, di ripristinare i filari
di alberi (200 piante e 500 arbusti, gli agricoltori presenti hanno
manifestato alcuni dubbi sulla
loro manutenzione futura, ndr)
realizzare un’area di sosta
con panchine e un passaggio
ciclopedonale verso la roggia
Cremasca. Sulla questione
servono ulteriori confronti.
ei giorni scorsi gli alunni delle classi 5a A e 5a B
della scuola primaria di Pianengo, dopo l’esperienza del 2013, si sono nuovamente recati in visita
in municipio, accolti dal sindaco Ivan Cernuschi.
Gli studenti si sono accomodati sui banchi del
Consiglio comunale, mentre il primo cittadino spiegava loro il funzionamento del Consiglio, il ruolo e i
compiti di assessori, consiglieri e dei vari uffici.
Molte le domande poste dai ragazzi, accompagnati dalle maestre Maria Rosa e Pinuccia, al capo
dell’amministrazione comunale e agli impiegati.
Gli alunni hanno così potuto approfondire la conoscenza dei diversi settori di competenza comunale e
hanno interagito con i vari uffici. Al termine della
“lezione”, protrattasi per un paio d’ore, insegnanti
e alunni hanno ringraziato tutti per l’accoglienza e
disponibilità. Soddisfatto Cernuschi al termine del
“confronto” con i giovanissimi compaesani, curiosi di conoscere anche l’ammontare della sua busta
paga, prontamente esibita: il mese scorso ha percepito un’indennità netta di 997 euro. Gli studenti hanno
impegnato un po’ tutti i dipendenti dei vari uffici:
Segreteria, URP (Uffiio Relazioni con il Pubblico)
e Protocollo, Ragioneria e Tributi, Anagrafe, Elettorale, Tecnico, Polizia Locale, Assistente sociale,
Scuola e Biblioteca. Hanno voluto conoscere i compiti che ogni ufficio è chiamato a svolgere nell’interesse della comunità. Il sindaco ha spiegato che il
RIPARAZIONE IMMEDIATA
Pulitura, lucidatua e rimessa
a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO
telefonando allo
0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
SMALTIMENTO
AMIANTO
& COPERTURE
IN GENERE
Info e prenotazioni:
NEXTOUR Centro Turistico
Via Medaglie d’Oro, 1
Crema (CR) - Tel. 0373.250087
e-mail: [email protected] - www.nextour.it
TOUR
PASQUA: TOUR DEL MOLISE, “L’Italia poco conosciuta”, dal
18 al 21 aprile € 430
PASQUA: LUCCA, PISA, FIRENZE E S. GIMIGNANO, dal 17
al 22 aprile da € 430
PASQUA: A LONDRA dal 17 al 23 aprile, in pullman, pensione
completa 7 gg € 1.039
TERRASANTA 8 giorni 7 notti volo da Bergamo, pensione
completa, bevande, guide, ingressi, assicurazione rinuncia al
viaggio, nuova partenza dal 15 al 22 maggio € 1.090 e inoltre
Gerusalemme e Petra 10-17 aprile € 1.395
Novità
Tour dei santuari della Francia in pullman, pensione completa, dal 23 al 30 maggio € 990
Anticipo dell’estate al mare in Abruzzo, hotel 4* dal 22 al
31 maggio, dieci giorni € 399
Autofficina GATTI
CENTRO
 Autofficina
• Elettrauto
REVISIONI
AUTO, MOTO,
 Elettrauto
TRE RUOTE, QUAD
•
Iniezione
Benzina
e Diesel
 Gommista

Climatizzatori e ricarica
• Assistenza
Autoradio
BATTERIE
- 20%
Palazzo Pignano Pianengo: alla scoperta della “macchina comunale”
Corridoio verde N
DENTIERA ROTTA!!!
Consiglio comunale è composto dal primo cittadino
e da 9 consiglieri votati dai cittadini, “compresi i
vostri genitori”, ogni cinque anni. La Giunta comunale è invece composta dal sindaco e da tre assessori:
questi ultimi non vengono votati dai cittadini, ma
scelti direttamente dal sindaco, diventando così i
suoi più stretti collaboratori. Cernuschi ha già dato
la disponibilità alla scuola per altri incontri, “sicuramente utili per avvicinare i giovanissimi alle istituzioni, in questo caso al Comune, chiamato a dare
tante risposte, anche se molti, purtroppo, non ne
sono a conoscenza. Ben vengano, quindi, momenti
come questi. Davvero sorprendente, per certi versi,
la curiosità dei nostri ragazzi”.
El
Prossima apertura
• Autofficina
VENDITA SOSTITUZIONE
centro revisioni
• EGommista
ASSISTENZA PNEUMATICI
Eseguiamo
manutenzione e tagliandi
Eseguiamo
manutenzione
autovetture nuove mantenendo inalterata la garanzia
e su
tagliandi
su autovetture nuove
mantenendo
inalterata
la garanzia
RICORDIAMO
CHE A FEBBRAIO
REVISIONIAMO:
OFFANENGO - Via S. Lorenzo, 7
- veicoli di prima immatricolazione febbraio 2010
Tel. e fax 0373.780228
- E-mail:
veicoli revisionati
nel febbraio 2012
[email protected]
OFFANENGO - Via S. Lorenzo, 7 • Tel. 0373.780228
E-mail: autoffi[email protected]
30
Il Cremasco
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
CASALETTO DI SOPRA
SONCINO
Samarani:
“Grazie Pietro”
CHIUSO IL PRIMO QUADRIMESTRE
PARLA IL DIRIGENTE SCOLASTICO
di SILVIA BISSA
S
cegliere quale scuola far frequentare
ai propri figli molte volte rappresenta
un vero e proprio rebus per i genitori, soprattutto in considerazione dei numerosi
istituti presenti sul territorio. Abbiamo incontrato Alessandro Samarani, dirigente
scolastico dell’Itituto Comprensivo ‘Giovanni XXIII’
di Soncino che da quest’anno è alla guida della scuola
come successore di Pietro
Tinelli.
Con grande entusiasmo
il nuovo dirigente ha specificato che a Soncino anche
il programma di quest’anno
vedrà sempre i ragazzi impegnati in diverse attività
didattiche studiate appositamente per formare la loro personalità.
“Nei prossimi mesi gli alunni avranno la
possibilità di partecipare a diversi concorsi
– ha sottolineato – promossi in collaborazione con le tante associazioni di volonta-
IZANO
Versi in vernacolo
Poesie in concorso
già l’ora del concorso per la
poesia dialettale più bella,
a Izano. La macchina organizzativa per la preparazione della
34a edizione della gara a suon
di versi in cremasco ‘Fera da la
Palvisìna’ è infatti già partita per
raccogliere le poesie che vi parteciperanno. È quindi già possibile presentare le proprie opere
per concorrere all’estrazione dei
prestigiosi premi in palio.
Il tema da seguire dovrà essere sempre relativo a Fatti e volti,
tradizioni, leggende, costumi di vita
popolare del circondario cremasco,
compresi gli aspetti religioso, folkloristico e sociale della Fiera della
Pallavicina.
Scopo primario del concorso, che ogni anno riscuote un
C
È
Il dirigente scolastico dell’istituto Giovanni XXIII,
Alessandro Samarani
riato che riconoscono nella scuola un’importante base di formazione della persona
e che da sempre la sostengono con le loro
preziose donazioni. Ricordo in particolare
il Gruppo H/Quartiere Brolo, Avis, Argo,
Lions, la Croce Verde e tantissime altre
che non fanno mai mancare la loro presenza nel bisogno. Nei giorni scorsi, inoltre,
abbiamo organizzato un incontro per tutti i genitori che
intendono iscrivere i propri
figli da noi e devo dire che
la partecipazione è stata davvero attiva e numerosa, sono
davvero soddisfatto”.
“Il nostro istituto – prosegue il preside – comprende
al suo interno una scuola
dell’infanzia a Genivolta,
tre scuole primarie di cui
una a Soncino, una a Genivolta e una a
Gallignano, infine la secondaria di Soncino, che vanta ben 10 classi di cui 4 prime,
3 seconde e 3 terze. Sono in tutto 651 gli
alunni che frequentano e che possono contare su una didattica aggiornata e mirata
SODDISFAZIONE
PER PROPOSTE
E NUMERI, SI
PROSEGUE NEL
SOLCO TRACCIATO
È
Cristiani: “Tifo Pizzetti
per il terzo mandato”
IL 34° ‘FERA
DA LA PALAVISINA’
CONCEDE SPAZIO
ANCHE
A GIOVANISSIMI
POETI
successo al di sopra delle aspettative, è ancora quello di mantenere viva nella cittadinanza
la devozione alla Madonna
della Pallavicina, che si trova
nell’omonimo santuario del
paese e favorire la cultura dia-
Pandino, eventi in CdR
’è fermento alla casa di riposo Ospedale dei Poveri di Pandino
grazie all’intraprendenza dello staff di animatori della Fondazione CdR.
In questo periodo prosegue l’attività di incontro con il mondo
dell’Arte. Da martedì scorso, giorno in cui si è svolta l’inaugurazione ufficiale, è ospite la pittrice Luciana Stringo. La mostra di
pitture rimarrà stabilmente aperta al pubblico negli orari di visita della struttura (dalle 9 alle 18 circa) fino alla fine del prossimo
mese di marzo.
La passione pittorica della signora Stringo emerge in età matura
attraverso un cammino da autodidatta. Il seme di tale passione, inconsciamente latente per molti anni, le è stato trasmesso dal padre
Angelo, artista conosciuto che ha saputo trasfonderle la bellezza
silenziosa della natura. La sua prima mostra personale risale al
2012 presso le sale della Pro Loco di Crema, dove ha ottenuto entusiastici consensi. La Stringo ha partecipato a numerose mostre
collettive e attualmente tre sue opere sono presenti presso la Plaumann Art Gallery a Milano.
Martedì 4 marzo verso le 15, in occasione del carnevale, pomeriggio di musica e canti insieme ad alcuni suonatori volontari.
Alle 16 verranno distribuite le tradizionali ‘chiacchere’ a ospiti,
parenti, amici e a tutti i presenti.
Sabato 8 marzo alle 15 circa, in occasione della Festa della donna, il pomeriggio verrà allietato dalla voce e dalle note della cantante Norma. C’è dell’altro. Giovedì 13 marzo, sempre alle 15,
è in calendario il primo incontro, con il responsabile del Museo
della civiltà contadina’ di Mairano, di una serie di incontri che
riguardano ricordi e vissuti degli ospiti della struttura di Pandino
in relazione al materiale proveniente dal museo.
el
alla singola persona”.
Ma il ‘Giovanni XXII’ di Soncino si
distingue anche nell’offerta formativa. Infatti i ragazzi hanno sempre davanti a sé
un calendario di proposte caratterizzato
dall’ampia poliedricità; facilitati anche
dalla presenza nella struttura di un’area,
tra le altre, in cui si dedica una particolare
attenzione al disagio scolastico, alla socializzazione, all’inserimento e all’orientamento.
Anche per l’anno in corso quindi, il dirigente scolastico ha intenzione di proseguire sul fronte di una didattica che tenga
conto della versatilità dei ragazzi e delle
loro diverse potenzialità. Samarani è più
che mai convinto che una scuola debba
puntare di più a formare l’individuo, non
solo da un punto di vista nozionistico e
professionale, ma soprattutto sotto un profilo educativo e sociale.
“Ovviamente mi sento in dovere di ringraziare il professor Pietro Tinelli, il mio
prestigioso predecessore che per ben 24
anni ha guidato questo istituto in modo
veramente eccellente”.
lettale cremasca.
Come sempre il concorso è
aperto a tutti. I concorrenti possono inviare da un minimo di
una a un massimo di tre poesie,
rigorosamente in dialetto cremasco, senza osservare vincoli
di metrica o di forma.
Tutti gli elaborati verranno
sottoposti alla scrupolosa analisi
di un’attenta commissione appositamente formata, composta
dal sindaco, dai membri della
commissione biblioteca, dall’assessore provinciale alla Cultura, da un giornalista ed esperti
in vernacolo locale. Al termine
dell’analisi di ogni composizione verrà emesso il giudizio in
base al quale i primi tre classificati verranno premiati, mentre
tutti i concorrenti riceveranno
un diploma di partecipazione.
La poesia vincitrice del primo
premio sarà riprodotta, per l’anno in corso, nientemeno che
sul manifesto della ‘Fiera da la
Palvisìna’ che l’amministrazione farà approntare e affiggere.
Infine altre 6 poesie saranno
giudicate meritevoli di una particolare segnalazione, a totale
discrezione della commissione.
Anche i bambini possono
mettersi in gioco con la poesie
dialettali. Infatti, sempre al fine
di diffondere la cultura locale
ma senza osservare un particolare tema, fuori concorso possono cimentarsi con i versi in vernacolo, in particolare gli alunni
delle classi 4° e 5° elementare
locale e le classi 1°, 2° e 3° media del circondario cremasco.
Tra le poesie fatte pervenire ne
verranno scelte 4, due per le elementari e due per le medie, che
a giudizio della commissione
verranno ritenute meritevoli di
segnalazione. In palio ci sono
meravigliosi premi in libri. Gli
alunni che desiderano partecipare dovranno far pervenire
alla biblioteca comunale le loro
composizioni in una busta con
la scritta ‘Fuori Concorso’ oltre
alla classe di appartenenza.
È importante ricordare che le
poesie presentate non verranno
restituite e che dovranno essere
consegnate in biblioteca entro
le ore 12 di sabato 15 marzo, in
copia anonima e con allegata
una busta, sigillata, con segnato: nome, cognome e indirizzo
dell’autore.
Chi desidera maggiori informazioni può rivolgersi agli uffici
comunali al n. 0373/244100.
Silvia Bissa
SPINO D’ADDA
‘La solidarietà’,
meno male che c’è!
‘L
a Solidarietà’, associazione
di volontariato Onlus con
nove anni di attività alle spalle,
ha appena tracciato il consuntivo
2013 e resi noti gli obiettivi che
intende perseguire nell’anno appena incominciato.
La riunione svoltasi in Comune ha preso il via con il conferimento degli attestati di benemerenza ai familiari dei volontari
che ci hanno lasciato: Dante Fugazza, Felice Rota, Mario Mariconti e ed Emilio Riva “ai quali
va il nostro sincero rimpianto per
non averli più con noi. Li ringraziamo per tutto ciò che hanno
fatto per il nostro sodalizio e per
la comunità di Spino”, ha sostenuto il presidente dell’associazione Luigi Passarella. Hanno fatto
poi il loro ingresso nuovi soci
che daranno sicuramente il loro
contributo per la realizzazione
dell’ambizioso programma.
Passarella ha ricordato le “tante attività svolte in questi anni
in regime di collaborazione e/o
di convenzione con il Comune
di Spino d’Adda”, dalla pulizia
delle strade e delle rive dei canali, alla custodia e vigilanza nei
giardini pubblici, all’annaffiatura
di piante e prati nei momenti di
grande siccità, alla custodia dei
giardini pubblici con riparazione
degli arredi distrutti da vandali,
sino alla vigilanza davanti alle
scuole, all’organizzazione di mostre, spettacoli e corsi di danza,
pittura, informatica, e ancora al
doposcuola ai ragazzi delle scuo-
una situazione veramente interessante quella che si va delineando a Casaletto di Sopra tra il surplace della maggioranza uscente e una seconda lista che si starebbe affacciando
all’orizzonte.
Partiamo da Luca Cristiani e dal suo team, che cinque anni
fa fu l’unico a presentarsi all’elettorato. Il sindaco uscente è al
secondo mandato in dirittura d’arrivo ma non nasconde il desiderio di proseguire l’esperienza. La
Legge al momento glielo vieta ma…
“Attendiamo di vedere se l’emendamento Pizzetti troverà favori in Parlamento”. Si parla di un possibile terzo
mandato per i sindaci dei Comuni con
abitanti inferiori a 3.000 unità.
“Non nascondo che sarei ben contento di poter correre ancora per la
poltrona di sindaco – spiega Cristiani
– per questa ragione io e il mio grup- Il sindaco di Casaletto
Luca Cristiani
po ci siamo presi del tempo. Vediamo
nelle prossime tre settimane, quando
verrà discusso l’emendamento, se il voto lo promuoverà e poi
ci regoleremo di conseguenza. Solo nell’eventualità venga scartata l’ipotesi di una terza candidatura valuteremo il da farsi. Al
momento è uno scenario che non abbiamo preso in considerazione”.
Il primo cittadino uscente ha l’appoggio dei suoi. Si dovrà attendere il prossimo mese per capire se sarà lui il ‘portabandiera’
di Uniti per Casaletto di Sopra o se la lista civica dovrà far quadrato attorno a un altro esponente.
Voci sempre più insistenti danno per certa la presenza di
un’altra coalizione. Le stesse voci dicono che ne farà parte una
vecchia conoscenza dell’elettorato casalettese, Ezio Beghi, già in
Consiglio comunale nell’ormai lontano 2001. Le indiscrezioni
attendono conferma, o smentita. È certo comunque che in paese c’è chi sta lavorando per offrire un’alternativa alla lista della
maggioranza uscente.
Tib
VAILATE: cimitero, loculi e denaro in cassa
A
dottato nell’ultima seduta del Consiglio comunale il Programma
integrato di intervento di iniziativa pubblica con cui l’amministrazione propone, attraverso una gara aperta, l’esecuzione dei lavori
per la realizzazione del nuovo padiglione loculi del cimitero a fronte
dell’alienazione di un’area la cui asta è andata deserta nel mese di
dicembre. “Vista la disparità tra l’opera e l’alienazione – ha spiegato il
sindaco Pierangelo Cofferati – ci sarà anche un conguaglio in denaro
a favore del Comune di 215mila euro. Questi entreranno in cassa nel
corrente anno ed, essendo svincolati dal Patto di stabilità, potranno
essere usati dalla prossima amministrazione per fare nuovi investimenti nel corso dei dodici mesi”.
Contraria la posizione di Legati a Vailate, secondo cui il prezzo stabilito per l’alienazione sarebbe di molto inferiore al mercato. A tal
proposito il consigliere Aiolfi ha esposto un progetto alternativo che
prevede la parcellizzazione dell’area situata in via Salvo d’Acquisto
in lotti da 500 metri quadrati da vendere a privati a circa 180 euro al
metro e dai calcoli esposti si arriverebbe a guadagnare 400mila euro.
La realizzazione dei loculi del cimitero è per tutte le parti politiche
un’urgenza e grazie a questo piano intergato, ha spiegato il primo cittadino, “ci sarà un vantaggio per il Comune sia in termini monetari sia
pratici, con un conseguimento in tempi abbastanza brevi dell’opera”.
Nella stessa seduta il Consiglio ha anche approvato all’unanimità
il Piano regolatore cimiteriale comunale, esaminando e accettando
le sei osservazioni giunte negli scorsi mesi. Tra queste la possibilità
data alla Giunta di restringere giorni e orari per l’accesso di veicoli e
applicare sanzione pecuniarie per i soggetti che introducono animali.
Per tutelare la sicurezza è stato anche imposto l’obbligo di accompagnamento da parte di adulti per i bambini al di sotto dei dieci anni.
Accolto dall’unanimità dei presenti, con l’astensione del consigliere
Fontana, l’atto di solidarietà a favore del Presidente della Repubblica
Giorgio Napolitano, vittima nelle ultime settimane di violenze verbali
e insulti.
Ram
le medie per combattere l’abbandono giovanile nelle scuole superiori, ora in collaborazione con il
Gruppo Vita anche con progetti
di ampio respiro, al finanziamento dell’attività di teatro delle
scuole medie per aiutare l’aggregazione giovanile, alla collaborazione per il trasporto dei pasti
agli anziani e per l’accompagnamento di anziani a ginnastica, al
sostegno alle famiglie bisognose.
Il presidente de La Solidarietà
si è soffermato sull’impegno in
campo assistenziale evidenziando che alle visite di assistenza
agli anziani, in collaborazione
con il servizio sociale, nel 2013
sono state dedicate circa 180 ore.
Le persone trasportate sono state
1.396 per un totale di 31.366 chilometri percorsi I volontari sono
stati impegnati 2.000 ore. Per chi
non era in grado di pagare il servizio mensa della scuola materna
ed elementare “l’associazione ha
concordato con il Comune il progetto ‘Aggiungi un posto a tavola’
per l’anno scolastico 2013/2014.
Questo anche per favorire la permanenza dei bimbi a scuola durante il tempo mensa, un tempo
importante per socializzazione e
integrazione”.
In campo culturale La Solida-
rietà ha realizzato alcuni progetti
quali ‘Mani in pasta’, in collaborazione con il Gruppo Vita: corso
di alfabetizzazione, frequentato
da 35 alunni, corsi di informatica, yoga, ballo, cucina.
Il direttivo dell’Associazione é
composto, oltre che da Passarella, da Maria Luisa Clini, Carlo
Cornalba, Rino Ferri, Luisanna
Invernizzi, Mary Sangalli, Antonietta Schininà, Marina Vitali,
Giordano Zanoni.
La Solidarietà al 31 dicembre
scorso aveva in cassa 19.375,00
euro. “Questo non vuol dire somme disponibili, ma già impegnate,
per pagare attività già effettuate
o per coprire spese già previste
come il progetto ‘Aggiungi un posto a tavola’ e il doposcuola. A ciò
si deve aggiungere la disponibilità
che stiamo creando per autofinanziare la sostituzione di una autovettura in tempi brevi”.
Passarella ha concluso il suo
intervento esprimendo “un forte
ringraziamento a tutti i volontari che si sono impegnati nelle
varie attività, per circa 3.839 ore
nell’anno, in particolare ai soci
del direttivo che si sono distinti
nell’attività con impegno continuo nei servizi a favore della
popolazione del paese”.
EL
Il Cremasco 31
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Soncino
No Slot,
incontro
MADIGNANO
‘Sicuri insieme’...
alla Protezione Civile
O
ggi alle ore 16.30 presso
la sala delle conferenze
della Filanda Meroni di Soncino, il Lions Club, in collaborazione con il Comune e
le tante associazioni di volontariato attive nel borgo,
ha organizzato un incontro
per sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema di
assoluta attualità, cercando
di fornire maggiore consapevolezza sull’argomento.
Soncino No Slot - uniti contro
l’azzardo, il titolo dell’incontro, sarà un’occasione per
confrontarsi con i relatori:
Simone Feder e Marco Dotti, esperti della materia, che
insieme all’assessore Roberto Gandioli sapranno catturare l’interesse del pubblico
presente in sala e rispondere
quindi alle domande che verranno loro poste.
Il gioco d’azzardo purtroppo è un fenomeno in
grande crescita, nonostante
il periodo di crisi; anzi, è
proprio in considerazione
della congiuntura economica che molte persone si affidano alla sorte, alla speranza di un vincita milionaria
attraverso un gratta e vinci,
una giocata al lotto, slot machines e lotterie.
Gravi le conseguenze a
cui porta il gioco d’azzardo.
Si spazia dal grande disagio
sociale, alle malattie da dipendenza dal gioco, disgregazione familiare, perdita
della dignità e distruzione
di tutte le relazioni sociali
che si sono intrecciate nella
vita.
SB
ROMANENGO
IL GRUPPO SAN MARCO ENTRA IN
CLASSE PER FORMARE E INFORMARE
L
a Protezione Civile entra nelle scuole e lo fa attraverso un
progetto denominato ‘Sicuri…
insieme’ varato dal gruppo San
Marco di Casaletto Ceredano e
Madignano con la collaborazione
degli Istituti comprensivi di Montodine e Offanengo. L’obiettivo
è quello della formazione di insegnanti, ragazzi e famiglie con
l’acquisizione di nozioni utili per
la sicurezza personale e collettiva.
“Siamo convinti – spiegano in
seno al San Marco – che dopo
gli ultimi eventi naturali, talvolta catastrofici, che hanno visto
coinvolte diverse realtà in tutto il
mondo, è importante che la scuola diventi il primo canale di informazione ed evoluzione di quello
che è l’argomento di protezione
civile”. Il tutto finalizzato all’assunzione di comportamenti corretti e ispirati alla solidarietà
Da un paio di settimane i volontari del gruppo di Protezione
Civile hanno avviato un percorso
di incontri in classe coinvolgendo i bambini delle classi quinta
delle scuola primaria e terza della secondaria. Momenti di approfondimento tra i banchi per
“produrre negli alunni e nei docenti una maggiore coscienza dei
A Rivolta si cercano volontari
V
olontari cercansi. L’appello è del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Rivolta d’Adda. “Presenta la tua domanda per
entrare a far parte del team ‘La Torre’, potrai dare il tuo significativo
aiuto nell’ambito di attività di previsione, prevenzione, soccorso e
superamento delle emergenze”.
Invito preso seriemente in considerazione? Possono presentare
domanda i cittadini maggiorenni di entrambi i sessi, con dimora abituale in Rivolta d’ Adda o nei comuni del circondario.
I volontari selezionati seguiranno un corso obbligatorio di formazione di base per il conseguimento dell’abilitazione finale. Per
informazioni dettagliate è possibile rivolgersi presso in sede, in via
Salmeggia, ogni lunedì e giovedì, dalle 21 alle 22. Per approfondimenti è possibile visionare il sito web www.volontarilatorre.com.
Il gruppo di protezione civile di Rivolta d’Adda, coordinato da
Angelo Foglio, è attivo da tempo; sempre pronto a collaborare in
occasione della fiera di Sant’Apollonia è sceso in campo per farsi
conoscere ancora meglio.
concetti di rischio, vulnerabilità,
auto protezione, prevenzione e
soccorso quali manifestazioni di
cittadinanza attiva e consapevole
ma anche per formare i futuri cittadini a una maggiore sensibilità
alle problematiche della sicurezza
e in particolare alle attività svolte
dalle strutture di soccorso e Protezione Civile”. La serie di momenti, che sabato scorso e oggi hanno
coinvolto e coinvolgeranno anche
gli studenti della quinta classe
dell’Istituto Sraffa di Crema, accompagnerà alla metà di maggio, quando i ragazzi diverranno
protagonisti di una due giorni di
simulata emergenza con tanto di
allestimento di campo base e dimostrazioni pratiche di varie operazioni di Protezione Civile.
Tib
Cantieri di primavera:
stadio, parchi, piazze
L
avori in corso. Questo il presente e il prossimo futuro del
Comune di Romanengo che ha dato avvio ad alcuni interventi volti alla dotazione di servizi, al completamento di opere
in corso e alla necessaria manutenzione ordinaria di quanto realizzato negli anni.
Il via alla stagione dei cantieri l’ha dato nei giorni scorsi il
centro sportivo. La tribuna del campo di calcio, realizzata poco
più di un anno fa, sarà oggetto dell’ultima messa a punto con
la realizzazione, sotto i gradoni, dei nuovi servizi igienici e del
magazzino per l’AC
Romanengo.
Quindicimila euro
per un’opera già in
preventivo che chiude il cantiere tribuna. Resta aperto, a
completamento del
centro sportivo, il
tema del punto di
ristoro. L’iniziativa
lanciata dal Comune
alcuni anni or sono,
un accordo con un gestore che avrebbe realizzato a sue spese
la struttura beneficiando dell’utilizzo in convezione della stessa
per una trentina d’anni, è al momento tramontata. “Vedremo
quali strade saranno perseguibili” il commento del sindaco Marco Cavalli.
A breve altri quindicimila euro saranno investiti invece in
manutenzioni ordinarie di tratti di strade. L’ente locale sta solamente attendendo che la stagione fredda e piovosa passi per
mettere mano alla pavimentazione di piazza Giovanni Paolo II
(quella prospiciente la chiesa parrocchiale) e piazza Matteotti
(davanti al municipio) nei punti in cui si presenta ammalorata.
Analoga cura sarà prestata ad alcuni tratti della centralissima
via Vezzoli.
Dulcis in fundo attenzione ai più piccoli. Come? Con la sistemazione di un parco giochi e la realizzazione di una nuova
area. A ricevere l’attenzione dell’amministrazione comunale
saranno arredo e strutture ludiche del parchetto situato nei
pressi delle scuole. Ex novo verrà inoltre realizzata un’area verde attrezzata tra le vie Maffezzoni e Campo dei fiori. Spesa
complessiva per gli interventi 9mila euro circa. Anche in questo
caso si attende solamente il bel tempo per poter regalare alla
‘Romanengo in erba’ due strutture per il gioco, l’aggregazione,
il divertimento.
Tib
www.citroen.it
A FEBBRAIO NUOVA CITROËN C3 5 PORTE:
- TUA DA 9.490 EURO.
- TUA A 99 EURO AL MESE CON MANUTENZIONE PROGRAMMATA INCLUSA.
- DOPO 2 ANNI SEI LIBERO DI SOSTITUIRLA CON UNA NUOVA, TENERLA O RESTITUIRLA.
TAN 3,99%, TAEG 8,39%.
DOMENICA 23.
TI ASPETTIAMO ANCHE
XXXXXXXXXXXXXXXX.
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
Consumo su percorso misto: Nuova Citroën C3 1.4 VTi 95 GPL/Benzina (uso a GPL, con Cerchi in lega) 8,2 l/100 Km – (uso Benzina, con Cerchi in lega) 5,9 l/100 Km. Emissioni di CO2 su percorso misto: Nuova Citroën C3
1.4 VTi 95 GPL Airdream (uso Benzina, con Cerchi in lega) 136 g/Km – (uso GPL, con Cerchi in lega) 129 g/Km. Offerta promozionale esclusi IPT, Kit Sicurezza + contributo PFU e bollo su dichiarazione di conformità, al netto dell’ “Incentivo Concessionarie Citroën”. Offerta delle
Concessionarie Citroën che aderiscono all’iniziativa, riservata ai clienti privati, valida per vetture in pronta consegna con immatricolazione entro il 28/02/2014 e su tutte le vetture disponibili in rete fino ad esaurimento scorte non cumulabile con altre iniziative in corso. Esempio di finanziamento su Nuova Citroën C3 1.0 VTi 68 Attraction. Prezzo
di vendita promozionato per vetture in pronta consegna (con immatricolazione entro il 28/02/2014) € 9.490 chiavi in mano, IVA e messa su strada incluse (IPT esclusa). Anticipo € 3.525. Imposta sostitutiva sul contratto in misura di legge. Spese di incasso mensili € 3,50. Importo totale del credito € 6.315. Spese pratica pari a € 350.
Importo totale dovuto € 6.784. 23 rate mensili da € 99 e una rata finale denominata Valore Futuro Garantito da € 5.471. TAN (fisso) 3,99%, TAEG 8,39%. La rata mensile comprende i servizi facoltativi IdealDrive (Manutenzione Ordinaria Programmata 24 mesi/20.000 Km, importo mensile del servizio € 22,64) e Azzurro Classic (Antifurto
con polizza furto e incendio – Prov. VA, importo mensile del servizio € 14). Offerte promozionali riservate a Clienti non Business. Informazioni europee di base sul credito ai consumatori presso le Concessionarie. Salvo approvazione Banque PSA Finance - Succursale d’Italia. Offerta valida fino al 28/02/2014. La foto è inserita a titolo indicativo.
CREMA - VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL. 0373 200770
CONCESSIONARIA CITROËN
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
LODI - VIALE PIACENZA, 67 - TEL. 0371 432722
SRL
PER CREMONA E PROVINCIA:
P R E M I AT O C O M E M I G L I O R C O N C E S S I O N A R I O
D ’ I 1TA L I A D E L 2 0 1 2 E 2 0 1 3 P E R L A Q U A L I TÀ D E L S E R V I Z I O
[email protected]
OFFICINA AUTORIZZATA - ASSISTENZA RICAMBI: F.lli Locatelli s.n.c.
Bagnolo Cremasco S.S. 235 km 47 (Crema-Lodi) - Tel. e Fax 0373 234869
31/01/14 11.30
32
Il Cremasco
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
GOMBITO
CASTELLEONE: Avis fa 60, premi e monumento
Adda a rischio
causa centrale
P
renderà avvio domani alle 10 con l’assemblea annuale la serie di
eventi programmati dall’Avis Castelleone per festeggiare il 60° di
fondazione. In Sala Leone, oltre al punto sull’attività presentato dal
presidente Rosolino Valesi, verranno consegnate le borse di studio a
Francesco Dolci (500 euro per gli studi universitari), Andrea Cisarri
(300 euro per i risultati conseguenti nel percorso di studi superiori),
Anita Fregoni e Niccolò Licenzi (200 euro ciascuno per il profitto alla
secondaria di primo grado).
Nel corso dell’incontro saranno illustrati i punti salienti del bilancio
2013 con i dati relativi all’attività donazionale. Spazio anche all’illustrazione degli eventi che nel corso dell’anno saranno chiamati a
sottolineare il traguardo raggiunto, 60 primavere, dall’associazione.
Nel cartellone spicca, in data 27 aprile, l’inaugurazione del monumento dedicato all’Avis; il 25 maggio, giorno in cui la sezione locale
dell’associazione di donatori venne fondata, festa di compleanno.
L’IMPIANTO DI CASTELNUOVO
POTREBBE RIDURLO A UN RIGAGNOLO
di BRUNO TIBERI
G
rande è l’attesa a Gombito per l’incontro programmato dalla regione
Lombardia presso il Pirellone. Martedì 25
febbraio, di primo mattino, i pubblici amministratori e tutti gli enti
interessati conosceranno lo
stato dell’arte in merito al
progetto di realizzazione di
una centrale idroelettrica sul
fiume Adda in territorio di
Castelleonuovo Bocca d’Adda, appena prima del suggestivo meandro che porta
l’acqua a bagnare Gombito.
“Martedì avremo le idee
più chiare in merito all’iter
per il quale è stata da tempo richiesta, dalla
Regione stessa, una Valutazione di impatto
ambientale (Via) dell’impianto – esordisce
il sindaco Bianca Baruelli parlando della centrale da 20.000 MWh/anno con un
invaso di 3 milioni di metri e una diga di
3 metri a sbarramento del flusso del fiume
–. Quindi prenderà il via la convocazione
Tib
CASTELLEONE: segreti dei funghi di mari e monti
S
delle conferenze di servizi nell’ambito delle
quali anche noi, così come tutti gli enti interessati, potremo dire la nostra”.
A Gombito la preoccupazione è palpabile. Chiudere i rubinetti dell’Adda nel meandro “vorrebbe dire snaturare dal punto
di vista paesaggistico e idrogeologico un intero territorio
mettendo a rischio gli stessi
abitanti oltre che l’ecosistema – continua il primo cittadino –. Il fiume verrebbe
ridotto a un rigagnolo, questo è quel che accadrà se si
garantirà solo il minimo deflusso vitale con problemi per
la fauna ittica e anche per la
navigazione, impossibile con
un’altezza dell’acqua sul letto del fiume
così bassa. Inoltre in caso di piena lo sbarramento potrebbe acuire il problema delle
esondazioni, pericolo contro il quale tanto
è stato fatto a livello di potenziamento degli
argini, in questi anni”.
In un’area protetta, inserita nel Parco
Adda Sud, in cui sembra addirittura diffi-
CRITICITÀ
AL MEANDRO
GOMBITESE
PER FAUNA,
FLORA E PORTO
cile posizionare pannelli fotovoltaici i pubblici amministratori si chiedono “come sia
possibile ipotizzare la costruzione di un
impianto di simile portata”.
“L’autorità di bacino, Aipo – aggiunge la
Baruelli – ha già evidenziato le criticità che
si verrebbero a creare sotto il profilo idrogeologico e in merito alle esondazioni. Anche
il Parco parla di una modifica morfologica
permanente del territorio con il taglio del
meandro. Gli agricoltori sono preoccupati
per l’approvvigionamento d’acqua per le
irrigazioni”.
A patire le conseguenze sarebbero principalmente i centri di Bertonico e Montodine. Paesi nei quali ci si interroga. “Attendiamo l’incontro di martedì – conclude
la Baruelli – per conoscere i risultati della
Via e gli appuntamenti con le conferenze
di servizi. Quindi organizzeremo un’assemblea pubblica a Gombito per illustrare
alla popolazione, preoccupata, le ultime
novità. Non resteremo certo con le mani
in mano nel vedere il nostro territorio snaturato, sacrificato sull’altare dell’energia
pulita”.
CASTELLEONE/CREMA
Il ricordo di ‘Martina’
insegna la prevenzione
I
nformare, convincere e stimolare i giovani a prendersi cura
della propria salute con consapevolezza, impegno e miglioramento del proprio stile di vita.
Questo l’obiettivo che ha mosso
il service con il quale il Lions
Club di Castelleone è entrato
nelle scuole. Un progetto, denominato ‘Martina’ in memoria di
una studentessa deceduta a causa di un tumore, che raccoglie il
volere della giovanissima la quale, prima di spirare, si raccomandò perché il senso della necessità
della prevenzione venisse diffuso
nelle scuole.
Il Lions è entrato così al ‘Munari’ per incontrare i ragazzi delle classi quinta C e D e del Corso
Integrativo. Lo ha fatto grazie
IL LIONS CLUB
ENTRA AL MUNARI
DI CREMA
PER PARLARE
DEI TUMORI
PIÙ DIFFUSI
TRA I GIOVANI
alla collaborazione con il prof.
Eugenio Clerici, past president
del club, che ha curato l’organizzazione. Relatore d’eccezione è stato il dott. Gianni Fasani,
pediatra di Cremona e referente
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Immob. n. 187/2010 R.G.E. (Ex Trib. Crema-Reg. n. 13/2013)
G.E.: Dott. B. Sieff
Estratto avviso di Vendita di Immobili (IV esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Corrado Locatelli con studio in Crema, P.zza
Istria e Dalmazia n. 20. Vendita senza incanto: 11 Aprile 2014 ore 15,00
presso lo studio del delegato. Lotto unico. In Comune di Spino d’Adda
(CR) Vicolo Fontanino n. 8, appartamento posto al piano terra di un complesso condominiale risalente agli anni ’50. L’appartamento è composto da
soggiorno, cucina, disimpegno, bagno, e una camera da letto, con diritto al
servizio comune posto all’estremità del ballatoio comune. Edificio conforme
alla normativa urbanistica ed edilizia. Lo stato di manutenzione è soddisfacente nonostante l’immobile risulti non abitato da tempo. Il fabbricato ad
uso abitativo ha una superficie commerciale complessiva di 54 mq. Attualmente l’immobile è libero anche se risulta essere ancora arredato. All’Agenzia delle Entrate-Ufficio di Crema non risulta alcun contratto di locazione.
Classe energetica “G”. Indice di prestazione energetica (IPE): 507,11 Kw/m2a..
Dati catastali e confini come in atti. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie ed all’Asta s.r.l.. Prezzo base: €. 36.281,25=. Offerta da depositare
in bollo ed in busta chiusa presso lo studio del Professionista Delegato Avv.
Corrado Locatelli (previo appuntamento telefonico) in Crema (CR) P.zza Istria
e Dalmazia n. 20 entro le ore 12,00 del 10.04.2014 con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto dall’offerente intestato
a “Tribunale di Crema – Procedura Esecutiva Immobiliare n. 187/2010
R.G.E.” Vendita con incanto: 30 Aprile 2014 ore 15,00 presso lo studio
del delegato. Prezzo base: €. 36.281,25= con offerte in aumento non inferiori ad €. 3.000,00=. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo ed
in busta aperta, dovrà essere depositata presso lo studio del Professionista
Delegato Avv. Corrado Locatelli (previo appuntamento telefonico) in Crema
(CR) P.zza Istria e Dalmazia n. 20, entro le ore 12,00 del giorno non festivo
precedente la vendita, con unito assegno circolare, come sopra intestato,
per cauzione di €. 3.628,12=. Maggiori informazioni: presso il professionista delegato, Avv. Corrado Locatelli (tel. 0373 1970882), la Cancelleria Esec.
Immob. Tribunale di Cremona e l’Istituto Vendite Giudiziarie ed all’Asta s.r.l.
(tel. 0373 80250). Ordinanza G.E., perizia ed avviso di vendita con modalità di
partecipazione consultabili sui siti Internet www.crema.astagiudiziaria.com,
www.astegiudiziarie.it, www.giustizia.brescia.it.
Crema lì 11 febbraio 2014
Avv. Corrado Locatelli
i parla di funghi sino al 7 marzo in sala Aldo Moro grazie alla serie
di incontri promossi dal locale Gruppo Micologico Lago Gerundo. Il via ieri con una serata sui ‘Boletus’, l’esperto Carlo Papetti ha
spiegato come riconoscere le specie fungine della famiglia delle Bolotaceae commestibili da quelle tossiche.
Il secondo appuntamento è programmato per venerdì prossimo, 28
gennaio. ‘Le Alpi, funghi e habitat’ il tema della serata che vedrà in
cattedra l’esperto Roberto Galli, autore di diversi volumi sui funghi.
Ultimo incontro in sala Moro alle 21 di venerdì 7 marzo. Emilio
Pini parlerà delle specie fungine di ‘Mari e Monti’.
Le serate sono a ingresso libero. Per parteciparvi non serve essere
iscritti all’associazione.
Tib
FIESCO: a Roma per i 30 anni della corale
I
n occasione del 30° anniversario il Gruppo Corale di Fiesco organizza un viaggio a Roma. La trasferta capitolina è in programma
dal 9 all’11 giugno con un programma ricco, forte della visita ai tesori
della città eterna e la possibilità di assistere all’udienza del Santo Padre il mercoledì in piazza San Pietro.
La quota di partecipazione ammonta a 263 euro con trattamento di
mezza pensione in albergo, oltre al viaggio e alle guide.
Le adesioni chiuderanno il 27 febbraio. Per informazioni e iscrizioni gli interessati possono contattare i numeri telefonici 0374/370593
Tib
oppure 0374/370463.
FIESCO: la Guerra dagli occhi dei fieschesi
L
a Seconda Guerra Mondiale dagli occhi e negli occhi dei fieschesi.
Questo è l’obiettivo che l’amministrazione comunale si è posta nel
dare il via all’organizzazione di una mostra fotografica e documentaria sul periodo del conflitto bellico della metà del secolo scorso.
Per l’allestimento il Comune chiede la collaborazione di tutti i residenti. Ha infatti preso avvio la raccolta di immagini fotografiche,
cimeli, documenti che possano testimoniare come i fieschesi e come il
paese abbia vissuto i cinque anni che accompagnano indicativamente
dal 1940 al 1945.
Chiunque fosse in possesso di materiale è pregato di presentarlo
presso la biblioteca dove verrà riprodotto e restituito nel giro di pochi
giorni agli interessati. Per ulteriori informazioni rivolgersi all’archivista dottoressa Anna Benetollo, 3333963069 o presso la sala lettura
Tib
0374/375133.
MADIGNANO: tennis, il torneo si fa in due
D
Le classi coinvolte nel progetto con docenti
e referenti del Lions Club Castelleone
distrettuale del Progetto.
Il dottor Fasani ha illustrato
con grande sensibilità e senza
ingenerare allarmismi, i contenuti scientifici relativi ai tumori
più diffusi tra i giovani sottolineando l’importanza della prevenzione con particolare riguardo
all’ambiente, alla diagnosi precoce e a un corretto stile di vita.
Gli studenti si sono dimostrati
particolarmente interessati e attenti nel cogliere gli aspetti più
significativi volti a una corretta
informazione su quello che viene definito il ‘male del secolo’.
Ottimo il riscontro del Progetto. Risultati, sondati anche attraverso un questionario sull’apprendimento e sul gradimento
fatto compilare agli studenti stessi, che inducono a sviluppare la
collaborazione Lions-Scuola su
temi pregnanti come quello trattato al Munari.
TRIBUNALE DI CREMONA (EX CREMA)
Tib
Esec. Civ. n. 157/2010 - Reg. Incarichi 37/2013 - G.E. dott. Sieff
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA - III Esperimento
Professionista delegato: avv. Cristiano Duva, con studio in Crema – Piazza Trento
e Trieste n. 7. Vendita senza incanto: 29 aprile 2014 alle ore 16,00, presso lo
studio del delegato. Nel comune di Crema alla via Bramante n. 102/B:
- appartamento al piano primo, interno 3, composto da ingresso-corridoio, cucina, bagno, due vani, ripostiglio e due balconi, con annessa cantina al piano terreno, interno G; - vano box e cantina al piano terreno. Attualmente l’immobile
risulta locato con contratto registrato all’Agenzia delle Entrate di Crema il 3 aprile
2013 al n. 1040 serie 3. La durata del contratto è dal 3 aprile 2013 al 2 aprile 2017,
rinnovabile per altri 4 (quattro) anni. La data di stipula del contratto è successiva alla notifica dell’atto di pignoramento; pertanto il suddetto contratto non
autorizzato è non opponibile ai creditori e all’eventuale aggiudicatario, il quale
ultimo avrà diritto all’estromissione del conduttore. Pertanto attualmente l’immobile è occupato. Classe energetica: “G”; Indice di prestazione energetica (IPE):
232,44 KWh/m²a. PREZZO BASE euro 37.018,12 con offerte in aumento di
euro 2.000,00. Le offerte di acquisto dovranno essere presentate, in plico chiuso presso lo studio dell’avv. Cristiano Duva, in Crema – piazza Trento e Trieste n.
7 – dal 24 aprile 2014 al 28 aprile 2014 dalle ore 9,30 alle ore 12,00 (esclusi il
sabato e i festivi), con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo
offerto, intestato alla “Procedura Esecutiva Immobiliare n. 157/2010 R.G.E. – Tribunale di Cremona – Ex Crema”. Vendita all’incanto: 15 maggio 2014 alle ore
16,00, sempre nello studio dell’avv. Cristiano Duva al PREZZO DI BASE di euro
37.018,12 con offerte in aumento di euro 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovrà essere depositata presso lo
studio dell’avv. Cristiano Duva, in Crema – piazza Trento e Trieste n. 7 dal 12 maggio 2014 al 14 maggio 2014 dalle ore 9,30 alle ore 12,00, con allegato assegno
circolare per cauzione di euro 3.701,81, intestato come sopra. In ogni caso sul
sito web www.astagiudiziaria.com, e sul sito web www.astegiudiziarie.it, gestito
dalla società Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. - la quale garantirà la contemporanea
pubblicità della vendita anche sul sito www.giustizia.brescia.it - sono pubblicate
la relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita. La
presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, negli atti
del fascicolo processuale, nonché nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo
del Tribunale di Cremona. Sono a carico dell’aggiudicatario le spese, i diritti e le
competenze successive alla vendita, ai sensi dell’art. 179 bis, disp. att. cod. proc.
civ. e dell’art. 7 D.M. 25 maggio 1999, n. 313.
Crema, 19 febbraio 2014
(avv. Cristiano Duva)
oppio maschile e femminile per il torneo di tennis ‘2P’. La proposta è della polisportiva madignanese che l’8 marzo, presso il
nuovo impianto coperto del centro sportivo ‘Foschi’, darà avvio alle
competizioni alla quale possono partecipare coppie di giocatori e giocatrici che abbiano compiuto il 14° anno d’età.
La formula è quella dei due set; in caso di parità tie-break per designare il vincitore.
Quota di partecipazione 20 euro a coppia (con tanto di tessera
Csen 2014 che garantisce la copertura assicurativa), oltre a 10 euro
per match, comprese palline e acqua. Le adesioni si ricevono presso il
Circolo Gerundo accompagnate dal certificato di buona salute.
Per informazioni gli interessati possono contattare l’indirizzo di posta elettronica [email protected]
Tib
MADIGNANO: assemblea Avis
È
fissata per questa sera alle 21 in Sala delle Capriate l’annuale assemblea Avis. In discussione il Bilancio del 2013 e le proposte
per il 2014 oltre alla premiazione degli avisini che hanno raggiunto
importanti traguardi donazionali.
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Immob. n. 204/2010 R.G.E. (Reg. Incarichi n. 10/2013)
G.E.: Dott. G. Borella
Estratto avviso di Vendita di Immobili (IV esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Corrado Locatelli con studio in Crema, P.zza
Istria e Dalmazia n. 20. Vendita senza incanto: 18 Aprile 2014 ore 15,00
presso lo studio del delegato. Lotto unico. In Comune di Vaiano Cremasco (CR) P.zza Gloriosi Caduti n. 4, appartamento posto al primo piano di un
complesso condominiale composto da 4 piani fuori terra. L’appartamento
è composto da un corridoio, un locale soggiorno, un locale ad uso cucina,
un bagno, una camera da letto, un piccolo ripostiglio e un piccolo balcone.
Detto appartamento dispone altresì di un piccolo locale ad uso autorimessa posto nel cortile interno. Edificio conforme alla normativa urbanistica
ed edilizia. Lo stato di manutenzione è definito da perizia “alquanto scarso”. Il fabbricato ad uso abitativo ha una superficie commerciale complessiva di circa 67 mq, cui và aggiunto un balconcino di 4,40 mq, una cantina
di 6,3 mq e un locale censito come autorimessa di 7 mq. All’Agenzia delle
Entrate-Ufficio di Crema non risulta alcun contratto di locazione. L’immobile
oggetto della presente vendita non è soggetto all’obbligo dell’allegazione
dell’attestato di certificazione energetica. Dati catastali e confini come in
atti. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie ed all’Asta s.r.l.. Prezzo base: €. 27.210,94=. Offerta da depositare in bollo ed in busta chiusa
presso lo studio del Professionista Delegato Avv. Corrado Locatelli (previo
appuntamento telefonico) in Crema (CR) P.zza Istria e Dalmazia n. 20, entro
le ore 12,00 del 17.04.2014 con unito assegno circolare per cauzione pari
al 10% del prezzo proposto dall’offerente intestato a “Tribunale di Crema
– Procedura Esecutiva Immobiliare n. 204/2010 R.G.E.” Vendita con incanto: 06 Maggio 2014 ore 15,00 presso lo studio del delegato. Prezzo
base: €. 27.210,94= con offerte in aumento non inferiori ad €. 2.000,00=.
La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo ed in busta anche aperta, dovrà essere depositata presso lo studio del Professionista Delegato Avv.
Corrado Locatelli (previo appuntamento telefonico) in Crema (CR) P.zza Istria
e Dalmazia n. 20 entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la
vendita, con unito assegno circolare, come sopra intestato, per cauzione di
€. 2.721,09=. Maggiori informazioni: presso il professionista delegato, Avv.
Corrado Locatelli (tel. 0373 1970882), la Cancelleria Esec. Immob. Tribunale
di Cremona e l’Istituto Vendite Giudiziarie ed all’Asta s.r.l. (tel. 0373 80250).
Ordinanza G.E., perizia e avviso di vendita con modalità di partecipazione
consultabili sui siti Internet www.crema.astagiudiziaria.com, www.astegiudiziarie.it, www.giustizia.brescia.it.
Crema lì 11 febbraio 2014
Avv. Corrado Locatelli
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Signora con esperienza
Ucraina con il permesso in regola
BADANTE (24 ore su 24).
BADANTE GIORNO E NOTTE.
cerca lavoro come
Disponibile subito.
☎ 324 5832789
NUOVO TORRAZZO (92X90) 22/2/14
cerca lavoro come
Giovane trentenne con esperienza
decennale di
Signora 51enne seria e responsabile si
offre per persone anziane o malate come
Esperienza di 7 anni,
referenziata. ☎ 320 8858726
☎ 331 4130817 - 0373 31169 (casa)
Massima serietà. ☎ 347 6984205
Azienda leader nel settore della
carpenteria metallica ricerca
Azienda vicinanze Crema
AFFITTASI APPARTAMENTO termoautonomo costituito da ingresso,
cucina abit., ripostiglio, ampia sala, 2 camere, bagno, cantina e box.
L’appartamento fa parte di un condominio sito a Crema in zona tranquilla,
non lontana dal centro, con ampio verde e dotato di ascensore.
Classe energetica G - IPE 185,79. A disposizione anche altre tipologie
di appartamenti, anche bilocali. ☎ 0373 257619 (no agenzie)
ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE
CIRCOSCRIZIONE DEL TRIBUNALE DI CREMONA
SEDE RIPALTA CREMASCA VIA V. VENETO N. 4
VENDITA MERCOLEDÌ 26 FEBBRAIO ore 11,30
R.g.e. 1249/13
N. 101 VACCHE DA LATTE DI RAZZA FRISONA,
alcune gravide, con passaporti e tre vitelli € 70.700,00
Per ulteriori informazioni e visione degli animali
tel. 0373 80250 - cell. 345 2262368
e mercoledì mattina dalle 9.30 alle 11.30, orario della vendita
PRESSO LA SEDE DELL’IVG
IN VIA VITTORIO VENETO 4 RIPALTA CREMASCA
R.g.e. 387/13
Autocarro Fiat Scudo di colore bianco targato DY***, anno prima
immatricolazione 03/09/09, CC 1997, kw 88,00 alimentazione
a gasolio con chiavi, carta di circolazione senza CDP km circa
105.500 € 8.000,00
Esposizione: lunedì pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 19,00, martedì
dalle ore 10,00 alle ore 12,00 e dalle 15,30 alle 19,00 e mercoledì mattina
dalle ore 10,00 alle 12,00
Tribunale di Cremona
Esec. Immob. n. 177/2009 R.G.E. (Reg. Inc. n. 42/2011) ex Tribunale di Crema
G.E.: Dott. B. Sieff
Estratto Avviso di Vendita di Immobili (ottavo esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Marco Severgnini, con Studio in Crema, Via Porzi, n. 7.
Vendita senza incanto: 09 Aprile 2014, ore 16.00 presso lo studio del delegato.
In Comune di Vailate (Cr), Via Borghi Inferiori, n. 14. Piccola porzione di fabbricato
inserito tra altrui costruzioni, costituito da una camera con sottotetto e parti comuni nel vecchio contesto vicinale. Sono comprese le seguenti “utilità comuni” al bene
suddetto: cortile – latrina esterna – pompa dell’acqua potabile – balconi – balconate,
oltre a servitù attive e passive presenti nel vetusto complesso residenziale (androne d’accesso, transito pedonale e carrale, utenze e scarichi, strutture murarie lungo i
confini, ecc...). Dati catastali e confini come in atti. Gli immobili sono liberi da persone
e cose. Immobile non tenuto alla dotazione e all’allegazione dell’A.C.E. negli atti di
trasferimento. Custode Giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta S.r.l. Prezzo
base € 3.737,56- Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo Studio del
Professionista Delegato, previo appuntamento telefonico, entro le ore 12.00 del 08
Aprile 2014 con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto
dall’offerente, intestato a: “Tribunale di Crema - Procedura Esecutiva Immobiliare
n. 177/2009 R.G.E.”. L’errata intestazione dell’assegno comporterà l’inefficacia dell’offerta. Vendita con incanto: 29 Aprile 2014, ore 17.00 presso lo studio del delegato
– Prezzo base: € 3.737,56 con offerte in aumento non inferiori a € 500,00=. Le domande di partecipazioni all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovranno essere
depositate presso lo Studio del Professionista Delegato, previo appuntamento telefonico, entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, con uniti assegno circolare, come sopra intestato, per cauzione, di € 373,75-. Maggiori informazioni: presso il professionista delegato, Avv. Marco Severgnini (tel. 0373/80660 – telefax
0373/223572), la Cancelleria Esec. Immob. Tribunale di Cremona e l’Istituto Vendite
Giudiziarie e all’Asta S.r.l., Via Vittorio Veneto, n. 4, Ripalta Cremasca (tel. 0373/80250
– e-mail: [email protected]), anche per visionare gli immobili. Perizia e
avviso di vendita con modalità di partecipazione, consultabili in Cancelleria e pubblicati sui siti Internet www.crema.astagiudiziaria.com – www.astegiudiziarie .it – www.
tribunalecrema.it – www.giustizia.brescia.it.
Crema lì 4 febbraio 2014
Severgnini Avv. Marco
Tribunale di Cremona
Causa n. 294/2008 R.G. (Reg. Inc. n. 69/2011) ex Trib. Crema
Giudice: Dott.ssa Lignani G. M.
Estratto Avviso di Vendita di Immobili (terzo esperimento)
Professionista Delegato: Avv. Marco Severgnini, con Studio in Crema, Via Porzi,
n. 7. Vendita senza incanto: 08 Aprile 2014 ore 18.00 presso lo studio del
delegato. In Comune di Casaletto Ceredano (Cr), Via Madonna delle Fontane,
n. 42 - Area con sovrastanti fabbricati, individuati in: un corpo principale, costituito da abitazione al piano primo (5 vani, 1 bagno, 1 ripostiglio, 1 angolo
cottura e 3 balconcini) e laboratorio artigianale con accessori al piano terra;
un corpo intermedio, costituito da costruzione adibita a laboratorio; un corpo
nord, costituito da costruzione in muratura ad un piano destinato ad accessorio
rustico a servizio del laboratorio. Non risultano difformità edilizie. Il compendio
è libero ed in stato di abbandono. Capacità edificatoria sfruttabile per intero.
Dati catastali e confini come in atti. Immobile non tenuto alla dotazione e all’allegazione dell’A.C.E. negli atti di trasferimento Prezzo base € 337.500,00- Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio del Professionista
Delegato, previo appuntamento telefonico entro le ore 12.00 del 07 aprile 2014
ore 12, con unito assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo proposto dall’offerente, intestato a: “Tribunale di Crema – Causa n. 294/2008 R.G.”.
L’errata intestazione dell’assegno comporterà l’inefficacia dell’offerta. Vendita
con incanto: 29 Aprile 2014, ore 16.00 presso lo studio del delegato. – Prezzo
base: € 337.500,00 con offerte in aumento non inferiori a € 2.000,00=. Le domande di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovranno
essere depositate presso lo studio del Professionista Delegato, previo appuntamento telefonico entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, con uniti assegni circolari, come sopra intestati, per cauzione, di € 33.750,00-.
Maggiori informazioni: presso il professionista delegato, Avv. Marco Severgnini
(tel. 0373/80660 – telefax 0373/223572) e la Cancelleria del Tribunale di Cremona. Perizia e avviso di vendita con modalità di partecipazione, consultabili in
Cancelleria e pubblicati sui siti Internet www.astegiudiziarie.it – www.tribunalecrema.it – www.giustizia.brescia.it.
Crema, li 4 febbraio 2014
Severgnini Avv. Marco
TRIBUNALE DI CREMONA
FALLIMENTO N. 14/2006
G. D. Dott. Benedetto Sieff - Curatore Dott. Ruggero Ferrari
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA BENI IMMOBILI (III esperimento)
INDIVIDUAZIONE DELL’IMMOBILE: appartamento al primo piano e autorimessa in Comune di Palazzo Pignano (frazione Scannabue) (CR) – via Leonardo da Vinci n. 8/L. CLASSE ENERGETICA “F” – 168,39 Kwh/mqa. L’appartamento è LIBERO da persone e da cose.
PER VISIONARE L’IMMOBILE: l’immobile sarà visionabile previo appuntamento con l’Istituto Vendite Giudiziarie di Crema, n. di tel. 0373/80250, e-mail:
[email protected]
VENDITA SENZA INCANTO: in data 16/04/2014 alle ore 15.00 presso lo
studio del Curatore Dott. Ruggero Ferrari, via IV Novembre n. 51/G, 26013
Crema (CR). Prezzo base € 61.200,00= con offerta minima di rilancio non inferiore ad € 3.000,00=. Offerte da depositare in bollo ed in busta chiusa, presso
lo studio del Curatore entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la
vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile,
dell’importo non inferiore al 10% del prezzo offerto, intestato al “Fallimento N.
14/2006 – Tribunale di Cremona”.
VENDITA ALL’INCANTO: in data 07/05/2014 alle ore 15.00 presso lo studio
del Curatore, prezzo base € 61.200,00=. Offerte da presentare con le stesse
modalità di cui al punto precedente.
PAGAMENTO DEL PREZZO: l’aggiudicatario, entro 30 giorni dall’aggiudicazione, dovrà pagare al Curatore il prezzo di aggiudicazione, al netto della cauzione,
tramite assegno circolare non trasferibile intestato al “Fallimento N. 14/2006 –
Tribunale di Cremona”.
PUBBLICITÀ E INFORMAZIONI: la vendita sarà pubblicizzata sul bollettino ufficiale delle aste e sui siti Internet www.ivgcrema.it, www.astagiudiziaria.com e
www.astegiudiziarie.it.
Crema, 03/02/2014
Il Curatore
Domande & Offerte 33
CARROZZIERE
cerca qualsiasi tipo
di lavoro con urgenza.
IMPIEGATO/A
TECNICO
con esperienza
in ufficio nel settore meccanico;
diploma di scuola media superiore
a indirizzo tecnico o laurea; ottime
capacità di utilizzo pacchetto Office,
Autocad e Inventor 3D
NO PERDITEMPO
☎ 0373 729989 - Fax 0373 729407
Pregasi inviare curriculum
RICERCA
ASSISTENZA, PER LAVORI
DOMESTICI O ALTRO
3
ricerca
CARPENTIERI ABILI
ASSEMBLATORI
E SALDATORI
con esperienza
nella carpenteria metallica
Requisiti richiesti: lettura del
disegno meccanico e conoscenza
e utilizzo saldatrici mig/tig
NO PERDITEMPO
☎ 0373 729989 - Fax 0373 729407
Pregasi inviare curriculum
3
3
3
1 MANUTENTORE MECCANICO con esperienza pregressa in
analoga mansione. Orario di lavoro: su giornata con reperibilità
notturna. Durata contratto: somministrazione con possibilità di assunzione c/o azienda cliente. Zona: vicinanze Crema (CR).
1 CABLATORE QUADRI ELETTRICI per importante azienda
cliente. Richiesta esperienza in analoga mansione. Orario di lavoro: su giornata. Durata contratto: somministrazione + proroghe.
Zona: vicinanze Crema (CR).
2 OPERAI GENERICI DI PRODUZIONE con esperienza in produzione. Utilizzo del muletto. Orario di lavoro: su 3 turni. Durata contratto: somministrazione + proroghe. Zona: vicinanze Crema (CR).
2 OPERAI ADDETTI ALLA COMPATTATURA per azienda cliente settore cosmetica. Esperienza pregressa in analoga mansione.
Orario di lavoro: su giornata/su turni. Durata contratto: somministrazione + proroghe. Zona: vicinanze Crema (CR).
AFFITTASI: MAGGIO - GIUGNO - LUGLIO - AGOSTO
GI GROUP SPA, Agenzia per il Lavoro, Aut. Min. 26/11/2004, Prot. N. 1101 – L’offerta di lavoro si intende
rivolta all’uno e all’altro sesso in ottemperanza al D. Lgs 198/2006. I candidati sono invitati a leggere
l’informativa privacy – D. Lgs 196/2003 – all’indirizzo web: www.gigroup.it
3 locali + servizi, giardino privato e utilizzo piscina
Piazza Garibaldi, 22, 26013 Crema (CR)
tel. 0373/84923 - fax 0373/83823 - e-mail: [email protected]
Maderno - Lago di Garda
☎ 030 361616 - 393 4883865
Gi Group S.p.A.
www.gigroup.it
ACQUISTO OGNI GENERE
DI ANTICHITÀ
Trattative riservate.
Qualsiasi importo immediato
☎ 335 6844713
(Castelleone - CR - via per Ripalta Arpina, 14 - tel. 0374 3551)
AFFITTO
Nell’ambito di un programma di sviluppo dell’area produttiva ricerca un
CAPANNONE
MQ 920
www.marsilli.it
OPERATORE MACCHINA PER
ELETTROEROSIONE A FILO
piazzale mq 1.050
cabina Enel come
ufficio e appartamento a
CAMPAGNOLA CR.
C.E. G (76,29 kwh/mqa) - (197,71 kwh/mqa
☎ 0363 61976
AFFARE VENDO
SCOOTER KYMCO
FILLY 1999 km 200
BMW C1 Scooter
2002 km 7.000
a € 2.500 totali
☎ 392 6472374
Il candidato ideale è in possesso di una buona istruzione tecnica e una solida esperienza pratica
maturata nel campo delle lavorazioni per la produzione di attrezzature meccaniche di precisione.
La mansione prevede che, sulla base dei relativi disegni meccanici, il candidato stenda il ciclo di
fabbricazione delle lavorazioni, attrezzi la macchina, effettui la sua programmazione mediante apposito software, e produca i particolari meccanici richiesti, controllandone la conformità rispetto
alle specifiche. È indispensabile la conoscenza della tecnologia specifica delle macchine a elettroerosione a filo, familiarità nell’utilizzo dei principali strumenti per misure lineari (calibri, micrometri,
altimetri, comparatori, ecc.), capacità di lettura del disegno meccanico e delle relative simbologie.
È molto gradita l’esperienza nell’utilizzo di macchine utensili tradizionali quali fresa, tornio o rettifica finalizzata alla produzione di particolari meccanici di precisione e la conoscenza del pc come
supporto alla programmazione della macchina mediante software cad/cam dedicato. La selezione
è finalizzata a un inserimento stabile mediante contratto a tempo indeterminato ed è aperta sia a
giovani tecnici, con almeno cinque anni di esperienza nella mansione, che a candidati maggiormente qualificati. L’inquadramento e la retribuzione sono commisurati all’esperienza acquisita e
alle effettive capacità. La sede di lavoro è in Castelleone (CR).
Gli interessati possono inviare il loro curriculum per posta elettronica all’indirizzo
[email protected] specificando nell’oggetto
“Selezione Elettroerosione”. Si garantisce la massima riservatezza.
TRIBUNALE di CREMONA
TRIBUNALE DI CREMONA
FALLIMENTO N. 14/2006
G.D. Dott. Benedetto Sieff - Curatore Dott. Ruggero Ferrari
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA BENI IMMOBILI (III esperimento)
INDIVIDUAZIONE DELL’IMMOBILE: in Comune di Palazzo Pignano (CR)
– via Roma n. 2 – appartamento sviluppato su due piani fuori terra. CLASSE
ENERGETICA “F” – 158,51 Kwh/mqa.
PER VISIONARE L’IMMOBILE: l’immobile sarà visionabile previo appuntamento con l’Istituto Vendite Giudiziarie di Crema, n. di tel. 0373/80250, email: [email protected]
VENDITA SENZA INCANTO: in data 17/04/2014 alle ore 15.00 presso
lo studio del Curatore Dott. Ruggero Ferrari, via IV Novembre n. 51/G,
26013 Crema (CR). Prezzo base € 48.000,00= con offerta minima di rilancio non inferiore ad € 3.000,00=. Offerte da depositare in bollo ed in busta
chiusa, presso lo studio del Curatore entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo non inferiore al 10% del prezzo offerto,
intestato al “Fallimento N. 14/2006 – Tribunale di Cremona”.
VENDITA ALL’INCANTO: in data 08/05/2014 alle ore 15.00 presso lo studio del Curatore, prezzo base € 48.000,00=. Offerte da presentare con le
stesse modalità di cui al punto precedente.
PAGAMENTO DEL PREZZO: l’aggiudicatario, entro 30 giorni dall’aggiudicazione, dovrà pagare al Curatore il prezzo di aggiudicazione, al netto della
cauzione, tramite assegno circolare non trasferibile intestato al “Fallimento
N. 14/2006 – Tribunale di Cremona”.
PUBBLICITÀ E INFORMAZIONI: la vendita sarà pubblicizzata sul bollettino
ufficiale delle aste e sui siti Internet www.ivgcrema.it, www.astagiudiziaria.
com e www.astegiudiziarie.it.
Crema, 03/02/2014
Il Curatore
FALLIMENTO N. 7/2008
G.D.: dott. Benedetto Sieff - Curatore dott. Ruggero Ferrari
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA IMMOBILI (III esperimento)
INDIVIDUAZIONE DELL’ IMMOBILE: in Comune di Camisano (CR) – via Fontanella n. 9 – abitazione unifamiliare su due piani fuori terra con giardino di
pertinenza e rustico adibito a deposito. CLASSE ENERGETICA “G” – 226,40
Kwh/mqa.
PER VISIONARE L’IMMOBILE: l’immobile sarà visionabile previo appuntamento
con l’Istituto Vendite Giudiziarie di Crema, n. di tel. 0373/80250, e-mail: [email protected]
VENDITA SENZA INCANTO: in data 15/04/2014 alle ore 15.00 presso lo
studio del Curatore Dott. Ruggero Ferrari, via IV Novembre n. 51/G, 26013
Crema (CR). Prezzo base € 122.250,00= con offerta minima di rilancio non inferiore ad € 3.000,00=. Offerte da depositare in bollo ed in busta chiusa, presso
lo studio del Curatore entro le ore 12.00 del giorno non festivo precedente la
vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile,
dell’importo non inferiore al 10% del prezzo offerto, intestato al “Fallimento N.
7/2008 – Tribunale di Cremona”.
VENDITA ALL’INCANTO: in data 06/05/2014 alle ore 15.00 presso lo studio
del Curatore, prezzo base di € 122.250,00=. Offerte da presentare con le stesse
modalità di cui al punto precedente.
PAGAMENTO DEL PREZZO: l’aggiudicatario, entro 30 giorni dall’aggiudicazione, dovrà pagare al Curatore il prezzo di aggiudicazione, al netto della cauzione,
tramite assegno circolare non trasferibile intestato al “Fallimento N. 7/2008 – Tribunale di Cremona”.
PUBBLICITÀ E INFORMAZIONI: la vendita sarà pubblicizzata sul bollettino ufficiale delle aste e sui siti Internet www.ivgcrema.it, www.astagiudiziaria.com e
www.astegiudiziarie.it.
Crema, 03/02/2014
Il Curatore
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Civ. n. 116/2010 - Reg. Incarichi 7/2012 - G.E. dott. Borella
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA - VII esperimento
TRIBUNALE DI CREMONA
Professionista delegato: avv. Simone Benelli, con studio in Crema (CR), v. Crispi, 5. Vendita senza incanto: 23.04.2014 ore 15,00, presso lo studio del delegato. Lotto unico: in Comune di Pianengo (CR), v. alla Chiesa, 12, appartamento posto al piano terra costituito da tre locali (soggiorno e due camere da
letto), cucina, disimpegno, piccolo ripostiglio, bagno e portico, cui ineriscono
all’esterno due ripostigli, una cantina, un locale sgombero, due legnaie e area
ad uso ortivo. Compete inoltre al compendio una porzione comune di area
cortilizia. Dati catastali e confini come in atti. Il compendio immobiliare ha
accesso pedonale e carrale sull’area cortilizia ad uso comune. Al compendio
immobiliare, attualmente libero, compete la proporzionale quota di comproprietà degli enti e parti comuni dell’edificio di cui l’unità immobiliare costituisce porzione. La condizione del compendio risulta difforme dagli elaborati
progettuali agli atti del Comune e dalle schede catastali, con possibilità di
regolarizzazione mediante presentazione di idonea pratica edilizia, per un costo complessivo valutato in euro 3.000,00. Immobile abitativo in classe energetica “G” e indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale
pari a 186,79 kWh/m2a. Custode giudiziario: IVGA S.r.l. (Ripalta Cremasca,
v. Vittorio Veneto, 4, tel. 0373.80250). PREZZO BASE: euro 12.983,53. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo Studio dell’Avv. Simone
Benelli, sito in Crema, via Crispi, 5, non oltre le ore 12,00 del 22.04.2014, con
unito assegno circolare N.T. per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, intestato a “Proc. Es. Immob. n. 116/2010 R.G.E. – Trib. Crema”. Vendita all’incanto: 07.05.2014 ore 15,00, presso lo studio dell’avv. Simone Benelli al PREZZO DI BASE di euro 12.983,53 con offerte in aumento non inferiori a euro
2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, dovrà essere
depositata presso lo Studio dell’Avv. Simone Benelli, sito in Crema, via Crispi,
5 non oltre le ore 12,00 del giorno 06.05.2014, con unito assegno circolare N.T.
per cauzione di euro 1.298,35 intestato come sopra. Per maggiori informazioni: avv. Simone Benelli (tel. 0373.251049); Custode giudiziario (anche per
visionare l’immobile); Cancelleria esec. immob. Cremona. Relazione e avviso
di vendita per esteso consultabili in Cancelleria e sui siti www.astagiudiziaria.
com, www.astegiudiziarie.it, www.giustizia.brescia.it e www.tribunalecrema.
it (ove attivo). La presentazione dell’offerta implica la conoscenza e l’accettazione degli atti della procedura.
Avv. Simone Benelli
Causa Civile di Divisione
Contenzioso Civile R.G. N. 379/2010 già Tribunale di Crema
G.I. Dr. Christian Colombo - Registro incarichi N. 53/2012 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (quinto esperimento)
Vendita senza incanto: 15 aprile 2014, alle ore 15,30 nello studio dell’Avv.
Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto unico, in Comune di Casale Cremasco Vidolasco (CR), Via Umberto I, 22,
piena proprietà di fabbricato consistente in porzione di cascinale di civile
abitazione con accessori e area di pertinenza e costituito al piano primo
da vano scala con accesso dal piano terra alla loggia soprastante il portico,
soggiorno, cucina, servizio igienico, disimpegno, ripostiglio, due camere da
letto, balconcino e vano caldaia ripostiglio; al piano terra da portico, soggiorno, cucina, servizio igienico, disimpegno, ripostiglio, camera da letto e
area cortilizia di pertinenza. I piani terra e primo hanno ciascuno accesso
autonomo dall’esterno, il primo da una porta direttamente sulla strada con
sottopasso della rampa della scala e il secondo da un’altra porta direttamente sulla strada attraverso il portico. Trattasi di immobile con classe energetica G, prestazione energetica per la climatizzazione invernale KWh/m²
364,97. Prezzo base € 38.917,98. Offerte da depositare in bollo ed in busta
chiusa, presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, in Crema, Via
Frecavalli, 30, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile,
dell’importo pari al 10% del prezzo offerto, intestato al Contenzioso Civile
RG N. 379/2010 Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 6 maggio 2014,
alle ore 15,30 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base € 38.917,98,
offerte in aumento non inferiori ad € 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, va depositata presso lo studio del delegato, Avv.
Giuseppe Moretti entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la
vendita, unitamente all’assegno circolare, come sopra indicato, dell’importo pari al 10% del prezzo base e medesima intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel. 0373/84938-Fax 0373/86357,
e-mail [email protected]; la Cancelleria del Giudice Istruttore
ove potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità dei
condividenti. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita
con le modalità di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet www.giustizia.brescia.it e www.astegiudiziarie.it.
Crema, lì 14 febbraio 2014
Avv. Giuseppe Moretti
34 sabato 22 febbraio 2014
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 30,00; per i festeggiamenti di classe € 70,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 50,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
Ringraziamento
Laurea
CREDERA: LA 2a CANDELINA DI GIORGIA!
A GIANNI STABILINI PRESIDENTE USCENTE C.T.G.
Per l’impegno e la dedizione che hai dimostrato al C.T.G. San
Bernardino e per il lavoro svolto con passione ed entusiasmo in tutti
questi anni, un saluto e un grazie sincero da tutti i soci.
Lunedì 24 febbraio la nostra
piccola Giorgia Maglio spegnerà le sue 2 candeline.
Tanti auguri dalla nonna Ele-
onora e dal nonno Valter. Ti vo-
RICENGO: 21.8.13 - 21.02.14 - 6 MESI CON FEDERICO!
gliamo un mondo di bene!
PIERANICA
Congratulazioni ad Andrea De Maestri che martedì 18 febbraio si
è laureato a pieni voti in Scienze Statistiche ed Economiche, presso
l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.
Un augurio di cuore da mamma e papà, dalla sorella Stefania, dal
fratello Roberto con Rachele e dalla piccolissima Agnese, dai nonni,
dagli zii e dalle zie.
CAPERGNANICA
MOSCAZZANO: 90 ANNI!
Oggi, sabato 22 febbraio, Ales-
Martedì 18 febbraio presso l’Università degli Studi di Pavia, corso di laurea Magistrale in Filologia, letteratura e storia della Antichità, si è laureata a pieni voti con lode Anna Moro discutendo la
tesi: “Letteratura e letterati nell’epistolario di Sidone Apollinare”.
Primo relatore: chiar.mo prof. Fabio Gasti, secondo relatore: dr.
Fabrizio Bordone.
Complimenti vivissimi da mamma, papà e Francesco.
sio Serina compie 90 anni.
CHIEVE: LAUREA!
Felice compleanno dai figli, dal
Friendly
La LILT - sezione di Crema, ringrazia di cuore il ROTARACT “TERRE CREMASCHE” per il generoso
contributo, consegnato a una
delegazione di volontarie il
4 febbraio scorso, a sostegno
dell’attività di prevenzione nella
lotta contro i tumori, svolta dalla
nostra associazione sul territorio
cremasco. La Lilt e il Rotaract
hanno così ufficializzato la proficua collaborazione, iniziata lo
scorso ottobre, che renderà possibili nel corso dell’anno, le numerose iniziative già programmate e concordate.
Per ROSANNA VAILATI
di Trescore Cr. che martedì 25
febbraio compie gli anni. Tanti auguri di buon compleanno
da Eustella, Barbara, Rosanna,
Michela, Giusy, Francesca, Erminia, Eugenia, Enrica, Giusy,
Mariarosa, Rosangela.
Alla cara MARTINA di
Montodine. Auguri per i tuoi
meravigliosi 18 anni da Giulia e
dai nonni Giusy e Paolo.
Per la nonna CATERINA
BRANCHI di Montodine che
martedì 25 febbraio compie 86
anni. Auguri dalle figlie, dai generi e dai nipoti.
Ripalta Arpina 21 febbraio.
Per VITTORIA una bellissima
bimba che ha spento ben 8 candeline. Gli auguri più belli con
un mondo di baci dalla nonna
bis Cecchina, dai prozii, cugini
e tutte le persone che ti vogliono
bene. Auguroni Vittoria, sei la
nostra gioia!
Ciao VITTORIA! Per il tuo
compleanno insieme a Simone
ti mando tantissimi bacetti... sei
la nostra meravigliosa sorellina,
ti vogliamo un mondo di bene.
Auguroni Vittoria! I tuoi adorati
fratellini Lorenzo e Simone con
mamma, papà e nonni.
Animali
VENDO 10 CONIGLIETTI da ingrasso a € 5 cad. ☎
0373 667359
Arredamento
e accessori per la casa
VENDO MOBILE DA
SALA a € 500 trattabili; SDRAIO da giardino a € 40 trattabili.
☎ 0373 278215
Causa inutilizzo VENDO MOBILE in vero legno
di noce con inserito letto robusto 100x14x115 € 80. ☎ 338
4326206
LAMPADA DA TERRA
dai pronipoti!
Tanti auguri!
altezza cm 150, fusto in legno
tornito, paralume in vetro temperato a forma di campana rovesciata diametro 50 cm vendo
a € 40. ☎ 035 878400
Auto, cicli e motocicli
Ragazzo appassionato di
biciclette CERCA VECCHIA
BICI DA CORSA degli anni
’30, ’40, ’50. Prezzo da concordare. ☎ 338 4284285
Varie
Nuovo! VENDO SMARTPHONE Nokia Asha 302 colore
bianco a € 90. ☎ 338 5917611
CERCO FIGURINA n.
138 dell’album Marvel Coop e
scambio altre figurine dello stesso album. ☎ 0373 778030
VENDO 20 Q.LI DI LEGNA DA ARDERE (faggio, rovere, ecc.) a € 13 al q.le per pizzerie e privati, disponibile anche
in banchi. ☎ 338 1649737
VENDO 3 VESTITI DI
CARNEVALE 7 e 8 anni (pirata, strega, Beyblade) € 8 cad.;
SMART TV PORTATILE
(come DS) della Clementoni
per bambini dai 2 anni in poi,
semplice da usare, vendo a €
30 + giochi a € 5 cad. completo di scatola e istruzioni. ☎ 340
9681183
VENDO piccola LAVATRICE Candy kg 3,5 usata
pochissimo altezza cm 69, profondità cm 45, larghezza cm 40
€ 200. ☎ 338 4326206
VENDO DISCHI 45 GIRI:
“La ragazza dell’ombrellone
accanto - Mi guardano” Mina,
“Mio fratello è figlio unico”
Rino Gaetano, “Fantastic Fly”
Pooh, “Yesterday the night before” Beatles, € 25 cad. ☎ 335
8382744
C.E. “F” - I.P.E. 174,9 Kw/mq
Signorile appartamento, ingresso, soggiorno, cucina a vista, 2 camere, bagno
e box. Libero subito, termoautonomo.
€ 169.000. C.E. “G” - I.P.E. 188,72 Kwh/mq
CREMA - CASA STORICA
CAMPO DI MARTE
GRANDE VILLA
MONTE CREMASCO
Da riattare appartamento in condominio
Su 2 piani + sottotetto, portico
signorile, bel taglio. Ingresso, cucina,
al piano terra e lumnosa veranda al piano
soggiorno, 2 camere, bagno, balcone.
primo, 4 locali + doppi servizi, locali
accessori, giardino.
Completo di box e cantina. € 120.000
C.E. “G” - I.P.E. 177,4 Kw/mq
C.E. “G” - I.P.E. 311,39 Kwh/mq
C.E. “G” - I.P.E. 237,1 Kw/mq
Recentissimo appartamento
in villa, piano terra con giardino su
2 lati di 130 mq.
Completo di box a € 120.000
C.E. “G” - I.P.E. 210,77 Kwh/mq
MADIGNANO
COMODO PER IL CENTRO
In ottime condizioni, con giardino
su 2 lati, abitazione su 2 livelli
+ ingresso, cantina, lavanderia e box
al piano terra. € 250.000
In palazzina trilocale con cottura
Bellissimo! Finiture “da rivista”. Duplex
separata, balcone, cantina e posto auto.
di 3 locali + doppi servizi, cucina
separata + box. Piccolo contesto senza Graziosissimo, ideale per giovane coppia.
spese di condominio. € 155.000
€ 129.000
C.E. “G” - I.P.E. 187,80 Kwh/mq
C.E. “G” - I.P.E. 248,87 Kwh/mq
CREMA PERGOLETTO
Grande appartamento, in contesto signorile, 150 mq abitativi + 4 balconi, cantina
e ampio box. € 298.000. Termoautonomo, libero subito. C.E. “F” - I.P.E. 161,35 Kwh/mq
AFFARISSIMO!
Ultimo prezzo... Bilocale nuovo,
terrazzato con box doppio a € 105.000.
Pronto da abitare
C.E. “B” - I.P.E. 46,34 Kw/mq
ta in Architettura.
Alla neo-dottoressa gli auguri
più affettuosi di un futuro radioso
dalla mamma, dal papà, Cristian e
Aurora. Congratulazioni!
MONTODINE: AUGURI PEPINO!
Pepino, lunedì 24 febbraio rag-
giungerai il traguardo delle 98
primavere!
È stato SMARRITO in
Ripalta Cremasca un sacchettino nero contenente DUE APPARECCHI ACUSTICI. Chi
l’avesse trovato è pregato cortesemente di contattare il n. 334
1405778 oppure 333 3911732
☎ 0374 350556 Cell. 349 2613589
Toscolano Maderno adiacenze,
in splendido residence, vendesi
appartamento 3 locali con terrazza di
50 mq, a due passi dal Lago. Signorile!
Capelli si è brillantemente laurea-
Oggetti smarriti/ritrovati
visitaci su: www.italcasacrema.it
CI TROVI ANCHE SU FACEBOOK ALLA PAGINA ITALCASA CREMA
ENTRO LE MURA
LAGO DI GARDA
Ieri, venerdì 21 febbraio, presso
il Politecnico di Milano, Veronica
VENDO PELLICCIA ecologica da donna marrone, modello cappotto, come nuova, tg.
48/50 a € 100 trattabili. ☎ 340
9681183
RISTORANTE GOMEDO
0373·83566
CAMPAGNOLA CREMASCA:
LAUREA!
Abbigliamento
ITALCASA CREMA
Via IV Novembre, 56 - Tel.
Venerdì 14 febbraio si è laureata
con lode presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
Margherita Brambilla, con tesi
magistrale dal titolo “L’immagine speculare fra Merleau-Ponty
e Lacan: chiasmi”, relatore Prof.
Roberto Diodato, correlatore Prof.
Guido Boffi. Congratulazioni da
mamma, papà e Claudia.
genero, dalle nuore, dai nipoti e
Caro Federico, mamma Eleonora e papà Alberto ti augurano
un futuro ricco di gioia, amore e speranza. Sei il raggio di sole
che ha illuminato la nostra vita. A te che rappresenti la nostra 4a
generazione tutta in blu, arrivano i caldi abbracci dei nonni bis
Gigi, Carmen e Anita, dei nonni Pietro, Virginia, Gabriele e Annarita, degli zii Deborah e Andrea e da tutti gli zii bis!
Un forte abbraccio e tanti au-
guri dai tuoi figli, generi, nipoti e
pronipoti.
FALEGNAMERIA
Bolzoni Samuele
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
Festa della donna
Domenica 9 marzo 2014
a pranzo con musica dal vivo
Gli affettati misti all’italiana
Le verdurine miste di stagione in pastella alla nostra maniera
Le piccole melanzane alla parmigiana
L’insalata di calamari e patate tiepida all’olio
extravergine d’oliva e limone verde
Il cocktail di gamberetti in salsa aurora

Il risotto con zucca e pasta di salame
I sedanini con pomodoro fresco e salmone

La frittura mista di pesce (calamari, gamberi, polipetti
e pesciolini) - Il sorbetto agli agrumi

La lombatina alla valdostana - Patatine fritte

Il dolce mimosa - Il caffè

Il Gutturnio dei colli piacentini doc - Il Trebbianino dei colli
piacentini doc - Il Prosecco Brut - Il Moscato
IL PREZZO DI QUESTO MENÙ È DI € 33 TUTTO COMPRESO
•
Portoncini blindati - Porte interne
• Arredamenti su misura
• Sostituzione di porte
e serramenti senza opere murarie
• Serramenti legno-alluminio
Sostituzione dei vecchi serramenti
con
e
RISPARMIO ENERGETICO
RECUPERO FISCALE DEL 65%
grazie agli incentivi statali.
PAGAM
ENT
A RATE
I
ESPOSIZIONE
CREMA - Via Cadorna 33 - Tel. 0373 259699
Orari apertura: DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ 9.30 - 11.30
FALEGNAMERIA:
via Cremona, 44 - Crema - Tel. 0373 83472
sabato 22 febbraio 2014
SCUOLA A. GALMOZZI
ORGANIZZATO
DALLA SCUOLA
SECONDARIA
DI 1° GRANDO
A. GALMOZZI,
UN EVENTO
MUSICALE
DI RACCOLTA
FONDI PRO SIRIA
PER SABATO
1° MARZO
SuoniAmo
la pace!
di MARA ZANOTTI
S
uoniAmo la pace? La risposta non può che essere un sì, convinto e pronunciato ad alta voce; un “sì” che non permetta di dimenticare i tanti
luoghi del mondo dove la pace è ancora una lontana utopia. Sinceramente
quanti fra coloro che stanno leggendo questo articolo sanno cosa sta accadendo in Siria? Quante notizie trapelano da quel Paese dove le case, le
scuole, gli uffici, persino gli ospedali sono stati, in buona parte, rasi al suolo
dalle bombe.
Eppure in quel Paese che confina con l’Egitto, l’Iraq, la Turchia, la Giordania e il Libano sono morte migliaia di persone, soprattutto giovani e
donne; moltissimi sono i profughi che cercano riparo all’estero o in centri
profughi interni, mentre famiglie intere ora vivono letteralmente in strada, sui marciapiedi. “Difficilissimo fare entrare degli aiuti mentre l’ONU
non è ancora riuscita a garantire un corridoio umanitario nel Paese” ne
a far incontrare le fazioni in guerra spiega Anuar, il ragazzo italo-siriano
intervenuto presso la scuola secondaria di 1° grado “A. Galmozzi” martedì
mattina, per illustrare l’attuale situazione della Siria. Accanto a lui la prof.
ssa Giusy Gusmaroli che ha organizzato l’incontro seguito con molta attenzione dai ragazzi della classe III sez. E che hanno rivolto innumerevoli
domande dimostrando interesse nei confronti della grave situazione che
la Siria sta vivendo da quasi tre anni. La prof.ssa Gusmaroli ha inoltre segnalato un’iniziativa organizzata dalla scuola che si terrà sabato prossimo
1° marzo, alle ore 17, presso la sala Pietro da Cemmo del Museo Civico
di Crema. Si tratta di un concerto organizzato con la collaborazione di
musicisti cremaschi di grande levatura. In un primo momento aveva dato
la sua piena adesione anche Mario Piacentini; purtroppo a seguito di un
infortunio, non potrà essere presente interverranno invece Fabio Crespiatico al contrabbasso ed Enrico Tansini al pianoforte; dopo questo duo si esibiranno Roberto Quintarelli al flauto, Pierangelo Mulazzini al pianoforte
e il Gruppo Zefiro, quartetto di flauti. In chiusura della serata musicale la
Junior Band della Banda G. Verdi di Ombriano.
Un’occasione che vede l’impegno della A. Galmozzi e che vorrebbe
coinvolgere anche gli studenti e i genitori: la scuola del resto a partire dal
corrente anno scolastico ha attivato l’indirizzo musicale (tre ore curricolari
in più per lo studio di uno strumento quale il pianoforte – insegnante Pietro
Dossena –, il clarinetto – insegnante Egidio Motola – le percussioni – insegnante Giovanni Passera – e la chitarra – insegnante Andrea De Luca
–). Sempre vivace la didattica dell’indirizzo musicale alla Galmozzi; fra
le proposte anche il laboratorio “Imitando gli Stomp”, che prende spunto
dalle performance del gruppo Stomp, coinvolgendo gli alunni in giochi ritmici, tra cui alcune attività di body percussion e sonorizzazione di “scene
ritmiche” con oggetti di uso quotidiano. Il laboratorio è stato condotto dagli esperti di didattica musicale dell’Associazione culturale La Fabbrica dei
Suoni di Venasca.
Scopo dell’iniziativa del 1° marzo è la raccolta fondi a sostegno delle
famiglie di Nebek, attraverso il MAGIS, Movimento dei Gesuiti per lo sviluppo che lavorano nella comunità I-Khali presso l’antichissimo monastero di Deir Mar Mus che si erge nel deserto a circa 80 km a nord di Damasco
fondata dal padre gesuita Paolo Dall’Oglio sequestrato e del quale non si sa
più nulla. L’evento è patrocinato dal Comune di Crema.
Molti i profughi siriani che “passano” anche nella nostra città. Nella loro
fuga infatti il nostro è spesso il primo Paese dove chiedere aiuto; in base
alla Convezione di Dublino infatti il primo Paese dove i profughi giungono
deve riconoscere l’eventuale asilo politico. Presso la scuola Galmozzi sono
iscritte due ragazze siriane. Negli occhi azzurri di Nagam – 14 anni – leggiamo la voglia di libertà, di studio, di indipendenza di tutte le giovani
donne siriane. Lei ama la musica, ha studiato pianoforte e forse, se riuscirà
a rimanere a Crema, potrebbe proseguire questo suo sogno lontano dalla
guerra del suo Paese. Ora lei e sua sorella di 12 anni stanno frequentando
la scuola, in particolare seguono un percorso laboratoriale che, partendo da
lezioni di alfabetizzazione intensiva, che prevede quindi l’approccio all’arte, alla musica e via via alle altre discipline, le porta a un inserimento nella
nostra realtà in un’ottica di reciproco e convinto arricchimento.
35
Nelle immagini: un momento
del concerto per le scuole,
in sala Pietro da Cemmo,
organizzato dall’indirizzo
musicale delle Galmozzi
lo scorso 19 novembre
FATF: concorso di scrittura, proclamate le due vincitrici!
L
unedì sera su di un affollatissimo palcoscenico del Teatro San Domenico, si è
svolta la premiazione della IV edizione del
Concorso di Scrittura indetto dal Franco
Agostino Teatro Festival in collaborazione
con il Comitato Soci Coop di Crema e l’Associazione Culturale Caffè Letterario cittadino. L’iniziativa si è inserita nella serata del
Caffè Letterario che ha visto la presentazione dell’ultimo libro dello scrittore Cristiano
Cavina, dal titolo Inutile tentare imprigionare
sogni, (edito da Marco Y Marcos) anche presidente della giuria del concorso letterario
del FATF. Sul palco gli emozionati finalisti del
Concorso che quest’anno si ispirava al tema
del sogno, legato alla XVI edizione della manifestazione: Noi, Sognat(t)ori. Aperto a tutti
i giovani dagli 11 ai 20 anni, la prova è stata
suddivisa in due categorie in base all’età: gli
Scrittori in erba e gli Under 14. A giudicare i
lavori pervenuti, una giuria composta dai rappresentanti delle associazioni organizzatrici
(FATF, Comitato Soci Coop di Crema, Caffè
Letterario) oltre che dallo scrittore Cristiano
Cavina che nel corso della serata ha simpaticamente dispensato consigli utili per chi
intende intraprendere l’affascinante mestiere dello scrittore. É arrivato poi il momento
di proclamare i vincitori, anzi le vincitrici:
per la sezione Scrittori in erba ha vinto Giulia Ghidotti del Liceo Linguistico Racchetti
Crema, classe IIID, con il racconto Una zattera verso il blu: per l’Under 14, la bergamasca
Gloria Invernizzi della Scuola Media Ferruccio Dell’Orto di Brembate di Sopra con I sogni
usciti dal cassetto.
Congratulazioni a queste due giovani scrittrici che hanno la soddisfazione di vedere
pubblicato il loro racconto sul libro curato dal
Comitato Soci Coop lombardia e distribuito
in tutta Italia. Medesimo “premio” per tutte
le finaliste del concorso che hanno partecipato alla serata; oltre alla pubblicazione dei
Finalisti e vincitrici del concorso letterario del FATF. Galleria fotografica: www.ilnuovotorrazzo.it
loro racconti tutte le ragazze hanno ricevuto
i libri di Cristiano Cavina e l’attestato di partecipazione... da incorniciare! Ecco il nome
delle altre finaliste: Alessia Galimberti Liceo
Tecnologico Galilei Crema IIA con Pillole
di sogno, Alice Mugnaga Liceo Linguistico
Racchetti classe IID Due occhi pieni di sogni,
Ottavia Francesca Cremonesi Scuola Media
A. Dante, Istituto Comprensivo Falcone e
Borsellino di Offanengo, classe II A con il
racconto Il sogno che ho sempre sognato Chiara
Balestracci Scuola Media C. Vailati Istituto
Comprensivo Crema classe, III C Col naso
all’insù: voglia di libertà. Complimenti anche
alle scuole di provenienza che le stanno così
bene preparando! Tra i presenti il dirigente
del liceo Racchetti Celestino Cremonesi, il
prof. Bruno Mori delle scuole medie di Offanengo, alcuni degli altri ragazzi che hanno
partecipato al concorso e l’assessore all’Istruzione della Provincia di Cremona Paola
Orini che ha dichiarato: “Ho partecipato al
Concorso in doppia veste, come assessore e
come insegnante di due ragazze che frequentano il Liceo Linguistico Racchetti, classificatesi l’una seconda ex aequo e l’altra prima
nella sezione Scrittori in erba (cosa di cui sono
orgogliosissima). Ho apprezzato un’iniziativa che spinge i ragazzi a mettersi in gioco
dando espressione alla propria creatività. I
miei complimenti vanno ai partecipanti poiché tutti in realtà hanno vinto avendo saputo
esprimere se stessi attraverso la scrittura. Ancora grazie al FATF per l’impegno e la passione profusi in campo educativo e culturale”.
In sala anche Gloria Angelotti, presidente del
FATF “Questi ragazzi mi sanno sempre emozionare e stupire. Sono ogni anno più bravi!”
e molti rappresentanti del Comitato Soci
Coop di Crema, presenti sul palco con Mimma Benelli che ha consegnato alcuni premi.
M.Z.
PAVICERAMICA
SS. 415 Paullese km18 (Via Parma, 8) - SPINO D’ADDA (CR)
Tel. 0373 965312 Fax 0373 966697
0373 277007
Dal lunedì al sabato 8.30-12 e 14-18.30. Sabato 15-18.00
e
h
c
i
m
Cera
t
e
u
q
Par
Shoow Room di oltre 1500 mq
dove troverai esposte le migliori marche
Scopri l’offerta del mese. Visita il nostro sito internet: www.paviceramica.it
Vasto assortimento
di formaggi
e gastronomia
VENERDÌ MERLUZZO FRITTO
SI ACCETTANO TICKET
sapori
i
i
r
p
o
c
s
i
R
ter ra...
a
r
t
s
o
n
a
l
del
g he
on le ti
il salva c
i
cremasch
D.O.P
i tortelli
a Padano
n
ra
G
e
il
b
a
l’immanc
salame
il prelibato
d izione
... una tra
nua
che conti
36
La Scuola
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
ISTITUTO AGRARIO “STANGA”
FONDAZIONE MANZIANA: orientamento
Sedicesima
Festa dell’albero
BOOM DI PARTECIPANTI
AL CONCORSO PER IL MANIFESTO
di MARA ZANOTTI
S
ono più che soddisfatti gli organizzatori
della sedicesima Festa dell’albero. L’Istituto Agrario “Stanga” anche quest’anno
proporrà l’ormai tradizionale, nonché
attesissimo appuntamento con la primavera: venerdì 21 marzo tutti in piazza per
festeggiare e scoprire che Per fare un albero... ci vuole il seme! È infatti
questo il tema dell’edizione
2014 della manifestazione
che sarà promossa da un
manifesto-invito realizzato sul disegno che ha vinto
il concorso proposto alle
scuole. Soddisfazione dunque per l’ampia partecipazione delle scuole di ogni
ordine e grado del territorio
che hanno risposto al concorso in gran numero realizzando i lavori
che, oltre all’individuazione del vincitore,
verranno esposte in mostra durante la Festa dell’albero.
“La prof.ssa Ilaria Andreoni e io, non-
ché il direttore della scuola Pasquale Riboli e il dirigente scolastico reggente,
Mariano Gamba siamo davvero contenti
– afferma il prof. Basilio Monaci, ‘anima’
dell’iniziativa –, infatti hanno dato la loro
adesione 16 istituti del circondario per un
totale di 32 classi e tre privati cittadini”.
Queste le scuole che hanno partecipato
al concorso: Istituto di Istruzione Superiore “P. Sraffa”, IIS “Stanga”,
Istituto Professionale “F.
Marazzi”, Scuola dell’Infanzia di Quintano, scuole
Primarie di “Borgo San Pietro” Istituto Comprensivo
Crema 1, scuola dell’Infanzia Comunale “Iside Franceschini”, scuola Primaria
di Postino di Dovera, Scuola
Primaria di Casale Cremasco, la scuola Primaria di
Castelnuovo, la scuola Primaria dei Sabbioni, la scuola Primaria di Santa Maria,
la scuola Primaria di San Bernardino, Istituto Comprensivo “L. Chiesa” di Spino
d’Adda, scuola dell’Infanzia “Braguti” e
HANNO
PARTECIPATO
16 SCUOLE PER
32 CLASSI E TRE
PRIVATI
La “Festa dell’Albero” di piazza Duomo,
foto di repertorio
scuola Primaria “Canossa” di Castelleone.
Fra una decina di giorni uscirà il manifesto ufficiale, si scoprirà così chi, fra i partecipanti, ha vinto il concorso.
Davvero azzeccato il tema del concorso e della Festa dell’albero: infatti non solo
Per fare un albero... ci vuole un seme, come
cantava la celebre canzone, ma anche per
crescere ci vuole tanto amore e passione.
Gli studenti sono come “germogli” che gli
insegnanti aiutano nell’importante percorso educativo. Si è dunque messa in movimento la macchina della Festa dell’albero,
organizzata dall’Istituto Agrario Stanga
– che sta registrando un incremento delle
iscrizioni per il prossimo anno scolastico
– in collaborazione con il Corpo Forestale
dello Stato e il Comune di Crema. Tante
le realtà associative e gli enti che cureranno gli stand anche quest’anno, invitando
le classi delle scuole di tutto il territorio
Cremasco a scoprire come il mondo della
natura sia importante per crescere e vivere.
Non mancheremo di tornare sulla Festa
dell’albero 2014 anticipando tutte le novità
dell’edizione di quest’anno.
SERVIZI EDUCATIVI
Abbandono scolastico e sostegno allo
studio: operare “in rete” è importante
di MARA ZANOTTI
T
re realtà cremasche impegnate nei confronti
dei ragazzi e degli studenti del territorio si
sono incontrate attorno a un unico tavolo: presso gli uffici del Comune, giovedì scorso i referenti del Servizio CAG (Centro di Aggregazione
Giovanile) del San Luigi, dell’associazione di
Aiuto allo studio Porto Palos e della Fondazione Pro.di.gi. di Alessandra si sono confrontati
per esporre le caratteristiche del loro operare, le
esigenze avvertite e i traguardi raggiunti.
Le tre realtà hanno così potuto confrontarsi
e verificare il reciproco modus operandi, aprendo
a un’ipotesi di reciproca collaborazione che potrebbe nascere solo da una costante conoscenza;
lavorare “in rete” permetterebbe infatti loro di
coprire ancor di più le esigenze, in crescita, che
i giovani e giovanissimi hanno in merito al percorso scolastico che è l’ambito di intervento di
queste tre associazioni, sebbene con sfumature
differenti.
Andiamo quindi, con ordine. Il Centro di Aggregazione Giovanile San Luigi per il corrente
anno scolastico è stato dato in gestione alla Cooperativa Altana di Cremona: avvalendosi di una
convenzione stipulata con il comune di Crema e
rinnovata nel corso degli anni, il CAG San Luigi
si fa capo di un ruolo di supporto anche su casi
segnalati dai Servizi Sociali, di un accompagnamento educativo globale della persona, nonché
di una collaborazione e un eventuale raccordo
con il Servizio Sociale professionale. Oltre alla
figura di alcuni educatori stipendiati la realtà si
è ampliata grazie a un gruppo di volontari che
affiancano gli educatori. “Molte sono le attività
svolte – illustrano Mariagrazia Donida, responsabile territoriale cremasco della cooperativa Altana, Maddalena Meleri educatrice del San Luigi e Silvia Meleri, educatrice professionale del
Comune di Crema – che si articolano sui diversi
gruppi. I ragazzi si suddividono in scuole secondarie di 1° grado e superiori e partecipano sia
a momenti di studio e svolgimento dei compiti
che a laboratori introdotti nel corso dell’anno.
Quest’anno sono 24 i ragazzi partecipanti e la
nostra collaborazione è sia con le scuole di riferimento, e quindi con i loro docenti che con le
famiglie, realtà che è necessario coinvolgere nel
percorso educativo dei giovani e con le quali si
tengono colloqui e incontri”.
Ed è proprio sul concetto di collaborazione
con le scuole e con le famiglie che si sono innestate anche Monica Bandirali e Serena Bertoglio
di Porto Palos, nata sul modello di Portofranco,
associazione che ha preso il via a Milano nel
2000 grazie all’attività di alcuni insegnanti per
affrontare il problema della dispersione scolastica: “È un momento di grandissima richiesta,
stiamo seguendo una sessantina di ragazzi e cerchiamo volontari per la nostra lista di attesa che
comprende altre 5 richieste. Insegnanti o adulti in grado di seguire i ragazzi negli studi sono
indispensabili anche perché il nostro sistema è
uno a uno, un tutor per ogni studente. Al di là
del degrado sociale il problema per cui i ragazzi
si rivolgono a noi non è da attribuirsi a difficoltà
nell’apprendimento piuttosto alla perdita di efficacia degli ambienti educativi”, affermano le
volontarie. Una presenza essenziale dunque sia
quella del CAG San Luigi, che segue anche diversi ragazzini stranieri, che di Porto Palos (20%
ragazzi migranti, gli altri italiani) non solo per
salvaguardare i loro percorsi scolastici ma anche
per migliorare il loro contesto sociale, creando
occasioni quali i laboratori e alcune gite per
“fare gruppo” e riconoscersi in una realtà che
è un riferimento importante per la loro crescita.
In un’ottica simile, sebbene con le personali
sfaccettature, si inserisce anche la Fondazione
Pro.di.gi di Alessandra, dedicata alla carissima
Alessandra Brusaferri, la giovane mamma che
aveva avviato tale progetto poco prima della sua
prematura scomparsa. Fra i suoi obiettivi la
creazione di figure stabili di animatori presenti
all’interno degli oratori, di occasioni per adolescenti e preadolescenti per incontrarsi attraverso
proposte strutturate, la promozione di momenti educativi, la prevenzione del disagio nonché
affiancare bambini delle Primarie e ragazzi delle scuole medie nello svolgimento dei compiti:
“In realtà le esigenze cambiano da oratorio a
oratorio – dichiara Vincenza Rocca educatrice
e coordinatrice di Pro.di.gi (realtà che fa capo
all’Ufficio per la Pastorale Giovanile e degli
Oratori) – ora stiamo intervenendo all’oratorio
di Sant’Angela Merici che opera in un quartiere
con alcune criticità, di San Carlo, di Ombriano,
e poi a Salvirola, Izano e Ripalta Guerina, e oratorio di Castelnuovo. La nostra attività risponde
al contesto nel quale ci inseriamo”.
Per questi operatori è essenziale il rapporto
con le scuole e con le famiglie. I genitori vengono invitati a una collaborazione e a una riflessione di differenti vissuti.
Fra gli aspetti rilevati dai diversi operatori che
si sono confrontati sul loro agire l’assenza di
sinergia tra insegnanti e genitori che dovrebbe
invece essere base per la crescita educativa dei
ragazzi nell’ambiente familiare e scolastico, realtà, quest’ultima, che soffre di un numero preoccupante di abbandoni.
Ed è proprio su questo doppio binario, sociale
ed educativo, che si innesta il prezioso intervento di queste tre realtà per i quali la nascita di una
rete, strutturata e coordinata che segnerebbe un
ulteriore passo in avanti per il raggiungimento
degli obiettivi.
Pacioli:
Talent Day
D
opo
il
successo
dell’ultima edizione,
che ha visto la partecipazione di oltre 150 giovani
studenti delle più prestigiose scuole di moda e design in Italia, torna l’appuntamento con il Talent
Day organizzato da Camera Nazionale della Moda
Italiana e da Adecco Training. L’evento si è tenuto
il 21 febbraio dalle ore 10
alle ore 13 presso Palazzo
Giureconsulti a Milano,
nel cuore della Woman
Fashion Week e si inserisce nell’ambito dell’ampio progetto “Job Network”. Avviato lo scorso
anno dalla collaborazione
tra CNMI, Adecco Training e Adecco Tourism &
Fashion. Il progetto prevede una serie di iniziative
per favorire l’inserimento dei giovani nel mondo
del lavoro e sostenere le
imprese associate nel percorso verso un modello di
business responsabile e sostenibile, grazie ad attività
di formazione specifica e
continua su tematiche attuali legate all’evoluzione
del Retail Management
con focus sul mercato
Russo-Asiatico, alle nuove
frontiere dell’e-commerce
fino ai social network e
alle strategie per coinvolgere e fidelizzare il cliente.
Responsabile dell’evento,
a cui hanno partecipato
anche alcuni neodiplomati
in “Relazioni Internazionali per il marketing con
specializzazione in lingua
e cultura cinese” dell’Istituto Pacioli di Crema, è la
cremasca Giovanna Zambelli, Training Developer
Luxury Fashion Textile
Adecco Training.
All’iniziativa
hanno
preso parte 15 studenti
dell’ultimo anno del corso
“Relazioni Internazionali
per il Marketing con specializzazione in lingua e
cultura cinese” dell’Istituto Pacioli di Crema.
V
enerdì 14 febbraio la classe V del liceo scientifico Dante
Alighieri della Fondazione C. Manziana, ha partecipato ad
un incontro di orientamento universitario organizzato dall’Università Cattolica in cui sono intervenuti due responsabili dell’orientamento, le dottoresse Tabusso e Zibra con il docente della
facoltà di Giurisprudenza, il professor Astorina.
Nella fotografia un momento dell’iniziativa molto seguita e
apprezzata dai ragazzi che, nei prossimi mesi, affronteranno il
momento della scelta degli studi da intraprendere dopo il liceo.
CORSO BASE FOTOGRAFIA: prima lezione
È
partito a gonfie vele il Corso Base di Fotografia organizzato dal
Fotoclub Ombriano-Crema. Ben 44 gli iscritti che, alla prima lezione di lunedì scorso, hanno riempito la sala messa a disposizione
dal Museo Civico di Crema. La serata è iniziata con il benvenuto del
presidente del Fotoclub, Luigi Aloisi, che nel suo discorso ha introdotto i partecipanti alla conoscenza del circolo e dei soci che, con
il ruolo di tutor, accompagneranno i corsisti durante tutto il percorso formativo. La parola è poi passata al docente, Alberto Prina, che
ha iniziato introducendo i concetti generali della comunicazione e
mostrando come essi possano essere applicati anche all’ambito fotografico. Cosa vogliamo comunicare con la fotografia? Quali sono
i mezzi per rendere la comunicazione fotografica efficiente? Queste
sono solo due delle domande a cui il corso ha iniziato a dare risposta.
La serata si è conclusa, dopo le due ore di lezione, con la visione
di alcune immagini (impeccabili, aggiungiamo noi) di Alberto e relativa discussione. Ora il corso proseguirà con le lezioni tecniche su
composizione, tempi e diaframmi; seguiranno le tre uscite sul campo
per mettere in pratica quanto imparato in aula. Quella del corso è
solo una delle tante attività organizzate dal circolo cittadino. Per altre
informazioni www.fotoclubombriano.it.
IIS GALILEI: 1° posto allo Stratup weekend
L’
assessore all’Istruzione, formazione e lavoro di Regione
Lombardia Valentina Aprea ha ricevuto lunedì 17 febbraio, alcuni studenti e insegnanti dell’Istituto di Istruzione Superiore ‘Galileo Galilei’ di Crema. I ragazzi, diciassettenni, con il
supporto di un insegnante, hanno realizzato il progetto Keep my
Stuff che è risultato vincitore dell’edizione italiana dello Startup
Weekend, la più grande iniziativa al mondo di startup competition. Keep my Stuff è una soluzione hardware e software decisamente innovativa destinata alla video sorveglianza e all’antitaccheggio che sfrutta la tecnologia 3D.
L’Istituto Galilei è una delle realtà di eccellenza attive in
Lombardia, ha partecipato a tutti i bandi di Generazione Web
finanziati dalla Regione, ha progettato e realizzato finora 17 Learning Week, ed è partner della Long Eaton School (UK). Da
poco ha avviato un percorso di Istruzione e Formazione Tecnica
Superiore (IFTS) sulla Cosmesi. Gli IFTS sono percorsi formativi
di livello post-secondario di tipo non universitario e si rivolge a
giovani e adulti diplomati, sia occupati che in cerca di occupazione, con l’obiettivo di far acquisire competenze rispondenti ai
fabbisogni del mondo del lavoro.
RACCHETTI: corso nuoto subacqueo, 2° anno
L’
Atalntisub, Gruppo Sub
Ombriano
organizza
presso il liceo Classico Racchetti, per la classe 3 B ultimo
anno la seconda edizione del
Corso di Formazione Nuoto
Subacqueo che prevede tre
lezioni di teoria in aula e tre
lezioni di pratica in piscina
presso il Centro Natatorio
“Nino Bellini” di Crema.
Le lezioni condurranno
gli allievi in un percorso for- Un momento del corso 2013/14
mativo che affronterà aspetti
legati alle attività subacquee
quali anatomia e fisiologia del corpo umano, leggi fisiche, nozioni
sull’ambiente marino, conoscenza e prova delle attrezzature subacquee e pratica del nuoto subacqueo in sicurezza. I relatori del corso
sono gli istruttori del CSSL associati alla Federazione ACDC/CMSA
polo didattico di riferimento per il mondo CMSA. Al termine del
percorso gli allievi acquisiranno le competenze necessarie a ottenere il brevetto di “Nuoto in immersione” rilasciato da ACDC Italia.
Atlantisub e CSSL ringraziano per l’opportunità di collaborazione il
liceo Racchetti di Crema nelle persone del preside prof. Celestino
Cremonesi e del prof. Nicola Iacobone che ha fortemente voluto e
promosso questa esperienza.
37
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Fondazione San Domenico:
tra belle mostre e “date zero”
Lunedì torna
il Caffè
Letterario
di MARA ZANOTTI
I
A
pro la porta della Fondazione San Domenico, per visitare
la mostra di Fabrizio Ferrari Dall’arte al cuore, inaugurata
sabato scorso e inserita nella rassegna Arteatro. Mi sembra di
entrare in un mazzo di carte, quello fantastico e affascinante
del gioco Dixit con cui anche i miei figli, spesso, si dilettano.
Anche qui, come su quelle carte colorate, un mondo parallelo,
capace di incantare, di farci soffermare con curiosità, ammirazione e voglia di comprendere cosa, questi quadri a olio su
tavola, vogliono narrarci: alcuni titoli sono espliciti, altri nascondono qualcosa di più che un interrogativo artisticamente
proposto... in altri scoviamo la risposta. In fondo alla galleria
il pittore fiorentino, “stanco di seguire semplicemente la mostra” è all’opera, sta dipingendo e l’atmosfera esce dal tempo.
“La mia personale è dedicata agli stati d’animo e alla natura umana, al suo mondo ancora inesplorato, alle mie esperienze di vita – ci svela Ferrari – ad esempio, quest’opera racconta tutta una vita, dalla nascita al suo dipanarsi e il percorso
traccia la forma di un cuore; quest’altra propone un’astronave
che viaggia in un tempo e in uno spazio sospeso tra amore
e coscienza”. È piacevole visitare questa mostra: 23 quadri
quasi monocromi perché “quando individuo il giusto colore
uso quello per realizzare l’intera opera”.
Proseguiamo e ci soffermiamo davanti al manifesto dell’allestimento che racconta delle “quattro fasi dell’esistenza”, la
nascita, l’invecchiamento, la malattia e la morte: tra la prima
e l’ultima tante occasioni, tante esperienze che ci permettono
di decidere cosa vogliamo essere...
Come ha scoperto la nostra città?
“Grazie alla presenza di mio fratello che, sebbene la mia
famiglia sia di Firenze, ora risiede a Crema. La città è molto
accogliente, a dispetto di quello che si sente dire sui cremaschi
come gente chiusa, ho trovato una bella realtà anche durante
l’inaugurazione che mi ha pienamente soddisfatto”.
Terminiamo la visita: Il dubbio, La paura della felicità, L’omaggio sono opere che invitano a soffermarsi, per apprezzarle ancor di più. Un’atmosfera che davvero incanta e lascia il gusto
e la voglia di rivedere la mostra che, ricordiamo, proseguirà
fino a domani, domenica 23 febbraio con i seguenti orari: oggi
dalle 16 alle 19, domani 10-12 e 16-19.
Per comprendere maggiormente la bellezza della mostra vi
invitiamo a visitare la nostra galleria fotografica sul sito www.
ilnuovotorrazzo.it.
La Fondazione San Domenico, in settimana, ha messo a
segno un altro bel colpo: la cantante Noemi, attualmente in
lizza al Festival di San Remo, tornerà sul palco del teatro cittadino con la data zero del suo Made in London Tour domenica
13 aprile alle ore 21. I biglietti sono in vendita sul sito www.
teatrosandomenico.it, oppure presso la biglietteria del teatro:
0373-854180373-85418
Noemi torna a Crema con una nuova maturità artistica e
personale sviluppata grazie a esperienze professionali e non
che le hanno aperto orizzonti diversi. Il suo nuovo album,
come annunciato dal titolo, nasce e si sviluppa a Londra e
vede un grandissimo impegno personale dell’artista sia dal
punto di vista autorale che produttivo, infatti la produzione
artistica è curata della stessa Noemi. Made in London vanta
inoltre grandissime collaborazioni.
Questi i costi dei biglietti: poltronissima e poltrona euro 38,
laterale e terzo settore euro 28.
T
rent’anni di storia italiana intrecciando vita pubblica e vita
privata, passioni civili e passioni
del cuore, alternando la dialettica
vibrante dei grandi drammi con l’ironia disincantata e le durezze del
referto clinico. Li ripercorrerà al
Caffè Letterario di Crema Claudio
Martelli, uno dei grandi nomi della
Prima Repubblica, politico socialista liberista e libertario, ex delfino
di Bettino Craxi poi ministro della Giustizia e vicepresidente del
Consiglio negli anni delle stragi
mafiose e del crollo della Prima
Repubblica. Li ha raccolti in un
libro, Ricordati di vivere, autobiografia politica e confessione esistenziale pubblicato da Bompiani del
quale parlerà a partire dalle 20,45
di mercoledì 26 febbraio al teatro
San Domenico (ingresso libero).
Le parole saranno intervallate dalle incursioni musicali di Gabriele
Durante, virtuoso del pianoforte,
giovanissimo talento di casa nostra.
Trent’anni di vita politica, dal caso
Moro all’epopea laica e socialista
degli anni Ottanta, dal sodalizio
con Giovanni Falcone e le stragi
di mafia a Mani pulite. Se il filo
rosso della storia è rappresentato
dal rapporto con Craxi e con Giovanni Falcone, in questi memoirs
lampeggiano i ritratti di uomini
politici che hanno segnato la storia
e la cronaca del nostro dopoguerra: Mitterrand, Brandt, Berlinguer,
Andreotti, Adriano Sofri e Raul
Gardini. Claudio Martelli, col suo
sguardo senza astio e senza sconti
per la prima volta racconta in presa diretta fatti e misfatti, bagliori di
gloria, fragilità e miserie inconfessate della nostra Repubblica.
CERTIFICAZIONE
SIT
Mazzini Giancarlo
UTENSILERIA MECCANICA
RIVENDITORE
Touring
Club: aperti
per voi!
Nelle immagini: sopra un
particolare della mostra di
Fabrizio Ferrari in corso
presso gli spazi espositivi
della Fondazione
San Domenico (galleria
fotografica sul sito www.
ilnuovotorrazzo.it).
A sinistra la cantante
Noemi, che terrà la data
zero del suo nuovo tour
nel teatro cremasco
Caponord, nuovo singolo
N
uovo singolo per il gruppo cremasco Caponord: la canzone,
presentata alle radio la scorsa settimana, è uscita martedì
(primo giorno di Sanremo) sui nostri social network.
Scritta insieme a due ‘giganti’ della musica italiana, Luca Chiaravalli e Andrea Bonomo, autori per numerosi grandi interpreti nazionali si intitola A cuore aperto. I Caponord, band composta da Davide Simonetta, Sebastiano Giordani, Stefano Guidi e Sebastiano
Pezzoli, provenienti da Crema e Bergamo e attivi musicalmente si
sono classificati al terzo posto al Premio Lunezia del 2010 con Un
giorno stupendo, la band ha vinto l’I tunes Rewind come “nuovo artista dell’anno (musica alternativa)” per il precedente disco Un film
sul panico. Nel 2012 i Caponord firmano il primo accordo discografico con una major, la Warner Music, con la quale pubblicano l’album Copriti gli occhi. A cuore aperto è un brano dal sound differente
rispetto ai lavori passati. La band ha scelto di pubblicare questo
singolo sui propri canali e in download gratuito su Soundcloud il
18 Febbraio, il giorno di inizio del Festival di Sanremo, come a
voler celebrare un proprio festival personale.
I Caponord descrivono il brano con queste parole: “In ogni storia personale c’è il momento della debolezza e quello del riscatto,
delle certezze che vacillano e della voglia di rialzarsi, della tentazione di arrendersi e dell’istinto di difendersi, di stare in piedi nonostante tutto. La canzone fotografa queste due facce, le intreccia,
le fonde. E lo fa a cuore aperto...
M.Z.
l Touring Club Italiano raggiunge 2 milioni di visitatori
nei luoghi “Aperti per Voi”: 18
città, 50 siti e 2.000 i volontari in
tutta Italia. Oggi sabato 22 febbraio questo bel traguardo, che
conferma l’interesse nei confronti dei luoghi di cultura e di arte, si
festeggia a Crema con l’apertura
straordinaria della Casa Cremasca e con momenti musicali presso il Museo Civico
A Crema sono circa 7.000 i
visitatori nella Casa Cremasca
e nella sala Pietro da Cemmo
presso il Museo Civico (p.tta Winifred Terni de’ Gregory 5) dove
21 volontari, dal 2011, regalano
il proprio tempo perché tutti possano godere della fedele ricostruzione di una dimora padronale
di una cascina cremasca di fine
Ottocento e inizi Novecento.
Oggi il Touring Club, sezione di
Crema, organizza l’apertura straordinaria dalle 10 alle 12 e dalle
15.30 alle 18.30 e, presso la Sala
Fra’ Agostino del Museo Civico,
dalle 16 alle 17.30 gli allievi del
Civico Istituto Musicale L. Folcioni allieteranno i presenti con
un intrattenimento musicale.
Segnaliamo inoltre che prosegue, presso il Museo Civico
di Crema e del Cremasco l’iniziativa Il sabato del Museo presso
la sala Angelo Cremonesi (ex
biblioteca conventuale). Oggi
alle ore 17.30 l’appuntamento è
a cura del Touring Club Crema
e dell’associazione Amici del
Museo interverrà don Giuseppe
degli Agosti sul tema Storia della
biblioteca conventuale del Sant’Agostino.
I prossimi incontri si terranno
sabato 1° marzo (Dispersione del
patrimonio artistico del convento di
S. Agostino a seguito dell’avvento di Napoleone, a cura di don
Giuseppe degli Agosti), sabato
8 marzo (Il santo che protegge dalla “cattiva morte”: S. Cristoforo a
cura di Ester Bertozzi) e sabato
22 marzo (Nomi e cognomi delle famiglie cremasche. Nobili e plebei nella storia della città, a cura di don
Giuseppe degli Agosti). L’ingresso è sempre libero. La cultura vi
aspetta...
M. Zanotti
CERTIFICAZIONE
ISO
9001
AUTORIZZATO
RITIRO ORO
Attrezzature per macchine utensili tradizionali e a C.N.C.
Maschi, filiere, punte, alesatori, frese TiN, TiCN,
A
TiAIN, M.D. - Mandrineria - Utensili da tornio PARCMHEPGIO
GIO
Metallo duro Coromant - Punte e frese ad inserti
Mole - Abrasivi diamantati - Strumenti di misura digitali.
I Viaggi
26013 CREMA (CR) - Viale De Gasperi, 27 ☎ 0373 200856 - tel. e fax 0373 200843
DEL
DAL 12 AL 19
MAGGIO 2014
Quota
di partecipazione:
€ 1.430,00
Supplemento
camera singola
€ 300,00
Quota valida
minimo 21 paganti
TERRA SANTA e SAMARIA
ISCRIZIONI ENTRO IL 28 FEBBRAIO 2014
PRESSO LA SEDE DE “IL NUOVO TORRAZZO”.
per info: TEL. 0373 256350 - www.ilnuovotorrazzo.it
CREMA
Piazza Marconi, 36
Per info:
Tel 348.7808491
PAGO CONTANTI
38 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
domenica
lunedì
martedì
mercoledì
giovedì
venerdì
22
23
24
25
26
27
28
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
8.25 Unomattina in famiglia. Conten
10.15 Linea Verde Orizzonti. Rb
10.55 Concistoro per la creazione
di nuovi cardinali
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.30 Sanremo zuffe e canzoni. Docum
15.35 Le amiche del sabato. Talk show
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum
18.50 L'eredità / Affari tuoi. Giochi
20.30 34° Festival della Canzone Italiana
1.15 Applausi. Rb
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte
6.30 Unomattina in famiglia. Conten
10.00 Teatri della Roma antica. Docum
10.30 A sua immagine. Rb religiosa
10.55 Santa Messa e recita dell'Angelus
12.20 Linea verde. Rb
14.00 L'Arena. Talk show
15.30 Domenica in. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.40 Affari tuoi. Gioco
21.30 Braccialetti rossi. Serie Tv
23.30 Speciale Tg1. Settimanale
1.05 Testimoni e protagonisti. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Non è mai troppo tardi.
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Non è mai troppo tardi.
23.20 Porta a porta. Talk show
23.20 Porta a porta. Talk show
Miniserie Tv
Miniserie Tv
TV
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 New in Town–Una single in
carriera. Film comm
23.10 Porta a porta. Talk show
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
11.30 Unomattina magazine. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Don Matteo 9. Serie Tv
23.35 Canzone. Concerto di Fiorella
Mannoia in omaggio a Lucio Dalla
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
11.30 Unomattina magazine. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Il meglio d'Italia. Show
23.35 Tv7. Magazine
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
10.00 Sulla via di Damasco. Rb religiosa 8.30 Inside the world. Docum
8.05 Protestantesimo. Rb religiosa
10.30 Cronache animali. Rb
9.05 Il nostro amico Charly. Tel
8.35 Desperate Housewives. Tel
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten 10.30 Cronache animali. Rb
10.00 Tg2 Insieme. Rb
13.25 Dribbling. Rb sportiva
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten 11.00 I fatti vostri. Contenitore
14.00 Sea Patrol. Tel
13.45 Quelli che aspettano. Talk show 13.50 Medicina 33. Rb
14.50 Voyger Factory. Contenitore
15.40 Quelli che il calcio. Talk show
14.00 Detto fatto. Rb
17.10 Sereno variabile. Rb
17.10 Stadio sprint. Rb sportiva
16.15 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.05 90° minuto–Serie B. Rb sportiva 18.10 90° minuto. Rb sportiva
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
18.50 Razza umana magazine
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 NCIS. Tel
21.10 Rex. Tel
21.05 Castle / Body of proof. Tel
21.45 Hawaii Five-0. Tel
22.55 The good wife. Tel
23.00 Sabato sprint. Rb sportiva
22.40 La domenica sportiva. Rb
23.55 Razza umana. Rb
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
8.10 Zorro. Tel
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Pretty Princess. Film comm
23.30 2Next–Economia e futuro. Rb
0.25 Rai Parlamento. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
8.10 Zorro. Tel
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 John Carter. Film avv
23.40 The New Daughter– Un'altra figlia.
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
8.10 Zorro. Tel
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 NCIS: Los Angeles. Tel
22.45 Blue Bloods. Tel
23.45 Il grande cocomero. Talk show
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
8.10 Zorro. Tel
8.35 Desperate Housewives. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Rb
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Virus. Talk show
23.35 Obiettivo pianeta. Reportage
0.45 Firefight–Monsterwolf. Film horror
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
8.15 Il Commissario Le Guen e il caso
Gassot. Film dramm
9.30 L'Elisir del sabato. Rb
11.00 Rubriche varie
12.55 Ambiente Italia. Attualità
15.00 Tv Talk. Talk show
16.50 Per un pugno di libri. Gioco
17.55 Un caso per due. Tel
20.00 Blob. Magazine
20.30 Armageddon–Giudizio finale.
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.05 Spaziolibero. Rb
10.15 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Ballarò. Talk show
23.20 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.05 Spaziolibero. Rb
10.15 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
23.15 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.05 Spaziolibero. Rb
10.15 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 London River. Film dramm
22.45 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.05 Spaziolibero. Rb
10.15 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Amore criminale. Inchieste
23.15 Superstoria 2014. Docum
Film fantasc
23.25 Liberi a meta ('). Documenti
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
9.10 Superpartes. Rb
10.00 Meleverde. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Amici. Talent show
16.00 Verissimo. Talk show
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Mrs Doubtfire. Film comm
23.40 Speciale Tg5. Attualità
0.30 Supercinema. Rb
1.20 Rassegna stampa
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.45 True Jackson, VP. Sitcom
8.35 Glee. Tel
10.30 The Secret Circle. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Batman & Robin. Film fantasy
16.00 Amore con interessi. Film comm
18.00 How I met your mother. Tel
19.00 Tom & Jerry. Cartoni animati
19.25 Monster House. Film animazione
21.10 Harry Potter e l'Ordine della Fenice.
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50 TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
7.00 La grande vallata. Tel
8.00 Agorà. Talk show
8.00 C'è un sentiero nel cielo.
10.05 Spaziolibero. Rb
10.15 Mi manda Rai Tre. Rb
Film sentim
9.45 Correva l'anno. Docum
11.15 Elisir. Rb
10.45 Rubriche varie
12.45 Pane quotidiano. Rb
12.55 Rai Educational. 12 idee per la
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
crescita. Rb
13.25 Fuori quadro. Magazine
16.00 Geo. Rb e docum
14.30 In 1/2 H. Attualità
20.15 Sconosciuti. Real Tv
15.05 Kilimangiaro. Magazine
20.35 Un posto al sole. Soap
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.05 Presadiretta. Inchieste
22.45 Masterpiece. Talent show
23.10 Hotel 6 stelle. Docu-fiction
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Le frontiere dello spirito.
Rb religiosa
10.10 Il grande Nilo. Docum
11.30 Le storie di "Melaverde". Rb
12.00 Melaverde. Rb
13.40 L'arca di Noè. Rb
14.00 Domenica Live. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Paperissima sprint. Show
21.10 Il segreto. Telenovela
23.30 Matrix. Talk show
1.40 Rassegna stampa
Film dramm
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 Il segreto. Telenovela
16.10 Il segreto. Telenovela
16.10 Il segreto. Telenovela
16.10 Il segreto. Telenovela
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore 16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore 16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore 16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il tredicesimo apostolo 2. Serie Tv 21.10 Benvenuti al Nord. Film comm
21.10 I segreti di Borgo Larici. Serie Tv 21.05 Calcio Europa League.
23.30 Houdini–L'ultimo mago.
23.35 I mostri oggi. Film comm
23.30 Le regole della casa del sidro.
Trabzonspor-Juventus
1.55 Rassegna stampa
23.00 Europa League. Rb sportiva
Film biografico
Film dramm
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.15 Padre in affitto. Sitcom
7.40 Una mamma per amica. Tel
8.55 Aloha,Scooby-Doo!
9.30 Everwood. Tel
Film animazione
11.25 Dr House–Medical Division. Tel
10.30 Poliziotto a 4 zampe 2.
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Cartoni animati
Film comm
13.00 Sport Mediaset XXL. Rb sportiva 14.55 Big Bang Theory. Sitcom
14.00 Motociclismo. Camp. Mondiale 15.45 Due uomini e mezzo. Sitcom
16.00 Twister. Film dramm
16.30 How I met your mother. Sitcom
19.00 Così fan tutte. Sitcom
16.55 Nikita. Tel
19.30 X-Men. Film fantasy
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.30 Lucignolo 2.0. Magazine
21.10 XLove. Show
0.30 Le morti di Ian Stone. Film horror 24.00 Tiki Taka. Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.40 Una mamma per amica. Tel
9.30 Everwood. Tel
11.25 Dr House–Medical Division. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Cartoni animati
14.55 Big Bang Theory. Sitcom
15.45 Due uomini e mezzo. Sitcom
16.30 How I met your mother. Sitcom
16.55 Nikita. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Funny games. Film thriller
23.20 Arancia meccanica. Film fantasc
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.40 Una mamma per amica. Tel
9.30 Everwood. Tel
11.25 Dr House–Medical Division. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Cartoni animati
14.55 Big Bang Theory. Sitcom
15.45 Due uomini e mezzo. Sitcom
16.30 How I met your mother. Sitcom
16.55 Nikita. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Le Iene Show
0.35 Oktagon. Torneo di arti marziali
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.30 Magazine Champions League. Rb
10.00 Donnavventura. Reportage
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Don Giussani–Tre interviste. Rb
16.00 Le indagini di padre Castell. Tel
17.00 Poirot: la domatrice. Film giallo
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 C'era una volta in America. Film
2.00 Ieri e oggi in Tv Special
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.30 Mondo sommerso. Docum
9.25 Don Giussani–Tre interviste. Docum
10.00 Santa Messa
10.50 Pianeta mare. Rb
13.00 Ricette all'italiana. Rb
13.55 Donnavventura. Reportage
14.45 Ursus nella terra del fuoco. Film
16.30 Uomini d'amianto contro l'inferno.
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.30 My Life–Segreti e passioni. Soap
17.00 L'uomo senza paura. Film western
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Don Camillo e l'onorevele
Peppone. Film comm
23.30 Champions League. Rb sportiva
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.30 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.40 La contessa di Hong Kong. Film
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Calcio Champions League.
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
17.00 Vade retro. Rb
17.35 Nel cuore della domenica
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 Un bambino di nome Gesù.
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Gli amori di Ercole. Film mitol
16.55 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
17.30 La canzone di noi
18.00 Santo Rosario
18.30 I passi del silenzio
19.40 Storie da Lourdes
20.00 Santo Rosario
20.30 I santi nell'arte. Docum
21.00 Un bambino di nome Gesù.
22.50 Effetto notte. Talk show
23.15 Nel cuore della domenica
22.35 I militi ignoti della fede
23.30 Adorazione Eucaristica
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
7.15 Felix the cat. Cartoni animati
7.45 La chiesa nella città. (R)
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Il mito Ferrari. Rb sportiva
18.30 Goodlife. Rb
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Vie verdi. Rb
24.00 Bobb Gear Corse. Rb sportiva
1.00 Occasioni da shopping
1.30 Ora musica
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.15 Telefilm
6.45 Occasioni da shopping
13.00 Il mito Ferrari. Rb sportiva
13.30 Novastadio. Rb sportiva
18.00 Occasioni da shopping
18.30 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Il mito Ferrari. Rb sportiva
23.30 Top fuel story. Rb sportiva
24.00 Goodlife. Rb
1.00 Occasioni da shopping
1.30 Ora musica. Videoclip
Film fantasy
2.45 In viaggio per il college. Film
Miniserie Tv
Film avv
19.35 Il segreto / Tempesta d'amore
21.15 I 2 superpiedi quasi piatto. Film
23.35 Sognando l'Africa. Film dramm
Miniserie Tv
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.40 Sai cosa mangi?. Rb
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.30 I delitti del cuoco. Tel
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Quinta colonna. Talk show
23.55 Terra!. Rb
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Tel
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La sugnora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.30 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.50 Serafino. Film comm
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
Schalke 04-Real Madrid
22.35 Champions League. Rb sportiva
21.15 Delitti inquietanti. Film pol
23.55 Mad City–Assalto alla notizia. Film 23.10 Chase. Tel
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento.
11.15 Quel che passa il convento.
11.15 Quel che passa il convento. Rb
15.10 Casa Zecchino. Programma
Rb di cucina
Rb di cucina
15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti 15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
per nonni e nipoti
16.30 Nel cuore dei giorni
16.30 Nel cuore dei giorni
16.30 Nel cuore dei giorni
18.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
18.50 Il tempo vola?. Rb
18.50 Il tempo vola?. Rb
20.00 Santo Rosario
19.55 Storie da Lourdes
19.55 Storie da Lourdes
20.30 Nel cuore dei giorni
20.00 Santo Rosario
20.00 Santo Rosario
21.20 Zorro e i tre moschettieri.
20.30 Nel cuore dei giorni
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 L'armata degli eroi. Film
21.20 Buonasera con Papa Francesco
Film avv
22.50 Happy Days. Tel
23.00 Happy Days. Tel
22.30 Una giornata con il Vescovo
23.15 Adorazione Eucaristica
23.30 Adorazione Eucaristica
23.30 Adorazione Eucaristica
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.45 Telefilm
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Affari con le ruote. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra–Lombardia.
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Felix the cat. Cartoni animati
7.45 Telefilm
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Goodlife. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 Black Stallion. Tel
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
21.00 Uno sceriffo tutto d'oro.
23.00 Goodlife. Rb
23.00 Bobb Gear Corse. Rb sportiva
Talk show
Film western
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.40 Una mamma per amica. Tel
9.30 Everwood. Tel
11.25 Dr House–Medical Division. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Cartoni animati
14.55 Big Bang Theory. Sitcom
15.45 Due uomini e mezzo. Sitcom
16.30 How I met your mother. Sitcom
16.55 Nikita. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Mistero. Inchieste e documenti
0.35 Le Iene. Show
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Felix the cat. Cartoni animati
7.45 Telefilm
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Bobb Gear Corse. Rb sportiva
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Affari con le ruote. Rb sportiva
0.15 Il mito Ferrari. Rb sportiva
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 Il segreto. Telenovela
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Intouchables–Quasi amici.
Film comm
23.35 Matrix. Talk show
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.40 Una mamma per amica. Tel
9.30 Everwood. Tel
11.25 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Cartoni animati
14.55 Big Bang Theory. Sitcom
15.45 Due uomini e mezzo. Sitcom
16.30 How I met your mother. Sitcom
16.55 Nikita. Tel
19.20 CSI Scena del crimine. Tel
21.10 Arrow. Tel
22.00 The tomorrow people. Tel
23.00 Revolution. Tel
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.15 Hunter. Tel
9.40 Carabinieri. Tel
10.40 Sai cosa mangi?. Rb
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.35 Dove osano le aquile. Film dramm
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Quarto grado. Inchieste
24.00 Son de mar. Film dramm
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento.
11.15 Quel che passa il convento. Rb
15.10 Casa Zecchino. Programma
Rb di cucina
15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
per nonni e nipoti
16.30 Nel cuore dei giorni
16.30 Nel cuore dei giorni
18.00 Santo Rosario
17.30 La canzone di noi
18.50 Il tempo vola?. Rb
18.00 Santo Rosario
19.55 Storie da Lourdes
18.50 Il tempo vola?. Rb
20.00 Santo Rosario
19.55 Storie da Lourdes
20.30 Nel cuore dei giorni
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 Italian Restaurant. Serie Tv
21.20 I militi ignoti della fede
22.10 Buonasera con Papa Francesco
22.10 La canzone di noi
23.20 Adorazione Eucaristica
23.20 Adorazione Eucaristica
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Felix the cat. Cartoni animati
7.45 Telefilm
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.15 Il mito Ferrari. Rb sportiva
0.15 Black Stallion. Tel
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Felix the cat. Cartoni animati
7.45 Telefilm
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Pane al pane. Attualità
18.30 Black Stallion. Tel
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.00 Affari con le ruote. Rb sportiva
0.15 Meteo Live
V
TELEVISIONE
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche ·
Rubriche · Rubriche · 39
RADIO
ANTENNA5
CREMA
CINEMA
Rai, il canone dovrebbe La buona stella
comprendere la qualità di Carlo Verdone
di MARCO DERIU (AgenSIR)
di PAOLA DALLA TORRE (AgenSIR)
F
orte dei suoi 60 anni di vita (nasceva ufficialmente il 3 gennaio
1954) la Tv di Stato torna a chiedere l’annuale pagamento del
canone. Per celebrare degnamente la ricorrenza, la Rai ha deciso
di non aumentare l’importo da corrispondere, che rimane fissato anche per il 2014 a 113,50 euro. In tempi di crisi, nemmeno
questa cifra è da sottovalutare, ma è pur vero che nel panorama
europeo delle televisioni pubbliche il costo dell’abbonamento alla
Tv nostrana è mediamente uno dei più bassi.
Il problema, però, non riguarda tanto la cifra da corrispondere, ma piuttosto lo “spread” crescente fra la quantità e la qualità
dell’offerta. Si paga volentieri un servizio se soddisfa veramente i
requisiti di utilità sociale e personale che dovrebbe avere in quanto
tale. Nel caso della Rai, tali requisiti si dovrebbero immediatamente tradurre in un’offerta
di qualità, capace di soddisfare le necessità informative e culturali degli abbonati,
senza tralasciare la giusta
dose di intrattenimento ma
senza nemmeno sacrificare
alle leggi dell’audience qualunque altro obiettivo.
La Rai fa bene a richiamare la scadenza per il pagamento di quanto dovuto,
ma dovrebbe essere altrettanto puntuale nel ricordare
i diritti di noi spettatori.
Per esempio, potrebbe mettere a nostra disposizione il testo del
Contratto di Servizio, il documento a scadenza triennale che la
Radiotelevisione Italiana sottoscrive con il Ministero dello Sviluppo economico in cui sono sanciti gli obblighi del servizio pubblico televisivo nei confronti degli italiani. Il contratto 2010-2012
è scaduto e, all’alba del 2014, quello nuovo (che dovrebbe retroattivamente coprire il triennio 2013-2015) non ha ancora ottenuto il
definitivo placet dalla Commissione parlamentare di Vigilanza e,
quindi non è ancora in vigore. Non è soltanto un formalismo: il
documento è una vera e propria carta di obblighi che la televisione di Stato si impegna a rispettare in cambio delle concessioni per
la trasmissione dei suoi programmi.
In attesa della formalizzazione del documento, chi volesse consultare lo schema del Contratto di servizio può soddisfare la sua curiosità al seguente link: http://documenti.camera.it/apps/nuovosito/
attigoverno/Schedalavori/getTesto.ashx?file=0031.pdf&leg=XVII.
È importante che noi spettatori siamo consapevoli dei nostri
diritti, altrimenti come facciamo a lamentarci per la bassa qualità
dell’offerta? E come possiamo pagare “volentieri” il canone?
osa succederebbe se un uomo d’affari,
divorziato, con una bella casa, una compagna più giovane e una vita piena di lussi, si
ritrovasse improvvisamente senza più il lavoro e con due figli ventenni, più una nipotina,
a carico? Sotto una buona stella, il nuovo film
di Carlo Verdone, cerca di dare una risposta
comica a questa domanda tragica.
E racconta una serie di personaggi alla ricerca disperata di affetto. La convivenza tra
il padre e i due ragazzi è da subito complicata, fatta di litigi e incomprensioni. A venire
in soccorso a questa disfunzionale famiglia,
giunge una nuova rumorosa vicina. A prestare il volto a questa ragazza è l’irresistibile
Paola Cortellesi, che recitando con Verdone
realizza un suo sogno di bambina. Grazie al
personaggio della Cortellesi, il protagonista
imparerà ad ascoltare e a capire meglio i due
ragazzi. E troverà anche l’amore...
Rispetto agli anni Ottanta, periodo in cui
Verdone ha iniziato a lavorare, il suo cinema
ha oggi una struttura differente, forse più matura, come d’altronde è maturato anagraficamente il regista romano.
Le sue prime pellicole, infatti, ruotavano
attorno a uno o più personaggi, interpretati
da Verdone stesso, che rappresentavano dei
“tipi”: l’ingenuo, il cafone, il perfettino, l’intellettuale eccetera, fortemente caratterizzati
nei loro accenti, tic, modi di porsi e agire.
Erano maschere comiche che coglievano
nuove tipologie di italiani, e soprattutto di
romani, che l’attore sapeva registrare ed enfatizzare con precisione e bravura.
Da qualche anno a questa parte, invece,
il suo cinema è diventato più corale, lascia
più spazio ad altri personaggi e alle relazioni
complesse che li legano e, soprattutto, è meno
giocato sull’esagerazione comica, scegliendo
un registro più “serio”, più realistico. Ciò non
significa eliminare la comicità, bensì contenerla, renderla più discreta e più funzionale
a opere che guardano la realtà con un occhio
malinconico.
Sotto una buona stella rientra in pieno in questa nuova tipologia di pellicole: è un lavoro
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
MANI PULITE E BRODO DI POLLO
Le “armi” contro l’influenza
nfluenza è un’infezione respiratoria virale della stagione fredda. È molto contagiosa perché si
trasmette con goccioline di muco e saliva, anche semplicemente parlando. I sintomi sono: febbre fino a 40°C
con brividi, malessere generale, dolori osteo-articolari e
muscolari, inappetenza, cefalea, tosse, mal di gola, congestione nasale e compaiono dopo 1-4 giorni di incubazione, ma la contagiosità dura per altri 3-5 giorni.
I bambini possono presentare nausea, vomito, diarrea. Negli anziani (oltre i 75 anni) la febbre resta bassa
e l’insorgenza dei disturbi è più graduale. Di regola l’influenza dura da 3 a 6 giorni, ma in alcune categorie di
pazienti (bambini, anziani, malati cronici, donne gravide) può dare complicanze gravi.
I virus dell’influenza sono artisti del trasformismo,
così da sfuggire al sistema immunitario di chi in passato
li aveva già incontrati. Per questo finora l’unica prevenzione efficace si basa, oltre che sull’evitare luoghi affollati, su un vaccino specifico aggiornato ogni anno. Il
periodo per vaccinarsi va da ottobre a dicembre.
Le complicanze respiratorie sono molto frequenti, soprattutto le polmoniti batteriche. Anche quelle cardiache
(aritmie e insufficienza cardiaca) negli anziani non sono
rare. Una complicanza, che si manifesta quasi solo nel
bambino (dai 6 mesi ai 18 anni, in terapia prolungata
con aspirina), è la sindrome di Reye, caratterizzata da
encefalopatia acuta con alterazione dello stato di coscienza e lesioni “grasse” al fegato. I diabetici possono
andare incontro a un aggravamento della malattia, con
chetoacidosi e ipopotassiemia, mentre le donne in gravidanza possono presentare complicanze cardio-respiratorie, con conseguenti danni al feto.
La terapia dell’influenza è soprattutto sintomatica e
consiste nel riposo, fino a 24-48 ore dopo la scomparsa
della febbre, buona idratazione, assunzione di farmaci
antipiretici (ad esempio paracetamolo) e decongestio-
nanti nasali per favorire la respirazione. Gli antibiotici si
devono assumere solo se prescritti dal medico!
Vi sono poi alcuni rimedi che, pur sembrando banali,
hanno permesso la sopravvivenza a molti ammalati sin
dall’antichità (le prime descrizioni di epidemie di forme
simil-influenzali risalgono al V sec. a.C. in Grecia). Tra
questi, lavarsi spesso le mani col sapone per ridurre la
diffusione dell’infezione (le mani sono infatti un veicolo
di trasmissione dei germi) e osservare una dieta sana.
Che dire di un buon brodo di gallina per alleviare i
sintomi? La scienza ha iniziato a considerare seriamente
ciò che le nostre nonne avevano compreso da secoli! Il
brodo è un rimedio noto da millenni (citato nel codice
di Hammurabi), ma solo di recente un’autorevole rivista
scientifica internazionale (CHEST) ha dimostrato che le
sue proprietà sono di natura antinfiammatoria e accelerano il flusso del muco nasale. Il brodo di pollo è efficace
nel sollievo dei sintomi delle malattie da raffreddamento
perché impedisce la crescita dei virus ed è ricco di proteine che aiutano la ricostruzione della membrana delle
cellule del sistema immunitario.
Altri rimedi “popolari” sono il consumo regolare di
frutta e verdura di stagione, soprattutto del cavolo, che
contiene ferro, vitamina C e preziosi sali minerali; anche la cipolla è un antisettico naturale, un espettorante
e disinfettante dell’intestino, così come l’aglio, grazie al
suo contenuto in ferro, sali minerali e vitamine (A, B1,
B2, PP e C). Mele e pere mantengono sani i polmoni.
In particolare, le pere contribuiscono a facilitare l’espulsione del catarro dissolvendolo e, cotte con del miele,
curano la raucedine. Gli agrumi (limoni, arance, ecc.)
sono ricchi di vitamina C, che favorisce l’assorbimento
del ferro dai vegetali.
Ci sono poi le inalazioni di vapore (suffumigi).
Come si è visto, bastano pochi rimedi naturali e dieci
giorni di pazienza per… far fuori l’influenza!
* Direttore dell’Unità Operativa
di Pneumologia
Prepariamoci a combattere le ALLERGIE PRIMAVERILI
MEDICINALI OMEOPATICI E FITOTERAPICI
Consulenza personalizzata
VIA KENNEDY 26/B • TEL. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
ORARIO:
8.30-12.30 E 15.00-19.30. SABATO 8.30 - 12.30 E 15.00-19.00
6.30: Inizio programmi
6.50: Il Vangelo del giorno
7.12: Il Santo del giorno
7.20: Orizzonti Cristiani
8.00: Santa Messa in diretta
dal Duomo di Crema
9.00: GR flash. A seguire, “Vai
col liscio”
10.08: Rassegna stampa locale
11.00: GR flash. A seguire,
“Radio mattina”
12.00: GR flash
12.30: Gazzettino Cremasco,
edizione principale
13.00: GR 2000
13.15 – 17.00: Musica e intrattenimento
17.00: Musica
18.00: GR 2000 ediz. serale
18.30: Gazzettino Cremasco
della sera
corale, dove l’attenzione di Verdone è concentrata su tanti personaggi, tutti ugualmente
soli e alla ricerca della loro “buona stella”.
E affronta tematiche forti come la disoccupazione (il personaggio della Cortellesi è una
“tagliatrice di teste” che deve licenziare personale dalle tante aziende in crisi), la difficoltà di trovare lavoro per i giovani che devono
emigrare all’estero (i due figli partono per
Londra per cominciare le loro vite perché,
affermano, “in Italia noi giovani siamo come
fantasmi”), le famiglie in crisi, una diffusa
mancanza di moralità ed etica (Verdone perde il lavoro perché il suo capo ha commesso
una frode fiscale, all’insaputa di tutti).
Un quadro tragico, dunque, che però viene
affrontato con il sorriso e la leggerezza. E con
una buona dose di speranza.
Alla fine del film, infatti, tutti questi personaggi che sembravano vagare senza un centro e senza un senso sembrano trovare il loro
cammino. E tutto questo grazie all’ascolto
reciproco, alla solidarietà, all’amore, alla riscoperta di quei valori essenziali per la vita,
al cui centro c’è la famiglia.
Città Solidale
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
L’
Programmi
C
EducAzione
dott. STEFANO AIOLFI *
FM 87.800
In neretto le trasmissioni in
contemporanea con “InBlu”
RUBRICHE
DOMENICA ORE 14.30: “Domenica Sport”, aggiornamenti
in diretta dal mondo del calcio.
LUNEDÌ ORE 19: “Sala Stampa Sport”, approfondimenti,
commenti e interviste della
domenica sportiva.
MERCOLEDÌ ORE 21.30: “ERadio” con Max Fabretto.
VENERDÌ ORE 21.30: “La Classifica” con dj Flash.
Sede di Crema - via Vescovato 18 Tel. 0373 81382
GLI IMPORTI E I LIMITI PER L'ANNO 2014
Prestazioni invalidità civile
L
e prestazioni per invalidità civile possono
essere pagate dall’INPS solo se il soggetto interessato abbia dimora effettiva, stabile e abituale in Italia. Le strutture territoriali sono quindi
tenute alla verifica e al controllo della effettiva
dimora dell’interessato in Italia e devono procedere alla sospensione della prestazione di invalidità civile in caso risulti la permanenza fuori
dal territorio italiano per un periodo superiore
a sei mesi, a meno che non ricorrano gravi motivi sanitari idoneamente documentati da parte
dell’interessato (ad es.: interventi terapeutici,
ricoveri, cure specialistiche da effettuarsi presso
strutture sanitarie estere; esigenza di assistenza
continua da parte di un familiare residente all’estero; esigenza di acquisire farmaci disponibili
fuori dal territorio italiano ecc.).
Decorso un anno dalla sospensione e verificato il permanere della mancanza del requisito
della residenza, si procederà alla revoca del beneficio. Qualora sia intervenuta la revoca della
prestazione, l’interessato, se in possesso di un
verbale sanitario in corso di validità e dei previsti requisiti amministrativi, potrà presentare
domanda di prestazione utilizzando il modello
AP93, reperibile sul sito Internet dell’Istituto –
sezione moduli – senza necessità di attivare il
procedimento sanitario.
In caso di accoglimento della suddetta domanda, secondo le regole generali, la prestazione sarà erogata dal mese successivo alla data di
quest’ultima.
PROVVIDENZE ECONOMICHE PER INVALIDI CIVILI, CIECHI E SORDOMUTI.
IMPORTI E LIMITI REDDITUALI PER L’ANNO 2014
COMPARATI CON QUELLI DEL 2013:
Tipo di provvidenza
Importo
Limite di reddito
2013
2014
2013
2014
Pensione ciechi civili assoluti
Pensione ciechi civili assoluti
(se ricoverati)
Pensione ciechi civili parziali
298,33
301,91
16.127,30
16.449,85
275,87
279,19
16.127,30
16.449,85
275,87
279,19
16.127,30
16.449,85
Pensione invalidi civili parziali
275,87
279,19
16.127,30
16.449,85
Pensione sordi
Assegno mensile invalidi civili
parziali
Indennità mensile frequenza minori
Indennità accompagnamento ciechi
civili assoluti
Indennità accompagnamento
invalidi civili totali
Indennità comunicazione sordi
Indennità speciale ciechi
ventesimisti
Lavoratori con drepanocistosi
o talassemia major
275,87
279,19
16.127,30
16.449,85
275,87
279,19
4.738,63
4.795,57
275,87
279,19
4.738,63
4.795,57
846,16
863,85
Nessuno
Nessuno
499,27
504,07
Nessuno
Nessuno
249,04
251,22
Nessuno
Nessuno
196,78
200,04
Nessuno
Nessuno
495,43
501,38
Nessuno
Nessuno
40
La Cultura
Emergency:
Open Heart
N
ell’ambito delle iniziative organizzate su
tutto il territorio italiano
per festeggiare i 20 anni dalla fondazione, Emergency
propone la visione del film
Open Heart
Heart, nominato agli
Academy Awards 2013; è la
storia di otto bambini ruandesi che lasciano le loro famiglie per andare in Sudan
e sottoporsi a un delicato intervento nel Salam Centre di
Khartoum, unica struttura a
offrire prestazioni cardiochirurgiche di elevata qualità,
gratuite, in tutto il continente africano. Il gruppo
territoriale di Emergency di
Crema-Cremona, con la collaborazione dell’assessorato
alla Cultura del Comune di
Crema, ha organizzato la
proiezione di Open Heart per
far conoscere questa importante realtà e sensibilizzare
il pubblico sulla necessità di
offrire un valido aiuto attraverso le donazioni, il tesseramento, la sottoscrizione
di Rid bancari o l’acquisto di
gadget ai banchetti dell’associazione. Sarà presente la
dott.ssa Manuela Valenti,
coordinatrice di tutte le attività di pediatria di Emergency. Appuntamento per
la visione del film a ingresso
libero, ore 20.45 di venerdì
28 febbraio, Sala Pietro da
Cemmo del Centro Culturale S. Agostino a Crema.
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
ARTE
MUSICA
FAI Crema: quando
la cultura vince...
di MARA ZANOTTI
L’
evento organizzato dalla sezione cremasca del FAI
domenica scorsa presso la chiesa di San Giovanni
fa riflettere. Se per un’ora intera la chiesetta di via Matteotti, che comprende nella sua struttura anche il conventino delle suore adoratrici, è stata stracolma di visitatori che hanno occupato praticamente tutto lo spazio
disponibile per ascoltare l’intervento di Cesare Alpini,
storico dell’arte, significa che la cultura ha ancora una
grande forza. Se il nostro Paese, e nel piccolo anche la
nostra città, puntassero il loro futuro sulla valorizzazione del passato, la risposta turistica e quindi economica,
premierebbe la scelta di riconoscere nei beni culturali la
grande scommessa del riscatto italiano. Il colpo d’occhio del pubblico e l’attenzione posta alla relazione del
prof. Alpini ha davvero scaldato il cuore.
Per il FAI, sezione di Crema, l’evento di domenica
scorsa ha costituito una nuova tappa del percorso, iniziato lo scorso anno con la chiesa di Sant’Antonio Abate, di valorizzazione dei piccoli gioielli del centro storico
cittadino ricchi di fascino, storia e arte.
Dopo il saluto di suor Agnese, della comunità delle
suore Adoratrici del S.S. Sacramento alle quali è affidata la chiesa, la capo gruppo del FAI cremasco, Monica
Scandelli, con i volontari, ha introdotto l’incontro, ricordando le finalità della Fondazione e le prossime iniziative nel territorio, con particolare riguardo alle imminenti
“Giornate di Primavera” (22-23 marzo) che a Crema
proporranno l’apertura al pubblico di un imponente pa-
Passpartout: Racconta
la tua favola, 5a edizione
I relatori della conferenza stampa di presentazione
del concorso “Racconta la tua favola”
D
ue gli appuntamenti all’interno della rassegna Teatri
di Pianura in corso al teatro G.
Galilei di Romanengo. Questa
sera sabato 22 febbraio alle ore
21,15 Elena Guerrini sarà interprete di Dellalluvione di e con
Elena Guerrini, anteprima regionale. L’attrice sarà in scena
con il suo museo di fango (libri,
dischi, fotografie) per raccontare un’alluvione, una come tante
ormai, ma questa l’ha toccata da
vicino. Ai racconti delle persone
che l’anno vissuta, Elena alterna le gags di una trasmissione
televisiva che ricostruisce le vicende: la pubblicità all’acqua
alluvionella, l’acqua che ti fa
bella, gare per “cuochi alluvionati”. Ma è il desiderio di una
nuova rinascita a farla da padrona. E alla fine si può tornare a
sperare, magari danzando sulla
musica travolgente di A perfect
day di Lou Reed. Si può andare
oltre quello che è stato, e ritrovare il sorriso. “Non racconto solo
l’alluvione, ma entro nelle case e
nelle storie delle persone, entro
ed esco dalla mia storia, dalla
mia casa, dal teatro che ha senso
T
QUANTA GENTE!
LIBRI
di MARA ZANOTTI
Cure Palliative “Alfio
Privitera”: il concerto
lazzo di grande interesse storico-artistico.
Con competenza unita a una efficace capacità comunicativa, il professor Cesare Alpini ha catturato l’interesse dei numerosissimi presenti ricostruendo l’origine del
luogo di culto, a partire dal 1583 per opera della Compagnia della Carità, e illustrando ogni particolare dei
pregevoli affreschi di Gian Giacomo Barbelli, da poco
restaurati.
Il pomeriggio si è concluso con la visita alla sacrestia
e al magnifico mobile settecentesco che accoglie nonché
al piccolo cortile attiguo, autentica sorpresa, per cremaschi e non. E anche per questa preziosa occasione, si
è formata una breve coda ancora a dimostrazione del
grande interesse. Per il pubblico, amico del FAI e affascinato dall’arte cremasca, appuntamento quindi alle
Giornate di Primavera, per il prossimo evento all’insegna della cultura e del Fondo Ambiente Italiano. Per
informazioni e-mail [email protected], sito
web www.fondoambiente.it.
Galleria fotografica sul sito www.ilnuovotorrazzo.it.
G
iovedì pomeriggio presso
la sede di Largo Borsellino
a Crema, è stata presentata la
quinta rassegna letteraria voluta
da Passpartout, associazione culturale che da anni si occupa di
scrittura di carattere fantastico.
Il concorso Racconta la tua favola,
biennale e nato 10 anni fa, vuole
offrire ai più, possibilità d’espressione e premiare il diletto.
Il bando, chiuso lo scorso 15
febbraio con 50 copie pervenute, è
stato regolato da alcuni requisiti,
quali essere cittadini italiani, scrivere una favola o una fiaba senza
limiti di fantasia, essere l’unico
autore del racconto, e rientrare
in una categoria di partecipanti
suddivisi per fasce d’età. Poiché il
frutto della nostra mente non ha
confini né temporali, né spaziali,
l’iscrizione è stata aperta ai residenti di tutt’Italia; questo con l’intento di interagire con chiunque
sia interessato a coltivare e nutrire
i piaceri della cultura fantastica.
I migliori racconti, saranno poi
raccolti in un volume, pratica che
si è già intrapresa fin dalla prima
edizione. Credendo fortemente
nell’efficacia del racconto come
terapia, Passpartout collabora da
sempre con “Mirea”, associazio-
TEATRI DI PIANURA
G. Galilei: ancora un
weekend alla grande!
OGGI
“DELLALLUVIONE”,
DOMANI
“E DOMENICA...
TEATRO”
L’attrice Elena Guerrini
in scena stasera a Romanengo
di essere se è civile, pubblico e
politico” dichiara l’attrice.
Biglietti: interi euro 10, ridotti euro 8, apertura cassa ore 20.
Info e prenotazioni (consigliate): tel. 0373 729263, [email protected], dalle 18 alle
21 di oggi al cell. 339 8181799.
Secondo appuntamento del
weekend quello con lo spettacolo della rassegna E domenica...
teatro. Domani, domenica 23
febbraio alle ore 15.30 in scena
la compagnia Ditta Giocofiaba,
ne di volontariato che si interessa
di disturbi dell’apprendimento, e
che, grazie alla concessione del
Comune di Crema di locali in
uso gratuito, può svolgere attività
di recupero di persone affette da
questa inclinazione.
Alcuni dei volumi che raccolgono i migliori racconti in gara, verranno destinati a Mirea, in modo
da poter lavorare con i ragazzi e
le loro famiglie. Componenti qualificati della giuria che esaminerà
le storie, sono Antonio Grassi,
presidente di commissione, Stefania Diedolo, scrittice cremasca,
Monica Magni, insegnante, Nucci
Cavaliere, insegnante, Francesco
Edallo, insegnante e registra teatrale oltre che scrittore di favole
per bambini, Gabriella Daverio
insegnante e Paola Orini, insegnante, scrittrice e assessore al Lavoro e Formazione alla Provincia
di Cremona.
Una giuria di tutto rispetto
dunque che valuterà diversi scritti, decretando sette vincitori nelle
tre sezioni, i quali riceveranno un
riconoscimento in denaro, oltre a
provare tanta soddisfazione. Buona lettura alla giuria e che vincano
i migliori!
anta gente venerdì 14 febbraio alle ore 20.45 è affluita al Teatro “San Domenico” per ricordare in un variegato spettacolo
il decimo anniversario dell’Associazione Cremasca Cure Palliative “Alfio Privitera” onlus, in una significativa serata dal titolo
Amore che cura.
Un insieme di canto, musica, danza e prosa per sollecitare
tutti a una maggior attenzione per il valore della vita in ogni
momento dell’esistenza, anche nei più difficili e critici, dove l’amore e i contatti umani autentici curano sicuramente più delle
medicine. È ciò che da ben dieci anni l’Associazione, presieduta
da Ermete Aiello, fa con grande dedizione e competenza, giorno dopo giorno a disposizione di chi ne ha bisogno. I momenti
di spettacolo di venerdì sera hanno voluto mettere l’accento su
tale aspetto, con delicatezza di sentimenti, attraverso un viaggio
dove il pubblico numeroso ha applaudito diverse esibizioni. Il
mezzosoprano Giovanna Caravaggio è salita sul palco in una
veste insolita, abbandonando per una volta la lirica vera e propria per interpretare qualche titolo di musica leggera, ormai entrato nei classici più amati. Così si sono ascoltati dalla sua voce
calda e sempre piena di fascino Over the rainbow, Moon river, Love
is a many splendored thing, Memory, New York, New York, affiancata
in quasi tutti dalla nipote Beatrice Caravaggio, dotata, benché
giovanissima, di una buona tenuta del palco e della capacità di
modulare il proprio mezzo vocale, che può essere ulteriormente sviluppato, come è emerso anche dal titolo Imagine di John
Lennon. Le due cantanti sono state precedute nelle loro performance dai piccoli della scuola materna Montessori, che con
grande tenerezza hanno offerto alcune pagine della letteratura
infantile, guidati con passione da Luca Tommaseo ed Elvira
Guerini. Anche la danza ha ricoperto un ruolo importante con
le belle coreografie di Paola Cadeddu della Scuola U.S. ACLI
di Crema, in varie formazioni di differente livello tecnico, che
hanno fatto ascoltare della buona musica e un brano originale
del compositore Michele Bargigia al pianoforte, in un piccolo,
espressivo assaggio della sua attività musicale. A questi momenti si sono succeduti in quattro azioni sceniche distinte i due attori Luigi Ottoni e Mariangela Torrisi con testi liberamente tratti
da Ionesco, Beckett e Tao Ynamming, per un percorso interiore
di non facile fruizione, ma dove sono emersi un’intensa capacità
comunicativa sollecitata dai diversi messaggi veicolati dal mezzo vocale e gestuale.
Tanti applausi per gli interpreti della serata, dove forse qualche accenno in più all’allegria e alla serenità avrebbe giovato
maggiormente allo scopo, mentre sul palco ha dominato un clima nel complesso un po’ cupo nonostante i colori della scenografia e l’Inno alla gioia finale affidato a tutti gli artisti.
Luisa Guerini Rocco
SIFASERA
Tango, musica e cabaret:
una super settimana!
M.C.
una realtà ormai “storica” anche a Romanengo, con lo spettacolo Sherlock Holmes e il mastino
di Baskerville, un emozionante
giallo teatrale tra il serio e il giocoso. L’anziano Sir Baskerville
viene trovato morto. Ucciso da
un grosso spavento? Il medico
è però convinto che il responsabile della morte sia un orribile
creatura. Per risolvere il mistero
viene chiamato il grande detective Sherlock Holmes che con
l’aiuto dell’amico Watson risolverà il caso portando un po’ di
comicità nella nebbiosa Londra.
Ma il mistero sarà risolto davvero? Aguzzate la mente perché la
sfida è aperta!
Biglietti: dai 4 ai 9 anni euro 5,
dai 10 anni in poi euro 6. Apertura cassa ore 14,30. Info e prenotazioni: tel/fax 0373 729263,
mail: [email protected]
Infine una segnalazione importante: chi ha prenotato per
lo spettacolo Ouvertures des Saonettes di sabato 15 marzo può
ritirare i biglietti domenica 23
febbraio, dopo lo spettacolo,
dalle ore 16,30 alle 17 se non
domenica, i biglietti prenotati
vanno ritirati venerdì 14 marzo
dalle ore 16 alle 18.
E
d è arrivato il momento del tango! Questa sera, sabato 22 febbraio
alle ore 21 presso il teatro Sociale di Soresina ore 21verrà proposto lo spettacolo Tango Y Musical, nuova versione con la straordinaria
compagnia argentina di Erica Boaglio e Adrian Aragon interprete di
uno spettacolo che ha dato loro straordinario successo. Insieme a 13
tangueros e ai ballerini prenderà corpo il nuovo viaggio proposto per
siglare il decennale della compagnia. Ultimi biglietti disponibili platea
e palchi intero 25 euro, ridotto 23, loggione numerato 15 euro. La
stagione Sifasera propone una settimana ricca di appuntamenti per gustare l’atmosfera del teatro: domani, domenica 23 febbraio alle ore 18
appuntamento con Aperitivo in musica che si terrà, come di consueto,
nell’affascinante teatro soresinese. In scena il concerto Paul Mc Cartney dopo i Beatles con PMT. Fra gli artisti che nascono per lasciare il
segno, Paul McCartney è ai primi posti. Estimatori del grande Paul,
suoi irriducibili fan, Roberto Bollani al basso, Emmanuele Dicembrino al pianoforte, Pier Francesco Tarantino alla batteria e Domenico
De Giglio voce e chitarra, hanno ideato un nuovo progetto acustico,
PMT, per raccontare il “dopo Beatles” del baronetto. La straordinaria
somiglianza vocale di Domenico De Giglio, voce dei PMT, a quella
di Sir Paul valorizza la classe compositiva dell’autore. Ingresso posto
unico 5 euro.
Infine appuntamento con il buonumore – e chi non lo vuole – venerdì prossimo 28 febbraio al Sociale di Soresina approda Gene Gnocchi,
uno dei comici più seguiti e intelligenti del panorama cabarettistico
nazionale. Lo spettacolo racconta le Cose che mi sono capitate... ancora, e
percorre con esilarante comicità alcuni episodi surreali della sua vita.
La sua quotidianità è una lastra grigia, senza sobbalzi, caratterizzata
da piccole cose, minuzie, facezie: “Si tratta, infatti, del caso raro di
una performance comica (e molto comica, a dirla tutta) che, però, non
si dimentica di pensare e, ciò che più conta, induce a pensare anche gli
spettatori”, afferma lo stesso Gene Gnocchi autore dei testi. Biglietti:
platea/palchi intero 18, ridotto 16, loggione 12. Info e prenotazioni
tel. 0374/350944, 348/6566386, [email protected]
Mara Zanotti
41
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
fisioesport_92x42mm_definitivo.pdf
LEGA PRO 2A DIVISIONE
di FEDERICA DAVERIO
T
empo di cambiamento in casa Pergolettese: domenica scorsa infatti, dopo la sconfitta per 2 a
1 a Mantova, il tecnico Salvatore Giunta è stato sollevato dall’incarico e in settimana è arrivato Aldo Firicano,
ex calciatore e attualmente allenatore con un curriculum tra
Sestese, Biellese, Sudtirol, Carrarese, Poggibonsi, Borgo a Buggiano e Pro Patria. Nelle ultime tre stagioni era stato chiamato
sulle panchine a campionato iniziato e in tutti e tre i casi è riuscito
a portare le squadre alla salvezza, cosa che fa ben sperare l’ambiente cremasco. C’è da dire che si è vista una buona Pergolettese a
Mantova, passata in vantaggio al 25esimo del primo tempo con Jeda,
all’inizio della ripresa ha preso il gol di Bini e dopo l’espulsione di
Zanola anche quello di Cavagna che ha segnato il destino del trainer
Giunta (Firicano a Mantova era già in tribuna ndr).
ndr
“La squadra ha bisogno di tranquillità a livello mentale – ha spiegato Fogliazza nella conferenza stampa di presentazione del nuovo
allenatore – . Siamo in una situazione non facile di classifica, avevo parlato con Firicano già giovedì scorso ma abbiamo convenuto che non era
il caso di preparare una partita in due giorni, quindi abbiamo aspettato
dopo la gara con il Mantova. Per noi è di nuovo ‘il giorno zero’... spero la
squadra acquisti un pò di fiducia”. Sorridente e ottimista, sicuramente già
all’apparenza Firicano ha portato una ventata di positività che speriamo
si concretizzi anche sul campo: “Un tentativo va fatto. Ho parlato con i
dirigenti e ho percepito la voglia di fare qualcosa e di non accettare passivamente questa situazione. Bisogna dare una scossa a questo gruppo. Io
ci credo. E al di là del modulo è importante che la squadra si convinca
che questa situazione è da ribaltare. Dobbiamo riaccendere i motori! Già
contro il Rimini (domani ore 14.30 stadio Voltini ndr) è d’obbligo portare
a casa i tre punti per poter ripartire da lì e affrontare gli ultimi due mesi
e mezzo di campionato con lo spirito battagliero necessario. Il tempo è
pochissimo. Siamo noi che dobbiamo trascinare l’ambiente, ridare l’entusiasmo ai tifosi e cercare tutti insieme di raggiungere l’obiettivo della
salvezza”. E i tifosi gialloblù sono già mobilitati domani per presenziare e supportare la squadra, vendendo tra l’altro sciarpe, cappelli e altri
gadgets. Mister Firicano per questa sua prima partita sulla panchina cremasca non avrà a disposizione gli squalificati Zanola ed Esposito e gli
infortunati Marinoni e Bertazzoli. In campo si andrà con il 4-3-1-2: Jeda
da trequartista davanti alla coppia Tiboni-Bardelloni e un centrocampo
con Puccio Cerniglia e uno fra Tacchinardi e Sambugaro.
La partita potrà essere seguita in diretta su Radio Antenna 5 (FM
87.800) o in livestream www.livestream.com/antenna5crema.
“PERGO MEMORIES”
F
ederico Cantoni, “maradonino” cremasco, ha trascorso
al Pergocrema due stagioni, nel
2002/2003 e nel 2003/2004. Questi
i suoi ricordi.
“Dai te lo dico subito ho vissuto
forse i 2 anni più difficili al Pergo...
quello del ritorno in D dopo i fallimenti e quello della ricostruzione
(sempre in D). Sono stati comunque
2 anni bellissimi a livello personale... se devo ricordare un momento,
una partita in particolare, mi viene
in mente il 3-0 rifilato alla capolista Rodengo Saiano... con una
mia tripletta. In tribuna a vedermi c’era mio cognato Hubner e
un certo Giacinto Facchetti venuto a vedere il figlio che militava
nel Rodengo! Bellissima giornata! Anche il derby vinto 4-1 con
il Pizzighettone lo ricordo con piacere, soprattutto per il grande
pubblico presente al Voltini! Sul campo, la domenica più brutta
è stata quella in casa contro la Villacidrese l’anno successivo, in
panchina c’era Montali...vincevamo 2-0 a 2’ dalla fine (in quella
partita feci il goal più bello della mia carriera in mezza rovesciata!), la partita terminò 2-2 con un finale clamoroso! La gara che
poteva proiettarci al terzo posto...si trasformò nell’inizio di una
stagione anonima! Ma il momento più triste della mia storia al
Pergo rimane la mancata conferma nell’anno successivo (quello
della Promozione in C), dopo 60 presenze e 25 goal forse meritavo
un altro anno a Crema, avrei potuto anche io festeggiare il ritorno
fra i professionisti!”.
F.D.
ATLETICA: oro per Chamod Dayawansa
I
n occasione dei campionati Italiani Indoor della
categoria Allievi disputati ad
Ancona il 14 e il 15 febbraio
Chamod Dayawansa, velocista di Casale Cremasco, conquista l’oro della staffetta 4 x
1 giro e, insieme ai compagni
dell’Atletica Cento Torri di
Pavia, e si aggiudica lo scudetto nazionale indoor. Chamod,
scoperto dal tecnico Andrea Cacopardo tramite le manifestazioni
dei Giochi Sportivi Studenteschi, è un atleta dell’Atletica Estrada
in prestito al sodalizio pavese e si allena sui campi di Treviglio e
Caravaggio, seguito dall’allenatore Paolo Brambilla.
Dopo aver corso le batterie dei 60 metri col tempo di 7,35 durante la giornata di sabato, è sceso in pista il giorno seguente per
correre la terza frazione della staffetta 4 x 200, insieme ai compagni Christian Bapou, Emmanuel Ihemeje e Danny Legramandi,
già medaglia d’argento nella prova individuale dei 200 metri, per
una staffetta composta interamente da atleti del blocco Estrada.
Il tempo che ha consegnato il titolo al quartetto, 1,32,62, rappresenta la decima miglior prestazione di sempre in Italia, e la terza
migliore degli ultimi vent’anni. La vittoria mette in luce la grande
tradizione dell’Atletica Estrada nel settore delle staffette, che si riflette anche nel quinto posto della squadra Allieve (Bosco, Goffi,
Facchinetti, Tassani), in forza alla milanese Bracco Atletica. Per
l’Atletica Cento Torri c’è anche lo scudetto e la consacrazione di
società Campione d’Italia indoor. Anche in questo caso un grosso
contributo viene dagli atleti Estrada, che oltre ai quattro staffettisti
ha schierato il saltatore Reda Chaboun e il marciatore Riccardo
Brambilla.
Pergolettese, arriva
Firicano per la salvezza
C
M
Y
CM
MY
CY
CMY
K
A sinistra il nuovomister
Aldo Firicano
tra il presidente
Andrea Micheli
e Cesare Fogliazza durante
la presentazione ufficiale
avvenuta allo stadio Voltini
nel tardo pomeriggio
di martedì
RISULTATI
Bassano-Virtus Verona
Mantova-Pergolettese
Bra-Spal
Forlì-Castiglione
1-0
2-1
0-3
1-0
Monza-Bellaria Igea
Porto Tolle-Cuneo
Renate-Real Vicenza
Rimini-Alessandria
Santarcangelo-Torres
5-0
0-0
2-0
0-0
1-1
CLASSIFICA
Bassano 48; Santarcangelo 42; Spal 39; Monza 38, Renate 38, Real
Vicenza 38; Alessandria 37; Mantova 35, Forlì 35;Virtus Verona 34,
Rimini (-1) 34; Porto Tolle (-2) 31;Torres 30; Pergolettese 28; Cuneo
26; Castiglione 23; Bellaria Igea (-1) 12; Bra 8.
P. TURNO
Alessandria-Renate
Pergolettese-Rimini
Bellaria Igea-Bassano
Castiglione-Mantova
Cuneo-Forlì
Real Vicenza-Porto Tolle
Spal-Santarcangelo
Torres-Bra
Virtus Verona-Monza
Volley C: Alkim sempre più in alto!
L
a Alkim Banca Cremasca ha chiuso il “
ciclo terribile” con un bilancio positivo:
5 vittorie in altrettanti incontri disputati, 14
punti conquistati sui 15 totali disponibili e la
leadership solitaria del girone C della serie C
femminile con 3 lunghezze di vantaggio sulla
seconda in classifica. La formazione di Verderio ha mancato il “pieno di punti” proprio
all’ultimo appuntamento, nel match disputato
sabato scorso al “PalaBertoni” contro le comasche della Virtus Cermenate. Bonizzoni e
compagne hanno dovuto lottare sino al quinto set prima di poter festeggiare una vittoria
decisamente meritata ma costata tanta fatica
e qualche brivido (25-19/25-21/23-25/2025/15-12). “Non abbiamo giocato, forse, con
la stessa intensità e continuità delle altre gare
– ha commentato al termine il dirigente Alkim
Luca Piantelli – ma di fronte abbiamo avuto
una signora squadra che è riuscita a metterci
in difficoltà. Molto positiva la reazione dimostrata nel tie break”. Come detto, in classifica la Alkim Banca Cremasca guida il gruppo
con 39 punti e 3 lunghezze di vantaggio sulla
Uniabita Cinisello. Questa sera la prima della
classe avrà un impegno che si preannuncia, almeno sulla carta agevole, visto che sarà ospite
del “fanalino di coda” Bedizzole. Sempre nel
girone C la seconda giornata di ritorno è stata
archiviata positivamente anche dalla Pallavolo
Castelleone che si è sbarazzata della Bottari
Pomponesco con il punteggio di 3-0 (25-20,
25-17 e 25-15). Grazie ai tre punti conquistati
sabato le ragazze di coach Finali occupano la
quarta posizione solitaria con 30 punti. Oggi
le portacolori castelleonesi saranno impegnate
contro un altro team mantovano: il Volley Devis Bigarello, squadra che fluttua appena sopra
la zona retrocessione. Importante vittoria nel
girone B della serie C anche per la Pallavolo
Vailate che, di fronte al pubblico amico, si è
imposta per 3-2 (20-25, 25-22, 18-25, 25-18 e
18-16) sulla diretta concorrente per i playoff
Colombo Impianti. In classifica la compagine
di coach Zanotti ha consolidato la quarta posizione solitaria. Oggi, per la terza di ritorno
la Pallavolo Vailate sarà in trasferta sul campo
dalla Pgs Senago, quart’ultima in classifica.
B2: PER ABO VITTORIA!
Con una prova più che convincente la Abo
Offanengo ha ottenuto sabato una importantissima vittoria in trasferta. Nella seconda
giornata di ritorno, 15° del torneo di serie B2
femminile, la compagine di coach Marini è tornata con l’intera posta dal difficilissimo campo
di Volta Mantovano, imbattuto nel corso della
stagione sino al match con le cremasche. Lo
0-3 finale per Carbone e compagne non fa una
grinza, come del resto dimostrano anche i parziali di 22-25, 17-25 e 19-25, con le portacolori
del Volley Offanengo 2011 protagoniste di un
match senza sbavature e con una prestazione
nei vari fondamentali che ha fatto davvero la
differenza. I 5 punti conquistati nelle prime
VOLLEY SERIE D: a Ostiano e Frassati i match
D
ue “big match” tra le prime della classe hanno caratterizzato la
16a giornata del torneo di Prima Divisione disputata nello scorso
fine settimana. Lo scontro diretto tra le due prime della classe, Rama
Ostiano e Zoo Green Capergnanica, si è concluso con il successo del
team cremonese per 3-1 (25-20, 25-22, 23-25, 25-21). In virtù di questo
successo la Rama Ostiano è balzata solitaria al comando con 37 punti.
Alle sue spalle, la Zoo Green Capergnanica a quota 34 punti, è stata
raggiunta dalla Ricambi Industriali Frassati Crema che ha fatto “un sol
boccone” della Rozzi Vescovato (3-0: 25-17, 25-20, 25-23). La Rozzi,
ora è quinta con 32 punti a pari merito della Domus Agnadello, visto
che è stata superata di un punto anche dalla Conad Casalmaggiore. Al
quinto set la Domus Agnadello ha avuto ragione della Valetudo Monte
Cremasco, mentre la Trony Offanengo si è sbarazzata con un netto 3-0
(25-21, 25-16, 25-16) della “cenerentola” Arcicoop Vaiano, così come la
Segi Spino d’Adda ha rifilato un pesante “cappotto” (25-18, 25-23, 25-7)
alla Granarolo Cingia. Dopo l’anticipo di ieri sera tra l’Arcicoop Vaiano
e la Ricambi Industriali Crema, oggi si giocheranno Fadigati-Valetudo,
Esperia-Trony, Rozzi-Domus e Granarolo-Rama, mentre domani sono
in programma Zoo Green-MgKvis e Conad-Segi. Nella poule promozione della Seconda Divisione la Pallavolo Montodine ha conquistato i
primi 3 punti imponendosi per 3-0 (25-18, 25-20, 25-12) nel derby con la
Crema Volley 2013. L’Idroblocchi Bagnolo ha espugnato in cinque set il
campo della Pallavolo Vailate mentre negli altri due match l’Italbimbi si
è imposta per 3-0 sul Gussola e il San Luigi ha sconfitto in trasferta per
2-3 il Cremona Gronde. Oggi si giocheranno: Crema Volley 2013-Italbimbi, Cremona Gronde-Montodine, Gussola-Idroblocchi e San Luigi
Vailate. Nella Poule Retrocessione la Bcc Dovera e Postino si è imposta
per 3-1 sul Castelleone, in cinque set la Trony Pandino ha superato il
Bar Marty Romanengo così come al tie break Soncino ha espugnato
il campo di Rivolta d’Adda. Anche Solarolo-Esperia si è conclusa 2-3.
Le gare di oggi: Castelleone-Solarolo, Bcc Dovera e Postino-Pandino,
Esperia-Rivolta e Bar Marty-Soncino.
Junior
due giornate di ritorno non hanno risolto i
problemi di classifica del team cremasco, ma
sono stati fondamentali per mantenersi in piena corsa per la salvezza. Le offanenghesi con
la vittoria di sabato hanno raggiunto quota 22
in graduatoria (quart’ultima posizione), unitamente a Brembate Sopra e Brembo Volley, ma
rispetto alle due formazioni orobiche, possono
contare sul vantaggio di una vittoria in più anche a fronte di un quoziente set leggermente
peggiore. Per allontanarsi dalla zona pericolosa il Volley Offanengo 2011 dovrà sfruttare al
massimo il “jolly” a disposizione questa sera
in casa contro le venete di Torri Quartesolo.
Nella poule promozione della serie C maschile la compagine del Volley Offanengo 2011
ha centrato la prima vittoria. I ragazzi di coach Mazzoleri si sono riscattati imponendosi
per 3-2 (25-16, 20-25, 25-23, 23-25 e 15-8) nella
gara casalinga con il Lucernate. In graduatoria
i cremaschi sono saliti a quota 6 al terzo posto,
e questa sera Silvi e compagni saranno ospiti
dei bresciani della Valtrompia.
Giulio Baroni
BOCCE: in 208 per la Targa bar Bocciodromo
L
a bellezza di 208 individualisti si è data battaglia per due settimane
per contendersi la ‘Targa nuova Bar Bocciodromo’, messa in palio
dall’omonima società che ha sede in via Indipendenza, presso l’impianto comunale. A salire sul gradino più alto del podio sono stati Paolo
Guglieri (Vis Trescore) per le categorie AB e Giovanni Gusmini (Casiratese) per le categorie CD. L’esperto Guglieri in finale ha battuto per 12 a
10 il cadetto bagnolesese Giambattista Defendenti.
Nel girone finale del raggruppamento minore, invece, Gusmini ha
chiuso il conto ai danni del cremasco Matteo Branchi (12 a 6).
Le due classifiche finali della gara sono state stilate dall’arbitro provinciale Francesco Lanzi – che ha diretto con l’ausilio dei giudici di corsia
Barbati e Padovani – e sono risultate le seguenti: Categorie AB: 1) Paolo
Guglieri (Vis Trescore), 2) Giambattista Defendenti (Bagnolese), 3) Alberto Pedrignani (Vis Trescore), 4) Antonio Bruni (Mcl Capergnanica),
5) Stefano Guerrini (Mcl Achille Grandi). Categorie CD: 1) Giovanni Gusmini (Casiratese), 2) Matteo Branchi (Mcl Achille Grandi), 3)
Angelo Degli Agosti (Pieranica), 4) Giovanni Oneda (Clarense, Brescia
Franciacorta), 5) Agostino Meleri (Oratorio Pianengo), 6) Sergio Martelli (Oratorio Pianengo).
CAMPIONATO ITALIANO: UNA OK, DUE NO
Un passaggio del turno e due eliminazioni per le squadre cremasche
impegnate nel Campionato Italiano per società. Nella 1ª Categoria, la
Vis Trescore, che è inserita nel girone 2 lombardo-piemontese, ha superato il primo ostacolo, costituito dalla Primavera Lainatese, del Comitato di Legnano. Nel campionato per società di 2ª Categoria, invece, la
Scannabuese dopo aver pareggiato per 2 a 2 a Legnano contro la Casa
del Giovane si è fatta battere sulle corsie amiche e ha così dovuto dire
addio alla competizione. Già estromessa dalla competizione anche la
squadra della Mcl Achille Grandi. Già sonoramente sconfitta a Bergamo per 4 a 0, non ha ribaltato il risultato al ritorno. Oggi entra in competizione anche la Mcl Achille Grandi nella 1ª Categoria contro la Cadoraghese e la squadra di Pieranica nella 2ª categoria contro la Ternatese. dr
1
42 Calcio
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
ECCELLENZA
PROMOZIONE
Crema e Rivoltana,
gloria per entrambe
Luisiana, il pari
può andar bene
“D
NEROBIANCHI SUBITO A SEGNO, I RIVIERASCHI HANNO USATO IL TRIDENTE.
DOMANI GLI AVVERSARI SI CHIAMANO VILLA D’ALMÈ E MARIANO COMENSE
Dario Pellizzari del Crema 1908
(Foto Simone Branchi,
Istituto “Sraffa”)
I
P������� T����
l Crema, stanco d’incassare
soprattutto complimenti (tre
pareggi consecutivi frutto di prestazioni convincenti), domenica
scorsa ha colpito subito, poi ha
abbassato il baricentro impedendo alla Trevigliese di nuocere.
La Rivoltana, invece, ha trafitto
sul campo amico il Verdello col
tridente.
Domani i nerobianchi cercheranno di prolungare la striscia
positiva sotto i riflettori (fischio
d’inizio alle 18.45) del campo di
Villa d’Almè, avversario da non
sottovalutare, ma non impossibile.La Rivoltana, invece, è attesa
dal Mariano Comense.
La classifica delle nostre è
migliorata, ma per gli obiettivi
prefissati non basta. Al “Voltini”
è stato ancora il giovanissimo
centravanti Antonio Buonaiuto a
metterla nel sacco. Un gol firmato
con caparbietà dopo 8’ di gioco:
il numero 9 nerobianco ha rubato
palla al difensore che si accingeva
al rilancio e con una secca raso-
R��������-G��. B
Cavenago-Base 96
Ciserano-Cisanese
Fanfulla-Mariano
Desio-Real Milano
Ardor Lazzate-Sondrio
Crema 1908-Trevigliese
Rivoltana-Verdello
Galbiatese-Villa d’Almè
iata ha gonfiato la rete di Corna.
Mister Maurizio Lucchetti, con
la schiettezza che lo contraddistingue da sempre, ha chiarito che
“in questa fase i 3 punti sono più
importanti dei complimenti degli
avversari. Stavolta abbiamo privilegiato la fase difensiva, atteggiamento che ha pagato”.
Rotto il ghiaccio, il Crema ha
arretrato gli esterni Oprandi e
Marchesini, rendendo così arduo
il compito agli attaccanti bergamaschi, obbligati ad arretrare per
ricevere palla. E quando si parte
TERZA CATEGORIA
Big match Offanengo-Vailate
M
entre nel girone “B” il
Casaletto Ceredano ha
piegato il Cr81 Duemila nel
derby (4-0, reti di Ventaglio,
doppietta, Gorno e Ferrari,
ma lo score sarebbe anche
potuto essere più importante), nel girone “A” l’Oratorio Offanengo ha collezionato un mezzo stop nel match
con la Madignanese (1-1), di
fatto non sfruttando il riposo “forzato” del Vailate (rinviata la gara con il Calcio
Crema), in questo momento,
forse, la rivale più accreditata per il passaggio diretto in
Seconda.
Ma ormai dietro Rancati
e soci la bagarre è aperta e
con le “frenate” della capolista sempre più formazioni sono tornate a sperare.
Avanti con Paesetti al 70’,
i padroni di casa sono stati
raggiunti dagli offanenghesi un minuto dopo, con gol
di Di Pietro. Un pari giusto, con i madignanesi che
hanno fallito anche il gol
vittoria.
Al secondo posto è salita
prepotentemente l’Aurora
Ombriano, che ha superato
il Casale Cremasco con un
secco 2-0: bomber Cirak e
Silvani gli autori delle reti
decisive, che hanno consentito agli ombrianesi di farsi
sotto in classifica e di dedicare la vittoria a bomber
Pascuzzi, neo papà.
Sergnanese a 27 punti
grazie all’affermazione sul
Bagnolo, grazie ai gol del
solito Borgonovo e di Mandelli, con il primo che si è
anche fatto neutralizzare
un calcio di rigore da Bastianoni.
Sonora vittoria della
Frassati di San Bernardino,
che staziona ora in zona
playoff. La trasferta in casa
dell’Agnadellese è stata
davvero proficua: un sonoro 5-2 il risultato finale. I
padroni di casa si sono battuti sino al 3-2, pareggiando e accorciando le distanze
quando i giallorossi hanno
0-0
1-0
0-1
1-0
1-4
1-0
3-2
3-1
fatto 3-1. Nella ripresa, Silvatico e compagni hanno
dilagato, sino al 5-2 finale,
più che meritato.
Infine, San Luigi CremaPianenghese, gara emozionante e ricca di gol.
Su un campo pesante, gli
“orange” hanno sconfitto
gli uomini di Bocca per 3
reti a 2. Il testa a testa tra
le due formazioni è stato
vinto grazie alla doppietta
di Grazioli, in rete al 10 del
secondo tempo e, per il 3 a
1 momentaneo, al 70’, dal
dischetto.
Domani, big match tra
CSO Offanengo e Vailate,
che mette in palio primo
posto e una buona fetta di
orgoglio. San Carlo-Ombriano e Casale-Sergnanese
completano il tabellino dei
match d’alta classifica. Da
non perdere anche Oratorio
Frassati-Madignanese, due
squadre in salute.
LG
R��������-G��. A
Sergnanese-Bagnolo
2-0
Vailate-Calcio Crema
n.d.
Ombriano Aur.-Casale Cr. 2-0
Madignanese-Offanengo 1-1
Agnadello-Or. Frassati
2-5
S. Luigi Crema-Pianenghese 2-3
Riposa. S. Carlo
C���������
Offanengo 29; Ombriano Aur.
28; Sergnanese 27; Vailate 26;
Or. Frassati 23; Agnadello 22;
Bagnolo 21; Casale Crem. 19;
Madignanese 17; Pianenghese
15; S. Carlo 15; S. Luigi Crema 9; Calcio Crema 8
P������� T����
Bagnolo-S. Luigi Crema
Casale Crem.-Sergnanese
Offanengo-Vailate
Or. Frassati-Madignanese
Pianenghese-Agnadello
S. Carlo-Ombriano Aur.
Riposa: Calcio Crema
C���������
Sondrio 45; Ciserano 44; Galbiatese 36; Fanfulla 28; Cavenago 28;
Mariano 27; Verdello 27; Desio
26; Trevigliese 25; Ardor Lazzate
25; Real Milano 22; Crema 1908
21; Villa d’Almè 18; Cisanese 17;
Rivoltana 15; Base 96 14
da lontano è difficile far male. L’estremo difensore Mazzetti, sempre molto attento, ha effettuato
l’intervento più difficile su un rinvio da brivido di Pelizzari al 48’.
Solo nel finale gli orobici sono riusciti ad avvicinarsi alla nostra area
di rigore, ma senza far male.
Flavio Colombi, mister della
Rivoltana, è molto soddisfatto
per la prestazione e la vittoria dei
suoi, moto bravi a rimediare a un
paio di leggerezze: “Le abbiamo
cancellate con tre gol”.
In vantaggio con capitan Boniz-
Ardor Lazzate-Cavenago
Base 96-Ciserano
Villa d’Almè-Crema 1908
Cisanese-Desio
Trevigliese-Fanfulla
Real Milano-Galbiatese
Mariano-Rivoltana
Sondrio-Verdello
zi all’8’, l’undici rivierasco ha ballato nel finale di prima frazione,
quando il Verdello ha ribaltato la
situazione (37’ Gennarelli su rigore; 44’ Moro).
In avvio di ripresa, Marcelli è
stato atterrato in area ospite e dagli
11 metri Bonizzi ha centrato il bersaglio. Al 60’, lancio di Bonizzi per
Marcelli che ha anticipato il portiere e ha insaccato per il 3 a 2 finale.
Vittoria ben meritata della Rivoltana, che “ora può fare anche
meglio”. Parola di mister.
El
PRIMA CATEGORIA
L’Offanenghese
è tornata a vincere
D
ue pareggi e una vittoria – più
che convincente – è il bilancio
dell’ultimo turno di campionato
delle nostre squadre di Prima categoria. Prima di tutto, però, segnaliamo l’ennesima sconfitta del
Real Pizzighettone, team rinnovato per vincere, ma che non riesce a
lasciare il segno. Stavolta ad avere
la meglio della truppa di Grignani
è stato il forte Montanaso, che ha
sfiorato il poker in più occasioni.
2-2 tra Sordio e Salvirola, stesso
risultato tra Castelleone e Chieve,
di fronte in un derby molto atteso
e che metteva in palio punti già determinanti per la classifica.
È tornata a vincere l’Offanenghese di mister Pedrini, chiamata
a riprendersi dopo il brusco stop
della domenica prima. Rizzetti al
9’ e Viviani al 22’ della ripresa gli
autori delle reti che hanno dato i
tre punti ai nostri: la tattica attuata
dai lodigiani del Casalpusterlengo
– attendere in difesa i cremaschi
per poi ripartire in contropiede –
non ha pagato, anzi. Anche perché
i giallorossi sono parsi brillanti e
in grado di amministrare il match
sin dall’inizio. Un buon segnale
in vista dei derby con Castelleone
(domani) e Chieve, che impegneranno Dragoni soci nei prossimi
turni. Davvero poche le palle gol
lasciate ai lodigiani, con difesa in
netta crescita.
Per il Salvirola il pari ottenuto a
Sordio non è per niente da buttare:
Bertolotti dal dischetto ha messo
SECONDA CATEGORIA
Le prime quattro
sono cadute
T
utto vero: domenica scorsa
le prime quattro della classe
sono cadute. Alzi la mano chi l’aveva previsto! Il Palazzo Pignano
ha rimandato a casa a mani vuote
l’Excelsior; la Spinese ha avuto ragione della Scannabuese; la Doverese ha espugnato il rettangolo di
Chieve, “sede” del Castelnuovo; la
Montodinese è stata piegata a domicilio dal Fontanella.
Non ne ha approfittato sino in
fondo il Romanengo, costretto
allo 0-0 dal Soncino. Il Trescore
ha fatto shopping a Pieranica, agganciando al quart’ultimo posto il
Monte Cremasco, che ha diviso la
posta con la Ripaltese.
Domani il calendario offre il
derbyssimo Scannabuese-Palaz-
zo, conclusosi 2-2 all’andata. Le
compagini di Sangiovanni e Scorsetti hanno tutto per regalare forti
emozioni, così come la sfida tra la
prima e la terza della classe, vale a
dire Excelsior e Castelnuovo. Muterà stavolta la classifica? La Montodinese andrà a trovare il Monte,
che ha sempre bisogno di punti.
In riva all’Adda, davanti al suo
pubblico, la volitiva Spinese ha
conquistato la vittoria a spese di
una Scannabuese priva di alcune
pedine fondamentali. Incerto sino
alla fine il risultato. Al vantaggio
degli ospiti con Piloni (rigore al
10’), l’undici di Conca ha risposto
con Cerino al 35’, quindi ha effettuato il sorpasso al 44’ (rigore) con
Paternoster. Nella ripresa, contro-
a come s’era messa, si
poteva anche perdere”.
Se l’è vista brutta mister Luciano Ferla quando, al 59’, sul
ribaltamento di fronte, la sua retroguardia s’è trovata sguarnita
e l’estremo difensore Miccoli è
stato costretto a uscire dall’area
di rigore per abbattere il lanciato
Treccani, ex bomber del Crema.
Espulsione sacrosanta, con
il conseguente sacrificio di De
Ponti per far posto a Resconi,
davvero bravo nel finale: ha salvato il risultato con una uscita di
piedi proprio su Treccani.
La sfida tra nerazzurri e Codogno non ha offerto grandi emozioni, complici le cattive condizioni del campo.
“Il punto conquistato è sicuramente importante, i ragazzi sono
stati bravi a gestire l’inferiorità
numerica e in alcune circostanze
avrebbero potuto davvero lasciare il segno”, ha detto il mister a
fine gara. Meglio nel secondo
tempo, che non i primi 45’, dove
non s’è vista la vera Luisiana. La
prima occasione l’ha avuta l’undici pandinese con protagonisti
Dognini, Granata e Spadafora,
in leggero ritardo per la finalizzazione. Al quarto d’ora ha sprecato il Codogno. Nella ripresa s’è
visto poco sino al cartellino rosso
sventolato sotto il naso a Miccoli. In 10 uomini, la squadra di
a segno il suo gol numero 240 in
carriera, festeggiato a dovere dai
compagni. Sotto 2-1 – con dubbi
sulla seconda rete avversaria per
un fallo sul difensore cremasco – i
nostri hanno impattato al 41’ della
ripresa con Fusari, ben imbeccato
da Moreschi.
Infine, il derby CastelleoneChieve, terminato 2-2. Quasi quasi
l’ex mister castelleone Cristian Severgnini – desideroso di fare bene,
ancor più in casa della società che
l’ha “scaricato” l’estate scorsa –
è riuscito nell’impresa di fare lo
sgambetto ai gialloblù: sotto al 6’,
il Chieve tra 34’ e 36’ ha ribaltato il
punteggio con Braguti e Piemonti.
Poi una serie di palle gol non finalizzate che a 10’ dal termine sono
costate care. Il Castelleone con
Brazzoli ha fatto 2-2.
Tra 24 ore, come detto, altro
derby mozzafiato tra Offanenghese e Castelleone, che ci dirà quale
delle due reciterà un ruolo da protagonista sino alla fine per le zone
che contano. Il Salvirola non può
sbagliare con la Pro-Marudo, penultima; difficile la gara del Chieve, che attenderà in casa un Real
Pizzighettone alla ricerca della
propria identità.
Luca Guerini
sorpasso della Scannabese firmato
Peveralli (60’ e 67’), ma nel finale
la doppietta di Giavari ha permesso alla Spinese di liberare l’hurrà.
Successo meritato della Doverese a scapito del Castelnuovo. Lo
0-2 è maturato nel secondo tempo:
al 48’ Tedoldi ha sbloccato il risultato, all’80’ il raddoppio di Frisoli
dal dischetto.
Il Palazzo ha spaventato l’Excelsior colpendo già al 1’ con Mariani, ma la capolista ha ribaltato
il risultato con l’uno-due griffato
Soldati tra il 10’ e 30’. Al 76’ Malusardi su rigore e Mariani all’85’
l’hanno messa alle spalle di Malosio ed è così finita in gloria per la
truppa di Scorsetti.
Sfortunata e poco incisiva la
Montodinese con il Fontanella, a
segno al 45’ con Longhi e al 60’
con Annoni. Al 90’ Guerini ha dimezzato lo svantaggio.
Il Trescore ha capitalizzato al
massimo le tre occasioni avute nella prima frazione (20’ Lupi Timini;
25’ e 37’ Sangalli). Il punto della
bandiera del Pieranica è stato opera di Pelizzari (60’).
Al vantaggio del Monte con
Bianchi al 70’, la Ripaltese ha risposto con Freschi all’80’.
El
R��������-G��. F
Soresinese-Acc. Sandonatese 1-3
Real Casal-Rudianese
2-1
Paullese-Casalbuttano
1-1
Pontirolese-Casalmaiocco 0-0
Luisiana-Codogno
0-0
Pagazzanese-Melegnano
1-0
Fara con Sola-Romanese
1-1
Zanconti-Tribiano
3-0
C���������
Acc. Sandonatese 44; Paullese 33;
Zanconti 33; Luisiana 29; Soresinese
29; Rudianese 27; Codogno 25; Real
Casal 24; Casalbuttano 24; Pontirolese 24; Tribiano 23; Pagazzanese
23; Romanese 22; Fara con Sola 21;
Melegnano 19; Casalmaiocco 17
P������� �����
Melegnano-Rudianese
Casalmaiocco-Fara con Sola
Tribiano-Luisiana
Casalbuttano-Zanconti
Pagazzanese-Paullese
Acc. Sandonatese-Pontirolese
Romanese-Real Casal
Codogno-Soresinese
patron Garbelli ha espresso sicuramente una miglior qualità
di gioco, ha messo in campo il
doveroso furore agonistico e non
si è limitata a difendersi, ma sulle ripartenze ha creato brividi in
area ospite. Domani la Luisiana
sarà impegnata sul non facile
campo di Tribiano.
El
R��������-G��. H
Offanenghese-Casalpusterl. 2-0
Castelleone-Chieve
2-2
Montanaso-Real Pizzighett. 3-0
C. S. Stefano-Real Qcm
0-1
Pro Marudo-S. Biagio
0-1
Pol. Sordio-Salvirola
2-2
Oriese-Terranova
4-1
Or. Senna Lod.-Villatavazzano 2-2
C���������
Real Qcm 36; Montanaso 34; S.
Biagio 30; Oriese 29; Offanenghese 28; Or. Senna Lod. 28; Castelleone 27; Terranova 25; Salvirola
24; Chieve 24; Real Pizzighettone
23; Pol. Sordio 22; Casalpusterlengo 21; Villatavazzano 21; Pro
Marudo 18; C. S. Stefano 14
P������� T����
S. Biagio-C. S. Stefano
Real Qcm-Montanaso
Castelleone-Offanenghese
Casalpusterlengo-Or. Senna Lod.
Villatavazzano-Oriese
Terranova-Pol. Sordio
Salvirola-Pro Marudo
Chieve-Real Pizzighettone
R��������-G��. I
Castelnuovo-Doverese
0-2
Palazzo P.-Excelsior
3-2
Montodinese-Fontanella
1-2
Or. Sabbioni-Fornovo
n.d.
Ripaltese-Monte Crem.
1-1
S. Paolo Soncino-Romanengo 0-0
Spinese-Scannabuese
4-3
Pieranica-Trescore
1-3
C���������
Excelsior 41; Scannabuese 36;
Castelnuovo 34; Montodinese
32; Palazzo P. 28; Romanengo
27; Fontanella 27; Or. Sabbioni
25; S. Paolo Soncino 25; Pieranica 24; Fornovo 22; Doverese
22; Monte Crem. 20; Trescore
20; Ripaltese 16; Spinese 15
P������� T����
Doverese-S. Paolo Soncino
Excelsior-Castelnuovo
Fontanella-Spinese
Fornovo-Trescore
Monre Crem.-Montodinese
Or. Sabbioni-Ripaltese
Romanengo-Pieranica
Scannabuese-Palazzo P.
Sport 43
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
MOTO: A.M.C. 93, la stagione enduro alle porte
L
a stagione agonistica
dell’Enduro 2014 è ormai
alle porte e l’Associazione Motociclistica Cremasca A.M.C.
93, Campione Regionale in
carica, come di consueto vedrà
i propri atleti fra i protagonisti
assoluti.
Il Club cremasco, che ricordiamo essere il Club della provincia più titolato nell’Enduro,
avrà quest’anno un inedito
assetto societario, frutto del
risultato delle elezioni di fine
quadriennio dello scorso dicembre. Lo storico Franco Pilenga (presidente fin dalla fondazione
nel lontano 1993) non si è ricandidato, nonostante le unanimi ripetute insistenze dei vecchi consiglieri, nuovo presidente dunque sarà Roberto Mariani, coadiuvato da un consiglio direttivo in cui ben cinque
sono i “new entry”. Il Cosiglio Direttivo è formato da Marco Rossoni
segretario, Federico Bisotti direttore sportivo, Luca Acerbi vice presidente, Alessandro Goldaniga ed Emilio Brunetta responsabili del
campo di allenamento, Gianni e Paolo Canavese, Giorgio Scandelli e
Angelo Bertolotti. Visto il grande rinnovamento avvenuto all’interno
della società, il club ha deciso per questa stagione di “rodaggio” di soprassedere all’organizzazione di manifestazioni titolate, riservandosi
di valutare l’opportunità di organizzare durante l’anno delle competizioni a livello promozionale.
Ben diverso invece l’impegno a livello agonistico, dove la compagine cremasca avrà ancora al via tutti i suoi migliori piloti.
Infatti lo “squadrone” che schiererà l’AMC 93 sarà composto da
piloti che danno garanzia assoluta di successo, come Alessandro Goldaniga fra i Major, che difenderà il suo primato a livello regionale e
il secondo posto nell’italiano di Enduro; insieme a lui saranno protagonisti anche Ricky Cattaneo, Angelo Bertolotti, Fausto Urgnani, i
fratelli Franco e Mauro Pilenga e Giuseppe Fiorentini. Fra i Senior,
è ancora quella dell’AMC 93 la squadra da battere a livello regionale, con Marco Rossoni, Alberto Marazzi, Andrea Locatelli, Davide
Mandotti, Mattia Stefani e Alessandro Fendillo. Ma il presidente Mariani potrà contare anche sul giovane “seigiornista” Edoardo Corrù
fra gli juniores, affiancato da Bisotti e dal piacentino Galli. Infine fra i
cadetti i riflettori sono tutti puntati su Carlo Cabini, che al suo ultimo
anno nella 50 cercherà di ottenere un risultato di prestigio. Con lui
il giovane Niccolò Mariani nella 125. Infine fra le Ladies, Raffaella
Cabini costituisce ormai una certezza, sia a livello regionale che nazionale. Il primo appuntamento agonistico sarà 2 marzo agli Assoluti
d’Italia ad Alassio, gara molto bella e impegnativa, che servirà ai nostri piloti come allenamento per il primo vero weekend importante
della stagione, quello del 9 marzo, nel quale i fratelli Cabini, Rossoni,
Corrù e Stefani saranno impegnati nella prima prova del Campionato
Italiano under 23 in Sicilia vicino a Taormina, mentre i Major saranno
di scena a Chieve per la prima prova del Campionato Regionale, con
Alessandro Goldaniga favorito d’obbligo.
Anche quest’anno è stata confermata la convenzione con il Comune di Crema per la concessione del Campo di allenamento per i piloti
dell’AMC 93, uno dei pochi club in Italia a poter usufruire di un campo di questo genere e per questo motivo molto grato all’amministrazione comunale.
PODISMO: 40° Festival Nazionale del Podista
D
omani presso l’oratorio di San Bernardino a Crema è fissato il
ritrovo (ore 8-9 la partenza) per la gara 40° Festival Nazionale del
Podista, organizzata dal Gruppo Podisti Crema. Si tratta di una corsa
su un percorso pianeggiante nella campagna cremasca, lungo il fiume
Serio, su strade comunali con traffico limitato, senza difficoltà.
I percorsi sono di km 8, 15, 21 e 30: la manifestazione è valida per
la vidimazione Fiasp-Piede Alato per i concorsi internazionali IVV e
omologata dal Comitato Provinciale Fiasp di Cremona.
Il contributo per partecipare è di 4 euro con riconoscimento (kg 2 di
riso Carnaroli) e di 2 euro senza riconoscimento.
Saranno inoltre premiati i primi dieci gruppi più numerosi (Trofeo
più trapano Black&Decker, piumone matrimoniale, barbecue, carrello
pieghevole, cesto alimentare o 10 kg di pasta). Dall’ 11° gruppo in poi
trofei e coppe più premi a sorpresa fino a esaurimento.
Alle signore partecipanti infine sarà consegnato un simpatico omaggio (fino a esaurimento) e, per tutti, sarà disponibile un coupon sconto
per l’ingresso al Carnevale che proprio nella giornata di domani in
città vivrà la sua seconda sfilata dei carri allegorici.
Per le iscrizioni si può telefonare entro le 22 di questa sera a Maria
(0373/250252 - 338/3421010, e-mail [email protected]), a Bassano (0373/85046) oppure a Luigi (0373/419210). Sul sito Internet
www.podisticrema.net è consultabile la cartina del percorso.
F.D.
BASKET DNC
RUGBY: impresa Crema
L’Erogasmet
rialza la testa
di TOMMASO GIPPONI
R
ialza la testa l’Erogasmet Crema, che domenica scorsa ha messo fine alla sua striscia di
quattro stop di fila andando a espugnare il campo della Carpe Diem Calolziocorte per 65-68. E
non inganni la classifica, che vede i lecchesi ultimi, visto che sono in un ottimo periodo di forma
dove han battuto, tra le altre, anche la capolista
Imola. Crema si è presentata a questo impegno
in pessime condizioni, senza anche il suo bomber Galiazzo bloccato da un problema alla caviglia, ma con tanta voglia di riscatto. L’ha mostrata fin dai primi possessi, dove la difesa è stata
efficace e l’attacco molto distribuito e dove sono
arrivati punti importanti anche da giovanissimi
come Dedda e Airini. Il cambio di passo l’Erogasmet lo ha avuto nella terza frazione, con un
parziale di 13-22 che è risultato poi decisivo nel
match. Protagonisti in questo frangente uno dei
migliori Denti della stagione, ma soprattutto un
super Cardellini, mvp di giornata con 26 punti.
Nell’ultimo quarto le forze hanno iniziato a
mancare e così Calolzio si è avvicinata, arrivando anche a meno 1. Decisivo però è stato ancora
Cardellini, prima con due liberi a segno, e poi
con la rubata sul possesso del possibile pareggio da parte degli avversari. Una vittoria che fa
veramente morale oltre che classifica. Ora però
bisogna darle un seguito.
Questa sera i biancorossi riceveranno alle 21
alla Cremonesi un Bernareggio assolutamente
da battere. La classifica permette ancora ai cremaschi una risalita verso posizioni più nobili della griglia playoff (al momento sarebbero testa di
serie numero 6) ma è indispensabile continuità.
E forse anche un’aggiunta di mercato, che la dirigenza sta vagliando, ma solo se in grado di dare
davvero un contributo importante.
Carpe Diem-Erogasmet 65-68 (16-18; 34-33;
47-55)
Erogasmet Crema: Denti 16 (7/12), Anzivino
5 (2/4), Cardellini 26 (3/4, 5/7), Degli Agosti 1
(0/2, 0/1), Colnago 10 (3/5, 1/5), Tagliaferri 3
I
(1/2 da tre), Airini 3 (1/1 da tre), Dedda 2 (0/1,
0/1), Persico 2 (1/5), Fontana. All. Galli.
Classifica: Virtus Imola 28, Virtus BG Terno 28; Milanotre Basiglio 26; Robur Saronno
24, Cocoon Lissone 24; Nervianese 20, Erogasmet 20, C. Murri BO 20; Sml S.Lazzaro 16,
Iseo Pisogne 16; Bk 2000 RE 12, MgKVis 12;
P.Bernareggio 10, Cd Calolziocorte 10.
UNA SIMECOMM CONVINCENTE
Convincente successo della SimeComm Ombriano, contro un Prevalle al completo (con lo
spauracchio Chahab, reduce da una prova da 29
punti nel blitz di Viadana) e vincente all’andata
alla Palestra Cremonesi.
I rossoneri, scesi in campo con buon piglio,
hanno faticato per i primi 8 minuti, per poi sciogliersi pian piano in attacco e limitare anche in
difesa il pericoloso attacco bresciano. Il parziale
di 4-18 che ha indirizzato la gara verso i ragazzi di Malaraggia, al quarto hurrà consecutivo, è
stato opera di Cerioli e Ghiretti, che uniti alla
difesa di Boccalini e Piloni sull’argentino, hanno
consentito il decisivo allungo (22-36).
In apertura di ripresa gli unici 5 minuti di difficoltà per i cremaschi, con Bergomi e Sargiotto
a ricucire fino al 34-40. Qui, Manenti ha confezionato otto punti “in un amen” grazie a due
triple e una rubata d’autore, mettendo al sicuro
la vittoria con grande anticipo (39-58 al 31’), coadiuvato dai rimbalzi di Gialdini e Baggi. L’attacco si è prematuramente fermato ma per Piloni
e soci è stata la difesa a fare la differenza, che ha
chiuso ogni velleità di rimonta per la compagine
di Apollonio, ora a 6 punti dalla SimeComm.
Per gli ombrianesi, ieri sera trasferta della verità
a Sustinente, per vendicare la brutta sconfitta casalinga dell’andata.
Prevalle-Ombriano 53-63 (16-19; 22-36; 3956)
Ombriano: Martinenghi 2, Manenti 15, Ghiretti 4, Cerioli 12, Piloni 10, Gialdini 8, Guercilena, Broglia ne, Boccalini 7, Baggi 5. All. Malaraggia.
NUOTO: i piazzamenti del Gam Team
A
rchiviato il trofeo di Edolo per la G.A.M.Team sezione di Crema è
tempo di regionali. Primo appuntamento sabato scorso 15 febbraio
a Milano per le distanze lunghe, con Davide Viviani che nel capoluogo ha gareggiato sulla distanza dei 1500SL fermando il cronometro a
16.47.27, piazzandosi al dodicesimo posto assoluto. La domenica le
gare si sono svolte a Monza per i maschi (accompagnati dall’allenatrice
Veronica Massari), mentre a Milano le femmine erano accompagnate
da Priscilla Costi. Nella piscina monzese hanno gareggiato, alla mattina Jonathan Cattaneo, Davide Viviani, per la staffetta 4x200SL (cat.
Junior) con altri 2 componenti di altre sezioni della G.A.M. Team contribuendo a portare la squadra all’ottavo posto con il tempo complessivo
di 8.04.05. Nel pomeriggio gli atleti si sono cimentati nelle gare individuali. Si parte con i 200FA: qui Jonathan Cattaneo totalizza il tempo di
2.12.73 piazzandosi al settimo posto assoluto (cat. Junior.96). Matteo
Barcillesi ferma il cronometro a 2.18.47 e conquista il decimo posto (cat
Ragazzi 99), migliorando il suo personale di oltre 6” Andrea Martellosio termina la sua gara in 2.22.21 e si piazza al sedicesimo posto (cat.
Junior 98). Ultima gara della giornata i 400SL, tocca ancora a Jonathan
Cattaneo che totalizza il tempo di 4.13.03 e si piazza al ventunesimo
posto (cat. Junior). In mattinata a Milano Marianna Catena (cat. Junior
98) gareggiava nella staffetta 4x200SL, totalizzando il tempo personale
di 2.10.00 che vale alla squadra l’ottavo posto in classifica con il tempo
di 8.54.55.
mpresa del Crema Rugby, capace di andare a vincere per 3-5
sul campo del Cus Milano e così
facendo conquistare il terzo posto
in classifica. Era una sorta di prova
del 9 per i cremaschi, che hanno
dimostrato grandissima consistenza. Sono partiti piano, contenendo
però bene un Cus Milano che aveva
iniziato all’arrembaggio, ma che è
riuscito a mettere punti a tabellone
solo al 30’ con un calcio piazzato.
Nella ripresa il cambio di passo
dei cremaschi. Decisive le sostituzioni ordinate da mister Zaini, che
decide di cambiare le ali mettendo
peso e potenza alla linea dei trequarti con gli inserimenti di Locatelli e
Mulazzani. Proprio i due subentrati
hanno dato inizio all’azione decisiva, chiusa con la meta di Cella che
è valsa la vittoria. Il resto era puro
contenimento degli avversari, con
anche un po’ di fortuna sottoforma
del palo che ha respinto un piazzato. Gli esami non finiscono mai
comunque, e dopo questo weekend
di pausa i neroverdi saran chiamati a un’altra prova difficile in casa
con Dalmine domenica prossima.
Ottime notizie arrivano anche dalle
giovanili. L’Under 14 si è imposta
per 0-66 sul campo del Tradate con
una bellissima prestazione. Ben 12
mete neroverdi all’attivo contro nessuna degli avversari, in una partita
con un unico padrone. Bel successo
esterno anche per l’Under 16, 10-22
sul campo dei Gerundi. Infine, terzo
successo esterno per l’Under 18 passata 25-34 sul campo dell’Elephant
Gossolengo. Sempre in vantaggio la
formazione cremasca, che ha visto
riavvicinarsi i padroni di casa nel finale causa un calo di concentrazione e fisico visto il campo pesante. Lo
stesso gruppo poi, molto affaticato,
ha perso in casa 5-28 contro il Cernusco. Nel weekend diversi impegni
per le giovanili. Aprirà la Under 16
oggi alle 17 in quel di Segrate contro il forte Cus, mentre domani alle
10 spazio ai più piccoli. A Rovato
di scena i piccoli del minirugby
contro padroni di casa, Raptors e
Scorpions mentre la Under 12 sarà
a Cesano Boscone. Chiuderà la U
14 impegnata in casa alle 11.
tm
PALLANUOTO: ko con Lodi poi bene con Piacenza
Supermercati Punto Sma-Essercina Argo Piacenza 12-5 (3-0/3-1/42/2-2)
upermercati Punto Sma Crema, squadra di pallavolo diretta da Massimo Parietti, ha iniziato il suo campionato con una sconfitta in quel
di Lodi contro il Wasken Fanfulla, ma nel secondo turno della qualificazione per il campionato di promozione si è nettamente imposta all’Essercina Piacenza con il punteggio di 12-5. La compagine cremasca ha
rinnovato la rosa, con l’innesto di molti giovani che gareggiano nell’Under 17 e il gradito ritorno di Lorenzo Giusti della Bissolati; di contro
Stefano Calenti ha appeso la calottina al chiodo per motivi professionali
che lo hanno allontanato da Crema.
Il campionato di Promozione quest’anno si volge in due fasi, prima
le sedici squadre iscritte si battono in un minitorneo suddivise in quattro
gironi, poi le prime due classificate di ogni raggruppamento si cimenteranno per la scalata alla serie C; le altre faranno il campionato di consolazione. Dopo la sconfitta iniziale nel secondo incontro mister Parietti
ha potuto schierare la formazione tipo e i risultati si sono visti immediatamente. Con Pini vigile in porta, gli altri si sono fatti valere con la
tripletta di Comassi, le doppiette di Giusti, Bocca e il capitan Marta,
infine le reti di Sancristofaro, Madonini e Riboni. In gara anche Diego
Marchesi, Napolitano, Visioli e Radaelli. Stasera incontro decisivo per
il passaggio contro il Travagliato e se la formazione sarà al completo
porterà a casa un risultato di prestigio.
S
Basket A2: TecMar, prima sconfitta nella seconda fase contro Brindisi
P
rima sconfitta per la TecMar Crema in questa seconda fase, in casa per 51-59 contro la
Futura Brindisi. Uno stop che però non lascia
più di tanto l’amaro in bocca. Le cremasche,
infatti hanno offerto una prestazione assolutamente nel solco delle ultime, di grande concretezza e intensità. Semplicemente di fronte
hanno trovato una squadra più forte, che nel
momento decisivo ha saputo cambiare passo e
involarsi verso la vittoria.
Crema ha giocato molto bene per almeno
tre quarti, è stata anche avanti bene, a un certo
punto di 12, riuscendo con la circolazione di
palla e la chiarezza delle idee ad attaccare una
difesa che era molto più fisica, difendendo a
sua volta con uguale efficacia. Brindisi comunque è grande squadra in tutto e per tutto, e nella ripresa prima ha rimontato, per poi allungare nel finale grazie alle giocate della sua leader
emotiva Perseu. Poco male comunque. La strada per la salvezza è ancora tutta da percorrere,
e il prossimo impegno in questo senso è fondamentale. Oggi pomeriggio, infatti, Caccialanza e compagne faranno visita al Viterbo ultimo
in classifica, due punti assolutamente da fare
per iniziare a mettere un margine di sicurezza
in graduatoria tra sé e le avversarie.
TecMar Crema-Futura Brindisi 51-59 (18-
cato l’ennesima partita di grande coraggio ma
alla fine si è dovuto arrendere per 35-48. Prima
metà comunque, molto positiva per le ragazze
di Daniela Doldi, chiusa anche avanti di 1.
Nella ripresa però la maggior esperienza delle bresciane ha indirizzato il match dalla loro
parte. C’è però all’orizzonte una grande occasione di riscatto, visto che questo pomeriggio
Bertolli e compagne faranno visita al Vignate,
ultimo in classifica e già sconfitto all’andata.
13; 30-24. 42-41)
TecMar Crema: Conti 7 (1/3, 1/3), Zagni 1
(0/2, 0/2), Capoferri 13 (1/4, 2/2), Scarsi ne,
Giosuè ne, P. Caccialanza 11 (4/8, 1/3), Cerri
7 (3/5), S. Caccialanza ne, Rizzi 4 (2/6, 0/5),
Picotti 8 (2/5, 0/5). All. Visconti.
Risultati terza andata: Ants Viterbo-FeBa
Civitan. 60-58; Salerno-BonfiglioliFE 77-73;
TecMar Crema-Futura Brindisi 51-59.
Classifica: Futura Brindisi 14; Salerno Bk 8,
Bonfiglioli FE 6, TecMar Crema 6, FeBa Civitanova 4; Ants Viterbo 2.
BASKET C FEMMINILE
Nuova sconfitta per il Basket Femminile
Crema, che contro il Fionda Bagnolo ha gio-
PROMOZIONE
Doppio successo per le formazioni cremasche di Promozione. La Banca dell’Adda
Rivolta ha colto un’importante vittoria a Cicognolo contro il Fadigati per 59-66. Dopo
tre quarti di marca locale, decisivo il 9-22 rivoltano nell’ultimo periodo con un Segalini
mattatore da 19 punti consecutivi. Domani
pomeriggio alle ore 17.30 i rivoltani ospiteranno l’Oglio Po, mentre il prossimo venerdì sera
saranno ospiti a Cremona del Cral. Larghissimo successo invece per la Conad Offanengo,
che contro l’Urania ci mette quasi due quarti a
carburare, ma poi volta via nella ripresa prendendo anche 30 punti di margine e chiudendo
sull’81-52. Offanenghesi chiamati venerdì alla
riconferma sul campo della Leonbasket. tm
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2014: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
44
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Vi aspettiamo!
Vi aspettiamo!
Vi aspettiamo!
ARTIGIANATO
Libera Associazione
Artigiani
Supplemento gratuito n. 7 a Il Nuovo Torrazzo n. 8 del
22 febbraio 2014
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE
D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
E-mail: [email protected] - Queste pagine anche su Internet: http://www.liberartigiani.it
Protesta delle imprese. Artigiani e commercianti a Roma contro tasse e burocrazia
«A rischio la pace
sociale del Paese»
Hanno manifestato martedì scorso in piazza del Popolo, a
Roma, in 60-70mila. Un incredibile colpo d’occhio. A portare nella capitale artigiani, commercianti
e piccoli imprenditori è stata Rete
Imprese Italia, la sigla che coalizza
Casartigiani (la Confederazione
di cui fa parte anche la Libera Artigiani di Crema), Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti. Sigle che rappresentano
un esercito di 4.383.500 unità produttive che occupa più di 24 milioni di persone, dà lavoro a oltre
17 milioni di dipendenti e crea
un valore aggiunto di 1 miliardo
e 400 milioni di euro. La politica
farebbe bene a non sottovalutare
questa incredibile forza d’urto sia
economica che di rabbia in corpo.
crollato dell’6-7% per le micro e
piccole aziende. «Se non si cambia
rotta, a rischio è la pace sociale»
hanno detto i responsabili delle
cinque associazioni di categoria.
Un altro degli obiettivi della
protesta era quello di farsi ascoltare, perché è questo che lamentano
commercianti e piccoli imprenditori: non essere presi in considerazione da chi governa. E il loro urlo
di disperazione è stato come un
tuono che è arrivato in ogni parte del Paese. «La manifestazione
andava fatta senza alcun dubbio»
commenta il presidente della Libera artigiani, Marco Bressanelli.
«Siamo gente abituata a lavorare,
non a perdere tempo, ma, arrivati a
questo punto, è giusto attirare l’attenzione perché rappresentiamo
Sono state tre le principali richieste partite dal palco di piazza
del Popolo ai palazzi del potere
e delle istituzioni centrali: taglio
delle tasse perché la pressione fiscale sulle Pmi è arrivata al 54%,
20 punti percentuali oltre la media
europea; taglio della burocrazia
che costa 7mila euro ad azienda;
più facilità di accesso al credito che, invece, rispetto al 2009, è
una bella fetta del Paese. Quando
chiude o emigra una multinazionale, ci si straccia le vesti e si corre
ai ripari; invece, quando a chiudere sono tantissime piccole imprese, con gli stessi effetti in termini
occupazionali, non succede un bel
niente, ad l’eccezione degli enti locali e della regione Lombardia con
cui stiamo, faticosamente, lavorando per tutelare la libera impre-
sa. Al contrario, la politica nazionale, nonostante i ripetuti buoni
propositi, di fatto non ha ancora
fatto nulla per noi, che siamo pur
sempre l’ossatura del sistema economico di questo Paese»
Si dice da anni, ormai, avverte
Bressanelli, «che le micro, piccole imprese e le partite Iva devono
essere messe al centro dell’agenda
politica, ma poi ci si dimentica
che esistono. «Ci sarebbe da ridere, se la situazione non fosse così
tragica, quando penso che l’unica semplificazione che il governo
è riuscito ad attuare riguarda gli
sgravi di impegni e oneri a favore
della pubblica amministrazione,
mentre nella lotta all’evasione ci
si concentra su chi deve sopportare già un’alta pressione fiscale.
Per carità, le tasse vanno pagate,
lo voglio sottolineare, ma un imprenditore non può essere ridotto
a lavorare almeno fino a luglio di
ogni anno solo per gli uffici delle
imposte».
Invece delle agevolazioni fiscali
tanto invocate, le piccole imprese,
come si diceva sopra, lamentano il
fatto che le tasse a loro carico non
sono per nulla calate, anzi (vedi
Irap e Imu su capannoni e negozi). Non sono nemmeno diminuiti gli oneri burocratici, perché
gli imprenditori sono costretti a
trascorrere metà del loro tempo a
compilare carta, utile solo a mantenere una burocrazia gigantesca.
«Se a questo aggiungiamo la crisi economica che continua a far
male e la stretta del credito» spiega
ancora il presidente della Libera
artigiani, «si può capire perché le
piccole imprese vengono mandate in malora. Riguardo al credito,
va detto che le banche continuano a contrarre la loro offerta, nonostante la liquidità erogata loro
dalla Banca Centrale Europea.
Nel 2013, abbiamo avuto un’ulteriore contrazione del credito pari
all’8,5%».
Un ulteriore capitolo importante riguarda il credito che le stesse
imprese vantano nei confronti
della pubblica amministrazione.
Nonostante le sollecitazioni da
parte dell’Unione europea, che in-
vita ripetutamente il governo italiano a onorare il proprio debito
nei confronti dei fornitori, i soldi
sono ancora fermi per via di ritardi nella promulgazione dei decreti attuativi e dei regolamenti che,
guarda caso, sono proprio di competenza della burocrazia centrale.
«Si parla di 85 miliardi di euro»
conclude Bressanelli, «mentre,
nel frattempo, ci sono aziende che
continuano a chiudere proprio per
mancanza di liquidità. Noi artigiani non chiediamo la luna: vogliamo solo che ci lascino lavorare,
senza essere vessati continuamente e abbandonati in balìa di regole
assurde e incerte. Solo così potremo tornare a produrre ricchezza
per il Paese. Con l’assistenzialismo
sociale puro e semplice non si va
da nessuna parte».
La TUA IMPRESA è al centro delle attenzioni
A NE
R
BE AZIO NI
I
L I IA to
OC TIG daca
S
AS AR o sin
u
il t
ZI
I
RV
SE enze
TO nsul
A
AN ue co che
I
IG le t ecifi
T
p
AR per s
SA e
E
n
PR azio line
M
TI form e on
R
A r la ale
n
pe izio
d
tra
ria
I
a
i
D
FI nanz lato
T
o
AR a fi gev
z
en ito a
t
s
ssi ed
l’a il cr
e
SA ante
A
E ost
TO a e c ti
A
N ert ona
O
R esp nsi
T
PA ano r i pe
a m pe
n
u
2 SABATO 22 FEBBRAIO 2014
ARTIGIANATO - LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
IL NUOVO
Un nuovo brand ed una nuova agenzia per valorizzare le aziende italiane nel mondo
Nasce il Made by Italians
Da un’idea progettuale di imprenditori cremaschi nasce il progetto
«Made by Italians», che intende dichiarare, valorizzare e certificare che
un determinato prodotto/servizio
viene costituito interamente da maestranze qualificate operanti secondo
la tradizione artigianale, progettuale
e culturale italiana. Infatti il marchio
«Made in Italy» non basta più a garantire l’autenticità della qualità produttiva italiana.
Molte aziende - straniere e non producono in Italia per poter appiccicare - su un capo di abbigliamento,
prodotto alimentare o bene di consumo e industriale - il logo «made in
italy», che pure è soggetto a massicce
e gravi contraffazioni che finiscono
con l’inquinare l’immagine della qualità originale italiana nel mondo.
D’altra parte ormai molte aziende italiane producono all’estero gran
parte dei loro manufatti e riservano al
loro territorio solo le fasi finali o accessorie del lavoro di rifinitura o confezionamento. Anche in questo caso
per potersi avvalere dell’immagine
«Made in Italy».
Vi sono tuttavia imprese che hanno scelto di non delocalizzare fuori
dal paese le loro strutture produttive,
consapevoli del fatto che la qualità
industriale non è clonabile. Naturalmente non basta un marchio o due a
garantire la qualità della lavorazione
artigiana. Il concept «Made by Italians» sposta però l’attenzione dal
luogo di produzione a chi produce,
che diviene protagonista prima ancora del territorio, del paese in cui opera. La maestria risiede nella capacità
progettuale, nell’esperienza e nella
perizia degli artigiani e dei produtto-
ri, dei progettisti e dei professionisti,
non in un mero contesto geografico.
In un mondo globalizzato la capacità artistica e produttiva può del
resto spostarsi a piacere nel mondo.
Non è più vincolata ad una zona
specifica. L’intelligenza, l’esperienza,
sono diventate “mobili”. La tecnologia le ha rese ubiquitarie.
Questo vale soprattutto per le imprese che producono servizi, dalla
che rispettano il nuovo «protocollo di garanzia» della artigianalità e
progettualità italiana, vuole essere
anche uno stimolo alla creazione di
un percorso di certificazione vero e
proprio per garantire ai clienti finali
una reale qualità, non più vincolata
a un luogo, ma all’operatore, al creatore, all’artigiano, al produttore, alla
qualità e continuità dell’intera filiera
produttiva. E’ un marchio pensato
Ma il «Made by Italians» non si
limita a pura immagine. Nel corso
dei prossimi mesi, infatti, con la realizzazione di un sito web si verrà a
creare una vera e propria agenzia
di servizi autonoma per le imprese
italiane che intendono valorizzare i
loro prodotti/servizi e la loro specifi- Giuseppe Zucchetti, segretario
cità produttiva, innovativa e culturale della Libera Artigiani di Crema
nel mondo. L’agenzia offrirà, oltre al E’ una business competition, ma
percorso inerente il protocollo di ga- non soltanto. Ecco tutte le novità.
ranzia «Made by Italians», formazione ad hoc, consulenza di marketing e
comunicazione, servizi di traduzione
e molto altro. Referente: [email protected]
La migliore delle
start-up sarà scelta
in un Concorso
Bollettino di guerra
ideato dalla Libera
2013, hanno chiuso La Libera artigiani sta puntando
121mila artigiani
(331 ogni giorno)
consulenza e formazione alla capacità progettuale logistica. Il proprio
imprinting culturale e antropologico
può quindi essere espresso e valorizzato ovunque. Si può produrre in
Italia utilizzando bassa manovalanza
o insediare valenti operatori in Cina:
quel che conta è l’italianità intesa
come tradizione professionale, sensibilità, maturità esperienziale. Ma
questo nuovo marchio, del quale
potranno dotarsi solo le imprese
per l’intera categoria dei produttori
italiani. Il messaggio è dunque chiaro: le persone non valgono meno del
territorio nel quale lavorano.
Non si possono ridurre a realtà geografica, a luogo, a «terroir». Il
marchio «Made by Italians» intende valorizzare il fattore umano e il
grande patrimonio di esperienza,
tenacia, sensibilità e capacità produttiva degli artigiani, degli industriali e dei progettisti italiani.
Mi stavi aspettando
DAL 1956
I numeri di Unioncamere certificano il tributo che le imprese artigiane continuano a pagare alla crisi.
Il numero degli artigiani che hanno
chiuso nel corso del 2013 è stato di
quasi 121mila unità (331 imprese
al giorno). Un disastro. Dal 2008
al 2013, gli anni della crisi, hanno
cessato di esistere oltre 711mila
imprese artigiane. Una decimazione che ha coinvolto tutti i settori:
dall’edilizia ai trasporti, dalla manifattura ai servizi. Dobbiamo abbandonare una politica fatta solo di
tagli e di tasse. Senza investimenti e
il rilancio dei consumi si arriva alla
distruzione del sistema produttivo
e all’indebolimento progressivo del
Paese».
i riflettori sulle start-up, create soprattutto da giovani. L’obiettivo: premiare la migliore tra le start-up della
provincia - valutate da una giuria di
imprenditori e manager del mondo
imprenditoriale ed accademico - ma
iniziando a mettere queste nostre
imprese in concorrenza con le realtà
simili delle province vicine dove Casartigiani, a cui la Libera appartiene,
ha radici solide. Secondo il direttore
di Libera artigiani, Giuseppe Zucchetti, dovrà diventare un appuntamento con l’innovazione e che ogni
anno dovrà crescere per interesse.
I team in gara, infatti, dovranno cimentarsi in giornate di elevator pitch
(la presentazione in pubblico dei
progetti, e rifarla davanti a esperti
delle associazioni di categoria e nelle banche). Il concorso dovrà essere
molto di più, quindi, di una business
competition.
CRESPIATICO MARINO DOMENICO
IMPIANTI ELETTRICI - CIVILI - INDUSTRIALI - TECNOLOGICI
IMPIANTI FOTOVOLTAICI - MONITORAGGI ENERGETICI
MANUTENZIONE ED ASSISTENZE PROGRAMMATE
BAGNOLO CREMASCO (CR)
Certificazione SOA-OS30 di 2° Livello
è stata
dura lo so
PASTICCERIA
Via delle Industrie, 18
Tel. 0373 648043
Cell. 335 5331954 - Cell. 335 7721748
[email protected]
www.crespiaticoimpiantielettrici.it
Motorizzazione Cancelli
Assistenza Autorizzata
La Treccia d’Oro
ma ora sono
arrivata
Nuova Voleex C20
1.500 c.c. Bz/Gpl
L’auto ke non c’era
Per te all’acquisto un pieno di GPL esibendo questa pagina
Cav. Vittorio Maccalli
Crema · piazza Garibaldi, 77 Tel. 0373.257.643
TIPICO
ARTIGIANALE
CREMASCO
· CARPENTERIA IN FERRO E INOX
· SERRAMENTI E FACCIATE CONTINUE IN ALLUMINIO
· PORTONI, CANCELLI E CANCELLATE
· SEMILAVORATI A MISURA E TENSOSTRUTTURE
zona industriale MADIGNANO CR vicino
☎ 0373 658833 [email protected]
Dal 1987... una squadra... uno scopo... IL CLIENTE SODDISFATTO!
preventivi e consulenze gratuite
VIA DELL’ARTIGIANATO, 15 - ZONA P.I.P. - MONTODINE (CR) ☎ 0373 66274  0373 668021
e-mail: [email protected]
ARTIGIANATO - LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
TORRAZZO
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
3
Artfidi - I dati 2013 per Lombardia, Crema e Cremasco
Più soci, meno richieste di fido
Il motivo? La sfiducia nei confronti delle banche. Novità: garanzie rilasciate anche per le partite Iva
In attesa che, secondo le promesse
fatte, la regione Lombardia rifinanzi i
Confidi, come è già successo nel 2013,
mettiamoci ancora nelle mani del nostro Confidi perché - bisogna sempre
ricordarlo - oggi un artigiano che da
solo va allo sportello a chiedere un
prestito rischia, spesso, di essere messo
alla porta, mentre se va accompagnato
dalla garanzia e dall’istruttoria positiva
del suo Confidi, ha (il più delle volte)
maggiore facilità di ottenere un finanziamento.
Se su questi argomenti non si può
demordere, vediamo qual è la situazione. Come è andata nel 2013? Marino
Crespiatico, presidente del Comitato
di Crema e vice presidente di Artfidi
Lombardia, vede il bicchiere ancora
mezzo pieno, anche se non nasconde
le difficoltà. Per esempio? «La maggior
parte delle richieste di fido anche l’anno scorso hanno riguardato la liquidità,
mentre poche sono state quelle presentate per gli investimenti. Sulle sofferenze, non siamo conciati male. Anzi. Gli
Francesco Gabrielli, direttore di Artfidi Lombardia, il Confidi che ha la sede a Brescia.
Diventa un obbligo, quindi, sostenere i Confidi, soprattutto quelli ex 107,
come Arfidi Lombardia, che hanno
avuto il merito, la capacità e coraggio
di porsi sotto la vigilanza di Bankitalia
- con tutta la ristrutturazione che ne è
conseguita in termini di personale, capacità professionali, incremento patrimoniale e costi della struttura - pur di
supportare i propri soci.
artigiani onorano i loro debiti. Il vero
problema riguarda alcune banche:
sono lente nell’erogare i finanziamenti,
e in alcuni casi, non tanti per fortuna,
hanno rifiutato di finanziare o hanno
lasciato scadere le pratiche appoggiate
da Artfidi. Sicuramente la maggiore
operatività l’abbiamo avuta con le banche che hanno più storiche radici nel
nostro territorio, e la velocità di ero-
gazione spetta senza dubbio alle Bcc».
Detto questo, Crespiatico aggiunge, a
sostegno del mondo bancario: «Capisco che tra moratorie e sofferenze, gli
istituti di credito possano avere i loro
problemi».
Ma come stiamo a numeri? La telefonata è d’obbligo a Francesco Gabrielli, direttore di Artfidi, il Confidi che nel
2013 ha raggiunto in Lombardia 22.481
soci, con un incremento di 1.538 soci.
Per quanto riguarda Crema, al 31 dicembre dello scorso anno, i soci erano
2.130, cioè 84 in più del 2012. Le richieste di finanziamento giunte ad Artfidi
Lombardia sono state 2.264 (appena
-1,37% rispetto ai 12 mesi precedenti),
mentre per quanto riguarda la nostra
città e il nostro territorio le pratiche si
sono ridotte a 262, cioè il 13% in meno
nei confronti del 31 dicembre 2012.
Il motivo? Gabrielli non ha dubbi:
«La riduzone delle richieste di finanziamento è dipesa in gran parte dalla
consistente chiusura delle banche a
erogare credito. Conoscendo bene questa situazione, ci sono stati artigiani che
non hanno presentato alcuna domanda di fido». Ed ecco, infatti, gli importi
delle richieste di finanziamento, approvate da Artfidi e dalle banche: 140
milioni di euro in Lombardia, di cui
20 milioni a Crema (-10%). Il motivo
delle richieste: il 65% a Crema (il 62%
in Lombardia) per liquidità, cioè per
far fronte a mancati pagamenti della
pubblica amministrazione o dei clienti,
e solo il 35% per investimenti (il 38% in
Lombardia). L’erogato medio: si è passati da 74.361 euro del 2012 ai 71.921
euro del 2013 (-3,28%).
Come rimediare a questa situazio-
Marino Crespiatico, presidente del Comitato di Crema e vice presidente di Artfidi Lombardia.
ne? Gabrielli non svela alcuna nuova
strategia, ma Artfidi Lombardia sta
sottoscrvendo opportuni accordi con
nuovi istituti di credito che sono disposti a finanziare le piccole e medie
imprese. «E possiamo dire di essere
soddisfatti delle opportunità offerte».
Due altre le novità. Nel dicembre
scorso è stata incorporata in Arfidi
Lombardia la cooperativa di garanzia
Acai di Varese nell’ottica di consolidamento territoriale del Confidi, di cui
fa parte anche la Libera artigiani di
Crema, e del rafforzamento patrimoniale della struttura. Piccolo confidi
storico lombardo con oltre 600 imprese iscritte (ecco spiegato, in parte,
l’incremento
delle aziende iscritte al
riparazione
Confidi), Acai di Varese ha rilasciato
autovetture
garanzie per 10 milioni di euro. Con
questa operazione, si è rafforzata la
territorialità del nostro Confidi (che
unisce Brescia-Crema-Lodi-MilanoSeveso - per quanto riguarda MonzaBrianza - e ora Varese).
L’altra novità è che da gennaio
2014, Arfidi Lombardia è abilitato al
rilascio di garanzie fidejussorie ai liberi professionisti aventi partita Iva;
si ricorda, inoltre che questo consorzio è anche autorizzato a rilasciare
l’attestazione di capacità finanziaria
per gli autotrasportatori. Le modalità
operative e le condizioni sono le medesime ad oggi adottate per le piccole
e medie imprese.
BOSCHIROLI F.LLI
RIPARAZIONE AUTO
elettrauto
meccanico
SCADENZARIO
Le scadenze fiscali e previdenziali
si potranno consultare collegandosi
al sito della sede nazionale di Casartigiani www.casartigiani.org alla
voce rubriche-scadenzario fiscalescadenzario previdenziale
tagliandi
BOSCHIROLI
F.LLI
completi
BOSCHIROLI
F.LLI
BOSCHIROLI
F.LLI
Oltre 50 anni di esperienza
PROGETTAZIONE E COSTRUZIONE APPARECCHI A PRESSIONE - PACKAGE PREMONTATI
Cremosano - via dei Tigli, 3/A - Tel. 0373 273003 - Fax 0373 274367
VENDITA
PELLET
riparazione
riparazione
riparazione
autovetture
autovetture
autovetture
bollino blu
elettrauto
elettrauto
meccanico
elettrauto
meccanico
meccanico
ricariche
tagliandi
aria condizionata
completi
tagliandi
tagliandi
completi
completi
multimarche
multimarche
climatizzatori
bollino blu
bollino
bollinoblu
blu
ricariche
installazione
aria condizionata
ricariche
ricariche
viva voce
aria
ariacondizionata
condizionata
installazione
climatizzatori
LEGNA
Faggio · Rovere
Carpano · Robinia
diagnosi completa
multimarche
diagnosi completa
multimarche
diagnosi
completa
installazione
diagnosi
completa
DI PRIMA
QUALITÀ
DA ARDERE
STAGIONATA
che non teme
confronti
RIPARAZIONE AUTO
AUTO
RIPARAZIONE
RIPARAZIONE
AUTO
installazione
installazione
antifurti
climatizzatori
climatizzatori
installazione
viva voce
installazione
installazione
viva
voce
viva
voce
antifurti
il
cliente è
il cliente è
il
il nostro
nostro
il
è
il cliente
cliente
è
partner
partner
il
il nostro
nostro
antifurti
antifurti
Fratelli PICCINI
BIANCHESSI
348 4447904
348 4411841
PER STUFE E CAMINI
partner
partner
MADIGNANO (CR) - V.le Risorgimento, 18/20 - Tel. 0373.658978 - Fax 0373.658990
www.boschiroli.com - [email protected]
MADIGNANO
(CR)
- -V.le
Risorgimento,
18/20
- -Tel.
0373.658978
MADIGNANO
(CR)
V.le
Risorgimento,
18/20
0373.658978
Fax0373.658990
0373.658990
MADIGNANO
(CR)
- V.le
Risorgimento,
18/20
-Tel.
Tel.
0373.658978- --Fax
Fax
0373.658990
www.boschiroli.com
www.boschiroli.com - - [email protected]
[email protected]
www.boschiroli.com - [email protected]
4 SABATO 22 FEBBRAIO 2014
ARTIGIANATO - LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
IL NUOVO TORRAZZO
A Milano, al Mce 2014 di marzo (18-21),
prima convention nazionale degli idraulici
Evo, un evento nell’evento
Al momento sono otto le associazioni che hanno deciso di fare
sinergia. Tra queste anche la Libera artigiani di Crema
I loro obiettivi: più visibilità, formazione e riqualificazione.
Quella che si svolgerà in Fiera a
Milano-Rho sarà certamente una
manifestazione importante per gli
idraulici e termotecnici anche del
nostro territorio: infatti, dal 18 al 21
marzo prossimi, si svolgerà l’«Mce
2014» (acronimo di «Mostra convegno expocomfort»), la manifestazione biennale leader mondiale
nell’impiantistica civile e industriale: riscaldamento, condizionamento
dell’aria, refrigerazione, componentistica, valvolame, tecnica sanitaria,
ambiente bagno, trattamento dell’acqua, attrezzeria, energie rinnovabili
e servizi. Questo dell’impiantistica
è un comparto industriale tra i più
attivi al mondo ed è sempre più
strategico nello scenario economico
attuale perché da anni si distingue
per gli investimenti in innovazione
e tecnologie.
Il punto di forza di «Mce», dunque, è l’ampio respiro internazionale
come dimostrano i risultati dell’edizione 2012: 2.122 aziende presenti,
di cui più di 900 dall’estero, 155.301
visitatori, di cui 35.342 esteri provenienti da 136 paesi. Alla Fiera,
anche quest’anno, parteciperanno i
leader di mercato dei quattro settori
rappresentati (caldo, freddo, acqua
e energia) che saranno in grado di
mettere in vetrina le tecnologie più
innovative nei settori dell’idrotermosanitario, dei sistemi di climatizzazione e delle energie rinnovabili.
Tecnologia che sarà offerta a un pubblico evoluto di installatori e progettisti alla ricerca di sistemi in grado di
assicurare alte performance e bassi
consumi energetici.
Accanto al panorama espositivo,
inoltre, «Mce» 2014 proporrà una
fitta programmazione d’iniziative
culturali e scientifiche per offrire
spunti e riflessioni utili all’aggiornamento e alla programmazione
del business dell’oggi e del domani.
In poche parole, «Mce» è l’evento in
cui convergono business e aggiornamento professionale, innovazione e
sviluppo, nuove relazioni e opportunità di crescita.
Ma c’è un importante evento
nell’evento: la «Casa di Evo», cioè la
Casa degli idraulici e termotecnici
evoluti e in continua evoluzione che
sarà presente con un proprio stand
al Padiglione 9, H08 e H10, settore Idraulica-Attrezzerie. Non solo:
il 21 marzo, alle ore 14, nel Centro
congressi Stella Polare si svolgerà la
prima «Convention nazionale degli
idraulici», ideata e organizzata esclusivamente dagli stessi idraulici delle
- per ora - otto associazioni non a
scopo di lucro, sparse in tutta Italia
(tra cui, appunto, la Libera artigiani
di Crema). Questa convention servirà da trampolino di lancio di «Evo»,
e sarà l’inizio di un percorso collaborativo tra le varie associazioni che
vogliono rivalutare la figura degli
idraulici, categoria per troppo tempo
divisa, ma con una grande voglia di
organizzarsi, complici il lunghissimo
periodo di crisi e la consapevolezza
che solo l’unione tra idraulici-installatori-manutentori e progettisti può
mettere in risalto l’importante ruo-
La soluzione specifica
per Artigiani e Micro Imprese
� PREVENTIVI -DDT - FATTURE - EFFETTI
MAGAZZINO
� INVIO DOCUMENTI VIA E-MAIL
� SCADENZIARIO E PRIMA NOTA
� POSSIBILITÀ DI PASSARE I DATI ALLA
LIBERA ASSOCIAZIONE ARTIGIANI
IL TUTTO A EURO 20 MENSILI
concessionario
Libera Associazione
Artigiani di Crema
CREMA ☎ 0373.202796
www.ecosystemsrl.com
lo di questa catena produttiva, nella
quale operano gli idraulici.
Raduni nazionali di «Evo» ci sono
già stati in questi tempi a Roma, Pisa,
Brescia, Genova e a Santa Margherita Ligure (al quale ha partecipato anche la nostra Libera artigiani) dove
gli idraulici delle associazioni socie
da oltre un anno si scambiano idee,
proposte, consigli e intrecciano nuovi e interessanti rapporti. Con quali
obiettivi concreti? Li spiega bene
Gianpaolo Doldi, responsabile per
l’organizzazione cremasca della categoria degli idraulici e termotecnici.
«Evo potrà servire a tante finalità.
Quella, per esempio, di fare sinergia
tra le associazioni per riqualificare
l’immagine dell’idraulico nei confronti del mercato, sia civile che industriale; dobbiamo, insomma, essere più visibili e la prima convention
alla Fiera di Milano servirà anche a
questo. Un altro traguardo sarà quello di incrementare la nostra formazione tecnica coinvolgendo enti che,
attraverso corsi appositi per gli imprenditori e il personale, ci potranno
fornire gli aggiornamenti normativi e la documentazione tecnica di
nuovi impianti. Corsi che verranno
svolti, ovviamente, in sinergia con
le associazioni di “Evo”. In sintesi,
l’obiettivo finale sarà quello di rivalutare l’idraulico dal punto di vista
tecnico e della sua vita lavorativa»
«Evo» potrebbe diventare un
marchio che va a rendere visibili
e riconoscibili proprio gli idraulici superspecializzati sul mercato?
«Potrebbe essere un’idea da discutere durante la Fiera milanese nella
quale verranno, infatti, raccolte tutte le proposte, poi vagliate e, infine,
eventualmente concretizzate se interesseranno tutti gli idraulici».
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
SPOSI
1
DI
DICOEN
PERIOFO
NDIM TI
SPOSI
Collezione 2014
Collezione
Collezione
Sposa e 2014
Sposo 2014
Via Milano, 57 - Crema (CR) Tel. 0373 31793
www.happysposi.it - [email protected]
Via Milano, 57 - Crema (CR) Tel. 0373 31793
www.happysposi.it - [email protected]
studiomartignoni.com
studiomartignoni.com
Supplemento gratuito n. 8 a Il Nuovo Torrazzo n. 8 del 22 febbraio 2014
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA GIORNALE LOCALE ROC
APPRO
2
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Vademecum per gli sposi
CON LD’AIUTGAUNRTIOA
Vi presentiamo uno scadenziario per monitorare
le scelte necessarie che vi porteranno al giorno del sì!
FELICITÀ!
1 ANNO PRIMA
S
i avvicina la data del fatidico “sì” che farà
più felici i vostri cuori? Volete davvero
amarvi per tutta la vita? Pregate come
insegna papa Francesco: “Padre, dacci oggi
il nostro amore quotidiano”.
State dunque pensando al matrimonio? Anzi,
siete già in cammino per arrivare all’altare? Avete
dunque bisogno di qualche consiglio per realizzare
al meglio il sogno della vostra vita? Ecco, siamo qui,
ancora una volta con questo nostro magazine, un
appuntamento ormai tradizionale, per darvi qualche
buona idea.
Il nostro giornale vuole accompagnare i fidanzati
che ormai sono prossimi al matrimonio e devono
provvedere a tante cose.
Vi proponiamo i corsi di preparazione che la
diocesi organizza per prepararvi a realizzare un buon
matrimonio cristiano.
Ma per sposarsi occorre pensare pure all’abito, alle
fedi, al ristorante. Vi diamo qualche suggerimento.
E poi vi offriamo – questa è una novità – alcune
poesie della tradizione dialettale cremasca per allietare le vostre giornate di preparazione. Guardate poi
alcune fotografie di sposi che vi hanno preceduto...
belle vero?
Coraggio dunque. È un periodo un po’ difficile,
ma ce la farete!
Con l’augurio di tanta felicità.
Dodici mesi prima del giorno del “sì” è bene
avvisare i rispettivi parroci dello sposo e della sposa, scegliere la chiesa dove si svolgerà la cerimonia
(se non è la propria parrocchia bisogna chiedere i
dovuti permessi) e anche la location della festa seguente (tenendo presente che per locali prestigiosi
potrebbe anche non bastare un anno di preavviso). Ma è anche il momento per iniziare a scegliere la casa dove abitare. Meglio iniziare a guardarsi
intorno, visitando boutique e atelier per la scelta
dell’abito, per la sposa e per lo sposo.
4 MESI PRIMA
La sposa sceglie definitivamente il suo abito,
acconciatura e accessori. Anche lo sposo lo può
fare oppure attendere ancora un poco e riflettere
(non sul matrimonio s’intende, ma su come vestirsi per convolare a giuste nozze!). Si avvertono
i testimoni e si prenota il fotografo che curerà
l’album nuziale.
3 MESI PRIMA
Informarsi sulle modalità di organizzazione
del Corso di preparazione al matrimonio, organizzato dalla diocesi, obbligatorio per chi sceglie
di sposarsi in chiesa (ma potete anche cogliere
l’occasione di corsi organizzati anche antecedentemente a questa scadenza).
Meglio iniziare la consegna delle partecipazioni che può essere vissuta in modo intenso, visitando casa per casa i parenti, oppure in modo
più funzionale, spedendo parte degli inviti per
posta.
L’orefice vi attende per la scelta delle fedi che
vi accompagneranno per tutta la vita. Anche il
fiorista vi aspetta per definire con voi l’addobbo
floreale per chiesa e ristorante. Non dimenticate
di prestare attenzione all’automobile.
6 MESI PRIMA
2 MESI PRIMA
9 MESI PRIMA
Da qui la cosa si fa seria. La “burocrazia”,
per così dire, entra nella vostra vita di coppia.
È necessario, infatti, iniziare a occuparsi delle
formalità (non sono pochi i documenti necessari
per il matrimonio). Per quanto riguarda l’abito
la sposa dovrebbe avere già un’idea abbastanza
precisa almeno sul modello.
Meglio contattare i testimoni e chiedere la
loro disponibilità, nonché definire bomboniere e
partecipazioni. Anche l’arredamento della futura
casa non può più aspettare.
5 MESI PRIMA
Compilare la lista degli invitati e disporli ai
tavoli è una impresa che può rivelarsi difficile
ma non potete più aspettare. Al contempo è meglio depositare la lista nozze così come scegliere
il menu per il pranzo/cena (considerando pure
particolari situazioni alimentari di parenti e amici: intolleranze, ecc.). Altro capitolo che è meglio
affrontare sin d’ora è il viaggio di nozze.
fiori, il luogo per i musicisti ed esporre richieste
particolari al fotografo; organizzare la festa di addio al celibato e nubilato.
2 SETTIMANE PRIMA
È il momento dell’ultima prova per l’abito.
Ritirare le fedi e acquistare anche il cuscinetto
a cui le legherete. Ritirate le bomboniere e consegnatele direttamente al ristorante; contattare chi ancora non ha dato cenno di adesione e
confermare al ristorante il numero dei presenti
al pranzo.
1 SETTIMANA PRIMA
Farsi consegnare i propri abiti per la cerimonia; la sposa dovrà provvedere a ritoccare il taglio
e il colore dei capelli (se necessario lo stesso vale
per lo sposo che provvederà anche al taglio dei
capelli). Lo sposo dovrà anche ritirare i documenti di viaggio in agenzia.
2 GIORNI PRIMA
Vanno richieste le pubblicazioni sia in chiesa che in municipio; se lo desiderate è anche ora
di preparare con cura, il libretto per la Messa.
L’atelier da sposa vi attende per la prova dell’abito e per definire gli ultimi ritocchi.
La sposa è attesa dall’estetista per manicurepedicure e depilazione, mentre lo sposo consegnerà le fedi a uno dei testimoni che avrà cura di
portarle in chiesa.
1 MESE PRIMA
Volete un consiglio? Un bel massaggio allevia
le tensioni accumulate fino a oggi. La sposa consegnerà a una persona di fiducia l’occorrente per
il make-up e un paio di calze di riserva.
Lo studio del make-up prende il via, per avere
un aspetto splendido il giorno del “Sì”; è necessario nel frattempo pensare ai rinfreschi per le
rispettive abitazioni degli sposi. Prova generale
con abito da sposa, accessori, trucco e acconciatura, quindi definizione degli abiti per paggetti
e damigelle. Utile è stabilire la sistemazione per
eventuali amici o parenti che vengono da fuori;
controllare i documenti per l’espatrio nel caso in
cui il viaggio di nozze sia all’estero.
3 SETTIMANE PRIMA
IL GIORNO PRIMA
IL GIORNO DEL “SÌ” È ARRIVATO!
Ormai è tutto pronto: il bouquet verrà consegnato a casa della sposa; l’emozione è tanta
ma non vi preoccupate tutto andrà come sognate da sempre.
Auguri di tutto cuore!
Fare un sopralluogo nei luoghi della cerimonia e del rinfresco e definire le sistemazioni dei
Laboratorio Floreale
di Zilioli
IDEE REGALO
BOMBONIERE
LISTE NOZZE
PARTECIPAZIONI
sperienza
30 anni di e
nalità
e professio
rvizio
al vostro se
ratuiti
Preventivi g ni
o
per matrim n catio
- chiesa e lo
erto
sempre ap
meriggio
il lunedì po
CREMA
via P. Furio, 13/15
Tel. e Fax 0373 257116
[email protected]
www.laceramicacrema.it
via S. Rocco, 32
via Roma, 62
Offanengo
Castelleone
Tel. 0373 789198 Tel. 0374 58771
La tradizione
in una rinnovata realtà
Il fascino e l’allegria dei palloncini con i nostri fantasiosi
e raffinati allestimenti renderanno il tuo matrimonio
un evento davvero indimenticabile
www.balloonsmania.it
via Stazione, 90
CREMA
cell. 392 2458241
393 5823251
0373 204354
nel territorio...
r i s t o r a n t e
Sposi 2014
[email protected]
Pandino • via De Gasperi, 3 • Tel. 0373 90266
Prepararsi al matrimonio cristiano
La diocesi organizza ogni anno una serie di corsi per fidanzati che intendono
celebrare in chiesa le loro nozze. Il programma dei prossimi quattro mesi
O
ggi purtroppo non tutti scelgono di celebrare il matrimonio davanti
all’altare, ponendo la propria unione sotto la protezione del Signore,
che ne fa un sacramento. Chi intende farlo riaffermando la propria fede
nel Signore Gesù, sa che si tratta di una scelta fondamentale della propria
vita, che segnerà tutto l’arco dell’esistenza, rendendola più bella e gioiosa.
Una scelta da affrontare molto seriamente con l’adeguata preparazione.
La diocesi, tramite l’Ufficio per la Pastorale della Famiglia, si mette a
disposizione dei fidanzati per offrire loro le conoscenze fondamentali utili
a realizzare una bella vita di coppia e di famiglia e propone un Percorso di
accompagnamento al matrimonio cristiano. Siamo abituati a denominarlo
Corso per fidanzati.
Il corso viene ripetuto sei volte all’anno (fino all’estate ve ne sono in
programma ancora tre) ed è composto da nove incontri, secondo il calendario dettagliato che pubblichiamo qui sotto. Per partecipare al corso è
richiesta l’iscrizione presso l’Ufficio per la Pastorale della Famiglia, in via
Medaglie d’oro 10 a Crema. Tel. 0373.257320.
All’iscrizione sono invitati entrambi i fidanzati in quanto verrà presentato un percorso di preparazione comune. Gli incontri si svolgono alle
ore 21 presso il Centro di Spiritualità di via Medaglie d’Oro 10 (fino alle
22.30), secondo il seguente programma:
- 1° incontro: CONDIVISIONE CON LE COPPIE
- 2° incontro: SACRAMENTO
- 3° incontro: DINAMICA DI COPPIA
- 4° incontro: GENITORIALITÀ
- 5° incontro: CONDIVISIONE CON LE COPPIE
- 6° incontro: SACRAMENTO
- 7° incontro: MORALE
- 8° incontro: STILI DI VITA
- 9° incontro: L’INCONTRO CONCLUSIVO
della domenica che inizia alle ore 10
e si chiude dopo il pranzo alle ore 14.30:
• ore 10.00 ritrovo e momento di confronto sul progetto di vita.
• Ore 12.00 Santa Messa.
• Ore 13.00 pranzo insieme con le altre coppie.
Il momento del pranzo è parte integrante del corso.
Il contributo spese per il pranzo verrà raccolto dalle coppie
accompagnatrici entro il 6° incontro.
D ate
013
014
D ate
Le coppie accompagnatrici dei corsi,
1 ottobre
3 ottobre
i sacerdoti
e tutti gli operatori
sono contenti di condividere con voi
ottobre
10 ottobre
questo 8
breve
ma importante
tratto della vostra vita insieme.
15 ottobre
17 ottobre
Sono anche
disponibili per incontri personali
nel caso in cui se ne sentiste il bisogno (anche a corso terminato).
20 ottobre
Buon cammino!
I ncontri
- febbraio,
marzo
- ottobre,
novembre
IV CORSO
II CORSO
20132014
degli
2013
I CORSO - settembre, ottobre
24 settembre
degli
Il corso non prevede una quota di iscrizione, ma un contributo libero
per le spese organizzative.
Gli attestati di partecipazione verranno consegnati durante il nono incontro della domenica.
2013
Sante Messe di- fisettembre,
ne corso sono aperte
anche a tutti coloro che, pur
ottobre
ILeCORSO
avendo già partecipato al corso o già sposati, desiderassero avere un momento di sosta, incontro, preghiera insieme per il bene della loro vita di
26 settembre
coppia.24 settembre
egli
013
3
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
I ncontri
2014
IV CORSO - febbraio, marzo
26 settembre
I ncontri
13 febbraio
18 febbraio
1 ottobre
3 ottobre
20 febbraio
27 febbraio
8 ottobre
10 ottobre
4 marzo
6 marzo
15 ottobre
17 ottobre
11 marzo
marzo
-201314
Anno 2013
20 ottobre
16 marzo
2013 2014
2014
- ottobre,
novembre
- febbraio,
marzo
II CORSO
V CORSO - marzo, aprile
IV CORSO
UFFICIO PER LA PASTORALE DELLA FAMIGLIA
29 ottobre
13 febbraio
5 novembre
20 febbraio
31 ottobre
18 febbraio
ORARI 7DInovembre
APERTURA
27 febbraio
18 marzo
20 marzo
25 marzo
27 marzo
GIOVEDÌ DALLE ORE 21 ALLE ORE 22,30
12 novembre
14 DALLE
novembre
1 aprile
4 marzo SABATO
6 marzo
ORE 11 ALLE ORE 12,30
014
-2
Anno 2013
19 novembre
21 novembre
11 marzo
13 marzo
www.diocesidicrema.it - e-mail: [email protected] .it
24 novembre
Via Medaglie d’Oro,
10
Tel. 0373.257320
16- marzo
2014 2014
- marzo,febbraio
aprile
- gennaio,
V CORSO
III CORSO
3 aprile
8 aprile
10 aprile
13 aprile
2014
VI CORSO - aprile, maggio
febbraio
29 13
ottobre
febbraio
31 18
ottobre
18 marzo
16 gennaio
20 marzo
21 gennaio
24 aprile
29 aprile
20 febbraio
5 novembre
27 febbraio
7 novembre
25 marzo
23 gennaio
27 marzo
28 gennaio
6 maggio
8 maggio
4 marzo
12 novembre
6 marzo
14 novembre
1 aprile
30 gennaio
3 aprile
4 febbraio
13 maggio
15 maggio
11 marzo
19 novembre
13 marzo
21 novembre
8 aprile
6 febbraio
10 aprile
11 febbraio
20 maggio
22 maggio
16 marzo
24 novembre
13 aprile
16 febbraio
- marzo, febbraio
aprile
CORSO
- gennaio,
III VCORSO
20142014
25 maggio
2014
N.B. i VI
fidanzati
sono- aprile,
pregatimaggio
di avvisare in caso di assenza (telefonando negli orari d’ufficio oppure invian
CORSO
ENRICO IV
18 marzo
16 gennaio
20 marzo
21 gennaio
24 aprile
29 aprile
25 marzo
23 gennaio
27 marzo
28 gennaio
6 maggio
8 maggio
1 aprile
30 gennaio
8 aprile
6 febbraio
4M
febbraio
CRE
A3 -aprile
V I A M A Z Z I N I - T E L . 013
3 7 3maggio
8 1 8 3 7 - w w w. e n15
r i cmaggio
o i v. i t
10 aprile
11 febbraio
20 maggio
22 maggio
13 aprile
16 febbraio
25 maggio
LOGO STANDARD
Vi aspettiamo
Grande
assortimento
2014
domani
N.B. iVI
fidanzati
sono
pregati
di avvisare in caso di assenza (telefonando negli orari
d’ufficio oppure inviando una mail).
- aprile,
maggio
CORSO
di abiti, camicie, scarpe domenica
23 febbraio
24 aprile
29 aprile
6 maggio
8 maggio
13 maggio
15 maggio
20 maggio
22 maggio
25 maggio
PAL ZILIERI
dalle ore 15.30
al Gran Rondò
per la sfilata
abiti
da sposa e sposo
Colori
font : Euphemia UCAS
CMYK:
font aperto
50 0 100 0
CENTRO
EDITORIALE
CREMASCO
100 0 0 0
0 0 0 50
LOGO VERSIONE LUNGA
Colori
font : Euphemia UCAS
CMYK:
font aperto
font aperto
50 0 100 0
100 0 0 0
0 0 0 50
LOGO STANDARD
Scala di grigi
font : Euphemia UCAS
CMYK:
standard
0 0 0 50
0 0 0 70
0 0 0 50
LOGO BIANCO E NERO SU FONDI TINTA PIATTA
Nero
Bianco
Tinte scure
Tinte chiare
Bianco
Tinte scure
Tinte chiare
LOGO COLORI SU FONDI TINTA PIATTA
Nero
font tracciato
LOGO SU FONDI NON UNIFORMI (DOVE POSSIBILE EVITARE)
50 0 100 0
CENTRO
EDITORIALE
CREMASCO
0 0 0 50
LOGO VERSIONE LUNGA
Colori
font : Euphemia UCAS
CMYK:
e in caso di assenza (telefonando negli orari d’ufficio oppure
una T
mail).
A Pinviando
E RT O
UTTE
font aperto
LE
DOMENICHE POMERIGGIO
font tracciato
CENTRO
EDITORIALE
CREMASCO
0 50 100 0
50 0 100 0
100 0 0 0
0 0 0 50
LOGO STANDARD
Scala di grigi
font : Euphemia UCAS
CMYK:
standard
versione lunga
0 0 0 40
0 0 0 50
0 0 0 70
0 0 0 50
LOGO BIANCO E NERO SU FONDI TINTA PIATTA
Nero
Bianco
Tinte scure
Tinte chiare
Bianco
Tinte scure
Tinte chiare
LOGO COLORI SU FONDI TINTA PIATTA
Nero
versione lunga
0 0 0 40
0 50 100 0
100 0 0 0
font tracciato
CENTRO
EDITORIALE
CREMASCO
0 50 100 0
LOGO STANDARD
Colori
font : Euphemia UCAS
CMYK:
font tracciato
0 50 100 0
SPOSI
4
U
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
La Sposa...
no sguardo agli anni Venti, i pizzi, i corpetti non
troppo stretti, le spalline e il colore pastello come
alternativa al bianco. Queste in sintesi le tendenze 2014
per la sposa chiamata, come sempre, a lasciare il segno
nel giorno del fatidico “Sì”.
In continuità con le passerelle dello scorso anno il vintage diventa lo stile che caratterizzerà i matrimoni per le
spose che decideranno di seguire la moda senza lasciarsi
travolgere da proposte azzardate. Abiti scivolati con
tessuti leggeri quasi impalpabili, arricchiti da decorazioni
e perline ricoperti di decorazioni scintillanti. I corpetti
morbidi e non fascianti completati dalle gonne lunghe
e non troppo vaporose rimandano al divismo degli anni
Venti. Con un’acconciatura con capello corto o raccolto
sarete in piena sintonia con le dive hollywoodiane, alla
Greta Garbo, Claudette Colbert o ancora Joan Crawford
e Marlene Dietrich.
Il 2014 non cancellerà, con un colpo di spugna,
la moda dell’abito corto con lunghezze delle gonne
rigorosamente non sopra al ginocchio e corpetti stretti
e fascianti ad accompagnarle. Consigliato per chi ha
deciso di sposarsi in Comune corre il rischio di diventare
troppo informale. La semplicità, in questo caso, a
differenza di una redingotte che si distingue per le linee
anche senza pizzi e paillettes, non paga. Per non rischiare
che gli invitati si chiedano: “Dov’è finita la sposa?”, pensate a impreziosirlo con perline e applicazioni e prestate
particolare attenzione alla scarpa, che certamente non
passerà inosservata.
In netta contrapposizione con il passato la tendenza
dei ‘top’ che ritroveranno le spalline, strette all’attaccatura dell’abito con un’ampiezza che diventa più importante
sulla spalla, o uno strato di pizzo velato e sottile che
coprirà spalle e decolletè.
Il colore dice bianco, non tanto quello ottico ma il naturale, o l’avorio che va sempre. Per chi vuole osare con
il colore il consiglio è il rosa, in tutte le sue sfumature, o,
per chi vuole stupire, il blu.
La scelta è vostra anche se il consiglio di un esperto o di una persona della quale vi fidate può giovare.
Ricordatevi che l’abito va provato prima di essere scelto
o scartato. Indossare il capo a volte riserva incredibili
sorprese.
Entrare in un negozio specializzato per abiti da sposa
è il primo passo da compiere dopo aver accettato la proposta del vostro partner. Un passo importante fatto di
Il locale
R istorante
∫
La sala
Il Ristora
rende il t nte Gomedo
uo matrim
onio
o la tua c
erimonia
un evento
unico
L’eleganza della struttura,
la quiete del paesaggio che la circonda
e la cura dei dettagli fanno
di questa dimora
una location indimenticabile
Gomedo
R istorante
∫
Il giardino
Le molteplici tendenze che possono acco
tanti step, di prove, modifiche e accorgimenti. Per non
perdersi e non mettere a dura prova il sistema nervoso,
seguite qualche piccolo consiglio. Il primo ve lo abbiamo
già dato, ovvero farsi accompagnare da una persona di
fiducia. Il secondo è quello di presentarsi con l’intimo
appropriato, bianco e che non segni; anche se a volte
l’acquisto è consequenziale alla scelta del vestito nuziale
e gli stessi centri specializzati possono fornirvi valide
soluzioni. Presentarsi senza trucco e con capelli raccolti e
magari con una piccola macchina fotografica digitale per
immortalarvi con questo e/o quel capo e poter scegliere
più facilmente senza riprovare all’infinito gli stessi abiti.
Un’accortezza da non dimenticare è quella di provare
l’abito con la scarpa. Ogni capo ha la sua, come si suol
dire. La tendenza per l’anno in corso è legata, ancora,
alla predominanza dei plateau, che rendono più comode
anche le calzature con tacchi da capogiro. Anche in
questo ambito il ritorno agli anni Venti è un must con
un’attenzione particolare al gioiello. La scarpa sarà
arricchita da strass, paillettes e cristalli che regaleranno
meravigliosi giochi di luce. E per chi preferisce sempre e
comunque la sobrietà la classica Chanel sarà lì, sempre
pronta a soddisfare le vostre esigenze.
Per evitare brutte sorprese il giorno delle nozze
permetteteci di consigliarvi quello che abitualmente
viene definito ‘Kit di sopravvivenza’ a una giornata in
cui nulla deve andare per il verso storto. Gli imprevisti
si supereranno grazie a una borsa con tutto il necessario
affidata alla mamma, alla testimone, alla damigella o
alla migliore amica. Cosa deve contenere: in primis ago,
filo e un paio di forbici per rammendi lampo, ma anche
collant di riserva e deodorante, perché anche se vi sposate in inverno ci sarà da sudare nel tenere a bada tutti
gli invitati e, soprattutto, l’emozione. Scarpe nuove sono
spesso sinonimo di vesciche e mal di piedi, anche se le
avrete indossate sere e sere prima del giorno delle nozze;
per questo tenersi cuscinetti di gel e cerotti a portata di
mano sono un escamotage importante per non trovarsi
costrette a girovagare tra i tavoli del ristorante ‘in pantofole’ o ‘ballerine’. Specchietto da borsetta, trucchi per il
make-up (che sarà da riprendere nell’arco della giornata),
fazzoletti di carta e lima per le unghie, insieme a forcine
e spille da balia, possono rivelarsi sempre utili così come
le mentine, visto che le pietanze saranno saporite e non
potete certo correre il rischio di ‘stendere’ qualche invitato al momento dei saluti e degli auguri.
Gomedo
Stupite
i vostri ospiti,
scolpite
nella loro
memoria
il vostro giorno
più bello
Abiti per la sposa
Tel. 0377 909093
INGROSSO DI
Arte nastro
di Andrea Labadini
· Bomboniere
· Articoli per allestimenti
· Confetti
· Materiale per
confezionamento
e vetrine
www.artenastro.com
Vendita esclusiva
a possessori di partita IVA
Collezione
-50%
di detrazione
sui mobili bagno,
con ristrutturazione
ESPOSIZIONE
ARREDAMENTI BAGNO
Collezione
UN POSTO SPECIALE
SLIM
A PREZZI SPECIALI
Via Provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
 0374 350556
Castiglione
d’Adda
(Lodi)
ITARIO
LE IGIENICO SAN
IA
ER
AT
M
IO
C
ER
TO
COMM
E CONDIZIONAMEN
RISCALDAMENTO
OFFANENGO Via Brescia  0373 789181 - � 0373 244768
www.termosipe.it - E-mail: [email protected]
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
e per lo sposo
...e lo Sposo
ntentare tutti i gusti. Le ultime del... 2014
E
lo sposo? Come si vestirà quest’anno nel giorno del fatidico “Sì?”.
Anche se non sarà certo lui a finire sulla graticola degli sguardi analitici degli invitati, e soprattutto delle invitate, alle prese con uno screening
della sposa e del suo abito, anche l’uomo non vuol
certo fare brutta figura e da alcuni anni a questa
parte è protagonista di una tendenza che lo vuole
sempre più star delle nozze, al pari della futura
moglie.
Certo le alternative offerte alla donna per la
scelta della propria mise non sono paragonabili, almeno per quantità. Ma anche nel campo
maschile le idee per colpire e affascinare non
mancano. A offrile, in un 2014 sempre più votato
alla ricerca del particolare che colpisce, è il dandismo. Da Oscar Wilde a Gabriele D’Annunzio, da
Charles Baudelaire al più vicino David Bowie, autorevoli esponenti non mancano. E così, ispirandosi alla loro capacità di apparire, le passerelle per
la moda 2014 hanno riportato alla ribalta questo
stile che non è semplicemente di un abito, ma di
un accessorio, un dettaglio scelto per manifestare
il proprio mood.
Un vero dandy sa bene che l’eleganza è nei
particolari e che la vita è fatta di eleganza. Così gli
stilisti si sono dati da fare per regalare allo sposo
un giorno straordinario che, anche quando lontano dal proprio quotidiano per ragioni diverse,
riesca a far emergere la nostra propensione allo
stile e farci vivere come in un’opera d’arte. Così
anche l’uomo non sarà più la ‘spalla’ nel giorno
del Sì ma un vero e proprio protagonista, non
solo al momento dello scambio degli anelli.
Il dandismo per definizione rifugge il matrimonio. Ma alle grandi matite della moda questo
poco importa. Coniugare la vita, l’arte e le nozze è
esercizio meraviglioso per la moda.
Il tessuto per antonomasia che soddisfa le esigenze dell’uomo dandy è senza ombra di dubbio
il broccato. Stoffe preziose, lavorate su seta di
pregio, con arabeschi che vivono di traslucenza
anche nel tono su tono, ton sur ton. È l’inno
all’opulenza nel vestire. Un tocco di straordinaria
voluttuosità. Usato per i gilet, nel caso di un abito
di rigore che voglia essere arricchito in modo ori-
CENTRO ESTETICO E SOLARIUM
di Vailati Laura
INIZIANO
LE PROMOZIONI
TUTTI I MARTEDÌ sconto 10% su manicure e pedicure...
smalto semipermanente sconto 20%... ricostruzione
unghie sconto 30%
TUTTI MERCOLEDÌ sconto 20% su epilazioni
TUTTI I GIOVEDÌ sconto 10% su tutti i trattamenti viso
e corpo
TUTTI I WEEK END doccia a bassa pressione tutti
i minuti che vuoi da 7 € a 10 € e viso trifacciale
alta pressione a 4 € utilizzando prodotti Australian Gold
... e su altri tanti prodotti Australian Gold e Revivre
sconto 30% sempre!!!
LUCE PULSATA A SEDUTA
Baffetto/ascella / inguine 50 €
Mezza gamba/braccia 65 €
30 €
40 €
Schiena /torace / gamba intera 100 €
ORARIO APERTURA: lunedì CHIUSO
dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 18.00
Sabato dalle 9.30 alle 12.00
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
5
60 €
Pacchetti da 10 sedute
RISULTATO GARANTITO
Via Enrico Martini n. 14 - Crema
(S. Bernardino vicino bar Stati Uniti)
Tel. 0373 86635 - 348 0345450
Seguimi anche su
Zaniboni
aniboni INFISSI
di Zaniboni Roberto & C. SNC
• PORTE INTERNE
• PORTE BLINDATE
• SERRAMENTI LEGNO E FERRO
• ZANZARIERE E TAPPARELLE
via Arduino, 3
OFFANENGO
• SERRAMENTI
CON RECUPERO ENERGETICO
Tel. 0373 780167
e-mail:
[email protected]
ginale, o per giacche e pantaloni, se si voglia fare
del dandismo il leit motive del nostro vestire il
giorno delle nozze. È segno distintivo per quell’effetto baroque che non passa mai inosservato.
Pizzo e ricami non solo per la sposa. Arricchire
l’abito maschile è possibile nel segno di un’immagine ricercata e sofisticata. Un vezzo che può
spaziare dall’off white al dettaglio (la camicia, i
particolari dei polsini o i bordi del panciotto).
Stesso dicasi per i cristalli che possono adornare i
revers delle giacche, il doppio polso delle camicie,
sino agli accessori.
Non da ultimo le stampe. Righe, scacchi,
arabeschi, accostati e sovrapposti. Per essere
semplicemente impossibili da dimenticare. Con
un’attenzione, se la si vuole e se il fisico lo consente, alle lunghezze sovrapposte che possono creare
quell’alternarsi in grado di valorizzare il capo e i
suoi particolari.
Il tight e il mezzo tight possono segnare la linea
di demarcazione tra il dandismo all’ennesima
potenza e il classico che mai stanca e mai passa di
moda. I pantaloni gessato grigio, il panciotto tono
su tono con una giacca scura, abbinato a cappello
e bastone, con una cravatta che dal colletto bianco
richiama il colore dei pantaloni, è la fine eleganza
di un matrimonio d’altri tempi che sfuggono ai
capricci delle moda.
Per chi non vuole osare ecco il doppiopetto o il
monopetto, meglio grigio o blu scuro, che risulta
essere un capo sempre attuale, sobrio, in grado di
essere riutilizzato in altre circostanze. Mai banale,
viene reso speciale e unico per quel giorno puntando sugli accessori: un gilet tono su tono; un
panciotto in broccato con tanto di pochette nel
taschino a richiamarne la fantasia; bottoni gioiello
che rimandino ai gemelli sui polsini della camicia
o alla fibbia della scarpa e della cintura. E il gioco
è fatto.
Su tutti e per tutti lo stile italiano e delle griffe
mondiali più consolidate, i tessuti pregiati e naturali che nel BelPaese non mancano, la lavorazione
della sartoria su misura o della rimessa a modello,
sempre con un occhio allo slim-fit. Per essere
perfetti in quello che deve essere anche il vostro
giorno, da sposo indimenticabile.
6
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Menù per tutti i gusti, pe
Il giorno delle nozze è fondamentale anche la scelta del pranzo, del buffet
e un galateo da osservare. Le proposte dei ristoranti cremaschi sono all’ins
I
n un matrimonio, la parte culinaria ha di
certo la sua importanza: per intrattenere
parenti e amici, la scelta del ristorante e,
ovviamente, del menù, è quindi fondamentale per rendere speciale il giorno che corona
la vostra storia d’amore (oltre che per evitare
brutte figure!).
La fase principale per stabilire il proprio
menù è capire quale sarà la location: solo
allora ci si potrà orientare verso una proposta chic nel caso di matrimonio cittadino,
piuttosto che verso piatti regionali qualora si
tratti di nozze in campagna.
Per chi si sposa al mattino il galateo
suggerisce di fornire un pranzo completo:
dall’antipasto al dolce. Se la cerimonia
avviene di pomeriggio meglio un buffet
veloce. Infine, dopo le ore 18, di nuovo
obbligo del menù completo.
benvenuto – un aperitivo coreografico con
stuzzichini vari – a seguire il primo (meglio
due assaggi evitando il tris nello stesso piatto), il secondo (alternando carne e pesce, rigorosamente accompagnati da un contorno
di verdure), il sorbetto di menta o di frutta
per aiutare la digestione, proseguendo con
una leggera degustazione di formaggi vari su
tagliere o passando direttamente alla torta
nuziale con brindisi di buon auspicio (vino
rigorosamente dolce) seguita da biscottini e
praline per accompagnare il caffè.
Alcuni suggerimenti... Partendo dal
cocktail, per alcune coppie di sposi lo
champagne è indispensabile per il rinfresco:
ma ricordatevi che champagne e spumante
saranno serviti a volontà a fine pasto con
la torta nuziale. Perché dunque non offrire
qualcosa di diverso e originale per aperitivo?
vostri invitati. Attenzione alle dosi di alcol:
poiché vino e spumante saranno serviti durante tutto il ricevimento, evitate di caricare
troppo il cocktail di benvenuto. Sarebbe
un peccato rovinare un giorno come quello
del matrimonio per un errore di dosaggio!
Ricordatevi inoltre di prevedere dei cocktail
analcolici!
Per un menù di nozze che soddisfi tutti
gli invitati, vanno messe in campo alcune
astuzie! Andrebbero evitati piatti ripieni o
a base di frittura, così come piatti esotici
e stravaganti e, al tempo stesso, sarebbe
meglio evitare i crostacei (sono molte le
persone intolleranti a questo genere di
portate). Se tra gli ospiti al matrimonio si
prevedono molti bambini, è bene accordarsi
con un menù studiato per le loro esigenze,
facendo attenzione che siano serviti presto.
È consigliabile un menù con cibi di qualità,
ricercati, ma altrettanto importante sarà
l’originalità nel servirli e combinarli. Cosa
fondamentale affidarsi alla stagionalità,
secondariamente optare per la varietà delle
portate in modo da appagare i gusti degli
invitati. Da non trascurare la scelta dei vini:
il modo migliore per non sbagliare sarebbe
di affidarsi a un vero esperto del settore,
solitamente presente in ogni ristorante che
si rispetti.
Per scendere nel concreto, presentiamo
tre esempi di menù proposti dai ristoranti
cremaschi (sono quelli presenti negli spazi
pubblicitari di questo inserto).
Al ristorante “Ad Convivium”, a Pandino,
le scelte sono molteplici e tutte di qualità, curate da una cucina attenta a ogni
particolare e ogni gusto. Un menù tipico
prevede l’aperitivo di benvenuto a buffet
con vari salumi, formaggi e stuzzichini d’ogni genere, poi una volta a tavola
l’antipasto prosegue con Terrina di polpo
con rucoletta e pomodorini Pachino e con
uno sformatino ai broccoli con misticanza e
burro alle mandorle. Due i primi: un risotto
allo speck, zucchine e pistilli di zafferano,
poi gnocchi di patate al mascarpone e noci.
Dopo un branzino in crosta con caponata
croccante, spazio al buffet di sorbetti per
proseguire con un petto di faraona al forno,
con patate in casseruola e con un’ottima
tagliata con rucola. Infine, la torta nuziale,
il caffè e un buffet di frutta e dolci. Tutto
il pranzo è accompagnato da vino bianco,
vino rosso, brut e moscato.
Il menù per il matrimonio può essere
personalizzato, scelto con gli sposi sia se
ci si orienta verso il classico ristorante sia
nel caso ci si affidi al catering. Finger food,
sushi, antipasti serviti a buffet, salumi e
formaggi, tortini, mousse, pinzimonio, e
così via...
Seguendo la tradizione e quanto indica
sempre il galateo, un menù di nozze che si
rispetti aprirà le danze con un cocktail di
La regola da rispettare è quella della semplicità, perché il cocktail deve essere apprezzato
dal più grande numero possibile di invitati.
Non è sempre facile incontrare i gusti di
tutti gli invitati: le donne preferiranno forse
un cocktail un po’ più dolce rispetto agli
uomini. Cercate comunque di combinare
sempilcità, gusto e originalità: scegliendo
pochi ingredienti, ma scegliendoli bene
riscontrerete sicuramente il successo dei
Un altro tipo di menù – ottimo e apprezzato da molti sposi e dai loro ospiti – è
quello proposto a Villa Toscanini di Ripalta
Guerina e Villa Corti di Pieranica. Si parte
con un abbondante aperitivo di benvenuto
con drinks analcolici alla frutta e coppe di
spumante e prosecco, completato da diverse
“isole”: quella dei fritti (calamari, verdure
fresche, sfiziosità di stagione), quella dei
formaggi (perle di bufala con pomodorini,
formaggi francesi con miele e marmellate,
forme di Grana...), quella del finger food
(fantasie di tartine, mignon di polpettine, crudité di verdure in pinzimonio...) e
quella dei salumi e pane (salame al taglio,
prosciutto crudo di Parma, focaccine con
lardo e rosmarino...). A tavola vengono poi
Socio Fondatore
del Teatro
S. Domenico
di Crema
ruire
Lasciateci cost
nante
o
i
z
o
m
e
ù
i
p
o
i
g
il vostro viag
Crema (Cr)
Largo della Pace, 10 (Porta Nova)
tel. 0373 259309 r.a. - fax 0373 259322
[email protected]
www.gerundotour.it
Un’altra varietà gastronomica, sempre
abbinata a vini pregiati e specialità tipiche e
innovative, la possiamo trovare in due location assai note nel Cremasco: il ristorante “7
Sapori” di Vaiano e “Il Feudo” di Agnadello,
che mette a disposizione degli sposi i suoi
esperti, in grado di organizzare e allestire al
meglio il ricevimento.
Molta attenzione va posta alla scelta della
torta nuziale più adatta alla cerimonia. Senza scomodare il televisivo “boss delle torte”
Buddy Valastro, va ricordato che la torta
nuziale è protagonista nel giorno delle nozze
e rappresenta lo stile degli sposi: americana
a più piani, delicata con la frutta, moderna
con i cupcake o personalizzata da decorazioni di cake design, il dolce nuziale è sempre
ammirato, fotografato e poi, soprattutto,
gustato! Ogni ristorante solitamente è collegato a una pasticceria artigianale e fa le sue
proposte, ma ogni coppia di sposi è libera
di scegliere e di personalizzare, per gusto e
forma, la torta del proprio matrimonio. Ce
n’è per tutti i gusti e per tutti i prezzi!
Infine, un’altra considerazione: non va
dimenticata una buona presentazione del
menù, ben curata e stampata. Vero che la
cosa più importante è la sostanza, ma questo
è uno di quei casi in cui anche l’apparenza
conta. Il menù perfetto per un matrimonio
passa anche dalla forma, prima di arrivare
CREMONA
CREMA
SCONTI REALI
su listino ufficiale aziende
CONDIZIONI IN AGENZIA
Chi prenota un Viaggio
di Nozze nel 2014,
avrà in omaggio
una “Travel Box” (*)
Infine, ci spostiamo a Gombito al ristorante “Gomedo” dove il banchetto inizia
con l’aperitivo – alcolico, analcolico e di
frutta, con salatini e stuzzichini “della casa”
– e prosegue con un ricco antipasto a base
d’insalata di moscardini e polipo con fagiolini cannellini tiepida all’olio di frantoio e
limone verse, con conchiglia di pescatrice e
scampi e involtini al salmone; poi ancora affettati misti, torta salata con ricotta e bufala,
verdurine di stagione e carpaccio di manzo
con tartufo. La cucina come primi può
proporre gnocchetti di patate con salsa di
noci e funghi finferli, risotto con salsiccia e
scamorza e stringozze all’astice. Un secondo
di pesce prevede salmone in crosta di sfoglia
e gamberoni flambati al cognac; quindi
dopo il sorbetto al limone verde i secondi di
carne con lombatina di vitello alla lombarda
e il filetto di manzo al pepe verde, con contorno di patate fritte e verdure di stagione.
Dopo la scelta di formaggi, si termina con la
coppetta di gelato alle creme con sottobosco, il buffet di dolci con la torta nuziale
e il caffè. I vini sono Gutturnio, Barbera,
Prosecco superiore e Moscato.
nei piatti degli invitati: dunque nessun
dettaglio deve essere trascurato. Lo stile, il
colore, la grafica viaggiano di pari passo con
il contenuto.
Ultimamente vanno per la maggiore
i menù più piccoli, ma posizionati per
ogni posto a tavola assieme ai segnaposto.
Il più tradizionale menù a centrotavola
(solitamente se ne facevano uno o due per
ogni tavola) che puntualmente a fine cena
scatena la “lotta” tra gli invitati che vogliono
portarlo a casa come souvenir, è stato soppiantato da alternative diverse e divertenti. I
cartoncini di solito sono su un unico foglio,
con il menù diviso per portate e al termine
la scelta dei vini che accompagneranno il
pasto. La tradizione vuole che sia scritto in
corsivo inglese e in inchiostro scuro, grigio o
seppia e che l’effetto della carta sia “tagliato
a mano”. Non devono ovviamente mancare
i nomi degli sposi, la data e il luogo perché
il menù-ricordo sia perfetto.
Se si sceglie quello più “classico”, su due
pagine, è possibile stampare in bianco e
nero sulla prima pagina una foto del luogo
del ricevimento, soprattutto se si tratta
di una villa di particolare valore storico o
artistico. Non va mai dimenticato, poi, il
galateo: carta bianca, avorio o setificata e
sempre tagliata a mano; caratteri e grafia
sobria; stampa tipografica o litografica, in
alcuni casi seguendo lo stesso stile delle
partecipazioni. Il menù di solito può essere
collocato all’ingresso della sala, su un leggìo
o in due copie al centro di ciascun tavolo.
Oppure, come si diceva, il più gettonato
e recente menù su cartoncino per ciascun
invitato.
SOLO MATERASSI DELLE MIGLIORI MARCHE PRODOTTI IN ITALIA
*
LISTA NOZZE
“ON LINE”
serviti pesce spada affumicato con dadolata
di pomodori e strudel di porri e formaggio.
Per i primi, questa proposta prevede risotto
mantecato allo champagne e uva e tagliolini
di pasta fresca ai frutti di mare. Dopo il
secondo di pesce (un branzino al forno in
crosta di patate), ecco la grande isola dei
sorbetti che precede il secondo piatto di
carne (la tagliata di filetto all’olio aromatico
con tortino di verdure grigliate e rucola).
Per finire, la torta nuziale, caffè e liquori.
Il pranzo è accompagnato da vino bianco
Lugana, vino rosso Terre di Franciacorta,
spumante Prestige e Moscato d’Asti.
fino al
30%
PAGAMENTO 10 MESI
Interessi ZERO
Ritiro usato GRATIS
LA QUALITÀ CHE CERCAVI AL PREZZO CHE SOGNAVI
MATERASSO MEMORY
sfoderabile
cm 80x190
€ 290
RETE MOTORIZZATA
5 snodi
cm 80x190
€ 490
MATERASSO A MOLLE
indipendenti sfoderabile
cm 80x190
€ 290
Venite in negozio per un preventivo
CREMA via Del Macello, 28 - Tel. 0373 85858
CREMONA piazza Della Libertà, 34 - Tel. 0372 455144
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
7
r un matrimonio da leccarsi i baffi
o della cena, per intrattenere al meglio i propri ospiti. Ci sono alcune regole che è bene seguire
egna della tradizione e dell’innovazione, con un occhio sempre attento alla qualità
medo
Menù Ristorante Go
d
ante A
ù Ristor
Men
L’aperitivo alcolico, analcolico e di frutta
con salatini e stuzzichini alla “GOMEDO”
ium
Conviv
ANTIPASTI
L’insalata di moscardini e polipo con fagiolini cannellini tiepida all’olio di
frantoio e limone verde
La conchiglia con pescatrice e scampi, con salsa al cognac e zafferano
Gli involtini di salmone ripieni di gamberi in guazzetto estivo
Gli affettati misti all’italiana
Il tortino di sfoglia ripieno di ricotta e bufala
Le verdurine di stagione in agrodolce
Il carpaccio di manzo con tartufo
Benvenuto
Aperitivo di
ini Pachinoandorle
e Pomodor
M
ANTIPASTIPolipo con Rucoletta ticanza e Burro alle
Terrina di o ai Broccoli con Mis
Sformatin
fferano
TI
Pistilli di Za
I PRIMI PIAT Speck Zucchine e one e Noci
lo
rp
al
ca
tto
as
Riso
Patate al M
Gnocchi di
I PRIMI PIATTI
I gnocchetti di patate dolci con salsa di noci e finferli
Il risotto con salsiccia e scamorza
Le stringozze all’astice
I SECONDI DI PESCE
Il salmone in crosta di sfoglia
I gamberoni flambati al cognac
IL SORBETTO AL LIMONE VERDE
I SECONDI DI CARNE
La lombatina di vitello alla lombarda
Il filetto di manzo al pepe verde
(patate fritte e verdure di stagione)
e
ta Croccant
I PIATTI
I SECOND Crosta con Capona
in
no
zi
an
Br
BUFFET DI
SORBETTI
eruola
tate in Cass
rno Pa
raona al fo
Petto di Fa n Rucola
co
Tagliata
La scelta di formaggi
La coppetta di gelato alle creme con sottobosco
le
Il buffet di dolci con dolce nuziale
Torta Nuzia
Il caffe’
Caffè
e Dolci
et di Frutta
VINI
Il trebbianino piacentino doc
Il gutturnio piacentino doc
Il barbera del piemonte doc
Il prosecco superiore di Cartizze
Il moscato Vallemani
Buff
o
VINI
, Vino Ross
Vino Biancocato
Brut e Mos
Arrigoni
Sposi
Crema
Viale Repubblica, 24
Tel. 0373 256159
Marmi Ceruti srl
Via Rossignoli, 22
Ombriano - Crema
Tel. 0373.230082
[email protected]
Via Libero Comune, 15
Tel. 0373 257321
Altamoda Arrigoni
offerte promozionali
piani cucina e bagni
Menù Villa Toscanini e Villa
Corti
APERITIVO DI
Bouvette, Dr BENVENUTO
inks analcolic
i alla frutta,
Coppe di Sp
L’ISOLA DEI
umante e Pr
FR
osecco
Calamari, ve ITTI
rdure fresche
, piccole sfizio
L’ISOLA DEI
sit
à
della stagion
FO
e
Perle di bufa RMAGGI
la
marmellate, con pomodorini, degusta
forma di Gra
zio
ne
fo
rmag
con peperoni
na a scaglie
con frutta fre gi francesi con miele e
lombardi
sca e noci, il
L’ISOLA DEL
Salva cremas
FIN
co
Fantasie di ta GER FOOD
rti
verdure in pi ne, piccoli spiedini di to
nzimonio, sfi
ast, mignon
ziosità in ba
se alla stagi di polpettine, cruditè di
L’ISOLA DEI
one
SA
Salame al ta LUMI E PANE
gl
nostri salum io, prosciutto crudo di Pa
i ac
rma in morsa
focaccine co compagnati da focacc
ia ar tigianale al taglio, le alzate con
n lardo e ro
smarino
i
, grissini e pi
ccoli panetti
ENTREÈ
Pesce Spada
af
Strudel di Po fumicato con dadolata
rri e formag
di pomodori
gio delle Va
lli
PRIMI PIATTI
Risotto mante
cato allo Ch
ampagne e
Tagliolini di
pasta fresca
uv
ai frutti di m a
are
SECONDO PI
ATTO DI PESC
Branzino al
forno in cros E
ta di patate
LA GRANDE
ISOLA DEI SO
RBETTI
SECONDO PI
AT
Tagliata di fi TO DI CARNE
letto all’olio
aromatico co
grigliate e ru
n tortino di ve
cola
rdure
Torta Nuziale
Caffè e Liquo
ri
VINI
Vino Bianco
Lu
Vino Rosso Te gana Ottella,
rre di Francia
Spumante Pr
corta Cà del
es
Moscato D’As tige Bollicine Cà del Bo Bosco
sco
ti San Mauriz
io
8
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
o
n
r
e
t
e
e
m
a
g
e
l
n
u
r
e
p
i
l
a
i
z
u
n
i
d
e
f
e
L
secolo
I
V
X
l
a
d
ià
g
a
g
o
v
in
che era
e
il
b
lte
lu
e
o
c
s
s
is
d
le
a
in
tr
e
n
io
io
ia
n
c
c
’u
a
n
u
o
i
o
d
to, platin
n
e
g
r
a
,
Sono il simbolo
o
r
O
i.
z
z
e
r
p
i
sì come
o
c
..
i.
ll
e
d
o
m
i
i
s
r
e
iv
D
“francesii bordi smussati; la leggerplice, a fascia, con
le,
tti
sem
so
a
lto
ess
mo
om
è
pr
te,
lla
che
anto simbolo de
a delle più gettona
e fedi nuziali, in qu eterno, sono il gioiello per na”, un mbata e può essere sia in oro bianco a
nz
e
bo
sta
e
am
ba
nt
ab
leg
me
,
di
reciproca
invece piatta
; la “mantovana” è agli altri modelli e solimonio.
llo
tri
gia
ma
l
a
de
oc
za
ep
en
in
ell
ecc
molto antiche. Già more le alta e più pesante rispetto
ta”, che è un
Esse hanno origini
essa d’a
llo; la “fede incrocia colori d’oro.
om
gia
pr
o
la
or
in
are
te
ell
en
gg
su
tam
di fedeltà.
barbarica, per
zati con diversi
o un anello in segno
o a più cerchi realiz
possono
coppie si scambiavan llo nuziale, detto “vinculum” anell sono inoltre le fedi in platino, che
ne
me sol’a
Ci
for
na
lle
ma
de
a
In età Ro
una qualunque
to, che suggellav
en
in
e
am
zat
nz
liz
da
fi
rea
di
o
ere
ell
ulus pronu- ess
– distinto da qu
incastolencate.
trimonio, detto “an
la promessa di ma amente d’oro o d’argento, ini- prae o trendy sono le fedi con brillantino nello.
olt
rar
ll’a
,
M
de
ro
no
fer
ura all’inter
bus” – era di
estese presto
solo dai maschi, si
all’esterno o addiritt
zialmente indossato matrone romane sfoggiavano nato fa lievitare di parecchio il prezzo.
ciò
Le
quelle in acciaanche alle donne. talvolta applicata una piccola Ma
diffondendo anche
o
nn
va
si
gi
Og
era
i
iglia.
ente analfedi nuziali cu
loro autorità nella fam o dopo il io, materiale assolutam
ell
chiave, segno della
an
un
n
e
no
sar
e
os
ind
o, ch
La consuetudine di del tutto a partire dal XVI lergic
ò
bi a
matrimonio si afferm ine di incidere i nomi degli ca m
ud
secolo, mentre l’abit zze all’interno di questo risale
no
sposi e la data delle
bricaal 1600.
materiale per la fab a
nz
L’uso dell’oro come
ue
fl
’in
all
ve
de
ziale, si
zione della fede nu essendo il più resistenale
qu
la
r
pe
a,
an
sti
ncri
bolo di eternità e, du
te dei metalli, è sim olubile.
iss
ind
que, dell’unione
i credenza e traAl di là di qualsias li restano, inzia
dizione, gli anelli nu inequivocabile
fatti, un simbolo ch
tutti la volontà
mente annuncia a accanto alla
e
pr
sem
r
di vivere pe
oprio questo
pr
e
ata
am
na
rso
pe
rende i più
loro significato li mo e una
uo
un
e
importanti ch
i indossare.
donna possano ma e è la spoerl
gli
sce
a
o
Di solit
agnata dalla
sa, magari accomp era, menoc
su
lla
da
o
a
mamm
più essere
tre lo sposo può al
il suo
ere
chiamato a esprim o tre proe
du
tra
to
en
gradim
poste.
e si terrà
Essendo l’anello ch vita è
la
tta
tu
r
pe
all’anulare
erare bene
consigliabile pond i anche
ov
la scelta – affidand e comcia
a un orafo di fidu modelli
o
petente – evitand ati alla
leg
e
li
na
igi
or
troppo
abilmente
moda: che inevit lla vode
passa, a differenza
augurate
vi
e
ch
e
stra union
imperitura.
diffusi
Tra i modelli più
ca”, in
ssi
cla
de
“fe
ci sono: la
, molto
oro bianco o giallo
L
prezzo.
te, è compreso nel
non normalmen ga sono l’oro bianco, il platino e la
–
e
re
de
ve
da
porta
molto bello
Molto in vo
do un anello che si
colore nel tempo, sto.
r. In ogni caso, essen orare, cucinare, nel temco
olo
bic
sso
ba
l
n
da
no
–
o
sso
im
ste
ult
di fede è libera, lo i messa dalla mattina alla sera, a lav so, di qualunque meSe la scelta del tipo
e l’u
: va infatt
la”
sar
os
ind
ero..., con il tempo
e
rciò olov
“d
che ha due po lib , tende a opacizzarsi e a graffiarsi, pe utro,
si può dire del
za
an
Us
ra.
ist
sin
sia
ne
no
e
lo
ma
on
tal
lla
sap
e
de
tia
re
an
qu
ula
ac
da un
all’an
a con
ima, probabilmente
alla pulizia casaling ebbe fatto pulire dall’orafo.
diverse origini: la pr ttolica, quando il celebrante, tre
dr
an
ca
due o tre anni
ede che
co rito della liturgia dita della mano sinistra dice: ogni consuetudine – e il bon ton – prev ntre il
me
La
tre
;
e
rle
im
ga
pr
npa
le
Sa
a
Spirito
toccate
famiglia
e, del Figlio e dello
il giorno
lo sposo o la sua
“nel nome del Padr l’anello, così benedetto, nel sia ito di portarle in chiesa o in comune futuro
i,
l
mp
de
po
e
co
o,
on
nd
tim
tte
più
,
tes
me
da
al
..”
on
to.
nio è assegnato
gli sposi; la sec
mo
de
tri
no
ma
l
ma
de
lla
de
o
ll’a
vena de
quarto dit
sanlare passerebbe la
marito.
ero diffondendo l’u
romantica, dall’anu direttamente al cuore.
ultimi anni si va inv re le fedi.
gli
rta
Ne
po
lì
da
ro
e
eu
ch
i
ala
ch
reg
more,
ia di anelli va da po
siano i testimoni a
gelle a
Il costo di una copp to fino a prezzi importanti za che so saranno dei paggetti o delle dami adaen
ca
l
arg
ere
o
Ne
ess
preziose
per fedi in acciaio
li, queste dovranno
con metalli e pietre
portare le fedi nuzia portafedi in tinta con l’abito
per quelle realizzate e i diamanti.
no
sci
cu
te su di un
come il platino
ia di fedi in gia
In media una coppi 300 agli 800 della sposa.
oro può costare da
euro.
usa
All’interno, poi, si zno
incidere la data di spoze e i nomi degli
si, servizio che,
Sorgente del Mobile
VAIANO CREMASCO - S.S. PAULLESE km 27
Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
e-mail: [email protected]
Arreda il tuo
con noi
SI
Spazio esposizione
rinnovato
Dal 1962 mobilieri con reparto di falegnameria
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
9
Agli sposi qualche utile consiglio
Una attenta calendarizzazione eviterà di vivere gli ultimi mesi con ansia
e preoccupazione. Iniziate a prepararvi un anno prima del giorno fatidico
rganizzare un matrimonio può creare qualche
O
ansia e preoccupazione. Se avete la possibilità
di curare i preparativi con un anno d’anticipo po-
dei trattamenti estetici, ricordandovi che per vedere i risultati, alcuni vanno iniziati qualche tempo
prima.
Contemporaneamente, pensate agli addobbi floreali, scegliendo il tipo di fiori per la macchina, la
casa, la chiesa e ovviamente per lo splendido bouquet della sposa.
Quando mancheranno 3 mesi, sarà giunto il
momento emozionante dell’acquisto delle fedi;
sceglietele in modo accurato, e ricordate che le
porterete al dito per tutta la vita. Prenotate poi
l’auto, o il mezzo che più preferite, che porterà la
sposa in chiesa.
Allo scoccare dei 60 giorni, sarà il momento
di definire tutti i dettagli a cui non avete ancora
pensato, come a chi assegnare le letture durante la
Messa, chi guiderà l’auto, e il luogo dove fare le
fotografie dopo la cerimonia.
Non dimenticate anche di definire i canti per la
celebrazione e pensate se volete che qualcuno di
specifico, allieti il rito. Sarà utile parlare con il parroco che celebrerà la Messa, anche per fare qualche
prova dei momenti principali.
Raccogliete le adesioni al matrimonio da parte delle persone invitate, in modo che avrete un
numero più o meno certo delle presenze e potrete
comunicarlo al ristoratore che dovrà preparare il
banchetto.
I giorni più critici saranno le tre settimane prima: mantenendo la calma, fate un rapido ripasso
di tutte le cose che avete fatto e verificate che ogni
cosa sia sistemata.
Finalmente è arrivato il giorno fatidico: per cominciare, complimenti per l’organizzazione! La
parte più impegnativa e laboriosa, l’avete ormai
lasciata alle spalle!
Non vi resta che vestirvi, recarvi in chiesa e godervi la giornata in ogni istante... e tanti auguri!
trete pensare a tutto con calma, ma se si necessita
di organizzarlo in tempi più ristretti, niente pausa, sarà sufficiente accelerare alcuni passaggi. Una
calendarizzazione vi potrà sicuramente servire per
scaglionare i preparativi e per non lasciare nulla al
caso.
Almeno un anno prima, dovrete fissare la data
del matrimonio: sembra banale, ma dalla decisone
del giorno del “sì”, partirà l’intera organizzazione.
Pensate e, successivamente, prenotate la location
per la cerimonia, e la chiesa per la celebrazione;
attenzione perchè non risulta sempre fattibile trovare contemporaneamente la disponibilità di entrambe, e potrebbe capitare di dover “aggiustare”
la data.
Circa a 10 mesi dal grande giorno, iniziate a fare
una lista approssimativa degli invitati; questo vi
servirà per dare un numero indicativo al ristorante
e in seguito per definire il numero delle bomboniere. Fra le persone più care e più fidate, scegliete
i vostri testimoni e comunicategli la vostra scelta;
non è presto per pensare a loro, perchè in questo
modo potranno prepararsi psicologicamente al
loro compito.
Per il rito religioso, sarà consono incontrare il
parroco per il corso prematrimoniale, in modo
da prepararsi al meglio alla vita insieme. Inoltre
sarà opportuno informarsi per le pratiche civili in
quanto il matrimonio religioso ha anche un effetto
civile secondo il concordato tra Chiesa e Stato.
Allo scoccare del settimo mese prima del fatidico giorno, sarà arrivato il momento di pensare
ai vostri abiti: vi occorrerà del tempo per visitare i
diversi atelier e trovare quello giusto per voi. Con
questa scadenza, sarebbe anche opportuno prenotare il fotografo: partendo con largo anticipo avrete
la possibilità di scegliere il migliore sulla piazza.
Preparate anche la lista nozze in base alle vostre
esigenze; se ci sono molti invitati, potrete scegliere
anche più di un negozio dove predisporla, magari
una per gli amici e un’altra per i parenti. Potete
pensare di utilizzare anche la tecnologia, diversi
negozi danno la possibilità di fare la lista nozze
on-line.
Pensate poi al vostro magico viaggio di nozze: con la maggior parte dei tour operator prima
si prenota e più si risparmia e potrete sfruttare le
promozioni che molte agenzie viaggi riservano ai
novelli sposi. Se non volete scegliere una meta lontana ci sono moltissime possibilità anche vicino a
noi.... L’importante non è dove andare ma andrete
voi due per la prima volta marito e moglie!
Definite bene la lista degli invitati e scegliete
partecipazioni e bomboniere; non è da escludere
che ci voglia del tempo per l’ordinazione e il confezionamento, soprattutto se si tratta di oggetti
particolari e in grandi quantità. Se poi avete scelto
il fai da te, cominciate ancora prima, perché vi occorrerà ancora più tempo e pazienza.
Quando tutti questi elementi saranno spuntati
dal vostro planner, potrete dare l’annuncio ufficiale
del vostro matrimonio, consegnando le partecipazioni e dando così tempo agli invitati di organizzarsi.
Quando mancheranno all’incirca 5 mesi, prenotate il parrucchiere e l’estetista; molti saloni danno
la possibilità di provare trucco e parrucco, e dopo
qualche prova, la sposa sarà pronta a scegliere quello che più le si addice. Se poi, volete arrivare in
forma smagliante al vostro giorno, informatevi per
VC
VillaCorti
via Roma, 9/11 - Pieranica
Tel. 0373 71019 Fax 0373 71484
www.villacorti.it - [email protected]
cell. 335 6043150
VT
Matrimoni
civili
in villa
VillaToscanini
arzo
a2m
menic
Do
r
are pe
n
Telefo
E
ESSAT
TER
IE IN
COPP
ALLE
a
la visit
...Potete
scegliere quello
che preferite.
Il prezzo e la qualità
del ristorante
sono gli stessi
via XXV Aprile, 13 - Ripalta Guerina
Tel. 0373 66156 Fax 0373 91400
www.villatoscanini.com
[email protected]
cell. 347 6977924
SPOSI
10
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Sposi in poesia. Dalla tradi
Bellissime poesie in dialetto, raccolte dalla nostra collaboratrice Lina Casalini tra alcuni dei
P
rimavera, tempo di
risveglio e di… matrimoni! In questo “speciale”
troverete tante idee e
soluzioni, per organizzare al
meglio il “giorno più bello”.
Abbiamo voluto dare spazio
anche alla poesia, cremasca,
che da sempre ha “cantato”
il giorno delle nozze. Ferderica Longhi Pezzotti, Clelia
Letterina, Luigi Ernaldi,
Federico Pesadori, Lina
Francesca Casalini, Graziella
Vailati, Tina Sartorio Bassani e Lucia Giroletti hanno
prestato il loro talento
all’atmosfera che si respira
nel giorno del sì; non solo
l’amore e il trascorrere del
tempo, ma anche piccoli
particolari che hanno segnato un momento della nostra
vita che rimarrà per sempre
nel nostro cuore.
Ringraziamo con sincera
gratitudine per il lavoro e
la collaborazione prestataci
da Lina Francesca Casalini
e Franco Andrea Maestri
in questa operazione di
individuazione delle poesie,
a volte divertenti, a volte
malinconiche, ma sempre
“nostre”, perché – quasi
tutte – scritte in dialetto
che, sebbene sempre meno
parlato, è capace di unirci.
Buona lettura dunque e
poi… tuffatevi ancora nei
preparativi per le nozze!
CLELIA LETTERINI
LUIGI ERNALDI
dal volume
LA LÜNA (AL DULS PARLÀ BRÖT)
dal volume
PARLÈM DA ME… E DA TE
IL VELO DELLA SPOSA
MATRIMÒNE DA MÓR
SPUS NUÈL
Non c’è più un’ombra
nell’infinito cielo
spaziano gli occhi
oltre il monte e il mare
solo il mio cuore
dietro questo velo.
Bisògn che sae bröta, opör catìa
quand ana dóna la sa spuza mia
senò spieghèm a me per che rezù
öna la restarès an d’an cantù.
O fiói, ma so spuzàt an chi de ché!
Par da capì che g’ó sbagliàt la mòsa,
la dona mé g’ó tòt e ga voi bé,
ma a sent i’amis, l’ó pròpe fata gròsa.
Resta sitèla, set mia che dizunùr!?
Credém, sarèse mòrta dal dulùr
isé pör da spuzas i’ó fate töte
chèle che ciciaràa i’ó fate möte.
I è ròbe che i capes apena lùr…
i varda’l dit andu g’ó sö la éra,
i ma mèt le rezù… d’ogni culùr
che pare vü finit an capunéra.
So ’n gran cunténta, töi i dé na mà da bòte
quand la va bé fadìghem a vardàs
invìdie mia la éta dale pöte
che quand le ga n’à òia le va a spàs.
Anvèrs la sera quand che vo a girà
ansèma a le, ünit sota a bracèt,
finta da gnent i stà lé a vardà…
i ma dis ciao, però i fà ’l ghignèt.
Stirà, laà, mendà, fa da mangià
chèsta l’è éta cara le me dóne
pore sitèle, che ’l mund le va a girà
atùrne atùrne, cumè pore tòne.
La dona la ma vèt an pó stranìt
e i sò bèi oc i è töti ’na dumanda:
hei giuinòt… ta saret mia pentìt??!!
E me: Sa dizet sö? Fa mia la bamba!
La solitudine pò so gna se l’è
da sera me so ’n casa e lü l’è al bar
…Gesù! M’è egnìt an döbe
saràl mia… con la sitèla al bar an cumpagnìa!
E ma sa strenze a lé e so cuntént
e con la facia ga vó ben vizì:
crèdem, con te fó cambe gna con cént
amis! E ’ntant ga ciòche… ’n bèl bazì.
FEDERICA LONGHI PEZZOTTI
dal volume
ERANO TUTTI FIORDALISI
Dentro ai tuoi occhi
annego il mio timore
è qui l’amore?
È proprio qui il Mio Amore!
Ha la bocca
la voce
le tue mani
ha il nome tuo
i giorni di domani.
E anche il mio cuore ora si riposa
tra noi soltanto il velo mio da
sposa.
LUCIA GIROLETTI
dal volume
“VELARI”
ANTOLOGIA DI DONNE IN POESIA
LINA FRANCESCA Quànd ta spuzaró
fóra dal mé amór
CASALINI catàda
sensa pura ta ’ncuntraró
AN FÌL
An fìl da rusèt
An fìl da curài
An fìl da tàch
An fìl da ént
An fìl da ùs
inedito
LE RAGAZZE DI
VIA SOLFERINO
QUÀND TA
SPUZARÓ
… só prùnta
per töt al bé che sa órem
e là me saró
e là ta sarét
’n dal Tabernàcol da la éta
’ndóe sa carègna
ma ’ndóe sa rét
TENDE - TESSUTI
Agenzia Viaggi Autorizzata
COMPLEMENTI D’ARREDO
Esperienza decennale nella realizzazione
di viaggi personalizzati: individuali, aziendali
e gruppi. Bravo-Net Point. Partner dei principali
Tour Operator Italiani. Emissione diretta
di biglietteria aerea, linea e low cost, marittima.
Idee regalo Boscolo GIFT
- Liste nozze -
Desigual ®
Tendenze
Confezioni
di zucchero
MADE IN ITALY
AROMATIZZATE
ideali anche per bomboniere
[email protected]
Partenza 19 giugno - ritorno 27 giugno
CONFERME IMMEDIATE con disponibilità limitata
da Milano Malpensa con voli di linea TAP PORTUGAL
- 7 notti in Brasile in mezza pensione trasferimento aeroporto-hotel A/R
- trasferimenti per e da “Estadio Das Dunas”
- biglietto d’entrata per ITALIA/URUGUAY DEL 24 GIUGNO
– LISTE NOZZE –
CREMA - via XX settembre, 80
MONDIALI IN BRASILE
NATAL
Quota per persona in doppia € 2.970,00 - PREZZO FINITO
tel. 0373 84947
Via Crispi 5/C (zona Campo di Marte) CREMA • Tel. 0373 267504
www.4point-travel.it
[email protected]
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
11
zione cremasca
più noti poeti della nostra terra
FEDERICO PESADORI
SARTORIO BASSANI TINA
GRUPPO ANTROPOLOGICO DI BAGNOLO CREMASCO
dal volume
POESIE (grafia originale)
dal volume
CON AMORE…
dal volume
CANTADE DA ’NA ÒLTA
LA CAMERA DI SPUS
NÓNA…
L’è ’na camera larga col sufét
fat sö a traesèi,
e sota ai traf par che ga síes scret:
“fabrica da s’ciatèi”.
Cal bel ninsòl da lì
che tà m’ét regalàt
quant ma so spuzada
l’ó sempre tegnìt
cumè l’or an dal baül
e quant ga àrde
vède j’angiulì
an mès e ’ndi cantù
che i par lé a vardàm,
a parlàm:
j’ugì celèst,
i penì pugiàt sö la viòla,
la manìne söi risulì
biunc e la buchina ròza
che ma fa ‘l ghignèt.
A gh’è ’n lèt grand che ’l par an bastiment,
andoe, quand i sa mala,
al dutur, pèr tastá quèi che gh’è drent,
al va a to la scala.
A ma dreta dal lèt gh’è ’na cradensa,
dòpo la cüna dal s’ciatí,
e püssé i lá amó, gh’è (con licensa
parlando) ’l cadreghí.
A sinistra ’n cumò ’ntaiat sö i fianch,
töt carulént;
Leunart al gh’á urit dá cent franch,
lur i na ol düzent.
Gh’è i fior sö la finèstra che i ga dis:
“Non ti scordar di me”.
I’è amó i fior che ga dáa ’l sò Luis:
i’á tègn da cünt cumè.
E ’na fila da sant söl mür, purtént
pèr töcc i mai,
e sura éa, che gingiúla al vent,
an bèl salám co l’ai.
Sebé da puarèt, ste apartament,
ga dize me, siura Ranössia,
che i cambia mia, chei du spus cuntent,
col rè da Prössia.
Nóna,
’nco l’è ’ndé bèl:
g’ó metìt al tò ninsól
con i du cusì istès,
g’ó cumudàt la dopia
sö la quèrta da piché.
G’ó cambiàt le tendine,
g’ó ’mpisàt le abajur
’nsöma i cumudì.
G’ó metìt l’aqua santa
’ndì signarói.
G’ó scustat i védre
e con la prima lüs dal dé
al me lec ’ndal me sulér
al par chèl d’an rè.
TÓL TÓL
Tól tól che l’è ’n bèl fiól al g’à la aca al g’à la aca
Tól tól che l’è ’n bèl fiól al g’à la aca e pò ’l mandól.
Al g’à do spane da taré e lü ’l sügöta lü ’l sügöta
Al g’à do spane da taré e lü ’l sügöta nanc e ’ndré.
Rit: Tól tól…
Tól tól bagaia che ’l fa ’l bechér da rane
E töte le stamane e töte le stamane
Tól tól bagaia che ’l fa ’l bechér da rane
E töte le stamane pulenta e putacì.
Rit: Tól tól…
L’èrba la crès, ìrda la é pö
Le fióle da la màchina le sa marìda pö.
L’èrba la crès i pói i la bèca sö
Le fióle da Bagnól le sa marìda pö.
GRAZIELLA VAILATI
dal volume
TALAMORE
Quan dezmetarà
da fiucà
an mès al teré
ansèma a i’uzelì
tastaró la nef
pèr sent al saùr d’ilura
quan sö l’era ’n casina
dal cel sa zlargaa
’l ninsól
da lì püse fì
da la spuzina.
piacentini ornella
SPOSA E CERIMONIA
Chiuso il mercoledì
www.7sapori.it - [email protected]
Il locale è dotato di due sale separate
climatizzate, un forno a legna, un curato
giardino e un ampio parcheggio.
Si organizzano nell’ampio salone
ricevimenti per matrimoni,
comunioni, cresime e battesimi.
Pranzo e cena con servizio di ristorante e pizzeria.
Per il pranzo sono disponibili menu per pranzi di
lavoro a prezzo fisso.
Via Enrico Mattei n. 22 - VAIANO CREMASCO - Tel. 0373 27 63 99
Anche taglie forti
e
su misura
Via XX Settembre 36
CREMA
Tel. 0373 257586
www.piacentiniornella.it
12
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Hair Style 2014
Quest’anno le spose saranno libere di spaziare tra diverse acconciature...
Fondamentale sarà sentirsi a proprio agio nel giorno più importante
S
cegliere l’acconciatura da sposa per il giorno del
vostro matrimonio non è cosa semplice anche
perché non si può pensare a una pettinatura indipendentemente dai lineamenti del viso, dal trucco,
dall’abito e da tutti gli altri particolari del vostro matrimonio.
Buone notizie comunque per le spose del 2014!
Quest’anno infatti le acconciature si rivelano diversificate ed eterogenee, così da dare alle interessate
una vasta gamma di possibilità. Potremmo quindi
dividere le tipologie tra quelle romantiche e intramontabili, e quelle con delicati richiami vintage e
look minimalisti ma altrettanto glamour. Una cosa
importantissima è quella della libertà che deve avere
la sposa nel scegliere qualcosa che la faccia sentire a
suo agio… il tutto condito dalla sapiente originalità
del parrucchiere. Il matrimonio perfetto infatti passa
anche da questi particolari utili a rendere la giornata
unica.
Vista l’impronta retrò, ci sta sempre bene un’acconciatura con raccolto laterale e morbide onde vecchio stile, quasi il ritorno di un look anni Cinquanta
e Sessanta; e per non dimenticare la rivisitazione del
“Grande Gatsby”, ecco il ciuffo portato verso un
lato, mentre la parte posteriore della chioma viene
raccolta in una semplice, ma grintosa, pettinatura
bassa. Raccogliere i capelli possiamo dire che è quasi
‘un classico’, molte spose infatti, nonostante portino
capelli sciolti tutti i giorni, all’altare preferiscono arrivare con i
capelli raccolti e il viso ben truccato, dando magari
spazio a un velo scenografico e suggestivo.
Se invece si è alla ricerca di qualcosa agli antipodi, soprattutto contemporaneo e moderno, allora
uno stile minimalista con volumi e cotonature anni
Ottanta (il vintage non molla mai!) è una soluzione
divertente e autentica, oltre a permettere l’uso di accessori per capelli decisamente anticonformisti, ma
mai troppo vistosi. Un fiocco, una molletta, un fiore,
un nastro, qualcosa che richiami i dettagli dell’abito.
Lo stile minimalista permette anche di sentirsi meno
compìti e meno impostati. Un ‘capello al vento’ renderà la sposa più sciolta nei movimenti!
Sull’onda dei matrimoni reali (con Kate Middleton come principale fonte di ispirazione), non possono mancare acconciature tradizionali come quelle
raccolte e semi-raccolte, in cui elastici boccoli si alternano a lunghe ciocche lisce come la seta: nella o
sulla chioma domata, brillano fermagli lucenti, diademi e tiare da principessa, cristalli a pioggia o spille
con beccucci che sembrano piccole gocce di rugiada
tra i capelli. Punti luce che rendono la sposa più brillante e radiosa.
Spose del 2014 come avete potuto constatare
quest’anno il libero arbitrio la fa da padrone, lasciandovi spaziare tra vari tipi di mode e di possibilità!
Riepilogando, lo chignon (alto o basso che sia,
più o meno vistoso) è
l’anima delle acconciature
classiche: permette di mettere in mostra i tratti
delicati del viso o la sensuale curva del collo, mentre
graziose applicazioni floreali o piumate si fissano armoniosamente tra i capelli.
Ma la tendenza del 2014 offre anche la possibilità
di lasciare la chioma libera e sciolta al vento (magari
con un incantevole velo fluttuante e leggiadro attorno al capo) è una scelta molto coinvolgente, sia
che ci si trovi al cospetto di un capello mosso che
di uno liscio.
Abbiamo parlato di chignon e di capelli fluttuanti e ora giustamente diamo spazio alle donne
che hanno i capelli corti. Anche per queste sposine
novelle la parola d’ordine sarà libertà… quindi il
taglio sbarazzino porterà già di per sé una ventata di freschezza senza bisogno di aggiungere le
extention; anche un semplice e solo fiore tra i
capelli esalterà la sofisticata bellezza di un taglio
corto.
Se proprio vogliamo soffermarci poi su un
NaturalmenteCASA
Bomboniere uniche e preziose,
tangibili ricordi di un sogno!
Realizziamo Bomboniere originali e
creative, in stile country chic,
con gesso e porcellana
biscuit profumati,
personalizzate con iniziali, confezionate con pregiati tessuti
di lino, e confetti d’alta qualità.
Bomboniere d’artigianato “made in Italy” per qualsiasi
cerimonia.
Raffinate Partecipazioni in carte a mano e naturali.
Ampio assortimento di Confetti
certificati AIC per celiaci.
NaturalmenteCASA, via Mazzini, 38 - Crema Tel. 0373 85740
www.naturalmente-casa.it
particolare che contraddistingue
il gusto dell’anno corrente, allora non si può non
menzionare il ritorno (gradevole o meno a seconda
dei gusti…) delle trecce. Dalla semplice treccia alla
francese (quella che va a scendere dalla sommità del
capo), o a spiga, a scelte più complesse, la futura sposa avrà a che fare con un’acconciatura ordinata, intrigante e piena di charme, anche grazie a fermacapelli
diafani, cerchietti o coroncine ammalianti.
Il 2014 è un anno d’oro per l’hairstyle sposa, senza
dover adeguarsi a mode superflue e troppo volubili:
rimane, comunque, il fatto che l’acconciatura perfetta deve tener conto sia dei tratti fisionomici che
dell’abito indossato, oltre a mettere a proprio agio
colei che si prepara ad affrontare il giorno più bello
della sua vita. Dunque alle protagoniste non resta
che sbizzarrirsi con i propri capelli!
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
13
t
e
u
q
u
o
b
l
a
a
s
e
i
h
c
a
l
l
a
d
.
.
.
i
r
o
fi
e
i
r
Fio
nio
o
im
tr
a
m
l
e
d
i
h
g
o
tti i lu
tu
in
e
r
lo
o
c
i
ntasia
d
fa
e
e
d
ia
n
io
a
g
r
i
g
d
n
,
o
a
c
z
e
n
a
ir
g
r
r
le
a
e
io sbizz
r
p
o
r
Un tocco di
p
ò
u
p
i
s
i
c
i
g
g
o
IO ESTATE
,
io
c
n
a
r
’a
FIORI MATRIMON
d
i
r
o
fi
lo
o
NIO
Non s
PER UN MATRIMO
O O IN INVERNO
all’occhiello delle
heranno nemmeno
nc
ma
n
no
i
or
fi
ati al bouquet
n sono più rigide giacche di sposo e amici, magari inton un ottimo
no
a
ett
ch
eti
ed
re a essere
ggi, regole
e liberpuò avere maggior
a. I fiori, infine, olt
do
come un tempo. Si delle nozze, compresa la della spos decorativo possono essere utili quan e
i
rn
o
tor
sce
nt
set
no
i
me
Co
ele
tti
i.
tu
i si devono
tà un po’ in
precisi messagg
ola di base è che ess
vogliamo trasmettereper fare la scelta giusta è dunscelta dei fiori. La reg o della cerimonia.
so
eci
pr
to
ton
scegliere per le
- il significa
armonizzare con il
lle decisioni più im
Quali sono i fiori da con i fiori “di
de
o.
a
lig
un
bb
di
te
d’o
e
en
qu
tam
trimonio,
Si tratta cer
no schemi
? Ovunque si trova
la spierganizzazione del ma
portanti durante l’o addobbi e il bouquet e, per- nozze ne” (i più diffusi) per ogni mese e con vista
di
gli
gio
o
n
nt
sta
co
pu
are
l
un
ntano da
cupano
da coordin
zione e
ne di cosa rapprese
degli sposi. I fiori oc
ché no, con l’abito nello sposalizio: arricchiscono gazio nificato. Va detto che grazie all’innova perasu
sig
e
l
ale
ch
de
nt
an
me
to
ida
sta
ut
è
fon
no
So
esteri
ruolo
portazione da Paesi
lgono i
e i loro protagonisti.
i luoghi delle nozze in chiesa, l’addobbo delle case all’im oblema della stagionalità, ma se si sce locali,
pr
ni
il
bo
zio
ob
to
va
dd
lti
la
l’a
co
r
vil
di
pe
o
i
to
te
zat
ut
an
liz
sopratt
uet, l’auto e il ristor
fiori di stagione, e l bene all’ambiente.
degli sposi, il bouq
fa de
si
e
ia
rm
pa
ris
si
to.
a cornice
del ricevimen
ue, sempre un’ottim
I fiori sono, comunq della vita; possono colorare
rtanti
rno più imper i momenti impo
to. Figuriamo nel gio
e personalizzare l’even vita.
a
portante della propri i da scegliere è sempre legaLa tipologia di fior meglio optare (così dicono
zze,
ta alla data delle no per i fiori di stagione: in prie),
tor
set
l
de
i
ert
, garofano,
gli esp
lea, ginestra, camelia
mavera amarilli, aza sia, gladiolo, erica, lilla, gigli,
fre
narciso, margherite, lianto, primule, rododendro,
po
a,
ide
ch
or
mino, tulimimosa,
prifoglio, iris, gelso
clematide, croco, ca lea, camelia, fresia, margheaza
ca, altea
pani; in estate aster,
gardenia, fucsia, eri onia,
lo,
dio
gla
,
nio
pe
,
ino
rita, delfi
lup
o,
lilla, mughett
rosata, speronella, rose, rododendro, violacciocorchidea, calendula, tti, giglio tigrato; in autunno
ca, garofano a mazze erite, dalia, fresia, gladiolo,
rgh
orchidea, rose, ma nvolvolo; in inverno camelia,
co
li,
gig
s,
iri
,
ortensia
iris, gigli, orcche di agrifoglio,
fresia, genziana, ba .
ve
chidea, rose, bucane dobbi è d’obbligo affidarsi a
ad
gli
de
lta
sce
Nella
on gusto, sia
onista che abbia bu
un fiorista professi estro, e che sappia consigliardotato di fantasia ed ominante nelle composizioni
ed
vi bene. Il colore pr nco, secondo tradizione, ma
il bia
floreali deve essere colori pastello o più accesi se ci
i
ben vengano anche aperta campagna.
in
si trova ad esempio a deve esaltare l’architettura
L’addobbo in chies di linee e volumi: per una
ni
dell’edificio in termi ad esempio adatte margherite,
no
chiesa fuori città so n spighe di grano e da contorco
tulipani e girasoli, i, ma anche vasi in terracotta;
rd
no grandi foglie ve a stesse composizioni in scala
ies
sulle panche in ch i di raso. Per una chiesa mostr
ridotta legate da na dobbi che riproducono forme
ad
derna meglio usare chiese romaniche, barocche e
geometriche. Per le che dal punto di vista artistico
ric
composiziogotiche, già molto
igliabile avvalersi di
e decorativo, è cons ti grandi foglie e fiori eleganti,
en
re. Piccoli
ni classiche conten
lle panche e sull’alta
con fiori cadenti su
O
“
IN AUTUNN
, Girasoli,
um, Garofano, Calle ocus SaOrchidea Cymbidi
Cr
ia,
los
Bouvardia, Ce
Tuberosa, Sterlizia, idium, Crocus Sativus. Orchimb
Cy
a
ide
ch
Or
, Stelle di
tivus
chidea Phalaenopsis
dea Cymbidium, Or x, Bucaneve, Sterlizia AmarylIle
Natale, Agrifoglio, o (Rosa di Natale), Anemone,
or
leb
El
a,
os
lis, Mim
m.
Iris, Tulipani, Liliu
Agapan, Margherite, Iris,
Gerbere, Gelsomino Dahlia, Anthurium, Girasolle,
thus, Lisianthus, Ca ria, Lilium, Curcuma, Tubeme
li, Ginestra, Alstroe ia, Bocca di Leone, Orchidea
ard
rosa, Celosia, Bouv Sativus
Cymbidium, Crocus
A
NIO IN PRIMAVER
PER UN MATRIMO
rofano, Raa Phalaenopsis, Ga
Amaryllis, Orchide mino, Freesia, Iris, Palla di
lso
nuncolo, Peonia, Ge ulus), Tulipani, Calle, Lilium,
Op
um
rn
Neve (Vibu
Ortensia, Lirbere, Margherite,
Sterlizia, Rose, Ge , Girasoli, Ginestra, Alstroesianthus, Anthurium ma, Bocca di Leone, Bouvarmeria, Lilium, Curcu
dia, Celosia.
Presenta nella nuova sede
le nuove proposte del 2014
Esclusivista:
KITCHEN
SYSTEMS
”
PREVENTIVI GRATUITI
NUOVA SEDE: via F.lli Bandiera 9/A zona supermercato Billa
SPOSI
AGNESE E
31 DICEM
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
BARBARA
FRANCESC
BRE 1957
ATTANEO
NCO C
E GIANFRA
RIANO
987 - OMB
IO 1
14 FEBBRA
O BERGO
MI
EMM
26 N
AEU
OVEM
GO M
BRE 1
947
OLAS
- CRE
per la famiglia
ci
Portate
ra
la vost azione
p
parteci
e
di nozz
CHI
MOS
ANO

14
Vi siete sposati
o vi sposerete
tra gennaio
e giugno del
2014?
a
riservat
Offerta
ia
ti in Ital
en
d
si
ai re

IS
T
A
R
OG
T
N
E
AM
N
O
4
1
B
0
2
AB
L
PER I
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
i
e
d
foto stri
no
i
r
o
t
let
15
le
SSENA
N DO
MORGA
BELLI ESCAZZANO
M
O
B
A
PATRIZI MBRE 2005 - MO
E
11 SETT
MARIKA MADRAVIO
29 SETTEMBRE 2012
ROSI E A
12 FEBBR
LLI
BETTINE
CENZO
N
I
V
INA
E
LA
TA ARP
ANCILBRE 1972 - RIPAL
NTONIO
AIO 199
E LUIGI ROSSETTI
- BAGNOLO CREMAS
CO
ROCCO
4 - S. STE
FANO
8 OTTO
UGGERI PUBBLICITA’
Locapetiorneventi
IL FEUDO
DI AGNADELLO
Location per eventi
IL FEUDO
Al Feudo di Agnadello
troverete
professionisti qualificati
Al Feudo di Agnadello troverete professionisti
qualificati
che vi seguiranno
dallarealizzazione
progettazione del
che vi seguiranno dalla progettazione alla
alla realizzazione
vostro evento: ricevimento nuziale, meeting,
ceneevento:
aziendali
del vostro
ricevimento
nuziale,con
e feste private. La location viene concessa
in esclusiva
meeting, cene aziendali
ospitalità, professionalità, tranquillità e riservatezza.
e feste private.
La location viene
Al Feudo
di Agnadello
troverete professionisti qualificati
concessa
in esclusiva
con
Via Rivolta (Cascina S. Pietro) - AGNADELLO
ospitalità,
professionalità,
che (Cremona)
vi seguiranno
dalla progettazione alla realizzazione del
tel. +39 0373 976054 - cell. +39 345 1870387
349
5257240
tranquillità
e riservatezza
vostro/evento:
ricevimento nuziale, meeting, cene aziendali
DI AGNADELLO
i un sogno
Location per eventi
AMPIO PARCHEGGIO INTERNO
e feste private.
location
via La
Rivolta
6 viene concessa in esclusiva con
www.ilfeudodiagnadello.it - Email: [email protected]
ospitalità,
professionalità,
tranquillità e riservatezza.
AGNADELLO
(Cremona)
La realtà di un sogno
tel. +39 0373 976054
cell. +39 345 1870387
Via Rivolta (Cascina S. Pietro) - AGNADELLO (Cremona)
AMPIO
PARCHEGGIO
tel.
+39 0373
976054 -INTERNO
cell. +39 345 1870387 / 349 5257240
www.ilfeudodiagnadello.it
AMPIO PARCHEGGIO INTERNO
Email: [email protected]
www.ilfeudodiagnadello.it
- Email: [email protected]
Per il giorno
più bello passa da via Cavour a Crema!
16
SPOSI
SABATO 22 FEBBRAIO 2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
14 253 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content